Psicosi alcolica

Alcolismo - dipendenza dall'alcol etilico. Nella prima fase della malattia si forma l'attaccamento mentale: una persona sperimenta periodicamente un forte desiderio di bere, perde gradualmente il controllo sulle dosi di alcol. In uno stato di intossicazione alcolica, il suo umore può passare dall'euforia alla depressione, ma non ci sono cambiamenti evidenti nella psiche..

Nella seconda e terza fase, il consumo di alcol diventa un bisogno fisico. Il corpo reagisce a una brusca uscita dall'abbuffata con la psicosi alcolica, i suoi sintomi sono piuttosto pericolosi e per il trattamento è necessario un ricovero urgente. Il comportamento di un alcolizzato in stato di psicosi rappresenta una minaccia sia per la sua stessa vita che per la sicurezza degli altri. È importante conoscere i principali segni dei disturbi mentali dovuti all'alcolismo per proteggersi nel tempo e fornire assistenza ai pazienti stessi.

Tipi di psicosi basate sull'alcolismo

I disturbi mentali negli alcolisti si sviluppano sullo sfondo di un'intossicazione costante del cervello con una grande quantità di sostanze contenenti alcol.

Tipi di psicosi alcolica

Nome

I principali sintomi

Durata

Previsione

Delirium tremens

Allucinazioni visive, uditive, tattili

Possibile recupero completo

Allucinosi alcolica

Possibile suicidio, sviluppo di demenza

Psicosi delirante

Le ricadute lasciano il posto alla remissione per molti anni

Il delirio non scompare senza trattamento

Il suicidio, l'aggressione è possibile

Encefalopatia alcolica

Forte deterioramento della salute fisica

Interruzione del sistema nervoso

Forma acuta 1-7 giorni

Senza trattamento, morte del 50%;

Forma cronica - diversi anni

Perdita di memoria, demenza

Epilessia

Spasmi muscolari con o senza convulsioni

Delirio alcolico

La psicosi più comune tra le persone che bevono è il delirium (delirium tremens: annebbiamento della coscienza con tremore del corpo); rappresenta l'81% di tutti i disturbi mentali. A differenza della febbre (febbre rossa), i tremori dovuti all'avvelenamento da alcol sono chiamati delirium tremens. È tipico per gli alcolisti "con esperienza" - al 2-3 ° stadio della malattia, e molto raramente appare in coloro che iniziano a bere.

Nota: il delirio è il risultato dell'avvelenamento cronico delle cellule cerebrali, quando il fegato non ha più il tempo di neutralizzare grandi dosi di alcol che entrano regolarmente nel corpo.

Il quadro clinico di un disturbo mentale si manifesta 2-3 giorni dopo il recupero da un'abbuffata.

  1. Sintomi da astinenza: vomito, sete, palpitazioni cardiache, forte calo della pressione, tremori (tremori) degli arti, pesantezza alla testa.
  2. Psicosi iniziale: aumento dell'ansia, umore cupo, disturbi del sonno, incubi, insonnia.
  3. Sintomi classici: chiare allucinazioni di creature che perseguitano il paziente, emettono suoni, toccano il corpo, provocano una sensazione di orrore.
  4. Conseguenze pericolose: mentre fugge dalla "realtà" da incubo, il paziente impaurito può saltare dalla finestra, correre fuori al freddo, morire per arresto cardiaco, ecc..

Il più delle volte, il delirio finisce con il recupero, dopo un lungo sonno profondo. Tutto quello che gli è successo durante la psicosi, l'alcolista dimentica completamente.

Allucinosi alcolica

Le allucinazioni uditive sono il secondo disturbo mentale più popolare dovuto all'avvelenamento da alcol. Si manifesta all'età di 40 anni in individui con un'esperienza di consumo regolare di almeno 7-10 anni. Le "voci" possono apparire sia all'uscita da un'abbuffata, sia in uno stato di sbornia.

La particolarità di questo disturbo è che la sensazione della realtà è pienamente preservata: il paziente è orientato nel tempo e nello spazio, ricorda tutto.

Le allucinazioni uditive, di regola, appaiono "guardando la notte" - all'inizio sotto forma di suoni separati, e poi si sviluppano in un coro di voci che deridono e insultano, accusano e minacciano. Il paziente cade in uno stato inibito, a volte raggiungendo il completo distacco - stupore. Puoi spesso vedere come "parla tranquillamente a se stesso". In forma acuta, l'allucinosi alcolica dura 3-5 giorni. Senza trattamento, cessa di psicosi cronica, che minaccia di demenza, perdita di memoria. È possibile che le allucinazioni si trasformino in disturbi mentali più complessi: paranoia o depressione.

Importante! La causa delle psicosi alcoliche NON è BERE, MA RIFIUTO DI BERE. Si manifesta dopo prolungate abbuffate in stato di sbornia, è la reazione dell'organismo alla RIDUZIONE delle dosi abituali di alcol.

Paranoico alcolico

La paranoia è una psicosi che è accompagnata dalla comparsa di idee deliranti nel cervello. Il delirio è un pensiero persistente che non è connesso alla realtà. Lo schema per correggere idee folli è il seguente:

  • le molecole di alcol agiscono come mediatori nel cervello: trasmettono impulsi da un neurone a un altro;
  • mediatori naturali (dopamina, GABA) compaiono nel cervello in risposta al reale impatto del mondo esterno;
  • la presenza prolungata di mediatori alcolici blocca gradualmente la normale trasmissione degli impulsi, crea nuove connessioni stabili che sono alla base del delirio.

Il contenuto delle idee deliranti è associato ad atteggiamenti interni e tratti della personalità. Il delirio di gelosia si verifica in pazienti con un senso di proprietà altamente sviluppato. La mania della persecuzione si sviluppa in persone eccessivamente sospettose. Il paranoico alcolico è accompagnato da una maggiore aggressività nei confronti degli altri, specialmente nei confronti dei parenti. Il paziente non è in grado di realizzare l'infondatezza delle idee deliranti senza l'aiuto di un medico e un trattamento adeguato. La violenza e il suicidio sono i due principali pericoli di questo tipo di psicosi, che si sviluppa dopo 10-12 anni di ubriachezza sistematica..

Encefalopatia alcolica

Nell'ultima fase dell'alcolismo, dopo un'abbuffata prolungata, segue lo sviluppo dell'encefalopatia alcolica: questo è il caso più grave di disturbo alcolico che non scompare senza conseguenze.

  • Sintomi somatici (corporei): indigestione (diarrea, vomito), grave esaurimento, anemia. Il metabolismo è interrotto, il deficit di proteine, grassi e vitamine è in rapido aumento.
  • Cambiamenti neurologici: febbre, brividi; tremore del corpo, mancanza di coordinazione; palpitazioni cardiache, disturbi del sonno.
  • Disturbi mentali: delirium tremens, allucinazioni, mormorii indistinti, grave agitazione, che termina con svenimento e coma.

L'encefalopatia alcolica acuta (sindrome di Gaye-Wernicke) è una massiccia lesione delle cellule cerebrali. La malattia progredisce rapidamente, nella metà dei casi finisce con la morte. I pazienti sopravvissuti sviluppano encefalopatia cronica in due scenari:

  • Psicosi di Korsakov, caratteristica delle donne: perdita di memoria, indebolimento della sensibilità degli arti;
  • pseudo-paralisi alcolica, comune tra gli uomini: degrado della coscienza, blackout, impotenza mentale.

Con un trattamento adeguato e la completa astinenza dall'alcol, le persone con psicosi possono sperimentare un miglioramento generale delle loro condizioni..

Epilessia alcolica

Convulsioni epilettiche - con e senza convulsioni - la reazione del corpo all'avvelenamento non è tanto alcol quanto prodotti contenenti alcol non destinati al consumo di alcol. Un attacco si verifica il giorno dopo aver bevuto alcolici: la persona cade, perde conoscenza, ha convulsioni, getta indietro la testa, diventa blu. Un attacco epilettico dura diversi minuti, è pericoloso perché la lingua del paziente può affondare nella laringe, provocando il soffocamento. La prima azione per aiutare è sollevare la testa e inclinarla di lato in modo che il paziente non si soffochi con la propria lingua.

Pronto soccorso per psicosi alcoliche

Un paziente pazzo è pericoloso per gli altri e per se stesso - questo deve essere preso in considerazione quando si fornisce il primo soccorso.

  1. Tutti gli oggetti perforanti, taglienti e pesanti devono essere rimossi dal campo visivo..
  2. Chiudi finestre e porte, spegni musica, TV e altre sostanze irritanti.
  3. Tutti i presenti dovrebbero mantenere una distanza di sicurezza, stare all'erta, trattare i malati con la massima cortesia e calma.
  4. Chiama un'ambulanza o un narcologo, descrivi brevemente le azioni del paziente, ascolta i consigli medici.

Gli attacchi di psicosi sono un segno che il corpo è saturo di sostanze tossiche. Non funzionerà per far fronte alla malattia a casa: il ricovero è necessario.

Trattamento

La diagnosi viene effettuata sulla base di colloqui con i parenti e il paziente stesso. I punti salienti sono:

  • esperienza di consumo regolare di alcol;
  • l'ora dell'ultima abbuffata e l'inizio della sindrome da sbornia;
  • quali sostanze contenenti alcol sono state utilizzate.

Le nuove psicosi emergenti vengono trattate con successo. La terapia intensiva include la pulizia del sangue dalle sostanze tossiche e l'effetto sul cervello con farmaci del gruppo di antipsicotici. Il chiarimento della coscienza durante la lotta contro la psicosi motiva il paziente a sottoporsi a un trattamento per la dipendenza da alcol. Senza il consenso del paziente, nessuno ha il diritto di ricoverarlo in clinica. Ma deve capire chiaramente una cosa: un secondo attacco è un percorso diretto verso la demenza..

Condizioni per il trattamento dell'alcolismo in clinica

Un trattamento completo, una supervisione medica costante è la cosa principale che le condizioni cliniche possono dare a una persona dipendente. I fattori di successo del trattamento in un ospedale narcologico sono:

  • selezione di un corso individuale che tenga conto di malattie concomitanti;
  • attenzione a ogni paziente, monitoraggio 24 ore su 24 in caso di comportamento violento;
  • soggiorno anonimo in centro;
  • rimozione dalla psicosi, seguita dall'eliminazione della dipendenza.

Le psicosi alcoliche mostrano che è quasi impossibile liberarsi dalla dipendenza da soli nelle fasi successive dell'alcolismo. La famiglia e gli amici dovrebbero prestare attenzione alle loro esigenze per un parente che beve. L'astinenza improvvisa dall'alcol può causare enormi danni alla sua psiche. In questa situazione, hai bisogno di assistenza medica qualificata e di un trattamento completo..

Sintomi e conseguenze della psicosi alcolica

L'alcol ha un effetto profondo sul sistema nervoso. Tutto inizia con una graduale assuefazione e termina con la distruzione delle cellule cerebrali. L'etanolo causa una serie di disturbi neuropsichiatrici che richiedono una correzione obbligatoria. Tra questi, un posto importante dovrebbe essere attribuito alla psicosi alcolica. Questa condizione si verifica nelle persone dopo un uso prolungato di alcol. Indica il passaggio dell'alcolismo a uno stadio più grave e può essere fatale. Ecco perché il rilevamento e il trattamento tempestivi di questa patologia sono molto importanti..

Cause di occorrenza

La psicosi da alcol può verificarsi non solo nei pazienti con alcolismo in quanto tale, ma anche nelle persone che consumano bevande alcoliche in un contesto di diminuzione dell'immunità, avvelenamento o stress. Pertanto, quando prendi l'etanolo, dovresti sempre ascoltare il tuo corpo per capire se è pronto per far fronte a un tale carico al momento. Indubbiamente, il principale fattore di rischio è l'alcolismo di secondo o terzo grado. Più spesso sono questi pazienti che soffrono di psicosi alcolica..

Di norma, la complicazione non si verifica sullo sfondo di abbuffate prolungate, ma a causa dello sviluppo di una sindrome da astinenza durante una pausa tra le dosi di etanolo. La sindrome da astinenza di per sé è una condizione estremamente difficile e la psicosi alcolica che si è associata ad essa non fa che aggravare la situazione.

Esiste un disturbo metabolico di una serie di modulatori del sistema nervoso centrale:

  • dopamina,
  • endorfine,
  • encefaline,
  • serotonina,
  • una varietà di vitamine.

Lo scambio di ioni tra le cellule cerebrali e l'ambiente è compromesso. Tutti questi fattori contribuiscono allo sviluppo di cambiamenti mentali, il cui meccanismo esatto non è stato ancora completamente chiarito. Molto probabilmente, non esiste un fattore principale e ciascuna delle reazioni patologiche è di grande importanza. Una cosa è chiara: l'alcol distrugge il cervello e le conseguenze possono essere molto gravi.

Sintomi di psicosi alcoliche

Di norma, le persone che sono lontane dalla medicina (in particolare dalla narcologia e dalla psichiatria) non hanno la minima idea che ci siano un certo numero di varietà di psicosi alcoliche e ogni variante del corso ha le sue caratteristiche di sviluppo e trattamento. Certo, una persona normale non ha bisogno di conoscere tutte le sfumature (cioè i medici), ma è importante essere in grado di riconoscere la psicosi alcolica nel tempo: i sintomi della malattia sono abbastanza indicativi. E quindi è utile ricordare che ogni forma di psicosi ha le sue sfumature..

I narcologi e gli psichiatri distinguono:

  • allucinosi alcolica,
  • delirio,
  • psicosi delirante,
  • encefalopatia,
  • altre forme rare.

Alcuni autori aggiungono depressione alcolica ed epilessia a questo elenco..

Il delirio alcolico si sviluppa spesso il secondo o il quarto giorno dopo la sospensione dell'alcol in pazienti che soffrono di alcolismo da più di cinque anni. Innanzitutto, una persona sviluppa segni di eccitazione: ansia, insonnia, irrequietezza, aumento della frequenza cardiaca e aumento della pressione sanguigna, tremori degli arti. Dopo questo, iniziano a sorgere allucinazioni, che possono avere un carattere instabile. Popolarmente, questa condizione è meglio conosciuta come "delirium tremens".

L'allucinosi alcolica è caratterizzata dalla comparsa di allucinazioni e deliri più voluminosi. Il paziente smette di percepire la realtà circostante. Le persone in questo stato sono inclini a attacchi di paura e aggressività. Alcuni tentano addirittura il suicidio di fronte allo sviluppo di disturbi. Più spesso, tale psicosi alcolica si osserva in coloro che bevono da almeno dieci anni..

La psicosi delirante è caratterizzata dalla comparsa di idee deliranti e tali pazienti sono completamente assorbiti dall'idea, attira tutta l'attenzione su di sé. Può essere un pensiero ossessivo costante su una minaccia inesistente o, ad esempio, l'adulterio. Una persona trova conferma delle sue ipotesi in ogni piccola cosa, inventa molte cose da solo, provando un forte sentimento di paura. In questo caso, la prognosi è relativamente favorevole, ma il trattamento richiederà almeno un mese..

L'encefalopatia alcolica è la condizione più grave causata da lesioni organiche profonde del cervello. Di regola, è una conseguenza dell'alcolismo prolungato per più di dieci anni. È caratterizzato da sintomi neurologici pronunciati (tremore degli arti, andatura e coordinazione alterate, ecc.), Oltre a possibile demenza.

Se noti qualcosa di strano nel comportamento di un parente che beve che non è stato osservato prima, allora dovresti pensare alla psicosi alcolica. Se una persona sente voci, vede alcune immagini o è ossessionata da idee deliranti, non cercare di aiutarla a casa: consulta immediatamente un medico. Ricorda che in questo stato i pazienti sono un enorme pericolo per se stessi e per gli altri..

Aiuto per le persone con psicosi alcolica

Va notato che il trattamento della psicosi alcolica non è un compito facile. Ci sono molte insidie ​​e complicazioni qui. Prima noti i primi sintomi in una persona e vedi un medico, meno saranno le conseguenze e migliore sarà la prognosi..

A volte può sembrare che il paziente sia migliorato senza assistenza medica: le allucinazioni sono scomparse, si è calmato e si sente meglio. Non bisogna illudersi su questo punto: la psicosi acuta ha molto spesso la natura di un decorso, caratterizzato da brevi periodi di remissione, che sfociano poi in una ricaduta ancora più grave. Se hai anche il minimo dubbio, chiama il medico. Molto spesso, le paure sono confermate e il paziente ha davvero bisogno di cure ospedaliere.

Non lasciare mai la persona a casa da sola durante questo periodo. Gli attacchi acuti spesso provocano il suicidio degli alcolisti, la fuga di casa o il danneggiamento degli altri. Le conseguenze possono essere disastrose. La psicosi richiede supervisione e supervisione costante fino all'arrivo di un medico.

Il trattamento di questa condizione è piuttosto complicato e lungo. Le conseguenze di un'esposizione prolungata all'etanolo sul corpo non possono essere rimosse così immediatamente. Molto spesso, il corso del trattamento dura circa un mese. In genere, durante questo periodo di tempo, i medici devono affrontare una serie di complicazioni. Oltre ai sintomi psichiatrici, ad esempio, può svilupparsi edema cerebrale. E questa è già una condizione urgente che richiede misure di emergenza. Tuttavia, con un ricovero tempestivo in ospedale, tali complicazioni vengono spesso evitate.

Il trattamento sarà complesso: ha lo scopo non solo di eliminare i disturbi mentali, ma anche di rimuovere l'etanolo dal corpo ed eliminare le conseguenze della sua esposizione prolungata..

Molti parenti commettono un errore comune cercando di aiutare una persona da soli a casa. Ad esempio, gli offrono sedativi o altri farmaci. Più spesso dopo questo può solo peggiorare. Solo un medico esperto sa quali farmaci sono consentiti in una determinata situazione e il che significa che è meglio rifiutare. Non cercate di seguire i consigli di un vicino o di un amico farmacista, affidate la questione a professionisti.

Previsione per la vita futura

Con un trattamento tempestivo per le cure mediche, la prognosi è generalmente favorevole. In questi casi, la psicosi acuta diventa spesso un singolo episodio che non si ripresenterà mai. I medici riescono a rimuovere completamente i sintomi psichiatrici.

Tuttavia, la terapia sarà efficace solo se il paziente rifiuta completamente di usare l'etanolo. Se una persona ricomincia a bere dopo essere stata dimessa dall'ospedale, nel tempo gli attacchi diventeranno più frequenti e uno di loro potrebbe finire con la morte. Il recupero dalla psicosi alcolica è possibile solo in caso di ulteriore trattamento per l'alcolismo.

Naturalmente, la riabilitazione non è un processo rapido e le conseguenze individuali di un attacco perseguiteranno una persona per molto tempo. Questi possono essere disturbi del sonno, improvvisi cambiamenti di umore, ecc. Inoltre, le cellule cerebrali sono state significativamente influenzate dall'etanolo, il che significa che non sarà possibile riportare le capacità intellettuali al livello precedente. Con una persona, disturbi della memoria, indebolimento dell'attenzione e della concentrazione e mal di testa periodici possono rimanere fino alla fine della vita. Ma questo è molto meglio di comportamenti inappropriati e allucinazioni. Con il giusto approccio si possono evitare successive ricadute.

Le psicosi alcoliche sono frequenti compagni di abbuffate prolungate e della conseguente sindrome da astinenza. In questo stato, le persone spesso commettono atti irreparabili, diventano pericolosi per tutti intorno. Inoltre, nel tempo, le violazioni aumentano e possono essere fatali. Ecco perché non dovresti correre rischi: se compaiono i minimi segni di sviluppo di psicosi, devi consultare immediatamente un medico. L'assistenza medica qualificata è spesso in grado di salvare un alcolizzato in una situazione del genere..

Se tutto è stato fatto correttamente e in modo tempestivo, è possibile evitare complicazioni. Nel tempo, una persona sarà in grado di tornare a una vita appagante. La malattia non diventerà cronica. Ma questo è possibile solo quando l'alcolista accetta di essere curato per la sua dipendenza. Se continua a bere di più, allora tutto sarà molto deplorevole..

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire che da curare. Stai sempre estremamente attento con l'alcol. Se hai una persona che beve nella tua famiglia, non ritardare il suo trattamento fino alla comparsa della psicosi alcolica. Cerca di convincere un parente che ha bisogno di essere curato, cerca l'aiuto di un narcologo e psicologo. Ricorda che le psicosi alcoliche sono condizioni estremamente pericolose a cui non dovresti essere guidato. L'alcol è un veleno per il nostro cervello. Questo non dovrebbe mai essere dimenticato..

Psicosi alcolica

La psicosi alcolica è una grave condizione mentale. È pericoloso con lo sviluppo di conseguenze molto gravi che possono portare a una morte rapida..

Per evitare le conseguenze più gravi, è necessario consultare urgentemente un narcologo ed essere ricoverato in ospedale.

Da molti anni trattiamo psicosi alcoliche in persone di diverse fasce d'età, uomini e donne..

Cos'è la psicosi alcolica e come affrontarla?

Cos'è la psicosi alcolica

La psicosi alcolica è un nome generalizzato per tutte le psicosi che derivano dal bere pesante. Gli studi hanno dimostrato che i disturbi metabolici giocano un ruolo enorme nell'origine dell'alcolismo e dell'ubriachezza. In particolare, questo è direttamente correlato a un cambiamento nell'equilibrio delle vitamine B e C, questo è dovuto alla patogenesi dell'alcolismo. Inoltre, un ruolo importante è svolto da un cambiamento nella quantità di elementi come il sodio nel sangue e il cloro. Quindi le persone che bevono spesso alcol sperimentano sbalzi d'umore costanti e talvolta rapidi, gli scienziati hanno suggerito che le cause della malattia alcolica sono dovute a uno squilibrio tra adrenocromo e adrenalina.

Non tutti riconoscono un disturbo biochimico come fattore eziologico. Alcuni scienziati ritengono che tali cambiamenti possano verificarsi nel processo di ubriachezza e alcolismo. Non possono essere la causa della malattia, ma solo il risultato, cioè fattori di natura patogenetica. Il temperamento è la più alta attività nervosa di una persona; svolge un ruolo importante nella psiche umana. Ad alcuni piacciono le compagnie rumorose, contattano facilmente altre persone, altri, al contrario, preferiscono la solitudine, la solitudine, ma entrambi possono avere una voglia matta di ubriachezza e alcolismo, anche se le loro motivazioni saranno diverse.

Molti scienziati ritengono che l'indebolimento del sistema immunitario del corpo svolga un ruolo enorme nella formazione delle psicosi in molte persone. Alcuni credono che le ghiandole endocrine svolgano un ruolo importante nell'emergere del desiderio di alcol e di un'ulteriore dipendenza da esso. Abbiamo elencato i fattori che influenzano e contribuiscono allo sviluppo di alcolismo, ubriachezza, a seguito della quale si verifica la psicosi alcolica. Ma dobbiamo presumere che in ogni caso specifico, il loro impatto sarà diverso. In un caso, una cosa, nell'altro, la totalità di tutti questi principi negativi.

Studio delle psicosi alcoliche

Ora scienziati di tutti i paesi stanno studiando la patogenesi dell'alcolismo. I principali sintomi che caratterizzano l'alcolismo sono il desiderio di euforia, dipendenza mentale e fisica e, in alcuni casi, il desiderio di benessere fisico. A causa di una diminuzione dello sfondo dell'umore di una persona e tende all'euforia. L'effetto dell'euforia è in qualche modo ridotto nell'alcolismo cronico, questo è ciò che porta all'assunzione di dosi aggiuntive di alcol, in altre parole, una persona perde il controllo sulla quantità di alcol consumata. Come hanno dimostrato studi recenti con la partecipazione di alcuni enzimi, una quantità abbastanza grande di alcol viene metabolizzata e questi stessi enzimi si trovano nel corpo. Ciò è dovuto al fatto che con l'alcolismo questo processo è notevolmente disturbato. Grande importanza nel verificarsi di alcolismo è attribuita a un cambiamento nel livello di zucchero nel sangue, nonché a una violazione del metabolismo vitaminico, che causa la cosiddetta fame e in conseguenza della quale una persona è attratta dall'alcol, a seguito della quale si verifica la psicosi alcolica.

Particolare attenzione è rivolta allo stato funzionale del sistema nervoso autonomo con una predominanza dell'azione delle sue divisioni parasimpatiche simpatiche. Il rilascio di norepinefrina nel flusso sanguigno, e aumentato, è il risultato del consumo costante di alcol. Se una persona smette completamente di consumare alcol, la produzione di questo neurotrasmettitore continua e il suo utilizzo diminuisce. Di conseguenza, nel mesencefalo, o meglio nell'ipotalamo, si formano prodotti metabolici intermedi: le dopamine, che, come si è scoperto, sono coinvolte nella formazione della sindrome da sbornia.

Astinenza

La sindrome da astinenza (postumi di una sbornia) è il sintomo principale della dipendenza fisica. Si verifica dopo aver bevuto molto o intossicato da alcol e procede principalmente sullo sfondo della depressione. Pertanto, alcuni autori suggeriscono che molto probabilmente si basa sulla depressione farmacogenica, che molto spesso è mascherata da varie anomalie reattive e somatiche. Il desiderio di sbarazzarsi di insonnia, pensieri suicidi, ansia, umore depresso, nonché sintomi somatici come debolezza, debolezza, dolore, spinge una persona a riprendere l'alcol.

Psicosi alcolica con allucinazioni

L'allucinosi alcolica è una delle poche psicosi alcoliche comuni. A differenza di psicosi come "delirium tremens", quando i pazienti "vedono", allora con l'allucinosi alcolica "sentono qualcosa", cioè hanno allucinazioni sonore, uditive, verbali. Inoltre, con un'allucinosi alcolica, i pazienti sono più ansiosi, paurosi, spaventati che mai e questi sentimenti prevalgono su tutti gli altri. Gli psicologi sono sicuri che sia questa psicosi che "raggiunge" in un periodo acuto di sbornia o al culmine di un'abbuffata. Questa allucinosi è chiamata classica e dura da 2 giorni a 1 mese e talvolta da 3 a 15 giorni..

La psicosi delirante alcolica è una forma di psicosi, per la quale la priorità nella clinica è paranoica, in altre parole l'affetto dell'ansia, il delirio della persecuzione. Questo tipo di psicosi inizia a svilupparsi nelle persone che bevono da molto tempo, nelle fasi 2-3 dell'alcolismo. Gli scienziati hanno identificato diversi tipi di psicosi alcoliche, ma sono accomunati da un sintomo comune di impulsività, cioè la repentinità delle azioni è dovuta all'effetto.

I più importanti in questa serie sono i deliri di persecuzione alcolici paranoici o alcolici. Durante un periodo forzato di "sobrietà" o al culmine di un'abbuffata, una persona inizia improvvisamente a sviluppare la paura di essere perseguitata da persone reali o personaggi immaginari. Questa condizione è causata da allucinazioni (il più delle volte visive, che si verificano la sera), paure. Il paziente può improvvisamente saltare, correre, nascondersi. Quindi dal nascondersi, può provare a "difendere". Può durare da 5 giorni a 1,5 mesi. Molto spesso questa sottospecie di psicosi alcolica può passare da una fase acuta a una protratta. Nel tempo, le allucinazioni possono diventare più inespressive e una persona inizia a sviluppare sospetti, gradualmente inizia a rifiutarsi di comunicare con altre persone.

Psicosi alcolica con delirio di gelosia

Per le famiglie che bevono, il terzo tipo di psicosi delirante è il più grave: il delirio alcolico della gelosia. L'intera famiglia deve convivere con questa psicosi. Questa è una forma caratteristica di psicosi alcolica in tutti gli alcolisti di età superiore ai 40 anni e questo vale per chi beve "non fino alla perdita dell'aspetto umano" ma costantemente. Se i due tipi di psicosi alcolica di cui sopra erano associati direttamente a un paziente specifico, allora questa psicosi era associata alla personalità di sua moglie, che sembra al paziente un traditore sotto l'influenza di un disturbo mentale. Il paziente si insospettisce, vede illusioni verbali, ma la cosa più pericolosa sono le possibili azioni violente contro moglie e figli, spesso si tratta di omicidio. Questa aggressione è molto raramente diretta a un rivale immaginario. È una psicosi cronica, con brevi periodi di remissione che si accorciano con l'uso continuato di alcol..

Le conseguenze della psicosi alcolica

L'encefalopatia alcolica è un ampio gruppo di psicosi alcoliche, in cui i disturbi neurologici sono combinati con disturbi mentali. La stagione preferita dell'encefalopatia alcolica è la primavera e l'estate, poiché lo sviluppo richiede una combinazione di patologia neurologica, la malattia dei cosiddetti amanti "esperti" dell'alcol è 2-3 stadi dell'alcolismo. Questo gruppo comprende la pseudo paralisi alcolica e la psicosi di Korsakov, così come l'encefalopatia di Gaie-Wernicke. Questa malattia è protratta e si sviluppa nel tempo..

Intossicazione patologica (psicosi acuta) - si sviluppa molto rapidamente e improvvisamente quando si assumono piccole dosi di alcol. La psicosi acuta è abbastanza spesso accompagnata da aggressività e agitazione motoria. Alcune scuole psichiatriche, per qualche motivo, non includono l'intossicazione patologica nell'elenco delle psicosi alcoliche.

Lo stato di delirio alcolico. Sintomi: deliri di impatto immaginario, allucinazioni uditive e visive. Questo è un annebbiamento della coscienza. Esternamente, il paziente sembra piuttosto agitato. Teso, ha il desiderio di scappare o nascondersi. Cerca di difendersi, come gli sembra, da nemici, banditi, mostri, una specie di demoni che compaiono nella sua immaginazione completamente malsana.

Domande sulla psicosi alcolica

1. Buon pomeriggio! Ho una domanda per te: per favore dimmi i prerequisiti per "delirium tremens" se una persona si nasconde in casa e corre, se picchia la moglie la sera e la mattina non ricorda nulla di questo. Il medico inglese pensa che mio marito sia andato troppo oltre. Mi piacerebbe sentire cosa hai da dire su questo? Grazie.

La condizione descritta ha iniziato a manifestarsi dopo una lunga abbuffata, e più specificamente sullo sfondo di una sindrome da sbornia con insonnia, mentre ha una sensazione di ansia la sera e la notte, a seguito della quale parla di alcune idee deliranti di persecuzione, che sono accompagnate da allucinazioni uditive e visive, allora hai assolutamente ragione. Le azioni di una persona sono scarsamente controllate da lui e si realizzano in caso di grave intossicazione da alcol (psicosi alcolica), e quindi non vengono ricordate.

2. Ciao... per favore, dai qualche consiglio sul mio problema. Mi chiamo Dmitry, ho 23 anni studiando all'università... bevo alcolici da parecchio tempo con i miei amici... andrebbe tutto bene... ma recentemente nelle ultime due settimane... qualcosa non andava nella mia testa... ho iniziato a percepire il mondo in modo diverso... tutto ha cominciato a irritare, a deprimere una sorta di inibizione mentale... silenzio... alcune strane immagini appaiono quando vado a letto e non riesco a dormire abbastanza per molto tempo... quindi non dormo abbastanza tutto il tempo... anche il mio battito cardiaco è aumentato... non riesco a mangiare affatto... molto spesso ne voglio uno entrare in me stesso... e lì nella mia testa... sembra che qualcuno stia conducendo una conversazione... facendo e rispondendo a tutto per me. Un mio amico mi ha consigliato di prendere un blando sedativo, dubito che mi aiuterà. Cosa ne pensi di questo, forse tutto questo parla della fase iniziale della schizofrenia,... altrimenti... i pensieri su questo non mi lasciano,... Cosa si può fare? Per evitare tutti i tipi di conseguenze. Grazie mille in anticipo.

I sintomi descritti possono essere osservati sia nella psicosi alcolica che nella malattia mentale. Ti consiglierei di andare a un appuntamento con uno psichiatra-narcologo. Non usare mai farmaci psicotropi su consiglio dei tuoi amici, poiché le tue condizioni potrebbero peggiorare se usati in modo errato.

3. Mio padre beve già da 15 anni. Al momento sta cercando di smettere e non beve da una settimana, e ha iniziato a confondere i sogni con la realtà. Non parla in fretta, afferra un filo e in questo, esteriormente, siamo completamente sani di mente e ragionevoli. A volte dice di aver parlato con qualcuno, ma questa persona non esiste nella realtà. Cosa gli consiglierai?

Ho grandi dubbi sulla sanità mentale di mio padre; secondo tutte le indicazioni, ha un disturbo del sistema nervoso associato all'assunzione incontrollata di alcol. Devi andare con lui a un appuntamento con un medico esperto.

Allucinazioni alcoliche

Le allucinazioni alcoliche sono una delle componenti delle psicosi alcoliche. Psicosi alcolica, che si sviluppa con l'assunzione costante di alcol ed è caratteristica di quelle persone che soffrono degli stadi 2 e 3 dell'alcolismo. Le allucinazioni alcoliche differiscono dalle altre psicosi nella loro grande varietà. Possono essere piuttosto complessi o possono essere molto semplici con un numero limitato di caratteri. Di solito si tratta di allucinazioni visive, sebbene a volte ci siano forme uditive e tattili. Tutte le trame sono identiche e per lo più incubi. A volte possono esserci visioni di ubriachezza o persino un tema erotico.

Nelle loro visioni, le persone appaiono di dimensioni enormi, sotto forma di mostri, animali di dimensioni enormi (o molto piccole). Sono queste allucinazioni che si intersecano con il delirio. I deliri sono molto spesso di natura aggressiva e il paziente può raccontare nuovamente la visione (deliri allucinatori). Molto spesso, il paziente durante questo è inerente a uno stato di paura, che può essere intervallato da alcune manifestazioni inappropriate e umorismo primitivo. Pertanto, esternamente, il paziente corrisponde a ciò che si vede nelle allucinazioni: può scappare dall'inseguimento, nascondersi, combattere, buttare via qualcosa o qualcuno da sé. Molto spesso, tali violazioni si intensificano e compaiono nell'oscurità. Durante le ore diurne, di regola, la malattia si attenua. Questo può durare da 2 a 5 giorni. Dopo la fine dell'assunzione di alcol, il paziente diventa depresso.

Poni la domanda in modo anonimo: cancella risposta

Psicosi alcolica

La psicosi alcolica è una grave condizione mentale. È pericoloso con lo sviluppo di conseguenze molto gravi che possono portare a una morte rapida..

Per evitare le conseguenze più gravi, è necessario consultare urgentemente un narcologo ed essere ricoverato in ospedale.

Da molti anni trattiamo psicosi alcoliche in persone di diverse fasce d'età, uomini e donne..

Cos'è la psicosi alcolica e come affrontarla?

Cos'è la psicosi alcolica

La psicosi alcolica è un nome generalizzato per tutte le psicosi che derivano dal bere pesante. Gli studi hanno dimostrato che i disturbi metabolici giocano un ruolo enorme nell'origine dell'alcolismo e dell'ubriachezza. In particolare, questo è direttamente correlato a un cambiamento nell'equilibrio delle vitamine B e C, questo è dovuto alla patogenesi dell'alcolismo. Inoltre, un ruolo importante è svolto da un cambiamento nella quantità di elementi come il sodio nel sangue e il cloro. Quindi le persone che bevono spesso alcol sperimentano sbalzi d'umore costanti e talvolta rapidi, gli scienziati hanno suggerito che le cause della malattia alcolica sono dovute a uno squilibrio tra adrenocromo e adrenalina.

Non tutti riconoscono un disturbo biochimico come fattore eziologico. Alcuni scienziati ritengono che tali cambiamenti possano verificarsi nel processo di ubriachezza e alcolismo. Non possono essere la causa della malattia, ma solo il risultato, cioè fattori di natura patogenetica. Il temperamento è la più alta attività nervosa di una persona; svolge un ruolo importante nella psiche umana. Ad alcuni piacciono le compagnie rumorose, contattano facilmente altre persone, altri, al contrario, preferiscono la solitudine, la solitudine, ma entrambi possono avere una voglia matta di ubriachezza e alcolismo, anche se le loro motivazioni saranno diverse.

Molti scienziati ritengono che l'indebolimento del sistema immunitario del corpo svolga un ruolo enorme nella formazione delle psicosi in molte persone. Alcuni credono che le ghiandole endocrine svolgano un ruolo importante nell'emergere del desiderio di alcol e di un'ulteriore dipendenza da esso. Abbiamo elencato i fattori che influenzano e contribuiscono allo sviluppo di alcolismo, ubriachezza, a seguito della quale si verifica la psicosi alcolica. Ma dobbiamo presumere che in ogni caso specifico, il loro impatto sarà diverso. In un caso, una cosa, nell'altro, la totalità di tutti questi principi negativi.

Studio delle psicosi alcoliche

Ora scienziati di tutti i paesi stanno studiando la patogenesi dell'alcolismo. I principali sintomi che caratterizzano l'alcolismo sono il desiderio di euforia, dipendenza mentale e fisica e, in alcuni casi, il desiderio di benessere fisico. A causa di una diminuzione dello sfondo dell'umore di una persona e tende all'euforia. L'effetto dell'euforia è in qualche modo ridotto nell'alcolismo cronico, questo è ciò che porta all'assunzione di dosi aggiuntive di alcol, in altre parole, una persona perde il controllo sulla quantità di alcol consumata. Come hanno dimostrato studi recenti con la partecipazione di alcuni enzimi, una quantità abbastanza grande di alcol viene metabolizzata e questi stessi enzimi si trovano nel corpo. Ciò è dovuto al fatto che con l'alcolismo questo processo è notevolmente disturbato. Grande importanza nel verificarsi di alcolismo è attribuita a un cambiamento nel livello di zucchero nel sangue, nonché a una violazione del metabolismo vitaminico, che causa la cosiddetta fame e in conseguenza della quale una persona è attratta dall'alcol, a seguito della quale si verifica la psicosi alcolica.

Particolare attenzione è rivolta allo stato funzionale del sistema nervoso autonomo con una predominanza dell'azione delle sue divisioni parasimpatiche simpatiche. Il rilascio di norepinefrina nel flusso sanguigno, e aumentato, è il risultato del consumo costante di alcol. Se una persona smette completamente di consumare alcol, la produzione di questo neurotrasmettitore continua e il suo utilizzo diminuisce. Di conseguenza, nel mesencefalo, o meglio nell'ipotalamo, si formano prodotti metabolici intermedi: le dopamine, che, come si è scoperto, sono coinvolte nella formazione della sindrome da sbornia.

Astinenza

La sindrome da astinenza (postumi di una sbornia) è il sintomo principale della dipendenza fisica. Si verifica dopo aver bevuto molto o intossicato da alcol e procede principalmente sullo sfondo della depressione. Pertanto, alcuni autori suggeriscono che molto probabilmente si basa sulla depressione farmacogenica, che molto spesso è mascherata da varie anomalie reattive e somatiche. Il desiderio di sbarazzarsi di insonnia, pensieri suicidi, ansia, umore depresso, nonché sintomi somatici come debolezza, debolezza, dolore, spinge una persona a riprendere l'alcol.

Psicosi alcolica con allucinazioni

L'allucinosi alcolica è una delle poche psicosi alcoliche comuni. A differenza di psicosi come "delirium tremens", quando i pazienti "vedono", allora con l'allucinosi alcolica "sentono qualcosa", cioè hanno allucinazioni sonore, uditive, verbali. Inoltre, con un'allucinosi alcolica, i pazienti sono più ansiosi, paurosi, spaventati che mai e questi sentimenti prevalgono su tutti gli altri. Gli psicologi sono sicuri che sia questa psicosi che "raggiunge" in un periodo acuto di sbornia o al culmine di un'abbuffata. Questa allucinosi è chiamata classica e dura da 2 giorni a 1 mese e talvolta da 3 a 15 giorni..

La psicosi delirante alcolica è una forma di psicosi, per la quale la priorità nella clinica è paranoica, in altre parole l'affetto dell'ansia, il delirio della persecuzione. Questo tipo di psicosi inizia a svilupparsi nelle persone che bevono da molto tempo, nelle fasi 2-3 dell'alcolismo. Gli scienziati hanno identificato diversi tipi di psicosi alcoliche, ma sono accomunati da un sintomo comune di impulsività, cioè la repentinità delle azioni è dovuta all'effetto.

I più importanti in questa serie sono i deliri di persecuzione alcolici paranoici o alcolici. Durante un periodo forzato di "sobrietà" o al culmine di un'abbuffata, una persona inizia improvvisamente a sviluppare la paura di essere perseguitata da persone reali o personaggi immaginari. Questa condizione è causata da allucinazioni (il più delle volte visive, che si verificano la sera), paure. Il paziente può improvvisamente saltare, correre, nascondersi. Quindi dal nascondersi, può provare a "difendere". Può durare da 5 giorni a 1,5 mesi. Molto spesso questa sottospecie di psicosi alcolica può passare da una fase acuta a una protratta. Nel tempo, le allucinazioni possono diventare più inespressive e una persona inizia a sviluppare sospetti, gradualmente inizia a rifiutarsi di comunicare con altre persone.

Psicosi alcolica con delirio di gelosia

Per le famiglie che bevono, il terzo tipo di psicosi delirante è il più grave: il delirio alcolico della gelosia. L'intera famiglia deve convivere con questa psicosi. Questa è una forma caratteristica di psicosi alcolica in tutti gli alcolisti di età superiore ai 40 anni e questo vale per chi beve "non fino alla perdita dell'aspetto umano" ma costantemente. Se i due tipi di psicosi alcolica di cui sopra erano associati direttamente a un paziente specifico, allora questa psicosi era associata alla personalità di sua moglie, che sembra al paziente un traditore sotto l'influenza di un disturbo mentale. Il paziente si insospettisce, vede illusioni verbali, ma la cosa più pericolosa sono le possibili azioni violente contro moglie e figli, spesso si tratta di omicidio. Questa aggressione è molto raramente diretta a un rivale immaginario. È una psicosi cronica, con brevi periodi di remissione che si accorciano con l'uso continuato di alcol..

Le conseguenze della psicosi alcolica

L'encefalopatia alcolica è un ampio gruppo di psicosi alcoliche, in cui i disturbi neurologici sono combinati con disturbi mentali. La stagione preferita dell'encefalopatia alcolica è la primavera e l'estate, poiché lo sviluppo richiede una combinazione di patologia neurologica, la malattia dei cosiddetti amanti "esperti" dell'alcol è 2-3 stadi dell'alcolismo. Questo gruppo comprende la pseudo paralisi alcolica e la psicosi di Korsakov, così come l'encefalopatia di Gaie-Wernicke. Questa malattia è protratta e si sviluppa nel tempo..

Intossicazione patologica (psicosi acuta) - si sviluppa molto rapidamente e improvvisamente quando si assumono piccole dosi di alcol. La psicosi acuta è abbastanza spesso accompagnata da aggressività e agitazione motoria. Alcune scuole psichiatriche, per qualche motivo, non includono l'intossicazione patologica nell'elenco delle psicosi alcoliche.

Lo stato di delirio alcolico. Sintomi: deliri di impatto immaginario, allucinazioni uditive e visive. Questo è un annebbiamento della coscienza. Esternamente, il paziente sembra piuttosto agitato. Teso, ha il desiderio di scappare o nascondersi. Cerca di difendersi, come gli sembra, da nemici, banditi, mostri, una specie di demoni che compaiono nella sua immaginazione completamente malsana.

Domande sulla psicosi alcolica

1. Buon pomeriggio! Ho una domanda per te: per favore dimmi i prerequisiti per "delirium tremens" se una persona si nasconde in casa e corre, se picchia la moglie la sera e la mattina non ricorda nulla di questo. Il medico inglese pensa che mio marito sia andato troppo oltre. Mi piacerebbe sentire cosa hai da dire su questo? Grazie.

La condizione descritta ha iniziato a manifestarsi dopo una lunga abbuffata, e più specificamente sullo sfondo di una sindrome da sbornia con insonnia, mentre ha una sensazione di ansia la sera e la notte, a seguito della quale parla di alcune idee deliranti di persecuzione, che sono accompagnate da allucinazioni uditive e visive, allora hai assolutamente ragione. Le azioni di una persona sono scarsamente controllate da lui e si realizzano in caso di grave intossicazione da alcol (psicosi alcolica), e quindi non vengono ricordate.

2. Ciao... per favore, dai qualche consiglio sul mio problema. Mi chiamo Dmitry, ho 23 anni studiando all'università... bevo alcolici da parecchio tempo con i miei amici... andrebbe tutto bene... ma recentemente nelle ultime due settimane... qualcosa non andava nella mia testa... ho iniziato a percepire il mondo in modo diverso... tutto ha cominciato a irritare, a deprimere una sorta di inibizione mentale... silenzio... alcune strane immagini appaiono quando vado a letto e non riesco a dormire abbastanza per molto tempo... quindi non dormo abbastanza tutto il tempo... anche il mio battito cardiaco è aumentato... non riesco a mangiare affatto... molto spesso ne voglio uno entrare in me stesso... e lì nella mia testa... sembra che qualcuno stia conducendo una conversazione... facendo e rispondendo a tutto per me. Un mio amico mi ha consigliato di prendere un blando sedativo, dubito che mi aiuterà. Cosa ne pensi di questo, forse tutto questo parla della fase iniziale della schizofrenia,... altrimenti... i pensieri su questo non mi lasciano,... Cosa si può fare? Per evitare tutti i tipi di conseguenze. Grazie mille in anticipo.

I sintomi descritti possono essere osservati sia nella psicosi alcolica che nella malattia mentale. Ti consiglierei di andare a un appuntamento con uno psichiatra-narcologo. Non usare mai farmaci psicotropi su consiglio dei tuoi amici, poiché le tue condizioni potrebbero peggiorare se usati in modo errato.

3. Mio padre beve già da 15 anni. Al momento sta cercando di smettere e non beve da una settimana, e ha iniziato a confondere i sogni con la realtà. Non parla in fretta, afferra un filo e in questo, esteriormente, siamo completamente sani di mente e ragionevoli. A volte dice di aver parlato con qualcuno, ma questa persona non esiste nella realtà. Cosa gli consiglierai?

Ho grandi dubbi sulla sanità mentale di mio padre; secondo tutte le indicazioni, ha un disturbo del sistema nervoso associato all'assunzione incontrollata di alcol. Devi andare con lui a un appuntamento con un medico esperto.

Allucinazioni alcoliche

Le allucinazioni alcoliche sono una delle componenti delle psicosi alcoliche. Psicosi alcolica, che si sviluppa con l'assunzione costante di alcol ed è caratteristica di quelle persone che soffrono degli stadi 2 e 3 dell'alcolismo. Le allucinazioni alcoliche differiscono dalle altre psicosi nella loro grande varietà. Possono essere piuttosto complessi o possono essere molto semplici con un numero limitato di caratteri. Di solito si tratta di allucinazioni visive, sebbene a volte ci siano forme uditive e tattili. Tutte le trame sono identiche e per lo più incubi. A volte possono esserci visioni di ubriachezza o persino un tema erotico.

Nelle loro visioni, le persone appaiono di dimensioni enormi, sotto forma di mostri, animali di dimensioni enormi (o molto piccole). Sono queste allucinazioni che si intersecano con il delirio. I deliri sono molto spesso di natura aggressiva e il paziente può raccontare nuovamente la visione (deliri allucinatori). Molto spesso, il paziente durante questo è inerente a uno stato di paura, che può essere intervallato da alcune manifestazioni inappropriate e umorismo primitivo. Pertanto, esternamente, il paziente corrisponde a ciò che si vede nelle allucinazioni: può scappare dall'inseguimento, nascondersi, combattere, buttare via qualcosa o qualcuno da sé. Molto spesso, tali violazioni si intensificano e compaiono nell'oscurità. Durante le ore diurne, di regola, la malattia si attenua. Questo può durare da 2 a 5 giorni. Dopo la fine dell'assunzione di alcol, il paziente diventa depresso.

Psicosi sullo sfondo dell'alcolismo: manifestazioni e conseguenze

Le persone che soffrono di alcolismo da molti anni, dopo una lunga abbuffata, sviluppano una malattia come la psicosi alcolica. In precedenza, questa condizione non era considerata una malattia, ma dopo lunghe ricerche si è scoperto che la malattia ha diversi tipi e ha un effetto negativo sul sistema nervoso centrale. La psicosi richiede diagnosi e trattamento immediato. in alcuni casi, la mancanza di intervento medico può essere fatale.

Cos'è la psicosi alcolica e perché si verifica

Con l'uso prolungato di prodotti contenenti alcol, si sviluppa un'intossicazione generale del corpo, le funzioni del cervello e del sistema nervoso centrale vengono interrotte. Le persone che hanno bevuto alcolici per 5 anni o più hanno disturbi metabolici. Sullo sfondo di tali cambiamenti nel corpo, si sviluppa gradualmente la psicosi alcolica, che dura fino a 7-10 giorni, ma quanto tempo durerà, quanto durerà in ogni caso è impossibile dirlo con certezza.

Molto spesso, la malattia si manifesta dopo una brusca cessazione del consumo di alcol dopo 1-5 giorni sullo sfondo di gravi sintomi di astinenza. In alcuni casi, con il consumo eccessivo di alcol e l'uso di bevande di bassa qualità o surrogati, la malattia si manifesta al culmine del bere forte.

Le cause della malattia sono:

  • uso a lungo termine di prodotti contenenti etanolo, fasi 2 e 3 dell'alcolismo;
  • predisposizione genetica;
  • ha subito gravi infezioni cerebrali o traumi, malattie somatiche;
  • ambiente sociale e condizioni di vita.

Tenendo conto delle caratteristiche dell'organismo, del grado di danno agli organi interni, del tipo psicologico di una persona, della presenza di stress, ecc., I sintomi della malattia e la sua durata possono essere diversi.

Sintomi e diagnosi di psicosi alcolica

I sintomi della malattia differiscono a seconda del tipo di psicosi. Ma i segni generali della psicosi alcolica compaiono diversi giorni dopo aver interrotto l'uso di bevande alcoliche. Lo stato mentale di una persona peggiora gradualmente, il sonno è disturbato, i tremori degli arti, la sudorazione, l'ansia costante, compaiono paure infondate.

Una diagnosi prematura e la mancanza di cure mediche portano allo sviluppo della malattia. Compaiono insonnia, illusioni visive, in cui una persona vede insetti, piccoli animali e creature inesistenti che lo attaccano. Si sviluppano deliri e allucinazioni, confusione e completo disorientamento.

La malattia può essere diagnosticata solo esaminando il paziente e raccogliendo dati. La presenza del 2 ° e 3 ° stadio di alcolismo e la precedente abbuffata, durata almeno 10 giorni, delimitano le psicosi derivanti dal consumo di alcol da altre malattie mentali.

Classificazione della psicosi alcolica

Secondo il quadro clinico, le psicosi nell'abuso di alcol sono suddivise in diversi tipi:

  • delirium tremens (delirium);
  • psicosi delirante, paranoica;
  • allucinosi;
  • La psicosi di Korsakov;
  • encefalopatia alcolica;
  • epilessia alcolica.

Il delirium tremens, o delirium, è la psicosi metallo-alcolica più comune tra i pazienti con tossicodipendenza. Questa malattia si verifica sullo sfondo dei sintomi di astinenza dopo 1-3 giorni, dura da alcune ore a 7 giorni. È accompagnato da disturbi del sonno fino a insonnia, sudorazione, tremori, ansia e paure, allucinazioni, disturbi del battito cardiaco e respirazione.

Un paziente in questo stato è in grado di infliggere danni fisici a se stesso, compreso il suicidio. E rappresenta anche una minaccia per gli altri.

Questa malattia si manifesta in varie forme, da lievi a atipiche. La morte è possibile nelle crisi di malattie gravi.

Le psicosi deliranti si sviluppano negli uomini con una lunga storia di consumo di bevande alcoliche contenenti (più di 10 anni) e quasi mai nelle donne. Con frequenti sintomi di astinenza, insonnia, ansia e paura costanti, si sviluppa il delirio paranoico acuto, in cui una persona afferma di essere osservata, vuole ucciderlo, ecc..

Il paranoico acuto si sviluppa rapidamente, in pochi giorni. La forma protratta si sviluppa molto lentamente e dura diversi mesi. Il comportamento di un uomo dall'esterno sembra normale, ma diventa diffidente, sospetta tutti e limita drasticamente il contatto con le altre persone.

Negli uomini di 40-50 anni di tipo nevrotico, il paranoico alcolico si manifesta come delirio di gelosia. Questa condizione dura per anni. L'uomo è sicuro che sua moglie lo tradisca, ritarda costantemente, nascondendogli qualcosa. Comincia a seguirla, vede qualsiasi piccola cosa come conferma delle sue ipotesi. Tali pazienti rappresentano un pericolo per le loro mogli..

L'allucinosi si verifica meno frequentemente del delirium tremens, ma è al secondo posto tra le psicosi causate dall'uso di etanolo. Si sviluppa durante il binge drinking oi sintomi di astinenza. È caratterizzato da allucinazioni uditive, raramente visive.

Il paziente è ben orientato, consapevole della sua posizione, del suo tempo e rende conto di tutto ciò che accade, ma allo stesso tempo sente costantemente voci. Grida o sussurri sono minacciosi, la persona diventa nervosa, impaurita, cerca di difendersi. Questa condizione dura da un mese a un anno, ma in alcuni casi dura diversi anni..

La psicosi di Korsakov è una malattia cronica. Si manifesta dopo una grave forma di delirium tremens o encefalopatia nelle donne che bevono a lungo. I sintomi di questa forma della malattia sono specifici. Il paziente è caratterizzato da amnesia e disorientamento amnesico. Allo stesso tempo, la donna conserva le critiche sullo stato della memoria e cerca di nasconderle agli altri..

Durante la sindrome di Korsakov si sviluppa la neurite degli arti inferiori e superiori, seguita da atrofia muscolare.

L'encefalopatia si manifesta contemporaneamente con disturbi mentali e neurologici. Ha una forma cronica, si sviluppa al passaggio dal 2 ° stadio dell'alcolismo al 3 °.

La malattia è caratterizzata da perdita di peso, mancanza di appetito, dolore nella regione epigastrica. Le condizioni del paziente si deteriorano costantemente, si manifestano vari disturbi mentali, in alcuni casi, demenza e pseudoparalisi. Questo tipo di psicosi ha un alto tasso di mortalità..

L'epilessia alcolica si verifica durante il binge drinking o è una delle manifestazioni del delirio acuto. Le convulsioni non sono diverse dall'epilessia. Le convulsioni più gravi si verificano quando l'alcol viene interrotto bruscamente. I passaggi per controllare un attacco sono gli stessi dell'epilessia..

Dopo una completa cessazione dell'uso di alcol, gli attacchi passano.

Trattamento della psicosi alcolica

Le psicosi alcoliche acute e croniche richiedono un trattamento in un reparto di degenza di una clinica narcologica. A seconda delle condizioni del paziente e del tipo di psicosi, il trattamento farmacologico viene selezionato individualmente. Molto spesso richiesto:

  • terapia infusionale per disintossicare il corpo;
  • l'uso di farmaci nootropici in combinazione con farmaci psicotropi;
  • sollievo dalle allucinazioni;
  • terapia vitaminica potenziata.

Il trattamento della psicosi dopo aver bevuto a casa non è raccomandato e può essere pericoloso per la vita e la salute del paziente e degli altri. Sintomi come aggressività, tentato suicidio e danno possono non comparire immediatamente, ma piuttosto durante il trattamento.