Trattamento del disturbo d'ansia senza antidepressivi

Il disturbo ansia-depressivo è un disturbo mentale misto che si presenta con sintomi di depressione e ansia. Questa non è una nosologia separata, ma due componenti differenti. Sono collegati perché la malattia, la depressione è rara senza ansia e l'ansia è rara senza malattia..

Secondo le statistiche dell'Organizzazione mondiale della sanità, più di 110 milioni di persone nel mondo soffrono di disturbi ansia-depressivi. A causa del costante stress psico-emotivo, il numero aumenta ogni anno.

Gli stati di ansia depressiva riducono la qualità della vita: riducono la capacità di lavorare, rompono i contatti sociali e chiudono una persona in se stessi. Il disturbo mentale non funziona da solo: influisce sulla salute somatica.

Cause

Il disturbo ansioso-depressivo appartiene al gruppo delle patologie affettive (emotive). La ragione dovrebbe essere ricercata nel malfunzionamento dei neurotrasmettitori nel cervello..

Ciò è in parte dovuto alla teoria delle monoamine: la depressione e l'ansia si sviluppano a causa della mancanza di ammine biogene: serotonina, norepinefrina e dopamina. Questa depressione è chiamata endogena o autoctona - non esiste una causa esterna. Ma la depressione è una malattia eterogenea, il che significa che si sviluppa come risultato di molti fattori dell'ambiente e dell'ambiente interno..

Qualsiasi depressione o ansia causata da fattori esterni durante il normale funzionamento dei neurotrasmettitori è chiamata esogena..

La depressione reattiva è una reazione a un evento drammatico: la morte di un parente, gli ufficiali giudiziari hanno portato via un appartamento, hanno rubato un'auto. La depressione reattiva si risolve da sola quando un evento drammatico smette di evocare emozioni.

I disturbi ansia-depressivi si verificano a causa di traumi mentali nei bambini in tenera età: bullismo a scuola, abusi fisici o sessuali in famiglia, morte prematura dei genitori.

La classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione include la depressione stagionale (disturbo affettivo stagionale) - una patologia dell'umore che si verifica durante le stagioni con una piccola quantità di solstizio. Il più delle volte osservato in inverno e in autunno.

Gli stati depressivi e ansiosi sono causati da farmaci e psicofarmaci: glucocorticosteroidi, levodopa, antipsicotici, psicostimolanti, sedativi, alcol.

Ansia e depressione sono causate da patologie somatiche: morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, aterosclerosi cerebrale, lesione cerebrale traumatica, neuroinfezioni. I sintomi più comuni di depressione e ansia si verificano con le malattie cardiache..

Sintomi

Il quadro clinico del disturbo ansia-depressivo è costituito da due componenti:

  1. Sindrome depressiva.
  2. Segni di ansia.

La sindrome depressiva comprende la triade di Kraepelin: bradypsychia, ritardo motorio e ipotimia.

La bradypsichia è un rallentamento dei processi mentali con disturbi cognitivi: il paziente pensa più lentamente, ricorda peggio e si concentra più duramente. Se prima controllava 5 compiti a casa in un'ora, poi in uno stato di bradipia - 3 o meno. Il ritardo motorio si manifesta con passività, riluttanza ad alzarsi di nuovo dal letto. L'ipotimia è un umore patologicamente diminuito per due o più settimane.

Nei pazienti con depressione, il regime quotidiano è interrotto: lavorano e riposano di notte e dormono durante il giorno. Questa si chiama inversione del sonno. La motivazione diminuisce, appaiono meno idee, non vuoi inventare qualcosa e lasciare tutto com'è, non c'è iniziativa.

Caratteristiche del viso di un paziente con una forma grave della malattia: gli occhi evitano il contatto e sono abbassati, il viso è spesso coperto dalle mani, le espressioni facciali generali esprimono una sensazione di tristezza e disperazione.

Segni fisici di depressione (triade Protopopov):

  • stipsi;
  • midriasi (pupille dilatate);
  • aumento della frequenza cardiaca.

Sintomi di ansia: sensazione di tensione interiore, agitazione psicomotoria, irrequietezza, distrazione dell'attenzione, loquacità, irritabilità e irascibilità, sbalzi d'umore. L'ansia si manifesta con disturbi autonomici:

  1. sudorazione eccessiva;
  2. tremore;
  3. tachicardia;
  4. stitichezza o diarrea;
  5. bocca asciutta;
  6. violazione dell'addormentarsi a causa di presentimenti, sonno superficiale, debolezza al mattino;
  7. maggiore sensibilità alla luce e al rumore;
  8. vertigini periodiche;
  9. affaticamento con dolore muscolare.

La dissonanza può sembrare: con depressione - ritardo motorio, con ansia - irrequietezza. Il disturbo ansia-depressivo è una condizione mista. Un paziente può pensare lentamente, dormire male, ma parlare e muoversi velocemente, un altro pensa velocemente, ma sii triste e non fare nulla. I sintomi possono cambiare con ogni settimana di malattia..

Il disturbo ansioso-depressivo può essere associato ad attacchi di panico. Questo è un episodio di ansia improvvisa e intensa. L'attacco è accompagnato da paura della morte, tachicardia, vertigini, sudorazione e disorientamento. Inizia e dura 3-5 minuti. Non pericoloso per la salute.

Il disturbo d'ansia depressivo prolungato è una malattia socialmente ed economicamente pericolosa. A causa di disadattamento, mancanza di iniziativa, apatia e ansia costante, i legami con amici e parenti si rompono, si perde il lavoro. Non andare a lavorare porta perdite finanziarie e produttive alle aziende private e allo Stato.

La derealizzazione è caratteristica nel disturbo ansioso depressivo grave. I pazienti depressi descrivono il mondo come uno sfondo che ha perso il suo colore. Per loro l'ambiente ha perso completamente interesse, sembra loro in una nebbia, è diventato indistinto. C'è la sensazione di un lento scorrere del tempo (bradicronia).

La depersonalizzazione si verifica spesso con la derealizzazione. I pazienti dicono di aver perso le emozioni, la loro personalità è stata sostituita, l'ambiente è diventato piatto o morto, i tratti della personalità scompaiono. I pazienti spesso sentono che questa non è la loro vita.

Diagnostica

Nella pratica medica generale, ad esempio, nel lavoro di un terapista o cardiologo, al primo incontro, il medico chiede al paziente di superare la scala ospedaliera per depressione e ansia. Il test mostra la gravità della depressione e dell'ansia, nonché il loro rapporto: la depressione può essere accompagnata dall'ansia o può esserne senza.

Se i valori sono al di sopra della norma, il medico di base indirizza il paziente a uno psicologo medico o psichiatra. Questi forniscono al paziente metodi più sensibili: Hamilton Depression Scale, Beck Depression Inventory, Covey o Beck Anxiety Scale.

Trattamento

Viene trattato il disturbo d'ansia? La malattia è completamente guarita - la prognosi è favorevole.

Il ramo principale della terapia è il trattamento farmacologico. I farmaci vengono selezionati in base alla gravità dell'ansia o della depressione:

  1. Per una malattia senza sintomi di ansia, vengono prescritti antidepressivi con un effetto prevalentemente attivante: Fluoxetina, Paroxetina.
  2. In una malattia con sintomi di ansia, gli antidepressivi sono prescritti per il disturbo ansia-depressivo con un effetto prevalentemente sedativo e ansiolitico: Adepress.
  3. Se ci sono segni pronunciati di ansia, ma non ci sono sintomi di depressione, vengono prescritti ansiolitici e rilassanti senza antidepressivi.

Il trattamento non farmacologico è la psicoterapia. Vengono utilizzati terapia cognitivo comportamentale, training autogeno, psicoterapia razionale, arteterapia, trattamento ipnotico (ipnoterapia).

Depressione ansiosa

L'ansia depressiva è la forma più comune di disturbo depressivo. Combina i sintomi tipici della depressione e del disturbo d'ansia. Secondo varie fonti, circa il 10% della popolazione soffre di un tale disturbo in varie forme. Per la maggior parte, questa forma di disturbo si manifesta in periodi, mentre circa il 2% dei pazienti soffre di depressione cronica da ansia.

Nell'ICD-10, questa violazione è designata dal codice F41.2 - disturbo depressivo misto e disturbo d'ansia. Questo codice viene utilizzato quando un paziente presenta i sintomi di due disturbi, ma nessuno dei due è più grave. Nel caso in cui i sintomi di un disturbo prevalgano nei reclami, viene applicato un codice diverso.

Questa depressione è anche chiamata disturbo depressivo nevrotico. Ciò è dovuto al fatto che la violazione è strettamente correlata a eventi traumatici accaduti a una persona in passato o nevrosi trasferite.

Forme cliniche

La malattia ha le seguenti forme:

  • depressione endogena (cause interne, mancanza dell'ormone della gioia);
  • depressione reattiva (psicogena: risposta a un evento traumatico);
  • depressione da farmaci;
  • disturbo d'ansia nevrotico (nevrosi);
  • attacchi di panico;
  • disturbo d'ansia generalizzato (ansia costante, che crea la sensazione di non essere associata a oggetti o circostanze specifici);
  • agorafobia senza disturbo di panico;
  • disturbo ossessivo-compulsivo;
  • fobia sociale;
  • fobie specifiche;
  • disturbo post traumatico da stress;
  • disturbo da stress acuto.

Cause di ansia e depressione

La ragione principale di questo stato astenico-depressivo è il rapido esaurimento dei meccanismi di difesa mentale. È a causa del tratto di personalità costituzionale che sia le situazioni traumatiche che gli stress, sia acuti che cronici, iniziano a formare una malattia fin dall'infanzia..

La privazione dell'affetto dei genitori (soprattutto materni), l'esercizio, l'infanzia in una famiglia incompleta, la soppressione di un bambino, il bullismo in un'azienda di bambini possono costituire la base per la malattia, o addirittura provocare un'ansia mista e un disturbo depressivo già nei bambini.

Sintomi di ansia e depressione

Nel mondo moderno, il numero di pazienti con depressione è in aumento. E l'ansia e la depressione è molto comune. I suoi sintomi:

  • paure persistenti ed eccessive;
  • aspettativa del peggio;
  • sensazione di propria insignificanza, bassa autostima;
  • visione pessimistica del futuro;
  • ansia e preoccupazione irragionevoli riguardo e senza;
  • sensazione di stanchezza, mancanza di energia interna; debolezza;
  • un atteggiamento diffidente nei confronti di cose, persone, eventi circostanti;
  • irritabilità e pianto eccessivo;
  • incapacità di concentrarsi anche sulle attività quotidiane, sensazione di vuoto interiore;
  • eventuali disturbi del sonno (insonnia, disturbi del sonno che non danno riposo; aumento della sonnolenza).

L'ansia si manifesta anche in relazione al futuro. Il paziente dubita costantemente della correttezza delle sue azioni, della giustizia delle sue parole. Quando si deve prendere una decisione o si deve iniziare un lavoro, la depressione non fa che peggiorare..

Pensare a problemi imminenti porta ad una maggiore ansia. L'ansia si trasforma in "fitte di terrore". Una persona può torcersi le mani, agitarsi, camminare avanti e indietro, mordersi le labbra. Il disagio psicologico provoca una vera malattia fisica:

  • angoscia;
  • aumento della sudorazione;
  • mal di testa;
  • disturbi nel lavoro del tratto digestivo;
  • bocca secca, ecc..

Vista dall'esterno e dall'interno

Il disturbo d'ansia depressivo ha le seguenti caratteristiche e sintomi:

  • perdita totale o parziale delle capacità di una persona di adattarsi all'ambiente sociale;
  • disturbi del sonno (risvegli notturni, svegliarsi presto, addormentarsi a lungo);
  • fattore provocante identificato (perdite, perdite, paure e fobie);
  • violazione dell'appetito (scarso appetito con perdita di peso corporeo o, al contrario, ansia e paure "afferrate");
  • agitazione psicomotoria (attività fisica disordinata: dai movimenti pignoli ai "pogrom") insieme all'eccitazione del linguaggio ("eruzioni verbali");
  • gli attacchi di panico sono brevi o prolungati, una tantum o multipli;
  • tendenze suicide, tentato suicidio, suicidio commesso.

Sintomi vegetativi

  • battito cardiaco accelerato o aumentato
  • tremori o tremori
  • sensazione di soffocamento, "nodo alla gola"
  • aumento della sudorazione, umidità nei palmi
  • dolore simile al cuore, dolore al plesso solare
  • vampate di calore, brividi
  • aumento della minzione
  • disturbi delle feci, dolore addominale
  • tensione muscolare, dolore

Molte persone provano tali sensazioni in una situazione stressante, ma per ricevere una diagnosi di sindrome ansia-depressiva, il paziente deve mostrare diversi sintomi insieme per diverse settimane o addirittura mesi.

Cause comuni di

La malattia può svilupparsi anche in un bambino se non riceve la giusta attenzione e affetto. Anche il bullismo tra pari o genitorialità in un genitore single può avere un impatto negativo su un bambino. Negli adulti, le cause della sindrome da depressione ansiosa sono leggermente diverse. Ciò è dovuto a fattori:

  • Tratti di personalità che possono localizzare l'insorgenza della malattia.
  • Effetti di situazioni stressanti nel tempo.
  • Empowerment soggettivo di qualsiasi circostanza negativa.
  • Incapacità di risolvere difficoltà o compiti di vita emergenti.

La maggior parte dei pazienti si lamenta di situazioni spiacevoli in famiglia, relazioni, lavoro. Tutti i pazienti affermano che i loro bisogni non vengono soddisfatti e sono privati ​​della possibilità di soddisfazione nel prossimo futuro. Spesso questi pazienti lavorano molto, sono critici con se stessi, sono per lo più persone disciplinate e responsabili che pianificano attentamente tutti i loro compiti e affari..

Percorsi di formazione

L'ansia in sé non è terribile nella manifestazione moderata, perché si verifica in ogni persona durante i momenti emozionanti della vita, come sostenere un esame, volare su un aereo o arrivare in ritardo al lavoro.

Tali manifestazioni di ansia scompaiono immediatamente non appena le circostanze lasciano il posto a eventi favorevoli..

Ma con l'ansia depressione, l'ansia ordinaria si trasforma in ansia patologica, che è un caso clinico..

Un tale disturbo inizia con un disturbo psicoemotivo, che comporta uno stato di stress prolungato.

Insieme a tale stress, appare l'ansia per il futuro, che è accompagnata da infinite auto-flagellazioni, idee esagerate sul pericolo imminente e panico. Dopo aver sperimentato disordini in questo senso, una persona diventa vulnerabile, suscettibile e insicura.

Complicazioni e conseguenze

Se, in presenza di un sintomo di sindrome ansia-depressiva, non cerchi l'aiuto di uno specialista (psicoterapeuta, neuropatologo, psicologo), questo minaccia di gravi conseguenze. Questi sono problemi nel rapporto coniugale, così come con il resto della famiglia. Tali pazienti hanno difficoltà nelle attività professionali che possono portare al licenziamento, il che non farà che aggravare la situazione. Il rischio di incidenti aumenta. Se la sindrome ansia-depressiva viene diagnosticata nei genitori, influenzerà lo stato emotivo dei bambini. Questo disturbo mentale può portare a una significativa compromissione funzionale e una diminuzione della qualità della vita. La conseguenza più pericolosa sono i pensieri suicidi e la loro realizzazione..

Diagnostica

Il paziente prende un appuntamento con un medico e lamenta cattivo umore, inattività e tensione interna. Per stabilire una diagnosi, il medico chiede al paziente di fare un test - la scala ospedaliera di ansia e depressione. Con il suo aiuto puoi installare:

  • la presenza di depressione;
  • la presenza di ansia;
  • la predominanza dei sintomi di ansia sulla depressione e viceversa.

Come affrontare il disturbo? Il modo più semplice è vedere uno psichiatra. La depressione e l'ansia sono facili da diagnosticare. Allo stesso tempo, il medico prescriverà e prescriverà antidepressivi, ansiolitici o sedativi. I sintomi inizieranno a svanire dal secondo giorno di trattamento ei sintomi scompariranno completamente entro 2-3 settimane di trattamento quotidiano.

Trattare l'ansia e la depressione

Nel trattamento dell'ansia depressiva, un metodo come la terapia cognitivo-comportamentale sta diventando particolarmente efficace. Questo metodo si basa sulla corretta percezione della situazione da parte della persona in cui si trova. Questo metodo ha lo scopo di correggere la percezione, il pensiero e il comportamento del mondo.

La terapia per l'ansia depressiva si svolge in più fasi:

  • identificare i pensieri negativi che causano ansia;
  • analisi dei pensieri e loro valutazione da parte di uno specialista;
  • la loro sostituzione con quelle costruttive;
  • migliorare la qualità della vita, eliminando i fattori che hanno provocato la depressione.

Psicoterapia

Oltre alla terapia farmacologica, il paziente dovrebbe ricevere anche un trattamento psicoterapeutico. La psicoterapia è in grado sia di combattere l'ansia depressione sia di identificare il fattore che ha innescato lo sviluppo di una condizione patologica. Si consiglia di eliminare la situazione traumatica nella vita del paziente in modo che il trattamento sia più veloce. Ma questo non sempre si può fare, quindi lo psicoterapeuta aiuta il paziente a rendersi conto e cambiare il suo atteggiamento nei confronti del problema che lo preoccupa. A volte questo richiede solo di abbassare il focus sull'evento..

Le sessioni di psicoterapia hanno anche altri effetti:

  1. Il paziente viene informato sui meccanismi di formazione della paura e dell'ansia. È importante che lo specialista trasmetta al paziente l'idea che le sue condizioni non rappresentano una minaccia e renda più calmo l'atteggiamento nei confronti del suo benessere.
  2. Durante le sessioni, a una persona viene insegnato a rilassarsi e rilasciare la tensione, raggiungendo uno stato di equilibrio. Questo aiuta a valutare adeguatamente la situazione, il suo sviluppo o gli eventi passati.
  3. L'autostima aumenta quando formi una nuova visione della personalità e cerchi di accettarti per come sei.
  4. L'emergere di nuovi elementi della visione del mondo aiuta la normale percezione della situazione attuale e rende possibile lo sviluppo della personalità.

Funzioni di auto-aiuto

Una persona può aiutare se stessa da sola. Per questo hai bisogno di:

  • evitare cibi che causano ansia (caffeina, alcol, nicotina);
  • usa un piano per un giorno;
  • includere nella dieta alimenti che contribuiscono alla produzione di serotonina (cioccolato e arance).

Le procedure dell'acqua non sono meno utili. Il paziente viene mostrato mentre nuota in una piscina o in uno specchio d'acqua naturale. Si consiglia inoltre di fare ogni giorno un bagno con oli aromatici. L'olio di abete apporta grandi benefici al corpo.

Prevenzione e prognosi

Nonostante i suoi sintomi gravi, l'ansia depressione è abbastanza curabile, quindi la prognosi per questa malattia è buona. Tuttavia, i pazienti dovrebbero essere preparati al fatto che il trattamento farmacologico non può garantire che la malattia non si ripresenterà in futuro. La prevenzione è essenziale per evitare che la depressione si ripresenti. Risiede nella capacità di far fronte allo stress e nell'aderenza alla routine quotidiana. Si consiglia ai pazienti con depressione ansiosa di consultare uno psicoterapeuta almeno una volta all'anno.

Voci correlate:

  1. Disturbi nervosi: i tre principali tipi di nevrosiLa nevrosi è un disturbo neuropsichiatrico reversibile derivante da una violazione della vita significativa.
  2. Caratteristiche della psicosi maniaco-depressivaLa psicosi maniaco-depressiva (disturbo bipolare) è un disturbo mentale che si manifesta in modo affettivo pronunciato.
  3. Cause di disturbi mentaliAl momento, i disturbi mentali sono stati studiati in modo meno approfondito. Disordine mentale.
  4. La malattia di PickLa malattia di Pick è un tipo di demenza in cui il frontale e.

Autore: Levio Meshi

Medico con 36 anni di esperienza. Blogger medico Levio Meshi. Revisione costante di argomenti scottanti in psichiatria, psicoterapia, dipendenze. Chirurgia, Oncologia e Terapia. Conversazioni con i principali medici. Recensioni di cliniche e dei loro medici. Materiali utili sull'automedicazione e sulla risoluzione dei problemi di salute. Visualizza tutte le voci di Levio Meshi

Ansia e depressione: 1 commento

L'ansia depressione può derivare da una grave situazione traumatica per la psiche, oppure può accompagnare una persona fin dall'infanzia. È imperativo trattare la depressione, qualunque sia la sua forma, consultare uno specialista, seguire un corso di farmaci e prevenire la tua condizione.

Esperienza personale "Sentivo solo vuoto": come sono stato trattato per il disturbo ansioso-depressivo

Di Ekaterina Gonova

  • 12 dicembre 2018
  • 97147
  • sedici

I disturbi d'ansia della personalità sono il gruppo più comune di disturbi mentali nel mondo; in questo caso, tale diagnosi viene fatta meno frequentemente che in altri paesi. Possono assumere molte forme diverse: dal disturbo d'ansia generalizzato (uno stato in cui una persona sente un'ansia incessante) alla fobia sociale (paura dell'interazione sociale) o fobie specifiche (paura di un oggetto, un'azione o una situazione). Fondatore del movimento Psychology for Human Rights, psicoterapeuta e autore di Social Anxiety and Phobia: How to Look Out from Under the Cloak of Invisibility? Olga Razmakhova spiega che le persone molto spesso si rivolgono agli psicoterapeuti proprio a causa dell'ansia e della depressione..

Tali disturbi non sono come la solita ansia o eccitazione che tutte le persone hanno periodicamente - stiamo parlando di sentimenti molto forti, a volte persino paralizzanti. Un tale stato non richiede necessariamente ragioni "serie" o anche solo specifiche: l'ansia, il presentimento di un disastro imminente, l'incapacità di sfuggire al flusso delle sensazioni ossessive possono sorgere in qualsiasi momento e durare a lungo. Trattare con loro, tuttavia, è reale: come dice Razmakhova, rivolgersi a uno specialista competente che lavora con la moderna psicoterapia cognitivo-comportamentale, terapia di accettazione e responsabilità, tecniche di consapevolezza o pratiche narrative può aiutare a cambiare il comportamento e gli schemi di una persona in modo che lui o lei c'era la possibilità di uscire dal circolo vizioso e migliorare la qualità della vita.

A Ekaterina Gonova è stato diagnosticato un disturbo d'ansia depressivo diversi anni fa, ma durante questo periodo ha dovuto affrontare non solo l'incompetenza dei medici e il deprezzamento della sua esperienza, ma anche il licenziamento a causa della diagnosi. Le abbiamo parlato di come stava lottando con il disturbo e di quanto sia importante ottenere un aiuto qualificato in tempo..

Intervista: Irina Kuzmicheva

Digrignando i miei denti

I primi segni di disturbo ansioso-depressivo sono comparsi all'età di sedici anni. Mia madre e io ci siamo trasferiti da una piccola unità militare a più di un milione di città, e all'inizio è stato difficile. La mancanza di comunicazione era particolarmente forte: non era possibile fare nuove amicizie, i rapporti con i coetanei non si sviluppavano, e in classe ero marcio per essere un “nerd” e un “nerd”. Non era consuetudine in famiglia condividere esperienze: ognuno risolveva i suoi problemi da solo e sperimentava le difficoltà in silenzio, stringendo i denti. Gli ultimi due anni di studio a scuola non sono stati facili per me, ma nel primo anno di istituto tutto era più o meno sistemato. Ho fatto amicizia e un ragazzo. I sintomi depressivi - uno stato d'animo pesante e riflessioni sull'insensatezza dell'esistenza - si sono fatti sentire, ma non hanno ancora avvelenato la vita.

Il primo episodio grave del disturbo si è verificato nel 2012, due anni dopo la laurea. Avevo una vita molto normale e dall'esterno poteva sembrare che andasse tutto bene, ma non lo era. Fino ad ora, sto cercando di capire cosa ha innescato la mia malattia, e non ci riesco. Molto probabilmente si tratta di diversi fattori: educazione e famiglia, tratti della personalità (sono una persona molto riservata), tratti caratteriali (responsabilità e perfezionismo). Da bambino, ero un bambino cupo e serio, sentivo spesso da altri che ero "oltre la mia età". Non so a chi e cosa volevo dimostrare, ma dovevo essere il migliore. Naturalmente, questo non è riuscito e la comprensione che il confronto con gli altri è una cosa negativa mi è venuta molto più tardi..

Sentivo costantemente una tensione interiore inspiegabile
e persino le mani nascoste
in tasche, stretto forte
a pugni

All'inizio, l'ansia si manifestava nei sogni. Ogni notte portava incubi: scappavo da una folla inferocita, i miei cari venivano uccisi di fronte a me e brutti animali mi attaccavano. In realtà, mi sembrava che stesse per accadere qualcosa di brutto: avrei avuto un incidente, avrei camminato sotto un tetto e un condizionatore mi sarebbe caduto addosso mentre ero al lavoro, i vicini avrebbero allagato il mio appartamento e così via..

Una persona ansiosa come me impazzisce per ragioni apparentemente insignificanti e attribuisce grande importanza a cose che non sono ancora accadute - e in teoria potrebbero essere cambiate. Ad esempio, vengo inviato a una conferenza stampa e di notte non riesco a dormire, perché temo di non farcela con il compito (anche se ho partecipato ripetutamente a tali eventi), e mi finisco presentando copioni con una triste fine. Immagina come (abbastanza naturalmente) sei preoccupato prima dell'esame. Avevo questa sensazione associata a eventi ordinari: fare la fila alla cassa, un viaggio con i mezzi pubblici, un viaggio in clinica. Si scopre che vivi in ​​uno stato di stress continuo, ma non puoi "rimetterti in sesto". Per tutto il tempo hai paura di qualcosa: pensi che il dottore dirà che la causa del mal di testa è un tumore al cervello, e al mattino un Kamaz volerà nel minibus su cui vai a lavorare.

La sensazione di orrore si placò senza motivo. Ricordo che era il compleanno di un collega, altri dipendenti (erano una ventina) sono venuti nel nostro ufficio. Volevo strisciare sotto il tavolo per paura. Non è successo molto, ma il panico mi ha preso: le mie mani erano insensibili, le mie gambe tremavano, avevo voglia di piangere. Qualcosa dentro di me stava dicendo: "Corri! Scappa da qui, è pericoloso qui! " Sono dovuto saltare fuori dall'ufficio nella sala fumatori, dove sono scoppiata a piangere.

Quando ho deciso di cercare aiuto, il mio appetito e il sonno erano scomparsi. Ho spesso pianto, perso nove chilogrammi in un mese. Un amico lavorava nel dipartimento di neurologia e mi sono rivolto a lui per un consiglio. Disse che avevo una "nevrosi" e mi consigliava gli antidepressivi: alcuni costano quaranta rubli, altri duemila. Ho iniziato con quelli economici, non hanno aiutato. E poi è arrivata l'estate e, come si suol dire, mi è stato permesso.

Non sapevo che fosse possibile essere curata con l'aiuto della psicoterapia e, francamente, non capivo quasi che tipo di condizione avessi. Ho deciso che questo mi stava accadendo per la prima e l'ultima volta nella mia vita. Essendo una persona intimidita dalla "psichiatria punitiva", credevo che una visita ufficiale da un medico si sarebbe rivelata per me un biglietto per il lupo, registrazione e una carriera interrotta, e i farmaci mi avrebbero portato allo stato di un vegetale.

Pugni chiusi

Alla fine del 2012 ho cambiato diversi appartamenti in affitto e lavoro. L'ambiente, il ritmo della vita, gli hobby sono cambiati e ho un incentivo a guadagnare soldi per la mia casa. Ma la mattina, prima di andare al lavoro e di tornare da esso, singhiozzavo ancora. Nessuno mi ha umiliato o intimidito, mi sembrava solo di fare un brutto lavoro, di non fare tutto abbastanza bene. Le prospettive erano vaghe: ho lavorato sodo e mi sono tuffato in una routine.

Ben presto iniziarono i conflitti con un partner. Ho pianto molto e lui ha insistito sui punti più dolenti: l'aspetto e le relazioni con i genitori. Per diversi anni ha trovato da ridire sul mio aspetto, ed era irragionevolmente geloso: era deprimente. Inoltre, aveva problemi con il lavoro, non voleva fare nulla - ed ero costantemente preoccupato di come sarebbe andata a finire la nostra vita se in futuro avessi dovuto guadagnare soldi da solo. Aveva molti conflitti con gli altri: litigava con i suoi coinquilini e si trovava costantemente in situazioni spiacevoli, e questo ha influito negativamente anche sul mio stato emotivo. In seguito ho saputo che persone come lui si chiamano molestatori e ho capito che anche il rapporto con questa persona ha contribuito allo sviluppo della malattia. Ma ho cercato di affrontare i sentimenti da solo - di conseguenza, dopo due anni di "oscillazione emotiva" ci siamo separati.

Sono diventato insopportabile nel 2015. Non ci sono stati fattori scatenanti: ho perso completamente l'interesse per la vita e ho smesso di mangiare di nuovo. L'obiettivo principale degli ultimi anni - l'alloggio - è stato raggiunto, e non sapevo dove andare, ho solo lavorato molto, trascurando le vacanze. E se mi ero già rassegnato al cattivo umore e alla depressione, allora qualsiasi cosa spiacevole mi faceva infuriare. Tutto ha causato irritazione e rabbia: persone, luci intense, suoni, conversazioni acute. Odiavo il trasporto pubblico perché le persone in esso ascoltano musica e parlano tra loro - non potevo essere in questa banca rumorosa. Per smettere di concentrarmi su stimoli estranei, nel trasporto ho contato fino a tre o cinquecento, sperando di essere distratto. Non riuscivo a rilassarmi: sentivo costantemente una tensione interna inspiegabile e persino nascondendo le mani nelle tasche, le stringevo forte a pugno.

Un mio amico ha lavorato in un ospedale e, dopo aver ascoltato le mie lamentele, mi ha consigliato di chiedere aiuto a uno specialista. La scelta è caduta su un centro medico privato e uno psicoterapeuta, di cui ho letto buone recensioni. Mi ha parlato, mi ha prescritto antidepressivi e un tranquillante da banco e mi ha detto di tornare tra due settimane. Le pillole non hanno aiutato, lo specialista ha alzato le mani e ha detto di prendere i farmaci per altri due mesi. Ma non ho notato alcun miglioramento.

Corridoio nero

Dopo di che ho deciso di rivolgermi alla madre della mia amica - una psichiatra, ha lavorato in una clinica per il trattamento della dipendenza da alcol. Arrivando lì e parlando con lei, sono stato ispirato, ma non per molto: tutto si è concluso con il fatto che, si dice, sono giovane, bella (solo molto magra), ho un posto dove vivere, un lavoro, e qualcuno sta molto peggio. Penso che queste stesse parole possano "finire" il paziente - provoca solo il rifiuto. Il medico mi ha prescritto un farmaco anti-ansia e un moderno antidepressivo. Nonostante il fatto che questo trattamento non abbia aiutato, le sono grato: ha notato che le mie condizioni erano peggiorate bruscamente e ha detto che se i farmaci non funzionavano, avrei dovuto andare in ospedale..

Passò un altro mese ed è stato terribile: ero sicuro al cento per cento di vivere gli ultimi giorni. Ho solo sentito il vuoto. È stato difficile per me costringermi ad alzarmi dal letto e andare a lavorare. Dormivo da quattro a cinque ore al giorno. Ho singhiozzato quando nessuno mi ha visto, e ho persino pianto un paio di volte sui mezzi pubblici. Ero sicuro che sarebbe successo qualcosa di terribile, stavo per morire - tremavo e sudavo. A volte mi sembrava che l'ossigeno nei polmoni stesse finendo e le mani venissero portate via. Avevo il terrore di morire nel sonno e allo stesso tempo lo desideravo con passione. Una volta ho bevuto mezza bottiglia di vino per coraggio e mi sono ferito - dopo questa situazione ho chiamato il mio medico e ho detto che stavo molto male. Ha consigliato di andare in un dispensario neuropsichiatrico.

Per arrivarci, è necessario un rinvio da un medico del luogo di residenza. Ero così inorridito da tutto quello che mi è successo che non me ne frega niente di tutti i miei pregiudizi e paure di uno psichiatra. Il medico mi ha subito suggerito di andare in ospedale, sostituendo contemporaneamente i farmaci. Ho rifiutato il ricovero in ospedale, ma stavo peggiorando. Dopo un altro paio di settimane agonizzanti, sono entrato in ospedale e ho chiesto cosa potevo fare per arrivare al dispensario neuropsichiatrico. Mi hanno fatto un rinvio e dopo pochi giorni sono finito nel dipartimento.

ero solito pensare,
che farò molti soldi e sarò felice,
ma invece
Mi sono ammalato

Nonostante tutte le storie terribili sul trattamento nei dispensari psichiatrici, ho una buona impressione della degenza in ospedale. I medici mi consideravano anoressica, pesavo quarantotto chilogrammi con un'altezza di centosettanta centimetri e mi sembrava una "torta" ben nutrita. Sono stato costretto a scrivere ogni giorno tutto quello che mangio e pesarmi. Un mese dopo, sono stato dimesso con un peso di quarantanove chilogrammi e una terribile astenia. Sono diventato debole e la strada per la fermata dell'autobus o per il negozio sembrava una maratona. Fu allora che appresi per la prima volta la mia diagnosi: ansia mista e disturbo depressivo. In precedenza, nessuno me ne aveva parlato direttamente, ma nella carta e nell'estratto c'erano i codici della Classificazione internazionale delle malattie - dopo averli controllati, ho capito cosa stava succedendo.

Non posso dire che la malattia mi abbia lasciato andare quando ho lasciato l'ospedale. Il trattamento ha attenuato i sintomi: sonno povero, perdita di appetito, paura irrazionale e ansia. Ma non sono diventato una persona felice che vive in armonia con me stesso e il mondo intorno a me. Immagina che la tua appendice sia infiammata e il medico ti dia un antidolorifico, ma non prescriva un'operazione: i sintomi scompaiono, ma il motivo rimane.

Dopo la dimissione, ci sono voluti diversi mesi per trovare i farmaci che mi avrebbero aiutato. E poi mi aspettava una sorpresa: gli antidepressivi sintetizzati negli anni Quaranta, e non i farmaci moderni, si sono rivelati efficaci per me. Entro un mese dall'inizio dell'assunzione, mi sono reso conto che nella mia testa si era verificato un qualche tipo di cambiamento globale. Era primavera, sono uscito sul balcone, mi sono guardato intorno e ho pensato: "Dannazione, oggi è proprio una bella giornata"..

I farmaci hanno aiutato a sbarazzarsi dei pensieri "bloccati" - quando ti aggrappi a un brutto ricordo o immagini una brutta situazione in futuro e lo rivivi nella tua testa cento volte, guidando te stesso. Se tracciamo la stessa analogia con l'appendice, mi è stato dato un buon analgesico, ma ho dovuto rimuovere le cause della malattia da solo. Ho iniziato a preoccuparmi meno delle sciocchezze, a dedicare più tempo al riposo, a cercare di non concentrarmi sul male e ho rivisto le mie linee guida. Pensavo che avrei guadagnato molti soldi e sarei stato felice, invece mi sono ammalato. Se il paziente non vuole essere curato, cambia i suoi atteggiamenti e l'atteggiamento verso se stesso, il trattamento sarà inefficace..

Sospetto che mia madre avesse lo stesso disturbo. Alcuni dei sintomi di cui ha parlato quando mi sono lamentato con lei delle mie condizioni erano gli stessi per noi. Ha detto che nel corso degli anni i suoi attacchi di ansia e paura si sono risolti da soli, senza cure o farmaci. Ma la giovinezza di mia madre cadde negli anni Settanta - sospetto che allora tali disturbi semplicemente non fossero diagnosticati. È in pensione da quindici anni e posso dire che ora è tornata ad essere una persona estremamente ansiosa..

La famiglia ha trattato il mio ricovero in ospedale come una misura forzata. La mamma era molto preoccupata, mio ​​padre è venuto da un'altra città per portarmi in ospedale. Ma, purtroppo, non ho sentito alcun sostegno morale: mio padre, come al solito, taceva e mia madre diceva che bere pillole era “dannoso”. I parenti hanno detto che ero "stufo" e tutto era "dalla pigrizia". Mi faceva male sentirlo, ma nemmeno io volevo provare nulla. Se hai mal di denti, allora tutti simpatizzeranno, perché sanno di cosa si tratta. Quando hai un disturbo ansioso-depressivo, le persone guarderanno con sconcerto e, nella migliore delle ipotesi, rimarranno in silenzio..

Licenziamento

Durante la mia malattia ho ideato un progetto fotografico sulla depressione: per due anni ho scattato foto di me stesso in diversi periodi della malattia. Poi ho stampato un fotolibro e l'ho raccontato su Facebook. Non so cosa mi abbia spinto a farlo. Forse volevo mostrare al mondo che i disturbi mentali non sono un capriccio e non una finzione, ma una malattia grave come, ad esempio, il diabete. Ho ricevuto per lo più commenti positivi, ma, come si suol dire, i guai sono venuti da dove non si aspettavano. Poiché avevo colleghi come amici, la direzione si è presto accorta della mia malattia..

Il manager ha detto che sono stato stupido scrivendo un post del genere. Poi ha aggiunto: "Spero che tu capisca cosa stai facendo". Non abbiamo più sollevato questo argomento, ma letteralmente due settimane dopo un collega mi ha chiamato e mi ha annunciato che non avrebbero passato il contratto con me a causa del post sui social network. Quando sono andato al dispensario, ho preso un congedo per malattia ufficiale e sono tornato a lavorare con un congedo per malattia, ma sono stato licenziato proprio perché ho parlato pubblicamente dei miei problemi. Certo, sono stato ferito e ferito, ho persino pianto. Non capivo quale crimine avessi commesso per espellermi nella vergogna, per dire che ero "malato" e che "avevo bisogno di essere curato".

Successivamente mi è stato detto che la persona che ha preso la decisione sul mio licenziamento è stata rimossa dal suo incarico a causa del suo incarico in LiveJournal. Forse ha "chiuso la gestalt" così: mi ha fatto come una volta, ha completato ciò che lo tormentava. Ora non invio sui social network, ma riposto solo immagini e articoli. Non voglio più esprimere i miei pensieri e condividerli con gli altri, ma se mi si offrisse di tornare indietro nel tempo, scriverei comunque questo post.

Ho lottato con un disturbo ansioso depressivo misto per cinque anni - durante questo periodo ho cambiato quattro medici, dozzine di farmaci, perso peso, i miei capelli sono caduti e ho perso il lavoro. Fortunatamente, i miei amici mi hanno sostenuto: erano pochi, ma sono venuti a trovarmi in ospedale e lo apprezzo. Soprattutto sono grato ad un amico che mi ha convinto a vedere un medico: se non avessi ricevuto aiuto in tempo, tutto sarebbe potuto finire tristemente. In un certo senso, il mio senso dell'umorismo nero mi ha aiutato: in qualche modo ho deciso chiaramente che non avrei saldato i conti con la mia vita, perché nessuno sarebbe venuto al mio funerale. Ma in realtà, soprattutto non volevo lasciare una madre, che, nonostante tutti i nostri disaccordi, amo davvero.

Adesso sono in remissione, non prendo droghe da un anno. Cerco di non prendere a cuore molte cose, imparo ad amarmi e rispettare i miei sentimenti. Restano ancora alcuni segni di ansia: sono incline all'ipocondria e alle fobie, ho paura di tremare per guidare lungo l'autostrada in una bufera di neve, cerco di non camminare sotto l'aria condizionata e mi preoccupo della sicurezza della mia proprietà. Ma queste sono tutte piccole cose rispetto a prima.

Antidepressivi per attacchi di panico e VSD

Attacchi di panico, IRR, fobie, disturbo ossessivo compulsivo appartengono al gruppo dei disturbi d'ansia (nevrosi) e il regime terapeutico ufficiale per tali disturbi è la psicoterapia più il supporto farmacologico. Se il problema non è serio, puoi fare a meno della farmacologia e risolverlo solo attraverso la psicoterapia - lavora con uno psicologo. Nei casi più gravi, la farmacologia è indispensabile.

Il principale farmaco di supporto farmacologico per attacchi di panico e VSD è un antidepressivo. Molte persone pensano che un antidepressivo sia necessario solo per la depressione, ma in realtà non lo è. Gli antidepressivi hanno effetti sia antidepressivi che ansiolitici. A seconda della classe di antidepressivi, l'effetto anti-ansia può essere più debole o più forte. Al momento, gli antidepressivi SSRI hanno il più forte effetto anti-ansia, quindi sono più spesso prescritti per disturbi d'ansia e disturbi ansia-depressivi..

Antidepressivi SSRI e SSRI per attacchi di panico, VSD, DOC e fobia sociale

Gli SSRI sono inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. In termini semplici, gli antidepressivi aumentano la quantità di serotonina nel cervello, che dà effetti anti-ansia e antidepressivi..

Gli SSRI di seconda generazione più moderni e popolari sono ESCITALOPRAM, SERTRALIN e PAROXETIN. Sono questi antidepressivi che sono più spesso prescritti per attacchi di panico, IRR, DOC e fobia sociale. Questi sono i nomi dei principi attivi, possono differire dai nomi commerciali dei farmaci stessi. Le aziende manifatturiere escogitano il proprio nome commerciale per promuovere il prodotto, quindi è necessario fare affidamento non sul nome commerciale, ma sul principio attivo.

L'assunzione di antidepressivi è spesso associata a spiacevoli effetti collaterali nei primi giorni. Al fine di attenuare gli effetti collaterali, si consiglia un aumento molto graduale del dosaggio. È meglio iniziare con 1/4 di compressa, monitorare le proprie condizioni e, se tutto va bene, aumentare il dosaggio di un altro 1/4. Un regime di dosaggio approssimativo può assomigliare a questa pillola da due giorni 1/4, cinque giorni 1/2 pillola e, se tutto va bene, passare a una pillola intera. Non appena il principio attivo si accumula nel corpo, gli spiacevoli effetti collaterali scompaiono e le tue condizioni miglioreranno. Questo di solito non richiede più di due settimane..

Inoltre, per combattere gli effetti collaterali, nelle prime 2-3 settimane di assunzione di antidepressivi viene prescritto un farmaco “di copertura”. Di solito è un tranquillante o un antipsicotico. Il compito di questo farmaco è stabilizzare la condizione e compensare gli effetti collaterali fino a quando l'antidepressivo non inizia ad agire.

Gli antidepressivi possono essere bevuti a lungo senza gravi conseguenze per la salute. Di solito viene prescritto un corso per sei mesi. È necessario un lungo corso per prendere l'abitudine di vivere senza ansia. Tuttavia, se le ragioni psicologiche dell'aumento dell'ansia non vengono risolte, dopo l'annullamento del corso, dopo un po 'di tempo il disturbo d'ansia riprenderà. Secondo alcune statistiche, dopo la sospensione di un antidepressivo per gli attacchi di panico, in circa la metà dei casi, gli attacchi di panico si ripresentano entro tre mesi. Per evitare che ciò accada, è molto importante durante il corso risolvere le cause psicologiche del problema lavorando con uno psicologo..

Dopo aver annullato il corso dell'antidepressivo, appare la cosiddetta "sindrome da astinenza", che è accompagnata da sensazioni spiacevoli. Per ridurre la sindrome da astinenza, è necessario ridurre molto gradualmente la dose di antidepressivo. Si consiglia di ridurre gradualmente il dosaggio di un quarto della compressa e monitorare le proprie condizioni..

Probabilmente il principale svantaggio degli antidepressivi SSRI è una diminuzione della libido. Circa la metà dei pazienti sperimenta questo effetto collaterale. Ciò si esprime in una diminuzione del desiderio sessuale e difficoltà nel raggiungere l'orgasmo, sia negli uomini che nelle donne. Allo stesso tempo, l'erezione negli uomini viene spesso preservata. A volte questo effetto collaterale scompare dopo un po ', a volte non scompare e talvolta non appare affatto, tutto è individuale. Pertanto, se la sfera sessuale è molto importante per te, allora è meglio scegliere un antidepressivo da un altro gruppo..

Inoltre, gli antidepressivi del gruppo SSRI - inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e della norepinefrina - sono usati per trattare attacchi di panico, VSD e altri disturbi d'ansia. A basse dosi, questi antidepressivi si comportano come normali SSRI e, a partire da dosi medie, aumentano la quantità di norepinefrina, che ha un effetto antidepressivo più forte. Pertanto, questo gruppo è preferito per il disturbo ansia-depressivo. Inoltre, gli antidepressivi in ​​questo gruppo riducono meno la libido. Il rappresentante più popolare di questo gruppo è VENLAFAXIN.

Scegliere un antidepressivo per attacchi di panico, VSD e altri disturbi d'ansia

Gli antidepressivi sono venduti su prescrizione e la prescrizione è scritta da un medico. Di conseguenza, l'antidepressivo viene selezionato dal medico. Ma la scelta di un medico è spesso condizionata dalla promozione del "proprio" marchio o abitudine o da qualche preferenza personale. Pertanto, la scelta di un medico non è sempre buona, spesso vengono prescritti vecchi antidepressivi con un gran numero di effetti collaterali. Pertanto, è meglio prepararsi in anticipo, scegliere l'opzione che fa per te e discutere questa opzione con il tuo medico alla reception..

Escitalopram

Nomi commerciali: Cipralex, Selektra, Elycea, Aysipe, Esopram, Esoprex, Essobel, Lenuxin, Lexapro, Miracitol, Cytoles, Escitam, Depressan.

Attualmente è l'antidepressivo più prescritto in Occidente. Con una buona efficacia, ha gli effetti collaterali più bassi tra l'intero gruppo SSRI e la sindrome da astinenza più confortevole..

Il dosaggio è selezionato individualmente e varia da 5 mg a 20 mg al giorno. Con gli attacchi di panico, di solito escono gradualmente a 10 mg di antidepressivo e se dopo un paio di settimane a una tale dose lo stato non è sufficientemente stabile, aumenta a 15 mg. Se dopo un paio di settimane ea questa dose la condizione non è abbastanza stabile, aumentare a 20 mg.

Considerando tutto quanto sopra, escitalopram è forse il miglior antidepressivo del gruppo SSRI, per il trattamento di attacchi di panico, VSD, ansia sociale e altri disturbi d'ansia..

Sertralina

Nomi commerciali: Zoloft, Stimuloton, Asentra, Serenata, Serlift, Thorin, Deprefolt, Zalox, Sertraloft, Depralin, Aleval, Lustral.

Il dosaggio è selezionato individualmente e varia da 25 mg a 200 mg al giorno. Il dosaggio viene gradualmente aumentato fino a quando la condizione si stabilizza..

La sertralina è leggermente più forte dell'escitalopram, ma anche gli effetti collaterali sono leggermente superiori. Questi due antidepressivi possono essere bevuti durante la gravidanza, a condizione che i benefici superino i potenziali rischi per il feto. È difficile valutare i possibili rischi per il feto; non ci sono stati studi di grandi dimensioni su questo argomento. Presumibilmente il rischio di complicanze per il feto non è elevato e non supera il 5%.

Paroxetina

Nomi commerciali: Paxil, Rexetin, Plizil, Adepress, Actaparoxetine, Paroxin, Luxotil, Xet, Sirestill, Seroxat.

L'antidepressivo più potente del gruppo SSRI. Di conseguenza, ha gli effetti collaterali più gravi e la sindrome da astinenza più grave. Si consiglia di optare per questo se la forza di escitalopram o sertralina non è sufficiente a stabilizzare la condizione.

Il dosaggio è selezionato individualmente e varia da 10 mg a 50 mg al giorno. Il dosaggio viene gradualmente aumentato fino a quando la condizione si stabilizza. Puoi aumentare il dosaggio di 10 mg ogni settimana.

Venlafaxina (SNRI)

Nomi commerciali: Velaxin, Velafax, Ephevelon, Effexor, Venlaxor, Trevilor, Newvelong, Deprexor.

Il farmaco, a differenza degli SSRI, sopprime meno la libido, quindi se la sfera sessuale è importante per te, vale la pena prestare attenzione. L'effetto anti-ansia è paragonabile alla paroxetina, l'effetto antidepressivo lo supera. Gli effetti collaterali ei sintomi di astinenza sono piuttosto forti e paragonabili alla paroxetina.

Il dosaggio è selezionato individualmente e varia da 75 mg a 375 mg al giorno. Da qualche parte, a partire da 150 mg, appare l'effetto di aumentare la noradrenalina. Dati i forti effetti collaterali, è importante che venlafaxina e paroxetina aumentino il dosaggio in modo molto fluido e utilizzino un farmaco di copertura.

Tabella riassuntiva degli effetti collaterali più comuni

Come accennato in precedenza, nella maggior parte dei casi, gli effetti collaterali scompaiono dopo le prime due settimane di assunzione del farmaco. Se gli effetti collaterali sono evidenti e durano più di un mese, è meglio cambiare l'antidepressivo. Per fermare gli effetti collaterali nel primo mese di ammissione, beh, e per ridurre l'ansia per la prima volta, fino a quando l'antidepressivo non inizia ad agire, viene prescritto un tranquillante o un neurolettico.

Ansia e depressione: cause e sintomi, caratteristiche del trattamento

L'ansia depressiva è un disturbo depressivo atipico caratterizzato da agitazione psicomotoria e attacchi di ansia. Una forma ansiosa di depressione è causata da ragioni nevrotiche ed è abbastanza comune. Come si manifesta questo disturbo e quanto è pericoloso - di più su questo.

Sulla malattia

Il disturbo depressivo è accompagnato da stanchezza persistente

L'ansia depressiva è la forma più comune di disturbo depressivo. Combina i sintomi tipici della depressione e del disturbo d'ansia..

Secondo varie fonti, circa il 10% della popolazione soffre di un tale disturbo in varie forme. Per la maggior parte, questa forma di disturbo si manifesta in periodi, mentre circa il 2% dei pazienti soffre di depressione cronica da ansia.

Nell'ICD-10, questa violazione è designata dal codice F41.2 - disturbo depressivo misto e disturbo d'ansia. Questo codice viene utilizzato quando un paziente presenta i sintomi di due disturbi, ma nessuno dei due è più grave. Nel caso in cui i sintomi di un disturbo prevalgano nei reclami, viene applicato un codice diverso.

Questa depressione è anche chiamata disturbo depressivo nevrotico. Ciò è dovuto al fatto che la violazione è strettamente correlata a eventi traumatici accaduti a una persona in passato o nevrosi trasferite.

Abbastanza spesso, l'ansia depressione è caratterizzata da un decorso prolungato con una lenta insorgenza dei sintomi. La violazione è accompagnata da diverse sindromi - ipocondriache, ansiose, asteniche, ecc., Ognuna delle quali può essere più o meno pronunciata in un certo periodo di tempo.

Secondo le statistiche, l'ansia depressione è ugualmente comune in tutte le fasce d'età. Il disturbo depressivo è spesso sperimentato dagli adolescenti. Allo stesso tempo, la maggior parte dei pazienti con questa diagnosi sono donne..

Le ragioni dello sviluppo della violazione

L'ansia o lo stress possono scatenare l'ansia e la depressione.

L'ansia e la depressione è qualcosa che può capitare a chiunque. Di norma, lo sviluppo di questa forma del disturbo non è causato da disturbi biochimici del cervello (squilibrio dei neurotrasmettitori), ma da qualche fattore traumatico specifico. Si ritiene che l'ansia e la depressione derivi da una nevrosi trascurata che spesso incontrano i residenti delle grandi città che sono inclini a stress frequenti..

I principali fattori che provocano lo sviluppo di questa forma di violazione:

  • forte stress;
  • esperienze emotive;
  • eventi traumatici;
  • caratteristiche dell'educazione;
  • caratteristiche dello psicotipo;
  • attacchi di panico.

Molto spesso, è sullo sfondo di un forte stress che inizia a svilupparsi la nevrosi. Questa condizione è caratterizzata dall'esaurimento del sistema nervoso, che semplicemente non ha il tempo di riprendersi in condizioni di stress costante al ritmo moderno della vita. La mancanza di un trattamento tempestivo della nevrosi porta allo sviluppo graduale del disturbo ansia-depressivo.

Una potente esperienza emotiva e qualsiasi evento traumatico nella vita di una persona può agire da innesco per l'insorgenza della malattia. Può essere la tragica perdita di una persona cara, il crollo di tutti i piani e le speranze, conflitti professionali e perdita di un lavoro, disaccordi nelle relazioni sentimentali, divorzio. Un ruolo importante nella formazione di questo disturbo è svolto dallo psicotipo della personalità. Di norma, le persone con depressione ansiosa tendono inizialmente a sovrastimare il significato di determinati eventi che si verificano nella loro vita e inoltre non sanno come valutare oggettivamente la situazione e far fronte alla tensione nervosa.

Pertanto, molti pazienti possono ricordare con precisione il momento dell'inizio dello sviluppo di un disturbo mentale. Molto spesso, i pazienti indicano che l'impulso alla depressione è il pensiero del proprio fallimento e insoddisfazione per la propria vita. A causa delle peculiarità del pensiero e sullo sfondo del carico generale sul sistema nervoso in condizioni di stress, una persona non vede opportunità per migliorare in qualche modo la sua vita in futuro, che è un terreno fertile per lo sviluppo del disturbo ansia-depressivo.

Un altro motivo per lo sviluppo di questo tipo di depressione sono gli attacchi di panico. Questo disturbo si manifesta con attacchi a breve termine di paura improvvisa e ansia patologica. Gli attacchi di panico indeboliscono notevolmente il sistema nervoso e portano allo sviluppo di varie complicazioni, inclusa la depressione con sintomi di ansia.

L'ansia e la depressione può essere causata dalle caratteristiche della genitorialità durante l'infanzia. Questo disturbo è spesso visto durante l'adolescenza nelle persone che hanno subito violenza domestica. I bambini provenienti da famiglie svantaggiate, privati ​​dell'affetto dei genitori o cresciuti da un genitore prepotente e opprimente, sono particolarmente inclini ai disturbi d'ansia. Spesso una tale violazione deriva da una rigida educazione religiosa, quando un bambino è stato severamente limitato durante l'infanzia e severamente punito per cattiva condotta..

Sintomi comuni

Con l'ansia e la depressione, una persona si sente costantemente depressa ed è anche tormentata da un'ansia inspiegabile

Nell'ansia depressiva, i sintomi sono molteplici e si manifestano con intensità variabile nei diversi pazienti. In generale, il disturbo è caratterizzato da sintomi di depressione e disturbo d'ansia, a cui si aggiungono una serie di manifestazioni somatiche della malattia..

Sintomi clinici comuni di ansia depressione:

  • stato depresso;
  • perdita di interesse nella vita;
  • una sensazione di disperazione, perdita di punti di riferimento nella vita;
  • disordini del sonno;
  • anedonia;
  • stanchezza costante;
  • tensione fisica generale;
  • paura e ansia senza fondamento;
  • diminuzione dell'autostima;
  • tendenza all'auto-flagellazione;
  • sviluppo di complessi e fobie;
  • pensieri suicidi.

La sindrome da ansia e depressione può essere espressa in modi diversi. Nelle forme lievi di menomazione, la capacità del paziente di lavorare non ne risente. Il paziente può svolgere attività quotidiane, ma questo è accompagnato da grave affaticamento e sonnolenza. L'interesse per l'attività professionale si indebolisce, la capacità di godersi la vita è persa.

I disturbi del sonno nella depressione ansiosa possono essere espressi come insonnia e aumento del bisogno di dormire. I pazienti spesso iniziano a dormire per 10-12 ore al giorno, mentre al risveglio si sentono stanchi, affaticati, la sonnolenza durante il giorno non scompare.

Con l'ansia e la depressione, le persone spesso affrontano un complesso di sensi di colpa. I pazienti si lamentano di sentimenti di inutilità, che portano all'inazione. È interessante notare che la capacità di valutare le proprie azioni nel suo complesso non scompare, non ci sono cambiamenti di personalità nella depressione ansiosa, quindi i pazienti sono pienamente consapevoli delle loro azioni. Di norma, un'improvvisa perdita di fiducia in se stessi e un senso della propria inutilità viene valutata abbastanza razionalmente dal paziente, il che spesso costringe le persone a cercare aiuto da un medico o ad iniziare tentativi di auto-trattamento, il che è estremamente indesiderabile.

I segni fisici o corporei dell'ansia depressiva sono associati ad una maggiore produzione di adrenalina e per molti versi assomigliano allo stato di una persona durante un attacco di panico. Sintomi tipici:

  • aumento della frequenza cardiaca;
  • mal di testa palpitante (cefalea da tensione);
  • tremore alle mani;
  • debolezza dei muscoli degli arti inferiori;
  • vertigini;
  • mancanza d'aria;
  • disorientamento;
  • sensazione di un nodo alla gola;
  • bocca asciutta;
  • forte sudorazione;
  • fastidio allo stomaco.

Tali manifestazioni corporee di depressione vengono spesso scambiate per distonia vegetativa-vascolare. La comparsa di tali sintomi in generale è un'interruzione della divisione autonomica del sistema nervoso sullo sfondo del suo esaurimento generale.

Oltre ai sintomi elencati, i pazienti spesso lamentano diminuzione dell'appetito, improvvisa perdita di peso.

Presentazione clinica e manifestazioni specifiche della depressione ansiosa

Il disturbo si manifesta con gravi dubbi su se stessi e sentimenti di inutilità.

L'ansia depressiva è uno stato di agitazione psicomotoria con manifestazioni di disturbo affettivo e una marcata sensazione di ansia. In altre parole, una persona avverte tensione interiore, paura e ansia crescente, per cui letteralmente non riesce a trovare un posto per se stessa. Con la depressione ansiosa, i pazienti spesso tendono a ripetere alcuni movimenti ossessivi - camminare su e giù per la stanza, scricchiolare le nocche, mordersi le unghie. Tali azioni consentono una piccola distrazione dall'ansia tormentosa..

Di regola, la paura non nasce per se stessi, ma per i loro cari. Una persona ha paura che qualcosa di brutto accadrà sicuramente a uno dei suoi parenti. Molti pazienti si impegnano nell'autoflagellazione, ricordando tutti i loro misfatti e azioni sbagliate in passato.

La depressione da ansia può essere accompagnata da una serie di sindromi o assumere le seguenti forme:

  • ipocondriaco;
  • somatizzato;
  • ossessivo.

La sindrome ipocondriaca è caratterizzata da uno stato generale di depressione e paura per la propria vita. L'ansia del paziente è associata alla paura di contrarre una malattia pericolosa che porterà inevitabilmente alla morte prematura. Tali pazienti spesso trovano nuovi sintomi in se stessi, si lamentano dei cosiddetti dolori fantasma. Questa forma della malattia è più spesso accompagnata da pensieri suicidi, poiché una persona semplicemente non può aspettarsi con calma la morte imminente da una malattia "pericolosa".

La forma somatizzata di depressione si manifesta con un grave disturbo d'ansia e ansia somatica. Il paziente deve affrontare i sintomi tipici dell'aumento dei livelli di adrenalina: tremori alle mani, mancanza di respiro, aumento della frequenza cardiaca. Sullo sfondo di questa violazione, si verificano spesso disturbi vegetativi e si sviluppano disturbi endocrini..

L'ansia, la depressione con stati ossessivi si manifesta con una forte insicurezza, lo sviluppo di complessi, fobie, una sensazione della propria insignificanza. Una persona si fissa sulle proprie azioni e analizza costantemente il passato. Vengono tratte conclusioni sbagliate, a causa delle quali il paziente ha seriamente paura per la sua vita futura. Tutto ciò è accompagnato da un senso di colpa patologico. Il futuro è visto esclusivamente in toni cupi, mentre il paziente è tormentato da una premonizione di imminenti guai e pericoli.

Come trattare l'ansia e la depressione?

Solo uno psichiatra è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento della depressione ansiosa

Per l'ansia depressiva, il trattamento deve essere prescritto da un medico. È importante sottoporsi a un esame completo da parte di uno psichiatra, neurologo, endocrinologo e cardiologo per escludere patologie organiche che possono causare ansia e un aumento del rilascio di adrenalina nel sangue.

La depressione è curata da uno psichiatra. La terapia viene selezionata solo dopo la diagnosi differenziale, poiché i sintomi del disturbo possono essere scambiati per un disturbo d'ansia separato, nevrosi, disturbo affettivo bipolare e altri disturbi mentali.

Trattamento farmacologico

Il modo in cui trattare la depressione ansiosa dipende dalle caratteristiche della manifestazione della psicopatologia in un particolare paziente. In generale, antidepressivi e tranquillanti costituiscono la base della terapia..

In genere, per l'ansia depressiva vengono prescritti antidepressivi con effetto sedativo. Tali farmaci eliminano la tensione generale del sistema nervoso, assicurano un sonno normale e fermano altre manifestazioni del disturbo..

Inoltre, viene mostrata la ricezione di tranquillanti. Questi farmaci non curano la depressione, ma risolvono rapidamente i principali sintomi di ansia e manifestazioni fisiche della malattia, come tremori, aumento della frequenza cardiaca, mancanza di respiro.

Di norma, si osserva un notevole miglioramento del benessere dopo una settimana di assunzione regolare di farmaci. Gli antidepressivi per l'ansia e l'ansia depressiva devono essere assunti a lungo, poiché hanno un effetto cumulativo, pertanto si osserva un effetto clinico pronunciato dopo 3-4 settimane di uso regolare.

Psicoterapia

L'ansia nella depressione viene controllata con successo con l'aiuto di metodi di psicoterapia. Il trattamento si basa sulla psicocorrezione cognitivo-comportamentale. Durante la seduta, il paziente con il medico lavora attraverso gli eventi traumatici accaduti alla persona in passato, per una valutazione oggettiva di questa situazione. Inoltre, il medico aiuta il paziente a sviluppare un atteggiamento diverso nei confronti delle immagini cupe del futuro, di cui il paziente ha tanta paura..

Dopo un corso di psicoterapia cognitivo-comportamentale, al paziente può essere consigliata la psicoterapia di gruppo. Durante il trattamento con uno psicoterapeuta, è necessario attenersi alle raccomandazioni del medico curante e assumere i farmaci precedentemente prescritti.

Fisioterapia

Lo yoga è consigliato per la depressione ansiosa

La terapia fisica può aiutare ad alleviare l'ansia e migliorare il benessere generale e viene utilizzata in aggiunta ai farmaci e alla psicoterapia. Un buon risultato si ottiene dopo un corso di massaggio rilassante, agopuntura o elettrosonno. La terapia elettroconvulsivante viene utilizzata solo in casi estremi di ansia depressiva con compulsioni ossessive.

Inoltre, ai pazienti può essere consigliato di nuotare con i delfini, un corso di esercizi di fisioterapia, yoga.

Prevenzione e prognosi

Nonostante i suoi sintomi gravi, l'ansia depressione è abbastanza curabile, quindi la prognosi per questa malattia è buona. Tuttavia, i pazienti dovrebbero essere preparati al fatto che il trattamento farmacologico non può garantire che la malattia non si ripresenterà in futuro. La prevenzione è essenziale per evitare che la depressione si ripresenti. Risiede nella capacità di far fronte allo stress e nell'aderenza alla routine quotidiana. Si consiglia ai pazienti con depressione ansiosa di consultare uno psicoterapeuta almeno una volta all'anno.