Trattamento dell'anoressia in clinica ea casa

Esistono due tipi principali di questa patologia: disturbo mentale e sindrome. Il trattamento dell'anoressia deve essere effettuato, la malattia può essere sconfitta a casa. Se una persona lo vuole e ha una forte volontà, ma nelle ultime fasi è meglio andare in ospedale. L'anoressia è considerata una malattia femminile, ma tra gli uomini c'è anche chi ama morire di fame. Diversi fattori rendono molto difficile il pieno recupero..

Cos'è l'anoressia

È una parola greca che significa mancanza di appetito. È una malattia, una forma speciale di disturbo neuropsichiatrico, che è accompagnata da un rifiuto dalla normale alimentazione e dall'ossessione di perdere peso costantemente. La malattia in assenza di terapia può portare a disturbi alimentari. Una persona presta costantemente maggiore attenzione al suo peso, reagisce bruscamente al suo aumento. Per perdere peso, le persone che soffrono di anoressia ricorrono a diete, le esauriscono con attività sportive, fanno clisteri, lavano lo stomaco dopo aver mangiato.

Cause

Vari fattori possono innescare lo sviluppo di una perdita di peso patologica. Esistono diversi tipi di patologia che si presentano sotto l'influenza di diverse condizioni. Si distinguono i seguenti tipi:

  1. Mentale. Si sviluppa sullo sfondo di malattie psicologiche, dopo aver assunto sostanze psicotrope. Spesso questo tipo viene diagnosticato in pazienti che soffrono di malattie mentali, ad esempio idee deliranti, depressione, paranoia, in pazienti con schizofrenia.
  2. Sintomatico. Diventa una conseguenza delle patologie somatiche dei polmoni, del tratto gastrointestinale, della ghiandola tiroidea.
  3. Medicinale. La perdita di appetito si sviluppa se il dosaggio viene violato durante l'assunzione di antidepressivi, psicostimolanti e pillole simili.
  4. Psicologico, nervoso. Diventa una restrizione consapevole nel consumo di cibo per una ragione: il desiderio di perdere peso, la correzione dell'aspetto in uno stato di esaurimento fisico.

Ci sono molte ragioni che possono essere un fattore scatenante per lo sviluppo della patologia. Ci sono i seguenti fattori principali che diventano la ragione per lo sviluppo del disturbo:

  1. Ambiente familiare sfavorevole. Relazioni difficili, maggiore irritabilità dei membri della famiglia portano al fatto che una delle persone che soffre maggiormente di un ambiente malsano si ammala.
  2. Atteggiamento negativo nei confronti del cibo. Spesso le emozioni negative associate all'assunzione di cibo iniziano a crescere dall'infanzia. I genitori stanno cercando in tutti i modi di costringere il bambino a mangiare, senza tener conto dei suoi desideri e preferenze. Questa situazione porta spesso allo sviluppo di un riflesso del vomito, si forma un atteggiamento negativo e molto persistente nei confronti del cibo. Diventa la causa dello sviluppo della malattia in età precoce o più adulta..
  3. Bassa autostima. Una persona è spesso insoddisfatta di ciò che vede nello specchio, del suo stato sociale, che influisce sulla sua autostima. Questa condizione esacerba le convinzioni persistenti sulla mancanza di attrazione e inutilità. Alcune persone credono che le cose cambieranno se perdono peso, credendo erroneamente che una figura li aiuterà ad avere successo nella vita..
  4. Ossessione. Anche la dieta più semplice può avere gravi conseguenze. Se una persona è fissata sul desiderio di perdere peso, smette di percepire adeguatamente la sua figura e la sua realtà. L'idea di perdere peso diventa l'obiettivo principale della vita.
  5. Problemi nella vita personale. Spesso perdere peso non avviene di tua spontanea volontà, ma per accontentare altre persone. Dopo aver percepito i primi risultati positivi, non sempre è possibile fermarsi qui e il paziente continua ad utilizzare tutti i metodi possibili per ridurre il peso corporeo.

Altri fattori concomitanti possono anche agire come causa dello sviluppo della malattia, ad esempio:

  • patologie oncologiche;
  • malattie gastrointestinali: pancreatite, ulcera peptica, gastrite, cirrosi epatica;
  • disfunzione della ghiandola tiroidea;
  • dolore cronico di diversa natura;
  • disturbi dentali, malattie del cavo orale.

Fasi

La malattia non si sviluppa immediatamente, si notano diverse fasi che una persona attraversa. Il trattamento si basa sulla comprensione di queste fasi. Si distinguono le seguenti fasi:

  1. Dismorfico. Questo è il primo stadio dell'anoressia, che è caratterizzato dalla comparsa dei primi pensieri sulla propria inferiorità a causa della completezza immaginaria. Uomo che cerca di perdere peso con diete e limitando la quantità di cibo.
  2. Anoressica. È noto per la perdita di peso del 20-30% a causa del digiuno prolungato. Questo periodo è accompagnato da euforia, voglia di perdere peso ancora di più. I sintomi dell'anoressia in questa fase si manifestano sotto forma di pelle secca, alopecia, brividi, disfunzione surrenale.
  3. Cahectic. Dopo 2 anni si nota la distrofia degli organi interni. La perdita di peso raggiunge il 50%, spesso questa fase ha conseguenze irreversibili che portano alla morte.

Effetti

Le complicazioni di salute in una persona dipendono dalla gravità della malattia, dalla durata dello sciopero della fame e dallo stato di salute iniziale. Se le ragazze si rifiutano di mangiare, avranno disturbi del tratto alimentare, disturbi metabolici, problemi con la pelle, i reni, il fegato e le condizioni di unghie e capelli peggioreranno. Tutto il corpo soffre di carenza di nutrienti, vitamine e oligoelementi, quindi molti sistemi ne risentiranno, sarà molto difficile ripristinarli nelle ultime fasi.

Il glucosio è un elemento essenziale per il funzionamento del corpo, fornisce energia al corpo. Durante il digiuno, la quantità di carboidrati non viene reintegrata, il glucosio si sta esaurendo e il corpo cerca una fonte alternativa. Diventano proteine ​​e grassi che, una volta decomposti, rilasciano acetone e ammoniaca. Entrambe queste sostanze avvelenano gravemente il corpo e il fegato con i reni cessa di far fronte alle sue funzioni escretorie..

A causa della restrizione dell'assunzione di cibo, il corpo inizia a provare stress, rilasciando l'ormone cortisolo, si verifica un indebolimento dell'immunità e il sistema nervoso è sull'orlo del collasso. Il corpo perde la sua capacità di resistere a batteri e virus. La funzione barriera diminuisce sullo sfondo della malattia. Quando la quantità di cibo è limitata, il fegato inizia a lavorare in una modalità avanzata, produce grasso aggiuntivo, che diventa una fonte della propria energia.

Si accumula, il che porta ad un aumento delle dimensioni degli organi, che provoca la degenerazione grassa del fegato. Segni esterni tipici di questo fenomeno:

  • apatia;
  • vertigini;
  • nausea.

Il cervello reagisce alla malattia con frequenti mal di testa che durano mesi o anni. A causa dell'epatosi grassa, le sensazioni dolorose compaiono nell'ipocondrio destro, la memoria si indebolisce, la concentrazione dell'attenzione diminuisce. Le occhiaie chiare e distinte compaiono sotto gli occhi, la pelle diventa pallida, i capelli diventano spenti e spaccati a causa della mancanza di vitamine.

Quando il potassio scende a un livello critico, inizia l'aritmia cardiaca, compaiono costipazione, danni muscolari, affaticamento costante e talvolta persino paralisi. La mancanza di calcio provoca una diminuzione della massa ossea. È molto pericoloso per un organismo giovane se non è completamente formato (adolescenti). Il processo di pubertà, la crescita è notevolmente rallentata. Questi processi sono reversibili se il trattamento viene avviato nelle prime fasi della patologia. Nei casi più gravi può verificarsi la morte, questa patologia ha il più alto tasso di mortalità tra le malattie mentali.

L'anoressia può essere curata?

Il problema della malattia è che il paziente non è sempre in grado di valutare il grado di rischio e la gravità della patologia. Puoi sbarazzarti dell'anoressia, è più facile farlo nelle fasi iniziali, puoi persino fare a meno del trattamento ambulatoriale. Non sarà possibile curare la malattia da sola nelle fasi successive, tranne in casi molto rari quando una persona ha una forte forza di volontà. I seguenti metodi sono usati per trattare la malattia:

  • stretta aderenza a tutte le raccomandazioni del medico;
  • monitoraggio costante del paziente da parte di uno psicologo / psicoterapeuta, nutrizionista e altri specialisti, se necessario;
  • l'introduzione di sostanze nutritive necessarie per ripristinare il lavoro di tutti i sistemi e organi, per via endovenosa;
  • nei casi gravi con deviazioni psicologiche, è necessario il trattamento in una clinica psichiatrica (fino a quando una persona non inizia a percepire adeguatamente il proprio corpo);
  • nelle prime fasi, è richiesto il riposo a letto, l'attività diventa la causa di un rapido esaurimento delle forze;
  • dopo aver valutato lo stato nutrizionale, al paziente viene prescritto uno studio somatico completo, consultazioni specialistiche, monitoraggio ECG, se presentano gravi deviazioni;
  • c'è un graduale aumento della quantità di cibo secondo le indicazioni;
  • la norma per un aumento in ambiente ambulatoriale è di 0,5 kg, la riabilitazione in ospedale - 0,5-1 kg ogni settimana;
  • mantenere una dieta individuale speciale e ipercalorica con pasti frazionati e frequenti;
  • il paziente deve imparare a rilassarsi, viene selezionata una tecnica individuale che lo aiuti in questo (meditazione, yoga, ecc.).

Nevrotico

Il trattamento di questo tipo di malattia inizia con l'identificazione della causa che è servita come punto di partenza per lo sviluppo della deviazione. È importante iniziare per tempo un percorso di psicoterapia, che aiuta a identificare ed eliminare i fattori che sono alla base dell'anoressia. La forma del trattamento dipende dalla gravità delle condizioni del paziente. Il compito principale della terapia è la graduale normalizzazione del peso corporeo, il ripristino dell'equilibrio di elettroliti, liquidi e la fornitura di assistenza psicologica.

Se il paziente è in una grave condizione mentale e fisica, il guadagno di massa viene effettuato non più di 500 grammi o 1 kg a settimana. Per questo, viene selezionata una dieta speciale che contiene tutti i nutrienti di cui il corpo ha bisogno. Il medico, quando elabora una dieta, tiene conto del grado di esaurimento, dell'indice di massa corporea e di altri sintomi di mancanza di sostanze specifiche. Per una terapia efficace, è meglio se il paziente mangia da solo, ma se rifiuta di mangiare, verrà consegnato utilizzando un tubo speciale che entra nello stomaco attraverso il naso..

Per il trattamento dell'anoressia nervosa vengono utilizzati farmaci che aiutano a neutralizzare gli effetti di una fame così dannosa. Gli antidepressivi vengono utilizzati attivamente, che sono indicati nel trattamento della malattia mentale. Utilizzano anche, ad esempio, i seguenti strumenti:

  • In caso di violazione del ciclo mestruale, il paziente deve assumere farmaci ormonali.
  • Se c'è una diminuzione della densità ossea, è necessario assumere vitamina D, integratori di calcio.

Medicinale

Quando si elabora uno schema terapeutico complesso, è necessario consultare un gastroenterologo, un oncologo, un neurologo, uno psicologo e un endocrinologo. Viene compilato un corso di terapia basato sui principi unificati della lotta all'anoressia, tenendo conto delle caratteristiche del quadro clinico. Con questa forma di malattia è richiesto il ricovero in ospedale, l'abolizione di tutti i farmaci, la stretta aderenza al riposo a letto.

Viene elaborata una dieta non irritante per il paziente, viene controllato il flusso della quantità di fluido richiesta. Non esiste un'opinione definitiva sulle cause dell'anoressia indotta da farmaci. Ma il principale metodo terapeutico è la psicoterapia. Il paziente bulimico dovrebbe essere distratto dal pensiero di ulteriori bestemmie. Il pieno recupero è visto in metà dei trattamenti.

Bambini

Di solito si sviluppa nell'adolescenza, quando il bambino inizia a essere critico nei confronti del proprio aspetto. La terapia consiste nel rimuovere il paziente da questo stato, è necessario determinare cosa ha causato il desiderio maniacale di perdere peso. Durante il trattamento vengono eseguite le seguenti azioni:

  1. Normalizzazione della nutrizione, in base all'età, ma la porzione dovrebbe essere ridotta di 3 volte. È necessario inserire nella dieta prodotti che stimolano l'appetito (consentito se il bambino ha meno di 1 anno): verdure leggermente salate, aglio. Esclude dolci, dolci e altri cibi ricchi di grassi e carboidrati.
  2. Quando l'appetito aumenta, iniziano ad aumentare gradualmente le dimensioni della porzione, lasciando le proteine ​​nella norma, ma il grasso è 2 volte inferiore alla norma.
  3. Nell'ultima fase, la nutrizione è completamente normalizzata, i grassi dovrebbero essere ulteriormente limitati.

Come definire l'anoressia

L'efficacia del trattamento è molto più alta se si notano patologie nelle prime fasi. Non è sempre possibile distinguere tra magrezza ordinaria e segni di anoressia, quindi dovresti sapere come identificare questa malattia. Puoi notare problemi dai seguenti sintomi:

  • peso 15% (o più) al di sotto del livello richiesto;
  • rifiuto deliberato di mangiare a causa della preoccupazione di essere in sovrappeso (senza segni evidenti di obesità);
  • ci sono tentativi di "purificare" il corpo dal cibo con ogni mezzo disponibile (bulimia): assunzione di lassativi, clistere, induzione del vomito;
  • portarsi all'esaurimento con lo sforzo fisico;
  • si sviluppano gravi disturbi endocrini;
  • negli uomini, il desiderio sessuale diminuisce;
  • le ragazze e le donne smettono di avere il ciclo;
  • nei bambini con anoressia viene diagnosticato un ritardo nello sviluppo.

Per confermare la diagnosi quando si cerca assistenza medica, il medico prescrive i seguenti test e analisi:

  1. Ricerca di laboratorio. Emocromo completo, test del glucosio e dell'ormone tiroideo.
  2. Si pesa, si interroga il paziente, si calcola l'indice di massa corporea.
  3. Metodi aggiuntivi: gastroscopia, radiografia, elettrocardiogramma, TC della testa.
  4. Consulenza professionale. Medici di diversi campi sono in grado di identificare anomalie, di regola visitano un ginecologo (donne), cardiologo, endocrinologo, gastroenterologo.

Come trattare l'anoressia

Il compito principale nel trattamento della malattia è lavorare con i problemi psicologici del paziente e ripristinare una dieta normale, il peso corporeo. È estremamente raro ottenere un risultato positivo a casa, quindi il trattamento ambulatoriale non è prescritto. Il medico tratta l'anoressia, in base al motivo, che è servito come base per lo sviluppo della patologia. Si consiglia di eseguire la terapia in una struttura ospedaliera di un ospedale psichiatrico (casi gravi). Per il recupero, vengono utilizzati i seguenti metodi di trattamento:

  • lavorare con problemi psicologici;
  • ripristino dell'appetito;
  • in caso di deviazioni nel lavoro dei sistemi corporei, il medico può prescrivere una terapia farmacologica.

Droghe

La ragione principale per lo sviluppo dell'anoressia risiede nel sistema nervoso. Il trattamento farmacologico è spesso mirato a ridurre la voglia di perdere peso, ripristinare organi e sistemi danneggiati a causa del digiuno prolungato, sopprimere la depressione e la sedazione del paziente. I farmaci sono prescritti esclusivamente dal medico con la preparazione individuale del regime di trattamento. Quasi tutti i farmaci sono farmaci da prescrizione, prescritti da un neurologo o uno psichiatra. Di norma, i farmaci sono prescritti dal gruppo di psicotropi, farmaci per migliorare la digestione. Vengono utilizzate le seguenti opzioni farmacologiche:

  1. Alprazolam. Ansiolitico che allevia la tensione, l'ansia del paziente. Facilita la percezione del mondo, aiuta a prendere una pausa dal pensare alla dieta, rilassa i muscoli, stabilizza l'ipotalamo.
  2. Amitriptilina. Un antidepressivo che migliora l'umore aumenta il desiderio di mangiare. Ha un buon effetto lenitivo e di basso costo.
  3. Grandaxin. Delicato tranquillante, aiuta a combattere le manifestazioni dell'anoressia, agisce delicatamente, stimola i processi mentali e non provoca sonnolenza.
  4. Mexiprim. Antiossidante, stimola i processi metabolici nel cervello. Aiuta il paziente a rendersi conto della sua condizione, quindi, colpisce indirettamente l'anoressia stessa.
  5. Erbe medicinali. La loro azione è volta ad aumentare l'appetito, aiutando una persona a iniziare a mangiare bene..
  6. Diazepam. Un tranquillante molto potente, che riduce la volontà di resistere, provoca una forte sedazione. È necessario in caso di forte resistenza ai medici da parte del paziente. Utilizzato solo sotto la stretta supervisione di specialisti in condizioni stazionarie.

Dieta

La nutrizione è progettata in modo da ripristinare al massimo la composizione chimica dei tessuti corporei, il loro funzionamento. La normalizzazione degli organi digestivi e l'aumento di peso diventano un compito secondario. La dieta è selezionata individualmente, aderire ai seguenti principi:

  1. L'apporto calorico dovrebbe essere inizialmente mantenuto basso. Non c'è bisogno acuto di un'alimentazione adeguata, perché i costi energetici per le anoressiche sono generalmente bassi. Dal punto di vista psicologico, è più facile per i pazienti accettare pasti ipocalorici, perché non rovinano la figura. Questo indicatore sta gradualmente aumentando.
  2. Le porzioni dovrebbero essere piccole e dovrebbero aumentare nel tempo.
  3. Puoi iniziare con una dieta vegetariana, che contiene 1400 calorie, fornisce un aumento di peso di 0,3 chilogrammi a settimana. Mantieni una tale dieta per 7-10 giorni, quindi aumenta il contenuto calorico.
  4. Inizia con cibo liquido, succhi diluiti, quindi aggiungi cibo pastoso per evitare fastidi in bocca.
  5. L'assunzione di cibo dovrebbe essere di almeno 50-100 g, pasti al giorno - 5-6.
  6. Dovresti usare additivi alimentari che contengono oligoelementi, composti organici: magnesio, potassio, zinco, sodio, calcio, vitamina D, glicina, B12.
  7. Se il paziente si rifiuta di mangiare, viene prescritta l'alimentazione forzata del tubo, quando il cibo entra nello stomaco attraverso un tubo direttamente nello stomaco..

Trattamento psicoterapeutico

Questa tecnica utilizza una delle opzioni di trattamento parsimonioso per la malattia: il principio della ricompensa. Consiste nel fatto che viene concluso un contratto tra il medico e il paziente, che prevede la remunerazione se una persona ha un aumento di peso. Ad esempio, il trattamento dell'anoressia nervosa viene effettuato in un ospedale, per aumentare di 200 g di peso, il paziente può lasciare il reparto, quindi il reparto. Se il paziente non aumenta la massa, le condizioni cambiano in modo più attraente per lui.

È importante che la scelta della ricompensa rimanga attraente per il paziente. Questa tecnica aiuta, ma non è la principale; un paziente con anoressia avrà bisogno dell'aiuto di uno psicoanalista o psicoterapeuta. Per una terapia di successo, viene spesso utilizzato il metodo della psicoanalisi, viene eseguito al fine di rafforzare l'auto-percezione disturbata di una persona. Questa è una parte a lungo termine del trattamento; il successo dipende da questo. quanto vicino può essere stabilito il collegamento tra il medico e il paziente.

Trattamento psichiatrico

Questa è una versione più dura della terapia, in cui una persona è isolata dai parenti e dall'ambiente circostante, ricoverata in un ospedale psichiatrico. La terapia viene eseguita in più fasi:

  1. Eliminazione del sottopeso acuto. La durata di questa fase è di -2-4 settimane.
  2. La fase del trattamento. Rivolto alla terapia della malattia. Gli psichiatri hanno maggiori probabilità di praticare grandi dosi di antipsicotici in associazione con l'insulina.

C'è anche un trattamento non farmacologico, che include l'alimentazione forzata, un regime rigoroso, il paziente è per lo più a letto. Nella patologia grave, un certo numero di psichiatri raccomandano l'uso della terapia insulino-coma, ECT o leucotomia, nutrendosi attraverso un tubo. Alcuni medici raccomandano un regime rigoroso e il ricovero in ospedale solo per i casi gravi di anoressia. Si raccomanda di rilassarsi per il paziente prima di mangiare..

Rimedi popolari

Sconfiggere l'anoressia in forma grave è possibile solo con il trattamento in ambiente ospedaliero. I rimedi popolari possono far parte di una terapia completa per migliorare l'appetito. Non sono un metodo di terapia indipendente e vengono utilizzati solo per ottenere un effetto aggiuntivo. A casa, solo il primo, semplice stadio della patologia può essere trattato, se non ci sono forti cambiamenti nel peso corporeo, nel lavoro degli organi e dei sistemi corporei. Sono adatte le seguenti ricette di medicina tradizionale:

  1. Brodo misto. È necessario prendere l'erba amara dell'assenzio, il rizoma della palude di calamo, le foglie dell'orologio a tre foglie, il frutto del cumino ordinario nella quantità di 25 grammi. Mescola questa raccolta e prendi un cucchiaio di prodotto per 250 ml di acqua bollente. Prepara il medicinale per 20 minuti, quindi filtra e bevi 1 cucchiaio 20 minuti prima dei pasti. l.
  2. Infuso di orologio e assenzio. Mescolare 50 g di queste piante, quindi mettere un cucchiaio della raccolta in 250 ml di acqua per 20 minuti. Quindi passare l'infuso attraverso una garza e prendere 1 cucchiaio. l. prima dei pasti 20 minuti
  3. Assenzio e achillea. Prendi 25 g di achillea comune e 75 g di assenzio amaro. Mescola bene la raccolta e componi 1 cucchiaio. l. Far bollire questa miscela in 250 ml di acqua bollente per 30 minuti. Filtrare i prodotti finiti e 1 cucchiaio. l. bere prima dei pasti 20 minuti prima.

Anoressia

La sindrome, che implica una completa mancanza di appetito in una persona, nonostante il fatto che il suo corpo abbia bisogno di nutrizione, è chiamata anoressia. Questa condizione può essere accompagnata da disturbi della digestione, dei processi metabolici, del sistema nervoso e di altri organi..

Secondo le statistiche, circa il 20% dei pazienti con anoressia muore. La morte con anoressia si verifica a causa di cambiamenti negli organi interni di una persona con grave esaurimento. Ma più della metà dei pazienti si suicida. Fondamentalmente, queste sono ragazze che lavorano nel settore della moda.

Segni di anoressia

La malattia può essere riconosciuta dai seguenti segni:

  1. Il peso di una persona è inferiore alla sua norma.
  2. Paura dell'aumento di peso, che a volte induce una persona a comportarsi in modo assurdo durante i pasti. Quindi, i pazienti possono persino contare il numero di chicchi di riso nel loro piatto..
  3. Pesare frequentemente durante il giorno.
  4. Il conteggio delle calorie e altri rituali dimagranti occupano tutto il tuo tempo libero. Una persona si limita costantemente al cibo..
  5. Insoddisfazione per il tuo peso con magrezza pronunciata.
  6. Uso di emetici o lassativi.
  7. Esercizio fisico frequente nonostante la debolezza.
  8. Evitando carne e cibi grassi, passando gradualmente a frutta e verdura.

Oltre ai principali sintomi della malattia, una persona soffre dei seguenti disturbi:

  • disordine del sonno;
  • debolezza generale;
  • spasmi muscolari;
  • i muscoli del paziente diventano flaccidi e atrofizzati;
  • macchie dell'età sulla pelle;
  • occhi infossati;
  • pancia affondata;
  • perdita di denti;
  • capelli asciutti;
  • pallore;
  • cattivo umore;
  • bassa pressione;
  • violazione del ciclo mestruale nelle donne;
  • svenimenti e vertigini;
  • vomito, nausea e mal di stomaco.

La malattia si sviluppa gradualmente. Innanzitutto, una persona insoddisfatta del proprio riflesso nello specchio è convinta della presenza di un eccesso di peso. Quindi cerca di perdere peso con qualsiasi mezzo, rifiutandosi anche di mangiare..

Quando si ottengono i primi risultati nella perdita di peso, una persona avverte leggerezza e buon umore, da cui le conseguenze negative di disturbi, come unghie fragili, pelle spenta e capelli secchi, diventano invisibili..

Oltre al fatto che il paziente limita l'assunzione di cibo, inizia a impegnarsi attivamente nell'attività fisica. Da questo, il corpo si esaurisce rapidamente. Se il processo dura circa un anno, la persona sembra già smunta. Il paziente necessita di cure mediche urgenti.

Cause dell'anoressia

Le cause dell'anoressia possono essere sia disturbi psicologici che effetti dei farmaci..

Per quanto riguarda i disturbi psicologici, i seguenti fattori possono provocare lo sviluppo della malattia:

Personale
  • sentimenti di inferiorità;
  • insicurezza;
  • bassa autostima;
  • sovraccarico psico-emotivo.

Fisiologico
  • inizio precoce delle mestruazioni;
  • peso in eccesso.
Ereditario
  • un gene che induce la propensione alla malattia;
  • alcolismo;
  • disturbi depressivi in ​​famiglia.
Socioculturale
  • sforzandosi di soddisfare le tendenze della moda.

Una delle principali cause dell'anoressia nervosa è il rigetto del corpo. A questo sempre più piste di ragazze nell'adolescenza. La seconda ragione è un conflitto con i genitori, relazioni familiari tese, risentimento e dichiarazioni negligenti sull'aspetto del bambino. Tutto ciò spinge l'adolescente a misure drastiche..

L'anoressia può essere scatenata dall'assunzione di farmaci. Questa patologia implica una perdita della fame, e ciò può avvenire sia intenzionalmente che come risultato del trattamento di alcune malattie..

Quando si tratta di attutire deliberatamente la sensazione di fame, ciò si ottiene assumendo determinati farmaci. L'anoressia può essere scatenata dall'assunzione di antidepressivi o altri stimolanti.

Conseguenze della malattia

Le conseguenze di questa malattia possono essere gravi. Fino al 20% delle persone con anoressia alla fine muore, quindi, tra le malattie mentali, questo disturbo è più spesso fatale.

Prima di tutto, le ossa umane soffrono di esaurimento. Il fatto è che la sindrome si sviluppa spesso nell'adolescenza, quando le ossa non si sono ancora completamente formate. Potrebbero non supportare il peso corporeo in futuro se una persona aumenta di peso..

La conseguenza più pericolosa della malattia è l'insufficienza cardiaca..

Come risultato della fame, i muscoli si atrofizzano e il cuore ne soffre. La pressione sanguigna si abbassa e il polso si indebolisce. Tali cambiamenti possono innescare l'arresto cardiaco..

Quando il corpo manca di glucosio, le riserve energetiche sono esaurite. Successivamente, il corpo deve cercare altre fonti di energia. All'interno di una persona, queste sono proteine ​​e grassi, di cui il corpo inizia a nutrirsi. Ciò porta al fatto che durante la disgregazione delle proteine ​​e delle cellule adipose si formano molta ammoniaca e acetone. Avvelenano il corpo umano.

Inoltre, il digiuno produce cortisolo, un ormone dello stress. Non solo il sistema nervoso, ma anche le forze immunitarie sono al limite. Il corpo del paziente non può più combattere virus o batteri.

Trattamento dell'anoressia

Per curare l'anoressia, è necessario utilizzare una terapia complessa.

  • prendere farmaci;
  • correzione nutrizionale;
  • psicoterapia.

In questo caso, la farmacologia è un trattamento aggiuntivo per l'anoressia. I farmaci vengono utilizzati per correggere i disturbi mentali e per aumentare l'appetito. Alcune prescrizioni implicano l'esclusione della recidiva della malattia.

Le prime fasi della malattia vengono solitamente trattate in regime ambulatoriale. Per quanto riguarda gli stadi avanzati, un tale paziente viene ricoverato in ospedale.

Prima di tutto, aiutare il paziente è ripristinare il suo normale peso corporeo e normalizzare i processi metabolici.

In ambito ospedaliero, i pazienti devono seguire la dieta, per la quale sono incoraggiati a fare passeggiate e incontrare i parenti. Questa tecnica è abbastanza efficace, ma potrebbe non portare a un risultato positivo se il caso è grave..

Nel trattamento dell'anoressia, possono essere prescritti i seguenti farmaci:

  • antipsicotici;
  • antidepressivi;
  • farmaci che migliorano l'appetito (Frenolone, Elenium);
  • calmante;
  • complessi vitaminici, che includono calcio, ferro, vitamina B12 e vitamina C..

La perdita di peso richiede un aumento graduale dell'assunzione di cibo. Soprattutto per questo, sono stati sviluppati programmi nutrizionali che consentono di affrontare il problema senza danneggiare il sistema digerente..

Nelle prime fasi della malattia, ai pazienti viene prescritta la psicoterapia. Parlare con uno psicologo consente a una persona di trattarsi come una persona e di non prestare troppa attenzione al proprio peso. C'è una rivalutazione delle priorità e degli ideali di vita.

Alcuni pazienti hanno bisogno dell'aiuto di uno psicoterapeuta per migliorare i rapporti familiari. Questo è uno dei tipi di terapia che consente di curare completamente l'anoressia nelle prime fasi o accelerare il processo di guarigione se la malattia è in corso.

C'è un articolo interessante sul trattamento della giardiasi negli adulti e nei bambini..

Leggendo questo articolo imparerai come curare la depressione da solo..

Trattamento della malattia a casa

Il trattamento dell'anoressia con metodi popolari prevede l'uso di decotti a base di erbe. Il compito principale è stimolare l'appetito e calmare il sistema nervoso del paziente.

Per fare ciò, usa i seguenti mezzi:

  • decotto di ortica;
  • radici di tarassaco;
  • tè con melissa o menta;
  • un decotto di frutti di sorbo.

È necessario non solo controllare il comportamento del paziente, ma anche trovare attività generali che aiuteranno a distrarre dai pensieri negativi. Per riprendersi completamente, è importante mangiare bene per diversi mesi. Qualsiasi giorno di digiuno per correggere le forme o il rifiuto di mangiare può danneggiare e persino esacerbare la malattia.

Periodo di recupero

Per ripristinare il corpo dopo l'anoressia, è necessario osservare il riposo a letto. Il corpo è molto indebolito dall'esaurimento, quindi ha bisogno di riposo. Il periodo di recupero durerà finché il corpo si è indebolito e un sollievo temporaneo può essere ingannevole.

La nutrizione non dovrebbe essere trascurata durante il recupero. Durante questo periodo, devi mangiare più spesso, fino a 6 volte al giorno, e mangiare cibi ipercalorici. Se segui tutte le istruzioni del medico, puoi guadagnare fino a 3 chilogrammi entro un mese.

Molti pazienti sono assegnati a gruppi che forniscono assistenza psicologica. Tale supporto aiuta a far fronte non solo alle conseguenze della malattia, ma anche alle sue cause, che è molto importante per prevenire il ripetersi della malattia..

Durante il periodo di recupero, il compito principale è imparare a relazionarsi correttamente con il proprio corpo e l'alimentazione. È anche importante imparare a percepire il tuo aspetto..

Per molti versi, i risultati dipendono anche dal comportamento dei parenti che circondano il paziente. Pertanto, per un recupero di successo, dovrebbero anche ricevere il consiglio di uno psicologo per comportarsi correttamente con il paziente in futuro..

Le sfumature del trattamento dell'anoressia negli adolescenti

Per aiutare il bambino ad affrontare il problema, i genitori dovrebbero attenersi a queste raccomandazioni:

  • essere un modello per il bambino, aderendo a uno stile di vita sano;
  • mantenere una figura con l'aiuto dello sport;
  • non criticare l'aspetto del bambino e il tuo;
  • ottenere consigli da uno psicologo;
  • non intimidire il bambino o mostrare rabbia nei suoi confronti;
  • migliorare la sua autostima.

Avendo notato i primi segni di anoressia in un bambino, i genitori dovrebbero cercare immediatamente l'aiuto di un medico. Tali manifestazioni come la perdita di peso, così come il rifiuto del cibo che il bambino in precedenza mangiava con piacere, dovrebbero allertare. Gli adolescenti possono rifiutarsi di mangiare, giustificandosi con una mancanza di appetito o dicendo che hanno mangiato molto prima.

Se un adolescente è molto preoccupato per le diete e critica il suo corpo, questo dovrebbe allertare anche i genitori. Potrebbe reagire duramente ai commenti sul cibo o alle critiche..

Come evitare le ricadute

Per evitare la ricaduta della malattia, il paziente deve attenersi alle seguenti regole:

  • assumere farmaci come indicato dal proprio medico;
  • non seguire diete, ma aderire ai principi di una corretta alimentazione;
  • mangiare piccoli pasti spesso;
  • non guardare sfilate di moda e non confrontarti con le modelle;
  • coccolarsi non con il cibo, ma con altre cose piacevoli;
  • comunicare con i propri cari;
  • evitare lo stress;
  • fa quello che ami.

Conclusione

Poiché i medici non sono ancora in grado di nominare le cause esatte dell'anoressia, è considerato un problema complesso. Quando dichiara uno sciopero della fame, una persona non sospetta nemmeno quale danno arreca al suo corpo.

A seconda di quanto dura il digiuno, le ragazze possono avere disturbi metabolici, problemi ai reni, alla pelle e al fegato. In futuro, diventa estremamente difficile ripristinare il corpo..

Portiamo alla vostra attenzione un video in cui viene analizzato un caso di guarigione da anoressia utilizzando un esempio specifico:

Trattamento dell'anoressia

Il trattamento dell'anoressia è una combinazione di misure psicologiche, mediche e terapeutiche volte a liberare il paziente da un grave disturbo mentale che, senza un'adeguata terapia, può portare alla morte del paziente..

Che tipo di malattia è questa e quali metodi esistono per il suo trattamento? Quale tipo di terapia è più efficace? È possibile sconfiggere la malattia da soli a casa? Le risposte a queste e ad altre domande possono essere trovate leggendo il seguente articolo.

Anoressia e sue varietà

L'anoressia è un grave disturbo della psiche umana, caratterizzato dal rifiuto totale o parziale di mangiare, causato da vari motivi. Letteralmente questo termine significa "nessun appetito". Parlando di questa malattia, si intende spesso proprio anoressia nervosa, che è caratterizzata da una perdita di peso intenzionale e deliberata al di sotto della norma consentita, causata dall'insoddisfazione del proprio corpo, dal desiderio di avvicinarsi agli standard mondiali di bellezza o da un ideale creato nei pensieri.

Ma ci sono altri tipi di questa malattia che sorgono sotto l'influenza di determinati fattori su una persona: anoressia mentale, sintomatica e farmacologica, primaria e secondaria, vera e falsa, neurogena, atipica e senile.

  • Anoressia e sue varietà
  • Trattamento per l'anoressia nervosa
  • Trattamenti psicoterapeutici per l'anoressia
  • Trattamenti medici per l'anoressia
  • Terapia nutrizionale per l'anoressia e integratori alimentari
  • Trattamento domiciliare per l'anoressia
  • Diversi tipi di terapia per l'anoressia
  • Anoressia e gravidanza
  • Complicazioni e prevenzione dell'anoressia
  • Infine

L'anoressia viene diagnosticata nei bambini, negli adolescenti, negli uomini, nelle ragazze e nelle donne.

Ci sono diverse fasi nello sviluppo di questa malattia. Nelle fasi iniziali, con un trattamento tempestivo qualificato, i pazienti guariscono quasi sempre, nelle ultime fasi una persona di solito muore a causa dell'irreversibilità dei processi che si verificano nel corpo, grave esaurimento e distrofia degli organi interni, che non sono in grado di svolgere pienamente le loro funzioni.

Pertanto, è estremamente importante diagnosticare questa malattia in una persona cara e in una persona cara in tempo per fornirgli assistenza medica tempestiva, prendere le misure necessarie per trattare un tale disturbo mentale e gettare tutte le sue forze nel suo recupero..

Inoltre, l'anoressia è considerata una malattia ricorrente, cioè liberarsene non dà alcuna garanzia che non riapparirà. Per proteggere i tuoi cari dalle ricadute, devi seguire misure preventive ed essere sensibile ai cambiamenti nel comportamento di una persona cara.

Trattamento per l'anoressia nervosa

Di solito, il trattamento di questa malattia è complesso, il cui obiettivo principale è identificare le cause che hanno provocato lo sviluppo dell'anoressia e la loro eradicazione. I fattori che hanno causato l'insorgenza della malattia possono essere sia fisiologici che psicologici. Sulla base di ciò, il medico costruirà la terapia più adatta per ogni singolo paziente..

Il trattamento dell'anoressia nella maggior parte dei casi non richiede il ricovero in ospedale, i metodi terapeutici possono essere eseguiti su base ambulatoriale. Tuttavia, è estremamente importante prima di avviarlo assicurarsi che il paziente voglia davvero essere curato, si renda conto della gravità della sua situazione e non neghi di avere un problema serio. Altrimenti, non dovresti aspettare un recupero completo. Tale trattamento scaricherà solo tutto il succo e il denaro da te e non porterà il risultato desiderato..

La terapia dell'anoressia comprende:

  • trattamento farmacologico;
  • effetto psicoterapeutico;
  • cibo dietetico terapeutico.

Se la malattia si è sviluppata sullo sfondo di eventuali malattie fisiologiche, per un trattamento di qualità è necessario prima sbarazzarsi della malattia fisica e quindi trattarne le conseguenze. Per questo vengono solitamente utilizzate varie pillole e farmaci, che mireranno ad eliminare la causa che ha provocato l'insorgenza dell'anoressia..

Le ragioni psicologiche, sullo sfondo delle quali si è sviluppata questa malattia, vengono eliminate con l'aiuto di metodi psicoterapeutici. Tale trattamento è finalizzato a cambiare lo stile di vita del paziente, una percezione positiva di se stesso, un aumento dell'autostima, la formazione di un'attitudine adeguata al cibo, alle persone che lo circondano, fissando nuovi obiettivi e priorità.

Nelle prime fasi di rilevamento di questa malattia, il suo trattamento può essere limitato solo da metodi psicoterapeutici. Ma se la malattia è già entrata in una fase avanzata, sarà necessario un trattamento complesso con vari metodi:

  • terapia farmacologica finalizzata al ripristino di organi interni e sistemi corporei danneggiati;
  • trattamento con farmaci per l'aumento di peso: complessi vitaminici e minerali, antidepressivi, sedativi e antistaminici, nonché pillole per l'anoressia;
  • effetto psicoterapeutico;
  • dieta terapeutica.

Il miglior trattamento per l'anoressia è una combinazione di trattamento terapeutico, terapia familiare, psicoterapia e recupero farmacologico di organi e sistemi distrutti..

Quando potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale per l'anoressia:

  • nonostante il trattamento, il peso corporeo continua a diminuire;
  • BMI (indice di massa corporea) del trenta percento inferiore alla norma stabilita;
  • aritmia e bradicardia;
  • depressione con tendenze suicide;
  • ipopotassiemia;
  • pressione sanguigna significativamente ridotta.

Trattamenti psicoterapeutici per l'anoressia

Uno dei metodi psicoterapeutici per influenzare il paziente con anoressia è il cambiamento dello stile di vita. Questo aspetto include:

  • pasti regolari e promozione di un'alimentazione sana;
  • pianificare un menù dietetico e redigere un piano di trattamento;
  • visitare uno psicologo o un gruppo di supporto per alleviare lo stress emotivo e lo stress;
  • diminuzione dell'attività fisica fino a quando il medico non risolve il complesso delle procedure mediche dopo la stabilizzazione del peso e la normalizzazione;
  • rifiuto di pesatura costante.

Durante questo periodo, il supporto di parenti e amici è estremamente importante, quindi la psicoterapia familiare è molto comune, soprattutto per il trattamento di pazienti adolescenti..

Trattamenti medici per l'anoressia

È molto importante nella fase di trattamento di questa malattia non solo per sbarazzarsi delle cause psicologiche interne del suo verificarsi, ma anche per ripristinare il peso normale, normalizzare la nutrizione e saturare anche il corpo con varie sostanze utili..

È anche necessario occuparsi del ripristino degli organi interni e dei sistemi distrutti dalla malattia, che è caratteristico degli stadi successivi dell'anoressia. In tutti questi casi, il trattamento viene applicato utilizzando vari farmaci..

In un ambiente ospedaliero, i contagocce vengono spesso utilizzati per ripristinare l'equilibrio idrico ed elettrolitico del corpo. A casa, vari medicinali contenenti vitamine e utili macro e microelementi. Spesso si tratta di vitamine del gruppo B, in particolare B12, acido ascorbico, nonché preparati contenenti potassio, calcio e ferro.

In genere, per trattare questo grave disturbo mentale vengono prescritti antidepressivi e antipsicotici, nonché sedativi e antistaminici..

Spesso, durante il trattamento dell'anoressia, vengono prescritti farmaci che migliorano l'appetito, aiutano a ripristinare e normalizzare il metabolismo e il peso corporeo.

Gli antistaminici sono solitamente prescritti ciproeptadina, che stimola l'appetito. Anche i farmaci per l'anoressia, che influenzano l'aumento dell'appetito, sono il frenolone, l'elenio e altri.

L'assunzione di antidepressivi e antipsicotici aiuterà a sbarazzarsi delle condizioni depressive che spesso accompagnano questa malattia. Ma dovrebbero essere utilizzati anche nella terapia complessa, che prevede consultazioni con uno psicologo e uno psicoterapeuta. Nella lista degli antidepressivi proibiti c'è la fluoxetina, un farmaco che molti pazienti usano per ridurre l'appetito, provocando così lo sviluppo e la progressione dell'anoressia.

Terapia nutrizionale per l'anoressia e integratori alimentari

Il ripristino del peso normale avviene lentamente, in generale l'uscita dall'anoressia è piuttosto lunga e faticosa. È necessario iniziare a normalizzare e stabilizzare il peso del paziente solo se ha già subito un breve ciclo di psicoterapia e l'assunzione di cibo non diventerà qualcosa fuori dall'ordinario per lui.

Di solito iniziano con un piccolo numero di calorie, che aumentano gradualmente fino a 2000-3500 calorie al giorno.

A volte viene utilizzata la nutrizione parenterale o endovenosa, ma solo quando il paziente non può mangiare per vari motivi: debolezza muscolare, disturbi del ritmo cardiaco, convulsioni, sanguinamento dalla bocca, coma.

Anche la mancanza di vitamine e minerali influisce negativamente sulla salute del paziente. Pertanto, è consigliabile utilizzare additivi alimentari che ripristinano l'equilibrio dei nutrienti nel corpo:

  • complessi multivitaminici contenenti vitamine A ed E, acido ascorbico, nonché microelementi che contengono zinco, rame, calcio, selenio, magnesio e fosforo;
  • acidi grassi omega-3, presenti in grandi quantità nei pesci grassi come l'halibut o salmone, nonché nell'olio di pesce;
  • Coenzima Q10;
  • 5-HTP o 5-idrossitriptofano, che non devono essere assunti con antidepressivi;
  • creatina;
  • probiotici, latto- e bifidobatteri, acidophilus.

Nella dieta terapeutica per il trattamento dell'anoressia, vale la pena aderire ad alcune regole:

  1. Non consumare alcol, nicotina e caffeina.
  2. Bere molta acqua purificata o minerale al giorno, circa 1,5-2 litri.
  3. Il cibo proteico dovrebbe essere solo di alta qualità. È meglio usare ingredienti naturali come fonte di proteine: uova, carne, latticini, proteine ​​e frullati di erbe. Tuttavia, vale la pena sapere che il cibo proteico dovrebbe essere introdotto non nelle fasi iniziali e gradualmente, poiché è considerato difficile per il corpo.
  4. Elimina gli zuccheri raffinati dalla dieta quotidiana: soda dolce, caramelle e così via.

Trattamento domiciliare per l'anoressia

Spesso l'anoressia viene trattata in regime ambulatoriale, a casa. Tale terapia include:

  • sostegno di familiari e amici;
  • cibo dietetico;
  • farmaci;
  • rimedi popolari.

Nella fase iniziale, un tale complesso di misure allevierà rapidamente la vittima di questo terribile disturbo..

L'aiuto psicologico familiare consiste nella comunicazione regolare con il paziente, aiutandolo a rendersi conto della gravità del problema e quindi aiutarlo a una pronta guarigione. Parenti come nessuno contribuiranno alla comprensione di come sconfiggere la malattia, ti faranno sentire che non è solo e che può sempre trovare supporto in loro. È in loro potere trovare attività per il paziente che aiutino a non pensare al controllo del peso corporeo. E tutto questo avverrà sotto il loro controllo sensibile e vigile del suo comportamento alimentare: controllando la regolarità del cibo, il suo contenuto calorico.

Per una cura completa, è necessario che tutti i processi metabolici nel corpo vengano ripristinati e una dieta terapeutica equilibrata aiuterà in questo..

Anche la medicina tradizionale può aiutare con questa malattia. L'uso di vari decotti alle erbe, infusi di melissa, menta, radici di tarassaco, foglie di ortica e frutti di sorbo aiutano a stimolare l'appetito, stabilizzare il sistema nervoso e rilassarsi.

Diversi tipi di terapia per l'anoressia

Il trattamento più popolare ed efficace per questa malattia è la terapia cognitivo comportamentale. Il suo obiettivo è sostituire le convinzioni distorte e negative con pensieri reali e positivi. Questo metodo di trattamento aiuta a superare le tue paure e fissare nuovi obiettivi nella vita..

Altri tipi di terapia includono:

  1. Terapia familiare, che è finalizzata principalmente ad aiutare i genitori e le persone care del malato a rendersi conto della gravità del problema e trovare modi per superarlo, oltre a supportare il paziente nel percorso di guarigione.
  2. Il metodo Maudsley è uno dei tipi di terapia familiare, adatto principalmente alla terapia degli adolescenti e dei giovani, che consiste nel pieno controllo da parte dei genitori della normale alimentazione riparativa del paziente.
  3. Ipnosi che aiuta a sbarazzarsi di depressione e stress, tornare a un'alimentazione nutriente, aumentare l'autostima e un atteggiamento positivo verso se stessi.

Anoressia e gravidanza

Dopo il completo recupero, il livello degli ormoni sessuali nel corpo si stabilizza e il ciclo mestruale ritorna. Ma nelle ultime fasi della malattia, questo processo è irreversibile..

Questa malattia comporta rischi per le donne incinte o per coloro che cercano di concepire. Spesso questo influisce sulle condizioni del feto: il bambino nasce molto prematuramente e con difetti alla nascita.

Complicazioni e prevenzione dell'anoressia

Con l'anoressia, è probabile che si verifichino le seguenti complicazioni:

  • aritmia e insufficienza cardiaca;
  • anemia, ipopotassiemia, osteoporosi;
  • aumento dei livelli di colesterolo;
  • disturbi ormonali che portano ad amenorrea, infertilità e ritardo della crescita;
  • disidratazione e gonfiore degli arti;
  • malfunzionamenti della ghiandola tiroidea;
  • esaurimento del corpo, carie, processi mentali alterati;
  • esito fatale.

Il vomito forzato porta a:

  • prolasso del retto;
  • rottura dell'esofago;
  • indebolimento delle pareti rettali;
  • problemi con la deglutizione.
  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

È difficile prevedere il recupero da una tale malattia, poiché in ogni singolo caso ciò porta a varie conseguenze. Molto spesso, il periodo di riabilitazione dura da quattro a sette anni. E circa il venticinque per cento di coloro che si ammalano non guariscono mai completamente. Inoltre, c'è sempre la probabilità di ricadute, anche in quelle persone che sono guarite dall'anoressia..

Nelle fasi gravi, questa malattia porta alla morte per degenerazione degli organi interni e al suicidio..

Un ambiente familiare sano e positivo è essenziale per prevenire le ricadute. La famiglia e gli amici non dovrebbero concentrarsi su cibo, problemi di peso e forme ideali. È meglio dedicare le ore del pranzo al relax e ai piaceri della famiglia.

Infine

Una malattia come l'anoressia richiede un trattamento serio e a lungo termine. La più efficace in questo caso sarà la terapia complessa con l'uso di psicoterapici, farmaci e metodi di trattamento tradizionali, nonché l'alimentazione dietetica. La prevenzione della malattia si riduce alla prevenzione di possibili ricadute e al monitoraggio costante del paziente guarito.

  1. Bauer M. et al... Psichiatria, psicosomatica, psicoterapia. - M.: Aleteya, 2011.-- 456 s.

Informazioni sulla salute più fresche e pertinenti sul nostro canale Telegram. Iscriviti: https://t.me/foodandhealthru

Specialità: specialista in malattie infettive, gastroenterologo, pneumologo.

Esperienza totale: 35 anni.

Istruzione: 1975-1982, 1MMI, san-gig, qualifica superiore, medico in malattie infettive.

Laurea scientifica: dottore della massima categoria, candidato in scienze mediche.

Formazione:

  1. Malattie infettive.
  2. Malattie parassitarie.
  3. Emergenze.
  4. HIV.

Sottovalutare l'anoressia: il trattamento domiciliare è difficile ma possibile

Nel nostro mondo, le proporzioni ideali sono dettate non da uno stile di vita sano o da raccomandazioni mediche, ma da pubblicazioni dubbie in copertine patinate. Pertanto, l'anoressia può essere definita una malattia "alla moda". Molte donne, e anche giovani uomini, rischiano consapevolmente la propria condizione, limitandosi al cibo a tutti gli effetti, solo per avvicinarsi agli standard inverosimili di almeno un chilogrammo.

Ogni giorno, diventando sempre più magri, molti non capiscono nemmeno in quale abisso si stanno spingendo. Sono sempre più simili a persone dei campi di sterminio nazisti. Nei casi più avanzati nessuno può aiutare queste persone. Dal momento che come trattare l'anoressia, è possibile farcela da soli a casa, senza rivolgersi a specialisti o è meglio correre immediatamente in ospedale?

Combatti e sconfiggi l'anoressia: trattamento domiciliare

Un disturbo comportamentale nevrotico in cui una persona rifiuta parzialmente o completamente di mangiare è chiamato anoressia. La malattia è significativamente aggravata da malfunzionamenti del tratto gastrointestinale, sistema cardiovascolare e nervoso, rallentamento dei processi metabolici e altri sintomi spiacevoli. Tuttavia, i medici ritengono che sia possibile curare l'anoressia, sebbene la mortalità da essa raggiunga tassi elevati. Circa il quaranta per cento dei pazienti che non sono riusciti a rivolgersi in tempo ai medici per chiedere aiuto muore per le conseguenze irreversibili della malattia.

Opzioni di trattamento: in ospedale oa casa

Il trattamento dell'anoressia nervosa è un processo lungo, difficile e pericoloso, soprattutto se è andato troppo oltre. La prima cosa che è richiesta è la fiducia in te stesso, la tua forza, la determinazione ad affrontare le difficoltà e vincere, tornando a una vita normale e appagante. Una delle principali cause dell'insorgenza della malattia è un fattore psicogeno, quindi un atteggiamento positivo diventa un punto molto importante da non trascurare.

Il trattamento più efficace è fornito esclusivamente da medici professionisti in condizioni stazionarie. Solo psicoterapeuti e nutrizionisti nella clinica possono fornire misure complete per alleviare i sintomi ed eliminare le conseguenze fisiologiche. Un fattore importante è il desiderio del paziente di riprendersi. Il ricovero obbligatorio in un ospedale è praticato con il consenso dei parenti dopo che l'incapacità mentale del paziente di prendere decisioni in modo indipendente è stata riconosciuta.

Fasi del trattamento

Non specifico

È consentito lasciare il paziente a casa in casi estremamente rari nelle fasi iniziali della malattia. Tutte le attività vengono svolte sotto la guida e in collaborazione con i medici. La prima fase non è specifica.

Comprende procedure per riportare i pazienti al loro normale ritmo di vita, ripristinare il peso normale e liberarsi dalla cachessia. Per evitare che provochino vomito o bevano un lassativo, è necessario organizzare una supervisione 24 ore su 24 del personale medico.

Individuale (specifico)

La seconda fase della terapia è la più difficile nel trattamento dell'anoressia. Ha lo scopo di migliorare la salute mentale del paziente. Secondo gli esperti, è particolarmente difficile lavorare con adolescenti e ragazze che sono fermamente convinte della propria correttezza e negano diligentemente il problema. Altre categorie di pazienti soffrono di stati ossessivi, costanti sentimenti di ansia, ansia. Possono verificarsi focolai di aggressività e irritabilità incontrollate.

Il trattamento di pazienti la cui condizione è esacerbata dalla schizofrenia è ulteriormente complicato. Possono vedere allucinazioni e manifestare comportamenti perversi. Spesso, i medici prescrivono anche sessioni di ipnosi, psicoterapia con elementi di suggestione. Il metodo di trattamento è prescritto individualmente, tenendo conto delle caratteristiche dell'organismo e dello stato mentale dell'individuo.

In ospedale possono esserci difficoltà nello stabilire il necessario contatto psicologico tra il paziente e il personale medico, i parenti e la famiglia. Per impostazione predefinita, è ostile verso gli altri, soprattutto se il trattamento è forzato. Pertanto, è necessario fare più sforzi per gli altri al fine di ripristinare, stabilizzare la salute mentale del paziente.

Metodi di esposizione

Solo un professionista può determinare come curare l'anoressia in ogni caso. Tuttavia, è possibile delineare i principali metodi utilizzati nella pratica medica..

  • Il cardine del trattamento per i disturbi comportamentali, compresi i disturbi alimentari, è la psicoterapia. Può essere individuale o di gruppo e può durare abbastanza a lungo. Ma anche con la stabilizzazione delle condizioni fisiche del paziente, riportando la sua massa alla normalità, non vi è alcuna garanzia che anche il livello emotivo e mentale si normalizzerà. La psicoterapia di tipo familiare viene praticata per aumentarne l'efficacia.
  • La terapia razionale è indicata nei casi difficili: il medico ispira il paziente con la necessità di ingrassare e lottare per la vita. Il paziente deve ripristinare l'adattamento sociale e lavorativo perso durante il rifiuto del cibo, tornare a un regime normale e un atteggiamento sano verso se stesso.
  • Possibile terapia farmacologica per l'anoressia, in cui vengono utilizzati solo i farmaci prescritti dal medico curante. Carbonato di litio, metabolismo e sedativi, antidepressivi: tutti dovrebbero essere presi su base individuale.
  • La componente nutritiva del problema viene interrotta da un medico specialista, che seleziona lui stesso la dieta più favorevole. In casi particolarmente gravi può essere prescritta l'alimentazione con sondino, ma solo in ambito ospedaliero. Quindi vitamine, oligoelementi, minerali sono necessariamente aggiunti alla dieta..
  • Per i disturbi mentali viene prescritta l'ipnoterapia. Molto spesso questo viene fatto con schizofrenia concomitante..

Il processo di trattamento dovrebbe essere sempre complesso e avere solo pochi passaggi o metodi, ad esempio l'assunzione di antidepressivi o l'alimentazione mediante sondino, può portare all'effetto opposto..

In un contesto favorevole: come trattare l'anoressia a casa

Una persona adulta, sana di mente, pienamente consapevole di se stessa, è in grado di riprendersi, rifiutandosi anche di essere ricoverata in ospedale. Prima di tutto, il problema deve essere realizzato, riconoscere la sua esistenza, valutare oggettivamente l'entità del "disastro", prendere una decisione per portarlo fino in fondo, e poi prendere tutti i passi necessari. Tuttavia, per ridurre al minimo i rischi di ricaduta, vengono effettuati sotto l'instancabile supervisione del medico-psicoterapeuta e nutrizionista curante..

Caratteristiche dell'auto-recupero

I principi chiave del trattamento dell'anoressia nervosa sono chiamati psicoterapia, combinati con la regolazione del comportamento alimentare. Dopodiché, la persona dovrà reimparare le regole ei principi di un'alimentazione sana che ha perso durante la malattia. Dovrai seguirne alcuni rigorosamente per raggiungere il successo..

comportamentale

  • La piena conformità a tutte le raccomandazioni mediche è molto importante. Non alterare gli orari dei pasti, le visite mediche o le abitudini alimentari autodeterminate: questo può annullare tutti i risultati precedenti.
  • Fino a quando non si verifica un'adeguata valutazione dell'aspetto, il paziente può essere ricoverato in un istituto psichiatrico.
  • All'inizio, dovrai rispettare il riposo a letto. L'attività fisica porta a una rapida perdita di forza in un corpo indebolito.
  • Il passaggio regolare di un esame fisico completo è necessario per valutare la condizione. Deve essere eseguito su indicazione del medico. È così che vengono rilevati i cambiamenti nel tempo, che potrebbero in seguito diventare irreversibili..
  • Il rilassamento e le abilità di rilassamento sono un fattore importante per il recupero. Solo imparando ad astrarre completamente dal mondo intorno a te puoi guardarti dall'esterno. Molti pazienti praticano la meditazione o lo yoga, così come altre pratiche spirituali orientali, si rivolgono a Dio, si immergono nella filosofia.
  • Dopo aver ripristinato il peso normale, è necessario un regolare esercizio fisico. All'inizio è sufficiente una passeggiata all'aria aperta..

Cibo

  • Per i pazienti con anoressia, viene fornita una dieta ipercalorica ma delicata. In questo caso, il contenuto calorico dovrebbe essere aumentato gradualmente e non immediatamente, perché il corpo del paziente non sarà in grado di assumere cibo.
  • All'inizio, il cibo dovrebbe essere morbido: varie puree (verdura, frutta), purè di carne, pesce, succhi.
  • La dieta dovrebbe essere completamente bilanciata. Deve includere proteine, carboidrati, grassi. Pesce, carne e latticini, verdura, frutta: non puoi rifiutare nulla.
  • Le persone anoressiche spesso soffrono di disidratazione. Pertanto, dovrai imparare a bere quanto più liquido possibile, circa due litri al giorno..
  • Il cibo dovrebbe essere sempre caldo, non inferiore alla temperatura del corpo umano. Né il cibo freddo né quello caldo sono adatti ai pazienti, il corpo non sarà in grado di elaborarlo qualitativamente.
  • La regolarità del cibo è un altro punto estremamente importante nel trattamento complesso. Devi mangiare rigorosamente a ore, in porzioni moderate, assicurati che siano piccole, ma sature.
  • Il consumo di caffè deve essere ridotto o eliminato completamente. Riduce l'appetito, che nell'anoressia può equivalere a un ritorno alla malattia.
  • I metodi tradizionali per aumentare l'appetito (decotti alle erbe, infusi), oltre al loro scopo diretto, aiuteranno a reintegrare l'equilibrio vitaminico e minerale.

Preparazioni erboristiche popolari per anoressiche

Tè n. 1

Mescolare in parti uguali la farmacia o le erbe aromatiche essiccate fatte in casa.

  • Origano.
  • menta.
  • Ortica.
  • Sagebrush.

Prendi esattamente venti grammi della miscela risultante, versa acqua bollente (0,5 litri), lascia per mezz'ora sotto il coperchio. Si consiglia di avvolgere il contenitore. Assumere a piccole dosi, diversi sorsi durante la giornata.

Tè n. 2

Dieci grammi di ciascuna erba vengono mescolati.

  • Ortica.
  • Successione.
  • Pastinaca.
  • Sabelnik.
  • Pastinaca.
  • Calamus.
  • Melissa.

Versare venti grammi della miscela con acqua bollente in un contenitore di vetro (barattolo), del volume di un litro, coprire con un coperchio. Mettere a bagno per cinque minuti, versare in una casseruola. Coprire, cuocere a fuoco basso per altri dieci minuti. Togliete dal fuoco e lasciate "riposare" fino al mattino. Prendi un bicchiere (250 grammi) mezz'ora prima dei pasti, due volte al giorno. Il periodo di ammissione dovrebbe essere limitato a tre mesi. Quindi c'è una pausa per sei mesi, quindi il corso può essere ripetuto.

Tè n. 3

Mescolare materie prime secche di erbe medicinali in proporzioni uguali.

  • Tricolore viola.
  • Erba di San Giovanni.
  • Sagebrush.
  • Piantaggine.
  • anice.
  • Radice di calamo.

Proprio come nelle ricette precedenti, venti grammi di materie prime vengono versati con acqua bollente, coperti con un coperchio. Devi infondere il tè per almeno dodici ore, quindi ha senso prepararlo la sera e consumarlo al mattino. Bere un cucchiaio prima dei pasti.

È possibile riprendersi completamente da una malattia

Se noti il ​​problema in tempo, la prognosi è abbastanza favorevole. Tuttavia, i pazienti stessi spesso non sono in grado di valutare adeguatamente la loro condizione. Pertanto, è necessario cercare aiuto nelle fasi iniziali. Libri, riviste, Internet: tutto ciò fornirà solo conoscenze teoriche difficili da applicare nella vita reale. Ma per il più forte, capace di impresa interiore, i medici danno alcune raccomandazioni che aiuteranno a portare la questione alla fine..

  • Il periodo minimo di trattamento è di sei mesi e il massimo è di tre. In meno tempo, i pazienti non sono in grado di riprendersi completamente. Se, dopo trentasei mesi, non ci sono risultati, molto probabilmente, il processo è stato eseguito in modo errato..
  • L'obiettivo principale di qualsiasi anoressica è un'adeguata valutazione di se stessi. Non tutti possono superare la paura di perdere il controllo del peso da soli. Vale la pena affidare questo processo a professionisti.
  • Il trattamento sarà prolungato, ci saranno molti guasti in arrivo, ma la persona deve essere pronta ad affrontarlo fino alla fine. Durante questo periodo, il supporto di parenti e amici è molto importante..

Uno stile di vita attivo, l'adattamento sociale, il lavoro sono i passaggi che compongono il percorso verso l'alto per la completa liberazione dal disturbo. Vale la pena tornare alle vecchie abitudini, uscire regolarmente per fare jogging all'aria aperta, pescare o raccogliere funghi, fiori, progettazione del paesaggio. Tutto ciò che ti rende felice sarà sicuramente un ulteriore passo verso il recupero..