L'effetto dell'alcol sul feto e sul corpo della madre nelle prime settimane, nei primi mesi o durante la gravidanza: rischi e conseguenze

La dipendenza dall'alcol o il suo semplice utilizzo tra le donne in gravidanza aumenta in modo significativo. È possibile bere bevande alcoliche in diverse fasi della gravidanza e quali sono le conseguenze?

  1. Alcol durante la gravidanza
  2. In che modo l'alcol influisce sul feto
  3. Se la madre abusa
  4. Se il padre beve alcolici
  5. Effetti dell'alcol sul feto se consumato dalla madre
  6. Inizio e primo trimestre
  7. Se la madre beve durante la gravidanza nel secondo trimestre
  8. Danno nel terzo trimestre e prima del parto
  9. Alcolismo durante l'allattamento
  10. È possibile bere alcolici in piccole quantità durante la gravidanza
  11. Se hai bevuto alcol senza sapere della gravidanza nelle prime settimane
  12. Video utile

Alcol durante la gravidanza

Bere alcol o no è una scelta di tutti. Ma una donna incinta dovrebbe prenderlo sul serio..

Nove mesi, quando un bambino è nel grembo materno, è lei che è responsabile della sua salute e può influenzare positivamente o danneggiare.

In che modo l'alcol influisce sul feto

Tutti conoscono gli effetti nocivi dell'alcol sulla salute. Ma questo non impedisce a tutti di prenderlo. Una donna incinta, che usa alcol, provoca danni irreparabili non solo a se stessa, ma anche a un nascituro.

L'effetto dell'alcol sul feto:

  • struttura facciale impropria;
  • ritardo dello sviluppo;
  • essere sottopeso alla nascita;
  • deviazioni nel funzionamento dei sistemi di supporto vitale;
  • ipoplasia;
  • ipossia;
  • debole immunità in futuro;
  • deviazioni nel funzionamento del sistema cardiovascolare;
  • sviluppo anormale del sistema genito-urinario.

Se la madre abusa

Con l'assunzione costante di bevande alcoliche, la qualità e la quantità di uova in una donna ne risente. Con una concezione positiva, il rischio di avere un figlio con patologie e malattie è del 95%. C'è un termine: sindrome da alcol fatale, le sue manifestazioni:

  • la nascita di un bambino piccolo;
  • disturbi nello sviluppo fisico e nella formazione;
  • patologie nel lavoro dei sistemi nervoso e genito-urinario;
  • deviazioni nel funzionamento degli organi interni;
  • struttura errata del viso e della testa.

I problemi descritti si verificano nei bambini nati da donne che bevono alcolici costantemente.

Se il padre beve alcolici

La maggior parte degli uomini è convinta che la futura mamma sia pienamente responsabile della salute del concepimento e della gravidanza. Poche persone smettono di fumare e bere prima di pianificare un bambino. Questa opinione è fondamentalmente sbagliata. Il feto prende le cellule da entrambi i genitori. Negli uomini, in media, gli spermatozoi sani al 100% rappresentano il 25% patologico. Ma si muovono estremamente lentamente rispetto agli altri e, al momento del concepimento, non possono superare quelli normali e fecondare un uovo..

Tuttavia, l'alcol riduce non solo la qualità dello sperma, ma anche la capacità dello sperma stesso. Perdono attività, mentre alcuni di loro cessano persino di svolgere la loro funzione diretta. In questo caso, le possibilità di cellule sono equalizzate e quelle con deviazioni possono facilmente partecipare al concepimento. Con questo risultato, c'è un alto rischio di avere un figlio con patologie genetiche, e se è un maschio, allora problemi con la possibilità di procreazione.

Effetti dell'alcol sul feto se consumato dalla madre

L'effetto negativo dell'alcol sul feto nell'utero è un fatto indiscutibile..

Inizio e primo trimestre

Le prime settimane di gestazione sono un periodo pericoloso. La placenta si sta solo formando e non protegge completamente il feto dagli effetti nocivi. È attraverso il guscio sottile che alcol e prodotti di decomposizione penetrano nell'embrione e hanno un effetto negativo. Questi ultimi sono i più pericolosi, ad esempio l'acetaldeide è in grado di modificare la struttura del DNA, provocando varie deformità. Agisce sul sistema nervoso e sulla formazione del cervello. L'etanolo interrompe l'equilibrio ormonale, altera il lavoro della placenta e blocca la penetrazione di sostanze nutritive e ossigeno.

Se la madre beve durante la gravidanza nel secondo trimestre

Nel mezzo della gravidanza, il bambino è saldamente ancorato all'utero e la placenta protegge dalle sostanze nocive. Ma questo è con un decorso sano e l'assenza di patologie. In questo momento, come altre volte, l'alcol è vietato. I componenti dannosi sono anche in grado di penetrare nel bambino e causare danni irreparabili..

Molte donne in travaglio riferiscono un ardente desiderio di bere un sorso di birra o vino nel secondo trimestre. Un cambiamento nelle preferenze di gusto è un evento comune per una donna in una posizione. La futura mamma decide di bere o non bere durante questo periodo da sola, ma vale la pena ricordare che il bambino ottiene tutto come lei.

Le bevande alcoliche influenzano negativamente il sistema nervoso, il funzionamento degli organi interni del feto e la struttura fisica. Molto spesso, i bambini nascono piccoli e hanno una scarsa immunità.

Danno nel terzo trimestre e prima del parto

Nell'ultimo trimestre, l'alcol è più pericoloso. C'è il rischio di sviluppare patologie in un bambino:

  • varie malattie del sistema cardiovascolare;
  • struttura impropria degli arti;
  • ipossia;
  • nascita prematura;
  • deviazioni nella struttura del viso e del cranio;
  • ragazze nate - embriopetopatia alcolica;
  • i ragazzi hanno problemi con il sistema riproduttivo;
  • glicemia;
  • scarsa immunità;
  • glicemia;
  • anemia;
  • memoria futura e problemi mentali.

Tutte le patologie di cui sopra si verificano nel 50% dei casi di consumo di bevande ad alto grado nell'ultimo trimestre di gravidanza. Allo stesso tempo, una donna non deve bere in grandi porzioni, 15 grammi al giorno più volte sono sufficienti. Anche se limiti il ​​numero di ricezioni, compaiono deviazioni, ma non così grandi.

Alcolismo durante l'allattamento

Dopo il parto, la maggior parte delle donne allatta. In questo momento, tutti i prodotti che una donna mangia passano attraverso il latte al bambino. Alle madri è persino vietato assumere farmaci contenenti alcol durante l'allattamento e, naturalmente, le bevande alcoliche non sono consentite..

È consentito consumare alcol nei casi in cui una donna non allatta un bambino, decanta in anticipo e congela il prodotto, quindi, se necessario, dà o sostituisce completamente diverse poppate con una miscela speciale.

L'alcol entra nel flusso sanguigno entro mezz'ora dall'assunzione, ma esce in modo diverso, dipende dal peso corporeo. Ad esempio, se una madre pesa 55 kg, un bicchiere di vino viene neutralizzato dopo circa tre ore..

Se una donna utilizza attivamente bevande di alta qualità durante l'allattamento e allo stesso tempo, senza attendere il rilascio di alcol dal sangue, dà al bambino un seno, allora ha problemi:

  • il fegato non può far fronte a sostanze nocive, la funzionalità dell'organo è interrotta;
  • compaiono aumenti della frequenza cardiaca, letargia e apatia;
  • il sistema nervoso del bambino soffre;
  • la comparsa di dipendenza da alcol in un bambino è possibile;
  • la cosa peggiore è l'avvelenamento e la morte.

È possibile bere alcolici in piccole quantità durante la gravidanza

I medici concordano sul fatto che è necessario rinunciare all'alcol prima di pianificare una gravidanza e sempre al momento della gravidanza. È severamente vietato assumere bevande alcoliche nel primo e nell'ultimo trimestre.

Nel mezzo del termine, con un flusso sano e senza deviazioni, è consentita una piccola quantità di vino o birra. Ma preparato solo con ingredienti naturali, senza prodotti chimici. Dovrebbe letteralmente essere uno o due bicchierini in una singola porzione. L'uso continuo è inaccettabile, anche in piccole quantità.

Se hai bevuto alcol senza sapere della gravidanza nelle prime settimane

Accade spesso che una donna scopra una situazione interessante nella quarta, quinta settimana di gravidanza, quando in quel momento c'era un consumo di bevande alcoliche. Naturalmente, la futura mamma è colta dalla paura per il bambino. La causa di preoccupazione è il consumo costante di alcol, nel qual caso c'è un effetto sul feto. Se in un'occasione speciale sono stati bevuti un paio di bicchieri di vino o di birra, in via eccezionale, non c'è motivo di preoccuparsi. Ma in ogni caso, è necessario superare i test e superare la procedura di screening in modo tempestivo, il che determina i rischi di patologie.

Bere alcol durante la gravidanza è la scelta di ogni donna. Ricorda solo che non solo la tua salute dipende da questo, ma anche il benessere, lo sviluppo del bambino nell'utero e le sue condizioni dopo la nascita.

Alcol durante la gravidanza

Spesso puoi sentire dalle future mamme: "Bevo alcol durante la gravidanza - e cosa c'è di sbagliato in questo?" A molti sembra che un bicchiere di buon vino o una bottiglia di una bevanda a bassa gradazione alcolica non influirà in alcun modo sulle condizioni del bambino durante lo sviluppo intrauterino. Tuttavia, tali false credenze possono costare al bambino non solo la salute, ma anche la vita..

Per coloro che bevono alcolici regolarmente durante la gravidanza, le possibilità di avere un bambino con sindrome alcolica fetale (FAS) aumentano 3-4 volte rispetto ai non bevitori. Inoltre, in un neonato su cento, le malformazioni psicofisiologiche sono irreversibili..

In che modo l'assunzione di alcol durante le prime fasi della gravidanza influenzerà le condizioni della madre e del feto?
Posso bere alcolici durante la gravidanza: opinione di esperti
Conseguenze a lungo termine dell'abuso di alcol durante la gravidanza per il bambino
Vino durante la gravidanza
Birra durante la gravidanza

In che modo l'assunzione di alcol durante le prime fasi della gravidanza influenzerà le condizioni della madre e del feto?

Se una donna abusa del fumo e assume costantemente alcol durante la gravidanza, specialmente nel primo trimestre, la probabilità di sviluppare FAS nel feto tende in un modo o nell'altro al 100%. Questo disturbo congenito è caratterizzato da gravi difetti mentali e fisici, che si dividono in tre gruppi:

  • altezza e peso troppo piccoli sia durante lo sviluppo intrauterino che nel periodo postnatale;
  • disturbi cerebrali dovuti a gravi danni al sistema nervoso centrale (ritardo mentale, gravi problemi comportamentali, disturbi neurologici e intellettivi, anomalie cerebrali);
  • strutture maxillo-facciali malformate: cranio di piccole dimensioni (microcefalia), ampio ponte del naso appiattito, piega aggiuntiva all'angolo interno dell'occhio, fessura palpebrale ristretta e accorciata, ipoplasia delle mascelle e lesioni delle ossa mascellari, micrognazia (vari cambiamenti patologici nelle ossa mascellari).

Se una donna ha bevuto molto alcol durante la gravidanza prima delle 12 settimane, sono inevitabili più malformazioni nel bambino. In questi bambini, già nel periodo neonatale, vengono diagnosticati difetti cardiaci congeniti, articolazioni e genitali esterni malformati, modelli alterati delle rughe sui palmi, emangiomi e disturbi motori fini.

Di solito, l'uovo viene impiantato nell'endometrio dell'utero solo 8-10 giorni dopo la fecondazione. Fino a quel momento, il danno al feto di piccole quantità di alcol durante la gravidanza sarà minimo. Tuttavia, già a 3 settimane e fino alla fine del 3 ° mese di gravidanza, i sistemi di vita fetale iniziano a formarsi. L'etanolo e il suo derivato nel corpo - l'acetaldeide - penetrano facilmente nella placenta e interrompono questi processi. L'effetto dell'alcol sul feto durante la gravidanza può essere così distruttivo che già al secondo screening a 19-21 settimane il medico ecografico determinerà da lui:

  • anencefalia (assenza di alcune parti vitali del cervello);
  • spina bifida;
  • deformazione del fegato e degli organi del sistema cardiovascolare;
  • difetti del sistema respiratorio, nervoso o urinario.

È molto difficile prevedere esattamente se il tuo bambino sarà sano se ti concedi un paio di birre nei fine settimana. Ma per ridurre al minimo i potenziali rischi, subito dopo un test positivo e la conferma dell'ecografia, il consumo di alcol durante la gravidanza deve essere completamente abbandonato. Inoltre, le bevande alcoliche possono provocare un aborto spontaneo. In alcuni casi, le mestruazioni vengono semplicemente ritardate, quindi iniziano e la donna non ha idea che potrebbe diventare madre.

La relazione tra aborti spontanei e frequenza del consumo di alcol è ben illustrata dalla seguente tabella:

Stile di vita sobrioBevande alcoliche una volta alla settimanaAlcol 2 volte a settimanaAlcol 3 volte a settimanaAlcol più di 3 volte a settimana
La percentuale di aborti spontanei,%07.410.7quindici40

Posso bere alcolici durante la gravidanza: opinione di esperti

La maggior parte dei medici consiglia alle madri responsabili di eliminare l'alcol anche durante la pianificazione della gravidanza almeno 12 settimane prima del concepimento. Ciò è dovuto al fatto che le sostanze contenute nel tuo vino o cognac preferito "avvelenano" facilmente l'uovo pronto per il concepimento. Ciò significa che già a livello genetico, il bambino desiderato non sarà vitale o soffrirà di problemi di salute..

La risposta alla domanda se sia possibile almeno un po 'di alcol durante la gravidanza verrà da sola non appena acquisirai familiarità con i seguenti fatti:

  1. Il corpo del feto non è in grado di rimuovere efficacemente l'etanolo ei suoi prodotti di decadimento nel corpo, arrivando ad esso attraverso il cordone ombelicale. Ciò minaccia di gravi interruzioni nella struttura genetica delle cellule risultanti in quasi tutti gli organi. Il sistema nervoso centrale è particolarmente suscettibile all'azione delle sostanze contenute nelle bevande alcoliche, che alla fine possono portare a disabilità mentale.
  2. Una dipendenza eccessiva dall'alcol spesso causa uno squilibrio ormonale nel corpo della futura mamma. I processi di sintesi dell'acido folico e del progesterone sono inibiti, la cui carenza aumenta significativamente la probabilità di aborto spontaneo e parto prematuro.
  3. È molto importante sapere come l'alcol influisce sulla placenta durante la gravidanza. La violazione delle sue funzioni con l'assunzione regolare di bevande alcoliche si esprime in vasocostrizione, insorgenza di emorragie microscopiche e aumento della formazione di trombi. Questi sintomi indicano un "invecchiamento" precoce della placenta, il che significa che l'apporto di nutrimento e ossigeno al bambino è compromesso..

Conseguenze a lungo termine dell'abuso di alcol durante la gravidanza per il bambino

Non appena la futura mamma inizia a chiedersi se sia possibile bere alcolici durante la gravidanza, dovrebbe pensare se vale la pena sacrificare il futuro del bambino per il piacere momentaneo.

Qualsiasi bevanda contenente anche una minima quantità di alcol può aumentare il livello di etanolo nel feto di un fattore 10 rispetto alla concentrazione media nel sangue della madre. Ciò è dovuto all'immaturità del fegato, il bambino non si è ancora completamente formato.

Inoltre, tuo figlio o tua figlia subito dopo la nascita e nel corso di diversi anni potrebbero subire deviazioni in condizioni di salute come:

  • ipotrofia (peso ridotto) alla nascita;
  • sottosviluppo del cervello;
  • ipossia;
  • fisico sproporzionato;
  • deformità del torace, sottosviluppo delle articolazioni dell'anca, accorciamento dei piedi;
  • scarsa estensione delle braccia ai gomiti;
  • posizionamento improprio delle dita sugli arti;
  • disturbi nello sviluppo del sistema cardiovascolare;
  • disordini mentali;
  • discorso mal formato;
  • aggressività immotivata;
  • iperattività e attenzione distratta;
  • difficoltà di apprendimento.

Vino durante la gravidanza

La futura mamma sperimenta spesso uno stress molto forte, che le fa venire voglia di bere almeno un po 'di vino. Scienziati britannici hanno condotto un esperimento in base al quale i bambini, le cui madri occasionalmente non si negavano un bicchiere di questa bevanda, mostravano un intelletto più sviluppato rispetto ai loro coetanei. Hanno imparato colori, lettere e numeri più velocemente e hanno anche imparato a comunicare più facilmente con il mondo esterno..

Tuttavia, non dovresti fare affidamento sui risultati di tali studi. Ogni organismo è individuale, e una sera in compagnia del vino a volte provoca conseguenze irreversibili. Pertanto, è molto importante scegliere solo bevande di alta qualità. Gli intenditori consigliano cahors costosi o vino rosso secco. In alcuni casi, aumenta persino l'appetito ed elimina le manifestazioni di tossicosi e aumenta anche l'emoglobina..

Va ricordato che anche con un decorso favorevole della gravidanza, non dovresti bere più di 6 bicchieri di vino a settimana. Inoltre, ogni porzione di alcol non deve contenere più di 10 ml di alcol etilico. Una buona opzione è il vino analcolico, in cui il contenuto di etanolo non supera lo 0,5%. Non è solo quasi sicuro per la madre e il bambino, ma tonifica, aumenta l'appetito, migliora la digestione e aiuta ad abbassare la pressione sanguigna.

Birra durante la gravidanza

Sebbene la birra sia una bevanda a bassa gradazione alcolica e molti credano che berlo sia innocuo per un bambino nel grembo materno, questo è tutt'altro che vero. Una bottiglia di birra da 0,5 litri ha lo stesso effetto sul corpo di 50 g di vodka. I sostenitori della bevanda "viva" affermano che contiene alte concentrazioni di vitamine (incluso il gruppo B), oligoelementi ed enzimi. Tuttavia, gli amanti della birra durante la gravidanza rischiano di affrontare:

  • sindrome fetale da dipendenza da alcol;
  • aborto spontaneo o parto prematuro;
  • distacco della placenta;
  • pericoloso squilibrio ormonale dovuto al contenuto di fitoestrogeni nella birra;
  • ritardo della crescita intrauterina;
  • sindrome da astinenza nel terzo trimestre con frequente consumo di birra, espressa in tremori alle mani, desiderio irresistibile di bere e aumento dell'irritabilità.

La birra analcolica ha anche gli svantaggi di essere ricca di conservanti e additivi chimici. Pertanto, è meglio astenersi dall'acquistarlo fino alla nascita del bambino..

L'alcol e la gravidanza sono una combinazione molto pericolosa. Le future mamme che desiderano mantenere la piena funzione riproduttiva e sopportare e dare alla luce un bambino sano dovrebbero ridurre al minimo l'assunzione di etanolo nel corpo durante tutti i 9 mesi.

Miti spaventosi e verità incoraggianti sui pericoli dell'alcol durante la gravidanza e l'allattamento

Nelle prime due settimane dopo il concepimento, l'alcol non può danneggiare il feto, ma può portare ad un aborto, di cui la donna non è nemmeno a conoscenza. E questo è solo uno dei pericoli nascosti del bere vino e shampoo.

A chi credere?

Nonostante il danno apparentemente ovvio dell'alcol per una donna incinta, si possono trovare argomenti sul Web che le bevande alcoliche sono abbastanza accettabili in dosi minime. Alcune giovani mamme raccontano sui forum di essersi concesse un bicchiere di vino rosso secco durante la gravidanza e poi di aver dato alla luce bambini sani. Anche il medico della clinica prenatale può dirti che mezzo bicchiere di champagne in vacanza è accettabile. Allora a chi dovresti credere? L'alcol attraversa la barriera placentare? Il nostro esperto ha un'opinione inequivocabile in merito..

Prokofieva Victoria Vladimirovna

ostetrico-ginecologo della prima categoria di qualifica del Centro clinico e diagnostico di MEDSI in Grokholsky Lane

Il mito dei benefici del vino

“Qualsiasi bevanda alcolica, anche a piccole dosi, ha un forte effetto tossico su un bambino. Il consumo regolare di 50 grammi di alcol nel 1 ° trimestre di gravidanza è già sufficiente per far nascere un feto con anomalie facciali.

C'è un'opinione sui benefici del vino rosso nella tarda gravidanza. Vale la pena notare che la "stimolazione" alcolica del lavoro non ha basi scientifiche, al contrario, rilassa l'utero. In passato, l'etanolo per via endovenosa è stato utilizzato per prevenire l'aborto spontaneo e il parto pretermine. Oggi vengono utilizzati metodi e farmaci più efficaci per questo. Alcuni esperti suggeriscono che bere una piccola quantità di alcol aiuta a rilassarsi durante le contrazioni "di allenamento" - contrazioni di Braxton-Hicks, ma, ovviamente, nessuno si impegnerà a consigliarlo ".

Cosa minaccia esattamente il consumo di bevande alcoliche durante la gravidanza?

L'alcol etilico penetra facilmente nella barriera placentare e ha un effetto tossico sul bambino. Dopo di che si diffonde a tutti gli organi e rappresenta una grande minaccia a causa dell'immaturità dei reni e di altri organi del sistema escretore, ma principalmente a causa dell'imperfezione dei sistemi enzimatici che abbattono l'alcol. Bere alcol da una donna incinta nel primo trimestre provoca un effetto citotossico, che porta alla morte del feto. Un'ulteriore esposizione ad alte dosi di etanolo porta allo sviluppo di FAS - sindrome alcolica fetale. Questa è una combinazione di difetti fisici e mentali congeniti che compaiono alla nascita di un bambino e rimangono con lui per tutta la vita. In particolare:

anomalie e disturbi cerebrali associati all'attività del sistema nervoso centrale;

mancanza di peso e altezza;

caratteristiche specifiche della struttura del viso e del cranio;

anomalie articolari, difetti cardiaci congeniti, anomalie degli organi genitali esterni, disturbi della motricità fine.

Come sostituire le bevande forti?

Non è un segreto che nelle prime settimane dopo il concepimento, non tutte le donne conoscano la loro situazione. Potrebbero essere necessarie diverse settimane prima che la futura mamma acquisti i test di gravidanza e renda felice il padre del bambino. Qualcuno ha un paio di mesi! Non conoscendo la sua posizione, una donna può permettersi l'alcol nella sua solita modalità, ad esempio, durante un pranzo (brunch) con le amiche durante un fine settimana.

Secondo il medico, nelle prime due settimane dopo il concepimento, l'assunzione di alcol non può danneggiare il feto. Ma può interferire con il suo impianto alla parete dell'utero e portare all'interruzione dell'inizio della gravidanza, di cui la donna non sarà a conoscenza.

Per quanto riguarda le vacanze, puoi facilmente permetterti vino analcolico, birra, champagne, poiché l'uso di queste bevande non pone rischi per lo sviluppo del feto..

L'alcol è accettabile per le madri che allattano?

Sì, solo entro limiti molto ragionevoli. L'OMS raccomanda di allattare il bambino fino a sei mesi, introducendo gradualmente cibi normali, ma continuando ad allattare fino a due anni di età. Data questa durata di alimentazione, le donne non dovrebbero rinunciare completamente all'alcol. L'etanolo penetra nel latte materno, ma solo una piccola quantità entra nel sangue del bambino. Se una donna non abusa di alcol e rimane entro la norma, che è considerata condizionatamente sicura: 150-200 ml di vino o 500 ml di birra a bassa gradazione 3,5%.

Cioè, un "contatto" occasionale con una piccola quantità di alcol non è associato a un effetto clinicamente significativo sul corpo del bambino. Tuttavia, questo non significa che le madri che allattano possano abusare di alcol. Se alle donne vengono fissati limiti rigorosi al consumo di alcol durante l'epatite B, molte lo abbandoneranno. I benefici dell'epatite B superano i rischi e quindi l'alcol non è vietato alle madri che allattano, soggette a moderazione e responsabilità.

Pericoli di bere alcolici all'inizio della gravidanza

Il fatto che alcol e gravidanza siano incompatibili è costantemente ripetuto dai medici di tutti i tempi e di tutti i popoli. Ma ci sono donne troppo coraggiose o frivole che cercano di non essere d'accordo con questo. Come argomento a favore del consumo "moderato" di alcol all'inizio della gravidanza, vengono citate ricerche di alcuni scienziati stranieri o esempi tratti dalla vita dei loro conoscenti.

Infatti, il primo trimestre di gravidanza può essere approssimativamente suddiviso in due periodi, in ognuno dei quali l'etanolo ha effetti diversi sul feto:

  • i primi 10-12 giorni dal momento del concepimento;
  • dal 12 al 13 ° giorno fino alla fine del primo trimestre di gravidanza.

L'effetto dell'alcol sul feto nei primi 10-12 giorni dopo il concepimento

Una donna è già nata con una serie completa di follicoli (circa 500 mila) e per il resto della sua vita muoiono solo, non se ne formano di nuovi. Questo non è spaventoso, poiché solo 400-500 di loro matureranno durante l'intero periodo fertile.

Ma sotto l'influenza dell'alcol, i follicoli iniziano a morire più intensamente e alcuni sono danneggiati. Se lo sperma fertilizza l'uovo malato, il bambino potrebbe successivamente nascere con una patologia congenita. Meno una donna beve alcol, più sane sono le sue uova..

Anche l'alcol forte, bevuto subito dopo il concepimento o nei primi giorni dopo, non influirà sullo stato dell'uovo fecondato. Se l'uovo era inizialmente sano, il processo di divisione viene eseguito secondo il piano stabilito dalla natura.

È pericoloso che nel corpo della futura mamma, l'etanolo provochi una maggiore secrezione di secrezioni nelle tube di Falloppio. È attraverso questi tubi, che si dividono intensamente lungo il percorso, che la cellula uovo viaggia verso l'utero nei primi 4-5 giorni dopo il concepimento. Se le tube di Falloppio si bloccano, il feto si bloccherà e si ancorerà direttamente nella tuba..

Quando l'embrione, già composto da 58 cellule, entra nell'utero nel 4-5 ° giorno dopo il concepimento, inizia a impiantarsi, si forma il suo guscio esterno, il corion. Fino al 13 ° giorno, mentre il sistema circolatorio placentare non è ancora presente, l'alcol bevuto dalla madre può uccidere l'embrione e provocare un aborto spontaneo. Ma l'alcol non può causare alcuna malattia fetale..

Tutto quanto sopra è vero per quelle donne che bevono poco, raramente e solo bevande alcoliche di alta qualità. Certo, quando si pianifica una gravidanza, è meglio rinunciare del tutto all'alcol, ma nella vita può succedere di tutto.

Se la futura mamma, ancora non sapendo della gravidanza, ha bevuto alcol nella prima settimana e mezza dopo il concepimento, non dovresti preoccuparti: ciò non influirà sulla salute del bambino. Naturalmente, è imperativo verificare se si è verificata una gravidanza extrauterina..

L'effetto dell'alcol sulle condizioni del feto dal 13 ° giorno dopo il concepimento

Approssimativamente il 13 ° giorno dopo il concepimento, inizia la creazione del sistema circolatorio placentare. Ora il feto riceve ossigeno e tutti i nutrienti dal corpo della madre. L'alcol consumato da una donna provoca vasocostrizione, di conseguenza, un bambino non ancora nato sperimenta l'ipossia - fame di ossigeno.

Anche il fegato di un adulto sano percepisce l'etanolo come un veleno. Il fegato del feto si sta appena formando; non può far fronte al veleno. E grazie al sistema di circolazione del sangue placentare nel sangue fetale la stessa percentuale di alcol della madre.

Nel primo trimestre si formano tutti gli organi dell'embrione. Il feto è particolarmente sensibile dal 28 ° al 49 ° giorno, quando vengono deposte le caratteristiche del viso del bambino. L'avvelenamento da etanolo può influire negativamente sull'aspetto del bambino..

Ecco solo alcune delle conseguenze dell'avvelenamento da alcol etilico e dell'ipossia fetale nel primo trimestre di gravidanza:

  • sindrome alcolica fetale (FAS). I bambini con malattie gravi spesso muoiono diversi anni dopo la nascita. Se sopravvivono, rimangono notevolmente indietro nello sviluppo rispetto ai loro coetanei. Spesso questi bambini hanno problemi di vista o udito. È molto difficile insegnare loro qualcosa, poiché è difficile per i bambini concentrarsi per assimilare nuove informazioni. Un bambino con FAS pronunciato è facilmente riconoscibile da una piccola testa, una faccia piatta (la struttura di parti del viso è sottosviluppata) e un mento corto. Gli occhi sono piccoli, il ponte del naso è basso, il naso è corto e rivolto verso l'alto;
  • disturbi nel lavoro del cervello e del midollo spinale;
  • danni al sistema nervoso. I bambini soffrono come minimo di iperattività e frequenti sbalzi d'umore. In casi gravi - psicosi, disturbi maniacali, tendenze suicide;
  • disturbi nella zona genitale: nei ragazzi - criptorchidismo, nelle ragazze - patologie degli organi riproduttivi.

Per una madre, bere alcolici all'inizio della gravidanza si traduce spesso in aborto spontaneo o parto prematuro. Ma anche se il bambino è nato normale, non rilassarti. A volte le conseguenze si manifestano durante la pubertà, quando un bambino intelligente e obbediente si trasforma improvvisamente in un adolescente arrabbiato che non accetta argomenti ragionevoli..

Cosa fare se una donna incinta vuole alcol

Spesso, le donne incinte provano una brama di bevande alcoliche con un gusto pronunciato: birra, vino, cocktail alcolici. C'è un'opinione secondo cui se una donna incinta vuole qualcosa, allora le deve certamente essere dato: dicono, il corpo stesso sa cosa è bene per questo. Il problema è che il desiderio di alcol è davvero un segnale del corpo sulla mancanza di certe sostanze, solo male interpretato dal cervello..

  • il desiderio di bere birra indica una mancanza di vitamine, prima di tutto - B, C, D, E, acido folico. L'acido folico è vitale per la sintesi del DNA, che viene svolta in modo intensivo nel feto. Le donne incinte devono assumere farmaci contenenti acido folico, poiché non viene fornito con cibo sufficiente;
  • il desiderio di bere vino è spesso segno di bassa emoglobina, sviluppo di anemia, vitamina C e carenza di ferro. In questi casi, i medici prescrivono farmaci ematogeni contenenti ferro;
  • la voglia di cocktail alcolici deriva dalla mancanza di frutta fresca nella dieta. Se i frutti non possono essere mangiati (ad esempio, provocano reazioni allergiche), il medico consiglierà le vitamine necessarie.
Il desiderio di bere birra durante la gravidanza indica una mancanza di vitamine o altre sostanze nel corpo

Pertanto, la voglia di bere alcolici all'inizio della gravidanza non può essere né soddisfatta né ignorata. È necessario consultare un medico, fare il test, scoprire quali sostanze mancano nel corpo e sopperire alla loro carenza modificando la dieta e assumendo vitamine.

A partire dal 12-13 ° giorno dopo il concepimento, quando si forma il sistema circolatorio placentare e fino alla fine del primo trimestre di gravidanza, l'alcol è controindicato in tutte le forme e forme, non importa quanto una donna lo desideri e non importa quanto l'abbia persuasa. Ogni sorso di alcol durante questo periodo è una seria minaccia per la salute della madre e del bambino..

Bere alcol prima e durante la gravidanza

Gravidanza e alcol, da un punto di vista medico, sono concetti ugualmente incompatibili. Durante il periodo di formazione fetale, il corpo della donna lavora "per il risultato", viene svolto un enorme lavoro quotidiano, che è associato al carico ormonale e al corretto metabolismo. Qualsiasi porzione di alcol ha un impatto negativo non solo sul corpo del nascituro, ma anche sugli organi vitali di una donna incinta. Per quali ragioni l'alcol è controindicato durante la gravidanza e esiste una porzione "sicura" di alcol??

Alcol prima della gravidanza: fattori negativi

Molte persone sanno come l'alcol influisce sul corpo di una donna incinta, ma quanto è pericolosa una piccola porzione di alcol prima della gravidanza? Portare un bambino è un processo lungo e laborioso, unito alla prontezza del corpo della donna a rispondere a tutti i cambiamenti ormonali. Non esiste un tale organo che "starebbe da parte" durante il periodo di gestazione. Se prendiamo in considerazione il fatto che il nostro corpo percepisce l'alcol in qualsiasi quantità come un veleno, si può mettere in dubbio anche il consumo moderato di alcol.

Per la futura mamma, è consigliabile mantenere la salute, la funzionalità di organi particolarmente importanti: fegato, cuore, pancreas, ghiandole surrenali e reni. Sono proprio questi organi i primi a cadere sotto l'influenza negativa dei prodotti di decomposizione dell'alcol. Ecco perché c'è solo una conclusione: l'alcol è categoricamente controindicato prima, durante e dopo la gravidanza..

Alcol all'inizio della gravidanza: qual è il rischio?

Anche il basso consumo di alcol e l'inizio della gravidanza sono concetti incompatibili. Il rischio di bere nelle prime 8 settimane di gravidanza è forse il più alto. C'è il rischio di sviluppare difetti embrionali, sbiadimento della gravidanza e persino interruzione. Il periodo embrionale (dal concepimento a otto settimane) è caratterizzato dalla produzione attiva di ormoni. Durante questo periodo, la placenta si forma e si attacca al corpo dell'utero, lo zigote si trasforma in un embrione, vengono poste le funzioni vitali di base che preserveranno la gravidanza e ne assicureranno il decorso adeguato.

Il pieno sviluppo intrauterino di un bambino all'interno dell'utero dipende da fattori, tra cui l'ereditarietà, i fattori negativi dall'ambiente esterno (radiazioni, avvelenamento con sostanze chimiche) e lo stile di vita della futura mamma occupano un posto dominante. Un corpo esausto non può fornire una corretta alimentazione e sviluppo del feto. Questo fattore è anche aggravato dall'assunzione di alcol. L'etile attraversa la placenta dopo 20 minuti dall'ingresso nello stomaco. Inizialmente, l'alcol (o meglio, i suoi prodotti di decadimento) ha un effetto dannoso sull'apporto di ossigeno della placenta, del cervello e del cuore dell'embrione.

L'alcol durante la gravidanza in qualsiasi quantità può provocare le seguenti patologie:

  • FAS (sindrome alcolica fetale);
  • patologia dello sviluppo di fegato, reni, cuore, cervello;
  • sistema vascolare sottosviluppato del feto;
  • basso peso alla nascita (distrofia congenita);
  • anomalie nello sviluppo e nell'ossificazione della parte maxillo-facciale: viso allungato, sottosviluppo della mascella inferiore, ipoplasia dell'arco zigomatico, deformazione delle ossa del naso, "labbro leporino" o "palatoschisi";
  • forma della testa irregolare. Più spesso è una testa allungata, appiattita dalla parte occipitale, una forma acuta della corona, un occipite appiattito;
  • strabismo, fessure oculari ridotte;
  • deformazione del torace, articolazione dell'anca;
  • corpo sproporzionato;
  • microcefalia: sottosviluppo del cervello;
  • disturbi neurologici (un bambino nervoso, segni "sul viso" di intossicazione da alcol);
  • disturbi genitale-anali.

Tutte le complicazioni di cui sopra sono opzionali, ma soggetto a bere regolarmente, una donna incinta aumenta automaticamente lo sviluppo di patologie di diversa natura.

Esiste una norma per il consumo di alcol accettabile per una donna incinta?

Alcune ragazze, trovandosi in una posizione, parlano dei "benefici" dell'alcol nelle sue piccole porzioni. L'effetto dell'alcol sulla gravidanza è indipendente dalla sua quantità e qualità. Ad esempio, solo 30 grammi di una bevanda contenente alcol etilico possono provocare una violazione dell'apporto di ossigeno della placenta, difetti nello sviluppo del muscolo cardiaco e dei reni..

Una porzione relativamente "sicura" di alcol dipende dalle caratteristiche individuali della donna incinta. L'ubriachezza per alcuni può arrivare entro 15 minuti dall'assunzione di alcol e per altri - dopo 5 minuti, ma in ogni caso l'alcol, in misura maggiore o minore, colpisce tutti gli organi interni della madre e del bambino. Nelle prime fasi, questa è una probabilità del 50% di aborti spontanei e nelle fasi successive - gravidanze congelate e anomalie fetali.

Non esiste una porzione sicura e accettabile di bevanda alcolica (di qualsiasi qualità) per le donne incinte! Vale la pena ricordarlo. Certo, non si può dire che un bicchiere di vino bevuto possa necessariamente provocare complicazioni nello sviluppo di un bambino, ma anche il contrario è impossibile. Il rischio in percentuale è 50:50.

Se le future mamme sono pronte a rischiare la salute del loro bambino non ancora nato, puoi sperimentare in sicurezza. L'alcol etilico, penetrando nel corpo della donna, entra direttamente nella circolazione placentare. Allo stesso tempo, la percentuale della concentrazione dei prodotti di decadimento dell'etanolo (acetaldeide) nel plasma sanguigno è la stessa sia per la madre che per il suo feto. L'intossicazione da alcol è il destino diretto di un bambino che si trova in una "posizione senza speranza" nel grembo materno.

Pericoli dell'alcol nella tarda gravidanza

Anche l'alcol durante la gravidanza avanzata è pericoloso. La maggior parte delle future mamme pensa ingenuamente che se il bambino è formato, tutti gli organi sono già pienamente funzionanti, allora a volte puoi "accontentarti" con un bicchiere di champagne o di birra. In effetti, il pericolo per il bambino in termini successivi (soprattutto prima del parto) non diminuisce. Ora il bicchiere di vino bevuto dalla madre attraversa liberamente la barriera placentare, influenzando direttamente il cervello del bambino. Le conseguenze di un tale atto avventato sono l'intossicazione da alcol del bambino. Ad esempio, l'alcolismo cronico di una madre causa segni di intossicazione da alcol in un bambino. Dopo la nascita, la diagnosi più comune è la sindrome alcolica fetale del bambino. Cos'è questa malattia e quanto è pericolosa questa condizione per un bambino dopo la nascita?

Anche se bevi sistematicamente piccole porzioni di alcol, puoi provocare un avvelenamento da alcol complesso del bambino già all'interno dell'utero. La diagnosi più comune è la sindrome alcolica infantile. Il quadro clinico dipende dalla forma della complicanza. La forma lieve si manifesta sotto forma di una leggera deviazione mentale, gli indicatori fisici sono spesso normali, il peso alla nascita può essere leggermente ridotto. La forma media è caratterizzata da disturbi mentali più complessi (moderati). Malattie somatiche, disturbi dello sviluppo e del pensiero, disturbi nervosi e riduzione del peso corporeo alla nascita sono i segni principali.

La forma più difficile e pericolosa è grave. Difetti degli organi interni, difetti visibili dell'aspetto ("labbro leporino", naso piccolo, testa allungata, "palatoschisi"). Questa fase è accompagnata da disturbi del sistema nervoso centrale. Le conseguenze di qualsiasi forma di sindrome alcolica fetale:

  1. balbuzie e strabismo;
  2. significativo ritardo di sviluppo;
  3. anomalie dello sviluppo degli arti;
  4. astigmatismo;
  5. malocclusione, rifiuto del seno;
  6. aggressività e manifestazioni psicosomatiche;
  7. violazione della percezione del mondo circostante;
  8. degradazione.

L'alcolismo cronico e l'uso costante di alcol da parte della madre provocano condizioni complesse, il cui trattamento viene effettuato solo in un ospedale. In effetti, bere alcolici durante la gravidanza può essere una disabilità permanente per il tuo bambino. La probabilità di una tale situazione è del 50%. Tuttavia, vale la pena rischiare con il piacere immaginario di bere alcolici, anche della qualità più eccellente?

Compleanno: intossicazione da alcol di una donna incinta e esito del parto

L'intossicazione di una donna incinta con un consumo costante di alcol influisce negativamente non solo sullo sviluppo del bambino, ma anche sull'apporto di ossigeno della placenta. Come risultato del costante abuso di alcol nelle fasi avanzate, aumenta il rischio di sviluppare un parto prematuro. Il 60% del parto negli alcolisti è un processo di parto prematuro a 33-36 settimane. È questo fattore che è rischioso per la vita e l'ulteriore sviluppo del bambino. Oltre allo stress a cui è stato sottoposto il bambino nel grembo materno, dopo la nascita dovrà lottare per la vita. Il parto precoce aumenta il rischio di polmonite, che è di per sé una condizione mortale per i bambini.

Inoltre, l'effetto dell'etanolo, diretto su tutto il corpo di una donna, ha un effetto diretto sull'attività del processo di nascita. Le funzioni del fegato, dei reni e del cervello "rallentano", c'è una carenza nella produzione di una sostanza necessaria per il parto - l'ossitocina. Iniezioni aggiuntive di ossitocina possono funzionare solo per il 60%. Tutte le altre situazioni richiedono un taglio cesareo. Questo è l'unico modo per ridurre il rischio di lesioni alla nascita per il neonato..

Conclusione

L'alcol in qualsiasi quantità, di qualsiasi qualità per una persona sana è un veleno che provoca complesse interruzioni nel lavoro degli organi interni. Per una donna incinta, bere alcolici nella fase del concepimento, lo sviluppo precoce e tardivo del bambino è un rischio ingiustificato. Patologie dello sviluppo degli organi interni, disabilità permanente e anomalie fisiologiche complesse sono la prospettiva di ogni madre che si è assunta la responsabilità di bere alcolici durante la gravidanza.

Ma la cosa peggiore è la disperazione della situazione del bambino stesso. Un bambino che cresce nel corpo della madre non può proteggersi dagli effetti nocivi dell'alcol e le funzioni naturali protettive di una donna non possono garantire la sicurezza del feto in caso di abuso di alcol. La nicotina, l'alcol e la tossicodipendenza sono i fattori più pericolosi che causano processi di mutazione pericolosi per la vita in un bambino sottosviluppato. Anche una gravidanza non pianificata non può essere una scusa per l'irresponsabilità di una donna incinta..

Gravidanza e alcol

Non ci dovrebbero essere dubbi sul fatto che l'alcol ha un effetto dannoso sullo sviluppo del feto e sulla salute del bambino in futuro. Molto è stato scritto, sentito e discusso a riguardo. Tuttavia, un numero significativo di donne incinte crede che l'uso e l'abuso non siano la stessa cosa. C'è una differenza tra questi concetti quando una nuova vita è sorta dentro di te? Una donna incinta può permettersi di bere un sorso? E qual è la dose ammissibile di alcol durante questo periodo cruciale?

Scienziati e medici hanno già cercato di chiarire questo problema molte volte. E ogni volta hanno trovato una nuova risposta. Inoltre, tra di loro non c'è ancora alcuna esattezza inequivocabile. Tuttavia, l'opinione dei luminari scientifici su questo argomento è cambiata in modo significativo..

Si pensava che un bicchiere di buon vino non fosse solo sicuro, ma anche utile per una donna incinta. Il vino rosso aumenta l'emoglobina e aumenta l'appetito: questo è estremamente importante per la mamma ora. Quindi è necessario. Nessuno può stabilire determinati limiti rigorosi a dosi accettabili, poiché ognuno ha il suo confine: il corpo reagisce all'alcol in modo molto individuale. E qual è la norma per una donna, per un'altra può essere eccessivo. In media era consentito un bicchiere di vino a settimana.

Ma ne è valsa la pena tutto e niente: guardare un po 'oltre, dentro la donna. Questo potrebbe essere vantaggioso per il feto? Oggi è stato dimostrato che un bambino nel grembo materno "beve" alcolici con lei. È vero, non nella stessa quantità della mamma, ma esattamente la metà di quello che ha preso sul petto. Sebbene dati recenti indichino che l'alcol penetra completamente nella barriera placentare. Si può dire molto su come l'alcol etilico influisce sull'embrione. Ma per capire l'immagine, di solito non è necessario. Perché la tua posizione e il tuo desiderio di bere durante la gravidanza dipenderanno da una sola cosa: pensi che per una creatura così piccola e indifesa, non ancora nata, ma che già vive e funziona come te, ci sia almeno una dose sicura di alcol ? Anche se ottiene 5 grammi sui dieci che bevi? Lo ucciderà? E anche peggio: sarà paralizzato?

Ecco perché i medici moderni hanno già preso una posizione completamente diversa: non ci sono dosi sicure di alcol durante la gravidanza. Nessuno (e forse mai) ti dirà con certezza quanti grammi di vino o di birra saranno fatali per il tuo piccolo. E peggio di tutto: nessuno, tranne te, sarà ritenuto responsabile di questo in seguito. Questo non significa affatto che un sorso di birra, ad esempio, possa finire in tragedia per la tua prole. Ma questo non garantisce neanche il contrario..

Un'altra nuova conclusione: non c'è differenza tra le bevande alcoliche durante la gravidanza. E se i medici precedenti sostenevano che whisky, brandy, vodka, liquori e simili sono ora proibiti per te, e vino e birra sono nell'elenco dei permessi, allora recenti studi scientifici dimostrano un'altra cosa: qualsiasi alcol è ugualmente potenzialmente pericoloso per la prole.

Non farti prendere dal panico se hai camminato molto senza sapere di essere incinta. All'inizio, mentre l'embrione è ancora in viaggio verso l'utero, è pericoloso solo nel senso che può provocare un aborto spontaneo. Ma poi non saprai nemmeno della gravidanza. Fino a quando la placenta non si forma e il feto inizia a nutrirsi da te, non c'è pericolo dall'alcol. In media, due settimane tra la fecondazione e le mestruazioni mancate sono considerate assolutamente sicure. Naturalmente, se, per qualche motivo, le dosi di alcol fossero troppo elevate e venissero consumate quotidianamente, vale la pena parlarne con il medico. In caso contrario, rilassati. Ma poi, non appena l'embrione atterra e inizia a svilupparsi e crescere, non si può parlare di alcol! Il più piccolo calo nel primo trimestre può causare patologie e deformità. Questo periodo è il più importante e pericoloso..

Le donne incinte possono bere alcolici?

La gravidanza è un periodo meraviglioso ma estremamente responsabile. Dopo il suo esordio, la futura mamma dovrebbe pensare non solo a se stessa. In questo momento, la donna dovrebbe comprendere che la vita del suo bambino dipende dal suo stato di salute..

Consumando prodotti e bevande dannosi per la sua salute, provoca danni irreparabili al bambino. Alcuni dei più pericolosi a questo proposito sono le bevande alcoliche..

L'alcol durante la gravidanza è un veleno che colpisce tutti i sistemi del corpo del feto, indipendentemente da quanto riceve il bambino. Anche piccole dosi di bevande alcoliche "leggere" - cocktail, birra, vino, possono causare conseguenze irreparabili.

Come l'alcol influisce sullo sviluppo fetale

Una donna incinta può bere alcolici? Ci sono molte situazioni in cui una donna incinta si trova quando ha una scelta: bere o non bere? Ebbene, cosa succede se ti concedi un bicchiere di brandy o un bicchiere di vino? In circostanze normali, potresti non pensare nemmeno a questa domanda, tuttavia, se una nuova vita si sta sviluppando sotto il tuo cuore, allora non dovresti bere.

Bere alcol durante la gravidanza influisce sullo sviluppo del bambino. Penetrando nel sangue del feto attraverso la placenta, provoca conseguenze irreversibili. Ogni donna che sta per bere, trovandosi in una posizione, deve sapere che non berrà da sola: per i prossimi 9 mesi ha un compagno che non può rifiutare. La frutta berrà con la mamma.

Gli esperti sostengono all'unanimità che l'alcol durante la gravidanza è un veleno che distrugge il potenziale di un bambino. Molte madri che hanno già figli non sono d'accordo e credono che sia possibile bere alcolici. Una volta, essendo incinte, si sono permesse di bere, ma nei bambini non sono state riscontrate patologie. Allo stesso tempo, nessuno di loro può dire come si sarebbe sviluppato il loro bambino se la madre non avesse bevuto alcolici. Molto probabilmente, è stata la dipendenza della madre che ha impedito al bambino di ricevere qualsiasi regalo: un eccezionale orecchio per la musica o la capacità di scienze esatte.

Gli effetti dell'alcol sulla gravidanza non possono solo influenzare lo sviluppo del bambino. In alcune circostanze, se una donna beveva molto all'inizio della gravidanza, il feto può essere rifiutato dal corpo della madre. La probabilità di aborto spontaneo nelle madri che bevono alcolici è tre volte superiore. L'alcol durante la gravidanza è pericoloso in qualsiasi, anche a piccole dosi. È impossibile prevedere le conseguenze della passione di una donna per l'alcol. In alcuni casi, verranno ritardati nel tempo. Il consumo di alcol durante la gravidanza può causare non solo cambiamenti visibili nello sviluppo, ma anche anomalie nella psiche, che possono manifestarsi in un momento molto successivo.

È sicuro bere presto

L'alcol all'inizio della gravidanza non è meno pericoloso che durante il resto del periodo di gestazione. Ciò è spiegato dal fatto che è durante questo periodo, dalle 3 alle 14 settimane, che il feto sta subendo la formazione dei principali sistemi corporei. La ricerca nel campo della medicina ha dimostrato che l'embrione nelle prime settimane è molto sensibile a vari tipi di influenze. Il feto è influenzato negativamente sia dal metanolo stesso che dai suoi prodotti di decadimento che si formano nel corpo della madre durante la sua elaborazione. L'alcol provoca spasmi dei vasi sanguigni della placenta e del cordone ombelicale, che interrompe l'apporto del corpo del bambino con il volume necessario di ossigeno e sostanze nutritive.

Se una donna ha bevuto alcol nelle prime settimane di gravidanza, aumenta la probabilità di cambiamenti nella struttura del DNA, il che può causare la comparsa di deformità. Inoltre, se una donna si permetteva di bere, allora si può presumere che sotto l'influenza dell'alcol si verifichino disturbi metabolici che influenzano la formazione degli organi interni. L'effetto più forte dell'alcol nel primo mese di gravidanza è sullo sviluppo del sistema nervoso centrale del feto. Una delle conseguenze del consumo di alcol da parte di una madre è l'epilessia in un bambino..

Il più pericoloso in termini di perdita di un figlio è il primo trimestre. Il consumo moderato ma costante di alcol durante questo periodo può innescare un aborto spontaneo.

Diamo un'occhiata ai pericoli specifici dell'alcol nel primo trimestre.?

  • L'alcol viene assorbito non solo nei tessuti del corpo della madre. Attraversa la placenta con facilità.
  • Per un bambino, non solo l'alcol stesso è dannoso, ma anche i suoi prodotti di decadimento. L'acetaldeide è particolarmente pericolosa. Provoca uno squilibrio nello sviluppo del feto, danni al sistema nervoso del bambino e ha un effetto dannoso sulle cellule di tutti i tessuti del corpo.
  • L'alcol riduce la quantità di vitamine nel sangue della madre.

Dose sicura di alcol per le donne incinte

Potete definire un dosaggio sicuro per l'alcol? Il consumo di alcol da parte delle donne può essere sia episodico che manifestazione di una malattia cronica. Se tutto è chiaro con la dipendenza da alcol, allora cosa succede se una donna beve di tanto in tanto. Letteralmente 20 anni fa, i medici non vedevano nulla di criminale in un bicchiere di vino rosso o in un bicchiere di birra e credevano che fosse consentito un po 'di buon alcol. Inoltre, tali dosi sono state considerate benefiche. Quindi la birra era considerata una fonte di vitamine del gruppo B..

I medici moderni su questo tema assumono una posizione fondamentalmente negativa. Alla domanda se sia possibile bere durante la gravidanza, rifiutano. Lo stato attuale dell'ecologia, la salute delle donne, l'eredità gravata della metà maschile e le bevande alcoliche di bassa qualità, insieme, costituiscono una miscela pericolosa. Inoltre, in alcuni casi, l'alcol è l'ultima goccia che innesca il meccanismo per lo sviluppo di patologie.

Quanto puoi bere? Nessuno può dire con certezza come andrà a finire un bicchiere di vino per un bambino nel primo trimestre. A questo proposito, i medici insistono sul completo rifiuto dell'alcol durante la gestazione. Tutti i tipi di alcol hanno un effetto negativo sul feto. Vodka, vino, cognac, birra o cocktail alcolici contengono una certa quantità di alcol. È questo componente che ha un effetto dannoso sul feto, non importa quanto sia.

Pianificare la nascita di un bambino

L'astinenza dall'alcol include anche la pianificazione della gravidanza. I futuri genitori dovrebbero smettere di bere alcolici almeno tre mesi prima del concepimento. La pianificazione per un bambino prevede uno stile di vita sano da parte di entrambi i genitori, nonostante il rinnovamento ciclico delle cellule genitoriali negli uomini. Le cellule delle donne non sono soggette a rinnovamento, non importa quanto tempo sia passato. Nel corpo delle future mamme, le uova aspettano dietro le quinte dal momento in cui nasce la ragazza.

A questo proposito, alcuni esperti ritengono che le cellule genitoriali femminili "registrino" il programma di comportamento della futura mamma e lo trasmettano attraverso il DNA ai bambini. Sulla base di ciò, la futura mamma dovrebbe osservare uno stile di vita sobrio al momento della nascita. Se una donna ha bevuto un po 'di alcol, non c'è un grande pericolo di dare alla luce un bambino difettoso. Se la madre assume regolarmente alcol, la gravidanza richiede un monitoraggio speciale. In questo caso, c'è un'alta probabilità di avere un figlio con patologie..

Sindrome alcolica fetale

L'estrema passione di una donna per l'alcol lascia un'impronta sullo sviluppo intrauterino del bambino. Se una donna ha bevuto molto per molto tempo, il bambino riceverà una serie di deviazioni caratteristiche. La combinazione di questi difetti fisici e mentali congeniti è chiamata sindrome alcolica fetale. Queste deviazioni sono incurabili e rimangono con il bambino per tutta la vita. Con i farmaci, alcuni difetti possono essere attenuati. Tuttavia, ci sono una serie di deviazioni che non possono essere ripristinate a uno stato normale..

I difetti più comuni che indicano la presenza di alcolismo cronico nella madre sono:

  • Anomalie dello sviluppo del cervello associate al funzionamento del sistema nervoso centrale, comprese anomalie nella struttura del cervello, comportamento e intelligenza alterati, ritardo mentale, anomalie neurologiche.
  • Carenza di peso e altezza. Il bambino non riceve la quantità richiesta di sostanze nutritive. I figli delle madri che bevono nascono piccoli, fragili.
  • Struttura specifica del cranio e del viso: solco labiale levigato, palatoschisi, bordo del labbro superiore, fessura palpebrale stretta e corta, ponte nasale piatto e largo.

Le conseguenze dell'alcolismo materno possono essere espresse in anomalie degli organi genitali esterni, difetti cardiaci congeniti, cambiamenti nel modello delle pieghe palmari, disturbi della motricità fine e anomalie articolari. Il grado della loro gravità dipende dalla gravità della dipendenza e da quanto la donna beve. Le donne che bevono non possono avere figli.

La pianificazione della gravidanza dovrebbe includere una completa cessazione dell'assunzione di alcol per sei mesi e una serie di procedure per ripristinare la funzionalità renale ed epatica.

Bambini con diagnosi di sindrome alcolica fetale:

  • rimanere indietro negli indicatori fisici (altezza e peso);
  • bisogno di supporto medico costante;
  • hanno anomalie facciali distintive;
  • ha problemi con la vista, l'udito;
  • avere problemi con la memoria e l'attenzione;
  • impara peggio;
  • hanno gravi disturbi comportamentali;
  • avere meno controllo sulle proprie emozioni;
  • spesso hanno bisogno di un approccio speciale nell'insegnamento scolastico - programmi speciali;
  • spesso non sufficientemente consapevoli delle conseguenze delle loro azioni;
  • in grado di commettere atti antisociali;
  • bisogno di protezione sociale;
  • Il 90% delle ragazze di madri alcoliche berrà.

Nonostante un gran numero di studi nel campo delle anomalie nello sviluppo di bambini che bevono madri, non è stato scoperto che influisce in misura maggiore sullo sviluppo del difetto: frequenza, quantità di alcol o da quanti anni una donna beve. In alcuni casi sorgono conseguenze implicite: molti bambini soffrono di disturbi associati a patologie dello sviluppo dei processi mentali.

Uno dei difetti pericolosi di questi bambini è il bisogno fisiologico di alcol. Dopo la nascita di un bambino, a causa della mancanza di assunzione di alcol, questo bisogno svanisce, tuttavia, anche un po 'di alcol contribuirà al rapido sviluppo della dipendenza da alcol.