Disgrafia acustica

La disgrafia basata sul riconoscimento fonemico alterato - altrimenti chiamata disgrafia acustica - è una manifestazione di una piccola lesione organica nel centro di Wernicke. Di conseguenza, il bambino non è in grado di distinguere accuratamente tra i suoni udibili..

Prima che il bambino inizi a imparare a scrivere, viene utilizzato attivamente solo il discorso orale, questa violazione non si manifesta chiaramente, poiché viene in soccorso una comprensione generale del significato lessicale del testo. Tuttavia, il discorso scritto richiede un'analisi sottile dei fonemi, altrimenti gli errori sono inevitabili..

Segni di disgrafia acustica

I genitori i cui figli hanno incontrato difficoltà nell'insegnare a scrivere a scuola dovrebbero prestare attenzione alla natura degli errori. Indubbiamente, uno specialista dovrebbe lavorare sulla correzione della disgrafia, ma è imperativo capire cosa sta succedendo e cercare aiuto in tempo.

Allora, cos'è la disgrafia acustica espressa in:

  • Sostituzione di lettere scritte che sono simili nel suono (accoppiate duro e morbido, senza voce e vocale, sibilante e sibilante, alcune vocali, in particolare, labializzate).
  • Errori frequenti nella scrittura della morbidezza dei suoni.
  • Mancano alcune lettere o anche sillabe, riordinandole.
  • Combinare più parole in una.

Ad esempio, possiamo citare errori come "palla" invece di "palla", "telay" invece di "fai", omissione del segno morbido "pesce persico", "Vaska", "lublu" invece di "amore".

Allo stesso tempo, il punto non è affatto che il bambino non sappia come pronunciare correttamente questi suoni. Con la disgrafia acustica, di regola, gli organi articolatori funzionano "come un orologio" e non ci sono problemi con l'impostazione dei fonemi nei bambini.

Cause di disgrafia acustica

Il verificarsi della disgrafia acustica si basa sulla compromissione dell'udito e della percezione fonemica. Sono loro che aiutano a riconoscere correttamente la struttura sonora di una parola, a determinare il numero di sillabe, il luogo e il significato esatto del fonema..

Le zone situate nelle regioni temporali del cervello sono responsabili della differenziazione delle immagini sonore delle parole. È qui che il segnale acustico viene codificato e trasmesso alla zona di Wernicke, in cui vengono eseguite l'analisi e la sintesi delle informazioni ricevute. Violazioni che si sono verificate in queste zone e portano a una percezione fonetica errata.

Vari fattori possono agire come cause di violazioni:

  • Lesioni intrauterine del cervello fetale.
  • Infezioni durante la gravidanza.
  • Grave malattia di un bambino in tenera età.
  • Ragioni sociali o psicologiche (comunicazione insufficiente con il bambino, bilinguismo, abbandono pedagogico).

Ci sono anche casi di malattie ereditarie.

Correzione della disgrafia acustica

È molto importante che i genitori notino il problema in tempo e contattino uno specialista. È del tutto possibile correggere la disgrafia e aiutare il bambino a studiare con successo.

Il logopedista diagnosticherà lo stato del linguaggio del bambino, il suo sviluppo. Il fatto è che le manifestazioni di violazioni della lettera sono sempre secondarie. È necessario identificare la causa principale della condizione che si è verificata e solo successivamente intraprendere azioni correttive.

Il programma della lezione comprende esercizi che stimolano lo sviluppo dell'udito e della percezione fonetica, nonché analisi e sintesi del suono. Considerando che la disgrafia viene solitamente diagnosticata nei bambini in età scolare, molte attività vengono svolte non in modo giocoso, ma sotto forma di esercizi su carta. Tuttavia, dovrebbero essere presenti anche momenti ludici in modo che il bambino non provi stanchezza e stress psicologico..

Giochi e compiti per la correzione della disgrafia basati su violazioni del riconoscimento fonemico:

  • Per lo sviluppo dell'udito non verbale, ai bambini vengono offerti giochi della serie "Quiet-loudly" (per suoni di diversi livelli di volume, è necessario eseguire diverse azioni), "Dov'è il suono?"
  • Compiti obbligatori che rafforzano il concetto di vocali e consonanti, la capacità di riconoscerli a orecchio. Parallelamente viene eseguita l'accentuazione della corretta pronuncia dei fonemi.
  • Il compito "Autista intelligente" - da carte con immagini di oggetti (e più tardi solo parole scritte), è necessario selezionare solo quelli che iniziano con un dato fonema. Puoi anche usare questo esercizio per esercitarti a riconoscere il suono nel mezzo o alla fine di una parola..
  • "Dì il contrario": l'insegnante pronuncia le sillabe con un suono duro (ma, mu) e i bambini dovrebbero scegliere un'opzione di suono morbido (me, mu).
  • Per sviluppare le capacità di analisi e sintesi del suono, vengono eseguiti esercizi per contare il numero di fonemi in una parola, la loro sequenza, per comporre una parola da un insieme di suoni sotto dettatura, ecc. Ad esempio, attività per il conteggio del numero di lettere e suoni, la distribuzione delle parole tra "case" - in una il suono desiderato si trova all'inizio, nell'altra - nel mezzo, nella terza - alla fine della parola.
  • "Indovina la parola" è un esercizio con modelli di parole. Il bambino dovrebbe scrivere nelle lettere mancanti e spiegare la sua scelta, indicando la durezza o la morbidezza della consonante precedente. (Ad esempio, M _ H, M _ K, M _ L).
  • È con grande piacere che i bambini cercano gli errori nelle parole. L'esercizio Dunno li aiuta a consolidare le abilità acquisite. È necessario correggere gli errori che Dunno ha fatto nella lettera.
  • Il gioco "Crea una parola": da un set di carte con lettere scritte, i bambini devono creare una parola. Puoi giocare alla versione inversa di questo gioco: trova molte altre parole nelle lettere di una parola.
  • I dettati sono adatti per praticare abilità - ad esempio, dalle parole ascoltate, è necessario annotare solo quelle in cui è presente un suono morbido (duro), in un'altra versione, annotare le parole in due colonne.

Uno specialista dovrebbe essere coinvolto nella stesura di un piano per le sessioni di correzione e nella selezione degli esercizi necessari. I genitori devono ricordare che con il loro sostegno e aiuto, la disgrafia può essere "sconfitta". La cosa principale è il lavoro sistematico, i compiti a casa e, naturalmente, un atteggiamento positivo..

CORREZIONE DELLA DISGRAFIA ACUSTICA.
sviluppo metodico sulla logopedia sull'argomento

Con la disgrafia acustica, la differenziazione uditiva è compromessa. La pronuncia dei suoni nei bambini è generalmente normale. Ciò è dovuto al fatto che per distinguere un fonema e una scrittura corretta, è necessaria una differenziazione uditiva più sottile rispetto al discorso orale. Nel processo di scrittura, per la corretta distinzione e selezione di un fonema, è richiesta un'analisi sottile di tutti i segni acustici del suono, e questa analisi viene eseguita sul piano interno. Questo sviluppo metodologico contiene i compiti e le fasi principali del lavoro sulla correzione di questo tipo di violazione del discorso scritto degli studenti..

Scarica:

L'allegatoLa dimensione
korrekciya_akusticheskoy_disgrafii.docx19.12 KB

Anteprima:

CORREZIONE DELLA DISGRAFIA ACUSTICA.

Con la disgrafia acustica, la differenziazione uditiva è compromessa. La pronuncia dei suoni nei bambini è generalmente normale. Ciò è dovuto al fatto che è necessaria una differenziazione uditiva più fine per isolare un fonema e correggere la scrittura rispetto al discorso orale. Nel processo di scrittura, per distinguere e selezionare correttamente un fonema, è necessaria un'analisi sottile di tutti i segni acustici del suono, e questa analisi viene eseguita sul piano interno, sulla base dell'attività di traccia, secondo l'idea. A volte si nota l'inesattezza delle immagini cinestetiche dei suoni, che impedisce la scelta corretta del fonema e la sua correlazione con la lettera.

Analizzando il lavoro dei bambini con questa forma di disgrafia, possiamo concludere che i bambini di questo gruppo hanno le seguenti sostituzioni e mescolanze di lettere per iscritto:

Vocali labializzate (O-U, Yo-Yu).

Affricati che sono mescolati tra loro e i loro componenti costitutivi (h-n, h-t, h-t, t-t, s-t, h-w,)

PRINCIPALI OBIETTIVI DELLA FORMAZIONE CORRETTIVA:

Sviluppo della percezione fonemica.

Insegnamento di forme semplici e complesse di analisi di lettere sonore e sintesi di parole.

Chiarimento e confronto dei suoni nel piano di pronuncia in base alla percezione uditiva e visiva, nonché alle sensazioni tattili e cinestetiche.

Evidenziazione di determinati suoni a livello di sillaba, parola, frase, frase e testo.

Determinazione della posizione di un suono rispetto ad altri suoni.

LAVORARE SULLA COMPOSIZIONE LAYOUT-SUONO

Composizione sonora della parola.

Suoni vocali e consonanti.

Isolamento dei suoni vocalici della 1a riga da sillabe e parole.

Composizione sillabaria della parola. Il ruolo sillabico delle vocali.

Analisi sillabica di una parola (per 13 classi di struttura sillabica).

Sintesi sillabica di una parola (secondo 13 classi di struttura sillabica).

Formazione vocale 2 righe.

Estrazione di vocali 2 righe da sillabe e parole.

Consonanti morbide.

Consonanti morbide. Designazione vocale su 2 righe.

Consonanti morbide. Designazione della lettera b.

Differenziazione di consonanti dure e morbide.

2. ANALISI SUONO-LETTERA DELLE PAROLE.

3. DIFFERENZIAZIONE VOCALE.

È obbligatorio lavorare sulla differenziazione delle vocali della 1a e 2a serie, nonché di Yo-Yu, che sono spesso mescolate per iscritto. Gli studenti mescolano non l'immagine grafica delle vocali (grafemi), ma il loro suono fonetico, non è correlato alla durezza e alla morbidezza delle consonanti. Per questo motivo, sembra inappropriato distinguere tra vocali nella posizione iniziale e dopo le vocali. È impossibile ignorare l'argomento "b separatore", la percezione uditiva è insufficientemente formata, i bambini non sentono la presenza di una piccola pausa davanti alle vocali della 2a fila in parole con b separatore. Pertanto, il lavoro su ciascuna coppia di vocali include compiti per la formazione della capacità di ascoltare un suono di consonante morbido in una parola e una breve pausa prima del suono completo della vocale successiva della 2a riga e l'abilità di ortografia corretta delle parole con una divisione.

1. Differenziazione A-Z.

2. Differenziazione O-Yo.

3. Differenziazione U-Yu.

4. Differenziazione N-I.

5. Differenziazione E-E.

6. Differenziazione Yo-Yu.

4. DIFFERENZIAZIONE DEI SUONI COERENTI (mescolati dalla voce - sordità)

La ragione per la miscelazione delle consonanti è la mancanza di formazione di processi fonemici. In primo luogo, sono in corso i lavori sulle consonanti sonore e senza voce. In questo lavoro, ci basiamo su 1 - la sensazione cinestetica delle corde vocali, 2 - sulla percezione uditiva. Lavoriamo su ogni suono separatamente, poi sulla differenziazione. Si consiglia di iniziare con tali suoni, quando si pronuncia quale è il lavoro delle corde vocali più facilmente percepibile. Attenzione all'identità della struttura articolatoria e alla differenza nel lavoro delle corde vocali. Successivamente - lavora a livello di sillaba - per sviluppare la capacità di ascoltare ed evidenziare i suoni in sillabe e combinazioni di suoni, e non la ripetizione meccanica di sillabe con questi suoni, parole, frasi, frasi e testo. Il lavoro orale è combinato con la scrittura.

Sulla disgrafia acustica

Il processo di scrittura si basa sulla capacità di distinguere i suoni, collegarli e pronunciarli con precisione, evidenziando il discorso nel flusso. In questo caso, c'è un'interazione di diverse varianti di analizzatori:

  • motore della parola;
  • visivo;
  • motore generale;
  • discorso-uditivo.

Per trasmettere graficamente una parola, determinare la sua composizione fonemica, la sequenza della disposizione dei suoni; correlare ogni suono isolato da una parola con una lettera (o più lettere) che lo incarna. Il grado di sviluppo del discorso orale influenza la scrittura alfabetizzata.

Esistono diversi tipi di violazioni nel discorso scritto. Nella logopedia, il disturbo del processo di scrittura è solitamente chiamato disgrafia (dal latino dis- “violazione, cambiamento” e dal greco grapho - “io scrivo”). Una violazione simile può essere osservata in persone di età diverse. Ai bambini della scuola primaria a volte viene diagnosticata la disgrafia acustica. Per eliminare il difetto, sono necessarie lezioni sistematiche, che si svolgono secondo un piano di correzione individuale..

Cos'è la disgrafia acustica

La disgrafia acustica è una violazione incompleta del processo di scrittura, basata su una percezione distorta o parziale del flusso vocale. Allo stesso tempo, l'udito e la pronuncia dei suoni non sono compromessi. La patologia è difficile da riconoscere fintanto che il bambino è in grado di parlare solo la lingua parlata; comincia a manifestarsi quando si insegna a scrivere in una ripetizione persistente di errori caratteristici:

  • perversione della composizione fonetica e sillaba;
  • confusione quando si usano consonanti accoppiate;
  • difficoltà nella costruzione e percezione delle frasi.

Nella comunicazione orale, la parziale mancanza di differenziazione fonetica non è così evidente: il difetto è compensato dai gesti, dalla ridondanza semantica. La scrittura richiede un'analisi approfondita delle proprietà acustiche di ogni suono che compone la parola. Questo è l'unico modo per insegnare a differenziare e scegliere i suoni giusti..

In assenza di analisi, la percezione fonemica distorta si manifesta sotto forma di errori regolarmente ripetuti. Questi errori non sono dovuti alla pigrizia o all'ignoranza delle regole di ortografia. Il cuore del problema va più in profondità.

I bambini con disgrafia acustica scrivono in modo illeggibile, lento e non uniforme. Cercano di stare al passo con i compagni di classe che non hanno un problema del genere, ma incorrono invece nell'irritazione dell'insegnante, nonché nel relativo rimorso e insoddisfazione verso se stessi. Questa situazione porta alla comparsa di una bassa autostima nel bambino, al deterioramento della qualità della conoscenza e alla percezione delle informazioni..

Cause di occorrenza

Per aiutare un bambino a padroneggiare con successo la scrittura, il primo passo è determinare la causa della disgrafia acustica. La violazione della scrittura appare sempre come risultato di uno dei seguenti motivi:

  • malattie croniche della madre, che influenzano le condizioni del feto;
  • infezioni portate dalla madre durante la gravidanza e infezione del feto;
  • danno cerebrale embrionale causato da asfissia o ipossia;
  • trauma alla nascita;
  • gravi malattie infettive subite da un bambino nella prima infanzia;
  • trauma cranico;
  • malattie somatiche prolungate, che comportano lo sviluppo ritardato delle aree del cervello responsabili della scrittura e della lettura;
  • fattori sociopsicologici (disattenzione dei genitori al linguaggio del bambino, vivere in un ambiente di conflitto, linguaggio distorto nell'ambiente immediato del bambino, mancanza di comunicazione verbale, bilinguismo, abbandono pedagogico).

Meno spesso, la disgrafia acustica viene diagnosticata a causa di disturbi ereditari. Ma molti esperti suggeriscono che sia una predisposizione genetica, in cui si rivela lo sviluppo ritardato delle funzioni mentali e la maturazione di alcune aree del cervello, è la causa principale della disgrafia acustica. In età adulta, il problema può apparire a seguito di operazioni neurochirurgiche, tumori o malattie vascolari del cervello..

segni e sintomi

Al centro della disgrafia acustica c'è una violazione dell'identificazione dei suoni vicini. L'udito fonemico aiuta a riconoscere i suoni che compongono una parola, calcolare il numero di sillabe e determinare il luogo e il significato di ogni singolo fonema. I fonemi isolati dal flusso della parola sono distorti, ma l'udito come capacità fisiologica del corpo rimane invariato, la pronuncia dei suoni è normale.

Per la definizione precisa dell'immagine sonora di una parola, la sua differenziazione dalle altre parole, sono responsabili delle aree che si trovano nelle zone temporali del cervello. In questi reparti, il segnale acustico proveniente dall'esterno viene codificato e quindi inviato all'area del discorso di Wernicke, dove avviene l'analisi e la sintesi delle informazioni percepite..

Successivamente, le vibrazioni elettriche codificate vengono dirette all'area di Broca, che colpisce i muscoli dell'apparato vocale. Le informazioni quindi fluiscono nel giro angolare e nelle zone di visualizzazione. I cambiamenti in queste aree portano a una comprensione del suono distorta.

L'imperfezione della funzione degli analizzatori visivi, del linguaggio e uditivi, diagnosticata con disgrafia acustica, si esprime nella manifestazione di vari segni. Compaiono errori scritti a causa di problemi di udito fonemico. Lo studente non distingue tra fonemi che sono simili nel suono, di conseguenza mescola lettere che denotano suoni accoppiati:

  • senza voce e doppiato (f - v: "vavli", "fyuga"; s - z: "suono della mano", "koslik");
  • sibili e fischi (w - h: "saza"; w - c: "suska");
  • affricate e le loro componenti costitutive (Ts e S: "ulisa", "kurisa"; Ts e T: "ptsitsy", "Katsya"; CH e T: "disegna", "indebolimento"; B e S: "rocha" "Shainik").

Inoltre, le consonanti sonore R e L ("luka", "radon") e le vocali labializzate sono miste (O e U: "chub", "rochey"; E e Y: "tyuply", "mordere").

Il difetto a volte si manifesta nel salto o nella permutazione di suoni simili per articolazione e suono. La disgrafia acustica è spesso espressa sotto forma di designazione errata della morbidezza delle consonanti ("kolit", "vosmoy", lubit).

Questa versione del difetto è considerata la più semplice e più facilmente correggibile. Ma allo stesso tempo, questa violazione si manifesta spesso per iscritto, anche dopo essere scomparsa nel discorso orale. Le varianti della manifestazione della patologia possono essere diverse. Dipende dal grado di cambiamento nelle aree temporali del cervello. In alcuni casi, difficili da correggere, a una persona possono essere diagnosticati contemporaneamente diversi tipi di disgrafia.

Diagnostica

Imparare a scrivere dovrebbe essere sotto il controllo non solo dell'insegnante, ma anche dei genitori del bambino. Sono loro che possono aiutare a vedere gli errori che fa lo studente più giovane, a rivolgersi a uno specialista per chiedere aiuto in tempo. Per escludere possibili patologie mediche, è necessaria la consultazione di un oftalmologo, otorinolaringoiatra e neurologo.

Un logopedista valuta la pronuncia del suono, la capacità di distinguere i suoni nel flusso del discorso. Determina la capacità di condurre analisi fonemiche e sintesi di una parola, la sua composizione sillabica. Sulla base dell'analisi delle opere scritte offerte al bambino, viene diagnosticato lo stato della parola, viene determinato il livello del suo sviluppo. Vengono eseguiti test in cui vengono spesso utilizzati compiti:

  • con quasi-omonimi (le immagini mostrano realtà denotate da quasi-omonimi - topo e mishka, capra e falce, Suk - Zhuk - al bambino viene chiesto di correlare una parola con un'immagine e di scriverla, pronunciando ogni suono);
  • isolare sillabe identiche da una catena di sillabe (dotodo, pubapa, zhashazha, suzusu).

Si propone anche di scrivere un piccolo dettato e riscrivere un frammento del testo. Dopo aver analizzato la natura degli errori ripetitivi, lo specialista fa una conclusione e redige un piano dettagliato per le lezioni correttive.

Metodi di correzione

Prima di correggere gli errori che compaiono nel bambino per iscritto, gli viene insegnato il discorso orale corretto. La correzione delle violazioni identificate nella disgrafia acustica consiste in diverse fasi:

  • riconoscimento di suoni non vocali e loro identificazione con suoni, la cui riproduzione scritta causa difficoltà (il fruscio del fogliame ricorda il suono di Ш, pronunciato in un sussurro; il ronzio di un calabrone è il suono Ж, pronunciato con la partecipazione di una voce);
  • differenziazione di parole simili nella composizione fonemica;
  • consapevolezza della differenza tra le stesse frasi, parole, suoni in termini di forza e tono della voce;
  • differenza di sillabe;
  • differenziazione dei suoni;
  • formazione di capacità di sintesi di parole e semplice analisi di lettere sonore.

Vale la pena prestare maggiore attenzione a lavorare sull'esatta distinzione uditiva dei fonemi, che sono scarsamente differenziati dallo studente. Quando il bambino impara a percepire correttamente i suoni e le parole individuali a orecchio, puoi iniziare a consolidare le abilità acquisite nella scrittura..

È importante risolvere il problema in più fasi. Ad esempio, se uno studente non distingue i suoni consonantici accoppiati a orecchio, deve prima attirare la sua attenzione sulla diversa posizione della lingua e delle labbra al momento della pronuncia. Dopodiché, iniziano a disegnare lettere nell'aria. A poco a poco l'attività è complicata e viene chiesto di completare l'attività con gli occhi chiusi.

Il bambino deve essere spiegato che una pronuncia distorta può cambiare il significato di una parola, ed è utile fornire esempi, mostrando immagini tematiche.

È utile eseguire i seguenti esercizi per correggere i disturbi della differenziazione audio:

  1. "Dì il contrario": il logopedista pronuncia sillabe in cui sono presenti consonanti dure (sì, du), il bambino deve scegliere sillabe contenenti una consonante morbida accoppiata (dya, du).
  2. "Fai amicizia" le lettere G e K con le parole: dalla lista delle parole è necessario selezionare e annotare, parlando ad alta voce, i nomi degli animali in cui è presente la lettera G (sottolineata in verde) e la lettera K (sottolineata in rosso). Si richiama l'attenzione sulla corretta pronuncia dei suoni.
  3. Giochi come "Dov'è il suono?" o "Silenzioso - Alto" viene eseguito per determinare i suoni non vocali. I bambini devono eseguire determinate azioni in risposta a fonemi di vari gradi di volume.
  4. "Pinocchio intelligente": dalla lista selezionano e annotano lessemi contenenti un determinato suono in una data posizione (inizio, fine o metà di una parola). Sulla lettera, evidenzia la lettera che denota questo suono con il colore.
  5. “Indovina la parola”: il bambino “crea” una parola inserendo le lettere mancanti in queste opzioni (m… l, s… k, m… h). L'insegnante lo invita a spiegare la sua scelta.
  6. "Trova e correggi l'errore": dato un testo contenente parole che non sono state digitate correttamente. Lo studente è incoraggiato a trovare e correggere gli errori.
  7. "Componi una nuova parola": dalle lettere che formano una parola lunga (o un insieme arbitrario di lettere), è necessario comporre più parole brevi e scriverle.
  8. Scegli l'opzione corretta. L'insegnante legge le parole a turno e chiede di scriverle su due colonne: nella prima - parole contenenti una consonante morbida, nella seconda - una dura. Tale compito può essere eseguito per differenziare sibili e sibilanti, suoni sordi e sonori..
  9. "Scriviamo ad alta voce" (dettato acustico): lo scrittore pronuncia chiaramente ad alta voce l'intero testo che scrive, evidenziando intonazionalmente le posizioni deboli.
  10. Per i compiti, prendono un taccuino in una gabbia e una penna con una superficie a coste o forata (per massaggiare le dita). Si consiglia di annotare ogni giorno una piccola parte di testo in modo che una lettera entri in ogni cella. Il bambino scrive e simultaneamente pronuncia il testo, concentrandosi sui suoni forniti dall'insegnante e evidenziandoli con il colore.

Ai bambini piacciono i compiti volti a determinare il numero di lettere e suoni in una parola, nonché il loro ordine. Tali compiti formano le capacità di analisi e sintesi fonemica, aiutano il bambino a percepire consapevolmente la parola a orecchio. La maggior parte delle sessioni sono generalmente strutturate come esercizi di scrittura. Ma per prevenire possibili manifestazioni di affaticamento, alcune situazioni di gioco sono incluse in alcune attività. Aiuteranno anche ad alleviare lo stress psicologico..

Puoi eliminare il difetto contattando professionisti. Lo psicologo aiuterà lo studente a superare le difficoltà che sorgono durante la comunicazione a scuola ea casa. Il logopedista elaborerà un programma di trattamento individuale. Date le malattie concomitanti sottostanti, al bambino vengono prescritti trattamenti farmacologici, massaggi, terapia fisica, fisioterapia.

L'aiuto dei genitori è molto importante. Consiste nel creare e mantenere uno stato d'animo positivo nel bambino, in suggerimenti ragionevoli quando fa i compiti.

Gli esercizi potrebbero non eliminare completamente il difetto, ma esercizi sistematici, condotti in modo rilassato e giocoso, aiuteranno i bambini a ricordare l'uso corretto dei suoni che percepiscono distorti dall'orecchio. Un approccio sistematico alla risoluzione del problema, pazienza, fiducia nella vittoria e nel tempo aiuteranno lo studente ad affrontare il difetto.

Disgrafia acustica

La parola è una delle forme più complesse di funzioni mentali superiori..

E la parola scritta è l'ultima e difficile fase nella formazione della parola. Si sviluppa sulla base di un discorso orale ben formato. Il processo di scrittura è un insieme complesso di lavoro congiunto di vari analizzatori: discorso-uditivo (udire suoni e fonemi), linguaggio-motore (articolazione), visivo (percezione di lettere, grafemi) e motore generale (movimento degli occhi lungo una linea e movimento della mano durante la scrittura di lettere).

La disgrafia è un disturbo parziale della scrittura, il cui sintomo principale è la presenza di errori specifici persistenti. (I.N.Sadovnikova)

La disgrafia è acustica, ottica, agrammatica, articolatorio-acustica, sulla base di una violazione dell'analisi e della sintesi del linguaggio.

Cos'è la disgrafia acustica??

"Acustica" tradotto dal greco "akustiko" significa "uditivo".

La disgrafia acustica è una violazione del linguaggio scritto a causa dell'insufficiente differenziazione dei suoni acusticamente vicini, che si verifica a causa dello sviluppo insufficiente dell'udito fonemico. Allo stesso tempo, la pronuncia sonora del bambino è normale. Questo perché è necessaria una differenziazione uditiva più fine per distinguere un fonema e una scrittura corretta rispetto al discorso orale. Cioè, il bambino può facilmente determinare a orecchio dov'è il "rene" e dove è il "barile", ma lo scriverà lo stesso in modo non corretto. Inoltre, per la corretta scelta della lettera, è necessario che il bambino abbia un'analisi e una sintesi del suono ben sviluppate.

Errori specifici persistenti nella disgrafia acustica saranno espressi sotto forma di sostituzioni, mescolando lettere in base alla somiglianza acustica:

* Consonanti accoppiate per sordità-voce (B-P, V-F, G-K, D-T, Z-S, Zh-Sh), così come le loro varianti morbide, ad esempio (B-Pb, ecc.) È importante ricordare che nella disgrafia acustica guardiamo solo i suoni nelle posizioni delle percussioni. Le consonanti sbalorditive alla fine di una parola o nel mezzo di una parola non è disgrafia acustica, sarà una violazione completamente diversa..

* Vocali labializzate (O-U, Yo-Yu)

* Consonanti fischianti e sibilanti (S-W, Z-Z, S-W)

* Consonanti sonore (L, M, N, R, Y)

* Affricati che sono mescolati non solo tra loro, ma anche i loro componenti sono misti (Ч-Щ, Ч-ТЬ, Ц-Т, Ц-С, Ц-ТС)

* Consonanti morbide e dure (quelle che hanno una coppia su questa base)

Dovresti affrontare attentamente le questioni relative alla differenziazione dei tipi di disgrafia per un'ulteriore corretta selezione delle tecniche correttive per lavorare con un bambino.

Mazanov. Correzione della disgrafia acustica. Caratteristiche della lettura e della scrittura con disgrafia acustica

NomeCaratteristiche della lettura e della scrittura con disgrafia acustica
AncoraMazanov. Correzione della disgrafia acustica.doc
Data27.12.2017
La dimensione1.48 Mb.
Formato del file
Nome del fileMazanov. Correzione della disgrafia acustica.doc
Un tipoDocumenti
# 38375
pagina1 di 7
Catalogare

Caratteristiche della lettura e della scrittura nella disgrafia acustica
Il problema dello studio e della correzione di disturbi specifici del linguaggio scritto (disgrafia e dislessia) nei bambini è attualmente uno dei compiti più urgenti della defectologia. Il numero di bambini con vari tipi di disgrafia aumenta ogni anno nella scuola primaria..

Il compito principale di un defectologo a scuola è identificare e prevenire tempestivamente le violazioni della scrittura e della lettura e, se è impossibile svolgere un lavoro propedeutico, eliminare prontamente errori specifici al fine di impedire il loro passaggio all'istruzione superiore..

Con la disgrafia acustica, la differenziazione uditiva è compromessa. La pronuncia dei suoni nei bambini è generalmente normale. Ciò è dovuto al fatto che è necessaria una differenziazione uditiva più fine per isolare un fonema e correggere la scrittura rispetto al discorso orale. Nel discorso orale, una leggera mancanza di differenziazione uditiva dei suoni può essere compensata dalla ridondanza semantica, nonché a causa di stereotipi motori automatizzati e immagini cinestetiche delle parole nell'esperienza del parlato. Nel processo di scrittura, per distinguere e selezionare correttamente un fonema, è necessaria un'analisi sottile di tutti i segni acustici del suono, e questa analisi viene eseguita sul piano interno, sulla base dell'attività di traccia, secondo l'idea. A volte nei bambini con questa forma di disgrafia si nota un'imprecisione delle immagini cinestesiche dei suoni, che impedisce la corretta scelta del fonema e la sua correlazione con la lettera.

Nei bambini con questa forma di disgrafia, ci sono le seguenti sostituzioni o mescolanze di lettere in termini di somiglianza acustico-articolatoria:

- consonanti sorde sonore (Si - P, V - F, G - K, D - T, 3 - C, F - W);

- vocali labializzate (O - U, E - Yu);

- sonori (L, M, N, R, Y);

- fischi e sibili (S - W, 3 - F, S - U);

- affricate, che, a loro volta, sono mescolate tra gsoo e le loro componenti costitutive (Ч - Щ, Ч - Ц, Ч - ТЬ, Ц - Т, С - Ц, Ч - Ш, Ц - ТС).

Alla fine del corso, i bambini dovrebbero sapere:

- termini usati per denotare concetti di base: discorso, suono, lettera, articolazione, ecc.;

- caratteristiche distintive di vocali e consonanti;

- vocali e consonanti;

- consonanti dure e morbide, nonché lettere per indicare la morbidezza delle consonanti nella scrittura;

- coppie di suoni vocalici; coppie di consonanti per durezza-morbidezza, per sordità vocale.

Entro la fine della formazione, i bambini dovrebbero essere in grado di:

- riconoscere e distinguere suoni vocalici e consonanti;

- denotano vocali; consonanti dure, morbide, senza voce e sonore per iscritto;

- usa le vocali dell'II riga ob per indicare la morbidezza delle consonanti per iscritto;

- distinguere suoni misti a orecchio e pronuncia;

- effettuare l'analisi delle lettere sonore di sillabe e parole;

- scrivi parole con vocali della II riga, così come le lettere be b;

- selezionare le parole per un dato suono;

- confrontare parole con suoni simili;

- costruire schemi sonori di sillabe e parole;

- comporre frasi e frasi con suoni misti;

- ripristinare frasi e testo con suoni specifici;

- scrivere in modo indipendente dettati uditivi e visivi, dichiarazioni e composizioni utilizzando suoni opposti.

Questa sequenza di conoscenza di suoni e lettere differisce dal curriculum scolastico tradizionale e si basa sull'ordine di apparizione e formazione dei suoni nell'ontogenesi: prima si studiano e si differenziano i suoni vocalici, poi le consonanti (prima sibilanti e poi sibilanti, affricate e sopori).

Il lavoro sulle consonanti morbide e dure è associato alla differenziazione delle vocali della 1a e 2a serie. Si consiglia di iniziare il lavoro sulla differenziazione delle consonanti vocali e sorde con i suoni, quando si pronuncia il quale è facilmente percepibile il lavoro delle corde vocali. Devi costruirlo nella seguente sequenza: 3 - C, F - W, V - F, B - P, D - T, G - K.

Il completamento degli incarichi alla lavagna, sulle carte, nelle cartelle di lavoro crea le condizioni per risolvere problemi speciali.

1. Arricchimento delle rappresentazioni visive.

2. Sviluppo della coordinazione visivo-motoria.

3. Stimolazione dell'attività cognitiva.

4. Inclusione di operazioni mentali.

5. Sviluppo di processi non vocali.

Il lavoro correttivo viene eseguito in tre fasi.

III. Finale.
I compiti principali e le aree di lavoro della fase preparatoria.

1. Sviluppo dell'attenzione uditiva e visiva.

2. Sviluppo della differenziazione uditiva.

3. Sviluppo della percezione fonemica.

4. Chiarimento dell'articolazione dei suoni nel piano uditivo e di pronuncia. La correzione della pronuncia del suono viene eseguita se necessario.
Compiti principali e direzioni di lavoro della fase principale.

1. Sviluppo dell'attenzione uditiva e visiva,

2. Sviluppo di analisi e sintesi fonemiche.

3. Sviluppo della differenziazione uditiva (la differenziazione dei suoni opposti viene effettuata a livello di sillaba, parola, frase, frase e testo).
I compiti principali e le direzioni di lavoro della fase finale.

1. Consolidamento delle conoscenze acquisite,

2. Trasferimento delle capacità e delle conoscenze acquisite ad altri tipi di attività.

L'istruzione è costruita tenendo conto dell'ontogenesi del linguaggio, delle caratteristiche individuali e di età dei bambini, della coerenza e della coerenza nella presentazione del materiale linguistico, della complessità nel superare le violazioni identificate della lingua scritta.
I compiti principali dell'educazione correttiva dei bambini con disgrafia acustica sono i seguenti.

1. Sviluppo della percezione fonemica.

2. Insegnare forme semplici e complesse di analisi di lettere sonore e sintesi di parole.

3. Chiarimento e confronto dei suoni nel piano di pronuncia in base alla percezione uditiva e visiva, nonché alle sensazioni tattili e cinestetiche.

5. Determinazione della posizione del suono rispetto agli altri.

I riassunti delle lezioni di logopedia frontale si basano sui requisiti moderni in defectologia, che si applicano a tutti i tipi di classi frontali (di gruppo) e di sottogruppo:

- l'argomento e lo scopo della lezione permeano tutte le fasi del lavoro;

- massima saturazione delle lezioni con i suoni studiati, il materiale lessicale e grammaticale;

- in classe si combinano metodi di lavoro educativi e ludici;

- il lavoro sistematico viene svolto per sviluppare memoria, pensiero, attenzione, percezione;

- c'è una costante analisi e sintesi delle lettere sonore sul materiale dei suoni del parlato pronunciati correttamente.

Parallelamente, sono in corso lavori per arricchire il vocabolario e sviluppare la struttura grammaticale del discorso; lo sviluppo di un discorso coerente; rafforzare le capacità di lettura e scrittura. Nel processo di lavoro, i bambini padroneggiano l'analisi di parole sempre più complesse. Imparano ad ascoltare attentamente i suoni della parola, a confrontare le parole in base a schemi sonori, a trovare somiglianze e differenze in esse..

Nell'insegnamento, è costruito tenendo conto dell'ontogenesi del linguaggio, delle caratteristiche individuali e dell'età dei bambini, della coerenza e della coerenza nella presentazione del materiale linguistico, della complessità nel superare le violazioni identificate del discorso scritto.
I compiti principali dell'educazione correttiva per i bambini con disgrafia acustica sono i seguenti:

1. Sviluppo della percezione fonemica.

2. Insegnare forme semplici e complesse di analisi di lettere sonore e sintesi di parole.

3. Chiarimento e confronto dei suoni nel piano di pronuncia in base alla percezione uditiva e visiva, nonché alle sensazioni tattili e cinestetiche.

4. Selezione di determinati suoni a livello di sillaba, parola, frase, frase e testo.

5. Determinazione della posizione del suono rispetto agli altri.

Leggenda,

utilizzato negli appunti di classe

Argomento: differenziazione delle vocali della serie I-II. Lettere A - Z.

Obiettivi e obiettivi: far conoscere ai bambini la formazione della lettera I dal doppio suono; consolidare la conoscenza delle vocali; imparare a confrontare le consonanti per durezza-morbidezza a livello di suono, sillaba e parola; sviluppare abilità nel lavorare con omonimi, generalizzazioni; sviluppare le capacità di analisi e sintesi del suono, attenzione uditiva e visiva.

Attrezzatura: tavolino da lettere; stampini di lettere A - Z per ogni bambino; manuale "Paracadutisti"; modelli di parole.
Corso della lezione

I. Momento organizzativo

1.Ricordare le vocali che vengono utilizzate per ammorbidire le consonanti.

Difettologo: Guarda la tabella delle lettere e dai un nome a quelle usate per ammorbidire le consonanti. E poi quelli che lasciano solide le consonanti.


E

E

YU

E

S

DI

io

E

Avere

E

E

Yo

II. Parte principale

1. Conoscenza della formazione di vocali iotate attraverso l'ascolto di una fiaba.

Difettologo: Ascolta il racconto delle vocali I, E, Yo, Yu e della consonante Y. Ricorda come si sono formate queste vocali.

"Molto tempo fa, i suoni vocalici - A, O, U, E. vivevano amichevolmente e allegramente. Avevano un amico - una consonante Y. Spesso veniva a visitare i suoni vocalici e li ascoltava cantare. Sound Y voleva davvero provare a cantare insieme, ma era timido.

Un giorno il suono Y divenne più audace e chiese alle vocali di provare a cantare insieme a lui. La prima vocale concordata A. Così hanno cantato un duetto "YA-YA-YA!" Abbiamo ascoltato i suoni e sentito "I-I-I!" (il defettologo invita i bambini a cantare una canzone insieme ai suoni, attira l'attenzione sul fatto che quando pronuncia due suoni, risulta essere I.)

Quindi il suono Y ha cantato insieme a O (YO - YO - YO), insieme a U, con E. Hanno capito:

YU-YU-YU = YU YE-YE-YE = E

YO-YO-YO = YO YA-YA-YA = I

È così che sono state ottenute le vocali I, Yu, E, E! "
2. Conoscenza a partire dal vocale I (compito 1.p.3)

Il defettologo invita i bambini a considerare lo schema per la formazione di una lettera I a doppio suono, ne discute con i bambini.

Y + A = I beacon

scimmia, annuncio

3. Sviluppo di analisi e sintesi fonemiche. Gioco: "Dì il contrario".

Il defettologo nomina una sillaba con una vocale A, i bambini escono con una sillaba - con la lettera I e viceversa: il defettologo chiama una sillaba con una vocale I e bambini - con una vocale A.

ma - me ta - ta ar -. la -.

nya -. bar -. fa -. sono -.

Contrassegna le vocali A e Z con il simbolo appropriato.

Difettologo: Ascolta e dimmi, come suonano le consonanti prima della vocale A e prima della vocale I? Perché? Quale vocale dovremmo scegliere dopo la consonante dura? E dopo un soffice?
4. Sviluppare le capacità di analisi e sintesi del suono. Gioco "Paracadutisti".

Difettologo:I paracadutisti scendono dal cielo. Hanno immagini diverse disegnate sui paracadute. Guarda le immagini e aiuta i paracadutisti a scendere nella radura: se la parola - il nome dell'immagine - contiene la lettera I - in una radura con la lettera che ho scritto sopra, se c'è una lettera A - in una radura con la lettera A, se ci sono lettere A - Z - nella radura con lettere A - Z.

Immagini: anguria, faro, mitragliatrice, ponte, fragola, marinaio, cicogna, mela, scimmia.

Difettologo: Quale parola è superflua? Perché? (Ponte - in questa parola non c'è né io né A.) In quali parole la vocale non serve ad ammorbidire le consonanti? (Lily, mela, scimmia.)
cinque. Fizminutka.

Il vento iniziò a far oscillare il melo,

È difficile scegliere una mela.

Salto in piedi, allungo la mano -

Scegli rapidamente una mela.


I bambini recitano poesie ed eseguono movimenti lungo il testo.


6. Lavorare con modelli di parole. Sviluppo di analisi di sintesi del suono.

Difettologo: Inserisci le lettere nelle parole e segna le consonanti morbide e dure davanti alle lettere dalla A alla Z. Confronta le parole su tre basi: ortografia, suono e significato.

R - D M - L ZAV - L.
7. Sviluppo dell'attenzione visiva e dell'analisi del suono (compito 2, p. 3).

Difettologo: Inserisci le lettere nelle parole e segna le consonanti morbide e dure prima delle vocali A - Z Spiega la scelta delle vocali.
SL - CAT G - CHILD GL - HEAT

K - CORRENTE KR - NET T - GIALLO

T - TRAVE T - DADO K - VUOTO

L - PC - T - SHIELD ST - RY
III. Riepilogo della lezione

Difettologo: Ricorda lo schema per la lettera vocale I. Ricorda le parole in cui è scritta la lettera vocale I, la lettera vocale A.

Argomento: differenziazione delle vocali dalla A alla Z..

Obiettivi e obiettivi: consolidare la conoscenza delle vocali A - Z; insegnare ai bambini a differenziare le vocali dalla A alla Z nelle parole; sviluppare le capacità di analisi e sintesi del suono, percezione fonemica; consolidare la conoscenza sulla composizione sonora della parola; sviluppare il pensiero logico, la percezione, l'attenzione uditiva e visiva.

Attrezzatura: palla; lettere A - Z (scritte sulla lavagna); cartoncini con lettere A - Z per ogni bambino; tabella per la lettera I (scritta alla lavagna).
Corso della lezione

I. Momento organizzativo

1. Consolidamento delle conoscenze sulle vocali A - Z.

Difettologo: Quello che esce con una parola con una vocale A, e ora con una vocale mi siederò.
2. Formula e scrivi l'argomento della lezione.
II. Parte principale

io. Sviluppo della percezione fonemica. Distinguere A - I in sillabe, in parole.

Difettologo: Alza la lettera A, quindi I sulle sillabe e le parole che hai ascoltato:

- un numero di sillabe: RA, RYA, TA, TYa, VYa, KYa, KA, VA, DYa, JA, FA, FYa,.

- una serie di parole: BAK, PAR, STEP, OLM, SMALL, UNCLE, UPAL, PAW, DOCTOR, KASH, LAC.

Difettologo: Quali sono le parole che possono essere combinate su qualsiasi base. (Cancro-vernice - differiscono nei primi suoni, zampa di porridge - hanno due vocali identiche, row-rad - sono simili nel suono e nell'ortografia e differiscono per orecchio e per iscritto solo da una vocale - scriviamo A o I.)
2. Sviluppo della memoria.

Difettologo: Scrivi alcune parole (5-6) e indica il posto delle vocali A - Z e delle consonanti davanti ad esse.
3. Sviluppo delle capacità di scrittura ortografica (compito 3, p. 3).

Difettologo: Guarda le immagini e crea didascalie (immagini: ragno, cane, bandiera, mese, carne, cenere di montagna). evidenzia a parole le lettere dalla A alla Z e le consonanti che le precedono con le matite colorate.
4. Minuto fisico. "Apple" (vedi lezione 1).
cinque. Sviluppo dell'analisi e della sintesi sillabica (compito 4, p. 3).

Difettologo: Termina le parole aggiungendo le sillabe LA - LA.

Quel... animaletto... ska... topo...
6. Sviluppo dell'attenzione visiva (compito 5, p. 4).

Difettologo: Toropyzhka ha scritto parole con lettere dalla A alla Z, ma aveva tanta fretta che spesso confondeva le lettere. Aiuta 'Goropyzhka. Scrivi le parole correttamente.

SKYAMEIKA DI ZEBAR DI CARNE

TACCUINO NANA KJAPUSHON

DOLCE SCURO LO ZIMETK

Difettologo: Sottolinea le parole che possono essere combinate in un gruppo per qualche motivo.
III. Riepilogo della lezione (attività 6, s, 4)

Difettologo: Annota le parole - i nomi delle immagini (immagini: pollo, picchio, airone). Evidenzia nelle parole le lettere A - Sono consonanti davanti a loro, Con quali consonanti è la A principale, e con quale io? Abbina i segni a queste parole.

Argomento: consonanti dure e morbide prima delle vocali dalla A alla Z nelle frasi e nel testo.

Obiettivi e obiettivi: consolidare la conoscenza dei bambini sulle lettere A - Z; impara a differenziare le consonanti dure e morbide prima delle vocali dalla A alla Z nelle frasi e nei testi; sviluppare attenzione visiva e uditiva, percezione fonemica, capacità di analisi e sintesi del linguaggio; insegnare la correlazione dei suoni con simboli e lettere.

Equipaggiamento: lettere separate A - Z (per ogni bambino); lettere A - Z (scritte sulla lavagna); carte per il lavoro individuale.
Corso della lezione

I. Momento organizzativo

1. Lo sviluppo della capacità di comporre parole da singole lettere (compito 7.p. 4).

Difettologo: raccogliere parole dalle lettere e leggerle. Quali parole hai ricevuto?

d, d, i, i a, m, m, i n, n, i, i

z, m, l, e, i k, r, t, o, a, n k, p, i, a, o, g

(Snag, tata, vagabondo, terra, zio, cartone.)

Difettologo: Annota le parole e segna le consonanti prima delle vocali dalla A alla Z. Spiega il significato delle parole scritte.
2. Traccia una conclusione e formula l'argomento della lezione.
II. Parte principale

1.Formazione nella composizione delle frasi. Scrivere frasi e contrassegnare le consonanti primavocali A - Z (compito 8, p. 4).

Difettologo: Ci hanno inviato un messaggio magico, ma possiamo leggerlo solo quando inseriamo le lettere mancanti nelle parole e selezioniamo una parola adatta da destra per ogni parola dalla colonna di sinistra. Campione: tempo + freddo = tempo freddo.

LUMINOSO. Volpe.
2. Sviluppo delle capacità di analisi e sintesi del linguaggio <задание 9, с. 5).

Difettologo: Guarda, le frasi si sono frantumate in parole separate. Raccogli frasi dalle parole e crea una storia con queste frasi. Scrivilo, evidenzia le lettere A - Z e le consonanti davanti a loro.

Vanja ammirava la foresta.

Vanya, colleziona fragole, iniziò.

Alberi, festosi, stavano in piedi.

Succo, scarlatto, versato, fragole.

C'erano bacche, tipo, orecchini, su, rosso.

Ha curato la sua, la sua, bacche, dolci, nonna.
3. Minuti fisici (vedi lezione 1).
4. Lavora a livello di offerta (record su carte).

Difettologo: Inserisci le lettere dalla A alla Z nelle parole e leggi le frasi. Indicare a parole la presenza e il luogo delle vocali A - Z, nonché le consonanti davanti ad esse.

Irin. e T. n. Giochi. se in ave. tki.

S. sh. br. l sulle mani br. t..

N. era sdraiato sul tavolo. l. tr. PC..
cinque. Sviluppo dell'analisi fonemica a livello di testo (task 10. p. 5).

Difettologo: Inserisci le lettere mancanti dalla A alla Z e scrivi le frasi che sono appropriate al significato delle parole. Trova un titolo per questa storia.

Half_nk_n_deli. pl_tya. All'inizio sono sbocciati. sveglia. Al secondo piano è sbocciato un garofano. La terza metà del file st_l_. da rum_shek. La quarta metà era_. dalle campane.
III. Riepilogo della lezione

Difettologo: Assegna un nome alle parole del testo con una vocale che è amichevole con le consonanti dure, ora chiama le parole con una vocale che è amichevole con le consonanti morbide.

Argomento: consonanti dure e morbide prima delle vocali U - Yu.

Obiettivi e compiti: far conoscere ai bambini la formazione della vocale Yu; imparare a differenziare le consonanti dure e morbide prima delle vocali U - U; sviluppare la percezione fonemica, capacità di analisi del suono e sillabica, abilità di flessione; allenarsi a indovinare i cruciverba; per chiarire e arricchire il vocabolario dei bambini.

Attrezzatura: il testo della poesia; tabella per la vocale Yu (scrittura alla lavagna); carte con le lettere U - U (per ogni bambino); carte sillabe.
Corso della lezione.

Parte principale

1. Sviluppo dell'attenzione uditiva.

Difettologo: Ascolta la poesia.

Nella lezione che ho letto,

Disegno e conto,

Alzo piano la mano,

Se richiesto, rispondo.

Difettologo: Cosa faccio durante la lezione? Quale lettera è scritta alla fine di ogni parola nella tua risposta? (Lettera Y.)
2. Formula e scrivi l'argomento della lezione.
II. Parte principale

io. Conoscenza dello schema della lettera U (compito 1, a partire dal. cinque).

Il defettologo invita i bambini a considerare lo schema per la formazione della lettera Yu, ne discute con i bambini.

Y + U = Yu canta

vento
2. Sviluppo dell'udito e della percezione fonemica.

Difettologo: Ascolta le sillabe e prendi la lettera corrispondente.

Sillabe BJ, GU, GY, KU, KY, DY, RU,.
3. Sviluppo dell'analisi sillabica (task 2.p.6).

Difettologo: Assegna un nome alle immagini e scrivi i loro nomi per sillaba. Evidenzia le lettere U - U in ogni parola. (Immagini: gallo, cavalletta, menu, saluto, tasso, persone.)
4. Lavora sulla differenziazione delle consonanti dure e morbide prima di U - Yu a livello di parola (compito 3.p.6).

Difettologo: Oggi il clown Ilyusha è venuto nella nostra classe (il defettologo mostra l'immagine del clown). Ci ha portato una busta per i compiti. Eccolo: "Indovina i puzzle e scrivi le parole indovinate, indicando le vocali e le consonanti davanti a loro".

ATEL
cinque. Sviluppo della formazione delle parole e capacità di flessione (compito 4.p.6)

Difettologo: aiuta il clown Ilya a cambiare le parole secondo lo schema: rispondi - rispondo.

MANGIMI -... VOLA -...
6. Minuto fisico. Gioco: "Beccuccio, orecchio, corona".

Il defettologo nomina le parti del corpo, i bambini lo ascoltano attentamente ed eseguono i movimenti correttamente, il defettologo in questo momento esegue i movimenti in modo errato, cercando di confondere i bambini.
7. Sviluppo di abilità nella costruzione di parole da sillabe. Abbinare le parole alle sillabe.

Difettologo: Continua le sillabe fino alle parole intere (le sillabe sono scritte sulle carte: na, pyu, tu, tu, su, syu).

Un elenco approssimativo di parole selezionate:

PU: mitragliatrice, pulsante, confusione;

TU - nebbia, nuvola, turista;

TYu - balle, prigione, tubo;

SU - souvenir, poppa, crostini, roditori;

SJ: sorpresa, qui;

Difettologo: Dividi le parole in sillabe e scrivile. Sottolinea quelli che contengono vocali. Indicare le consonanti prima delle lettere U - U.
III. Riepilogo della lezione

Difettologo: Ricorda la formazione della vocale Y. Quali consonanti ha la vocale Y? E con quali consonanti è amichevole la vocale Yu? Dare esempi.

esercizi per trattare la disgrafia acustica

I problemi di scrittura che derivano da una comprensione dell'ascolto incompleta o distorta nei bambini possono avere manifestazioni diverse. Uno di questi è la disgrafia acustica. È determinato dagli errori caratteristici e ripetitivi, dalle distorsioni nella scrittura di parole e frasi. Maggiori dettagli su questa malattia saranno discussi nel seguente materiale..

Cos'è la disgrafia acustica

Il linguaggio umano è una struttura ritmica complessa basata sui fonemi. In questo caso, le lettere vengono spesso trasformate in altri suoni e le parole vengono scritte in un modo completamente diverso da come vengono ascoltate. Aree separate del cervello sono responsabili della formazione di un discorso articolato e intelligibile (così come delle capacità di scrittura). In questo caso, aree speciali (chiamate analitiche) catturano i suoni e li riconoscono.

A loro volta, i reparti responsabili della sintesi aiutano a selezionare gli analoghi dal database esistente. Di solito si trovano nei lobi temporali del cervello e sono suddivisi in:

  1. Primario.
  2. Secondario.

Le regioni primarie aiutano a formare la percezione uditiva elementare, quelle secondarie, a loro volta, riconoscono strutture sonore complesse. Di conseguenza, la reazione è diversa in caso di violazione del normale funzionamento del cervello: una diminuzione dell'acuità dell'udito si verifica in caso di problemi con le sezioni primarie e la sconfitta dell'emisfero dominante e delle regioni temporali è espressa in difficoltà con la memorizzazione del parlato (comprensione delle forme fonetiche).

Importante. Dal punto di vista degli specialisti, i più difficili da percepire sono i fonemi che hanno un suono simile. Secondo loro, vengono determinati i pazienti con ridotta attività delle aree uditive. Ad esempio, le parole "carrello" e "ponte" suonano quasi identiche a una persona con una percezione distorta..

Manifestazione di patologia

La scienza del processo di formazione del linguaggio e la possibilità della percezione umana dei segnali sonori (acustica) studia i suoni, come si formano e la loro classificazione. Allo stesso tempo, la parola forma stessa (fonema) viene analizzata, divisa in vocali e consonanti, espressa, senza voce, morbida e dura. Con manifestazioni di disgrafia acustica articolatoria, i bambini possono commettere errori caratteristici:

  • Suoni distorti durante la pronuncia.
  • Combinare due parole diverse in una.
  • Saltare singoli fonemi (sostituire con altri).
  • Modifica della normale sequenza di parole.

Dal punto di vista dell'analisi neurofisiologica, la connessione tra le informazioni in arrivo (organi dell'udito, sezioni corrispondenti del cervello) e la sua riproduzione, sintesi (i lobi responsabili di questo processo) è interrotta. Il centro di Wernicke, situato nella parte posteriore del giro temporale superiore, riassume tutti i segnali ricevuti dalle parti uditive periferiche del cervello. Esiste anche un confronto dei dati ricevuti con quelli archiviati in memoria, per la possibilità della loro ripetizione, riproduzione attraverso l'apparato vocale.

Importante. La patologia si manifesta proprio nel processo di analisi e sintesi nei centri cerebrali, mentre gli organi dell'udito e della parola da soli possono essere abbastanza sani.

Inoltre, le oscillazioni elettriche codificate in modo speciale vengono trasmesse al centro di Broca: nelle persone destrorse (persone con una mano destra principale), si trova nell'emisfero sinistro, il terzo posteriore del giro frontale inferiore. Nei mancini, di conseguenza, questo centro è posto in un'immagine speculare, nell'emisfero destro. Si ritiene che sia questo dipartimento a controllare i muscoli dell'apparato vocale..

Il centro di Broca, a sua volta, dovrebbe trasmettere ulteriormente le informazioni senza distorsioni - al giro angolare e alle aree di visualizzazione.

Importante. Per la normale formazione delle capacità di scrittura, è necessario che tutte le parti del cervello interagiscano chiaramente tra loro, il minimo fallimento porterà a manifestazioni di disgrafia.

segni e sintomi

I pazienti con disgrafia hanno un buon udito, ma non sono in grado di percepire adeguatamente i fonemi e anche di confonderne alcuni. Come evidenziato dai dati della ricerca, le regioni temporali del cervello sono influenzate a vari livelli. Queste manifestazioni vanno da lievi distorsioni nella percezione di fonemi che suonano da vicino alla quasi totale incapacità di ricordare una combinazione di parole semplici o frasi brevi..

Nell'uomo, l'analisi uditiva è strettamente correlata alla capacità di scrittura, pertanto, eventuali problemi che richiedono correzione nella disgrafia acustica dovrebbero essere classificati in modo tempestivo al fine di prescrivere la terapia più efficace..

La scrittura richiede un'interazione piena e armoniosa di diversi dipartimenti responsabili dell'udito, della percezione visiva, della parola e delle capacità motorie.

Qualsiasi problema associato alla capacità di percepire la parola a orecchio si trasforma rapidamente in difficoltà con la comunicazione verbale. E questo, a sua volta, creerà difficoltà per padroneggiare la scrittura alfabetizzata in linea di principio. Inoltre, questo processo si basa sull'analisi dei motivi, del significato e del contenuto del discorso scritto..

Classificazione della malattia

La disgrafia acustica e i metodi della sua correzione si basano sull'identificazione di caratteristiche caratteristiche:

  • Difficoltà con i fonemi percepiti: il bambino confonde le lettere, le sostituisce, non distingue tra consonanti sorde e sorde. Ad esempio, dice "cardon", non "cartone" o "ciotola" invece di "orso". Un'altra situazione tipica è associata ad una sostituzione "illogica" ("patata" invece di "patata"), mentre un certo suono viene sempre trasformato.
  • Ammorbidimento improprio delle consonanti (un sintomo abbastanza comune). Quindi, il discorso suona come un balbettio incoerente: "papà è un branco" invece di "papà è andato a casa"). Quelli duri sostituiscono quelli morbidi: "un ragazzo con un dito" invece di "un ragazzo con un dito". Durante la scrittura, il difetto si manifesta come fluttuante: appare e scompare.
  • Difficoltà associate all'analisi e alla sintesi del discorso (distorsione della struttura delle lettere, aggiunta o omissione di caratteri). Molto spesso, la parte non accentata è "ingoiata" - "latte", e non "martello" o "passaggio" invece di "passaggio"). Anche i suoni vocalici possono essere persi alla fine (il paziente lo percepisce come parte di una consonante): “mark” invece di “mark”, “wheels” invece di “wheel”). Questo problema è correlato all'incapacità di separare vocali e consonanti come suoni separati. Quando c'è una riorganizzazione, aggiunta, il discorso suona così: "rdug", non "amico" o "latte" invece di "latte", "camion" invece di un caricatore.
  • Funzione di analisi / sintesi incompleta associata all'uso di frasi o combinazioni di parole diverse. Il problema principale è il volume insufficiente di memoria uditiva e guasti nell'attività delle zone corrispondenti. Sembra un passaggio o una fusione: "fratello" invece di "fratello sinistro", "cagnolino" invece di "cane abbaia", "zuppa di mamma" invece di "zuppa cotta da mamma". Allo stesso tempo, la percezione visiva del testo si verifica abbastanza normalmente, le difficoltà sorgono solo con un tentativo di riprodurre il discorso dalla memoria uditiva.

Diagnosi di patologia

Succede che le difficoltà sorgano non nel processo di percezione del discorso verbale a orecchio, trasmettendolo tra i centri di Broca e Wernicke, ma già durante la cosiddetta pronuncia del discorso orale prima della scrittura. Nella stragrande maggioranza dei casi, un tentativo di scrivere qualcosa è preceduto dalla riproduzione interna a se stessi. Ed è in questa fase che si verifica la distorsione.

I difetti tipici nella comunicazione verbale che vengono corretti durante le lezioni con un logopedista sono talvolta manifestazioni di disgrafia. Basta chiedere ai bambini delle elementari di scrivere un dettato e sulla base dei suoi risultati, l'analisi delle sillabe, la struttura delle parole, può essere diagnosticata la malattia. Inoltre, molto spesso, i problemi con il discorso orale precedono le difficoltà di scrittura, poiché il primo si forma prima..

Trattamento

La terapia dovrebbe essere preceduta dal processo di identificazione e classificazione dei difetti del linguaggio: in che modo esattamente il bambino distorce parole, suoni o intere frasi. La tecnica di identificare gli oggetti per immagini è diventata molto diffusa. Le immagini sono selezionate appositamente con una combinazione di suoni diversi: duro, morbido, espresso, sordo, sibilante, fischiante. Nella seconda fase vengono utilizzati scioglilingua, frasi speciali per i suoni, ad esempio: "Karl ha rubato i coralli da Klara". Vengono utilizzate anche immagini con oggetti simili nel suono ma diversi nel significato: base - vaso, genere - bocca.

Gli esercizi basati sull'allenamento alla percezione visiva sono adatti per la terapia della disgrafia acustica. Ciò è particolarmente efficace nei casi con pazienti che non hanno dimostrato di avere una comunicazione compromessa tra i dipartimenti di analisi uditiva e visiva. Aiuta anche l'uso di esempi, in cui al bambino viene chiaramente spiegata la differenza tra tali, a prima vista, suoni e parole..

Le immagini, il parlare, la formazione di alcune capacità motorie cinestetiche aiutano a ripristinare le connessioni interrotte tra i centri cerebrali e ricostituire il vocabolario.