Disturbi affettivi

L'affetto è la reazione emotiva di una persona a una situazione stressante, caratterizzata da breve durata e intensità. Durante l'esperienza dell'affetto, le emozioni sono così forti che una persona perde parzialmente o completamente il controllo sul proprio comportamento e non è completamente orientata a ciò che sta accadendo. Ciò accade quando si presenta un ostacolo insormontabile, c'è una minaccia per la vita o una forte situazione traumatica.

L'affetto è una reazione specifica alle emozioni negative più forti (paura, rabbia, disperazione, rabbia) che alterano il funzionamento dell'intero organismo. L'affetto aumenta la forza fisica, fa lavorare gli organi interni al limite delle loro capacità, ma allo stesso tempo inibisce l'attività intellettuale e blocca la volontà. Pertanto, si può sostenere che in uno stato di passione, una persona è governata dagli istinti e non dall'intelletto..

Poiché lo stato affettivo richiede uno sforzo considerevole, non può durare a lungo. L'effetto dura da pochi secondi a diversi minuti. Un'esplosione emotiva è seguita da una sensazione di devastazione, sonno o perdita di coscienza, che è causata dall'esaurimento delle risorse del corpo.

Secondo le statistiche, la prevalenza degli affetti è dello 0,5-1% della popolazione. Gli affetti nelle donne si verificano 2-3 volte più spesso che negli uomini, il che è associato a una maggiore emotività e fluttuazioni ormonali.

Lo stato affettivo è inerente alle persone mentalmente sane in situazioni di emergenza. Tuttavia, i frequenti affetti causati da piccole cose possono indicare una malattia mentale, in particolare la schizofrenia. Gli affetti prolungati, quando le nuove impressioni non si allontanano da questo stato, sono caratteristici dei pazienti con epilessia..

In psichiatria, il concetto di affetto ha un significato leggermente diverso rispetto alla psicologia. La stessa parola "affetto" significa l'esperienza dell'umore e delle sue manifestazioni esterne. E con il termine "disturbi affettivi" si intende un gruppo di malattie mentali accompagnate da disturbi dell'umore. I disturbi dell'umore sono classificati in tre gruppi:

  • Depressivo: depressione, distimia;
  • Mania: mania classica, mania arrabbiata;
  • Maniaco-depressivo (bipolare) - disturbo bipolare, ciclotimia.

Questo articolo esaminerà l'affetto dal punto di vista della psicologia..

Tipi di affetto

  • L'affetto fisiologico è una reazione emotiva rapida ed esplosiva che non va oltre la norma. Questa è un'esplosione emotiva a breve termine, durante la quale una persona continua a controllare almeno parzialmente le sue azioni e percepire adeguatamente la situazione.
  • L'affetto patologico è una reazione dolorosa acuta che si verifica in persone mentalmente sane in risposta a fattori di stress. Sono caratteristici il restringimento della coscienza e l'indebolimento del controllo sulle azioni. Nella maggior parte dei casi, l'affetto patologico è accompagnato dalla manifestazione di aggressività..
  • L'affetto cumulativo è un affetto che si sviluppa a seguito di una situazione stressante prolungata, quando una persona sopporta a lungo l'azione degli stimoli, che dall'esterno può sembrare insignificante. In questo caso, lo stress emotivo si accumula, non trova una via d'uscita, ma “l'ultima goccia trabocca dalla tazza della pazienza” e si verifica un'esplosione emotiva. Questo tipo di affetto si osserva nei pazienti con un buon autocontrollo..
  • L'affetto dell'inadeguatezza è una reazione emotiva acuta alla discrepanza tra desideri e realtà, all'incapacità di raggiungere il successo. Si manifesta principalmente nei bambini sotto forma di isteria a breve termine.
  • Affetto astenico. Uno sfogo emotivo dura pochi secondi. È seguito da un lungo periodo di umore depresso, debolezza, deterioramento della vitalità e del benessere. Tipico per le persone con una psiche debole e un temperamento malinconico.
  • Affetto stagnante o intorpidimento affettivo - emozioni forti (disperazione, paura, delusione) causano un'immobilità simile allo stupore. Ciò è accompagnato da una temporanea diminuzione della sensibilità al dolore, mancanza di emozioni e desideri. Una persona si blocca in una posizione e reagisce male a ciò che sta accadendo. Succede che in seguito non riesce a ricordare gli eventi di questo periodo..
  • L'affetto interrotto è uno stato che si sviluppa secondo il principio dell'affetto, ma viene interrotto da un'influenza esterna. Ciò accade se la situazione si risolve improvvisamente o la persona è stata in grado di essere distratta dalle sue esperienze nella fase iniziale dello sviluppo dell'affetto.

Quali sono le fasi dell'affetto?

Tre fasi si distinguono nello sviluppo dell'affetto..

1. Fase pre-affettiva. Si manifesta come una sensazione di impotenza e disperazione della situazione. La fissazione si verifica all'origine del problema. I cambiamenti emotivi si sviluppano inaspettatamente per la persona stessa, quindi non ha il tempo di analizzarli e controllarli.

2. La fase di un'esplosione affettiva - una fase manifestata da un'espressione violenta di emozioni, attività motoria, parziale perdita di controllo sulla propria volontà e comportamento. L'espressione delle emozioni è esplosiva. L'emozione soppianta la capacità di pianificare, controllare le azioni e prevederne i risultati.

3. La fase post-affettiva si verifica dopo il rilascio emotivo. Nel sistema nervoso prevalgono i processi di inibizione. La persona si sente fisicamente ed emotivamente esausta. Altre possibili manifestazioni: devastazione, rimorso, vergogna, incomprensione di quanto accaduto, sonnolenza. A volte è possibile fuggire senza meta, intorpidire o perdere conoscenza. Il rilascio emotivo può anche innescare una sensazione di sollievo se la situazione traumatica viene risolta.

Quali sono le cause dell'influenza?

L'affetto si verifica quando una situazione critica ha colto una persona di sorpresa e non vede una via d'uscita dalla crisi. Forti emozioni negative prevalgono nella mente, paralizzandola. Il potere è preso da istinti primitivi. In questo momento, una persona passa inconsciamente al modello di comportamento degli antichi antenati: urla, cercando di intimidire, si precipita in una rissa. Tuttavia, se nella nostra gente primitiva l'affetto era associato solo a una minaccia per la vita, allora nel mondo moderno questo stato è più spesso causato da ragioni sociali e interne..

Ragioni per lo sviluppo dell'affetto

Fisico

Sociale

Interno

Minaccia diretta o indiretta alla vita

Comportamento immorale degli altri (azione o inazione)

Esigenze eccessive degli altri

La discrepanza tra desiderio e capacità (voglio, ma non posso)

Contraddizione tra norme o principi e necessità di violarli

Si ritiene che l'affetto sia causato da una situazione critica inaspettata: stress acuto. Ma questo non è sempre vero, a volte l'esplosione emotiva è causata da stress cronico. Succede che una persona sia stata a lungo sotto l'influenza di fattori di stress (ridicolo sopportato, rimproveri ingiusti), ma la sua pazienza è giunta al termine. In questo caso, un evento piuttosto insignificante può precedere lo stato affettivo: un rimprovero, una tazza rotta.

Presta attenzione a un dettaglio importante: l'affetto sorge sempre dopo che la situazione si è verificata e non in previsione di essa. Ecco come l'affetto differisce dalla paura e dall'ansia..

Con lo sviluppo di uno stato affettivo, è importante non solo ciò che causa l'affetto, ma anche lo stato in cui si trova la psiche umana al momento dello stress.

La probabilità di sviluppare affetti è aumentata da:

  • Assunzione di alcol e droghe;
  • Superlavoro;
  • Malattie somatiche;
  • Mancanza di sonno;
  • Fame;
  • Cambiamenti ormonali - disturbi endocrini, sindrome premestruale, gravidanza, menopausa;
  • Fattori di età - adolescenza e giovinezza;
  • Conseguenze dell'ipnosi, della programmazione neurolinguistica e di altre influenze sulla psiche.

Malattie che possono essere accompagnate da condizioni affettive:

  • Ritardo mentale;
  • Lesioni cerebrali infettive - meningite, encefalite;
  • Malattie mentali e neurologiche - epilessia, schizofrenia;
  • Concussione;
  • Patologia dell'amigdala, responsabile delle emozioni;
  • Lesioni dell'ippocampo - la struttura responsabile delle emozioni e della memoria;

Quali sono i segni comportamentali dell'affetto?

In base ai suoi segni comportamentali, l'affetto assomiglia a un'isteria, ma le sue manifestazioni sono più vivide e di breve durata. Un'altra caratteristica dell'affetto è la repentinità. Questo stato si sviluppa molto rapidamente e inaspettatamente, anche per la persona che lo vive. Per altri, l'affetto diventa una completa sorpresa..

Segni psicologici di affetto:

Restringimento della coscienza: un'idea o un'emozione domina nella coscienza, il che rende impossibile percepire un'immagine adeguata del mondo. Concentrarsi sulla fonte dell'esperienza.

Perdita del senso della realtà: a una persona sembra che tutto non gli stia accadendo.

La mancanza di controllo sul proprio comportamento è associata a un indebolimento della volontà, nonché a una violazione del pensiero logico e critico.

Frammentazione della percezione: l'ambiente non è percepito nel suo insieme. Vengono visualizzate emozioni individuali o frammenti del mondo esterno. La situazione è anche percepita in modo frammentario: una persona ascolta solo frasi individuali.

Perdita della capacità di pensare in modo critico e intellettualmente elaborare la situazione. Una persona smette di valutare i pro e i contro, di dubitare e di analizzare ciò che sta accadendo. Ciò gli rende impossibile prendere le decisioni giuste e prevedere le conseguenze delle proprie azioni..

Perdita di capacità di comunicazione. È impossibile essere d'accordo con una persona. Sente il discorso, ma non lo percepisce, non ascolta gli argomenti.

L'orientamento nello spazio è disturbato. Una persona non nota oggetti e ostacoli sul suo cammino.

Debolezza. Il vuoto emotivo e la debolezza fisica sono caratteristici della fase finale dell'affetto. Testimoniano che l'esplosione emotiva è finita e il corpo sta entrando nella fase di recupero..

Segni fisici (corporei) di affetto che sono visibili agli altri

  • Espressione facciale furiosa, arrabbiata o confusa. Una persona perde completamente il controllo sulle sue espressioni facciali, che si manifesta in smorfie.
  • Urla, spesso involontarie, improvvise. A volte accompagnato da pianto.
  • Eccitazione motoria: rapidità nei movimenti, mentre la coordinazione è spesso compromessa.
  • Stereotipo di movimenti: una persona può sferrare lo stesso tipo di colpi.
  • Tic nervoso dell'occhio, angolo della bocca, contrazioni della mano, gamba.
  • Intorpidimento: una forte diminuzione della mobilità, indifferenza visibile. Questa risposta allo stress può essere un'alternativa alle urla e all'aggressività..

Essendo in uno stato affettivo, una persona compie azioni che non avrebbe mai osato fare in un'altra situazione. Ad esempio, una madre, avvertendo una minaccia per il suo bambino, può abbattere porte di quercia o una persona fisicamente debole picchia diversi atleti che lo attaccano. Tuttavia, l'affetto non è sempre una risposta benefica. Sotto la sua influenza, una persona può subire lesioni personali, infliggere lesioni gravi all'autore del reato o addirittura commettere un omicidio..

Cosa succede nel corpo umano durante l'affetto?

Dal punto di vista dei neuroscienziati, la causa dell'affetto risiede nello squilibrio tra i processi di eccitazione e inibizione che avvengono nel sistema nervoso. Pertanto, l'affetto è una massiccia eccitazione a breve termine dei neuroni che va oltre la corteccia nelle strutture sottocorticali, nell'amigdala e nell'ippocampo. Dopo la fase di "esplosione", i processi di eccitazione svaniscono, lasciando il posto a massicci processi di inibizione.

I cambiamenti sperimentati da una persona in uno stato affettivo sono causati da un potente rilascio di adrenalina e cortisolo. Questi ormoni mobilitano tutte le forze del corpo per la lotta fisica..

Cambiamenti somatici con affetto:

  • Cardiopalmus;
  • Premendo dolore al petto;
  • Aumento della pressione sanguigna;
  • Tensione muscolare;
  • Rossore della pelle del viso;
  • Sudorazione del viso e dei palmi;
  • Tremore nel corpo;
  • Vertigini;
  • Nausea;
  • Diminuzione della sensibilità al dolore;
  • Debolezza e sensazione di vuoto - si sviluppano nella fase post-affettiva, quando i processi di inibizione si diffondono al sistema nervoso autonomo.

I cambiamenti nel corpo possono rendere una persona anormalmente forte e accelerare significativamente la sua reazione, ma questo effetto è di breve durata.

Quali sono i modi per rispondere all'affetto?

I metodi di risposta all'affetto dipendono dalle caratteristiche del sistema nervoso, dal suo stato al momento di una situazione stressante, dall'esperienza di vita e dagli atteggiamenti della personalità. Tuttavia, è impossibile prevedere in modo inequivocabile come si comporterà una persona in uno stato di passione. Insolito è la caratteristica principale che distingue una persona in questo stato. Quindi un intellettuale tranquillo e ben educato può mostrare aggressività verbale e fisica, e una moglie sottomessa, spinta dalla passione, può uccidere il marito nel fervore di una lite..

Con l'affetto, sono possibili i seguenti comportamenti

Intorpidimento: si verifica quando una forte emozione blocca tutte le funzioni del corpo, rendendo impossibile per una persona agire.

Aggressione verbale: urla, insulti, pianti. La strategia di comportamento più comune per l'affetto.

Aggressività fisica. Nella fase di uno sfogo affettivo, una persona entra in una rissa. Inoltre, è possibile utilizzare qualsiasi oggetto a portata di mano, il che può essere molto pericoloso.

Omicidio in risposta ad azioni provocatorie. Inoltre, le azioni dell'autore del reato potrebbero non essere sempre adeguate alla reazione affettiva di una persona. Ad esempio, l'omicidio mentre è appassionato può provocare insulti o minacce piuttosto che un vero pericolo per la vita..

Metodi per affrontare l'affetto

La scelta di un metodo efficace per affrontare gli affetti è un compito piuttosto difficile. Il problema è che l'affetto si sviluppa in modo imprevisto, procede per un tempo molto breve e la persona durante questo periodo ha poco controllo su ciò che le sta accadendo.

Possibili metodi per trattare l'affetto

1. Prevenzione dello sviluppo degli affetti. Questo approccio si basa sul mantenimento dell'equilibrio del sistema nervoso..

  • Rispetto del regime di lavoro e riposo;
  • Alternanza di attività mentale e fisica;
  • Sonno adeguato;
  • Prevenzione del superlavoro;
  • Evitare emozioni negative;
  • Tecniche di rilassamento: rilassamento muscolare, respirazione del ventre, yoga, autoipnosi.

2. Distrazione. Prova a spostare l'attenzione su un altro oggetto. Questo metodo può essere utilizzato nella fase pre-affettiva, quando si accumula lo stress emotivo o dopo l'affetto, quando una persona è tormentata dal rimorso per la propria incontinenza. Chiama la persona per nome, dì che andrà tutto bene, che insieme troverai una via d'uscita.

3. Aiuto dall'esterno. Una persona che si trova nella fase di una “esplosione” affettiva non ascolta le parole degli altri e la persuasione in questo caso è inutile. Il contatto fisico può funzionare: prendi una mano ferma o abbraccia e tienilo finché la persona non spruzza emozioni.

Come aiutare te stesso durante la passione?

Ignora i fattori fastidiosi. Non lasciare che le persone o le circostanze ti influenzino. Costruisci mentalmente un muro solido intorno a te per tenerti al sicuro..

Accetta l'inevitabile. Se non sei in grado di cambiare la situazione, prova a cambiare il tuo atteggiamento nei suoi confronti. Preparati a ignorare le sostanze irritanti.

Analizza le tue emozioni, dai loro un nome. Renditi conto che in questo momento ti senti irritato e in questo momento sei arrabbiato. Quindi, eliminerai il fattore di repentinità dello sviluppo dell'affetto, che aiuterà a interromperlo..

Controlla la tua prontezza all'azione. Sii consapevole di quali azioni ti spinge questa emozione e a cosa possono portare.

Controlla le tue espressioni facciali. È auspicabile che i muscoli masticatori e intorno agli occhi siano rilassati. Ciò contribuirà a mantenere il controllo su azioni ed emozioni..

Concentrati su tutti i dettagli per vedere il quadro completo di ciò che sta accadendo. Ciò contribuirà ad analizzare in modo completo la situazione, vedere i momenti positivi e le vie d'uscita dalla crisi. Se senti che le emozioni ti stanno travolgendo, prova a concentrarti sulla respirazione, inizia a studiare i piccoli dettagli degli oggetti circostanti, dimenando le dita dei piedi.

Concentrati sui ricordi positivi. Pensa a una persona cara la cui opinione è importante per te. Immagina come si comporterebbe in questa situazione..

Prega se sei un credente. La preghiera calma e aumenta la concentrazione, distrae dalle emozioni negative.

Non provare rimorso. L'affetto è una reazione naturale di una psiche umana sana. È stabilito dalla natura come un meccanismo per preservare la specie. Nella maggior parte delle situazioni dopo l'affetto, è sufficiente chiedere scusa per l'incontinenza..

Come riprendersi dagli affetti?

Per riprendersi dagli affetti, è importante dare al sistema nervoso per ricostituire le forze sprecate. Per ripristinare l'equilibrio mentale, una persona ha bisogno di riposo e distrazioni.

Cosa deve essere fatto dopo l'affetto

Dormire. Dovrebbe essere abbastanza lungo, poiché i periodi di REM e di sonno lento sono ugualmente importanti per ripristinare l'equilibrio dei processi di eccitazione e inibizione nella corteccia cerebrale..

Nutrizione corretta. Il tessuto nervoso è molto sensibile alle carenze vitaminiche e nutritive, soprattutto durante i periodi di stress. È quindi importante consumare carne, pesce, uova e latticini, fonte di aminoacidi e vitamine del gruppo B. Aumenta anche il fabbisogno di carboidrati, necessario per ricostituire le riserve energetiche sprecate. Frutta, cereali, miele, cioccolato fondente aiuteranno in questo. Durante il recupero, evitare alcol e bevande toniche (caffè, tè).

Terapia artistica. Disegno, ricamo, modellismo, qualsiasi tipo di creatività in cui è necessario applicare l'immaginazione, distrarsi da quello che è successo e aiutare a mettere in ordine i propri pensieri e sentimenti.

Attività fisica. Il lavoro fisico fattibile a casa o in giardino, camminare, fare sport migliora lo stato della psiche. Il lavoro muscolare normalizza la circolazione sanguigna, accelera l'eliminazione delle tossine, migliora la funzione cerebrale.

Attività sociale. Chatta con persone positive e cerca di essere d'aiuto a chi ti circonda. Aiuta le persone che hanno bisogno del tuo sostegno, materiale o morale. Concentrarsi sui problemi dell'altra persona aumenta l'autostima, il senso di autostima e fiducia in se stessi.

Meditazione e auto-allenamento. L'esercizio fisico regolare aumenta la resistenza allo stress, rafforza il sistema nervoso e consente di rispondere con calma agli stimoli.

Le procedure di fisioterapia migliorano la circolazione sanguigna ed eliminano gli spasmi muscolari associati alla tensione nervosa, hanno un effetto sedativo.

  • bagni con sale marino, salamoia, aghi di pino o estratti di lavanda, bagni di ossigeno;
  • doccia: calda, contrastante, circolare;
  • massaggi - colonna vertebrale generale o cervico-toracica;
  • magnetoterapia;
  • elettrosonno;
  • darsonvalutazione della zona del colletto;
  • fototerapia

Fitoterapia. Si consiglia di assumere infusi e decotti di erbe medicinali o preparati a base di essi:

  • tè alla menta o alla melissa;
  • tintura di peonia;
  • tintura di motherwort;
  • tintura combinata di valeriana, motherwort e biancospino;
  • Persen;
  • Fitosedano;
  • Novo-passite.

L'opzione migliore sarebbe quella di fare una breve vacanza per cambiare completamente scenario e riposare per alcuni giorni. Forse il corpo mostra con l'aiuto della passione che hai bisogno di un buon riposo..

Disturbi affettivi

Disturbi affettivi (disturbi dell'umore) - disturbi mentali, manifestati da un cambiamento nella dinamica delle emozioni umane naturali o dalla loro eccessiva espressione.

I disturbi dell'umore sono una patologia comune. Spesso è mascherato da varie malattie, comprese quelle somatiche. Secondo le statistiche, disturbi affettivi di un grado o dell'altro si osservano in ogni quarto abitante adulto del nostro pianeta. In questo caso, non più del 25% dei pazienti riceve un trattamento specifico..

Cause

Le ragioni esatte che portano allo sviluppo di disturbi affettivi sono attualmente sconosciute. Alcuni ricercatori ritengono che la causa di questa patologia risieda nella disfunzione della ghiandola pineale, dei sistemi ipotalamo-ipofisario e limbico. Tali disturbi portano a un fallimento del rilascio ciclico di liberine e melatonina. Di conseguenza, i ritmi circadiani del sonno e della veglia, l'attività sessuale, la nutrizione vengono interrotti.

I disturbi dell'umore possono anche essere causati da un fattore genetico. È noto che circa un paziente su due con sindrome bipolare (una variante del disturbo affettivo) presentava disturbi dell'umore in almeno uno dei genitori. I genetisti hanno suggerito che i disturbi affettivi possono verificarsi a causa di una mutazione di un gene situato sull'undicesimo cromosoma. Questo gene è responsabile della sintesi della tirosina idrossilasi, un enzima che regola la produzione di catecolamine da parte delle ghiandole surrenali..

I disturbi dell'umore, soprattutto in assenza di una terapia adeguata, compromettono la socializzazione del paziente, interferiscono con l'instaurazione di amicizie e rapporti familiari e riducono la capacità di lavorare.

I fattori psicosociali sono spesso la causa dei disturbi affettivi. Gli stress a lungo termine, sia negativi che positivi, causano un sovraccarico del sistema nervoso, seguito da un ulteriore esaurimento, che può portare alla formazione di una sindrome depressiva. I fattori di stress più gravi:

  • perdita di status economico;
  • decesso di un parente stretto (figlio, genitore, coniuge);
  • litigi familiari.

A seconda dei sintomi prevalenti, i disturbi affettivi sono suddivisi in diversi grandi gruppi:

  1. Depressione. La causa più comune di disturbo depressivo è un disturbo metabolico nel tessuto cerebrale. Di conseguenza, si sviluppa uno stato di estrema disperazione e sconforto. In assenza di una terapia specifica, questa condizione può durare a lungo. Spesso al culmine della depressione, i pazienti cercano di suicidarsi.
  2. Distimia. Una delle varianti di un disturbo depressivo, caratterizzato da un decorso più lieve rispetto alla depressione. Caratterizzato da umore basso, aumento dell'ansia di giorno in giorno.
  3. Disturbo bipolare. Il nome obsoleto è sindrome maniaco-depressiva, poiché consiste in due fasi alternate, depressiva e maniacale. Nella fase depressiva, il paziente è di umore depresso e apatico. Il passaggio alla fase maniacale si manifesta con un aumento dell'umore, del vigore e dell'attività, spesso eccessivi. Alcuni pazienti nella fase maniacale possono sperimentare idee deliranti, aggressività, irritabilità. Il disturbo bipolare lieve è chiamato ciclotimia.
  4. Disturbi d'ansia. I pazienti si lamentano di paura e ansia, ansia interna. Sono quasi costantemente in attesa di un imminente disastro, tragedia e guai. Nei casi più gravi si nota irrequietezza motoria, una sensazione di ansia viene sostituita da un attacco di panico.

La diagnosi dei disturbi affettivi deve necessariamente includere un esame del paziente da parte di un neurologo ed endocrinologo, poiché i sintomi affettivi possono essere osservati sullo sfondo di malattie endocrine, sistema nervoso e disturbi mentali.

Segni

Ogni tipo di disturbo dell'umore ha manifestazioni caratteristiche.

I principali sintomi della sindrome depressiva:

  • mancanza di interesse per il mondo circostante;
  • uno stato di tristezza prolungata o malinconia;
  • passività, apatia;
  • disturbi della concentrazione;
  • sensazione di propria inutilità;
  • disordini del sonno;
  • diminuzione dell'appetito;
  • deterioramento della capacità lavorativa;
  • pensieri ricorrenti di suicidio;
  • deterioramento della salute generale che non può essere spiegato dall'esame.

Il disturbo bipolare è caratterizzato da:

  • alternanza di fasi di depressione e mania;
  • depressione dell'umore durante la fase depressiva;
  • durante un periodo maniacale - incoscienza, irritabilità, aggressività, allucinazioni e / o deliri.

Il disturbo d'ansia ha le seguenti manifestazioni:

  • pensieri pesanti e ossessivi;
  • disordini del sonno;
  • diminuzione dell'appetito;
  • una costante sensazione di ansia o paura;
  • dispnea;
  • tachicardia;
  • deterioramento della concentrazione.

Caratteristiche del corso nei bambini e negli adolescenti

Il quadro clinico dei disturbi affettivi nei bambini e negli adolescenti ha caratteristiche distintive. I sintomi somatici e autonomici vengono alla ribalta. I segni di depressione sono:

  • paure notturne, inclusa la paura del buio;
  • difficoltà ad addormentarsi;
  • pallore della pelle;
  • lamentele di dolore toracico o addominale;
  • aumento della fatica;
  • una forte diminuzione dell'appetito;
  • capricciosità;
  • rifiuto di giocare con i coetanei;
  • lentezza;
  • difficoltà di apprendimento.

Anche gli stati maniacali nei bambini e negli adolescenti sono atipici. Sono caratterizzati da segni come:

  • maggiore allegria;
  • disinibizione;
  • incontrollabilità;
  • luccichio degli occhi;
  • iperemia del viso;
  • discorso accelerato;
  • risata costante.

Diagnostica

La diagnosi dei disturbi affettivi viene eseguita da uno psichiatra. Inizia con un'analisi approfondita della storia. Per uno studio approfondito delle caratteristiche dell'attività mentale, può essere assegnato un esame medico e psicologico.

I sintomi affettivi possono essere osservati su uno sfondo di malattie:

  • sistema endocrino (sindrome adrenogenitale, ipotiroidismo, tireotossicosi);
  • sistema nervoso (epilessia, sclerosi multipla, tumori cerebrali);
  • disturbi mentali (schizofrenia, disturbi della personalità, demenza).

Ecco perché la diagnosi dei disturbi affettivi deve necessariamente includere l'esame del paziente da parte di un neurologo ed endocrinologo..

Trattamento

Il moderno approccio alla terapia dei disturbi affettivi si basa sull'uso simultaneo di tecniche psicoterapeutiche e farmaci del gruppo antidepressivo. I primi risultati del trattamento sono evidenti dopo 1-2 settimane dall'inizio. Il paziente ed i suoi parenti dovrebbero essere informati dell'inammissibilità dell'interruzione spontanea del farmaco, anche in caso di persistente miglioramento della salute mentale. La cancellazione degli antidepressivi può essere effettuata solo gradualmente, sotto la supervisione del medico..

Secondo le statistiche, disturbi affettivi di un grado o dell'altro si osservano in ogni quarto abitante adulto del nostro pianeta. In questo caso, non più del 25% dei pazienti riceve un trattamento specifico..

Prevenzione

A causa dell'incertezza delle ragioni esatte alla base dello sviluppo dei disturbi affettivi, non esistono misure di prevenzione specifiche.

Conseguenze e complicazioni

I disturbi dell'umore, soprattutto in assenza di una terapia adeguata, compromettono la socializzazione del paziente, impediscono l'instaurazione di amicizie e rapporti familiari e riducono la capacità di lavorare. Tali conseguenze negative peggiorano la qualità della vita non solo del paziente stesso, ma anche del suo ambiente intimo..

I tentativi di suicidio possono essere una complicazione di alcuni disturbi dell'umore.

Disturbo affettivo di personalità - sintomi e trattamento

Il disturbo affettivo di personalità è una malattia mentale, un gruppo di diverse diagnosi associate al disturbo affettivo. Il termine "affetto" in psichiatria si riferisce alla manifestazione esterna di emozioni e sentimenti che mostrano lo stato soggettivo di una persona. Ciò include espressioni facciali, gesti, intensità e varietà di emozioni: gioia, rabbia e altre manifestazioni di sentimenti. L'affetto può o non può essere adeguato. L'affetto inadeguato è una mancata corrispondenza di pensieri, parole e sentimenti espressi, emozioni. Il paziente può discutere un argomento tragico: la morte, una grave malattia di una persona cara e ridere.

Disturbi dell'umore affettivo, vari disturbi mentali sono trattati all'ospedale Yusupov. L'ospedale Yusupov è un moderno centro medico dotato di innovative apparecchiature diagnostiche. In ospedale, specialisti multidisciplinari altamente qualificati conducono appuntamenti, diagnosticano, curano e riabilitano i pazienti. L'ospedale prescrive farmaci moderni certificati in Russia, i pazienti vengono trattati con metodi utilizzati in tutto il mondo.

Disturbo affettivo stagionale

Il disturbo affettivo stagionale si riferisce alla depressione endogena, lo sviluppo del disturbo non è associato a varie cause o stress. Il disturbo affettivo stagionale si sviluppa nello stesso periodo dell'anno, molto spesso la malattia peggiora in autunno e in inverno. I ricercatori ritengono che un fattore che influenza lo sviluppo di un disturbo mentale possa essere un disturbo genetico, una predisposizione ereditaria. Esistono numerose teorie sulla causa del disturbo:

  • Anomalia genetica cromosomica, predisposizione ereditaria.
  • Si presume che una diminuzione della produzione di neurotrasmettitori nel periodo autunno-inverno porti allo sviluppo di disturbi affettivi stagionali..
  • La mancanza di sole, una diminuzione della lunghezza del giorno e una violazione dei ritmi circadiani biochimici molecolari influenzano lo sviluppo di un disturbo mentale.
  • Il disturbo si verifica quando il corpo è predisposto a una malattia sotto l'influenza di fattori esterni.

Il disturbo affettivo stagionale per tipo di manifestazione è dei seguenti tipi:

  • Il paziente è attratto da cibi dolci e ricchi di amido. Il paziente ha meteosensibilità, sonnolenza, a causa dell'aumento dell'appetito, il peso corporeo aumenta. Questo tipo di disturbo è facilmente curabile e ha una prognosi favorevole..
  • Il paziente è apatico, l'appetito è diminuito, il sonno è disturbato - dorme poco, la reazione agli stimoli esterni è ridotta. Questo tipo di disturbo ha un periodo di esacerbazione più lungo, la depressione può fluire senza problemi nel successivo periodo di depressione. La malattia richiede un trattamento adeguato e tempestivo.

Sintomi del disturbo affettivo stagionale:

  • Il paziente non si sente bene al mattino, la sera la sua salute migliora.
  • L'attività diminuisce, il tono, l'efficienza diminuisce, il paziente si stanca rapidamente.
  • Nel periodo autunno-inverno (meno spesso in primavera), il paziente si sente depresso, cattivo umore, mancanza di emozioni positive.
  • I sintomi danno fastidio per più di due settimane.
  • La memoria è compromessa, appare la distrazione.

Disturbo affettivo di personalità: sintomi e segni

Il disturbo affettivo di personalità, un sintomo del quale è un disturbo emotivo, può manifestarsi come disturbo depressivo maggiore, disturbo bipolare e altri disturbi psichiatrici. Il disturbo depressivo maggiore ha diversi sottotipi:

  • Depressione malinconica.
  • Depressione atipica.
  • Depressione psicotica.
  • Depressione alcolica.
  • Depressione involutiva.
  • Disturbo affettivo stagionale.

Il disturbo mentale bipolare ha diversi tipi di episodi:

  • Depressione.
  • Mania.
  • Ipomania.
  • Stati maniaco-depressivi misti.

Il quadro clinico del disturbo bipolare può avere varie combinazioni di tipi di episodi affettivi. Le manifestazioni della malattia possono variare notevolmente. Le persone con disturbo bipolare di tipo 1 hanno episodi maniacali pronunciati o episodi misti che si verificano prima degli episodi depressivi. Se la mania viene diagnosticata quattro o più volte all'anno, questa forma della malattia è chiamata mania del ciclo veloce. Se c'è un rapido cambiamento nella depressione e nella mania, questa forma del disturbo è chiamata cambiamento di fase del ciclo veloce. Il disturbo bipolare II contiene più episodi di depressione e un episodio ipomaniacale.

Gli sbalzi d'umore non sono sempre un sintomo di patologia. Gli sbalzi d'umore dipendono dal tipo di temperamento: spesso nelle persone con temperamento distimico si notano malinconia, tristezza e apatia. Le persone con questo tipo di temperamento sono ad alto rischio di sviluppare un disturbo mentale più avanti nella vita. Le oscillazioni e il forte innalzamento dell'umore nelle persone con temperamento ipertimico, incline a estroversione, eccesso di sentimenti, ottimismo, mancanza di inibizione non sono considerati una patologia. Queste persone sono ad alto rischio di sviluppare un disturbo mentale più tardi nella vita. La ciclotimia è un disturbo bipolare lieve che non presenta depressione o mania grave e le persone con ciclotimia hanno sbalzi d'umore che sono al di fuori del normale intervallo di sbalzi d'umore.

Disturbo affettivo organico

Spesso, i farmaci per l'ipertensione utilizzati dai pazienti diventano la causa dello sviluppo del disturbo affettivo organico. I farmaci antipertensivi riducono il livello di serotonina, portano allo sviluppo di uno stato depressivo nel 10% dei pazienti. Inoltre, le ragioni possono essere: disturbo ormonale, danno cerebrale organico, malattie somatiche.

Disturbi dello spettro affettivo: trattamento

Il trattamento dei disturbi della personalità affettiva viene effettuato con antidepressivi, normotimici, antipsicotici. Con l'aiuto di farmaci, il medico allevia la gravità di un episodio affettivo, ne previene l'insorgenza, allevia episodi di agitazione psicomotoria, stati maniacali, episodi gravi con deliri e allucinazioni.

Disturbi affettivi ICD 10

I disturbi della personalità affettiva nella classificazione internazionale passano sotto i codici F30-F39:

  • Episodio maniacale - F30
  • Disturbo bipolare F31.
  • Episodio depressivo - F32.
  • Disturbo depressivo ricorrente - F33.
  • Disturbi affettivi persistenti dell'umore F34.
  • Altri disturbi dell'umore affettivo F38.
  • Disturbo dell'umore affettivo, F39 non specificato.

Disturbi dell'umore affettivo - trattamento a Mosca

I disturbi dell'umore affettivo a Mosca vengono trattati in vari centri medici specializzati, ospedali, incluso l'ospedale Yusupov. L'ospedale comprende diverse cliniche multidisciplinari, che consentono al paziente di ricevere consigli da medici multidisciplinari, per sottoporsi a un esame completo. L'ospedale comprende un centro diagnostico e un laboratorio clinico, in ospedale è possibile sottoporsi a un corso di massaggio, farsi aiutare da uno psicoterapeuta, un neurologo. Puoi fissare un appuntamento con un medico chiamando l'ospedale.

Disturbi affettivi

Descrizione

Disturbi dell'umore

Questi disturbi sono caratterizzati da instabilità e instabilità dell'umore nei bambini, negli adolescenti e negli adulti. I cambiamenti si osservano principalmente nella direzione di un disturbo depressivo grave come depressione o innalzamento dell'umore maniacale. L'attività intellettuale e motoria del cervello cambia drasticamente.

La classificazione identifica i seguenti tipi di disturbi affettivi: disturbo di personalità affettivo stagionale, organico, bipolare, ricorrente, cronico ed endogeno.

Tra la maggior parte dei disturbi associati alla psichiatria esistenti nel nostro tempo, non l'ultimo posto è occupato dai disturbi affettivi di vari orientamenti. Questo disturbo è abbastanza comune in tutto il mondo. Secondo le statistiche, circa un abitante su quattro del pianeta Terra soffre di uno o l'altro disturbo associato all'umore. E solo il venticinque percento di questi pazienti riceve un trattamento dignitoso e competente. Nella vita di tutti i giorni, questa sindrome viene solitamente chiamata depressione. Questa condizione è anche abbastanza comune nella schizofrenia. Ma la cosa peggiore è che quasi tutte le persone che soffrono di questo disturbo semplicemente non si rendono conto di essere malate e, quindi, non cercano l'assistenza medica di cui hanno tanto bisogno..

Tutte le malattie di questa direzione secondo la densità microbica 10 possono essere suddivise in tre gruppi principali. Questi sono depressione, disturbo bipolare o bar e disturbo d'ansia. C'è un dibattito costante tra medici e scienziati sulla classificazione di questi disturbi..

L'intera difficoltà sta nel fatto che esiste un numero enorme di cause e sintomi diversi che impediscono una valutazione più completa e qualitativa. Inoltre, un grosso problema è la totale mancanza di metodi di ricerca e valutazione completi e di alta qualità basati su vari fattori fisiologici e biochimici..

Inoltre, non è confortante che i disturbi dell'umore possano facilmente sovrapporsi ai sintomi di molte altre malattie, il che impedisce al paziente e ai medici di ottenere informazioni accurate su quale medico specialista è necessario in questo caso. Se un paziente ha una depressione latente, può essere per anni sotto la supervisione di molti terapisti e medici e allo stesso tempo assumere farmaci di cui non ha bisogno e non è in grado di fornire un trattamento efficace. E solo in alcuni casi il paziente riesce a rivolgersi a uno psichiatra per un ulteriore trattamento..

Tutti questi disturbi hanno la stessa prognosi se non trattati tempestivamente. Una persona diventa esausta e depressa, a causa di problemi associati alla psiche, le famiglie possono essere distrutte e la persona è privata del futuro. Tuttavia, come con qualsiasi malattia, esistono modi e metodi specifici per trattare i disturbi dell'umore, compreso l'uso di vari farmaci e psicoterapia..

Diamo uno sguardo più da vicino ai tipi e ai modelli di disturbi dello spettro affettivo.

Depressione

Tutti conoscono questa parola. Lo stress e le condizioni depressive sul nostro pianeta sono considerate le malattie più comuni. Questo disturbo è caratterizzato principalmente da sconforto, apatia, senso di disperazione e completa mancanza di interesse per la vita circostante. E questo non deve in alcun modo essere confuso con il solito cattivo umore per diversi giorni. Nel classico caso della depressione, può essere causato da processi metabolici errati nel cervello. La durata di tali attacchi depressivi può durare da diversi giorni e terminare in settimane o addirittura mesi. Ogni giorno successivo vissuto dal paziente è percepito con nostalgia, come una vera punizione. Si perde il desiderio di vivere, che spesso porta il paziente a tentativi di suicidio. Una volta gioiosa e piena di emozioni, una persona diventa triste, triste e "grigia". Non tutti sono in grado di sopravvivere a un periodo così difficile della vita, poiché spesso tali processi possono essere accompagnati da solitudine e totale mancanza di comunicazione, amore, relazioni. In questo caso, solo l'intervento tempestivo dei medici può aiutare, il che preserverà la salute mentale e fisica di una persona..

Negli ambienti medici generali, si distingue un disturbo come la distimia. Per definizione, questo disturbo è una forma più lieve di depressione. Per molto tempo, forse per diversi decenni, il paziente sperimenta un costante stato d'animo triste. Questo stato è caratterizzato da una completa ottusità di tutti i sentimenti, che gradualmente inizia a rendere la vita incompleta e grigia.

La depressione può anche essere classificata come grave o latente. Quando è pronunciato, si può vedere una cosiddetta maschera di dolore sul viso del paziente, quando il viso è fortemente allungato, le labbra sono secche con la lingua, lo sguardo è formidabile e spaventoso, le lacrime non si notano, la persona raramente sbatte le palpebre. Gli occhi sono spesso leggermente chiusi, gli angoli della bocca sono fortemente abbassati e le labbra sono compresse. Il discorso non è espresso, più spesso una persona simile parla sottovoce o muove silenziosamente le labbra. Il paziente è costantemente curvo e la sua testa è abbassata. Una persona può spesso menzionare il suo stato disperato e triste..

Un caso speciale in medicina è la depressione latente o mascherata. In tali pazienti, si notano più spesso malattie di vari organi e sistemi, contro le quali viene mascherata la depressione. Il disturbo stesso passa in secondo piano e la persona inizia a curare attivamente il suo corpo. Tuttavia, questo non dà un effetto particolare, poiché la causa di tutte le malattie risiede nella depressione psicologica e nella depressione. Significativamente, i pazienti stessi possono negare completamente e non accettare la loro condizione come depressiva, concentrandosi con tutte le loro forze sul trattamento delle piaghe causate dalla depressione. Molto spesso in questi casi, il sistema cardiovascolare e il tratto gastrointestinale sono interessati. I dolori di un tipo migratorio e localizzato sono annotati. Si verificano affaticamento, debolezza, insonnia e disturbi del sistema nervoso autonomo. Tutto questo avviene con una parallela sensazione di ansia, ansia, insicurezza nelle proprie azioni e completa apatia per la propria vita, lavoro e hobby..

Gli esami effettuati dai medici di solito non forniscono alcuna spiegazione specifica relativa ai disturbi di salute del paziente. Escludendo tutte le malattie somatiche e tenendo conto di una certa fasicità dei disturbi identificati del corpo, i medici distinguono uno stato di ansia e depressione come possibile causa di tutti i disturbi, che può essere confermato dall'effetto osservato dopo l'inizio della psicoterapia e l'assunzione di antidepressivi.

Disturbo bipolare

Un tale disturbo dell'umore sembra essere un cambiamento alternato nelle condizioni di una persona dalla depressione alla mania e viceversa. La mania è un periodo di tempo in cui una persona ha uno stato d'animo eccessivamente alto, attività e buon umore. Spesso, questo stato può essere accompagnato da forte aggressività, irritazione, idee deliranti e ossessive. Il disturbo bipolare di personalità, a sua volta, è anche classificato in base a quanto è grave nel paziente, nonché in quale sequenza passano le fasi e per quanto tempo durano separatamente. Se questi sintomi sono lievi, questa condizione umana può essere chiamata ciclotimia. Considera gli stati di mania in modo più dettagliato.

Stato di mania

È anche chiamato uno stato maniacale. L'umore sembra innaturale, il ritmo del pensiero e del movimento è molto veloce. Appare l'ottimismo, le espressioni facciali prendono vita. In questi momenti, una persona sembra poter fare tutto, è instancabile nei suoi desideri. C'è un sorriso costante sul suo viso, una persona scherza costantemente, scherza e considera anche gravi eventi negativi una semplice sciocchezza. Durante una conversazione, assume pose luminose ed espressive. Allo stesso tempo, il viso diventa rosso, la voce è piuttosto alta. L'orientamento di solito non viene violato e la persona è completamente ignara della malattia.

Disturbo d'ansia

Questo gruppo di disturbi è caratterizzato dalla presenza di uno stato d'animo ansioso, ansia costante e senso di paura. I pazienti che soffrono di questo disturbo sono costantemente stressati e si aspettano qualcosa di brutto e negativo. In situazioni di vita particolarmente difficili, sviluppano la cosiddetta irrequietezza motoria, quando una persona si precipita da una parte all'altra alla ricerca di un posto tranquillo. Nel tempo, l'ansia cresce e si trasforma in panico sfrenato, che riduce drasticamente la qualità della vita di una persona e di coloro che la circondano.

Sintomi

Disturbi dell'umore, i loro sintomi comuni

Tra i principali marker ci sono:

  • improvvisi cambiamenti di umore per un lungo periodo;
  • cambiamento nel livello di attività, ritmo mentale;
  • cambiamenti nella percezione di una persona sia delle varie situazioni che di se stesso.
  • il paziente è in uno stato di tristezza, depressione, impotenza, mancanza di interesse per qualsiasi attività;
  • diminuzione dell'appetito;
  • mancanza di sonno;
  • mancanza di interesse per l'attività sessuale.

Per qualsiasi sintomo indicativo di disturbi dell'umore, è necessario pensare a cercare aiuto da uno psichiatra per una corretta diagnosi e trattamento.

Cause che portano a disturbi dell'umore

La frustrazione è una conseguenza dell'incapacità del paziente di controllare le proprie emozioni.

Disturbi affettivi depressivi, loro sintomi e loro tipologie

I disturbi affettivi depressivi, precedentemente chiamati depressione clinica, vengono diagnosticati quando a un paziente vengono diagnosticati diversi lunghi periodi di depressione.

Si possono distinguere diversi sottotipi:

  • Depressione atipica. Questo tipo di disturbo affettivo depressivo è caratterizzato da sbalzi d'umore improvvisi in direzione della positività, aumento dell'appetito (più spesso come mezzo per alleviare lo stress) e, di conseguenza, aumento di peso, una costante sensazione di sonnolenza, una sensazione di pesantezza alle gambe e alle braccia, una sensazione di mancanza di comunicazione.
  • Depressione malinconica (depressione acuta). I sintomi principali sono la perdita di piacere da molti o tutti i tipi di attività, umore basso. Di solito, questi sintomi sono esacerbati nelle ore mattutine. C'è anche una diminuzione del peso corporeo, letargia generale, aumento del senso di colpa..
  • Depressione psicotica: osservata con depressione prolungata prolungata, il paziente ha allucinazioni, possono apparire idee deliranti.
  • Indurimento della depressione (involutivo). Uno dei tipi di disturbi affettivi più rari e difficili da trattare. Il paziente, di regola, è in uno stato di torpore o è completamente immobile e il paziente è anche incline a commettere movimenti anormali e privi di significato. Tali sintomi sono anche inerenti alla schizofrenia e possono manifestarsi come conseguenza della sindrome neurolettica maligna..
  • Depressione postparto. Si manifesta nel periodo postpartum nelle donne, la probabilità di diagnosticare una tale malattia è del 10-15%, la durata non supera i 3-5 mesi.
  • Disturbo affettivo stagionale. I sintomi compaiono stagionalmente, con episodi che si verificano in autunno e in inverno, e scompaiono in primavera. Viene fatta una diagnosi quando i sintomi compaiono due volte nei periodi invernale e autunnale senza recidiva in altri periodi dell'anno per due anni.
  • Distimia. Si tratta di un lieve disturbo cronico dell'umore in cui il paziente lamenta una diminuzione costante dell'umore per un lungo periodo. I pazienti con problemi simili occasionalmente sperimentano depressione clinica..

Tipi di disturbo bipolare e loro sintomi.

L'affettività bipolare, definita come "sindrome maniaco-depressiva", è un passaggio da uno stato maniacale a uno depressivo. Nel disturbo bipolare si distinguono i seguenti sottotipi:

  • Disturbo bipolare I. Viene diagnosticato quando si verificano uno o più casi di caduta in uno stato maniacale, che successivamente può essere accompagnato da uno stato di depressione clinica, oppure procedere senza di esso.
  • Disturbo bipolare II. In questo caso, lo stato ipomaniacale del paziente è sempre sostituito da uno depressivo..
  • Ciclotimia. È una forma meno grave di disturbo bipolare. Procede sotto forma di rari periodi ipomaniacali che compaiono di volta in volta sullo sfondo dell'assenza di stati più gravi di mania e depressione.

Diagnostica

La malattia, definita disturbo affettivo, è per sua natura prossima allo stato naturale di una persona, duplicando le reazioni emotive che avvengono nei momenti di avversità o di successo. In relazione a questo fatto, la diagnosi dei disturbi bipolari è significativamente complicata. Nel processo di diagnosi, è possibile condurre un esame dei disturbi affettivi utilizzando tecniche speciali.

La diagnosi di una malattia come i disturbi dell'umore è spesso difficile perché i sintomi della malattia sono simili a quelli della schizofrenia. I disturbi dell'umore includono disturbi depressivi e maniacali. Gli stati depressivi precedentemente diagnosticati come psicosi maniaco-depressive sono descritti alternando periodi di stato di mania (che durano da 2 settimane a 4-5 mesi) e periodi depressivi (6 mesi).

La diagnosi della caratteristica principale che determina i disturbi affettivi consiste nel fissare cambiamenti nell'affetto o nell'umore senza ragioni significative. I disturbi affettivi dello stato includono un complesso di cambiamenti negli stati di coscienza abituali. Tuttavia, la diagnosi di disturbo bipolare solo dalla presenza dei segni di cui sopra non è del tutto corretta, poiché riguarda un tipo separato di malattia.

La diagnosi di stati maniacali consiste nel fissare i fatti di improvvisi aumenti dell'umore a uno stato di ammirazione, un aumento generale dell'attività del paziente, pensieri ossessivi con una rivalutazione visiva della propria personalità. Periodi di miglioramento dell'umore sono sostituiti da brevi periodi di depressione, la capacità di concentrazione diminuisce e si verifica un forte aumento della libido.

I disturbi maniacali possono essere caratterizzati da una mancanza di comprensione da parte del paziente delle sue condizioni e dalla necessità di ricovero in un istituto medico specializzato.

Per la diagnosi di disturbi depressivi affettivi lievi o gravi, la durata delle condizioni del paziente deve essere di almeno diverse settimane.

La diagnosi del disturbo bipolare può essere basata sui sintomi:

  • deterioramento dell'umore;
  • sindrome da mancanza di energia;
  • mancanza di soddisfazione;
  • evitare le interazioni sociali;
  • diminuzione dell'attività e diminuzione della motivazione.

La diagnosi di disturbo bipolare viene effettuata da uno specialista in presenza di almeno due manifestazioni di disturbi, una delle quali deve essere ipomaniacale o combinata. In presenza di questi sintomi è necessario un esame dei disturbi affettivi. Quando si analizzano i dati della ricerca e si effettua una diagnosi, è importante tenere conto del fatto che i disturbi affettivi possono essere causati dall'influenza di fattori esterni che traumatizzano la psiche. D'altra parte, la diagnosi di stati ipomaniacali può essere complicata dall'influenza sul risultato e sulla diagnosi di iperstimolazione di natura chimica o non chimica..

In ogni caso, la diagnosi precoce del disturbo bipolare è essenziale, poiché nel caso di un fatto della condizione di un paziente, il trattamento sarà effettuato più velocemente e più facilmente rispetto al caso di due o più episodi della malattia..

I metodi per diagnosticare i disturbi affettivi possono essere suddivisi in:

  • test di laboratorio, che includono test per determinare il contenuto di acido folico nel corpo, studio della funzione della ghiandola tiroidea, analisi del sangue generale, analisi generale delle urine;
  • diagnosi differenziale dei disturbi affettivi, consistente in presenza di malattie neurologiche, presenza di disturbi nel sistema endocrino, disturbi mentali con sbalzi d'umore;
  • metodi speciali per la diagnosi dei disturbi affettivi, tra cui risonanza magnetica per immagini, elettrocardiogramma;
  • metodi di natura psicologica: Hamilton Depression Scale, Rorschach Test, Zung Self-Assessment Scale.

A seconda del tipo di malattia, viene diagnosticato il disturbo bipolare. Se si ottiene un risultato positivo del test per disturbo affettivo, è necessario un trattamento e, in casi estremi, il ricovero.

A volte, a seguito della diagnosi di disturbo bipolare e di ulteriori ricerche, gli specialisti diagnosticano la schizofrenia. Questa malattia è caratterizzata dagli specialisti come un processo irreversibile, consistente nella distruzione della struttura della personalità. La diagnosi di disturbo bipolare può essere rimossa? La probabilità che ciò accada è molto bassa perché esiste una procedura complessa per rimuovere la diagnosi di disturbo bipolare, che è più facile solo se la diagnosi viene diagnosticata erroneamente. Infatti solo in caso di errore del medico durante la visita è possibile rimuovere la diagnosi di disturbo affettivo bipolare. Il secondo caso in cui è possibile rimuovere la diagnosi di disturbo bipolare è un errore nell'analisi del test per disturbo affettivo, che è praticamente impossibile.

La diagnosi del disturbo bipolare viene eseguita da uno specialista in un centro diagnostico o in un ospedale secondo il sistema ICD-10. Fare una diagnosi da soli spesso porta a errori che possono aggravare le condizioni di una persona sullo sfondo della possibile presenza di una malattia, trattamento improprio a causa delle sottigliezze della differenza tra malattie e dei mezzi usati per curarle.

Trattamento

Il trattamento dei disturbi affettivi avviene sotto la supervisione di uno psicoterapeuta esperto. Questo specialista conduce una diagnosi approfondita di una persona con evidenti problemi mentali. Ha lo scopo di identificare le cause alla base di questa condizione..

È importante escludere comorbidità che possono causare seri problemi di salute. In presenza di disturbi neurologici, endocrini o mentali, il metodo di trattamento cambia in modo significativo. La terapia dei disturbi affettivi sarà finalizzata all'eliminazione di questi problemi, che sono un fattore provocatorio nell'insorgenza di malattie psicologiche.

Il nuovo trattamento di questa malattia, che viene eseguito da psichiatri moderni, include l'uso di tali tecniche:

  • l'uso di potenti farmaci che combattono le principali cause di questo fenomeno;
  • una varietà di tecniche psicoterapeutiche che mirano a normalizzare lo stato emotivo di una persona. Questo aspetto del trattamento deve essere incluso nel trattamento dei disturbi affettivi..

Per migliorare le condizioni del paziente, devi essere paziente. Il corso medio del trattamento è di 2-3 mesi e talvolta anche di diversi anni. Dipende dalle ragioni che hanno causato questa condizione e dal rispetto di tutte le regole per la terapia..

Nella maggior parte dei casi, il trattamento si svolge a casa sotto la supervisione di uno psichiatra. In presenza di disturbi gravi, che sono accompagnati da uno stato maniacale, tentativi di suicidio attivi, viene presa la decisione di ricoverare il paziente in ospedale. In questo caso vengono utilizzati farmaci più aggressivi fino a quando il benessere del paziente non migliora..

Disturbo bipolare - trattamento

Nel trattamento del disturbo bipolare vengono utilizzati principalmente farmaci:

  • alla presenza di uno stato depressivo - antidepressivi;
  • con sindrome maniacale grave, che è accompagnata da un cambiamento irragionevole dell'umore, aumento dell'attività seguita da un calo della forza, vengono mostrati farmaci antimanici (normotimici, antipsicotici, antipsicotici).

L'assunzione di antidepressivi dovrebbe richiedere molto tempo. Anche dopo che le condizioni del paziente sono migliorate, non è consigliabile interrompere autonomamente il corso del trattamento. Quando si sceglie un rimedio adatto, il primo risultato evidente si ottiene 14-15 giorni dopo l'inizio degli antidepressivi.

Indipendentemente dalla causa del disturbo affettivo bipolare, il trattamento per la malattia mira a:

  • eliminazione dei principali sintomi;
  • la comparsa di un periodo di remissione;
  • prevenzione del passaggio dallo stadio di attività allo stadio di stato depresso;
  • prevenzione di nuovi focolai.

La rapida inversione di fase indica la scelta sbagliata dei farmaci o della terapia. L'efficacia del trattamento dipende dal numero di recidive del disturbo. L'uso di vari farmaci mostra il miglior risultato alla prima manifestazione della malattia. Se i farmaci vengono prescritti dopo diversi episodi affettivi, tale trattamento non è sempre efficace..

Psicoterapia dei disturbi affettivi

La psicoterapia gioca un ruolo fondamentale nel trattamento dei disturbi dell'umore. Ha lo scopo di identificare i problemi psicologici che influenzano la comparsa dei sintomi della malattia, il numero delle sue ricadute e un risultato favorevole di conseguenza. L'obiettivo principale di questa tecnica è l'adattamento del paziente nella società.

Molto spesso, i seguenti metodi vengono utilizzati nel trattamento dei disturbi affettivi:

  • i corsi di formazione sono finalizzati allo sviluppo di funzioni cognitive - abilità umane di base: come memoria, pensiero razionale, concentrazione dell'attenzione su un'azione specifica;
  • terapia cognitivo-comportamentale - finalizzata all'eliminazione di allucinazioni, idee deliranti che spesso compaiono in tali pazienti;
  • corsi di formazione sulla gestione del trattamento - aiutare i pazienti a determinare l'inizio di una possibile esacerbazione in base alle loro caratteristiche caratteristiche, per controllare la loro condizione;
  • terapia di gruppo - consente, nell'ambito di un gruppo di persone che soffrono dello stesso problema, di effettuare l'autoanalisi, ottenere il supporto necessario.

Al fine di aumentare la probabilità di un esito positivo dopo il trattamento, la psicoterapia è indicata non solo al paziente, ma anche ai suoi parenti. Ciò è dovuto al fatto che un ambiente di vita confortevole e un'adeguata percezione di una persona con evidenti problemi psicologici hanno un effetto positivo sulla sua condizione..

Disturbo affettivo stagionale - Trattamento

Il disturbo affettivo stagionale, che è caratterizzato da una caratteristica riacutizzazione in inverno, può essere trattato con i seguenti metodi:

  • terapia della luce - trattamento con luce intensa. Al paziente vengono assegnate diverse sessioni, durante le quali si siede sotto lampade speciali per 30-60 minuti. Questa tecnica mostra buoni risultati, aiuta a normalizzare il sonno;
  • terapia cognitivo-comportamentale - finalizzata all'eliminazione dei problemi psicologici che hanno causato questo disturbo;
  • terapia ormonale: assunzione di melatonina in un momento specifico. Quando la durata delle ore diurne diminuisce, questa sostanza viene rilasciata in piccole quantità. Può influenzare l'umore di una persona e causare disturbi dell'umore;
  • terapia farmacologica - assunzione di antidepressivi;
  • La ionizzazione dell'aria è un ottimo metodo di trattamento che mira a migliorare l'ambiente umano, che porta al suo recupero.

Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia, si consiglia di monitorare l'alimentazione in inverno, praticare sport e condurre uno stile di vita attivo..

Disturbi dell'umore - Prevenzione

Il metodo principale per prevenire i disturbi affettivi è la psicoterapia continua. È importante insegnare a una persona ad affrontare le proprie paure, esperienze, adattarlo alle realtà della vita. Un risultato positivo appare quando il paziente riceve sostegno da parenti, amici e medici..

Nei casi gravi, con un alto rischio di manifestazioni ricorrenti della malattia, viene prescritta una terapia farmacologica di supporto. L'annullamento di eventuali farmaci può essere effettuato solo da un medico che può valutare tutti i rischi.

La sua apertura e adattamento sociale sono riconosciuti come aspetti importanti nella prevenzione dei disturbi affettivi..

Medicinali

Trattamento delle condizioni depressive

Il ruolo principale nella manifestazione della depressione può essere svolto dalla sindrome d'ansia o dallo stato di affaticamento nervoso del paziente, a seconda della diagnosi di quale trattamento verrà effettuato. Nel caso di un ruolo predominante nelle condizioni del paziente della sindrome da affaticamento, vengono prescritti stati irritabili, fluoxetina, fevarin, paxil. Quando si diagnosticano condizioni di maggiore ansia in un paziente, viene prescritto quanto segue:

  • antidepressivi sedativi: amitriptilina o gerfonale;
  • antidepressivi selettivi con funzione armonizzante: ludiomil, remron, tsipramil, zoloft, in combinazione con neurolettici lievi come clorprotixene, sonapax.

Le condizioni del paziente causate dalla depressione sono lievi e gravi. L'uso di antidepressivi triciclici (TAD) è efficace in entrambi i tipi di disturbi. L'azione dei TAD si basa sul loro effetto sui sistemi ormonali della noradrenalina e della serotonina. L'efficacia del TAD dipende dalla quantità di sostanze biologicamente attive rilasciate durante il suo utilizzo, che contribuiscono alla trasmissione di un impulso elettrico tra neuroni e vari sistemi corporei. Tuttavia, l'uso di TAD è caratterizzato da effetti collaterali come stitichezza frequente, tachicardia, secchezza delle fauci, complicazione dell'atto di minzione..

Gli inibitori delle MAO sono altamente efficaci nelle forme lievi di disturbi depressivi, nei casi in cui il paziente è immune all'azione del TAD. Tuttavia, questi farmaci agiscono lentamente e mostrano risultati dopo 6 mesi di utilizzo. I farmaci MAO sono incompatibili con alcuni tipi di prodotti, quindi prescriverli come primo soccorso è una decisione dubbia.

Quando il paziente si riprende, le sue condizioni possono diventare ipomaniacali. In questo caso vengono prescritti antipsicotici, che hanno un effetto armonizzante sul background emotivo del paziente in combinazione con vari tipi di terapia cognitiva..

In caso di reazione negativa del corpo del paziente agli antidepressivi, si consiglia di utilizzare la terapia elettroconvulsivante (ECT), che è più efficace nei disturbi gravi. La procedura, eseguita 2 volte a settimana, viene utilizzata per i pazienti con sintomi di letargia e pensieri deliranti.

Il litio è utilizzato nel trattamento delle malattie depressive e maniacali e mostra un'efficacia inferiore alla TAD, ma tangibile nelle fasi acute della depressione. È prescritto in caso di scarso effetto dall'assunzione di inibitori TAD e MAO, tuttavia è necessario controllare rigorosamente l'assunzione congiunta di inibitori e litio.

La psicoterapia viene utilizzata nel trattamento dei disturbi affettivi al fine di ridurre i problemi di comunicazione nei disturbi depressivi.

Trattamento dei disturbi maniacali

Il trattamento per un disturbo maniacale consiste in:

  • assunzione di dosi di litio con un dosaggio crescente del farmaco insieme all'uso di antipsicotici come la carbazepina;
  • beta-bloccanti;
  • psicoterapia;
  • 10-15 sessioni ECT.

Nella fase di grave mania, l'uso di farmaci antipsicotici come la clorpromazina, l'aloperidolo è efficace. Il trattamento con carbonato di litio mostra un'elevata efficienza in questa fase della malattia, tuttavia, poiché l'effetto dell'assunzione si verifica dopo una settimana, nella fase acuta della malattia, questo farmaco di solito non viene prescritto.

L'uso dell'ECT ​​per il trattamento dei disturbi maniacali è efficace come nel caso del trattamento della depressione, con un numero maggiore di procedure (3 volte a settimana). In pratica, viene utilizzato in misura limitata, nel caso di scarsa efficacia dei farmaci antipsicotici.

I Normotimics aiutano a stabilire meno sbalzi d'umore e sono usati sotto forma di farmaci e farmaci per trattare i disturbi dell'umore:

  • sali di litio (carbonato di litio, contemnolo);
  • farmaci, il cui scopo principale è il trattamento dell'epilessia (carbamazepina, finlepsin, tegretol, convulex).

Se possibile, è preferibile utilizzare farmaci antiepilettici a causa del maggior pericolo quando si utilizzano sali di litio. Inoltre, quando si assumono farmaci a base di litio, è importante monitorare rigorosamente la quantità di sale da cucina consumata, poiché compete con il litio per l'escrezione attraverso i reni. Una maggiore concentrazione di litio può causare sensazioni di debolezza e ridotta coordinazione motoria.

Rimedi popolari

I disturbi dell'umore sono malattie mentali difficili da trattare. Pertanto, il trattamento solo con metodi alternativi sarà inefficace. Ma in combinazione con la terapia farmacologica e per la prevenzione, l'uso di rimedi popolari dà buoni risultati. Aiuteranno ad alleviare alcuni dei sintomi della malattia, a migliorare il benessere generale dei pazienti. E a volte possono essere usati come placebo, poiché le persone con disturbi dell'umore tendono ad essere altamente suggestionabili..

Molto spesso, nel complesso trattamento di queste malattie, vengono utilizzati:

  • Fitoterapia
  • Aromaterapia
  • Yoga e meditazione
  • Agopuntura

Fitoterapia

Il medico può raccomandare addebiti di farmaci nelle prime fasi della malattia o in aggiunta al trattamento farmacologico. La medicina di erbe viene utilizzata anche per ridurre lo stress psicotico..

Molto spesso vengono utilizzati preparati a base di erbe, composti da: mughetto di maggio, foglie di melissa, menta e ortica, belladonna, fiori di camomilla, fiori ed erbe di erba di San Giovanni, radice di bardana.

L'uso dell'erba di San Giovanni in qualsiasi forma dovrebbe essere rigorosamente sotto la supervisione di un medico: può accelerare il passaggio dalla mania alla depressione. In alcuni casi, l'erba di San Giovanni può ridurre l'efficacia dei farmaci..

La radice di liquirizia e il corvo nero aiutano a normalizzare il ciclo mestruale e possono essere utili nel trattamento dei disturbi dell'umore nelle donne.

I fiori di mirto danno un buon risultato. Sono usati per bagni, aggiunti al tè, fanno infusi.

Sin dai tempi antichi, la "malinconia nera", come era chiamata in precedenza la depressione, è stata trattata con successo con lo zafferano. La ricerca moderna ha dimostrato che la popolare spezia allevia i sintomi della depressione clinica con la stessa efficacia degli antidepressivi. Ma non causa effetti collaterali tipici di questo gruppo di farmaci..

Per stabilizzare lo stato emotivo, si consiglia di fare bagni con menta, melissa, corteccia di quercia.

Aromaterapia

L'aromaterapia viene utilizzata per alleviare lo stress emotivo, per potenziare gli effetti dei farmaci e della psicoterapia, per l'insonnia.

L'efficacia dell'utilizzo di oli essenziali è dovuta al fatto che il centro del cervello responsabile della percezione degli odori è strettamente associato alle emozioni. Pertanto, le informazioni provenienti dall'olfatto possono influire in modo significativo sul successo della terapia..

Ansia, irritabilità, aumento della stanchezza, insonnia sono trattati con successo con oli

  • agrumi,
  • ylang-ylang,
  • ginepro,
  • menta,
  • geranio,
  • cipresso,
  • lavanda,
  • patchouli,
  • Maggiorana.

Per i disturbi mentali, le paure ossessive, vengono utilizzati gli oli

  • violette,
  • rosa,
  • sandalo
  • vaniglia,
  • tea tree.

Ma i metodi di aromaterapia non possono essere applicati in modo irregolare o casuale. Il trattamento deve essere coerente, a lungo termine e concordato con il medico curante.

Agopuntura

L'agopuntura o l'agopuntura è una delle tecniche di guarigione della medicina tradizionale cinese.

L'agopuntura è usata in aggiunta ai farmaci per curare la depressione e il disturbo bipolare. Le sessioni regolari di agopuntura aiutano a ridurre i sintomi e prolungare la remissione.

Yoga e meditazione.

Lo yoga e la meditazione possono ridurre i livelli di stress e aiutarti a rilassarti. Con l'aiuto degli esercizi di respirazione, puoi imparare a controllare le emozioni, alleviare l'ansia e sbarazzarti degli sbalzi d'umore. Inoltre, lo yoga ti aiuta a rimanere in buona forma..

Misure precauzionali

Sebbene i metodi di medicina non nativa siano un'utile aggiunta al corso di trattamento raccomandato dal medico, è necessario prendere queste precauzioni:

  • È necessario consultare un medico prima di applicare qualsiasi raccomandazione. L'automedicazione può danneggiare più malattie.
  • Naturale non significa innocuo. È necessario conoscere tutti i possibili effetti collaterali e le interazioni con altri farmaci di qualsiasi rimedio popolare prima di iniziare il trattamento.
  • Non smettere di prendere i farmaci prescritti o saltare le sessioni di psicoterapia. Quando si tratta di trattare i disturbi dell'umore, i rimedi popolari non sostituiscono la terapia tradizionale..