Sintomi da astinenza nei neonati

La sindrome da astinenza neonatale è un fenomeno che si verifica a seguito dell'esposizione del feto ai farmaci durante la gravidanza. Dopo il parto, il bambino è costretto ad affrontare la sindrome da astinenza da farmaci e quindi necessita di cure mediche.

  1. Cos'è la sindrome da astinenza neonatale?
  2. Sintomi
  3. Cause e fattori di rischio
  4. Diagnostica
  5. Prevenzione. È possibile prevenire lo sviluppo?
  6. Trattamento
  7. Effetti
  8. Domande da porre al medico

Cos'è la sindrome da astinenza neonatale?

La sindrome da astinenza neonatale è un fenomeno che si verifica a seguito dell'esposizione del feto ai farmaci durante la gravidanza. Dopo il parto, il bambino è costretto ad affrontare la sindrome da astinenza da farmaci e quindi necessita di cure mediche.

Sintomi

Con la sindrome da astinenza neonatale, un bambino può presentare una vasta gamma di sintomi. La difficoltà sta nel fatto che molte altre malattie e disturbi sono accompagnati dagli stessi sintomi. Assicurati di parlare con il tuo medico se hai usato droghe durante la gravidanza e trovi uno o più dei seguenti sintomi nel tuo neonato:

  • Basso peso alla nascita e lento aumento di peso.
  • Piangere o urlare molto rumorosi.
  • Temperatura elevata.
  • Comportamento capriccioso e irritabilità.
  • Disturbi del sonno.
  • Sbadiglio costante.
  • Scarso appetito.
  • Respirazione rapida.
  • Congestione nasale o naso che cola.
  • Pelle ruvida o irregolare.
  • Aumento della sudorazione.
  • Vomito.
  • Diarrea.
  • Tremori, torsioni, tensione muscolare e / o crampi.

Questi sintomi di solito compaiono entro una settimana dalla nascita e persistono per un periodo di tempo da 1 settimana a 6 mesi. La presenza e la gravità dei sintomi varia a seconda di:

  • Il tipo e la quantità del farmaco utilizzato.
  • Frequenza e durata di utilizzo.
  • reazioni materne ai farmaci (genetica).
  • Tempestività o parto prematuro. Prematuro è considerato un periodo di 4 o più settimane prima del previsto.

Cause e fattori di rischio

Tutto ciò che una donna usa durante la gravidanza viene in qualche modo trasmesso al feto. La placenta è un organo attaccato alla parete dell'utero che fornisce cibo e ossigeno al bambino attraverso il cordone ombelicale. Anche droghe, alcol e altre sostanze entrano nel feto attraverso la placenta.

Se un bambino è esposto a farmaci nel grembo materno, dopo la nascita deve affrontare sintomi di astinenza. Di solito, l'uso di oppioidi o antidolorifici è la causa dello sviluppo della sindrome da astinenza neonatale. Questi includono:

  • eroina
  • metadone
  • ossicodone
  • codeina
  • morfina
  • buprenorfina.

Questa sindrome può anche svilupparsi da altre sostanze che creano dipendenza, vale a dire:

  • cocaina
  • anfetamine
  • marijuana
  • nicotina
  • alcol
  • barbiturici
  • benzodiazepine
  • alcuni antidepressivi, come un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina.

Diagnostica

La sindrome da astinenza dei neonati si sovrappone ad altre malattie e disturbi. Se noti sintomi sospetti, segnalali immediatamente al tuo medico o infermiere. Esamineranno il bambino e faranno domande sul tuo uso di droghe.

Un test delle urine rileverà la presenza di droghe nel tuo corpo e nel corpo del tuo bambino. Il medico può anche controllare il primo movimento intestinale del neonato. Il sistema per determinare la probabilità di avere la sindrome da astinenza neonatale si basa sul numero e sulla gravità dei sintomi. Se il numero totale di punti supera la norma, molto probabilmente le preoccupazioni sono giustificate..

Prevenzione. È possibile prevenire lo sviluppo?

Sì. Per fare questo, devi solo evitare l'uso di oppioidi e altri farmaci durante la gravidanza. Devi anche rinunciare all'alcol e al tabacco. Parla con il tuo medico dei farmaci che stai assumendo e se sei dipendente. Uno specialista ti aiuterà a superare la dipendenza e fornirà assistenza medica se necessario. Non interrompere l'assunzione di farmaci che stai assumendo senza prima ottenere l'approvazione del tuo medico.

Se ti vengono prescritti oppioidi come parte del trattamento, non pianificare ancora una gravidanza. Usa la contraccezione orale e altri contraccettivi.

Trattamento

Durante la diagnosi della sindrome da astinenza neonatale, il medico vorrà conoscere i dettagli del suo uso di droghe. Il tipo di trattamento dipenderà da queste informazioni. Fattori importanti includono il tipo di farmaco utilizzato, la quantità e la frequenza e la durata dell'uso. Anche la salute generale del bambino e il momento del parto giocano un ruolo importante.

Nella maggior parte dei casi, il bambino avrà bisogno di ricovero in ospedale. Se sei gravemente disidratato, potrebbero essere necessari liquidi per via endovenosa. Gli alimenti per bambini ad alto contenuto calorico forniranno nutrienti essenziali. Il tuo bambino potrebbe aver bisogno di essere nutrito con pasti piccoli e frequenti. Inoltre, il bambino avrà bisogno di maggiore attenzione. Per alleviare le condizioni del bambino, si consiglia di fare quanto segue:

  • scuoterla delicatamente
  • fasciare
  • garantire il contatto della pelle con la pelle
  • ridurre la luce e il rumore nella stanza
  • allattare correttamente.

In casi particolarmente gravi, il bambino potrebbe aver bisogno di farmaci. Il medico prescriverà un farmaco identico a quello somministrato alla madre per i sintomi di astinenza durante la gravidanza. Il corso del trattamento inizia con un dosaggio elevato e poi diminuisce gradualmente..

Effetti

Il trattamento ridurrà la gravità dei sintomi di astinenza. Tuttavia, il bambino potrebbe avere conseguenze irreversibili. I seguenti fattori richiedono ulteriori indagini e diagnosi:

  • malformazioni
  • piccole dimensioni della testa
  • sindrome della morte improvvisa del lattante
  • ritardo o disabilità dello sviluppo
  • disturbi comportamentali.

Sintomi di astinenza neonatale in un neonato: cause, metodi di trattamento

La sindrome da astinenza neonatale (NAS) si verifica nei neonati che sono stati esposti a farmaci durante l'utero. Dopo la nascita, il bambino sviluppa sintomi di astinenza e necessita di cure mediche.

Sintomi da astinenza nei neonati

I bambini che hanno acquisito ASD sperimentano una serie di disturbi:

  • Basso peso alla nascita e scarso aumento di peso;
  • Pianto forte o acuto;
  • Febbre;
  • Comportamento pignolo e irritabile;
  • Problemi di sonno;
  • Sbadigli frequenti
  • Scarso appetito o riflesso di suzione;
  • Respirazione rapida;
  • Congestione nasale o starnuti;
  • Pelle ruvida e pigmentata;
  • Sudorazione;
  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Tremori, spasmi, tensione muscolare o crampi.

Se un genitore o un tutore ha notato uno dei sintomi, è necessario parlare urgentemente con un pediatra per uno studio più dettagliato delle condizioni del bambino e prescrivere farmaci.

Questi sintomi di solito iniziano il giorno 1 e continuano per 1 settimana dopo la nascita. Possono durare da 1 settimana a 6 mesi. La presenza e la gravità dei sintomi dipendono da:

  • Il tipo e la quantità di farmaco utilizzato;
  • Frequenza e durata del consumo di droga;
  • La reazione del corpo della madre al farmaco (genetica);
  • Il bambino era a termine o prematuro (nato entro 4 settimane dalla data di parto o prima).

Che cosa causa la sindrome da astinenza neonatale?

Tutto ciò che viene consumato dalla madre durante la gravidanza viene trasmesso al bambino. La placenta è un organo attaccato alla parete dell'utero. Fornisce nutrienti e ossigeno al bambino attraverso il cordone ombelicale. Anche droghe, alcol e altre sostanze attraversano la placenta.

Se un bambino è esposto a droghe nel grembo materno, deve sottoporsi a riabilitazione dopo la nascita. La NAS di solito deriva dall'uso di oppioidi o analgesici. Questi includono:

  • eroina;
  • metadone;
  • ossicodone;
  • codeina;
  • morfina;
  • buprenorfina.
  • cocaina;
  • anfetamine;
  • marijuana;
  • nicotina;
  • alcol;
  • barbiturici;
  • benzodiazepine;
  • alcuni antidepressivi, come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI).

Come viene diagnosticata la sindrome da astinenza neonatale??

I sintomi della NAS di solito si sovrappongono ad altre condizioni mediche e problemi di salute. Prima di tutto, dopo che il medico ha diagnosticato al bambino la NAS, deve prescrivere un test delle urine alla madre e al bambino, che mostrerà sicuramente la presenza o l'assenza di farmaci nel corpo. Il medico può anche controllare i primi movimenti intestinali del bambino. Anche la sindrome da astinenza nei neonati viene valutata in base ai sintomi e alla gravità. Un bambino può avere un AS se ha un punteggio alto.

I sintomi da astinenza nei neonati possono essere prevenuti o evitati??

La sindrome neonatale da astinenza può essere prevenuta se una donna evita oppiacei e altri farmaci durante la gravidanza. È inoltre necessario astenersi dal bere alcolici e tabacco. Se una donna sta assumendo farmaci che creano dipendenza, deve parlarne al suo medico, che può aiutare a fermare la dipendenza e fornire assistenza medica se necessario. In nessun caso interrompere bruscamente l'assunzione del farmaco senza consultare il medico..

Se è necessario assumere oppioidi per motivi di salute, la gravidanza è altamente indesiderabile, altrimenti la presenza di US nel bambino non può essere evitata.

Trattamento per la sindrome da astinenza neonatale

Se un neonato ha AS, il medico deve essere a conoscenza dell'uso di droghe da parte della madre durante la gravidanza perché questa informazione influenza il tipo di trattamento. È anche importante conoscere il nome del farmaco, la quantità, la frequenza e la durata dell'uso. Anche la salute e la nascita di un bambino (a termine o prematuro) svolgono un ruolo importante nella diagnosi corretta e nella prescrizione di farmaci.

Nella maggior parte dei casi, il bambino avrà bisogno di ricovero in ospedale per il trattamento NAS. I bambini gravemente disidratati possono aver bisogno di liquidi per via endovenosa come il glucosio, la cui formula ipercalorica fornisce un'alimentazione aggiuntiva. Potrebbe essere necessario nutrire il tuo bambino con porzioni più piccole della norma. Inoltre, il bambino avrà bisogno di cure extra..

I suggerimenti per aiutare a calmare il tuo bambino includono:

  • oscillazione o oscillazione delicata;
  • fasce;
  • toccare la pelle;
  • riduzione della luce e del rumore;
  • allattamento al seno sicuro.

I bambini che hanno gravi sintomi di astinenza necessitano di costante supervisione medica e farmaci. Il medico può prescrivere un farmaco simile a quello utilizzato dalla madre per curare la dipendenza durante la gravidanza. La terapia inizia con dosi elevate e diminuisce gradualmente per svezzare il bambino dalla droga.

Vivere con la sindrome da astinenza nei neonati

Il trattamento ha lo scopo di ridurre i sintomi di astinenza. Tuttavia, un bambino può avere effetti a lungo termine da NAS e altri farmaci. I seguenti problemi richiedono ulteriore monitoraggio e cura del paziente:

  • difetti di nascita;
  • testa piccola;
  • sindrome della morte infantile improvvisa (SIDS);
  • ritardi o problemi di sviluppo;
  • problemi di comportamento.

Domande da porre al medico:

  • Quali farmaci possono e non possono essere assunti durante la gravidanza?
  • Se una donna sta assumendo sostanze che creano dipendenza, qual è il modo migliore per smettere?
  • Un bambino può avere conseguenze irreversibili dal NAS?

Astinenza neonatale - Astinenza neonatale

Sintomi di astinenza neonatali
Prematuro può accompagnare il ritiro
SpecialitàPediatria

L'astinenza neonatale o sindrome da astinenza neonatale (NAS) è una sindrome da astinenza dei neonati dopo la nascita, causata dall'esposizione intrauterina alla tossicodipendenza. Esistono due tipi di NAS: prenatale e postnatale. Il NAS prenatale è causato dall'interruzione dei farmaci assunti dalla madre incinta, mentre il NAS dopo il parto è causato dall'interruzione dei farmaci direttamente al bambino.

soddisfare

  • 1 Segni e sintomi
    • 1.1 Conclusione Metadone
    • 1.2 astinenza da eroina
    • 1.3 Ritiro di anfetamine
    • 1.4 Ritiro di alcol
    • 1.5 Ritiro della marijuana
    • 1.6 dietilamide dell'acido lisergico (LSD)
    • 1.7 Caffeina e nicotina
    • 1.8 Complicazione
  • 2 motivi
  • 3 Meccanismi
  • 4 Diagnostica
  • 5 Prevenzione
  • 6 Trattamento
    • 6.1 Di supporto
    • 6.2 Farmaci
  • 7 Epidemiologia
  • 8 Riferimenti
  • 9 Bibliografia
  • 10 Collegamenti esterni

segni e sintomi

I sintomi spesso iniziano entro uno o tre giorni dopo il parto, ma possono essere necessarie fino a una settimana per manifestarsi. Per questo motivo, il bambino potrebbe dover rimanere in ospedale per osservazione e monitoraggio per una settimana. L'astinenza da vari farmaci, compresi i farmaci prescritti e la nicotina dal fumo, produce i propri segni e sintomi nel bambino. I sintomi di astinenza neonatale possono verificarsi quando una donna incinta sta assumendo oppioidi come eroina, codeina, ossicodone, metadone o buprenorfina. Le benzodiazepine, i barbiturici e alcuni antidepressivi (SSRI) possono causare dipendenza in un bambino nel grembo materno. La gravità dei sintomi da astinenza in un neonato può dipendere dalla via di somministrazione utilizzata dalla madre. Il metabolismo e l'eliminazione del farmaco dal sistema materno e il periodo di tempo in cui il farmaco è stato assunto influenzeranno anche lo sviluppo dei sintomi di astinenza nel neonato. I risultati più gravi possono includere comportamenti irritabili o nervosi, problemi di alimentazione e diarrea. I sintomi variano a seconda della sostanza utilizzata. La storia di abuso di sostanze di una madre prima del parto aumenta la probabilità che il bambino sviluppi sintomi di astinenza.

In genere, il bambino che attraversa l'inferenza ha un pianto caratteristico. Può essere descritto come acuto, continuo e acuto. L'astinenza neonatale da droghe o alcol può essere ipertensiva e avere convulsioni. Si possono osservare convulsioni, aumento del riflesso Moro, tremori, irritabilità e disturbi del sonno.

I sintomi di astinenza respiratoria includono temperatura superiore al normale, tachipnea, apnea, congestione nasale, bruciore nasale, pelle a chiazze e sbadigli.

L'astinenza può produrre sintomi gastrointestinali come scarso appetito, eruttazione, vomito e diarrea. Il riflesso di suzione può essere continuo e incoerente. I figli di madri che fanno uso di droghe durante la gravidanza possono avere problemi a lungo termine.

astinenza Metadone

Un bambino che esce dal metadone può avere difficoltà a dormire, convulsioni e un aumentato rischio di morire a causa della sindrome della morte improvvisa del neonato. La sospensione del metadone avviene dopo 7-14 giorni. Se il bambino è prematuro hanno un minor rischio di sintomi gravi. Nato per astinenza da eroina

Un bambino nato con una dipendenza da eroina è più probabile che sia prematuro e abbia la colorazione del meconio. L'astinenza da eroina viene trattata entro 48-72 ore dalla nascita.

astinenza da anfetamine

Un bambino nato con dipendenza da anfetamine è più probabile che sia prematuro. Può anche essere piccolo per l'età gestazionale. Può mostrare segni di distress respiratorio, infezione, riflesso esagerato e disturbi del sonno. Dopo il parto, potrebbe avere scarso aumento di peso, infezioni frequenti, ritardi nello sviluppo e problemi emotivi..

Ritiro di alcol

Sebbene il consumo di alcol da parte di una madre prima della nascita possa causare gravi conseguenze a lungo termine nel neonato, il bambino può nascere con una dipendenza da alcol. L'astinenza da alcol in un neonato provoca convulsioni, aumento del tono muscolare, riflesso di paura esagerato, irritabilità e nervosismo.

astinenza dalla marijuana

L'abbandono della marijuana può dare inizio alla nascita prematura e alla colorazione del meconio.

Dietilamide dell'acido lisergico (LSD)

L'uso di LSD da parte della madre causa sintomi. Poiché l'abuso di più farmaci spesso accompagna l'uso di LSD, i sintomi possono essere mascherati. Nel bambino si possono osservare alimentazione anormale, tremori e ipertensione. I sintomi da astinenza si manifestano come ipertensione, tremori, cattiva alimentazione e schemi di alimentazione anormali.

Caffeina e nicotina

I sintomi della carenza di nicotina possono manifestarsi fino a cinque giorni dopo il parto e durare per diversi mesi. I sintomi di un bambino con nicotina sono irritabilità e ipertonicità. Vomito, pianto eccessivo e difficoltà a dormire possono essere visti nei bambini che non assumono caffeina.

complicazione

L'uso di droghe e alcol durante la gravidanza può portare a molti problemi di salute nel bambino oltre al NAS. Possono includere:

  • Difetti di nascita
  • Basso peso alla nascita
  • Nascita prematura
  • Circonferenza della testa piccola
  • Sindrome da morte improvvisa infantile (SIDS)
  • Problemi di sviluppo e comportamentali

Il trattamento dei sintomi da astinenza neonatale può durare da 1 settimana a 6 mesi. Anche dopo che il trattamento per NAS è terminato e i bambini lasciano l'ospedale, potrebbero aver bisogno di ulteriori trattamenti per settimane o mesi..

cause

I medicinali coinvolti possono essere, ad esempio, oppioidi, inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), etanolo e benzodiazepine. I sintomi di astinenza neonatale non si verificano nella cocaina prenatale. La prematura e l'esposizione ad altri farmaci possono invece causare sintomi.

Meccanismi

Farmaci e sostanze chimiche passano attraverso la placenta, che collega il bambino a sua madre nell'utero. Il bambino diventa dipendente dalla droga insieme alla madre. Se la madre continua a usare droghe per una settimana circa prima del parto, il bambino dipenderà dalla droga alla nascita. Poiché il bambino non riceve più il farmaco dopo il parto, possono verificarsi sintomi di astinenza quando il farmaco viene lentamente eliminato dal sistema del bambino. La nicotina, i farmaci e l'alcol hanno effetti collaterali associati a dosi elevate non sicure, ma i neonati possono reagire in modo diverso. I neonati sono meno in grado di metabolizzare i farmaci e quindi rimangono nel loro sistema per un periodo di tempo relativamente lungo rispetto a quelli che sono più grandi e hanno fegato e reni perfettamente funzionanti.

diagnostica

Si può ritenere che la conferma della presenza di astinenza nel neonato abbia ricevuto una dettagliata anamnesi dalla madre. In alcuni casi, i farmaci per la cura neonatale possono essere scambiati per un disturbo del sistema nervoso centrale. Tipicamente, test ordinati dal CBC, analisi dei capelli, screening farmacologico (madre e figlio), tiroide, elettroliti e livelli di glucosio nel sangue. Una radiografia può confermare la presenza o l'infermità di difetti cardiaci. Una diagnosi per i bambini con sintomi di astinenza può essere confermata da test antidroga nelle urine o nelle feci del bambino. Verrà testata anche l'urina della madre.

Esistono almeno due diversi sistemi di punteggio per l'astinenza neonatale. Una delle difficoltà con entrambi è che sono stati progettati per valutare l'astinenza da oppiacei. Il sistema di punteggio Finnegans è più ampiamente utilizzato.

prevenzione

I risultati sui neonati hanno impedito alle madri di astenersi dall'abuso di droghe. In alcuni casi, potrebbe essere necessario interrompere i farmaci prescritti durante la gravidanza per prevenire la dipendenza dal bambino. L'assistenza prenatale precoce può determinare un comportamento di dipendenza nella madre e nel sistema familiare. Si consiglia di rivolgersi a centri di cura. Alcuni farmaci prescritti non devono essere interrotti senza controllo medico, altrimenti potrebbero verificarsi danni. Le donne possono discutere tutti i farmaci e l'uso di alcol e tabacco con il proprio medico e ottenere aiuto per aiutare a fermare l'uso di droghe il prima possibile. Segni che una donna ha bisogno di aiuto se:

  • Uso di droghe in ambito non medico
  • Uso di droghe non prescritte a lei
  • Uso di alcol e tabacco

Se è già incinta e sta assumendo farmaci o farmaci che non le sono stati prescritti, può parlare con il suo medico del modo migliore per mantenere il bambino al sicuro. Alcuni farmaci non devono essere interrotti senza controllo medico, altrimenti potrebbero verificarsi danni. Il tuo medico saprà come gestire al meglio i tuoi rischi.

trattamento

Il trattamento dipende dal farmaco, dalla salute generale del bambino, dai punteggi di astinenza e dal fatto che il bambino nasca pieno o prematuro. I medici monitoreranno attentamente il neonato per una settimana dopo il parto per segni di sintomi di astinenza, problemi di alimentazione e aumento di peso. I bambini che vomitano o che sono molto disidratati potrebbero aver bisogno di ricevere liquidi attraverso una vena (IV).

Alcuni bambini con sintomi gravi hanno bisogno di farmaci come il metadone e la morfina per trattare i sintomi di astinenza. Questi bambini potrebbero dover rimanere in ospedale per diverse settimane o mesi dopo la nascita. L'obiettivo del trattamento è prescrivere al neonato un farmaco simile a quello utilizzato dalla madre durante la gravidanza e ridurne gradualmente la dose nel tempo. Aiuta a svezzare il bambino dalla droga e allevia alcuni sintomi di astinenza..

Se i segni sono gravi, soprattutto se sono stati usati altri farmaci, può essere aggiunto un secondo farmaco come il fenobarbital o la clonidina. L'allattamento al seno può essere utile anche se la madre segue un programma di metadone o buprenorfina senza usare altri farmaci.

I bambini con questa condizione hanno spesso una grave dermatite da pannolino o altre aree di ulcere da pressione. Ciò richiede un trattamento con un unguento o una crema speciale. I bambini possono anche avere problemi di alimentazione o crescita lenta. Questi problemi possono richiedere un'alimentazione più calorica che fornisce più nutrimento e porzioni più piccole somministrate più spesso. Gli obiettivi di governance dovrebbero ridurre al minimo gli impatti negativi e promuovere lo sviluppo normale.

Supporto

Gli approcci non farmacologici per il trattamento dei sintomi neonatali includono fasciare il bambino in una coperta, ridurre al minimo gli stimoli ambientali e monitorare il sonno e i sistemi nutrizionali. L'allattamento al seno promuove l'attaccamento e il legame del bambino ed è associato a una diminuzione della necessità di farmaci. Questi approcci possono ridurre la gravità del NAS e portare a degenze ospedaliere più brevi.

trattamento farmacologico

I farmaci sono usati per alleviare febbre, convulsioni e perdita di peso o disidratazione. Quando i farmaci vengono utilizzati per interrompere l'assunzione di oppiacei nei neonati, gli oppiacei sono il farmaco di scelta; si riducono lentamente per svezzare il bambino dagli oppiacei. Il fenobarbitale è talvolta usato come alternativa ma è meno efficace nel sopprimere le convulsioni; Tuttavia, il fenobarbital è superiore al diazepam per i sintomi di astinenza da oppiacei neonatali. Nel caso dell'assistenza neonatale sedativo-ipnotica, il fenobarbital è il farmaco di scelta. La clonidina è una nuova terapia aggiuntiva.

Gli oppioidi come la soluzione neonatale di morfina e il metadone sono tipicamente usati per trattare i sintomi clinici dell'astinenza da oppiacei, ma possono prolungare l'esposizione neonatale al farmaco e la degenza ospedaliera. Lo studio ha dimostrato una durata più breve dello svezzamento nei bambini che hanno ricevuto metadone rispetto ai pazienti che hanno ricevuto oppio diluito. Rispetto alla morfina, il metadone ha un'emivita più lunga nei bambini, consentendo intervalli di somministrazione meno frequenti e concentrazioni sieriche stabili per prevenire i sintomi di astinenza neonatale.

epidemiologia

Uno studio del 2012 dell'Università del Michigan e dell'Università di Pittsburgh, pubblicato sul Journal of the American Medical Association, ha analizzato 7,4 milioni di dimissioni da 4121 ospedali in 44 stati per valutare tendenze e costi associati al NAS negli ultimi dieci anni. Lo studio ha rilevato che tra il 2000 e il 2009, il numero di madri che usano oppiacei è aumentato da 1,19 a 5,63 per 1000 nati ospedalieri all'anno. I neonati con NAS avevano il 19% in più di probabilità di tutti gli altri nati ospedalieri, avevano un basso peso alla nascita e il 30% in più desiderava avere complicanze respiratorie. Tra il 2000 e il 2009, si stima che la spesa ospedaliera totale per i casi di NAS, aggiustata per l'inflazione, sia aumentata da $ 190 milioni a $ 720 milioni..

i sintomi di astinenza neonatale in Canada sono significativi.

Sintomi di astinenza neonatale

La sindrome da astinenza neonatale (NAS) è un insieme di sintomi clinici che si verificano in un neonato quando la madre utilizza sostanze che creano dipendenza durante la gravidanza. Le manifestazioni della NAS sono varie e possono includere segni di irritazione del sistema nervoso centrale e autonomo, disfunzione del tratto gastrointestinale, dei sistemi respiratorio e cardiovascolare. La diagnostica consiste nella raccolta dei dati anamnestici, nella valutazione delle condizioni del bambino secondo la scala L. Finnegan, nell'analisi tossicologica delle urine e del sangue. Il trattamento dipende dal tipo di farmaco e dai sintomi identificati.

  • Cause dei sintomi di astinenza neonatale
  • Sintomi dei sintomi di astinenza neonatale
  • Diagnostica della sindrome da astinenza neonatale
  • Trattamento dei sintomi di astinenza neonatale
    • Previsione e prevenzione della sindrome da astinenza neonatale
  • Prezzi dei trattamenti

Informazione Generale

La sindrome da astinenza neonatale o sindrome da astinenza neonatale è un complesso di sintomi causati dalla cessazione dell'assunzione di farmaci intrauterini nel feto dopo il parto. La prevalenza è di circa il 2-3% di tutti i neonati. Il 60-80% delle madri che assumono oppioidi ha figli con NAS. Negli ultimi anni si è registrato un aumento dell'incidenza. Nella CSI, le sindromi da astinenza da eroina e alcol nei neonati sono le più comuni. Nonostante la prognosi favorevole, con la sindrome da astinenza neonatale, l'ulteriore sviluppo fisico e psicomotorio del bambino spesso soffre e si osserva un deficit di intelligenza. Tutto ciò rende gli Stati Uniti un importante problema medico e sociale..

Cause dei sintomi di astinenza neonatale

I sintomi di astinenza neonatale sono una conseguenza diretta dell'uso di farmaci da parte di una donna incinta. Come nella psichiatria degli adulti, è provocato da sostanze che creano dipendenza: anfetamine, eroina, cocaina, marijuana, droghe dei gruppi delle benzodiazepine (diazepam), barbiturici (pentobarbital), oppiacei (codeina e metadone), ecc. La patogenesi della NAS si basa su la capacità di questi farmaci di passare attraverso la barriera emato-placentare. Pertanto, il farmaco entra non solo nel corpo della madre, ma anche nel feto nel suo grembo, causando dipendenza in entrambi. Dopo la nascita, l'assunzione di questa sostanza si interrompe, provocando lo sviluppo dell'astinenza nel bambino. Un effetto simile si osserva anche con l'abuso prolungato di alcol materno - si verifica la sindrome alcolica fetale.

Sintomi dei sintomi di astinenza neonatale

La clinica dei sintomi di astinenza neonatale dipende da alcuni fattori. L'influenza più forte è esercitata dal tipo di farmaco, dalla durata dell'uso, dall'entità della dose e dalla frequenza di somministrazione, dal fatto che la madre abbia smesso di prendere il farmaco durante il parto e da come è andata la sindrome da astinenza, dal momento in cui è nato il bambino - a termine o prematurità. Più forte è il farmaco e più alto è il dosaggio giornaliero, più pronunciato sarà il quadro clinico della NAS, specialmente sullo sfondo del parto prematuro..

A seconda del farmaco, i primi sintomi possono comparire nell'intervallo da 1 a 10 giorni dopo il parto, in media - 3-5 giorni. In rari casi, si osserva un'apertura ritardata - nei giorni 14-21. La presentazione clinica dei sintomi di astinenza neonatale è varia e può includere un gran numero di sintomi. I più comuni sono eruzioni cutanee sotto forma di punti rossi o piccole macchie, sintomo di Arlecchino, iperidrosi, vomito, tachicardia e tachipnea, attacchi di apnea per più di 10 secondi, cianosi, eccitabilità eccessiva, appetito pronunciato o ridotto, diarrea, flatulenza, aumento ritardato peso corporeo, ipertermia, ittero transitorio intenso. Sono comuni anche iperreflessia, suzione eccessiva delle proprie dita o del pugno, aumento del tono muscolare scheletrico e tremori muscolari, prontezza convulsiva o convulsioni..

Di regola, la condizione generale soffre molto: c'è un pianto prolungato, in cui il grido ha un carattere "penetrante" ed è privo di colore emotivo. Il bambino non riesce a dormire a lungo, in un sogno rabbrividisce e si sveglia al minimo rumore. La respirazione nasale è spesso difficile con congestione nasale e starnuti frequenti. Qualsiasi azione (cercare di sollevare o cambiare un pannolino) innesca un altro attacco di pianto. Inoltre, la sindrome da astinenza neonatale è caratterizzata da una maggiore sensibilità alla luce intensa e agli stimoli sonori. Il periodo di manifestazioni cliniche acute dura, di regola, non più di 3-5 giorni, raramente più di 10 giorni.

Diagnostica della sindrome da astinenza neonatale

La diagnostica della sindrome da astinenza neonatale si basa sui dati anamnestici, sull'esame obiettivo del bambino e sui risultati dei test di laboratorio. I metodi di ricerca strumentale, di regola, non vengono utilizzati. Se si sospetta una NAS, è importante un'anamnesi materna accuratamente raccolta. Nel processo di raccolta dell'anamnesi, scoprono che tipo di farmaco è stato assunto, per quanto tempo e in quale dose, e anche quando è avvenuto l'ultimo utilizzo. Se necessario, il pediatra comunica non solo con la madre del bambino, ma anche con i suoi parenti. Un esame obiettivo permette di determinare tutti i sintomi presenti, di analizzarli.

Nella pediatria domestica, la scala L. Finnegan modificata da J. Yoon viene utilizzata per confermare la diagnosi e valutare la gravità dei sintomi di astinenza neonatale. Questo sistema si basa sul confronto di possibili manifestazioni cliniche e sul punteggio per ogni sintomo. Un punteggio superiore a 9 conferma gli Stati Uniti. Le tattiche di ulteriore trattamento sono determinate tenendo conto del numero di punti segnati. I metodi diagnostici di laboratorio generali (ROVERE, OAM, ricerca biochimica) sono integrati da analisi tossicologiche del sangue e delle urine per stabilire il tipo di farmaco e il livello del suo contenuto nel plasma. Spesso tale studio viene effettuato contemporaneamente al bambino e alla madre per escludere risultati falsi.

Trattamento dei sintomi di astinenza neonatale

Il trattamento dei sintomi di astinenza neonatale, a seconda del tipo di farmaco, dell'età gestazionale in cui è nato il bambino, della gravità delle sue condizioni e della gravità delle manifestazioni cliniche, ha le sue caratteristiche. Allo stesso tempo, ci sono principi terapeutici generali per i bambini con NAS, che includono il posizionamento del bambino e della madre in un reparto condiviso, il contatto costante pelle a pelle del tipo canguro, l'allattamento al seno con una frequenza di 8-10 volte al giorno (in assenza di miscele ipercaloriche sono utilizzate per il latte materno). Il tabellone esclude luce intensa e forti stimoli sonori. Quando si utilizzano farmaci farmacologici, il numero di iniezioni è ridotto al minimo. Sullo sfondo di una sindrome convulsiva pronunciata e di un'eccessiva eccitazione, vengono prescritti agenti del gruppo di barbiturici. Il farmaco di scelta per i sintomi di astinenza neonatale è il fenobarbital. Il regime e il dosaggio giornaliero dipendono dalla valutazione sulla scala L. Finnegan. La durata del corso terapeutico è di circa 7-10 giorni o più. Se necessario, viene eseguita una terapia sintomatica, che può includere la nomina di antagonisti dei recettori oppioidi (nalorfina), ventilazione meccanica, terapia infusionale, ecc..

Previsione e prevenzione della sindrome da astinenza neonatale

La prognosi per i sintomi di astinenza neonatale è favorevole. Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, tutte le manifestazioni cliniche del periodo acuto vengono interrotte. La durata totale del NAS va da 30 giorni a sei mesi. Con l'ulteriore sviluppo del bambino, potrebbe esserci un ritardo nello sviluppo fisico e mentale, una diminuzione dell'acuità uditiva, un deficit nello sviluppo intellettuale, patologia del comportamento, ecc..

La prevenzione della sindrome da astinenza neonatale implica un rifiuto completo della madre dall'uso di droghe e bevande alcoliche. In presenza di grave dipendenza al momento della gravidanza, è necessario consultare un narcologo e un trattamento appropriato.