Sindrome di Alice nel paese delle meraviglie - Percezione distorta della realtà

Decine di migliaia di vari disturbi neurologici sono noti alla medicina moderna. E uno di questi è la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie. Questa condizione è considerata una delle più insolite e rare, poiché è accompagnata da una violazione molto caratteristica della percezione della realtà..

Sindrome di Alice nel paese delle meraviglie: cos'è?

Questo disturbo è una delle patologie più rare e, ovviamente, sorprendenti nella moderna pratica neurologica. Un nome così interessante non gli è stato dato per caso. Sicuramente tutti ricordano la fiaba di Carroll sulla ragazza Alice, che si è trovata in un posto strano, dove quasi tutti gli oggetti avevano dimensioni insolite, potevano cambiare forma e proporzione.

Più o meno la stessa cosa accade con i pazienti che soffrono di un disturbo simile. All'improvviso un'enorme villa può sembrare una casa giocattolo e un piccolo orologio da polso diventerà di proporzioni gigantesche, nascondendo completamente il suo proprietario. Una tale violazione della percezione delle dimensioni ha un effetto estremamente negativo sulla qualità della vita del paziente, sul suo stato mentale ed emotivo. Allora perché sorge questo disturbo ed è possibile combatterlo in qualche modo?

Breve contesto storico

Naturalmente, un tale disturbo è molto raro nella pratica medica moderna. Per la prima volta, la menzione di violazioni di questo tipo apparve solo nel 1952 - furono descritte dal dottor Lippmann. E già nel 1955, grazie al lavoro del medico canadese John Toll, apparvero descrizioni più specifiche dei sintomi della malattia. È stato questo specialista che per primo ha cercato di scoprire le cause del disturbo..

Si dice che lo stesso Charles Lutwidge Dodgson, noto nel mondo della letteratura con lo pseudonimo di Lewis Carroll, soffrisse di questo disturbo. Alcune persone sostengono che l'autore abbia scritto il suo famoso libro "Alice nel paese delle meraviglie" durante tali attacchi. Ma in realtà, non ci sono prove che confermino che abbia questa malattia, quindi, molto probabilmente, questa è solo una speculazione.

Quali sono le cause del disturbo?

Perché alcune persone sviluppano la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie? Le cause di questo disturbo possono essere diverse. E fino ad oggi, sono in corso studi che aiuterebbero a chiarire il meccanismo di insorgenza di un tale disturbo. Gli scienziati sono stati in grado di identificare alcuni fattori di rischio che possono essere associati alla comparsa di violazioni:

  • Secondo le statistiche, i bambini di età inferiore ai 13 anni hanno maggiori probabilità di soffrire di tali problemi di percezione. Le convulsioni diventano meno frequenti con l'avanzare dell'età.
  • Questa sindrome si sviluppa spesso su uno sfondo di schizofrenia..
  • I fattori di rischio includono anche l'epilessia.
  • Si presume che la sindrome possa svilupparsi dopo l'infezione del corpo con il virus Epstein-Barr.
  • A volte la causa è la mononucleosi.
  • Questa condizione può indicare la presenza di tumori cerebrali maligni..
  • Inoltre, la violazione a volte appare sullo sfondo dell'assunzione di droghe allucinogene e stupefacenti, tra cui marijuana e LSD..

Sfortunatamente, non è sempre possibile scoprire le cause della sindrome di Alice. A volte gli esami approfonditi del paziente non producono alcun risultato.

Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie: foto e descrizioni dei principali sintomi

In effetti, una tale violazione può essere accompagnata da vari segni. Che aspetto ha più spesso la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie? I suoi sintomi sono la cosiddetta macro o micropsia. Cos'è?

La micropsia è una condizione neurologica che è accompagnata da una distorsione quasi completa della percezione spaziale. Ad esempio, le auto sul ciglio della strada possono avere le dimensioni di un giocattolo e un piccolo ciottolo sulla strada diventa improvvisamente un enorme masso. Inoltre, le pareti possono muoversi l'una contro l'altra, il pavimento può diventare verticale, le sedie possono muoversi, volare nell'aria o persino ballare..

Sullo sfondo di un tale disturbo, la percezione visiva può essere distorta così tanto che una persona perde completamente il controllo sulla realtà..

Ci sono cambiamenti fisiologici?

Naturalmente, negli ultimi decenni, ci sono stati molti studi, il cui scopo sarebbe spiegare il verificarsi di tali crisi. Durante i test, è stato riscontrato che sullo sfondo della malattia non ci sono cambiamenti nell'anatomia o nella fisiologia degli occhi, inclusa la retina..

Pertanto, è stato ipotizzato che gli occhi umani funzionino normalmente, trasmettendo le immagini risultanti ai centri visivi del cervello. Il problema di un paziente a cui viene diagnosticata la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è che il cervello smette di interpretare correttamente le informazioni che riceve dagli organi della vista.

Che aspetto ha un attacco?

Nella maggior parte dei casi, la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è accompagnata da convulsioni. Possono durare da pochi minuti a poche ore o addirittura giorni. Durante questo periodo, i pazienti notano una distorsione di ciò che vedono: gli oggetti diventano incredibilmente grandi o molto piccoli, si osserva una distorsione delle proporzioni. Come nel famoso libro omonimo, è molto difficile per una persona distinguere l'immaginazione dalla realtà: le immagini che sorgono nel cervello sono molto reali.

In genere, questi attacchi sono accompagnati da sentimenti di disorientamento e paura. Spesso, un forte battito cardiaco, una respirazione rapida e altri componenti di un attacco di panico si uniscono ai sintomi principali. Spesso, l'inizio di un attacco è preceduto da un forte mal di testa (secondo le statistiche, molte persone con questo disturbo soffrono anche di emicranie persistenti).

Esistono trattamenti efficaci?

Cosa dovrebbe fare una persona a cui è stata diagnosticata la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie? Il trattamento, ovviamente, esiste, ma, sfortunatamente, non ci sono farmaci che possono fermare completamente le convulsioni. Per cominciare, i medici raccomandano una diagnosi completa. Se è possibile determinare le cause della ridotta percezione spaziale ed eliminarle, allora ci sono buone probabilità che le crisi scompaiano del tutto (ad esempio, ai pazienti vengono prescritti farmaci per l'epilessia, antipsicotici e se c'è un tumore al cervello, viene eseguita la chemioterapia o la chirurgia). Ci sono anche prove che i farmaci per l'emicrania aiutano alcuni pazienti a far fronte agli attacchi. Naturalmente, avrai bisogno di lezioni con uno psicoanalista o uno psichiatra: gli specialisti aiuteranno il paziente a far fronte all'instabilità emotiva e alla depressione sullo sfondo delle convulsioni.

Quali sono le prognosi per i pazienti?

Sfortunatamente, la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è abbastanza difficile da trattare. Con l'aiuto di farmaci e metodi psicoterapeutici correttamente selezionati, è possibile ridurre la frequenza e la durata degli attacchi, per ridurre al minimo i momenti di alterata percezione. Il trattamento corretto aiuterà il paziente a condurre una vita normale e ad adattarsi alla società senza problemi. Sfortunatamente, sbarazzarsi per sempre della malattia è estremamente difficile..

Sindrome di Alice nel paese delle meraviglie: sintomi e caratteristiche

La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è una malattia che è un disturbo neurologico che si manifesta in una percezione distorta del mondo che ci circonda. Gli oggetti in questo caso sono visti come irrealisticamente grandi o piccoli, i confini e le distanze differiscono da quelli reali..

Cos'è la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie?

La sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie è temporanea ed episodica, con insorgenza e scomparsa improvvise

In accordo con la Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD-10), la Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie appartiene al gruppo R40-R46, che riunisce tutte le manifestazioni legate alla capacità di cognizione e percezione, emozioni e comportamenti.

Eziologia

La patologia di solito si sviluppa nei bambini dai cinque ai tredici anni. Tuttavia, raramente, si osserva negli adulti (l'inizio della malattia in questo caso cade all'età di 20-25 anni).

Cause

Non esiste un'opinione inequivocabile sulle ragioni dello sviluppo della sindrome. Secondo i ricercatori, la malattia può essere una conseguenza di:

  • frequenti attacchi di emicrania, accompagnati da un mal di testa prolungato ed estenuante;
  • schizofrenia (una grave malattia mentale che richiede un trattamento appropriato);
  • mononucleosi infettiva che si è diffusa in alcune parti del cervello;
  • convulsioni durante convulsioni epilettiche accompagnate da allucinazioni;
  • malattie oncologiche del cervello.

Il debutto della malattia è solitamente preceduto da:

  • effetti fisici sul cervello - le conseguenze di traumi, infezioni, intossicazione, radiazioni, ecc.;
  • impatto psicoemotivo - conflitto e situazioni stressanti, stati depressivi che durano a lungo.

I fattori di rischio sono:

  • l'uso di droghe;
  • caratteristiche personali di una persona, ad esempio, sospettosità e suscettibilità alle influenze psicoemotive;
  • instabilità del sistema nervoso.

Sintomi

Le persone con la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie hanno attacchi di panico al momento dei loro attacchi

La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è accompagnata da convulsioni che durano da pochi secondi a diversi giorni (in alcuni casi, la loro durata può arrivare fino a un mese).

Il segno principale della patologia è la distorsione della percezione spaziale:

  • aumento o diminuzione inaspettato delle dimensioni degli oggetti circostanti;
  • ridurre o aumentare la distanza tra gli oggetti e modificarne le proporzioni.

Oltre a distorcere le proporzioni degli oggetti, i pazienti sono osservati:

  • tachicardia;
  • aumento della respirazione;
  • attacchi di panico.

In alcuni casi, l'attacco è preceduto dal dolore, che ricorda la gravità e la durata della manifestazione dell'emicrania.

Fasi e forme

Un attacco, accompagnato da una distorsione della realtà, procede in più fasi.

  1. Lo stadio iniziale è caratterizzato dalla comparsa di mal di testa o ansia generale con un aumento graduale o acuto dei sintomi.
  2. Lo stadio principale è accompagnato dalle manifestazioni più gravi di patologia.
  3. Nella fase finale, la gravità dei sintomi diminuisce, i pazienti sperimentano affaticamento, apatia, sonnolenza.

A seconda delle manifestazioni cliniche, la sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie è suddivisa in diversi tipi:

  • macropsia, accompagnata da un improvviso forte aumento apparente degli oggetti e delle distanze circostanti;
  • micropsia, caratterizzata da un'apparente diminuzione di tutto ciò che circonda una persona.

Conseguenze e complicazioni

Le conseguenze della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie variano..

Alcuni pazienti si chiudono completamente in se stessi, evitano di comunicare con amici e conoscenti, cercano di non lasciare i confini della propria casa, e ancor di più di non visitare luoghi con una grande folla di persone. Altri si deprimono, si sentono senza speranza e perdono la capacità di concentrazione. Altri ancora perdono la capacità di lavorare, diventano oggetto di scherno da parte degli altri, comprese le persone vicine.

Allo stesso tempo, uno stato depressivo e depresso che non si ferma a lungo è accompagnato da vari disturbi somatici. Nella stragrande maggioranza dei casi, i sistemi nervoso, cardiovascolare e digestivo ne soffrono..

Diagnostica

Dopo la conversazione, lo psichiatra può coinvolgere medici di un'altra specializzazione

La diagnosi viene effettuata sulla base delle informazioni ottenute durante il colloquio con il paziente. La diagnostica di laboratorio e strumentale in questo caso non viene praticamente utilizzata, il che è spiegato dal loro basso contenuto di informazioni.

L'esame viene effettuato da uno psichiatra. Se necessario, vengono nominate consultazioni di altri specialisti: uno psiconeuropatologo, un terapeuta, un narcologo.

Cosa fare con la micropsia o la macropsia?

La micropsia (macropsia) viene trattata puramente individualmente. Se viene trovata la causa dello sviluppo della malattia, la terapia è diretta alla sua eliminazione (lungo il percorso, i sintomi associati vengono rimossi). Quindi, per l'emicrania, vengono prescritti antidolorifici e sedativi, per l'epilessia - rilassanti e anticonvulsivanti.

Per allungare i periodi di remissione, si consiglia ai pazienti di seguire un corso con uno psicologo o psicoterapeuta. Tali esercizi aiutano a ridurre la gravità delle paure e ad eliminare la depressione che l'accompagna..

L'ipnosi e le sessioni di terapia cognitivo comportamentale possono aumentare i benefici del trattamento.

Trattamento farmacologico

I farmaci vengono utilizzati per ridurre la gravità delle menomazioni nella percezione della realtà. Nella stragrande maggioranza, la micropsia (macropsia) viene trattata con i seguenti farmaci:

  • sedativi;
  • antidepressivi;
  • benzodiazepine;
  • nootropici.

Prevenzione

Le lezioni di yoga possono aiutarti a far fronte alle emozioni durante gli attacchi e insegnarti a controllarti

Non ci sono modi specifici per prevenire la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie. Di norma, a questo scopo vengono utilizzate raccomandazioni comuni per la prevenzione di tutte queste condizioni..

Affinché la micropsia (macropsia) non compaia, è necessario:

  • coltivare la resistenza allo stress;
  • riposare completamente, camminare all'aria aperta, condurre uno stile di vita attivo: questo rafforzerà la salute fisica e mentale;
  • fare yoga, meditare: questo aiuterà ad alleviare la tensione, rilassarsi, rafforzare il sistema nervoso;
  • mangiare bene - la dieta non dovrebbe contenere cibi che possono provocare attacchi di emicrania.

Previsione

Ad oggi, la sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie è un disturbo mentale poco studiato e quindi non esiste un regime di trattamento univoco per questa patologia. Un approccio competente al trattamento e farmaci correttamente selezionati aiutano ad allungare i periodi di remissione e ad abbreviare la durata delle crisi, il che, a sua volta, facilita l'adattamento sociale dei pazienti, amplia la loro cerchia di contatti e ripristina la capacità lavorativa. Tuttavia, la malattia non è stata ancora completamente curata..

Manifestazioni cliniche e specificità del trattamento per la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è un gruppo di disturbi neurologici associati a distorsione o deformazione della percezione del mondo che ci circonda. Al momento, ci sono 2 forme di malattia: micropsia e macropsia. Alice Through the Looking Glass Syndrome è un nome tratto da un famoso libro per bambini, il cui personaggio principale si trovava in un luogo in cui le dimensioni degli oggetti circostanti erano innaturali. Disturbi simili si verificano in pazienti affetti da questa malattia.

  1. Prerequisiti
  2. Manifestazioni cliniche
  3. Diagnostica e trattamento
  4. Primo soccorso
  5. L'uso di droghe
  6. Prevenzione

Prerequisiti

La causa esatta della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è sconosciuta in medicina. Tuttavia, ci sono una serie di fattori, secondo i medici, che provocano questo disturbo. Nella maggior parte dei casi, la formazione della malattia di Alice nel Paese delle Meraviglie è associata a patologie concomitanti, in cui cambia la percezione dei pazienti del mondo che li circonda..

Possibili cause di micropsia e macropsia:

  • Emicrania. Lo sviluppo sistematico di mal di testa debilitanti porta a una percezione distorta della realtà circostante. All'inizio, il disturbo si manifesta solo con attacchi di emicrania. Se si verifica regolarmente, si sviluppano contemporaneamente attacchi di patologia..
  • Schizofrenia. Questo disturbo mentale è accompagnato da una distorsione della percezione. Allo stesso tempo, il paziente ha spesso la sensazione di non essere chi è veramente. La malattia è considerata grave e difficile da trattare. Spesso la terapia si riduce esclusivamente all'eliminazione dei sintomi..
  • Stato di coscienza alterato. Gli attacchi della sindrome di Alice attraverso lo specchio spesso si sviluppano nelle persone che sperimentano sostanze che influenzano la percezione del mondo. Questi farmaci includono droghe, alcuni tipi di alcol. Inoltre, una distorsione dell'atteggiamento si ottiene con il rifiuto prolungato dal sonno, l'uso di funghi allucinogeni, miscele di erbe per fumare, pratiche respiratorie.
  • Malattie del cervello. Diverse patologie dei centri cerebrali responsabili della percezione e dell'elaborazione delle informazioni ricevute dal mondo esterno possono causare una violazione. Le possibili malattie che causano la sindrome includono cancro al cervello, mononucleosi, epilessia.

In generale, la macropsia o micropsia in un adulto si sviluppa a causa di un malfunzionamento dei centri responsabili della percezione del mondo circostante.

Manifestazioni cliniche

La patologia procede sotto forma di convulsioni. La frequenza del loro verificarsi, così come la durata, varia a seconda di molti fattori. Ci sono casi in cui l'attacco è durato più di un mese. Tuttavia, la malattia può manifestarsi per diversi minuti..

  • Cambiamenti nella dimensione degli oggetti circostanti (aumento con macropsia o diminuzione con micropsia).
  • Distorsione della distanza tra gli oggetti.
  • Differenze di proporzioni tra gli oggetti circostanti.
  • Violazione dell'orientamento nello spazio.
  • Distorsione della percezione del tempo.
  • Perdite di memoria.
  • Sentimenti di ansia, paura, panico.
  • Mancato coordinamento delle azioni.
  • Mal di testa.
  • Temperatura elevata.
  • Cardiopalmus.
  • Sudorazione eccessiva.

Una delle caratteristiche della sindrome descritta è che una distorsione della percezione dell'ambiente si verifica nel paziente anche se si trova in posizione supina con gli occhi chiusi. Pertanto, un'anomalia oftalmica è esclusa..

La sindrome di Alice attraverso lo specchio è accompagnata da una serie di sintomi gravi di natura parossistica.

Diagnostica e trattamento

Per fare una diagnosi, è sufficiente studiare i reclami del paziente. Non esistono disturbi neurologici con un quadro clinico simile e quindi la possibilità di diagnosi errate è estremamente bassa. Alcuni tipi di esame del paziente vengono utilizzati per determinare le cause della patologia. Questi includono tomografia, encefalografia, analisi di laboratorio del liquido cerebrospinale.

I principi e i metodi con cui viene trattata la micropsia in un bambino e in un adulto sono praticamente gli stessi. È necessario ridurre il carico di stress sulla psiche, per escludere il numero massimo di possibili irritanti. È estremamente importante mantenere un programma di sonno, dormire almeno 8 ore al giorno.

Primo soccorso

Quando si verifica un attacco, il paziente è in serio pericolo, soprattutto se si trova per strada. Il disorientamento nello spazio e una percezione distorta del mondo possono portare a lesioni o altri danni. Un attacco in un bambino è di grande pericolo, poiché durante l'infanzia tali patologie possono portare a una violazione della formazione di processi e funzioni mentali..

Durante un attacco, dovresti assumere una posizione comoda. Gli esercizi di respirazione sono consigliati in quanto aiutano a ossigenare il cervello. Se necessario, prendi farmaci per l'emicrania, l'ipertensione. È severamente vietato guidare. Se la vittima è per strada, dovrebbe chiamare una persona cara che lo porterà a casa e lo aiuterà a calmarsi..

L'uso di droghe

In psichiatria, non ci sono farmaci speciali per eliminare le convulsioni. Si consiglia al paziente affetto dalla sindrome di avere sempre con sé "Corvalol" o "Validol", grazie ai quali viene ripristinato il normale funzionamento del cuore durante un attacco di panico.

A scopo terapeutico, possono essere utilizzati gruppi di medicinali:

  • Sedativi.
  • Antidepressivi.
  • Tranquillanti.
  • Farmaci vasodilatatori.

Le formulazioni farmaceutiche sono prescritte dal medico curante a seconda della presunta causa e delle caratteristiche individuali del paziente.

Prevenzione

La sindrome di Alice è una patologia poco conosciuta e quindi non esiste un complesso speciale che possa certamente eliminare il rischio di convulsioni ricorrenti. L'attuazione delle raccomandazioni del medico aiuta a migliorare l'attività cerebrale, la salute generale, che successivamente ha un effetto positivo sul decorso della malattia.

  • Ridotta esposizione allo stress.
  • Formazione di abilità per resistere agli stimoli.
  • Un buon sonno.
  • Passeggiate all'aperto regolari.
  • Rifiuto delle cattive abitudini.
  • Meditazione e trattamenti di rilassamento.
  • Attività fisica moderata.
  • Eliminazione della caffeina dalla dieta.

Nel caso di un approccio competente alla terapia e alla prevenzione, la frequenza degli attacchi è significativamente ridotta. Anche la loro durata è ridotta. La possibilità di disadattamento sociale e altri fenomeni negativi viene prevenuta. In questo caso, una cura completa è attualmente considerata impossibile..

Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie o Micropsia

Il contenuto dell'articolo:

  1. Descrizione e sviluppo
  2. Tipi e fasi
  3. Cause di occorrenza
  4. I principali sintomi
  5. Modi per combattere
    • Il bambino ha
    • In un adulto

  6. Effetti

La micropsia o Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie è una condizione in cui il mondo esterno viene visto come distorto: tutto intorno e la persona stessa sembra essere grande o piccola. Tali sentimenti e sensazioni non sono associati all'illusione ottica, ma sono una rara forma di patologia del sistema nervoso..

Descrizione e meccanismo di sviluppo della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

Non c'è quasi nessuno che non conosca la storia di Lewis Carroll "Alice nel paese delle meraviglie". Nel paese sotterraneo, dove è finita la bambina, tutto non era come nella vita ordinaria. Bevve una pozione magica, e poi divenne insolitamente piccola o così grande che sentì le sue gambe molto al di sotto.

Così nella fiaba di uno scrittore inglese. Tuttavia, per sentirti un bambino o un gigante, si scopre che non devi affatto andare nel magico stato lontano del regno. Tali strane trasformazioni possono essere sperimentate nella vita più ordinaria..

Quando una persona si ammala di micropsia, tutti gli oggetti circostanti iniziano ad apparire piccoli o grandi. E questa non è affatto un'illusione ottica: un'allucinazione che può apparire, ad esempio, a causa dell'uso di alcol (droghe) o della manifestazione di qualsiasi malattia cronica, ad esempio la schizofrenia.

La visione in questo caso non ha nulla a che fare con questo. È tutta una questione di sentimenti, che, si potrebbe dire, vengono "rovesciati". Ciò è dovuto a un malfunzionamento nel lavoro degli analizzatori cerebrali (cerebrali) - formazioni nervose responsabili della percezione e dell'analisi di vari stimoli esterni e interni.

Per ragioni non del tutto chiare, improvvisamente iniziano a fornire informazioni distorte. E poi sembra che, ad esempio, un normale cucchiaio sia cresciuto in proporzioni gigantesche o, al contrario, sia diventato completamente microscopico. Di conseguenza, una persona che si ammala di un tale paese con una "moda" immagina di essere piccola o grande.

Questo è il motivo per cui una malattia neurologica così insolita ha ricevuto il suo secondo nome dal racconto di Lewis Carroll, in cui la protagonista Alice sperimenta trasformazioni straordinarie. Si ritiene che l'autore stesso abbia sofferto di un tale disturbo e quindi lo abbia descritto nella sua strana storia.

La sindrome si sviluppa improvvisamente, il suo decorso può essere questione di minuti, ma a volte gli attacchi si ripetono per diversi giorni o addirittura mesi.

Le cause della sindrome del paese delle meraviglie di Alice non sono del tutto chiare. Tuttavia, i medici distinguono due gruppi di fattori che influenzano l'insorgenza e il decorso della malattia. Prima di tutto, questo è l'impatto di traumi, avvelenamenti e alcune altre circostanze che influenzano il lavoro del cervello, le sue strutture, che sono responsabili della percezione del mondo esterno..

Il secondo momento provocante può essere un impatto psico-emotivo sfavorevole. Ciò dovrebbe includere sia conflitti esterni, ad esempio, una lite con tua moglie o con qualcuno dei tuoi parenti, amici e contraddizioni interne con te stesso, con il tuo "io".

Tutti questi fattori possono manifestarsi simultaneamente, ma il principale sarà quello che è diventato il "fattore scatenante" della sindrome.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie (ICD-10), la micropsia non è una malattia cronica. È classificato come "sintomi e segni relativi a cognizione, percezione, stato emotivo e comportamento".

La malattia non sembra essere tale perché, dopo la sua manifestazione inaspettata per un breve periodo, scompare altrettanto improvvisamente, senza alcun intervento medico. Sebbene ci siano casi in cui è durato per un tempo piuttosto lungo.

La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è considerata una malattia dell'infanzia e dell'adolescenza. Può verificarsi in un bambino a partire dai 5 anni di età, a volte si manifesta durante la pubertà (pubertà), quando inizia nel corpo dell'adolescente una vera e propria "tempesta ormonale" associata alla crescita. Fu in questo momento, per ragioni non del tutto chiare, che il processo di percezione viene disturbato e tutto ciò che lo circonda viene percepito come in uno specchio storto - eccessivamente piccolo o grande.

Tuttavia, ci sono precedenti in cui la micropsia si è manifestata nei giovani di età compresa tra 20 e 25 anni. Questo è stato preceduto da lesioni alla testa o malattie mentali.

Tipi e fasi della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

La malattia può manifestarsi in varie forme. A volte si trova come macropsia. Questo è uno stato in cui tutto intorno inizia a essere visto in proporzioni gigantesche. Diciamo che un gatto normale sembra improvvisamente delle dimensioni di una tigre. E il fiore più ordinario cresce fino alle dimensioni di un albero.

A volte la malattia colpisce come la micropsia, a volte è chiamata malattia "nana". Quando lo stesso gatto può "seccarsi" fino alle dimensioni di un topo e, ad esempio, una betulla si restringe in crescita fino a diventare una pianta d'appartamento.

Nel suo sviluppo, la sindrome attraversa tre fasi. Il primo è caratterizzato da attacchi di mal di testa e ansia, le cui cause non sono chiare al paziente..

Sul secondo, la malattia si manifesta già in tutti i suoi sintomi, quando gli oggetti circostanti iniziano a sembrare troppo piccoli o troppo grandi. Più spesso, tali attacchi compaiono con l'inizio del crepuscolo, in cui le cose perdono i loro contorni reali. La malattia sottolinea solo le loro dimensioni innaturali.

Nella terza fase, i sintomi scompaiono gradualmente e la malattia si ferma. Dopo di ciò, si avverte debolezza, stanchezza, apatia. Il paziente torna gradualmente in sé.

Cause della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

Non è completamente chiaro il motivo per cui inizia la malattia. Si presume che la micropsia sia causata da disturbi neurologici, che sono accompagnati da disturbi mentali. La malattia può essere una malattia separata o una manifestazione di un grave disturbo del sistema nervoso, in particolare, il lavoro delle parti del cervello responsabili della percezione e dell'analisi degli stimoli esterni.

Le malattie che possono provocare la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie includono:

    Forti mal di testa Sono spesso accompagnati da allucinazioni, che sono accompagnate da metamorfopsia. Questa è una patologia, quando tutti gli oggetti sembrano essere distorti nei loro contorni e dipinti con colori diversi dalla realtà. Possono muoversi, stare a riposo e apparire completamente diversi da dove sono realmente..

Crisi epilettiche. Spesso provocano allucinazioni che compaiono a seguito di un malfunzionamento degli analizzatori nervosi.

Demenza (schizofrenia). Lo stato in cui il processo di pensiero si disintegra e l'attività della sfera psicoemotiva viene interrotta.

Malattia virale (mononucleosi). È caratterizzato da febbre, febbre, infiammazione acuta della faringe e dei linfonodi. Il fegato e la milza sono colpiti, la composizione del sangue cambia, il sistema nervoso è inibito. In questo stato, possono iniziare attacchi di micro e macropsia..

Trauma cranico e gonfiore. Possono interrompere il normale funzionamento di alcune aree del cervello, ad esempio l'ipotalamo, che è responsabile di tutte le funzioni del corpo. In questo caso, sono possibili manifestazioni della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie..

  • Alcol, droghe, altre sostanze psicotrope. Tutti loro cambiano la psiche quando sono possibili idee inadeguate sulle dimensioni reali degli oggetti vicini. Alcuni farmaci possono anche alterare gli stati psico-emotivi e causare allucinazioni..

  • I principali sintomi della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    L'indicatore principale della malattia sono gli oggetti di dimensioni scomode, sono visti come tali anche ad occhi chiusi. Ciò conferma solo che la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è associata a disturbi dei processi nervosi nel corpo e non è direttamente correlata alla vista..

    Poiché la malattia si manifesta, di regola, durante l'infanzia, la micropsia in un bambino può essere caratterizzata da un sintomo come le paure notturne, quando un bambino (bambino) può piangere e urlare nel cuore della notte e quando si risponde alla domanda della madre che lei (madre) sembra essere accettabile, piccolo e lontano. Questo è già un motivo per contattare uno specialista..

    Altri sintomi includono depressione dell'umore, mancanza di fiducia nel comportamento e malumore. Tutto ciò è una conseguenza di una percezione inadeguata della realtà durante il periodo di malattia..

    I segni esterni della micropsia in un adulto includono tali disturbi comportamentali e psico-emotivi:

      Disorientamento nello spazio. Ciò accade a causa di una violazione della corretta percezione del mondo. Gli analizzatori nervosi del cervello elaborano in modo inadeguato le informazioni provenienti dall'esterno e quindi forniscono informazioni errate.

    Percezione distorta del tempo. Durante le crisi, il paziente può sentire che, ad esempio, le lancette dell'orologio accelerano o rallentano la corsa..

    Cattivo umore. Prima di un'esacerbazione e durante una malattia, lo stato di salute peggiora, compaiono paure infondate, una persona cade in prostrazione.

    Agnosia a breve termine. Questa è una condizione in cui la percezione visiva, uditiva e tattile è disturbata, sebbene la sfera psico-emotiva sia in ordine.

    L'illogicità delle azioni. La percezione distorta degli oggetti (piccoli o grandi) porta ad azioni contraddittorie. Diciamo che un gatto normale viene visto così grande che il paziente si spaventa e scappa.

    Emicrania. Frequenti mal di testa possono portare allo sviluppo di micropsia. È noto che l'autore della fiaba "Alice nel paese delle meraviglie" soffriva di attacchi di emicrania, forse è per questo che ha scritto una storia così straordinaria.

    Manifestazioni somatiche. La sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie porta a cambiamenti radicali nel benessere. Può essere tachicardia, dolore alle tempie, un grande salto di pressione, aritmia cardiaca. A volte c'è una sensazione di soffocamento, respiro accelerato, sbadigli frequenti, sospiri involontari. Spesso iniziano i tremori delle estremità, c'è una sensazione di bruciore sulla punta delle dita.

    Mal di stomaco. Espresso in spasmi e dolori nel tratto gastrointestinale, che terminano con la diarrea.

  • Virus di Epstein-Barr. Questa malattia infettiva acuta è caratterizzata da una maggiore stanchezza e mal di gola, linfonodi ingrossati e alcuni altri segni estremamente negativi. In questo contesto, a volte si sviluppa micropsia.

  • Modi per affrontare la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    Cosa fare se una malattia così rara si è già "presa"? Inoltre, non esiste un metodo di trattamento appositamente sviluppato per la sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie come malattia separata. Va ricordato che questa è una malattia infantile. Ma a volte la malattia compare in persone abbastanza adulte. Come essere in questo caso? Consideriamo entrambe le opzioni in modo più dettagliato.

    Caratteristiche del trattamento della micropsia in un bambino

    I genitori dovrebbero consultare un medico per un esame completo. È imperativo chiedere consiglio a uno psichiatra, neuropatologo, specialista in malattie infettive. Quest'ultimo deve determinare se esiste una malattia con encefalite, che può provocare la sindrome. È inoltre necessario visitare un optometrista per escludere un possibile problema di vista..

    Dopo un esame completo, quando l'ecografia (ultrasuoni) e la risonanza magnetica (MRI) sono state superate, il medico concluderà: la malattia è associata a qualsiasi patologia nello sviluppo del bambino.

    I genitori dovrebbero ricordare che durante un periodo di esacerbazione della sindrome, è necessario monitorare attentamente tuo figlio in modo che le paure che catturano il bambino in questo momento non portino a conseguenze più gravi. E se la malattia è andata lontano ed è grave, è assolutamente consigliato (su consiglio di un medico!) Di assumere farmaci appropriati.

    Questi possono essere sedativi e sedativi approvati per l'uso durante l'infanzia. Ad esempio, Persen, un rimedio a base di erbe contenente valeriana, melissa e menta, ha un buon effetto calmante. Disponibile in compresse e capsule. Questi ultimi sono consigliati per bambini dai 12 anni.

    Se tuo figlio è malato di sindrome di Alice nel paese delle meraviglie, non essere troppo nervoso. È molto probabile che la malattia scompaia con l'età. Devi solo essere paziente e non privare il bambino delle tue cure.

    Le sottigliezze di affrontare la micropsia in un adulto

    Poiché non esiste una diagnosi e un metodo di trattamento appositamente sviluppati per questa malattia, si basano sulla testimonianza del paziente che lui stesso parla della sua malattia. Vengono eseguiti test generali e viene eseguito un ampio esame nella speranza che aiuti a identificare le cause della malattia.

    Oltre all'encefalografia e alla tomografia computerizzata, viene eseguita una puntura: il midollo spinale viene prelevato dalla colonna vertebrale per l'esame. Se non viene identificata alcuna patologia, viene eseguito un ciclo di trattamento volto ad alleviare i sintomi di ansia, che si manifestano con mal di testa, ansia associata a panico e spesso sonno povero..

    Per questo vengono prescritti farmaci sedativi. Questi possono essere tranquillanti, antipsicotici e normotimici. "Carvalol" ha un buon effetto sedativo. Inoltre, aiuta ad alleviare gli spasmi dei vasi cerebrali, che è molto importante nei casi di micropsia..

    Il trattamento aggiuntivo rende più facile sopportare un attacco della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie e dopo un po 'se ne va da solo.

    Con la micropsia, le solite idee sul mondo che li circonda vengono violate e quindi il paziente ha un disperato bisogno di supporto. Solo l'attenzione della sua famiglia lo aiuterà a superare un attacco di malattia con il minimo danno alla sua salute..

    Conseguenze della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    Gli attacchi della malattia, che a volte viene definita "visione lillipuziana", portano molti momenti spiacevoli. Quando a una persona malata sembra che tutto intorno appaia irreale, lascia il segno nella psiche..

    La persona diventa insicura nelle sue azioni, si chiude in se stessa, cerca di trovare un fulcro nel suo mondo interiore, e quindi evita la comunicazione. Una percezione distorta della realtà ti costringe a non uscire di casa, per non entrare in una situazione spiacevole, per evitare il ridicolo. Queste sono le conseguenze sociali della micropsia.

    Tuttavia, la malattia ha anche un background puramente psicologico. Questa è una terribile aspettativa di attacchi ripetuti, quando tutto intorno appare improvvisamente in una forma irreale e spaventosa..

    Un bambino con micropsia non se ne rende ancora conto, ma piange solo per la paura, sperando che i suoi genitori lo calmino. Ma un adolescente o un adulto che soffre di una "malattia dei nani" capisce tutto, e quindi è internamente teso in costante aspettativa di un nuovo "colpo" della sindrome di Alice.

    Tutti questi fattori insieme hanno un effetto molto negativo sulla psiche e sulle condizioni fisiche della persona malata, quando i sistemi cardiovascolare, nervoso e altri del corpo sono inibiti. Ciò porta a una profonda depressione, che può essere accompagnata da disabilità..

    Guarda il video sulla sindrome di Alice nel paese delle meraviglie:

    Sintomi e trattamento della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie, la visione lillipuziana o micropsia è una malattia insolita caratterizzata da una percezione distorta del mondo circostante. Questa malattia "ha avuto luogo" come unità nosologica separata solo nel 1955. La sindrome di Alice può essere una malattia indipendente o un sintomo di uso di droghe, epilessia, cancro o una manifestazione di emicrania.

    Eziologia

    Il nome della sindrome è preso in prestito dall'omonimo libro di Lewis Carroll. In questo racconto, Alice, dopo aver mangiato cibo magico, aumenta o diminuisce rispetto agli oggetti intorno a lei. Si ritiene che l'autore abbia descritto i suoi sintomi che ha manifestato durante un attacco di emicrania con un'aura.

    Le cause di questa condizione possono essere suddivise in due gruppi: malattie ed esposizione a varie sostanze..

    La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie può accompagnare molte malattie. Questi includono varie malattie oncologiche del cervello (spesso causano tutti i tipi di allucinazioni e illusioni), malattie con eziologia virale (virus di Epstein-Barr, mononucleosi), epilessia. I pazienti che soffrono di schizofrenia e disturbi schizotipici possono lamentare una ridotta percezione del mondo circostante. La micropsia è anche una compagna frequente di una malattia come l'emicrania con aura. Prima dell'inizio del mal di testa stesso, le persone che soffrono di questo disturbo possono sperimentare disturbi visivi, metamorfopsia, allucinazioni.

    La micropsia si verifica anche a seguito dell'uso di farmaci psicotropi, allucinogeni e altre sostanze stupefacenti. I sintomi scompaiono dopo l'eliminazione di tutti i prodotti di decadimento, ma possono "minare" in modo significativo la psiche instabile.

    Manifestazione

    La durata dell'attacco è molto variabile: da pochi secondi a un paio di settimane. La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie può presentarsi in due forme: macropsia e micropsia..

    La macropsia è una condizione mentale in cui gli oggetti appaiono molto più grandi di quanto non siano in realtà. Questa è una condizione parossistica e può accadere a una persona inaspettatamente. Gli oggetti sembrano "crescere" agli occhi del paziente.

    La micropsia o le allucinazioni nane sono l'esatto opposto della macropsia. Una persona percepisce gli oggetti intorno a sé come troppo piccoli.

    Questi due stati sono spesso combinati, il che può disorientare completamente una persona. Ad esempio, un paziente vede nella stanza un'enorme poltrona, un tavolino minuscolo, su cui c'è una tazza di caffè gigante. A volte possono unirsi allucinazioni uditive e olfattive, che più spesso si verificano con l'epilessia o la schizofrenia. La micropsia non colpisce mai l'organo della vista stesso, solo gli analizzatori soffrono.

    I sintomi secondari possono includere grave irrequietezza, ansia, incapacità di eseguire azioni coerenti e agnosia. La sindrome di Alice colpisce non solo la percezione alterata degli oggetti circostanti, ma anche parti del proprio corpo.

    Poiché questa condizione neurologica può influenzare tutti i sensi di una persona e disorientarla completamente, è difficile per lui mantenere un atteggiamento critico nei confronti della sua condizione..

    Il bambino può avere una micropsia temporanea. Questa condizione fa il suo debutto prima dei dieci anni e presto scompare senza un trattamento speciale..

    Metodi diagnostici e terapeutici

    La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è una malattia neurologica rara. Attualmente negli Stati Uniti ne soffrono non più di trecento persone..

    La diagnosi di micropsia è fatta sulla base di dati di anamnesi e reclami del paziente stesso. Questa è una condizione neurologica molto particolare in cui i metodi di ricerca strumentali e di laboratorio non forniscono le informazioni necessarie..

    Tuttavia, per la diagnosi differenziale e la determinazione del fattore eziologico, il medico può prescrivere tomografia computerizzata, elettroencefalografia e puntura spinale con lo studio del liquido cerebrospinale.

    La sindrome di Alice non ha un trattamento specifico. Se la causa del suo aspetto era un'altra malattia, dopo la sua terapia, la sindrome scompare da sola.

    Con l'eziologia dell'emicrania, si dovrebbe prestare grande importanza ai metodi preventivi.

    Il paziente deve ridurre l'influenza dei fattori di stress e degli stimoli esterni, normalizzare il sonno (almeno 8 ore al giorno). Si consiglia inoltre di rivedere la propria dieta e ridurre al minimo il consumo di cibi che possono provocare un attacco di emicrania: cioccolato, caffè, alcol, formaggio, agrumi. L'assunzione di analgesici può ridurre la durata e la gravità di un attacco.

    La famiglia e gli amici del paziente devono ricordare che la sindrome di Alice è una malattia complessa che può essere molto disorientante. Durante i momenti di un attacco, potrebbe aver bisogno di aiuto e supporto..

    Sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    Tutti i contenuti iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

    Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

    Se ritieni che uno dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

    • Codice ICD-10
    • Epidemiologia
    • Cause
    • Patogenesi
    • Sintomi
    • Fasi
    • Forme
    • Complicazioni e conseguenze
    • Diagnostica
    • Diagnosi differenziale
    • Trattamento
    • Chi contattare?
    • Prevenzione
    • Previsione

    A prima vista, il favoloso termine "Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie" significa una malattia non così innocua, che, fortunatamente, è estremamente rara. La malattia è un disturbo neurologico in cui la realtà è distorta. Il mondo è percepito dai malati, come in una fiaba: gli oggetti circostanti assumono dimensioni innaturalmente grandi o piccole, distanze e confini sono distorti. L'immagine visiva diventa come uno "specchio distorto".

    Cosa causa questa sindrome? Può essere curato?

    Codice ICD-10

    Epidemiologia

    La sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie viene diagnosticata principalmente durante l'infanzia - nel periodo 5-13 anni. Tuttavia, lo sviluppo della malattia nei pazienti adulti non è escluso - dopo 20-25 anni.

    La malattia non è riconosciuta come cronica. Nella maggior parte dei casi, la sindrome è transitoria e si manifesta temporaneamente e periodicamente. Tuttavia, ci sono diversi casi noti in cui i sintomi della malattia non hanno lasciato i pazienti per molti anni..

    La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è considerata una malattia molto rara. Ad esempio, secondo le statistiche americane, attualmente non più di trecento americani ne sono ammalati..

    Cause della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    Gli scienziati hanno identificato una serie di ragioni che possono portare alla comparsa della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie:

    • frequenti attacchi di emicrania, con mal di testa prolungato e debilitante;
    • schizofrenia: un disturbo mentale accompagnato da disturbi mentali, allucinazioni, distorsione della percezione dello spazio circostante;
    • mononucleosi infettiva che colpisce varie parti del cervello;
    • crisi epilettiche accompagnate da condizioni allucinogene;
    • neoplasie maligne nel cervello.

    Quando si diagnostica la sindrome di Alice, si dovrebbe anche tener conto di fattori di rischio come l'uso di droghe psicotrope e allucinogene, abuso di sostanze, tossicodipendenza, fumo di cannabis, hashish, marijuana, nonché situazioni di stress frequenti e profonde, eccessiva sospettosità e suscettibilità di una persona, labilità del sistema nervoso.

    Patogenesi

    L'essenza della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie non è stata completamente chiarita fino ad ora. Si ritiene che la malattia sia preceduta da vari fattori esogeni, che possono essere suddivisi in due gruppi:

    • influenze organiche sul lavoro del cervello - le conseguenze di lesioni, avvelenamento, malattie infettive, radiazioni, ecc.;
    • influenze psicoemotive: conflitti (sia con gli altri che con se stessi), stress, influenza sfavorevole della società.

    A volte diversi fattori possono influenzare contemporaneamente. Inoltre, il principale è considerato quello che determina l'insorgenza della malattia e il suo sviluppo dinamico..

    Attualmente, il meccanismo di sviluppo del processo patologico è allo studio, poiché la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è considerata una patologia rara.

    Sintomi della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie si manifesta sotto forma di convulsioni che possono durare meno di un minuto o diversi giorni (secondo alcune descrizioni, anche circa un mese).

    I primi segni di un attacco della sindrome di Alice:

    • gli oggetti circostanti aumentano o diminuiscono improvvisamente di dimensioni significative;
    • la distanza tra gli oggetti diminuisce o aumenta;
    • le proporzioni degli oggetti cambiano.

    In quasi tutti i casi, il paziente percepisce l'immagine visibile nella realtà, cioè identificandola con il tempo reale. Allo stesso tempo, una persona può perdere l'orientamento nello spazio, diventare molto spaventata (fino allo sviluppo di una fobia).

    Esternamente, l'attacco è accompagnato dai seguenti sintomi:

    • tachicardia;
    • respiro agitato frequente;
    • segni di un crescente attacco di panico.

    In alcune persone, il primo segno di un attacco della sindrome di Alice è il mal di testa (mal di testa simile all'emicrania).

    Fasi

    Un attacco della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie può procedere in diversi modi: intendiamo sia la durata che le manifestazioni cliniche dell'attacco. In relazione a tali differenze, è consuetudine distinguere tre fasi fondamentali:

    • la fase iniziale di un attacco - può iniziare con un mal di testa o ansia generale, con un inizio graduale o rapido dei sintomi;
    • lo stadio principale dell'attacco è la fase più attiva della manifestazione dei sintomi clinici;
    • lo stadio finale è la fase in cui i sintomi dell'attacco si attenuano.

    Durante la fase finale, i pazienti possono avvertire stanchezza improvvisa, apatia, indifferenza e sonnolenza.

    Forme

    Esistono due tipi clinici di sindrome di Alice nel paese delle meraviglie:

    • Macropsia (allucinazioni giganti): in questa condizione, il paziente ha la sensazione che gli oggetti circostanti siano improvvisamente e notevolmente aumentati di dimensioni.
    • Micropsia (allucinazioni nane): il paziente percepisce gli oggetti circostanti opposti alla macropsia, cioè troppo piccoli.

    Complicazioni e conseguenze

    Le conseguenze della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie possono essere diverse, ma possono essere tutte divise in due tipi: queste sono le conseguenze di natura psicologica e sociale.

    Le conseguenze psicologiche sono che il paziente si aspetta inconsciamente e ha paura di un attacco ripetuto. A questo proposito si chiude in se stesso, evita la comunicazione, cerca di non uscire di casa e di non visitare luoghi affollati..

    Attacchi ricorrenti della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie possono portare a depressione a lungo termine, scarsa concentrazione e persino sentimenti di disperazione. Convulsioni complesse e prolungate possono portare a disabilità, problemi personali e sociali. Spesso il paziente diventa oggetto di scherno e incomprensioni da parte degli altri e persino di persone vicine.

    Sullo sfondo di una depressione e una depressione lente e costanti, possono svilupparsi varie malattie somatiche. I sistemi cardiovascolare, nervoso e digestivo sono i più colpiti..

    Diagnosi della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    La diagnosi della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie viene effettuata sulla base delle informazioni ricevute dal paziente stesso. Ad esempio, un medico chiederà sicuramente al paziente le seguenti domande:

    • Quando è apparso il primo attacco della sindrome?
    • Quanto è durato?
    • Cosa ha provato esattamente il paziente durante l'attacco?
    • A cosa associa il paziente l'inizio di un attacco??
    • Questi attacchi sono stati ripetuti? Se è così, quanto spesso?

    Poiché la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è una condizione piuttosto specifica, la diagnostica di laboratorio e strumentale spesso non viene utilizzata, a causa del loro basso contenuto di informazioni.

    Diagnosi differenziale

    Tuttavia, per la diagnosi differenziale, è possibile utilizzare TC, elettroencefalografia, puntura lombare con analisi del fluido..

    Inoltre, il medico esegue un esame neurologico, che è particolarmente informativo al momento di un attacco della sindrome di Alice. Possono essere rilevati sintomi come tachicardia, aumento della pressione sanguigna, respiro accelerato, ansia generale. Se necessario, viene nominata una consultazione con un neuropatologo, narcologo, terapista.

    La diagnosi differenziale può essere eseguita con le seguenti malattie e condizioni:

    • attacchi di panico;
    • intossicazione da narcotici, alcolici o altri psicotropi;
    • condizione febbrile con sindrome delirante.

    Chi contattare?

    Trattamento per la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie

    Il trattamento per la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è prescritto individualmente. Se il medico può determinare la causa dello sviluppo della malattia, le manipolazioni terapeutiche sono dirette ad eliminare questa causa e ad alleviare i sintomi dolorosi. Quindi, per l'epilessia, vengono prescritti anticonvulsivanti e rilassanti, per l'emicrania - analgesici e sedativi, ecc..

    Per allungare il periodo tra gli attacchi, si consiglia al paziente di seguire un corso con uno psicoterapeuta o uno psicologo. Tali esercizi riducono la gravità delle paure, rimuovono gli stati depressivi..

    Un posto speciale nella riabilitazione dei pazienti con la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è occupato dal sostegno della famiglia e dei parenti. Non è desiderabile lasciare una persona malata (specialmente un bambino) da sola con se stessa.

    Le sessioni di ipnosi e la terapia cognitivo comportamentale possono essere utili..

    Medicinali

    I farmaci sono prescritti per alleviare i sintomi durante gli attacchi di sindrome di Alice nel paese delle meraviglie. Il medico può utilizzare i seguenti farmaci:

    • sedativi - Persen, Tenoten, estratto di valeriana;
    • antidepressivi - Amitriptilina, Prozac;
    • benzodiazepine - Clobazam, Chlordiazepoxide;
    • farmaci nootropici: glicina, piritinolo, piracetam.

    Metodo di somministrazione e dosaggio

    Viene assunto per via orale 2-3 compresse fino a 3 volte al giorno. Dosaggio giornaliero massimo - 12 compresse.

    Sono possibili allergie, costipazione, fenomeni di broncospasmo.

    Persen non è raccomandato per essere preso per molto tempo, più di 2 mesi.

    Metodo di somministrazione e dosaggio

    Il farmaco viene assunto da 20 a 60 mg / giorno, indipendentemente dall'assunzione di cibo.

    Possibile dispepsia, nervosismo, atassia, diminuzione della libido, minzione frequente, allergie.

    Se al paziente viene diagnosticata l'epilessia, il Prozac viene prescritto con estrema cautela..

    Metodo di somministrazione e dosaggio

    Assumere da 5 a 15 mg al giorno, con possibile aumento graduale del dosaggio fino a 50 mg al giorno.

    Può provocare sonnolenza, allergie, atassia.

    Il clobazam può causare dipendenza da farmaci, pertanto non è consigliabile assumere il farmaco per più di 4 settimane consecutive.

    Metodo di somministrazione e dosaggio

    Assumere da 30 a 160 mg per kg di peso corporeo al giorno. Il dosaggio è suddiviso in 2-4 dosi. Il corso della terapia può essere di 1,5-2 mesi.

    Sono possibili dispepsia, irritabilità, sonnolenza, aumento della libido.

    Durante il trattamento, è necessario monitorare gli indicatori funzionali del sistema urinario..

    Metodo di somministrazione e dosaggio

    Assumere 1 compressa sotto la lingua fino a 3 volte al giorno, per 2 o 4 settimane.

    Raramente è possibile lo sviluppo di allergie.

    La glicina non si accumula nel corpo, è ben tollerata, non causa dipendenza. Può essere trattato con Glycine 4-6 volte l'anno.

    Prevenzione

    Non esistono misure di prevenzione specifiche per la Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie, perché la malattia è considerata rara ed è ancora poco conosciuta. Tuttavia, i medici possono fornire linee guida generali per prevenire tali condizioni..

    1. Resistenza allo stress, capacità di sopportare lo stress: se sviluppi tali qualità in te stesso, malattie come la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie e altre nevrosi e fobie verranno bypassate.
    2. Riposo adeguato, camminata, giochi attivi e sport hanno un effetto complessivamente positivo sulla salute, sia fisica che mentale..
    3. Le lezioni di yoga e la meditazione sono considerati ottimi modi per rilassarsi, rafforzare il sistema nervoso e alleviare la tensione. L'unica condizione è praticare la meditazione e fare yoga regolarmente..
    4. Uno stile di vita sano è parte integrante della prevenzione della sindrome di Alice, perché alcol, droghe e farmaci psicotropi possono facilmente provocare lo sviluppo della malattia.
    5. Una corretta alimentazione dovrebbe significare escludere gli alimenti che possono provocare attacchi di emicrania. Questi prodotti includono caffè, tè forte, liquori, cioccolato, cacao.

    Previsione

    La sindrome di Alice nel paese delle meraviglie è ancora una malattia poco conosciuta. E non esiste ancora un regime di trattamento definito per questa patologia. Con un approccio competente e farmaci correttamente selezionati, è possibile ridurre la durata e il numero di attacchi. Ciò consente di espandere la comunicazione del paziente, facilitare il suo adattamento sociale e persino ripristinare la capacità di lavorare..

    La psicoterapia eseguita in modo qualitativo può alleviare il paziente dalle fobie che sono sorte, che gli consentiranno di tornare al normale stile di vita di una persona sana.

    Nonostante il trattamento in corso, è ancora considerato quasi impossibile eliminare completamente la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie..