Afasia amnesica: vedo e conosco l'argomento, ma non posso nominarlo!

Attacchi ischemici transitori, ictus e altri danni cerebrali possono portare allo sviluppo di afasia. Il sintomo principale di questa patologia sono i disturbi del linguaggio acquisiti di varia gravità. La malattia si sviluppa a seguito di danni alle parti del sistema nervoso centrale responsabili della funzione del linguaggio. L'afasia amnesica si osserva quando la regione parietale o temporale della corteccia cerebrale è interessata ed è associata all'incapacità del paziente di nominare un oggetto pur mantenendo la capacità di descriverlo. La diagnosi e il trattamento della patologia sono complessi. La terapia utilizza farmaci, linguaggio a lungo termine e riabilitazione sociale.

Sulla malattia e sulla sua classificazione

L'afasia si manifesta con disturbi del linguaggio a seguito di danni organici al tessuto nervoso in varie parti del cervello. La localizzazione dell'area danneggiata determina le manifestazioni cliniche della malattia. Sulla base della natura del disturbo del linguaggio, il neurologo A.R. Luria ha identificato diversi tipi di afasia:

  1. Motore, che è inoltre suddiviso in efferente e afferente. Appare con la sconfitta del giroscopio pre e postcentrale. È caratterizzato da difficoltà nella scelta dei suoni corretti e disturbi del processo di articolazione motoria.
  2. Sensoriale, manifestato da una violazione della percezione del discorso degli altri e del proprio, a seguito della quale diventa illeggibile e agramatico. Si sviluppa in pazienti con lesioni del centro Wernicke.
  3. Acustico-mnestico si verifica in pazienti con danni alle fibre che collegano l'ippocampo, responsabile della memoria, con la corteccia uditiva. Il linguaggio nei pazienti è scarso, con un gran numero di sostantivi e parafrasi mancanti.
  4. L'afasia semantica si verifica quando sono interessate le aree frontali della corteccia cerebrale. Una persona smette di comprendere strutture grammaticali complesse e inizia a usare frasi semplici nel suo discorso.
  5. Amnestico, caratterizzato dall'incapacità del paziente di designare il nome di un oggetto specifico. Si verifica con danni alle regioni temporali e parietali del cervello.

L'afasia amnesica si verifica nel 5-10% dei pazienti con lesioni della corteccia cerebrale. La malattia porta ad una diminuzione della qualità della vita a causa della difficoltà di comunicazione con le persone intorno. Inoltre, sorgono difficoltà nella vita professionale del paziente e la probabilità di disabilità..

Ragione principale

L'emergere di afasia amnesica si osserva quando il cervello è esposto a fattori dannosi. Va notato che affinché i sintomi si manifestino nei destrimani, il danno deve essere localizzato nell'emisfero sinistro e viceversa nei mancini. Le ragioni principali dei cambiamenti organici nel sistema nervoso centrale includono:

  • trauma craniocerebrale derivante da un incidente stradale o impatto diretto sulla regione temporale o parietale (tale effetto provoca danni meccanici al tessuto nervoso);
  • encefalite e meningite, caratterizzate dallo sviluppo di infiammazione purulenta o sierosa e distruzione delle cellule nervose, nonché delle loro fibre (osservate con infezione batterica, virale o fungina);
  • tumori benigni o maligni con localizzazione intracranica;
  • interventi chirurgici eseguiti nella corteccia temporale e parietale (durante la rimozione di tumori, aneurismi vascolari e altre formazioni, è possibile un danno alle zone corticali funzionali responsabili della parola);
  • attacchi ischemici transitori e ictus di qualsiasi tipo, manifestati dalla necrosi di singole sezioni della corteccia cerebrale;
  • intossicazione acuta da veleni e farmaci (cambiamenti simili si sviluppano sullo sfondo dell'insufficienza epatica e renale, a causa dell'accumulo di prodotti metabolici tossici nel sangue);
  • malattie neurodegenerative - Pick e morbo di Alzheimer, caratterizzato dalla graduale distruzione dei neuroni nella corteccia cerebrale.

Oltre a queste ragioni, ci sono fattori predisponenti per lo sviluppo dell'afasia amnesica. Questi includono la predisposizione ereditaria e l'età avanzata di una persona..

Manifestazioni cliniche

I sintomi dell'afasia amnesica si sviluppano lentamente e, pertanto, il paziente stesso ei suoi cari potrebbero non essere consapevoli della malattia per molto tempo. L'incapacità periodica di nominare un elemento è spesso associata all'età di una persona, il che porta a una diagnosi tardiva. Le principali manifestazioni cliniche includono i seguenti segni clinici:

  • una persona non può nominare un oggetto, tuttavia, descrive facilmente le sue caratteristiche esterne e lo scopo;
  • a causa della difficoltà di scegliere i nomi delle cose, il discorso del paziente è rallentato e ha un gran numero di pause (si può osservare la situazione opposta: discorso fluente con frequenti errori nell'uso delle parole);
  • ripetizione delle stesse parole e frasi (un gran numero di costruzioni descrittive e parafrasi sono caratteristici);
  • il numero di sostantivi diminuisce (il più delle volte, il discorso consiste in aggettivi che descrivono un oggetto);
  • il discorso è logico e grammaticalmente corretto;
  • le capacità di lettura e scrittura non soffrono e rimangono allo stesso livello;
  • la pronuncia dei suoni e le loro combinazioni non cambia;
  • i cambiamenti nell'articolazione non vengono rilevati.

L'afasia amnesica è caratterizzata dall'incapacità di conservare il nome di un oggetto. Di conseguenza, il paziente utilizza complesse costruzioni descrittive, costituite principalmente da aggettivi. È questa caratteristica del linguaggio che rende possibile sospettare una malattia e cercare aiuto medico..

Misure diagnostiche

Due specialisti sono coinvolti nella diagnostica e nel trattamento: uno psichiatra e un neurologo. In nessun caso dovresti diagnosticare e selezionare la terapia in modo indipendente. Ciò può causare la rapida progressione della malattia sottostante e lo sviluppo delle sue complicanze. Negli ospedali, il paziente viene esaminato secondo il seguente algoritmo:

  1. I reclami del paziente sono raccolti, così come l'anamnesi di vita e malattia. Lo specialista identifica i fattori e le possibili cause di danno cerebrale. Nella maggior parte dei casi, è necessario parlare anche con i propri cari.
  2. Studi clinici generali: analisi del sangue generale e biochimica, analisi delle urine generale, elettrocardiogramma, ecc..
  3. In relazione alla presenza di disturbi cognitivi, a tutti i pazienti viene mostrata una diagnostica neuropsicologica basata sullo studio della memoria, dell'attenzione, della capacità di percepire le informazioni, ecc. Tali metodi ci consentono di chiarire la natura del disturbo del linguaggio, oltre a suggerire la localizzazione della lesione nel cervello.
  4. La tomografia computerizzata o la risonanza magnetica viene utilizzata per studiare le strutture del sistema nervoso centrale. Il medico ha l'opportunità di valutare la loro integrità e identificare le aree di danno al tessuto nervoso.
  5. Se si sospetta una lesione alla testa, viene eseguita la diagnostica a raggi X del cranio. Il metodo consente di identificare i danni alle strutture ossee, indicando TBI.
  6. In caso di neuroinfezioni, viene eseguito un test immunoenzimatico (ELISA) o una reazione a catena della polimerasi (PCR) del sangue e del liquido cerebrospinale del paziente per identificare un microrganismo patogeno.
  7. Quando si sospettano sintomi ischemici, vengono utilizzate ecografie e immagini Doppler dei vasi cervicali e cerebrali. Durante lo studio, il medico può stabilire il restringimento delle arterie, la formazione di aneurismi, malformazioni, ecc..

Un approccio integrato alla diagnosi consente di determinare la posizione esatta del danno cerebrale e di effettuare una diagnosi accurata.

Trattamento efficace

Il compito principale della terapia è eliminare il fattore sottostante che ha portato allo sviluppo della malattia. In caso di rilevamento di formazioni tumorali, ematomi e altre strutture volumetriche, al paziente viene mostrato un intervento neurochirurgico con la loro rimozione. Con le neuroinfezioni viene prescritta una terapia etiotropica: farmaci antibatterici, antimicotici o antivirali.

Il trattamento dell'afasia amnesica e l'eliminazione dei suoi sintomi include farmaci e non farmaci. Tra i medicinali vengono scelti i seguenti farmaci:

  • nootropici (Phenotropil, Piracetam, ecc.), che migliorano il metabolismo nel tessuto nervoso e aiutano ad aumentare le funzioni cognitive;
  • medicinali che migliorano la circolazione cerebrale: Actovegin, Cerebrolysin e loro analoghi (aumentano l'apporto di sostanze nutritive e ossigeno con il sangue alla corteccia cerebrale, che ha un effetto positivo sulle capacità cognitive umane).

Eventuali farmaci dovrebbero essere prescritti solo da un medico. Tutti i medicinali hanno una serie di controindicazioni al loro utilizzo, che dovrebbero essere prese in considerazione quando si sceglie un trattamento. In caso contrario, il paziente potrebbe manifestare effetti collaterali del farmaco. Oltre ai farmaci, vengono utilizzati metodi di stimolazione cerebrale non invasiva che utilizzano campi magnetici o corrente elettrica debole. Tali procedure migliorano il funzionamento del tessuto nervoso e aumentano le capacità cognitive..

Misure di riabilitazione

Una riabilitazione corretta e completa è della massima importanza nella correzione dell'afasia amnesica. La formazione volta a ripristinare la parola e altre abilità si svolge in più fasi:

  1. In primo luogo, al paziente viene insegnato a lavorare con gli oggetti attraverso la loro immagine visiva. Per fare ciò, usa le carte con un'immagine e il suo nome. Ciò consente di associare una certa immagine visiva di un oggetto e di una funzione al suo nome..
  2. Nella seconda fase, l'enfasi nella riabilitazione è posta sul ripristino del discorso condizionato dalla situazione. Viene condotta una serie di lezioni con il paziente, compreso l'orientamento sul posto con le istruzioni vocali di uno specialista, la discussione di vari argomenti quotidiani. Per consolidare i risultati ottenuti, vengono effettuati autotest, domande e lezioni con riabilitologi.
  3. L'ultima fase ha lo scopo di migliorare la memoria vocale visiva e uditiva. Al paziente viene chiesto di risolvere cruciverba e indovinelli, raccontare nuovamente brani di libri o conversazioni condotte e comporre storie. Le lezioni vengono condotte per migliorare la memoria effettiva memorizzando date, indirizzi e altre informazioni importanti. La comunicazione con le persone vicine è importante, poiché il discorso attivo e la sua percezione aiutano il paziente a ripristinare le funzioni di varie parti del cervello.

Oltre a queste attività, tutti i pazienti hanno bisogno di un'attività lavorativa costante, leggere libri e frequentare corsi di fisioterapia. Il processo di riabilitazione dura da diversi mesi a diversi anni, a seconda della gravità del danno cerebrale.

Come prevenire lo sviluppo della malattia

La prevenzione dell'afasia amnesica si basa su misure preventive che causano danni alle strutture del sistema nervoso centrale. Include le seguenti raccomandazioni mediche:

  • evitare situazioni che possono portare a lesioni craniocerebrali (quando si praticano sport traumatici, utilizzare un casco e altre munizioni protettive);
  • in presenza di malattie del sistema cardiovascolare e di altri organi interni, osservare la prescrizione del medico e non auto-medicare;
  • dopo gli interventi neurochirurgici, sottoporsi integralmente a misure riabilitative volte al ripristino delle capacità cognitive;
  • praticare regolarmente sport che includono esercizio aerobico e allenamento della forza;
  • eliminare le cattive abitudini - bere alcolici e fumare;
  • normalizzare la dieta, escludendo tutti i prodotti grassi, salati e affumicati e aumentando la proporzione di carni magre (pollo, carne di coniglio), pesce, frutta, verdura e bacche;
  • nella vecchiaia, continua a leggere libri, impara poesie, fai il ricamo e altri hobby (tali attività prevengono lo sviluppo del morbo di Alzheimer e di Pick).

Se trovi segni di afasia amnesica in te stesso o in un parente stretto, dovresti immediatamente cercare aiuto medico. La patologia viene curata da un neurologo o psichiatra. In assenza di questi specialisti, è necessario visitare un terapeuta che condurrà la diagnosi iniziale e indirizzerà il paziente per ulteriori consultazioni a istituzioni mediche specializzate..

La prognosi dipende dal grado di danno al tessuto nervoso e dal tempo di inizio del trattamento e della riabilitazione. Con una piccola area interessata e l'inizio precoce della terapia, il paziente riacquista gradualmente il linguaggio normale e altre capacità cognitive. Se il trattamento viene avviato in ritardo, la sua efficacia è limitata. Sono possibili difetti del linguaggio residui di varia gravità. Il supporto delle persone vicine direttamente coinvolte nella riabilitazione del paziente gioca un ruolo importante nell'eliminazione dell'afasia..

Quello che devi sapere sull'afasia amnesica

Rispetto ad altre forme di disturbi del linguaggio, l'afasia amnesica non riduce in modo significativo la qualità della vita della persona colpita. Ma questa condizione rappresenta anche una certa minaccia per la vittima. In primo luogo, la violazione non si verifica da sola, ma è solo una manifestazione di danni al tessuto cerebrale. Può accompagnare lo sviluppo di una malattia pericolosa per la salute e la vita del paziente. In secondo luogo, man mano che la patologia progredisce, l'umore psicoemotivo di una persona peggiora, ha problemi con la socializzazione. Infine, la forma amnesica del disturbo si trova raramente in isolamento, di solito va in combinazione con altre afasie..

La violazione è solo una manifestazione di danno al tessuto cerebrale, mentre la patologia progredisce, l'umore psico-emotivo di una persona peggiora.

  1. Cos'è l'afasia amnesica
  2. Cause
  3. Sintomi e manifestazioni
  4. Diagnostica
  5. Trattamento

Cos'è l'afasia amnesica

Tutti i tipi di afasia sorgono a seguito di una diminuzione della funzionalità dei tessuti della corteccia o della sostanza del cervello nella posizione dei dipartimenti responsabili della formazione del linguaggio. Ciò può verificarsi sotto l'influenza di fattori esterni, processi interni, lesioni organiche del sistema nervoso centrale. L'afasia amnesica diventa il risultato di violazioni che catturano il confine alla giunzione delle regioni temporale, parietale e occipitale nell'emisfero sinistro del cervello. Come risulta chiaro dal nome della patologia, procede con alcune manifestazioni di amnesia..

L'afasia amnesica è considerata uno dei disturbi del linguaggio più lievi. Il suo decorso è accompagnato da una minima perdita di controllo del paziente sulle funzioni superiori del suo sistema nervoso. Il quadro clinico della patologia è piuttosto vago, a volte il paziente ei suoi parenti non si accorgono nemmeno della presenza di problemi. Il disturbo è caratterizzato da una perdita della capacità di selezionare rapidamente le parole per l'espressione orale dei pensieri. Durante il discorso spontaneo, il paziente dimentica i nomi degli oggetti, ma può descriverli. Questo in una certa misura complica la sua interazione con gli altri..

Con l'afasia amnesica, la vittima non ha l'articolazione compromessa e il livello di intelligenza non è ridotto. Mantiene la consueta acutezza uditiva. Dall'esterno, la presentazione delle informazioni da parte di una persona del genere sembra alquanto strana. Usa pochi nomi, seleziona male i verbi, opera principalmente con descrizioni lunghe.

Durante il discorso spontaneo, il paziente dimentica i nomi degli oggetti, ma può descriverli.

Cause

A livello organico, l'afasia amnesica si verifica a causa di una violazione della comunicazione tra diversi analizzatori attraverso la trasmissione di impulsi nervosi da parte delle cellule. A seconda del tipo di fattore provocante, il disturbo può manifestarsi bruscamente o svilupparsi gradualmente..

L'improvvisa comparsa di segni evidenti di afasia amnesica può essere il risultato delle seguenti patologie:

  • ictus ischemico o emorragico, trombosi cerebrale;
  • grave lesione cerebrale traumatica, in particolare di tipo aperto;
  • il rapido sviluppo di una serie di psicopatie;
  • avvelenamento con veleni, droghe, alcol, medicinali.

Lo sviluppo graduale dell'afasia amnesica con un aumento del quadro clinico è caratteristico della formazione di tumori nel cervello, malattie vascolari. Inoltre, la causa può essere un processo infettivo o infiammatorio che colpisce la sostanza o il rivestimento del cervello..

I disturbi del linguaggio spesso accompagnano lo sviluppo di processi degenerativi nel sistema nervoso centrale, ad esempio nella malattia di Alzheimer.

Anche lesioni alla testa da lievi a moderate sono pericolose. L'afasia amnesica può essere una complicanza ritardata, soprattutto se la vittima ha avuto problemi di memoria durante il periodo acuto..

I neurologi identificano una serie di fattori che aumentano la probabilità di sviluppare un disturbo. A rischio sono gli anziani, persone con predisposizione ereditaria alle patologie di cui sopra. Anche le malattie comuni sono pericolose: aterosclerosi, ipertensione, cardiopatia ischemica, diabete mellito, difetti cardiaci, emicrania o epilessia nella storia.

Sintomi e manifestazioni

Nel 90% dei casi, l'afasia amnesica è lieve, motivo per cui il suo quadro clinico è debole. A volte i sintomi della patologia vengono notati solo da un operatore sanitario che, per qualche altro motivo, deve comunicare a lungo con il paziente. Molto raramente, le persone con questa forma di disturbo del linguaggio si rivolgono a un neurologo a causa di problemi di socializzazione o disagio emotivo..

Nel 90% dei casi, l'afasia amnesica è lieve, motivo per cui il suo quadro clinico è scarsamente espresso.

L'afasia amnesica è definita da:

  • la vittima conosce bene gli oggetti, la loro descrizione, proprietà e funzioni, ma allo stesso tempo non riesce a ricordare i nomi degli oggetti;
  • il discorso del paziente si basa sull'uso delle stesse parole, frasi, frasi. A volte questo porta a una distorsione della frase in termini di logica o grammatica;
  • la perdita di memoria spesso si estende ai nomi propri;
  • a volte le parole o le pause usate in modo errato scivolano attraverso la presentazione delle informazioni. La velocità della parola può diminuire;
  • le dichiarazioni contengono un minimo di nomi e lo stesso tipo di verbi.

Con l'afasia amnesica, l'articolazione non soffre, la capacità di leggere e scrivere è preservata. A seconda del tipo di malattia che colpisce il cervello, il paziente presenterà sintomi generali o neurologici. Spesso questo tipo di disturbo del linguaggio è integrato da altre forme di patologia..

La perdita di memoria nella malattia spesso si estende ai nomi propri.

Diagnostica

A causa della natura del decorso, l'afasia amnesica spesso rimane inosservata finché non compaiono segni più evidenti di danno al SNC. Per qualsiasi sospetto di un disturbo del linguaggio che influisce sulle proprietà della memoria, è necessario visitare un neurologo. Lo specialista prenderà una storia, controllerà i riflessi e condurrà test di base per valutare la funzionalità delle aree del cervello responsabili della parola. Sintomi come asimmetria facciale, debolezza muscolare, contrazioni muscolari e molto altro possono indicare la presenza di problemi nel campo della neurologia..

Il fatto della presenza o dell'assenza di disturbi del linguaggio sarà verificato da un logopedista. La diagnostica deve includere esami volti a identificare la causa dell'afasia amnesica. Ciò aiuterà la risonanza magnetica, la TC, la puntura lombare, i raggi X del cranio, l'ecografia dei vasi cerebrali, gli esami del sangue di laboratorio. La presenza di manifestazioni di disturbo del linguaggio nel paziente consentirà di capire in quale parte del cervello si concentra il focus della malattia.

La risonanza magnetica aiuterà a diagnosticare la malattia.

Trattamento

L'afasia amnesica è solo una delle conseguenze del danno al SNC. Per sbarazzarsi della condizione, è necessario eliminare la sua causa, che funge da provocatore. A seconda del tipo e della gravità della malattia cerebrale, la terapia può essere limitata ad approcci conservativi o includere un intervento chirurgico.

Il trattamento, volto a combattere il disturbo del linguaggio stesso, si basa sull'assunzione di farmaci da parte del paziente, sulla partecipazione a sessioni di fisioterapia e lezioni con un logopedista. Solo un medico può selezionare i farmaci appropriati. Di solito, l'enfasi è sull'uso di nootropi, antiipossanti, vasodilatatori, neuroprotettori, vitamine. L'impatto sul problema dovrebbe essere complesso, sistematico, tenendo conto delle specificità della situazione. Non dovresti limitare il tuo trattamento alle sessioni con un logopedista: si consiglia di eseguire gli esercizi proposti da lui a casa, con il supporto dei propri cari. Solo in questo caso possiamo contare sulla comparsa di segni di dinamiche positive e un minimo rischio di ricaduta..

La pratica dimostra che l'afasia amnesica nei pazienti più giovani può essere curata in pochi mesi. Gli indicatori medi per ottenere un effetto terapeutico stabile variano da 2-5 anni. Gli anziani raramente si liberano completamente delle manifestazioni della patologia, ma nel loro caso è possibile ottenere l'attenuazione dei sintomi di ansia.

Caratteristiche dell'afasia amnesica

L'afasia è un disturbo neuropsicologico caratterizzato da una compromissione delle funzioni linguistiche acquisite. L'afasia amnesico-semantica è un sottotipo di disfasia, accompagnata dalla difficoltà di nominare gli oggetti, a condizione che il paziente conosca il loro scopo.

La fisiopatologia della disfasia è stata poco studiata, tuttavia è noto che il disturbo non si basa su disturbi motori e sensoriali, ma sulla patologia delle strutture responsabili della memoria a breve e lungo termine, oltre che sul danno alla corteccia parietotemporale..

Una caratteristica distintiva dell'afasia semantico-amnesica è che il paziente ha conservato intelligenza, comprensione semantica e riflesso dell'essenza dell'oggetto nella coscienza. A differenza di altre disfasie, ad esempio, le disfasie motorie, con articolazione amnesica non sono alterate e non sono presenti sintomi di eco (ecolalia), in cui il paziente ripete involontariamente le parole del discorso dell'interlocutore.

L'afasia amnesica come malattia indipendente è divisa in due sottospecie:

  1. Disfasia acustico-mnestica. È caratterizzato da una diminuzione della ritenzione delle informazioni uditive e vocali nella memoria. I pazienti con questo disturbo soffrono di una diminuzione della memoria visiva e di una scarsità di immagini visive..
  2. Disfasia ottico-mnestica. Il paziente non può chiamare un oggetto "per nome" e non può creare un'immagine associata a questo oggetto. Ad esempio, un medico è chiamato penna. Il paziente spiega la funzione della penna, mostra come usarla e scriverla, ma non può nominare la parola stessa e non può immaginare la situazione con la penna.

Cause

L'afasia amnesica si osserva quando la regione parietotemporale del telencefalo è interessata. L'asimmetria funzionale è caratteristica: nei destrimani, la disfasia amnesica si verifica quando l'emisfero sinistro è interessato, nei mancini - il destro.

I neuroni della corteccia temporale e parietale muoiono per i seguenti motivi:

  • Ictus ischemico o emorragico. Nei disturbi circolatori acuti, queste zone soffrono di mancanza di flusso sanguigno, ischemia e ipossia. Muoiono a causa della mancanza di sostanze nutritive.
  • Trauma cranico. La morte delle cellule nervose si osserva dopo un colpo diretto al cranio, se la sua localizzazione cade sulle regioni parietale e temporale.
  • Errori durante la chirurgia cerebrale.
  • Malattie infettive acute che coinvolgono la corteccia cerebrale, come l'encefalite o la suppurazione.
  • Tumori che comprimono meccanicamente il tessuto nervoso.
  • Intossicazione acuta dovuta ad avvelenamento con veleni, metalli pesanti o droghe.
  • Malattie neurodegenerative: Alzheimer, Pick, Parkinson, Corea di Huntington.
  • Epilessia.

Sintomi

L'afasia amnesica è caratterizzata dalla difficoltà nel nominare gli oggetti. Segni di afasia amnesica:

  1. Riduzione della velocità di elaborazione della comprensione delle parole. Quindi, ad esempio, viene rivelato quando si parla rapidamente con il paziente. Il paziente ha bisogno di più tempo per comprendere il significato delle informazioni che gli vengono fornite.
  2. L'incapacità di ripetere l'essenza principale della storia. Ad esempio, quando parli con un paziente, gli racconti una piccola storia. Dopo la richiesta di ripetere il paziente da 20 parole della storia ne riproduce 3-4. Qui è caratteristica l'inibizione retroattiva, in cui il paziente ripete le ultime parole della frase e la prima dimentica.
  3. Reminiscenza verbale. Il paziente è in grado di riprodurre bene il materiale della storia dopo poche ore.
  4. Gesti attivi ed espressioni facciali. Per trasmettere più informazioni, il paziente si rivolge a intonazioni pronunciate, movimenti delle mani ed espressioni facciali. Pertanto, il paziente cerca di compensare il difetto del linguaggio..

Una caratteristica aggiuntiva e facoltativa dell'afasia amnesica (non si verifica in tutti):

  • Visualizzazioni deboli associate a un elemento che dice il medico.
  • Il discorso è lento, ci sono pause di diversi secondi tra le parole.

Diagnostica

La disfasia amnesica è difficile da diagnosticare. Il discorso di dialogo è relativamente preservato e, a prima vista, potrebbe non sollevare domande e sospetti dal medico. Le frasi sono allineate correttamente, le parole sono nell'ordine corretto. La prima cosa che può destare preoccupazione è la difficoltà nel trovare le parole e piccole pause tra loro, tuttavia, dopo un prompt, il paziente richiama rapidamente e nomina la parola.

L'afasia non si presenta quasi mai come patologia indipendente. Molto spesso, la disfasia amnesica è combinata con la sindrome di Gerstmann, che si manifesta con una violazione del conteggio aritmetico, scrittura, agnosia digitale e una violazione dell'orientamento tra i concetti spaziali di "destra-sinistra". Queste patologie, pause tra le parole e difficoltà nel nominare gli oggetti suggeriscono al medico un'afasia amnesica..

Le seguenti tecniche diagnostiche identificano la malattia:

  1. Test per la memorizzazione di 6 parole in due gruppi, ciascuno dei quali ha 3 parole. Memorizzare due frasi e due racconti. Per identificare l'afasia amnesica, dovresti chiedere a queste due storie di riprodursi dopo averle doppiate e dopo 2-3 ore. Di regola, nella ripetizione ritardata vengono riprodotte più informazioni..
  2. Un test in cui il medico presenta immagini con oggetti e chiede al paziente di nominarli.
  3. Prova per la descrizione. Il neuropsicologo racconta l'essenza del soggetto e il paziente deve nominarlo. Ad esempio, su di essa sono posizionati 4 gambe, una superficie rettangolare in legno, piatti, forchette e cucchiai. Che cos'è? Se il paziente non può nominare il "tavolo", c'è la possibilità di afasia amnesica.

Metodi di correzione

La correzione consiste nel migliorare il lavoro delle connessioni neurali tra le parti della corteccia cerebrale. L'essenza è ripristinare la relazione tra i nomi degli oggetti e il loro scopo utilizzando immagini con dipinti e il metodo di classificazione. L'esercizio inizia con leggerezza. Ad esempio, viene chiesto loro di mostrare e nominare le loro parti del corpo. Successivamente, al paziente viene chiesto di esaminare la stanza e trovare l'oggetto per nome, espresso dal medico.

Gli esercizi difficili implicano la scrittura di racconti da immagini fornite da un neuropsicologo, chiedendo di raccontare di nuovo la storia. Questi esercizi espandono la tua memoria uditiva e visiva..

Come superare l'afasia amnesica

Una malattia chiamata afasia amnesica colpisce persone di tutte le età. Questo articolo è dedicato allo studio dei sintomi di questo disturbo, nonché alle ragioni del suo sviluppo e ai metodi di trattamento..

L'afasia amnesica è una malattia caratterizzata dall'incapacità del paziente di indicare i nomi di determinati oggetti. Allo stesso tempo, non ci sono gravi violazioni del linguaggio, tranne per il fatto che il discorso del paziente si distingue per un piccolo numero di nomi e un'abbondanza di verbi. Quando si nominano gli oggetti, i pazienti usano attivamente le parafrasi (li descrive con parole proprie, ma non possono usare un nome specifico).

Classificazione delle afasie

Per isolare e descrivere alcuni tipi di malattia in Russia, viene utilizzata principalmente la classificazione dello psicologo sovietico Alexander Romanovich Luria. La tabella seguente mostra come sono caratterizzati i tipi di afasia..

VisualizzaCaratteristica
Motore efferenteLa causa dello sviluppo della deviazione è l'effetto sul centro del linguaggio motorio situato nel cervello.
La malattia si manifesta in errori grammaticali e nella difficoltà di passare da un'unità di discorso all'altra. Avere notevoli problemi di scrittura e lettura.
DinamicoLa forma dinamica della malattia è provocata dal funzionamento alterato dell'area della corteccia situata vicino al centro motorio della parola.
Tale afasia è caratterizzata da difficoltà nell'allineamento coerente della dichiarazione..
Motore afferenteLo sviluppo della deviazione si verifica a causa di disturbi nel lavoro della parte posteriore della regione centrale e della regione parietale della corteccia cerebrale..
I pazienti hanno problemi con la selezione del suono richiesto da diversi suoni con una posizione di articolazione simile.
SensorialeLa malattia si sviluppa nel corso di una violazione delle funzioni dell'udito fonemico. Un paziente che ha perso la capacità di distinguere i fonemi nella composizione delle parole ha difficoltà a percepire le informazioni acustiche.
Acustico-mnesticoL'afasia acustico-mnestica si osserva quando la connessione tra l'analizzatore uditivo e il centro della memoria è danneggiata.
La malattia è caratterizzata da un linguaggio inibito e povero, un eccesso di parafrasi e l'omissione di nomi..
Ottico-mnesticoNei pazienti con questa forma di afasia, c'è un'interruzione nella connessione tra l'immagine visiva percepita e il suo nome..
La capacità di descrivere l'argomento è preservata. Sono possibili discorsi fluenti, imprecisioni nella scelta delle parole.
SemanticoLa forma semantica della malattia è caratterizzata dalla disintegrazione dell'analisi e della sintesi simultanea (simultanea) del discorso e si esprime nell'incapacità di comprendere complesse strutture grammaticali del discorso.
AmnesticoL'afasia amnesica è osservata con difetti nel funzionamento delle zone parietali e temporali. Differisce nell'incapacità del paziente di indicare il nome del soggetto.

Come mostra la tabella, si osserva lo sviluppo di diverse forme di afasia quando l'una o l'altra parte del cervello è danneggiata, ma nella maggior parte dei casi vengono colpiti diversi reparti contemporaneamente, il che indica la convenzione della classificazione. I tipi di afasia si sviluppano in parallelo, combinando i sintomi e influenzando ugualmente il discorso del paziente.

Sintomi della malattia

L'afasia amnesica è lieve con sintomi sottili. È possibile identificare lo sviluppo della malattia solo con una comunicazione prolungata con il paziente. La malattia si presenta come segue:

  • il paziente non è in grado di ricordare i nomi degli oggetti, ma può indicarne le funzioni e l'aspetto;
  • il linguaggio del paziente è rallentato con molte pause o fluente con l'uso sbagliato delle parole;
  • il paziente ripete molte volte certe parole o frasi;
  • la parola è ricca di parafrasi e costruzioni descrittive;
  • le parole (principalmente nomi) sono spesso omesse nelle dichiarazioni;
  • il paziente non ha una perdita parziale o totale delle capacità di lettura e scrittura;
  • il discorso è strutturato grammaticalmente e logicamente correttamente;
  • il paziente non ha difficoltà associate alla pronuncia dei suoni;
  • i pazienti sono caratterizzati da una corretta articolazione.

Questi sintomi possono indicare lo sviluppo sia dell'afasia amnesica che delle forme correlate della malattia. Per una diagnosi accurata della forma della malattia, è necessario identificare la causa del suo verificarsi..

Cause

L'afasia amnesica si osserva quando la sostanza bianca è danneggiata al confine delle parti parietale, occipitale e temporale dell'emisfero cerebrale sinistro (per la mano destra). Sono queste parti del cervello che sono il centro della memoria umana e, se danneggiate, causano disturbi non solo nella memoria, ma anche nel discorso della vittima. I motivi principali includono i seguenti fattori:

  • con lesione cerebrale traumatica, il paziente ha vari gradi di danno cerebrale. Lesioni più leggere (commozione cerebrale) sono caratterizzate da perdita di memoria a breve termine e recupero più rapido. Gravi lesioni che interessano la materia bianca del cervello possono portare a gravi danni alla memoria e, con essa, all'attività del linguaggio umano;
  • Il morbo di Alzheimer e il morbo di Pick provocano un graduale deterioramento della memoria e della parola, che è il risultato di progressivi cambiamenti negativi nel lavoro del cervello;
  • malattie infettive (encefalite e meningite);
  • confusione causata da intossicazione acuta del corpo con veleni esterni (sostanze velenose, farmaci, ecc.) O interni (sostanze tossiche contenute nel sangue di una persona, un paziente con insufficienza renale o epatica);
  • neoplasie maligne;
  • disturbi circolatori cronici;
  • disturbi acuti della circolazione cerebrale che portano a ictus, trombosi vascolare, ecc.;
  • infiammazione (ascesso cerebrale);
  • alcuni stati mentali.

Il gruppo di rischio comprende le seguenti persone:

  • persone anziane e senili;
  • persone che soffrono di alcune malattie comuni (malattia coronarica, ipertensione, epilessia, attacchi regolari di mal di testa acuto e altre malattie);
  • persone con una predisposizione ereditaria a malattie di questo tipo.

Indipendentemente dai motivi che sono diventati il ​​punto di partenza per lo sviluppo dell'afasia amnesica, è consigliabile iniziare un percorso di guarigione il prima possibile. Iniziare il trattamento all'inizio della malattia aumenta le possibilità di guarigione.

Trattamento

Prima di prescrivere un trattamento per un paziente, viene eseguita una scansione del cervello utilizzando apparecchiature moderne (risonanza magnetica, tomografia computerizzata, angiografia, ecografia dei vasi cerebrali e altre procedure), che consente di determinare le aree del cervello interessate.

Sulla base delle informazioni ricevute, gli specialisti prescrivono il trattamento. A seconda del tipo di lesione, possono essere prescritti metodi di trattamento sia chirurgici che tradizionali. In casi particolarmente gravi (ictus, ascesso), sono necessari un intervento chirurgico urgente e alcune procedure, a seconda del danno.

Per ripristinare la parola in qualsiasi paziente, è necessario un approccio integrato, che includa il lavoro con specialisti, farmaci, esercizio fisico e altri tipi di terapie riparatrici..

I pazienti più giovani hanno maggiori possibilità di recupero completo rispetto ai pazienti più anziani. Ci sono rari casi di ripresa improvvisa tra i giovani pazienti in buona salute..

Il recupero di pazienti con qualsiasi forma di afasia richiede molto tempo (circa 5 anni). Allo stesso tempo, nessun medico può dare al paziente e alla sua famiglia garanzie al cento per cento di un buon recupero anche se vengono seguite tutte le prescrizioni..

Recupero

Per i pazienti con qualsiasi forma di afasia, è importante sottoporsi a un allenamento graduale, durante il quale vengono ripristinate abilità che vengono perse o indebolite sotto l'influenza della malattia.

Il periodo di recupero può essere condizionatamente suddiviso in più fasi, durante le quali il paziente aumenta gradualmente la quantità di informazioni memorizzate ricevute attraverso i canali acustico e visivo..

  1. Nella fase iniziale, il paziente viene addestrato a lavorare con le immagini visive. Per fare ciò, gli vengono fornite immagini firmate con il nome dell'articolo specificato. Nel processo di lavoro con le immagini, il paziente studia le funzioni dell'oggetto, la sua area di applicazione e il suo aspetto. In questa fase, il paziente impara anche a correlare parti del suo corpo con i disegni riportati sulle carte emesse.
  2. La fase successiva del trattamento si riferisce al ripristino del discorso condizionato dalla situazione. Il paziente inizia a navigare, facendo affidamento su istruzioni verbali, può supportare la discussione di un particolare argomento, attraversa autonomamente vari tipi di questionari ed esegue altre attività volte a consolidare il risultato raggiunto al livello precedente.
  3. Il terzo stadio si riferisce ad un aumento del volume del linguaggio uditivo e della memoria visiva. In questa fase, il paziente svolge compiti più complessi: risolve enigmi e cruciverba, racconta di nuovo un passaggio che ha sentito o letto, compone le proprie storie su un determinato argomento o trame raffigurate, ricorda vari tipi di informazioni fattuali (date importanti, indirizzi, numeri di telefono, ecc.).

I pazienti con afasia amnesica sono raccomandati terapia occupazionale, esercizi di fisioterapia, visione di film, lettura di libri, hobby tranquilli, ecc..

L'afasia amnesica si verifica quando il cervello è danneggiato. Il recupero dopo casi gravi dura più di un anno e richiede pazienza e sostegno da parte dei parenti del paziente. L'afasia amnesica non è la conseguenza più grave del danno cerebrale, tuttavia, ha anche un impatto negativo sulla vita del paziente, motivo per cui è importante iniziare il trattamento in tempo e sottoporsi a un successivo corso di riabilitazione..

Concetto, cause e correzione dell'afasia amnesica

I disturbi del linguaggio nei bambini e negli adulti possono essere associati a varie condizioni: difetti ereditari, traumi alla nascita, trauma cranico, malattie del cervello, ecc. Ad esempio, si osserva afasia amnesica quando sono interessate le parti inferiori o posteriori dei lobi temporali e parietali. La malattia è caratterizzata dal fatto che una persona inizia a dimenticare i nomi di vari oggetti, il che gli rende difficile comunicare con le persone che lo circondano. La diagnosi e il trattamento di una tale condizione vengono affrontati da un neurologo o uno psichiatra..

  • Definizione e classificazione
  • Cause di occorrenza
  • Manifestazioni cliniche
  • Stabilire la diagnosi
  • Correzione delle violazioni
  • Previsione e prevenzione

Definizione e classificazione

L'afasia amnesica è un tipo di disturbo neuropsicologico del linguaggio in cui si dimenticano i nomi di oggetti o nomi. Il principale fattore che determina lo sviluppo di questo disturbo è il danno organico localizzato nei lobi temporali e parietali degli emisferi cerebrali. In una situazione del genere, il paziente capisce quale oggetto è di fronte a lui e sa perché è necessario, ma non può nominarlo. Molto spesso, durante una conversazione, i pazienti descrivono le funzioni di un oggetto, gli conferiscono una caratteristica in forma e colore, ma non riescono a ricordare il nome.

I medici distinguono un altro sottotipo di tale disturbo del linguaggio: l'afasia ottico-mnestica, che si sviluppa quando la corteccia del lobo temporale è prevalentemente danneggiata. All'afasia si aggiunge l'incapacità di disegnare oggetti dalla memoria, vedendo solo l'oggetto di fronte a te. I pazienti possono descrivere le sue caratteristiche, ma non descrivere o nominare.

Cause di occorrenza

La patologia è caratterizzata da un danno alla sostanza bianca grigia e adiacente dei lobi temporali e parietali, il che spiega l'interruzione delle connessioni tra gruppi di cellule nervose. Le ragioni che portano al danno cerebrale sono le seguenti:

  • malattie infettive e infiammatorie di eziologia batterica, virale o fungina: encefalite, meningite, ascesso del tessuto cerebrale;
  • danno tossico alla corteccia dovuto ad avvelenamento da alcol, droghe o veleni neurotossici;
  • lesioni: incidenti, colpi con oggetti contundenti, contusioni o commozioni cerebrali, rottura delle connessioni neurali nel lobo temporale;
  • le conseguenze del trattamento chirurgico delle patologie del SNC;
  • formazioni tumorali;
  • disturbi circolatori acuti del cervello;
  • insufficienza circolatoria cronica nei tessuti cerebrali (attacchi ischemici transitori);
  • Alzheimer o morbo di Pick.

Oltre alle cause dirette, ci sono fattori di rischio che portano a malattie simili: età senile o avanzata, disturbi metabolici nel corpo, obesità e aterosclerosi, fumo e alcolismo, stile di vita inattivo, predisposizione genetica, malattia coronarica, ipertensione, ecc..

Manifestazioni cliniche

L'incapacità di nominare un oggetto è il sintomo principale della patologia, tuttavia è molto difficile identificarlo nella normale comunicazione. Ma la malattia si manifesta non solo con l'afasia. I sintomi includono quanto segue:

  • Ripetizione frequente delle stesse parole o frasi.
  • Lentezza del linguaggio con pause pronunciate tra le parole o, al contrario, i pazienti iniziano a parlare molto rapidamente e in modo illogico.
  • Il discorso diventa descrittivo, cioè il paziente salta i sostantivi e parla solo con l'aiuto di aggettivi o verbi.
  • Una persona descrive facilmente l'oggetto e parla delle sue funzioni, ma non riesce a ricordare il nome dell'oggetto.
  • Quando al paziente viene richiesta la prima lettera o sillaba del nome di un oggetto, ricorda facilmente l'intera parola.
  • I disturbi mentali si sviluppano sullo sfondo di danni ad altre aree del cervello e possono essere caratterizzati da frequenti sbalzi d'umore, aggressività, isolamento, follia, depressione, apatia, paresi o paralisi, dimenticanza, ecc..

Nonostante i disturbi del linguaggio, le altre funzioni cerebrali associate alla pronuncia delle parole non sono interessate. Il paziente può scrivere, leggere, ciò che distingue la malattia da alalia.

Stabilire la diagnosi

Poiché la patologia è associata a danni al cervello, si consiglia al paziente di fissare un appuntamento con un neurologo o uno psichiatra. Gli specialisti di questo profilo saranno in grado di condurre le ricerche necessarie e scegliere un trattamento.

Durante la consultazione iniziale con uno specialista, il medico esegue una diagnosi completa. Comprende i seguenti passaggi:

  • Raccolta di reclami e anamnesi della malattia. È necessario conoscere il momento della comparsa dei sintomi, su quale background si sono sviluppati e quali malattie croniche ha il paziente.
  • Valutazione dello stato neurologico. Vengono esaminati l'andatura, l'equilibrio, le capacità cognitive, viene valutata la sfera emotivo-volitiva, il test per il riconoscimento di oggetti, i test per valutare l'attività funzionale dell'apparato vocale e le singole componenti del linguaggio - vocabolario, fonetica e grammatica.
  • Test di laboratorio (analisi del sangue cliniche e biochimiche, analisi generale delle urine, secondo le indicazioni del CSF).
  • Radiografia del cranio.
  • Esame ecografico Doppler dei vasi del collo.
  • Computer, imaging a risonanza magnetica o tomografia a emissione di positroni del cervello per rilevare malattie organiche del sistema nervoso centrale.

L'elenco delle procedure utilizzate per la diagnostica dipende dai sintomi della persona e dalle malattie associate. In nessun caso dovresti fare una diagnosi da solo, poiché questo spesso porta alla progressione della patologia sottostante.

Correzione delle violazioni

La diagnostica completa consente di effettuare una diagnosi univoca. Sulla base dei risultati della ricerca, dell'età del paziente e del suo stato mentale, il medico curante seleziona un regime di trattamento. La terapia è sempre complessa..

Se l'afasia è causata da una lesione cerebrale, ictus o tumore, il paziente necessita urgentemente di un trattamento chirurgico. Solo dopo aver eliminato la causa immediata della condizione si può procedere al ripristino del discorso del paziente.

Dopo la terapia di emergenza, i medici raccomandano di iniziare la riabilitazione. Nella prima fase, uno psicologo e logopedista si occupa del paziente. Insegnano al paziente a percepire adeguatamente gli oggetti ea pensare in modo figurato. A poco a poco, il numero di immagini e serie visive aumenta, formando così il vocabolario. Il secondo stadio è caratterizzato dall'adattamento al discorso colloquiale, una diminuzione delle pause tra parole e frasi. La fase finale della correzione della logopedia consiste nell'aumentare lo stock del linguaggio, migliorare la capacità di percepire più informazioni.

Previsione e prevenzione

Con un approccio integrato alla terapia e l'implementazione di misure di riabilitazione, i pazienti sono in grado di ripristinare la parola. Nel tempo, i nomi degli oggetti vengono ricordati, l'inibizione del linguaggio diminuisce, la capacità di mantenere una conversazione aumenta. In situazioni con danni estesi al tessuto cerebrale, è difficile parlare di una prognosi positiva. In questo caso, l'efficacia del trattamento dipende dal grado di danno, dai tempi della sua insorgenza e dalla presenza di malattie concomitanti del sistema nervoso centrale nel paziente..

I medici identificano una serie di raccomandazioni volte a prevenire la comparsa e la progressione della patologia. Includono i seguenti elementi:

  • esercizio fisico regolare (stretching, ginnastica, yoga, allenamenti in palestra);
  • seguendo le modalità di trattamento prescritte dal medico curante;
  • trattamento tempestivo delle malattie croniche;
  • controllo dell'indice di massa corporea;
  • alimentazione razionale: assunzione di vitamine e minerali, arricchimento della dieta con erbe e verdure, consumo di frutta e latticini, carne magra; è necessario ridurre il consumo di carne rossa, grassa e fritta, piccante e salata, dolce, farina;
  • lunghe sessioni con un logopedista;
  • consulenza psicoterapeuta;
  • rispetto del regime di lavoro e riposo.

La consulenza preventiva non richiede costi finanziari e non causa disagio a una persona.

L'afasia amnesica si verifica sullo sfondo di danni alle strutture del cervello. Al primo segno di una malattia sottostante o afasia, dovresti consultare un medico. La terapia precoce ti aiuterà a ottenere risultati migliori e ottenere un recupero più rapido. Se ti auto-medichi per molto tempo, è possibile la formazione di un difetto del linguaggio persistente..

Afasia amnesica

La parola è una delle forme fondamentali dell'attività cognitiva nel cervello umano. In termini di volume di informazioni percepite, il discorso si trova sul secondo meta dopo il sistema neurosensoriale visivo ed è responsabile dell'attività comunicativa di una persona. Senza la parola, la nostra comunicazione diventa molto meno informativa e produttiva. La patologia della funzione del linguaggio, formata quando il paziente parla, è chiamata afasia ed è di natura socialmente dipendente acuta.

Ci sono molte gravi malattie neurologiche che possono causare afasia e altri disturbi neurologici nel funzionamento del sistema nervoso centrale..

L'afasia è una delle manifestazioni frequenti di un attacco ischemico transitorio o ictus; questa condizione patologica si forma a seguito di un danno organico all'area della corteccia cerebrale, che è responsabile della formazione della funzione del linguaggio e della sua percezione. Esistono diversi tipi di afasia clinicamente significativi, che hanno le loro manifestazioni caratteristiche del disturbo del linguaggio, una delle opzioni è solo l'afasia amnesica..

L'afasia porta a una diminuzione piuttosto grave della qualità della vita della vittima, poiché la sua comunicazione sociale con le persone intorno a lui diventa difficile. Ma nonostante uno stato di cose così grave, in una certa misura questa patologia è soggetta a correzione e con adeguate misure di trattamento e riabilitazione, il paziente può adattarsi socialmente e condurre una vita vicino alla normalità.

Cos'è l'afasia amnesica?

L'afasia è una malattia neurologica di natura organica, che si forma a seguito della morte dei neuroni situati nella corteccia cerebrale, responsabili della sintesi e della formazione della funzione del linguaggio, nonché della percezione del linguaggio e dei segnali non verbali delle persone circostanti. L'afasia è sempre una patologia acquisita, ad es. è osservato in persone con una funzione del linguaggio inizialmente funzionante normalmente, quindi è importante non confondere l'afasia con alalia se la malattia viene osservata durante l'infanzia.

Una vasta gamma di cause può portare allo sviluppo di patologie, tuttavia, il meccanismo patogenetico finale di questa malattia è lo stesso e consiste nella morte estesa del tessuto nervoso localizzato in aree specifiche del cervello responsabili della parola..

Afasia amnesico-semantica e altri tipi

Nella Federazione Russa, la classificazione del neurologo medico sovietico A.R. Luria. Ha suddiviso l'afasia in diversi tipi, con l'obiettivo di uno studio diagnostico più conveniente in questa patologia. Luria ha identificato i seguenti tipi di afasia:

  • Motore efferente. Si verifica a seguito di lesioni traumatiche e disfunzione del centro del linguaggio situato nei lobi temporali della corteccia cerebrale. La vittima ha difficoltà a percepire le informazioni durante la lettura e durante la scrittura: per l'afasia motoria efferente sono caratteristici sia errori di ortografia che di punteggiatura, sorgono problemi anche quando si passa da un processo di pensiero associato alla sintesi vocale ad un altro.
  • Motore afferente. In questo caso, il problema è associato alla disfunzione delle parti centrale e parietale della corteccia cerebrale. Il paziente ha difficoltà con la pronuncia di parole simili nei parametri fonetici e articolatori. È molto difficile per questi pazienti trovare il suono necessario, che distorce il loro discorso parlato..
  • Acustico-mnestico. Si verifica con un difetto nelle connessioni neuronali assonali e dendritiche tra l'analizzatore uditivo e le strutture ippocampali del parto subcorticale profondo del cervello. Tale afasia si manifesta con l'impoverimento della parola, parti mancanti del discorso e la presenza di errori di linguaggio parafrasati..
  • Afasia dinamica. La causa potrebbe essere un difetto nella corteccia, che è responsabile della funzione del centro motorio della parola. Queste persone hanno problemi con la costruzione di frasi, la logica e la sequenza di detta frase o frase sono interrotte.
  • Afasia sensoriale - associata a un disturbo dell'udito fonetico, ad es. il paziente non percepisce logicamente il discorso di qualcun altro. Questo tipo di afasia può essere paragonato alla percezione di una lingua straniera quando non la conosci..
  • Afasia semantica. Si manifesta con una mancanza di consapevolezza e analisi di complesse strutture grammaticali in una frase, una persona è in grado di comprendere solo brevi frasi.
  • Afasia amnesica. È caratterizzato da un'interruzione del lavoro delle regioni parietale e temporale della corteccia cerebrale. Una forma della malattia associata a una violazione dell'innervazione tra l'oggetto visibile e la sua interpretazione del linguaggio durante la riproduzione di questo oggetto. In tali situazioni, la persona ferita capisce quale oggetto si trova di fronte a lui, può descriverlo, ma non può nominarlo esattamente. Il discorso di una persona del genere diventa fluente, pignolo, il paziente cerca di selezionare molte parole, ma sono imprecise nel significato e nelle caratteristiche oggettive. C'è la sensazione che la persona abbia dimenticato il nome dell'oggetto. Molto spesso combinato con altre forme come: afasia amnesico-semantica e afasia sensoriale-amnesica.
  • Si distingue anche un sottotipo di afasia amnesica: afasia ottico-mnestica. Danni alla corteccia temporale. Il problema principale risiede nell'inesattezza delle immagini visive delle parole; i pazienti cercano di descrivere la funzione dell'oggetto, ma non possono nominarlo. Nonostante un buon orientamento nello spazio e nel tempo, i pazienti hanno un difetto pronunciato nell'immagine degli oggetti - ad esempio, possono disegnare un'immagine, ma non sono in grado di disegnare autonomamente un disegno dalla memoria o seguendo le istruzioni. Inoltre, tali pazienti hanno violazioni per iscritto: nei casi più gravi, i pazienti non vedono il testo sul lato sinistro.

Cause

L'afasia amnesica si osserva solitamente quando la sostanza bianca è danneggiata alla giunzione delle parti parietale, occipitale e temporale dell'emisfero sinistro o destro del cervello. È importante notare che la malattia si manifesta non sul lato della lesione, ma sul lato opposto. Nei mancini l'emisfero destro è danneggiato e nei destrimani il sinistro. Le principali cause eziologiche sono le seguenti:

  • Danno traumatico alle aree del cervello sopra descritte. Molto spesso ciò si verifica in incidenti stradali e con colpi contundenti con un oggetto pesante nella regione temporale della testa. In questo caso, può formarsi una rottura delle connessioni assonali della sostanza bianca del cervello di natura traumatica.
  • Interventi chirurgici sulle strutture del cervello. Non è possibile escludere danni alle strutture cerebrali vicine, poiché anatomicamente tutte le zone e le aree del cervello sono strettamente correlate.
  • Malattie infettive e infiammatorie come meningite, encefalite e ascesso cerebrale. Le malattie infettive possono essere di eziologia virale o batterica e spesso portano a danni cerebrali generalizzati.
  • Neoplasie di natura benigna o maligna.
  • Disturbi acuti e cronici della circolazione cerebrale che causano ictus, trombosi dei vasi cerebrali o encefalopatia discircolatoria.
  • Intossicazione acuta del corpo, in particolare con veleni neurotossici o come risultato di un sovradosaggio di alcuni farmaci.
  • Separatamente, le lesioni del tessuto nervoso sono isolate nell'insufficienza renale o epatica acuta. Con questa forma, i prodotti del metabolismo e del decadimento non vengono rimossi dal corpo in modo tempestivo e portano prima a disturbi disfunzionali e quindi a danni organici al tessuto cerebrale..
  • Malattia mentale.
  • Morbo di Alzheimer e morbo di Pick. Nella malattia di Alzheimer, una combinazione di afasia sensoriale con afasia amnesica è più comune e nella malattia di Pick è più comune una combinazione con afasia motoria..

Esistono diversi gruppi di rischio per l'afasia amnesica:

  1. Predisposizione genetica. Se la famiglia ha parenti con malattie simili, la storia ereditaria è aggravata e aumenta significativamente il rischio di afasia per i motivi sopra descritti.
  2. Età anziana e senile. Malattie extragenitali comuni: cardiopatia ischemica, ipertensione, crisi epilettiche o cefalea a grappolo.

Sintomi e manifestazioni

L'afasia amnesica è caratterizzata da un decorso lieve della malattia e da una manifestazione sfocata del quadro clinico della malattia. Tra le manifestazioni più comuni ci sono i seguenti sintomi:

  • Discorso lento della vittima, con intervalli pronunciati tra le frasi, o viceversa, il discorso della vittima diventa scorrevole, illogico, trasformandosi in un "pasticcio";
  • Ripetizione ripetuta delle stesse parole o frasi;
  • La presenza di parafrasi è una caratteristica descrittiva del carico semantico di una parola. Il discorso diventa descrittivo;
  • Il paziente perde le parole, il più delle volte i sostantivi;
  • Inoltre, il paziente non riesce a ricordare il nome dell'oggetto o dell'oggetto in questione, ma conosce la funzione e il suo aspetto..

Nonostante ciò, le capacità di lettura e scrittura del paziente non vengono influenzate. Il suo discorso è strutturato correttamente, sia grammaticalmente che logicamente. Il paziente non ha difficoltà con la pronuncia acustica delle parole, così come l'articolazione. Il discorso del paziente diventa espressivo e pieno di un gran numero di verbi.

È importante notare che il paziente ricorda facilmente il nome dell'oggetto quando richiesto o nel contesto, ad esempio, se si nomina la prima sillaba della parola desiderata, il paziente ricorderà facilmente la sua fine.

Diagnostica

L'afasia amnesica è una malattia che si trova all'incrocio di due aree: neurologia e psicologia. Poiché l'afasia è caratterizzata da varie menomazioni della funzione cognitiva del cervello, tali menomazioni non possono che essere accompagnate da difetti mentali. I metodi di diagnostica neuropsicologica vengono utilizzati per rilevare l'afasia amnesica. Per verificare la malattia e chiarire il grado di compromissione dell'attività funzionale dell'apparato vocale di una persona malata, ricorrono all'uso di test speciali. In genere, tali test utilizzano una varietà di oggetti con vari gradi di difficoltà nel pronunciare il loro nome. Ci sono anche test descrittivi, quando il paziente viene informato delle caratteristiche dell'oggetto e vede se il paziente può rispondere con suggerimenti. Una serie di test determina la connessione tra il linguaggio e le manifestazioni visive, ad esempio, al paziente vengono mostrati in sequenza diversi oggetti appartenenti alla stessa categoria, se il paziente non risponde, allora ha una violazione della connessione tra la funzione del linguaggio e le immagini visive, che può essere interpretata a favore dell'afasia sensoriale-amnesica.

Oltre a speciali test neurologici e psicologici, per ogni paziente sono obbligatori metodi di ricerca strumentali e di laboratorio. A seconda della causa dell'afasia, i metodi diagnostici saranno più o meno informativi..

Presso l'Istituto clinico del cervello, c'è un dipartimento diagnostico ad alta tecnologia, dove puoi condurre studi come:

  • Esami tomografici: imaging a risonanza magnetica e computerizzata con e senza contrasto;
  • Esame a raggi X del cranio e del cervello per identificare i difetti;
  • Ecografia ecografica e mappatura Doppler dei vasi del collo;
  • Diagnostica di laboratorio completa.

Oltre alle apparecchiature di alta qualità, uno specialista ha anche un valore diagnostico altrettanto importante. Il dipartimento diagnostico si avvale di specialisti altamente qualificati certificati nei relativi settori della medicina, che aumenta l'efficienza della ricerca diagnostica e del successivo trattamento di ogni singolo paziente.

Trattamento

Il trattamento dell'afasia amnesico-semantica deve essere completo. In questo caso non si può esitare, poiché quanto prima vengono avviate le misure correttive, maggiori saranno le possibilità che il paziente avrà di ripristinare le funzioni cognitive perse..

Dopo un esame diagnostico e un chiarimento della gravità del danno ai centri del linguaggio del cervello, gli specialisti formano un piano di trattamento individuale. Nell'elaborazione di un piano di cura, oltre ai disturbi funzionali e organici, giocano un ruolo importante l'età del paziente e il suo stato mentale. Sia un neurologo che uno psicoterapeuta devono lavorare con ogni paziente per ottenere la massima efficacia dalla terapia. Se viene identificata una grave patologia organica che richiede un trattamento chirurgico urgente, ad esempio, in caso di lesioni cerebrali o lesioni tumorali, viene eseguito un intervento chirurgico di emergenza o pianificato per eliminare la condizione pericolosa per la vita e ridurre al minimo il deterioramento cognitivo in futuro.

Riabilitazione graduale

Il ripristino delle capacità cognitive è una fase piuttosto lunga, che richiede motivazione e sforzi, sia dal paziente stesso che dai suoi parenti.

Il periodo di riabilitazione è individuale per ogni paziente e dipende da molti fattori. Tuttavia, un piano graduale ben strutturato può accelerare le attività di recupero..

Nella fase iniziale, la vittima viene riqualificata in una percezione adeguata degli oggetti e nel pensiero immaginativo. Il paziente lavora costantemente con immagini di oggetti, quindi con gruppi di oggetti con una graduale complicazione della serie visiva.

Il secondo stadio forma dolorosamente l'adattamento al discorso situazionale. Viene formato il supporto della funzione vocale su determinati argomenti. In questa fase, il paziente ha bisogno dell'aiuto di un logopedista e psicoterapeuta, poiché è il più difficile.

Nella fase finale, il paziente espande il suo bagaglio di parole e percezione uditiva e impara anche a ridurre gli intervalli tra le frasi pronunciate e le frasi. Un graduale aumento del volume delle informazioni percepite porta infine all'adattamento di una persona con afasia.

Con un approccio sistematico alla riabilitazione, la maggior parte dei pazienti riesce a ottenere un risultato positivo stabile, che consente alla vittima di adattarsi al normale ambiente sociale..