PsyAndNeuro.ru

Dal 1990 gli antidepressivi del gruppo TCA sono sostituiti da antidepressivi del gruppo SSRI. Con relativamente lo stesso livello di efficacia, gli SSRI sono più sicuri dei TCA. Tuttavia, gli SSRI hanno effetti collaterali che possono influenzare il trattamento..

La tollerabilità e gli effetti collaterali sono concetti diversi, ma strettamente correlati. Uno dei motivi principali per interrompere il trattamento con antidepressivi è la gravità dei loro effetti collaterali. Il 43% delle persone con depressione interrompe l'assunzione di antidepressivi a causa degli effetti collaterali. I pazienti che assumono TCA hanno maggiori probabilità di interrompere il trattamento e manifestano più effetti collaterali rispetto ai pazienti che assumono SSRI.

Maggiori informazioni sui principali effetti collaterali:

Sanguinamento

- Si ritiene che gli SSRI influenzino l'emostasi influenzando l'assorbimento della serotonina da parte delle piastrine. Più antidepressivi agiscono sull'assorbimento della serotonina, maggiore è il rischio di sanguinamento. Ciò include gli SSRI e la venlafaxina, l'antidepressivo più serotoninergico del gruppo degli SSRI..

- Gli SSRI aumentano il rischio di sanguinamento gastrointestinale.

- Il rischio di sanguinamento è aumentato dagli SSRI, ma non dai TCA.

- Il rischio di sanguinamento aumenta l'uso simultaneo di SSRI e aspirina, SSRI e farmaci antinfiammatori non steroidei.

Effetti collaterali sul sistema cardiovascolare

- Gli SSRI sono stati inizialmente introdotti come alternativa sicura ai TCA. Recentemente, ci sono prove che gli SSRI hanno effetti collaterali cardiovascolari come l'allungamento dell'intervallo QT, aumentando così il rischio di aritmie ventricolari. Tuttavia, i TCA allungano l'intervallo QT in modo più significativo rispetto agli SSRI. Tra gli SSRI, il citalopram ha l'effetto maggiore sull'intervallo QT..

- Le reazioni collaterali cardiovascolari dei TCA sono più probabili degli SSRI; rischio molto basso di questo tipo di effetti collaterali per mirtazapina; il più alto rischio di ipertensione è per gli SNRI; tra gli SSRI, la venlafaxina ha il rischio più elevato di ipertensione (a un dosaggio di 150 mg / die); un aumento della pressione sanguigna dovuto all'assunzione di SSRI è un evento molto raro.

- Tutti gli antidepressivi, eccetto gli SSRI, aumentano la frequenza cardiaca a riposo e riducono la variabilità della frequenza cardiaca; Questo effetto è più significativo quando si assumono TCA.

Bocca asciutta

La secchezza delle fauci è un effetto collaterale comune dei TCA.

- SSRI, SNRI, bupropione: tutti possono causare secchezza delle fauci; Gli SSRI aumentano il rischio di secchezza delle fauci più degli SSRI; fluvoxamina e vortioxetina non aumentano questo rischio.

Interruzione del tratto digestivo

- La serotonina svolge un ruolo importante nella digestione, soprattutto per quanto riguarda la motilità intestinale.

- La fluoxetina più spesso dei TCA causa disturbi gastrointestinali; la fluoxetina ha maggiori probabilità di causare nausea, vomito, diarrea, perdita di peso, anoressia rispetto ad altri SSRI I TCA hanno meno probabilità di causare nausea, anoressia e perdita di peso rispetto alla fluoxetina, ma hanno maggiori probabilità di causare stitichezza e aumento di peso.

- La venlafaxina ha maggiori probabilità degli SSRI di causare nausea e vomito.

Epatotossicità

- La debolezza degli antidepressivi MAO e TCA è stata considerata la loro epatotossicità. Studi recenti supportano questa nozione e, inoltre, mostrano il rischio di effetti epatotossici nei nuovi antidepressivi.

- Il rischio di epatotossicità è relativamente più alto quando si assumono nefazadone, bupropione, duloxetina, agomelatina; il rischio è relativamente inferiore quando si assumono citalopram, escitalopram, paroxetina, fluvoxamina.

- Nel gruppo TCA, elevata epatotossicità in clomipramina e amitriptilina.

- L'agomelatina ha il rischio più elevato di epatotossicità.

- Milnacipran aumenta il rischio di epatotossicità in modo più significativo rispetto a duloxetina.

- Gli SSRI, rispetto ad altri antidepressivi, aumentano leggermente il rischio di epatotossicità.

Convulsioni

- Il bupropione è considerato il più rischioso per le convulsioni. Ma molto dipende dalla forma di dosaggio. Bupropione IR (rilascio immediato) oltre 450 mg aumenta il rischio di convulsioni di 10 volte. Il bupropione SR (rilascio prolungato) fino a 300 mg aumenta il rischio di convulsioni solo dello 0,01-0,03%. Lo stesso leggero aumento si osserva con gli SSRI..

- I TCA hanno un potenziale epilettogeno più elevato del bupropione, pertanto gli antidepressivi di questo gruppo sono controindicati nei pazienti con predisposizione alle convulsioni.

- La ricerca attuale rende difficile comprendere il rischio di convulsioni. Nuove prove suggeriscono che tutti gli antidepressivi sembrano aumentare il rischio di convulsioni.

- Gli antidepressivi più rischiosi: trazodone, lofepramina, venlafaxina. Nel gruppo SSRI, il rischio più alto è con paroxetina e citalopram, il più basso è con escitalopram e sertralina..

- Secondo altre fonti, gli SSRI sono più pericolosi dei TCA e il rischio più elevato di convulsioni si verifica durante l'assunzione di sertralina.

- Studi su larga scala, tuttavia, mostrano che le crisi epilettiche maggiori sono più comuni nei pazienti che assumono TCA piuttosto che SSRI.

Suicidio

- La FDA nel 2004 ha obbligato i produttori di farmaci antidepressivi a mettere un avvertimento sulla confezione di un aumento del rischio di suicidio nei bambini e negli adolescenti. La controversia su questa regola è che la stessa malattia trattata con antidepressivi aumenta il rischio di comportamento suicidario. I dati limitati sull'associazione tra uso di antidepressivi e tentativi di suicidio non consentono ancora una conclusione univoca.

- Si osserva un aumento relativo dei rischi suicidari con venlafaxina, escitalopram, imipramina, duloxetina, fluoxetina e paroxetina.

Sicurezza da overdose

- Tra quelle persone che si suicidano, il disturbo mentale più comune è la depressione. Un paziente affetto da depressione su quattro cerca di suicidarsi. Per questo motivo, la sicurezza di dosi più elevate di antidepressivi è molto importante..

- Amoxapina, maprotilina, desipramina hanno il più alto indice di rischio (il numero di morti ogni mille avvelenamenti con antidepressivi). Tutti gli SSRI e gli SSRI hanno un indice di rischio inferiore rispetto ai TCA..

- La percentuale di morti nel numero totale di avvelenamenti con SSRI è inferiore a quella di venlafaxina e mirtazapina.

Disfunzione sessuale

- La disfunzione sessuale nei pazienti con depressione è causata dalla malattia e dai farmaci prescritti per curarla. Tutti gli antidepressivi che interferiscono con il sequestro di serotonina o norepinefrina causano disfunzione sessuale. Non ci sono prove che SSRI e SSRI siano meno efficaci in quest'area rispetto ai TCA..

- Le cause più comuni di disfunzione sessuale sono citalopram, fluoxetina, paroxetina, sertralina e venlafaxina. Imipramina - anche, ma più debole dei cinque antidepressivi denominati.

- Il bupropione ha gli effetti collaterali sessuali più bassi di qualsiasi antidepressivo moderno.

Aumento di peso

- In precedenza si pensava che gli SSRI e gli SSRI contribuissero all'aumento di peso. Tra gli SSRI, il più rischioso a questo proposito è la paroxetina, tra i TCA - l'amitriptilina. Tuttavia, in media, l'aumento di peso con amitriptilina, sertralina e fluoxetina è lo stesso..

- Gli SSRI e gli SSRI possono essere associati alla perdita di peso. Dopo 4 mesi di trattamento, questo effetto scompare e la paroxetina inizia a contribuire a una serie di chili in più.

- L'amitriptilina e la mirtazapina favoriscono l'aumento di peso nei trattamenti a breve e lungo termine.

- L'imipramina e il bupropione promuovono la perdita di peso o un aumento di peso relativamente lento con il trattamento a breve e lungo termine.

- In generale, le ultime prove suggeriscono che l'aumento di peso si verifica in una certa misura con tutti gli antidepressivi.

Iponatriemia, disturbi del sonno, sudorazione

- Le prime segnalazioni di iponatriemia dovuta a farmaci antidepressivi riguardavano i TCA. Ma il rischio di iponatriemia è più alto con gli SSRI che con i TCA..

- Il rischio più elevato nel gruppo SSRI per citalopram ed escitalopram.

- La venlafaxina ha lo stesso rischio degli SSRI o superiore.

- Il rischio di iponatriemia con antidepressivi è aumentato nei pazienti più anziani e in caso di uso concomitante di diuretici.

- L'effetto degli antidepressivi sul sonno può variare notevolmente. La durata del sonno può essere ridotta o estesa..

- La venlafaxina riduce il sonno REM ed è quindi indicata per il trattamento della narcolessia.

- Molti TCA hanno effetti sedativi molto forti.

- Il bupropione può causare insonnia.

- L'aumento della sudorazione si verifica durante l'assunzione di TCA, SSRI e SSRI.

- La sudorazione si verifica nel 10% dei pazienti che assumono SSRI, venlafaxina, TCA.

Mortalità

- Gli antidepressivi aumentano la mortalità. Ci sono prove che gli antidepressivi aumentano il rischio di morte per infarto e ictus. D'altra parte, l'effetto sulle piastrine può avere un effetto positivo sulla salute del sistema cardiovascolare..

- La valutazione dell'effetto degli antidepressivi sul rischio di morte è difficile per diversi motivi, incluso perché la depressione, a qualsiasi gravità, ha dimostrato di ridurre l'aspettativa di vita.

Un grave problema con l'uso degli IMAO era il rischio di crisi ipertensive. Per evitarlo, i pazienti dovevano cambiare in modo significativo la loro dieta, escludendo gli alimenti contenenti tiramina..

L'introduzione dei TCA ha alleviato il problema della crisi ipertensiva mortale, ma i TCA hanno aumentato i rischi di cardio e neurotossicità.

Gli SSRI e gli SSRI non minacciano una crisi ipertensiva, ma sono più spesso associati a sanguinamento e iponatriemia rispetto ai TCA.

Per quanto riguarda la sicurezza del sovradosaggio, gli SSRI sono migliori dei TCA. Inoltre, il TCA perde in termini di indicatori come la tolleranza e la frequenza di interruzione prematura del trattamento..

Gli SSRI e gli SSRI non possono essere considerati farmaci assolutamente sicuri per il sistema cardiovascolare. Il beneficio degli SSRI in termini di rischio di convulsioni non può essere considerato dimostrato.

La disfunzione sessuale si verifica più spesso con gli SSRI che con gli SSRI e più spesso con gli SSRI che con i TCA.

È interessante notare che un modello notevole è emerso quando gli studi sono stati condotti in gruppi di controllo placebo. Negli studi sulla sicurezza degli SSRI, ci sono stati meno effetti collaterali nel gruppo di controllo. Negli studi che hanno testato la sicurezza dei TCA, i gruppi di controllo in cui ai partecipanti è stato somministrato un placebo hanno avuto più effetti collaterali. Apparentemente, ciò è dovuto all'effetto Golem, il fenomeno di una profezia che si autoavvera. Laddove gli scienziati erano convinti dei benefici degli SSRI, gli studi anche nella fase di raccolta dei dati sull'azione del placebo si sono espressi a favore degli SSRI.

I dati sugli effetti collaterali degli antidepressivi sono sistematizzati e aggiornati nel database di neuropsicofarmacologia, realizzato nell'ambito del progetto "Psichiatria e Neuroscienze". Vai al database: http://psyandneuro.ru/neuropsychopharmacology/

Autore della traduzione: Filippov D.S..

Fonte: Wang SM, Han C, Bahk WM, Lee SJ, Patkar AA, Masand PS, Pae CU. Affrontare gli effetti collaterali dei farmaci antidepressivi contemporanei: una revisione completa. Chonnam Med J. 2018 maggio; 54 (2): 101-112.

Antidepressivi: effetti collaterali dei farmaci e loro meccanismo d'azione

È noto da tempo che gli antidepressivi sono tutt'altro che sicuri. La depressione è ancora trattata per tentativi ed errori, e sono i pazienti che pagano il prezzo per il progresso della scienza. Come spesso accade con i farmaci, molto dipende dalla sensibilità individuale del paziente..

Per alcune persone, alcuni tipi di antidepressivi causano gravi effetti collaterali, mentre per altri questi farmaci sono quasi completamente innocui. Peggio ancora, gli antidepressivi non solo non riescono a curare la depressione, ma la peggiorano.

Gli scienziati hanno studiato bene vari antidepressivi. Gli effetti collaterali, secondo le statistiche, si verificano in circa il 40% delle persone che assumono questo tipo di farmaco. I due più spiacevoli di loro - aumento di peso e disturbo della libido - sono difficili da sperimentare per le persone e spesso servono come motivo per rifiutare il trattamento..

Altri effetti collaterali negativi comuni degli antidepressivi includono:

  • stitichezza o diarrea;
  • nausea;
  • bocca asciutta;
  • debolezza muscolare;
  • tremore degli arti;
  • mal di testa;
  • sonnolenza diurna.

Il meccanismo d'azione sul corpo

Si pensa generalmente che gli antidepressivi agiscano aumentando i livelli nel cervello di un gruppo speciale di sostanze chimiche chiamate neurotrasmettitori. Secondo la scienza moderna, la depressione è causata proprio dalla mancanza di queste sostanze. Diversi neurotrasmettitori, come la serotonina e la norepinefrina, possono migliorare lo stato emotivo di una persona, sebbene questo processo non sia ancora completamente compreso. Livelli aumentati di neutrotrasmettitori possono anche impedire ai segnali del dolore di raggiungere il cervello. Pertanto, alcuni antidepressivi sono antidolorifici abbastanza efficaci..

Non aiuta come essere

Per la depressione, il medico può prescrivere prima il dosaggio più basso possibile. Di solito, l'effetto benefico dei farmaci si avverte due o tre settimane dopo l'inizio del farmaco. È importante non interrompere l'assunzione di antidepressivi, anche se il paziente non sta ancora ricevendo sollievo; per ogni persona la propria soglia "antidepressiva".

Ma se, dopo aver usato i farmaci per quattro settimane, la condizione non migliora, si consiglia di contattare il medico. Suggerirà di aumentare la dose o di provare farmaci alternativi. Il corso del trattamento di solito dura circa sei mesi, anche se se la depressione è cronica, può durare fino a due anni.

Non tutti i pazienti traggono beneficio dagli antidepressivi. Secondo il professore dell'Università di Groningen V. Nolen, affinché ci sia un caso di una vera cura, devono essere trattati sette pazienti.

Mentre i giusti antidepressivi possono spesso ridurre i sintomi della depressione, non influenzano le cause alla base della depressione. Pertanto, vengono solitamente utilizzati in combinazione con la terapia per trattare la depressione grave o altre condizioni causate dal disagio emotivo..

Dovrei comprare farmaci economici?

I farmaci più economici per la depressione sono gli antidepressivi triciclici (p. Es., Amitriptilina). Questo è il tipo più antico di antidepressivi, per loro è stata accumulata una buona base pratica e il loro effetto sul corpo è stato più o meno studiato. Tuttavia, gli antidepressivi triciclici sono prescritti raramente a causa dell'abbondanza di effetti collaterali sul corpo, di solito se la persona con depressione grave non risponde ad altri tipi di farmaci o per trattare altre condizioni, come il disturbo bipolare.

Gli effetti collaterali possono includere:

  • stipsi;
  • nausea;
  • debolezza muscolare;
  • edema, ecc..

Se si verifica uno di questi effetti negativi dei farmaci, non è necessario rinunciare del tutto agli antidepressivi. Gli effetti collaterali derivano da un farmaco specifico, ma da un altro farmaco potrebbero non esserlo. È importante, sotto la supervisione di un medico, scegliere la giusta opzione di trattamento..

Effetti collaterali degli antidepressivi: come affrontarli

La ragione del gran numero di effetti collaterali derivanti dall'assunzione di antidepressivi è dovuta al fatto che i medici stessi hanno ancora poca comprensione di come esattamente gli antidepressivi e la depressione stessa influenzino il cervello. Il trattamento con antidepressivi può talvolta essere paragonato a sparare a un passero con un cannone, soprattutto se il paziente ha una depressione da lieve a moderata. L'esposizione prolungata a un sistema incredibilmente complesso e ben bilanciato di potenti sostanze chimiche porterà inevitabilmente a effetti collaterali di varia gravità. Gli effetti collaterali degli antidepressivi sono generalmente piuttosto lievi e tendono a diminuire man mano che il trattamento continua mentre il corpo si abitua agli effetti del farmaco.

Con effetti collaterali minimi

Il tipo più comune di antidepressivo sono gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. Il motivo è che causano il minor numero di effetti collaterali. Inoltre, il loro sovradosaggio molto raramente porta a gravi conseguenze..

Questi includono farmaci con sostanze attive:

  • fluoxetina (Prozac, Fontex, Sarafem);
  • paroxetina (Reksetin, Aropax);
  • citalopram (Tsipramil, Sepram, Tsitagexal);
  • escitalopram (Selectra, Lexapro);
  • sertralina (Zoloft, Surlift, Asentra);
  • fluvoxamina (Fevarin, Luvox, Deprevox).

Un altro gruppo di antidepressivi che sono ben tollerati dai pazienti sono gli inibitori selettivi della ricaptazione della noradrenalina e della dopamina. Finora, gli scienziati conoscono solo una sostanza attiva in questo gruppo: bupropione (farmaci: Wellbutrin, Zyban).

La frequenza e la gravità degli effetti collaterali degli antidepressivi dipendono dalla sensibilità individuale del paziente: uno e lo stesso farmaco può essere estremamente difficile per uno, mentre l'altro non causa alcun problema. Molti effetti collaterali scompaiono dopo la prima settimana di trattamento, mentre altri possono costringere il medico a prescrivere un altro farmaco.

Possibili effetti collaterali durante l'assunzione di antidepressivi possono includere quanto segue:

  • Sonnolenza.
  • Nausea.
  • Bocca asciutta.
  • Insonnia.
  • Ansia, eccitazione, preoccupazione.
  • Disturbi gastrointestinali, costipazione o diarrea.
  • Vertigini.
  • Diminuzione della libido.
  • Mal di testa.
  • Visione offuscata.

Nausea

È una conseguenza diretta dell'inizio del farmaco e quando il corpo del paziente si abitua all'antidepressivo, scompare da solo.

Se la condizione è scomoda, puoi utilizzare i seguenti metodi:

  • Prendi l'antidepressivo a stomaco pieno e mangia meno ma più spesso del solito.
  • Bevi molti liquidi, ma cerca di evitare le bevande gassate.

Se nessuno dei precedenti aiuta ed è costantemente nauseabondo, puoi provare a prendere qualsiasi farmaco che allevia la nausea (qui devi consultare un medico).

Aumento di peso

L'aumento di peso durante l'assunzione di antidepressivi può verificarsi per una serie di motivi. Potrebbe trattarsi di ritenzione di liquidi, inattività fisica o buon appetito se l'antidepressivo inizia a funzionare.

Se il paziente è preoccupato per l'aumento di peso, è possibile adottare le seguenti misure:

  • Mangia meno dolci (questo include anche bevande con un alto contenuto di zucchero).
  • È preferibile mangiare cibi ipocalorici, come frutta e verdura, cercando di evitare cibi con grassi saturi.
  • Si consiglia di tenere un diario alimentare in cui registrare la quantità e la composizione del cibo consumato..

L'esercizio fisico è consigliato quando possibile, per quanto lo permette la depressione - anche 10 minuti al giorno ti aiuteranno a sentirti meglio.

Stanchezza, sonnolenza

Il più delle volte si verifica nella prima settimana dopo la prescrizione del farmaco.

Puoi affrontarlo usando le seguenti tecniche:

  • Metti da parte del tempo per dormire a metà giornata.
  • Aumenta l'attività fisica, come camminare.
  • Prendi un antidepressivo di notte.
  • Si raccomanda di astenersi dal guidare un'auto o svolgere lavori che richiedono maggiore concentrazione.

Insonnia

Per l'insonnia, puoi provare quanto segue:

  • Prendi un antidepressivo al mattino.
  • Evita i cibi contenenti caffeina, soprattutto di notte.
  • Si consiglia di aumentare l'attività fisica, ma posticipare l'orario dell'esercizio o della camminata / corsa di qualche ora prima di coricarsi.

Se l'insonnia persiste, puoi chiedere al tuo medico di ridurre la dose, prescriverti un sedativo o un sonnifero..

Bocca asciutta

Un effetto indesiderato comune durante l'assunzione di antidepressivi. Puoi combatterlo nei seguenti modi:

  • Bere acqua frequentemente o succhiare cubetti di ghiaccio.
  • Evitare cibi che causano disidratazione, come bevande contenenti caffeina, alcol, fumo.
  • Prova a respirare attraverso il naso, non attraverso la bocca.
  • Lavati i denti almeno due volte al giorno e vai regolarmente dal dentista: la bocca secca può causare buchi.
  • Usa uno spray idratante per la bocca.

Stipsi

Succede che gli antidepressivi interrompano il normale funzionamento del tubo digerente e causano stitichezza..

Per alleviare questa condizione, puoi provare i seguenti metodi:

  • Bere molta acqua.
  • Mangia cibi ricchi di fibre, come frutta e verdura fresca, crusca, pane integrale.
  • Consuma integratori contenenti fibre alimentari.
  • Aumenta l'attività fisica.

Vita sessuale

Gli antidepressivi influenzano negativamente la vita sessuale di una persona: provocano una diminuzione del desiderio e rendono difficile raggiungere l'orgasmo. Altri possono causare problemi nell'ottenere o mantenere un'erezione.

Se il paziente è in una relazione sessuale costante, si consiglia di pianificare l'attività sessuale in base all'ora di assunzione del farmaco, spostandola di tempo prima di assumere la dose.

Puoi anche consultare il tuo partner e aumentare il tempo dei preliminari prima dell'inizio effettivo del rapporto..

Infine, puoi semplicemente chiedere al tuo medico di prescriverti un farmaco diverso..

Antidepressivi: effetti collaterali

I timolettici (antidepressivi) sono medicinali usati per trattare l'ansia e la depressione. Gli antidepressivi sono associati ad effetti sedativi, stimolanti o equilibrati. Gli antidepressivi sono classificati:

  • Dal meccanismo d'azione.
  • Per effetto predominante.
  • Dalla gravità dell'effetto.

Gli antidepressivi senza effetti collaterali sono i farmaci del futuro e gli attuali farmaci per la depressione hanno caratteristiche diverse in termini di effetti collaterali. Il trattamento antidepressivo deve essere iniziato solo come indicato dal medico. Nell'ospedale Yusupov, ai pazienti con depressione verrà fornita assistenza qualificata, qui sarà possibile sottoporsi a un esame completo, ricevere consulti da medici di diversi profili, sottoporsi a cure ambulatoriali o ospedaliere. Il medico selezionerà l'antidepressivo più sicuro per il paziente, calcolerà la dose del farmaco, la durata del corso del trattamento. Durante l'intera terapia, il medico consiglierà il paziente.

Con il loro meccanismo d'azione, gli antidepressivi funzionano a livello di trasmissione sinaptica tra i neuroni nel cervello, contribuendo ad aumentare il livello dei neurotrasmettitori liberi nella fessura sinaptica. Antidepressivi per meccanismo d'azione:

  • Inibitori della ricaptazione dei neurotrasmettitori, che impediscono l'assorbimento dei neurotrasmettitori dalla fessura sinaptica da parte della membrana presinaptica (SIRS, inibitori selettivi della ricaptazione della noradrenalina, antidepressivi triciclici, inibitori della ricaptazione della dopamina).
  • Inibitori delle MAO (monoamino ossidasi) che impediscono la distruzione dei neurotrasmettitori nella fessura sinaptica (reversibile, irreversibile).

A seconda dell'effetto predominante, gli antidepressivi sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  • Stimolanti antidepressivi.
  • Antidepressivi sedativi.
  • Antidepressivi bilanciati.

Gli antidepressivi possono essere "piccoli" o "grandi" in termini di gravità dell'effetto. I "maggiori" sono indicati durante una forma profonda e grave di depressione, gli antidepressivi "minori" sono indicati durante la depressione da moderata a lieve.

Perché le droghe sono pericolose?

L'assunzione incontrollata di farmaci può portare a gravi conseguenze. Ci sono alcune caratteristiche del trattamento antidepressivo. Nelle prime settimane di terapia, i farmaci possono aumentare l'ansia, compaiono sintomi di depressione e pensieri suicidi. Il paziente deve essere sotto la supervisione di un medico per evitare tentativi di suicidio. Non è possibile interrompere l'assunzione del farmaco immediatamente dopo la scomparsa dei sintomi di un disturbo mentale - la terapia deve essere continuata per diversi mesi come indicato dal medico. L'antidepressivo viene interrotto dopo una graduale riduzione della dose per evitare lo sviluppo di una sindrome da astinenza o una ricaduta della malattia.

Danno e beneficio

Gli antidepressivi, i benefici e i danni dei farmaci sono ancora oggetto di ricerca, secondo le statistiche, sono più spesso utilizzati negli Stati Uniti e in Canada. I farmaci alleviano bene i sintomi della depressione, ripristinano l'equilibrio mentale. Allo stesso tempo, ci sono un gran numero di effetti collaterali che un paziente può sperimentare durante la terapia antidepressiva. Un lieve effetto collaterale che è spesso menzionato nelle istruzioni del farmaco è l'aumento di peso. In una certa proporzione di pazienti, l'assunzione di antidepressivi può causare attacchi di aggressività, aumento dei sintomi di uno stato depressivo, tentativi di suicidio.

Un effetto collaterale della terapia può essere lo sviluppo di nevrosi, squilibrio ormonale, interruzione del sistema cardiovascolare, disfunzione dell'area genitale, reazione allergica, interruzione del sistema nervoso autonomo e centrale, complicazioni dal sistema ematopoietico e digestivo. Spesso, gli effetti collaterali si sviluppano nelle prime due settimane di terapia, quindi i sintomi diminuiscono gradualmente. In alcuni casi, i sintomi della depressione iniziano ad aumentare, la dose del farmaco viene ridotta o il farmaco viene annullato. Gli antidepressivi aiutano un paziente ad affrontare una condizione grave, a vivere una vita piena. Sono di grande importanza nello sviluppo della depressione in una donna incinta o dopo il parto, spesso la depressione postpartum causa il suicidio materno.

Gli antidepressivi devono essere usati con cautela durante la gravidanza e l'allattamento. Gli studi hanno dimostrato che i farmaci per la depressione interferiscono con lo sviluppo intrauterino del feto e possono portare all'aborto spontaneo. Se trattati con farmaci SSRI, può svilupparsi una reazione neurotossica, sanguinamento. Il medico seleziona l'antidepressivo e calcola la dose del farmaco, il trattamento dovrebbe essere sotto la supervisione di uno specialista. Gli antidepressivi non sono usati per trattare i bambini piccoli (sotto i 6 anni di età) a causa della possibilità di sviluppare gravi complicazioni.

I farmaci SSRI sono dannosi?

I farmaci SSRI differiscono dagli altri farmaci per lo sviluppo più raro di effetti collaterali, sono facilmente tollerati dai pazienti. I farmaci di questo gruppo sono raccomandati per la pratica medica generale, sono prescritti non solo in ambito ospedaliero, ma anche in regime ambulatoriale. Spesso vengono prescritti a pazienti con controindicazioni all'assunzione di antidepressivi triciclici. Gli SSRI sono più spesso prescritti, usati nel trattamento di vari disturbi mentali, fobia sociale, nevrosi d'ansia, depressione maggiore, bulimia, sindrome da tensione premestruale.

Conseguenze dell'assunzione con altri farmaci

Non assumere contemporaneamente antidepressivi MAO e antidepressivi triciclici, farmaci SSRI. L'assunzione di antidepressivi è consentita dopo l'interruzione del farmaco del gruppo MAO in 2-3 settimane. Non assumere farmaci contenenti erba di San Giovanni, sali di litio. Una dose elevata di un antidepressivo può causare gravi effetti collaterali e può essere fatale. L'assunzione di farmaci SSRI con anticoagulanti, aspirina, FANS, agenti antipiastrinici può portare allo sviluppo di sanguinamento intestinale. Non assumere antidepressivi con alcol, sonniferi: l'effetto deprimente sul sistema nervoso centrale aumenta e si sviluppano gravi effetti collaterali.

Effetti collaterali degli antidepressivi MAO

Gli effetti collaterali dei farmaci del gruppo MAO possono essere lievi (secchezza delle fauci, costipazione, insonnia, mal di testa) e gravi (infiammazione del fegato, convulsioni, ictus, infarto). La combinazione di inibitori della monoamino ossidasi con l'erba di San Giovanni può influenzare un aumento persistente della pressione sanguigna.

Dovresti bere antidepressivi?

Se vale la pena prendere antidepressivi è deciso da uno psicoterapeuta o da un neurologo. L'automedicazione può causare danni irreparabili alla salute. Dovresti consultare regolarmente il tuo medico se ti vengono prescritti farmaci antidepressivi a lungo termine. Le conseguenze dell'assunzione incontrollata di antidepressivi possono essere disastrose. Un neurologo dell'ospedale Yusupov ti aiuterà a scegliere un farmaco in base alla gravità della malattia, alla causa del disturbo e alle condizioni di salute del paziente. L'ospedale ha tutte le condizioni per una comoda permanenza in ospedale; è in funzione un centro di riabilitazione. Puoi fissare un appuntamento chiamando l'ospedale.

Il dottore ha prescritto degli antidepressivi. Sei a rischio di effetti collaterali?

Trattamento della depressione: non devi stare male

David Burns psichiatra americano, M.D.

Ci sono molti miti sul trattamento della depressione e degli antidepressivi. Ne abbiamo già dissipati alcuni rispondendo alle domande più comuni sugli antidepressivi. Ma cosa succede se sei preoccupato per i loro effetti collaterali? Per questo caso, il dottor David Burns offre un ammonimento e alcuni consigli pratici..

Tutti i farmaci prescritti per la depressione, l'ansia e altre malattie mentali possono causare effetti collaterali. Ad esempio, l'uso di farmaci di vecchia generazione (amitriptilina) a volte accompagna secchezza delle fauci, sonnolenza, vertigini, aumento di peso, ecc. con il raggiungimento dell'orgasmo.

Tuttavia, è utile considerare che i pazienti che assumono solo farmaci placebo durante i loro studi tendono a segnalare numerosi effetti collaterali. È perché pensano di prendere la vera medicina..

La donna che aveva paura di prendere antidepressivi

Permettetemi di darvi un esempio particolarmente eclatante di come a volte la mente può interpretarci. Una volta ho curato un insegnante per la depressione. Non ha risposto alla psicoterapia e ho sospettato che potesse trarre beneficio da un antidepressivo chiamato tranilcipromina..

Tuttavia, era un po 'testarda e aveva molta paura di prendere qualsiasi medicinale. Ho spiegato che avevo in programma di prescrivere un dosaggio basso e che, nella mia esperienza, la maggior parte dei pazienti non era disturbata dagli effetti collaterali, soprattutto se il dosaggio era basso. Ma i miei sforzi sono stati vani: ha insistito sul fatto che gli effetti collaterali del farmaco sarebbero stati insopportabili e ha rifiutato di accettare la mia prescrizione.

Le ho chiesto se le sarebbe piaciuto partecipare a un piccolo esperimento per scoprirlo con certezza. Ho detto che le avrei dato una scorta di pillole di due settimane in 14 buste. Ogni busta sarà contrassegnata con la data e il giorno della settimana in cui il medicinale deve essere assunto. Ho spiegato che alcune buste conterranno placebo. Metà delle compresse sarà gialla e metà sarà rossa, ma la paziente non saprà se sta assumendo il vero medicinale o un placebo..

Ho chiesto al paziente di completare la lista di controllo degli effetti collaterali e di registrare la data ogni giorno. Ho spiegato che l'esperimento ci avrebbe aiutato a capire se questo o quell'effetto collaterale sarebbe dovuto al vero farmaco o all'effetto placebo. Con riluttanza, ha accettato, ma ha insistito sul fatto che il suo corpo era estremamente sensibile ai farmaci e che l'esperimento avrebbe semplicemente dimostrato quanto mi sbagliavo..

Effetti collaterali dell'antidepressivo: un gioco della mente?

Subito dopo aver iniziato a prendere le pillole, ha iniziato a chiamarmi quasi ogni giorno e a riferire sintomi allarmanti, specialmente nei giorni in cui prendeva le pillole gialle. Ha detto che questo effetto si estendeva anche ai giorni in cui beveva le pillole rosse. Ho spiegato che gli effetti collaterali sarebbero diminuiti nel tempo e ti ho consigliato di continuare a prendere le pillole..

Domenica sera, ha lasciato un messaggio sulla mia segreteria telefonica che la situazione era diventata urgente: gli effetti collaterali non sono andati via ed erano così gravi che non poteva più esistere normalmente. Si sentiva stordita, confusa e stanca. La mia bocca era così secca come se fosse stata imbottita di ovatta. Barcollò, cercando di camminare, e riuscì a malapena ad alzarsi dal letto. Soffriva di forti mal di testa. Disse che non avrebbe preso più pillole e voleva sapere perché l'avevo condannata a soffrire così tanto..

Mi sono scusato, le ho detto di smettere immediatamente di prendere i suoi farmaci e le ho fissato un appuntamento per lunedì mattina. Poi la rassicurò che nessuno di questi sintomi rappresentava una minaccia per la vita, sebbene il corpo fosse ovviamente sotto forte stress. La mattina dopo ho spiegato che tutte le pillole che aveva preso erano placebo prese dal farmacista dell'ospedale.

Questa informazione impressionò così tanto la paziente che le lacrime iniziarono a scorrere lungo le sue guance. Ha ammesso che non avrebbe mai creduto che la sua mente potesse avere un effetto così potente sul corpo. Era assolutamente convinta che gli effetti collaterali fossero reali. Quindi ha iniziato a prendere il farmaco consigliato in piccole quantità e nel corso dei prossimi mesi o due il suo umore è migliorato in modo significativo. Ha anche iniziato a lavorare molto duramente in terapia e da sola tra le sessioni. E non ha più segnalato alcun effetto collaterale dei farmaci.

Non intendo dire che tutti gli effetti collaterali derivino dai giochi della mente. Nella maggior parte dei casi, sono ancora abbastanza reali e la maggior parte dei miei pazienti riferisce sintomi abbastanza simili..

Come superare gli effetti collaterali degli antidepressivi

La tendenza agli effetti collaterali e la loro gravità dipendono solitamente dal dosaggio del farmaco: se si inizia con una piccola quantità e la si aumenta gradualmente, saranno minimi. Se tu e il tuo medico lavorate insieme, potete trovare un farmaco che avrà un effetto benefico sul vostro umore senza effetti collaterali inutili..

Supponi di prendere fluoxetina (Prozac) per la depressione. Le complicazioni comuni includono insonnia, aumento dell'ansia e problemi sessuali. Diamo un'occhiata a come il tuo medico può affrontare questi sintomi..

  1. Se il Prozac ti causa ansia e disturbi del sonno, il medico può aggiungere una piccola quantità di un secondo farmaco, che è più sedativo, da prendere prima di andare a letto. Ad esempio, in questi casi vengono spesso prescritti da 50 a 100 mg di trazodone (Desirel). Questo approccio è abbastanza efficace perché il trazodone differisce dalla maggior parte dei farmaci per l'insonnia in quanto non crea dipendenza..

Tuttavia, l'eccessiva stimolazione può anche essere affrontata abbassando il dosaggio di Prozac o assumendolo all'inizio della giornata. Allora, forse, non sarà necessario prendere il secondo farmaco. Tieni anche presente che l'eccitabilità eccessiva da "Prozac" di solito si verifica con l'assunzione iniziale e dopo una o due settimane può andare via da sola.

  1. Il Prozac può causare maggiore ansia o eccitazione, specialmente se assunto per la prima volta. Il medico potrebbe voler aggiungere un farmaco a base di benzodiazepine (un tipo di lieve tranquillante) come clonazepam (Klonopin) o alprazolam (Xanax) per aiutarti a gestire il tuo nervosismo. Tuttavia, le benzodiazepine possono creare dipendenza se assunte ogni giorno per più di tre settimane e l'ansia di solito può essere gestita senza l'aggiunta di questi farmaci..

In questi casi, spesso aiuta a ridurre il dosaggio di Prozac. L'efficacia degli antidepressivi SSRI come il Prozac non sembra essere dose dipendente, quindi non ci sono buone ragioni per prenderlo in quantità che causano un disagio eccessivo.

  1. Dopo diverse settimane o mesi di assunzione di Prozac, alcuni pazienti possono sperimentare una seconda ondata di nervosismo o ansia. A volte questo tipo di eccitazione è chiamato acatisia, una sindrome in cui le braccia e le gambe diventano così irrequiete che semplicemente non puoi stare fermo..

Questi effetti collaterali altamente spiacevoli sono abbastanza comuni con gli antipsicotici, che sono usati per trattare la schizofrenia, ma sono molto meno comuni con gli antidepressivi. Tuttavia, il Prozac viene escreto molto lentamente dal corpo, in modo che possa accumularsi nel sangue durante le prime cinque settimane di assunzione. Mentre il dosaggio originariamente prescritto di Prozac, come 20 o 40 mg al giorno, può essere giusto per te, dopo un mese potrebbe essere troppo alto. Una forte riduzione del dosaggio può ridurre in modo significativo gli effetti collaterali, mentre non riduce affatto l'efficacia dell'antidepressivo..

  1. Circa il 40% degli uomini e delle donne che assumono Prozac (come altri antidepressivi SSRI) sperimenta problemi sessuali, inclusa una perdita di interesse per il sesso e difficoltà a raggiungere l'orgasmo. Il medico può aggiungere uno dei numerosi farmaci (bupropione, buspirone, yoquinbin o amantadina) che sono attualmente utilizzati per trattare questi effetti collaterali.

Ancora una volta, dovrebbero essere valutati i potenziali benefici di questi farmaci rispetto ai loro svantaggi e dovrebbero essere prese in considerazione strategie alternative. Difficilmente dovevo tenere un paziente su un farmaco SSRI a tempo indeterminato, quindi la maggior parte dei pazienti ha deciso di tollerare questo fenomeno indesiderabile, sapendo che il problema era temporaneo. Se gli SSRI provocano un miglioramento significativo dell'umore e non hanno altri effetti collaterali, perdere interesse per il sesso per diversi mesi sembra un prezzo accettabile da pagare. Ma, ovviamente, questa è una domanda soggettiva e dovrai prendere la tua decisione dopo aver discusso di tutto con il tuo medico..

Personalmente, non consiglierei la terapia di combinazione per la maggior parte dei pazienti che assumono antidepressivi. Utilizzando più farmaci contemporaneamente, aumenti il ​​rischio di pericolose interazioni farmacologiche. Inoltre, farmaci aggiuntivi possono causare nuovi effetti collaterali. Nella maggior parte dei casi, se tu e il tuo medico lavorate insieme e usate il buon senso, non dovrete affrontare gli effetti collaterali degli antidepressivi con farmaci aggiuntivi..

Cosa devi sapere se ti vengono prescritti antidepressivi e come sbarazzarti degli effetti collaterali

Gli antidepressivi, nonostante il nome, sono usati non solo per la depressione, le indicazioni per il loro uso includono una varietà di disturbi d'ansia, ossessioni, sintomi vegetativi, attacchi di panico, disturbi del sonno, disturbi somatoformi, disturbi del dolore cronico, sindrome premestruale e una serie di altre condizioni. e l'efficacia degli antidepressivi non dipende dalla presenza o dall'assenza di sintomi depressivi. La psichiatra Natalya Korchagina parla di ciò che devi sapere se ti vengono prescritti antidepressivi e come sbarazzarti degli effetti collaterali.

Prima cosa da sapere: gli antidepressivi non hanno effetto subito.

L'inizio dell'effetto si verifica dopo una o due settimane, mentre i sintomi possono migliorare leggermente. Un miglioramento più pronunciato può diventare evidente entro la 4a o 6a settimana e in alcune condizioni entro l'8a settimana. Non scoraggiarti dal fatto che la condizione non migliora nei primi giorni. La seconda cosa da sapere: gli effetti collaterali sono più pronunciati nei primi giorni di ricovero e in molti casi diventano più facili nel tempo e spesso scompaiono completamente. Terzo: per consolidare l'effetto e ridurre il rischio di ricaduta, è consigliabile assumere il farmaco per lungo tempo, spesso - almeno un anno, in alcuni casi diversi anni.

Pertanto, il compito congiunto del medico e del paziente è selezionare un farmaco che dia il miglior effetto possibile con un minimo di effetti collaterali. Per fare ciò, potrebbe essere necessario cambiare diversi farmaci, sebbene sia possibile che il primo schema funzioni immediatamente..

La frequenza e la gravità degli effetti collaterali dipendono dal farmaco e dalla sensibilità individuale.

Effetti collaterali più comuni

  • Insonnia
  • Sonnolenza
  • Maggiore ansia
  • Nausea e / o vomito
  • Diarrea
  • Problemi sessuali: eiaculazione ritardata negli uomini, anorgasmia nelle donne, diminuzione della libido in entrambi i sessi
  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Perdita o aumento di peso
  • Altri effetti collaterali sono estremamente rari.

La frequenza e la gravità degli effetti collaterali possono essere ridotte iniziando il farmaco alla dose più bassa e aumentando gradualmente il dosaggio a quello richiesto. In questo caso, bisogna capire che anche l'inizio dell'effetto sarà ritardato.

Spesso gli effetti collaterali possono essere corretti con altri farmaci; altri (la maggior parte) effetti collaterali scompaiono nel tempo. Quando la dose viene aumentata, il che è necessario in caso di effetto insufficiente, alcuni degli effetti collaterali possono temporaneamente peggiorare.

Nei bambini, negli adolescenti e in quelli di età inferiore ai 25 anni, gli antidepressivi possono aumentare la tendenza al suicidio. Se hai pensieri che la vita non è interessante, non sei interessato a nulla, andrà meglio senza di te, o tu stesso noti che hai iniziato a cambiare il semaforo al semaforo rosso, cammini sotto le macchine o spesso avvicinati alla finestra e guarda in basso - contatta il tuo dal medico il prima possibile.

Alcuni farmaci possono anche causare stitichezza, secchezza delle fauci, tachicardia, diminuzione della pressione e reazioni ortostatiche (vertigini e oscuramento degli occhi quando ci si alza improvvisamente).

Cosa puoi fare da solo se hai effetti collaterali dall'assunzione di antidepressivi

Bocca asciutta:

  • Bere spesso piccole quantità di acqua
  • Succhia i pezzi di ghiaccio
  • Lecca lecca o gomme senza zucchero
  • Evita alcol e caffeina
  • Smettere di fumare
  • Usa sostituti della saliva (in Europa puoi acquistare speciali gel per la bocca secca, ad esempio, il gel idratante Biotene Oral Balance Dry Mouth Relief).

Stipsi:

  • Attività fisica regolare
  • Mangia più fibre (25-30 grammi al giorno - 9 porzioni di frutta e verdura)
  • Se non puoi mangiare tante fibre, usa integratori di fibre (crusca, psillio, metilcellulosa)
  • Bere più acqua (6-8 bicchieri al giorno)
  • Usa i lassativi

Nausea e vomito:

  • Mangia più spesso in piccole porzioni
  • Evita cibi piccanti, grassi e zuccherini
  • Bere più acqua (6-8 bicchieri al giorno)
  • Evita aromi forti (tabacco, profumo, cibo)
  • Evita l'alcol
  • Se necessario, è possibile utilizzare farmaci antiemetici a piccole dosi (come consigliato da un medico)

Nella maggior parte dei casi, questo effetto collaterale scompare entro un paio di settimane, ma se persiste, potrebbe essere necessario un cambiamento nella terapia..

Sonnolenza:

  • Prendi il farmaco prima di andare a letto
  • Evita di guidare e di svolgere attività che richiedono cautela se è presente sonnolenza
  • Evita l'alcol e altri farmaci che provocano sonnolenza
  • Tazza di caffè al mattino

In molti casi la sonnolenza scompare dopo una o due settimane, in alcuni casi il medico può consigliare l'uso di farmaci che riducono la sonnolenza o cambiano il farmaco.

Insonnia:

  • Prendi il farmaco al mattino
  • Dai la preferenza alle attività tranquille la sera
  • Osserva le regole dell'igiene del sonno, puoi leggere su questo, ad esempio, qui.
  • Non utilizzare stimolanti diverse ore prima di coricarsi (cioccolato, caffè, tè)
  • Fare esercizio durante il giorno
  • Usa tecniche di rilassamento
  • Non dormire durante il giorno

Bassa pressione sanguigna e reazioni ortostatiche:

  • Passare lentamente da una posizione sdraiata a una posizione seduta, da una posizione seduta a una posizione eretta, evitare movimenti bruschi
  • Bere più acqua, preferibilmente acqua minerale, consumare più sale
  • È possibile indossare calze da golf a compressione (uomo) o calze (donna), grado di compressione 2 o 3

Aumento di peso:

  • L'esercizio fisico regolare non solo controlla il peso, ma ha anche un comprovato effetto positivo sui sintomi della malattia
  • Aderisci a sane abitudini alimentari
  • Mangiare verdure crude prima del pasto principale per mangiare di meno
  • Evita i cibi grassi e zuccherini
  • Consulta un nutrizionista

Disfunzione sessuale:

  • Non esitare a parlarne con il tuo medico, il medico potrebbe raccomandare farmaci per far fronte a questo.
  • Non cambiare il trattamento da solo
  • Il medico può raccomandare l'uso di una "vacanza dalla droga" con brevi pause nell'assunzione di farmaci, se possibile con questa condizione, o può cambiare il farmaco.

E ora la cosa più importante: ricordalo.!

Gli antidepressivi non creano dipendenza, ma i sintomi possono ripresentarsi se interrotti precocemente. Questa non è dipendenza dal farmaco: questa è una caratteristica della malattia!

Con la sospensione improvvisa, è possibile la sindrome da astinenza. Anche questa non è dipendenza: questa è una caratteristica del farmaco. Con alcuni farmaci la sindrome da astinenza è più pronunciata, con altri meno, alcuni farmaci possono essere cancellati immediatamente. Se decidi di interrompere l'assunzione del farmaco, non farlo da solo. Il medico ti dirà quale schema è meglio fare per ridurre al minimo la sindrome da astinenza.

Quando parliamo dell'effetto positivo della terapia, noi (psichiatri) intendiamo un ritorno a uno stato normale - prima dell'inizio della malattia -, ma anche se alcuni sintomi persistono, ma la qualità della vita non viene influenzata, anche questo è un buon effetto..

Tuttavia, se, sullo sfondo della terapia, si sviluppa un umore elevato, al di sopra del normale, intensificato, al di sopra del normale, attività, loquacità, loquacità, allegria, questi possono essere segni di una transizione verso uno stato di depressione inversa: in ipomania o mania. Se compaiono questi sintomi, consultare un medico il prima possibile per correggere la terapia. Spesso i tuoi cari possono notare questi sintomi prima di te, quindi dovresti avvertirli in anticipo, cosa cercare per ricordarti la necessità di una consultazione tempestiva con un medico.

Come gli antidepressivi influenzano il corpo umano e come sono pericolosi?

Gli antidepressivi sono un tipo di farmaco che può migliorare l'umore di una persona, anche quando è patologicamente soppresso. La depressione è innescata da uno squilibrio della serotonina e di altre monoamine nel cervello. Quando la loro concentrazione diminuisce, si verifica una condizione simile. Con l'aiuto dei farmaci, puoi correggere la situazione, ma devi tener conto del danno degli antidepressivi che può essere causato al corpo umano.

Come funzionano gli antidepressivi?

Per comprendere l'effetto degli antidepressivi sul corpo, dovrai studiare i principi del cervello. Ciò richiederà almeno una conoscenza di base della fisiologia dell'attività nervosa superiore e dell'anatomia..

Con il loro aiuto, è possibile regolare lo squilibrio chimico che si è verificato nel corpo. Questi farmaci compensano la mancanza formata di ormoni della felicità e della gioia: dopamina, serotonina, norepinefrina. La conseguente carica di allegria fa dimenticare a una persona l'apatia e il letargo. Inizia a dormire abbastanza, il buon umore e l'appetito gli tornano..

Ciò accade perché ogni neurone situato nel sistema nervoso e nel cervello è in grado di trasmettere un segnale al resto dei neuroni senza nemmeno toccarli direttamente. Ciò accade a spese della sinapsi, un microspazio situato tra i neuroni. I neurotrasmettitori sono responsabili della trasmissione del segnale: questi sono gli ormoni della gioia e della felicità..

Gli antidepressivi prevengono la ripartizione dei neurotrasmettitori. In effetti, svolgono la funzione assegnata al cervello. Questo è un grosso problema, poiché la dipendenza dagli antidepressivi può svilupparsi, il cervello si abituerà al fatto che esiste un'alternativa artificiale, quindi non è necessario svolgere le funzioni previste..

Prescrivere farmaci per la depressione

Gli effetti degli antidepressivi dipendono dal tipo di farmaco prescritto. Lo scopo di ogni tipo è associato alle caratteristiche dei medicinali.

Triciclico

Questa è la prima generazione di antidepressivi per il trattamento della depressione da grave a moderata. L'effetto si ottiene in due o tre settimane. Con il loro aiuto, è possibile ridurre al minimo l'eccitazione, far fronte all'insonnia, eliminare il pericolo di suicidio..

Il danno degli antidepressivi al corpo umano è associato alla comparsa dei seguenti sintomi:

  • fibrillazione atriale;
  • aritmia;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • diminuzione della vista;
  • secchezza in bocca.

Inibitori delle MAO

Farmaci di questo tipo stimolano il sistema nervoso, alleviando una persona da maggiore letargia, depressione.

A causa della loro ricezione, c'è la possibilità:

  • effetti tossici sul fegato;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • ansia crescente;
  • insonnia.

Gli inibitori delle MAO non devono essere combinati con vino, banane, cioccolato, carni affumicate, formaggi. Per questo motivo, esiste il pericolo di un rapido aumento degli indicatori della pressione sanguigna..

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina

Questi farmaci sono in grado di bloccare la ricaptazione della serotonina senza sedare il corpo umano. A causa dell'assenza di cardiotossicità, sono molto più facili da tollerare. Tuttavia, a loro è associato un elenco di manifestazioni negative, che descrive come gli antidepressivi influenzano il corpo:

  • indigestione;
  • mancanza di attività sessuale;
  • insonnia;
  • diminuzione dell'appetito.

Questi antidepressivi non possono essere combinati con gli inibitori delle MAO. Per questo motivo, possono verificarsi convulsioni, la pressione aumenterà notevolmente, c'è il rischio di coma..

Esistono anche inibitori della ricaptazione della noradrenalina. Mancano di cardiotossicità e un pronunciato effetto deprimente. In questo caso, l'effetto non è inferiore a quello dei farmaci del gruppo triciclico.

Altri tipi di medicinali

Le restanti varietà aumentano la quantità di serotonina nel sangue e bloccano i recettori adrenergici. Sono indicati per la depressione e le forme da moderate a lievi. Sono facilmente tollerati senza causare danni significativi al corpo..

Formazione di dipendenza

I farmaci moderni possono alleviare efficacemente i sintomi della depressione. Con la giusta scelta dei mezzi, molto presto la persona tornerà alla sua precedente energia, equilibrio, capacità di godersi la vita.

Tuttavia, dopo la sospensione del farmaco, esiste il rischio di ricaduta. I sintomi possono non solo tornare, ma anche portare a un significativo deterioramento delle condizioni del cliente.

Dopo il completamento del ciclo di trattamento, possono verificarsi sintomi di astinenza, simili alla sindrome da astinenza in un tossicodipendente. Una persona avverte dolori in tutto il corpo, sonnolenza e mal di testa. I sentimenti di ansia e disperazione sono deprimenti.

Quando si cura la depressione, è importante che un medico non solo scelga il farmaco più efficace, ma anche determini con precisione la durata del suo utilizzo e la dose. Gli antidepressivi possono essere dannosi se presi troppo a lungo. Per questo motivo, la dipendenza inizia a formarsi. Come per i sintomi di astinenza, ha molto in comune con la tossicodipendenza. È difficile liberarsene, poiché il corpo non è già in grado di mantenere l'omeostasi senza di loro..

Mentre gli antidepressivi forti possono essere acquistati solo con la prescrizione del medico, quelli deboli sono prontamente disponibili nelle farmacie. Sono spesso acquistati da coloro che vogliono liberarsi rapidamente da stress, ansia e ansia, senza cercare aiuto medico..

Anche i farmaci che a prima vista sono innocui, che vengono dispensati senza prescrizione medica, possono provocare dipendenza. Pertanto, non dovresti auto-medicare, poiché esiste il pericolo di causare danni irreparabili al corpo..

Effetti collaterali

Il cliente si sente molto meglio dopo aver assunto antidepressivi. Le manifestazioni di panico, ansia, insonnia scompaiono completamente, i pensieri di suicidio, se lo erano prima, rimangono indietro.

Ma l'uso regolare di questi farmaci porta alla formazione di effetti collaterali:

  • vertigini e mal di testa;
  • bocca asciutta;
  • mal di stomaco;
  • sudorazione;
  • interruzioni nel lavoro del sistema cardiovascolare;
  • difficoltà a urinare;
  • diminuzione della libido;
  • acatisia;
  • rapida perdita o aumento di peso;
  • letargia e sonnolenza;
  • irritabilità aumentata;
  • insonnia;
  • perdita di attenzione.

L'effetto negativo degli antidepressivi sul corpo si verifica anche quando si assumono i farmaci più deboli e innocui, ad esempio la tintura di erba di San Giovanni. Anche in questo caso, se si abusa del corso del trattamento, il cliente può affrontare nausea, costipazione, vertigini, aumento della stanchezza, sensibilità dolorosa alla luce..

Le conseguenze dell'assunzione di antidepressivi per donne e uomini possono essere individuali. Sono associati a disturbi ormonali. Quindi, il gentil sesso ha un fallimento mensile e gli uomini hanno problemi con la potenza.

Minaccia nascosta

Analizzando i farmaci moderni prescritti per le condizioni depressive, è possibile scoprire perché gli antidepressivi sono pericolosi. La ricerca negli ultimi anni ha dimostrato che queste sostanze non solo aiutano a stabilizzare lo stato interno del corpo, ma portano anche danni diretti ai sistemi e agli organi interni..

Oltre ad abituarsi a questi farmaci, che si manifesta negativamente durante la sindrome da astinenza, esiste il pericolo di danno epatico tossico.

Per il fegato, la minaccia più grande è rappresentata da un componente chiamato amitriptilina. Con l'uso regolare di antidepressivi, inizia lo sviluppo dell'epatite tossica da farmaci.

Come vivere senza antidepressivi?

Se lo stato depressivo accompagna regolarmente il cliente, è necessario cercare alternative all'assunzione di farmaci forti per prevenire l'effetto negativo degli antidepressivi sul corpo umano.

In realtà, c'è una via d'uscita. Quando si ha a che fare con la depressione, è possibile richiedere una consulenza professionale alla psicologa Nikita Valerievich Baturin, che suggerirà le soluzioni più efficaci al problema attuale..

  1. Cambia il tuo modo di pensare. È necessario fare i conti con l'idea che alcuni processi nella vita umana non possono essere previsti o prevenuti, ad esempio una malattia grave o la morte di una persona cara. Hai solo bisogno di imparare a conviverci.
  2. Stabilisci obiettivi e obiettivi realistici per te stesso. Senza una reale opportunità di raggiungere la realizzazione di obiettivi sovrastimati prefissati, una persona può sviluppare la depressione. In questo caso, devi riconsiderare la tua posizione nella vita, iniziando a sforzarti di risolvere problemi più semplici e più reali, alzando gradualmente l'asticella. Così potrai realizzare te stesso gradualmente, passo dopo passo, senza danneggiare il tuo stato psicologico..
  3. È necessario stare da soli con se stessi il meno possibile. Una volta depressa, una persona precipita nell'autoillusione. Trascorri più tempo possibile con la famiglia, i colleghi e gli amici per sbarazzarti dei pensieri spiacevoli. Discuti quanti più piani positivi possibile, guarda al futuro per distrarti da prospettive oppressive.
  4. Trova un hobby per te stesso. Se prima c'era un hobby simile, a cui erano pronti a dedicare letteralmente l'intera giornata, è imperativo trovare un'alternativa simile. Ci sono molte opzioni: disegno, raccolta di francobolli, pesca, modellismo di aerei, scrittura di poesie. L'unica condizione è riuscire a sfuggire ai pensieri tristi durante questa attività..
  5. Cerca di essere lontano da casa più spesso. Rimanendo da solo nell'appartamento con i problemi circostanti, lo stato psicologico non farà che peggiorare nel tempo. È necessario sforzarsi più spesso di essere all'aria aperta - per una passeggiata nella foresta, nel parco. In combinazione con il tuo hobby preferito, l'aria fresca e il sole hanno un effetto benefico sull'eliminazione delle conseguenze di un disturbo psicologico.
  6. Vai a fare sport. Questo non solo aiuterà a distrarre da pensieri fastidiosi e spiacevoli, ma contribuirà anche alla produzione naturale di ormoni della gioia. Prima di tutto, si consiglia di continuare a pedalare, correre, nuotare. Gli sport di squadra sono adatti, consentendo di combinare l'attività fisica con la comunicazione.
  7. Includi cibi antidepressivi nella tua dieta. Gli alimenti antidepressivi contribuiscono alla produzione naturale di ormoni della felicità e della gioia. Per fare questo il menù del giorno deve includere piatti a base di pesce di mare, ricco di acidi grassi omega-3, mandorle, noci, verdura e olio d'oliva, uova, erbe aromatiche, avocado.
  8. Legare categoricamente le cattive abitudini. Per combattere efficacemente la depressione, dovrai smettere di bere alcolici e sigarette. Queste stesse sostanze diventano depressive. Finché alcol e tabacco rimarranno nella tua vita, non ti libererai della depressione..

Come resistere efficacemente alla depressione senza le conseguenze negative dell'assunzione di antidepressivi, te lo dirà lo psicologo professionista Nikita Valerievich Baturin. Formulerà raccomandazioni personali che aiuteranno nel tuo caso specifico.

Inammissibilità dell'automedicazione

Una persona non può valutare in modo indipendente come gli antidepressivi influenzano una persona. A seconda delle caratteristiche del corpo, malattie esistenti, potenti farmaci possono causare danni irreparabili al corpo. Prenderli senza prescrizione medica è pericoloso..

C'è un'alta probabilità di sviluppare dipendenza da droghe, comparsa di reazioni avverse. Di conseguenza, faranno più male che bene. La decisione sulla nomina di tali fondi può essere solo uno psicologo esperto..

Prevenzione

Se conduci uno stile di vita corretto, puoi proteggerti dalla comparsa di condizioni depressive. Si consiglia di attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  1. Rispetto della routine quotidiana in modo che il carico sia distribuito uniformemente.
  2. Garantire un buon riposo regolare.
  3. L'esercizio sistematico, che provoca il rilascio di adrenalina, aumenta l'autostima.
  4. Aderisci alla dieta, assicurati che gli elementi e le vitamine necessari siano inclusi nella dieta.
  5. Conduci uno stile di vita sano senza cattive abitudini.
  6. Ottieni emozioni più positive grazie al tempo passato all'aria aperta, chiacchierando con gli amici.

Se segui queste linee guida, sarai in grado di proteggerti dalla depressione. Alle prime manifestazioni di questo disturbo, devi consultare immediatamente un medico..

Importante! Articolo informativo. Prima di usare qualsiasi farmaco, dovresti consultare uno specialista.