Antipsicotici: elenco

Questi farmaci psicotropi sono usati principalmente per trattare la psicosi, a piccole dosi sono prescritti per non psicotici (condizioni nevrotiche, psicopatiche). Tutti gli antipsicotici hanno un effetto collaterale dovuto al loro effetto sul livello di dopamina nel cervello (una diminuzione, che porta a fenomeni di parkinsonismo da farmaco (sintomi extrapiramidali). I pazienti hanno rigidità muscolare, tremori di varia gravità, ipersalivazione, comparsa di ipercinesia orale, spasmo torsionale, ecc. A questo proposito, nel trattamento dei neurolettici, vengono prescritti correttori aggiuntivi come cyclodol, artan, PK-merz, ecc..

L'aminazina (clorpromazina, largactil) è il primo farmaco ad azione neurolettica, dà un effetto antipsicotico generale, è in grado di fermare i disturbi deliranti e allucinatori (sindrome allucinatorio-paranoide), nonché l'agitazione maniacale e, in misura minore, catatonica. Con un uso prolungato, può causare depressione, disturbi simili al parkinson. La forza dell'azione antipsicotica della clorpromazina nella scala condizionale per la valutazione dei neurolettici è considerata come un punto (1.0). Ciò consente di confrontarlo con altri antipsicotici (Tabella 4).

Tabella 4. Elenco dei neurolettici

NeuroletticoCoefficiente di aminazinaDose giornaliera in ospedale, mg
Aminazina1.0200-1000
Tisercin1.5100-500
Leponex2.0100-900
Melleril1.550-600
Truxal2.030-500
Neuleptil1.5100-300
Clopixol4.525-150
Seroquel1.075-750
Eteperazina6.020-100
Triftazin10.010-100
Aloperidolo30.06-100
Fluanksol20.03-18
Olanzapine30.05-20
Ziprasidone (zeldox)2.080-160
Rispolept75.02-8
Moditen35.02-20
Pipotiazina7.030 - 120
Mazheptil15.05-60
Eglonil0,5400-2000
Amisulpiride (solian)1.0150-800

La propazina è un farmaco ottenuto per eliminare l'effetto depressivo della clorpromazina eliminando l'atomo di cloro dalla molecola di fenotiazina.

Equivalenti di clorpromazina e aloperidolo

  • La clorpromazina equivalente (o, rispettivamente, aloperidolo) è un indicatore di quante volte un dato neurolettico è più attivo in termini di azione principale (antipsicotica, extrapiramidale), rispettivamente, della clorpromazina o dell'aloperidolo. Serve per valutare la dose appropriata per il paziente e per standardizzare gli studi sull'efficacia e gli effetti collaterali degli antipsicotici.

Secondo il concetto americano di "clorpromazina o equivalenti di aminazina", l'efficacia di tutti gli antipsicotici è praticamente la stessa quando si usano dosi adeguate, il cui livello è determinato dalla potenza individuale dell'azione antipsicotica del farmaco. A questo proposito, tutti gli antipsicotici possono essere considerati intercambiabili..

Per gli antipsicotici atipici, poiché, oltre al blocco dei recettori D2, hanno anche un altro meccanismo d'azione: il blocco dei recettori 5-HT2, gli equivalenti della clorpromazina vengono somministrati per l'azione antipsicotica.

Concetti correlati

I farmaci possono avere effetti negativi o stimolare il sistema riproduttivo. Nella visita medica forense, il rapporto sessuale è considerato come un'unità di attività sessuale.

Α-Pirrolidinopentiophenone (alfa-pirrolidinopentiophenone or alpha-pyrrolidinovalerophenone, abbreviato α-PVP, from the English α-pyrrolidinovalerophenone) è uno psicostimolante sintetico della classe dei catinoni, che è un analogo del desmetile della classe del pirovalerone e rappresentante del nuovo, MDPV, MPPP, MDPPP, così come lo stesso pyrovaleron). La stimolazione del sistema nervoso centrale è dovuta ad un aumento della produzione e del rilascio di dopamina e norepinefrina.

Antipsicotici: elenco

Questi farmaci psicotropi sono usati principalmente per trattare la psicosi, a piccole dosi sono prescritti per condizioni non psicotiche (condizioni nevrotiche, psicopatiche). Tutti gli antipsicotici hanno un effetto collaterale dovuto al loro effetto sul livello di dopamina nel cervello (una diminuzione, che porta a fenomeni di parkinsonismo da farmaco (sintomi extrapiramidali). I pazienti hanno rigidità muscolare, tremori di varia gravità, ipersalivazione, comparsa di ipercinesia orale, spasmo torsionale, ecc. A questo proposito, nel trattamento dei neurolettici, vengono prescritti correttori aggiuntivi come cyclodol, artan, PK-merz, ecc..

L'aminazina (clorpromazina, largactil) è il primo farmaco ad azione neurolettica, dà un effetto antipsicotico generale, è in grado di fermare i disturbi deliranti e allucinatori (sindrome allucinatorio-paranoide), nonché l'agitazione maniacale e, in misura minore, catatonica. Con un uso prolungato, può causare depressione, disturbi simili al parkinson. La forza dell'azione antipsicotica della clorpromazina nella scala condizionale per la valutazione dei neurolettici è considerata come un punto (1.0). Questo ci permette di confrontarlo con altri antipsicotici (Tabella 4).

Tabella 4. Elenco degli antipsicotici

NeuroletticoCoefficiente di aminazinaLa dose giornaliera in ospedale, mg
Aminazina1.0200-1000
Tisercin1.5100-500
Leponex2.0100-900
Melleril1.550-600
Truxal2.030-500
Neuleptil1.5100-300
Clopixol4.525-150
Seroquel1.075-750
Eteperazina6.020-100
Triftazin10.010-100
Aloperidolo30.06-100
Fluanksol20.03-18
Olanzapine30.05-20
Ziprasidone (zeldox)2.080-160
Rispolept75.02-8
Moditen35.02-20
Pipotiazina7.030 - 120
Mazheptil15.05-60
Eglonil0,5400-2000
Amisulpiride (solian)1.0150-800

La propazina è un farmaco ottenuto per eliminare l'effetto depressivo della clorpromazina eliminando l'atomo di cloro dalla molecola di fenotiazina. Dà un effetto sedativo e anti-ansia nei disturbi nevrotici e d'ansia, in presenza di una sindrome fobica. Non causa parkinsonismo pronunciato, non ha un effetto efficace su deliri e allucinazioni.

La tizercina (levomepromazina) ha un effetto anti-ansia più pronunciato rispetto alla clorpromazina, è usata per trattare i disturbi affettivo-deliranti, a piccole dosi ha un effetto ipnotico nel trattamento delle nevrosi.

I farmaci descritti appartengono a derivati ​​alifatici della fenotiazina, disponibili in compresse da 25, 50, 100 mg, nonché in fiale per somministrazione intramuscolare. Dose orale massima 300 mg / giorno.

Teralen (alimemazina) è stato sintetizzato più tardi di altri neurolettici fenotiazinici della serie alifatica. Attualmente è prodotto in Russia con il nome "teraligen". Ha un effetto sedativo molto lieve, combinato con un leggero effetto attivante. Allevia manifestazioni di psicosindrome autonomica, paure, ansia, disturbi ipocondriaci e senestopatici del registro nevrotico, ed è indicato per disturbi del sonno e manifestazioni allergiche. A differenza della clorpromazina, non influenza il delirio e le allucinazioni.

Antipsicotici atipici (atipici)

Il sulpiride (egloil) è il primo farmaco di struttura atipica, sintetizzato nel 1968. Non ha effetti collaterali di azione pronunciati, è ampiamente utilizzato per il trattamento di disturbi mentali somatizzati, con sindromi ipocondriache, senestopatiche, ha un effetto di azione attivante.

Solian (amisulpiride) ha un'azione simile a eglonil, è indicato per il trattamento di condizioni con ipobulia, manifestazioni apatiche e per il sollievo dei disturbi deliranti allucinatori.

La clozapina (leponex, azaleptina) non ha effetti collaterali extrapiramidali, mostra un marcato effetto sedativo, ma a differenza della clorpromazina non provoca depressione, è indicata per il trattamento delle sindromi allucinatorie-deliranti e catatoniche. Complicanze note sotto forma di agranulocitosi.

Olanzapina (Zyprexa) è usata per il trattamento sia di disturbi psicotici (allucinatori deliranti) sia per il trattamento della sindrome catatonica. Proprietà negativa: lo sviluppo dell'obesità con un uso prolungato.

Risperidone (rispolept, speridan) è l'antipsicotico più utilizzato del gruppo atipico. Ha un effetto generale di interruzione sulla psicosi, nonché un effetto elettivo sui sintomi allucinatorio-deliranti, sintomi catatonici, stati ossessivi.

Rispolept-Consta è un farmaco a lunga durata d'azione che fornisce la stabilizzazione a lungo termine delle condizioni del paziente e allevia con successo le sindromi allucinatorie-paranoidi acute della genesi endogena (schizofrenia). Disponibile in bottiglie da 25; 37,5 e 50 mg, somministrati per via parenterale ogni tre o quattro settimane.

Il risperidone, come l'olanzapina, causa una serie di complicanze avverse a carico dei sistemi endocrino e cardiovascolare, che in alcuni casi richiede l'interruzione del trattamento. Il risperidone, come tutti gli antipsicotici, la cui lista aumenta di anno in anno, può causare complicazioni neurolettiche fino all'NNS. Basse dosi di risperidone sono usate per trattare disturbi ossessivo-compulsivi, disturbi fobici persistenti e sindrome ipocondriaca.

La quetiapina (Seroquel), come altri antipsicotici atipici, ha un tropismo sia per i recettori dopaminergici che per quelli serotoninergici. È usato per trattare sindromi allucinatorie, paranoidi, eccitazione maniacale. Registrato come farmaco con attività stimolante antidepressiva e moderatamente espressa.

Ziprasidone è un farmaco che agisce sui recettori 5-HT-2, sui recettori dopaminergici D-2 e ha anche la capacità di bloccare la ricaptazione della serotonina e della norepinefrina. A questo proposito, è usato per trattare disturbi allucinatorio-deliranti acuti e affettivi. Controindicato in presenza di patologie dal sistema cardiovascolare, con aritmie.

L'aripiprazolo è usato per trattare tutti i tipi di disturbi psicotici, ha un effetto positivo sul ripristino delle funzioni cognitive nel trattamento della schizofrenia.

Il sertindolo è paragonabile all'aloperidolo in termini di attività antipsicotica, è indicato anche per il trattamento dell'apatia pigra, migliora le funzioni cognitive e ha attività antidepressiva. Sertindolo deve essere usato con cautela quando indica una malattia cardiovascolare, può causare aritmie.

Invega (paliperidone in compresse a rilascio prolungato) è usato per prevenire le esacerbazioni di sintomi psicotici (sintomi allucinatori-deliranti, catatonici) in pazienti con schizofrenia. L'incidenza degli effetti collaterali è paragonabile a quella del placebo.

Recentemente, si sono accumulati materiali clinici che indicano che gli antipsicotici atipici non hanno una superiorità significativa rispetto a quelli tipici e sono prescritti nei casi in cui gli antipsicotici tipici non portano a un miglioramento significativo delle condizioni del paziente (B.D. Tsygankov, E.G. Agasaryan, 2006, 2007).

Derivati ​​piperidinici della serie fenotiazinica

La tioridazina (Melleril, Sonapax) è stata sintetizzata per ottenere un farmaco che, avendo le proprietà della clorpromazina, non provocherebbe dubbi pronunciati e non darebbe complicazioni extrapiramidali. L'azione antipsicotica selettiva affronta stati di ansia, paura, ossessione. Il farmaco ha un effetto attivante.

Neuleptil (Propericiazina) rivela uno spettro ristretto di attività psicotropa volta a fermare le manifestazioni psicopatiche con eccitabilità, irritabilità.

Derivati ​​della piperazina della fenotiazina

La triftazina (stelazina) è molte volte superiore alla clorpromazina nel suo effetto antipsicotico, ha la capacità di fermare il delirio, allucinazioni, pseudoallucinazioni. È indicato per il trattamento di mantenimento a lungo termine degli stati deliranti, comprese le strutture paranoidi. A piccole dosi, ha un effetto attivante più pronunciato della tioridazina. Efficace nel trattamento dei disturbi ossessivo-compulsivi.

L'etaperazina è simile nell'azione alla triftazina, ha un effetto stimolante più lieve, è indicata nel trattamento dei fenomeni di allucinosi verbale, disturbi affettivo-deliranti.

La fluorofenazina (moditen, liogen) allevia i disturbi deliranti allucinatori, ha un lieve effetto di disinibizione. Il primo farmaco ad essere utilizzato come farmaco a lunga durata d'azione (moditen-depot).

La tioproperazina (mazheptil) ha un potente effetto antipsicotico di riduzione della psicosi. Di solito il mazheptil viene prescritto quando il trattamento con altri antipsicotici non ha effetto. A piccole dosi, il mazheptil è utile per il trattamento dei disturbi ossessivo-compulsivi con rituali complessi.

Derivati ​​del butirrofenone

L'aloperidolo è l'antipsicotico più potente e ha un ampio spettro d'azione. Sopprime tutti i tipi di eccitazione (catatonica, maniacale, delirante) più velocemente della triftazina ed elimina più efficacemente le manifestazioni allucinatorie e pseudoallucinatorie. È indicato per il trattamento di pazienti con automatismi mentali. È utilizzato nel trattamento dei disturbi onirico-catatonici. A piccole dosi trova largo impiego nel trattamento di disturbi simil nevrotici (disturbi ossessivo-compulsivi, sindromi ipocondriache, senestopatia). Il farmaco viene utilizzato sotto forma di compresse, soluzione per iniezione intramuscolare, in gocce.

L'aloperidolo-decanoato è un farmaco a rilascio prolungato per il trattamento degli stati deliranti e allucinatori-deliranti; indicato nei casi di sviluppo di deliri paranoici. L'aloperidolo, come il mazheptil, causa gravi effetti collaterali con rigidità, tremore, un alto rischio di sviluppare la sindrome neurolettica maligna (SNM).

Il trisedil (trifluperidolo) è simile in azione all'aloperidolo, ma la sua azione è più potente. Più efficace nella sindrome dell'allucinosi verbale persistente (schizofrenia allucinatoria-paranoide). Controindicato nelle lesioni organiche del sistema nervoso centrale.

Derivati ​​del tioxantene

Truxal (clorprotixene) è un neurolettico con effetto sedativo, ha un effetto anti-ansia, è efficace nel trattamento dei disturbi ipocondriaci e senestopatici.

Il fluanksol si distingue per un pronunciato effetto stimolante a piccole dosi nel trattamento dei fenomeni di ipobulia, apatia. In dosi elevate, allevia i disturbi deliranti.

Clopixol ha un effetto sedativo, è indicato nel trattamento degli stati ansiosi-deliranti.

Clopixol-akufaz allevia le esacerbazioni della psicosi, è usato come farmaco a rilascio prolungato.

Effetti collaterali

Antipsicotici tipici (triftazina, ethaperazina, mazheptil, aloperidolo, moditen)

I principali effetti collaterali sono la sindrome neurolettica. I sintomi principali sono i disturbi extrapiramidali con predominanza di disturbi ipo o ipercinetici. I disturbi ipocinetici includono parkinsonismo da farmaci con aumento del tono muscolare, rigidità, rigidità e lentezza del movimento e della parola. I disturbi ipercinetici includono tremore, ipercinesia (coreiforme, atetoide, ecc.). Molto spesso, ci sono combinazioni di disturbi ipo e ipercinetici, espressi in proporzioni diverse. Anche le discinesie si osservano abbastanza spesso e possono essere di natura ipo e ipercinetica. Sono localizzati nella bocca e si manifestano con spasmi dei muscoli della faringe, della lingua e della laringe. In alcuni casi, i segni di acatisia sono espressi con manifestazioni di irrequietezza, irrequietezza motoria. Un gruppo speciale di effetti collaterali è la discinesia tardiva, che si esprime nei movimenti involontari delle labbra, della lingua, del viso, a volte nel movimento coreiforme degli arti. I disturbi autonomici si esprimono sotto forma di ipotensione, sudorazione, disturbi visivi, disturbi disurici. Sono inoltre presenti fenomeni di agranulocitosi, leucopenia, disturbi dell'accomodazione, ritenzione urinaria.

La sindrome neurosettica maligna (MNS) è una complicanza rara ma pericolosa per la vita della terapia neurolettica, accompagnata da condizioni febbrili, rigidità muscolare e disturbi del sistema nervoso autonomo. Questa condizione può portare a insufficienza renale e morte. L'età precoce, l'esaurimento fisico e le malattie intercorrenti possono servire come fattori di rischio per l'NMS. La frequenza ZNS è 0,5-1%.

Antipsicotici atipici

Gli effetti di clozapina, alanzapina, risperidone, aripeprazolo sono accompagnati sia da fenomeni di neurolessia che da cambiamenti significativi nello stato del sistema endocrino, che provocano un aumento del peso corporeo, fenomeni di bulimia, un aumento del livello di alcuni ormoni (prolattina, ecc.), Molto raramente, ma si possono osservare fenomeni ZNS. Con la clozapina, esiste il rischio di crisi epilettiche e agranulocitosi. Seroquel può causare sonnolenza, mal di testa, transaminasi epatiche elevate e aumento di peso.

Qual è il rapporto aminazina

Clorpromazina -... Wikipedia

Antipsicotici - Pubblicità Thorazine (nome commerciale della clorpromazina negli Stati Uniti) Antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi, destinati a... Wikipedia

Neurolettici - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento delle psicosi, in particolare di vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Antipsicotici - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento delle psicosi, in particolare vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Agenti neurolettici - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento delle psicosi, in particolare vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomnici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Antipsicotici - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento delle psicosi, in particolare vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Farmaci antipsicotici - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento di psicosi, in particolare vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Farmaci antipsicotici - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento di psicosi, in particolare vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Agente neurolettico - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento delle psicosi, in particolare vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Farmaco neurolettico - Farmaci antipsicotici, o antipsicotici, farmaci psicotropi destinati principalmente al trattamento delle psicosi, in particolare vari tipi di schizofrenia, nonché disturbi nevrotici, affettivi, dissomici e altri. In precedenza, loro...... Wikipedia

Equivalente di clorpromazina

Equivalente di clorpromazina, in psichiatria. Secondo il concetto americano di "clorpromazina o equivalenti di aminazina", l'efficacia di tutti gli antipsicotici è praticamente la stessa quando si usano dosi adeguate, il cui livello è determinato dalla potenza individuale dell'azione antipsicotica del farmaco. A questo proposito, tutti gli antipsicotici possono essere considerati intercambiabili. La clorpromazina o, rispettivamente, l'aloperidolo equivalente mostra quante volte un dato neurolettico tipico è più attivo in termini di azione principale (antipsicotico, extrapiramidale), rispettivamente, dell'aminazina o dell'aloperidolo.

L'equivalente clorpromazina serve per valutare la dose appropriata per il paziente e per standardizzare gli studi sull'efficacia e gli effetti collaterali degli antipsicotici. Per gli antipsicotici atipici, poiché, oltre al blocco dei recettori D2, hanno anche un altro meccanismo d'azione: il blocco dei recettori 5-HT2, gli equivalenti della clorpromazina vengono somministrati per l'azione antipsicotica. Ad esempio, se 5 mg di flupentixolo hanno circa lo stesso effetto antipsicotico di 100 mg di clorpromazina, si dice che l'equivalente clorpromazina di flupentixolo sia 20. Se 10 mg di proclorperazina ha lo stesso effetto di 5 mg di aloperidolo, allora si dice che l'equivalente di aloperidolo della procloperazina sia 0,5. Una delle possibili tabelle degli equivalenti della clorpromazina.

Clorpromazina (clorpromazina) 1.0

Levomepromazina (tizercina) 1.6

Clozapina (Leponex, Lepotex, Azaleptin) 1.0 (atipico)

Clorprotixene (truxal) 1.5

Peritsiazina (neuleptyl) 5.0

Promazin (propazin) 1.0

Zuclopentixolo (cisordinol, clopixol) 4.0

Perfenazina (ethaperazina, trilafon) 6.0

Trifluoperazina (triftazina, stelazina) 6.0

Haloperidol (Senorm, Haldol) 30.0

Ziprasidone (Zoldex) 3.0

Flupentixol (fluanksol, fluanksol) 20,0

Droperidol (Droleptan) 50,0

Quetiapina (seroquel, seroquin) 1.0

Risperidone (risperdal, rispolept, risset, speridan, rileptide, risdonal) 35,0 (atipico)

Flufenazina (moditen, moditen-depot, fluorofenazina) 35.0

Tioproperazina (mazheptil) 15.0

Olanzapina (Zyprexa) 15,0

Sertindole (sardolect) 20,0 (atipico)

Tiaprid (tiapridal) 1.0

Sulpiride (eglonil, betamax, prosulpin, eglek) 0,5

Amisulpiride (solian) 1.0

Carpipramina (prazinil, defectone) 3.0

Poxapine (poxitane) 4.0

Molindol (moban) 3.0

Metofenazina (frenolone) 7.5

Klimazin (teralen) 3.0

Pimozide (orap) 35.0

Pipotiazina (piportil) 7.0

Sultoprid (barnetil, calpestato) 0,5

Benperidol (frenattilo) 40,0

Zotepin (Lodopin) 1.0

Prochlorperazine (meterazine) 3.0

Trifluoperidolo (trisedil) 40,0

Gli equivalenti di clorpromazina e aloperidolo possono variare ampiamente tra i diversi ricercatori. Ad esempio, in Occidente, l'equivalente aloperidolo accettato della trifluoperazina è circa 0,6-1, non 0,16, come nella tabella seguente. Questa è una buona ragione per non considerare la psichiatria una scienza esatta. La presenza di equivalenti di clorpromazina significa anche che non c'è molta differenza tra la triftazina economica e il fluanxolo costoso..

Aminazine nei giorni feriali

Il risveglio capovolge chilometri di un cervello torturato. Difficilmente riesci a ricordare come girare dall'altra parte. Dopo un paio di minuti, abbassi lentamente le gambe fuori dal letto, scoprendo che puoi ancora camminare.
Un tavolo su ruote si sta già avvicinando al letto, seguito da un'infermiera, un paffuto, brutto sciocco e due inservienti, gravati solo dall'assenza di relazioni causali. La sulfazina, un liquido viscoso giallo velenoso, bolle in coni sul tavolo. Quattro cubi. Proprio sotto la scapola. Quotidiano. Un'ora dopo - nel gluteo. Brutti urti e contusioni rimangono sulla schiena.
Non puoi muovere il tuo corpo, come se un animale stesse afferrando un cucchiaio del cibo offerto, steso sul letto. E dolore. Un intero mare purulento di dolore. Perché, perché tanto dolore?
Spasmo inarcamento del corpo. Se chiudi e apri gli occhi, non vedrai alcuna differenza. Il sonno sulfazina è infinito, come un ciclo di Moebius, e sfaccettato, come i cerchi dell'inferno. Il vecchio Dante guidava senza dubbio...

Sulfazine tiro... Viene anche chiamato "croce", - in quattro punti in cui viene iniettato.

- Malato, dimmi il tuo nome. - dice l'infermiera.
- Kholuzhny, 1534, - devi conoscere il numero a memoria, sul tavolo ci sono bolle con pezzi di gesso appiccicosi su cui sono scarabocchiati i numeri. Nelle bolle ci sono una manciata di compresse gialle, rosse e bianche. Dopo averli mangiati, devi alzarti appena ti corichi e sdraiarti appena ti alzi.
- Medicinali, - scuote il contenuto della fiala nel palmo della mano.
- Sono pieno. Mi sacrifico per il bene degli affamati nella regione del Volga - difficilmente riesco a trovare il desiderio di discutere.
Quando riesci a nascondere le pillole dietro la guancia o in gola, il mondo fiorisce e si riempie di odori. La neve fuori dalla finestra diventa multicolore a causa dell'abbondanza di pillole scartate. Gli uccelli li beccano e poi cadono pesantemente dai rami.
A volte il cachet si attacca alla laringe. Poi devi deglutire, e di nuovo una nebbia grigia copre il cervello.
L'attendente mi torce le mani, sorride brutalmente.
- Bene, scrollati di dosso, shiza.
- Immagina la situazione, sono in uniforme della Gestapo e con uno schmeisser, e tu sei in piedi con il cancro, - continuo a ridacchiare in faccia senza perdere conoscenza, per cui ricevo diversi colpi sensibili.

Durante il giorno, una campana a bassa vibrazione emette un suono continuo. Cena. Indosso le mie pantofole logore e, a testa bassa, delirante per la folla che si trascina, borbotta e singhiozza.
I violenti vengono nutriti separatamente.

Mi siedo a un tavolo accanto a Sleeper. È enorme, più di due metri, ma tranquilla. Una notte, mandò sua moglie addormentata e quattro figli nell'aldilà con cinque colpi di ascia. Poi ha dato fuoco alla casa, e quando sono arrivati ​​i vigili del fuoco, si è inginocchiato e ha letto ad alta voce "Padre nostro".
Sedersi accanto a lui è "normale". "Normale": i detenuti, per il momento, fingono follia. Hanno paura dei dormienti come hanno paura di tutti gli altri veri psicopatici.
Lo guardo in faccia.
- Ancora? Chiedo.
- Uh-huh, - annuendo, borbotta indistintamente. “Mi hanno iniettato della resina epossidica al mattino invece della solita iniezione. Ora la resina epossidica ha raggiunto il viso...
Il dormiente ha un normale problema tecnico: la sensazione che la plastica sia stata pompata nei muscoli facciali, motivo per cui non sente assolutamente le sue espressioni facciali e parla con grande difficoltà, muovendo la sua mascella quadrata pesante con sforzo.
Annuisco con simpatia.
- Perché non mangi??
- Il porridge non è buono. Pieno di vetro frantumato. - Il dormiente spinge il dormiente e si blocca indifferentemente. Se questo è vero, significa che il blu ha provato, a loro non piace Sleeper.
Gli avvicino il mio piatto. Mangiamo insieme.
Viene estratta una vasca con una composta sottile. La cuoca grassa, ridendo, gli lancia i gomiti.
Ama la frutta secca che giace sul fondo.
- E io, Yegorovna? - il secondo strilla, lancia un mucchio di piatti sporchi e, scuotendo corpi grassi, si unisce al primo...

Si sente un urlo senza fine dalla cella di punizione per tutta la notte.
Ieri, in una rissa, un paziente è rimasto bloccato in un fianco con un chiodo di quindici centimetri. Il chirurgo ha detto che non c'era bisogno di chiamare i medici e ha portato la vittima su un carrello nella cella di punizione. Là coprì la testa del ferito con le lenzuola, lasciando aperto solo il suo lato blu, da cui sporgeva un chiodo..
Quando la porta è stata aperta al mattino, il chirurgo, che aveva consumato barbitura, era seduto accanto al tavolo, fissando pensieroso la potente lampada al quarzo che brillava direttamente sulla ferita. L'area intorno all'unghia ha già acquisito una tonalità gialla, quasi arancione. Quando il ferito si spense, tolse la lampada, le diede una pausa e poi di nuovo la puntò sulla ferita, prima colpendola con un dito, portandola in vita e ottenendo l'intonazione desiderata del grido.
Nel pomeriggio, il paziente è morto con un chiodo.
Il chirurgo è venuto qui sette anni fa. Ha ucciso l'inserviente, trovandolo nel suo ufficio, quando ha versato l'acido della batteria negli occhi del suo gatto...

Il dottore si avvicina alla mia branda, scrive qualcosa su un quaderno, fa una smorfia e sorride, probabilmente annusa di nuovo etere o deglutisce bezedrine.
- Che benessere, paziente?
Ti prende in giro puttana. Mi ha appena prescritto una dose di antipsicotici per i cavalli.
- Pronto a strapparti il ​​buco del culo, schmuck. Alzati con il cancro. - le labbra non obbediscono più, sorrido a fatica.
Salta indietro, squittisce indistintamente. Poi, saltando su e puntando il dito contro di me, grida:
- Andrai in una cella di punizione, in una cella di punizione, in una cella di punizione...
Mi allontano da lui per quanto lo spazio della branda e il mio corpo esausto e avvelenato lo permette:
- Avanti, dottore... vai dal dottore...

Uno sguardo alla riforma dell'assistenza psichiatrica al 13 ° Congresso dell'NPA della Russia

A.G. Hoffman [1]

[1] Capo del Dipartimento di Narcologia dell'Istituto di Psichiatria di Ricerca di Mosca

Quando si tratta di riformare l'assistenza sanitaria mentale, la prima domanda è cosa fare dei letti esistenti.

Un punto di vista è che nulla può essere tagliato, perché se lo tagliamo sarà anche peggio, ed è semplicemente impossibile tagliarlo. Ma ci sono esempi del lavoro di numerose istituzioni che dimostrano che tutto può essere fatto. Recentemente, sono state fatte relazioni da due medici principali, uno da San Pietroburgo, l'altro dagli Urali. Cosa si è scoperto? Che se vengono eseguiti programmi psicosociali, i pazienti che si accumulano possono essere dimessi. E in generale, l'accumulo di pazienti come una sorta di processo biologico è una sciocchezza. Naturalmente, se non fai nulla, ma ti limiti solo al trattamento farmacologico, i pazienti si accumuleranno e quindi la situazione è senza speranza. Ma se ti impegni in un programma psicosociale, cerchi di creare istituzioni intermedie, ostelli per pazienti, ti sforzi di garantire che i pazienti possano condurre uno stile di vita autonomo, allora il bisogno di letti inizia a diminuire. In alcuni territori, ciò si riflette anche nei dati statistici, ad es. assume una certa scala. Quindi non credo che si debba dire che la riduzione del letto è impossibile..

C'è l'esperienza di un numero enorme di paesi. Il nostro numero di posti letto supera tutti i limiti possibili, perché ci si è sempre concentrati solo sul trattamento farmacologico. Non è ancora perfetto. Cosa succede se il numero dei posti letto viene ridotto del 10%? Uno studio è stato condotto presso il nostro istituto, che ha dimostrato che se riduciamo il numero di letti a Mosca del 10%, ciò garantirà il trattamento gratuito di tutti i pazienti con mezzi moderni su base ambulatoriale. Cioè, questa brutta situazione finirà quando il medico non può prescrivere al paziente ciò che è necessario e il paziente non ha i soldi per acquistare la medicina necessaria. Dopotutto, i farmaci moderni possono essere acquistati da non più del 5% dei moscoviti. Pertanto, è necessario trattare con vecchi rimedi, il che significa che è necessario il ciclodol. Non puoi far entrare il paziente in uno stato di neurolessia, akineton, questo non è ciclodol. Non so perché si sia verificata questa brutta situazione con l'assenza di cyclodol. Ho sentito la versione secondo cui due fabbriche sono state chiuse contemporaneamente.

Se la riforma verrà attuata, torneremo alla normalità. Solo coloro che dovrebbero essere curati lì saranno trattati in ospedale. È necessario sforzarsi non solo di fermare l'eccitazione ed eliminare i deliri e le allucinazioni, ma per adattare il paziente a una vita normale. Questo è il compito principale, tutto il resto è nel mezzo.

Il secondo punto molto importante sul trattamento involontario. Con le scartoffie esistenti, sono sorpreso dalla cifra qui fornita - il 25% dei ricoveri involontari (ad Arkhangelsk - ndr). Quale 25%? A mio parere, a Mosca non c'è più del 7%. Ci viene presentato un uomo in delirium tremens. Cosa dovrebbe fare il dottore? Compila molti documenti, registrando che questo è un trattamento obbligatorio, ecc. La febbre finirà tra tre giorni. Ciò significa che ogni confusione con il giudizio e le scritture è inutile e, naturalmente, il dottore non lo farà. Al paziente verrà fatto scivolare un foglio e lui è nella fase del delirium tremens, senza pensare, firmerà. Quindi verrà curato e quindi dimesso. Un medico accetta a Mosca fino a cinquanta o più pazienti al giorno durante il servizio. Quali documenti redigerà lì? E al paziente viene detto: - certo, questo non va bene, ma è forzato - "o sei in cura volontariamente, o ci sarà un processo e rimarrai qui per sei mesi, o anche di più". Ovviamente il paziente firmerà un consenso per il trattamento volontario. Questo è l'intero meccanismo. Se queste cose fossero eliminate, non ci sarebbe alcuna differenza nelle prestazioni. E a livello mondiale, la percentuale di ricoveri involontari è almeno del 25%.

Ora sui numeri che mi hanno confuso molto. Nessun dato è stato fornito nel rapporto su ciò che si sta facendo con l'imbarco e i letti psichiatrici. Il fatto è che se tutta l'attività si riduce al fatto che stiamo aumentando il numero di letti nei convitti e riducendo il numero negli ospedali psichiatrici, allora non è così. È necessario affrontare il fatto che i pazienti sono adattati alla vita e non trasferiti in un'altra istituzione. Il collegio è, ovviamente, più economico, ma non è ancora una vita autonoma. Penso che l'analisi dovrebbe tenere conto di ciò che sta accadendo. Sfortunatamente, non sono stato in grado di ottenere questa risposta solo dall'esterno di questo pubblico. Il fatto è che i dipartimenti di sanità e protezione sociale sono ancora molto frammentati. Pertanto, se il numero di letti nei convitti cresce allo stesso ritmo della diminuzione dei letti negli ospedali psichiatrici, allora questo è molto negativo. È semplicemente impossibile fare dei cretini con la riduzione dei letti. Tutto deve essere fatto gradualmente. Come puoi ridurre immediatamente e contemporaneamente il numero di letti del 50%, sapendo che il processo di adattamento del paziente richiede un tempo piuttosto lungo. È necessario tenere conto della questione del personale e di tutto il resto..

Sul trattamento farmacologico e su cosa sta succedendo. Naturalmente, l'assegnazione del trattamento farmacologico è stata forzata. Quando il numero dei tossicodipendenti è stato pari al numero dei malati di mente, è diventato chiaro che i finanziamenti e il personale potevano essere ottenuti solo se fosse stato creato un servizio speciale. Ma poi non è iniziato affatto ciò che era necessario. In primo luogo, hanno ammesso la possibilità di partecipazione al servizio narcologico di persone che non avevano alcuna formazione psichiatrica; molte persone con alcolismo sono arrivate al trattamento della dipendenza. Penso che la legge sul trattamento della droga non divida nessuno. Questa è una legge di soccorso e il servizio è organizzato in modo diverso nei diversi territori. Se un leader forte è uno psichiatra, il servizio è uniforme. In alcuni territori, le condizioni sono diverse, lì è disconnesso, ma i servizi in qualche modo si contattano. Dipende sempre da condizioni specifiche: qual è la tradizione, come viene formato il personale, quanti posti letto. Non credo che l'esistenza di due servizi da sola porterà all'isolamento. Un'altra cosa è che alcune cose ridicole che separano le persone e impediscono loro di lavorare, perché non esiste un pezzo di carta del genere, non esiste una tale specializzazione, devono essere eliminate per legge..

Ora sull'introduzione di standard di trattamento. È stato pubblicato un libro su come organizzare il trattamento dei pazienti con schizofrenia. Descrive in dettaglio come trattare, cosa prescrivere, in quale sequenza, quali misure psicosociali adottare e vengono fornite anche informazioni sui principali farmaci, complicazioni e tutto il resto. Come tutto questo possa essere tradotto negli standard della psichiatria, non ho idea. Ad esempio, prescrivo un paziente lyudiomil, vedo che il farmaco non sta arrivando, quindi sto cercando un altro. Oggi, il numero di antipsicotici, antidepressivi, tranquillanti è di diverse centinaia di farmaci, se non di più. Non credo che ora ci sia l'opportunità di stabilire tutto dall'inizio. Come sapete, nella psichiatria americana esiste un tale standard: un neurolettico non è diverso da un altro, tranne quali complicazioni provoca. Conversione in coefficienti di aminazina e scambio di qualsiasi cosa. Infatti, questo non è il caso. Ci sono pazienti in cui nulla funzionerà con la triftazina, ma con l'aloperidolo entreranno in uno stato psicotico e viceversa. Cioè, è quasi impossibile programmare tutto fino alla fine. Un'altra cosa è che ci sono alcuni principi che dovrebbero essere seguiti. Ad esempio, tutti coloro che possono essere trattati dovrebbero iniziare la terapia con farmaci atipici in modo che non ci sia neurolessia, in modo da non escludere i pazienti dalla vita attiva. Ma in realtà questo è irraggiungibile fino a quando non ci sono soldi per questo. Forse, se è possibile legiferare la disposizione che quando la capacità del letto è ridotta, tutto il risparmio va solo alla psichiatria, alle cure ambulatoriali, questo sarà un passo avanti. Ma qui c'è una limitazione significativa. Il fatto è che se riduci il numero di letti, potresti finire con l'istituto che si sposta in una categoria diversa. Il capo medico, e non solo lui, riceverà uno stipendio inferiore. Si tratta di una disposizione assurda affinché gli interessi dell'amministrazione vadano avanti rispetto agli interessi dei pazienti, ma esiste ancora. Ma in linea di principio, è necessario incoraggiare e aumentare gli stipendi di quei medici capo che cercano di ridurre i letti migliorando la qualità del trattamento.

Cosa succederà dopo il trattamento farmacologico? Come va a finire adesso? - Male. È abbastanza comprensibile il perché: è impossibile separare i malati dalla vita che vivono. Una persona che lavora, anche un moscovita, può permettersi di essere trattata quanto necessario? No, verrà licenziato dal suo lavoro. Ciò significa che i medici sono costretti a curarlo per tutto il tempo che può permettersi di essere in ospedale. Pertanto, il trattamento è a breve termine. Questo non perché l'istituto si stia trasformando in un centro di disintossicazione ben funzionante, ma perché non è possibile ricevere cure per tutto il tempo necessario. Questa è la prima cosa. E la seconda, la cosa più terribile in narcologia. - Il sistema di riabilitazione non funziona. Questo è ciò di cui parlava il professor Dudko. Ci sono poche strutture di riabilitazione. Naturalmente, tutto non può essere ridotto al trattamento farmacologico. Dopo l'arresto della sindrome da astinenza, la persona viene portata a uno stato normale, la cosa principale sono i programmi di riabilitazione e la psicoterapia. Ma come si può organizzare questo, anche se a Mosca non esistono centri statali di riabilitazione? Pertanto, i risultati corrispondono.

Tutto ciò di cui parliamo ora, sarebbe bene portarlo all'attenzione del Ministero della Salute e dello Sviluppo Sociale, per non commettere errori così grossolani con i medicinali, e ora con una riduzione del cinquanta per cento dei letti. Questo è solo un programma assurdo. Grazie per l'attenzione.

- Alexander Genrikhovich, pensavi che una riduzione del 10% dei letti migliorerà il trattamento presso il dispensario? - Non per migliorare, ma per offrire cure gratuite a tutti i pazienti. - Ne consegue logicamente che il 10% è ridotto, ulteriormente autonomamente abituando i pazienti alla vita. Chi, dove, lo farà? - Nei dispensari. - Non lo farò. Per questo sono necessari centri di riabilitazione, gli stessi della narcologia, dove ai pazienti verrà insegnato a pagare l'affitto, a prendersi cura di se stessi, ecc. I letti saranno ridotti e non ci saranno centri intermedi. - Hai ragione nel senso che quando non c'è desiderio di curare i malati, allora non accadrà nulla. A Mosca, ad esempio, ci sono diversi dispensari e si scopre che per lo stesso stipendio la qualità dell'assistenza è diversa. In un dispensario usano programmi di riabilitazione e in un altro non vogliono sentire. Pertanto, non è solo un piccolo stipendio. E a Mosca, lo stipendio delle persone che lavorano in narcologia è piuttosto alto.

A.A. Sednev [2] (Voronezh)

[2] Primario medico del PND di Voronezh

Le riforme in psichiatria probabilmente iniziarono con la creazione dell'istituto del capo psichiatra in Russia. Ciò che in qualche modo aveva già iniziato a formarsi in un certo sistema, poi scomparve, cadde a pezzi, iniziarono ad apparire alcuni indicatori e il controllo cominciò a essere stabilito con gli stessi standard, i requisiti di licenza, andarono, per così dire, dal basso, sulla base dello statuto. Quindi, ad esempio, l'Ordine 633 non è uno statuto, non fa riferimento né alla Legge federale 131 né alla Legge federale 122, non dice che la fornitura di cure psichiatriche è un obbligo di spesa del soggetto della Federazione.

Oggi la posizione della "cura psichiatrica d'urgenza" è molto contraddittoria. Da qualche parte è nella struttura delle istituzioni statali: dispensari o ospedali, e da qualche parte è rimasto nella struttura di una stazione di ambulanze. Oggi abbiamo una tale suddivisione nella nostra struttura del dispensario e Roszdravnadzor ci ha detto che non l'avrebbero concesso in licenza, perché dovrebbe essere trasferito a livello municipale..

Siamo di fronte a una riforma sulla base della legge federale 131. Sì, in effetti, i comuni sono già stati ridotti da qualche parte, gli stessi psichiatri che erano nella struttura dell'Ospedale Centrale Regionale sono stati estromessi dal perimetro dell'Istituto Sanitario dello Stato. Che tipo di educazione sia non è chiaro. Per 100-200 km una persona siede, non ha base, siede in un comune. Questa è la licenza? Poco chiaro.

A Voronezh, per preservare le forze e i mezzi che avevamo, abbiamo intrapreso la strada della delega dell'autorità. Una legge è stata approvata dalla Duma regionale e la legge ha delegato i poteri a quei comuni dove c'erano psichiatri del personale. Rimase nella struttura del comune e conservò quei dipartimenti psichiatrici più o meno normalmente attivi, che rimasero sotto la responsabilità delle autorità distrettuali. Non abbiamo tolto loro i poteri, al contrario, li abbiamo dati e stanziato i finanziamenti come linea separata. Ciò ha consentito di rafforzare il controllo sugli indicatori di qualità assegnati a questa unità strutturale. Questo ci fa sperare che almeno non lo rovineremo. Ecco la questione di come preservare ciò che già abbiamo, e quindi migliorare, in base a ciò che potrebbe essere.

Volevo anche parlare degli standard. Da un lato, questa è una cosa utile. Quello che avevamo era una guida clinica, che si trasformò in un libro di testo per giovani psichiatri e, all'interno dell'ICD-10, cosa accadde. Coloro che li controllavano guardavano prima di tutto agli standard per soddisfare in qualche modo questi requisiti. C'è il controllo di qualità, c'è un istituto speciale per monitorare le attività dei medici, compresi gli psichiatri, secondo determinati standard. E questo documento è il principale documento normativo. Questo documento è molto importante. Un tempo, Aleksandrovsky ha promesso che ci sarebbe stata una sorta di grande leadership, dove ci sarebbe stata una raccolta di farmacopee, dove ci sarebbe stata una chiara giustificazione, scelta, ambientazione, ecc. Ad oggi, nessuno sa chi sta effettuando queste trasformazioni innovative e quale versione sarà approvata. Ma sarà approvato senza fallo. Roszdravnadzor è un'organizzazione seria. Se qualcosa non funziona, allora questo è un rifiuto di lavorare. E già si dice che a certe istituzioni non sia stata concessa una licenza, con tutte le conseguenze che ne derivano.

C'è un altro problema. Abbiamo requisiti di licenza, ma non esiste un quadro normativo per gli istituti psichiatrici per le attrezzature tecniche, non ci sono standard per le risorse materiali, inclusa l'ambulanza. Quegli ordini che erano obsoleti molto tempo fa, furono emessi in epoca sovietica. L'ordinanza, che era per "ambulanza", non si applica alla psichiatria in generale, c'è solo una riga: "si può organizzare in una struttura". Questo è un tale fallimento oggi. Non so come verranno autorizzate le ambulanze in altre regioni. Questo è un problema. È necessario portare alla discussione cose che non rientrano nel quadro dei nostri nuovi regolamenti. Grazie per le riprese.

E.V. Snedkov [3] (San Pietroburgo)

[3] Professore del Dipartimento di Psichiatria e Narcologia dell'Accademia medica statale di San Pietroburgo dal nome I.I. Mechnikov.

Ci sono degli oppositori di principio all'osservanza dei diritti legali dei malati di mente tra gli psichiatri russi? Difficilmente. Allora perché il volto della psichiatria russa non sta cambiando così bene come vorremmo tutti? Perché in una o nell'altra regione del paese vengono intentate azioni legali contro psichiatri, principalmente per ricoveri involontari ingiustificati? Perché così spesso ci imbattiamo in ricoveri ingiustificatamente lunghi di pazienti in un ospedale psichiatrico? Perché, invece di pazienti trattati di alta qualità, vediamo spesso pazienti "guariti" con molti effetti collaterali e complicazioni iatrogene? È possibile che i nostri specialisti siano per lo più incompetenti?

In effetti, la psichiatria russa è abbastanza coerente con il modello che la società vuole vedere. Dopotutto, sappiamo come va a finire per i professionisti e i capi delle istituzioni psichiatriche quando i pazienti commettono crimini, suicidi e fughe dall'ospedale. Naturalmente, i medici sono costretti a riassicurarsi in queste condizioni, anche attraverso ricoveri preventivi e la prescrizione di grandi dosi di antipsicotici. In secondo luogo, ci sono tenaci miti sull'eziopatogenesi completamente sconosciuta delle malattie mentali, sulla loro assoluta incurabilità e sul pregiudizio del metodo clinico di esame del paziente. Da qui: la deplorevole situazione finanziaria della maggior parte delle istituzioni psichiatriche, la disgustosa fornitura di vestiti, cibo, medicine, condizioni di vita degne di una persona, oltre alla stigmatizzazione sociale. Da qui, una campagna antipsichiatrica senza precedenti lanciata sul territorio del Paese, che aggrava notevolmente i problemi citati, ma che, di fatto, non si oppone ad alcuna controargomentazione intelligibile. Un esempio lampante delle aspettative della società riguardo alla psichiatria è il lavoro svolto nelle viscere della Duma di Stato su un disegno di legge sulla rianimazione del sistema sovietico di trattamento obbligatorio dei pazienti con tossicodipendenza e alcolismo - in altre parole, sulla rianimazione dell'uso della psichiatria come strumento per risolvere problemi sociali..

Tutto questo accade perché la società attribuisce un crescente pericolo ai malati di mente, perdendo completamente di vista che le loro azioni illegali sono il più delle volte causate non da deliri o allucinazioni, ma da uno scarso adattamento, dovuto a cambiamenti personali, scarsa protezione sociale e le stesse ragioni sociali tra i "sani". Non si tiene conto del fatto che l'attuale livello di conoscenza sulla natura dei disturbi mentali non è più così sorprendentemente diverso dalla conoscenza delle malattie interne, e l'arte medica e le tecnologie diagnostiche hardware non sono affatto le stesse. Cambiare lo stile di vita, la visione del mondo e la moralità del paziente non può essere l'obiettivo della guarigione. Il trattamento obbligatorio dei pazienti che non hanno commesso atti illegali non ha giustificazione etica, scientifica, legale o economica. Sono necessarie misure amministrative per costringere i tossicodipendenti a fermare gli abusi e fare volontariato per il trattamento della droga (senza il rischio di ritorsioni e stigmatizzazioni delle forze dell'ordine associate). Tuttavia, il trattamento obbligatorio dei pazienti in questa categoria è un ritorno all'abuso della psichiatria, che, tra le altre cose, comporterà solo un peggioramento della situazione della droga nel Paese..

Sembra logico che fare pressioni e proteggere gli interessi dei malati di mente, il lavoro psicoeducativo con la popolazione possa diventare reale solo se all'interno della Società All-Russa degli Psichiatri viene creato un dipartimento permanente del personale per le pubbliche relazioni e il supporto legale. Per questo, la società deve acquisire lo status di persona giuridica e trovare fonti di finanziamento - ad esempio, attraverso la certificazione di specialisti, un ragionevole aumento dell'importo delle quote associative, le proprie pubblicazioni stampate, ecc. È auspicabile che l'Associazione Psichiatrica Indipendente stimoli fortemente questo processo..

Indubbiamente, ci sono molti problemi che devono essere affrontati all'interno della stessa comunità psichiatrica. Ciò dovrebbe includere l'uso estremamente diffuso della polifarmacia, in particolare delle combinazioni antipsicotiche. Le differenze negli spettri di azione clinica tra i singoli farmaci conferiscono a questo metodo di trattamento un certo "buon senso", tuttavia il singolo meccanismo d'azione bloccante la dopamina dei farmaci è sottovalutato e porta all'uso di dosi totali eccessive. L'esacerbazione della neurotrasmissione ipodopaminergica nella corteccia frontale da parte degli antagonisti della dopamina, che è caratteristica dei pazienti con schizofrenia, influisce negativamente sui risultati complessivi del trattamento. C'è un aumento di tutte le altre manifestazioni di "ipofrontalità", compresi i deficit cognitivi; le funzioni integrative superiori del cervello sono disturbate, la sintesi è difficile, le critiche ne soffrono. La polifarmacia antipsicotica è molto più comune della monoterapia a dosi moderate spesso porta allo sviluppo di effetti collaterali e complicazioni, a volte molto gravi. Non è un segreto che in pratica ci sono casi che vengono interpretati da altri specialisti come "attacchi di schizofrenia febbrile" o "sindrome neurolettica maligna", anche se si tratta di una banale intossicazione da antipsicotici dovuta al loro sovradosaggio. Non c'è quasi nessun campo della medicina oggi in cui i farmaci sarebbero usati in modo irrazionale e le verità comuni della farmacocinetica sarebbero ignorate con la stessa disinvoltura della psichiatria..

Le ragioni sono, prima di tutto, raccomandazioni contraddittorie, spesso scarsamente motivate, anacronistiche per il trattamento dei pazienti nelle moderne linee guida ufficiali per la psicofarmacoterapia. In secondo luogo, si tratta di una formazione insufficiente degli psichiatri in materia di farmacologia clinica e nella conoscenza dei meccanismi di azione dei farmaci antipsicotici, trascuratezza dei principi di base della farmacocinetica, prescrizione irragionevolmente frequente di "cocktail antipsicotici" senza valutare il valore dei dosaggi totali e senza tener conto dell'effetto negativo di dosi eccessive su efficacia, tollerabilità e sicurezza. trattamento. Lo stesso vale per la tattica dei cambi di droga troppo affrettati. Il terzo e non meno significativo motivo è il desiderio di alcuni medici di ottenere la riduzione dei disturbi comportamentali il più rapidamente possibile. Un tale desiderio di stabilire rapidamente il controllo sul comportamento della malattia grossolanamente distorto del paziente è del tutto naturale. Tuttavia, è realizzato non mediante l'aggiunta di un sedativo con un diverso meccanismo di azione neurochimica (ad esempio, ansiolitico, normotimico), ma con metodi di "neurolettizzazione rapida" con una forte inflazione di dosi antipsicotiche, il loro cambiamento frettoloso e l'uso combinato senza valutare interazioni farmacologiche e dosi totali.

Gli antipsicotici atipici hanno modificato la precedente comprensione dell '"inseparabilità" dell'azione antipsicotica dal verificarsi di effetti collaterali extrapiramidali. Un profilo migliore della loro tollerabilità è stato ottenuto non solo grazie a un meccanismo neurochimico leggermente diverso, ma anche grazie a un'attenta selezione dei regimi di dosaggio ottimali nel corso di numerosi studi clinici. Di conseguenza, i livelli degli intervalli di dose raccomandati per gli antipsicotici classici e atipici, in termini di equivalente di aminazina, si sono rivelati molto diseguali. Ad esempio, per l'aloperidolo, la dose massima ufficialmente consentita in equivalente aminazina è 3000-5000 mg / giorno. Per nessuno degli antipsicotici atipici, le dosi approvate in equivalente aminazina non superano 800 mg / die. Non sorprende che dopo il trasferimento di molti pazienti "resistenti ai farmaci" alla nuova generazione di farmaci, si osservi spesso un miglioramento così drammatico dello stato mentale e somatico..

Acuta è anche la questione dell'uso di correttori anticolinergici a scopo preventivo (in assenza di sintomi extrapiramidali). È noto che i correttori hanno proprietà propsicotiche, alterano le funzioni cognitive, causano effetti collaterali anticolinergici. Il nostro recente studio ha dimostrato che, se usato a scopo profilattico, il ciclodolo non solo indebolisce l'efficacia degli antipsicotici, ma contribuisce anche allo sviluppo dell'iperglicemia, che può essere considerata come un sintomo di una disponibilità emergente per l'insorgenza di gravi complicanze metaboliche della terapia. È stato inoltre riscontrato che nei casi di utilizzo di correttori a scopo profilattico, i periodi di sollievo dalle riacutizzazioni sono più lunghi e le remissioni di qualità inferiore..

Pertanto, nella pratica medica, è consigliabile stabilire restrizioni riguardo ai regimi di dosaggio dei farmaci antipsicotici e all'uso della polifarmacia. Si consiglia di rivedere gli intervalli di dosaggio raccomandati degli antipsicotici classici verso la loro riduzione. Le restrizioni dovrebbero applicarsi anche all'uso di correttori anticolinergici a scopo profilattico. Il problema della prescrizione di dosi elevatissime di antipsicotici ai pazienti (più di 1000 mg / die in equivalente aminazina), la prescrizione simultanea di due o più antipsicotici dovrebbe essere presa in considerazione da un consiglio di medici. Nei casi necessari, è preferibile ottenere il potenziamento dell'effetto sedativo combinando farmaci antipsicotici con farmaci psicotropi di altre classi, ad esempio stabilizzatori dell'umore e / o ansiolitici. Valutare l'efficacia del farmaco e sollevare la questione di cambiarlo (in assenza di eventi avversi gravi) non dovrebbe essere prima di 4-6 settimane.

Sono necessarie ulteriori misure per garantire il diritto dei pazienti schizofrenici a ricevere liberamente le cure di cui hanno bisogno, compresi i farmaci di nuova generazione, per motivi medici e non a seconda della loro età, condizione sociale e capacità finanziarie..

È necessaria una più ampia implementazione di programmi psicoeducativi nel lavoro con i pazienti e i loro parenti, nonché per migliorare la qualità del patrocinio dispensario per i pazienti soli.

È necessario compiere ogni sforzo per superare il riduzionismo osservato nella psichiatria russa negli ultimi anni: la tendenza a una sostituzione semplificata della conoscenza veramente clinica con criteri diagnostici del sistema statistico ICD-10, alla riduzione della diversa fenomenologia psicopatologica alle definizioni di varie scale psicometriche.

Le condizioni moderne richiedono un modello organizzativo più efficace per la cura della salute mentale. Può essere più opportuno abbandonare la suddivisione in ospedali e dispensari come istituzioni separate, e iniziare a creare associazioni psichiatriche che lavorino su un'unica base metodologica, garantendo l'uso razionale delle risorse, la rotazione degli specialisti, la complessità, l'orientamento riabilitativo e la reale continuità nella gestione dei pazienti. Un esempio è l'Associazione "Psichiatria infantile" di San Pietroburgo, che da diversi anni lavora con grande successo..

Quindi, c'è molto lavoro da fare. Vorrei sperare che l'Associazione Psichiatrica Indipendente della Russia ne prenderà la parte più attiva ed efficace..