Neurastenia: trattamento, principali gruppi di farmaci, terapia non farmacologica

PrincipaleNeurologiaNeurosi Neurastenia: trattamento, principali gruppi di farmaci, terapia non farmacologica

Cos'è la nevrosi?

Neurastenia - una condizione caratterizzata da un'eccessiva tensione nel sistema nervoso.

Si manifesta clinicamente con debolezza, riduzione delle prestazioni e combina anche i sintomi di un maggiore esaurimento del corpo e irritabilità. Spesso compaiono manifestazioni ossessive e isteriche. Anche le prestazioni mentali e fisiche del paziente sono influenzate.

L'esaurimento può verificarsi con malnutrizione, perdita di sangue.

Il fattore principale nello sviluppo della nevrosi sono situazioni di conflitto, stress, sovraccarico del sistema nervoso per lungo tempo, circostanze che portano allo sviluppo di traumi psicologici.

Farmaci per la nevrosi

Il trattamento dei disturbi non psicotici può essere effettuato sia con l'aiuto di metodi non farmacologici sia con l'uso della terapia farmacologica.
La terapia farmacologica non può essere considerata il trattamento principale. Si raccomanda di limitarsi ai metodi non farmacologici per eliminare la dipendenza e la comparsa di effetti collaterali.

Antidepressivi

L'effetto principale degli antidepressivi è l'effetto timolettico, che consiste in un effetto positivo sulla sfera affettiva del paziente. Ciò porta a un miglioramento non solo dell'umore, ma anche dello stato mentale..

Gli antidepressivi per la nevrosi sono prescritti per eliminare sentimenti di apatia e sintomi di ansia e depressione.
Farmaci usati come "amitriptilina" e "zofolt".

Tranquillanti

I tranquillanti hanno l'effetto di fermare la paura e l'ansia, tuttavia, possono spesso portare allo sviluppo di dipendenza, quindi la loro nomina dovrebbe essere effettuata secondo le indicazioni.

Questi includono "relanium" e "fenazepam".

Antipsicotici

Gli antipsicotici hanno un effetto calmante simile a quello dei tranquillanti. Sono anche efficaci per l'agitazione psicomotoria, il comportamento aggressivo e lo stato di stress persistente del sistema nervoso. Questi farmaci sono utilizzati principalmente nel trattamento di gravi disturbi psicotici..

Nootropics

I farmaci nootropici per la nevrosi aiutano a migliorare la microcircolazione e i processi metabolici nel cervello. Efficace per la carenza di ossigeno.

Questi includono "Piracetam" e "Lucetam".

Sedativi

L'uso di sedativi è indicato per una maggiore eccitabilità, vari disturbi del sonno, disturbi nevrotici all'inizio del loro trattamento.

I seguenti sono prescritti come sedativi:

  • Piccole dosi di bromuri alla dose di 1 cucchiaio di bromuro di calcio fino a 3 volte al giorno;
  • Calcio glicerofosforico;
  • Erba di Motherwort;
  • Rizoma e radice di valeriana;
  • Foglie di fiore della passione.

Le gocce e le pillole sedative per la nevrosi sono caratterizzate dall'assenza di gravi effetti collaterali e controindicazioni. Sono anche ben tollerati..

Omeopatia

Il trattamento dei disturbi nevrotici con farmaci omeopatici è un'area promettente con numerosi risultati positivi.
L'efficacia dell'omeopatia è determinata dallo stato mentale del paziente, dalla dose selezionata e dalla presenza di patologie concomitanti.
L'autosomministrazione dell'omeopatia, come altri gruppi di medicinali, è controindicata e deve essere discussa senza fallo con il medico curante.

Terapia vitaminica

La terapia vitaminica per disturbi non psicotici contribuisce non solo all'eliminazione dei sintomi della nevrosi, ma anche alla normalizzazione dei principali processi metabolici del corpo.
La terapia vitaminica può consistere nell'aumentare l'assunzione di vitamine con l'alimentazione e direttamente nell'uso di complessi vitaminici.

La nomina delle vitamine del gruppo B, C, A, D ed E sarà efficace.

Controindicazioni ed effetti collaterali

I farmaci utilizzati nella pratica psichiatrica hanno una serie di controindicazioni significative che devono essere prese in considerazione quando il medico prescrive la terapia farmacologica..

Le principali controindicazioni includono:

  • gravidanza, poiché esistono gruppi di farmaci che possono avere un effetto teratogeno;
  • gravi disturbi psicotici che richiedono una seria terapia farmacologica e ricovero del paziente per il monitoraggio costante della malattia;
  • patologia somatica cronica che richiede un trattamento;
  • intolleranza individuale ai farmaci, manifestata in reazioni allergiche;
  • violazione della coscienza;
  • malattie cardiovascolari (ipertensione arteriosa);
  • malattie della tiroide (ipertiroidismo, tireotossicosi).

Gli effetti collaterali dei farmaci per la nevrosi possono essere i seguenti:

  • Il bromismo è un avvelenamento cronico con preparati di bromo, che si verifica a causa dell'accumulo e della lenta eliminazione dei sali di bromo dal corpo. Questa condizione si manifesta clinicamente con apatia, disturbi mnestici, eruzione cutanea e infiammazione delle mucose..
  • Il ritardo psicomotorio con l'uso di antidepressivi si manifesta sotto forma di letargia, sonnolenza costante e diminuzione della concentrazione.
  • Discinesia tardiva e condizioni psicotiche si verificano con il trattamento a lungo termine con antipsicotici.
  • Disturbi dell'apparato respiratorio, cardiovascolare o digerente.

Psicoterapia

Il metodo della psicoterapia è il metodo principale per il trattamento dei disturbi nevrotici, poiché le nevrosi appartengono a un gruppo di malattie che sono suscettibili anche al trattamento psicoterapeutico.

Un punto importante è attrarre il paziente non solo al suo mondo interiore e ai conflitti interni, ma anche alla percezione della persona del mondo esterno e delle condizioni che lo circondano..

L'assistenza psicoterapeutica si divide in trattamento patogenetico e sintomatico..

La terapia patogenetica è rappresentata dai seguenti tipi di terapia:

  • psicodinamica;
  • interpersonale;
  • cognitivo;
  • integrativo;
  • terapia della gestalt;
  • esistenziale.

Le aree della terapia sintomatica includono:

  • ipnosi;
  • terapia comportamentale;
  • desensibilizzazione;
  • terapia artistica;
  • musico-terapia;
  • esercizi di respirazione.

La terapia cognitiva è utilizzata come prima linea di trattamento per il disturbo ossessivo-compulsivo. Vengono utilizzate anche la psicoanalisi e la terapia psicodinamica, ma non sono altrettanto efficaci. In particolare, nel disturbo ossessivo-compulsivo, la terapia cognitiva prevede l'implementazione di tecniche di adattabilità e prevenzione della risposta latente.
Coinvolgono insegnare ai pazienti come fermare pensieri e azioni intrusive..

Viene utilizzato attivamente nelle nevrosi e nella psicoanalisi, la cui essenza è insegnare al paziente a essere consapevole delle sue contraddizioni e della sua personalità.

Altri trattamenti

La terapia farmacologica viene utilizzata per trattare i disturbi nevrotici con complicazioni sotto forma di sintomi psicotici. Molti casi di nevrosi, soprattutto nelle prime fasi del loro sviluppo, possono essere superati influenzando il fattore eziologico che ha causato la malattia.
Ad esempio, una persona che è costantemente sotto stress sul lavoro, associata a difficoltà professionali o rapporti con i colleghi, può essere consigliata di cambiare squadra, prendersi una vacanza o addirittura cambiare il luogo di lavoro e occupazione.
I pazienti con nevrosi hanno spesso una sindrome astenica pronunciata, sono irritabili e possono facilmente “perdere la pazienza”. La terapia aspecifica nella forma di fornire a tali pazienti un ambiente confortevole e calmo è l'obiettivo iniziale a cui tendere. Man mano che la condizione migliora, i pazienti stessi tornano alla normale vita sociale: mantengono il contatto con altre persone, lavorano, visitano luoghi pubblici ed eventi culturali e di intrattenimento.

Le procedure fisioterapiche sono anche ampiamente utilizzate nel trattamento delle nevrosi. Questi includono l'uso di bagni caldi alle erbe.

Importante nel trattamento di un paziente con nevrastenia è la sua osservanza di una corretta alimentazione e un regime di sonno e veglia. Il sonno notturno dovrebbe essere di almeno 8 ore. Ciò è dovuto al fatto che una percentuale abbastanza ampia di nevrosi è associata al superlavoro a causa della mancanza di sonno e della mancanza di riposo normale. Anche le tisane, che possono essere bevute durante la giornata e prima di coricarsi, hanno un effetto calmante..

I migliori sedativi per la nevrosi

Tutti i tipi di nevrosi sono uno stato patologico del sistema nervoso, che porta a un esaurimento generale del corpo. Il trattamento viene effettuato sotto la supervisione di uno psicoterapeuta, che prescrive farmaci per la nevrosi, a seconda dei sintomi e della gravità del problema.

Farmaci per la nevrosi

Esistono 3 tipi di forme di manifestazione della nevrosi.

  1. Isteria - una condizione accompagnata da sovraeccitazione del sistema nervoso centrale, ipertensione, attacchi di attacchi di panico.
  2. La neurastenia è uno stato depressivo accompagnato da insonnia, apatia ed esacerbazione delle paure.
  3. Il disturbo ossessivo-compulsivo implica che una persona compia determinate azioni che si trasformano in un rituale (controllando che gli apparecchi elettrici siano spenti, anche quando capiscono l'assurdità dell'ansia), che porta alla formazione di DOC.

I farmaci per la nevrosi negli adulti dovrebbero essere applicati rigorosamente come indicato da un medico. L'esame da parte di uno specialista aiuterà a determinare la forma della malattia, il grado della sua gravità. Sulla base della conclusione, verranno formate tattiche per il trattamento della nevrosi.

Gruppi di farmaci usati per la depressione e la nevrosi:

  • gli antidepressivi sono usati per eliminare la tensione;
  • farmaci per ansia e fobia - tranquillanti;
  • farmaci sedativi;
  • i farmaci nootropici migliorano la funzione cerebrale e proteggono il sistema nervoso centrale da fattori dannosi.

Antidepressivi

Gli antidepressivi aiuteranno a sbarazzarsi dello stato depressivo, il cui uso contribuisce a:

  • eliminazione dello stato apatico;
  • normalizzazione del sonno;
  • aumentare l'efficienza;
  • migliorare l'umore.

Gli antidepressivi possono migliorare l'umore

Le medicine di questo gruppo aumentano la resistenza allo stress, rafforzano la salute mentale del paziente. I pazienti con una diagnosi di nevrastenia depressiva ricevono un appuntamento da un medico. La terapia include il trattamento farmacologico a lungo termine, in cui esiste il pericolo di sviluppare una dipendenza dalla composizione dei componenti degli antidepressivi. Per acquistare farmaci della categoria degli antidepressivi è necessaria l'autorizzazione di uno psicoterapeuta o neurologo. I più comuni e sicuri da usare sono "Amitriptyline", "Reksetin", "Prozac".

Reksetin

Regole di dispensazione - su prescrizione. Il farmaco "Reksetin" è disponibile sotto forma di compresse contenenti 20 mg del principio attivo paroxetina. Appartengono alla categoria degli antidepressivi. Non causa problemi con la pressione sanguigna e il sistema cardiovascolare. Non influisce sulle funzioni psicomotorie e sull'esposizione all'etanolo.

  • stato depressivo;
  • apatia;
  • disturbi ossessivi;
  • attacchi di panico;
  • fobie;
  • ansia;
  • nevrosi di varie forme.

È controindicato per l'uso insieme a inibitori e antibiotici. Questo farmaco è un potente antidepressivo, quindi c'è il rischio di comportamento suicidario nel paziente. Il trattamento deve essere rigorosamente supervisionato da uno specialista.

Amitriptilina

Il gruppo di antidepressivi, che sono caratterizzati da un rapido miglioramento dell'umore dopo l'assunzione, comprende "Amitriptilina". L'effetto di natura cumulativa, il paziente riceve un effetto farmaco tangibile dopo un mese. È importante non interrompere l'assunzione delle pillole immediatamente dopo aver ricevuto l'effetto, altrimenti il ​​trattamento non sarà completo ei sintomi peggioreranno. La forma di rilascio del farmaco sotto forma di compresse, rivestite bianche o trasparenti, iniezione intramuscolare.

Un antidepressivo viene assunto durante o dopo un pasto. All'inizio, la dose giornaliera del farmaco è di 75 mg ed è divisa per 3 volte. Sulla base della prescrizione del medico, il dosaggio viene aumentato al massimo a 200 mg. Le forme gravi di nevrosi vengono trattate per via intramuscolare, sotto la supervisione di uno specialista.

Indicazioni per l'uso:

  • nevrosi di qualsiasi forma causate da danni alle strutture del cervello o derivanti da dipendenza da alcol o droghe;
  • psicosi nella schizofrenia;
  • uno stato di profonda depressione, accompagnato da ansia, insonnia, problemi all'apparato vocale e perdita della funzionalità motoria delle dita;
  • distrazione dell'attenzione;
  • diminuzione del livello di attività;
  • enuresi;
  • malattie della bulimia e dell'anoressia;
  • aiuta con lo sviluppo di paure e fobie;
  • farmaci efficaci per la sindrome del dolore;
  • ampiamente usato per le ulcere.

"Amitriptilina" può essere utilizzato anche per le ulcere

  • insufficienza cardiaca acuta;
  • ipertrofia della prostata;
  • possibile reazione allergica alla composizione del componente;
  • periodo di gravidanza e allattamento;
  • sottoposti a trattamento con inibitori;
  • controindicato nei bambini sotto i 6 anni di età;
  • con malattie del fegato e dei reni.

I medicinali per la psiconevrosi sono usati con estrema cautela per alcolismo, asma, mania e tendenze suicide.

È categoricamente impossibile assumere "Amitriptilina" quando si lavora con un rischio maggiore o si guida un'auto a causa dell'effetto dei componenti del farmaco sulla concentrazione. In caso di sovradosaggio, sono possibili nausea e riflesso del vomito. L'attività della corteccia cerebrale diminuisce, la percezione del mondo circostante si attenua, una persona vede allucinazioni. In caso di avvelenamento, chiamare immediatamente un'ambulanza e fornire il primo soccorso alla vittima.

Prozac

Un altro farmaco della categoria degli antidepressivi - il Prozac, che si è affermato come potente rimedio per le compulsioni ossessive, è ampiamente utilizzato nel trattamento di varie forme di nevrosi. Le indicazioni per la prescrizione del farmaco sono condizioni depressive prolungate accompagnate da disturbi cognitivi. Anche la bulimia, un disturbo premestruale, viene trattata con un antidepressivo.

A seconda del grado del disturbo, il medico curante prescrive una dose del farmaco da 20 a 60 mg al giorno. Prozac è disponibile sotto forma di capsule contenenti 20 mg di fluoxitina cloridrato. Quando si prescrive questo rimedio, viene presa in considerazione l'assunzione di farmaci concomitanti.

  • abbassamento della pressione;
  • tachicardia;
  • brividi o febbre;
  • secchezza in bocca;
  • mal di stomaco sotto forma di nausea e diarrea;
  • sonnolenza;
  • convulsioni;
  • sanguinamento nelle donne;
  • diminuzione della funzione erettile negli uomini.

L'uso del farmaco "Prozac" è controindicato in caso di funzionalità epatica compromessa, così come una possibile reazione allergica del corpo alla fluoxetina cloridrato.

Il Prozac è proibito per qualsiasi malattia del fegato

Sedativi

I sedativi aiutano a migliorare lo stato emotivo del nevrotico. Le compresse a base vegetale non creano dipendenza e non hanno praticamente effetti collaterali, il che rende la categoria dei sedativi così popolare quando si sceglie la terapia.

Indicazioni per l'uso:

  • fatica cronica;
  • irritazione;
  • senso di ansia;
  • apatia.

Nella fase iniziale dell'uso di un sedativo, può verificarsi l'effetto opposto: una persona sarà tormentata da sonnolenza e perdita di forza. Ma dopo diversi giorni, il paziente diventa più equilibrato e in grado di rispondere adeguatamente ai fattori irritanti.

I farmaci più comuni del gruppo sedativo sono la tintura di valeriana, "Barboval". Questi fondi sono nella categoria over-the-counter. La composizione contiene infusi a base di erbe di sedazione che aiutano a far fronte ai sintomi della nevrosi.

Tintura di valeriana

Il farmaco contiene valeriana e alcol etilico al 70%. Il liquido ha un colore marrone scuro, un retrogusto amaro-piccante. Incluso nel gruppo dei sedativi con effetto ipnotico.

Indicato per sovraeccitazione emotiva, capricci, disturbi del ritmo del sonno.

Controindicato in stato apatico e depresso. Non assunto in caso di intolleranza ai componenti componenti del farmaco.

La tintura di valeriana non è accettata quando il paziente è depresso

Non raccomandato per nutrire e trasportare un bambino. In grado di influenzare la velocità di reazione. Non applicabile ai bambini di età inferiore a 12 anni a causa del componente contenente alcol.

Dosaggio per adulti 30 gocce, per bambini 15 gocce, 3-4 volte al giorno. La durata del ricovero è determinata dal medico.

Barboval

Il farmaco appartiene al gruppo dei sedativi, contiene alte concentrazioni di alcol etilico e acido bromisovalerico. Disponibile in gocce per somministrazione orale. È un liquido limpido con un odore specifico.

Indicato per disturbi nervosi con aumentata eccitabilità, insonnia, stadio iniziale di tachicardia.

Controindicato in infarto miocardico, diabete, insufficienza renale. Non applicabile per asma, tosse ostruttiva.

Il farmaco provoca sonnolenza e inibizione della reazione, quindi è controindicato quando si guida o si lavora con un rischio maggiore, che richiede una velocità di reazione. Non si applica durante l'allattamento e il trasporto di un bambino.

Il farmaco viene assunto 30 minuti prima dei pasti. Gli adulti prendono 20 gocce, 3 volte al giorno per una settimana.

Tranquillanti

I tranquillanti vengono utilizzati in casi estremi, quando il trattamento principale non ha avuto l'effetto desiderato o la nevrosi è in una fase avanzata, che richiede una soluzione immediata. L'azione di un tranquillante nel trattamento della nevrosi ha lo scopo di rilassare i muscoli, che aiuta ad alleviare la tensione nervosa.

I farmaci più comuni nella categoria dei tranquillanti sono Afobazol, Phenazepam.

L'uso di questa categoria di farmaci è dispensato solo su prescrizione con stretta aderenza al dosaggio. Provoca sonnolenza, influisce sulla concentrazione, quindi non è assegnato ai dipendenti di veicoli o aree ad alto rischio.

Afobazol

Il farmaco "Afobazol" è un derivato ansiolitico selettivo del 2-mercaptobenzimidazolo. Non ha un effetto sedativo (l'effetto sedativo si manifesta solo quando una singola dose viene superata 50 volte). L'uso di "Afobazol" non provoca dipendenza e non influisce sull'attività mentale.

Afobazol è un tranquillante che non crea dipendenza

L'azione del farmaco va in due direzioni: ansiolitico - elimina l'ansia, azione stimolante, attiva gli effetti:

  • eliminazione dell'insonnia;
  • la sensazione di ansia, irritabilità scompare;
  • allevia lo stress: pianto, ansia, sentimenti di rifiuto e paure scompaiono;
  • scompaiono i sintomi dell'insufficienza cardiaca: secchezza delle fauci, battito cardiaco frequente;
  • appare la concentrazione nel lavoro.

È prodotto sotto forma di compresse arrotondate, bianche o lattiginose. La quantità di ingrediente attivo è di 20 mg. I pazienti con nevrastenia, condizioni depressive, asma bronchiale e malattie oncologiche ricevono un appuntamento da un medico. La dose giornaliera di "Afobazol" non deve superare i 60 mg.

Il farmaco contiene lattosio, pertanto l'uso non è consentito per i pazienti con intolleranza al componente. Il medicinale non è prescritto durante l'allattamento e il trasporto di un bambino.

Fenazepam

Il farmaco "Phenazepam" è caratterizzato da un effetto tranquillizzante attivo. Un effetto ansiolitico mirato sul sistema nervoso centrale ha un effetto anticonvulsivante, rilassante e ipnotico.

  • nevrosi di varie forme;
  • psicosi;
  • stati di panico;
  • stato depresso;
  • astinenza da alcol, il farmaco aiuta ad alleviare la condizione con un netto rifiuto della dipendenza da alcol;
  • pensieri ossessivi;
  • fobie;
  • a volte usato per prepararsi per un intervento chirurgico.

È prodotto sotto forma di compresse, è prescritto 2 o 3 volte al giorno, 0,25 mg o più. La dose massima giornaliera è di 0,01 g.

  • sonnolenza;
  • svenimento;
  • mancanza di coordinamento;
  • debolezza.

L'assunzione del farmaco "Phenazepam" può provocare una grave debolezza

Il farmaco è controindicato durante il trasporto di un bambino e l'allattamento. Non applicabile per le malattie del fegato.

Nootropics

I farmaci nootropici sono ampiamente usati nella medicina moderna. Utilizzato per intenso stress fisico e mentale, può essere utilizzato in bambini e adulti.

  • migliorare le prestazioni;
  • aumentare le capacità di memoria;
  • concussione;
  • stimolante per la depressione e l'apatia;
  • eliminazione di emicranie e vertigini;
  • diminuzione dell'irritabilità.

I farmaci più comuni e affidabili sono "Phenibut", "Glycine".

Phenibut per disturbi nervosi

Le compresse rotonde con uno smusso e una sezione su un lato hanno una tinta bianca o giallastra. Appartengono alla categoria degli psicostimolanti e dei nootropi. Il medicinale non è tossico, non provoca reazioni allergiche.

Indicazioni per l'uso:

  • diminuzione dell'attività cerebrale;
  • fatica;
  • apatia;
  • usato per lo stress prima dell'intervento chirurgico;
  • il farmaco è prescritto per alleviare i sintomi di astinenza con astinenza da alcol;
  • enuresi e balbuzie nei bambini in età scolare.

Controindicato durante il trasporto di un bambino, intolleranza a uno dei componenti della composizione. Il farmaco influisce sulla velocità di reazione, quindi non viene utilizzato durante la guida.

Il ricevimento di "Phenibut" con nevrosi è prescritto prima dei pasti. L'effetto del farmaco aumenta con l'aumentare del dosaggio, è prescritto con cautela nei bambini dagli 8 anni di età.

Glicina per la nevrosi

"Glycine" è prescritto per nevrosi e stati depressivi al fine di:

  • ridurre lo stress psico-emotivo;
  • aiutare con uno stato apatico;
  • affrontare l'insonnia o la sonnolenza;
  • attivare l'attività mentale;
  • ridurre gli effetti tossici dell'etanolo;
  • rimuovere le conseguenze di VSD e commozione cerebrale.

È prodotto sotto forma di compresse, rotonde in tonalità bianca o leggermente rosa. Appartiene alla categoria dei farmaci nootropici. È un neurotrasmettitore che regola il metabolismo naturale nel corpo, attiva i processi protettivi del sistema nervoso. È prescritto 100 mg 3 volte al giorno, può essere assunto dai bambini dai 3 anni di età.

  • rinite allergica;
  • eruzioni cutanee;
  • lacrimazione;
  • sonnolenza;
  • gola infiammata.

I sedativi vengono utilizzati per nevrosi e disturbi mentali se il paziente non risponde alla terapia suggerita dal medico. In primo luogo, vengono utilizzati sedativi leggeri, se l'effetto desiderato non si verifica, vengono utilizzati antidepressivi o tranquillanti.

Elenco dei farmaci per nevrosi e attacchi di panico

La debolezza e l'apatia sono uno dei segni più comuni di VSD. In alcuni pazienti sono temporanei, in altri sono così pronunciati da interferire con la conduzione di una vita piena. Gli antidepressivi per VSD vengono utilizzati se i disturbi nel funzionamento del sistema nervoso influenzano eccessivamente il funzionamento dell'intero organismo, provocano grave apatia, depressione.

Cos'è VSD?

La VSD, o distonia vegetativa-vascolare, è un disturbo nel lavoro del sistema nervoso, che si manifesta in vari disturbi di salute. In molti paesi del mondo, la VSD non è considerata una diagnosi indipendente, ma è considerata una sindrome, una condizione causata da una serie di fattori.

Esistono diversi tipi di IRR. Ma sono tutti associati a disturbi nel funzionamento del sistema nervoso e sono accompagnati dai sintomi e dai disturbi corrispondenti. Una persona con questa diagnosi è spesso eccessivamente emotiva o inibita, incline a nevrosi e sospettosità. Uno dei motivi per lo sviluppo della sindrome vegetativo-vascolare è la depressione, una malattia complessa che causa il deterioramento del lavoro di tutti gli organi e sistemi..

La diagnosi di VSD viene spesso fatta tra i giovani, soprattutto in età scolare. Molto spesso - a coloro che hanno:

  • mobilità e aumento dell'eccitabilità del sistema nervoso;
  • emotività eccessiva;
  • carichi di insegnamento pesanti;
  • attività fisica seria;
  • disturbi nutrizionali, carenza di vitamine e minerali.

Attenzione! Il gruppo a rischio comprende anche coloro che conducono uno stile di vita inattivo, non ce n'è abbastanza all'aria aperta.

Tipi e manifestazioni di distonia

Il VSD si manifesta in modi diversi. I sintomi più comuni sono debolezza, frequenti capogiri e mal di testa, apatia, instabilità emotiva.

Esistono diverse forme di malattia, a seconda della manifestazione della malattia e dei sintomi associati:

  1. Il tipo cardiovascolare è caratterizzato da un ritmo cardiaco anormale, dolore al cuore, che non sono associati a patologie gravi o malattie cardiache. Di solito, i sintomi "cardiaci" compaiono durante lo stress emotivo, in condizioni di stress, ansia.
  2. Violazione della termoregolazione, quando, al minimo stress, una persona suda molto, viene gettata nel caldo o nel freddo, oppure questi stati si alternano. La temperatura corporea può anche salire a valori subfebrilari in assenza di un processo infiammatorio.
  3. La forma iperventilante del VSD è associata a insufficienza respiratoria, sensazione di mancanza di aria, vertigini e mal di testa, che sono causati da una diminuzione o aumento del volume di aria pompata attraverso i polmoni.
  4. Forma gastrointestinale associata a indigestione, feci alterate, nausea. Tali pazienti spesso sviluppano la sindrome dell'intestino irritabile, un complesso di disturbi digestivi che non ha patologie organiche, malattie infiammatorie e altre malattie del tratto gastrointestinale. I sintomi della dispepsia peggiorano con lo stress e l'angoscia emotiva.

Nella categoria di pazienti adulti, ulteriori sintomi di VVD possono essere disturbi della sfera genito-urinaria, che si manifestano in minzione ridotta, diminuzione della libido, disfunzione sessuale.

Quando gli antidepressivi vengono utilizzati nel trattamento del VSD?

Il regime di trattamento per il VSD dipende dalla serie di sintomi e può differire in ogni singolo caso. Ma in ogni caso, include un complesso di multivitaminici, preparati adattogeni, sedativi. Hanno un effetto rinforzante generale, aiutano il corpo a far fronte meglio allo stress..

In alcuni casi, per il trattamento del VSD, i farmaci sedativi non sono sufficienti - quando lo sviluppo del VSD è provocato dalla presenza di depressione, disturbo d'ansia, attacchi di panico, nevrosi, ecc. In questo caso, al paziente vengono prescritti antidepressivi, tranquillanti e altri farmaci psicotropi.

Gli antidepressivi sono prescritti nel caso in cui la manifestazione di VSD è massima, complica in modo significativo la vita del paziente e il trattamento abituale non dà l'effetto desiderato. Questi fondi non funzionano all'istante: nella migliore delle ipotesi, il paziente sentirà il risultato del trattamento antidepressivo in 2-3 settimane. Pertanto, sono prescritti per un lungo corso, da diverse settimane a mesi. I tranquillanti danno un effetto più veloce e ti permettono di alleviare la condizione fino al momento in cui gli antidepressivi iniziano a funzionare.

Le indicazioni per la nomina di antidepressivi in ​​VSD sono:

  1. Diagnosi di depressione clinica.
  2. Nevrosi e disturbi organici da loro provocati.
  3. Attacchi di panico, ansia, sospettosità.
  4. Emotività aumentata.
  5. Insonnia, aumento della sonnolenza e altri disturbi del sonno.

Devi sapere questo! Non esiste un antidepressivo universale per il trattamento del VSD: i farmaci vengono scelti in base al tipo di distonia vegetativa-vascolare, pressione sanguigna e altri indicatori.

Ma prima di usare gli antidepressivi, è necessario sottoporsi a un esame completo da parte di un neurologo, nonché di specialisti ristretti (gastroenterologo, cardiologo, immunologo, specialista in malattie infettive), per assicurarsi che:

  • la persona non ha malattie gravi che potrebbero portare a disfunzioni del sistema nervoso autonomo;
  • non ci sono gravi controindicazioni all'uso di antidepressivi, dato l'ampio elenco di effetti collaterali e limitazioni all'uso di farmaci in questo gruppo.
torna al contenuto ↑

Pro e contro dell'uso di antidepressivi nel trattamento del VSD

L'uso di antidepressivi in ​​neurologia è oggetto di accesi dibattiti tra gli esperti. Ma non c'è consenso su questo tema. Alcuni si oppongono a tale terapia, sostenendo che gli antidepressivi causano un gran numero di effetti collaterali e possono aggravare i sintomi del VSD, durante il trattamento o dopo l'interruzione del farmaco. Altri medici considerano il trattamento antidepressivo per VSD la soluzione giusta, che consentirà al paziente di sbarazzarsi di attacchi di panico, nevrosi, ansia.

Classificazione degli antidepressivi

Per il trattamento del VSD e delle condizioni associate, vengono utilizzati 4 gruppi di antidepressivi:

  1. Antidepressivi triciclici. Il principio attivo è l'amitriplin e suoi derivati. Sono stati utilizzati dalla metà del 20 ° secolo. Questi sono farmaci potenti ed efficaci. Ma ci sono anche una serie di svantaggi: un gran numero di effetti collaterali, nonché la difficoltà nella scelta di un dosaggio per il trattamento: viene selezionato individualmente in ciascun caso. Il dosaggio che avrà un effetto terapeutico su un paziente potrebbe non funzionare affatto o causare una completa perdita di interesse per la vita in un altro. Uno dei rappresentanti di questo gruppo di antidepressivi - Azafen.
  2. Gli antidepressivi tetraciclici sono più miti. Agiscono selettivamente, solo su alcune parti del sistema nervoso. Tra gli svantaggi c'è la mancanza di compatibilità con la maggior parte degli altri farmaci, e non solo quelli psicotropi. Pertanto, il regime di trattamento è prescritto con la massima cura. I principali rappresentanti di questo gruppo: Pirazidol, Lerivon, Ludiomil.
  3. Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina si distinguono per un insieme minimo di effetti collaterali, un effetto stabile e un effetto lieve. Per il trattamento del VSD, questa è una delle migliori opzioni. Questi includono Prozac, Zoloft, Tsipralex.
  4. Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e della norepinefrina sono antidepressivi comparsi negli ultimi 10-15 anni. Questi antidepressivi sono i più miti, non creano dipendenza e hanno il minor numero di effetti collaterali. Ma hanno subito un numero insufficiente di studi clinici e le conseguenze che possono verificarsi diversi anni dopo il trattamento sono poco conosciute. Pertanto, sono raramente prescritti. Questo gruppo include Venlafaxine, Simbalta, Remeron.
torna al contenuto ↑

Farmaci per il trattamento del VSD

I farmaci per il trattamento delle nevrosi e degli antidepressivi sono spesso prescritti a pazienti con forme iperventilanti e cardiologiche di VSD, nonché con IBS (sindrome dell'intestino irritabile).

Di seguito è riportato un elenco di antidepressivi utilizzati per attacchi di panico e altri disturbi nervosi:

Teraligen è un farmaco antipsicotico che allevia simultaneamente gli spasmi, ha un effetto antiemetico, normalizza il sonno e viene usato per trattare l'insonnia. Questo antidepressivo è efficace nel trattamento dei disturbi digestivi nervosi.

Valdoxan per nevrosi e depressione concomitante è prescritto solo con sintomi gravi. Non provoca aggravamento dopo l'interruzione del trattamento e inoltre non ha effetti collaterali gravi. Ma è un potente farmaco con alti tassi di efficacia del trattamento.

Atarax è un antidepressivo lieve e delicato prescritto per disturbi minori. Aiuta a calmare i nervi, normalizzare il sonno, ridurre le manifestazioni di ansia, trattare gli attacchi di panico.

Deprim è un sedativo ansiolitico e un blando antidepressivo a base di estratti vegetali. È spesso prescritto per il trattamento del VSD con maggiore meteosensibilità, per le donne durante la menopausa e per gli adolescenti inclini all'ansia..

Antidepressivi per nevrosi: vale la pena capirne le caratteristiche

I disturbi del sistema nervoso hanno caratteristiche e meccanismi diversi del loro sviluppo. Che siano accompagnati o meno da sintomi depressivi, richiedono un approccio differenziato alla diagnosi e al trattamento. Ecco perché gli antidepressivi per le nevrosi sono un trattamento possibile, ma non obbligatorio..

Cosa sono le nevrosi

Il termine "nevrosi" - dal latino nevrosi - è usato in medicina per denotare molte condizioni patologiche di natura psicogena. Si tratta di disturbi funzionalmente reversibili che, se non adeguatamente trattati, possono protrarsi..

Tra le caratteristiche più caratteristiche ci sono le seguenti:

  • sindrome astenica (affaticamento, nervosismo, disturbi del sonno, perdita di compostezza, impazienza e altri);
  • diminuzione della capacità di pensare;
  • bassa resistenza all'attività fisica;
  • irritazione;
  • sbalzi d'umore (da forti risate a lacrime isteriche).

Quasi sempre il fattore che ha provocato la nevrosi è una sorta di conflitto o stress.

La medicina classifica la nevrosi in fobie, disturbo ossessivo-compulsivo, nevrastenia, disturbi di conversione (nevrosi isteriche), stati depressivi.

La gravità dei disturbi e l'insieme dei segni clinici che accompagnano la malattia dipendono dalla labilità del sistema nervoso..

Nevrosi depressive

Le nevrosi, accompagnate da depressione, si manifestano con uno stato d'animo triste costante, un presentimento di disperazione, letargia, riluttanza a fare qualsiasi cosa e comunicare con qualcuno. Allo stesso tempo, viene preservata la capacità di svolgere attività professionale e svolgere le faccende domestiche. In alcuni casi, una persona non lascia "la fede in un futuro luminoso". Ma al momento si sente infelice e solo.

Gli individui di mentalità forte affrontano questa condizione da soli. La cosa principale è non iniziare la depressione fino a profondi cambiamenti fisiologici.

Con "fallimenti" ripetuti frequentemente nel sistema nervoso o con depressione causata da un fattore psicogeno profondamente traumatico, è necessario l'aiuto di un neuropsichiatra.

Forse alcune conversazioni saranno sufficienti. Avendo ben compreso la situazione, il professionista sarà in grado di reindirizzare i pensieri del paziente nella giusta direzione, calmarlo e indicare la via per uscire dalla depressione.

Questo metodo di trattamento viene utilizzato più spesso, poiché è progettato per massimizzare l'uso delle risorse proprie del corpo..

Se ciò non è sufficiente, viene aggiunto un componente farmacologico ai metodi psicoterapeutici: vengono prescritte pillole per la nevrosi.

A proposito di antidepressivi

Per le nevrosi accompagnate da depressione profonda, sono previsti numerosi antidepressivi, l'uso di ciascuno dei quali ha indicazioni specifiche..

Queste nevrosi sono trattate con moclobemide. In generale, viene prescritto a dosi di 300-600 mg / die per due o tre settimane. Man mano che viene utilizzato, si sviluppa un effetto timoanalettico, che aiuta a far fronte al disturbo. Tuttavia, questo antidepressivo non deve essere assunto in condizioni accompagnate da ansia, paura, presagio di problemi imminenti..

Coloro per i quali la moclobemide non è adatta per qualsiasi motivo può essere prescritto un altro farmaco per la nevrosi, ad esempio il toloxatone. La sua differenza sta nell'assenza di un effetto tossico sul muscolo cardiaco. La seconda proprietà è un effetto delicato sul tratto gastrointestinale. La mancanza di proprietà anticolinergiche porta ad una diminuzione della produzione di succo gastrico e, quindi, alla prevenzione di gastriti e ulcere.

La dose terapeutica è di 600-1000 mg / giorno. La durata del trattamento è di almeno una settimana. Il medico determinerà in modo più preciso.

Le nevrosi asteniche, così come le condizioni accompagnate da una diminuzione dell'energia vitale, vengono trattate con successo con befol. Le dosi indicate per l'uso sono 100-500 mg / giorno, tuttavia, in ogni caso specifico, il neuropsichiatra può redigere un regime di trattamento individuale.

Man mano che il farmaco viene utilizzato, si osserva un effetto attivante, soprattutto nella fase della ciclotimia..

Come vengono trattate le condizioni di malinconia accentuata?

Un antidepressivo che può correggere uno stato pigro e l'umore spento è il pirazidolo. La composizione ne consente l'utilizzo per il trattamento di pazienti con patologia cardiovascolare. Inoltre non è controindicato nei pazienti con problemi di stomaco..

Il regime di trattamento viene effettuato sulla base del fatto che la dose giornaliera del farmaco è di 200-400 mg / giorno.

Accumulandosi nel corpo, il farmaco fornisce la somma dell'effetto timolettico e un effetto positivo sul sistema nervoso. Ha un effetto particolarmente ottimale sulla depressione anergica e apatica. Con un effetto calmante, è adatto a persone con manifestazioni agitate.

I farmaci per l'ansia come l'imipramina sono usati per trattare sentimenti di malinconia grave e irragionevole. È un antidepressivo triciclico. È spesso prescritto in una forma iniettabile al ritmo di 100-150 mg. Anche l'uso in compresse non è escluso. In questo caso, una persona dovrebbe ricevere 300-350 mg / giorno al giorno..

Si ricorre al farmaco se il paziente ha pensieri di suicidio, è gravemente inibito e praticamente non in contatto.

Se necessario per fornire assistenza al paziente, viene prescritta la classica amitriptilina. Le sue indicazioni sono la depressione, accompagnata da pensieri di disperazione, i cosiddetti stati di agitazione. L'assunzione compressa è fino a 350 mg / giorno, l'iniezione del farmaco fornisce fino a 150 mg (se parenterale) e fino a 100 mg (se endovenosa).

Quando il senso di malinconia del paziente è integrato da letargia, gli viene mostrata la paroxetina, un medicinale con una struttura biciclica. Le indicazioni per il suo utilizzo sono disturbi nevrotici, genesi endogena, ansia generalizzata e stato ossessivo-compulsivo, paura della società, agorafobia (paura di una porta aperta). Prescritto per il trattamento alla dose di 20-40 mg / die.

Con depressione di natura resistente

Gli sviluppi farmacologici hanno permesso di modificare il farmaco imipramina introducendo un atomo di cloro nella sua molecola. Di conseguenza, anafranil è un medicinale usato per trattare disturbi psicotici. Le sue indicazioni sono la necessità di arrestare le fasi affettive. Di solito funzionano con dosaggi fino a 150-200 mg / giorno (nel caso di utilizzo di compresse). Per le condizioni acute, si raccomanda la somministrazione endovenosa. Il dosaggio in questo caso è di 100-125 mg / giorno..

Anafranil inibisce la ricaptazione della serotonina e della norepinefrina. Ciò accade a causa di un cambiamento nella concentrazione di monoammine e dell'esclusione dei recettori H2-istamina.

Un altro derivato dell'imipramina è il pertofran. Trattano disturbi che, secondo le statistiche, si verificano quasi più spesso di altri. Una persona non è consapevole di se stessa nel mondo che la circonda. Sembra guardarsi dall'esterno, valutando la correttezza e la coerenza delle sue azioni. Il trattamento della depressione con depersonalizzazione viene eseguito con pertofran a una dose giornaliera fino a 300 mg / die.

Trattare le condizioni con grave ansia

L'effetto anti-ansia è caratteristico dei farmaci a base di gerfonale. Un esempio è trimipramina. È un potente antiossidante che può aiutare il paziente ad affrontare l'ansia atroce. Il farmaco ha un'attività simile all'amitriptilina..

L'effetto del trattamento sarà evidente due o tre settimane dopo l'inizio della trimipramina.

C'è esperienza nell'uso di questo farmaco nel trattamento della bulimia, una malattia di natura nervosa, in cui una persona mangia in modo incontrollabile e quindi cerca di liberarsi dalla massa mangiata.

Tormentosa depressione autoaccusa

La maprotilina è un farmaco a quattro cicli. È caratterizzato da un effetto ansiolitico, antidepressivo e sedativo sul sistema nervoso umano. Il farmaco inibisce la ricaptazione della serotonina e della norepinefrina nella corteccia cerebrale.

Dopo essere entrato nel tratto gastrointestinale, viene quasi completamente assorbito. Legandosi alle proteine ​​del sangue, la sostanza entra nel liquido cerebrospinale e viene metabolizzata nel corpo.

Questo meccanismo d'azione consente di utilizzare il farmaco in:

  • depressioni di natura psicogena, involutiva, reattiva;
  • esaurimento;
  • depressione somatogena.

È spesso prescritto per i disturbi della menopausa, nei casi in cui una persona sembra essere perseguitata. Anche le persone anziane sono trattate per loro se sono costantemente apatiche e irritabili..

Ci sono effetti collaterali derivanti dall'uso di antidepressivi?

L'effetto positivo degli antidepressivi sul corpo umano è valutato dal grado di miglioramento del suo stato mentale. Tuttavia, esiste la possibilità di sviluppare reazioni avverse, che è determinata dalle caratteristiche individuali di ciascuna persona e dalla presenza di malattie concomitanti..

I seguenti effetti collaterali sono possibili quando si usano antidepressivi:

  • abbassamento della pressione sanguigna, salti di temperatura;
  • disturbi del ritmo delle contrazioni cardiache verso la tachicardia;
  • anemia emolitica e trombocitopenia in un esame del sangue clinico);
  • disturbi vegetativi sotto forma di mucose secche, diminuzione del tono intestinale, ritenzione urinaria.

Quando si usano farmaci triciclici per trattare le nevrosi, l'appetito può aumentare. La loro combinazione con sostanze che inibiscono il sequestro della serotonina a volte porta ad un aumento della temperatura corporea, disturbi di intossicazione e problemi cardiovascolari..

I farmaci più efficaci per la nevrosi

Le pillole per la nevrosi sono medicinali per uso orale, che eliminano le principali manifestazioni di attacchi di panico, attacchi di paura, pensieri ossessivi, instabilità emotiva e aumento dell'eccitabilità. I farmaci normalizzano il sonno e l'attività intellettuale, hanno un effetto stimolante.

Caratteristiche del trattamento farmacologico delle nevrosi

Usando farmaci per la nevrosi, è necessario ricordare che hanno controindicazioni ed effetti collaterali.

Controindicazioni

L'assunzione di farmaci è vietata per alcune malattie e condizioni del corpo, pertanto solo il medico curante può prescrivere farmaci. Conduce un esame finalizzato all'individuazione di indicazioni e controindicazioni.

Effetti collaterali

Possedendo una serie di qualità positive, i farmaci possono influenzare negativamente il lavoro degli organi interni. Non puoi prescrivere farmaci da solo o adattare lo schema terapeutico elaborato da un medico.

Farmaci per il trattamento della nevrosi

Secondo il principio di azione, i farmaci prescritti sono suddivisi in:

Antidepressivi per la nevrosi

Gli antidepressivi sono pillole efficaci usate nel trattamento della nevrosi depressiva. Hanno le seguenti azioni:

  • alleviare l'ansia e la paura;
  • prevenire il verificarsi di attacchi di panico;
  • eliminare la concentrazione sui rituali;
  • alleviare le manifestazioni vegetative.

I farmaci vengono erogati su prescrizione, il terapista monitora l'andamento del trattamento e regola le dosi in base alle condizioni del paziente. Il medico controlla i cambiamenti nel comportamento del paziente e nella tolleranza ai farmaci. In assenza di effetti collaterali, la dose viene gradualmente aumentata..

L'effetto terapeutico si verifica 10-14 giorni dopo l'inizio del trattamento. Nei primi giorni di assunzione delle pillole, la malattia peggiora, quindi gli antidepressivi vengono utilizzati in combinazione con farmaci di altri gruppi farmacologici.

Tranquillanti per nevrosi

  • normalizzare il sonno;
  • eliminare la tensione muscolare;
  • prevenire lo sviluppo della sindrome convulsiva;
  • calmare il sistema nervoso;
  • sbarazzarsi di pensieri inquietanti.

I farmaci sono usati per le nevrosi, accompagnate da ansia crescente e senso di paura. I principi attivi sopprimono l'attività delle parti del cervello responsabili delle esperienze emotive: l'ipotalamo, la formazione reticolare del tronco, i centri talamici.

I fondi di questo gruppo farmacologico non possono essere presi in combinazione con l'alcol. Il trattamento viene effettuato sotto la supervisione di uno psichiatra in ambiente ospedaliero.

Farmaci sedativi

I sedativi per le nevrosi non causano dipendenza e gravi effetti collaterali. Eliminano rapidamente le manifestazioni degli attacchi di panico: tremori alle estremità, paura senza causa, aumento della sudorazione, vertigini, dolore addominale, problemi respiratori.

I farmaci normalizzano il sonno e hanno un effetto sedativo. Sono utilizzati nel trattamento dei disturbi nevrotici derivanti da alcol e tossicodipendenza..

Antipsicotici

Gli antipsicotici hanno un effetto pronunciato sul sistema nervoso. Hanno effetti antipsicotici e stimolanti. I farmaci di questo gruppo eliminano l'ansia e la paura, alleviano la tensione psico-emotiva. Sono prescritti per le nevrosi, accompagnati dalla soppressione delle funzioni del sistema nervoso centrale. Gli antipsicotici moderni hanno effetti collaterali minimi.

I medicinali devono essere somministrati come indicato da un medico. Le dosi vengono selezionate in base al tipo di nevrosi e alla suscettibilità del corpo al principio attivo.

Rimedi omeopatici per la nevrosi

I mezzi di questo gruppo hanno un effetto cumulativo, contengono quantità minime di ingredienti attivi. Le compresse vengono selezionate in base alla forma della malattia:

  1. Ignatia.
    È prescritto per condizioni isteriche, accompagnate da sospettosità e maggiore sensibilità. Il farmaco elimina il mal di testa e migliora l'umore.
  2. Pulsatilla.
    È usato per forme raramente esacerbate della malattia. Elimina i segni di depressione, migliora l'umore.
  3. Nux Vomica.
    Consigliato a pazienti con ossessioni e disturbi del sonno.
  4. Actea Racemosa.
    Il farmaco aiuta a far fronte alle manifestazioni della nevrosi climaterica: sospettosità, irritabilità, disturbi digestivi e debolezza.

Puoi acquistare questi medicinali senza prescrizione medica..

Terapia vitaminica

Con le nevrosi si assumono integratori alimentari contenenti:

  1. Tiamina.
    La vitamina B1 normalizza il funzionamento del sistema nervoso, del cuore e dell'intestino. Elimina le manifestazioni somatiche della nevrosi: dolori al petto, disturbi gastrointestinali, problemi respiratori.
  2. Piridossina.
    La vitamina B6 normalizza il metabolismo, eliminando la sindrome convulsiva, l'aggressività e l'irritabilità associate alla malnutrizione del tessuto cerebrale.
  3. Cianocobalamina.
    La vitamina B12 previene la distruzione delle cellule nervose, viene utilizzata per prevenire disturbi nevrotici.

Controindicazioni ed effetti collaterali

I farmaci non vengono utilizzati per:

  • gravidanza e allattamento;
  • insufficienza epatica e renale acuta;
  • la presenza di tumori maligni;
  • crisi epilettiche;
  • insufficienza cardiaca scompensata;
  • precedente ictus emorragico.

Molto spesso, l'assunzione di farmaci per la nevrosi porta allo sviluppo di effetti collaterali..

Farmaci per il trattamento delle nevrosi: le pillole più efficaci

Farmaci per il trattamento delle nevrosi: le pillole più efficaci

Tipi di sviluppo della malattia

I medici hanno stabilito tre tipi di sviluppo della malattia, che sono fondamentalmente diversi l'uno dall'altro..

1 tipo

Nel primo tipo di disturbo, un attacco della malattia si verifica una volta, ma può durare per diverse settimane e in alcuni pazienti anche diversi anni. In questa fase dello sviluppo della malattia, sorgono paure a seconda dell'effetto dello stimolo sulla psiche del paziente. I pazienti, a loro volta, cercano di eliminare l'impatto di pensieri e movimenti sfavorevoli con la forza della persuasione, ritiro mentale dalla situazione.

Tipo 2

Nel secondo tipo di sviluppo della malattia, ha diverse fasi: una sensazione di completa salute del paziente e uno stadio di deterioramento, quando il disturbo ossessivo-compulsivo si manifesta in molti segni. Un deterioramento della salute può verificarsi non solo a causa dell'impatto diretto di un fattore provocante, ma anche quando sorgono pensieri su di esso. In questo caso, i pazienti cercano di fare tutto per non incontrare l'irritante..

Tipo 3

Il terzo tipo di sviluppo della malattia è un disturbo nevrotico permanente con un graduale aggravamento della situazione.

Il processo di sviluppo della malattia è caratterizzato dalla comparsa di incertezza nelle proprie azioni, eccessiva sospettosità, eccessiva cautela nel comportamento. In alcuni casi, i sintomi sono così forti che i pazienti non svolgono i loro doveri quotidiani al lavoro, le faccende domestiche, non possono astrarsi da pensieri e movimenti ossessivi.

La situazione è particolarmente aggravata nei pazienti di età superiore ai 35 anni, che diventano depressi per i giovani in uscita. Qualcuno potrebbe sperimentare tali condizioni prima..

Tipi di nevrosi

Le principali forme di disturbi nevrotici:

Disturbo ossessivo-compulsivo. Questo tipo di nevrosi è formato dal meccanismo di un riflesso condizionato e si manifesta con paure involontarie, dubbi, ricordi spaventosi, pensieri gravosi, ansia, apprensioni, azioni ripetitive che riducono l'ansia.

La ragione di questo tipo di nevrosi è il conflitto tra i desideri (bisogni o aspirazioni) di una persona e l'incapacità di soddisfarli. Questo tipo di nevrosi può verificarsi anche quando, ad esempio, una persona una volta ha dimenticato di fare una cosa importante (chiudere la porta, aprire il rubinetto dell'acqua, spegnere il ferro, ecc.) O ha subito uno spavento. E dopo controlla 100 volte se il ferro è spento, e dopo essere uscito di casa tutto il giorno, si preoccupa e dubita...

Nevrosi isterica. L'isteria sorge nelle persone di un certo tipo, che sono caratterizzate da segni come: egoismo, comportamento dimostrativo, frequenti sbalzi d'umore, aumento dell'emotività, suggestionabilità molto alta e autosuggestione. La nevrosi isterica può iniziare a manipolare le persone intorno a lui, ma, di conseguenza, lui stesso soffre della propria isteria, che si esprime nei seguenti sintomi: reazioni emotive (lacrime, urla, risate, ecc.), Dimenticanza, aritmia, afonia, aumentata sudorazione, convulsioni, impotenza, perdita di sensibilità, cecità, sordità, perdita di coscienza, allucinazioni, ecc..

Inoltre, le persone con questa forma di nevrosi possono minacciare di suicidarsi e, molto spesso, tentare effettivamente di farlo..

Nevrastenia. È la forma più comune di nevrosi. È anche chiamata sindrome da stanchezza. Si verifica a seguito dell'esaurimento del sistema nervoso durante un sovraccarico mentale o fisico prolungato (lavoro che ti tiene costantemente in tensione, mancanza di sonno, mancanza di riposo, situazioni stressanti, conflitti, tragedie).

Manifestato da irritabilità eccessiva incontrollata, aumento della fatica, letargia e depressione, ridotta concentrazione, sudorazione, disturbi del ritmo cardiaco, disturbi gastrointestinali, disturbi del sonno, impotenza.

Esistono molte altre forme di nevrosi. Alcuni di loro sorgono in determinate condizioni e ad una certa età, altri sotto l'influenza di una situazione traumatica:

  • Informativo;
  • Scuola;
  • Traumatico;
  • Dopo il parto;
  • Sociale;
  • Ipocondriaco;
  • Cardiofobico;
  • Il motore;
  • Nevrosi da paura;
  • Aspettativa nevrosi;
  • Neurosi degli organi interni, ecc..

Descrizione della malattia

Come affrontare la nevrosi? È impossibile sbarazzarsi della "malattia del dubbio" (è così che il famoso psichiatra Jean Etienne Dominique Eskirol ha chiamato questo disturbo nel XIX secolo) senza conoscere le ragioni del suo verificarsi.

Come capire che una persona soffre di nevrosi, perché l'eccitazione prima della prossima esibizione in pubblico, l'aspettativa di un incontro responsabile o il ferro non spento rendono quasi tutti nervosi? Ma una cosa è se una situazione simile non ti capita spesso in testa, ma solo quando si presenta. Un altro, se tali momenti portano al fatto che i pensieri ossessivi non lasciano una persona ogni giorno e diventa sempre più difficile liberarsene. Un tale fenomeno parla di una nevrosi incipiente, che nel tempo si trasforma in depressione..

Cosa provoca lo sviluppo della "malattia del dubbio"? Ci sono parecchie situazioni simili. Ad esempio, duro lavoro in assenza di un riposo adeguato. Un cambiamento del clima o del luogo di residenza, controversie familiari e difficoltà finanziarie, nonché insoddisfazione per le proprie attività lavorative e posizione nella società possono provocare nevrosi. La lista potrebbe continuare all'infinito. Dopotutto, ogni persona ha i propri obiettivi e priorità, senza raggiungerli, inizia a sperimentare lo stress. Inoltre, le persone percepiscono gli stessi eventi in modi diversi. Qualcuno prenderà tutto a cuore, mentre altri non daranno alcuna importanza alla situazione che si è creata. Allo stesso tempo, gli psicologi notano che la nevrastenia colpisce spesso la persona che già dalla nascita ha la tendenza al sovraccarico emotivo e fisico..

La "malattia del dubbio" a volte si verifica in quelle persone che per natura hanno una buona resistenza e forti nervi. La malattia li supera nei casi in cui i fattori di stress agiscono quotidianamente..

In medicina, è generalmente accettato che il disturbo ossessivo-compulsivo sia provocato da due principali gruppi di cause. Questi sono fattori biologici oltre che psicologici. Il primo di questi, secondo il punto di vista ufficiale, ma non ancora del tutto chiarito, risiede nelle interruzioni nello scambio di due ormoni, ovvero la serotonina, responsabile del livello di ansia nell'uomo, e la norepinefrina, che assicura un adeguato flusso di pensiero..

Le mutazioni genetiche possono causare disturbo ossessivo compulsivo. Questo è il caso nel 50% dei casi. A volte varie malattie provocano la comparsa di pensieri dolorosi inquietanti. Tra loro:

  • infezioni da streptococco;
  • trauma cranico;
  • patologie croniche;
  • risposta immunologica in risposta a un forte patogeno.

Le ragioni psicologiche sotto forma di stress o stanchezza cronica sono, piuttosto, la ragione dello sviluppo della nevrosi. I prerequisiti per la malattia sono comunque dovuti a fattori biologici..

Il meccanismo di occorrenza e i principali sintomi

Spostati nel subconscio impulsi tabù "inaccettabili" (aspirazioni aggressive, voglie sessuali, ricordi dolorosi) cercano di entrare nella coscienza, per così dire. Ma la mente si difende costruendo varie barriere protettive. Tuttavia, a volte gli impulsi soppressi riescono a superare temporaneamente la difesa. Quindi il subconscio, per così dire, si scontra con la fronte con la coscienza, che genera una reazione nevrotica persistente.

Le persone che soffrono di disturbi nevrotici soccombono facilmente allo stress, reagiscono in modo estremamente doloroso a loro. Spesso, anche, in generale, le situazioni quotidiane provocano in esse una forte reazione negativa, piccole delusioni tolgono forza per molto tempo e piccoli fallimenti portano alla disperazione.

La nevrosi dà origine a irascibilità, sbalzi d'umore. Il trattamento di questa condizione dovrebbe essere iniziato il prima possibile..

La maggior parte delle nevrosi si forma durante l'infanzia. Molto spesso compaiono quando un bambino sta vivendo un forte shock (divorzio dei genitori, eventi tragici, separazione temporanea dalla famiglia).

Come mangiare con la nevrosi

Puoi recuperare solo dopo una terapia complessa. Quindi, oltre a prendere farmaci e condurre una terapia psicologica, devi seguire una dieta speciale. La dieta dovrebbe includere cibi contenenti acido folico: agrumi, cavoli, banane, asparagi, erbe aromatiche, fegato di vitello.

Inoltre, è necessario consumare quanto più cibo possibile, ricco di vitamina B6, che è coinvolta nella produzione di serotonina, normalizza il sonno e funge da tranquillante. Si trova nel pesce, semi, pollo, fegato di manzo, banane, olio vegetale.

Utile per le nevrosi e l'acido ascorbico (vitamina C), che normalizza il metabolismo dell'acido folico nell'organismo. Si trova in crauti, limoni, peperoni rossi, aglio, cipolle, ribes nero, olivello spinoso, kiwi.

È inaccettabile includere zucchero, maionese, margarina, tè e caffè forti, soda, grassi animali nella dieta. Un consumo eccessivo di zucchero contribuisce allo sviluppo di depressione e affaticamento. Il grasso ha un effetto negativo sull'assorbimento di vitamine e minerali utili.

Vale la pena rimuovere gli alimenti che contengono amido dalla dieta. A causa dei carboidrati facilmente digeribili presenti in tali alimenti, si verifica un aumento del rilascio di insulina, un aumento dei livelli di glucosio nel sangue. Ciò provoca grave stanchezza e vertigini. Questi prodotti includono patate, farina, mais..

Regime di bere

È anche importante osservare il regime di consumo di alcol. L'acqua deve essere filtrata o acquistare purificata speciale

La dose giornaliera è di 2-2,5 litri. Si consiglia di bere lontano dai pasti e in nessun caso durante i pasti. L'ultima assunzione di liquidi deve avvenire non più tardi di 30 minuti prima di un pasto e non prima di 2 ore dopo.

È importante escludere le bevande alcoliche: hanno un effetto negativo sulla salute in generale. L'alcol può causare sbalzi d'umore, inoltre, aumenta l'effetto dei farmaci assunti e questo è un ulteriore danno alla salute

Anche il caffè, così come le bevande che lo contengono, che contribuiscono allo stress del sistema nervoso, non saranno utili. Per il periodo di terapia, tale bevanda è esclusa dalla dieta..

Un approccio psicologico al trattamento delle nevrosi

Esistono numerose tecniche psicologiche per il trattamento delle nevrosi che una persona può facilmente padroneggiare e guarire nelle prime fasi della malattia. Considera i seguenti metodi psicoterapeutici per affrontare le condizioni nevrotiche:

  • rilassamento, meditazione;
  • training autogeno;
  • terapia del gioco (efficace per bambini in età prescolare);
  • spiazzamento.

Il metodo di rilassamento consiste nel rilassare completamente la mente e il corpo. Devi sederti in una posizione comoda, chiudere gli occhi e fare alcuni respiri lenti dentro e fuori. Dovresti respirare profondamente, immaginando come l'aria circola in tutto il corpo. Successivamente, devi immaginare un bellissimo paesaggio (ad esempio, come ti stai rilassando sulla riva dell'oceano) e rimanerci il più a lungo possibile, senza dimenticare di fare esercizi di respirazione. Janet Rainwater invita i nevrotici a immaginarsi come un fiore che cambia colore. Dopo alcuni minuti di meditazione, è necessario fare un respiro profondo e, espirando, aprire gli occhi. Si consiglia di annotare le proprie impressioni su un pezzo di carta o tenere un diario speciale. Molte persone sono preoccupate per la domanda: come sbarazzarsi della nevrosi da soli, senza visitare psicoterapeuti e non fare lunghe code per vedere un medico. I metodi di rilassamento e meditazione sono abbastanza facili da capire e non difficili da padroneggiare. Il training autogeno riguarda il rilassamento e l'autoipnosi. Dovresti sederti, rilassarti e respirare quanta più aria possibile nei polmoni, immaginando come sono completamente riempiti. Inoltre, è necessario, espirando tutti i contenuti, immaginare come i problemi se ne vadano. Quindi esercizi simili vengono eseguiti con i piedi, le mani, l'addome, le spalle e il viso. Le impressioni della procedura dovrebbero essere registrate in un diario. Dopo tutte le manipolazioni, la persona si sente vigorosa e riposata. Purtroppo, non solo gli adulti ma anche i bambini soffrono di nevrosi. I genitori i cui bambini sono inclini a condizioni nevrotiche possono provare a migliorare la salute psicologica del loro bambino attraverso il gioco. Con l'aiuto di questo metodo, è possibile identificare quali paure infastidiscono il bambino, il che lo rende nervoso e aggressivo. La cosa principale nel gioco è permettere al bambino di comportarsi in modo naturale, di esprimere i propri sentimenti ed emozioni. Il genitore dovrebbe invitare il bambino a recitare le situazioni della vita che lo preoccupano di più con i giocattoli. Nell'infanzia, il gioco è il miglior rimedio per la nevrosi. Una delle cause degli stati nevrotici è il negativo accumulato negli anni, che una persona "ingoia", non permettendo che emozioni e pensieri vengano fuori. Molto spesso le persone inventano problemi per se stesse, impongono malattie, ad esempio, i pazienti con nevrosi ipocondriaca sono così preoccupati per la loro salute che iniziano ad ammalarsi con le proprie finzioni. Gli psicoterapeuti di tutto il mondo consigliano di "sfogarsi", in altre parole, di soppiantare l'aggressività e le emozioni negative. Quindi, come trattare la nevrosi da solo, con l'aiuto di speciali tecniche psicologiche? Ecco alcune linee guida per aiutarti a rilasciare stress e pensieri negativi non necessari:

  • esporre l'essenza della situazione problematica su un pezzo di carta e bruciarlo, immaginando come tutto il negativo se ne vada con il fumo;
  • urlare in un cuscino o in un luogo deserto, con un pianto, le emozioni negative vengono rilasciate e si crea una sensazione di sollievo;
  • appendi una pera a casa, rappresenta il volto del problema, con ogni colpo che presumibilmente lo risolve;

Cos'è la nevrosi

La nevrosi (disturbo nevrotico, psiconevrosi) è una condizione distruttiva causata da situazioni stressanti prolungate che provocano l'esaurimento del sistema nervoso, accompagnata da un cambiamento dello stato psico-emotivo, diminuzione delle prestazioni, pensieri ossessivi, isteria e manifestazioni asteniche.

Il termine nevrosi è stato coniato dal medico scozzese William Cullen nel ventesimo secolo. Da quel momento, questo termine ha subito varie interpretazioni e fino ad oggi non ha ricevuto un'interpretazione univoca..

La nevrosi è la malattia mentale più comune al mondo. Secondo l'OMS, negli ultimi 70 anni il numero delle nevrosi è aumentato di 25 volte. Secondo dati non ufficiali, c'è molto di più, perché non tutte le persone cercano aiuto medico..

Certo, le guerre, l'impoverimento della popolazione di vari paesi, i media che forniscono cattive notizie quasi ovunque nel mondo, un aumento del numero di varie malattie, un aumento del numero di disastri naturali, atti terroristici non sono vani. Le persone di anno in anno sono sempre più inclini allo stress, che, di conseguenza, porta a nevrosi..

Trattamento della nevrosi

La tattica del trattamento della nevrosi dipende dalla forma della nevrosi, dalla gravità, dall'età e dal sesso del paziente. Per alcuni è sufficiente rimuovere il fattore fastidioso, cambiare stile di vita o semplicemente andare in vacanza per riprendersi.

Il metodo principale per trattare la nevrosi è la psicoterapia. Ma, per rafforzare il sistema nervoso, può essere prescritto l'uso di metodi fisioterapici e trattamenti di sanatorio..

È molto importante normalizzare la modalità di lavoro e di riposo, se possibile, evitare un sovraccarico fisico e psico-emotivo. Anche per il trattamento della nevrosi e il recupero accelerato da questa malattia, M.I.

Pevzner ha sviluppato una dieta speciale: la dieta numero 12. Questa dieta è prescritta anche per altri disturbi del sistema nervoso.

Anche per il trattamento della nevrosi e il recupero accelerato da questa malattia, M.I. Pevzner ha sviluppato una dieta speciale: la dieta numero 12. Questa dieta è prescritta anche per altri disturbi del sistema nervoso..

Rimedi per la nevrosi

Ai pazienti con nevrosi vengono spesso prescritti farmaci fortificanti, vitamine (sono particolarmente necessari complessi con vitamine A, B, C e PP).

Per calmare e normalizzare il sonno si consigliano i sedativi (si consiglia di scegliere l'origine naturale: "Valeriana", "Motherwort", ecc.).

Se le nevrosi sono causate da un eccesso di lavoro, vengono prescritti anche farmaci per migliorare il metabolismo e l'afflusso di sangue nel cervello..

Con la nevrastenia e la nevrosi depressiva, vengono prescritti adattogeni - preparati a base di ginseng, Rhodiola rosea, Eleuterococco.

A volte posso essere nominato:

Antidepressivi: triciclici (Melipramina, Saroten, Triptizol), a base di erbe (Gelarium, Deprim), inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Zoloft, Prozac, Seroxat, Tsipramil).

Gli antidepressivi sono usati per tutti i tipi di nevrosi, ma solo su consiglio di un medico. ognuno di loro è un rimedio strettamente mirato e inoltre non compatibile con altri medicinali o alimenti.

Tranquillanti: "Adaptol", "Gidazepam", "Phenazepam". Utilizzato per nevrosi isteriche, fobie e disturbo ossessivo-compulsivo.

Importante! Antidepressivi e tranquillanti sono prescritti solo da un medico. Questi farmaci per la nevrosi non dovrebbero essere assunti dai bambini.

Hanno anche molte controindicazioni ed effetti collaterali..

Rimedi popolari per combattere la nevrosi

Il trattamento prevede l'uso di solo miele naturale. Dovrebbe essere diluito in una proporzione di 60 grammi di sostanza per mezzo litro di acqua bollita.

Prima della miscelazione, il liquido deve essere raffreddato a temperatura ambiente. L'acqua calda distrugge tutte le proprietà benefiche del miele.

Dovrebbe essere preso 3-4 volte al giorno. Tale trattamento normalizza il sonno, migliora lo stato psicologico generale..

La durata della procedura non è limitata. Ma i cambiamenti positivi sono evidenti dopo una settimana.

Origano

Viene preso come infuso, la cui ricetta è la seguente: versare due o tre cucchiai di origano con due bicchieri di acqua bollente. Quindi tutto questo viene infuso per mezz'ora - un'ora, dopo di che viene filtrato. Prendi mezzo bicchiere tre o quattro volte al giorno prima dei pasti.

Valeriana

Per la produzione dell'infuso vengono utilizzate radici di valeriana tritate essiccate. La ricetta è la seguente:

  • due o tre cucchiai della radice schiacciata vengono versati con due bicchieri d'acqua;
  • la miscela risultante viene portata a ebollizione, quindi bollita per qualche altro minuto e lasciata fermentare per mezz'ora;
  • dopodiché si filtra il brodo, se necessario si aggiunge acqua bollita per portare l'infuso alla concentrazione originaria.

Prendi il medicinale due o tre volte al giorno, 30 minuti dopo ogni pasto. Questa infusione aiuta a sbarazzarsi di nevrosi, eccitazione nervosa, superlavoro, nevrastenia, alleviare la tensione.

Geranio

Quando le persone soffrono di maggiore irritabilità, pressione sanguigna, insonnia, allora dovrebbero piantare gerani a casa.

Questa erba ha dimostrato di aiutare a trattare i sintomi sopra elencati attraverso la ricerca scientifica.

Melissa

L'infuso è composto da due cucchiai (cucchiai) della pianta, riempiti con acqua bollente e cotti a vapore per almeno 20 minuti. Quindi il brodo viene filtrato. Dovrebbe essere preso due volte al giorno per mezzo bicchiere..

L'infuso di melissa aiuta con nevrosi, malattie cardiache, tremori nervosi. Un altro decotto aiuta a ridurre la frequenza cardiaca, abbassando così la pressione sanguigna.

Sally in fiore

Un decotto di questa erba non solo aiuta a calmare i nervi, ma ha anche proprietà toniche generali..

Si prepara mescolando due cucchiai della pianta con acqua e poi facendo bollire per cinque minuti. Quindi il brodo viene insistito per circa un'ora, filtrato.

È necessario applicare l'infuso mezzo bicchiere due volte al giorno prima dei pasti. Il brodo allevia mal di testa, insonnia, irritabilità nervosa, sbalzi d'umore.

L'infuso di menta aiuterà a sbarazzarsi di insonnia, nevrosi, emicrania. Per prepararlo, le foglie di menta vengono schiacciate, quindi un cucchiaino della pianta viene mescolato con due bicchieri di acqua bollita.

La miscela viene lasciata per venti minuti, coperta con qualcosa di denso che non lascia passare l'aria, quindi filtrata. Bere mezzo bicchiere due volte al giorno. Opzionalmente, puoi aggiungere miele al brodo, che aumenterà solo le sue proprietà curative..

Coni di luppolo

2 cucchiai di coni di luppolo vengono versati in due bicchieri di acqua bollente. Successivamente, insistiamo sul brodo in un thermos per un'ora, filtriamo, prendiamo un quarto di bicchiere 20 minuti prima di ogni pasto..

Donnik

La tecnologia per preparare il brodo è simile alle precedenti: mescoliamo due cucchiai di una pianta secca con due bicchieri di acqua bollente, lasciamo per un'ora, filtriamo. Bere mezzo bicchiere due volte al giorno, indipendentemente dal pasto.

Il brodo ha un effetto sedativo, lenitivo, analgesico, antispasmodico.

Trattamento della nevrosi

La nevrosi può essere curata? Il compito è difficile, ma risolvibile. In genere, il paziente viene trattato da uno psicoterapeuta. In ogni caso specifico, lo specialista decide se la terapia farmacologica è necessaria o se i metodi psicoterapeutici sono sufficienti..

Affinché la terapia abbia successo, è necessario identificare la causa ed eliminare il fattore provocante. Se è legato al lavoro, potrebbe valere la pena cambiare la tua sede di attività. In caso di mancanza di sonno adeguato, è necessario prestare la massima attenzione a stabilire un riposo notturno di 8 ore.

Dove curare la nevrosi? Il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale. Il ricovero in ospedale di solito non è richiesto. Più spesso, il medico prescrive un trattamento complesso: combina la terapia farmacologica con tecniche psicoterapeutiche.

Medicinali che possono essere prescritti.

  1. I sedativi sono indicati per disturbi lievi..
  2. I tranquillanti sono prescritti per aumentare l'ansia, riducono la velocità di trasmissione degli impulsi nel cervello.
  3. Antidepressivi. Questo gruppo regola il contenuto di serotonina, dopamina e norepinefrina nel corpo, che influenza lo sfondo dell'umore.
  4. I nootropi sono prescritti in presenza di mal di testa, disturbi della memoria ridotta, distrazione.
  5. La betaistina è indicata per le vertigini..

Trattamenti non farmacologici che si sono mostrati positivi.

L'ipnosi viene utilizzata per diagnosticare la causa alla base della condizione. Soprattutto aiuta a capire in casi difficili, che sono causati da traumi infantili.
Il training autogeno funziona sempre

L'uso sistematico del metodo è importante..
Le pratiche di respirazione aiutano a sbarazzarsi dei pensieri negativi, alleviare la tensione del corpo.
L'aromaterapia ha proprietà lenitive.
L'arte terapia gioca un ruolo significativo nel rilascio di energia negativa.
La musicoterapia stimola l'attivazione della zona del piacere.
Fototerapia: la terapia della luce ha un'esperienza positiva nella terapia della nevrosi.
La cromoterapia stimola anche la zona del piacere.
Terapia occupazionale.
Biblioterapia.
BFB - terapia. Trattamento di biofeedback, effettuato utilizzando attrezzature speciali, sotto la supervisione di uno specialista.

L'ipnosi viene spesso utilizzata nel trattamento delle nevrosi, poiché consente di determinare la causa principale che ha causato la patologia

Quando aiutano gli antidepressivi?

Hanno un effetto sullo stato psico-emotivo di una persona, a causa del quale vengono fermati ansia, eccitazione, paura, attacco di panico.

Contribuiscono anche all'effettiva eliminazione dell'attenzione patologica sui rituali..

A causa del fatto che questo gruppo di farmaci allevia lo stress e l'ansia, le manifestazioni di natura vegetativa vengono ridotte o completamente eliminate.

La fluoxetina è un antidepressivo prescritto per le nevrosi

Solo uno psicoterapeuta o uno psichiatra può selezionare antidepressivi specifici, pianificare un approccio terapeutico e monitorarne l'attuazione..

Il trattamento farmacologico non autorizzato è impossibile per due motivi: rappresenta una minaccia per la salute e la vita umana, questo gruppo di farmaci non è liberamente disponibile - sono dispensati rigorosamente secondo la prescrizione del medico.

Alcuni degli antidepressivi più ricercati includono:

  • Citalopramili derivati ​​degli stessi;
  • Humoril
  • Bethol
  • Fluoxetina
  • Ludiomil
  • Amitriptilina
  • Fevarin

Ogni farmaco per la nevrosi viene assunto con una dose minima..

Il medico monitora le dinamiche dello stato mentale, nonché il grado di tolleranza di un particolare farmaco.

Se non c'è deterioramento del benessere, lo specialista può correggere la dose inizialmente prescritta aumentandola leggermente.

L'effetto terapeutico si ottiene non prima di 1,5-2 settimane.

All'inizio del trattamento, il paziente può sperimentare un'esacerbazione della patologia psichiatrica - si sviluppa una paura intensa e persistente.

Alcuni psichiatri, quando trattano pazienti con nevrosi, prescrivono una combinazione di antidepressivi con altre sostanze psicotrope per fermare tali sintomi di nevrosi e prescrivono pillole tranquillanti per curarla.

Terapia vitaminica

I preparati vitaminici aiutano a combattere la nevrosi, stabilizzare e sostenere il corpo in situazioni di stress. Oltre a normalizzare il metabolismo, ripristinano:

  • la produzione di ormoni ed enzimi;
  • la struttura delle fibre nervose e la loro conduttività;
  • il lavoro dei sistemi interni del corpo.

Agiscono anche come antiossidanti che distruggono i radicali liberi. Per il trattamento delle nevrosi e delle loro manifestazioni vengono utilizzati complessi, che contengono necessariamente vitamine del gruppo B. Le farmacie offrono una vasta gamma di questi fondi, che consente di scegliere quelli più adatti. Ciò consente non solo di ridurre la necessità di uso di farmaci, ma anche di evitarne l'uso..

  1. Le vitamine “Doppelherrz Active Magnesium” + B sono indicate per la prevenzione e il trattamento di nevrosi, malattie cardiovascolari e stanchezza cronica. Migliora il sonno e la resistenza durante l'esercizio.
  2. "Magne-B6". Ha un effetto calmante e ripristina il sonno nei nevrotici grazie alla simbiosi di due componenti che minimizzano la comparsa di tutte le manifestazioni neurologiche. Approvato per l'uso da parte di donne incinte e bambini da un anno.
  3. "Vitabalans Multivit". Un complesso di vitamine essenziali che regolano il metabolismo. Normalizza la struttura e la conduttività delle cellule nervose. Aiuta ad alleviare l'ansia e ad uscire dalla nevrosi. Può essere utilizzato da adulti e bambini dai 12 anni.

Perché si sviluppa la nevrosi, i suoi tipi e sintomi

Prima di provare a curare le condizioni nevrotiche, dovresti rimuovere dalla vita gli stimoli esterni che hanno causato la malattia. Le cause principali del disturbo includono condizioni nervose, che sono di due tipi:

  1. Un conflitto esterno agisce dall'esterno, può essere condizioni di vita sfavorevoli, ambiente e conflitti costanti. Modificando la situazione in meglio, puoi rimuovere il conflitto esterno..
  2. Con il conflitto interno negli adulti, tutto è un po 'più complicato, poiché nasce a seguito della distruzione di stereotipi creati fin dalla tenera età..

Una tale condizione nei pazienti adulti può verificarsi sotto l'influenza di paura, contraddizioni interne o esperienze. Un altro motivo comune è lo stress, e non solo psicologico, ma anche fisico.

A seconda di come la patologia si manifesta specificamente in un adulto, vengono determinati tre dei suoi tipi: isteria, nevrastenia e disturbo ossessivo-compulsivo. Negli stati ossessivi, i sintomi includono abitudini croniche inconsce, che si manifestano in frequenti battiti di ciglia, lavarsi le mani, ricontrollare costantemente, contare azioni e oggetti: i propri passi, il numero di pali, gli uccelli che saltano. Con la nevrastenia, gli adulti hanno problemi di concentrazione, sensazione di apatia, problemi intestinali.

Se consideriamo l'isteria negli adulti, ci sono difficoltà nel controllare il proprio corpo, che provoca movimenti involontari e provoca disagio. Inoltre, con l'isteria negli adulti, ci sono problemi con la parola fino alla sua perdita, sensibilità ridotta, vista, udito. Sorgono numerosi stati d'animo e un desiderio cronico di essere al centro dell'attenzione.

Trattamento con rimedi popolari

A casa, la nevrosi aiuta a curare il potere curativo della natura. L'uso di rimedi erboristici per la depressione è molto efficace. Il trattamento con rimedi popolari ha un effetto calmante e rilassante, allevia la tensione e gli spasmi e allevia il mal di testa indotto dallo stress. Usa rimedi popolari come decotti e tinture.

Le erbe dovrebbero essere scelte in base alla natura del problema:

  • per il nervosismo dovrebbero essere prese erbe come biancospino, motherwort, fiori di camomilla e radice di valeriana;
  • lo stato di depressione, ipocondria faciliterà la raccolta da origano, erba di San Giovanni, radice di tarassaco, peonia e valeriana;
  • salvia, erica, firewort, motherwort, primula, lavanda, trifoglio dolce e frutti di ginepro aiuteranno dall'isteria e dalla distrazione.

Per fare un infuso, 2 cucchiai. l. la miscela di erbe viene versata con un bicchiere di acqua bollente e insistita.

Il corso del trattamento dura 2 settimane, quindi viene presa una pausa mensile. Prendi 1/3 di tazza 3 volte al giorno mezz'ora prima dei pasti.

La combinazione di corsi di assunzione di tisane e procedure idriche consente di ridurre lo stress e l'ansia. Per preparare un rilassante bagno alle erbe, 2 cucchiai. l. erbe erba di San Giovanni, camomilla, menta, motherwort vengono versate con acqua bollente e insistite per 40 minuti, quindi versate in acqua calda.

Se la giornata è stata stressante e hai bisogno di rilassarti, dovresti bere un tè alla menta o mezzo bicchiere di infuso di motherwort prima di andare a letto. Ai nevrotici è utile anche assumere al mattino gocce di Eleuterococco o ginseng..

Modi per risolvere il problema

Ci vuole tempo per sviluppare nuove abilità nevrotiche. Il compito principale del trattamento è insegnare a se stessi a percepire la realtà più facilmente e trarre prima esperienza dalla situazione, e solo allora - emozioni.

Per curare la nevrosi a casa e rimettersi in sesto, il trattamento con l'auto-allenamento è efficace. Questi sono allenamenti di se stessi, in parole povere, dal momento che ogni persona inconsciamente sa meglio di chiunque altro per aiutare se stesso e ripristinarsi..

Terapia dell'attività

Sotto l'influenza della nevrosi, una persona tende a sperimentare lo stress sempre più spesso, si sviluppano nevrosi ansiose, pericolo, fobie, eccitazione eccessiva ed esagerazione delle situazioni.

In questa posizione, la norepinefrina e l'adrenalina iniziano a entrare nel flusso sanguigno. Il corpo, a sua volta, risponde con una frequenza cardiaca accelerata, una maggiore concentrazione di glucosio nel sangue, vasocostrizione e pupille dilatate..

Questo è il motivo per cui molte persone scelgono di trascorrere del tempo in palestre e palestre, prendendo a pugni un sacco da boxe o stringendo un espansore per sbarazzarsi della nevrosi. Il corpo mette a dura prova tutte le sue forze e queste devono essere consumate.

Strofina i pavimenti, corri, salta, vai in bicicletta, alla fine piega il cuscino e batti. Anche durante i periodi tranquilli, cerca di essere fisicamente attivo. Nuotare in piscina funziona bene.

Il metodo di Vladimir Levy

Il famoso psicoterapeuta sovietico Vladimir Levy ha proposto il suo modo di sconfiggere la nevrosi d'ansia quando supera e vuoi buttare via tutte le emozioni.

Per rilassarti il ​​più rapidamente possibile, devi sforzarti il ​​più possibile. Per fare questo, vai in palestra o in un club. Sforzati di irrigidirti con la forza, tendi ogni muscolo del tuo corpo, mostra come puoi essere davvero arrabbiato. Puoi gridare, calpestare, saltare, stringere le mani a pugno, cosa più importante, con la tua ultima forza.

Dopo aver spremuto tutto il tuo nervosismo in tensione muscolare, sentirai che l'ansia e l'ardore si stanno nascondendo, il tuo umore migliora. Questo metodo potrebbe non essere adatto per il trattamento delle nevrosi persistenti, ma in caso di irascibilità improvvisa è la soluzione migliore..

Scegliere la giusta soluzione

Nel tentativo di trovare la giusta soluzione o una via d'uscita da una situazione apparentemente senza uscita, una persona che soffre di nevrosi è in grado di creare dozzine di soluzioni. E più decisioni, più una persona si perde in esse, si irrita, dubita, ha paura di fare la scelta sbagliata, pensa a come uscire correttamente dalla situazione.

Per trovare la giusta soluzione ed eseguire il trattamento a casa, gli psicologi consigliano un metodo semplice. Devi prendere un foglio di carta bianco, metterti a tuo agio in modo che nessuno sia sicuro di distrarti. Dividi il foglio in tre colonne.

Nella prima colonna scrivi in ​​modo veritiero quante conseguenze ti aspettano se il problema non viene risolto in alcun modo. Nel secondo, ricorda e scrivi situazioni che erano in qualche modo come questa e come te ne sei sbarazzato da solo. Nella terza colonna, annota l'opzione di smaltimento per questa particolare situazione..

Rilassamento secondo Amosov

L'insonnia spesso accompagna la nevrosi d'ansia. Puoi far fronte all'insonnia e sconfiggere la nevrosi con il metodo di addormentarti e rilassare Amosov. Per fare questo, è necessario togliersi gli indumenti stretti, assumere una posizione comoda per dormire e rilassare gradualmente ogni gruppo muscolare..

Iniziano con i muscoli del viso, quindi calmano il respiro, rilassano il collo e così via fino a quando tutti i muscoli del corpo non sono completamente rilassati. A poco a poco, la respirazione diventerà più profonda e più lenta, un sonno profondo si verifica entro mezz'ora.

Modificare

Accade spesso che la nevrosi d'ansia emerga dalla routine. Ripetere le stesse azioni di giorno in giorno, di settimana in settimana e oltre porta al fatto che una persona fa tutto automaticamente, e questo, infine, lo infastidisce completamente.