Anoressia negli uomini - fasi di sviluppo della malattia

È generalmente accettato che l'anoressia sia una malattia, i cui portatori sono per lo più femmine. Ma le statistiche per oggi mostrano che il venticinque per cento delle persone anoressiche sono uomini..

E questi sono solo dati registrati dalla medicina. La cifra iniziale è molto più alta, poiché non tutti gli uomini di fronte a questo delicato problema si rivolgono a uno specialista.

La diagnosi di anoressia nel sesso più forte è un evento raro. Sottoposte ad esso, principalmente persone con atteggiamenti geneticamente sviluppati nei confronti dei disturbi mentali.

Coloro che si trovano nella zona a rischio, che possono includere i loro genitori, hanno i seguenti disturbi mentali:

  • dipendenza da alcol;
  • sindrome paranoide;
  • paure ossessive;
  • depressione;
  • eccessiva esposizione del corpo allo stress.

È abbastanza difficile identificare i segni della malattia negli uomini nella fase iniziale. I sintomi possono essere identificati solo da uno specialista altamente qualificato dopo aver parlato con il paziente e aver diagnosticato a fondo le sue condizioni.

Questo tipo di malattia inizia a formarsi anche durante la pubertà, quando il digiuno è il metodo più accessibile per modellare una figura per gli adolescenti. All'età di trent'anni, questi tentativi nella metà dei giovani portano a problemi mentali associati al mangiare.

L'anoressia maschile differisce dalla possibilità femminile di provare piacere nell'indurre il vomito dopo aver mangiato. Ciò è dovuto alla persistente fiducia patologica che attraverso la bulimia il paziente aiuta il suo corpo a purificarsi da masse non digerite non necessarie..

Tale "piacere" non è disponibile per le donne. Ciò conferma l'opinione degli esperti secondo cui negli uomini questa malattia ha una forma schizoide acutamente pronunciata..

La prima e più importante fase è la dismorfomania. Una persona è convinta della sua immaginaria non attrattiva fisiologica, il cui fattore fondamentale è una falsa convinzione di essere in sovrappeso, che porta naturalmente alla fase successiva nello sviluppo della malattia: una diminuzione dell'appetito o un completo rifiuto di mangiare.

Allo stesso tempo, gli uomini non possono valutare criticamente e adeguatamente le loro condizioni, essendo sicuri che il loro corpo non è a rischio di esaurimento. L'insoddisfazione per il peso del proprio corpo si sviluppa in una fobia, dove inizia a formarsi il terzo stadio: l'assenza di un bisogno emotivo di cibo con un bisogno fisiologico.

Metodi dimagranti


Limitando se stessi nel mangiare, i pazienti classificano le loro azioni come corrette e trovano spiegazioni irrazionali per loro. Le anoressiche possono giustificarsi dal fatto che il cibo interferisce con la realizzazione dei loro obiettivi di vita, l'organizzazione della loro vita personale e la comunicazione con altri individui.

L'affermazione del fatto che il bisogno di interazione del paziente con altre persone diminuisce e non viene presa in considerazione una profonda concentrazione sulla sua personalità. Chiusura, tendenza alla solitudine, apatia e rifiuto del mondo esterno, mancanza di attività vigorosa e uno stato maniacale ansioso che non ha uno sfondo chiaro - questi sono tutti sintomi dell'anoressia nervosa.

L'anoressia nervosa rappresenta una minaccia sia per lo stato psicologico dell'uomo che per quello fisiologico. I pazienti possono presentare diradamento e perdita di capelli, unghie scrostate, desquamazione della pelle.

Anche la bassa temperatura corporea e la pressione sanguigna bassa sono segni caratteristici della malattia. Tutto ciò può portare a problemi nel campo dell'urologia e dell'infertilità in futuro..

Con l'obiettivo di perdere peso, molti uomini ricorrono a lassativi e clisteri quotidiani. Questo è irto di disfunzione dello stomaco, stitichezza, infiammazione nell'intestino tenue e crasso (entercolite). Ciò che porta ulteriormente alla gastrite e, se non ti rivolgi agli specialisti in tempo, alle ulcere.

Le azioni dei pazienti con anoressia vanno ben oltre i confini di un'attività umana ragionevole. Alcuni pazienti dopo aver mangiato non si limitano all'induzione del bavaglio con le dita. A tale scopo, possono ricorrere a metodi di svuotamento gastrico, come la lavanda gastrica, e bere diversi litri d'acqua..

Ci sono stati casi in cui un contenitore con cibo masticato è stato trovato in una stanza nella stanza di un paziente. Molti uomini combinano tali metodi con il fumo, l'uso di farmaci di origine medicinale per ridurre l'appetito, sostanze psicotrope e tè diuretici.

Cause di occorrenza

L'anoressia negli uomini non è sempre una malattia indipendente. La sua manifestazione può essere provocata da nervi, disturbi dell'attività mentale, schizofrenia. Il periodo di latenza della malattia può raggiungere diversi anni.

Le circostanze che contribuiscono allo sviluppo della malattia includono:

  • tendenza al sovrappeso durante l'infanzia;
  • predisposizione ereditaria alla malattia mentale;
  • fare sport;
  • le specificità della professione (ad esempio, recitazione o lavoro in un campo legato alla moda);
  • la formazione di una visione del mondo circondata da persone che si concentrano su diete o aspetto fisico;
  • ambiente culturale;
  • suscettibilità agli attacchi di panico;
  • depressione prolungata.

Le qualità dell'aspetto nei futuri pazienti sono piuttosto lontane dall'ideale. Leggera crescita, corpo snello, mancanza di forte massa muscolare. Questo è più o meno un catalizzatore per lo sviluppo dei sintomi..

Anche l'atmosfera in famiglia gioca un ruolo importante. Gli uomini che sono inclini a disturbi mentali, emotivamente instabili, sin dalla giovane età non possono assumersi la responsabilità delle proprie azioni, spostando la colpa su fattori esterni. La mancanza di fiducia in se stessi, i complessi, l'incapacità di risolvere i problemi e di adattarsi al mondo che li circonda sono le cause alla base della malattia..

Fattori di rischio

I rappresentanti di sesso maschile hanno meno probabilità di ricorrere all'aiuto di specialisti, quindi ci sono fattori di rischio, attirando l'attenzione su cui è possibile evitare una diagnosi medica. Si distinguono i seguenti fattori:

  • sovrappeso in uno qualsiasi dei parenti;
  • perfezionismo congenito o generato dall'ambiente;
  • lavorare nel settore della moda e della bellezza;
  • uno stato di eccessivo stress emotivo associato alla paura di non soddisfare le aspettative dei genitori;
  • abuso psicologico o sessuale.

Sintomi della malattia

I segni di anoressia non sono solo sottopeso. I seguenti sintomi aiuteranno a prevenire la fase iniziale della malattia:

  • sostiene il tuo fisico;
  • il desiderio di idealizzare o vedere i difetti;
  • bassa pressione;
  • formazione intensiva e attività sportive;
  • rifiuto di mangiare con altre persone;
  • riduzione dell'attaccatura dei capelli;
  • dieta;
  • stanchezza e frequenti capogiri;
  • autoisolamento volontario;
  • ossessione per il tuo stesso peso;
  • mal di stomaco;
  • mancanza di interesse per il sesso opposto;
  • diminuzione della libido.

L'aspetto malato degli uomini è uno dei fattori fondamentali nella progressione della malattia. Appaiono letargici e letargici, disinteressati a ciò che accade intorno a loro. Possibili manifestazioni di aggressività e scoppi di irritabilità

Il colore della pelle cambia in uno più chiaro. A causa della bassa emoglobina nel sangue, si osservano episodi di svenimento. Il periodo di rapida perdita di peso e rigetto da parte del corpo di qualsiasi cibo è uno stadio avanzato, in cui, per evitare la morte, è necessario un intervento chirurgico.

A questo punto, le funzioni di tutti gli organi interni del paziente vengono distrutte, inizia la disidratazione del corpo, i denti possono cadere e sgretolarsi.

L'anoressia innesca processi distruttivi nell'area genitale, che in futuro possono portare a disfunzioni dei genitali e infertilità.

Un uomo con anoressia ha una paura ingiustificata di mangiare. Dolore e pesantezza allo stomaco possono innescare lo sviluppo della bulimia. Nelle fasi successive, il ritiro del vomito dal corpo può avvenire in modo riflessivo, senza la partecipazione del paziente.

Diagnosi della malattia

La diagnosi si basa su un esame approfondito del paziente da parte di uno specialista competente in questo campo..

Lo psichiatra, dopo aver parlato con il paziente, richiama l'attenzione sui seguenti sintomi:

  • perdita di peso corporeo dall'iniziale almeno del 25%;
  • mancanza di appetito a causa della percezione distorta dell'assunzione di cibo;
  • bulimia;
  • l'ossessione del paziente di perdere peso ancora di più;
  • rifiuto di valutare adeguatamente le circostanze e il loro stato;
  • analisi biochimiche;
  • l'aspetto di capelli sottili sulle superfici esterne del corpo.

Se il medico determina che il paziente ha una malattia, dopo la diagnosi e l'identificazione dei sintomi, inizia la fase successiva: il trattamento.

Come curare una malattia?

Le statistiche mostrano che gli uomini raramente cercano aiuto. Per loro è fatto dai loro parenti, preoccupati per l'aspetto del paziente. I sintomi dell'anoressia si riferiscono a fattori mentali o psicologici, quindi dovrebbe essere scelto uno specialista in neurologia o psichiatria.

L'anoressia cambia completamente la personalità di una persona e il paziente non sarà più in grado di diventarlo, come prima. La schizofrenia diventa una compagna costante degli uomini.

Il trattamento è associato alle seguenti fasi:

  • normalizzazione del peso;
  • intervento nella psiche per introdurre i giusti valori;
  • risolvere problemi che hanno portato il paziente nella zona a rischio;
  • correzione generale dello stato psicologico.

Metodi di trattamento

  1. Nella maggior parte dei casi, è necessario trattare l'anoressia con farmaci e farmaci psicotropi. Nella lotta per riguadagnare un peso stabile e ripristinare uno stato psicologico sano, antidepressivi e tranquillanti diventeranno i mezzi giusti. La terapia vitaminica può essere utilizzata per garantire che il corpo impoverito dal digiuno riceva i nutrienti e i minerali necessari..
  2. La terapia cognitivo comportamentale è considerata il trattamento più efficace. Aiuta a sostituire i pensieri negativi e falsi del paziente con convinzioni direttamente opposte. Questo metodo è finalizzato all'accettazione da parte di una persona dei problemi esistenti e alla ricerca di soluzioni..
  3. Insieme alle lezioni individuali, c'è la terapia familiare. L'influenza e il sostegno dei parenti e della cerchia più stretta diventerà un aiuto psicologico insostituibile per ripristinare la salute fisica..
  4. Come parte di un trattamento completo dei sintomi, gli psicologi usano spesso l'ipnosi. Un tale effetto sulla psiche del paziente può aiutarlo ad acquisire fiducia in se stesso e superare le sue paure e i suoi complessi..
  5. Casi particolari richiedono il ricovero immediato del paziente. La nutrizione parenterale sta diventando l'unico modo per mantenere la vita nel corpo umano.

Va ricordato che il risultato del trattamento dipende interamente dalla tempestività nel cercare aiuto. Nella fase iniziale, è ancora possibile far fronte alla malattia e riabilitare la salute persa, aiutare il paziente ad adattarsi all'ambiente e normalizzare l'assunzione di cibo..

Nelle fasi successive, anche i medici altamente qualificati non possono ripristinare le riserve interne del corpo ed eliminare i sintomi in alcuni casi..

Essere sano! Prenditi cura di te e dei tuoi cari!

Anoressia negli uomini: cause, terapia, conseguenze

L'anoressia è una grave malattia mentale con grave magrezza. Questa patologia negli uomini si sviluppa molto meno frequentemente che nelle donne, ha cause diverse e differisce nel quadro clinico. Un rifiuto motivato o inconscio di mangiare porta a un guasto nel lavoro di tutti gli organi e sistemi, che porta a conseguenze irreversibili, nel peggiore dei casi, alla morte. Tali pazienti richiedono prima di tutto una consulenza psichiatrica..

  • 1. Ragioni
    • 1.1. Caratteristiche dell'anoressia maschile
  • 2. Trattamento
  • 3. Conseguenze

Tra i motivi principali che portano all'anoressia ci sono:

  • depressione cronica e situazioni stressanti frequenti;
  • sovrappeso;
  • patologie metaboliche causate da disturbi endocrini;
  • malattie parassitarie e infettive;
  • tossicodipendenza e alcolismo;
  • la presenza di processi oncologici nel corpo;
  • intossicazione chimica.

La vera anoressia differisce dal rifiuto motivato di mangiare in quanto, anche con un'alimentazione adeguata, il corpo rifiuta il cibo. Ogni assunzione è accompagnata da nausea e vomito del cibo ingerito. Piccole porzioni fanno sentire lo stomaco pieno.

Le caratteristiche dell'anoressia maschile sono nelle specifiche della sua comparsa. Spesso si verifica sullo sfondo di disturbi mentali ed esperienze. Il rifiuto consapevole di mangiare tra gli uomini è estremamente raro. Le malattie più comuni che portano a disturbi alimentari sono la psicopatia, le nevrosi, la nevrastenia e la schizofrenia. La presenza di situazioni di conflitto, che portano allo stress, influisce sulla salute mentale, a seguito della quale, a livello inconscio, un uomo si rifiuta di mangiare bene. Il paziente e la sua famiglia non attribuiscono immediatamente importanza alla mancanza di appetito.

In psichiatria è stata dimostrata una predisposizione ereditaria: i rischi di anoressia aumentano più volte se il paziente ha persone con malattie psichiatriche nella sua famiglia. Il disturbo della personalità e i cambiamenti iniziali nel comportamento alimentare si verificano lentamente, quindi la progressione graduale della patologia non è inizialmente percepita come una deviazione dalla norma.

Un'altra causa di anoressia che sta guadagnando slancio nella società moderna è la tendenza del sesso più forte a imitare gli stereotipi della bellezza maschile ispirati dall'industria della moda. La condizione è aggravata nei ragazzi che hanno un bisogno professionale di guardare sempre secondo un formato condizionale (attori, artisti di scena, stilisti, modelli, ecc.). Un'attività fisica inadeguatamente selezionata in palestra porta a disturbi metabolici e esaurimento del corpo.

Il trauma psicologico dell'infanzia è particolarmente pericoloso. Un ragazzo in sovrappeso che viene regolarmente abusato e umiliato dai coetanei rifiuta deliberatamente il cibo nell'adolescenza e nell'età adulta per liberarsi del peso in eccesso. L'obesità negli uomini è spesso dovuta a caratteristiche costituzionali e lesioni endocrine, quindi solo uno sciopero della fame non può ottenere l'effetto desiderato.

Anoressia negli uomini: cause, sintomi e trattamento

Questo articolo discute l'anoressia negli uomini. Parliamo delle cause di questa condizione, dei sintomi e del trattamento della malattia. Scoprirai cosa è pericoloso nell'anoressia nervosa, possibili complicazioni.

Cos'è l'anoressia

L'anoressia negli uomini è una malattia grave che rappresenta una minaccia per la vita umana. È caratterizzato da un desiderio maniacale di perdere peso, rifiuto deliberato del cibo e una valutazione inadeguata del proprio aspetto. Molto spesso, l'anoressia viene diagnosticata nelle donne, meno spesso uomini e bambini ne soffrono..

Questa condizione porta a una significativa perdita di peso corporeo e, di conseguenza, a un deterioramento del benessere. La principale difficoltà di una tale malattia è l'incomprensione da parte del paziente stesso delle conseguenze a cui può portare il suo digiuno, nonché la riluttanza degli anoressizzanti a farsi curare..

Qual è la differenza tra l'anoressia maschile e femminile

Probabilmente molti di voi hanno ripetutamente osservato quanto spesso le donne girano intorno allo specchio, cambiano abiti con l'unico desiderio: sembrare più magre. Allo stesso tempo, molti di voi hanno notato come ragazzi e uomini grassocci, assolutamente non imbarazzati dal loro aspetto, hanno incontrato e persino sposato belle donne. Paradossale, non è vero? Alcune persone non devono preoccuparsi del proprio aspetto per essere felici e godersi la vita..

Secondo uno studio del progetto Lady.Mile.Ru, i cui intervistati erano quasi 50mila persone, la maggior parte delle quali donne, nel 2017 un russo su due era insoddisfatto del proprio aspetto. Dai dati dell'indagine è emerso che l'opinione degli altri influisce sull'autostima dei cittadini: il 60 per cento degli intervistati ha bisogno di complimenti costanti e solo il 40% degli intervistati è convinto della propria irresistibilità. Il desiderio di dimagrire è stato espresso da ¾ degli intervistati, mentre ⅔ degli intervistati non ama il proprio corpo e il 17% degli intervistati è insoddisfatto solo di una certa parte del corpo.

Nonostante questi indicatori e un forte, a volte assurdo, desiderio nelle donne di dimagrire, in alcuni casi l'anoressia compare anche nel sesso più forte. La differenza tra l'anoressia maschile e quella femminile è la seguente:

  1. Differenze nelle cause della malattia: nelle donne, la patologia può manifestarsi in risposta a un certo stimolo, ad esempio la separazione da un amante o un tentativo di aumentare l'autostima migliorando il loro aspetto. Negli uomini, la malattia accompagna una patologia già esistente..
  2. Perdita: nel gentil sesso, la malattia è espressa visivamente, è immediatamente ovvio che è una modella o anoressica. Per i ragazzi, la perdita di peso è più lenta e leggermente diversa. È possibile scoprire che un uomo è malato di anoressia solo in una fase avanzata.
  3. In cerca di aiuto: la rapida perdita di peso di una donna è immediatamente evidente a coloro che le sono vicini, quindi cercano aiuto più spesso. Gli uomini si vergognano delle loro condizioni, a causa delle quali perdono l'opportunità di un trattamento chirurgico. Di conseguenza, vengono da medici con un processo già avanzato, in cui la terapia è molto più difficile..

Riassumendo, va notato che nello sviluppo dell'anoressia, di regola, la colpa è delle donne stesse, poiché si sforzano di ottenere un aspetto ideale inventato. Negli uomini, la malattia si sviluppa a causa di problemi di salute, mentre il rifiuto deliberato di mangiare negli uomini è molto meno comune..

Con l'anoressia, gli uomini hanno bisogno del sostegno dei propri cari

Cause

Ci sono diversi fattori nello sviluppo dell'anoressia negli uomini:

  • ridicolo durante l'infanzia a causa di eccesso o sovrappeso;
  • condizioni di lavoro;
  • predisposizione alla malattia mentale a livello genetico;
  • attività fisica eccessiva;
  • ammirazione per la magrezza nella società.

Diamo uno sguardo più da vicino a ciascuno di essi..

Fattore psicologico

Causato dai seguenti motivi:

  • Paura dall'infanzia: se un uomo durante l'infanzia ha sentito molto ridicolo sul peso, nell'età adulta questo porta a un rifiuto deliberato e completo di mangiare. Questa condizione è dovuta a traumi psicologici e alla paura di nuovi episodi di bullismo..
  • Depressione: il rifiuto di mangiare è dovuto a una grave depressione. Ricorda te stesso, quando sei nervoso o di cattivo umore, molto spesso non solo non vuoi mangiare, ma non ti muovi. Nel caso della depressione, il corpo non è in grado di prendere il cibo, c'è un'avversione ad esso. Una complicazione di questo disturbo è la rapida perdita di peso..

Protesta giovanile

Il fattore più comune nello sviluppo di un disturbo alimentare negli adolescenti è la protesta contro qualcosa: una genitorialità forte, la loro figura, strutture stabilite in compagnia di amici. All'età di 10-15 anni, i ragazzi si confrontano con le celebrità, guardano vari video, dopo di che iniziano a esprimere insoddisfazione per gli adulti, provano odio per i loro corpi.

Gli adolescenti non capiscono che il rifiuto di mangiare, come il vomito deliberatamente indotto, può portare a conseguenze irreparabili in futuro. Di solito queste complicazioni influenzano la psiche..

Attività fisica

Spesso, all'appuntamento di uno psichiatra o psicoterapeuta, puoi incontrare una persona che è attivamente coinvolta nello sport e lamenta problemi nutrizionali. Sembrerebbe che ci possa essere una connessione tra uno stile di vita attivo e un disturbo alimentare. In effetti, abbastanza grande.

Le persone con uno stile di vita attivo e frequenti esercizi fisici in palestra spesso mangiano così tanti cibi che non coprono i loro costi energetici. Per questo motivo, la magrezza si verifica con bassa o alta statura, che in alcuni casi porta all'anoressia. Inoltre, l'eccessiva attività fisica e la mania del lavoro sono il primo passo verso un disturbo mentale..

Attività lavorativa

Alcuni tipi di lavoro possono causare esaurimento nervoso e, di conseguenza, portare al rifiuto del cibo o ad una significativa diminuzione delle sue porzioni. La psiche dell'uomo cerca di proteggersi dai problemi sul lavoro con l'aiuto di cambiamenti esterni e interni: il paziente perde il desiderio di comunicare con chiunque, compaiono i sintomi di uno stato maniacale. È così che si manifesta l'anoressia nervosa.

Popolarità

Guarda le celebrità, poche di loro hanno problemi di sovrappeso. Se a questo aggiungiamo che foto e videocamere, in media, aggiungono visivamente da 4 a 10 kg di peso corporeo, allora immagina qual è il vero peso degli uomini famosi.

La popolarità è uno dei fattori nello sviluppo dell'anoressia

Per sembrare più magre, molte celebrità sono a dieta o deliberatamente affamate. Ciò porta a cambiamenti nella psiche, un deterioramento del benessere..

Un desiderio maniacale di perdere peso a volte porta al fatto che il peso è ridotto a livelli critici. Se a questo aggiungiamo la convinzione inadeguata del paziente che anche con un tale peso corporeo le sue disabilità fisiche siano visibili a causa dell'eccesso di peso, allora questo può significare solo una cosa: è ora di visitare uno psichiatra.

Vegetarismo e diete

Molte persone credono erroneamente che i cibi vegetali possano coprire completamente il fabbisogno giornaliero di una persona per tutti i nutrienti. La medicina tradizionale ha la sua opinione su questo argomento: il vegetarianismo, come una dieta eccessiva, in alcuni casi è piuttosto pericoloso.

Con il vegetarianismo, la probabilità di formazione di anoressia aumenta a causa della mancanza di riserve di grasso. Nel caso delle diete, possono verificarsi disturbi alimentari o cambiamenti nel funzionamento del corpo, che portano a una significativa perdita di peso corporeo..

Gli esperti identificano le seguenti forme di patologia:

  • Sintomatico: si verifica sullo sfondo di gravi disturbi somatici.
  • Mentale: il rifiuto di mangiare è dovuto a schizofrenia, paranoia, depressione, consumo di alcolici, assunzione di droghe e psicofarmaci.
  • Medicinale: dopo aver assunto alcuni antidepressivi o psicostimolanti, può svilupparsi anoressia.
  • Nervoso: rifiuto deliberato di mangiare e violazione di un'adeguata valutazione del proprio aspetto.

Sintomi

I sintomi della malattia non compaiono immediatamente negli uomini. Di solito il paziente stesso non è a conoscenza della presenza di un disturbo, considerando che tale condizione è normale. Pertanto, è importante prestare attenzione ai seguenti sintomi comportamentali in un disturbo alimentare:

  • valutazione inadeguata del loro aspetto, peso, immagini in foto e video;
  • idealizzare la magrezza con la successiva ricerca di difetti in se stessi;
  • irritabilità;
  • privacy;
  • comportamento aggressivo;
  • la comparsa della paura di mangiare;
  • aderenza sistematica a varie diete, per lo più dure;
  • diminuzione della libido;
  • regolare attività fisica eccessiva;
  • mangiare da solo.
Il rifiuto di mangiare è uno dei segni dell'anoressia maschile

Segni fisiologici della malattia:

  • ipotensione arteriosa;
  • aspetto doloroso;
  • perdita di capelli attiva;
  • rifiuto di qualsiasi cibo da parte del corpo;
  • affaticabilità veloce;
  • vertigini;
  • pelle pallida;
  • perdita di coscienza causata da bassa emoglobina;
  • superlavoro cronico;
  • deterioramento delle gengive e dei denti.

Lo sviluppo della malattia avviene in più fasi. Nella fase iniziale, ci sono cambiamenti nel comportamento del paziente. Nelle fasi successive, una persona perde interesse per il cibo, il peso corporeo diminuisce gradualmente, compaiono problemi di salute.

Diagnostica

La maggior parte degli anoressizzanti non cerca aiuto perché non vede un problema nella loro condizione. I parenti del paziente iniziano a suonare l'allarme quando i sintomi della malattia diventano evidenti.

Gli esperti diagnosticano l'anoressia per i seguenti motivi:

  • mancanza di appetito a causa di cambiamenti nella percezione del cibo;
  • perdita di peso corporeo del 25 percento rispetto ai tassi usuali;
  • desiderio maniacale di perdere peso il più possibile;
  • una valutazione anormale della tua condizione;
  • anemia;
  • deterioramento della condizione dei capelli;
  • vomito dopo aver mangiato.

Dopo aver identificato questi segni in un paziente, gli specialisti prescrivono un trattamento per prevenire la sua morte..

Come trattare l'anoressia negli uomini

Perché l'anoressia è pericolosa? Cambia completamente la coscienza di una persona, il che a volte porta alla schizofrenia che non può essere curata. Inoltre, se la terapia viene ignorata, aumenta il rischio di morte associato a cambiamenti irreversibili nel corpo..

Trattamento farmacologico

Per mantenere la vita del paziente, è necessario l'uso di determinati farmaci, inclusi complessi vitaminici e tranquillanti. Gli specialisti stanno sviluppando una terapia dietetica speciale volta ad aumentare il peso del paziente. È consentito usare la medicina tradizionale, ma solo dopo sotto la supervisione di un medico.

La terapia farmacologica aiuta a ripristinare la maggior parte dei processi fisiologici che sono cambiati a causa di un disturbo alimentare. A volte non puoi riprenderti completamente.

Psicoterapia

Questa tecnica consente al paziente di introdurre i valori corretti, contribuisce alla soluzione dei problemi a seguito dei quali è comparsa la malattia. Il trattamento utilizza i metodi della terapia cognitivo-comportamentale, che promuove la consapevolezza dei falsi pensieri e li sostituisce con credenze significative. Tale trattamento insegna agli anoressizzanti a risolvere i loro problemi senza assistenza..

Il sostegno dei propri cari gioca un ruolo enorme nel trattamento

Terapia familiare

Il paziente stesso ei suoi parenti partecipano al trattamento. Gli specialisti dicono alla famiglia del paziente come comportarsi correttamente e sostenerlo. Aiutare i membri della famiglia è una parte importante del trattamento.

Effetti

Con una terapia tempestiva e corretta, ci sono prognosi favorevoli per la cura. Ma anche in caso di guarigione completa, le complicazioni possono perseguitare una persona per tutta la vita. Questi includono:

  • distrofia;
  • ricaduta della malattia;
  • metabolismo lento;
  • impotenza;
  • infertilità;
  • alopecia;
  • osteoporosi;
  • eccesso di cibo, che porta all'obesità;
  • disturbi nel tratto digestivo;
  • aritmia;
  • diminuzione della massa cerebrale;
  • schizofrenia;
  • Morte.

Ecco perché è importante ai primi segni di anoressia cercare immediatamente l'aiuto di specialisti e non aspettare che la patologia scompaia da sola. Ricorda questo!

Recensioni

Ti offriamo di leggere le recensioni di uomini che soffrivano di anoressia.

Vladislav, 22 anni

A scuola ero pieno, con un'altezza di 175 cm pesavo 102 kg. Sono stato vittima di bullismo dai miei compagni di classe, a seguito dei quali ho avuto un forte trauma psicologico. Dopo la scuola ho cercato di dimagrire, limitandomi all'alimentazione e partecipando attivamente allo sport. Di conseguenza, non ho notato come mi sono ammalato di anoressia. La mia famiglia e la terapia dietetica mi hanno aiutato molto nel trattamento. Sono praticamente in salute adesso.

Ridevo costantemente delle ragazze che potevano stare davanti allo specchio per ore e studiare il loro riflesso. Ma poi ho dovuto affrontare un problema come l'anoressia. E ora lui stesso poteva passare intere giornate allo specchio. Il mio problema era legato alla scarsa autostima, mi sembrava che nessuno mi amasse per via della mia completezza. Pertanto, ho iniziato a perdere peso attivamente e questo ha portato all'anoressia. Sono in cura da più di un anno, è ancora lontano dal pieno recupero.

Ti auguriamo di amarti per quello che sei. E sappi che le persone perfette non esistono! Ognuno è bello a modo suo.

"Ho mangiato qualcosa e sono subito salito sulla bilancia": la storia di un uomo che supera l'anoressia

Di anoressia maschile non si parla quasi mai, anche se, secondo alcune fonti, circa il 10-15% di chi ha disturbi alimentari sono uomini. Afisha Daily ha parlato con Nikita Permyakov, che ha vissuto con l'anoressia per tre anni, della malattia stessa, di uscirne, della reazione del pubblico e del silenzio del problema.

Come si sviluppa l'anoressia

Dal liceo fino all'età di 25 anni il mio peso non è cambiato quasi: con un aumento di 179 centimetri pesavo 68 chilogrammi. A scuola ero un bambino impopolare: goffo, non vestito al meglio, non si considerava attraente. Ero un ragazzo di casa molto calmo, leggevo molto ei miei migliori amici erano libri e panini. All'età di 17 anni mi sono trasferito a Kiev per studiare all'università, poi a San Pietroburgo - ho vissuto lì per quattro anni. Ad un certo punto tutto è diventato in qualche modo non molto buono, sia con la sua vita personale che con il lavoro. Ho deciso di andare in Thailandia, poi sono rimasto lì e ho lavorato nel settore del turismo. In questo paese è avvenuto il mio rifiuto di mangiare.

Gli psicologi dicono che se una persona sta perdendo peso in modo drammatico, sembra gridare: "Voglio essere un bambino, abbi pietà di me, ho bisogno di attenzioni". Questo è in parte il motivo per cui ho l'anoressia. A causa del fatto che sono uscito di casa presto, ho avuto una costante mancanza di attenzione e cura. Non abbiamo potuto chiamare i nostri genitori per un mese o un mese e mezzo. Ho rifiutato la comunicazione con loro, perché ho capito che mi stava succedendo qualcosa: non volevo turbarli, ma allo stesso tempo avevo un disperato bisogno che mi stessero vicino. Un altro punto è questa estetica, la bellezza che viene imposta, e io consciamente o inconsciamente ho cercato di dimostrare che sono diverso.

L'anoressia si manifesta gradualmente. In totale, sono stato malato per circa tre anni, ma il processo di lancio è iniziato prima, è durato circa due anni. All'inizio mangiavo di meno. Poi, più o meno stabilito in Thailandia, rinunciò al riso e al pane, limitandosi ai dolci. Iniziò a mangiare frutta e verdura, ma poi ci rinunciò. Ho bevuto molto tè verde. C'è stato un periodo in cui mangiavo pesce e zuppe giapponesi, ma poi sono diventato vegetariano. Di conseguenza, sono finito in ospedale a causa dell'emoglobina bassa, dove mi hanno detto: "Se vuoi diventare vegetariano, assumiti un buon nutrizionista". Al culmine della mia malattia, bevevo solo caffè e tè verde. A volte mangiavo carne piccante: mi sembrava che dal cibo piccante non sarebbe uscito nulla. Ho anche preso pillole dimagranti tailandesi - capsule di pepe nero. Se prendevo del cibo, lo lavavo immediatamente con una manciata di queste pillole..

L'anoressia è un lento suicidio quando si va via gradualmente. In linea di principio, qualsiasi dipendenza è una partenza. E durante l'anoressia, sei dipendente dal tuo aspetto, hai allucinazioni visive - quando ti guardi allo specchio e pensi che in qualche modo hai molto di tutto, devi perdere peso di più. Sei inadeguato nella percezione di te stesso. Non ti valuti in modo ragionevole e sobrio, hai un'idea fissa: meno chilogrammi possibile. Romanticizzi questo obiettivo e non pensi che sia la fine, il punto finale.

I primi mesi ho avuto dei guasti: sono andato al negozio, ho comprato patatine, maionese, gnocchi asiatici, me li sono infilati dentro. Dopo di ciò, c'è stato un senso di colpa: sono andato in bagno e mi sono fatto vomitare. C'erano stati in cui pensavo: "Ecco, non ce la faccio più, vado da McDonald's e prendo hamburger e patatine fritte". Per evitare che ciò accada, ho pubblicato le mie foto su VKontakte, dedicate all'anoressia, e ho scritto: "Amici, abbiamo bisogno di supporto: penso che lo perderò". Hanno cominciato a rispondermi, dicono, sei così bravo, devi tenere duro.

È facile riconoscere i problemi alimentari?

L'arrivo dei genitori è stato il punto di svolta. Mamma e papà sono volati in Thailandia per un mese e in quel momento ho avuto quasi il minimo peso per tutto il tempo: 44 chilogrammi. A quel punto non ci vedevamo da due anni. Quando si sono incontrati, i genitori hanno fatto finta di non accorgersene. Ma il giorno dopo, mia madre ha detto che quando mio padre mi ha visto, è rimasto scioccato e voleva chiamare un'ambulanza, dal momento che non avevo un aspetto sano, né emotivamente né fisicamente. Poi ho capito che la mia anoressia poteva finire in lacrime e ho immaginato come sarebbe stato per i miei parenti e amici se fossi morto..

Mentre i miei genitori erano in Thailandia, ho iniziato a mangiare più o meno normalmente, ho cominciato a sentirmi meglio emotivamente. Poi se ne andarono, e tre o quattro giorni dopo divenne molto difficile per me. È iniziato il secondo ciclo di anoressia: di nuovo un rifiuto totale di mangiare, ancora meno peso. È durato diversi mesi, ho nascosto tutto ai miei genitori.

Una volta ho capito che era difficile anche per me alzarmi: volevo sdraiarmi e guardare il soffitto. Ho deciso di tornare in Ucraina perché ho iniziato a capire che semplicemente non potevo continuare. Allo stesso tempo, mi sembra, la mia ossessione per il peso si è trasformata in un'ossessione per un progetto impossibile da realizzare in Thailandia. Ho pensato a lui costantemente. Forse mi ha aiutato a capire che ho bisogno di uscire lentamente dalla malattia..

Come iniziare il recupero

Ho iniziato a riprendere gradualmente i sensi: prima ho iniziato a bere acqua e succo, poi a prendere purè di verdure, vitamine. Mangiava spesso e in piccole porzioni. Dopo un mese ho iniziato a mangiare molto meglio. L'unica cosa che non ho mangiato patate e prodotti da forno fino al mio ritorno in Ucraina: avevo una paura interiore che mi sarei fatto male.

È stato molto difficile ricostruire: dolore causato dal mangiare, dolore psicologico. Di notte giravo per la città con la mia moto perché era impossibile dormire. A volte ero pronto a rompere, perché ho camminato a questo peso per molto tempo e con sofferenza, e poi ho ricominciato a prenderlo, anche se ho già capito che non era normale. Poi ho parlato con uno psicologo che mi ha supportato. Abbiamo discusso le cause profonde e stavo migliorando. Così mi sono lentamente ripreso.

Il 1 ° settembre 2014 ho mangiato questi sfortunati gnocchi e il 25 dicembre sono volato a Kiev e finalmente sono tornato in me. In sei mesi, ho guadagnato peso da qualche parte intorno ai 55 o 60 chilogrammi. Adesso peso circa 60 kg. E molti dicono ancora che sono abbastanza magra, ma sembra più o meno normale.

A Kiev mi sono tolto il piercing, mi sono fatto crescere i capelli, perché per me ha smesso di essere una specie di feticcio, una fonte di piacere e piacere, ma in realtà solo un grido: "Guardami, sono diverso". Cresci e cambi, e non c'è più bisogno di urlare follia. Ora mi sentirei a disagio con i capelli tinti, con una maglietta luminosa e jeans inimmaginabili..

Non sono andato dal dottore per diversi motivi. In primo luogo, non avevo un'assicurazione e in Thailandia la medicina è molto costosa. In secondo luogo, ho capito che se non avessi affrontato l'anoressia da solo, nessuno lo avrebbe fatto per me. In effetti, le persone che soffrono di anoressia hanno forza di volontà di ferro: costringersi a rinunciare al cibo, uno dei bisogni fondamentali, e solo una persona con un nucleo può farlo regolarmente. Dopotutto, il corpo inizia a colpire, la psiche non lo sopporta e continui a morire di fame. La stessa forza di volontà è necessaria per uscire da questo stato. Sebbene sia difficile far fronte all'anoressia senza l'aiuto di un medico.

Penso che dovunque fossi rimasto mi sarei ammalato ancora: a San Pietroburgo, Kiev, Odessa, Bangkok. In Thailandia, questo potrebbe avermi salvato: non c'è inverno, clima molto mite, alta umidità, molta frutta, frutti di mare e verdura, con cui ho iniziato la mia via d'uscita dall'anoressia.

Come reagivano le persone e perché molti tacevano

In Thailandia ho lavorato come presentatrice, guida, organizzatrice. I miei colleghi, thailandesi, non hanno detto niente ai miei occhi, e i ragazzi di lingua russa hanno cercato di dire qualcosa, ma io non ho ascoltato. Al culmine dell'esacerbazione, generalmente mi sedevo a casa, guardavo un film, non volevo comunicare con nessuno. Tacciono anche i turisti con cui ho lavorato: tu vai con loro in un'escursione di due giorni, e per loro tutto il paese è esotico. Monaci buddisti, templi, architettura, thailandesi sorridenti - e tu, un tale elfo. Per loro ero un elemento dell'interno, esotico. Molte persone pensavano che fossi tailandese. A volte raccontavo storie che mia madre era thailandese e mio padre era europeo. I turisti ne erano entusiasti. In Thailandia, qualsiasi aspetto è, in linea di principio, normale.

I miei genitori erano comprensivi di ciò che mi stava accadendo. Ho capito che se vado in guerra con la mia malattia, allora ho bisogno del sostegno della famiglia. Ma alcune persone vicine si sono allontanate da me: qualcuno ha cercato di parlarmi, ma in questo stato non ho sentito nessuno. Non importa quanto dici al tossicodipendente che si sta uccidendo, non lo convincerai finché non lo capirà lui stesso. Alcuni amici pensavano che fossi cancro, tossicodipendente o in una setta. Qualcuno taceva semplicemente. Ma non ho trombato l'anoressia ad ogni turno. Sembravo pazzo, ma nella vita sociale ho cercato di comportarmi normalmente. Quando ci siamo incontrati con gli amici, potevo mangiare qualcosa, e da solo bevevo solo tè verde, potevo ancora mangiare un pezzo di qualcosa e poi salire subito sulla bilancia.

Durante il periodo dell'anoressia, non ho avuto una relazione romantica. A livello fisiologico, la libido è follemente ridotta, non voglio affatto fare sesso. Inoltre, non avevo molta forza per sognare qualcosa del genere, per cercare avventure amorose. Ti diverti così tanto nel tuo stato, ti senti così bene da solo che non vuoi niente. Ne avevo abbastanza di me stesso nel mio mondo con le sue regole speciali, nuove leggi, altri standard di bellezza. E non volevo far entrare nessuno. Avevo una stanza, la chiamavo "grotta". Ho comprato ogni sorta di souvenir e li ho messi in giro per questa stanza, ho stampato quasi mille foto da Internet e le ho incollate su tutte le pareti. Una stola era appesa sopra il mio letto e su di essa giaceva un mucchio di morbidi cuscini; le finestre erano coperte di cartone, per questo era costantemente buio, e l'unica fonte di luce erano le ghirlande. Costruisci un mondo interiore e adatti il ​​mondo esterno, e il romanticismo può distruggere tutto.

C'è uno stigma che l'anoressia è una malattia femminile, è considerata una malattia molto "non maschile". Molte persone associano l'anoressia all'attività di modelle, e ci sono per lo più ragazze, e c'è un tale stereotipo: se un uomo ha l'anoressia, allora è omosessuale o una specie di mostro, e gli uomini veri non soffrono di anoressia.

Sull'accettare la malattia

Circa sei mesi fa, ho pubblicato un post su Facebook sulla mia anoressia. Considero questo un momento di completa guarigione e liberazione, nonostante siano passati molti anni dal picco della malattia - e vivo in Ucraina da quattro anni. Avevo terribilmente paura di scrivere questo testo e caricarlo. Sono rimasto seduto a lungo, poi ho pensato: "Qualunque cosa accada", e ho spiegato tutto. La sera mi scrivono: "Nikita, cosa è successo?" Ho due amici che, dopo il post, mi hanno scritto che erano in cura anche per l'anoressia, ne abbiamo discusso con loro, e ho capito che non ero solo.

Credo che se non avessi questa malattia starei peggio. Quando sei malato di anoressia, combatti con te stesso, con il mondo che ti circonda, con la natura e se vinci ti dà forza. Per tirarmi fuori da questo stato, dovevo arrivare sull'orlo, per capire che ancora un po 'di tempo - e sarei andato. Per iniziare ad apprezzare la vita, dovevo avvicinarmi alla morte. Sospetto che se si verifica una situazione molto stressante, l'anoressia potrebbe ripresentarsi. Ma penso che questo sia improbabile. Dopotutto, ricordo bene com'è uscire dall'anoressia. Quando penso che qualcosa non va molto bene nella mia vita, ricordo com'era e capisco che posso far fronte a tutti i problemi.

Psichiatra, psicoterapeuta, medico presso la clinica Alfa-Med. Autore del blog di psicoterapia "L'albero dai mille rami"

Il tema dell'anoressia maschile è molto poco studiato, perché è molto meno comune di quello femminile. Se la percentuale di donne con anoressia varia dall'1 al 4%, nel caso degli uomini è di circa lo 0,3%. Ci sono molte idee sul perché gli uomini hanno meno probabilità di contrarre l'anoressia. Ad esempio, in una moderna società patriarcale, una donna ha più requisiti per il suo aspetto. Per questo è difficile immaginare un ragazzo preoccupato che i suoi fianchi non siano abbastanza rotondi o che il suo petto sia troppo grande: questo accade, ma molto raramente.

In 10 anni di lavoro come psichiatra, ho incontrato solo due casi di anoressia maschile. Nel primo caso, era atipico, perché il ragazzo sviluppava la schizofrenia. Aveva idee deliranti che il cibo fosse avvelenato, il corpo avrebbe dovuto essere torturato. Me l'ha portato un'ambulanza, c'era già una condizione critica. E il secondo ragazzo - aveva 16 anni - era molto fissato sul suo peso, su come appariva, e si sforzava di perdere peso: causava vomito, usava lassativi. L'insegnante di educazione fisica ha attirato l'attenzione sul problema, quando i ragazzi hanno superato lo standard per gli squat e il ragazzo non poteva sedersi nemmeno una volta. L'allenatore si tolse gli occhiali e si accorse che non c'era un ragazzo, ma un fiammifero. I genitori del ragazzo si sono preoccupati, hanno cominciato a portarlo dai medici, poi è finito con me.

Una delle cause dell'anoressia, anche maschile, è il rapporto con i genitori. Da un lato, i genitori non vogliono che il bambino cresca, ma dall'altro gli chiedono l'indipendenza in modo che possa risolvere i suoi problemi senza l'aiuto di nessuno. Si scopre che una persona non ha scelta: cresce, non può rimanere un bambino e l'anoressia qui è una via d'uscita così triste e dolorosa che può persino portare al suicidio..

L'anoressia si sviluppa spesso come conseguenza dell'abuso sessuale. Questo è più spesso il caso delle ragazze, ma anche i ragazzi subiscono abusi, e ora se ne parla di più, sebbene la portata del problema non sia completamente compresa. L'anoressia può anche svilupparsi quando un uomo inizia a praticare attivamente sport e non è in grado di fermarsi. Cerca di costruire massa muscolare nei modi più bizzarri: prendendo ormoni, seguendo diete strane che danneggiano il corpo.

Una persona è costretta a rivolgersi a uno psicoterapeuta dalla consapevolezza di avere un problema, non può affrontarlo e ha bisogno dell'aiuto di uno specialista. Questa comprensione è molto difficile per gli uomini, perché sono richieste che un uomo deve essere forte, superare tutto da solo e far fronte a tutto, dicono "rimettiti in sesto, straccio", "non piangere", "sii forte". Bene, andare da uno psicoterapeuta qui è stigmatizzato, un uomo pensa: "Se sono così adulto e istruito, mi rivolgerò a un medico, e lui mi insegnerà la vita"..

Anoressia negli uomini

L'anoressia è un'eccessiva magrezza, che è causata dal rifiuto parziale o completo del cibo al fine di ridurre il peso corporeo. Si ritiene che questa patologia sia inerente esclusivamente alle donne. Ma si verifica ugualmente spesso in entrambi i sessi. L'anoressia maschile ha alcune caratteristiche, differisce nelle cause dello sviluppo e nel quadro clinico.

Caratteristiche dell'anoressia maschile

L'anoressia negli uomini ha le sue specificità. Prima di tutto, questa patologia è sempre una conseguenza di un'altra malattia o disturbo psicologico e non si verifica mai da sola. Nel gentil sesso, l'anoressia è indipendente..

È estremamente difficile determinare la presenza di una malattia in un uomo solo da segni esterni (ad eccezione dei medici specialisti). Nelle donne, la patologia è pronunciata e visibile ad occhio nudo e non professionista. Questa differenza è dovuta al fatto che il processo di perdita di peso in sessi diversi avviene in modi diversi..

I rappresentanti del sesso più forte raramente vanno dai medici, senza contare la patologia come pericolosa o seria. Questo malinteso porta spesso allo sviluppo di una serie di complicazioni. L'anoressia maschile è molto più difficile da trattare, ma questo non è un motivo per abbandonare o interrompere la terapia..

Cause

L'anoressia negli uomini si sviluppa sempre sullo sfondo di esperienze psicologiche o anomalie mentali. Molto spesso, l'insorgenza della patologia provoca schizofrenia, psicopatia, nevrosi, ecc. La malattia progredisce gradualmente e procede senza intoppi, quindi gli uomini e le persone intorno a loro non notano cambiamenti negativi.

I seguenti fattori aumentano il rischio di sviluppare anoressia nel sesso più forte.

  • Predisposizione ereditaria. La probabilità di patologia è molto più alta se uno dei parenti ha sofferto della malattia.
  • Stress costante e forti esperienze emotive.
  • Impiego in un settore in cui l'aspetto gioca un ruolo importante (attore, modello, artista, ecc.).
  • Obesità o sovrappeso durante l'infanzia e l'adolescenza, a causa della quale l'uomo viene spesso ridicolizzato e vittima di bullismo dai coetanei.
  • Aumento dell'attività fisica, spesso inadeguata e insopportabile per un uomo.

Sintomi

Il sintomo principale dell'anoressia maschile è l'eccessiva magrezza. Il resto dei segni può essere suddiviso in psicologico e fisico. I primi includono comportamenti inappropriati in relazione al cibo (rifiuto costante di mangiare, mancanza di appetito), maggiore irritabilità e nervosismo. La persona diventa riservata e ritirata, evita qualsiasi conversazione sulla sua dieta e cerca di lasciare la stanza dove qualcuno sta per mangiare.

L'uomo è insoddisfatto del suo peso e del suo riflesso nello specchio, sforzandosi costantemente di perdere un paio di chili "extra". Ottiene la perdita di peso rifiutando completamente il cibo, con l'aiuto di una dieta rigorosa o l'induzione del vomito dopo ogni pasto..

I segni fisici compaiono gradualmente: la pelle diventa grigia e flaccida, i capelli cadono, le unghie ingialliscono, molto esfoliano e si rompono. A causa della mancanza di sostanze nutritive, i denti si deteriorano e spesso cadono semplicemente. C'è una maggiore debolezza e stanchezza.

Trattamento

L'obiettivo principale del trattamento dell'anoressia maschile è ripristinare una corretta alimentazione e normalizzare il comportamento alimentare. Un nutrizionista sarà in grado di comporre una dieta competente e aiutare il corpo a tornare al suo solito stile di vita. Ma uno psicologo o uno psicoterapeuta aiuterà a risolvere il problema psicologico o mentale del paziente. Tale terapia ha lo scopo di ripristinare l'equilibrio mentale e di eliminare i problemi interni che hanno portato alla patologia. Prima si inizia il trattamento, più facile e veloce sarà il processo di guarigione..

È estremamente importante che il paziente senta il sostegno di parenti e amici. Dovrebbero esprimere comprensione e in nessun caso rimproverare o condannare. Va bene se un uomo con anoressia mangia alla stessa tavola con persone sane. In alcuni casi, si consiglia di collocare il paziente in un ambiente ospedaliero, dove possa comunicare con pazienti con problemi simili, trovare persone che la pensano allo stesso modo e supporto.

La terapia deve necessariamente comprendere misure terapeutiche volte ad eliminare e correggere i segni fisici della malattia. È importante ripristinare il normale funzionamento dell'apparato digerente ed eliminare le malattie esistenti. Molto spesso è un'ulcera allo stomaco o duodenale, problemi con il funzionamento del fegato, dei reni e del pancreas. Per il trattamento, la consultazione con un gastroenterologo e una visita medica completa (test di laboratorio, ecografia, TC, ecc.).

Per eliminare le carenze nutrizionali e ripristinare la salute di ossa, pelle, capelli e unghie, si consiglia di assumere complessi multivitaminici, minerali e integratori alimentari. Per ripristinare l'immunità, vengono solitamente prescritti farmaci immunostimolanti..

In casi particolarmente difficili, che sono accompagnati da una violazione della psiche e della coscienza, vengono prescritti antidepressivi e tranquillanti. Tali farmaci vengono utilizzati in casi eccezionali - solo su raccomandazione di un medico, sotto la sua stretta supervisione e in conformità con il dosaggio prescritto.

Questo articolo è pubblicato solo a scopo didattico e non è materiale scientifico o consulenza medica professionale..

Quali sono le cause e quali sono i sintomi dell'anoressia maschile?

L'anoressia è una mancanza di appetito, rifiuto deliberato completo o parziale del cibo, l'obiettivo dell'anoressia è ridurre il peso corporeo.

Il 90% della popolazione mondiale è insoddisfatto del proprio aspetto, compreso il proprio peso. Un quarto dei pazienti con anoressia sono uomini, molti di loro hanno bisogno di cure mediche, ma, di regola, non riconoscono i loro problemi e non vanno dai medici. L'anoressia nervosa è abbastanza comune nello spettacolo e tra le modelle..

L'anoressia negli uomini è una malattia abbastanza rara. L'anoressia nervosa si manifesta in età più avanzata rispetto alle donne. L'anoressia maschile ha sintomi simili ma di solito è causata da disturbi mentali (schizofrenia, nevrosi, psicopatie).

Fattori di rischio

  1. Molto spesso, i sintomi dell'anoressia nervosa si sviluppano negli uomini che sono stati in sovrappeso sin dall'infanzia;
  2. L'anoressia è uno dei sintomi della malattia mentale; gli uomini hanno maggiori probabilità di soffrire di schizofrenia (che ha una predisposizione ereditaria);
  3. Attività fisica intensiva (ginnastica, atletica leggera, pattinaggio artistico);
  4. Requisiti professionali (modelli, artisti, attori, steward);
  5. Fissazione della cultura moderna sull'aspetto esteriore di una persona.

Molto spesso, l'anoressia nervosa si sviluppa negli uomini di bassa statura, con muscoli muscolari non sviluppati, con disfunzione del tratto gastrointestinale, intolleranza a determinati alimenti.

In una famiglia, questi uomini sono stati allevati, di regola, senza un padre, innamorati e premurosi, la madre e la nonna hanno cercato di proteggere il loro amato ragazzo dai problemi della vita. Per loro natura, gli uomini sono ritirati dall'infanzia, poco comunicativi, raramente esprimono le loro emozioni, si considerano incompetenti in molte questioni, persone indecise, passive.

Di solito i problemi psicologici iniziano nella pubertà, quando i coetanei ridono di un ragazzo con "guance paffute, pancia e culo rotondo". Gli adolescenti sono molto sensibili a qualsiasi critica riguardante il loro aspetto, soprattutto l'opinione dei loro coetanei è importante. Con l'età, i complessi sul loro aspetto si intensificano e molti ragazzi, avendo escogitato un certo ideale o standard di bellezza, cercano di ottenerlo, rifiutandosi di mangiare, possono perdere il 15-50% del loro peso originale.

Insieme all'anoressia nervosa nei ragazzi adolescenti, c'è una sindrome da dismorfomania (idee deliranti o sopravvalutate di insoddisfazione per il loro aspetto). Gli adolescenti, oltre alla loro apparente carnosità, possono soffrire di "orecchie troppo sporgenti" o "naso troppo lungo". Nel tempo, tutti i complessi e i problemi dei bambini si intensificano e si manifestano in varie nevrosi, depressione, ipocondria.

Segni

  • gli uomini si rifiutano di mangiare, siedono a diete ipocaloriche;
  • dopo aver mangiato inducono il vomito;
  • dopo aver assunto anche una piccola quantità di cibo, sentono pesantezza allo stomaco e nausea;
  • impegnarsi in un allenamento intenso, provocando un grave esaurimento fisico.

Gli uomini hanno meno probabilità delle donne di vomitare dopo aver mangiato, sono più inclini a limitarsi nel consumo di cibo, perché "Non c'è tempo per mangiare", "Lavoro duro, mi stanco, non ho tempo per pensare al cibo", "Il cibo intasa il corpo umano. Ho bisogno di purificarmi fisicamente e spiritualmente ".

All'età di circa 40 anni e più, soprattutto dopo una grave malattia o stress, un uomo inizia a pensare alla salute, all'aspettativa di vita, legge molta letteratura speciale: "Come pulire il fegato", "Come rimuovere le tossine dal corpo", "Principi di base di una sana alimentazione ". Dopo aver letto tale letteratura, molti uomini iniziano a limitarsi nel cibo, si impegnano nel "digiuno terapeutico", alcuni diventano vegetariani o crudisti. Queste tecniche di pulizia non sempre portano il corpo umano alla purificazione, al contrario, si verificano interruzioni metaboliche, esacerbazioni di malattie croniche o l'emergere di nuovi problemi di salute. Ma per gli uomini che sono impegnati nella "pulizia del corpo" questo è un altro motivo per continuare i loro metodi di miglioramento della salute in futuro..

Man mano che la malattia progredisce negli uomini, compaiono segni di disturbi mentali (c'è un restringimento della gamma di interessi, un cambiamento nel pensiero, una persona è sempre più immersa in se stessa).

Se l'anoressia negli uomini agisce come una malattia indipendente e non come un sintomo di schizofrenia, allora ha manifestazioni generalmente riconosciute.

Manifestazioni cliniche

I sintomi dell'anoressia nervosa negli uomini sono molto diversi, a seconda delle cause che l'hanno causata..

  • perdita di peso;
  • riduzione del turgore cutaneo, strato di grasso sottocutaneo;
  • perdita di capelli, capelli sottili e secchi, calvizie precoce;
  • malattie delle gengive e dei denti;
  • deterioramento delle condizioni delle unghie;
  • debolezza muscolare, affaticamento, mal di testa, vertigini;
  • rifiuto del cibo, cambiamento nella dieta.

Un uomo che soffre di anoressia appare emaciato, stanco, con uno sguardo spento, lividi sotto gli occhi, guance infossate. Queste persone monitorano costantemente il loro peso, si pesano, controllano la vita e i fianchi..

All'inizio del dimagrimento, i pazienti con anoressia possono talvolta provare una sensazione di fame, ma con la progressione della malattia, questa sensazione si attenua, non hanno appetito. Gli uomini con anoressia nervosa hanno paura di mangiare, dopo aver mangiato nello stomaco c'è una spiacevole sensazione di pesantezza e disagio. Nel tempo, il vomito non deve essere indotto artificialmente, può verificarsi di riflesso, con una leggera inclinazione del corpo o quando si preme la regione epigastrica con la mano.

Gli stessi uomini con anoressia nervosa escogitano la figura massima per il proprio peso, anche con il sottopeso esistente, sembra loro che siano molto in sovrappeso. La magrezza di questi uomini anoressici a volte è brutta, idee deliranti si sono formate nella mente di queste persone (come nella schizofrenia) che sfidano ogni critica e logica, è quasi impossibile convincerle del contrario. Gli uomini con sintomi di anoressia non sono attivi nelle attività sociali, di regola non hanno una famiglia, conducono uno stile di vita chiuso.

L'anoressia nervosa può portare a gastrite ed enterocolite.

La mancanza di appetito e la perdita di peso possono essere sintomi di depressione. Allo stesso tempo, c'è una diminuzione dell'umore, dell'apatia, dei disturbi del sonno, del pessimismo.

Le persone con anoressia sviluppano una paura panica di migliorare, si sentono in colpa dopo ogni boccone di cibo che mangiano e se sono riusciti ad astenersi dal mangiare durante il giorno, allora questo è percepito come una piccola vittoria su se stessi, sulle loro debolezze. All'inizio della malattia, i pazienti con sintomi di anoressia possono comportarsi attivamente, non sentirsi stanchi, fare sport.

Alcuni uomini prendono lassativi per dimagrire, fanno clisteri di pulizia quotidiani. Tutto ciò porta inoltre a interruzioni del tratto gastrointestinale, carenza di vitamine e minerali, tendenza alla stitichezza, diminuzione del tono dello sfintere rettale, malattie infiammatorie del colon e prolasso rettale. I pazienti anoressici possono organizzare da soli una lavanda gastrica artificiale bevendo 2-3 litri di acqua dopo aver mangiato e quindi indurre il vomito artificiale.

Alcuni malati di anoressia possono masticare il cibo, quindi sputarlo in barattoli, l'intera stanza può essere riempita con sacchetti di cibo masticati.

Alcuni uomini usano metodi passivi per perdere peso e ridurre l'appetito: fumano molto, bevono farmaci che riducono l'appetito, psicostimolanti, usano diuretici, bevono molto caffè nero.

Trattamento

Gli uomini con sintomi di anoressia nervosa raramente consultano un medico per chiedere aiuto. Fondamentalmente, i pazienti maschi con segni di malattia mentale, o quei pazienti che si sono portati a un estremo grado di esaurimento - la cachessia, sono ammessi nelle istituzioni mediche. Lo scopo dell'assistenza medica è migliorare lo stato somatico generale, ripristinare l'equilibrio idrico ed elettrolitico, prescrivere farmaci e psicoterapia. Il ripristino della funzione del tratto gastrointestinale del paziente, un aumento graduale del contenuto calorico del cibo è di grande importanza..