Qual è il pericolo dei sintomi di astinenza?

Quando si abusa di alcol, una persona sviluppa una condizione chiamata sintomi di astinenza da alcol. Si manifesta come mal di stomaco, mal di testa, tremori del corpo e degli arti, nonché altri sintomi spiacevoli. Puoi far uscire rapidamente una persona da questo stato solo con l'aiuto di un narcologo. Sfortunatamente, la maggior parte degli alcolisti affronta il problema a modo suo: le manifestazioni della sindrome da astinenza da alcol sono attutite dall'alcol. Pertanto, la loro dipendenza dall'alcol aumenta..

Caratteristiche della malattia

La sindrome da astinenza da alcol si manifesta nei pazienti al secondo o terzo stadio dell'alcolismo sei o più ore dopo che la persona ha bevuto per l'ultima volta dopo una lunga abbuffata. Se parliamo di quanto dura la sindrome da astinenza, allora questo periodo va da quattro a quattordici giorni, se la persona non si abbuffa di nuovo. Molto dipende dai metodi utilizzati per alleviare l'astinenza da alcol..

La ragione principale per la comparsa della sindrome da astinenza da alcol è la dipendenza fisica del corpo dall'etanolo: sebbene l'alcol interrompa i processi metabolici e influisca negativamente sugli organi interni, il corpo dopo un po 'si adatta alla costante intossicazione. Pertanto, quando una persona esce dal bere e smette di bere, il corpo risponde alla cessazione dell'assunzione di tossine con vari disturbi..

Il cervello si ribella in modo particolarmente forte. Ciò è dovuto al fatto che l'etanolo non solo interrompe, ma rallenta anche tutti i processi che si verificano nel corpo, inclusa l'eccitabilità del cervello. Con un forte rifiuto dell'alcol, si osserva la sovraeccitazione di alcune parti del cervello e del sistema nervoso, che si fa sentire con sintomi caratteristici.

Questa condizione è chiamata sintomi di astinenza. È una sindrome di disturbi fisici e mentali che si sviluppa nei tossicodipendenti quando smettono di usare una sostanza psicoattiva dopo un uso prolungato. Nella 10a revisione della Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD-10), l'astinenza da alcol è il codice F10-3.

Esiste anche uno stato di astinenza con delirio (un disturbo psicologico accompagnato da oscurità della coscienza, allucinazioni, delirio). Questa malattia è popolarmente conosciuta come delirium tremens. Ha manifestazioni simili con sintomi di astinenza, poiché ne è una conseguenza, ma di solito si sviluppa dopo 7-10 anni dopo lo stadio avanzato dell'alcolismo.

Solo uno specialista può determinare esattamente ciò che una persona ha: uno stato di astinenza o delirium tremens. Se noti sintomi in un paziente che indicano sintomi di astinenza da alcol o delirium tremens, dovresti assolutamente cercare assistenza medica.

Caratteristiche della manifestazione

I sintomi da astinenza sono una condizione che si sviluppa gradualmente e differisce dai postumi di una sbornia, sebbene abbia caratteristiche simili. Nonostante il fatto che la sindrome da astinenza da alcol sia caratteristica del secondo o terzo stadio dell'alcolismo, alcune delle sue manifestazioni sono già evidenti nella prima fase. Questi sono secchezza delle fauci, debolezza, irritabilità, forte sudorazione, aritmia, dolore al cuore, lievi capogiri.

Il motivo principale della sindrome da astinenza, che è il codice F10-3 nell'ICD-10, è la necessità di acqua nei tessuti del corpo, poiché un'enorme quantità di liquido è stata spesa per combattere le tossine. Pertanto, in questa situazione, è meglio non prendere un bicchiere, ma bere quanta più acqua possibile. Inoltre, in questa fase c'è l'opportunità di superare i sintomi di astinenza da alcol a casa, per mantenere il desiderio di sbornia e non abbuffarsi.

Nel secondo grado di alcolismo, non solo i sintomi fisici, ma anche psicopatologici si fanno sentire e le manifestazioni della sindrome da astinenza da alcol sono espresse molto chiaramente. In questa fase, è quasi impossibile per una persona astenersi dall'alcol e non abbuffarsi.

Il tossicodipendente riduce significativamente il requisito per la qualità delle bevande alcoliche, nonché i valori morali. Un paziente senza alcol è eccessivamente agitato, molto irritato, aggressivo, incapace di concentrarsi, ricordare qualsiasi cosa, capire la situazione. Durante questo periodo, i sintomi della sindrome da astinenza da alcol si manifestano in:

  • cattivo sonno;
  • scambiarsi una stretta di mano;
  • forti mal di testa;
  • nausea, vomito, altri disturbi dell'apparato digerente;
  • sensazione di grave disagio;
  • sorgere paura senza motivo;
  • arrossamento della pelle;
  • picchi di pressione sanguigna;
  • palpitazioni;
  • rigonfiamento;
  • allucinazioni, deliri, che possono trasformarsi in epilessia.

Nella terza fase dell'alcolismo, una persona beve alcolici quasi sempre, non è in grado di resistere al desiderio di bere. Segni di sintomi da astinenza, che nell'ICD-10 ha il codice F10-3, si fanno sentire con convulsioni, pallore del viso, gambe e braccia blu. Una persona spesso soffre di sudore freddo, spesso ha incubi e compaiono gravi problemi cardiaci..

Va notato che la seconda e la terza fase dell'alcolismo sono caratterizzate dalla necessità di bere non solo a livello fisico, ma anche psicologico. Uno dei motivi è la comparsa di una sensazione di paura, insicurezza, ansia, che scompaiono dopo aver bevuto alcolici..

Perché l'aiuto del medico è importante

La sindrome da astinenza da alcol, che è il codice F10-3 nell'ICD-10, non si manifesta sempre con tutti i suoi segni caratteristici. I sintomi possono o meno essere così gravi. Molto dipende da quanto è durata l'abbuffata, dall'età, dal sesso, dalla costituzione del paziente, in quali dosi beve alcol. In presenza di altre malattie, anche i loro sintomi peggioreranno, il che peggiorerà le condizioni dell'alcolista.

Alcuni sintomi, come l'indigestione, l'insonnia, assomigliano a quelli di una sbornia, mentre le allucinazioni sono simili al delirium tremens. Ma un irresistibile desiderio di bere, che è accompagnato da una forte depressione, irrequietezza motoria, è caratteristico della sindrome da astinenza da alcol, che nell'ICD-10 ha il codice F10-3.

Se un alcolizzato viene privato dell'opportunità di bere, è molto probabile che la sindrome da astinenza da alcol si manifesti urlando, infuriando, chiedendo da bere e possa attaccare gli altri.

Se si tenta di rimuovere la sindrome da astinenza da alcol senza un aiuto professionale a casa, il disturbo può durare circa due settimane: è molto difficile far uscire il paziente da questo stato senza un aiuto qualificato. E anche se è possibile farlo a casa, esiste una cosa come la sindrome post-astinenza.

Si fa sentire dopo la fase acuta della sindrome da astinenza da alcol, che è caratterizzata da difficoltà di pensiero, problemi di memoria, reazione emotiva troppo forte, insonnia, problemi di coordinazione, incapacità di far fronte allo stress. La sindrome post-astinenza porta a una bassa autostima, che può riportare una persona alla bottiglia e andrà in abbuffata.

Trattamento e prevenzione

Per alleviare la sindrome da astinenza da alcol, che è il codice F10-3 nell'ICD-10, è necessario contattare un narcologo per un consiglio e, se possibile, portare un paziente. Per rimuovere un alcolizzato da un tale stato, sarà necessaria la disintossicazione del corpo. Per questo, i medici fanno tutte le azioni necessarie in caso di grave intossicazione alimentare..

Per fare questo, usa:

  • assorbenti (carbone attivo, ecc.);
  • complessi vitaminici e minerali;
  • antiossidanti (aumentano la resistenza del corpo alla carenza di ossigeno);
  • complessi di sale (accelerano l'escrezione di acetaldeide, un veleno che si forma dopo la scomposizione dell'alcol nel corpo);
  • sedativi (riducono lo stress emotivo, proteggono le cellule nervose dalla distruzione);
  • epatoprotettori (farmaci che ripristinano il fegato, che è coinvolto nella rimozione dei veleni dal corpo).

La disintossicazione non deve essere eseguita a casa senza consultare un medico, poiché ci sono varie controindicazioni, soprattutto se il paziente ha malattie croniche. Le persone che hanno problemi con il sistema cardiovascolare possono reagire duramente. Pertanto, idealmente, il trattamento non dovrebbe essere effettuato a casa, ma in ospedale..

Sebbene la disintossicazione possa rimuovere i veleni dal corpo, alleviare il paziente dai sintomi fisici, non eliminerà il desiderio di bere e quindi la sindrome post-astinenza può farsi sentire. Pertanto, i risultati del trattamento devono essere consolidati. Se una persona non è in grado di resistere autonomamente al desiderio di alcol, vengono utilizzati farmaci o codici psicologici.

Dovresti sapere che la codifica con l'aiuto di farmaci può essere utilizzata anche se il paziente non vuole sbarazzarsi della dipendenza (come fare, i parenti dovrebbero consultare un narcologo per evitare effetti collaterali). Il metodo psicologico è adatto solo a chi vuole davvero smettere.

Farmaci o codici psicologici alleviano la sindrome post-astinenza, alleviano il desiderio di alcol solo per un po '. Durante questo periodo, una persona deve imparare a vivere senza alcol (se necessario, l'installazione può essere ripresa alla fine del periodo). Pertanto, dopo la procedura, è imperativo visitare uno psicologo che determinerà il motivo per cui la persona sta bevendo e aiuterà a sbarazzarsene..

Per non sviluppare la sindrome post-astinenza, la persona non è tornata alla bottiglia e non è andata in binge, è importante impegnarsi nella prevenzione e visitare un centro di riabilitazione alcolica. Il fatto è che quando si abusa di alcol, una persona si degrada come persona, quindi il compito di tali istituzioni è restituire la fede dipendente in se stessi, aiutare con la socializzazione, insegnare a risolvere i problemi senza alcol.

Molto importante è anche il ruolo della famiglia, degli amici, dei conoscenti. Dovrebbero sapere: i tossicodipendenti non dovrebbero bere, anche se sono trascorsi 10 anni dall'ultima bevanda. Ciò porterà al fatto che tutte le installazioni torneranno e la persona andrà di nuovo in abbuffata. Pertanto, in nessun caso al paziente deve essere offerto di bere anche un paio di sorsi di birra..

Sindrome da astinenza - rimozione dei sintomi di astinenza

I sintomi da astinenza si verificano solo con l'alcolismo cronico. Una persona che beve moderatamente non ha una sindrome, ma c'è semplicemente una cattiva condizione fisica, che si normalizza da sola. La principale differenza tra i postumi di una sbornia e l'astinenza è che con l'astinenza, bere una dose aggiuntiva di alcol al mattino aiuta e, con un normale ritiro dall'alcol, non c'è tale necessità. Inoltre, con i postumi di una sbornia, è difficile per una persona con un corpo normalmente funzionante anche solo pensare a un'altra dose di alcol..

Astinenza da alcol e droghe

Cosa sono i sintomi di astinenza? L'astinenza è un sintomo psicopatologico e neurologico che si manifesta in risposta al rifiuto della dose abituale di un farmaco. Il fatto è che con l'uso regolare di alcol, ad un certo punto, c'è un riadattamento della regolazione biochimica del corpo. Il farmaco inizia a essere percepito come parte del metabolismo. E, naturalmente, con una mancanza di sostanza che entra nel corpo, inizia il crollo. Allo stesso tempo, se il periodo di astinenza del tossicodipendente non attende, ma utilizza una sostanza narcotica, i sintomi di astinenza vengono significativamente soffocati. Questo è il motivo per cui le persone cadono in alcolismo ubriaco o non riescono a togliersi la spina quando si tratta di droghe..

I sintomi di astinenza dopo aver smesso di bere alcolici si manifestano in modo inequivocabile. I sintomi di astinenza sono generalmente simili in tutti i bevitori. Deve essere distinto da una normale sbornia per trarre conclusioni sul fatto che una persona sia malata di alcolismo o meno..

Se c'è astinenza, il problema è già abbastanza grave, poiché la persona ha formato una dipendenza fisiologica, che rafforza il

Sindrome da astinenza: trattamento di qualità

8 495 432 18 47

Come distinguere i sintomi di astinenza da alcol da una sbornia?

1. Differenze nel tipo di astinenza da alcol sperimentato da un alcolista

I sintomi di una sbornia e di astinenza sono simili in molti modi. Ne parleremo di seguito. Ma la ragione per la condizione con sintomi di astinenza quando si rifiuta l'alcol è il desiderio di consumare un'altra dose di alcol..

Il trattamento dei sintomi da astinenza deve essere necessariamente graduale. Molti biologi disinformati ritengono che sia meglio isolare il bevitore dall'alcol in linea di principio. Tuttavia, un passo improvviso per smettere di bere può provocare una serie di conseguenze indesiderabili, incluso l'arresto cardiaco. Ciò non significa che è necessario dare a una persona al momento dell'astinenza di bere di nuovo allo stato di incoscienza, ma è anche categoricamente sconsigliato privarlo di una dose minima di alcol..

2. Differenze nell'atteggiamento nei confronti dell'alcol

Con l'alcolismo, una persona sviluppa uno stadio di tolleranza stabile all'alcol. La tolleranza è solitamente intesa come la tolleranza all'alcol e lo stato di una persona dopo averlo bevuto. Se, con la solita suscettibilità, è sufficiente che una persona beva mezzo litro di birra per provare vertigini, euforia, allora con l'alcolismo una persona può bere molto fino a quando non sente almeno uno stato spiacevole stabile, quando non vuole più bere e non può.

È impossibile prevedere per quanto tempo dureranno i sintomi di astinenza. Il più delle volte, le persone non hanno tempo per scoprirlo, innaffiando lo stato con un'altra porzione di alcol. In generale, con l'alcolismo cronico, lo stato dei sintomi di astinenza può durare fino a 14-20 giorni. La maggioranza semplicemente non può resistere a questo tormento..

L'alcolismo si sviluppa gradualmente. All'inizio la tolleranza alle dosi di alcol aumenta, poi raggiunge un certo punto. Da quel momento in poi, una persona beve costantemente quanto la sua dose si adatta. E già sullo sfondo di una tolleranza stabile, può verificarsi un cambio di regolazione biochimica.

E quando ciò accade, una persona capirà cos'è la sindrome da astinenza da alcol, quando al mattino nessuna medicina per l'alcolismo lo aiuterà, tranne che per un altro bicchiere.

I sintomi da astinenza a casa non vengono trattati totalmente, puoi solo ridurre i sintomi. Una persona che è dipendente dall'alcol non sente né l'odore sgradevole dell'alcol né il sapore amaro. Anche l'odore dei fumi, prodotti di decomposizione dell'etanolo, non infastidisce il tossicodipendente. Ma la dose assunta migliora la salute, aumenta l'efficienza e generalmente porta una persona in uno stato di prontezza al combattimento. Come rimuovere i sintomi di astinenza, le persone pensano solo quando l'abbuffata dura da un tempo eccessivamente lungo.

3. La presenza di dipendenza

La rimozione dei sintomi di astinenza dipende dalla quantità di alcolici. Nel tempo, con l'alcolismo, il volume di alcol consumato aumenta costantemente. Se, con l'ubriachezza domestica, una persona è in grado di smettere di bere per almeno 8 mesi e ciò non gli causa un disagio significativo, i sintomi di astinenza con l'alcolismo richiederanno comunque un trattamento. Semplicemente perché i sintomi di astinenza non rinunceranno all'alcol. Un paio di settimane dopo il sollievo dei sintomi di astinenza, secondo le recensioni, c'è un forte desiderio di alcol. Il corpo è purificato, non c'è dolore, l'ansia è alleviata, il sonno è normalizzato. Ma il desiderio psicologico è attivato.

Sindrome da astinenza - Trattamento a casa

La rimozione dei sintomi di astinenza dovrebbe essere affrontata in caso di abbandono di qualsiasi dipendenza. Dopotutto, è lui che provoca una persona a riutilizzare. La maggior parte dei sintomi psicologici e psicosomatici dei sintomi di astinenza sono simili per tutti i tipi di dipendenze. Esso:

Debolezza, apatia, letargia, affaticamento.

Irritabilità, disturbi del sistema nervoso autonomo.

Cattivo umore, insonnia e sonnolenza.

In caso di aggravamento della condizione, ci sono dolori allo stomaco, sudorazione, mal di testa, feci sconvolte, nausea, flatulenza, pressione, pallore della pelle, una parvenza di uno stato di trance. La memoria, l'attenzione peggiora, compaiono distrazioni, dimenticanze, diminuiscono le capacità mentali. Inoltre, i sintomi di astinenza si manifestano quando si smette di fumare, che, a proposito, è accompagnato da un aumento dell'appetito a causa di connessioni neurali compromesse e l'emergere di un meccanismo per sostituire i bisogni.

Come alleviare i sintomi di astinenza a casa?

Con i sintomi di astinenza, il trattamento domiciliare dipende in gran parte dai seguenti fattori:

Il tempo dell'abbuffata e dell'assunzione di alcol. Più a lungo e più una persona ha bevuto, più è difficile tirarlo fuori dallo stato di astinenza a casa senza l'aiuto di uno specialista..

La presenza di malattie concomitanti e, in particolare, lesioni cerebrali.

La qualità dell'alcol. Molto spesso, i decessi si verificano proprio perché le persone usano alcolici surrogati e fatti in casa.

Trattamento della sindrome da astinenza: poco costoso e anonimo

I sintomi da astinenza nel trattamento domiciliare possono essere rimossi solo se i parenti si comportano correttamente. In nessun caso dovresti incolpare il paziente, organizzare un procedimento per lui e leggere le annotazioni. Nessuna aggressione. Una persona non solo non ascolterà e non accetterà rimproveri, ma potrebbe anche mostrare una seria aggressività reciproca, che sarà semplicemente pericolosa per la vita dei membri della famiglia.

Se vedi che la persona amata sta avendo sintomi di astinenza, devi assicurarti che la persona non abbia delirium tremens o sintomi di esso. Il delirium tremens è chiamato psicosi alcolica, che si sviluppa quando la sindrome da astinenza non viene adeguatamente trattata a casa..

Di solito la febbre si manifesta dopo un prolungato consumo eccessivo di alcol nel 4-5 ° giorno dopo aver smesso di bere e l'assenza di trattamento dei sintomi di astinenza con farmaci e contagocce. Se dopo aver smesso di alcol è trascorsa più di una settimana, il delirium tremens non si verificherà, se non è accaduto prima.

Il trattamento dei sintomi di astinenza da alcol deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico se si notano sintomi di delirio (febbre)

8 495 432 18 47

Una persona perde l'orientamento nello spazio, reagisce in modo strano agli altri, sperimenta allucinazioni uditive e visive.

Non riconosce le persone vicine, le chiama con nomi o soprannomi di altre persone.

Ha paure intense, incubi, insonnia o sogni disturbati.

Discorso eccessivamente agitato, aggressivo, incoerente, mente annebbiata.

Lacune nella memoria

Se noti questi sintomi, non si può parlare di alcun trattamento domiciliare per i sintomi di astinenza. Non puoi affrontare il delirium tremens da solo, qui avrai bisogno di farmaci professionali per l'alcolismo e i sintomi di astinenza da alcol.

Chiama immediatamente un narcologo. Fino al 15% degli alcolisti ubriachi muore di delirium tremens.

Il fatto stesso che una persona cada nella febbre parla di gravi patologie nel sistema nervoso centrale, nel tempo una persona perderà completamente la capacità di lavorare e vivere nella società.

È molto importante capire che le sindromi da astinenza non possono essere soppresse sconsideratamente con le pillole, e ancora di più è impossibile trattare i sintomi di astinenza con rimedi popolari. Non solo porta la sindrome da astinenza nell'alcolismo cronico a uno stato di delirio, ma può anche semplicemente uccidere una persona.

Per interrompere i sintomi di astinenza da alcol, il trattamento deve includere una riduzione graduale della dose di bevande alcoliche.

Ciò riduce il rischio di attacchi epilettici, gravi sbornia, complicazioni cardiache e, di fatto, delirio..

È impossibile interrompere bruscamente l'abbuffata, soprattutto se la sindrome da astinenza con alcolismo è molto pronunciata. Ma invece di alcol, puoi mescolare la glicerina (glicerolo) con l'acqua e sostituire gradualmente la dose di alcol con questa miscela. I tossicodipendenti esperti usano questo trattamento per i sintomi di astinenza da alcol. 1 bottiglia di glicerina viene miscelata con acqua in un rapporto da 1 a 2, questa miscela sostituisce l'alcol. Va bevuto in un volume di 30-50 ml di soluzione 2-3 volte al giorno. Essendo un alcool polivalente, la glicerina viene percepita dall'organismo in uno stato di astinenza, la sindrome nell'alcolismo è abbastanza normale, allevia i sintomi del processo. Puoi utilizzare il servizio di specialisti e uscire senza problemi dall'abbuffata a casa o in una clinica per il trattamento della droga.

Sindrome da astinenza: trattamento domiciliare

Se con delirium tremens è chiaro cosa fare e come agire, allora come eliminare la sindrome da astinenza da alcol in una situazione meno avanzata?

Quando si trattano i sintomi di astinenza con l'alcolismo, non è possibile:

Sovraccaricare il tossicodipendente con un duro lavoro, influirà negativamente sullo stato del sistema cardiovascolare.

Fai una doccia di contrasto e generalmente abusa dei trattamenti con l'acqua.

Il sollievo dai sintomi di astinenza con l'alcolismo è possibile con l'uso dei seguenti farmaci:

Vitamine del gruppo B. Puoi usare iniezioni o compresse individuali, puoi usare le vitamine "Complivit", "Selmevit", che contiene anche molti antiossidanti. A proposito, sono le vitamine del gruppo B che vengono somministrate al paziente durante l'installazione dei contagocce quando si trattano i sintomi di astinenza a casa con l'alcolismo. Sono indicate le vitamine per lo sport, come Animal Pak di Universal Nutrition, complessi di amminoacidi che migliorano lo stato del corpo nel suo complesso, in generale farmaci per il trattamento dei sintomi di astinenza nell'alcolismo a base di adattogeni, ad esempio il ginseng.

Acido succinico e compresse a base di acido malico e acido acetico per stimolare il metabolismo. Puoi anche usare farmaci per i sintomi di astinenza con l'alcolismo, che contengono queste sostanze.

Qualsiasi altro farmaco all'insaputa del medico non deve essere assunto con sintomi di astinenza e sintomi di astinenza dopo un'abbuffata. Suggerimenti per alleviare i sintomi di astinenza nell'alcolismo, che sono abbondanti su Internet, possono essere utilizzati solo dopo una consultazione telefonica con un narcologo. Se vuoi farlo da solo, chiama almeno un narcologo per scoprire come alleviare i sintomi di astinenza da alcol. In questo modo, proteggerai te stesso e salverai la vita e la salute di una persona cara..

Cosa succederà dopo la rimozione dei sintomi da astinenza: quanto dura la sindrome da astinenza per l'alcolismo?

In pratica, i sintomi di astinenza persistono per più di un mese, anche se una persona fa uso di droghe, se gli è stata somministrata una flebo, se cerca di condurre uno stile di vita sano e non beve alcolici. I sintomi di astinenza non si sviluppano con l'alcolismo domestico o l'alcolismo del fine settimana, poiché i sintomi di astinenza sono una conseguenza dell'alcolismo. Ti aiuteremo ad allontanarti dall'alcol e a sottoporsi a una riabilitazione completa per l'alcolismo.

Quindi, ad esempio, la sensazione di mancanza di liquidi nel corpo (nel linguaggio comune, "secco") si avverte più di 30 giorni dopo l'ultima dose di alcol. La sindrome da astinenza da alcol quando trattata a casa può essere rapidamente alleviata da sola solo mettendo più contagocce in fila, in altre parole, è necessario gocciolare un alcolizzato e alleviare le voglie inserendo un bloccante per l'alcolismo. Innanzitutto, è necessaria la disintossicazione dall'alcol e la plasmaferesi per rimuovere i prodotti di decadimento dell'etanolo dal corpo, quindi sarà necessaria l'introduzione di vitamine e sostanze nutritive, poiché il corpo inizierà a riprendersi rapidamente.

Avrai bisogno di farmaci per il trattamento dei sintomi di astinenza con l'alcolismo, ad esempio antidepressivi, farmaci che ripristinano le funzioni del sistema nervoso centrale. Il farmaco "Mexidol" si è dimostrato efficace

Il trattamento farmacologico dei sintomi di astinenza con l'aiuto di "Phenazepam", "Corvalol", "Valocordin" è severamente vietato. L'uso di questi farmaci può essere fatale. Donormil è consigliato invece di Phenazepam..

È meglio usare "Veroshpiron" come diuretico, ma non dovrebbe essere assunto se il paziente continua a prendere alcol per un po 'di tempo. Tuttavia, non è possibile assumere la stragrande maggioranza dei farmaci contemporaneamente all'alcol, in particolare l'acido acetilsalicilico, "Citramon", che contiene anche acido. Bere aspirina (acido acetilsalicilico) con l'alcol può causare sanguinamento dello stomaco. La differenza tra l'assunzione del farmaco e l'alcol dovrebbe essere di almeno 2 ore.

Gli assorbenti possono e devono essere presi: carbone attivo, Enterosgel o Polyphepan (è scomodo berlo, ma è più economico). Si consiglia inoltre vivamente di assumere molti liquidi, bere bevande a base di latte acido con un gusto salato (abbronzatura, ayran), ma puoi farlo con il kefir..

Mal di testa, tremori dopo abbuffate e dolori dopo una sbornia e sintomi di astinenza sono ben alleviati da una miscela di 2 compresse di analgin e 2 compresse di drotaverina (no-shpy).

Dopo un'abbuffata, non è possibile modificare le bevande alcoliche per ridurre il grado di alcol consumato. Se una persona sta cercando di uscire dallo stato di astinenza e ha bevuto la vodka in un'abbuffata, la vodka dovrebbe continuare a essere consumata in micro dosi per diversi giorni mentre dura la sindrome da astinenza. Il trattamento a casa con i medicinali può essere iniziato solo dopo che è stata assunta l'ultima dose di alcol e la successiva non è pianificata. L'eccezione sono i composti vitaminici e gli acidi succinico e malico..

Tutti gli altri medicinali, specialmente quelli che influenzano direttamente lo stato del sistema nervoso e del cuore, sono pericolosi per la vita senza la conoscenza di un medico!

8 495 432 18 47

Quando è imperativo vedere un narcologo con sintomi di astinenza?

Se noti che una persona ha:

Interruzioni nel lavoro del cuore.

Dolore persistente all'addome, accompagnato da nausea, amarezza in bocca.

Pelle e sclera itteriche.

Premendo dolori dietro lo sterno, che si irradiano alla scapola.

Attacchi di soffocamento, mancanza di respiro, occhi sfocati.

Ridotta sensibilità cutanea, difficoltà a deglutire, grave debolezza degli arti o tremori.

Sgabello offensivo, bruno-giallastro e marrone-nero, che cola, voglia di avere un movimento intestinale.

Mal di testa pulsante o pressante (cintura), visione offuscata, mosche davanti agli occhi.

Saliva che esce dagli angoli della bocca, vertigini, debolezza.

Bruciore dietro lo sterno, che si irradia sotto la scapola -

Chiama immediatamente un narcologo! Prenditi cura di te!

4 opzioni per il decorso dei sintomi di astinenza

La sindrome da astinenza, o sintomi da astinenza, è una condizione che si verifica quando si utilizzano sostanze che hanno un effetto dannoso sul corpo umano. Questo vale non solo per l'alcol, ma anche per altri agenti narcotici. Quanto sia pericolosa questa condizione è nota a tutti i medici..

Le principali cause e il meccanismo dello sviluppo dei sintomi di astinenza

I sintomi da astinenza sono caratterizzati da una varietà di manifestazioni che si verificano dopo la cessazione dell'uso di una sostanza psicoattiva (PAS), sia essa alcol o droghe. Questa condizione può verificarsi anche quando la dose dell'agente chimico utilizzato viene ridotta..

I sintomi da astinenza fanno parte della sindrome da dipendenza e, come sapete, il decorso e la sua durata dipenderanno direttamente dalla sostanza utilizzata e dalle sue caratteristiche. L'inizio più lento della formazione dell'astinenza si verifica con l'uso di hashish, alcol. Cambiamenti quasi fulminei si verificano con la tossicodipendenza da oppiacei e cocaina.

Ciò che provoca lo sviluppo di sintomi di astinenza

Il tipo più comune di sindrome da astinenza è l'astinenza da alcol, a causa del frequente e diffuso abuso di alcol e dei suoi sostituti. Questo complesso di sintomi patologici include cambiamenti autonomici, psicologici, neurologici e somatici e si verifica in persone con stadi 2 e 3 di alcolismo.

Spesso si sente parlare di postumi di una sbornia, ma i sintomi di astinenza sono in qualche modo diversi. Prima di tutto, con i postumi di una sbornia, non c'è una voglia irresistibile di alcol; anzi, durante questo periodo, al contrario, c'è un po 'di disgusto. Anche il criterio del tempo è importante: la sbornia scompare in poche ore, mentre i sintomi di astinenza possono durare fino a diversi giorni..

La sindrome da astinenza non si manifesta immediatamente, ma dopo un certo periodo di abuso regolare di sostanze psicoattive. Questo periodo di solito dura fino a 10-15 anni. Nei giovani e nelle donne, la progressione di una malattia cronica come l'alcolismo si verifica più rapidamente..

Meccanismo di sviluppo

Al giorno d'oggi non è più un segreto per nessuno che il corpo di alcune persone non sia in grado di abbattere e processare l'alcol. Ciò è dovuto all'assenza di un enzima specifico: l'alcol deidrogenasi. Questo enzima è prodotto nel fegato. L'etanolo è anche utilizzato dalle catalasi e dal sistema di ossidazione dell'etanolo. Il risultato intermedio della degradazione dell'alcol è la sostanza tossica acetaldeide. È lui che colpisce patologicamente tutti i sistemi e gli organi, principalmente il cervello, e provoca lo sviluppo dell'astinenza.

Cosa succede nel corpo?

La sintesi della dopamina, un neurotrasmettitore nelle cellule cerebrali, viene interrotta. Con il consumo di alcol a lungo termine, le riserve e la produzione di nuova dopamina sono ridotte. Le molecole di alcol si legano ai recettori vuoti e formano una dipendenza mentale da una sostanza psicoattiva.

Nella seconda fase dell'alcolismo, non solo la degradazione della dopamina è elevata, ma aumenta anche la sua produzione. Questo spiega l'aspetto nel quadro clinico di un complesso di sintomi vegetativi, disturbi del sonno notturno, sbalzi d'umore, ansia, irritabilità, astenia e cali di pressione sanguigna.

Pertanto, il livello di dopamina determina direttamente il quadro dei sintomi di astinenza, consente di sviluppare psicosi alcolica. Con tutto ciò, la privazione di ossigeno aumenta non solo del cervello, ma anche di altri organi..

Classificazione

Esistono diverse opzioni per la classificazione dell'astinenza, poiché è necessario tenere conto non solo della gravità della condizione, ma anche della durata dei sintomi, della predominanza di una particolare clinica psicopatologica.

  • Il 1 ° grado di astinenza si verifica più spesso durante il passaggio al 2 ° stadio dell'alcolismo. L'abbuffata di solito dura diversi giorni. Esiste anche un concetto come "abbuffata del fine settimana", che caratterizza la particolarità del consumo di bevande alcoliche nel nostro paese. Dopo un fine settimana alcolico, una persona che va a lavorare si sente debole, l'astenia, la concentrazione dell'attenzione e la compostezza diminuiscono, l'umore è instabile. Il corpo inizia a segnalare difficoltà in vari modi: nausea, sbalzi di pressione, sudorazione, intorpidimento degli arti, secchezza delle mucose.
  • Il grado 2 di astinenza è caratterizzato da un aumento della durata del consumo di alcol e disturbi neurologici sotto forma di tremori delle estremità e della lingua, andatura instabile, dispepsia, arrossamento della sclera.
  • Il 3 ° grado di sindrome da astinenza corrisponde al 3 ° stadio dell'alcolismo. Il binge drinking dura già 10-15 giorni con un breve intervallo di luce. Anche i disturbi delle funzioni mentali si uniscono ai disturbi somatici. L'umore è basso per la maggior parte del tempo, nulla porta piacere, cresce l'ansia e una sensazione di inutilità, il sonno è disturbato, l'irritabilità e l'aggressività sono possibili.

In base alla tempistica dell'inizio dell'astinenza, si distinguono manifestazioni precoci (fino a 48 ore) e tardive (2-4 giorni). Il punto di partenza in questo caso è il momento in cui l'alcol smette di entrare nel corpo. L'intero spettro dei disturbi (vegetativi, mentali, somatici) può essere visto durante questo periodo. In definitiva, questo può portare allo sviluppo di allucinazioni, delusioni, disturbi della coscienza, crisi epilettiche e sviluppo di psicosi..

La separazione dei sintomi di astinenza può essere eseguita per il sistema d'organo più colpito.

  • variante cerebrale: il cervello è l'organo più sensibile all'intossicazione e all'ipossia. A causa del buon afflusso di sangue e dei numerosi vasi collaterali, viene colpito prima di tutto dagli altri organi. Manifestato da svenimenti, convulsioni epilettiche, vertigini, mal di testa;
  • opzione neurovegetativa: si verifica più spesso di altre. Le crisi vegetative si manifestano con una forte fluttuazione della pressione sanguigna, astenia, sudorazione, tremori degli arti, secchezza delle mucose, mancanza di respiro, palpitazioni, disturbi del sonno;
  • variante somatica: l'etanolo, passando per il tratto gastrointestinale, ha localmente un effetto dannoso sulle mucose dell'esofago, dello stomaco, dell'intestino. Il fegato soffre e cerca di riciclare le sostanze tossiche. Di conseguenza - frequenti sintomi dispeptici sotto forma di nausea, vomito, diarrea, dolore addominale;
  • variante psicopatologica: cambiamenti nella psiche sotto forma di depressione, ansia, disturbi del sonno, allucinazioni, delusioni, diminuzione della memoria e dell'attenzione, diminuzione della critica alle proprie condizioni. I tratti del carattere sono affilati, una persona diventa più conflittuale, aggressiva nei confronti degli altri.

Manifestazioni o sintomi principali

Se consideriamo l'astinenza nel suo insieme, si possono distinguere i seguenti principali complessi di sintomi:

  • vegetativo;
  • somatico;
  • neuropsichiatrico.

La gravità di ciascuno di questi gruppi sarà determinata dalla sostanza psicoattiva utilizzata. Quindi, con l'abuso dei barbiturici, il quadro clinico psicopatologico viene prima, e con l'uso di oppio e hashish, il quadro vegetativo.

L'astinenza non è uno stato fulmineo, ma un processo con le sue fasi. Alla fine del periodo di astinenza, i sintomi scompaiono nell'ordine inverso. Le manifestazioni più recenti scompaiono più velocemente..

Quindi, i sintomi di astinenza in sostanza rappresentano un cambiamento nelle qualità interne e nelle proprietà del corpo affinché l'ambiente corrisponda alle condizioni di intossicazione. Quando cessa l'assunzione di una sostanza, il corpo è in condizioni di scompenso.

Vale la pena notare che si distinguono anche sintomi di astinenza aspecifici: ansia, umore basso, disturbi del sonno, astenia, desiderio di continuare a prendere la sostanza, disturbi del sistema nervoso autonomo. È tipico di tutti i tipi di tossicodipendenza e abuso di sostanze. Lo specifico dipende dall'agente specifico utilizzato.

La sindrome da astinenza da alcol (AAS) è una condizione patologica, il risultato della cessazione dell'assunzione di alcol nel corpo durante il suo uso prolungato e la formazione di voglie per esso.

C'è una differenza tra una sbornia e sintomi di astinenza??

La condizione, comunemente chiamata postumi di una sbornia, non è intrinsecamente sintomi di astinenza. Questa è solo una sorta di risposta del corpo all'eccessivo ubriachezza. Con i postumi di una sbornia, non c'è bisogno irresistibile di riprendere a bere. Piuttosto, al contrario, persistente avversione ai sintomi vegetativi. È impossibile morire per i postumi di una sbornia, ma per i sintomi di astinenza - sì.

Fasi dei sintomi di astinenza.

La sindrome da astinenza nell'alcolismo ha un corso graduale. 4 fasi sono suddivise in base ai sintomi clinici dalle manifestazioni minime a quelle gravi.

Laurea AASSegni clinici
ioAAS leggero.

Sensazione di debolezza, astenia, riduzione della concentrazione, andatura e sguardo instabili.

IIAAS moderatamente pronunciato.

Difficoltà nel contatto visivo, aumento dell'ansia e dell'ansia, aumento della frequenza cardiaca e della frequenza cardiaca, disturbi del sonno, perdita di appetito.

IIIEspresso AAS.

Mancanza di contatto visivo, anoressia, disturbi della coscienza, allucinazioni.

IVAAS pesante.

Gravi sintomi autonomici, tachicardia, mancanza di respiro, sudorazione, mancanza di contatto visivo, allucinazioni, possibili convulsioni, mancanza di sonno e appetito.

Conferma della diagnosi

I sintomi da astinenza devono essere necessariamente differenziati con altri sintomi di abuso di sostanze, nonché con disturbi mentali come depressione, condizioni accompagnate da ansia e disturbi del sistema nervoso autonomo, psicosi.

I narcologi usano una scala speciale per determinare la gravità dei sintomi di astinenza e le sue varianti.

È necessario distinguere l'astinenza da altre malattie somatiche, che possono essere accompagnate da alterazione della coscienza e sintomi neurologici. Ad esempio, ictus, attacco ischemico transitorio, infarto miocardico, scompenso del diabete mellito possono dare una clinica per l'astinenza. Queste condizioni richiedono cure specialistiche urgenti ed esami clinici strumentali per l'accurata verifica della diagnosi..

Possibili complicazioni della condizione

Le complicazioni di qualsiasi intossicazione possono portare a insufficienza multiorgano a causa di danni ingenti agli organi bersaglio: reni, fegato, cervello, cuore. Può verificarsi un arresto cardiaco o respiratorio improvviso. Assistenza intempestiva, una dose tossica eccessiva di una sostanza psicoattiva può essere fatale.

Un approccio integrato al trattamento della sindrome da astinenza da alcol

Il trattamento delle condizioni narcologiche viene effettuato solo in ambiente ospedaliero, sotto la supervisione di narcologi. La terapia nel periodo iniziale è urgente, volta a fermare l'assorbimento e l'azione della sostanza patologica (disintossicazione, stabilizzazione del lavoro degli organi interni). Dopo la rimozione della condizione acuta, viene eseguita una terapia di mantenimento a lungo termine e multicomponente: terapia vitaminica, terapia antidepressiva, ecc..

Rimozione di un attacco

Motivi per il trattamento nel reparto narcologico:

  • allucinazioni;
  • crisi epilettiche;
  • coscienza alterata (restringimento, oscuramento o spegnimento della coscienza);
  • disordini metabolici: disidratazione, esaurimento, aumento della temperatura;
  • violazione della compensazione dei sistemi di organi o il fenomeno del fallimento di più organi;
  • disturbi mentali (depressione, psicosi, ansia grave).

La terapia infusionale prevede l'introduzione di una soluzione di glucosio, soluzioni metaboliche correttive (colloidi e cristalloidi) per eliminare intossicazioni e coaguli di sangue, per prevenire disturbi somatici. È possibile la plasmaferesi.

Con ansia, paura e ansia espresse, i farmaci anti-ansia vengono utilizzati in corsi brevi, a piccoli dosaggi. I tranquillanti migliorano anche il sonno, hanno un effetto miorilassante e prevengono l'insorgenza della sindrome convulsiva. Vengono utilizzati principalmente diazepam, fenazepam e lorazepam.

Gli adrenobloccanti nella terapia di astinenza sono usati per alleviare gravi sintomi autonomici, abbassare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca.

Terapia a lungo termine

I neurometaboliti sono usati nella terapia a lungo termine dell'astinenza e della tossicodipendenza in generale. I farmaci nootropici attivano l'attività dei neuroni cerebrali, combattono l'ipossia e lo stato astenico: Piracetam, Lucetam, Pantocalcina.

La terapia vitaminica è importante anche durante la fase del trattamento di mantenimento. Per la maggior parte, le vitamine del gruppo B, C, PP sono estremamente importanti. Il corpo diminuisce il contenuto di vitamine come B6 (piridossina), B2 (riboflavina), B12 (cianocobalamina), acido ascorbico (vitamina C), niacina (vitamina PP). Le vitamine possono essere iniettate nel corpo per via intramuscolare, endovenosa, gocciolare, perché la capacità di assorbimento dell'intestino tenue diminuisce con l'intossicazione. Anche la concentrazione di ioni di magnesio, calcio, potassio, sodio è violata. Uno squilibrio di ioni e vitamine può portare a gravi disturbi del sistema cardiovascolare, dei reni, del fegato e causare lo sviluppo di patologie neurologiche.

Gli epatoprotettori sono sostanze speciali che possono proteggere e ripristinare le cellule del fegato (ad esempio l'acido ursodesossicolico). Il fegato sotto l'influenza delle tossine ha il carico principale.

Gli antidepressivi sono utili per il declino dell'umore persistente ea lungo termine. Inoltre, questi farmaci aiutano a combattere la crescente attrazione patologica per la sostanza..

Gli antipsicotici vengono utilizzati attivamente in presenza di sintomi psicotici, eccitazione motoria pronunciata, esplosioni emotive nel quadro clinico dell'astinenza (aminazina, sonapax, aloperidolo, sulpiride).

I farmaci normotimici sono necessari per stabilizzare l'umore di fondo, ridurre il desiderio di tensioattivi. La carbamazepina e l'acido valproico possono anche prevenire le crisi epilettiche.

Previsione

Nei casi lievi, l'astinenza da alcol scompare dopo poche ore da sola. In casi gravi e alcolismo prolungato, i sintomi di astinenza possono durare per diversi giorni. Si verificano enormi danni agli organi interni. Non puoi fare a meno di un'assistenza medica qualificata.

Invece di una conclusione

L'alcolismo non è inizialmente percepito come una malattia. Giorno dopo giorno, le persone che bevono alcol rafforzano la loro dipendenza da una sostanza psicoattiva. Niente li attrae e non porta più gioia nella vita come l'alcol. All'insaputa di se stesso, una persona diventa un alcolizzato. Una malattia cronica, l'alcolismo, si aggrava nel tempo, va nelle fasi 2 e 3. E nella mente di ogni persona che beve, il pensiero di fermare l'abuso più di una volta è scivolato.

Dopo una lunga abbuffata, astenersi dal riprendere l'uso di alcol sedativo porta a sintomi di astinenza. La sua gravità può variare da lieve a grave. L'astinenza è caratterizzata da disturbi autonomici, somatici e mentali. A volte questi cambiamenti nel corpo sono irreversibili e possono portare alla morte..

In caso di sintomi da astinenza, è necessario cercare un aiuto qualificato da un narcologo. Il trattamento di questa condizione patologica è complesso, prima urgente, poi a lungo termine. Prima di tutto, è necessario rimuovere l'intossicazione, prevenire gli effetti dannosi delle tossine sugli organi ed evitare complicazioni. Viene eseguita una massiccia terapia infusionale, vengono somministrati tranquillanti, anticonvulsivanti, bloccanti adrenergici. Dopo il sollievo dalla condizione acuta, viene eseguita una terapia di supporto.

Il complesso utilizza: terapia vitaminica, epatoprotettori, nootropi, antidepressivi, antipsicotici, normotimici, ecc. I sintomi di astinenza lievi possono scomparire dopo un po 'da soli. Ma i casi gravi sono pericolosi con un esito letale e richiedono cure e monitoraggio in un ospedale narcologico..

Abbiamo lavorato duramente per assicurarci che tu possa leggere questo articolo e saremo lieti di ricevere il tuo feedback sotto forma di valutazione. L'autore sarà lieto di vedere che sei stato interessato a questo materiale. Grazie!

Sindrome da astinenza: sviluppo, sintomi, trattamento, prognosi

La sindrome da astinenza è un complesso di sintomi patopsicologici che si sviluppa al rifiuto di utilizzare una sostanza psicotropa, che ha vari gradi di gravità e causa disagio psicofisico. Quando un paziente smette improvvisamente di usare alcol o droghe, la sua salute si deteriora in modo significativo e rapido. Questa sostanza è incorporata nelle reazioni biochimiche del corpo e diventa vitale. Se smette di venire in una certa quantità, si sviluppano sintomi di astinenza e si forma un desiderio persistente di prenderlo di nuovo..

L'astinenza si verifica spesso con l'alcolismo, un po 'meno spesso con la tossicodipendenza ed estremamente raramente con l'uso di determinati farmaci: analgesici narcotici, ipnotici e psicofarmaci.

Le manifestazioni cliniche dell'astinenza da alcol sono simili a una sbornia comune, ma sono caratterizzate da un desiderio irresistibile di alcol e un periodo più lungo di malessere.

Il motivo del ritiro è l'uso continuo di alcol per un lungo periodo, dopodiché la sua assunzione nel corpo si interrompe bruscamente. La mancanza di sostanze psicoattive porta allo sviluppo dell'astinenza non solo tra gli alcolisti, ma anche tra tossicodipendenti e fumatori.

La patologia si manifesta con iperidrosi, palpitazioni, tremori alle mani, discordanza dei movimenti, insonnia, umore depresso, irritabilità. Una persona malata diventa disabile, aggressiva, psicotica. Oltre ai sintomi neurologici, la sua temperatura corporea aumenta, l'appetito è disturbato, compaiono segni di dispepsia. I pazienti si sentono male senza alcol. Per migliorare il loro stato psico-emotivo, hanno bisogno di aumentare costantemente la dose di alcol. Il ritiro può portare a convulsioni e persino alla morte.

Le donne ei giovani sono i più suscettibili allo sviluppo dell'alcolismo. La loro dipendenza da alcol si forma nel primo anno di abuso di alcol. In assenza di una terapia adeguata, la sindrome può trasformarsi in demenza o delirio.

Con la tossicodipendenza, l'astinenza è un "ritiro" che si verifica in assenza della dose successiva del farmaco. Una condizione simile si sviluppa nei tossicodipendenti da 8 a 12 ore dopo il ritiro. I sintomi raggiungono il picco 2-3 giorni dopo l'ultima dose..

Eziologia e patogenesi

La causa principale della sindrome da astinenza da alcol è l'accumulo di prodotti di degradazione dell'etanolo nel fegato e nell'intestino e l'avvelenamento più grave del corpo con queste sostanze tossiche. Gli individui che bevono raramente bevande alcoliche producono enzimi speciali che neutralizzano queste tossine.

La degradazione dell'etanolo avviene in due modi:

  • con la partecipazione di alcol deidrogenasi negli epatociti del fegato,
  • utilizzando catalasi o sistema microsomiale di ossidazione dell'etanolo del fegato.

Come risultato di una serie di trasformazioni biochimiche, si forma l'acetaldeide, la tossina più forte che può causare intossicazione acuta del corpo. Gli alcolisti non hanno tali enzimi. L'aumento del contenuto di etanolo nel sangue rallenta il lavoro dei sistemi enzimatici, non hanno il tempo di convertire l'acetaldeide. Nel tempo, la produzione di questi enzimi viene interrotta e la loro formazione viene bloccata..

L'acetaldeide influenza il metabolismo del neurotrasmettitore dopamina nel corpo. L'abuso di alcol porta alla carenza di dopamina. L'etanolo stesso inizia a interagire con i recettori neuronali, compensando la mancanza di dopamina. I pazienti sobri non hanno la stimolazione di questi recettori. In futuro, con la progressione della patologia, la cessazione dell'assunzione di alcol porta a compensazioni inadeguate, decadimento e iperproduzione di dopamina. Il suo eccesso contribuisce alla comparsa di reazioni autonome, che diventano i principali sintomi di astinenza. Questi includono: sonno superficiale e irrequieto, irritabilità, ipertensione. L'aumento di tre volte della dopamina nel sangue porta allo sviluppo di delirio alcolico.

L'effetto patogeno dell'acetaldeide è anche associato all'ipossia di cellule e tessuti, disturbi metabolici, distrofia degli organi interni. Questi processi causano la comparsa di sintomi somatici della malattia. Le sostanze tossiche con flusso sanguigno vengono trasportate in tutto il corpo ed esercitano il loro effetto patogeno sul lavoro degli organi interni. Senza alcol, le cellule del corpo non possono più funzionare normalmente. Si sviluppa la dipendenza fisica, che diventa la causa principale dell'astinenza. Il corpo del paziente si abitua al funzionamento costante nella modalità di avvelenamento da alcol. Quando l'etanolo non è sufficiente, il metabolismo, il lavoro del cervello e del sistema nervoso vengono interrotti.

Sintomi

I sintomi di astinenza da alcol si dividono in due grandi gruppi:

  1. I primi segni clinici compaiono quasi immediatamente dopo aver interrotto l'alcol e scompaiono rapidamente dopo averlo bevuto. I pazienti perdono la pace, si agitano e si irritano rapidamente, rifiutano di mangiare. Sviluppano tachicardia, iperidrosi, ipertensione, dispepsia, diarrea e ipotensione muscolare. I picchi di pressione sanguigna sono i precursori di un ictus. La stessa sintomatologia si verifica con una forte cessazione del fumo..
  2. I sintomi tardivi compaiono 2-3 giorni dopo aver interrotto l'assunzione di alcol. Nei pazienti, la psiche è disturbata: compaiono idee deliranti, illusioni, allucinazioni, convulsioni epilettiche. Il viso diventa pallido, il polso accelera, c'è febbre e brividi. I sogni sono accompagnati da incubi. Si sviluppa un disturbo di personalità paranoide. I sintomi tardivi spesso si sovrappongono ai sintomi iniziali. I segni clinici possono manifestarsi all'improvviso, anche in pazienti che si sentono bene.

La gravità dei sintomi di astinenza:

  • Il grado 1 si sviluppa con brevi abbuffate della durata di 2-3 giorni. Nei pazienti predominano segni di astenia del corpo e sintomi autonomici: tachicardia, mancanza di respiro, secchezza delle fauci, debolezza, compromissione della concentrazione..
  • Il grado 2 si sviluppa con abbuffate che durano fino a 10 giorni. Ai sintomi precedenti si aggiungono segni neuropsichiatrici e somatici causati da danni agli organi interni. Nei pazienti, il bianco degli occhi e della pelle diventa rosso, la pressione sanguigna oscilla, l'andatura è disturbata, le palpebre e le mani tremano, la parola diventa incoerente, la testa è pesante.
  • Il grado 3 si osserva con abbuffate prolungate e si manifesta con disturbi mentali: incapacità di mantenere il contatto visivo, ansia, senso di colpa, dormiveglia superficiale con incubi, malinconia, rifiuto degli altri, irritabilità, aggressività. È possibile lo sviluppo di complicazioni che possono portare alla morte.

Esistono diverse opzioni cliniche per il decorso della patologia:

  1. Opzione neurovegetativa: insonnia, debolezza, anoressia, tachicardia, fluttuazioni della pressione sanguigna, edema facciale, iperidrosi, sete.
  2. Variante cerebrale: vertigini, ipersensibilità al suono e alla luce, convulsioni, dolore emicranico.
  3. Variante somatica: ittero, iniezione di sclera, flatulenza, disturbi delle feci, dolore epigastrico, cardialgia, salivazione.
  4. Variante psicopatica: ansia, paura, illusioni che si trasformano in allucinazioni, fobie, psicosi.

L'astinenza dall'alcol è caratterizzata da processi mentali improduttivi, mancanza di senso dell'umorismo, umore depresso e desiderio costante di bere. I pazienti possono ingannare i propri cari, scappare di casa, rubare soldi. I sintomi di astinenza si manifestano spesso con panico e paura. I pazienti temono per la loro vita, soffocano dalla paura e spesso chiamano un medico.

L'astinenza dalla tossicodipendenza si sviluppa gradualmente. Le quattro fasi della sindrome si sostituiscono dolcemente a vicenda. La prima fase è caratterizzata da sovraccarico emotivo, midriasi, lacrimazione abbondante, rinite, perdita di appetito. Durante la seconda fase, febbre e brividi si sostituiscono, la debolezza diventa più pronunciata, i pazienti soffrono di iperidrosi, starnuti frequenti e sbadigli. Nella terza fase, tutti i segni si intensificano, i crampi compaiono in quasi tutti i gruppi muscolari, il paziente si arrabbia e si scontenta. La quarta fase è la predominanza di dispepsia, dolore addominale, falsa voglia di defecare. I pazienti non dormono normalmente, l'umore diventa depresso, aggressivo.

Complicazioni

Conseguenze spiacevoli della sindrome da astinenza:

  • esacerbazione di ulcera peptica, diabete, insufficienza renale,
  • sindrome allucinatoria,
  • insonnia,
  • perdita della forma umana,
  • edema cerebrale,
  • sanguinamento gastrointestinale,
  • insufficienza coronarica acuta,
  • sclerosi dei vasi cerebrali,
  • psicosi gravi,
  • insufficienza epatica,
  • ictus ischemico o emorragico del cervello,
  • coma alcolico,
  • malattie infiammatorie del miocardio, che portano a processi distrofici,
  • polmonite,
  • demenza,
  • crisi epilettiche,
  • perdita di memoria,
  • esito fatale.

Il delirio alcolico è un grado estremo di astinenza, caratterizzato da una condizione grave dei pazienti e spesso termina con la morte. Il delirio si manifesta con allucinosi, idee deliranti, agitazione, insonnia, disorientamento nel tempo, pensieri distorti, disturbi della memoria, depressione, panico, pensieri suicidi.

Diagnostica

Prima il paziente riceve assistenza medica, più velocemente arriverà l'effetto terapeutico. Per iniziare il trattamento, gli specialisti devono fare una diagnosi. Per fare questo, dovresti stabilire la presenza del desiderio di alcol, studiare i sintomi dell'astinenza, la sua durata, la quantità di alcol consumata. Quando si esamina un paziente, è necessario prestare attenzione alle sue condizioni fisiche e ai sintomi principali: tachicardia, tremore, stato neurologico, sintomi dispeptici, discordinazione dei movimenti.

  1. aumento degli enzimi epatici nel sangue: alcol deidrogenasi, aldeidrogenasi,
  2. iperlipidemia, ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia,
  3. anemia, macrocitosi, neutropenia,
  4. una diminuzione del numero di piastrine nel sangue,
  5. aumento dei livelli di acido urico nel sangue,
  6. riduzione degli oligoelementi essenziali nel siero del sangue,
  7. aumento dell'attività di AST e ALT,
  8. aumento di IgA e IgM nel sangue,
  9. saggio immunoenzimatico: rilevamento di autoanticorpi contro i recettori del glutammato.

Metodi diagnostici strumentali:

  • epatografia e scanografia con radionuclidi,
  • Raggi X o endoscopia del tratto gastrointestinale,
  • Ultrasuoni degli organi addominali,
  • Scansione TC del fegato, milza, cranio,
  • biopsia epatica,
  • elettrocardiografia ed ecocardiografia.

Trattamento

Il trattamento dei sintomi di astinenza con l'alcolismo viene effettuato in un dispensario narcologico o in una clinica privata specializzata. Il trattamento delle forme lievi è consentito a casa o in regime ambulatoriale sotto la supervisione di un medico.

Indicazioni per il ricovero:

  1. cachessia,
  2. disidratazione del corpo,
  3. febbre,
  4. allucinosi,
  5. crisi epilettiche,
  6. la presenza di patologia psicosomatica,
  7. disturbi della coscienza.

Ai pazienti per la rimozione dell'astinenza da alcol in ospedale sono prescritti:

  • Tranquillanti - "Oxazepam", "Lorazepam", "Phenazepam".
  • Adrenoblockers - "Atenolol", "Timolol".
  • Calcio antagonisti - "Nifedipina", "Cordaflex".
  • Vitamine del gruppo B - iniezioni di "tiamina", "riboflavina".
  • Terapia di disidratazione - somministrazione endovenosa di soluzioni colloidali e cristalloidi, soluzione salina, glucosio, diuretici.
  • Enterosorbenti - "Carbone attivo", "Polysorb".
  • Antipsicotici - "Aminazin", "Tizercin".
  • Antidepressivi - "Tryptisol", "Flunisan", "Imipramine".
  • Anticonvulsivanti - "Carbamazepina", "Finlepsin".
  • Nootropics - "Piracetam", "Vinpocetin", "Cerebrolysin".
  • Epatoprotettori per la protezione del fegato - "Essentiale Forte", "Phosphogliv", "Karsil".
  • Mezzi che migliorano il lavoro del cuore - "Panangin", "Asparkam".
  • Antispastici - "No-shpa", "Spazmalgon".
  • Diuretici - "Furosemide", "Veroshpiron".

La psicoterapia è ampiamente utilizzata nel trattamento dei sintomi di astinenza. Lo psicoterapeuta chiede al paziente quali sono i suoi sentimenti e le sue esperienze. Durante le sessioni viene eseguita la codifica per l'alcolismo.

Il trattamento dell'astinenza per la tossicodipendenza viene effettuato solo in ospedale e consiste nella nomina di farmaci psicotropi:

  • Terapia disintossicante - "Naloxone".
  • Ansiolitici - "Grandaxin", "Relanium".
  • Farmaci del gruppo FANS - "Ibuprofen", "Nurofen".
  • Terapia sostitutiva - "Metadone", "Buprenorfina".

Per sbarazzarsi dell'astinenza da alcol da soli, è necessario assumere "Carbone attivo" al ritmo di 1 compressa per 10 kg di peso umano. Durante il giorno, dovresti bere quanta più acqua mineralizzata possibile per ripristinare l'equilibrio elettrolitico e alleviare l'intossicazione. Sedativi - "Novopassit", "Finebut", "Corvalol" aiuteranno ad alleviare l'ansia e la paura.

Il trattamento alternativo per il ritiro è l'uso di rimedi erboristici. Il loro consumo quotidiano riduce la dipendenza dall'alcolismo. I rimedi popolari più comuni sono:

  1. decotto di avena non raffinata,
  2. succo di carote, mele, barbabietole, limone,
  3. Decotto di iperico,
  4. infuso di foglie di alloro,
  5. infuso di timo,
  6. infuso di una miscela di erbe: assenzio, timo, centaurea,
  7. infuso di erbe raccolte da motherwort, elecampane, cardo mariano,
  8. camomilla o tè alla rosa canina.

La fitoterapia normalizza lo stato psico-emotivo ed elimina il disagio fisico.

I sintomi da astinenza di lieve gravità hanno una prognosi favorevole e scompaiono senza trattamento in 10 giorni e con il trattamento in 5 giorni. Una prognosi sfavorevole è caratteristica dei sintomi di astinenza gravi con una predominanza di sintomi psicopatologici. Se il paziente continua a bere, i sintomi di astinenza sono esacerbati. Le cause di morte in un grado estremo di patologia sono: insufficienza coronarica acuta, grave intossicazione del corpo, necrosi pancreatica, cirrosi epatica.