Aerofagia e nevrosi dello stomaco

Molti siti su Internet scrivono che l'aerofagia è la deglutizione dell'aria mentre si mangia, che porta all'eruttazione. Ma questa formulazione non è del tutto corretta, perché a giudicare da essa, si potrebbe pensare che una persona non dovrebbe ingerire affatto aria mentre mangia, e sorge immediatamente la domanda: come fare? (irrealistico). L'aria viene inghiottita quando si mangia, e va bene! Ma con l'aerofagia, parliamo di un aumento dell'aria (inghiottita con il cibo e non solo) nello stomaco e nel colon, che viene convertita in gas.

Sintomi

I sintomi dell'aerofagia nella nevrosi gastrica possono essere:

  • rilascio di gas;
  • eruttazione;
  • singhiozzo;
  • vomito;
  • flatulenza (gonfiore);
  • insufficienza cardiaca;
  • alzando il diaframma;
  • sensazione di bruciore nella regione del cuore;
  • stomaco ingrossato;
  • perdita di peso;
  • mal di stomaco.

In base ai sintomi, l'aerofagia può essere confusa con:

  • discchenisia delle vie biliari;
  • ulcera allo stomaco;
  • cancro allo stomaco;
  • e altri.

Per la corretta definizione della malattia, è meglio consultare un medico, usano ECG, ultrasuoni, PEGD per questo.

Cause

La malattia può essere causata non solo da disturbi mentali (ad esempio, nevrosi), ma anche da:

  • fumare;
  • uso attivo di gomme da masticare;
  • gastrite;
  • malattie delle vie respiratorie;
  • malattie dei denti, cavità orale.

L'aerofagia si verifica anche nei bambini, ciò è dovuto all'allattamento al seno affamato, quindi si consiglia di tenere il bambino in posizione eretta dopo l'allattamento.

Trattamento

Per sbarazzarti dell'aerofagia nel momento in cui inizia a infastidirti, prova:

  • fare un leggero massaggio dell'addome con le mani;
  • esercizi fisici (ad esempio, sdraiati sul pavimento, braccia lungo il corpo e solleva entrambe le gambe in posizione eretta e la schiena. Ripeti più volte. Oppure la seconda opzione: in posizione supina, premi le gambe piegate sullo stomaco e, per così dire, massaggia lo stomaco con esse. Questo esercizio è particolarmente utile utile per chi ha accumulato gas in eccesso nell'intestino;
  • fare un bagno caldo.

Per sbarazzarsi per sempre dell'aerofagia ed essere una persona sana, la nevrosi dovrebbe essere eliminata. Ma qui non si tratta più di cura, ma di sbarazzarsi delle cause che causano la nevrosi (dopotutto, nevrosi dello stomaco e aerofagia sono le sue conseguenze). E non c'è motivo per la nevrosi, non ci saranno nevrosi e nevrosi dello stomaco e aerofagia :)

Per la prevenzione dell'aerofagia, si consiglia:

  1. masticare bene il cibo (fino a quando non si trasforma in una pappa liquida);
  2. non parlare mentre si mangia;
  3. consumare il più possibile un alimento più sano (cioè che contenga sostanze utili per l'organismo, ad esempio, in un hamburger tale contenuto sarà minimo)
    • verdure, erbe aromatiche, frutta, noci, alghe è utile, fibre (ad esempio, crusca)
  4. escludere le bevande gassate.

Poiché l'aerofagia è molto spesso osservata nelle persone con disturbi mentali (ad esempio, nevrosi), è consigliabile includere nella tua vita:

  1. esercizio fisico;
  2. programma
    • durante il giorno, la tua attività / lavoro, di notte, dormi;
    • non sovraccaricarti, lavoro alternativo - riposo.

Aerofagia: come si manifesta e viene trattata la patologia?

L'aerofagia è l'ingestione regolare di grandi quantità di aria seguita da eruttazione. Normalmente, ad ogni sorso di cibo, liquido, saliva, entra nello stomaco fino a 3 cm³ di aria, che viene poi assorbita nell'intestino tenue. Con l'aerofagia, il volume di gas nel tratto gastrointestinale aumenta in modo significativo, il che porta a un deterioramento del benessere.

Come si manifesta la patologia?

L'aerofagia si manifesta a qualsiasi età. La clinica della malattia è associata allo stiramento dello stomaco e dell'intestino da parte dell'aria accumulata. Negli adulti e nei bambini, la patologia si manifesta in modi diversi e ha le sue caratteristiche..

Sintomi negli adulti e negli adolescenti

Con l'aerofagia, i pazienti ingoiano aria costantemente, anche fuori dal pasto. Sentirsi peggio dopo aver mangiato.

  • forte eruttazione involontaria, non sempre associata all'assunzione di cibo;
  • singhiozzo;
  • sensazione di disagio, gonfiore, pressione nella parte superiore dell'addome;
  • gonfiore;
  • mancanza di respiro, sensazione di mancanza di respiro;
  • pesantezza, bruciore al petto;
  • palpitazioni, interruzioni nel lavoro del cuore.

Quando lo stomaco si svuota d'aria, il disagio diminuisce..

Sintomi nei neonati

L'eccessiva deglutizione d'aria è una delle cause delle coliche infantili, che si verifica nel 70% dei bambini di età inferiore ai 4 mesi e scompare da sole entro i 6 mesi di età.

  • rigurgito frequente;
  • singhiozzo;
  • urlando con le gambe premute contro la pancia;
  • ansia mentre si mangia;
  • rifiuto di mangiare;
  • brutto sogno.

L'aerofagia è pericolosa??

Eruttazioni e singhiozzi costanti portano a disagio psicologico e il dolore addominale interrompe la qualità della vita e riduce la capacità di lavorare. La deglutizione regolare dell'aria può portare a complicazioni:

  • peggioramento della malattia di base;
  • stiramento, indebolimento dello sfintere esofageo inferiore;
  • ernia diaframmatica;
  • ridurre l'aumento di peso nei bambini.

Cause della malattia

L'aerofagia è una patologia funzionale dell'apparato digerente. Il motivo dipende dall'età.

Negli adulti e negli adolescenti

  • Abitudini alimentari: affrettarsi con cibo secco, parlare, masticare mentre si mangia.
  • Aumento della salivazione - si verifica quando si fuma, si succhiano caramelle, si masticano gomme da masticare. L'aria entra nello stomaco con la saliva.
  • Situazioni stressanti. Con un sovraccarico nervoso, una persona inizia a deglutire involontariamente aria, in risposta si verifica un'eruttazione. Si forma e si consolida un riflesso condizionato patologico. Il lavoro del sistema nervoso autonomo è interrotto, il tono dello sfintere esofageo diminuisce.
  • Malattie dell'apparato digerente: gastrite cronica, ulcera allo stomaco, ernia diaframmatica.
  • Problemi dentali: denti mancanti, protesi mal adattate. La masticazione insufficiente del cibo contribuisce all'aerofagia.
  • Malattie degli organi ENT con respirazione nasale compromessa: rinite cronica, poliposi. La respirazione attraverso la bocca porta all'asciugatura della mucosa e alla deglutizione costante della saliva.

Nei bambini

  • Immaturità funzionale del sistema nervoso. Nei neonati sotto i 6 mesi di età, l'aerofagia lieve è considerata normale, nei neonati prematuri i sintomi possono persistere più a lungo.
  • Patologia della gravidanza e del parto: ridotta circolazione uteroplacentare, ipossia fetale, trauma alla nascita. L'aerofagia è uno dei segni di danno al sistema nervoso.
  • Problemi di allattamento al seno: latte insufficiente o eccessivo, allattamento al seno improprio da parte del bambino.
  • Ingerire aria durante l'alimentazione artificiale - accade con un foro troppo grande nel capezzolo, suzione avida, posizione bassa della testa del bambino durante l'alimentazione.

Diagnostica

Eruttazione costante e disagio addominale è un motivo per contattare un terapista e un gastroenterologo. Il compito dello specialista è identificare la patologia, chiarire la causa, escludere malattie organiche dello stomaco, dell'intestino.

  • Raccolta dell'anamnesi ed esame. Il medico diagnostica l '"aerofagia" se i disturbi tipici disturbano il paziente più volte alla settimana per 3 mesi. Segni caratteristici: un aumento delle dimensioni dell'addome e una significativa espansione della zona sonora timpanica (tamburo) quando si tocca l'addome a sinistra.
  • Radiografia normale dell'addome: una grande quantità di aria nello stomaco, nell'intestino crasso, cupola sinistra alta del diaframma.
  • Ultrasuoni degli organi addominali: è obbligatorio per tutti i pazienti con malattie dell'apparato digerente; con l'aiuto della ricerca, vengono determinati la posizione, le dimensioni, i cambiamenti strutturali degli organi.
  • FGDS - esame endoscopico dell'esofago, dello stomaco, del duodeno 12. Con l'aerofagia, a volte vengono rilevati gastrite, erosione e ulcere gastriche.
  • Impedenza-pH-metria: valuta la peristalsi dell'esofago, il passaggio di gas e liquidi attraverso di esso. Una sonda speciale con elettrodi viene inserita attraverso il naso, viene misurata la resistenza tra loro (impedenza), il livello di acidità. Il risultato viene registrato come grafico.
  • ECG - eseguito per mancanza di respiro, dolore toracico per diagnosi differenziale di aerofagia e patologia del sistema cardiovascolare.
  • Consultazioni di specialisti: medico ORL, neurologo, psicologo, psichiatra, dentista.

Trattamento

La condizione principale per il trattamento efficace dell'aerofagia è l'eliminazione della causa dell'ingestione d'aria. Per ridurre i sintomi della malattia, vengono prescritti terapia nutrizionale e farmaci.

Consiglio generale ai pazienti

  • mangiare in un'atmosfera rilassata, lentamente;
  • evitare di fare spuntini con cibo secco;
  • non parlare mentre mangi;
  • masticare bene il cibo (leggi di più qui);
  • rinunciare alla gomma da masticare;
  • smettere di fumare;
  • evitare situazioni stressanti;
  • Muoviti di più: fai esercizi mattutini, visita la palestra, la piscina.

Segui queste regole non solo durante il trattamento, ma anche in futuro per prevenire l'esacerbazione.

Trattamento e prevenzione dell'aerofagia nei neonati

Per prevenire l'ingestione di aria, seguire queste linee guida:

  • tenere il bambino ad un angolo di 45-60 ° durante l'allattamento;
  • durante l'allattamento, fare attenzione al corretto attaccamento al seno: durante la suzione, il bambino dovrebbe catturare l'intera areola e non solo il capezzolo;
  • con l'alimentazione artificiale, acquistare appositi flaconi antireflusso;
  • dopo aver mangiato, tieni il bambino in posizione verticale fino a quando non erutta aria.

Cibo sano

La nutrizione dietetica riduce le manifestazioni cliniche, migliora il benessere.

Principi generali

  • per non aggravare i sintomi della malattia, evitare cibi e bevande che portano a un'eccessiva produzione di gas;
  • escludere cibi indigesti;
  • mangiare 4-5 volte al giorno;
  • se l'aerofagia non è associata a un'altra malattia dello stomaco, è consentito qualsiasi metodo di cottura; i più utili sono i piatti al vapore e al forno;
  • con malattie concomitanti, la dieta è prescritta secondo la diagnosi principale.

Lista della spesa

PermessoProibito
  • cereali sotto forma di contorni e cereali;
  • verdure bollite e fresche;
  • frutti, bacche;
  • latticini;
  • formaggio normale;
  • uova;
  • carne e pesce dietetici;
  • composte, tè, bevande alla frutta;
  • gelatina;
  • biscotti biscottati;
  • pane bianco secco, nero limitato.
  • prodotti da forno;
  • Cavolo bianco;
  • lenticchie, piselli, fagioli;
  • latte intero;
  • kvas, birra;
  • bevande gassate;
  • carne fibrosa;
  • formaggio fuso;
  • carni affumicate.

Farmaci

  • Agenti carminativi (Espumisan, Bobotik, Kuplaton) - distruggono le bolle d'aria nell'intestino, facilitano l'assorbimento dei gas, la loro rimozione attraverso l'ano. Durante l'assunzione di questi farmaci, la distensione intestinale, il disagio addominale diminuisce.
  • Antispastici (No-shpa, Buscopan, Dicetel): riducono il tono della muscolatura liscia, alleviano il dolore.
  • Antidepressivi e tranquillanti: i farmaci di questi gruppi riducono l'ansia, normalizzano il background emotivo e hanno un effetto sedativo. Sono indicati per i pazienti con aerofagia sullo sfondo di situazioni stressanti, reazioni isteriche.
  • Farmaci per il trattamento della malattia di base del tubo digerente: antibiotici per sopprimere l'infezione da Helicobacter pylori; agenti avvolgenti, bloccanti della pompa protonica; antiacidi e altri.

Altri metodi

I pazienti con aerofagia persistente richiedono l'aiuto di uno psichiatra, psicologo.

  • Correzione del comportamento: la soppressione volontaria dell'eruttazione porta a una violazione del riflesso condizionato patologico e riduce la deglutizione d'aria.
  • Ipnoterapia: nei casi più gravi, al paziente vengono insegnati gli atteggiamenti comportamentali usando l'ipnosi.
  • Insegnare la respirazione diaframmatica: una corretta respirazione normalizza il funzionamento dell'intestino, dei polmoni, riduce la mancanza di respiro.
  • L'insegnamento della tecnica dell'auto-allenamento è una speciale tecnica di psicoterapia basata sull'autoipnosi. L'auto-allenamento ripristina il lavoro del sistema nervoso autonomo e centrale, neutralizza gli effetti negativi dello stress.

Per eruttazione e dolore addominale, consultare un gastroenterologo. Un approccio integrato al trattamento dell'aerofagia, seguendo le raccomandazioni del medico, porta a un buon risultato.

Continuando l'argomento, assicurati di leggere:

Purtroppo non possiamo offrirti articoli adatti..

Aerofagia

Informazione Generale

L'aerofagia è un disturbo funzionale del tratto gastrointestinale senza cambiamenti morfologici visibili, che si manifesta sotto forma di deglutizione sistematica ripetuta di grandi volumi di aria durante i pasti o fuori dai pasti, seguita dal suo rigurgito (rigurgito).

Gli aerofagi sono naturali (fisiologici) - derivanti dall'ingestione involontaria di una miscela di gas dall'ambiente atmosferico circostante durante l'annegamento, scarse capacità di nuoto, durante l'allattamento al seno, nonché patologici, causati da disturbi psicogeni. Causano la nevrosi degli organi dello stomaco. Ciò è dovuto al fatto che il funzionamento dell'apparato digerente è strettamente correlato allo stato mentale di una persona. In una delle Sezione IV dei Criteri di Roma, adottata nel 2014 in una conferenza di conciliazione a Roma denominata "Modello biopsicosociale di disturbi digestivi funzionali", è stato dimostrato che esiste una relazione tra lo sviluppo di disturbi funzionali e l'influenza di fattori genetici, l'ambiente, disturbi neuropsichiatrici e cambiamenti nella fisiologia Tratto gastrointestinale.

Patogenesi

Un ruolo importante nello sviluppo dell'aerofagia è svolto da un aumento del contenuto di serotonina nei pazienti gastroenterologici irrequieti, che porta ad un aumento della bolla d'aria nello stomaco e alla successiva irritazione dei recettori che causano l'atto di eruttazione..

Normalmente, l'ingestione di piccoli volumi d'aria non provoca il suo rigurgito, ma l'eruttazione nervosa causata dall'aerofagia si verifica regolarmente, sistematicamente e può durare a lungo - diverse ore o addirittura giorni. Questo processo di solito non causa nausea o vomito, perché il rigurgito porta sollievo, quindi molti pazienti si adattano per indurlo artificialmente. Ci sono casi in cui nelle donne con nevrosi isterica, l'eruttazione era accompagnata da forti grida convulse.

L'eruttazione eccessiva nelle persone con reflusso gassoso dallo stomaco all'esofago e alla faringe di solito non si verifica più spesso che nelle persone sane, è semplicemente che la ragione della loro eruttazione risiede nell'aria che non ha raggiunto lo stomaco. Tuttavia, l'aerofagia può essere permanente e scomparire solo durante il sonno..

Classificazione

A seconda della causa dell'esordio, somatico, comportamentale - causato da errori nutrizionali e forma psicogena di aerofagia - si è sviluppato a seguito di disturbi nevrotici.

Aerofagia nevrotica

Alla patologia è stato assegnato un codice secondo ICD-10 - F 45.3, è designato come disfunzione somatoforme del sistema nervoso autonomo, una forma psicogena di aerofagia.

La forma nevrotica dell'aerofagia è una delle manifestazioni cliniche nelle nevrosi. Includono anche i criteri romani IV: anoressia, rigurgito, gastralgia, tic aerofagici, nausea e vomito psicogeni, diarrea, alitosi, disgeusia, glossodinia, crisi intestinali, ecc. Queste sindromi sono i principali sintomi della "nevrosi dello stomaco".

Cause

L'aerofagia come uno dei disturbi funzionali dello stomaco può avere diverse cause di sviluppo. Di solito diventano:

  • nevrosi, nevrastenia, isteria e altri disturbi emotivo-affettivi;
  • imprecisioni nella nutrizione e abitudini alimentari scorrette, ad esempio eccesso di cibo;
  • protesi mal adattate;
  • sindrome da iperventilazione;
  • Sindrome di Rett;
  • cardiospasmo - spasmo dell'esofago cardiaco, che rende difficile il passaggio del bolo alimentare.

Sintomi dell'aerofagia

L'ingresso di aria atmosferica nello stomaco provoca disagio e disagio nella regione epigastrica. La sensazione di pienezza e distensione intestinale può diminuire in un modo o nell'altro dopo il rigurgito - eruttazione, così come dopo il riposo notturno. Può provocare bruciore e singhiozzo.

I sintomi dell'aerofagia nevrotica includono:

  • forte eruttazione ripetitiva di aria, che può verificarsi dopo aver mangiato o indipendentemente da esso, più volte alla settimana e porta disagio e difficoltà a respirare;
  • dolore nella regione del cuore, simile all'angina pectoris;
  • sensazione di pienezza, pienezza, pesantezza e fastidio all'epigastrio;
  • come risultato della penetrazione di gas attraverso il piloro, gonfiore e aumento della scarica di gas dall'intestino.

Gli aerofagi possono accompagnare gli attacchi di asma. Questo disturbo psicosomatico funzionale può interrompere in modo significativo la vita sociale: una persona è a disagio nella società e nel tempo diventa sempre più ritirata ed evita le persone.

Analisi e diagnostica

È importante sottoporsi a un esame approfondito per escludere pseudo-ostruzione intestinale, GERD e sindrome da malassorbimento. Grazie ai test del respiro è possibile differenziare i disturbi del metabolismo dei carboidrati e la sindrome da eccessiva crescita batterica nell'intestino tenue. Gli esami a raggi X rivelano una bolla di gas nello stomaco, a volte di dimensioni piuttosto impressionanti.

Il gastroenterologo può anche indirizzare il paziente a FGDS - fibrogastroduodenoscopia per rilevare infiammazioni delle mucose o ernia del reparto diaframmatico.

Trattamento dell'aerofagia

Il trattamento di maggior successo per l'aerofagia nervosa è l'uso della psicoterapia. In questo caso, fattori importanti sono l'eliminazione dei fattori di stress e l'allenamento delle capacità di deglutizione..

I farmaci vengono solitamente prescritti in aggiunta alla dieta e allo stile di vita sano, per alleviare i sintomi che portano a disagio o interruzione della vita quotidiana.

I dottori

Fedosyuk Alexander Vasilievich

Matviiva Elena Vladimirovna

Smirnova Elena Anatolyevna

Medicinali

Uno dei metodi più efficaci di trattamento farmacologico per l'aerofagia è diventato la terapia con un farmaco antipsicotico: la clorpromazina, che a volte viene utilizzata per il singhiozzo, così come i farmaci che riducono la flatulenza (Bobotik, Disflatil).

Possono essere prescritti anche antidepressivi triciclici (desipramina, amitriptilina) o altri farmaci psicotropi, soprattutto se si osservano sintomi depressivi, ansiosi o fobici.

Procedure e operazioni

In alcuni casi, l'ipnosi e l'agopuntura hanno aiutato i pazienti..

Trattamento con rimedi popolari

Per la prevenzione e il trattamento dell'aerofagia, è possibile utilizzare varie piante medicinali e rimedi:

  • finocchio - l'infuso di frutta o sciroppo può essere bevuto a piccoli sorsi dopo ogni pasto;
  • una miscela di materiali vegetali - assenzio, radice di calamo, foglie di orologio a tre foglie, semi di cumino e finocchio, mescolare in proporzioni uguali, 1 cucchiaio ciascuno. versare sopra acqua bollente, lasciare agire 30 minuti, quindi scolare e assumere 15-20 ml 3-4 volte al giorno per nevrosi e disturbi aseno-nevrotici;
  • foglie di menta piperita con mummia - in un bicchiere di brodo di menta filtrato, sciogliere la mummia e prenderla durante il giorno, inoltre, la menta può essere sostituita con altre erbe - origano, anice, semi di cumino, coriandolo, aneto.

Nei bambini

L'aerofagia nei neonati è un fenomeno comune, perché un esofago non formato, grandi quantità di cibo, debolezza dello sfintere cardiaco e il processo stesso dell'allattamento al seno contribuiscono alla deglutizione o all'aspirazione di porzioni d'aria eccessivamente grandi. Questo non è un processo patologico, ma può portare a frequenti coliche intestinali nei neonati. Pertanto, l'esperienza e l'abilità nell'allattamento al seno e nell'allattamento artificiale sono molto importanti, a una giovane madre può essere consigliato di seguire le regole:

  • terapia posturale - la posizione del bambino sdraiato con un angolo di 45-60 °;
  • controllare quindi che il bambino abbia catturato l'intero capezzolo e areola, non abbia fatto pause durante l'allattamento;
  • non dimenticare di tenere il bambino in posizione verticale per 10-15 minuti dopo la poppata, lasciando che l'aria che è entrata nello stomaco del bambino durante la poppata si allontani;
  • per i bambini in alimentazione artificiale, è necessario scegliere la giusta miscela, potrebbe essere meglio passare a NAN Comfort o Nutrilon Comfort.;
  • tubi del gas o clisteri possono essere utilizzati per lavare i gas dall'intestino del bambino, ma ricorda che potrebbero non essere sicuri per i bambini prematuri e i bambini con mucosa intestinale facilmente vulnerabile.

L'aerofagia è tipica anche per i bambini affetti da malattie gastroenterologiche, ipereccitabili, così come per i ritardati mentali. Questo problema è abbastanza difficile da riconoscere per i genitori da soli, quindi è importante essere esaminati da uno specialista qualificato.

Dieta per l'aerofagia

Dieta per il tratto gastrointestinale

  • Efficacia: effetto curativo dopo 21 giorni
  • Termini: da 3 mesi a utilizzo permanente
  • Costo dei prodotti: 1400-1600 rubli. in settimana

Per prevenire lo sviluppo dell'aerofagia, è necessario aderire a una dieta e uno stile di vita sani, dare la preferenza a indumenti comodi e seguire anche alcune semplici regole:

  • il cibo deve essere assunto lentamente, senza parlare e masticare a fondo;
  • non mangiare troppo, mangiare porzioni frazionalmente piccole;
  • ridurre l'assunzione di grassi;
  • rifiutare gomme da masticare e bevande gassate.

Inoltre, il successo del trattamento dell'aerofagia sta nel calcolo di cibi e bevande, abitudini alimentari individuali che provocano la deglutizione e il rigurgito dell'aria. Questi includono più spesso dolci, caffè, cibi grassi, tè al latte, alcuni frutti, uva, formaggi a pasta filata e bevande contenenti alcol dolce..

Conseguenze e complicazioni

L'aumento del contenuto di aria nello stomaco può portare a pneumatosi, ulcera peptica, stiramento e indebolimento del cardias.

Elenco delle fonti

  • Paliy I. G., Reznichenko I. G., Sevak N. M. Disturbi psicosomatici nella pratica gastroenterologica: caratteristiche del decorso clinico e terapia farmacologica. Notizie di medicina e farmacologia. 2007. No. 6. - P. 210.
  • Baranovskiy A.Yu. Gastroenterologia: un manuale. SPb.: Peter, 2011 - P. 88.

Istruzione: laureato presso l'Università Nazionale Nikolaev dal nome VA Sukhomlinsky, ha ricevuto un diploma specialistico con lode nella specialità "Embriologo, citologo, istologo". Inoltre, si è laureata presso la magistratura con una laurea in fisiologia umana e animale, insegnante di biologia. Ha completato con lode un corso nella disciplina "Farmacologia".

Esperienza lavorativa: ha lavorato come assistente di laboratorio senior presso il Dipartimento di Fisiologia e Biochimica dell'Università Nazionale Nikolaev intitolata V. A. Sukhomlinsky nel 2010-2011.

Aerofagia

L'aerofagia (sin. Pneumatosi dello stomaco) è un disturbo funzionale dello stomaco, che è caratterizzato dall'ingestione di una grande quantità di aria, che dopo un po 'la fa rigurgitare. Ciò può verificarsi sia durante che fuori dal mangiare. Una condizione simile può verificarsi sia in un adulto che in un bambino..

Disturbi gastroenterologici o patologie associate al decorso di malattie di altri organi interni possono servire come fonte di aerofagia gastrica. Ci sono una serie di provocatori abbastanza innocui.

Le principali manifestazioni cliniche sono gonfiore e pesantezza addominale, eruttazione con aria, disturbi respiratori, alterazioni della frequenza cardiaca e dolore al cuore..

Il trattamento dell'aerofagia viene effettuato utilizzando metodi conservativi, tra cui razionalizzazione nutrizionale, fisioterapia e farmaci. L'intervento chirurgico non è affrontato.

Eziologia

L'aerofagia dello stomaco può formarsi sullo sfondo di un gran numero di un'ampia varietà di motivi, motivo per cui di solito sono suddivisi in diverse categorie.

Il primo gruppo è rappresentato da tali processi patologici:

  • una forma cronica di gastrite, che procede con bassa acidità;
  • ulcera peptica;
  • acalasia del cardias;
  • ernia dell'apertura esofagea del diaframma;
  • stenosi pilorico-duodenale;
  • diminuzione del tono dei muscoli gastrici;
  • decorso cronico di colite;
  • malattie dentali;
  • insufficienza di polpa cardiaca;
  • danno alle arterie coronarie del cuore;
  • aneurisma aortico;
  • violazione del processo di circolazione sanguigna locale, che causa congestione nello stomaco e nell'intestino;
  • allergia al cibo.

La seconda categoria è quella dei provocatori neurologici. Tra questi vale la pena evidenziare:

  • consumo frettoloso di cibo;
  • l'abitudine di parlare durante un pasto;
  • scarsa masticazione degli ingredienti alimentari;
  • mangiare un pasto durante lo stress emotivo;
  • la produzione di grandi quantità di saliva, che può essere causata da anni di dipendenza dalle sigarette.

Il terzo gruppo include cause nevrotiche. In questi casi, l'aerofagia è una conseguenza di:

  • shock nervosi;
  • influenza a lungo termine di situazioni stressanti;
  • fobie e isteria;
  • nevrosi.

Una persona ingoia una grande quantità di aria, indipendentemente dall'assunzione di cibo.

Tra i fattori predisponenti innocui, vale la pena evidenziare:

  • protesi selezionate in modo improprio;
  • cattiva alimentazione - ingestione di una grande quantità di cibi grassi e piccanti;
  • persistente congestione nasale;
  • mangiare cibi che aumentano la produzione di gas, come legumi, cavoli, funghi e bibite.

L'aerofagia nei neonati si sviluppa sullo sfondo della deglutizione dell'aria durante le urla, il pianto o durante l'alimentazione. I prerequisiti per una tale condizione patologica possono essere:

  • attaccamento improprio al petto;
  • cattura incompleta del capezzolo durante l'alimentazione artificiale;
  • flusso del latte troppo lento o troppo veloce.

I medici notano che il più delle volte questo disturbo si sviluppa nei bambini prematuri..

Classificazione

Sulla base del fattore eziologico, il disturbo esiste nelle seguenti forme:

  • somatico;
  • nevrotico;
  • neurologico.

I segni clinici, a seconda del periodo di comparsa, si presentano:

  • durante una conversazione;
  • nel processo di mangiare cibo;
  • quando si deglutisce la saliva.

Sintomi

L'aerofagia nei bambini e negli adulti non ha manifestazioni sintomatiche specifiche. I principali sintomi della malattia:

  • forte eruttazione di aria inodore che si verifica indipendentemente dal consumo di cibo - in alcuni casi è costante, fermandosi solo durante il sonno;
  • un aumento del volume della parete addominale anteriore;
  • la comparsa di gravità e distensione nella zona epigastrica;
  • urlando: questo sintomo si osserva solo nei pazienti con isteria;
  • extrasistole;
  • dolore al cuore;
  • violazione della frequenza cardiaca - il più delle volte i pazienti hanno tachicardia;
  • respirazione difficoltosa;
  • singhiozzi periodici;
  • mancanza di respiro e bruciore di stomaco;
  • nausea senza vomito;
  • disturbo dell'atto di defecazione;
  • flatulenza.

In un neonato, l'aerofagia presenta i seguenti sintomi:

  • urlando durante l'alimentazione;
  • gonfiore;
  • colica;
  • rigurgito frequente;
  • rifiuto completo di mangiare;
  • perdita di peso;
  • ansia;
  • aumento del malumore e pianto.

Il problema principale del decorso della malattia nei bambini è che i bambini di età inferiore a 3 anni non possono descrivere verbalmente cosa li preoccupa esattamente. I genitori dovrebbero monitorare attentamente il comportamento dei loro figli..

Diagnostica

Se si verificano sintomi, dovresti cercare aiuto da un gastroenterologo. Il processo diagnostico ha un approccio integrato, comprende una serie di esami e manipolazioni di laboratorio e strumentali eseguiti direttamente dal medico:

  • studio della storia medica - per cercare una malattia sottostante;
  • raccolta e analisi di una storia di vita - questo include informazioni riguardanti il ​​comportamento alimentare;
  • ascoltare il paziente con un fonendoscopio;
  • palpazione e percussione della parete addominale anteriore;
  • un'indagine dettagliata del paziente (o dei suoi genitori - se il bambino ha 6 mesi o più giovane) - per compilare un quadro sintomatico completo e chiarire la gravità dei segni clinici.

I principali esami di laboratorio e procedure strumentali includono:

  • analisi cliniche generali e biochimica del sangue;
  • esame microscopico delle feci;
  • radiografia ed ecografia degli organi addominali;
  • gastroscopia;
  • EFGDS;
  • CT;
  • MRI.

Inoltre, potrebbe essere necessaria la consultazione con un pediatra, cardiologo, psichiatra e dentista.

Trattamento

Liberarsi dell'aerofagia è abbastanza semplice: è sufficiente utilizzare metodi conservativi, la cui base è l'osservanza di tali regole dietetiche:

  • assunzione di cibo frequente e frazionata;
  • masticazione accurata del cibo;
  • la necessità di bere cibo secco con una quantità sufficiente di bevande liquide, ma non gassate;
  • rifiuto di conversazioni attive durante un pasto;
  • riducendo al minimo l'ingestione di alimenti che aumentano la produzione di gas.

L'aerofagia viene trattata con:

  • massaggio addominale;
  • bagni caldi;
  • sputare saliva;
  • esercizi appositamente compilati dal medico curante: ai pazienti vengono mostrati esercizi di respirazione e terapia fisica;
  • fornire al bambino una posizione eretta dopo aver mangiato, in modo che tutta l'aria in eccesso fuoriesca.

Non è vietata la terapia con rimedi popolari, che comportano la preparazione di decotti medicinali per la somministrazione orale a casa. Ingredienti più utili:

  • camomilla;
  • valeriana;
  • rosa canina;
  • finocchio;
  • dente di leone;
  • menta;
  • achillea;
  • Melissa;
  • calendula.

Prima di iniziare tale trattamento, dovresti consultare il tuo medico..

Una malattia nevrotica, oltre ai metodi di cui sopra, viene trattata con:

  • prendendo antidepressivi, sedativi e tranquillanti;
  • psicoterapia a lungo termine.

Possibili complicazioni

Una completa mancanza di trattamento può portare alle seguenti complicazioni durante l'aerofagia:

  • stiramento o indebolimento del cardias;
  • aggravamento del decorso della malattia sottostante;
  • lo sviluppo di un'ernia dell'apertura esofagea del diaframma;
  • perdita di peso critica nei bambini.

Prevenzione e prognosi

Puoi evitare lo sviluppo del disturbo con l'aiuto di semplici raccomandazioni preventive:

  • rifiuto delle cattive abitudini;
  • alimentazione corretta ed equilibrata;
  • fornire al bambino la postura corretta per l'alimentazione;
  • evitare l'influenza di situazioni stressanti;
  • rispetto delle norme in materia di igiene alimentare - consumo di cibo senza fretta, masticazione accurata del cibo, ecc.;
  • trattamento completo di qualsiasi malattia;
  • regolari controlli di routine completi.

I sintomi e il trattamento dell'aerofagia influenzano la prognosi della malattia. Nella maggior parte delle situazioni, il risultato è favorevole, ma solo a condizione di una terapia complessa. Le complicazioni sono estremamente rare.

Cos'è l'aerofagia? Trattamento con rimedi popolari

L'aerofagia è un disturbo specifico del tratto gastrointestinale, cioè deglutizione spontanea di aria quando si mangia e non solo, con conseguente rigurgito. L'ingestione di aria in eccesso esercita una pressione sulla superficie dello stomaco e provoca dolore.

Secondo i dati accertati, quando una persona mangia, normalmente deglutisce circa mezzo cucchiaino di aria in volume ad ogni sorso. Per questo motivo, c'è sempre una bolla d'aria con un volume di 2/3 di un bicchiere standard nello stomaco. Si sposta gradualmente nell'intestino tenue, dove viene assorbita la quantità principale, l'aria rimanente esce attraverso l'ano. Piccole quantità di aria nello stomaco possono essere espulse con eruttazione.

L'aerofagia è divisa in due tipi:

  1. Biologico. Appare dovuto allo sviluppo patologico del tratto gastrointestinale, disfunzione del sistema nervoso centrale, a causa di disturbi genetici;
  2. Funzionale o fisiologico è considerato normale. Si verifica nei bambini prematuri..

Cause di aerofagia

Si dividono in tre categorie:

  1. Neurologico;
  2. Psicogeno (nevrotico);
  3. A causa di patologie degli organi interni.

Neurologico: progredisce a causa del riflesso condizionato errato sviluppato. Con un pasto frettoloso, masticazione insufficiente, parlare mentre si mangia, con aumento della salivazione, quando si fuma, a causa della gomma.

L'aerofagia psicogena si verifica se: lavoro nervoso o shock frequenti; psiche disturbata; capricci, situazioni stressanti. In questo caso, la persona può ingerire aria fuori dal pasto. L'aerofagia si riferisce alla nevrosi gastrica e alla sindrome gastrocardica. Più di 2/3 della popolazione ha sofferto di nevrosi. La maggior parte non ha sentito parlare di questa malattia, ma l'ha presa per gastrite, ulcera allo stomaco o avvelenamento. La nevrosi si sviluppa a causa di molte ragioni psicologiche e fisiologiche. Gli psicologici includono:

  • Lavoro duro con stress costante;
  • Recentemente ha subito un esaurimento nervoso;
  • Frequente mancanza di sonno;
  • Psiche in frantumi;
  • L'intenso corso della vita.

In situazioni di stress, una grande dose di adrenalina entra nel flusso sanguigno umano, che inibisce il naturale funzionamento del tratto gastrointestinale e provoca una nevrosi dello stomaco.

  • Consumo frequente di cibi nocivi;
  • Dieta anormale;
  • Uso di prodotti di bassa qualità;
  • Patologie virali;
  • Gastrite;
  • Malattie di altri organi interni.

L'aerografia è una delle forme di nevrosi gastrica, in cui il flusso d'aria nello stomaco non si verifica durante un pasto. Se il paziente ha un aerografo può essere determinato utilizzando una radiografia dello stomaco e dell'intestino. Allo stesso tempo, puoi vedere quanti gas extra ci sono e l'elevato livello del diaframma.

La sindrome gastrocardica compare quando lo stomaco è pieno ed è espressa dai seguenti sintomi:

  • Respira pesantemente con una sensazione di pesantezza al petto;
  • Si avverte un dolore crescente nella regione del cuore, simile a un attacco di angina pectoris;
  • Una sensazione inaspettata di ansia;
  • Un significativo ritardo nella frequenza cardiaca;
  • Subito dopo il ritardo, frequenza cardiaca accelerata.

C'è anche un improvviso calo della pressione sanguigna, sudorazione profusa, vertigini, paura, debolezza inaspettata.

Chi ha manifestato tali sintomi è obbligato a sapere che la sindrome gastrocardica scompare immediatamente dopo l'eruttazione o il vomito (il vomito deve essere indotto).

Malattie che portano all'aerofagia:

  • Malattie delle vie respiratorie che compromettono la respirazione attraverso il naso;
  • Gastrite prolungata;
  • Ulcera allo stomaco;
  • Restringimento della zona primaria del duodeno;
  • Deterioramento dell'attività dei muscoli dello stomaco;
  • Debolezza dei muscoli nel sito del passaggio dell'esofago nello stomaco;
  • Fallimento del passaggio istintivo del cibo attraverso la valvola esofagea inferiore;
  • Ernia dell'apertura esofagea del diaframma;
  • Colite prolungata (gonfiore dell'addome dovuto all'eccesso di gas, di conseguenza - una forte flatulenza);
  • Malattie dei denti e della bocca;
  • Danni ai vasi cardiaci;
  • Rifornimento di sangue insufficiente allo stomaco e all'intestino;
  • Stretching fusiforme della regione inferiore dell'aorta cardiaca.

Aerofagia nei neonati

Nei bambini, si forma inghiottendo aria mentre si mangia o si piange. Ciò è facilitato da:

  • Attaccamento impreciso al seno, circonferenza insufficiente del capezzolo sulla bottiglia;
  • Flusso del latte molto difficile o accelerato;
  • Basso volume di latte durante l'allattamento.

Segni di aerofagia

La manifestazione dei segni in tutti i casi è la stessa:

  • Eruttazione sonora frequente, a volte costante (scompare nel sonno);
  • Grande gonfiore della parte superiore dell'addome;
  • Singhiozzo episodico (non trovato in tutti);
  • Indigestione;
  • Dolore al petto;
  • Aumento della frequenza cardiaca;
  • Respirazione difficoltosa.

Con l'aerofagia nevrotica, in alcuni pazienti, l'eruttazione termina con l'urlo.

Sintomi nei neonati

Sono definiti in modo molto semplice:

  • Sotto forma di rigurgito;
  • Coliche, gonfiore dell'addome, pianto costante durante e dopo i pasti;

Nei bambini, la malattia dura fino a 4 mesi, se dopo aumenta di peso, allora non c'è patologia.

Diagnostica

Il fatto della malattia viene verificato sulla base di:

  1. Dati del paziente, dove il medico specifica: in quali circostanze sono comparsi i primi sintomi (ingestione di saliva, fretta durante un pasto, ecc.);
  2. Una sorta di eruttazione, quando il malato tira la testa in avanti, stringe il mento al petto ed esegue movimenti di deglutizione;
  3. Radiografie. L'immagine mostra una grande concentrazione di gas accumulato nello stomaco, in alcuni casi, la trasformazione della configurazione dello stomaco.

Per scoprire le ragioni della comparsa della patologia, eseguire:

  • ECG;
  • Ultrasuoni della cavità addominale;
  • Endoscopia dell'esofago, dello stomaco e del duodeno 12.

A volte è necessaria una consulenza psichiatrica.

Come sbarazzarsi dell'aerofagia?

Il trattamento viene selezionato individualmente, a seconda della fonte della malattia e, prima di tutto, è necessario trattare la malattia sottostante. Tutti i pazienti con aerofagia, indipendentemente dalla causa della malattia, dovrebbero:

  • Rispettare le norme igieniche dell'assunzione di cibo: prendere il cibo senza fretta, in silenzio, se il cibo è secco, bere la quantità d'acqua richiesta;
  • Mangia spesso durante il giorno (250 g fino a 5 volte al giorno);
  • Non bere bevande gassate, non mangiare cibi che aumentano la produzione di gas;
  • Eseguire un leggero massaggio addominale dopo i pasti, fare semicupi caldi;
  • Non ingoiare la saliva mentre mangi, ma sputala;
  • Fai esercizi di respirazione;
  • Smettere di fumare e alcol;

I pazienti con disturbi nevrotici hanno diritto a corsi di psicoterapia, assumendo piccole dosi di antidepressivi.

L'aerofagia fisiologica nei neonati scompare dopo un certo tempo senza trattamento. Dopo averlo nutrito, devi tenerlo in posizione verticale, fino a quando non esce l'aria in eccesso.

Puoi anche trattare l'aerofagia con rimedi popolari.

  1. Riflessologia. L'agopuntura viene eseguita quotidianamente con la moxibustione. Corso 7 giorni. Vengono eseguiti 2-3 corsi. Settimana di pausa.
  2. Fitoterapia.

L'infuso è fortificante e calmante. Si prendono: 20 g l'uno: foglie di fodero, foglie di melissa, coni di luppolo; 30 grammi ciascuno: - fiori di erba di San Giovanni, cestini di camomilla; 25 g di radice di valeriana. Schiacciare tutti gli ingredienti in una forma secca in un mortaio. Versare 2 cucchiai della raccolta con mezzo litro di acqua bollita. Insisti per 2 ore, espresso. Consumare 50 gr. 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Vengono utilizzati medicinali a base di erbe con estratto di menta piperita, erba di carciofo. Aiutano la funzionalità epatica, riducono al minimo la disfunzione digestiva.

L'estratto di frutti di finocchio aiuta con i gas in eccesso.

Un grande vantaggio dell'eruttazione è l'uso di latte di capra 150 grammi. 3 volte al giorno subito dopo i pasti.

Mescola mezzo bicchiere di succo di mirtillo rosso e mezzo bicchiere di succo di aloe in una ciotola a parte e aggiungi un cucchiaio di miele, versa un bicchiere di acqua calda bollita. Assumere 3 volte al giorno per un cucchiaio 30 minuti prima dei pasti. Conservare in un luogo freddo. Corso 7 giorni. Ripeti dopo un mese.

50 gr. mescolare il succo di patate e carote e consumare tre volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Video correlato: Cause di eruttazione

Idroterapia

Applicare bagni di conifere e normali con una temperatura di 36 gradi per 10 minuti, terminando con una doccia con una temperatura di 33-34 gradi per 2 minuti al giorno.

Assicurati di consultare un medico prima di usare rimedi popolari..

Aerofagia

Articoli di esperti medici

L'aerofagia è un disturbo funzionale dello stomaco caratterizzato dalla deglutizione dell'aria. Normalmente, al di fuori della deglutizione, lo sfintere esofageo superiore è chiuso. Durante un pasto si apre e una certa quantità di aria viene sempre ingerita con il cibo (circa 2-3 cm 3 di aria per ogni sorso). A questo proposito, nello stomaco ci sono normalmente fino a 200 ml di aria ("aria", bolla di "gas"), che poi entra nell'intestino e vi viene assorbita.

In una persona sana, il gas si trova principalmente nello stomaco e nel colon. Gli intestini contengono una media di 199 + 30 cm3 di gas. Circa il 70% del gas contenuto nel tratto gastrointestinale viene ingerito aria, il resto del gas è formato da batteri intestinali e durante la neutralizzazione dei succhi digestivi con bicarbonati.

Con l'aerofagia, la quantità di aria nello stomaco e nell'intestino aumenta in modo significativo, poiché l'aria viene ingerita sia con che senza cibo..

Cause di aerofagia

Le ragioni dell'aerofagia sono le seguenti:

  • fattori psicogeni, situazioni stressanti psicoemotive; in questo caso, l'aerofagia si verifica come reazione a vari shock nervosi, paura, dolore, ecc. L'aerofagia è spesso una manifestazione di isteria;
  • malattie respiratorie che rendono difficile la respirazione nasale;
  • fretta di fast food, rumoroso masticare mentre si mangia;
  • ipersalivazione (fumando, succhiando lecca-lecca, gomme da masticare);
  • malattie organiche o funzionali, accompagnate da una sensazione di pressione e sovraffollamento nell'epigastrio (ad esempio, gastrite cronica con insufficienza secretoria);
  • malattie o operazioni che compromettono la funzione del cardias (ernia diaframmatica, ecc.).

Sintomi dell'aerofagia

Le principali manifestazioni cliniche dell'aerofagia sono le seguenti:

  • forte eruttazione con aria, specialmente con esaurimento nervoso, agitazione. Spesso l'eruttazione disturba i pazienti indipendentemente dall'assunzione di cibo, a volte involontariamente;
  • sensazione di pienezza, pressione, gonfiore all'epigastrio subito dopo aver mangiato; queste manifestazioni soggettive sono dovute allo stiramento dello stomaco con l'aria e il cibo e si riducono dopo l'eruttazione con l'aria;
  • palpitazioni, interruzioni, sensazione di mancanza di respiro, mancanza di respiro, dolore o sensazione di bruciore nella regione del cuore dopo aver mangiato, attenuati dall'eruttazione con l'aria. Il dolore nella regione del cuore causato dall'aerofagia è chiamato sindrome pseudoanginosa e richiede una diagnosi differenziale con angina pectoris;
  • singhiozzi frequenti;
  • gonfiore, soprattutto nella parte superiore;
  • Timpanite "alta" nell'ipocondrio sinistro (con percussione dell'ipocondrio sinistro, si determina un suono timpanico, la cui zona si estende in alto fino al 4 ° spazio intercostale, che rende difficile anche la determinazione del bordo sinistro del cuore).

L'esame a raggi X determina l'elevata posizione del diaframma (principalmente la cupola sinistra), è visibile una grande bolla di gas dello stomaco, una grande quantità di gas viene rilevata nella curva sinistra del colon.

I sintomi clinici dell'aerofagia devono essere differenziati da cardiopatia ischemica, ernia diaframmatica, cancro allo stomaco, pancreas, intestino crasso, ulcera gastrica, stenosi pilorica, discinesia intestinale e biliare. A tale scopo, per la diagnosi differenziale vengono utilizzati ECG, FEGDS, ultrasuoni degli organi addominali..

L'aerofagia favorisce lo stiramento dello sfintere esofageo inferiore, il suo indebolimento e lo sviluppo di un'ernia iatale.

L'aerofagia deve anche essere differenziata dall'allargamento psicogeno dell'addome (sindrome di Alvarez). Questa sindrome di solito si sviluppa nelle donne nervose e isteriche, a volte simula una gravidanza ("falsa gravidanza"). L'allargamento psicogeno dell'addome è causato dalla contrazione dei muscoli della parete addominale posteriore e da un forte rilassamento della parte anteriore. Si forma un'eccessiva lordosi lombare, il diaframma si contrae, il contenuto della cavità addominale viene spostato in avanti e verso il basso. La respirazione diventa superficiale, accelerata. L'allargamento addominale di solito si sviluppa lentamente ed è più pronunciato nel pomeriggio; durante il sonno, l'addome può assumere la sua forma normale.

Con l'aerofagia, a differenza della sindrome di Alvarez, non si osserva un aumento così forte dell'addome. Nella sindrome di Alvarez, il forte eruttazione d'aria non è caratteristico. Va anche tenuto presente che l'allargamento psicogeno dell'addome scompare di notte durante il sonno e questo non è associato a defecazione o gas.

Cos'è l'aerofagia e come affrontarla?

L'aerofagia è una condizione patologica in cui una persona, mentre mangia, ingoia una grande quantità di aria che fuoriesce sotto forma di eruttazione. Normalmente, ad ogni sorso, una persona ingoia un po 'd'aria, che passa inosservata. I neonati soffrono di aerofagia, che è normale. L'aerofagia patologica è più comune nelle giovani donne.

Le ragioni per lo sviluppo della malattia

La malattia può svilupparsi sullo sfondo di cambiamenti organici nel tratto gastrointestinale, patologie cardiache o disturbi neurologici (aerofagia nevrotica).

Quali malattie dell'apparato digerente portano alla deglutizione di grandi quantità di aria?

  • Gastrite cronica;
  • Ulcera allo stomaco;
  • Restringimento dell'uscita dello stomaco, che è accompagnato da una lenta evacuazione del contenuto gastrico;
  • Debolezza dei muscoli dello stomaco o dell'anello gastroesofageo;
  • Acalasia del cardias - espansione persistente dello sfintere esofageo;
  • Ernia del diaframma esofageo.

Con l'aerofagia nevrotica, il paziente non ha problemi di cuore o di stomaco. La deglutizione patologica dell'aria si verifica a causa del fast food, del parlare mentre si mangia, a causa dell'aumentata salivazione, del desiderio di fumare, sullo sfondo di stress e sovraccarico emotivo.

A volte la malattia può svilupparsi a causa di una congestione nasale persistente o di protesi rimovibili selezionate in modo improprio (per diversi denti).

Manifestazioni della malattia

Il sintomo principale dell'aerofagia è l'eruttazione frequente, sia dopo i pasti che fuori dai pasti (l'aria entra nello stomaco anche quando la saliva viene ingerita). Altri sintomi della malattia che non si verificano in tutti includono:

  • pesantezza all'addome dopo aver mangiato, gonfiore;
  • mancanza di respiro, aumento della frequenza cardiaca dopo aver mangiato;
  • singhiozzo.

Altri segni di aerofagia sono manifestazioni concomitanti della malattia che lo causa. Questi includono bruciore di stomaco, dolore addominale, disturbi delle feci, nausea, dolore cardiaco, palpitazioni cardiache e altri..

I sintomi dell'aerofagia nevrotica sono gli stessi del danno organico agli organi interni: eruttazione, singhiozzo periodico, pesantezza all'addome, flatulenza. Insieme a questo, si nota la presenza di eruttazione, indipendentemente dal pasto, il cui rilascio in alcuni pazienti è accompagnato da grida. I sintomi sono presenti durante il giorno e scompaiono solo durante il sonno.

Complesso di esami necessari

La diagnosi diretta dell'aerofagia si basa sull'identificazione dei disturbi caratteristici del paziente. Quindi vengono eseguite la palpazione e la percussione addominale. La diagnosi è confermata da una RX torace di routine con l'addome catturato. In una tale immagine, la grande bolla di gas dello stomaco e l'elevata posizione del diaframma sono ben definiti, il che è caratteristico della malattia.

Inoltre, il complesso diagnostico viene selezionato individualmente in base ai sintomi associati.

Consiglio: se si hanno sintomi simili, consultare un gastroenterologo, poiché la probabilità di malattie dello stomaco è alta. Oltre agli studi clinici generali, il gastroenterologo prescriverà l'EGD per valutare la mucosa dell'esofago e dello stomaco, escludere l'infiammazione e l'ernia del diaframma esofageo.

Con una forma nevrotica della malattia, è necessaria una consultazione con uno psicoterapeuta, che spiegherà al paziente di cosa si tratta, l'aerofagia e prescriverà il trattamento appropriato. Se ci sono disturbi dal cuore o se si sviluppa una malattia dopo 40 anni, consultare un cardiologo e sottoporsi a un esame (lipidogramma, elettrocardiografia).

Trattamento patologico

I sintomi e il trattamento dell'aerofagia sono intrinsecamente collegati, poiché le tattiche terapeutiche dipendono interamente dalla causa della malattia. I pazienti con patologia del tratto gastrointestinale sono trattati da un gastroenterologo, i pazienti con problemi cardiaci e vascolari sono osservati da un cardiologo o terapista e le persone che soffrono di aerofagia nevrotica vengono sottoposte a una correzione della loro condizione da parte di uno psicoterapeuta.

L'aerofagia fisiologica (nei neonati) non può essere trattata. Dopo l'allattamento, dovresti dare al bambino una posizione eretta fino a quando la condizione non si risolve (attendere che l'aria fuoriesca).

Questo articolo mira a migliorare la comprensione della patogenesi dello sviluppo dell'aerofagia e l'importanza di una terapia tempestiva. Le informazioni seguenti non sono una guida all'azione. Il trattamento deve essere eseguito da un medico solo dopo un esame approfondito.

Importante: senza trattamento, l'aerofagia (forma patologica) prima o poi porterà a complicazioni indesiderate: indebolimento dello sfintere esofageo-gastrico con comparsa di reflusso del contenuto gastrico nell'esofago (il reflusso è accompagnato da bruciore di stomaco) e formazione di una protrusione erniaria nel diaframma esofageo.

Regole importanti

Indipendentemente dalla forma della malattia, le persone con aerofagia dovrebbero osservare le seguenti regole:

  • Mangia in un'atmosfera rilassata, in piccole porzioni. Il cibo dovrebbe essere consumato per circa 30 minuti..
  • Masticare bene il cibo, dare la preferenza a cibi morbidi e grattugiare o tritare finemente cibi duri.
  • Non bere bevande gassate non solo durante i pasti, ma anche durante la giornata.
  • Non andare a letto per circa un'ora dopo aver mangiato.
  • Sputa periodicamente la saliva durante l'ipersalivazione.
  • Se la deglutizione patologica dell'aria interferisce con il sonno, sdraiati sul lato sinistro e abbassa la testa.
  • Sbarazzarsi delle cattive abitudini: fumare, bere alcolici.

Ai pazienti con aerofagia nevrotica vengono prescritti sedativi, piccole dosi di farmaci ansiolitici e antidepressivi se indicati.

Consiglio: bagni caldi e leggeri massaggi addominali dopo i pasti danno buoni risultati. La ginnastica respiratoria sta diventando una delle principali misure terapeutiche. La respirazione diaframmatica, basata sul rilassamento dei muscoli addominali e sull'abbassamento del diaframma, riduce la pressione sullo sfintere esofageo e riduce la deglutizione d'aria. Uno psicologo o uno psicoterapeuta insegna tale ginnastica.


Dopo aver consultato un medico, puoi rivolgerti alla medicina tradizionale. L'uso di tisane e decotti contenenti agenti coleretici, cariche epatiche, componenti che migliorano il funzionamento dello stomaco contribuirà ad alleviare in modo significativo la condizione. L'estratto di menta piperita e l'estratto di carciofo sono considerati i più efficaci e sicuri..

Importante: il carciofo ha un potente effetto coleretico. È controindicato nelle persone con calcoli biliari. Pertanto, prima di utilizzare il carciofo e prodotti che contengono questo componente, è necessario sottoporsi a un esame. Ciò è particolarmente vero per le persone che hanno una predisposizione a questa patologia..

Prevenzione dell'aerofagia

Per la prevenzione dell'aerofagia, si consiglia di seguire queste regole:

  • Alimentazione corretta e regolare.
  • Liberarsi delle cattive abitudini
  • Eliminazione di bevande gassate, snack secchi.
  • Trattamento tempestivo delle malattie gastrointestinali e correzione dei disturbi mentali.

Il ritmo moderno della vita, la cattiva alimentazione e gli spuntini in movimento aumentano il rischio di sviluppare l'aerofagia. Pertanto, tutti dovrebbero prestare attenzione alle misure preventive. Inoltre, aiuteranno non solo a prevenire lo sviluppo della malattia descritta, ma anche a migliorare il funzionamento dell'apparato digerente..

Regole alimentari sane per una vita lunga e attiva: