Antidepressivi: cosa sono? Classificazione, proprietà e azione

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Che tipo di farmaci sono gli antidepressivi?

Gli antidepressivi sono un gruppo di farmaci farmacologici che agiscono sul sistema nervoso centrale ed eliminano la causa ei sintomi della depressione. In alcuni casi, questi farmaci vengono utilizzati anche per trattare altre malattie, ma la loro efficacia è notevolmente ridotta..

L'effetto principale degli antidepressivi è quello di alterare i livelli di serotonina, dopamina e norepinefrina nelle cellule del sistema nervoso centrale. Nei pazienti con depressione, eliminano l'apatia, stimolano l'interesse per l'attività fisica e intellettuale e aumentano l'umore in generale. Va notato che le persone che non soffrono di depressione potrebbero non sentire questo effetto..

Qual è la differenza tra tranquillanti e antidepressivi?

I tranquillanti e gli antidepressivi sono gruppi farmacologici diversi, poiché questi farmaci agiscono in modo diverso sul sistema nervoso centrale (SNC). Quasi tutti i tranquillanti hanno un pronunciato effetto sedativo (sedativo). Possono causare sonnolenza, apatia e inibire l'attività fisica. Il loro compito principale è alleviare l'agitazione psicomotoria se il paziente è eccessivamente attivo o aggressivo.

Gli antidepressivi, d'altra parte, combinano una gamma abbastanza ampia di effetti terapeutici. Solo pochi farmaci in questo gruppo danno effetti più o meno simili all'azione dei tranquillanti. Fondamentalmente, alleviano i sintomi ed eliminano le cause della depressione: attivano la sfera emotiva, aumentano la motivazione interna e danno forza (sotto l'aspetto psicologico).

Inoltre, antidepressivi e tranquillanti hanno diverse strutture chimiche e interagiscono con diversi mediatori e altre sostanze nel corpo. Per alcune patologie, i medici possono prescrivere la somministrazione parallela di farmaci di questi due gruppi..

È possibile acquistare antidepressivi in ​​farmacia senza prescrizione medica e prescrizione medica?

Esistono numerosi antidepressivi che hanno meno effetti collaterali. La maggior parte di questi farmaci ha anche un effetto curativo più debole. In combinazione, la loro azione è considerata "più mite", quindi, in molti stati, possono essere dispensati in farmacia senza presentare una prescrizione di un medico..

Va notato che anche questi farmaci, che sono, in linea di principio, disponibili gratuitamente, non dovrebbero essere utilizzati per l'automedicazione attiva. Il problema non sta nel danno diretto di questi antidepressivi, ma in situazioni impreviste che possono sorgere in rari casi..

Quale medico scrive una ricetta per gli antidepressivi?

In linea di principio, i principali medici specialisti che spesso prescrivono antidepressivi nella loro pratica sono psichiatri (iscrizione) e neurologi (iscrizione). Sono questi specialisti che sono più strettamente associati ai disturbi nel funzionamento del sistema nervoso centrale (sia strutturali che funzionali). Inoltre, altri medici di solito indirizzano i pazienti con depressione o disturbi correlati..

Se necessario, gli antidepressivi possono essere prescritti da altri professionisti. Di solito si tratta di medici di emergenza, terapisti (iscrizione), medici di famiglia, ecc. Va notato che di solito prescrivono farmaci più deboli, per i quali non è necessaria una prescrizione. Tuttavia, legalmente, qualsiasi medico con una licenza valida ha il diritto di prescrivere a un paziente la prescrizione di un farmaco più potente. Allo stesso tempo, si assume la responsabilità di familiarizzare il paziente con le regole di ammissione e per le possibili conseguenze..

Cosa sono gli antidepressivi "proibiti" e "consentiti" (da banco)?

Gli antidepressivi, come tutti i farmaci, possono essere suddivisi in linea di principio in due grandi gruppi. Si tratta di farmaci "consentiti" che chiunque può acquistare liberamente in farmacia e farmaci "vietati" condizionatamente venduti su prescrizione.
In ogni paese, l'elenco dei farmaci approvati e proibiti è leggermente diverso. Dipende dalla politica sanitaria, dalla legislazione vigente, dalla prevalenza di stupefacenti e semi-narcotici.

Gli antidepressivi da banco sono generalmente meno efficaci. Non hanno una gamma così ampia di effetti collaterali e praticamente non possono causare gravi danni alla salute del paziente. Tuttavia, l'efficacia di questi farmaci per la depressione grave è molto bassa..

Gli antidepressivi OTC nella maggior parte dei paesi includono i seguenti farmaci:

  • Prozac;
  • zyban;
  • maprotilina;
  • nuova passite;
  • deprim e altri.
Anche sul mercato libero ci sono una serie di prodotti a base di erbe (valeriana, erba di San Giovanni, ecc.) Che hanno un effetto antidepressivo..

Gli antidepressivi convenzionalmente "proibiti" sono chiamati così perché la loro distribuzione è limitata dalla legge. Questo è in parte fatto per la sicurezza dei pazienti stessi. Questi farmaci hanno un gran numero di effetti collaterali e il loro uso indipendente può causare gravi danni alla salute. Inoltre, alcuni farmaci in questo gruppo possono essere equiparati a farmaci e creano dipendenza. A questo proposito, una prescrizione per loro è scritta da uno specialista che si assicurerà che il paziente abbia davvero bisogno di questo medicinale..

Gli antidepressivi "vietati" con un effetto più forte includono i seguenti farmaci:

  • amitriptilina;
  • imipramina;
  • maprotilina;
  • anafranil e altri.
Va notato che a seguito dei cambiamenti nelle raccomandazioni dell'OMS (organizzazione mondiale della sanità) e con le riforme a livello nazionale, l'elenco degli antidepressivi "consentiti" e "vietati" viene periodicamente modificato..

Classificazione degli antidepressivi

Gruppi chimici e farmacologici di antidepressivi

Da un punto di vista pratico, la classificazione più conveniente degli antidepressivi si basa sulla struttura chimica del farmaco in combinazione con il meccanismo d'azione. Nella maggior parte dei paesi, gli esperti sono guidati da questi criteri. Consentono, se necessario, di sostituire un farmaco intollerabile o inefficace con un altro, il più vicino in azione..

I seguenti gruppi di antidepressivi si distinguono in base alla loro struttura chimica:

  • Triciclico. Nella struttura chimica degli antidepressivi triciclici ci sono i cosiddetti "anelli" o "cicli". Questi sono gruppi di atomi uniti in una catena chiusa, che determinano in gran parte le proprietà del farmaco..
  • Tetraciclico. Ci sono quattro cicli nella struttura degli antidepressivi tetraciclici. Ci sono molti meno farmaci in questo gruppo rispetto al triciclico.
  • Un'altra struttura. Per comodità, questo gruppo include sostanze che non hanno cicli (anelli) nella loro struttura chimica, ma hanno un effetto simile sul sistema nervoso centrale..
In base al meccanismo d'azione, gli antidepressivi sono generalmente suddivisi in base agli enzimi e ai mediatori con cui interagiscono nel sistema nervoso centrale..

Antidepressivi triciclici

Gli antidepressivi triciclici sono la prima generazione di antidepressivi e sono stati utilizzati nella pratica medica per diversi decenni. Nella struttura chimica di queste sostanze sono comuni tre "anelli" o cicli interconnessi. I farmaci di questo gruppo sono inibitori non selettivi della ricaptazione di un certo numero di sostanze nel sistema nervoso centrale. La loro ricezione elimina ansia, paura o depressione e provoca anche un generale "miglioramento" dell'umore. Attualmente, gli antidepressivi triciclici sono ancora ampiamente utilizzati per molti disturbi mentali. Il principale svantaggio di questo gruppo è il gran numero di effetti collaterali. Ciò è dovuto proprio all'effetto indiscriminato su vari processi cerebrali..

I rappresentanti più comuni del gruppo di antidepressivi triciclici sono:

  • amitriptilina;
  • imipramina;
  • clomipramina;
  • trimipramina;
  • nortriptilina e altri.

Antidepressivi tetraciclici (antidepressivi di prima generazione)

Questo gruppo è rappresentato da sostanze che hanno quattro "anelli" di atomi nella molecola. Nella pratica medica, sono usati molto meno frequentemente degli antidepressivi triciclici..

Gli antidepressivi tetraciclici più comuni sono:

  • mianserin;
  • mirtazapina;
  • pirlindol e altri.

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI)

Gli SSRI sono uno dei gruppi di antidepressivi più diffusi e richiesti nella pratica medica moderna. Il meccanismo d'azione di questi farmaci si riduce al blocco selettivo di alcuni enzimi nel sistema nervoso centrale (SNC). Ciò consente di ottenere l'effetto terapeutico desiderato con maggiore precisione. Si riduce anche il rischio di vari effetti collaterali derivanti dall'uso di farmaci. Questo gruppo include gli inibitori della ricaptazione della serotonina, ma, in linea di principio, sono stati trovati farmaci per ciascun neurotrasmettitore (sostanza trasmittente) nel sistema nervoso. Il medicinale viene selezionato da uno specialista in grado di diagnosticare e determinare con precisione le violazioni nel sistema nervoso centrale.

I seguenti inibitori della ricaptazione sono disponibili per vari neurotrasmettitori:

  • Serotonina - cipralex, fluvoxamina, ecc..
  • Norepinefrina - nortriptilina, maprotilina, ecc..
  • Dopamina - diclofensina.
Esistono anche numerosi farmaci che bloccano la ricaptazione sia della norepinefrina che della serotonina. Questi includono amitriptilina, imipramina e altri antidepressivi triciclici. Sono chiamati non selettivi.

Qual è la differenza tra antidepressivi di diversi gruppi?

Gli antidepressivi, come la maggior parte degli altri farmaci, sono suddivisi in gruppi farmacologici, che presentano alcune differenze caratteristiche. Ciò è necessario per la comodità dell'uso pratico dei farmaci nel trattamento. La struttura chimica delle molecole in questo caso è molto spesso di secondaria importanza. Il criterio principale è il meccanismo d'azione del farmaco.

Gli antidepressivi di diversi gruppi hanno le seguenti differenze:

  • Meccanismo di azione. Ogni gruppo di antidepressivi ha un meccanismo d'azione diverso. I farmaci di diversi gruppi interagiscono con diverse sostanze nel sistema nervoso centrale, il che alla fine porta a un effetto simile dall'assunzione del farmaco. Cioè, l'azione dei farmaci è simile, ma la catena di reazioni biochimiche che si verificano nel corpo è molto diversa..
  • La forza del farmaco. La forza del farmaco è determinata dall'efficacia nel bloccare gli enzimi nel sistema nervoso centrale. Esistono antidepressivi più forti che hanno un effetto pronunciato e stabile. Di solito sono disponibili con prescrizione medica a causa del rischio di gravi effetti collaterali. I farmaci con un effetto più debole possono essere acquistati in farmacia da soli.
  • Trasformazione del farmaco nel corpo. L'insieme di trasformazioni chimiche che una molecola di farmaco subisce nel corpo è chiamato farmacodinamica o metabolismo del farmaco. A questo proposito, quasi ogni farmaco ha le sue caratteristiche. Ad esempio, la durata del blocco di un enzima può variare. Di conseguenza, l'effetto di un farmaco durerà a lungo (fino a un giorno) e l'altro - solo poche ore. Questo determina la modalità di ricezione. C'è anche un tempo per l'eliminazione del farmaco dall'organismo dopo la somministrazione. Alcune sostanze vengono escrete naturalmente rapidamente, mentre altre possono accumularsi nel corso del trattamento. Questo dovrebbe essere considerato quando si sceglie un medicinale. Anche il meccanismo di eliminazione del farmaco è importante. Se la sostanza viene infine escreta nelle urine attraverso i reni e il paziente ha un'insufficienza renale (la filtrazione del sangue e la formazione dell'urina è difficile), il farmaco si accumulerà nel corpo e il rischio di gravi complicanze aumenta notevolmente.
  • Effetti collaterali. A seconda delle caratteristiche dell'azione di un particolare antidepressivo sul corpo, può causare vari effetti collaterali. È importante che gli specialisti li conoscano per notare i loro sintomi in tempo e prendere le misure necessarie..
  • Interazione con altri farmaci. I farmaci nel corpo umano interagiscono con varie sostanze. L'assunzione di più medicinali contemporaneamente può aumentare o diminuire il loro effetto e talvolta produrre altri effetti imprevedibili. Nelle istruzioni per ciascuno degli antidepressivi, i produttori di solito indicano con quali farmaci questa sostanza può interagire..
  • La possibilità di sviluppare una reazione allergica. Ogni antidepressivo ha la sua struttura chimica. Una reazione allergica in un paziente può essere quasi qualsiasi farmaco (con probabilità diverse). Se sei allergico a un farmaco, devi consultare un medico e cambiarlo con un altro agente che differisce nella struttura chimica, ma simile nell'effetto terapeutico..
  • La struttura chimica della molecola. La struttura chimica della molecola determina le proprietà di qualsiasi farmaco. È per questo che ogni antidepressivo ha i suoi vantaggi e svantaggi. Inoltre, le caratteristiche della struttura chimica sono alla base della classificazione degli antidepressivi..

Esistono antidepressivi naturali (erbe naturali)?

Le seguenti erbe hanno un effetto lieve, simile a quello degli antidepressivi:

  • Il rizoma dell'attrazione. Il rizoma schiacciato viene versato con alcool medico (soluzione di etanolo al 70%) in un rapporto da 1 a 10 e insistito per diverse ore. L'infuso viene preso 1 cucchiaino 2 volte al giorno.
  • Fiori di camomilla aster. Per 1 cucchiaio di fiori secchi, sono necessari 200 ml di acqua bollente. L'infusione dura almeno 4 ore. Il prodotto risultante viene preso 1 cucchiaio 3 volte al giorno..
  • Uccello Highlander. 3-5 grammi di alpinista essiccato vengono versati con 2 tazze di acqua bollita e insistiti fino a quando l'acqua non si raffredda indipendentemente a temperatura ambiente. L'infuso va bevuto mezzo bicchiere prima dei pasti (3 volte al giorno).
  • Aralia Manchu. Le radici frantumate di aralia vengono versate con alcool medico in un rapporto da 1 a 5 e insistono per 24 ore. La tintura risultante viene presa 10 gocce 2-3 volte al giorno, diluita in acqua bollita.
  • Radice di ginseng. La radice di ginseng essiccata viene schiacciata e versata con una soluzione alcolica (50-60%) in un rapporto da 1 a 10. La miscela viene infusa per 2-3 giorni in un recipiente chiuso. La tintura risultante viene bevuta 10-15 gocce 2 volte al giorno.

Proprietà e azione degli antidepressivi

Il meccanismo d'azione degli antidepressivi

Per comprendere meglio il meccanismo d'azione degli antidepressivi, è necessario comprendere in termini generali come funziona il sistema nervoso centrale. Il cervello è costituito da molte cellule nervose, neuroni, che svolgono le funzioni più importanti. I neuroni hanno un gran numero di processi diversi che si collegano ad altre cellule nervose. Di conseguenza, si forma una sorta di rete di contatti cellulari. Gli impulsi che entrano nel cervello sono distribuiti in questa rete in un certo modo e il cervello reagisce alle informazioni ricevute. Ogni parte del cervello è responsabile della regolazione di determinati processi nel corpo. La depressione, così come vari disturbi nervosi e mentali, sono principalmente una conseguenza dell'eccitazione di alcune parti del cervello. Gli antidepressivi influenzano la giunzione delle cellule nervose, accelerando o rallentando la trasmissione degli impulsi nervosi in vari modi (a seconda del farmaco specifico).

La trasmissione di un impulso nervoso nel cervello avviene come segue:

  • Un impulso si forma in una cellula nervosa a seguito di interazioni chimiche e percorre uno dei processi fino alla giunzione con un'altra cellula nervosa.
  • La giunzione di due cellule nervose è chiamata sinapsi. Qui, a una distanza molto ravvicinata, ci sono due membrane cellulari. Lo spazio tra loro è chiamato fessura sinaptica..
  • L'impulso nervoso raggiunge la membrana presinaptica (la cellula che trasmette l'impulso). Ci sono bolle con una sostanza speciale: un neurotrasmettitore.
  • Come risultato dell'eccitazione, vengono attivati ​​enzimi che portano al rilascio di un mediatore dalle vescicole e al suo ingresso nella fessura sinaptica.
  • Nella fessura sinaptica, le molecole dei neurotrasmettitori interagiscono con i recettori sulla membrana postsinaptica (la membrana della cellula che "riceve" l'impulso). Di conseguenza, si verifica una reazione chimica e si verifica un impulso nervoso che viene trasmesso attraverso la cellula..
  • Le molecole mediatori, che effettuano la trasmissione dell'impulso tra le cellule, vengono catturate da speciali recettori e si concentrano nelle vescicole o vengono distrutte nella fessura sinaptica.
Pertanto, una serie di sostanze diverse sono coinvolte nella propagazione degli impulsi nervosi nel sistema nervoso centrale. Esistono anche enzimi che interferiscono con la propagazione dell'impulso. Cioè, sia l'eccitazione che l'inibizione possono verificarsi tra le cellule..

Le molecole antidepressive interagiscono con specifici recettori, mediatori o enzimi e influenzano la trasmissione complessiva degli impulsi. Pertanto, si verifica l'eccitazione o l'inibizione dei processi in varie parti del cervello..

Quali effetti collaterali hanno gli antidepressivi??

La stragrande maggioranza degli antidepressivi ha una gamma abbastanza ampia di effetti collaterali che limitano gravemente l'uso di questi farmaci. Molto spesso, tali fenomeni si verificano a causa dell'effetto parallelo del farmaco sui recettori nel sistema nervoso periferico. Ciò influisce sul lavoro di molti organi interni. Tuttavia, ci sono altri meccanismi per lo sviluppo di effetti collaterali..

Gli effetti collaterali dell'assunzione di antidepressivi possono essere suddivisi nei seguenti gruppi:

  • Dose dipendente. Questo gruppo di effetti collaterali include problemi che sorgono quando viene superata la dose terapeutica (terapeutica). Sono tutti, nessuno escluso, droghe. Molti di questi effetti collaterali possono essere interpretati come segni di sovradosaggio. Nel caso degli antidepressivi triciclici, ad esempio, questo può essere un effetto ipotensivo (abbassamento della pressione sanguigna). Di regola, tutti questi effetti scompaiono quando la dose viene ridotta..
  • Indipendente dalla dose. Questo gruppo di effetti collaterali di solito compare durante il trattamento a lungo termine. Un farmaco con struttura e azione simili influisce sul lavoro di determinate cellule o tessuti, che, prima o poi, possono causare vari problemi. Ad esempio, quando si utilizzano antidepressivi triciclici, sono possibili leucopenia (basso numero di leucociti e indebolimento del sistema immunitario) e se trattati con antidepressivi serotoninergici, infiammazione e dolore articolare (artropatia). In questi casi, abbassare la dose non risolverà il problema. Si raccomanda di interrompere il trattamento e di prescrivere al paziente farmaci di un gruppo farmacologico diverso. Questo dà al corpo il tempo di riprendersi un po '..
  • Pseudo-allergico. Questo gruppo di effetti collaterali assomiglia alle comuni reazioni allergiche (orticaria, ecc.). Tali problemi sono piuttosto rari, principalmente durante l'assunzione di antidepressivi serotoninergici.
In generale, lo spettro degli effetti collaterali che possono verificarsi durante l'assunzione di antidepressivi è molto ampio. Sono possibili interruzioni nel lavoro di vari organi e sistemi. I pazienti spesso non solo sviluppano sintomi e reclami, ma si osservano anche anomalie in vari studi (ad esempio, in un esame del sangue).

Possibili effetti collaterali dell'assunzione di antidepressivi

Organi o sistemi interessati

Reclami e violazioni

Possibili soluzioni al problema

Il sistema cardiovascolare

Ridurre la dose di antidepressivo. Se impossibile - farmaci per eliminare i sintomi (a discrezione del cardiologo).

Disturbi del ritmo cardiaco (sull'elettrocardiogramma)

Aumento della pressione sanguigna (a volte drammatica)

Gravi cambiamenti nella pressione sanguigna con cambiamenti nella posizione del corpo (ipotensione ortostatica)

Apparato digerente

Ridurre la dose del farmaco. Cambiando il regime (più spesso, ma in dosi più piccole), un aumento graduale della dose all'inizio del trattamento. Se si sviluppa ittero, si consiglia di interrompere il trattamento o cambiare il farmaco.

Sapore amaro in bocca

Sangue e sistema ematopoietico

Un aumento o una diminuzione del livello dei leucociti (leucocitosi o leucopenia, rispettivamente), una diminuzione del livello delle piastrine (trombocitopenia), un aumento del livello degli eosinofili (eosinofilia). Queste violazioni vengono rilevate da un esame del sangue generale.

Cessazione del trattamento, cambio di medicina.

sistema nervoso centrale

Letargia e sonnolenza (nei casi gravi e confusione)

A discrezione del medico curante (psichiatra o neurologo), è possibile ridurre la dose, interrompere l'assunzione del farmaco o prescrivere un trattamento sintomatico in parallelo (sali di litio, antipsicotici, fenobarbital, beta-bloccanti - a seconda dei sintomi).

Eccitazione nervosa, aumento dell'attività

Nistagmo (movimenti incontrollati delle pupille)

Disturbi sistemici di natura allergica

Piccola eruzione cutanea con edema associato (dermo-vasculite)

Gonfiore e dolori articolari

Un forte aumento della pressione sanguigna (crisi ipertensiva)

Fentolamina, tropafen, bloccanti gangliari. Si consiglia di consultare urgentemente un medico.

Nausea e vomito

Disturbi e sintomi generali

Diminuzione del desiderio sessuale

In caso di sintomi gravi, si consiglia di interrompere il trattamento e cambiare il farmaco. Come prescritto da un medico - proserina, fisostigmina, pilocarpina (trattamento sintomatico).

Disturbi ormonali


In linea di principio, se, sullo sfondo di un uso singolo oa lungo termine di antidepressivi, il paziente inizia a sviluppare sintomi insoliti, dovresti chiedere il parere del tuo medico. Molti degli effetti collaterali di cui sopra indicano una scarsa tolleranza al farmaco. Se non interrompe il trattamento, il paziente può sviluppare danni molto gravi agli organi o ai sistemi, che richiederanno un trattamento aggiuntivo..

Inoltre, gli effetti collaterali di molti antidepressivi possono essere attribuiti alla dipendenza e, di conseguenza, alla sindrome da astinenza che si verifica dopo l'interruzione del trattamento. In questi casi, la tattica del trattamento può essere diversa. Il trattamento è prescritto da uno specialista che si prende cura del paziente.

Esistono antidepressivi senza effetti collaterali??

In linea di principio, qualsiasi farmaco farmacologico può potenzialmente causare determinati effetti collaterali. Tra gli antidepressivi con uno spettro d'azione molto ampio non ci sono farmaci ideali per tutti i pazienti. Ciò è dovuto alle caratteristiche della malattia di base (gli antidepressivi sono prescritti non solo per la depressione) e alle caratteristiche individuali del corpo.

Per ridurre la probabilità di effetti collaterali quando si sceglie un farmaco, è necessario prestare attenzione ai seguenti punti. In primo luogo, i farmaci più recenti ("nuova generazione") hanno un effetto mirato sul corpo e di solito hanno meno effetti collaterali. In secondo luogo, gli antidepressivi da banco hanno un effetto più debole sul corpo nel suo insieme. Ecco perché sono disponibili in commercio. Di norma, gli effetti collaterali gravi si verificano molto meno spesso se assunti..

Idealmente, la selezione del farmaco viene effettuata dal medico curante. Per evitare gravi effetti collaterali, conduce una serie di test e apprende meglio le caratteristiche del corpo di un particolare paziente (malattie concomitanti, diagnosi accurata, ecc.). Naturalmente, anche in questo caso non c'è una garanzia al cento per cento. Tuttavia, sotto la supervisione di un medico, puoi sempre sostituire il farmaco o scegliere un trattamento sintomatico efficace che eliminerà i reclami e ti consentirà di continuare il corso del trattamento..

Compatibilità degli antidepressivi con altri farmaci (antipsicotici, ipnotici, sedativi, farmaci psicotropi, ecc.)

La somministrazione contemporanea di più farmaci in medicina è un problema molto urgente. Nel caso degli antidepressivi, va notato che sono spesso usati nella terapia di combinazione. Ciò è necessario per ottenere un effetto più completo e più rapido in una serie di disturbi mentali..

Le seguenti combinazioni di antidepressivi sono molto rilevanti in psichiatria:

  • Tranquillanti - per nevrosi, psicopatie, psicosi reattive.
  • Sali di litio o carbamazepina - per psicosi affettiva.
  • Antipsicotici - per la schizofrenia.
Secondo le statistiche, quasi l'80% dei pazienti nei reparti psichiatrici riceve tali combinazioni. Tuttavia, in questo caso, la terapia è prescritta da uno specialista e il paziente è sempre sotto la supervisione dei medici - in un ospedale.

In generale, la combinazione di antidepressivi con molti altri farmaci farmacologici dà spesso conseguenze negative. Potrebbero verificarsi effetti collaterali imprevisti o una diminuzione dell'efficacia di un farmaco (non è previsto alcun effetto terapeutico). Ciò è dovuto a diversi meccanismi.

Le combinazioni negative di antidepressivi con un numero di farmaci possono essere pericolose per i seguenti motivi:

  • Interazioni farmacodinamiche. In questo caso, stiamo parlando della difficoltà nell'assimilazione di sostanze medicinali. Dopo aver assunto un antidepressivo (sotto forma di compresse), il principio attivo deve essere normalmente assorbito nell'intestino, entrare nel fegato e combinarsi con le proteine ​​del sangue. L'assunzione di altri farmaci farmacologici può rompere questa catena in una qualsiasi delle fasi. Ad esempio, molti farmaci vengono convertiti in un modo o nell'altro nel fegato. L'assunzione di diversi farmaci che interagiscono con gli stessi enzimi può indebolire l'effetto di ciascuno di essi individualmente o causare alcune complicazioni dal fegato stesso. Per evitare tali complicazioni, il medico prescrive farmaci tenendo conto del tempo della loro assimilazione, specificando il regime.
  • Interazioni farmacocinetiche. In questo caso, stiamo parlando dell'effetto di più farmaci sullo stesso sistema corporeo (le stesse cellule o enzimi bersaglio). Gli antidepressivi funzionano a livello delle connessioni nervose nel sistema nervoso centrale. L'assunzione di altri farmaci che agiscono sul sistema nervoso può aumentare il loro effetto o, al contrario, neutralizzarlo. In entrambi i casi, l'effetto terapeutico atteso non sarà e il rischio di effetti collaterali aumenterà notevolmente.
Ecco perché, durante il trattamento con antidepressivi, bisogna stare molto attenti e non assumere nemmeno farmaci familiari e familiari che vengono venduti in farmacia senza prescrizione medica senza prescrizione medica. In alcuni casi, combinazioni di farmaci errate possono danneggiare seriamente la salute del paziente o addirittura mettere in pericolo la sua vita. Se è necessario assumere qualsiasi farmaco, si consiglia di consultare il proprio medico o il farmacista. La maggior parte dei farmaci (nelle istruzioni) spesso indica le combinazioni di farmaci più pericolose per un particolare farmaco.

Gli antidepressivi hanno un effetto stimolante?

In linea di principio, la maggior parte degli antidepressivi ha un effetto stimolante sul sistema nervoso centrale in un modo o nell'altro. La depressione stessa è accompagnata da uno stato di depressione. Il paziente è passivo perché non ha voglia di fare nulla. Il giusto antidepressivo ripristina la voglia di fare qualcosa e dà così forza.

Tuttavia, l'effetto stimolante degli antidepressivi non deve essere confuso con l'effetto delle bevande energetiche o di alcuni farmaci. L'effetto stimolante si manifesta maggiormente nella sfera emotiva e mentale. La fatica fisica diminuisce a causa della rimozione di un certo "blocco psicologico". Le droghe promuovono la motivazione e l'interesse per varie attività.

Gli inibitori delle MAO (monoamino ossidasi) hanno il massimo effetto stimolante a questo proposito. Tuttavia, questo effetto si sviluppa in essi gradualmente, poiché gli enzimi e i mediatori corrispondenti si accumulano nel corpo. Puoi sentire i cambiamenti in 1 - 2 settimane dopo aver iniziato a prendere il farmaco (a condizione che sia selezionato correttamente e assunto nella dose richiesta).

Esistono anche antidepressivi che hanno effetti ipnotici e sedativi. Stimolano l'attività mentale ed emotiva, ma la condizione fisica di una persona cambia poco. Questi includono, ad esempio, amitriptilina, azafen, pirazidolo. Pertanto, il paziente potrebbe non ottenere il risultato atteso. Per non sbagliare, è meglio consultare in anticipo uno specialista che possa spiegare in dettaglio quale effetto si aspetta dal trattamento con questo o quel farmaco..

Gli antidepressivi hanno sollievo dal dolore??

L'azione principale degli antidepressivi è quella di sbarazzarsi dei sintomi e dei segni di depressione del paziente, tra cui sonnolenza, passività, mancanza di motivazione, depressione mentale ed emotiva. Nessuno dei farmaci in questo gruppo ha un effetto analgesico pronunciato in senso convenzionale. In altre parole, con un'ovvia fonte di dolore acuto (infiammazione, trauma, ecc.), L'assunzione di antidepressivi non allevia le condizioni del paziente..

Tuttavia, alcuni farmaci antidepressivi sono stati utilizzati con successo per il dolore cronico. Il fatto è che il dolore cronico spesso accompagna la depressione a lungo termine. I disturbi mentali non sono l'unica fonte di dolore, ma possono anche aumentarlo e, quindi, peggiorare notevolmente le condizioni del paziente. Gli esperti hanno notato che un certo numero di antidepressivi può alleviare il dolore cronico come questo. In questo caso, si tratta più di una riduzione della percezione del dolore che di un effetto analgesico..

I seguenti antidepressivi possono essere usati per trattare le sindromi da dolore cronico:

  • venlafaxina;
  • amitriptilina;
  • clomipramina;
  • fluoxetina;
  • desipramina.
Naturalmente, non dovresti iniziare a prendere antidepressivi da solo se hai dolore cronico. Innanzitutto, questo gruppo di farmaci ha una vasta gamma di effetti collaterali e il paziente può avere altri problemi. In secondo luogo, avendo eliminato la sindrome del dolore, il paziente corre il rischio di “mascherare” il problema. Dopo tutto, il mal di schiena, il dolore muscolare o il mal di testa non sempre accompagnano la depressione. Molto spesso hanno una ragione molto specifica che dovrebbe essere eliminata. Ecco perché i pazienti devono consultare uno specialista per la diagnosi corretta. Solo se la depressione è confermata in combinazione con dolore cronico, l'uso dei suddetti antidepressivi sarà giustificato e razionale.

Antidepressivi per l'insonnia: rimedi popolari e pillole speciali

Come trattare la depressione con rimedi popolari a casa

Il rimedio naturale più comune per la depressione da lieve a moderata è la valeriana. Questa erba agisce come un leggero antidepressivo e ansiolitico per migliorare il sonno e alleviare l'ansia. Questa è una buona opzione per l'uso serale. La valeriana può essere assunta durante il giorno in dosi molto piccole, 20 milligrammi o meno.

In effetti, è ampiamente disponibile nei tè del sonno alla dose di circa 20 mg. È possibile utilizzare dosi fino a 600 mg per il sonno normale o per l'ansia grave la sera.

È importante non combinare la valeriana con alcol o altri depressivi

Un ottimo rimedio per la tensione nervosa, la paura, l'insonnia e l'esaurimento mentale: tè con erba madre, melissa, erba di San Giovanni e valeriana.

Può essere facilmente preparato a casa:

  • Mescolare 20 grammi di motherwort, 15 grammi di erba di San Giovanni, 5 grammi di biancospino, 10 grammi di radice di valeriana e foglie di melissa.
  • Versate tutti gli ingredienti con un bicchiere di acqua bollente e lasciate fermentare per 5 minuti.
  • Filtrare con un setaccio o una garza e bere il tè caldo. Preferibilmente di notte perché può farti venire sonno.

L'elenco di come trattare la depressione con i rimedi popolari deve includere erbe adattogene. Il loro brillante rappresentante è la Rhodiola rosea. Aumenta la resistenza del corpo allo stress ed è ampiamente utilizzato in Russia come tonico e rimedio per stanchezza, scarsa attenzione e disturbi della memoria..

  • Uno studio del 2007 pubblicato sul Nordic Journal of Psychiatry ha rilevato che i pazienti con depressione da lieve a moderata che hanno assunto l'estratto di rodiola hanno riportato meno sintomi di depressione rispetto a quelli che hanno assunto un placebo.
  • Vertigini e secchezza delle fauci erano gli effetti collaterali più comuni durante l'assunzione di questo rimedio. La Rhodiola sembra funzionare più velocemente dei convenzionali antidepressivi a base di erbe, spesso mostrando effetti in meno di una settimana.
  • Inizia con 100 mg una volta al giorno per una settimana. E poi aumentare il dosaggio di 100 mg ogni settimana, fino a 400 mg al giorno se necessario..

Ashwagandha, noto anche come ginseng indiano, è un'altra erba adattogena. È usato nell'Ayurveda, la medicina tradizionale indiana.

  • Uno studio sui partecipanti al gruppo trattato con ashwagandha in uno studio randomizzato in doppio cieco rispetto a un gruppo placebo ha mostrato che i livelli di cortisolo nel sangue dei soggetti sono diminuiti notevolmente dopo 60 giorni di trattamento. E gli effetti collaterali erano minimi. Questo rimedio naturale è un buon protettore contro lo stress..
  • Ashwagandha ha anche dimostrato di essere efficace nel trattamento del disturbo bipolare.
  • Altri studi hanno dimostrato che il ginseng indiano può agire come stabilizzatore dell'umore nel trattamento del disturbo ossessivo-compulsivo..
  • Il dosaggio per adulti è una capsula contenente 300 mg di estratto di radice vegetale due volte al giorno. Ancora una volta, tutti gli studi hanno mostrato solo effetti collaterali minimi e nessun effetto collaterale grave è stato segnalato con ashwagandha..

Non esiste solo un modo utile, ma anche delizioso per curare la depressione con rimedi popolari. Questa è una dieta ricca di frutta e verdura. Satura il corpo di nutrienti vitali che regolano l'umore.

Ad esempio, frutta e verdura ricche di folato promuovono i processi metabolici nel cervello e ci sono ricerche che dimostrano che la carenza di folati può portare a sintomi depressivi. Alcuni dei migliori alimenti a base di folato includono succo di melograno, avocado, banane, fragole, barbabietole e broccoli..

Il corpo ha anche bisogno di cibo antiossidante per combattere i cambiamenti biochimici che si verificano quando si è sotto stress. Tali prodotti possono essere: uva, mirtilli, bacche di goji, more e mirtilli rossi.

Durata del trattamento

Tutti i metodi prevedono un trattamento a lungo termine - da 1 a 3 mesi. Il fatto è che le erbe non hanno un effetto istantaneo, ma cumulativo. I loro effetti inizieranno a farsi sentire, in media, una settimana dopo l'ingestione..

Se soffri di depressione e desideri utilizzare cibi ed erbe per alleviare la tua condizione, fallo sotto la supervisione e la guida di uno psicoterapeuta, neurologo o psichiatra. Se si notano reazioni avverse a uno qualsiasi dei trattamenti naturali per la depressione o se i sintomi peggiorano, interrompere l'uso del prodotto e consultare il medico..

Insonnia: che cos'è

Allo stesso tempo, aumenta la probabilità di superlavoro fisico e mentale, distorsione della realtà, comparsa di paure, sensi di colpa e gravi malattie mentali. L'insonnia è considerata non solo l'incapacità di addormentarsi, ma anche i primi risvegli e i sogni pesanti che accompagnano..

I segni generali necessari per una diagnosi sono:

  • lamentele di addormentarsi male, difficoltà a rimanere addormentati o sonno di scarsa qualità;
  • i disturbi del sonno si notano almeno 3 volte a settimana per un mese;
  • preoccupazione per l'insonnia e le sue conseguenze (di notte e durante il giorno);
  • grave disagio o compromissione del funzionamento sociale e professionale.

Psicostimolanti

Gli psicostimolanti sono un gruppo di farmaci prescritti per aumentare l'attività del corpo.

Amilonosar

Amilonosar è un farmaco nootropico. Migliora la funzione cerebrale aumentando la circolazione cerebrale e dilatando i vasi sanguigni. È prescritto per le persone anziane che soffrono di disturbi depressivi e astenia..

In combinazione con altri farmaci, amilonosar è prescritto per gli adulti per il trattamento dell'intossicazione da alcol e la prevenzione dell'emicrania.

Dal lato del sistema nervoso centrale, possono verificarsi effetti collaterali:

  • irritabilità;
  • ansia;
  • mal di testa;
  • vertigini.

Pantogam

Pantogam è un agente nootropico che aumenta le prestazioni mentali e fisiche. Il principio attivo è il sale di calcio dell'acido hopantenico. Agisce sul cervello, rendendolo resistente all'avvelenamento da tossine.

Pantogam è prescritto a pazienti con varie malattie del sistema nervoso centrale.

Il farmaco è prescritto per:

  • nevrosi, balbuzie;
  • ritardo dello sviluppo nei bambini, paralisi cerebrale;
  • stress psico-emotivo;
  • epilessia;
  • schizofrenia con segni di letargia.

Quando si assume il farmaco, è necessario tenere conto del dosaggio, che differisce per le diverse malattie. Non è raccomandato l'uso di Pantogam in combinazione con altri nootropi. Inoltre, lo strumento non è combinato con l'alcol e può causare intossicazione..

Phenotropil

Phenotropil appartiene al gruppo dei nootropi. Migliora la funzione cerebrale, le prestazioni mentali e la concentrazione. Con lo stress psico-emotivo, il paziente aumenta la resistenza, migliora l'umore.

L'applicazione principale del fenotropile si trova in neurologia, è usato per trattare i disturbi del sistema nervoso.

  1. Tratta le condizioni depressive in diverse fasi.
  2. Aiuta a sviluppare resistenza a situazioni stressanti.
  3. Migliora la memoria.
  4. Affronta la schizofrenia.
  5. Ripristina i processi metabolici nel cervello.

Tutte le malattie trattate con phenotropil sono complesse e richiedono un consiglio medico. Non è consigliabile assumere il farmaco per le donne in gravidanza, tuttavia, l'effetto negativo del farmaco sullo sviluppo del feto non è stato confermato.

Terapia farmacologica

L'insonnia prolungata affligge una persona, esaurisce non solo il suo corpo, ma anche la sua mente. Una persona che soffre di disturbi del sonno può sviluppare allucinazioni, offuscando il confine tra realtà e sonno. In questo caso, l'insonnia è una condizione grave che deve essere trattata con farmaci speciali..

Prima di tutto, il trattamento dell'insonnia dovrebbe mirare ad eliminare la sua causa principale: la depressione. Il medico prescriverà solitamente sonniferi e antidepressivi. Di propria iniziativa, è consentito assumere solo tisane lenitive. Aiutano ad alleviare la tensione serale..

Separatamente, va detto dei nuovi prodotti che sono recentemente apparsi in vendita grazie agli scienziati russi. Questi sono i preparati Sonilux e DreamZzz. Con il loro aiuto, puoi riordinare il tuo sonno e accelerare il processo di addormentamento. Inoltre, sono molto utili per la depressione. Dopotutto, la loro azione è anche mirata a combattere ansia, stanchezza cronica e stress. I medicinali forniscono una protezione affidabile contro la tensione nervosa e hanno un effetto benefico sull'umore.

Sonilux e DreamZzz sono completamente naturali. Contengono solo ingredienti naturali. Un enorme vantaggio di questi fondi è che un corso è sufficiente per ottenere il risultato atteso

Anche l'assenza di effetti collaterali è importante.

Il componente principale di entrambi i rimedi è la pianta gaba alishan (tè oolong). Questo prodotto naturale non solo cura con successo l'insonnia, ma riordina anche l'intero corpo. Grazie a lui, il sonno diventa completo, la malinconia viene eliminata, il sistema nervoso guarito..

Oltre alla gaba alishan, i preparati contengono altri ingredienti naturali. Ad esempio, la pianta medicinale lofant cura il sistema nervoso, combatte l'ipertensione e ferma l'invecchiamento. Lo speciale segreto estratto dalle ghiandole del castoro ha anche un effetto benefico sul sistema nervoso, allevia il mal di testa, tonifica il corpo e migliora l'umore. Una complessa collezione di erbe, composta da 32 piante, ha un effetto calmante, ripristina la pienezza del sonno, regola il polso e la pressione, aiuta a far fronte a ansia e nevrosi e rilassa delicatamente tutto il corpo.

Per sbarazzarsi di insonnia e depressione, si consiglia di prendere "Sonilux" o DreamZzz

Tuttavia, per la vittoria finale sulla depressione e il ripristino di uno stato mentale normale, la semplice deglutizione delle pillole non è sufficiente. Una persona depressa dovrebbe cercare di ritrovare se stessa e indicare i suoi punti di riferimento nella vita..

Si consiglia di integrare l'assunzione di farmaci con consultazioni di uno psicologo, yoga e meditazione.

E, naturalmente, è importante avere il sostegno dei propri cari

Come curare la depressione senza farmaci

Le informazioni su come si cura la depressione senza l'uso di droghe interesseranno tutti coloro che vogliono migliorare il proprio stato d'animo senza ricorrere a farmaci. Le lezioni con uno psicoterapeuta possono svolgersi individualmente o in gruppo. Un paziente che vive un periodo di oppressione sceglie da solo quale schema è più comodo per lui sottoporsi a un corso di terapia. Il medico, sulla base dell'analisi fatta durante il colloquio con il paziente, prescrive una metodica adatta a un caso particolare, oppure propone un approccio integrato al trattamento della depressione senza farmaci.

Terapia comportamentale cognitiva

La particolarità dell'utilizzo della CBT per la depressione è iniziare il trattamento senza farmaci. Il punto è separare i pensieri negativi, la reazione del paziente all'evento e la situazione in quanto tale. Durante la seduta, con l'ausilio di varie domande inaspettate, il medico aiuta il paziente a prendere una visione distaccata dell'azione in atto e si assicura che in realtà non stia accadendo nulla di terribile.

Ha luogo un esame graduale del pensiero del paziente. I pensieri cupi, che provocano un forte stress, sono concentrati solo nella mente del paziente. Riconsiderare l'atteggiamento nei confronti di una situazione specifica aiuta a sbarazzarsi di una sensazione aggravante di ansia, incertezza e ad aumentare la propria valutazione del significato come persona. Il risultato è un cambiamento di pensiero che influenza positivamente il comportamento e le condizioni generali del paziente..

Ipnosi

Uno psicoterapeuta esperto, dopo aver attentamente esaminato il paziente, al fine di ottenere un maggior effetto di terapia non farmacologica e cognitivo-comportamentale, consiglierà di utilizzare sedute di ipnosi in alternanza efficace. Immergendosi in uno stato di trance, il paziente ha la capacità di "guardarsi dentro" per liberarsi della depressione. Durante una sessione ipnotica, emergono momenti nella coscienza in cui una persona ha provato una sensazione di felicità, gioia, soddisfazione.

Questi possono essere sia ricordi d'infanzia che adulti. A volte sogni e fantasie vividi possono fluttuare nei pensieri che, secondo i sentimenti del paziente, non sono diversi dagli eventi realmente accaduti. Durante una seduta di ipnosi, il medico aiuta il paziente a ricordare la sensazione di gioia, euforia, felicità, in modo che, dopo essere uscito dalla trance, sarebbe più facile superare la depressione e l'ansia senza farmaci.

Terapia comportamentale cognitiva

L'essenza della terapia è che tutti i pensieri, comportamenti e sentimenti di una persona sono interconnessi. Apportando modifiche a un'area, le altre cambiano automaticamente. Secondo gli psicoterapeuti, i pensieri appaiono sotto l'influenza di credenze che si formano dall'infanzia. Essendo in uno stato depresso, una persona presenta se stessa e le sue azioni in una luce negativa..

Le ragioni principali delle convinzioni negative sono:

Conclusioni infondate.
Le conclusioni vengono tratte basandosi su un solo dettaglio, che viene tolto dal contesto mentale generale..
Le conclusioni si basano su uno o due fatti separati dalle informazioni ricevute.
Considera solo fatti negativi, non considerati buoni.

Secondo la teoria, l'umore è modellato dal processo di pensiero di una persona. Essendo in uno stato depresso, diventa negativo e provoca angoscia mentale. Durante la CBT, il terapeuta pone domande inaspettate per aiutare la persona depressa a guardare ciò che sta accadendo e vedere che non sta accadendo nulla di veramente brutto..

Durante il trattamento, lo psicologo studia il modo di pensare del paziente, aiutandolo a riconsiderare il suo atteggiamento verso una particolare situazione. Così, gradualmente si sbarazza dell'ansia e dell'insicurezza e la sua autostima aumenta. Di conseguenza, il modo di pensare della persona cambia, la depressione si allontana.

Sintomi di depressione

Con la depressione, una persona sente costantemente la propria inutilità.

L'assunzione di sedativi è indicata per i pazienti a cui sono stati diagnosticati sintomi di disturbo depressivo e nevrosi. Il farmaco deve essere monitorato dal medico curante. In caso contrario, tale terapia può avere conseguenze negative per la salute umana..

I farmaci che aiutano a calmare il sistema nervoso dovrebbero far fronte ai sintomi di nevrosi e depressione. Tali compresse sono offerte a pazienti che presentano i seguenti segni di patologia:

  1. Costantemente cattivo umore.
  2. Insonnia o aumento della sonnolenza.
  3. Una significativa diminuzione del peso corporeo totale, che si osserva a causa del rifiuto del paziente dalla normale alimentazione. In alcuni casi, i pazienti hanno un forte appetito, che porta alla comparsa di chili in più.
  4. Un forte calo di interesse per qualsiasi attività che in precedenza portava piacere ed eccitazione a una persona.
  5. Sentimenti di inutilità o senso di colpa che in realtà non esistono.
  6. L'incapacità di concentrarsi su un argomento o pensiero specifico, l'apparenza di un'evidente indecisione negli affari in corso.
  7. Bassa attività fisica e ridotta attività intellettuale. In alcuni casi, i medici notano la comparsa di agitazione psicomotoria..
  8. Perdita di energia.
  9. La comparsa di pensieri sul suicidio, che sono ossessivi.

I medici possono diagnosticare un paziente con malattia mentale se presenta almeno 5 dei sintomi sopra elencati.

Una persona può notare che qualcosa non va in lui. Inoltre, i segni della malattia sono visibili alle persone che si trovano nell'ambiente vicino al paziente. Sono un buon motivo per vedere uno specialista. Non esitare a visitare un medico, poiché ogni giorno le condizioni del paziente peggioreranno. Inoltre, c'è un'alta probabilità che si danneggi deliberatamente, il che può essere fatale..

Insonnia con depressione: perché succede

Sembra paradossale, ma la depressione è accompagnata da un'eccessiva attivazione del sistema nervoso. Oltre ai cambiamenti nell'attività nervosa superiore e alla comparsa di ansia e pensieri ossessivi, si verifica anche uno squilibrio nella regolazione endocrina: nel sangue durante la depressione aumenta la quantità di ormoni dello stress. Lo sviluppo di cambiamenti porta alla cosiddetta desincronosi, una violazione dei ritmi circadiani umani, che garantisce il normale funzionamento di tutti gli organi e sistemi in una modalità di 24 ore.

In tali condizioni, è abbastanza difficile per il sistema nervoso, e talvolta persino impossibile, passare dallo stato di veglia al sonno. Diventa difficile per una persona addormentarsi non solo la sera, ma anche dopo i risvegli notturni, che appaiono sempre più spesso sullo sfondo della depressione.

Nel tempo compare una "paura ossessiva di non addormentarsi", che provoca disturbi ancora maggiori della regolazione circadiana e, di conseguenza, aggrava i disturbi del sonno.

Le manifestazioni progressive dell'insonnia provocano irritabilità, diminuzione dell'attenzione, ipertensione e malattie dell'apparato digerente. La ricerca scientifica ha persino trovato un legame tra i disturbi del sonno cronici e il rischio di tumori maligni. Molti meccanismi di disturbi non sono stati ancora definitivamente stabiliti, tuttavia, la relazione tra insonnia e malattie somatiche è fuori dubbio..

Rimedi popolari

Con eccessiva irritabilità il tè con melissa aiuta bene

Vale la pena usare rimedi popolari nella lotta contro la depressione se sono stagionali o si verificano dopo la nascita di un bambino. I casi più gravi devono essere trattati con farmaci.

I metodi tradizionali di trattamento della depressione e delle nevrosi sono utili se la causa del disturbo è una carenza nel corpo di alcune sostanze che regolano il funzionamento del sistema nervoso.

La terapia alternativa si basa sull'uso di antidepressivi sotto forma di rimedi erboristici. Di solito si consiglia di utilizzare tinture, decotti e prodotti alimentari arricchiti con magnesio e altre sostanze preziose..

Per ridurre il nervosismo e fornire un effetto sedativo (sedativo), necessario per la depressione e la nevrastenia, i seguenti rimedi aiutano:

  • Tintura di ginseng. Il medicinale è preparato sulla base di materiali vegetali. Di solito si consiglia di utilizzare foglie o radici. Devono essere versati con il 60% di alcol e insistiti per un mese intero. La proporzione degli ingredienti principali è 1:10. La composizione finita dovrebbe essere presa per via orale, 15-20 gocce. Possono essere diluiti in acqua potabile..
  • Decotto di biancospino. Devi prendere 20 g di bacche essiccate e versarle con un bicchiere pieno d'acqua. Tutti i componenti del brodo devono essere messi sul fuoco e fatti bollire a fuoco basso per 5 minuti. Dopo aver rimosso il contenitore con il medicinale e lasciarlo fermentare per la mezz'ora successiva. Prendi un brodo pronto in un bicchiere pieno ogni giorno. Si consiglia di dividere l'intera dose della bevanda in più dosi..
  • Tè alla melissa. Questa pianta ha un potente effetto sedativo, quindi è consigliata per l'uso nel trattamento dei disturbi mentali. Si consiglia di aggiungere foglie di melissa al tè caldo. Sulla base di giovani germogli di erba, si possono preparare decotti. Sono preparati allo stesso modo dei tè normali, infusi.
  • Tintura a base di Manchu Aralia. Le radici di una pianta medicinale devono essere tagliate accuratamente prima della cottura. Dopo devono essere versati con il 70% di alcol. Nel processo di miscelazione degli ingredienti principali, è necessario rispettare la proporzione ottimale di 1: 5. Dopo una settimana di infusione, puoi assumere 15 gocce due volte al giorno..

I rimedi popolari aiutano bene se una persona è preoccupata per un disturbo mentale minore. Nonostante la loro relativa sicurezza, si raccomanda di discutere preliminarmente con uno specialista la possibilità di trattamento con metodi offerti dalla medicina alternativa..

Qual è il meccanismo d'azione degli antidepressivi ?

Sia gli stress della vita che i problemi di salute possono portare a squilibri nello scambio di neurotrasmettitori nel sistema nervoso. Questo squilibrio chimico provoca sintomi comuni di depressione, come disturbi del sonno o dell'appetito, perdita di energia, difficoltà di concentrazione e dolore cronico. I farmaci antidepressivi ripristinano il normale equilibrio delle sostanze chimiche, che allevia alcuni dei sintomi elencati.

Il ciclo della depressione

I disturbi depressivi possono essere presentati in un ciclo che include determinati pensieri, comportamenti, sentimenti e sintomi fisici. Questo ciclo ha le sue caratteristiche per ogni paziente. Tuttavia, indipendentemente da come procede questo ciclo doloroso, può essere interrotto, i sintomi possono essere eliminati e la depressione può essere curata..

Un esempio di un caso specifico:

Le responsabilità lavorative di Costantino cambiarono a causa del licenziamento di un gran numero di lavoratori dell'impresa. Ora il suo carico di lavoro è aumentato, ha iniziato a trascorrere più tempo qui. Era rimasto pochissimo tempo per comunicare con la famiglia e gli amici. I conflitti con la moglie sono diventati più frequenti, che era scontenta della sua mancanza di partecipazione alla vita della famiglia. Il sonno di Konstantin era disturbato. A poco a poco, iniziò a sentirsi sempre più stanco e irritabile. Compaiono frequenti mal di testa e diventa difficile concentrarsi sul lavoro. Konstantin iniziò a temere che avrebbe potuto fare una grave svista nel suo lavoro. Sempre più spesso cominciavano ad apparire pensieri tristi e pessimisti su te stesso e sul futuro..

Su consiglio di amici, Konstantin ha consultato un medico. Il medico gli ha prescritto farmaci antidepressivi, che hanno migliorato il suo sonno e poi il suo umore. Migliorare il riposo notturno ha permesso a Konstantin di liberarsi dalla sensazione di stanchezza costante, irritabilità e mal di testa. È diventato più concentrato sul lavoro, si sentiva più sicuro. Ora il lavoro non richiedeva molto tempo. Konstantin iniziò a rendersi conto che i suoi sintomi erano associati a uno stress molto intenso. Quindi ha deciso di liberarsi da una serie di suoi doveri e dedicare più tempo alla sua famiglia, alle attività all'aria aperta e alla comunicazione con gli amici. Il rapporto con sua moglie è tornato gradualmente alla normalità.

Il trattamento con antidepressivi aiuta ad alleviare il dolore e la stanchezza, ripristinare il sonno e l'energia. Quando ti senti riposato ed energico, è più facile per te affrontare le tue attività quotidiane ed è più facile affrontare ciò che ti piace fare. Quando ti impegni in attività che ti piacciono e fai cose che ti danno un senso di soddisfazione, inizi a sentirti più ottimista riguardo a te stesso e al tuo futuro. La tabella seguente fornisce esempi di sintomi di depressione "on" e "on"..

Sensazione di stanchezza, vari dolori, difficoltà di concentrazione

Sentimenti di declino mentale, pessimismo, disperazione

"Nessuno vuole vedermi", "Lavoro male", "Deluderò tutti"

Evitare il contatto con gli amici, la passività.

Sonno migliore, maggiore energia, meno attenzione al dolore, migliore concentrazione

Sensazione di "sollievo", scomparsa dell'antipatia verso se stessi, ottimismo

Sintomi aumentati
Sintomi emotivi
Pensieri
Diminuzione dei sintomi
Sintomi fisici
Sintomi emotivi
Pensieri"Sembra contenta di vedermi."
ComportamentoDi 'alla tua amica che sei felice di ricevere la sua chiamata. Partecipa all'intrattenimento regolare.

Nomi di antidepressivi

Gli antidepressivi possono essere suddivisi in base alla loro azione sui processi di inibizione. Esistono farmaci con effetto calmante, stimolante ed equilibrato..

  • Lenitivo: Amitriptilina, Pipofezin (Azafen), Mianserin (Lerivon), Doxepin.
  • Stimolanti: Metralindol (Inkazan), Imipramina (Melipramina), Nortriptilina, Bupropione (Wellbutrin), Moclobemide (Aurorix), Fluoxetina (Prozac, Prodel, Profluzac, Fluval).
  • Farmaci bilanciati: clomipramina (Anafranil), Maprotilina (Lyudiomil), Tianeptine (Coaxil), Pyrazidol.

Tutti sono divisi in sette grandi gruppi, ognuno dei quali ha le proprie indicazioni e preferenze per determinate manifestazioni di depressione..

Antidepressivi triciclici

Questi sono farmaci di prima generazione. Interferiscono con la ricaptazione della norepinefrina e della serotonina nella sinapsi nervosa. A causa di ciò, questi neurotrasmettitori si accumulano nella giunzione nervosa e accelerano la trasmissione degli impulsi nervosi. Questi fondi includono:

  • Amitriptilina, Doxepina, Imipramina
  • Desipramina, Trimipramina, Nortriptilina

A causa del fatto che questo gruppo di farmaci ha parecchi effetti collaterali (secchezza delle fauci e membrane mucose, costipazione, difficoltà a urinare, disturbi del ritmo cardiaco, tremori alle mani, disturbi visivi), viene utilizzato sempre meno.

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina

  • Sertralina - Aleval, Asentra, Zoloft, Seralin, Stimuloton
  • Paroxetina - Paxil, Reksetin, Adepress, Plizil, Actaparoxetine
  • Fluoxetina - Prozac, Fluval, Prodel
  • Fluvoxamina - Fevarin
  • Citalopram - Oprah, Cipralex, Selektra

Tali antidepressivi sono preferibili per la depressione nevrotica, accompagnata da paura, aggressività, attacchi di panico. Gli effetti collaterali di questi farmaci non sono ampi. Il principale è l'eccitazione nervosa. Ma dosi elevate o sovradosaggio possono portare all'accumulo di serotonina e sindrome da serotonina.

Questa sindrome si manifesta con vertigini, tremori degli arti, che possono svilupparsi in convulsioni, ipertensione, nausea, diarrea, aumento dell'attività motoria e persino disturbi mentali.

Inibitori selettivi dell'assorbimento di serotonina e noradrenalina

Funzionano in modo simile ai farmaci del gruppo precedente. Milnacipran e venlafaxina sono indicati per la depressione con compulsioni ossessive o fobie. Gli effetti collaterali includono mal di testa, sonnolenza e ansia..

Antidepressivi eterociclici

Gli antidepressivi eterociclici (con effetto recettore) sono preferiti negli anziani e nei casi di depressione e disturbi del sonno. Causa sonnolenza, può aumentare l'appetito e favorire l'aumento di peso.

  • Mianserin (Lerivon), Nefazodon
  • Mirtazapina (Remeron), Trazodone (Trittico)

Inibitori delle monoamino ossidasi

Farmaci di scelta per i disturbi depressivi con attacchi di panico, paura degli spazi aperti, con manifestazioni psicosomatiche (quando la depressione provoca malattie interne). Si dividono in:

  • irreversibile - Tranylcypromine, Fenelzine
  • reversibile - Betol, Pyrazidol (Normazidol), Moclobemide (Aurorix)

Attivatori della ricaptazione della serotonina - antidepressivi di nuova generazione

In grado di affrontare i sintomi della depressione in una settimana. Sono efficaci per le depressioni somatizzate con palpitazioni, mal di testa. Sono anche usati per la depressione di natura alcolica o depressione con psicosi sullo sfondo di disturbi della circolazione cerebrale. Ma questi farmaci possono creare dipendenza come gli oppiacei, includono: Tianeptine (Coaxil).

Questi potenti antidepressivi da banco non furono più commercializzati dopo che molti bevitori di alcolici poco costosi li avevano abusati per diversi anni nello spazio post-sovietico. Il risultato di tali esperimenti non fu solo infiammazione multipla e trombosi venosa, ma anche un accorciamento della vita fino a 4 mesi dall'inizio dell'uso sistematico..