Antidepressivi per l'osteocondrosi

Lo sviluppo dell'osteocondrosi della colonna vertebrale nel mondo moderno è considerato la patologia più comune. Il processo di trattamento di una tale malattia è piuttosto lungo e complesso..

La terapia conservativa include l'assunzione non solo di farmaci antinfiammatori e analgesici, ma anche gli antidepressivi per l'osteocondrosi sono molto importanti.

Il valore degli antidepressivi nella diagnosi dell'osteocondrosi

Una conseguenza frequente e, inoltre, molto grave dell'osteocondrosi è la comparsa di disturbi d'ansia e depressivi, che compaiono a causa di sensazioni di dolore, comprese le restrizioni che causano una sensazione di dolore.

Pertanto, in tali situazioni, i medici prescrivono antidepressivi, che migliorano significativamente lo stato psicologico, riducendo la suscettibilità alla manifestazione di sintomi dolorosi..

Molto spesso, l'uso di antidepressivi consente di ridurre il numero di antidolorifici utilizzati.

Tipi di antidepressivi

A seconda del meccanismo d'azione del farmaco, gli antidepressivi sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  • inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (paroxetina, citolapram, sertralina);
  • antidepressivi triciclici (imipramina, desipramina, nortriptilina, amitriptilina);
  • norepinefrina e inibitori della ricaptazione della serotonina (duloxetina, venlafaxina);
  • inibitori della ricaptazione della dopamina e della norepinefrina (bupropione);
  • bloccanti del recettore e antidepressivi combinati della ricaptazione (maprotilina, trazodone, mirtazpin, nefazodone);
  • inibitori delle monoaminossidasi (fenelzina, isocarbossazide, tranilcipromina).

Assolutamente tutti i gruppi di antidepressivi sono in grado di reagire con altri farmaci che il paziente assume. Pertanto, è imperativo dire al medico di assumere tutti i medicinali, le erbe e persino le vitamine..

Trattamento efficace dell'osteocondrosi cervicale e vertigini, paure e depressione: le migliori tecniche collaudate

L'osteocondrosi cervicale (SCO) e la depressione spesso vanno di pari passo. Con l'osteocondrosi, il paziente lamenta vertigini, mal di testa, paure e altri sintomi.

Per quanto riguarda lo stato depressivo, con questa patologia si verifica 2 volte più spesso che in altre persone. La ragione sta nella compressione dell'arteria vertebrale, che dovrebbe fornire sangue alle strutture della base del cervello. Questa nave si trova nelle aperture dei processi trasversali delle vertebre cervicali.

Cause di occorrenza

Le cause di SHH e depressione sono correlate. Inoltre, ogni fenomeno sarà considerato separatamente..

L'osteocondrosi cervicale può svilupparsi per i seguenti motivi:

  • stile di vita sedentario;
  • postura forzata errata durante il lavoro;
  • peso corporeo in eccesso;
  • stress prolungato e tensione nervosa eccessiva;
  • lesioni al collo e al collo;
  • ipotermia della regione cervicale;
  • processi autoimmuni che provocano la distruzione del tessuto cartilagineo;
  • malformazioni congenite della colonna vertebrale.

Vertigini

La parte superiore della colonna vertebrale è costantemente sotto stress: deve tenere il cranio e partecipare ai giri della testa. Quando c'è una pressione eccessiva sulle vertebre cervicali, i vasi vengono pizzicati, il che porta a problemi con il trasporto del sangue al cervello. In caso di ridotta circolazione sanguigna nel cervelletto, la carenza di ossigeno è sperimentata da diverse parti del sistema nervoso e anche il centro, responsabile del funzionamento dell'apparato vestibolare umano, ne è influenzato. Di conseguenza, si verificano vertigini.

Nausea

Per quanto riguarda la nausea, è anche associata a insufficienza circolatoria. Se la coordinazione dei movimenti è compromessa, le informazioni su questo entrano nel cervelletto e l'aumento del lavoro dell'apparato vestibolare situato nell'orecchio medio provoca nausea.

Stato depressivo

La sindrome da ansia depressiva nell'osteocondrosi cervicale può svilupparsi per i seguenti motivi:

  1. Dolore costante. Il dolore estenuante nella zona della schiena esaurisce gradualmente le forze del corpo, che dovrebbero essere mirate a combattere lo stress,
  2. Diminuzione dell'adattamento sociale a causa di attività insufficiente. I pazienti sono costretti a osservare sempre le misure di sicurezza in modo che la patologia non peggiori. Di conseguenza, possono abbandonare parzialmente il loro solito modo di vivere, che naturalmente non aggiunge emozioni positive.,
  3. Rafforzare la labilità psico-emotiva: la fonte della depressione è la stessa paura dell'aggravamento del dolore, che fa riflettere costantemente il paziente su di esso,
  4. Terapia farmacologica. Analgesici: i farmaci utilizzati per alleviare il dolore possono inibire l'attività neuropsichiatrica del cervello, a seguito della quale la depressione progredisce.

Paura

L'osteocondrosi cervicale porta alla carenza di ossigeno nel cervello. Per aumentare il flusso sanguigno al cervello, il corpo cerca di dilatare i vasi sanguigni, mentre l'adrenalina viene prodotta attivamente. Pertanto, con l'osteocondrosi cervicale, possono verificarsi paura irragionevole o attacchi di panico..

Trattamento

Terapia SHOH


Con l'osteocondrosi del rachide cervicale, il medico prescrive i seguenti farmaci:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei - Nimesulide, Nise, Movalis, Diclofenac e altri;
  • Vitamine del gruppo B - Milgamma, Neurobion, Kombilipen;
  • condroprotettori - Teraflex, Artra, Structuvit;
  • farmaci che migliorano il flusso sanguigno - Euphyllin, Trental;
  • miorilassanti - Tizalud, Sirdalud, Midocalm.

Il medico prescrive anche:

  • fisioterapia - elettroforesi, magnetoterapia, terapia laser, ultrasuoni;
  • Terapia fisica: una serie di esercizi volti a rafforzare i muscoli del collo;
  • massaggio al collo e alla schiena - necessario per alleviare il dolore e aumentare il tono muscolare.

Come alleviare la nausea

Per quanto riguarda l'eliminazione della nausea nell'osteocondrosi, uno specialista sarà in grado di fornire alcune raccomandazioni specifiche solo dopo un ciclo completo di esame. I sentimenti di nausea possono essere alleviati con un massaggio al collo ed esercizi per aiutare a normalizzare il flusso sanguigno..

Indubbiamente, il più efficace è un trattamento complesso che combina farmaci, massaggi e terapia fisica. Pronto soccorso per la nausea con osteocondrosi:

  • esci all'aria aperta, o almeno vai a una finestra aperta;
  • siediti, respira profondamente;
  • sbottonare indumenti stretti;
  • massaggiare leggermente la zona del colletto.

Farmaci che possono aiutare a combattere la nausea:

  • Butadion;
  • Vasobral;
  • Tanakan;
  • Cinnarizina.

Come sbarazzarsi delle vertigini

Per le vertigini innescate dall'osteocondrosi, si raccomandano i seguenti farmaci:

  • Actovegin;
  • Cinnarizina;
  • Mycodalm.

Si raccomandano anche trattamenti fisioterapici, alimentazione sana, dormire su un cuscino basso, massaggio terapeutico, nuoto, appendere su una barra orizzontale.

Come affrontare la depressione

La depressione sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale porta a un circolo vizioso: dolore-depressione-mancanza di produzione di serotonina (un ormone che combatte il dolore)-dolore.

Per sbarazzarsi della depressione con l'osteocondrosi, è necessario trattare la causa principale.

Come metodi aggiuntivi per migliorare l'umore, gli psicologi consigliano:

  • sbarazzarsi di tutto ciò che cattura la malinconia;
  • fare un elenco di ciò che piace e cercare di dedicare più tempo a queste attività;
  • dai vita a qualcosa di nuovo: fai una riorganizzazione, cambia la tua pettinatura, aggiorna il tuo guardaroba, sbarazzati delle cattive abitudini, in una parola, trova qualcosa che ti permetta di guardare la vita in un modo nuovo;
  • fissare un obiettivo e concentrarsi su di esso;
  • riposare e rilassarsi di più;
  • mangiare correttamente;
  • allenarsi.

Leggi di più su come eliminare la psicosomatica di SHOX qui.

Se non puoi affrontare la depressione da solo, devi contattare un professionista che possa consigliare farmaci per la sindrome depressiva:

  • antidepressivi triciclici - Nortriptilina, Amiltriptilina, Impremin;
  • inibitori delle monoaminoxasi - Auroriks, Moclobemide;
  • inibitori dell'assorbimento selettivo della serotonina - Prozac, Fluoxetina.

Puoi provare a fare a meno dei farmaci, si consiglia:

  • massaggio;
  • automassaggio;
  • Terapia fisica;
  • terapia manuale;
  • fisioterapia.

Per combattere la depressione, puoi rivolgerti alla medicina tradizionale, che può offrire molti sedativi a base di erbe. Allo stesso tempo, non bisogna dimenticare che le erbe stimolanti possono essere bevute solo da chi non ha esaurito le proprie riserve energetiche, da chi è già limitato, non c'è bisogno di stimoli extra..

  1. Prendi un cucchiaio di radice di valeriana, fiori di calendula, camomilla, rosa canina, aronia. Mescolare il tutto e versare un cucchiaio della raccolta con un bicchiere d'acqua, far bollire, lasciare agire per 20 minuti, filtrare e bere un quarto di bicchiere 4 volte al giorno,
  2. Avrai bisogno di un cucchiaino di timo, un cucchiaio di melissa, un cucchiaio di menta piperita, un cucchiaio di foglie di ribes, 2 cucchiai di tè nero. Amalgamare il tutto e versare un cucchiaino del composto con un bicchiere di acqua bollente. Insistere per 20 minuti, filtrare e bere un bicchiere 3 volte al giorno,
  3. Un cucchiaio di radice di valeriana, la stessa quantità di coni di luppolo, 2 cucchiai di radice di marshmallow, la stessa quantità di origano, menta, camomilla, tè nero. Per mescolare tutto. Versare un cucchiaino della raccolta con un bicchiere di acqua bollente, insistere, filtrare e bere un bicchiere 3 volte al giorno. Se lo desideri, puoi aggiungere miele alla bevanda.

Prevenzione

Per ridurre il rischio di sviluppare depressione nell'osteocondrosi cervicale, si raccomanda:

    Migliora il sonno. Prima di andare a letto, non è consigliabile sedersi davanti al computer o davanti alla TV, non dovresti mangiare troppo di notte. Devi andare a letto prima delle 12 del mattino e pre-ventilare la stanza.

Mangia bene - includi nella dieta cibi che contengono acidi grassi polinsaturi - pesce di mare, olio di oliva o di semi di lino.

Si consiglia di escludere dalla dieta prodotti grassi, dolci, semilavorati e altri alimenti che contribuiscono a disturbi metabolici e possono provocare alterazioni patologiche alla colonna vertebrale.

  • Condurre uno stile di vita attivo è il modo migliore per prevenire il blues e la depressione..
  • Pratica la meditazione: ti aiuterà a raggiungere l'armonia interiore.
  • Comunicare di più con gli altri - non lamentarsi di malattie e cattivo umore (ci sono psicologi e psicoterapeuti per questo), ma parlare solo di qualcosa di buono.
  • Assicurati di dedicare 15 minuti al giorno a esercizi ginnici che aiuteranno a migliorare la forza muscolare del collo..

    Conclusione

    La depressione è una patologia grave che può mettere una persona fuori dalla sua vita abituale per un lungo periodo di tempo. Rendendosi conto che aumenta il rischio di sviluppare uno stato depressivo con alterazioni distrofiche nei dischi intervertebrali (specialmente se l'osteocondrosi è localizzata nel rachide cervicale), è necessario iniziare immediatamente a trattare la malattia sottostante. Se la sindrome depressiva si sviluppa, è necessario contattare uno specialista qualificato che aiuterà a spostare l'atteggiamento negativo verso il positivo..

    Anticonvulsivanti per l'osteocondrosi

    Segni di depressione in SHH

    La distruzione dei dischi intervertebrali del rachide cervicale, più di altre localizzazioni, influisce sulle condizioni generali del paziente e sulla sua salute emotiva, dovuta alla caratteristica anatomica di questa parte. Quando l'arteria vertebrale o l'arteria carotide è compressa, la malnutrizione porta a vertigini, mal di testa e depressione.

    • apatia e perdita di forza possono essere osservate al mattino senza una ragione apparente;
    • disabilità;
    • letargia e distrazione nella vita di tutti i giorni;
    • ansia che persiste a lungo senza motivo;
    • disturbi del sonno, insonnia, sonnolenza;gt;
    • il cambiamento di personalità è osservato con forme prolungate di depressione;
    • la resistenza della psiche a situazioni stressanti diminuisce drasticamente, la persona diventa irritabile, nervosa, si rompe con gli altri;
    • una diminuzione dell'autostima sfocia dolcemente nell'autoflagellazione, scompare la fede nel futuro, si pronuncia una sensazione di disperazione e incapacità di sfuggire alle circostanze della vita che portano disagio.

    Oltre a uno stato d'animo decadente, i pazienti avvertono uno scricchiolio al collo, vertigini, nausea, spesso si verificano emicranie e si osservano attacchi di intorpidimento alle dita. La presenza di questi sintomi indica un'urgente necessità di trattamento sotto la supervisione di uno specialista. Ignorare gli allarmi può portare a tristi conseguenze (solitudine, isolamento, suicidio).

    Classificazione

    Gli antidepressivi costituiscono un ampio gruppo di farmaci che differiscono per gli effetti che causano, effetti collaterali negativi.
    La principale classificazione clinica - secondo il meccanismo d'azione predominante dei farmaci, in base all'effetto sulla concentrazione dei principali neurotrasmettitori del sistema nervoso centrale.

    Inibitori delle MAO

    Questo è uno dei gruppi di farmaci "più vecchi". La loro efficacia è associata all'inattivazione dell'enzima monoamino ossidasi e ad un aumento aspecifico della concentrazione di neurotrasmettitori che normalizzano il funzionamento del sistema nervoso. Attualmente, gli inibitori delle MAO sono meno comuni dei farmaci di altri gruppi più moderni. Questi includono antidepressivi di prima generazione come selegilina, pirazidolo, moclobemide. Questi rimedi sono relativamente economici ed efficaci, ma hanno molti effetti collaterali:

    • abbassamento della pressione sanguigna;
    • disturbi neuropsichiatrici - cranialgia, vertigini, disturbi del sonno, allucinazioni;
    • deterioramento della vista;
    • disfunzione sessuale;
    • violazione dei processi digestivi.

    Antidepressivi triciclici

    Questo gruppo di farmaci è altamente efficace. La loro azione è associata alla normalizzazione della concentrazione di diversi neurotrasmettitori. Questi antidepressivi includono amitriptilina, clomipramina, nortriptilina. Sono inoltre caratterizzati da un gran numero di effetti collaterali e controindicazioni..

    Inibitori selettivi della ricaptazione del neurotrasmettitore

    Questi antidepressivi hanno un effetto selettivo (selettivo) su un certo tipo di sostanza. Questa azione selettiva evita molti degli effetti collaterali caratteristici degli antidepressivi con un effetto non selettivo sul sistema neuro-umorale..

    1. Gli SSRI sono farmaci che mantengono una normale concentrazione di serotonina nelle terminazioni nervose. I farmaci di questo gruppo sono sertralina, paroxetina, fluoxetina, citalopram. Quando prescritto, a volte si sviluppano effetti indesiderati (nausea, disturbi alle feci, oppressione della libido), ma di regola scompaiono con l'uso prolungato di tali antidepressivi dopo "assuefazione" del corpo.
    2. Farmaci che aumentano la quantità di noradrenalina nelle strutture del sistema nervoso: Maprotilina, Atomoxetina.
    3. Farmaci che influenzano la quantità di dopamina, norepinefrina, come il bupropione.
    4. Farmaci che prevengono la distruzione di serotonina, noradrenalina: duloxetina, venlafaxina.

    Caratteristiche degli antidepressivi

    L'osteocondrosi si sviluppa in più fasi. Nelle fasi iniziali, i pazienti di solito non attribuiscono importanza alle manifestazioni della patologia. È in questa fase che è più facile prevenire la progressione della malattia e lo sviluppo delle sue complicanze. La ragione principale per lo sviluppo dell'osteocondrosi è la malnutrizione della colonna vertebrale, l'indebolimento dei muscoli e dei legamenti. Un'attività fisica insufficiente è una causa provocatoria della formazione della patologia.

    A causa delle complicazioni, le vertebre si spopolano, si formano escrescenze ossee sulle vertebre. Questo è il risultato dell'adattamento della colonna vertebrale ai cambiamenti degenerativi in ​​corso. A poco a poco, si verifica un forte dolore, che può portare a una perdita quasi completa della mobilità del paziente. La malattia è anche accompagnata da atrofia muscolare, perdita di sensibilità e gravi disturbi degli organi interni..

    Gli antidepressivi sono farmaci psicotropi che agiscono per alleviare l'ansia, migliorare l'umore e aumentare la prontezza mentale. Gli antidepressivi influenzano il sistema nervoso umano, provocando la produzione di endorfine (ormoni del piacere che rendono felice una persona). Questo fornisce un sollievo naturale dal dolore.

    Gli antidepressivi aiutano ad eliminare l'insonnia e ad alleviare la manifestazione di nevrosi e depressione, che potrebbero svilupparsi nel paziente a causa dell'osteocondrosi.

    Antidepressivi nel trattamento dell'osteocondrosi: perché sono necessari, come assumerli, una revisione dei farmaci

    Le malattie del sistema muscolo-scheletrico sono accompagnate da una varietà di sintomi. Spesso i processi degenerativi-distrofici cronici, ad esempio l'osteocondrosi della colonna vertebrale, sono accompagnati da una sindrome del dolore prolungato. Inoltre, questa patologia sviluppa una disfunzione del supporto, limitazione della gamma di movimento di diverse parti della colonna vertebrale, un significativo deterioramento del benessere e della qualità della vita del paziente, che porta alla depressione. Con l'osteocondrosi, gli antidepressivi fanno parte della terapia complessa.

    Trattamento farmacologico

    Quando la lesione è localizzata nel rachide cervicale, la circolazione sanguigna è disturbata. Pertanto, il paziente può soffrire di vertigini. Il medicinale per l'osteocondrosi in questo caso aiuterà a normalizzare il flusso sanguigno al cervello, alleviando così il mal di testa. I migliori rimedi per le vertigini sono chiamati Betaserc per l'osteocondrosi cervicale.

    Il medico curante può prescrivere Vasobral per l'osteocondrosi cervicale. Questo rimedio ha un ottimo effetto sul miglioramento della circolazione sanguigna, alleviando il mal di testa..

    Con la localizzazione dell'osteocondrosi nel rachide cervicale, vengono anche prescritti:

    1. Midocalm. La composizione del preparato comprende vitamine B1 e B6, che sono attivamente coinvolte nel ripristino delle fibre nervose. I componenti costitutivi delle compresse Mydocalm attivano la formazione di un film grasso che copre il nervo.
    2. La neuromultivite contiene molte vitamine. La neuromultivite, come Mydocalm, contiene vitamine del gruppo B. La neuromultivite, grazie alla sua speciale composizione, attiva il metabolismo del sistema nervoso. Allo stesso tempo, la neuromultivite ha un moderato effetto analgesico. La combinazione di vitamine in Neuromultivit stimola i processi delle funzioni nervose, migliorando il sonno.
    3. Trental. Utilizzato per aumentare il flusso sanguigno al cervello, che a sua volta migliora la microcircolazione e l'apporto di ossigeno.
    4. Cinnarizina: aiuta a dilatare i vasi sanguigni e ridurre la viscosità del sangue.
    5. Finlepsin. Le compresse di Finlepsin consentono di attivare la circolazione sanguigna. Finlepsin promuove anche la rigenerazione dei tessuti. È di moda usare Finlepsin per alleviare il dolore.
    6. Ketorol previene l'infiammazione. Ketorol ha anche un pronunciato effetto analgesico. La durata del trattamento con Ketorol non deve superare i 14 giorni.
    7. Halidor è prescritto per patologie dei vasi cerebrali (forme acute e croniche di ischemia cerebrale), con spasmi dei vasi periferici. Naturalmente, Halidor è efficace per l'osteocondrosi della regione cervicale. Galidor allevia lo spasmo e ripristina la microcircolazione.

    Un rimedio efficace per l'osteocondrosi cervicale è Dimexide. Il medicinale è usato per trattare l'infiammazione. Dimexide è anche usato per alleviare il dolore nel sistema muscolo-scheletrico. Dimexide penetra a fondo nei tessuti, migliora la microcircolazione in essi.

    Per migliorare il contenuto di glicogeno nel fegato, viene prescritto Octolipen. A causa di ciò, la concentrazione di glucosio nel sangue diminuisce. Insieme a questo, c'è una diminuzione della resistenza all'insulina. Octolipen migliora il trofismo neuronale e la conduzione assonale. Octolipen è anche prescritto per le lesioni del tessuto cartilagineo. Tuttavia, Octolipen deve essere utilizzato solo come indicato da un medico..

    Dato che i farmaci antinfiammatori non steroidei esacerbano i disturbi depressivi, i condroprotettori rimangono i farmaci di scelta. Questo gruppo di farmaci migliora la condizione dei dischi intervertebrali e consente di ridurre l'assunzione di analgesici e FANS, ha un debole effetto analgesico. La scelta degli antidepressivi è giustificata solo nel caso in cui la depressione non possa essere superata con la correzione dello stile di vita e la riduzione del dolore.

    Come diagnosticare e trattare l'osteocondrosi della colonna lombare

    Da molti anni cerco di curare le ARTICOLAZIONI?

    Responsabile dell'Istituto per il trattamento delle articolazioni: "Rimarrai stupito di quanto sia facile curare le tue articolazioni ogni giorno...

    L'osteocondrosi della colonna lombare si verifica abbastanza spesso e sia le donne che gli uomini soffrono di questa malattia nella stessa misura. Se non esiste un trattamento adeguato, questa patologia può causare un forte dolore, che riduce significativamente l'attività motoria di una persona. Pertanto, quando compaiono i sintomi dell'osteocondrosi, è necessario consultare immediatamente uno specialista.

    Con l'osteocondrosi si osservano cambiamenti degenerativi-distrofici, che causano la distruzione del tessuto cartilagineo dei dischi intervertebrali. L'umidità viene persa, il che rende i tessuti meno elastici. Di conseguenza, esercitano una pressione sulle terminazioni nervose, che provoca dolore doloroso nella parte bassa della schiena..

    Perché l'osteocondrosi lombare si trova più spesso? È su questa parte della colonna vertebrale che cade il carico maggiore. Se non c'è il supporto necessario dal corsetto muscolare, i dischi intervertebrali vengono gradualmente distrutti, il che diventa la causa dello sviluppo dell'osteocondrosi lombare.

    Le cause dei processi degenerativi nella colonna vertebrale

    La manifestazione dell'osteocondrosi della regione lombosacrale può essere associata a una varietà di fattori. Nella maggior parte dei casi, prevale l'influenza di uno dei motivi e tutti gli altri intensificano solo le manifestazioni della malattia. Questo è il motivo per cui l'osteocondrosi lombare viene solitamente classificata come patologia multifattoriale..

    I fattori più significativi nello sviluppo dell'osteocondrosi includono quanto segue:

    1. Carico statico in una posizione scomoda. L'osteocondrosi si sviluppa spesso nelle persone che devono tenere lo strumento in una determinata posizione per lungo tempo o rimanere in piedi per molto tempo.
    2. Obesità. L'eccesso di peso diventa la ragione per la creazione di un carico aggiuntivo sulla colonna lombare, che provoca anche lo sviluppo dell'osteocondrosi.
    3. Attività fisica eccessiva. Possono essere osservati durante un duro lavoro fisico o attività sportive prolungate.
    4. Lesioni traumatiche. Qualsiasi lesione nella zona della schiena può diventare un fattore che provoca lo sviluppo dell'osteocondrosi.
    5. Permanenza prolungata in posizione piegata. L'osteocondrosi è molto comune nelle persone che sono abituate a stare a lungo al volante di un'auto o di un computer. In posizione seduta, la pressione sul disco può aumentare di 20 volte quando viene compresso dalle vertebre.
    6. Predisposizione genetica. In alcune persone, i dischi hanno una struttura più morbida e quindi molto più facili da deformare..
    7. Trasportare pesi pesanti. Il trasporto costante di oggetti pesanti è un serio sforzo per la colonna vertebrale e questo è un altro fattore nello sviluppo dell'osteocondrosi.

    Fasi della malattia

    Ci sono quattro fasi nello sviluppo dell'osteocondrosi della colonna lombare, i sintomi di ciascuna ci consentono di tracciare le dinamiche dello sviluppo della malattia:

    1. Fase 1. È caratterizzato da un lieve dolore lombare e da un fastidio che aumenta durante lo sforzo fisico. Di solito, i pazienti lamentano un dolore sordo alla schiena e ai glutei durante i movimenti improvvisi o il sollevamento di oggetti pesanti. In altri periodi, il dolore non si manifesta..
    2. Fase 2. In questa fase, la distanza tra le vertebre diminuisce e si osserva la distruzione dell'anello fibroso. C'è anche un pizzicamento delle terminazioni nervose, che porta alla comparsa di un forte dolore nella regione lombare. Possono irradiarsi sui glutei, sulla parte inferiore della gamba o sulla parte esterna della coscia. In questa fase, l'osteocondrosi può anche manifestarsi sotto forma di una violazione delle reazioni di temperatura - ad esempio, il paziente può sentire freddo o caldo nella regione lombare.
    3. Fase 3. Questo stadio è caratterizzato dalla distruzione degli anelli fibrosi e dalla formazione di ernie intervertebrali, a seguito delle quali la colonna vertebrale è gravemente deformata. Le sensazioni dolorose sono presenti quasi costantemente e sono caratterizzate da un alto grado di intensità.
    4. Fase 4. In questa fase, la colonna vertebrale è così deformata che la persona sperimenta gravi difficoltà di movimento. Le sensazioni dolorose possono scomparire per un breve periodo, il che indica una crescita ossea significativa. Questa fase della malattia può causare disabilità del paziente..

    Mezzi e metodi efficaci per curare la malattia

    Trattamento farmacologico

    Per eliminare il dolore e far fronte al processo infiammatorio, viene prescritta la terapia farmacologica. I seguenti possono essere usati come analgesici e farmaci antinfiammatori:

    • ibuprofene;
    • nimesulide;
    • etoricoxib;
    • lornoxicam;
    • meloxicam;
    • ketoprofene.

    Se questi farmaci sono inefficaci, gli ormoni glucocorticoidi possono essere usati per trattare l'osteocondrosi della colonna lombare:

    • prednisone;
    • triamcinolone;
    • desametasone;
    • betametasone.

    Nel trattamento della malattia, è imperativo prescrivere l'assunzione di vitamine del gruppo B - B1, B6 e B12 sono particolarmente efficaci.

    Al fine di combattere i disturbi psicogeni, è possibile utilizzare:

    1. Sedativi:

    • zopiclone;
    • diazepam;
    • relanium.
    • clomipramina;
    • trazodone;
    • amitriptilina.

    3. Anticonvulsivanti:

    • gabapentin;
    • pregabalin;
    • topiramato.

    Se si osservano sintomi di sindrome radicolare, possono essere prescritti diuretici. Se si sviluppa la paralisi, sono indicati gli agenti anticolinesterasici..

    Se il trattamento farmacologico dell'osteocondrosi della colonna lombare non dà un risultato positivo, vale la pena ricorrere a procedure aggiuntive.

    Lo stesso numero bandito dalla proiezione, per il quale Ernst licenziò Malakhov!

    Le articolazioni e la cartilagine saranno guarite in 14 giorni con il solito...

    Terapia manuale

    Nel corso delle procedure di terapia manuale, la pressione della mano viene applicata alla colonna vertebrale. Questa procedura migliora la circolazione sanguigna nella parte bassa della schiena, aiuta a sostituire le vertebre spostate e ad allargare gli spazi tra le vertebre..

    Gli strumenti di terapia manuale si sono dimostrati efficaci nel trattamento dell'osteocondrosi lombare. Tuttavia, è molto importante contattare uno specialista altamente qualificato, perché un danno alla colonna vertebrale può causare conseguenze irreversibili..

    Hirudoterapia

    L'uso di sanguisughe medicinali è anche considerato un trattamento efficace per l'osteocondrosi..

    Questa procedura elimina l'edema vascolare e migliora il flusso sanguigno..

    Insieme a questo, affronta l'infiammazione e ha un effetto analgesico..

    Fisioterapia

    Con l'aiuto della ginnastica terapeutica, è possibile rafforzare i muscoli della colonna vertebrale e delle gambe, rilasciare i nervi schiacciati ed espandere gli spazi intervertebrali.

    All'inizio i carichi dovrebbero essere leggeri. Si consiglia di iniziare gli esercizi in posizione supina: piegare gli arti inferiori e contemporaneamente sollevare la testa. Nel tempo, il volume dei carichi può essere aumentato e iniziare gli esercizi stando seduti o in piedi.

    Fisioterapia

    Dopo che con l'aiuto di farmaci è stato possibile fermare un attacco acuto della malattia, puoi procedere alla fisioterapia. I più efficaci sono:

    • magnetoterapia;
    • elettroforesi;
    • amplipulse;
    • fonoforesi;
    • trattamento con paraffina.

    Per ottenere la massima efficacia, si consiglia di sottoporsi a tre cicli di fisioterapia, ciascuno dei quali dura dieci giorni. In questo caso, assicurati di fare due settimane di pausa..

    Trattamento di sanatorio

    Risultati eccellenti possono essere raggiunti con l'aiuto del trattamento termale. Con l'osteocondrosi, tutti i tipi di procedure idriche sono molto utili: idrogeno solforato, radon, bagni di iodio-bromo. Se il paziente può prendersi una vacanza, allora vale la pena iniziare il trattamento per questa malattia in un sanatorio specializzato.

    Serie di esercizi consigliati

    Per sbarazzarsi dell'osteocondrosi della colonna lombare, è necessario eseguire regolarmente i seguenti esercizi:

    1. Aspetta sulla barra per 70 secondi.
    2. Metti le mani sui fianchi ed esegui curve 10 volte in ciascuna direzione.
    3. Metti le mani sui fianchi ed esegui i movimenti pelvici 10 volte in ciascuna direzione.
    4. Mettiti in ginocchio e piega la schiena su e giù il più possibile. Ripeti l'esercizio 15 volte.
    5. Mettiti in ginocchio e metti le braccia dritte sul pavimento. Piega gradualmente il corpo, quindi torna alla sua posizione originale. Ripeti 20 volte.
    6. Sdraiati a pancia in giù, raddrizza le braccia e spingi verso l'alto dal pavimento. Fallo 10-15 volte.
    7. Sdraiati sulla schiena, piega le ginocchia, quindi premile sul petto e poi raddrizzale. Ripeti 15 volte.
    8. Fai un esercizio in bicicletta: sdraiati sulla schiena e con i piedi riproduci la pedalata.

    L'esercizio sistematico aiuterà a prevenire lo sviluppo dell'osteocondrosi della colonna lombare o ridurrà significativamente le sue manifestazioni.

    Per evitare che ciò accada, è necessario consultare un medico quando compaiono le prime sensazioni dolorose. Una terapia selezionata correttamente fermerà la progressione della malattia e migliorerà notevolmente la qualità della vita del paziente..

    Video: una serie di esercizi che possono essere eseguiti a casa

    La fibrosite è una grave malattia articolare. Fino ad ora, i medici stanno cercando di identificare la patologia di questa malattia, poiché la malattia passa senza cambiamenti strutturali significativi. La maggior parte degli operatori sanitari ritiene che la malattia sia associata a disturbi psicologici.

    All'inizio, il paziente ha gonfiore ed edema della zona interessata, quindi i noduli sono legati nei muscoli, il tessuto inizia ad ispessirsi e si verificano attacchi di dolore acuto. Quindi i dolori diventano costanti.

    Cause della malattia

    La ragione per la comparsa della fibrosite può essere:

    1. Lesioni fisiche (durante un incidente, sport professionistici)
    2. Trauma psicologico, nervosismo.
    3. Stress e depressione.
    4. Sedentario.
    5. Infezioni (virus di Epstein-Barr, borreliosi trasmessa da zecche, parvovirus, febbre Q)
    6. Ernia del disco, reumatismi.
    7. Cattiva postura, curvatura della colonna vertebrale.
    8. Disturbi ormonali.
    9. Vaccini e medicinali.

    Sintomi della malattia

    Le manifestazioni della fibrosite includono:

    • Costrizione, difficoltà di movimento.
    • Dolore articolare o muscolare.
    • Stanchezza, stanchezza.
    • Mal di testa.
    • Scarsa concentrazione, letargia, bassa produttività, apatia.
    • La comparsa di noduli che possono apparire e scomparire da soli. Quando si preme sui noduli, la persona avverte sensazioni dolorose.
    • Nelle donne i sintomi sono simili alla sindrome premestruale: minzione frequente, sbalzi d'umore, irritabilità.

    I sintomi sono molto estesi. Ai sintomi generali si aggiungono spesso anche disturbi in altre aree. I pazienti possono avere problemi associati al tratto gastrointestinale, c'è un cambiamento della pressione sanguigna, sono possibili disturbi del ritmo cardiaco, segni di anomalie vegetativo-vascolari: estremità fredde, superfici mucose secche.

    Diagnosi di fibrosite

    Per diagnosticare una malattia, i medici prestano prima attenzione all'ereditarietà. Viene eseguito un esame visivo del paziente, vengono eseguiti test di laboratorio (sangue per biochimica, urina per biochimica, istologia).

    Quindi il paziente viene inviato per i raggi X. Da cui sarà possibile considerare la localizzazione dei noduli.

    La fibrosite viene diagnosticata escludendo altre malattie. Nelle prime fasi, è importante riconoscere questa malattia, poiché i segni sono simili alla spondiloartrite o allo stadio iniziale dell'osteocondrosi intervertebrale. Inoltre, malattie simili con sintomi iniziali possono includere: malattie del sistema endocrino, miopatia, malattie virali, oncologia, invasione, polimiosite, malattie della colonna vertebrale.

    Inoltre, gli specialisti possono prescrivere una risonanza magnetica e una TC del cervello per escludere o confermare malattie del sistema nervoso centrale..

    Molto spesso, la fibrosite viene diagnosticata nelle donne, di età compresa tra 40 e 50 anni e, meno comunemente, negli adolescenti..

    I ricercatori hanno scoperto che l'ereditarietà gioca un ruolo importante nello sviluppo della fibromialgia.

    Qual è il trattamento

    Con questa malattia, il processo di trattamento è completamente individuale, poiché è stato precedentemente notato che è difficile trovare la causa principale della malattia.

    Esistono due tipi di trattamento che un medico può prescrivere:

    1. Farmaco.
    2. Non farmaco.

    Con il trattamento farmacologico, uno specialista prescrive antidolorifici, farmaci non steroidei, anestetici locali per ridurre il dolore nel paziente. La combinazione di paracetamolo e tramadolo (analgesico psicotropo) è spesso più efficace.

    Per ridurre la sensibilità, il medico prescrive un ciclo di antidepressivi.

    Per migliorare la qualità del sonno e aumentarne la durata, al paziente vengono prescritti antagonisti GABA.

    Assumendo farmaci prescritti da un medico, il paziente avvertirà presto una diminuzione del dolore, migliorerà l'elasticità muscolare ed eliminerà i disturbi psicoterapeutici. Se il processo di trattamento viene ritardato, al paziente viene prescritto un ciclo aggiuntivo di digitopressione, psicoterapia. Inoltre, un ruolo speciale è dato alla dieta. A cui viene ridotto l'uso di cibi grassi malsani e bevande gassate. L'assunzione di cibo dovrebbe essere ricca di minerali, vitamine C, complesso vitaminico B..

    Oggi in Russia esiste un farmaco registrato mirato specificamente al trattamento della fibromialgia: il pregabalin. È più efficace per alleviare il dolore, migliorare la qualità del sonno e il benessere generale.

    I trattamenti non farmacologici includono:

    1. Agopuntura.
    2. Aromaterapia.
    3. Applicazioni di erbe medicinali.
    4. Ultrasuoni, elettroterapia.
    5. Ipnoterapia.

    Esistono anche medicine tradizionali nel trattamento della fibrosite:

    • Applicare un impacco alle erbe (lavanda, ginseng), propoli
    • Fare un bagno con oli essenziali (rosmarino, eucalipto)
    • Cucinare una miscela di olio vegetale e senape, strofinandola nei punti in cui si accumulano i noduli.
    • Molti sono trattati con il raffreddore, questo aiuta a ridurre il gonfiore, il gonfiore.

    Prevenzione

    La prevenzione della fibrosite è una buona qualità della vita. Devi monitorare il tuo peso, la tua postura. Vale la pena prestare attenzione al cibo, alla sua qualità. Non dimenticare di fare escursioni, andare in bicicletta, nuotare.

    Vai da un massaggiatore, elabora le possibili aree problematiche per il rilassamento muscolare. Situazioni stressanti devono essere evitate, se necessario, utilizzare sedativi prescritti da un medico.

    Massaggio

    L'efficacia del massaggio nell'osteocondrosi è dovuta all'effetto positivo del metodo sui processi di osteocondrosi (violazione del trofismo tissutale, spasmo muscolare o debolezza, spostamento delle vertebre rispetto all'asse retto). La procedura è prescritta come un corso dopo il sollievo della condrosi acuta (nella fase di remissione), con dolore alla schiena residuo, il massaggiatore sceglie tecniche di manipolazione delicate.Effetti terapeutici del massaggio:

    • rilassamento dei muscoli spasmodici;
    • miglioramento della nutrizione dei tessuti locali grazie alla normalizzazione della circolazione sanguigna;
    • il miglioramento del flusso linfatico porta ad una diminuzione del gonfiore dei tessuti interessati, che aiuta a ridurre la manifestazione dell'infiammazione;
    • con cambiamenti atrofici nei muscoli, il massaggio attiva il lavoro dei tessuti e aiuta a migliorare le loro condizioni;

    Le procedure di massaggio consentono di ottenere un effetto analgesico, ripristinare e migliorare l'elasticità e la mobilità delle articolazioni, eliminare i difetti muscolari, tuttavia, le mani inette possono anche aggravare la situazione, che parla a favore del massaggio terapeutico professionale.

    Antidepressivi per l'osteocondrosi del rachide cervicale

    Antidepressivi nel trattamento dell'osteocondrosi: perché sono necessari, come assumerli, una revisione dei farmaci

    Le malattie del sistema muscolo-scheletrico sono accompagnate da una varietà di sintomi. Spesso i processi degenerativi-distrofici cronici, ad esempio l'osteocondrosi della colonna vertebrale, sono accompagnati da una sindrome del dolore prolungato. Inoltre, questa patologia sviluppa una disfunzione del supporto, limitazione della gamma di movimento di diverse parti della colonna vertebrale, un significativo deterioramento del benessere e della qualità della vita del paziente, che porta alla depressione. Con l'osteocondrosi, gli antidepressivi fanno parte della terapia complessa.

    Perché gli antidepressivi sono necessari per le malattie della colonna vertebrale

    Nel trattamento dell'osteocondrosi, le indicazioni per la nomina di antidepressivi sono i seguenti segni soggettivi e oggettivi di depressione:

    • umore depresso costante, tristezza;
    • disturbi del sonno, appetito, perdita di peso;
    • irritabilità aumentata, nervosismo;
    • sensazioni di dolore di diversa localizzazione senza ragioni oggettive;
    • sensazione di stanchezza costante, debolezza;
    • violazione della concentrazione, memoria;
    • diminuzione della libido, disfunzione erettile negli uomini;
    • disturbo del ciclo mestruale nelle donne.

    La depressione provoca cambiamenti funzionali nelle strutture del sistema nervoso centrale, che provoca tensione muscolare e una diminuzione della soglia del dolore, a seguito della quale le sensazioni di dolore aumentano, l'umore e le condizioni generali si deteriorano ancora di più. Questo processo è chiamato circolo vizioso. Puoi interrompere un tale ciclo influenzando il suo collegamento più importante: la depressione.

    Durante la depressione, il metabolismo di vari ormoni e sostanze coinvolte nella trasmissione degli impulsi nervosi tra i neuroni (neurotrasmettitori di norepinefrina, serotonina e altri) viene interrotto nelle strutture del cervello. Gli antidepressivi ripristinano il normale metabolismo di queste sostanze, normalizzando così il funzionamento del sistema nervoso e della psiche umana.

    Classificazione

    Gli antidepressivi costituiscono un ampio gruppo di farmaci che differiscono per gli effetti che causano, effetti collaterali negativi.

    La principale classificazione clinica - secondo il meccanismo d'azione predominante dei farmaci, in base all'effetto sulla concentrazione dei principali neurotrasmettitori del sistema nervoso centrale.

    Inibitori delle MAO

    Questo è uno dei gruppi di farmaci "più vecchi". La loro efficacia è associata all'inattivazione dell'enzima monoamino ossidasi e ad un aumento aspecifico della concentrazione di neurotrasmettitori che normalizzano il funzionamento del sistema nervoso. Attualmente, gli inibitori delle MAO sono meno comuni dei farmaci di altri gruppi più moderni. Questi includono antidepressivi di prima generazione come selegilina, pirazidolo, moclobemide. Questi rimedi sono relativamente economici ed efficaci, ma hanno molti effetti collaterali:

    • abbassamento della pressione sanguigna;
    • disturbi neuropsichiatrici - cranialgia, vertigini, disturbi del sonno, allucinazioni;
    • deterioramento della vista;
    • disfunzione sessuale;
    • violazione dei processi digestivi.

    Antidepressivi triciclici

    Questo gruppo di farmaci è altamente efficace. La loro azione è associata alla normalizzazione della concentrazione di diversi neurotrasmettitori. Questi antidepressivi includono amitriptilina, clomipramina, nortriptilina. Sono inoltre caratterizzati da un gran numero di effetti collaterali e controindicazioni..

    Inibitori selettivi della ricaptazione del neurotrasmettitore

    Questi antidepressivi hanno un effetto selettivo (selettivo) su un certo tipo di sostanza. Questa azione selettiva evita molti degli effetti collaterali caratteristici degli antidepressivi con un effetto non selettivo sul sistema neuro-umorale..

    1. Gli SSRI sono farmaci che mantengono una normale concentrazione di serotonina nelle terminazioni nervose. I farmaci di questo gruppo sono sertralina, paroxetina, fluoxetina, citalopram. Quando prescritto, a volte si sviluppano effetti indesiderati (nausea, disturbi alle feci, oppressione della libido), ma di regola scompaiono con l'uso prolungato di tali antidepressivi dopo "assuefazione" del corpo.
    2. Farmaci che aumentano la quantità di noradrenalina nelle strutture del sistema nervoso: Maprotilina, Atomoxetina.
    3. Farmaci che influenzano la quantità di dopamina, norepinefrina, come il bupropione.
    4. Farmaci che prevengono la distruzione di serotonina, noradrenalina: duloxetina, venlafaxina.

    Controindicazioni

    I farmaci per il trattamento delle manifestazioni depressive hanno molti effetti collaterali indesiderati, pertanto il loro uso è controindicato in alcune condizioni patologiche o fisiologiche:

    • malattia cardiovascolare;
    • BPH;
    • renale, insufficienza epatica;
    • glaucoma e altre patologie oculari;
    • gravidanza;
    • periodo di allattamento

    Durante il trattamento, le bevande alcoliche non devono essere consumate e devono essere prese in considerazione le interazioni biochimiche con altri farmaci.

    Regole per l'assunzione di antidepressivi per il trattamento dell'osteocondrosi

    L'assunzione di farmaci così seri come gli antidepressivi dovrebbe essere monitorata da un neurologo al fine di evitare lo sviluppo di eventi avversi e ottenere il massimo effetto positivo..

    I punti principali da considerare quando si assumono questi farmaci:

    1. La dose del farmaco viene selezionata dal medico individualmente in ciascun caso. Il dosaggio viene gradualmente aumentato fino al raggiungimento dei valori terapeutici (efficaci). Con lo sviluppo di effetti collaterali, l'aumento della dose deve essere interrotto.
    2. La durata della somministrazione del farmaco dipende dalla gravità delle manifestazioni cliniche della depressione. L'effetto inizia a manifestarsi circa 10-14 giorni dopo l'inizio del trattamento con antidepressivi, quindi il farmaco deve essere considerato inefficace e sostituito con un altro solo dopo un mese di assunzione di un dosaggio terapeutico. Il corso medio di trattamento con farmaci per la depressione dura da 3 a 6 mesi.
    3. Prima di tutto (approssimativamente durante la prima settimana di assunzione del farmaco), appare un effetto tonico o sedativo, a seconda del farmaco assunto.
    4. È anche necessario completare gradualmente il corso del trattamento per prevenire la formazione della sindrome da astinenza, che si manifesta nell'aggravamento dei sintomi della depressione con una sospensione una tantum del farmaco..

    Farmaci prescritti frequentemente

    Per il trattamento dell'osteocondrosi vengono utilizzati fondi di diversi gruppi.

    Amitriptilina

    È uno dei farmaci più comuni nel sottogruppo degli antidepressivi triciclici. È prescritto per una combinazione di ansia e stato astenico dovuto all'osteocondrosi, accompagnato da dolore neuropatico (questo è dolore alle estremità o al tronco dovuto a danni alle strutture nervose della colonna vertebrale). L'amitriptilina ha un effetto sedativo (calmante), ha un effetto benefico sul sonno.

    Gli effetti collaterali includono lo sviluppo di tachicardia, instabilità della pressione sanguigna, feci alterate, possibilmente lo sviluppo di disturbi mentali (allucinazioni).

    È disponibile in compresse o pillole da 10 o 25 mg. Inizia a prendere da 25-50 mg una volta alla notte e talvolta raggiungi i 200 mg tre volte al giorno.

    Coaxil

    Anche questo rimedio è del gruppo TCA, ma è più moderno e ha il minor numero di effetti indesiderati, il che consente di prescriverlo a pazienti anziani per il trattamento della depressione nell'osteocondrosi. Coaxil non ha un effetto sedativo o stimolante pronunciato..

    Metodo di applicazione: 1 compressa da 12,5 mg due volte al giorno.

    Fluoxetina

    È un membro del gruppo degli inibitori della ricaptazione della serotonina. Elimina le manifestazioni depressive, una sensazione di depressione, aumenta l'attività fisica e mentale. Tra gli effetti collaterali, si nota l'insonnia, soprattutto se si assume il farmaco nel pomeriggio..

    È disponibile in compresse da 10 mg. Inizia la terapia con 10-20 mg al mattino, dopo 1-2 settimane raggiungono un dosaggio di 40 mg.

    Gli antidepressivi nel trattamento della sindrome del dolore cronico nell'osteocondrosi svolgono un ruolo molto importante. A volte è impossibile sbarazzarsi della depressione e del dolore costante senza il loro appuntamento. Ma solo un neurologo specialista dovrebbe prescrivere questi farmaci, tenendo conto della patologia concomitante e di tutte le caratteristiche dello stato depressivo in ogni singolo caso. L'automedicazione può portare a effetti collaterali, dipendenza.

    Antidepressivi per l'osteocondrosi del rachide cervicale

    Osteocondrosi della colonna vertebrale: come accade, sintomi e trattamento

    Per molti anni hai combattuto senza successo i DOLORI ARTICOLARI?

    Capo dell'Istituto: “Rimarrai stupito di quanto sia facile curare le articolazioni assumendo un rimedio per 147 rubli ogni giorno..

    Con l'osteocondrosi della colonna vertebrale, si verifica la distruzione del tessuto osseo e cartilagineo di una o più parti della colonna vertebrale. Questa malattia è cronica e si sviluppa in quasi tutte le persone anziane. Ciò è dovuto al solito invecchiamento del corpo..

    Il contenuto dell'articolo:

    Sintomi di osteocondrosi del rachide cervicale
    Sintomi dell'osteocondrosi mammaria
    Segni di osteocondrosi della regione toracica
    Come il medico fa questa diagnosi
    Metodi di trattamento dell'osteocondrosi
    Fisioterapia
    Prevenzione dell'osteocondrosi

    I dischi intervertebrali subiscono cambiamenti atrofici e a che età ciò accade dipende da molti fattori:

    Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori utilizzano con successo Artrade. Vista la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione..
    Leggi di più qui...

    • trauma;
    • malattie e sovraccarico della colonna vertebrale.

    Il sovraccarico spinale include:

    • camminare con la schiena piegata;
    • seduta impropria;
    • caratteristiche della struttura della colonna vertebrale;
    • nutrizione insufficiente dei tessuti della colonna vertebrale a causa di anomalie ereditarie.

    Con l'osteocondrosi, il nucleo situato tra i dischi vertebrali perde parte dell'acqua. Per questo motivo, nel nucleo si verificano disturbi metabolici e l'accesso a vari minerali e vitamine è difficile..

    Dopo un po ', sul disco compaiono delle crepe, diventa piatto. Successivamente, le articolazioni e i legamenti vicini iniziano a essere colpiti, formando un'infiammazione dei tessuti. A causa dell'infiammazione, le vertebre adiacenti vengono spostate. Questo è pericoloso con la comparsa di sintomi radicolari: dolore lungo il nervo interessato.

    È anche possibile la comparsa di un'ernia intervertebrale e lei, a sua volta, può provocare la compressione del midollo spinale. L'osteocondrosi è caratterizzata dalla comparsa di osteofiti - escrescenze ossee sui corpi vertebrali. Queste escrescenze possono comprimere il midollo spinale e causare la sindrome radicolare..

    Molto spesso, le regioni cervicale e lombare sono suscettibili all'osteocondrosi..

    Osteocondrosi cervicale

    1. attività sportive (sollevamento pesi);
    2. peso in eccesso;
    3. malattia metabolica;
    4. lavoro sedentario (programmatori, commercialisti, autisti, ecc.);
    5. piedi piatti;
    6. lesione alla colonna vertebrale;
    7. ipotermia.

    Sintomi

    I principali sintomi dell'osteocondrosi del rachide cervicale sono il dolore alla testa e al collo. Una persona è preoccupata per forti mal di testa, dolore al collo, irradiazione al braccio, dolore allo sterno. Il paziente può lamentarsi di lombalgia: comparsa di un forte dolore al collo, spasmi muscolari e limitazione dei movimenti.

    Inoltre, una persona può sentire uno scricchiolio quando gira il collo. A causa del pizzicamento dei nervi e dei vasi sanguigni, una persona può provare intorpidimento della lingua e della punta delle dita. Il paziente lamenterà diminuzione dell'udito e della vista, ipertensione e debolezza dei muscoli delle braccia e delle gambe..

    Osteocondrosi toracica

    Questo tipo di osteocondrosi è piuttosto raro. Ciò è dovuto alla struttura anatomica della colonna vertebrale toracica. Consiste di 12 vertebre, che sono collegate alle costole da articolazioni. Di fronte, le costole sono collegate tra loro dallo sterno. Pertanto, viene creato un eccellente scheletro della colonna vertebrale, dello sterno e delle costole, che protegge gli organi interni da varie lesioni..

    Le vertebre della regione toracica sono basse in altezza e hanno lunghi processi spinosi che si trovano una sopra l'altra, come l'herpes zoster. A causa di questa struttura, questa parte della colonna vertebrale ha una mobilità ridotta. I dischi intervertebrali della regione toracica sono raramente feriti.

    Le ragioni per la formazione di questo tipo di osteocondrosi:

    • distribuzione irrazionale del carico;
    • ritardo nella nutrizione dei dischi intervertebrali;
    • lavoro sedentario;
    • presenza di scoliosi.

    Sintomi

    Come con altri tipi, il sintomo principale dell'osteocondrosi toracica è il dolore.

    Ma con l'osteocondrosi toracica, il dolore può essere diverso. Dorsalgia: disagio a lungo termine e lieve dolore lungo le vertebre toraciche. Il dolore può colpire le regioni cervicale e lombare.

    Il dorsago è uno dei segni dell'osteocondrosi della regione toracica, in cui il dolore si manifesta sotto forma di attacco. Per sua natura, è intenso, acuto, porta a difficoltà respiratorie, porta alla limitazione dei movimenti muscolari. Oltre al dolore, i pazienti possono provare una sensazione di intorpidimento al torace, ridotta funzione sessuale, dolore al cuore, ai reni e allo stomaco.

    Perché la sconfitta della regione toracica è pericolosa??

    La colonna vertebrale è progettata in modo tale da restringersi nella regione toracica, pertanto le ernie derivanti dall'osteocondrosi porteranno rapidamente alla compressione del midollo spinale. Questo può facilmente portare a problemi a cuore, pancreas, fegato e reni, poiché la regione toracica è collegata a tutti questi organi da fibre nervose. Ecco perché è molto importante consultare un medico in tempo. Aiuterà a scoprire da dove provengono i segni di osteocondrosi che ti disturbano e effettuerà un trattamento competente della malattia.

    Osteocondrosi lombare

    L'osteocondrosi della colonna lombare si verifica a causa del sollevamento pesi. Normalmente, il centro del disco intervertebrale contiene un nucleo contenente una grande quantità di acqua. A causa del liquido, il nucleo diventa leggermente comprimibile ed è necessaria una compressione di 500 kg per romperlo.

    Tuttavia, il disco colpito dall'osteocondrosi diventa più debole e saranno necessari solo 200 kg per romperlo. Se una persona che pesa 70 kg solleva 15 kg di carico in posizione piegata e per la colonna vertebrale questo è un carico di 200 kg, il disco intervertebrale può rompersi. Ecco perché i primi sintomi di osteocondrosi della colonna vertebrale compaiono quando si sollevano pesi.

    Sintomi

    • dolore nella regione lombare;
    • incapacità di muoversi nella parte bassa della schiena;
    • disturbi del sonno;
    • irritabilità;
    • fatica;
    • impossibilità di soddisfare i bisogni della famiglia;
    • diminuzione della funzione sessuale negli uomini;
    • violazione del ciclo mestruale;
    • sindrome dei piedi freddi.

    Con il passaggio dell'osteocondrosi alla regione sacrale, il paziente sviluppa dolore nell'area dei reni e una violazione della minzione.

    Diagnostica

    L'osteocondrosi viene trattata da un neurologo. Per cominciare, esamina la colonna vertebrale, attira l'attenzione sulla presenza di scoliosi. Dopo aver sentito, il medico sarà in grado di capire come sono stati colpiti la colonna vertebrale, i tendini ei nervi.

    Dopo che il neurologo sospetta l'osteocondrosi della colonna vertebrale, indirizzerà il paziente per un ulteriore esame. Ciò include il passaggio di un esame a raggi X, la risonanza magnetica. La discografia viene eseguita se si sospetta una distruzione del disco intervertebrale. È anche prescritto per determinare il grado di danno alle vie nervose..

    In generale, è molto difficile fare una diagnosi di osteocondrosi della colonna vertebrale. Dopo tutto, una persona può lamentarsi di dolore al cuore, fegato, reni, pancreas o disfunzione sessuale. Tuttavia, con un esame approfondito, un medico esperto sarà in grado di sospettare questa malattia e prescrivere il trattamento giusto..

    Trattamento

    La terapia dell'osteocondrosi è un processo molto lungo e difficile. Nel periodo acuto, il paziente ha bisogno del resto del segmento interessato. Se il rachide cervicale è interessato, il paziente deve indossare un collare di fissaggio Shants. Se la regione lombare fa male, il paziente ha bisogno di riposo a letto. È meglio collocare il paziente in ospedale. Solo lì sarà in grado di rispettare pienamente il regime assegnato. Il letto di un tale paziente dovrebbe essere duro. Per questo, uno scudo di legno viene posizionato sotto il materasso..

    Trattamento farmacologico

    Come accennato in precedenza, il sintomo principale della malattia è il dolore. Pertanto, al paziente vengono prescritti analgesici per alleviare il dolore e altri sintomi di osteocondrosi:

    Vengono anche prescritti farmaci antinfiammatori non steroidei:

    Sfortunatamente, l'uso a lungo termine di questi farmaci provoca danni alla mucosa del tratto gastrointestinale e il paziente sviluppa i seguenti sintomi:

    • nausea;
    • vomito;
    • mal di stomaco;
    • sensazione di pesantezza allo stomaco.

    Inoltre, l'ulcera gastrica può peggiorare o può comparire sanguinamento dello stomaco. Pertanto, prima di usare questi farmaci, dovresti consultare il tuo medico. Se il dolore causato dall'osteocondrosi dura 3 mesi, insieme a questi farmaci vengono prescritti antidepressivi. È stato scoperto che sono in grado di alleviare il dolore oltre ai loro effetti sedativi. Gli antidepressivi includono:

    Tutti i suddetti farmaci possono essere attribuiti alla terapia sintomatica. Aiuteranno ad alleviare il dolore, ma non libereranno una persona dalla malattia stessa..

    I condroprotettori sono prescritti per ripristinare i dischi intervertebrali e la cartilagine. Questi farmaci migliorano il metabolismo del tessuto connettivo e aiutano a ripristinare la cartilagine. I farmaci vengono assunti per un lungo periodo di tempo, in media - 4-6 mesi.

    I condroprotettori includono:

    Oltre a ripristinare i tessuti e migliorare il metabolismo in essi, questi farmaci hanno anche un effetto analgesico. Un altro gruppo di farmaci necessari per l'osteocondrosi della colonna vertebrale sono farmaci che migliorano la circolazione sanguigna. Questo mono include pentossifillina. Il suo uso promuove l'espansione dei vasi sanguigni e se i preparati di acido tioctico (Berlition, Thioctacid) vengono presi in combinazione con esso, il metabolismo delle cellule nervose di una persona.

    Come con qualsiasi malattia, i pazienti hanno bisogno di integratori di calcio. Ripristinerà l'attività del tessuto osseo, aumenterà la forza di legamenti e tendini e preverrà anche l'osteoporosi, una malattia che accompagna l'osteocondrosi.

    Fisioterapia

    Il carico dosato sulla colonna vertebrale migliorerà le condizioni del paziente. Ma devi eseguire gli esercizi con estrema attenzione. Nel periodo acuto, l'educazione fisica è controindicata. Solo con la diminuzione del dolore puoi iniziare a praticare un po '.

    L'esercizio migliorerà la circolazione sanguigna nella colonna vertebrale e rafforzerà i muscoli. A causa del flusso sanguigno, il metabolismo migliorerà e inizierà il ripristino dei dischi intervertebrali danneggiati. Ma devi anche ricordare che le lezioni devono essere tenute regolarmente, altrimenti il ​​risultato non sarà.

    Esercizi per lesioni del rachide cervicale

    1. Sdraiati sulla schiena e raddrizzati. Metti una mano sullo stomaco e l'altra sul petto e inspira, trattieni il respiro per 10 minuti, quindi espira e rilassati. La durata dell'esercizio è di 3-5 minuti. Fai 3-5 volte al giorno.
    2. Sdraiati sulla pancia e raddrizza le gambe. Appoggiandoti allo stomaco e alle gambe, devi sollevare la testa e la parte superiore del torace. Fai l'esercizio per 3-5 minuti con un intervallo di 30 secondi.
    3. Sdraiati sulla schiena e piega le ginocchia. In questa posizione, girare a destra e sinistra. Fai l'esercizio per 3-5 minuti con un intervallo di 30 secondi.

    Esercizi per lesioni della regione toracica

    1. Sdraiati a pancia in giù. Metti le mani sul pavimento e piegati all'indietro. Mantieni questa posizione per 5-10 secondi. Fai l'esercizio per 3 - 5 minuti con un intervallo di 20 secondi.
    2. Sdraiarsi sulla schiena. Alza la testa e le gambe ("barca"). Mantieni la posizione per 10-20 secondi. Fai l'esercizio per 3 - 5 minuti con un intervallo di 20 secondi.

    Esercizi per lesioni della colonna lombare

    1. Sdraiati sulla schiena, piega le ginocchia e portali al petto. Oscilla avanti e indietro e rotola da dietro all'osso sacro e viceversa. Swing fino a 2 minuti. Quindi devi sdraiarti con calma e rilassarti.
    2. Devi metterti a quattro zampe e piegarti il ​​più possibile. Fai l'esercizio per 3 - 5 minuti con un intervallo di 20 secondi.
    3. In piedi, immagina di ruotare il telaio per 2-3 minuti. Fai esercizio 10 volte al giorno.

    Si consiglia: un corso gratuito di esercizi per il trattamento dell'osteocondrosi senza chirurgia o farmaci!

    Chirurgia

    In assenza dell'effetto del trattamento conservativo e della comparsa di complicanze dell'osteocondrosi, viene prescritto un trattamento chirurgico. Durante la stabilizzazione della colonna vertebrale, la pressione sul midollo spinale e sulle radici viene eliminata. Se una persona ha un'ernia intervertebrale, viene rimossa. Poiché questa operazione può danneggiare il midollo spinale e i nervi, viene eseguita solo per ragioni vitali..

    Trattamento fisioterapico

    La nomina di procedure di fisioterapia ha un effetto positivo sul decorso della malattia e accelera il processo di recupero. Con l'osteocondrosi, è consentito:

    • visitare una sauna o un bagno;
    • nuotando nella piscina;
    • massaggio;
    • terapia con paraffina;
    • terapia manuale;
    • terapia laser;
    • vari bagni;
    • fangoterapia;
    • elettroforesi con farmaci antinfiammatori o miorilassanti;
    • magnetoterapia;
    • D'Arsanval.

    Tutte queste procedure migliorano la circolazione sanguigna nella zona interessata, rilassano i muscoli e rilassano tutto il corpo. Le procedure di fisioterapia sono prescritte durante il periodo di riabilitazione, quando il paziente non è disturbato da forti dolori.

    Prevenzione

    Nessuno è immune dall'osteocondrosi. Dopotutto, invecchiamo tutti e con noi tutto il nostro corpo invecchia. Affinché la malattia non rovini i tuoi piani, devi praticare sport fin dalla giovane età. Un'attività fisica moderata migliora la circolazione sanguigna, il normale metabolismo. Inoltre allena i muscoli che proteggono la colonna vertebrale. Per la prevenzione dell'osteocondrosi, ogni persona dovrebbe:

    1. mangiare bene - vitamine e minerali necessari per il corpo;
    2. rifiutare le cattive abitudini;
    3. impegnarsi nell'educazione fisica;
    4. non piegarti;
    5. proteggere la schiena dall'ipotermia;
    6. non sollevare oggetti troppo pesanti;
    7. fare una doccia di contrasto e indurire;
    8. evitare lo stress.

    È particolarmente importante che le persone che soffrono di questa malattia seguano tutte le raccomandazioni, perché il loro fallimento comporterà un'esacerbazione. Se hai mal di schiena che non va via per molto tempo, devi chiedere aiuto a uno specialista. Solo un medico può fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento.

    Non ritardare la visita alla clinica, perché è meglio trattare la malattia nelle prime fasi. Inoltre, non auto-medicare: qualsiasi farmaco ha le sue controindicazioni, di cui potresti non essere a conoscenza. Segui rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico e poi la malattia presto si ritirerà!

    Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori utilizzano con successo Artrade. Vista la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione..
    Leggi di più qui...

    Curare l'artrosi senza farmaci? È possibile!

    Ottieni un libro gratuito "Piano dettagliato per ripristinare la mobilità delle articolazioni del ginocchio e dell'anca nell'artrosi" e inizia a recuperare senza costose cure e operazioni!

    Spondilosi della colonna vertebrale: presentazione clinica e trattamento

    La spondilosi deformante della colonna vertebrale è una malattia cronica causata da alterazioni degenerative-distrofiche che si verificano nel tessuto fibroso dei dischi intervertebrali, che portano alla loro spremitura fuori dal confine dei corpi vertebrali e alla crescita del tessuto osseo.

    Di conseguenza, si formano spondilofiti (o osteofiti), limitando in modo significativo la mobilità del disco..

    Gli esperti considerano la spondilosi la fase successiva dell'osteocondrosi.

    Sviluppo della malattia

    La spondilosi deformante è il risultato di disturbi metabolici nell'anello fibroso dei dischi intervertebrali (circonda il nucleo polposo) e nel legamento longitudinale che corre lungo la colonna vertebrale.

    In una fase iniziale, la spondilosi si sviluppa come reazione compensatoria del corpo con un aumento del carico sui corpi vertebrali. I cambiamenti avvengono nelle aree di massima congestione. La crescita compensativa del tessuto osseo aiuta a ridurre il grado di effetti avversi. Allo stesso tempo, c'è uno spasmo delle fibre muscolari che circondano l'area interessata..

    I carichi a lungo termine portano alla transizione della reazione compensatoria allo stadio patologico, a seguito del quale l'area di contatto aumenta gradualmente, il tessuto osseo si trasforma in una sorta di "gonna" - a volte di dimensioni enormi. In questa fase, il legamento anteriore longitudinale della colonna vertebrale è spesso coinvolto nel processo patologico. Gli spondilofiti possono comprimere le radici nervose che si estendono da un segmento specifico del midollo spinale e persino diffondersi alla sostanza del midollo spinale o alla sua membrana.

    Allo stesso tempo, la struttura del disco interessato cambia a causa della sua disidratazione (perdita di liquidi), a seguito della quale l'altezza del disco continua a diminuire, il che porta ad un aumento della gravità della clinica. La progressione della malattia provoca lo sviluppo di un'ernia intervertebrale. In questa fase, il disco si diffonde tra le vertebre e il suo tessuto cartilagineo viene espulso dalla superficie del corpo vertebrale.

    Le ragioni che provocano lo sviluppo della patologia

    La principale differenza tra spondilosi e osteocondrosi è il danno alla parte esterna del disco. Con l'osteocondrosi, i cambiamenti distrofici iniziano dalla parte polposa.

    Lo sviluppo della malattia spinale nella spondilosi è associato a una serie di fattori (interni ed esterni):

    • disordini metabolici;
    • cambiamenti legati all'età;
    • carico irrazionale sulla colonna vertebrale, che provoca spasmi muscolari persistenti;
    • lesioni dirette e indirette di natura traumatica, che colpiscono i legamenti e i muscoli della colonna vertebrale;
    • carico statico sulla colonna vertebrale (ad esempio, durante una permanenza prolungata in una posizione fisiologicamente irrazionale;
    • tensione a breve termine delle fibre muscolari che circondano la colonna vertebrale con grave ipodynamia;
    • predisposizione genetica o costituzionale;
    • malattie infettive;
    • la presenza di tumori.

    Quadro clinico generale

    Il sintomo più comune della spondilosi è il dolore:

    • in una fase precoce, è volubile, appare spesso in movimento, cresce durante il giorno e può scomparire spontaneamente;
    • l'intensità del dolore aumenta a causa di movimenti improvvisi o quando il tempo cambia;
    • a seconda della zona interessata, può irradiarsi agli arti inferiori o superiori;
    • la palpazione dei processi spinosi e il toccarli provocano un aumento del dolore (che distingue la spondilosi dall'osteocondrosi).

    Man mano che il processo patologico progredisce, in una certa misura (a seconda della gravità della malattia), la mobilità della colonna vertebrale in una particolare sezione è limitata.

    Tipi e sintomi della malattia

    La localizzazione specifica dei cambiamenti distrofici è la base per dividere la patologia in tre tipi:

    1. spondilosi del rachide cervicale;
    2. spondilosi della colonna vertebrale toracica;
    3. spondilosi della colonna vertebrale lombosacrale.

    Il quadro clinico varia in una certa misura a seconda della specie specifica.

    Spondilosi cervicale

    Questa varietà è considerata la più comune. I suoi sintomi principali sono:

    • dolore alla parte posteriore del collo e alla parte posteriore della testa, aggravato dai movimenti della testa;
    • le sensazioni di dolore possono diffondersi alle spalle, alle scapole, alle braccia;
    • movimento limitato nella colonna cervicale;
    • mal di testa;
    • vertigini;
    • diminuzione della vista e dell'udito;
    • ronzio e rumore nelle orecchie;
    • disturbi del sonno (principalmente a causa della presenza della sindrome del dolore).

    Spondilosi toracica

    La sconfitta del torace è il tipo più raro di questa patologia. La sua causa risiede molto spesso in uno stile di vita sedentario, quindi la malattia viene diagnosticata principalmente nelle persone con professioni intellettuali. Le sue principali manifestazioni:

    • dolore unilaterale localizzato nelle regioni media e inferiore, che spesso si estende al torace;
    • aumento dell'intensità del dolore durante l'estensione, flessione laterale;
    • violazione del normale funzionamento degli organi interni.

    Tipo lombare di spondilosi deformante

    Questa varietà in termini di prevalenza si colloca al secondo posto dopo la cervicale, a causa del carico significativo a cui è esposta la regione lombare. Sono colpite principalmente la quarta e la quinta vertebra.

    Con l'aspetto simultaneo dell'osteocondrosi, la spondilosi lombare porta spesso al pizzicamento delle radici nervose e alla manifestazione di radicolite nella regione lombare.

    Con questo tipo di malattia si sviluppa il seguente quadro clinico:

    • segni di danno alle fibre nervose e manifestazioni della sindrome radicolare;
    • sintomi del processo infiammatorio nel plesso lombosacrale;
    • debolezza degli arti inferiori;
    • dolore alle gambe, che porta a una falsa claudicatio intermittente;
    • il dolore non scompare in uno stato di riposo fisico;
    • spesso si irradia agli arti inferiori (coscia e parte inferiore della gamba) o ai glutei;
    • è possibile una diminuzione della sensibilità o intorpidimento delle gambe;
    • la sindrome del dolore si riduce piegandosi in avanti e salendo le scale, poiché in questi casi l'area del disco interessato aumenta.

    Diagnosi completa della malattia

    La diagnosi si basa su:

    1. Esame neurologico completo del paziente.
    2. Radiografia della colonna vertebrale, con l'aiuto della quale è possibile visualizzare gli osteofiti, valutare le condizioni delle vertebre, il grado di ispessimento delle articolazioni e la riduzione della distanza tra le vertebre adiacenti. E anche per rilevare lo spostamento e la mobilità patologica delle parti della colonna vertebrale, i suoi singoli elementi con un grado estremo di estensione e flessione.
    3. La tomografia computerizzata (TC) consente di ottenere un'immagine dettagliata della colonna vertebrale, rilevare il restringimento (stenosi) del canale, il suo grado e determinare l'altezza dei dischi intervertebrali.
    4. La risonanza magnetica (MRI) è il metodo di ricerca più informativo, poiché consente di visualizzare i tessuti molli (dischi, nervi, legamenti) e rilevare la compressione delle fibre nervose. Nella maggior parte dei casi, tramite questo particolare metodo, è possibile trovare la vera causa della manifestazione della sindrome del dolore nella spondilosi.
    5. L'elettroneuromiografia (ENMG) viene somministrata per confermare la presenza di danni ai nervi. Il metodo consente di determinare la violazione della conduzione e il grado specifico di danno alle fibre.
    6. Scansione radioisotopica - basata sulla differenza nel grado di assorbimento da parte dei tessuti con diversa velocità metabolica del materiale radioattivo. Nel caso di un processo infiammatorio o di un tumore, una quantità maggiore di isotopo si accumula in un'area specifica del tessuto osseo.

    Obiettivi e metodi di trattamento della malattia

    I processi degenerativi che si verificano nella spondilosi sono irreversibili, quindi, l'obiettivo generale di trattare tutti i tipi di spondilosi (colonna vertebrale toracica, cervicale e lombare):

    • eliminazione del dolore e dell'infiammazione;
    • alleviare lo spasmo muscolare;
    • miglioramento della circolazione sanguigna locale e della nutrizione del disco;
    • normalizzazione dei processi metabolici e rallentamento dei cambiamenti distrofici nei tessuti colpiti.

    I seguenti trattamenti sono usati per trattare la spondilosi spinale:

    • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per alleviare il dolore (novalis, ibuprofene, naprossene);
    • miorilassanti - per alleviare gli spasmi muscolari (tizanidina, ciclobenzaprina);
    • analgesici - per eliminare il dolore grave (tramadolo o stupefacenti);
    • antidepressivi - per alleviare il dolore cronico (doxepina, amitriptilina, duloxetina, unguenti contenenti capsaicina).

    2. La fisioterapia riduce il dolore, migliora la conduzione nervosa, il metabolismo locale e la circolazione sanguigna. Vengono utilizzate le seguenti procedure:

    • effetto ultrasuoni sulla colonna vertebrale colpita;
    • elettroforesi con novocaina;
    • correnti diadinamiche;
    • Terapia fisica per rafforzare la struttura muscolare della schiena.

    3. La medicina tibetana suggerisce di trattare la spondilosi tramite:

    • agopuntura;
    • digitopressione;
    • moxibustione;
    • terapia magnetica a vuoto;
    • massaggio;
    • terapia della pietra.

    4. L'introduzione di steroidi nei punti trigger, nello spazio epidurale e nelle articolazioni riduce significativamente il dolore.

    1. in presenza di stenosi spinale;
    2. con la manifestazione della sindrome della cauda equina;
    3. con significativa compressione della radice nervosa da parte di un osteofita.

    Video visivo sui cambiamenti nella colonna vertebrale durante lo sviluppo della spondilosi

    Come curare l'osteocondrosi del rachide cervicale

    Cosa hanno in comune un contabile, un programmatore e un autista? Osteocondrosi del rachide cervicale! Tutte queste persone e molte altre hanno gravi fattori di rischio per lo sviluppo di questa patologia. Il carico statico prolungato dovuto alla presenza della testa in una posizione, nonché la sua posizione scomoda, portano a cambiamenti degenerativi-distrofici nei dischi intervertebrali e allo sviluppo dell'osteocondrosi con le sue conseguenze.

    L'osteocondrosi cervicale riduce significativamente la qualità della vita umana. Considerando che il collo è una parte molto importante del corpo (vi si trovano organi vitali, vasi sanguigni e nervi), anche i sintomi dell'osteocondrosi sono difficili per i pazienti.

    Molte persone, che soffrono di osteocondrosi del collo, lamentano mal di testa, vertigini, mobilità limitata del rachide cervicale, sensazioni dolorose nei muscoli del cingolo scapolare e nella parte posteriore della testa, intorpidimento delle mani e altre varie manifestazioni patologiche.

    I primi segni di osteocondrosi del collo compaiono all'età di vent'anni. E prima viene diagnosticata la malattia e viene avviato il trattamento dell'osteocondrosi cervicale, migliore è la prognosi per una persona. Va notato subito che è impossibile curare questa patologia, ma puoi rallentare o sospendere la progressione per lungo tempo, prevenire complicazioni, ad esempio lo sviluppo di un'ernia del disco.

    Attualmente, ci sono un gran numero di metodi di trattamento tradizionali e alternativi, che consentono a ogni persona di scegliere un complesso terapeutico efficace per se stesso..

    Trattamento della fase acuta

    L'osteocondrosi della colonna vertebrale è una malattia cronica che alterna remissioni ed esacerbazioni. Quest'ultimo può essere provocato da qualsiasi cosa, ad esempio un sovraccarico prolungato, un movimento goffo e brusco, un'infezione generale del corpo, surriscaldamento o ipotermia. In questi casi, ogni persona ha una sindrome da dolore acuto, che è una priorità per la terapia da rimuovere. Una esacerbazione dell'osteocondrosi viene trattata con farmaci e i regimi di trattamento includono compresse, iniezioni, unguenti e altri preparati per uso topico. Vengono utilizzati medicinali dei seguenti gruppi.

    Analgesici e FANS

    Questi sono i farmaci di scelta per la gestione del dolore acuto. Di norma vengono utilizzati analgesici non narcotici (dexalgin, analgin, baralgin). Eliminano rapidamente il dolore, vengono iniettati per via intramuscolare 1-2 volte al giorno o più (secondo necessità). Ma è importante ricordare che non possono curare la malattia stessa, ma solo eliminare il dolore. È possibile aumentare l'efficacia degli analgesici con la loro flebo endovenosa nella composizione delle miscele litiche.

    Se il dolore è molto intenso e gli analgesici non narcotici non aiutano, è possibile prescrivere farmaci (tramadolo, nalbufina) in un breve corso (1-3 iniezioni).

    I farmaci antinfiammatori non steroidei non si occupano solo del dolore, ma hanno un buon effetto antinfiammatorio. Pertanto, sono i farmaci di scelta per eliminare i sintomi di esacerbazione dell'osteocondrosi cervicale. Il più delle volte prescritto:

    • diclofenac,
    • piroxicam,
    • xefokam,
    • ibuprofene,
    • meloxicam,
    • ketorolac,
    • aceclofenac.

    Quasi tutti questi farmaci esistono in compresse e in soluzioni per iniezione, il che consente un effetto più complesso sul problema..

    Importante da ricordare! Sebbene i FANS appartengano al gruppo dei farmaci da banco, il loro uso caotico e l'abuso possono portare a gravi effetti collaterali. Pertanto, tale terapia dovrebbe essere prescritta solo da un medico..

    Rilassanti muscolari

    I miorilassanti completano quasi sempre il trattamento efficace dell'osteocondrosi del rachide cervicale. Con un'esacerbazione e durante il periodo di remissione, c'è uno spasmo muscolare patologico del collo. Migliora il dolore, inoltre, contribuisce alla compressione delle strutture anatomiche di questa parte del corpo (vasi, nervi), che aggrava ulteriormente la situazione. Pertanto, l'eliminazione della tensione nei muscoli cervicali è patogeneticamente opportuna. Ma è importante ricordare che come uso indipendente, i miorilassanti non porteranno benefici.

    Le droghe popolari sono Mydocalm, Tizalud, Sirdalud. Di norma, vengono prescritti come iniezioni intramuscolari per il periodo di esacerbazione, dopo di che vengono utilizzati fino a 1-2 mesi sotto forma di compresse..

    Anestetici e ormoni glucocorticoidi

    I farmaci di questi gruppi vengono utilizzati principalmente per il blocco della colonna cervicale. La loro introduzione nei tessuti molli dei tessuti paravertebrali disattiva la trasmissione del segnale del dolore, che consente di eliminare rapidamente il dolore, ma non per molto. L'effetto del blocco dipende dai farmaci utilizzati. I più efficaci sono i blocchi che contengono anestetici (lidocaina, novocaina) e glucocorticoidi a lunga durata d'azione (Diprospan, Kenalog).

    Un ottimo farmaco che combatte efficacemente il dolore nell'osteocondrosi è Ambene. Questo è un medicinale complesso iniezioni che contiene un analgesico, FANS, anestetico, GCS e vitamina B12.

    Come medicinali aggiuntivi possono essere utilizzati decongestionanti, antidepressivi, anticonvulsivanti, medicinali per migliorare la microcircolazione, vitamine e condroprotettori. Tutti gli altri metodi di trattamento, ad esempio esercizi terapeutici, massaggi, fisioterapia, sono controindicati nel periodo acuto della malattia.

    Trattamento durante la remissione

    Dopo che il periodo acuto della malattia è stato superato, inizia la fase principale del trattamento, che non è solo terapeutica, ma anche profilattica. Lo scopo di questa fase è rafforzare i muscoli del collo, migliorare l'afflusso di sangue ai tessuti della colonna vertebrale e migliorarne la mobilità. Vengono utilizzati diversi metodi di terapia che possono essere eseguiti a casa..

    Fisioterapia

    Questa è una parte integrante e quasi essenziale del trattamento e della prevenzione dell'osteocondrosi del collo. La serie di esercizi viene selezionata in base allo stadio del processo patologico, alle malattie concomitanti e alle preferenze del paziente. Per impegnarsi efficacemente nella terapia fisica a casa, è importante che un istruttore o un fisioterapista insegni tutte le complessità di questi esercizi.

    Esercizi efficaci e semplici per il rachide cervicale:

    Massaggio

    Il massaggio è un ottimo modo per eliminare il dolore cronico al collo, rafforzare e aumentare l'elasticità delle fibre muscolari e migliorare il loro afflusso di sangue..

    Importante da ricordare! Il massaggio deve essere eseguito solo da uno specialista certificato, poiché le goffe manipolazioni manuali nella colonna cervicale possono finire in un disastro, fino alla disabilità inclusa.

    Oggi ci sono molte tecniche di automassaggio efficaci che chiunque può padroneggiare. Inoltre in vendita puoi trovare ottimi massaggiatori per il collo particolarmente apprezzati dalle donne..

    Fisioterapia

    I metodi fisici di trattamento vengono utilizzati attivamente nella fase di trattamento dell'osteocondrosi durante il periodo di remissione, così come durante il riposo nei sanatori. Vengono utilizzate varie tecniche:

    • magnetoterapia,
    • elettroforesi,
    • fonoforesi,
    • terapia laser,
    • UHF,
    • trattamento del fango,
    • balneoterapia,
    • applicazioni di paraffina e ozocerite.

    Un buon effetto può essere ottenuto con l'uso della riflessologia, in particolare dell'agopuntura.

    Trattamento con rimedi popolari

    Le ricette tradizionali possono essere utilizzate nella complessa terapia dell'osteocondrosi cervicale, ma non dovrebbero essere il principale metodo di trattamento, poiché non dovrebbero sostituire l'esercizio fisico. Inoltre, prima di utilizzare questa o quella ricetta, è consigliabile consultare un medico, poiché molte ricette hanno controindicazioni.

    Diverse ricette per la salute del collo:

    1. Impacco di foglie di rafano. Per prepararlo, avrai bisogno di una foglia di rafano verde e miele. Tratta l'interno della pianta con il miele e applica sul collo. Fissa la parte superiore con una sciarpa o una benda. Devi tenere l'impacco per tutta la notte. Il corso del trattamento è di 10-14 procedure.
    2. Impacco di patate. Patate crude (1 pz.) È necessario grattugiare su una grattugia fine e aggiungere un cucchiaino di miele alla pappa. Distribuire uniformemente su un panno pulito e applicare sul collo. Fissare l'impacco sopra con una benda. Devi tenerlo per 2 ore. Il corso del trattamento è di 2 settimane.
    3. Unguento curativo. Per prepararlo vi servirà, per dose, un cucchiaio di grasso interno o burro e la stessa quantità di coni di luppolo tritati. Il grasso va sciolto a bagnomaria e miscelato con materie prime vegetali. Dopo il raffreddamento, la miscela deve essere applicata come un unguento. Devi trattare il collo 2 volte al giorno per 2 settimane.

    Chirurgia

    La chirurgia per l'osteocondrosi cervicale è prescritta in rari casi. Le indicazioni per la chirurgia sono:

    • la presenza di complicanze (ernia intervertebrale, stenosi del canale spinale, spondilolistesi), che sono accompagnate da dolore intenso, compressione del midollo spinale o un alto rischio di quest'ultimo;
    • dolore intenso e costante che non può essere eliminato con tutti i metodi conservativi per 6 mesi.

    Oggi esistono un gran numero di tecniche per eseguire interventi chirurgici alla colonna vertebrale, compresi quelli minimamente invasivi e moderni. In ogni caso, il tipo di intervento chirurgico è scelto dal chirurgo spinale. Ma è importante ricordare che la chirurgia sulla colonna vertebrale, specialmente nella colonna cervicale, è sempre un grosso rischio, quindi devi prima provare tutti i metodi conservativi per il trattamento dell'osteocondrosi del collo.

    Commenti

    Aggiungi un commento

    My Spina.ru © 2012—2019. La copia dei materiali è possibile solo con un collegamento a questo sito.
    ATTENZIONE! Tutte le informazioni su questo sito sono solo di riferimento o popolari. Diagnosi e farmaci richiedono la conoscenza della storia medica e l'esame da parte di un medico. Pertanto, ti consigliamo vivamente di consultare un medico per il trattamento e la diagnosi e di non auto-medicare. Accordo per gli utenti