Cos'è l'apatia e come sbarazzarsene: 8 modi per aiutare te stesso e 5 modi per aiutare un amico

Ciao cari amici! Conosci le parole "blues", "apathy", "depresnyak"? Questo è il nome dello stato quando non vuoi fare nulla, non c'è desiderio di essere attivo e comunicare. Per più della metà degli europei, questa condizione si verifica almeno una volta all'anno, quando inizia il freddo. E poi ci sono pensieri di una coperta rossa a scacchi, un caminetto, una sedia a dondolo e un delizioso gabbiano con un limone... Ebbene, come ha fatto a soffiare in autunno? Avevo già freddo. Solo questo non è "depresso" e non sempre "apatia". Di seguito scopriremo cos'è l'apatia quando ci visita inaspettatamente e cosa farne..

Definizione

L'apatia è considerata un tipo di risposta allo stress. Questo è uno stato in cui una persona sperimenta delusione, stanchezza. Inoltre, per molti, l'interesse per tutto ciò che li circonda diminuisce, l'energia vitale si prosciuga e le emozioni diventano meno pronunciate..

Ogni persona ha stati simili quando lavoriamo sodo, nella fretta di fare molto lavoro in un breve periodo di tempo. Dopodiché, ci vogliono diversi giorni per riprendersi. Ci sentiamo depressi, indifferenti, moralmente stanchi.

Di conseguenza, abbiamo un circolo vizioso: siamo stanchi - non possiamo fare il lavoro - cerchiamo di farlo lo stesso - ci stanchiamo ancora di più.

E sebbene questa condizione si presenti in tutti, non si può ignorarla affatto. Se non rispondi in tempo, la qualità della vita può diminuire notevolmente e portare a varie malattie: questo è il posto per la psicosomatica.

A volte una situazione si verifica anche quando una persona è apatica e la sua malattia cronica è peggiorata. Ma non è in grado di guarire. Pensi che questo influenzerà la sua salute? Certo che si! Pertanto, ai primi segni di apatia, tu o la persona amata dovete agire e risolvere il problema..

Come capire che hai apatia

In parole semplici, questo stato è descritto come assoluta indifferenza a tutto. Ma questo è uno stato fugace, ea volte si trascina per molto tempo. Quindi, come capire che hai solo apatia e non pigrizia o depressione.

Anche la pigrizia non è un nome così comune, perché inizialmente ha origine da fallimenti o da una diminuzione di energia..

Quando non vuoi lavare i piatti in questo momento, perché semplicemente non ti piace farlo, è pigro. Se non riesci a radunarti "in un mucchio" per pulire la casa, per fare le solite cose che avresti fatto facilmente in un altro momento, già questo sembra apatia.

Ma lo stato di apatia è anche caratterizzato da una violazione della sfera emotivo-volitiva. Se ti senti scoraggiato e lasci cadere una tazza costosa, presentata dalla tua persona più amata, e allo stesso tempo non reagisci in alcun modo... Questo è già un motivo per salvarti dal gelo emotivo.

Puoi capire se sei apatico in questo momento. Per fare questo, fai il test "Hai depressione o apatia?" Ti aiuta a capire meglio la tua condizione.

Le principali cause di apatia

Questo stato è complicato dal fatto che non si sa immediatamente quale motivo abbia portato all'apatia, poiché le ragioni possono essere non solo fisiche, ma anche psicologiche. Oggi la medicina conosce i seguenti motivi:

  • trasferimento di malattie: mentale o somatico persistente;
  • mancanza cronica di sonno;
  • immunità debole;
  • mancanza di oligoelementi e vitamine, ad esempio B12, D, iodio e altri;
  • burnout emotivo, stress ed esaurimento fisico;
  • stile di vita sedentario;
  • fallimenti nella vita personale e sul lavoro;
  • maniaco del lavoro;
  • un brusco cambiamento nella situazione della vita;
  • come conseguenza di dipendenze da vergogna, senso di colpa, perfezionismo, incapacità di controllare le emozioni.

La parola "apatia" significa "senza passione", "senza eccitazione" e questo stato non è poi così male. Tutti questi motivi potrebbero causare malattie mentali o esaurimenti nervosi. Ma la nostra psiche è protetta dall'assenza di emozioni e "accende" l'apatia.

Sintomi di uno stato di apatia

Prima di tutto, la sensazione di apatia di una persona si manifesta con l'assenza di emozioni. Ad esempio, vieni a trovare un amico d'infanzia che non vedi da diversi anni. E lei non è affatto felice di vederti. Non abbiate fretta di offendervi, forse è in uno stato di apatia e l'unica cosa che può mostrare ora è l'indifferenza e la mancanza di emozioni.

Ciò che causa l'apatia, abbiamo capito, e come si manifesta negli uomini e nelle donne, considereremo di seguito.

Negli uomini

Ci sono pochi studi su questa condizione negli uomini. Ma le menti brillanti hanno rivelato che si manifesta più spesso dai 15 ai 30 anni, quando un uomo, per determinati motivi, non può realizzare i suoi piani e desideri. Questo porta a una perdita di fiducia in se stessi, i pensieri si insinuano in quanto è un fallimento..

La seconda ondata di apatia è l'età dopo i 40 anni. L'uomo inizia a provare ansia per il domani, alcune prospettive si perdono. Anche se si è realizzato in famiglia e al lavoro, a volte gli vengono ancora in mente i pensieri "cosa viene dopo", "come essere il prossimo". Compaiono stanchezza, letargia e si ritira in se stesso.

Se tutto è andato secondo un buon scenario, questo periodo finisce rapidamente e arriva un'epifania: “Ecco! Lo farò, metto i miei soldi qui e prenderò questo. " Ma se entrasse in vigore uno scenario negativo: conflitti in famiglia, scelta della donna sbagliata, problemi con i bambini, puro malinteso... Diventa molto difficile combattere l'apatia, e si precipita in tutti i buchi, si può vedere ad occhio nudo:

  • appare insoddisfazione per l'aspetto;
  • non ci sono aspirazioni;
  • appare il senso di colpa;
  • una persona è impantanata nella monotonia della vita quotidiana;
  • non vede lo scopo nella vita;
  • diminuzione significativa delle prestazioni;
  • chiuso in se stesso come una lumaca, è abbastanza difficile arrivare a un tale marito.

Tra le donne

È stato dimostrato che l'apatia nelle donne si verifica più spesso che nel sesso forte. Ciò è dovuto alla naturale sensibilità e vulnerabilità delle ragazze, alla loro eccessiva emotività. Perché l'apatia si verifica più spesso - sì, almeno a causa degli ormoni. Quante volte nella vita di una donna cambia il suo background ormonale? È impossibile persino contare!

Nel gentil sesso, questa condizione è difficile da perdere. Impronta la sua impronta su tutti gli ambiti della vita:

  • perdi interesse a prenderti cura del tuo aspetto e questo, posso dirti, è uno dei sintomi più pericolosi per gli altri!
  • perde interesse per gli hobby passati;
  • appare l'insicurezza;
  • il viso cessa di esprimere un arcobaleno di emozioni, appare una “maschera congelata” di indifferenza;
  • isolamento;
  • in una conversazione puoi spesso sentire "Non mi interessa", "Non mi interessa";
  • non c'è desiderio di comunicare, essere attivi nella società;
  • la parola diventa più monotona;
  • la rettitudine della postura è persa, l'aspetto è opaco;
  • appare sonnolenza, debolezza del tono muscolare;
  • emozioni come empatia, gioia o piacere diventano estranee.

Il consiglio dello psicologo su come affrontare l'apatia

Voglio che tu capisca: se l'apatia è un sintomo di malattia mentale, allora lo psicologo è impotente qui ed è necessaria la consultazione di un medico. Ma se è stagionale o dopo superlavoro, stress, problemi nella vita personale e sul lavoro, allora sei il benvenuto qui per un consiglio o da uno psicologo per un consulto.

Per l'autouscita

Se non sei ancora impantanato in una palude di completa apatia, puoi facilmente far fronte a questa condizione da solo..

Accetta il tuo stato

Quando la batteria si esaurisce, i piani di Ost sono falliti, è ora di buttare via tutto il tuo perfezionismo e, finalmente, ammettere che non sei fatto di ferro! E non hai bisogno di giustificarti, "raccogliere la tua volontà in un pugno", "accendere" i resti del perfezionismo non aiuterà.

In questo momento, la cosa migliore è ammettere di avere questo stato. E sì, trovi difficile persino disattivare l'allarme. E tu non sei pigro, non sfacciato, non pigro. Sei una persona che sta esaurendo il vapore, che ha bisogno di un riavvio, che richiede di caricare la batteria. Quando lo capisci, puoi fare l'auto-aiuto..

Analisi

Determina cosa ha preceduto esattamente la tua apatia. Dopo aver individuato le ragioni, puoi almeno ipoteticamente cambiare la situazione. Ad esempio, la costante mancanza di sonno ti mette in uno stato di assenza di emozioni. Quando capisci questo, decidi di andare a letto non alle 03.00, ma almeno alle 23.00–00.00, poi puoi dormire fino al mattino. E nel tempo, l'apatia andrà da qualche parte.

Trova momenti positivi

Uno stato d'animo per il meglio può aiutarti a superare l'apatia. Quando ti rendi conto che non solo ti senti male ora, ma alcuni sono anche peggio, allora in qualche modo vorrai fare dei piani.

Ad esempio, vivo in una città. A volte brontolo che manca qualcosa, non ho tempo per qualcosa. E quando vengo dai miei parenti nel villaggio, capisco che ho ancora tutto traforato! E in qualche modo la vita diventa più gioiosa, l'assenza di emozioni se ne va. E parlando del villaggio, passiamo senza problemi alla punta successiva..

Essere impegnato

Persone più care. La terapia occupazionale è prescritta anche per i malati mentali più difficili. Come si è detto prima: "Il lavoro ha fatto l'uomo da una scimmia".

Ebbene, non entreremo nei dettagli della teoria dell'evoluzione, dirò solo dalla mia esperienza professionale e di vita: quando una persona è impegnata in un'attività, anche insignificante, ha un obiettivo, e questo è già un modo per liberarsi dell'apatia. Anche quando, sembrerebbe, non c'è niente da fare, guarda le idee di cosa fare per non inacidire e non chiuderti in te stesso.

Prenditi cura della tua forma fisica

Le attività sportive aiutano non solo a migliorare lo stato della tua figura, ma anche la tua mente. Quando una persona fa qualche tipo di esercizio, conduce uno stile di vita attivo, i segni di apatia sono meno comuni..

Ora puoi obiettare e dire: "Niente del genere, molti atleti sono inclini a questa condizione!" Qui il punto è diverso. Spesso nello sport, una persona lavora per esaurimento, è impegnata nella linea di resistenza estrema. Quando una carriera finisce, all'esaurimento fisico e morale si aggiunge un senso di inutilità, vuoto e disperazione. E queste sono già ragioni non solo per l'apatia..

Quindi, esercitandoti al meglio delle tue capacità, acceleri il sangue attraverso il corpo, il che è benefico per questo, disciplina te stesso. E questo significa già che ci tieni.

Viaggio

Com'è bello in riva al mare in inverno... E com'è bello guardare le cascate... Anche una piccola collina alta 30 metri in cima cattura il tuo spirito... E dov'è il grande zoo in questa città sconosciuta. Wow, che bella diapositiva in questo parco acquatico!

Viaggiare risveglierà le tue emozioni, vorrai visitare e poi ricordare tutti i luoghi in cui sei stato. Viaggiare con un'azienda è particolarmente impressionante. Insieme, tutti i problemi sono più divertenti da vivere durante un viaggio, le emozioni positive sono vissute in modo più potente. Quanto c'è di apatia?

Comunicare

Cerca di comunicare di più con persone diverse. L'uomo è un essere sociale. Ed è logico che in assenza di comunicazione compaiano indifferenza, isolamento e assenza di emozioni..

Ma qui devi sapere quando fermarti: se sei fisicamente o mentalmente esausto, è meglio dormire e prenderti del tempo per te stesso, e non comunicare.

Controlla il regime e il potere

Ho già scritto sopra che questo stato si verifica anche da una dieta squilibrata, quando non ci sono abbastanza vitamine e alcuni minerali. Presta attenzione a ciò che mangi. Prova a mangiare cibi "vivi" per diverse settimane - quelli che non si prestano al trattamento termico: insalate, frutta, verdura separatamente.

Fai un atto irrealistico

A volte, per "iniziare" la tua psiche e la tua volontà, devi fare qualcosa di insolito. Ad esempio, saltare con il paracadute, scendere con gli sci, esibirsi in piazza con una canzone o qualcos'altro che provocherà una scarica di adrenalina. Ti aiuterà a cambiare la tua vita in meglio..

Nota che queste sono le cose principali da fare se soffri di apatia psicologica. Questo è il primo soccorso. Ma se queste misure non aiutano, è necessario contattare uno specialista. Forse anche nelle prime coppie sarà richiesto un supporto vitaminico e farmacologico. Ad esempio, una volta ho bevuto il solito complesso vitaminico dopo lo stress e mi ha davvero aiutato!

Come aiutare un'altra persona

Se sei preoccupato per le condizioni della persona amata, cerca di aiutarlo con tali azioni..

Parlare

Chiedi a un amico i motivi della loro insensibilità. Questo aiuterà la persona a uscire dall'apatia. Parla di dopo che è venuto questo stato, di come vede una via d'uscita da esso.

Porta una "torta"

Puoi aiutare una persona apatica a distanza con una "torta". Quello che voglio dire? In uno stato depresso, una persona ha bisogno di una carica che influisca sul centro del piacere. Si trova nei nuclei basali del proencefalo. Quindi questo centro è estremamente importante per qualsiasi persona, specialmente per quella depressa. È in lui che la motivazione, il piacere e il rifornimento di energia umana sono rafforzati..

Se stimolata, l'apatia si trasformerà in uno stato di felicità e motivazione per la vita. Banane, noci, pesce rosso, vino, pasta, dolci al cioccolato stimolano la produzione degli ormoni del piacere!

Evita di predicare

La moralità e il verbale "aiuto per vivere" non influenzeranno in alcun modo l'amico apatico. Pertanto, non insegnare al tuo amico a vivere, aiuta finanziariamente! Qui questa frase è rilevante. Piuttosto che dire frasi magniloquenti, vai con lui al parco, vai sui rollerblade, cavalca, lasciati distrarre guardando la commedia.

Consiglia uno specialista competente

Non voglio sminuire i tuoi meriti, ma se l'apatia di una persona cara è un sintomo di una malattia, dovresti consultare uno specialista. A volte solo la tua insistenza nel visitare uno psicologo o uno psichiatra può far uscire una persona dall'apatia..

Camminare al sole

La mancanza di vitamina D spesso causa un comportamento apatico. Quindi non essere pigro e cerca di allungare il tuo amico al sole.

Bene, in generale, la tua sincera attenzione e la tua comunicazione costante possono davvero guarire una persona cara. Qui decidi se sei pronto a dedicare un po 'di tempo a salvare questa persona..

Libri

Ci sono libri di psicologia che esaminano questo stato in dettaglio: cosa fare se una persona ha apatia e come prevenirla. Oltre ai libri di psicologia, puoi leggere l'esperienza descritta di persone che sono uscite dall'apatia e hanno iniziato una nuova vita dopo il divario sperimentato.

  1. Tove Jansson "La cometa arriva".
  2. Eduard Limonov "Diario di un perdente o taccuino segreto".
  3. Alessandro Baricco “Novecento. La leggenda del pianista ".
  4. Faina Ranevskaya “Cases. Scherzi. Aforismi ".
  5. Osho “Life. Amore. Risata".
  6. Viktor Frankl "Un uomo in cerca di significato".
  7. Kate Atkinson "Life After Life".
  8. Janet Oak "L'amore cresce come un albero".
  9. Mike Viking “Lykke. Alla ricerca dei segreti delle persone più felici ".
  10. Anar Mamedov “Depressione. Come fuggire da un buco nero ".

Film

Per superare la depressione, ti consiglio di guardare film motivanti:

  1. Dal fondo delle vette.
  2. Dove possono arrivare i sogni.
  3. Questa è una storia molto divertente..
  4. Il più affascinante e attraente.
  5. Castoro.
  6. Gatto di strada di nome Bob.
  7. PS Ti amo.
  8. Pagane un altro.
  9. La strada del cambiamento.
  10. 1 + 1.

Come superare l'apatia con l'allenamento

Il corso di disintossicazione cerebrale è un buon modo per sbarazzarsi di depressione, autoimmersione, apatia e indifferenza. Spesso, lo sconforto e l'indifferenza vengono da noi a causa dell'ingombro del nostro cervello con problemi. Questo tutorial ti aiuterà completamente:

  1. Svuota la mente e la mente.
  2. Concentrati sulle cose importanti.
  3. Sbarazzati di stress e ansia fastidiosi.
  4. Dormi bene e riposa bene.
  5. Sviluppa empatia.
  6. Sbarazzati dei pensieri cattivi e tossici.

Autore del corso - Viktor Shiryaev - uno specialista di prima classe in psicologia dello sviluppo.

Riceverai 10 lezioni con compiti pratici, esercizi e tecniche per sbarazzarti della spazzatura cerebrale in eccesso.

Qual è la linea di fondo? Gli sviluppatori del corso dichiarano che diventerai una nuova persona con mente chiara e mente lucida!

Prezzo: 1.053 RUB.

Se improvvisamente qualcosa non ti soddisfa, entro 7 giorni puoi rimborsare i soldi per il corso.

Conclusione

Cari amici, spero davvero di avervi fornito informazioni complete su questo stato indifferente e privo di emozioni. Esercitati in affermazioni, pensa a cose buone e, naturalmente, bilancia lavoro e gioco..

Che tutto vada bene per te! Fino alla prossima volta.

Il significato della parola "apatia"

APATIA, e bene. Uno stato di completa indifferenza, indifferenza. Cadere nell'apatia. □ L'ansia è passata e l'apatia rimane, simile alla stanchezza costante. Krymov, Tanker "Derbent". Ma anche il ricordo del cibo non lo ha portato [il ragazzo] fuori da uno stato di completa apatia. Non ha nemmeno voltato la testa alla mia voce. Chakovsky, era a Leningrado.

Fonte (versione stampata): Dizionario della lingua russa: In 4 volumi / RAS, Istituto di linguistica. ricerca; Ed. A.P. Evgenieva. - 4a ed., Cancellata. - M.: Rus. lang.; Polygraphs, 1999; (versione elettronica): Biblioteca elettronica fondamentale

  • L'apatia (dal greco α- "senza" + dal greco πάθος "passione") è un sintomo che si esprime nell'indifferenza, nell'indifferenza, in un atteggiamento distaccato nei confronti di ciò che accade intorno, in assenza di tensione per qualsiasi attività. È accompagnato dall'assenza di manifestazioni emotive esterne e talvolta da una diminuzione dell'attività volitiva (sindrome apato-abulica).

APA'TIA (l'apatia è obsoleta) e, beh. [dal greco. apatheia - insensibilità]. Indifferenza, freddezza, inattività, letargia. Prova una completa apatia per gli affari. Sono stato posseduto da un. Sii in uno stato di apatia.

Fonte: "Dizionario esplicativo della lingua russa" a cura di D. N. Ushakov (1935-1940); (versione elettronica): Biblioteca elettronica fondamentale

apatia

1. uno stato di indifferenza, letargia indifferente ◆ Debolezza, pallore, letargia e completa apatia nella completa assenza di qualsiasi dolore ormai incatenarono Dinochka al divano per molto tempo. L. A. Charskaya, "Two Christmas Eves", 1912 (citazione dal RNC) ◆ È vero, ad Aix, negli ultimi anni, iniziò a rimanere un po 'indietro rispetto ai migliori studenti, ma a Parigi fu colto da una completa apatia per la scienza. M. V. Barro, “Emile Zola. La sua vita e l'attività letteraria ", 1895 (citazione dal RNC)

2. psichiatra. uno stato doloroso, espresso nell'indifferenza, in un atteggiamento indifferente a ciò che sta accadendo, in assenza di manifestazioni esterne di reazioni emotive (paralisi delle emozioni). ◆ Il paziente è apatico ed è difficile per me curarlo. ◆ In quei casi in cui gli specialisti hanno riscontrato un piccolo grado di apatia nel paziente dimostrato, hanno diagnosticato questo paziente entro i limiti della nevrosi, e in quei casi in cui hanno valutato manifestazioni di apatia in una forma pronunciata, hanno diagnosticato la psicosi. A. V. Snezhnevsky, "Schizophrenia", 1972 (citato dalla biblioteca di Google Libri) ◆ Inoltre, la schizofrenia si manifesta nei "sintomi negativi" di apatia e astinenza, che progrediscono con il progredire della malattia. J. Palmer, L. Palmer, "Evolutionary Psychology: Secrets of Homo sapiens Behaviour", 2003 (citato da Google Books)

3.philos. nella filosofia antica - uno dei concetti fondamentali dell'etica dello stoicismo, che presuppone la completa liberazione dell'anima da tutte le passioni ◆ La moralità stoica è nobile, ma l'apatia stoica è non creativa, decadente. N. A. Berdyaev, "The Existential Dialectic of the Divine and the Human", 1944-1945 (citato dalla biblioteca di Google Libri)

APATIA

APATHIA (greco ἀπάθεια: ἀ particella negativa + πάϑος, affetto, latino tranquillitas animi) è un termine dell'etica antica, che significa distacco come assenza di affetto o insensibilità ad esso (l'analogo funzionale è “serenità”, atarassia). Il significato originale di apatia è non aftifiabilità in senso lato (Arist. De an. 429 a 29; Phys. 217 b 26 cfr. Plat. Phileb. 33 de; Phaedr. 250 s). Il concetto etico di apatia, risalente a Platone (Fileb. 21 e; 33 b), iniziò a prendere forma tra i Cinici [KINIKS] (Antistene [ANTISFENI DI ATENE] - Diog,.L. VI 2; 15) e nella scuola di Megara [SCUOLA MEGARSKAYA] (Stilpon [STILPON] - Sen. Ep. 9.1); menzionato da Aristotele (Eth. Nic. 1104 b 24; Eth. Eud. 1222 a 3 cfr. II An. 97 b 23). L'apatia acquisì un significato speciale nell'etica dello stoicismo [STOICISMO], dove era intesa come una proprietà essenziale di uno stato virtuoso (saggezza), isomorfa al fine ultimo. Ma se Megarics (e, probabilmente, scettici - Diog. L. IX 108) ha interpretato l'apatia come "insensibilità" quasi completa (cfr. Krantor [KRANTOR] in Cic. Tusc. III 12; Ps.-Plat. Def. 413 a), poi gli stoici - come capacità positiva di superare gli affetti (prima di tutto, le quattro principali "passioni": tristezza, paura, lussuria e piacere), derivante da una valutazione errata delle cose "esterne". In Chrysippus [CHRISIPP] il concetto di apatia ha acquisito una speciale connotazione intellettualistica: "disaccordo" con l'affetto è una manifestazione della generale "insensibilità" del principio razionale a giudizi errati, una corretta comprensione della "natura" e della necessità del mondo, cioè uno stato intellettuale e morale stabile che consenta di essere al di sopra delle vicissitudini (Epict. Diss. I 4,27; Diog. L. VII 110 mq.; SVF III 378 mq.); allo stesso tempo, l'apatia ha un equivalente emotivo nel cosiddetto. "Buoni (cioè ragionevoli) stati d'animo" (ευ ’πάθεια - Diog. L. VII 116). Nella Stoa media, l'apatia si avvicinò temporaneamente alla metriopatia peripatetica (Panaet. Frg. 111). Alla fine degli stoici - Seneca (trattato De tranquillitate animi), Epitteto (Diss. I 4,3; III 15,12; 26,13) e Marco Aurelio (XI 18 cf. I 9) appare principalmente apatia (a volte insieme ad atarassia) nel senso tradizionale (con una certa enfasi sul momento volitivo) come capacità di dominare se stessi. Attraverso Filone d'Alessandria (Leg. Alleg. II 101; III 129; De plant. 98) il termine apatia è adottato dall'etica paleocristiana ed è usato per caratterizzare la santità (Clem. Alex. Strom. IV 7,55,4; VI 9,74,1; VII 2,10,7). A Plotino, l'apatia acquista di nuovo un significato non etico (la non afificabilità dell'intelligibile - Enn. III 6.6; V 8.3; 9.4; VI 5.3). Nei tempi moderni, il concetto etico di apatia è usato da Spinoza (Parti 4, 5 di Etica), e poi da Kant (Antropologia § 73-75; Metafisica della morale, Parte II, Introduzione, § 16-17).

Letteratura:

1. Stolyarov A.A. Posizione in piedi e stoicismo. M., 1995;

2. Rieth O. Grundbegriffe der Stoischen Ethik. V., 1933;

3. Rist J.M. Il concetto stoico di distacco. - Gli stoici, ed. J.M. Rist. Berkeley - Los Angeles, 1978, pag. 259-272.

Valori in altri dizionari

  1. apatia - e, bene. Uno stato di completa indifferenza, indifferenza. Cadere nell'apatia. □ L'ansia è passata e l'apatia rimane, simile alla stanchezza costante. Krymov, Tanker "Derbent". Ma anche il ricordo del cibo non lo ha portato [il ragazzo] fuori da uno stato di completa apatia. Piccolo dizionario accademico
  2. apatia - Apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia, apatia Zaliznyak Grammar Dictionary
  3. Apatia - (apathia; greco apatheia insensibility; sinonimo: anormia, atymormia, dolorosa indifferenza) un disturbo della sfera emotiva e volitiva, manifestato da indifferenza a se stessi, agli altri e agli eventi, mancanza di desideri, motivi e inattività. Enciclopedia medica
  4. Apatia - (greco apatheia - insensibilità) un atteggiamento indifferente e indifferente nei confronti del mondo circostante. Con A. gli interessi si riducono o si perdono completamente, le reazioni emotive sono assenti. A. è spesso usato come sinonimo di pigrizia e catarro. Dizionario terminologico pedagogico
  5. apatia - • senza speranza

Dizionario degli idiomi russi

  • apatia - A / pat / i / i [y / a] [confronta: sim / pat / i / i, anti / pat / i / i]. Dizionario morfemico e ortografico
  • Apatia - (dal greco Aratheia - distacco) 1) nel senso usuale della parola - un atteggiamento indifferente e indifferente nei confronti dell'ambiente. 2) In medicina - una condizione dolorosa, espressa nell'indifferenza, in un atteggiamento indifferente a ciò che sta accadendo. Grande enciclopedia sovietica
  • apatia - • Senza speranza (Korolenko). • Agonizzante (Tikhonov). Dizionario di epiteti letterari
  • apatia - (l'apatia è obsoleta), apatia, f. [dal greco. apatheia - insensibilità]. Uno stato di completa indifferenza, indifferenza; una condizione dolorosa caratterizzata da una diminuzione dell'attività mentale, indifferenza, mancanza di interesse per l'ambiente, mancanza di volontà. Ampio dizionario di parole straniere
  • apatia - APATIA - e; g. [greco. apatheia: distacco]. Uno stato di completa indifferenza, profonda indifferenza. Dizionario esplicativo Kuznetsov
  • apatia - AP'ATIA (apatia · obsoleto), apatia, · mogli. (dal greco apatheia - insensibilità). Indifferenza, freddezza, inattività, letargia. Prova una completa apatia per gli affari. Sono stato sopraffatto dall'apatia. Sii in uno stato di apatia. Dizionario esplicativo di Ushakov
  • apatia - vedi >> pigrizia Dizionario dei sinonimi di Abramov
  • apatia - nome, numero di sinonimi. Dizionario dei sinonimi russi
  • APATHIA - APATHIA (dal greco apatheia - distacco) - ing. apatia; Tedesco Apathie. 1. Atteggiamento indifferente, indifferente nei confronti dell'ambiente; uno stato in cui i motivi interni, gli interessi, le reazioni emotive sono ridotti o completamente persi. 2. Nell'etica degli stoici - completa libertà dell'anima da passioni e affetti. Dizionario sociologico
  • apatia - orph. apatia, -e dizionario ortografico di Lopatin
  • Apatia - (apatheia greca - insensibilità). Violazione della sfera emotivo-volitiva, caratterizzata da una mancanza di manifestazioni emotive, letargia, indifferenza verso se stessi e i propri cari, a ciò che sta accadendo intorno, mancanza di desideri, motivi di vita. Dizionario esplicativo dei termini psichiatrici
  • apatia - APATIA, e, bene. Uno stato di completa indifferenza, indifferenza. Cadere nell'apatia. | agg. apatico, oh, oh. Dizionario esplicativo di Ozhegov
  • apatia - APATHIA g. greco distacco, insensibilità, indifferenza, indifferenza, indifferenza, serenità, freddezza, odiosità, indolenza, letargia, pigrizia, oblomovismo (dalla storia di Goncharov). Apatico, apatico, impassibile, indifferente, inerte, ecc. Dizionario esplicativo di Dahl
  • APATHIA - (dal greco apatheia - insensibilità). 1. Uno stato mentale caratterizzato da una completa assenza di emozioni, pulsioni e desideri; una sorta di "paralisi emotivo-motivazionale". 2. Nella letteratura filosofica. Grande dizionario psicologico
  • apatia - apatia I g. Uno stato di profonda indifferenza, indifferenza verso tutto ciò che lo circonda, in cui le motivazioni interiori, l'interesse e le reazioni emotive si riducono o si perdono completamente. II f. Completa libertà dell'anima da passioni e passioni come uno dei concetti fondamentali dell'etica stoica. Dizionario esplicativo di Efremova
  • APATHIA - APATHIA (dal greco. Apatheia - distacco) -.. 1) atteggiamento indifferente, indifferente nei confronti dell'ambiente; uno stato in cui i motivi interni, gli interessi, le reazioni emotive sono ridotti o completamente persi. Grande dizionario enciclopedico
  • Apatia - (greco) - significa mancanza di vivacità sia nel campo dei sentimenti, e soprattutto negli affetti e passioni, sia nei movimenti corporei di un individuo, quindi è usato nel significato di pigrizia e flemmaticità. Dizionario enciclopedico di Brockhaus ed Efron
  • apatia - APATIA e, beh. apatie f. gr. insensibilità apatheia. Letargia, indifferenza. Pavlenkov 1911. Una cosa mi fa uscire da questa apatia, è la stupidità, cioè la stupidaggine, la follia dei vostri francesi. 1845. Vyazemsky - ad A. Turgenev. // OAV 4 306. Dizionario dei gallismi russi
  • apatia - (nn.) - indifferenza Cfr. Che caduta e stanchezza ovunque (nei dipinti), che evitamento di pensieri, sentimenti, considerazione, creatività, che appello alla passività e all'apatia artistica. V. Stasov. Dall'Esposizione di Parigi ("Notizie". 23 giugno 1898). Mercoledì Dizionario fraseologico di Michelson
  • Apatia

    Il desiderio è metà della vita, l'indifferenza è metà della morte.
    Gibran Kahlil Gibran

    Uno dei problemi più comuni con cui le persone si rivolgono agli psicologi per chiedere aiuto è il problema dell'apatia. Ognuno di noi può cadere in questo stato, perché ci sono diversi motivi per cui ciò accade. E non tutti possono essere previsti e prevenuti, anche se, ovviamente, è necessario provare a farlo. Ma quando una persona si è già trovata in questo stato, allora è imperativo cercare una via d'uscita, e prima è meglio è. L'apatia non è un problema a cui dovresti chiudere un occhio, perché può diventare cronico e privarci di molte delle gioie della vita che possiamo ottenere solo essendo abbastanza attivi e propositivi. In questo articolo, ti parlerò delle cause dell'apatia e allo stesso tempo dei modi per risolvere questo problema che ho dovuto affrontare più spesso. Imparerai come e perché si verifica questa condizione malsana e quali azioni possono essere intraprese per far uscire te stesso o qualcun altro..

    Cos'è l'apatia?

    Per prima cosa, scopriamo con cosa esattamente abbiamo a che fare. L'apatia è una condizione in cui una persona è quasi completamente indifferente e indifferente all'ambiente ea ciò che sta accadendo intorno. Quasi non gli interessa niente ed è molto passivo. Naturalmente, una persona del genere non si trasforma completamente in una "pianta", alcuni interessi rimangono con lui e alcune cose che fa, di solito con la forza, ma a volte a volontà. È solo che questa attività è così minima e la cerchia degli interessi è così ristretta che è difficile chiamare normale una vita del genere, come, in effetti, la persona stessa..

    Cause di apatia

    L'apatia, come ho detto, può avere molte ragioni diverse. Vi racconterò di quelli di cui personalmente ho avuto più spesso a che fare e di cui sono assolutamente sicuro della correttezza. Non prenderemo in considerazione le ragioni associate a gravi malattie mentali e somatiche che non possono essere trattate con la psicoterapia. Questo non ha senso, perché in questo caso è richiesto un trattamento speciale, per il quale sono necessarie condizioni appropriate. Prenderemo in considerazione le cause di apatia che puoi affrontare da solo o con l'aiuto di uno psicologo che può aiutarti ad aiutare te stesso. Inoltre, sono i più comuni e probabilmente puoi capirlo con il loro aiuto nel tuo caso..

    Vita poco interessante

    Uno dei motivi dell'apatia è una vita poco interessante. Inoltre, ognuno ha il proprio interesse per la vita e per la vita. Tutto dipende dal livello di sviluppo umano. Alcune persone sono interessate a vivere una vita, altre un'altra. Qualcuno, ad esempio, ha bisogno di una varietà di emozioni luminose, comunicazione dal vivo costante, divertimento, feste per considerare la vita interessante e sentirsi felice, anche se in tutto ciò non ha senso pratico. Altri possono fare cose più serie, lottare per qualcosa, lavorare su qualcosa, imparare cose nuove, riflettere su qualcosa e trovarvi soddisfazione. Quindi persone diverse trattano la stessa vita in modo diverso. Per alcuni è interessante, per altri no.

    Alcuni esperti sostengono che le persone inizialmente nascono diverse, quindi hanno atteggiamenti diversi nei confronti della vita, percezioni diverse di essa. Ma credo che per molti versi questo atteggiamento dipenda dall'educazione e non da un qualche tipo di eredità genetica e altri indicatori fisici. Se una persona è sana, si svilupperà in modo standard e quali interessi saranno instillati durante l'infanzia, vivrà con loro, a meno che non li cambi lui stesso.

    Presta attenzione a quanto fortemente l'ambiente, la cultura, la società influenzano le nostre preferenze. Desiderando essere come tutti gli altri, per la maggior parte accettiamo gli interessi, le norme, le gioie e le abitudini della società in cui viviamo. Allo stesso tempo, badate, le persone insegneranno ai libri a leggere con il loro esempio, ea qualcuno a guardare la TV, ea qualcuno a trascinarsi in giro in tutti i tipi di luoghi di intrattenimento, e così via. Gli esempi possono variare. La società è una, ma gli interessi delle persone sono diversi. Perché l'ambiente più vicino è l'esempio più importante per una persona di come vivere e cosa godersi nella vita. Qui, diciamo, alcuni, ma ce ne sono alcuni, molte persone possono trovare gioia in qualcosa come il consumo. Un'occupazione molto comune nel nostro tempo. Questo si riferisce al consumo per il bene del consumo, non per necessità. Dopotutto, una cosa è quando una persona consuma qualcosa di cui ha bisogno per la vita, per risolvere alcuni dei suoi problemi, compiti e un'altra quando lo fa per godersi il processo stesso.

    Quindi, consumare per il bene del consumo significa semplicemente fermarsi nel proprio sviluppo in questa fase, dove la soddisfazione viene solo da quest'unica attività. È come essere ossessionati dal sesso, che in generale è solo un modo di riproduzione, ma se lo trasformi in un culto, puoi dotarlo di significati più profondi e rinchiuderti in essi, come se non ci fosse nient'altro di interessante in questa vita. In questi casi, una persona considererà la sua vita buona, interessante, felice se può ricevere da essa ciò che considera importante e prezioso per se stesso. Sesso, acquisto di cose diverse o feste continue, e in altri casi alcol, droghe e altre gioie dannose per la salute e la vita, tutto ciò può influire sulla soddisfazione di una persona per la sua vita, e quindi la sua attività. Finché una persona ha queste gioie nella vita, ne avrà interesse. E se scompaiono, allora può arrivare l'apatia, personificando il vuoto e l'insensatezza di tutto ciò che lo circonda..

    Per aiutare queste persone a far fronte all'apatia, è necessario trovare modi per immergerle in un ambiente che sia interessante per loro, che dia loro gioia, se appropriato. Oppure devi insegnare loro a godere di altre cose che sono fondamentalmente nuove per loro. Nel primo caso, non è necessario creare una persona nelle stesse condizioni a cui è abituata e che la rendono felice. Potrebbe essere un'illusione che gli piaccia, una sorta di sostituzione dell'originale con qualcosa di simile. Ad esempio, ho avuto un caso in pratica in cui un ragazzo era molto dipendente dai giochi per computer, cioè soffriva di dipendenza dal gioco. E quando i suoi genitori lo hanno strappato via dal computer, all'inizio si è arrabbiato molto, si è ribellato e poi è diventato apatico, perché non poteva fare nulla per cambiare in qualche modo la situazione. Doveva accettare, ma questa umiltà si trasformò in apatia. Naturalmente non l'ho riportato ai giochi per computer, ma l'ho aiutato a vedere altri interessi nella vita che non aveva notato e, diciamo, di cui non conosceva il gusto. Ho dovuto ripassare molto, provare molto per agganciarlo, ma alla fine la nuova realtà che gli ho aperto, creando in un certo senso l'illusione della sua vita passata, quando gli sembrava interessante, mi ha aiutato a risvegliare in questo ragazzo l'interesse per una nuova vita e lui divenne di nuovo attivo, ma non così dipendente e limitato come prima. Qui è importante capire quali stimoli possono svegliare una persona apatica, renderla attiva e propositiva, e scegliere quelli che non gli faranno del male, ma allo stesso tempo saranno sufficienti per iniziare a condurre uno stile di vita attivo..

    Va sempre ricordato qui che se una persona è generalmente sana, alcune cose potrebbero interessarla, perché dovrebbero. L'unica domanda è quali e quanto siano utili per lui, per le persone che lo circondano, per la società. Una volta ho studiato il comportamento dei maniaci e ho appreso che alcuni di loro uccidevano le loro vittime solo per mantenere un interesse nella vita, in modo che, come dicevano alcuni di loro, loro stessi sarebbero rimasti in vita e non si trasformassero in un vegetale esistente senza scopo. Senza un'attività così terribile, non potevano immaginare la loro vita e divennero, secondo le loro parole e le successive osservazioni, molto apatici dal solito modo di vivere, perché non erano più interessati a nulla, nulla li eccitava quanto causare danno agli altri. Alcune persone sembrano stare meglio non curare l'apatia. In generale, l'anima umana è piena di misteri. È difficile capire perché azioni orribili e antiumane consentono di ottenere energia vitale. Una spiegazione in qualche modo non scientifica di questo fenomeno suggerisce che ogni persona viene al mondo con uno scopo speciale per recitare la sua parte in una grande commedia chiamata vita. Qualcuno ottiene il ruolo di un creatore e qualcuno ottiene il ruolo di un distruttore, un parassita. Pertanto, ognuno ha la propria gioia nella vita. Nasce così un mondo pieno di contrasti. Ma torniamo alle ragioni e ai metodi scientifici e pratici per trattare l'apatia..

    Nel mio lavoro con persone apatiche, uso spesso un altro modo per risolvere questo problema, il secondo che ho indicato sopra. Cioè, aiuto le persone a scoprire interessi fondamentalmente nuovi, insegno loro a godere di altre cose che non hanno mai goduto prima. Questo è un compito molto difficile, la cui essenza è portare una persona a un nuovo livello, insegnargli a guardare la vita in modo più ampio, notare altre cose in essa e attribuirle un'importanza speciale. Io chiamo questa illuminazione umana, in cui apprende una nuova visione del mondo a un ritmo accelerato. Tale percezione e comprensione del nuovo avviene gradualmente, prima una persona scopre alcuni valori per se stessa, poi altri, più complicati, poi terzi, ancora più complessi e significativi. E così a poco a poco scopre un nuovo mondo pieno di gioia e felicità che gli è sempre stato intorno, semplicemente non se ne è accorto e non ha potuto apprezzarlo. E in alcuni casi, i suggerimenti devono essere usati in modo che ciò che una persona non può capire, all'inizio abbia assunto fede, ispirato da una nuova idea, focalizzasse la sua attenzione su di essa per ulteriori studi. E solo allora sarà possibile attirarlo ulteriormente con questa idea, spiegargliela finché non la capirà e capirà completamente. Ad esempio, ho dovuto lavorare con ex alcolisti che, dopo aver smesso di bere alcolici, utilizzando codici o altri metodi di trattamento, hanno perso interesse per la vita. Di conseguenza, sono diventati apatici, poiché nient'altro gli piaceva. Così li ho ispirati, e poi ho spiegato, raccontato, mostrato quali sono le altre gioie della vita, qual è la loro essenza, come raggiungerle, come goderne. Abbiamo sondato con loro diverse opzioni e diversi approcci a queste opzioni, finché alla fine non si sono lasciati trasportare da qualcosa che ha causato loro un nuovo interesse per la vita..

    Lo confesso, non è facile tirare una persona su un altro livello, dove la gioia di vivere può essere ottenuta in altri modi, diversi da quelli a cui è abituato. Molte persone si aggrappano fortemente ai vecchi valori familiari e alle gioie che interessano loro nella vita. Prendono qualcosa di nuovo duro, a volte con resistenza. Ad esempio, una persona può godere di una comunicazione frequente e prolungata con gli amici e se è privata di tale comunicazione, lui, come si suol dire, esce. La stessa vita familiare può strapparlo agli amici, alle feste, al divertimento, alle avventure, a cui è così abituato. E non sa come godersi la vita familiare, dalla comunicazione con sua moglie, dal gioco con i bambini, perché questo è un livello diverso, un atteggiamento diverso nei confronti della vita. Bisogna imparare a godere di queste cose. Puoi anche fare un esempio di autoeducazione, alcune persone non capiscono cosa sia la gioia, quando una persona stessa impara qualcosa di nuovo, perché lo studio le stanca, è noioso e poco interessante, a differenza di vari divertimenti. Non puoi imparare immediatamente a goderti un'attività del genere; devi dedicarti a questo per un po 'di tempo, passo dopo passo immergendoti in questo nuovo mondo per te stesso. Ma se una persona arriva a una tale percezione della vita, non diventerà vittima dell'apatia. Che apatia può esserci quando c'è così tanto interessante e sconosciuto nel mondo, per la cui conoscenza non basta la vita. Quindi hai solo il tempo di essere sorpreso dalle cose nuove per te, che puoi imparare ogni giorno. Ma a volte le persone devono prima acquisire abbastanza esperienza al proprio livello, giocare abbastanza con i loro giochi, avere abbastanza delle loro vite per essere pronte a passare al livello successivo. E prima ancora, privandoli della loro gioia, della loro felicità, rischiamo di far perdere loro interesse per qualsiasi tipo di attività. Le vite di queste persone saranno oscurate se il loro mondo cesserà di esistere per loro. Considera questo punto molto importante. Togliendo i loro mondi alle persone, le rendiamo infelici. Questo porta all'apatia. E se hai bisogno in qualche modo di portare una persona fuori dalla sua palude, in cui vive e si rallegra, allora al posto del suo vecchio mondo dovrebbe venire un nuovo mondo, corrispondente al livello del suo sviluppo, in cui sarà in grado di muoversi.

    Instillare nuovi interessi in una persona è paragonabile al lavoro con i bambini, che hanno bisogno di presentare nuove informazioni in modo tale da prestarsi alla loro comprensione, ma allo stesso tempo, diventa gradualmente più complicato in modo che il processo di sviluppo continui. Ti piegherai un po 'di lato, quando l'informazione si rivelerà troppo complessa e il bambino non la capisce e il suo interesse per essa scompare. E se non lo complichi, non ci sarà sviluppo e, nel tempo, le informazioni noiose possono annoiarsi. Ci vuole un approccio individuale e pazienza per fare progressi significativi nell'apprendimento. Ad esempio, sappiamo che mentre i bambini sono piccoli, percepiscono meglio le immagini, quindi hanno bisogno di libri illustrati e quando crescono e passano a un nuovo livello concettuale di percezione della vita, hanno già abbastanza testo per capire cosa è in gioco. e tutte le immagini necessarie appaiono nelle loro teste. Per una persona del genere, le immagini danneggeranno già piuttosto che aiutare, perché interferiscono con la creazione delle proprie immagini nella testa. Quindi, se dai a un bambino piccolo un libro senza immagini, gli sembrerà poco interessante e gli sarà indifferente. E se sei un adulto che legge molto, capisce molto, regala una rivista con un numero enorme di immagini colorate e una piccola quantità di testo, gli sembrerà vuoto, stupido e inutile. Questo è un paragone approssimativo, ma in generale è così che percepiamo la vita, in termini di quanto sia interessante per noi. Ci interessa quello che possiamo capire e quello che non capiamo, non solo lo ignoriamo, ma in alcuni casi abbiamo paura. È meglio cercare di prevenire l'apatia introducendo costantemente qualcosa di nuovo nella tua vita, rendendola più varia e ricca. Bene, oppure puoi farlo con la vita della persona che ti è cara e che lui stesso non è in grado di diversificarla.

    Desideri insoddisfatti

    Desideri insoddisfatti, aspettative non soddisfatte, sogni crollati: questo è un altro motivo di apatia, con cui ho dovuto affrontare abbastanza spesso. Tutti vogliono che la loro vita si sviluppi secondo il miglior modello, in modo che tutto sia bello, interessante, luminoso. Le persone spesso si considerano speciali, degne del meglio. Chi di noi non ha sognato una bella vita durante l'infanzia, chi non si è visto in futuro non come tutti gli altri, ma come quelle persone che molti ammirano? Ci sforziamo tutti per il meglio, questo desiderio è insito in noi per natura. Ma la vita non è così semplice che tutti i nostri sogni si avverino in essa, quindi prima o poi dobbiamo affrontare una realtà spiacevole, in cui non tutto è bello come nei nostri sogni, che distrugge tutte le nostre illusioni.

    E se qualcuno può sopportarlo per vivere quello che ha, altri no. Ci sono persone che sono distrutte dalla dura realtà e, avendo sperimentato una profonda disperazione, cadono nell'apatia. La vita non diventa dolce per loro, perché non corrisponde alla vita che loro stessi hanno inventato..

    L'essenza di questo problema è che le persone [alcuni] non hanno imparato a vivere nel mondo reale, l'hanno dipinto troppo nelle loro fantasie e pensano che solo una vita simile dovrebbe essere ciò che vogliono vederla. Ma la vita reale non è meno interessante se la affronti correttamente. C'è più varietà in esso, ci sono molti colori diversi, e non solo quelli che piacciono alle persone. Questo lo rende incredibilmente interessante. E più la vita è interessante, più è preziosa. La vita non dovrebbe essere affatto facile, quando tutti i nostri desideri vengono soddisfatti rapidamente e accuratamente, quando otteniamo sempre tutto ciò che vogliamo. Una vita del genere può farti impazzire. Si annoia rapidamente e diventa poco interessante, e questo porta di nuovo all'apatia. Nella vita reale, devi combattere, raggiungere, sopportare, mostrare forza di volontà, perseveranza, perseveranza per ottenere ciò che vuoi e non solo desiderare qualcosa. Senza un tale atteggiamento, ovviamente, è facile cadere nell'apatia e nella depressione se qualcosa va storto nella vita, perché la psiche della persona sarà troppo debole. Annegando nelle loro fantasie e desideri, le persone non temperano il loro carattere con la dura realtà, quindi le spezza. In generale, i nostri desideri, se ci pensi, superano sempre le nostre capacità. Da un lato, è positivo che li abbiamo, dovrebbero esserlo, perché sono un grande motivatore, grazie al quale le persone ottengono molto. Ma, d'altra parte, i desideri possono trascinarci nel loro imbuto dell'infinito, se seguiamo sempre il loro esempio, a seguito del quale smetteremo completamente di apprezzare ciò che già abbiamo e qual è la realtà in cui abbiamo bisogno di vivere, indipendentemente dal fatto che lo vogliamo lo facciamo o no. Vorremo sempre qualcosa, qualcosa di più grande e migliore, e questo è un bene, dovrebbe essere così, altrimenti la stessa apatia arriverà al luogo dei desideri scomparsi. Ma per non bruciarti e non rimanere deluso da tutto e da tutti, a causa dei tuoi desideri insoddisfatti, devi essere in grado di passare da loro a ciò che è già nella nostra vita e poi realizzare il valore di questo.

    In questi casi, lavorando con una persona apatica, devi aiutarla, o aiutare te stesso, se questa persona sei tu, dare un nuovo sguardo alle cose già conosciute e familiari, e alla vita in generale, per vedere la gioia in ciò che è nella realtà, che, forse, non è stato notato dalla persona prima o non è stato compreso da lui. Un nuovo sguardo alla vecchia vita, o meglio, alla vita attuale, così si può chiamare. Dopotutto, l'apatia non esiste nella realtà oggettiva, ma nella testa di una persona specifica che l'ha creata lui stesso, con i suoi pensieri. È rimasto deluso da una vita che non coincideva con ciò che sognava, ma può cambiare i suoi sogni, può cambiare il suo atteggiamento nei confronti dei vecchi sogni e quindi rimuovere le cause dell'apatia. Chiamo questa flessibilità di percezione, quando una persona vede qualcosa e può interpretarlo visto in modi diversi. È come vedere un significato in ogni cosa nella tua vita. O anche non un significato, ma una necessità. Hai solo bisogno di fare una domanda ottimistica: cosa c'è di buono in quello che ho o cosa mi sta succedendo? E cerca quel bene. Dobbiamo anche ricordare che tutto ciò che ci accade, beh, o quasi tutto, se riusciamo a capirlo e trattarlo correttamente, ci spinge verso qualcosa di migliore e necessario per noi. Per me personalmente e per quelli dei miei clienti, che ho così aiutato a guarire non solo l'apatia, ma anche la depressione, questa visione della vita aiuta perfettamente a superare i momenti difficili quando qualcosa va storto. Non hai bisogno di credere così tanto nella ragionevolezza dei tuoi desideri, alcuni di essi sono meglio non esauditi affatto, per non renderci infelici. Fidati della saggezza della vita, sa molto di più di noi. Ti permetterà di ottenere ciò di cui hai veramente bisogno..

    Ma ora consideriamo un'altra situazione, quando non la persona stessa, ma le persone intorno a lui lo portano in uno stato di apatia. Dopotutto, una cosa è quando noi stessi disegniamo una tale vita nella nostra testa, che più tardi nella realtà non può essere costruita, ed è un'altra cosa quando le nostre ali vengono deliberatamente tagliate, limitandoci, impedendoci di andare avanti, sviluppare, crescere, prendere l'iniziativa, imparare, creare e realizza la tua favola. In questi casi, una persona prima resiste all'ambiente esterno, resiste alle pressioni esterne, alle aggressioni, ai tentativi delle persone di guidarlo in un determinato quadro, cerca in ogni modo di aggirare le restrizioni che lo ostacolano, ma se questo non può essere fatto entro un certo tempo, si rompe e diventa apatico e / o si deprime. Questa è una reazione protettiva del corpo contro lo stress, che si attiva nel momento in cui una persona non può più continuare moralmente a lottare con le circostanze. Immagina di provare a fare qualcosa, ma non puoi, perché interferiscono con te, mettono dei bastoni nelle ruote, distruggono tutto ciò che stai costruendo. Quanto velocemente ti arrenderai? Dopo la prima, la seconda, la quinta, la decima, la novantanovesima volta? Secondo le mie osservazioni, molte persone in alcuni casi si arrendono dopo il primo fallimento. Si perdono d'animo, perdono interesse per i loro affari e dimenticano i loro desideri e sogni. Ecco come nasce l'apatia. Una persona perde semplicemente i suoi sogni, desideri e la sua libertà nei confronti di altre persone..

    La domanda sorge spontanea: perché le persone si spezzano a vicenda così tanto, perché si impediscono a vicenda di realizzare i propri desideri e realizzare i propri sogni, cosa vogliono ottenere in questo modo? Di solito questo viene fatto per sottomettere la volontà di una persona, per renderla, almeno non pericolosa, perché una persona passiva non è pericolosa né in lotta né in competizione, ma come massima sottomissione, perché una persona di volontà debole diventa un seguace, è più facile per lui controllare. Questo, ovviamente, è un approccio primitivo alla gestione delle persone, goffo, quando la natura umana è semplicemente distorta, sfigurata, rotta e non usata correttamente, ma allo stesso tempo semplice. È come fare un bue da un toro, privandolo della sua forza naturale. Una persona viene anche privata della forza, ad esempio, instillando in lui l'idea che nulla dipende da lui in questo mondo, che è solo un ingranaggio del sistema, uno dei tanti che possono essere facilmente sostituiti, e così via. Con l'aiuto di tali suggerimenti, la personalità di una persona viene distrutta, distrutta, come qualcosa di indipendente da chiunque o da qualcosa. Questo processo di privazione di una persona del suo "io" può essere osservato fin dall'infanzia, quando un bambino, come si suol dire, viene picchiato sulle mani se vuole fare qualcosa da solo, come ritiene opportuno e quando tutte le decisioni importanti vengono prese per lui, svalutandolo così ruolo nella tua vita. Anche gli adulti vengono spesso picchiati sulle mani, con lo stesso scopo, per rendere una persona attiva solo in quelle questioni che sono necessarie a qualcuno, ad esempio le persone vicine, i capi, lo stato. Non tutti saranno in grado di resistere, non tutti saranno in grado di lottare per i propri interessi, desideri, sogni, per la propria libertà. Quindi alcune persone si rompono.

    La soppressione, l'umiliazione, lo sminuire la dignità di una persona e la protrusione dei suoi difetti, un confronto rude con altre persone non a suo favore è un attacco diretto al suo io, al suo ego. E quando una persona inizia a credere nella sua inutilità, debolezza, stupidità, mediocrità, inutilità, non si interessa di vivere, almeno non si interessa di vivere una vita attiva. Si considera nessuno, quindi diventa apatico e segue il flusso, a quanto pare, perché non può fare nulla comunque, come crede. Una persona così distrutta è più facile piegarsi alla tua volontà. E la sua apatia viene solitamente affrontata con la coercizione, costringendolo a fare qualcosa, che viene chiamato da sotto il bastone. Come affrontarlo? Con flessibilità e astuzia. Questi sono i migliori strumenti contro l'aggressività di qualcuno. Qualunque cosa faccia l'aggressore, deve essere confuso dimostrando la sua imprevedibilità. Bene, ovviamente, se una persona è già diventata apatica, allora devi riportarla in vita, mostrandogli modi diversi per risolvere i problemi che l'hanno rotto. Qui c'è bisogno di aiuto dall'esterno, poiché la persona è già rotta e non ha la volontà necessaria per l'auto-aiuto. Bene, se l'apatia non è ancora arrivata, ma una persona è piena di disperazione e sente che le sue forze si esauriranno presto, allora ha bisogno di allenare la flessibilità della sua mente, cercare vari trucchi per non trovarsi in un vicolo cieco che alla fine lo spezzerà.

    Ricorda, amici, questo mondo ti impedirà di realizzare te stesso piuttosto che aiutarti in questo. Preparati in anticipo per tale opzione, in modo da non nutrire illusioni su questo punto. E il modo migliore per prepararsi a questo è svilupparsi in modo completo per avere più spazio di manovra nella lotta contro l'aggressione straniera. Ed è desiderabile nascondere le loro ambizioni, alle persone non piacciono molto le persone ambiziose, hanno paura di loro. Pertanto, è più probabile che tollerino la tua apatia, a cui ti deluderanno consciamente o inconsciamente, che con la tua pressione e la tua energia vitale che ti battono fuori..

    Perdita di significato

    Un altro motivo di apatia è la perdita del significato della vita o di ciò che fa una persona. Più precisamente, sono le persone stesse che spiegano il motivo della loro apatia, dicendo di aver perso il senso della vita o in alcuni casi non l'hanno trovato, se si tratta di giovani, o che non ha senso quello che fanno. Ma quando iniziamo ad approfondire questo problema con loro, si scopre che ciò che la gente chiama il significato di qualcosa è piuttosto un interesse. Cioè, le persone perdono interesse in quello che stanno facendo [o non si presenta] o nella vita in generale, e diventano apatiche. Ma tu ed io chiameremo questo problema come lo chiamano le persone stesse, cioè una perdita di significato.

    L'essenza di questo problema, secondo me, sta nell'incomprensione di una persona di certe cose nella vita o nella sua comprensione limitata e, di conseguenza, nell'incapacità di trarne piacere, nell'incapacità di godere di queste cose. Dopotutto, cosa significa vedere un significato nella vita o in qualche tipo di attività, significa avere un qualche tipo di obiettivo e comprenderne l'importanza, e quindi sforzarsi di raggiungerlo e, mentre ci avviciniamo a questo obiettivo, goderci i risultati raggiunti. Le persone di solito hanno quegli obiettivi che diventano importanti, in cui hanno un interesse, non importa come. Ad esempio, qualcuno potrebbe imporre loro la propria ideologia e le persone si sono interessate ad essa, hanno iniziato a sforzarsi per raggiungere gli obiettivi prescritti da questa ideologia. Distruggi questa ideologia e le persone perderanno l'obiettivo per cui stavano lottando e la loro vita diventerà poco interessante per loro. Non possono passare a qualche altro obiettivo, almeno da soli, perché per questo hanno bisogno di una sorta di stimolo, dell'appello ardente di qualcuno, dei suggerimenti di qualcuno. Pertanto, sono in uno stato di apatia, perché non c'è nessuno che possa accenderli di nuovo con qualche nuova forte idea. Bene, e, di conseguenza, se qualcuno appare nella loro vita, con un'idea nuova, forte e brillante, sarà in grado di restituire a queste persone l'interesse per la vita e per una certa occupazione, affari.

    Oppure ecco un altro esempio più semplice. Supponiamo che una persona abbia lavorato in qualche luogo per la maggior parte della sua vita e all'improvviso venga licenziata o lui stesso si dimetta, si ritiri, per esempio, e dopo che un vuoto artificiale appare nella sua vita. Non sa cosa fare, cosa fare, per cosa lottare, perché era abituato al suo lavoro, abituato al fatto che era su di lei che qualcuno aveva bisogno di lui, che avevano bisogno di lui, e questo gli ha permesso di vedere significative una persona la cui vita non è priva di significato. Ma ora tutto questo non ha. E pensa che insieme al lavoro si sia perso il senso della sua vita e questo lo deprime, diventa apatico, perde interesse per ogni tipo di attività e gusto per la vita stessa. In effetti, può fare molte cose, liberandosi dal lavoro, e non perderlo, questo mondo è pieno di cose interessanti, ci sarebbe tempo per loro. Anche se una persona ha semplicemente perso un lavoro, può sempre trovarne un altro, anche più interessante e non meno importante di quello in cui ha lavorato per tanti anni. Ma, diciamo, questa persona in particolare non è abituata a fare altro o semplicemente non sa come organizzarsi nel modo giusto, porsi compiti che sono importanti specificamente per lui e risolverli senza il controllo di qualcun altro. Questo è il suo problema. Non sa vivere diversamente. Per aiutare una persona del genere ad affrontare l'apatia, è necessario spostare il centro della sua attenzione da ciò che, a suo avviso, ha perso, qual era il significato della sua vita per lui, a ciò che ha oggettivamente acquisito e ciò che può diventare un nuovo significato per lui. In altre parole, un nuovo obiettivo, gli obiettivi devono essere selezionati per una persona, tenendo conto delle sue convinzioni e interessi, in modo che sappia cosa e perché dovrebbe fare, in modo che la sua vita diventi di nuovo interessante per lui.

    A volte offro alle persone di semplificare le loro esigenze di vita, in modo da non pensare affatto al suo significato e ad alcuni dei loro debiti verso le altre persone e se stessi, per cui sono costrette a vivere una vita che non è interessante per loro. Fai quello che ti piace, quello che ti interessa, se possibile. Vivi secondo i tuoi desideri, non secondo le prescrizioni e le regole di qualcun altro. Ti fa perdere qualcosa, in denaro, ad esempio, lavorando non dove si paga molto, ma dove è semplicemente interessante lavorare, o nello status, se ti impegni in qualche tipo di attività che non prevede alcuna crescita professionale. Ma la tua vita ti darà piacere e farai volentieri i tuoi affari. Lascia che non abbiano un grande significato, ma ti delizieranno. Non sei obbligato a dimostrare nulla a nessuno in questa vita, quindi se qualcuno non ti rispetta per il fatto che tu, ad esempio, non hai ottenuto qualcosa di significativo che avresti dovuto ottenere, lascia che sia un suo problema. Cambia la parola "significato" nella parola "interesse" e molte cose nella tua vita possono cambiare in meglio. E l'interesse può essere in tutto, in qualsiasi attività. Una vita interessante è una sorta di piccolo mondo di una persona, che ha le sue gioie e le sue vittorie significative. L'apatia non ha nulla a che fare in questo mondo, non si radicherà in esso.

    In generale, è necessario ridurre la dipendenza di una persona da stimoli esterni che determinano i valori e le linee guida della sua vita e incoraggiarla a vivere una certa vita, che personalmente non gli dà alcun piacere. Questo può essere fatto con l'aiuto dello sviluppo dell'immaginazione, quando una persona stessa inventa il proprio destino, il proprio significato della vita, il proprio mondo, i suoi grandi obiettivi. Sognare un po 'su questo argomento e la vita assumerà nuovi colori. Il significato di questo approccio è vivere come vuoi, quanto è interessante vivere, e anche come risulta vivere, e non come dovrebbe essere fatto secondo le altre persone. Se solo ci fosse energia vitale e la persona non fosse inattiva. Dopo essersi liberato dall'influenza degli altri, deciderà lui stesso cosa è importante per lui nella sua vita e perché. E più è indipendente dai desideri e dalle opinioni delle altre persone, meno è probabile che un giorno diventerà così poco interessante che una persona si tufferà in un'apatia profonda e persistente.

    Curiosità soppressa

    Questo motivo dell'apatia è strettamente correlato ai motivi sopra descritti, indica solo un lato diverso della vita umana. Vale a dire, la sua innata curiosità, la capacità di soddisfare che determina il grado della sua libertà. Se sei una persona abbastanza libera, puoi permetterti di lottare per ciò che ti interessa. E se la tua libertà è limitata, la gamma dei tuoi interessi sarà limitata. Sarai costretto a imparare di cosa hanno bisogno gli altri e fare ciò a cui gli altri sono interessati. Pertanto, la curiosità può limitare te, come, in effetti, e l'iniziativa, che è percepita da alcune persone molto dolorosamente, così smettono di ottenere un piacere naturale e sano dalla vita e usano tutti i tipi di stimolanti per continuare a goderne. È alcol, tabacco, droghe, adrenalina e molto altro che consente alle persone di assumere la loro porzione di endorfine mentre si fanno del male. Quando una persona soddisfa la sua curiosità, non ha bisogno di stimolanti così dannosi, a condizione che comprenda il loro danno a se stesso, perché è molto contento della sua vita senza di loro..

    La curiosità è una delle motivazioni più forti. Una persona dalla nascita è interessata a sapere tutto di tutto. Nota quanto possono essere curiosi i bambini, quante domande possono fare durante il giorno e quanta energia impiegano per imparare cose nuove. Dove va a finire tutto questo per la maggior parte delle persone? Perché crescere, molti diventano meno curiosi o addirittura cessano di interessarsi a qualcosa di nuovo e addirittura resistono? Qualcosa è chiaramente sbagliato in noi nel processo di crescita, dal momento che la nostra curiosità ci lascia. E non si tratta degli anni, a causa dei quali il nostro cervello è irrigidito, è, apparentemente, nella cultura, nell'educazione, nell'istruzione. Sono queste cose che imprimono le motivazioni naturali di una persona in un certo modo. I bambini con il loro esempio mostrano chiaramente che la conoscenza del mondo che li circonda ha un effetto benefico sull'attività di una persona, sul suo desiderio di qualcosa. Quando molto è interessante, vuoi fare molto. Ma limita la persona in questo, sopprimi la sua curiosità con ogni sorta di divieti e il suo interesse per la vita inizierà a diminuire e, insieme ad esso, diminuirà anche la sua attività. Aby, poiché ha fatto qualcosa per mantenere la sua vita e va bene, non è necessario di più. Quante persone vivono secondo questo principio e non contano.

    Per prevenirlo o correggere questo stato di cose, è necessario dare a una persona una certa libertà di azione, sia nell'apprendimento che nell'attività. È chiaro che correggere è sempre più difficile che prevenire, quindi, quando una persona è già diventata apatica, ha perso interesse per la vita, non è interessata a nulla, è necessario cercare una via d'uscita da questo stato per lui, riportandolo al passato, quando sentiva una grande curiosità per il mondo che lo circonda e cerca lì i suoi interessi, desideri e sogni per farli rivivere in lui. Chiunque può tornare mentalmente alla propria infanzia, qualcuno da solo, qualcuno con l'aiuto di uno specialista e lì ritrovare l'energia che ribolliva in una persona per il grande interesse per il mondo che lo circonda, così misterioso e difficile da capire. Gli lascerà scacciare l'apatia dalla testa..

    Paura di sbagliare

    Questo è già un motivo più profondo per l'apatia, poiché molte delle paure che una persona sperimenta non sono pienamente realizzate da lui. Pertanto, torturano una persona, non permettendogli di vivere una vita piena. E quando hai paura di qualcosa e non capisci cosa e perché hai paura, diventi più cauto, preferisci non rischiare ancora una volta, quindi è meglio non fare qualcosa che farlo e metterti in pericolo. Questa è la paura del fallimento, assicura una persona contro, gli sembra, di commettere errori pericolosi per lui. Cos'è il fallimento nella comprensione della maggior parte delle persone? Qualcosa di brutto da evitare, giusto? E cos'è veramente? Una parte integrante della nostra vita. Sottolineo, integrale. Non puoi vivere attivamente e non affrontare i fallimenti, questo è impossibile. Il fallimento fa parte del percorso che porta alla buona fortuna. Oggi potresti non riuscire in qualcosa, nonostante tutte le tue competenze, e domani, riprovando, potrai trovare una soluzione e ottenere il risultato desiderato. Molto poco in questo mondo risulta subito, senza difetti o errori. Pertanto, ovviamente, si dovrebbe sforzarsi di evitare i fallimenti, ma in nessun caso averne paura. Ma se una persona non accetta questo concetto, eviterà tutto ciò che può diventare o è già diventato un fallimento per lui. In altre parole: abbi paura dei lupi, non andare nella foresta. Le persone non ci vanno. Invece, preferiscono essere inattivi e diventare letargici. Il che, va notato, in alcuni casi è per loro ancora più pericoloso di qualsiasi possibile fallimento.

    La soluzione a questo problema si riduce principalmente al cambiamento delle convinzioni di una persona su fallimenti ed errori. Se dall'infanzia gli è stato insegnato ad avere paura di queste cose, allora è necessario riqualificarsi, è necessario cambiare la sua visione di esse. Naturalmente, in alcuni casi è necessario calcolare i rischi stessi per razionalizzare la paura, perché non è un dato di fatto che non sia giustificato. Ma la sfida generale è cambiare le convinzioni fondamentali di una persona sul fallimento. La paura del fallimento è una funzione protettiva del corpo e allo stesso tempo un contrappeso ai desideri di una persona. In parte, è utile quando impedisce a una persona di correre rischi davvero inutili. Ma per questo, devi analizzare ogni caso specifico per capire dove devi stare più attento e dove devi agire, non importa cosa. Se uno vede il male e il pericolo in tutti i fallimenti, allora una persona inizierà a limitarsi severamente nei suoi desideri, solo per evitare il pericolo. E i nostri desideri sono il nostro motore per la vita. Dopotutto, se non c'è desiderio, non ci sono azioni che, tra le altre cose, possono alleviare la paura. Se rinunci a tutto per non correre rischi, non esci di casa e non inizierai a fare affari. Che tipo di vita vegetale sarà questa? E diventerà completamente sicuro per gli esseri umani? Difficilmente. La passività ostacola lo sviluppo e lo sviluppo ci rende più forti. E sono le persone forti che possono proteggere al meglio le loro vite ei loro interessi..

    Anche altre paure influenzano la nostra performance, ma non sempre in modo negativo. Alcuni di loro, al contrario, ci rendono molto attivi. Dopo tutto, la reazione alla paura può essere: corsa, resistenza, stupore. Reagiamo alla paura di fallire con uno stupore, preferendo non fare nulla per non avere problemi. Altre paure, se usate correttamente, sono ottime motivazioni per agire. Pertanto, in alcuni casi è possibile agire secondo il principio: abbattere un cuneo con un cuneo. Cioè, per salvare una persona dalla paura del fallimento e dalla passività ad esso associata, che porta o già porta all'apatia, puoi provare a spaventarlo con qualcos'altro, che lo costringerà ad agire. La nuova paura sostituirà la vecchia paura e cambierà il comportamento umano.

    Altri trattamenti per l'apatia

    Nella maggior parte dei casi che ho trattato, l'apatia è stata causata dall'interferenza di altre persone nella vita di una persona. Moglie, marito, genitori, amici, capi e alcune altre persone, in un modo o nell'altro hanno influenzato la persona, a seguito della quale è diventato apatico. Quando lavoro con persone apatiche, cerco sempre un tale intervento e spesso lo trovo. Perché le persone interferiscono con le vite degli altri? Perché tutti hanno bisogno di qualcosa da qualcuno e le persone cercano di ottenerlo in modi diversi. Possono fare pressione l'uno sull'altro, manipolarsi a vicenda, costringersi a vicenda a fare qualcosa, a seguito della quale alcune persone si rompono e diventano apatiche per l'autodifesa. Non ci piace il pesce o la carne.

    Se una persona è stata soppressa, umiliata, picchiata, come si suol dire, sulle mani, impedendogli di realizzare le sue ambizioni e prendere l'iniziativa, lo ha costretto a fare ciò che non voleva fare, quindi è diventato apatico, quindi per aiutarlo, devi insegnargli a resistere all'aggressione degli altri, la pressione di qualcun altro. Ha provato a farlo, ha combattuto con fattori esterni come meglio poteva, ma lo hanno rotto. E quindi ha bisogno di imparare come riconquistare la sua posizione, la sua libertà. E nessuna interpretazione di quanto sta accadendo, pensata per aiutarlo a venire a patti con la realtà, nessun ripensamento del comportamento delle altre persone, secondo me, non è necessario, non servirà. Se una persona è distrutta, gli fai pressione, limitata, cercando di subordinarlo alla sua volontà, allora questo è esattamente il modo in cui devi capire e cercare modi per affrontarlo. Dopotutto, l'apatia in questo caso è una conseguenza della disperazione, quando una persona non sa più come affrontare l'aggressione esterna. Si arrende e si arrende. E per risollevarli di nuovo, devi essere sicuro delle tue capacità, devi vedere le opzioni per risolvere i problemi con altre persone. Questo è il tipo di fiducia che uno psicologo può dare a una persona, oppure lui stesso può ottenerla se capisce come affrontare un ambiente ostile in un ambiente aggressivo. Se la forza fisica o la pressione psicologica, o entrambe, vengono applicate a una persona, è necessario rispondere ad esse come le sue capacità glielo consentono. Forse devi in ​​qualche modo prendere le distanze da queste persone o attirare risorse di terze parti per aiutarti o usare l'astuzia per proteggere i tuoi interessi. Se una persona viene manipolata, è necessario manipolarla in risposta, poiché qui le persone hanno una grande varietà di combinazioni che consentono loro di proteggersi da chiunque e da qualsiasi cosa..

    In alcuni casi, puoi usare un approccio così interessante, quando una persona apatica in generale deve essere privata di tutte le gioie in modo che la sua vita diventi completamente noiosa e vuota, e quindi inizierà inevitabilmente a soffrire di ozio e sciocchezze. Cioè, una persona è spinta a tal punto estremo nella direzione in cui ha cominciato a muoversi, cadendo nell'apatia, che lui stesso non sopporta più la pazienza e può [ma non necessariamente] decidere di iniziare a fare qualcosa per sbarazzarsi della noia mortale... Qui c'è un impatto sul desiderio innato di una persona per un qualche tipo di attività, perché non è ancora una pianta, almeno deve fare qualcosa per non impazzire. Ma questa opzione non è facile da implementare. È in prigione che alcune persone per pigrizia non sanno cosa fare, perché sono limitate nelle loro capacità, e non è così facile isolare una persona libera da tutto. Pertanto, è difficile privare una persona apatica di tutte le gioie della vita. Tuttavia, ci sono stati casi del genere nella mia pratica in cui ho suggerito a genitori disperati di portare il loro bambino apatico in uno stato di completo vuoto nella vita, poiché nient'altro aiutava. E quando i genitori sono riusciti a farlo, almeno in parte, ad esempio, hanno strappato l'adolescente dal computer, o meglio dai giochi per computer, privandolo così della sua unica attività nella vita, poi dopo qualche tempo è tornato alla vita normale, in cui c'è non solo intrattenimento, ma anche alcune cose che devono essere fatte per vivere in qualche modo. Quindi, in ogni singolo caso, puoi considerare questo metodo per affrontare l'apatia..

    Quindi, prima di affrontare l'apatia, è altamente consigliabile scoprire il motivo per cui è sorto. E poi costruisci una strategia per il suo trattamento. Come puoi vedere, anche in questo articolo, non il più voluminoso, vengono indicati diversi motivi per il verificarsi di questa condizione malsana e vengono proposti diversi modi per tirarne fuori una persona. Tieni presente che le cause apparenti dell'apatia potrebbero non essere le principali, a volte è necessario scavare più a fondo per capire cosa ha preceduto queste ragioni, quali eventi nella vita di una persona hanno avviato la sua malattia. Un approccio psicologico per risolvere questo problema nella maggior parte dei casi aiuta bene. Se una persona è fisicamente sana, può sempre tornare a una vita attiva e appagante riconfigurando adeguatamente il suo cervello..