Che cos'è l'anoressia nervosa: sintomi e come aiutare

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare. Le persone con anoressia sono ossessionate dalla magrezza, rifiutano di mangiare e si sfiniscono. Se non agisci in tempo, inizieranno processi irreversibili nel corpo e la persona morirà.

In questo articolo ti diremo: da quali segni riconoscere l'anoressia, a quali complicazioni porta il disturbo e come aiutare una persona cara a uscire da questo stato.

Da dove viene l'anoressia nervosa e chi è a rischio?

L'anoressia è una condizione complessa causata da una combinazione di diversi fattori: psicologici, biologici, sociali. Ecco alcune delle cause dell'anoressia nervosa.

Ripetute condizioni di stress possono essere un fattore scatenante. Ad esempio, i genitori hanno sempre confrontato la loro figlia con altri bambini, e non a suo favore. Quando la ragazza è cresciuta e si è innamorata, voleva sembrare irresistibile. Oppure la ragazza è andata in un'agenzia di modelle, ma lì non è stata accettata: la figura non si adattava.

L'anoressia può essere provocata da un trauma psicologico di lunga data: abuso sessuale e fisico. Oppure, quando tra amici, parenti, qualcuno soffre di disturbi nervosi, obesità, depressione, alcolismo, tossicodipendenza.

Il desiderio doloroso di perdere peso può essere ereditato. Una bassa autostima e insicurezza possono causare anoressia.

Il culto della magrezza è attivamente coltivato dalle riviste di moda. Questo fa una forte impressione sulla fragile psiche degli adolescenti. Oppure una persona vive in un'area in cui le donne magre sono considerate lo standard di bellezza.

Non sottovalutare la condizione patologica - la disfunzione dei neurotrasmettitori - sostanze attive che regolano il comportamento alimentare umano. Questi includono serotonina, dopamina, norepinefrina.

L'anoressia nervosa è più comune negli adolescenti. La maggior parte delle persone con questa diagnosi sono ragazze di età compresa tra 12 e 27 anni. Meno comunemente, il disturbo si verifica in donne e uomini maturi.

Segni di anoressia

Le persone con anoressia tendono a nascondere attentamente il loro disturbo. Non la considerano una patologia e sono sicuri di non aver bisogno di aiuto. Pertanto, è piuttosto difficile riconoscere la malattia in una fase iniziale. Ma probabilmente.

Esistono tre tipi di segni di anoressia: comportamentale, esterno, psicologico. Considerali.

1. Segni comportamentali dell'anoressia nervosa

Una persona con anoressia inizia a comportarsi in modo strano: sembrano abitudini che prima non c'erano.

  • Evita i cibi che lo fanno sembrare grasso..
  • Induce il vomito dopo aver mangiato.
  • Assunzione di lassativi e diuretici, farmaci che sopprimono l'appetito.
  • Mangia in modo innaturale: in piedi, frantuma il cibo in piccoli pezzi, non mastica.
  • Non partecipa ai pasti in famiglia con nessun pretesto.
  • Appassionato di nuove ricette.
  • Cucina per i propri cari, ma non mangia se stesso.

2. Segni esterni

Nel tempo compaiono segni esterni di anoressia, che non dipingono affatto una persona.

  • Dolorosa magrezza senza motivo medico. Se parliamo di un adolescente, non ingrassa durante un periodo di crescita attiva.
  • Una persona è costantemente pesata, ha un'ossessione per il suo eccesso di peso in generale o in singole parti del corpo: addome, cosce, glutei.
  • Coinvolto attivamente nello sport.
  • Il sistema endocrino è interrotto. Per questo motivo, le donne smettono di avere le mestruazioni e gli uomini hanno una diminuzione della libido e problemi di potenza..
  • Le ragazze adolescenti non sviluppano le ghiandole mammarie, i ragazzi non sviluppano i genitali.
  • Compaiono spasmi muscolari, aritmie.
  • L'uomo nega il problema della sua magrezza. Può bere molta acqua prima di pesare, indossare abiti larghi.

3. Segni psicologici

Una persona con anoressia nervosa cambia non solo esternamente ma anche internamente. C'è una paura patologica dell'obesità e un'ossessione per perdere peso ad ogni costo. Il paziente pensa che essere magro gli darà bellezza e tranquillità..

In questo contesto, il sonno peggiora nel tempo. La persona diventa permalosa e irascibile. Gli sbalzi d'umore, dall'euforia alla depressione profonda, sono comuni. A causa della psiche instabile, i pazienti con anoressia sono spesso suicidi.

Come riconoscere l'anoressia in un adolescente?

L'anoressia nervosa è più comune negli adolescenti, quindi i genitori dovrebbero essere in grado di riconoscere i sintomi pericolosi prima che la loro salute ne risenta.

Ecco i segni con cui puoi identificare l'anoressia in un adolescente.

  1. Il bambino è insoddisfatto del suo aspetto, si gira costantemente davanti allo specchio, parla di bellezza.
  2. Il conteggio delle calorie sta diventando una routine quotidiana indispensabile.
  3. Le abitudini alimentari del bambino cambiano. Comincia a mangiare da piccoli piatti, smette di masticare, taglia il cibo in piccoli pezzi o si rifiuta di mangiare con qualsiasi pretesto.
  4. Può assumere segretamente diuretici e lassativi, pillole dimagranti.
  5. Si esaurisce con uno sforzo fisico eccessivo e diete discutibili.
  6. L'adolescente diventa nervoso, riservato, depresso. Perde amici a causa di questo.
  7. Indossa abiti larghi cercando di nascondere i difetti nella sua figura.
  8. L'aspetto è allarmante: occhi infossati, capelli spenti che cadono, unghie fragili che si staccano, pelle secca e sottile, sotto la quale risplendono le costole e le clavicole. Le articolazioni sembrano esorbitanti.

C'è un punto particolarmente importante che non dovrebbe essere trascurato. Di regola, gli adolescenti con anoressia comunicano con persone che la pensano allo stesso modo su moduli e in gruppi di social media. Lì si supportano a vicenda nella loro ricerca per perdere peso. Sostengono infatti la malattia: incoraggiano lunghi scioperi della fame e gioiscono per i chili persi. A cosa porta questo, ora lo scoprirai.

Quali sono le conseguenze dell'anoressia nervosa

Questa malattia è considerata una delle più pericolose. Se non raggiungi il tempo, una persona può rovinarsi per sempre la salute o morire..

  1. Il lavoro del cuore viene interrotto, a causa del quale si verificano attacchi di aritmia potenzialmente letali. La carenza di potassio e magnesio porta a vertigini, svenimenti, aumento della frequenza cardiaca.
  2. Immunità ridotta. Una persona è costantemente perseguitata da raffreddori complicati, stomatite.
  3. Si verifica depressione, disturbo ossessivo-compulsivo. L'uomo non può concentrarsi.
  4. Il lavoro del sistema endocrino è interrotto. Il metabolismo rallenta, si sviluppa l'infertilità.
  5. La digestione funziona male. Costipazione, pesantezza allo stomaco, crampi, nausea.
  6. La persona ha un esaurimento nervoso costante, prestazioni ridotte, scarsa memoria e sbalzi d'umore.
  7. Le ossa diventano sottili e fragili. Compaiono l'osteoporosi e il rischio di fratture.

Fasi dell'anoressia nervosa

Il disturbo si sviluppa gradualmente, in più fasi. I medici distinguono quattro fasi dell'anoressia nervosa. Ognuno è caratterizzato dai propri cambiamenti nel corpo, modelli di comportamento e segni esterni. Prima inizi il trattamento, maggiori sono le possibilità di uscire da questa condizione senza gravi complicazioni..

La fase iniziale dell'anoressia nervosa

La fase iniziale dura da due a quattro anni. In questo momento sorgono pensieri sulla propria inferiorità dovuta all'eccesso di peso..

La persona è sicura: per la felicità ha bisogno di perdere peso. Diventa irritabile, depresso, passa molto tempo davanti allo specchio. Le abitudini alimentari iniziano a cambiare: una persona sta cercando la sua dieta ideale, limitandosi gravemente. Nel tempo, si arriva alla conclusione che il modo più corretto è il digiuno..

Stadio anoressico

Questa fase può essere lunga, fino a due anni. Il digiuno lungo porta alla fase anoressica. Compaiono nuovi segni:

  • Il peso è ridotto del 20-30%.
  • Invece di suonare l'allarme, una persona sperimenta l'orgoglio e l'euforia..
  • La dieta si sta stringendo: dopo aver rinunciato a proteine ​​e carboidrati, una persona passa a latticini e alimenti vegetali.
  • Il paziente convince se stesso e gli altri della mancanza di appetito.
  • Si esercita con l'attività fisica.
  • Il corpo è disidratato, quindi la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca diminuiscono.
  • La pelle diventa secca e più sottile.
  • I capelli cadono.
  • L'uomo ha sempre freddo.
  • Il lavoro delle ghiandole surrenali è interrotto.
  • Gli uomini si fermano nelle donne, il desiderio sessuale negli uomini.

Stadio cachettico dell'anoressia

Questa fase inizia da un anno e mezzo a due anni dopo la fase anoressica. Processi irreversibili si verificano nel corpo: si verifica la distrofia di tutti gli organi.

A questo punto, la persona ha già perso almeno il 50% del suo peso. Inizia ad avere un edema privo di proteine, una condizione in cui il corpo riceve meno proteine ​​e le prende dal sangue. I sistemi circolatorio e linfatico iniziano a funzionare male e l'escrezione di liquidi dalle cellule diminuisce.

Tutti i sistemi di organi non funzionano correttamente, l'equilibrio idrico-elettrolitico è disturbato, si verifica una carenza di potassio e il cuore si ferma.

Fase di riduzione

La fase di riduzione o ricorrente è una ricaduta. Il corso del trattamento per i pazienti con anoressia è finalizzato al ripristino del peso. Ma a volte questo porta di nuovo a idee folli. Il paziente ricomincia a morire di fame, esaurendosi con esercizi fisici.

La fase di riduzione è pericolosa perché può manifestarsi per diversi anni. Pertanto, dopo il corso del trattamento, il paziente dovrebbe sempre essere sotto la supervisione di medici, psicologi e parenti..

Come aiutare una persona cara con anoressia

Non appena noti segni di anoressia nervosa in una persona cara, suona l'allarme - portalo immediatamente in ospedale. Poiché l'anoressia nervosa è un disturbo psicologico, devi andare in una clinica psichiatrica, al dipartimento di nevrosi. Ricorda che ogni giorno conta per questi pazienti. Ogni giorno potrebbe essere l'ultimo.

Per diagnosticare un disturbo alimentare, i medici eseguono un esame completo. Include:

  1. Colloquio. Al paziente viene chiesto cosa mangia, come si percepisce e vengono rivelati problemi psicologici nascosti..
  2. Analisi. Il sangue del paziente viene prelevato per lo zucchero e gli ormoni. Con l'anoressia, i tassi saranno bassi.
  3. Radiografia. Aiuta a rivelare l'assottigliamento di ossa e articolazioni.
  4. Tomografia computerizzata - per escludere un tumore al cervello.
  5. Esame ginecologico - per assicurarsi che il ciclo mestruale sia interrotto a causa dell'anoressia.

I pazienti con anoressia vengono curati in regime di ricovero da un team di specialisti: neuropatologo, psichiatra, gastroenterologo, psicologo clinico. Allo stesso tempo, il paziente viene sottoposto a terapia di gruppo, quindi riceve un feedback adeguato. Ad esempio, a una paziente viene detto che è bella, ha appena perso molto peso e ha bisogno di stare meglio..

Il trattamento consiste in diverse fasi. In primo luogo, viene prescritto il riposo a letto e viene prescritta la dieta. Ai pazienti vengono somministrate iniezioni di insulina per creare appetito. Se una persona non mangia, viene iniettata una soluzione di glucosio con insulina e l'alimentazione forzata - attraverso un tubo. La fase dura da due a tre settimane.

Dopo che il paziente guadagna da due a tre chilogrammi, inizia la terapia specifica. Il paziente può alzarsi e viene gradualmente trasferito a una normale modalità di vita e nutrizione. In questa fase viene eseguita la psicoterapia comportamentale e cognitiva. Il primo aiuta ad aumentare di peso, include esercizio moderato e terapia nutrizionale. Il secondo aiuta il paziente a cambiare la percezione distorta del proprio corpo..

Il trattamento principale è integrato con farmaci per ridurre l'ansia, fermare la depressione, ripristinare gli ormoni e sostenere un corpo impoverito con vitamine e minerali.

Dopo un ciclo di trattamento, una persona deve essere costantemente monitorata - per monitorare la sua dieta, mostrarla ai medici. Il rischio di recidiva persiste per diversi anni.

Ricapitolare

L'anoressia nervosa è una malattia pericolosa difficile da riconoscere nella fase iniziale. Dopotutto, le persone con un disturbo alimentare nascondono attentamente la situazione e non la considerano problematica. Se ignori la malattia, causerà danni a tutti gli organi e morte..

È importante essere attenti ai tuoi cari: coniugi, figli adolescenti. Se noti segni di anoressia nervosa, ricoverare immediatamente il paziente: questo gli salverà la vita.

Dopo il corso del trattamento, non allentare il controllo: assicurati che la persona mangi davvero bene e non finga. Resta in contatto con il tuo medico e psicologo. Solo in questo modo salverai la tua salute e i tuoi cari da una terribile malattia..

Preparato da: Alexander Sergeev
Foto di copertina: Depositphotos

Anoressia: cause e sintomi

Diversi anni fa, questa malattia non esisteva affatto. Ma nella cultura è emersa una direzione che richiedeva il rigoroso rispetto degli standard stabiliti. Questo si applicava a tutte le sfere della vita: dai valori e priorità della vita, dagli argomenti per le conversazioni con gli amici, il comportamento, lo stile di abbigliamento e, naturalmente, i parametri del corpo. 90-60-90: gli indicatori del volume del torace, della vita e dei fianchi sono diventati ambiti dai giovani e dagli adolescenti. Ma la natura non conosceva i rigidi requisiti per le sue opere e ha creato ragazze di diverse forme. Alta, meno di 1,90 m, maestosa, con fianchi rigogliosi e graziosi pulcini dalle guance rosa fino a 1,60 m di altezza Alcune ragazze con crescita entro la norma naturale iniziano anche a notare deviazioni di alcuni centimetri dai parametri desiderati. La ricerca di un corpo perfetto ha dato origine a una nuova malattia: l'anoressia nervosa. La malattia, sfortunatamente, si manifesta non solo nelle ragazze giovani, ma anche nelle donne anziane e persino negli uomini.

Una buona metà dell'umanità non pubblicizza la malattia emergente, quasi non cerca aiuto dagli specialisti, cercando di sbarazzarsene da sola. Per questo motivo, l'anoressia viene spesso definita "malattia del neurosviluppo femminile".

Cause dell'anoressia

La parola greca per anoressia si traduce letteralmente in "mancanza di appetito". La malattia si riferisce a disturbi mentali che causano la disfunzione di una parte del cervello chiamata centro alimentare. In diverse fasi dello sviluppo della malattia, l'anoressia è caratterizzata da una diminuzione e completa mancanza di appetito o da un rifiuto completo (incapacità di mangiare) cibo.

Il pericolo della malattia sta nelle sue caratteristiche specifiche:

1. "L'anoressia è una malattia biologica", afferma Walter Kay, uno dei massimi esperti nel trattamento dei disturbi alimentari. Ma allo stesso tempo, gli scienziati sono riusciti a identificare le caratteristiche dello psicotipo di una persona che può diventare una potenziale vittima della malattia:

  • bisogno ipertrofico di attenzione, amore da altre persone,
  • perfezionismo,
  • alte aspettative familiari,
  • bassa autostima.

2. L'anoressia e la bulimia sono due malattie polari che appartengono alla classe delle sindromi comportamentali psicogene. Se l'anoressia è un rifiuto completo di mangiare e perdita di peso e vitalità, la bulimia è l'eccessiva alimentazione e l'ansia nevrotica per l'aumento di peso. Queste malattie sono ormai diventate una minaccia mortale per i modelli professionali. Il 72% dei rappresentanti dell'industria della bellezza è suscettibile a queste malattie.

3. Il tasso di mortalità dei pazienti con anoressia è del 20%. Questa è ogni quinta persona. Inoltre, in oltre il 50% dei casi, il suicidio dei pazienti porta alla morte. Gli altri muoiono di insufficienza cardiaca a causa dell'esaurimento generale del corpo.

4. Lo sviluppo dell'anoressia può essere favorito dal consumo eccessivo di alcuni farmaci che agiscono sul sistema nervoso centrale. Questi includono antidepressivi, tranquillanti, sedativi, farmaci contenenti caffeina.

5. L'anoressia, come la tossicodipendenza e l'alcolismo, è difficile da trattare, perché i pazienti negano la presenza della malattia e ignorano le fasi iniziali della malattia, quando il successo di una cura completa è facilmente raggiungibile.

I principali segni di anoressia

Il primo e più evidente segno dell'inizio dell'anoressia è il rifiuto del cibo o la restrizione nel suo utilizzo per lungo tempo. In primo luogo, una persona inizia a rifiutare il cibo di fronte ad altre persone. Allo stesso tempo, cerca di proteggersi dagli eventi legati all'assunzione di cibo: feste, celebrazioni, buffet, degustazioni. Se qualcuno nota che una persona è stata vicino a lui per molto tempo e non ha mangiato nulla durante questo periodo, allora la persona anoressica inizia a dimostrare molto attivamente che ha mangiato e mangiato molto.

Un'altra caratteristica che emana anoressica è l'attivazione del tema del proprio peso. Discutendo di questo problema, diventano ossessivi non solo con i propri cari, ma anche con piccoli conoscenti. Sono costantemente entusiasti di dire che hanno guadagnato peso e sono diventati grassi. Gli interessi precedenti vanno da parte, rimane rilevante solo il tema del proprio peso.

Inoltre, le persone anoressiche diventano drammaticamente mutevoli di umore. O sono capricciosi con gli isterici, poi sono depressi e silenziosamente piangenti.

A volte l'anoressia non inizia con un rifiuto completo del cibo, ma con una forte diminuzione della sua quantità e un esercizio zelante nelle palestre.

In alcuni pazienti l'anoressia inizia con il classico sintomo della bulimia: lo smaltimento meccanico del cibo consumato attraverso l'induzione del vomito.

Conseguenze pericolose della malattia

Il rifiuto o la restrizione globale della quantità di assunzione di cibo porta non solo alla perdita di peso. Nel corpo inizia un malfunzionamento dell'intero sistema vitale. La ricerca di Mayo, una delle principali cliniche per i disturbi alimentari negli Stati Uniti, ha mostrato i seguenti risultati:

  1. Una regolare restrizione dietetica porta a una cattiva funzione cardiaca.
  2. Gli indicatori della pressione sanguigna sono ridotti a critici.
  3. Appare costipazione cronica.
  4. Nelle ossa dello scheletro iniziano i processi di diminuzione della densità ossea sana: osteoporosi, le ossa del paziente diventano fragili, aumenta la minaccia di fratture.
  5. Appare gonfiore delle braccia e delle gambe.
  6. Gli esami del sangue riflettono le violazioni degli indicatori principali, che indicano la distruzione del corpo e il declino della vitalità.
  7. Nelle donne si verificano irregolarità mestruali fino alla completa amenorrea.
  8. Il corpo si disidrata.
  9. La pelle diventa sciolta e rugosa.
  10. Compaiono malattie dentali.
  11. Il cattivo sonno, l'insonnia sono frequenti compagni della malattia.

Come trattare l'anoressia?

Con grande dispiacere dei medici, per assistenza medica, i pazienti anoressici, di regola, vengono al pronto soccorso tramite una chiamata di ambulanza. In questi casi, i medici devono prima riportare in vita una persona con i farmaci..

Le cure di emergenza per i pazienti ammessi con anoressia iniziano con il sollievo dell'insufficienza cardiaca, la correzione dell'equilibrio idrico-elettrolitico e l'equilibrio ionico del potassio nel siero del sangue. Il paziente viene "pompato" con minerali, vitamine, cibo nutriente. Quando si rifiutano di mangiare, i medici sono costretti a utilizzare la nutrizione parenterale (introducendo miscele nutrizionali nello stomaco attraverso un tubo). Il trattamento attivo viene eseguito solo in regime ospedaliero.

Ulteriore trattamento viene effettuato da un gruppo di medici: terapista, nutrizionista, psicoterapeuta. Poiché la causa della malattia risiede nel campo psicologico, lo psicoterapeuta è impegnato nella correzione degli atteggiamenti che hanno portato alla malattia. Il processo di trattamento è lungo, complicato, doloroso. A volte ci vogliono diversi mesi di terapia intensiva e anni di lavoro di un terapista di supporto.

La cosa più difficile nel trattamento di successo dell'anoressica è coinvolgere la sua cerchia ristretta nella sua guarigione: parenti, amici. Perché il loro successo nel recupero dipende dal loro comportamento, dalla comunicazione con il paziente..

Spesso lo psicoterapeuta deve lavorare a lungo solo per convincere il paziente ad ammettere il problema. Senza questo, è impossibile liberarlo di lei. Il paziente deve rendersi conto da solo di avere un problema psicologico e andare volontariamente da uno specialista e collaborare con lui per superare la malattia. Il trattamento è impossibile senza questa condizione. Anche il recupero.

Sfortunatamente, il paziente non sarà in grado di riprendersi senza l'assistenza psicoterapeutica professionale. Il processo di guarigione è difficile. Spesso, dopo la normalizzazione del peso, i pazienti hanno ricadute e tornano di nuovo a innumerevoli IV nell'unità di terapia intensiva. In questi casi, sarà richiesto un corso intensivo aggiuntivo di psicoterapia. Gli esperti notano che i guasti si verificano a coloro che trascurano l'aiuto psicoterapeutico di supporto o pensano di aver finalmente affrontato la malattia e non tornerà mai più..

Un nutrizionista, un terapista può solo aiutare a organizzare lo stile di vita del paziente in modo tale che la malattia non porti a tristi conseguenze. La psicoterapeuta E. Pravilova osserva che è difficile curare l'anoressia: è più facile prevenirla rivolgendosi a uno specialista non appena ci si sente "terribilmente grassi". Non dovresti guardare le scale..

Anoressia: cause e sintomi

Articoli interessanti

  • Da dove viene il peso in eccesso??
  • Cosa ti serve in vacanza?
  • Lividi sotto gli occhi
  • Cura della pelle grassa
  • Aumento di peso in un neonato
  • Perché il peso aumenta?
  • Come sbarazzarsi dei punti neri
  • Esercizi casalinghi per i glutei

Commenti

La magrezza dolorosa non porta piacere, è meglio essere moderatamente ben nutriti, io stesso sono un distrofico e mio marito dice che non sono magro, ma solo piccolo e per la mia altezza un peso normale, ma sogno solo di stare meglio ma non posso.

Io stesso soffrivo di anoressia, meglio di no.

L'anoressia è bellissima. Non mi dispiacerebbe essere una farfalla magra. E voi siete solo dei maiali grassi.

NON DIRE QUESTO, SONO SOTTILE DA 8 ANNI E NON MI PORTA ALCUN PIACERE ESSERE QUESTO. Ho dato alla luce 2 bambini e, invece di reclutare, ho comunque lasciato cadere. SAPETE COME INVIDIO QUELLI CHE SONO NEL CORPO, GLI UOMINI LORO GUARDANO (scherzano solo su quel grasso, e loro stessi li guardano), ma non ci sono in mezzo a loro. RICORDA.

Sposi, tutto dovrebbe essere con moderazione. e molto poco, e molto - questo non è salutare. quindi limitati a cibi grassi, affumicati e salati! È meglio mangiare più insalate in olio vegetale. Fai sport, mangia bene e non ci saranno problemi di salute!

Anoressia

L'anoressia è una malattia che è un tipo di disturbo neuropsichiatrico, che spesso si manifesta nel rifiuto di mangiare e un'ossessione per la perdita di peso costante. Nel classificatore internazionale delle malattie, ha il codice ICD-10: F50.0.

Anche se molte modelle nel mondo moderno sembrano tutt'altro che magre, milioni di donne, soprattutto adolescenti, sono ossessionate dal desiderio di perdere peso per sembrare una star di Hollywood o una top model sulla copertina di una rivista patinata. Nel tentativo di assomigliare al loro ideale pallido e fragile aristocratico, le ragazze si torturano con diete rigorose e fame per perdere peso il più possibile. Ma questo modo di vivere non porta a niente di buono. Ciò minaccia lo sviluppo di una malattia piuttosto grave e difficile: l'anoressia, che a sua volta comporta conseguenze disastrose per il corpo, fino alla morte inclusa..

Cause e tipi di anoressia

L'anoressia è più una malattia mentale che si manifesta sotto l'influenza di vari fattori e cause. Questo disturbo colpisce circa il due per cento delle giovani donne e degli adolescenti di età compresa tra dodici e ventisei anni. Anche il sesso più forte è suscettibile a questa malattia, ma si verifica negli uomini e nei ragazzi molto meno spesso..

  • Cause e tipi di anoressia
  • Anoressia e bulimia
  • Stelle con anoressia
  • Sintomi dell'anoressia
  • Diagnosi della malattia
  • Fasi dell'anoressia
  • Anoressia nelle ragazze
  • Anoressia nei bambini e negli adolescenti
  • Anoressia negli uomini
  • Le conseguenze dell'anoressia
  • Trattamento dei disturbi mentali
  • Prognosi della malattia
  • Filo rosso al polso per l'anoressia
  • Riassumendo

Un'assistenza medica tempestiva può sbarazzarsi dell'anoressia per circa la metà delle donne che si rivolgono ai medici. Nel venti per cento dei casi, questa malattia è fatale e la maggior parte di questi sono casi di suicidio.

L'anoressia e la bulimia sono due malattie considerate "professionali" nel settore della modellazione. Lì, circa il settantadue per cento del numero totale di ragazze ne soffre. Molto spesso sono le donne bianche e gli ispanici a soffrire di anoressia, mentre gli asiatici e le donne dalla pelle scura sono inclini all'obesità.

Una caratteristica distintiva dell'anoressia è la completa negazione della persona malata che ha questo problema..

Come si manifesta questa malattia? Ci sono diversi motivi che portano all'anoressia. I più elementari e scottanti sono: scarsa attitudine al cibo in generale, bassa autostima, rapporti familiari sfavorevoli, ossessioni e discordie nella vita personale. Soffermiamoci su ogni motivo in modo un po 'più dettagliato..

Atteggiamento sfavorevole al cibo. Molto spesso, questo complesso ha origine nell'infanzia lontana, quando, per un motivo o per l'altro, il bambino sviluppa un atteggiamento negativo nei confronti del cibo in generale. C'è una convinzione molto diffusa tra i genitori che i bambini debbano essere nutriti, anche se non hanno fame. Spesso questo si traduce in un riflesso del vomito e una persistente avversione al cibo. Di conseguenza, la comparsa di una malattia così grave come l'anoressia, che può verificarsi durante l'infanzia, e già in un successivo periodo di sviluppo, provocata dalla presenza di alcuni fattori.

Relazioni familiari sfavorevoli. Le famiglie in cui le relazioni non si sviluppano nel migliore dei modi sono una delle cause dell'anoressia. Litigi frequenti, conversazioni acute, nervosismo e irritabilità: tutto ciò influisce notevolmente sulla fragile psiche degli adolescenti, che, di regola, soffrono del loro massimalismo giovanile più di altri membri della famiglia e sono loro che sviluppano questa malattia.

Ossessione. Spesso le ragazze si esauriscono semplicemente con diete e digiuni vari. Allo stesso tempo, dovresti essere consapevole che anche la dieta più innocua, sotto l'influenza di determinati fattori psicologici, può trasformarsi in ossessione. Pertanto, il paziente smette di valutarsi adeguatamente, percepisce in modo distorto la realtà e il proprio riflesso nello specchio. Gli sembra sempre che le sue forme siano tutt'altro che ideali, e perdere peso diventa semplicemente un'ossessione, il significato principale della vita..

Bassa autostima. L'insoddisfazione per i propri punti di forza e capacità spesso porta a una diminuzione dell'autostima in qualsiasi persona. Il congelamento prolungato nello stesso punto in un piano di carriera, l'insoddisfazione per il proprio stato sociale e posizione nella società porta ad un atteggiamento critico verso se stessi. Una persona inizia a dubitare delle proprie capacità. È costantemente disturbato da pensieri e stati d'animo negativi e decadenti, grazie ai quali inizia a percepirsi negativamente come persona nel suo insieme. Smette di apprezzare il proprio aspetto, sebbene in esso non sia cambiato nulla. Molte donne in questo periodo della vita iniziano a perdere peso in modo intensivo, credendo che una figura snella le salverà da molti problemi e avrà un effetto benefico su tutta la loro vita nel suo complesso..

Infelicità e disordine nella vita personale. Le donne in quasi novantacinque casi su cento perdono peso per accontentare il sesso opposto. E non appena si ottengono i primi risultati significativi, molti di loro non possono fermarsi anche quando la figura è già snella. Se a questo si aggiungono le diverse opinioni degli altri, che non sempre coincidono con le proprie, allora il desiderio di dimagrire varca i confini della ragione e porta all'esaurimento fisico e ai disturbi psicologici, forieri dell'anoressia.

Cos'altro può causare lo sviluppo di questo disturbo? Altri motivi per la comparsa dell'anoressia includono:

  • l'emergere e lo sviluppo del cancro;
  • interruzione del sistema endocrino e del pancreas;
  • varie malattie del tratto gastrointestinale: pancreatite, gastrite, cirrosi epatica, ulcere;
  • malattie dentali e malattie del cavo orale;
  • dolore cronico di varia origine;
  • uso a lungo termine di vari farmaci che influenzano la psiche e il sistema nervoso centrale: antidepressivi, antipsicotici, glucocorticoidi, farmaci ormonali, sedativi;
  • tossicodipendenza e alcolismo, vari tipi di intossicazione;
  • stati depressivi.

Esistono diverse varietà di questa malattia, la differenza tra le quali sta nell'effetto su una persona di determinati fattori esterni.

Esistono questi tipi di disturbi:

  1. Anoressia mentale. Questo tipo di malattia si sviluppa in presenza di alcune malattie di natura psicologica. Come: paranoia, schizofrenia, depressione, idee deliranti. Anche le persone che assumono farmaci psicoattivi per lungo tempo ne sono sensibili..
  2. Anoressia sintomatica. La psicosomatica di tale anoressia è causata dalla presenza di varie malattie somatiche: malattie del tratto gastrointestinale, pancreas o tiroide, polmoni e altri organi e sistemi interni.
  3. Anoressia medicinale. Spesso si verifica sullo sfondo dell'uso prolungato di farmaci psicotropi, sedativi e sedativi, antipsicotici e antidepressivi, soprattutto se il dosaggio dei farmaci viene violato.
  4. Anoressia nervosa o psicologica. L'anoressia psicogena si manifesta con il rifiuto di mangiare al solo scopo di perdere peso. Questo tipo di disturbo della personalità mentale ha diversi gradi di gravità. E molti esperti ritengono che l'anoressia nervosa sia un tipo di autolesionismo.

Esiste un altro tipo: l'anoressia nervosa atipica, che viene diagnosticata quando uno o più dei segni chiave dell'anoressia nervosa sono assenti: perdita di peso, amenorrea e altri..

Molto spesso, parlando di anoressia, intendiamo l'ultimo tipo di questa malattia, ovvero l'anoressia nevrotica.

Anoressia e bulimia

Infatti, sia la bulimia che l'anoressia, sebbene siano disturbi completamente diversi, hanno molto in comune. L'anoressia è un rifiuto totale o parziale di mangiare, la bulimia, a sua volta, è gola, causata anche da un'astinenza prolungata dal cibo.

I sintomi comuni di questi disturbi mentali sono:

  • insoddisfazione per il proprio peso, desiderio di perdere peso e sbarazzarsi di chili in più, indipendentemente dal fatto che siano presenti o meno;
  • negazione incondizionata della presenza di un disturbo mentale;
  • rifiuto dei sintomi della malattia;
  • resistenza totale al trattamento;
  • portare il tuo corpo a un grave esaurimento;
  • abuso di farmaci per dimagrire, lassativi, emetici e diuretici;
  • la presenza di periodi regolari di grave fame;
  • nascondere il comportamento caratteristico dell'anoressia alle persone intorno.

Molto spesso la bulimia si sviluppa sullo sfondo dell'anoressia inizialmente diagnosticata. I pazienti, di regola, si rifiutano di mangiare, ma un paio di volte alla settimana hanno una sensazione acuta di fame e eccesso di cibo, assorbendo tutto ciò che gli capita. Dopo tali attacchi, i pazienti di solito cercano di indurre il vomito, bere lassativi o diuretici e si esauriscono con un'attività fisica estenuante..

Se consideriamo separatamente questi disturbi mentali piuttosto simili, allora dovrebbe essere riconosciuto che l'anoressia causa al corpo molti più danni del rifiuto di mangiare, accompagnata da periodici attacchi di abbuffate. Il fatto è che anche nel breve periodo di tempo che il cibo trascorre nel corpo di una persona malata, alcune sostanze hanno il tempo di essere assorbite, il che riduce significativamente il rischio di esaurimento del paziente.

Anche i trattamenti per l'anoressia e la bulimia sono abbastanza simili. Il fattore fondamentale qui è la psicoterapia. La psichiatria, a sua volta, identifica diversi metodi nel trattamento di queste malattie:

  • tecnica psicodinamica volta a rivelare i fattori che erano le cause alla radice della malattia;
  • terapia comportamentale, la cui base è la normalizzazione dell'atteggiamento dei pazienti nei confronti del proprio corpo e del cibo.

Stelle con anoressia

Anche molte star dello spettacolo, dello sport e del cinema nazionali e stranieri sono suscettibili a questa malattia. Nel tentativo di perdere peso e raggiungere una figura ideale, a volte non notano la linea, scavalcando la quale non solo puoi perdere un aspetto appetitoso e attraente, ma anche distruggere la salute e persino morire.

Nel 2006, un'ondata di decessi correlati all'anoressia ha risuonato tra le top model. L'insufficienza epatica acuta all'età di ventuno anni ha causato la morte della top model brasiliana Anna Carolina Reston, che, a causa dell'anoressia nervosa con un aumento di 172 centimetri, pesava solo quaranta chilogrammi.

Un infarto esausto ha ucciso il modello argentino Luisel Ramos, il cui unico cibo negli ultimi tre mesi è stato lattuga e Diet Coke. Nello stesso anno, l'anoressia ha causato la morte della sorella, la diciottenne Eliana.

Un'altra famosa modella, Isabelle Caro, è morta a causa di questa malattia all'età di ventotto anni. A differenza dei suoi amici sfortunati, la ragazza comprendeva la disperazione della sua situazione. È passata alla storia come la persona che ha dichiarato apertamente l'anoressia.

Nel 2016, la campionessa olimpica russa Yulia Lipnitskaya ha dichiarato il fatto di questa malattia. Un giovane pattinatore artistico ha subito un corso di tre mesi di trattamento per l'anoressia in una clinica europea.

Un'altra pattinatrice, Yulia Antipova, soffriva di questa malattia, che ha dovuto seguire diete rigide quando ha iniziato a esibirsi nel pattinaggio di coppia.

Questa malattia non ha risparmiato le star dello spettacolo. Così, ad esempio, anche la famosa partecipante al reality "House 2", Maria Kokhno, soffriva di anoressia. Le sue foto prima e dopo la malattia parlano da sole..

Inoltre, la storia della ragazza nel programma "We Speak and Show" ha suscitato una grande risposta. Julia Stoletnova ha portato il suo corpo all'esaurimento per non sentire i rimproveri di una persona cara. A venticinque anni, una ragazzina pesa solo ventisei chilogrammi e teme la morte..

Le storie delle ragazze sono simili tra loro come due gocce d'acqua, differiscono solo i motivi che le hanno spinte a una fame così mortale. Comunque sia, la tempestiva consapevolezza che sei veramente malato, così come il trattamento qualificato, a volte fanno davvero miracoli..

Sintomi dell'anoressia

Come determinare la presenza di questa malattia in una persona? Il sintomo più importante e principale dell'anoressia è il rifiuto di mangiare, la mancanza di appetito e, di conseguenza, una grave perdita di peso.

Questa malattia è piuttosto varia. I numerosi sintomi dell'anoressia possono essere razionalmente suddivisi in tre sottogruppi:

  • sintomi di disturbi alimentari;
  • sintomi di salute mentale;
  • cambiamenti fisiologici nell'anoressia.

Inoltre, ci sono altri segni comportamentali di questa malattia, che vale la pena menzionare..

Sintomi del disturbo alimentare. Questo gruppo di segni include:

  1. Ossessione per la perdita di peso, al limite della mania, quando in realtà il peso corporeo è normale o anche leggermente inferiore ai limiti accettabili.
  2. Fobia di essere in sovrappeso o sovrappeso.
  3. Pensieri inquietanti alla menzione del cibo: conteggio frenetico delle calorie in tutto e ovunque, perdita di interesse per tutto ciò che non è correlato alla perdita di peso, concentrando i pensieri solo su come perdere peso.
  4. Una forte restrizione nel cibo o il rifiuto completo di mangiare, giustificato da un pasto recente o dalla mancanza di appetito.
  5. I pasti diventano una sorta di rito dove non domina il cibo in sé, ma il suo servizio: piccole porzioni, taglio a fettine sottili e pezzetti, masticazione lunga e accurata del cibo.
  6. Qualsiasi tipo di evitamento di eventi e festività che implicano il mangiare.
  7. Mangiare cibo porta a gravi disagi psicologici.

Anche i sintomi dei disturbi della salute psicologica umana richiedono una descrizione separata..

Questi includono:

  • apatia sistematica e sindrome depressiva;
  • completa dispersione, incapacità di raccogliere pensieri;
  • disturbi del sonno e insonnia;
  • diminuzione significativa delle prestazioni;
  • insoddisfazione per il proprio corpo, peso, valutazione critica dell'aspetto e del comportamento, che si manifesta nella debolezza e incapacità di resistere al cibo, nonché insoddisfazione per i risultati della perdita di peso;
  • instabilità emotiva, labilità psicologica;
  • rifiuto del trattamento, rifiuto dei propri problemi, negazione della presenza della malattia;
  • perdita di interesse e capacità di una vita attiva;
  • sensazione di perdita di controllo sul proprio corpo, sulla propria inutilità;
  • astrazione da tutti i problemi urgenti, concentrandosi solo sull'eccesso di peso immaginario.

Le manifestazioni fisiologiche dell'anoressia sono:

  • perdita di peso dal venti al trenta percento inferiore al tasso consentito;
  • pressione sanguigna bassa costante;
  • bassa temperatura corporea e insufficienza circolatoria, il che spiega perché le persone con anoressia hanno sempre freddo;
  • forti capogiri, ipotensione, svenimenti persistenti;
  • aritmia, bradicardia e altri disturbi del cuore;
  • alitosi e carie dentaria;
  • violazioni del ciclo mestruale, fino al suo completo completamento, lo sviluppo dell'infertilità;
  • una significativa diminuzione del desiderio sessuale;
  • osteoporosi, calvizie, carenza vitaminica e atrofia muscolare;
  • crescita di peli vellus in tutto il corpo.

Inoltre, i pazienti con anoressia si sentono costantemente stanchi e letargici, si stancano rapidamente. Hanno quasi sempre mani e piedi freddi, spesso anche gonfi. In essi si osservano disturbi dell'apparato digerente: stitichezza, flatulenza, gastroenterocolite e altri. Donne anoressiche - proprietarie di capelli secchi e opachi, pelle squamosa, unghie fragili e desquamate. Un sintomo comune di questa malattia è la "sindrome da lividi", una condizione in cui compaiono lividi e contusioni sul corpo.

Altri cambiamenti comportamentali nell'anoressia:

  • il desiderio di uno sforzo fisico pesante, irritazione se è impossibile raggiungere l'obiettivo;
  • indossare abiti larghi e larghi, che, a loro avviso, nascondono una pienezza inesistente;
  • fanatismo delle opinioni e aggressività nel difendere i propri argomenti;
  • solitudine, astrazione dalla società, ma maggiore attività tra le stesse vittime di anoressia.

Diagnosi della malattia

La diagnosi di anoressia non è contestata nelle seguenti condizioni:

  • perdita di peso inferiore alla norma stabilita di oltre il quindici percento;
  • rifiuto deliberato del cibo, giustificato dalla presenza di eccesso di peso;
  • il paziente pulisce il corpo dopo aver mangiato in vari modi disponibili per questo: vomito, clisteri, lassativi e diuretici;
  • esercizio zelante, che porta a un sovraccarico eccessivo;
  • disturbi nel lavoro del sistema endocrino;
  • diminuzione della libido e della potenza nel sesso più forte;
  • violazione del ciclo mestruale e sua fine completa nelle ragazze e nelle donne;
  • ritardo dello sviluppo negli adolescenti e nei bambini.

Inoltre, il medico prescrive spesso studi clinici di laboratorio per fare la diagnosi corretta:

In alcuni casi, è inoltre necessario consultare specialisti ristretti. Molto spesso sono: endocrinologo, gastroenterologo e cardiologo. Si consiglia inoltre alle donne di sottoporsi a un ginecologo per escludere cause organiche di amenorrea..

Quanto peso è considerato anoressia? Esistono molti modi per calcolare il peso su Internet e persino tabelle che indicano che, ad esempio, con un'altezza di 165 centimetri, un peso di 40 kg o inferiore è considerato anoressia.

In effetti, il peso critico per questa malattia è determinato in due modi:

  1. Perdita di peso del 15% dal tasso massimo consentito, calcolato dalla formula: crescita meno centodieci. Pertanto, per una ragazza con un'altezza di 165 cm, il valore di peso massimo consentito è di 55 kg. Il peso al di sotto di questo segno è un segno di esaurimento. L'anoressia, rispettivamente, parte da 46,75 kg, che è il 15% di 55 kg.
  2. Calcolo dell'indice di massa corporea. Il rapporto tra altezza e peso di una persona viene calcolato utilizzando la formula I = m / h², dove h è l'altezza di una persona (in metri) e m è il peso corporeo (in chilogrammi). Quindi, con un'altezza di 165 cm e un peso di 52 kg, otteniamo: 52 / (1,65 * 1,65) = 19,1 kg / m². I valori normali di BMI sono compresi tra 18 kg / m² e 25 kg / m². Il numero 19.1 è compreso tra i valori massimi ammissibili, escludendo così la presenza di anoressia in una persona.

Fasi dell'anoressia

La malattia è suddivisa in tre fasi, che rappresentano l'uno o l'altro grado di gravità della malattia..

Lo stadio primario o stadio dismorfomanico dell'anoressia. Questa è la fase iniziale della malattia, che dura da due a quattro anni circa. Il primo stadio della malattia è caratterizzato dalla sindrome da dismorfomania, da cui ha ricevuto il nome corrispondente. La presenza di una tale sindrome è caratterizzata da insoddisfazione per il proprio aspetto, grave depressione che è sorta su questa base, nonché idee maniacali e fanatiche sul cambiare e migliorare il proprio aspetto.

In questa fase, gli adolescenti tendono a presentare difetti inesistenti: cosce spesse, stomaco pieno, guance arrotondate, una figura grassoccia. Molto spesso, la credenza nell'imperfezione della sua figura recuperata è combinata con altre idee deliranti su altri difetti fittizi o esagerati del suo aspetto: un naso lungo, labbra sottili, orecchie cadenti e altri.

Molto spesso, durante questo periodo, si forma il desiderio persistente del paziente di assomigliare al suo ideale: che sia una famosa attrice di Hollywood, una top model o solo una persona della cerchia ristretta, che è lo standard per il paziente. Ogni accenno alle proprie imperfezioni innesca istantaneamente una reazione volta a sbarazzarsi delle imperfezioni..

Stadio anoressico. Questa fase è caratterizzata dalla presenza di aspirazione e maggiore attività per sbarazzarsi dei propri difetti. Durante questo periodo, i pazienti di solito perdono dal venti al cinquanta percento del loro peso, iniziano a comparire segni secondari di disturbi somato-endocrini. Le ragazze hanno irregolarità nel ciclo mestruale o si ferma completamente.

Il secondo stadio dell'anoressia si distingue nascondendo i suoi problemi e la perdita di peso avviene a un ritmo accelerato e per questo vengono utilizzati vari metodi possibili. La malattia progredisce piuttosto rapidamente: all'inizio, i malati cercano di mettere tutte le loro forze nello sport, rendere il carico più pesante, limitando allo stesso tempo notevolmente le dimensioni delle porzioni. Inizialmente, tutti i prodotti a base di carboidrati e proteine ​​vengono rimossi dalla dieta quotidiana, in seguito la dieta diventa molto rigida: vengono consumati solo latticini e verdure.

La coscienza distorta del paziente presenta vari complessi di esercizi fisici volti a una perdita di peso ancora maggiore, stringendo notevolmente la vita, che rallenta significativamente l'assorbimento del cibo. Inoltre, in questa fase sono spesso superati dall'insonnia. Nei primi giorni di digiuno, i pazienti potrebbero non provare una dolorosa sensazione di fame, ma spesso è ancora presente. A volte le persone non riescono a trattenersi e iniziano a mangiare, prendendo lassativi e clisteri dopo il fatto per evitare l'aumento di peso..

Il più comune nei pazienti anoressici è la perdita di peso per induzione del vomito. All'inizio, i riflessi del vomito si verificano quando si beve molta acqua alla volta. Successivamente, i pazienti stessi inducono il vomito dopo ogni pasto, lavando lo stomaco fino a quando non è completamente vuoto, bevendo circa tre litri di acqua.

Inoltre, chi soffre di anoressia è caratterizzato dall'uso di farmaci per perdere chili in più. Fondamentalmente, si tratta di vari farmaci psicotropi e farmaci per ridurre l'appetito, in cui l'anoressia è presente come effetto collaterale e vengono utilizzati anche farmaci diuretici. Per sbarazzarsi dell'obesità immaginaria, i pazienti fumano molto e consumano caffè nero forte.

In questa fase, i pazienti praticamente non sperimentano debolezza generale, sono abbastanza efficienti e attivi. Tuttavia, fisicamente, il corpo si logora in modo significativo da un tale stile di vita. I pazienti sono spesso perseguitati da attacchi di soffocamento, forti capogiri, battito cardiaco accelerato e sudorazione eccessiva..

La fase finale o cachettica dell'anoressia. In questa fase, i disturbi somatici gravi del sistema endocrino si concentrano su se stessi. Con l'inizio dell'amenorrea, la perdita di peso è notevolmente accelerata. Lo strato di grasso sottocutaneo in questi pazienti è completamente assente, capelli e denti cadono, la pelle diventa secca e squamosa, la distrofia miocardica inizia a progredire. La frequenza cardiaca rallenta in modo significativo, la pressione sanguigna si riduce notevolmente, la punta delle dita e il naso diventano blu e la temperatura corporea scende.

I pazienti trascorrono quasi tutto il loro tempo libero a letto, assolutamente non interessati a ciò che accade intorno a loro. I livelli di glucosio nel sangue e di emoglobina diminuiscono drasticamente.

Anche con un esaurimento così grave del corpo, le persone con anoressia continuano a rifiutare il cibo e continuano a sostenere che hanno bisogno di sbarazzarsi del peso in eccesso. La stitichezza diventa un fenomeno quasi costante, la pressione scende al minimo critico, portando a frequenti svenimenti e perdita di coscienza. L'ultimo stadio è caratterizzato dalla presenza di crampi muscolari e dallo sviluppo di polineurite. Circa il venti per cento dei pazienti con anoressia non sopravvive in questa fase..

La causa della loro morte è molto spesso la sindrome da insufficienza multiorgano causata da cambiamenti irreversibili negli organi interni..

Anoressia nelle ragazze

Il gentil sesso è più suscettibile a questa malattia. Le ragazze e le donne guardano la loro figura e sono critiche nei confronti di qualsiasi cambiamento, anche il più piccolo. Ecco perché il più delle volte hanno un desiderio ossessivo di perdere peso. Alcuni sono così fanatici di questo problema che continuano a perdere peso, anche dopo che il fisico è completamente tornato alla normalità. È allora che nel loro subconscio inizia a svilupparsi una malattia così terribile come l'anoressia, le cui conseguenze possono essere irreversibili anche in presenza di cure mediche qualificate..

L'anoressia, di regola, colpisce le ragazze di età compresa tra sedici e ventisette anni. Molto spesso, tali disturbi psicologici si manifestano sullo sfondo di una vita personale fallita, delusione in un partner. Cercando di capire cosa ha causato il fallimento, si concentrano sul proprio aspetto, cercando di portare le loro forme all'ideale..

Cosa comporta la progressione dell'anoressia nelle ragazze:

  • carnagione olivastra malsana, capelli e unghie secchi e fragili, magrezza pronunciata di tutto il corpo;
  • l'insorgenza di frequenti mal di testa, dolore all'addome, debolezza generale e malessere, disturbi del sonno e insonnia;
  • perdere peso va oltre ogni tipo di frame e diventa un'idea fissa;
  • irregolarità mestruali e completa scomparsa delle mestruazioni, che comporta lo sviluppo dell'infertilità;
  • distrofia degli organi interni, che comporta conseguenze irreversibili per l'intero organismo;
  • esito fatale.

Gravidanza e anoressia sono concetti che si escludono a vicenda, poiché l'infertilità si sviluppa e progredisce con l'anoressia. Se le pazienti guarite decidono di rimanere incinte, dovranno affrontare alcune difficoltà. Sono queste donne che utilizzano i servizi di specialisti della riproduzione, il che significa che i disturbi alimentari, come l'anoressia e la bulimia, hanno un effetto molto negativo sulla funzione riproduttiva. Tuttavia, con l'anoressia, può verificarsi una gravidanza non pianificata, il che indica che non è sempre necessario confrontare questa malattia e l'infertilità.

Ma in questi casi, c'è il rischio di aborto spontaneo, diabete gestazionale, parto prematuro e peso alla nascita molto basso..

Anoressia nei bambini e negli adolescenti

Nei ragazzi e nelle ragazze, l'anoressia si verifica con lo sviluppo e la progressione di vari disturbi nevrotici. Mancanza di attenzione dei genitori, iperprotezione, educazione impropria del bambino: tutto ciò influisce negativamente sulla nutrizione del bambino. E se a questo aggiungiamo anche pasti irregolari, così come l'uso frequente di dolci, che influiscono anche in modo significativo sull'appetito, allora l'intero set per lo sviluppo dell'anoressia è pronto. Spesso, l'inizio e lo sviluppo di questa malattia sono influenzati da una sorta di forte shock nervoso, ad esempio il divorzio dei genitori.

L'anoressia può anche svilupparsi quando un bambino viene nutrito con la forza quando non vuole mangiare. In questo caso, c'è un atteggiamento irresistibile nei confronti del vomito e ogni pasto è accompagnato da vomito..

I principali segni della presenza di questa malattia nei bambini e negli adolescenti sono:

  • mangiare solo il cibo che gli si addice;
  • rifiuto del cibo abituale, difficoltà a deglutire, comparsa di avversione al cibo;
  • ritardare deliberatamente l'ora del pasto e completare rapidamente il pasto;
  • significativa perdita di peso.

Successivamente, i bambini sviluppano vomito riflesso alla vista di cibo indesiderato. A proposito, secondo le statistiche, sono i bambini di famiglie benestanti circondati da un'eccessiva attenzione, cura e preoccupazione a soffrire di anoressia.

I genitori devono riconsiderare completamente il loro atteggiamento nei confronti della crescita di un bambino, per affrontare la questione dell'alimentazione in modo tale da escludere l'alimentazione forzata del bambino.

Altre raccomandazioni degli esperti:

  • impostare l'alimentazione allo stesso tempo;
  • portare il cibo in cucina o in sala da pranzo, escluso asilo nido, camera da letto o strada;
  • annullare vari tipi di snack tra i pasti principali;
  • cercare di mantenere un'atmosfera calma e confortevole in casa, soprattutto immediatamente prima del processo di alimentazione stesso.

Il trattamento farmacologico nell'infanzia e nell'adolescenza è raccomandato solo per le forme gravi della malattia, quando il ritardo dello sviluppo e vari disturbi nevrotici si manifestano sullo sfondo.

Anoressia negli uomini

Anche gli uomini, anche se in misura minore, soffrono di questa malattia. L'anoressia è progredita particolarmente fortemente negli uomini negli ultimi anni. I rappresentanti del sesso più forte sono inclini a tacere sui loro problemi e non ammettono di avere questa malattia. La malattia viene diagnosticata principalmente nelle giovani generazioni. Il desiderio dei ragazzi giovani di avere il fisico perfetto a volte si sviluppa in un'idea maniacale e diventa eccessivamente ossessivo.

I principali segni della presenza di questa malattia in una forte metà dell'umanità:

  • conteggio costante delle calorie;
  • passione per complessi dietetici rigorosi;
  • attento controllo del peso;
  • allenamenti e sport estenuanti;
  • pesatura costante;
  • frequenti "giorni di digiuno".

Spesso i disturbi psicologici si aggiungono ai segni principali: psicosi, schizofrenia, nevrosi. L'attività di modellazione ha anche causato l'emergere e lo sviluppo dell'anoressia maschile..

Quando si trattano le malattie negli uomini, è necessario a tutti i costi ripristinare la fiducia nella propria forza e attrattiva, nonché ripristinare un atteggiamento positivo nei confronti del cibo. Se i metodi semplici non aiutano e il paziente continua a perdere peso e massa muscolare, è necessario cercare urgentemente un aiuto medico qualificato..

Le conseguenze dell'anoressia

L'anoressia comporta conseguenze gravi e disastrose per il corpo, che sono reversibili solo nelle fasi iniziali della malattia:

  1. Gravi disturbi nel funzionamento del sistema nervoso centrale e del cervello, caratterizzati da depressione o completa apatia, labilità emotiva, riduzione delle prestazioni e compromissione della memoria, pensieri suicidi.
  2. Diminuzione dell'immunità, che porta a stomatite cronica, frequente insorgenza di raffreddori con gravi complicazioni.
  3. Osteoporosi, che causa frequenti fratture, flessione e dolore alla colonna vertebrale.
  4. Ipoglicemia, che si traduce in spasmi muscolari, allucinazioni, edema cerebrale e persino coma.
  5. Ipopotassiemia, caratterizzata da battito cardiaco accelerato, dolore toracico, paresi o paralisi, costipazione e ostruzione intestinale, rigidità muscolare.
  6. Disturbi del muscolo cardiaco, che portano a bradicardia, distrofia miocardica, ipotensione, insufficienza cardiaca acuta, aritmia.
  7. Disturbi ormonali: produzione significativa di adrenalina e norepinefrina, che causa depressione e isteria, amenorrea e di conseguenza infertilità, disturbi metabolici nel corpo, a causa di una diminuzione dell'attività degli ormoni tiroidei.
  8. Malattie dei reni e del fegato, gastroenterocolite, prolasso e degenerazione di alcuni organi interni.
  9. Danni a tutti i sistemi del corpo: il verificarsi di carenza vitaminica e anemia, prolasso dei genitali, sindrome da insufficienza multiorgano, morte.

Trattamento dei disturbi mentali

Questa malattia richiede un trattamento qualificato e a lungo termine. Come posso ottenere aiuto per l'anoressia? La cosa principale nel trattamento di una tale malattia è ripristinare non solo il peso corporeo perso, ma eliminare la causa psicologica, a seguito della quale è sorta e si è sviluppata l'anoressia. Quei pazienti che sono riusciti a cercare aiuto prima di gravi cambiamenti vengono trattati in regime ambulatoriale a casa. Nei casi più gravi è richiesto il ricovero del paziente.

I seguenti metodi di trattamento vengono utilizzati per combattere questa grave malattia:

  1. Terapia cognitiva. L'obiettivo principale di questo metodo è aumentare l'autostima del paziente, eliminare la percezione negativa del proprio corpo, fargli capire che il suo problema è nella sua testa e che tutto è in ordine con il peso. In sostanza, questo metodo ha lo scopo di identificare le cause primarie che alla fine hanno portato all'insorgenza della malattia. Dopo aver identificato la causa, vengono selezionati i metodi più efficaci per eliminarla. Il monitoraggio costante dello stato fisico e psicologico del paziente è importante nella terapia cognitiva..
  2. Riabilitazione in ospedale. Spesso questo metodo di trattamento è offerto da cliniche private, dove la stabilizzazione e il ripristino del peso normale del paziente vengono in primo piano..
  3. Psicoterapia familiare. Questo metodo è più diffuso nel trattamento di pazienti di età inferiore ai diciotto anni. Il suo scopo è ripristinare la fiducia tra genitori e figli, eliminare le cause dei conflitti e un'atmosfera sfavorevole in casa..
  4. Terapia farmacologica. Questo metodo viene utilizzato solo quando assolutamente necessario. Uno degli antidepressivi più ricercati per questa malattia è la ciproeptadina, che favorisce un rapido recupero del peso. Vengono prescritti anche altri farmaci per aiutarti ad aumentare di peso rapidamente, ridurre l'ansia e curare i disturbi alimentari. Con questo metodo di trattamento, il paziente deve rispettare il riposo a letto. L'attività fisica dovrebbe essere minima. Mostrato anche in tale momento psicoterapia, individuale o di gruppo.
  5. Cibo sano. Uno dei principali metodi utilizzati nel trattamento di questa malattia. Inizialmente, il paziente dovrebbe mangiare regolarmente, iniziando con una piccola quantità di calorie, che dovrebbe essere gradualmente aumentata. La norma è un aumento di peso in un paziente da 500 grammi a un chilogrammo a settimana. In un primo momento, il menu del paziente esclude l'uso di pesce e carne. Le porzioni dovrebbero essere piccole, ma i pasti dovrebbero essere frequenti e regolari. È necessario assicurarsi che il cibo sia comodo, gustoso e piacevole. Spesso in questa fase del trattamento vengono prescritti preparati enzimatici, che contribuiscono a una migliore digestione del cibo, nonché antispastici.

È anche possibile curare la malattia a casa, ma se non vi è alcuna seria minaccia per la salute. L'obiettivo di tale terapia è convincere il paziente che è gravemente malato e necessita di cure..

A casa, il trattamento dell'anoressia si riduce alle seguenti attività:

  • consumo regolare di alimenti ricchi di minerali e vitamine;
  • fisioterapia;
  • l'uso di tisane che aumentano l'appetito;
  • psico-formazione per promuovere l'autoipnosi e il completo rilassamento.

Prognosi della malattia

Prevedere l'esito di questa malattia è abbastanza difficile, poiché l'anoressia è individuale per ogni caso e finisce in modo diverso ogni volta. La prognosi dipende da molti fattori: quanto è avanzato lo stadio della malattia, come il trattamento è stato avviato in tempo. L'anoressia nelle forme lievi porta quasi sempre al completo recupero, nelle forme gravi - alla morte. Il tasso di mortalità per questa malattia varia dal 5% al ​​10%.

I pazienti che hanno subito l'anoressia hanno maggiori probabilità di ricadere. Pertanto, è importante non solo curare completamente il paziente, ma anche assicurarsi che la malattia non si ripresenti in futuro..

Filo rosso al polso per l'anoressia

Un filo rosso al polso con una tale malattia è un simbolo con cui le ragazze e le donne si riconoscono in tutto il mondo. L'anoressia è un grave disturbo psicologico, ma molte ragazze la considerano un ideale per cui lottare..

  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

Si ritiene che il colore rosso favorisca la perdita di peso e riduca l'appetito. In gran parte per questo motivo, le ragazze indossano un filo rosso o un braccialetto al polso. Un tale accessorio è completato da farfalle: leggere e senza peso, che è ciò a cui si sforzano coloro che soffrono di anoressia..

Se il braccialetto è indossato sulla mano destra, la ragazza sta cercando un obiettivo specifico. Il filo rosso sul polso sinistro indica che la ragazza ha già attraversato la linea invisibile e il suo peso è già molto più basso del normale.

Pertanto, notando un filo rosso al polso di una ragazza molto magra, preparati a fornirle tutto il pronto soccorso possibile per lo svenimento, poiché è possibile che sia malata di bulimia o anoressia.

Riassumendo

L'anoressia è un grave disturbo mentale manifestato da un rifiuto consapevole di mangiare, associato a un desiderio maniacale di dimagrire in eccesso, che di fatto non esiste. Per la maggior parte, le giovani donne e le adolescenti sono suscettibili a questa malattia, che percepiscono in modo critico il loro aspetto a causa di varie circostanze: qualcuno non ha avuto una vita personale, qualcuno è gravato da una situazione familiare tesa. Molte ragazze non considerano l'anoressia una malattia, al contrario, la cercano come perfezione e ideale.

Tuttavia, non è tutto così semplice. Il fatto è che questa è davvero una malattia, le cui conseguenze sono quasi irreversibili. Può essere curato solo nelle fasi iniziali lievi, le fasi avanzate portano a gravi problemi di salute e persino alla morte dei pazienti. Pertanto, è estremamente importante notare il problema di una persona cara nel tempo, convincerlo che è gravemente malato e anche costringerlo a sottoporsi a un ciclo di trattamento e riabilitazione..

  1. Bezisyuk E.V. Concetti moderni di anoressia nervosa / E.V. Bezisyuk, E.E. Filin // Assistenza medica. - 2010. - 2. - P.18-20
  2. Korkina M.V. Sulla questione dell'anoressia nervosa. - Nel libro: Problemi di psichiatria generale e forense. Mosca: 1993

Informazioni sulla salute più fresche e pertinenti sul nostro canale Telegram. Iscriviti: https://t.me/foodandhealthru

Specialità: specialista in malattie infettive, gastroenterologo, pneumologo.

Esperienza totale: 35 anni.

Istruzione: 1975-1982, 1MMI, san-gig, qualifica superiore, medico in malattie infettive.

Laurea scientifica: dottore della massima categoria, candidato in scienze mediche.

Formazione:

  1. Malattie infettive.
  2. Malattie parassitarie.
  3. Emergenze.
  4. HIV.