Chi prescrive antidepressivi e dove andare per una ricetta

Si ritiene che tutti gli antidepressivi (AD) creino dipendenza, quindi non possono essere acquistati allo sportello in farmacia. Indubbiamente, ci sono farmaci potenti che hanno un tale effetto collaterale, ma la maggior parte delle compresse di questo gruppo farmacologico non peggiora la salute umana..

Alcuni farmaci possono essere eliminati immediatamente dopo il trattamento, mentre altri devono essere eliminati diminuendo gradualmente il dosaggio..

Tuttavia, questi farmaci non possono essere assunti in modo incontrollabile e quindi richiedono una prescrizione. Chi prescrive antidepressivi è una domanda che spesso si trova in Internet su forum e siti web dedicati alla medicina.

La depressione è una malattia grave che fa soffrire non solo il malato, ma anche chi gli è vicino. Questo spiega il crescente interesse per il trattamento farmacologico della malattia..

Legge legale

I farmaci per la depressione sono nell'elenco dei farmaci che possono essere dispensati solo su prescrizione medica. Praticamente ogni medico autorizzato ha il diritto legale di prescrivere antidepressivi. Ma in questo caso, stiamo parlando di farmaci che aiutano ad eliminare i sintomi dei disturbi depressivi: umore depresso, apatia, prestazioni ridotte, ecc..

Tali farmaci psicotropi hanno un potente effetto sul sistema nervoso centrale e alcuni di essi sono essenzialmente stupefacenti. Ad esempio, i tranquillanti per il trattamento dei disturbi d'ansia sono dipendenza, dipendenza da droghe e astinenza..

Farmaci potenti per la depressione possono essere prescritti solo da psichiatri. La terapia con questi medicinali deve essere controllata da un medico. Una parte della pressione sanguigna può essere utilizzata solo per un breve periodo, altrimenti si può sviluppare dipendenza con tutte le conseguenze che ne derivano. Se il dosaggio viene superato, possono svilupparsi gravi effetti collaterali, come perdita di coscienza, depressione respiratoria. Per bambini e adolescenti, queste pillole sono prescritte in casi eccezionali..

Anche uno psicoterapeuta e neurologo può prescrivere antidepressivi ai pazienti, ma in questo caso si tratta di farmaci più leggeri. Prescrivono il trattamento con Phenozepam, Grandaxin, Citalopram, Sertralin. Lo psicoterapeuta è laureato in psichiatria come psicologo. Al giorno d'oggi, questa professione si trova raramente nelle cliniche municipali..

Lo psicologo ha il diritto di prescrivere la pressione sanguigna più debole, che può comunque essere acquistata liberamente nelle farmacie. Questi medicinali hanno un effetto sedativo o, al contrario, tonificante sul corpo..

Dove andare per una ricetta

Per acquistare la pressione sanguigna su prescrizione, è necessario fissare un appuntamento con uno psichiatra. Anche se il paziente è in cura da uno psicologo o psicoterapeuta, lo psichiatra prescriverà antidepressivi solo dopo aver esaminato il paziente.

Quando si rilascia una prescrizione, il nome del paziente viene inserito nel database nel caso in cui le sue condizioni peggiorino dopo l'assunzione di farmaci. Queste informazioni sono riservate e non divulgate a terzi..

Pertanto, è necessario recarsi in una struttura medica per ottenere antidepressivi. Anche un medico generico può prescrivere una semplice pressione sanguigna. Il medico non fornisce la prescrizione stessa, ma si limita a scrivere i nomi dei farmaci che vengono venduti in farmacia senza prescrizione medica. I farmaci da prescrizione per il trattamento di gravi disturbi depressivi sono prescritti esclusivamente da uno psichiatra.

Chi può prescrivere antidepressivi: difficoltà nel trattamento farmacologico e tipi di farmaci

Ci sono varie voci tra la gente sugli antidepressivi. Le persone credono di poter impazzire, abituarsi per tutta la vita e perdere la salute. In effetti, tali casi si sono verificati in epoca sovietica, quando veniva utilizzata una potente pressione sanguigna e in dosi piuttosto elevate.

Oggi tali farmaci sono sotto stretto controllo e vengono prescritti solo in casi gravi per un breve periodo. La maggior parte degli antidepressivi moderni non presenta rischi per la salute.

Difficoltà nel trattamento farmacologico della depressione

In America, più del cinquanta per cento della popolazione assume regolarmente farmaci psicotropi per la depressione. In Russia, la situazione è diversa: molti non sanno nemmeno chi può prescrivere antidepressivi. Sfortunatamente, i nostri concittadini percepiscono la depressione come debolezza e pigrizia, anche se questo è tutt'altro che vero. La gente pensa che sia sufficiente che il paziente si riprenda e tutto passerà. In effetti, la depressione è una malattia grave che richiede una terapia farmacologica..

Molti farmaci vengono assunti periodicamente per l'esacerbazione della malattia. La depressione non fa eccezione. L'AD può essere prescritto ripetutamente al paziente nel decorso cronico della malattia. Poiché tali medicinali sono venduti solo su prescrizione, qualsiasi paziente deve essere visitato da un medico. Il compito dello psichiatra, a sua volta, è la corretta selezione della pressione sanguigna. A volte è necessario provare diversi farmaci prima di decidere l'opzione migliore..

Alcune cliniche praticano la selezione gratuita della pressione sanguigna per i pazienti che sono registrati presso uno psichiatra. Il farmaco più efficace viene selezionato per tentativi ed errori. Questo è molto utile per il paziente, poiché i farmaci per la depressione sono costosi. I farmaci di ultima generazione costano cinquanta, cento dollari a confezione.

Un altro momento spiacevole nel trattamento delle condizioni depressive nel nostro paese è andare da uno psichiatra. In alcune piccole città, il paziente ha bisogno di andare al dispensario neuropsichiatrico locale, dove il medico vede ogni giorno decine di pazienti con malattie mentali. Una persona depressa ha bisogno di un atteggiamento sensibile e in questo caso il medico non ha sempre il tempo di fornire al paziente l'assistenza psicologica necessaria.

Cosa si intende per pressione sanguigna "proibita" e "consentita" (da banco)

Tutti i farmaci sono divisi in due gruppi:

  • vendita gratuita di farmaci;
  • farmaci da prescrizione.

Gli annunci non fanno eccezione alla regola. Esistono farmaci da banco per la depressione e antidepressivi che solo un medico può prescrivere. L'elenco dei medicinali consentiti e proibiti è formato in base alla legislazione del paese, quindi sarà diverso per i diversi paesi..

I farmaci approvati sono classificati come lieve pressione sanguigna, non causano dipendenza e hanno un numero minimo di effetti collaterali. Hanno uno svantaggio, ma significativo: sono inutili nelle forme gravi di disturbi depressivi. Tali farmaci faranno fronte al cattivo umore, alla stanchezza, ma non aiuteranno con la depressione endogena..

Un disturbo mentale lieve può essere trattato con i seguenti farmaci approvati:

  • Novo Passita;
  • Prozac;
  • Deprima;
  • Zyban;
  • medicinali a base di estratti vegetali (erba di San Giovanni, valeriana, ecc.).

I medicinali che sono vietati per la vendita gratuita possono danneggiare la salute umana e, pertanto, dovrebbero essere prescritti solo quando necessario. Questi antidepressivi sono prescritti da un medico e possono essere acquistati in farmacia solo dietro presentazione di un modulo di prescrizione..

La depressione grave viene trattata da:

  • Amitriptilina;
  • Imipramina;
  • Anafranil;
  • Maprotilina;
  • altri farmaci simili.

L'elenco dei farmaci approvati e proibiti in vendita gratuita viene aggiornato periodicamente.

Quale medico prescrive antidepressivi, chi contattare se necessario?

L'importanza del trattamento della depressione è sottolineata dalle seguenti cifre: fino al 50% dei pazienti pensa seriamente al suicidio durante un episodio depressivo, il 25% tenta il suicidio, alcuni dei quali hanno successo. La psichiatria oggi utilizza una serie di metodi per trattare il disturbo: antidepressivi, terapia elettroconvulsivante, psicoterapia. Ma chi prescrive antidepressivi, altri farmaci? A quale medico rivolgersi per chiedere aiuto?

Determina il tipo di depressione

  1. Endogeno. Questa malattia è il risultato di un ambiente chimico sbilanciato nel cervello. Questa è la depressione "reale" trattata con antidepressivi.
  2. Reattivo. La ragione di questo stato sono eventi traumatici nell'ambiente umano (esperienze accumulate, perdita di una persona cara, grandi cambiamenti). Nei suoi pensieri, spesso torna all'evento della crisi, non lo affronta. Il trattamento utilizza la psicoterapia, adattamenti dello stile di vita.
  3. Sintomatico. È una condizione che assomiglia alla depressione ma è il risultato di un altro problema (avvelenamento, epilessia, tumore, demenza). A quale medico devo rivolgermi per questo tipo di depressione? Medico generico. La condizione richiede il trattamento della causa sottostante.
  4. Travestito. Il disturbo si manifesta solo a livello fisico (problemi digestivi, mal di schiena, vertigini). Questi sintomi non hanno basi biologiche, poiché la ragione risiede nella psiche.
  5. Di stagione. La malattia si manifesta come soppressione dell'umore, di solito nei mesi autunnali (può manifestarsi anche in primavera). La condizione viene trattata con la fototerapia. Pertanto, la risposta alla domanda su chi tratta la depressione è semplice: un fisioterapista.
  6. Dopo il parto. Molto spesso, il disturbo si manifesta 2-3 giorni dopo il parto. La neo mamma è sopraffatta dall'ansia, dalla confusione, dal dubbio. La depressione postpartum "reale" si verifica da 2 settimane a 6 mesi dopo il parto. Questa è una condizione grave, accompagnata da ansia, tristezza, stanchezza, incapacità di prendersi cura di se stessi e del bambino. Raramente c'è uno stato psicotico della madre (presenza di pensieri deliranti, allucinazioni). Questo disturbo richiede il ricovero in ospedale, poiché in casi estremi la vita della madre e del bambino è a rischio. È importante sapere quale medico sta curando la depressione nelle donne in gravidanza. Nelle forme più lievi, è sufficiente consultare uno psicologo. Ma più spesso è richiesto l'aiuto di uno psicoterapeuta o psichiatra..
  7. Menopausa. Questo tipo di malattia ha una base ormonale, si verifica nelle donne durante la menopausa (menopausa). Il trattamento principale per il disturbo è la sostituzione ormonale. Anche la psicoterapia è efficace, perché, oltre al fattore biologico, giocano un ruolo le circostanze psicologiche e sociali..

Quali sintomi dovresti vedere un medico?

Nonostante i progressi nel trattamento del disturbo, la crescente disponibilità di cure per la salute mentale, la consapevolezza dei medici di base, molte persone rimangono senza aiuto. Il motivo è l'assenza di manifestazioni specifiche. La depressione potrebbe non essere riconosciuta per molto tempo, non considerata una malattia.

È una malattia individuale con un quadro clinico variabile. Alcuni tipi di disturbo hanno sintomi diversi. La depressione è indicata se persiste per almeno 2 settimane.

Una persona malata può spiegare la stanchezza con la pigrizia, la riduzione delle prestazioni - con una manifestazione di incapacità, ridotta attenzione - con uno stupore temporaneo, il rimorso eccessivo è considerato giustificato. Inizia a percepirsi come una persona cattiva, incompetente, inferiore, ma non malata bisognosa di aiuto, trattamento.

Pertanto, indipendentemente dal medico che tratta la depressione negli adulti, il ruolo dei propri cari è importante. Spesso sono le prime persone a riconoscere il problema di una persona. Hanno vantaggi rispetto agli psichiatri: consapevolezza della salute del paziente, conoscenza del suo comportamento, abitudini, interessi, temperamento. Cambiamenti visibili in queste caratteristiche possono segnalare un disturbo. Ma spingere una persona a cercare aiuto può essere difficile...

Senza rendersi conto delle manifestazioni della malattia, il paziente non sa a chi rivolgersi con la depressione. A volte le persone si rivolgono a un medico (ma non a uno psichiatra) a causa di una serie di sintomi concomitanti, considerando queste manifestazioni come una conseguenza di una condizione fisica (insonnia, perdita di appetito, perdita di peso, affaticamento). Se non ci sono malattie fisiche che spieghino questi problemi, si dovrebbe prendere in considerazione la depressione. A volte il suo unico sintomo è il cattivo umore a lungo termine..

Puoi parlare di una depressione quando osservi i seguenti segni:

  • pessimismo;
  • umore negativo;
  • tristezza;
  • bassa autostima;
  • perdita del rispetto di sé;
  • perdita di significato nella vita;
  • sentirsi soli;
  • abulia (perdita di interesse, incapacità di provare gioia, aumento della fatica);
  • ansia;
  • pensieri suicidari (60-80% dei pazienti).

Oltre al cattivo umore, sono caratteristici anche forme di pensiero negative, sintomi biologici (disturbi del sonno, perdita di peso improvvisa, ecc.)..

Chi andare con la depressione per chiedere aiuto?

Il primo modo è vedere un medico di famiglia. Molti di loro hanno familiarità con il problema della depressione e sono in grado di trattare forme lievi di disturbo. Questo viene fatto con i farmaci, ma anche una serie di esercizi fisici, tecniche di rilassamento. La medicina alternativa consiglia lo yoga, la meditazione. Guarda la meditazione della psicologa Nikita V. Baturin:

In caso di manifestazioni gravi, si consiglia di visitare uno psicologo o uno psichiatra. Se una persona vuole risolvere i problemi in modo anonimo, puoi contattare uno specialista tramite hotline telefonica, contattare il centro di crisi.

Trattamento della depressione in clinica

Dopo aver contattato un medico (famiglia, psicologo, psichiatra), segue l'automedicazione. Di solito viene eseguito in una clinica psichiatrica, meno spesso in regime ambulatoriale. Una forma grave della malattia a volte richiede il ricovero in ospedale. I motivi del ricovero sono i seguenti:

  • depressione grave che minaccia la salute, la vita del paziente (assunzione limitata di cibo, liquidi, autolesionismo, pensieri suicidi, tentativi di suicidio);
  • che accompagna la depressione con una grave malattia fisica;
  • la presenza di sintomi psicotici (allucinazioni, deliri);
  • nessun miglioramento con il trattamento ambulatoriale.

Quale medico è specializzato in depressione?

Esistono molti approcci alla depressione e al suo trattamento. Alcuni specialisti preferiscono soluzioni naturali nel quadro delle relazioni sociali in cui vive una persona malata, altri sottolineano la necessità di un aiuto professionale, farmaci.

Quale medico può prescrivere antidepressivi? Non solo lo psichiatra ha il diritto di farlo. Uno degli specialisti che prescrive antidepressivi è un medico generico, anche se a volte viene criticato dagli psichiatri. Se gli antidepressivi sono inefficaci o se la depressione è molto grave, vengono somministrati farmaci antipsicotici o terapia elettroconvulsivante. Ma coloro che possono prescrivere antidepressivi non sempre prendono la decisione di utilizzare questi metodi. Sono solo responsabilità dello psichiatra..

Gli antidepressivi hanno spesso un effetto vago dopo un lungo periodo di tempo. Inizialmente, gli effetti collaterali negativi possono predominare con il loro utilizzo. Pertanto, le benzodiazepine vengono prescritte contemporaneamente a loro (il medico prescrive gli antidepressivi, raccomanda anche questo gruppo di farmaci). Agiscono in modo simile agli effetti dell'alcol: rapido sollievo a breve termine, ma anche sonnolenza, rischio di dipendenza.

Quale medico prescrive antidepressivi?

Una volta che sai chi sta prescrivendo antidepressivi, non affrettarti a chiedere una prescrizione al tuo medico di famiglia. È meglio visitare uno psichiatra per questo. Perché?

Un certo numero di farmaci in questo gruppo sono oggi disponibili con un meccanismo d'azione diverso. Influenzano il numero di trasportatori neuronali (serotonina, norepinefrina, dopamina) in alcune aree del cervello. Non ci sono prove chiare che alcuni farmaci siano più efficaci di altri. Ma ci sono differenze negli effetti collaterali tra di loro. In generale, gli antidepressivi sono farmaci sicuri e che non creano dipendenza. Ma determinare quale farmaco è più appropriato per un determinato paziente non è facile..

Pertanto, il medico sceglie un medicinale sicuro per una persona (a causa delle sue condizioni fisiche, assunzione di altri medicinali, età), ben tollerato (alcuni effetti collaterali sono comuni, altri sono rari, ma di solito la loro comparsa è individuale), adatto a specifici sintomi di depressione (ansia, insonnia, perdita di appetito, affaticamento).

IMPORTANTE! Articolo informativo! Prima dell'uso, è necessario consultare uno specialista.

Chi prescrive antidepressivi

Gli antidepressivi sono un gruppo di farmaci la cui funzione è quella di livellare lo squilibrio dei neurotrasmettitori (ormoni) nel cervello, che sono coinvolti nella regolazione degli stati mentali. Gli antidepressivi sono usati per trattare la depressione clinica, il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), i disturbi d'ansia generalizzata e il disturbo da stress post-traumatico (PTSD). Gli antidepressivi sono talvolta usati anche per trattare le persone che hanno dolore cronico. Nell'ospedale Yusupov, a ogni paziente viene concesso il tempo massimo per la corretta diagnosi e selezione del trattamento. Se necessario, è possibile consultare un medico di un'altra specialità, che consente di escludere malattie che possono imitare la depressione e fare la diagnosi corretta. Alla consultazione del nostro specialista, riceverai una risposta alla domanda su chi prescrive antidepressivi, quale medico cura la depressione, quali metodi di trattamento sono ottimali..

È molto importante, soprattutto se è la prima volta che visiti un operatore sanitario per la depressione, che ti rivolgi a uno psichiatra. Lo psichiatra è autorizzato a curare la malattia mentale. Sono specializzati in salute mentale e problemi emotivi. Una formazione specifica e una comunicazione costante con i pazienti affetti da depressione rende possibile una diagnosi accurata e una corretta selezione del trattamento.

Il trattamento della depressione è complesso e ha le sue difficoltà, a partire dalla diagnosi corretta, pompando la selezione della dose esatta di farmaco per un paziente specifico. Alcuni pazienti possono aver bisogno di cambiare antidepressivi durante il trattamento per trovare il farmaco che allevia meglio i loro sintomi e ha il minor numero di effetti collaterali.

L'ospedale Yusupov impiega psichiatri, specialisti della più alta categoria e con una laurea scientifica; i medici migliorano costantemente le proprie capacità professionali, prendono parte attiva a convegni europei di psichiatria, svolgono attività di insegnamento e ricerca, sono autori di numerose pubblicazioni su riviste mediche della Federazione Russa ed edizioni straniere.

Un terapista può prescrivere il farmaco desiderato

La depressione colpisce le persone in modi diversi. I terapisti possono identificare i sintomi più comuni della depressione. Ma se molti sintomi della depressione vengono trattati indipendentemente l'uno dall'altro, può portare a diagnosi errate e ritardare il trattamento..

La depressione ha sintomi diversi per ogni paziente, quindi trovare un trattamento specializzato è fondamentale nel trattamento della malattia depressiva. Per alcune categorie di pazienti, il terapeuta è il primo a incontrare i loro sintomi di depressione. Ma un problema comune a tutti i pazienti depressi è che quando le persone si affidano a un terapeuta, c'è il rischio che non ricevano cure sufficienti. In alcuni casi, un terapista o un medico di famiglia può prescrivere antidepressivi, tuttavia solo uno specialista ristretto può fornire un approccio completo e competente al trattamento di una patologia specifica..

La mancanza di trattamento consiste nel prescrivere una dose bassa di farmaci o prescrivere farmaci che sono meglio utilizzati per trattare altri disturbi mentali e che non sono adatti al singolo paziente. Cosa porta alla sospensione anticipata del trattamento.

La ricerca medica ha evidenziato antidepressivi di nuova generazione che sono più sicuri e più facili da somministrare rispetto agli antidepressivi della generazione precedente.

Con i nuovi farmaci, i terapisti ricevono più materiale didattico, che è importante considerare. E oggi il terapeuta tratta molte persone che cercano aiuto per la depressione..

Dopo aver analizzato numerosi studi, è stato riscontrato che molti pazienti con depressione da lieve a moderata spesso ricevono un trattamento appropriato da un terapeuta..

Fare la giusta diagnosi è fondamentale nel trattamento della depressione. La depressione non è una condizione universale, quindi i sintomi spesso variano. Molte persone non sanno che la depressione può causare insonnia, affaticamento o altri problemi fisici. Senza un'adeguata attenzione, i sintomi fisici vengono alla ribalta e hanno la priorità nel trattamento e la depressione non viene curata.

Alcuni terapisti non prestano sufficiente attenzione alla raccolta dei reclami del paziente e alcune manifestazioni di depressione possono essere scambiate per una malattia indipendente. E scoprire se la depressione è la causa principale di questi sintomi passa in secondo piano..

La depressione è una malattia multiforme e richiede più tempo per una diagnosi accurata di quanto un terapista possa assegnare a ciascun paziente. I medici hanno bisogno di tempo per porre le domande giuste per determinare se un paziente è depresso e necessita di un trattamento antidepressivo..

Anche se la depressione viene diagnosticata correttamente, i terapeuti potrebbero non comprendere appieno l'impatto degli effetti collaterali degli antidepressivi sul paziente. Ansia, perdita del desiderio sessuale e aumento di peso sono i tre effetti collaterali più comuni.

Sebbene questi effetti collaterali siano temporanei e scompaiano entro 2-3 settimane dal trattamento, molti pazienti non ne sono consapevoli, quindi potrebbero interrompere l'assunzione di antidepressivi prima di sperimentare un miglioramento clinico della salute mentale. I medici di solito hanno poca esperienza nella prescrizione di antidepressivi.

Un neurologo può prescrivere un farmaco

I neurologi usano spesso antidepressivi nella loro pratica, li prescrivono per curare la depressione in pazienti neurologici, con sindromi dolorose croniche, dolore neuropatico, attacchi di panico e disturbi alimentari. La depressione può svilupparsi in pazienti che hanno una malattia organica del sistema nervoso centrale. Nella malattia di Parkinson, la depressione può svilupparsi nel 50% dei pazienti.

Nei pazienti che hanno avuto un ictus, la depressione si verifica nel 30-50%. La gravità delle manifestazioni cliniche della depressione dipende dalla posizione dell'ictus, dal grado del difetto neurologico, dall'età del paziente e dalla durata dell'ictus..

La depressione può svilupparsi in pazienti con demenza avanzata. È stato scoperto che la depressione è più comune nei pazienti con demenza vascolare rispetto ai pazienti con malattia di Alzheimer.

La depressione può anche svilupparsi in pazienti il ​​cui cervello ha subito danni ipossici, autoimmuni, metabolici, tossici e ormonali. Uno dei fattori che possono scatenare la depressione può essere lo stress emotivo acuto. La sindrome da dolore cronico e la depressione si verificano nel 50-60%.

Un neurologo non tratta i pazienti che hanno un problema di salute mentale non correlato a un disturbo neurologico. Un neurologo può indirizzare un paziente a uno psichiatra per un consulto.

Cosa aspettarsi quando vedi il tuo medico?

Se pensi di essere depresso, la tua prima visita dovrebbe essere dal tuo medico per una valutazione completa. Per abbreviare i tempi dell'esame, dovresti informare in anticipo il tuo medico delle tue preoccupazioni sul tuo stato mentale..

Quando ti incontri, il tuo medico potrebbe chiederti le seguenti domande:

  • Da quanto tempo sei triste?
  • Hai problemi a dormire?
  • Qual è il tuo appetito?
  • Hai notato un recente cambiamento di peso??
  • Quanto velocemente ti stanchi durante il giorno?
  • Hai difficoltà a concentrarti oa prendere decisioni?
  • Stai pensando alla morte o al suicidio??

Le tue risposte aiuteranno il tuo medico a determinare se soffri di un disturbo depressivo maggiore. Prima di confermare la diagnosi, il medico deve escludere altri possibili problemi di salute, poiché esistono malattie che possono simulare la depressione.

Tali malattie includono:

  • carenza di vitamine (come la vitamina B12),
  • anemia (anemia),
  • basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia),
  • ipotiroidismo (disfunzione tiroidea),
  • danno cerebrale organico (ictus),
  • bassi livelli di calcio nel sangue,
  • compromissione della funzionalità renale o epatica.

Un esame emocromocitometrico completo non può essere utilizzato per diagnosticare la depressione, ma solo per escludere alcune delle malattie di cui sopra. Il medico può anche ordinare una risonanza magnetica del cervello per escludere malattie cerebrali strutturali, soprattutto se il paziente ha segni neurologici o ha avuto un precedente ictus.

Inoltre, alcuni farmaci possono avere effetti collaterali simili a quelli della depressione. Assicurati di informare il tuo medico di tutti i farmaci che stai assumendo.

Vale la pena notare che alcune malattie mentali possono essere confuse con la depressione. Ad esempio, il disturbo bipolare può essere diagnosticato erroneamente come depressione. A causa di una raccolta inadeguata dei reclami dei pazienti, i sintomi della mania possono essere trascurati, portando a diagnosi errate e trattamenti inappropriati. Dopo una visita medica completa, esami e domande, se il medico ha diagnosticato una depressione, il paziente può essere indirizzato a uno psichiatra per selezionare la corretta combinazione di farmaci e dose di farmaci.

Medici di varie specialità lavorano nell'ospedale di Yusupov, il che consente di condurre un esame completo del paziente e stabilire la diagnosi corretta, selezionare una combinazione efficace di trattamento, che riduce al minimo lo sviluppo di effetti collaterali indesiderati durante il trattamento.

Inoltre, nell'ospedale Yusupov, puoi discutere di problemi di riabilitazione con uno psichiatra dopo il corso del trattamento. Se il paziente non può chiedere in modo indipendente consiglio all'ospedale Yusupov, uno psichiatra può esaminare il paziente a casa. I pazienti dell'ospedale Yusupov sono sotto la supervisione 24 ore su 24 di un medico di turno e di un'infermiera.

Se tu o una persona cara avete problemi di salute mentale, potete registrarvi per un consulto con uno psichiatra sul sito web dell'ospedale Yusupov o chiamare.

Segnali di pericolo: quando assumere antidepressivi

Come non perdere un battito di ciglia e non pensare alla depressione quando devi andare da uno psicoterapeuta per chiedere aiuto e se dovresti avere paura degli antidepressivi, il corrispondente di Sputnik ha chiesto agli specialisti.

In Occidente, come sapete, gli antidepressivi sono ampiamente utilizzati. Dopo l'uscita del film con lo stesso nome, è apparsa anche una tale definizione: "la generazione del Prozac" (questo è il nome di uno dei popolari antidepressivi - Sputnik).

I bielorussi sono diffidenti nei confronti di questi farmaci. La corrispondente di Sputnik Valeria Berekchiyan ha parlato con gli specialisti del Republican Scientific and Practical Center for Mental Health e ha scoperto se avere paura degli antidepressivi, chi dovrebbe prenderli e quando, e come non perdere un colpo e non pensare alla depressione.

L'anno scorso, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha affermato che la depressione è la principale causa di disabilità nel mondo: secondo le loro stime, ne soffrono oltre 300 milioni di persone..

I sintomi della depressione e perché i bielorussi (non) lo trovano a casa

La depressione è definita come uno stato di cattivo umore persistente (almeno due settimane), che può essere accompagnato da apatia, scarsa attività, incapacità di godere o essere interessato a qualcosa. Spesso, le persone che lo incontrano hanno difficoltà a concentrarsi e avviare una nuova attività, il loro sonno e l'appetito sono ridotti, il loro desiderio sessuale e l'autostima sono ridotti e c'è un senso di colpa.

L'autodiagnosi della depressione non è rara. Secondo Irina Khvostova, vicedirettore del dipartimento medico del Centro scientifico e pratico repubblicano per la salute mentale, ci sono diversi motivi.

Innanzitutto, è molto comune: il rischio di soffrire di depressione nella vita raggiunge il 12% negli uomini e fino al 30% nelle donne. In secondo luogo, le persone moderne hanno accesso alle informazioni su questo argomento, anche professionali.

Succede anche il contrario: spesso i pazienti non si accorgono della loro malattia; quindi una visita da un medico dovrebbe essere iniziata da persone a loro vicine. Con depressione di gravità lieve e moderata, spesso si rivolgono a uno psicoterapeuta, ma questa pratica non è molto popolare tra i bielorussi, dicono gli esperti..

"A volte non vanno dal medico a causa del decorso" mascherato "della depressione. I sintomi tipici possono apparire insignificanti o del tutto assenti, a volte i sintomi di un disturbo corporeo vengono in primo piano: dolore al cuore, mancanza di respiro, sensazioni di disagio / dolorose dal tratto digestivo o disturbi funzionali dell'intestino. Le persone si rivolgono a diversi specialisti, si sottopongono a numerosi esami. E solo quando il trattamento non dà il risultato desiderato, vengono inviati a uno specialista nel campo della salute mentale ", ha affermato Lyubov Karnitskaya, vicedirettore del dipartimento medico del Centro scientifico e pratico repubblicano per la salute mentale.

In alcuni casi è richiesto un trattamento ospedaliero. Nel già citato RSPC sono stati creati reparti specializzati per tali pazienti: qui lavorano con loro vari specialisti con esperienza nel campo dei disturbi nevrotici e vengono condotte ricerche per risolvere il problema in modo completo..

"Non c'è bisogno di aver paura degli antidepressivi, ma non c'è nemmeno bisogno di bere senza motivo".

Gli antidepressivi vengono bevuti in modo che i sintomi della depressione diminuiscano o scompaiano del tutto e il paziente colpito riacquisti un senso di benessere. In altre parole, il loro compito è riportare una persona alla vita normale. Secondo Irina Khvostova, non bisogna assolutamente aver paura degli antidepressivi.

"Gli antidepressivi moderni sono abbastanza sicuri; non causano dipendenza. Ma va ricordato che gli antidepressivi non sono caramelle e hanno controindicazioni ed effetti collaterali. Solo un medico può correlare correttamente i benefici previsti della prescrizione di un farmaco e le possibili conseguenze negative dell'assunzione", - dice lo specialista.

Ma non è necessario prenderli per una ragione insignificante: secondo Lyubov Karnitskaya, a volte le persone vanno d'accordo con l'aiuto psicologico anche in casi di forte oppressione..

"Una delle nostre pazienti - una giovane donna - ha subito la morte di una persona cara, e presto - un'operazione per sospetto tumore maligno; dopo essere stata dimessa a causa di una lunga riabilitazione, ha ricevuto un certificato di disabilità. L'umore e l'attività fisica sono diminuiti, sono comparsi pensieri di morte imminente, sono apparsi pessimismo in relazione alla vita e alle persone, uno stato di oppressione, il desiderio di nascondersi e non comunicare con nessuno ", ha ricordato Karnitskaya.

In attesa dei risultati della biopsia, la donna si è contorta, si è sintonizzata per il peggior risultato, si è sentita sempre più depressa e poi si è chiusa. Alla fine, la sorella ha insistito: dobbiamo andare da uno psicoterapeuta.

"Si è tenuta una conversazione psicocorrezionale e quando la donna ha ricevuto risultati sulla buona qualità dell'istruzione e una prognosi favorevole, il suo stato mentale è migliorato piuttosto rapidamente e la nomina di un antidepressivo non è stata richiesta", ha detto il medico..

Gli effetti collaterali degli antidepressivi, secondo Irina Khvostova, sono rari. Tuttavia, vale la pena sapere che tra loro - irrequietezza, aumento dell'ansia o, al contrario, eccessiva calma, disturbi del sonno, nausea; e in alcuni casi, aumento di peso e disfunzione sessuale. L'opinione che gli antidepressivi riducano le prestazioni è un mito, ha detto..

"L'apatia e la diminuzione dell'attività sono sintomi di depressione; una persona che assume un antidepressivo può ad un certo punto giungere alla conclusione errata che una diminuzione delle sue prestazioni è una conseguenza dell'assunzione di un antidepressivo", ha detto il medico..

A volte, per tornare alla vita normale, il paziente ha solo bisogno di trovare e sradicare la "fonte dei problemi" - quella che provoca pensieri negativi e cattivo umore.

"Una giovane donna si è lamentata di uno stato d'animo basso per diversi mesi, ansia, incertezza sul futuro, mancanza di piacere dal suo lavoro preferito. Da una conversazione con uno specialista, è venuta a conoscenza di una situazione traumatica cronica in famiglia - gelosia infondata di un partner, conflitti costanti", ha condiviso Lyubov Karnitskaya.

Il paziente ha dovuto separarsi dall'uomo. E dopo un corso di psicoterapia, le sue condizioni sono migliorate anche senza prescrivere antidepressivi..

Chi ha bisogno di prendere antidepressivi e posso iniziare a prenderlo da solo??

Khvostova categoricamente non consiglia di iniziare a prenderlo da soli.

"Questo non è il caso in cui un feedback positivo da un vicino o da un amico dei social network può servire come motivo per prendere un medicinale. Per scegliere l'antidepressivo giusto, hai bisogno di conoscenza ed esperienza professionale", ha condiviso.

Inoltre, queste pillole non funzionano istantaneamente: il loro effetto è evidente solo nella terza o quarta settimana di somministrazione di routine nel dosaggio corretto, che può essere selezionato anche solo da un medico..

Si consiglia di salvarsi con antidepressivi in ​​diversi casi. Quando la psicoterapia non aiuta ei sintomi della depressione (ad esempio, appetito e sonno alterati) sono così pronunciati che semplicemente non consentono a una persona di condurre le normali attività della vita.

"Sono anche prescritti se una persona ha già combattuto con un problema del genere con l'aiuto di antidepressivi e nei casi in cui il rischio di suicidio è alto", ha spiegato Khvostova..

Un altro caso dalla pratica: una donna di 55 anni è sopravvissuta al tradimento del marito. L'umore calò, la paziente smise di prendersi cura di se stessa, si coricò a letto ed era completamente disinteressata a chi le stava intorno, il suo appetito scomparve. Ha perso molto peso.

"Ho iniziato a esprimere pensieri di riluttanza a vivere. Mi sono rifiutato categoricamente di consultare un medico (ho formalmente accettato di incontrarlo dopo una lunga persuasione dei bambini). La gravità dei sintomi della depressione e la presenza di pensieri suicidi hanno richiesto la nomina di un antidepressivo", ha detto Karnitskaya.

Perché l'uso degli antidepressivi è così diffuso in Occidente? Ho sentito spesso che la loro accoglienza è diventata quasi la norma, anche con il superlavoro..

"Molto probabilmente, questa è un'impressione sbagliata: dopo tutto, le persone possono semplicemente menzionare che stanno assumendo questi farmaci senza entrare nelle vere ragioni del trattamento (solo il medico conosce la profondità del problema). Non dimenticare che nella cultura occidentale è consuetudine non" piangere nella maglia ". ma per avere successo e prosperità, anche quando si soffre di depressione. Tuttavia, gli antidepressivi in ​​tutto il mondo vengono prescritti solo se c'è un'indicazione medica per questo ", ha detto lo specialista.

Gli antidepressivi sono venduti in Bielorussia esclusivamente su prescrizione medica. Con un uso corretto, la loro efficacia è innegabile, ma la loro ricezione può avere effetti collaterali, e talvolta abbastanza pronunciati. Pertanto, il loro uso è possibile nel nostro paese solo sotto la supervisione di un medico. Ma raggiungerlo non è così difficile: è sufficiente fissare un appuntamento con uno psicoterapeuta nel luogo di residenza o contattare il servizio di assistenza psicologica.

Il dottore ha prescritto degli antidepressivi. Sei a rischio di effetti collaterali?

Trattamento della depressione: non devi stare male

David Burns psichiatra americano, M.D.

Ci sono molti miti sul trattamento della depressione e degli antidepressivi. Ne abbiamo già dissipati alcuni rispondendo alle domande più comuni sugli antidepressivi. Ma cosa succede se sei preoccupato per i loro effetti collaterali? Per questo caso, il dottor David Burns offre un ammonimento e alcuni consigli pratici..

Tutti i farmaci prescritti per la depressione, l'ansia e altre malattie mentali possono causare effetti collaterali. Ad esempio, l'uso di farmaci di vecchia generazione (amitriptilina) a volte accompagna secchezza delle fauci, sonnolenza, vertigini, aumento di peso, ecc. con il raggiungimento dell'orgasmo.

Tuttavia, è utile considerare che i pazienti che assumono solo farmaci placebo durante i loro studi tendono a segnalare numerosi effetti collaterali. È perché pensano di prendere la vera medicina..

La donna che aveva paura di prendere antidepressivi

Permettetemi di darvi un esempio particolarmente eclatante di come a volte la mente può interpretarci. Una volta ho curato un insegnante per la depressione. Non ha risposto alla psicoterapia e ho sospettato che potesse trarre beneficio da un antidepressivo chiamato tranilcipromina..

Tuttavia, era un po 'testarda e aveva molta paura di prendere qualsiasi medicinale. Ho spiegato che avevo in programma di prescrivere un dosaggio basso e che, nella mia esperienza, la maggior parte dei pazienti non era disturbata dagli effetti collaterali, soprattutto se il dosaggio era basso. Ma i miei sforzi sono stati vani: ha insistito sul fatto che gli effetti collaterali del farmaco sarebbero stati insopportabili e ha rifiutato di accettare la mia prescrizione.

Le ho chiesto se le sarebbe piaciuto partecipare a un piccolo esperimento per scoprirlo con certezza. Ho detto che le avrei dato una scorta di pillole di due settimane in 14 buste. Ogni busta sarà contrassegnata con la data e il giorno della settimana in cui il medicinale deve essere assunto. Ho spiegato che alcune buste conterranno placebo. Metà delle compresse sarà gialla e metà sarà rossa, ma la paziente non saprà se sta assumendo il vero medicinale o un placebo..

Ho chiesto al paziente di completare la lista di controllo degli effetti collaterali e di registrare la data ogni giorno. Ho spiegato che l'esperimento ci avrebbe aiutato a capire se questo o quell'effetto collaterale sarebbe dovuto al vero farmaco o all'effetto placebo. Con riluttanza, ha accettato, ma ha insistito sul fatto che il suo corpo era estremamente sensibile ai farmaci e che l'esperimento avrebbe semplicemente dimostrato quanto mi sbagliavo..

Effetti collaterali dell'antidepressivo: un gioco della mente?

Subito dopo aver iniziato a prendere le pillole, ha iniziato a chiamarmi quasi ogni giorno e a riferire sintomi allarmanti, specialmente nei giorni in cui prendeva le pillole gialle. Ha detto che questo effetto si estendeva anche ai giorni in cui beveva le pillole rosse. Ho spiegato che gli effetti collaterali sarebbero diminuiti nel tempo e ti ho consigliato di continuare a prendere le pillole..

Domenica sera, ha lasciato un messaggio sulla mia segreteria telefonica che la situazione era diventata urgente: gli effetti collaterali non sono andati via ed erano così gravi che non poteva più esistere normalmente. Si sentiva stordita, confusa e stanca. La mia bocca era così secca come se fosse stata imbottita di ovatta. Barcollò, cercando di camminare, e riuscì a malapena ad alzarsi dal letto. Soffriva di forti mal di testa. Disse che non avrebbe preso più pillole e voleva sapere perché l'avevo condannata a soffrire così tanto..

Mi sono scusato, le ho detto di smettere immediatamente di prendere i suoi farmaci e le ho fissato un appuntamento per lunedì mattina. Poi la rassicurò che nessuno di questi sintomi rappresentava una minaccia per la vita, sebbene il corpo fosse ovviamente sotto forte stress. La mattina dopo ho spiegato che tutte le pillole che aveva preso erano placebo prese dal farmacista dell'ospedale.

Questa informazione impressionò così tanto la paziente che le lacrime iniziarono a scorrere lungo le sue guance. Ha ammesso che non avrebbe mai creduto che la sua mente potesse avere un effetto così potente sul corpo. Era assolutamente convinta che gli effetti collaterali fossero reali. Quindi ha iniziato a prendere il farmaco consigliato in piccole quantità e nel corso dei prossimi mesi o due il suo umore è migliorato in modo significativo. Ha anche iniziato a lavorare molto duramente in terapia e da sola tra le sessioni. E non ha più segnalato alcun effetto collaterale dei farmaci.

Non intendo dire che tutti gli effetti collaterali derivino dai giochi della mente. Nella maggior parte dei casi, sono ancora abbastanza reali e la maggior parte dei miei pazienti riferisce sintomi abbastanza simili..

Come superare gli effetti collaterali degli antidepressivi

La tendenza agli effetti collaterali e la loro gravità dipendono solitamente dal dosaggio del farmaco: se si inizia con una piccola quantità e la si aumenta gradualmente, saranno minimi. Se tu e il tuo medico lavorate insieme, potete trovare un farmaco che avrà un effetto benefico sul vostro umore senza effetti collaterali inutili..

Supponi di prendere fluoxetina (Prozac) per la depressione. Le complicazioni comuni includono insonnia, aumento dell'ansia e problemi sessuali. Diamo un'occhiata a come il tuo medico può affrontare questi sintomi..

  1. Se il Prozac ti causa ansia e disturbi del sonno, il medico può aggiungere una piccola quantità di un secondo farmaco, che è più sedativo, da prendere prima di andare a letto. Ad esempio, in questi casi vengono spesso prescritti da 50 a 100 mg di trazodone (Desirel). Questo approccio è abbastanza efficace perché il trazodone differisce dalla maggior parte dei farmaci per l'insonnia in quanto non crea dipendenza..

Tuttavia, l'eccessiva stimolazione può anche essere affrontata abbassando il dosaggio di Prozac o assumendolo all'inizio della giornata. Allora, forse, non sarà necessario prendere il secondo farmaco. Tieni anche presente che l'eccitabilità eccessiva da "Prozac" di solito si verifica con l'assunzione iniziale e dopo una o due settimane può andare via da sola.

  1. Il Prozac può causare maggiore ansia o eccitazione, specialmente se assunto per la prima volta. Il medico potrebbe voler aggiungere un farmaco a base di benzodiazepine (un tipo di lieve tranquillante) come clonazepam (Klonopin) o alprazolam (Xanax) per aiutarti a gestire il tuo nervosismo. Tuttavia, le benzodiazepine possono creare dipendenza se assunte ogni giorno per più di tre settimane e l'ansia di solito può essere gestita senza l'aggiunta di questi farmaci..

In questi casi, spesso aiuta a ridurre il dosaggio di Prozac. L'efficacia degli antidepressivi SSRI come il Prozac non sembra essere dose dipendente, quindi non ci sono buone ragioni per prenderlo in quantità che causano un disagio eccessivo.

  1. Dopo diverse settimane o mesi di assunzione di Prozac, alcuni pazienti possono sperimentare una seconda ondata di nervosismo o ansia. A volte questo tipo di eccitazione è chiamato acatisia, una sindrome in cui le braccia e le gambe diventano così irrequiete che semplicemente non puoi stare fermo..

Questi effetti collaterali altamente spiacevoli sono abbastanza comuni con gli antipsicotici, che sono usati per trattare la schizofrenia, ma sono molto meno comuni con gli antidepressivi. Tuttavia, il Prozac viene escreto molto lentamente dal corpo, in modo che possa accumularsi nel sangue durante le prime cinque settimane di assunzione. Mentre il dosaggio originariamente prescritto di Prozac, come 20 o 40 mg al giorno, può essere giusto per te, dopo un mese potrebbe essere troppo alto. Una forte riduzione del dosaggio può ridurre in modo significativo gli effetti collaterali, mentre non riduce affatto l'efficacia dell'antidepressivo..

  1. Circa il 40% degli uomini e delle donne che assumono Prozac (come altri antidepressivi SSRI) sperimenta problemi sessuali, inclusa una perdita di interesse per il sesso e difficoltà a raggiungere l'orgasmo. Il medico può aggiungere uno dei numerosi farmaci (bupropione, buspirone, yoquinbin o amantadina) che sono attualmente utilizzati per trattare questi effetti collaterali.

Ancora una volta, dovrebbero essere valutati i potenziali benefici di questi farmaci rispetto ai loro svantaggi e dovrebbero essere prese in considerazione strategie alternative. Difficilmente dovevo tenere un paziente su un farmaco SSRI a tempo indeterminato, quindi la maggior parte dei pazienti ha deciso di tollerare questo fenomeno indesiderabile, sapendo che il problema era temporaneo. Se gli SSRI provocano un miglioramento significativo dell'umore e non hanno altri effetti collaterali, perdere interesse per il sesso per diversi mesi sembra un prezzo accettabile da pagare. Ma, ovviamente, questa è una domanda soggettiva e dovrai prendere la tua decisione dopo aver discusso di tutto con il tuo medico..

Personalmente, non consiglierei la terapia di combinazione per la maggior parte dei pazienti che assumono antidepressivi. Utilizzando più farmaci contemporaneamente, aumenti il ​​rischio di pericolose interazioni farmacologiche. Inoltre, farmaci aggiuntivi possono causare nuovi effetti collaterali. Nella maggior parte dei casi, se tu e il tuo medico lavorate insieme e usate il buon senso, non dovrete affrontare gli effetti collaterali degli antidepressivi con farmaci aggiuntivi..

Situazione Sei storie di pazienti che assumono antidepressivi

Il villaggio ha scoperto come l'aggressività è collegata alla depressione e ha registrato storie di persone che assumono antidepressivi

  • Daria Cherkudinova, 16 settembre 2014
  • 222184
  • 102

Il Villaggio continua la settimana "Wicked Moscow". Per cinque giorni si parla di aggressività, odio e desiderio in città. Questo materiale riguarda il fatto che la depressione e l'aggressività sono compagni frequenti. Abbiamo scoperto da uno psicologo, psichiatra e persone che assumevano antidepressivi come superare la malattia e diventare una persona calma ed equilibrata..

Sommario

6. Sei storie di pazienti in trattamento con antidepressivi

Ilya Pluzhnikov

Professore Associato, Dipartimento di Neuro- e Patopsicologia, Università statale di Mosca

L'aggressività e la depressione sono, ovviamente, correlate. In alcuni casi, la depressione è accompagnata da aggressività, di solito quando il paziente è un giovane di 16-20 anni. Nei pazienti adolescenti, spesso osserviamo una depressione che si manifesta senza sintomi depressivi: malinconia, lacrime, rigidità. I loro sintomi sono caratterizzati da irritabilità, rabbia, brontolio sullo sfondo di uno stato d'animo cupo. Le stesse depressioni si osservano nel contesto delle malattie del cervello: trauma craniocerebrale, epilessia e altri. I pazienti sono arrabbiati, inclini all'esplosività e al comportamento aggressivo.

Le persone che soffrono di depressione, anche se non mostrano comportamenti aggressivi, mostrano comunque un aumento degli indicatori di aggressività rispetto ai valori standard. Registriamo questo quando conduciamo test, questionari. Capisci che l'aggressività moderata è la norma biologica. Una persona completamente non aggressiva non è adattabile, non può resistere alle sfide dell'ambiente.

Un alto livello di aggressività spesso precede l'inizio della depressione. Secondo la psicoanalisi, la manifestazione aperta dell'aggressività è un tabù per la società e può essere trasformata in sensi di colpa, in autoaggressione. Con la depressione ad alta intensità, questo può portare a pensieri suicidi..

È importante capire: la depressione è una malattia, non esiste da sola e di solito si manifesta nel quadro di altre malattie. Notiamo che i pazienti con psicopatia e danno cerebrale organico sono più inclini a manifestazioni aggressive rispetto ai pazienti con schizofrenia e alle persone con disturbo bipolare. Quando una persona chiede aiuto a uno psicologo, è importante valutare adeguatamente le sue condizioni. Se una persona non crede nella psicoterapia, meditazione, preghiera, fitness, ma accetta solo la farmacologia, può essere indirizzata a uno psichiatra che prescriverà farmaci lievi a dosi moderate. Le depressioni lievi possono essere curate in questo modo.

denis ivanov

Le persone vanno da uno psichiatra di loro spontanea volontà, quando non si sentono bene, o su richiesta di un dispensario neuropsichiatrico o di un ospedale. Quasi ogni medico può fare riferimento a uno psichiatra: un neurologo, un terapista, un cardiologo. La depressione è spesso manifestata da una serie di fattori: dolore al cuore, sudorazione, ansia. Se non ci sono violazioni evidenti nel lavoro degli organi interni, il problema può essere psicologico, dovrebbe essere risolto da uno psicoterapeuta o psichiatra, che diagnostica e prescrive il trattamento.

L'effetto clinico del trattamento con antidepressivi è stato dimostrato molte volte, tutti gli articoli e programmi sui pericoli dei farmaci, sul fatto che i medici aggiungono specificamente pazienti a loro non sono scientifici. La scelta degli antidepressivi è estremamente ampia e molto ampia. Ci sono farmaci triciclici, i classici e i più potenti, e sono stati i primi ad essere inventati. Hanno la maggior parte degli effetti collaterali. Esistono farmaci del gruppo SSRI, sono più miti e hanno meno effetti collaterali. Devo dire che quasi tutti i farmaci hanno effetti collaterali, motivo per cui è importante assumere farmaci sotto la supervisione di un medico dopo un esame approfondito..

Tutti gli antidepressivi sono prodotti in fabbrica. I farmaci sono suddivisi in originali - quando la società farmaceutica stessa sviluppa la formula e produce farmaci - e generici - quando l'azienda acquista la formula finita. Certo, è meglio acquistare un farmaco prodotto dall'azienda che lo ha inventato e ha iniziato a produrlo. Spesso è più costoso ma più efficace. Secondo la normativa vigente, un medico non ha il diritto di prescrivere una prescrizione per un farmaco specifico, il principio attivo è sempre indicato nella prescrizione. Ma può darti un elenco di medicinali contenenti questa sostanza. Trovare informazioni su quale di questi farmaci è l'originale ora non è difficile.

Prima storia

Ho iniziato a prendere antidepressivi perché mi sentivo male. Così male che i consigli standard come "rimettiti in sesto" o "fai qualcosa di carino" non hanno aiutato. Ho rotto con la mia ragazza, a cui ho dedicato tre anni, ****** [perso] il mio lavoro preferito, cercando di portare avanti il ​​mio progetto, che è morto in un bose. Penso che queste fossero le ragioni della mia depressione. Ho deciso di cercare aiuto medico.

Lo psichiatra ha prescritto SSRI [inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina] immediatamente dopo gli inibitori delle MAO [monoaminossidasi], che generalmente non è raccomandato da tutte le linee guida. Di conseguenza, ho avuto emozioni casuali, principalmente dello spettro negativo. Cosa significa? Bene, immagina che prima di venire in mensa a pranzo, sei preoccupato come prima di un esame di ammissione. Inoltre, per qualche motivo ero stupido e non bevevo i bauli prescritti [tranquillanti], perché mi sembrava che dovessi passare tutto da solo, e non imbrogliare. E aveva paura di abituarsi (paura irrazionale, durante quelle due settimane di corso non ci sarebbe stata dipendenza).

In queste due settimane potevo solo venire al lavoro, sedermi schietto e tornare a casa. La produttività media è del 10% del mio solito. Un'altra cosa è che senza droghe non riuscirei nemmeno a lavorare. Soprattutto, sono stato aiutato da una razionale convinzione che i farmaci dovrebbero aiutarmi e ho solo bisogno di essere paziente..

Dopo due settimane e mezzo, è diventato davvero molto più facile. Poi sono migliorato con vari gradi di successo nei mesi successivi. Cioè, a volte mi sentivo di nuovo male, ma non per molto, e non era così stressante..
Le persone intorno non si accorsero di nulla. I parenti hanno familiarizzato con il corso di base di psichiatria e io con quello avanzato. Ora posso diagnosticare la depressione da solo, e sono fottutamente pazzo di quante persone ci convivono e non sanno / non vogliono essere curate.

Seconda storia

La prima volta che mi sono stati prescritti antidepressivi dopo che i miei muscoli sul lato destro della mia faccia e il mio braccio sinistro hanno fallito sull'aereo Mosca-Antalya. Questo è stato preceduto da due anni di relazione con uno stronzo, che mi ha mostruosamente logorato i nervi e ha soppresso ogni volontà di esprimere la mia opinione (beh, ovviamente, questa è colpa mia). L'ultimo chiodo sul coperchio della mia bara è stato che all'arrivo ad Antalya, si è scoperto che i documenti di mia madre non erano in ordine e saremmo stati deportati di nuovo a Mosca. La mamma si precipitò immediatamente a svenire e prendere le distanze dalla risoluzione dei problemi, quindi ho prima compilato tutti i documenti - che non avevo lamentele contro nessuno e sono volato indietro volontariamente, e poi sono andato zoppicando sull'aereo e ho nuotato.

Il dottore è stato sorpreso di scoprire che i bambini di 23 anni possono avere la paresi del nervo facciale dallo stress e mi ha consegnato pillole magiche, dalle quali sono stato finalmente rilasciato. La faccia con la mano guadagnata, era calma e buona, l'uomo cattivo è stato mandato e la vita è migliorata.

Poi è successo una seconda volta. Ho avuto la febbre per quasi un anno, ma niente ha fatto male. Ho visitato tutti i medici, tutto era normale e il terapista mi ha consigliato di cercare la causa dello stress sul lavoro. Avevo davvero un nuovo lavoro legato alla macroeconomia, che non avevo fatto prima, e tutto mi è stato dato senza la solita facilità. Inoltre, lavoravo da casa, non comunicavo con le persone, non era molto comodo per me. Mi sono stati prescritti antidepressivi, li ho presi per diversi mesi, ma non ci sono stati effetti. Ho dormito bene, ho cambiato lavoro, ma la temperatura non è andata via, ma è improbabile che ci sia una colpa degli antidepressivi.

Terza storia

Un paio di anni fa, ho iniziato una sorta di auto-sabotaggio: la mia motivazione, la concentrazione dell'attenzione è diminuita drasticamente, è diventato difficile svolgere un lavoro intellettuale, ho iniziato a perdermi e rimanere bloccato nei compiti più semplici, a provare costante ansia, insoddisfazione e desiderio di nascondermi dal mondo intero sotto le coperte. C'era la sensazione che qualsiasi movimento fosse come correre nell'acqua: lento, difficile e, soprattutto, inutile. Poi ho avuto un periodo oggettivamente difficile della mia vita, ma col tempo è diventato chiaro che non si trattava di una normale malinconia situazionale, ma di una sorta di profondo cambiamento interiore. E cercare di rimettersi in sesto / cambiare l'ambiente / trovare nuova ispirazione non funzionerà.

Di tanto in tanto c'erano lacune di buona salute, o anche brevi periodi di euforia irragionevole, ma questo peggiorava le cose: non appena cominciavi a credere che tutto fosse di nuovo in ordine, presto l'oscurità si addensò di nuovo. Per un po 'sono riuscito a nascondere le mie condizioni al lavoro e non ho perso molto in efficienza, ma nel tempo la situazione ha cominciato a sfuggire di mano. Ci furono scoppi di disperazione - una volta ho anche provato a tagliarmi le vene. E sono andato in clinica - da uno psicoterapeuta e psichiatra. Mi è stato diagnosticato un "disturbo bipolare" e, tra gli altri farmaci, è stato prescritto un antidepressivo. Parallelamente, dovevo andare in psicoterapia, ma ho seguito solo poche lezioni..

All'inizio, ho sentito una certa esplosione di energia, che può piuttosto essere spiegata dall'autoipnosi: gli antidepressivi hanno un effetto cumulativo e i miglioramenti non dovrebbero apparire immediatamente. Questa sensazione è passata abbastanza rapidamente - e poi non ho sentito alcun effetto collaterale o progresso evidente. Il problema è che è abbastanza difficile valutare l'effetto dei farmaci, perché non sai come progredisce la malattia e come tutto accadrebbe senza di loro. Anche con i farmaci, è stato dolorosamente difficile per me fare almeno qualcosa di costruttivo, ma forse senza di loro sarei finalmente passato alla modalità divano. In ogni caso, durante l'anno in cui li ho accettati, almeno non sono stato licenziato (ma qui devo anche la pazienza dei datori di lavoro), non sono uscito dalla finestra e sono riuscito addirittura ad iniziare una nuova relazione. Non sperando molto nelle droghe, ho iniziato a migliorare la mia salute in generale: ho impostato il regime quotidiano, ho iniziato a fare sport, ho cambiato la mia dieta (ridotto la quantità di carboidrati veloci).

Dopo un anno di tale lotta, è successa una cosa interessante: improvvisamente mi sono sentito meglio (letteralmente in pochi giorni) e sono tornato al mio stato normale. Forse lo stesso effetto cumulativo ha funzionato o si è verificata una remissione inaspettata (questo accade con la mia diagnosi). E forse uno stile di vita sano mi ha aiutato. Da allora ho vissuto senza antidepressivi per più di un anno e per la maggior parte mi sento bene. Ci sono giorni in cui mi sembra che tutto sia ricominciato, ma finora si tratta di un falso allarme.

Quarta storia

La mia storia è così. A 19 anni ho passato molto stress, dopodiché ho smesso di mangiare. In genere. Il corpo non accettava alcun cibo, era persino difficile versare l'acqua in se stesso. Non aveva niente a che fare con l'anoressia o il mio aspetto. Solo una reazione alla situazione. E in quel momento ero in un altro paese, senza genitori, senza diritto di tornare a casa (a causa del visto). Due settimane dopo, quando non c'era più la forza di uscire di casa, ho dovuto risolvere il problema con l'aiuto di un potente farmaco.

Il dottore mi ha prescritto un farmaco antipsicotico. Una cosa molto potente. Ricordo, l'ho preso, sono svenuto immediatamente per due ore e mi sono svegliato con una fame EEREful. Posso onestamente dire che questo farmaco mi ha salvato allora. Sono diventato una persona molto calma e persino, come mi sembrava, una persona felice. Tutto ciò che feriva e tormentava sembrava essere stato accuratamente eliminato. Erano principalmente interessati al sonno e al cibo. Un'esistenza vegetale così felice.

È stato necessario abbandonare questo farmaco con molta attenzione. Per prima cosa è stato necessario passare a uno più leggero. Quindi, sotto la supervisione di uno psicoterapeuta, allontanati completamente dalle pillole.

Quinta storia

Il mio percorso verso gli antidepressivi è stato spinoso: alcuni anni fa, la mia persona più vicina è morta improvvisamente e ho capito che non stavo affrontando il mio dolore. Sono andato in psicoterapia (anche se prima consideravo tali fenomeni come ciarlatani e molti snob narcisisti) e il mio psicoterapeuta mi ha consigliato di andare anche da uno psichiatra. Lo psichiatra le diagnosticò una depressione clinica e le prescrisse potenti antidepressivi. Ricordo che erano costosi e dovevano essere ordinati separatamente in farmacia: erano stati aspettati per diversi giorni e venduti, ovviamente, solo con prescrizione medica. Lo psichiatra ha detto che nel mio caso il corso dovrebbe durare almeno sei mesi. A proposito, quando prendi antidepressivi, non dovresti bere alcolici. Abbiamo deciso di chiamare una volta al mese e discutere le mie condizioni.

Lo stato è cambiato: ricordo che la prima volta dopo l'inizio dell'assunzione ho potuto dormire venti ore di seguito. Circa un mese dopo ho notato che ho iniziato a reagire a tutto con molta più calma. Poi iniziarono mostruosi problemi alla pelle del viso, che, ovviamente, erano causati proprio dall'assunzione di antidepressivi. Tre mesi dopo, improvvisamente ho cominciato a rendermi conto che non mi sentivo me stesso - invece di gioia o tristezza, ho sperimentato la loro miserabile somiglianza. Gamma emotiva che avevo come uno stuzzicadenti.

Ho pensato un po 'di più e ho capito che una vita del genere non faceva per me, e ho deciso di smettere di prendere le pillole senza consultare uno psichiatra al riguardo. Questo, ovviamente, è irresponsabile, ma immaginavo che avrebbe iniziato a scoraggiarmi e vivere sotto antidepressivi è diventato completamente insopportabile. Sono durato circa cinque mesi con loro e non ho più intenzione di tornare a tali condizioni..

Sesta storia

Cinque anni fa, per la prima volta, ho sentito chiaramente tutte le sindromi di una persistente malinconia: insonnia, perdita di appetito e perdita di interesse per tutto ciò che accadeva intorno. Un paio di sedute con uno psicoterapeuta si sono concluse con una prescrizione di antidepressivi. Ho iniziato a prenderli, ma l'unico cambiamento nella mia vita è stata la comparsa di brevi scoppi di buon umore e la normalizzazione del sonno. Con qualsiasi tentativo di ridurre la dose, tutti i sintomi originali sono tornati. Non ci sono state lamentele sugli effetti collaterali, tuttavia..

Tre mesi dopo, ho rifiutato i servizi di un medico e l'assunzione di pillole e ho deciso di farcela da solo. Ha tagliato tutti i legami con gli sciocchi, con la forza ha iniziato a camminare, fare piccoli viaggi e praticare tutti gli altri attributi di una vita felice. Un paio di mesi dopo, il tempo e la politica di costrizione alla felicità hanno fatto il loro lavoro: il blues apparentemente sfrenato è ancora svanito. Da allora, l'eliminazione costante di tutti gli stimoli esterni mi sembra una misura molto più efficace dell'assunzione di farmaci speciali..