Sviluppo delle capacità motorie articolatorie in un bambino con dislalia

Diagnosi differenziale di dislalia complessa e disturbi della pronuncia del suono con componente disartrica: caratteristiche comparative.

Scarica:

L'allegatoLa dimensione
differentsialnaya_diagnostika.docx30.22 KB

Anteprima:

Amministrazione del distretto cittadino di Podolsk

Comitato per l'istruzione

Associazione metodologica della città

zona territoriale settentrionale

Post correlato:

"Diagnosi differenziale di dislalia complessa e disturbi della pronuncia del suono con una componente disartrica: una caratteristica comparativa"

prima categoria di qualificazione

MBDOU asilo numero 1 "Fiore scarlatto"

Podolsk, 2017.

"Diagnosi differenziale di dislalia complessa e disturbi della pronuncia del suono con una componente disartrica: una caratteristica comparativa"

Dislalia è una violazione della pronuncia del suono con udito normale e innervazione intatta dell'apparato vocale.

La disartria è una violazione del lato pronuncia del discorso a causa di un'innervazione insufficiente dell'apparato vocale.

La disartria cancellata è una patologia del linguaggio che si manifesta in disturbi delle componenti fonetiche e prosodiche del sistema funzionale del linguaggio e insorge a seguito di lesioni microorganiche inespresse del cervello (L.V. Lopatina, E.F. Arkhipova).

Ciò influisce negativamente sullo sviluppo del bambino, sui processi della sua formazione neuropsichica in età prescolare e in seguito può portare a disadattamento scolastico. Questa violazione complica il processo di scolarizzazione dei bambini, riduce la sua efficacia..

Ricerca di logopedisti domestici sulla questione della diagnosi differenziale delle forme cancellate di disartria e dislalia

Tra i vari disturbi del linguaggio nell'infanzia, la dislalia funzionale e una forma lieve di disartria sono di grande difficoltà per la diagnosi differenziale e la logopedia..

Quando si sceglie una tecnica di correzione adeguata e per ottenere il massimo risultato del lavoro di logopedia per superare le violazioni del lato fonetico del discorso, sono rilevanti i problemi della diagnosi differenziale di disturbi articolatori esteriormente simili..

Una revisione dei dati della letteratura indica che le forme cancellate di disartria rimangono insufficientemente studiate, la questione della diagnosi differenziale delle forme cancellate di disartria e dislalia complessa non è sufficientemente illuminata e non è stato sviluppato un approccio sistematico alla correzione di questo disturbo del linguaggio..

Per distinguere le forme cancellate di disartria dalla dislalia complessa, è necessario uno studio medico e pedagogico completo: analisi della documentazione medica e pedagogica, studio dei dati anamnestici.

Lo studio della diagnosi differenziale della forma cancellata di disartria e dislalia è di interesse per la neurologia e la logopedia e richiede un ulteriore sviluppo di metodi per la diagnosi precoce neurologica e della logopedia, migliorando i metodi di lavoro della logopedia nel periodo pre-discorso e nei primi anni di vita con bambini con lesioni cerebrali perinatali e bambini del gruppo rischio, migliorando i metodi di lavoro correttivo con bambini di 5-6 anni, oltre a rafforzare la relazione nel lavoro di un neuropatologo e logopedista.

E. F. Arkhipova, L. V. Lopatina, R. I. Martynova, M. A. Povalyaeva, N. V. Serebryakova, E. M. Mastyukova, K. A. Semenova, L. I. Belyakova, N. N. Voloskova e altri.

Caratteristiche distintive delle forme cancellate di disartria da dislalia

Un'ampia analisi della pratica ha dimostrato che le forme cancellate di disartria pseudobulbare sono spesso confuse con la dislalia. Tuttavia, la correzione della pronuncia del suono nella disartria causa alcune difficoltà. G. Gutsman fu il primo a notarlo. Ha notato che questi disturbi sono caratterizzati da washout, offuscamento dell'articolazione. M.B. Eidinova ed E.N. Pravdina-Vinarskaya spiegano le violazioni dell'apparato articolatorio per la sua innervazione insufficiente e considerano questi casi come disartrici. Nonostante il fatto che sia con la disartria che con la dislalia complessa, i gruppi di suoni sibilanti, sibilanti e sonori siano più spesso colpiti, per la disartria è possibile una corretta pronuncia isolata dei suoni, ma nel linguaggio spontaneo si notano discorsi sfocati, palatalizzazione, nasalizzazione, violazione del lato prosodico del discorso.

Un bambino con disartria riceve una "diagnosi sul viso", che è visibile visivamente, senza un esame speciale. Prima di tutto, questa è un'espressione mimica, il viso è amimico, c'è una levigatezza delle pieghe naso-labiali, la bocca è spesso leggermente aperta a causa della paresi del muscolo circolare. È possibile l'asimmetria di viso, cranio, bocca, fessure per gli occhi. Di conseguenza si osserva discordinazione delle capacità motorie generali, prassi manuale e orale: pronuncia sfocata, difficoltà nel disegno, nella scrittura, nella padronanza delle abilità culturali e igieniche: mangiano a lungo, sono disordinati, difficilmente si abbottonano i bottoni, stringono le scarpe. Sono caratterizzati da rapida stanchezza, esaurimento del sistema nervoso, bassa efficienza, ridotta attenzione e memoria. La natura dei disturbi del linguaggio è strettamente correlata allo stato dell'apparato neuromuscolare degli organi di articolazione. I disturbi fonetici in essi sono causati da fenomeni paretici nei singoli gruppi muscolari dell'apparato articolatorio. Di conseguenza, la maggior parte dei bambini è dominata dalla pronuncia interdentale e laterale di sibilanti e sibilanti in combinazione con la pronuncia della gola del suono [p]. La tensione spastica del dorso medio della lingua rende tutto il discorso del bambino rilassato. Con la spasticità delle corde vocali si osserva un difetto nella voce, e con la loro parità, un difetto nello stordimento. I suoni sibilanti con sintomi disartrici si formano in una pronuncia inferiore più semplice. Si possono osservare non solo disturbi del linguaggio fonetici, ma anche respiratori e prosodici. I bambini spesso dicono la fine della frase mentre inspirano, la voce è roca, debole, tranquilla, che si affievolisce.

Soffermiamoci più in dettaglio sui segni distintivi della dislalia e della disartria cancellata.

- con dislalia durante la gravidanza e il parto, non ci sono deviazioni.

- con disartria cancellata, ci sono alcune violazioni del corso della gravidanza (minaccia di aborto spontaneo, tossicosi, malattia della madre durante la gravidanza, ecc.).

Il punteggio APGAR è basso, vengono diagnosticate asfissia alla nascita, encefalopatia perinatale o embriopatia.

2. Cause di violazioni

- la dislalia si verifica nei bambini somaticamente indeboliti, non ci sono lesioni organiche.

- la disartria cancellata è associata a danni al sistema nervoso centrale.

3. Sviluppo iniziale (da 0 a 3 anni)

- con dislalia, lo sviluppo psicomotorio precoce corrisponde alle norme di età.

- con disartria cancellata, si possono rilevare lievi ritardi nello sviluppo psicomotorio, sviluppo del linguaggio ritardato in tenera età. Può esserci rifiuto di allattare o difficoltà nell'allattamento al seno, suzione letargica, rigurgito frequente. In età avanzata, rifiuto di masticare cibi solidi. La presenza di malattie gravi nel primo anno di vita: malattie gastrointestinali, influenza, anestesia e interventi chirurgici fino a un anno.

4. Studio dello stato neurologico

- con dislalia, i sintomi neurologici sono assenti.

- con disartria cancellata, l'asimmetria del viso, della lingua, del palato molle è pronunciata; la bocca a riposo è leggermente aperta a causa della paresi delle labbra, la levigatezza delle pieghe naso-labiali è diversa.

I sintomi neurologici nei bambini con una forma lieve di disartria spesso non sono stati rilevati durante un esame una tantum in un ambiente ambulatoriale, e quindi tali bambini sono stati classificati come dislaliks. Con un esame approfondito e l'applicazione di carichi funzionali (movimenti ripetitivi, tensioni di potenza), possono essere rilevati sintomi di danno organico al sistema nervoso centrale sotto forma di paresi cancellata, cambiamenti nel tono muscolare, ipercinesia nei muscoli facciali e articolatori, riflessi patologici.

Limitazioni del movimento laterale della lingua, ipercinesia; movimenti ripetuti della lingua verso l'alto, in avanti e ai lati provocano un rapido affaticamento, che si esprime in un rallentamento del ritmo dei movimenti, e talvolta un leggero bluastro della punta della lingua a causa della pareticità dei muscoli della lingua. Limitazione dell'ampiezza di movimento dei bulbi oculari sotto forma di lieve sottoscrizione alle aderenze esterne, strabismo. Con i movimenti laterali della mascella inferiore, la synkenesia è possibile sotto forma di girare la testa, la lingua, meno spesso le labbra nella stessa direzione. Asimmetria dei nervi facciali dovuta alla levigatezza della piega naso-labiale destra o sinistra. Contrazione insufficiente del palato molle. La voce nei bambini è tranquilla, sorda con una leggera sfumatura nasale. Le condizioni elencate nella maggior parte dei casi sono persistenti, poiché sono causate da danni organici al sistema nervoso centrale.

5. Abilità motorie generali

- con dislalia non ci sono violazioni.

- con disartria cancellata, goffaggine motoria generale, difficoltà e difficoltà nell'esecuzione di alcuni esercizi fisici. Compromissione motoria di varie forme.

6. Abilità motorie fini

- la dislalia può avere problemi minori.

- con disartria cancellata, le capacità motorie fini non sono sufficientemente sviluppate.

7. Caratteristiche della struttura dell'apparato articolatorio.

- con dislalia, possono esserci caratteristiche strutturali che portano a dislalia meccanica (caratteristiche del morso, frenulo della lingua accorciato, ecc.) Non ci sono violazioni nelle funzioni dei muscoli dell'apparato articolatorio.

- con disartria cancellata, viene rivelata la pareticità o la spasticità dei muscoli del viso o della lingua, è possibile la distonia dei muscoli della lingua. Potrebbe esserci ipercinesia, manifestata sotto forma di tremore della lingua. Si osservano synkinesis orale e ipersalivazione. Asimmetria nella struttura o movimenti degli organi di articolazione.

8. Capacità motorie articolate

- con la dislalia, i movimenti delle labbra e della lingua sono simmetrici, funzionano bene nel lavoro, il bambino impara velocemente, esegue bene i movimenti dopo lo spettacolo.

- con disartria cancellata, si osservano varie violazioni delle capacità motorie articolatorie sotto forma di asimmetria dei movimenti della lingua e delle labbra. La gamma di movimenti è insufficiente, i movimenti sono imprecisi, difficoltà nel mantenere una postura articolatoria, passaggio da una postura articolatoria all'altra. L'apprendimento dei movimenti articolatori è difficile, richiede più tempo.

- con dislalia, soffre solo l'articolazione consonante. I disturbi nella pronuncia di determinati suoni sono costanti e non dipendono dalle condizioni per la loro attuazione. Con la dislalia, anche il suono viene prodotto secondo lo schema classico, ma il suono emesso viene assorbito a lungo nel discorso del bambino.

- con la disartria cancellata, sono possibili violazioni individuali della pronuncia delle vocali (la loro pronuncia sfocata, una leggera sfumatura nasale (specialmente delle vocali O e U). Le violazioni della pronuncia delle consonanti possono essere di natura variabile e dipendono dalla posizione del suono nella parola, dall'ambiente (confluenza). I suoni isolati possono essere pronunciati correttamente, ma nel flusso del discorso non è chiaro, sfocato, suonare è difficile, richiede più tempo.

10. Automazione del suono

- con dyslalia non richiede un lungo processo di automazione.

- con disartria cancellata, il processo di automazione è difficile, richiede più tempo, il suono emesso potrebbe non essere utilizzato nel discorso.

11. Componente prosodica

- con la dislalia, soffre solo la pronuncia del suono. La previsione è favorevole.

- con la disartria cancellata, la prosodica soffre insieme alla pronuncia del suono. I suoni forniti sono difficilmente automatizzati.

- con la dislalia non si osservano disturbi della voce: la voce è chiara, forte, riccamente modulata.

- con disartria cancellata, possono verificarsi vari disturbi della voce: la voce è sorda, debole, soffocata, sbiadita, intermittente.

13. Organizzazione tempo-ritmica del discorso

- con la dislalia non ci sono violazioni del tempo - lato ritmico del discorso.

- con la disartria cancellata, può esserci un tempo di parola leggermente accelerato o rallentato.

- con dislalia, la respirazione del linguaggio diaframmatico è normale.

- con disartria cancellata, la respirazione è superficiale, clavicolare, la respirazione del linguaggio diaframmatico non si forma. La scadenza della fonazione è ridotta. Si osserva discordinazione della respirazione, formazione della voce e articolazione.

15. Attività vocale

- con la dislalia, l'attività del linguaggio è aumentata.

- con la disartria cancellata, l'attività del linguaggio è ridotta.

16. Criticità al tuo difetto

- con la dislalia, il bambino critica il suo difetto.

- con la disartria cancellata, il bambino non critica il suo difetto. "Vede un puntino negli occhi di qualcun altro, ma non nota un registro di se stesso".

17. Sistema nervoso autonomo

- con dislalia, i disturbi vegetativi si manifestano nella sudorazione delle estremità, nel dermografismo rosso della pelle.

- con disartria cancellata, la maggior parte dei bambini ha mostrato cambiamenti nel sistema nervoso autonomo sotto forma di dermografismo persistente, mani fredde, sudorazione alterata e umidità nelle estremità distali (mani e piedi).

18. Abilità di igiene

- con la dislalia nei bambini, le abilità igieniche si sviluppano rapidamente, sono mantenute saldamente. Esteriormente, i bambini sono puliti.

- con la disartria cancellata nei bambini, le abilità igieniche sono difficili da sviluppare a causa di disturbi motori. Trasandato.

19. Caratteristiche del sonno

- con dislalia, sonno ristoratore senza paure e sogni notturni.

- con disartria cancellata, disturbi del sonno, paure notturne, si osservano sogni.

20. Caratteristica del comportamento

- con la dislalia, il bambino entra facilmente in contatto. Il suo comportamento è adeguato.

- con disartria cancellata, il comportamento non è uniforme, i cambiamenti di umore sono frequenti.

21. Attività motoria, attività ludica

- con la dislalia, i bambini sono attivi, mobili, si impegnano volentieri, passano facilmente da un tipo di attività a un altro.

- con disartria cancellata, sono lenti o disinibiti, evitano le lezioni, lamentano mal di testa, con difficoltà passano da un tipo di lavoro all'altro.

Consultazione "Disartria - disturbi delle capacità motorie articolatorie"

Bychkovskaya Marina
Consultazione "Disartria - disturbi delle capacità motorie articolatorie"

La disartria è una violazione del lato pronuncia del discorso, a causa di un'innervazione insufficiente dei muscoli dell'apparato vocale. La patogenesi della disartria è determinata dal danno organico al sistema nervoso centrale e periferico sotto l'influenza di vari fattori esterni sfavorevoli (esogeni) che influenzano il periodo di sviluppo prenatale, al momento del parto e dopo la nascita. Tra le ragioni, asfissia e trauma alla nascita, danni al sistema nervoso nella malattia emolitica, malattie infettive del sistema nervoso, trauma craniocerebrale, meno spesso - disturbi della circolazione cerebrale, tumori cerebrali, malformazioni del sistema nervoso, ad esempio, aplasia congenita dei nuclei del nervo cranico sono importanti (Sindrome di Moebius, nonché malattie ereditarie dei sistemi nervoso e neuromuscolare.

Gli aspetti clinici e fisiologici della disartria sono determinati dalla localizzazione e dalla gravità del danno cerebrale. Disturbi nella pronuncia del suono nella disartria si verificano a seguito di danni a varie strutture cerebrali necessarie per controllare il meccanismo motorio della parola.Tali strutture includono:

• nervi motori periferici ai muscoli dell'apparato linguistico (lingua, labbra, guance, palato, mascella inferiore, faringe, laringe, diaframma, torace);

• i nuclei di questi nervi motori periferici situati nel tronco cerebrale;

• nuclei situati nel tronco e nelle parti sottocorticali del cervello e che svolgono reazioni emotive elementari, ovviamente, riflesse del linguaggio come pianto, risate, urla, esclamazioni emotive ed espressive individuali, ecc..

La sconfitta delle strutture di cui sopra dà un'immagine della paralisi periferica (paresi): gli impulsi nervosi non entrano nei muscoli del linguaggio, i processi metabolici in essi vengono interrotti, i muscoli diventano flaccidi, flaccidi, si osserva la loro atrofia e atonia, a seguito di un'interruzione dell'arco riflesso spinale, i riflessi di questi muscoli scompaiono, inizia areflessia.

Il meccanismo motorio della parola è fornito anche dalle strutture cerebrali successive situate più in alto:

• nuclei subcortico-cerebellari e percorsi che regolano il tono muscolare e la sequenza delle contrazioni muscolari dei muscoli del linguaggio, la sincronia (coordinazione) nel lavoro dell'apparato articolatorio, respiratorio e vocale, nonché l'espressività emotiva del linguaggio. Quando queste strutture sono danneggiate, si osservano manifestazioni individuali di paralisi centrale (paresi) con tono muscolare alterato, aumento dei riflessi incondizionati individuali, nonché con una pronunciata violazione delle caratteristiche prosodiche del linguaggio - il suo tempo, fluidità, volume, espressività emotiva e timbro individuale;

• sistemi conduttivi che forniscono la conduzione degli impulsi dalla corteccia cerebrale alle strutture dei livelli funzionali sottostanti dell'apparato motorio della parola (ai nuclei dei nervi cranici situati nel tronco cerebrale). La sconfitta di queste strutture provoca la paresi centrale (paralisi) dei muscoli del linguaggio con un aumento del tono muscolare nei muscoli dell'apparato vocale, un aumento dei riflessi incondizionati e la comparsa di riflessi dell'automatismo orale con un carattere più selettivo dei disturbi articolatori;

• regioni corticali del cervello, che forniscono sia un'innervazione più differenziata dei muscoli del linguaggio sia la formazione della prassi del linguaggio. Quando queste strutture sono danneggiate, si verificano vari disturbi del linguaggio motorio centrale..

Una caratteristica della disartria nei bambini è la sua natura spesso mista con una combinazione di varie sindromi cliniche. Ciò è dovuto al fatto che quando un fattore dannoso agisce sul cervello in via di sviluppo, il danno è più comune in natura e il fatto che il danno ad alcune strutture cerebrali necessarie per controllare il meccanismo motorio della parola può ritardare la maturazione e interrompere il funzionamento di altri. Questo fattore determina la frequente combinazione di disartria nei bambini con altri disturbi del linguaggio (sviluppo ritardato del linguaggio, sottosviluppo del linguaggio generale, alalia motoria, balbuzie). Nei bambini, la sconfitta dei singoli collegamenti del sistema vocale funzionale durante il periodo di sviluppo intensivo può portare alla complessa disintegrazione dell'intero sviluppo del linguaggio nel suo insieme. In questo processo, la sconfitta non solo del collegamento motorio effettivo del sistema vocale, ma anche dei disturbi nella percezione cinestetica delle posture e dei movimenti articolatori.

I principali segni (sintomi) della disartria sono difetti nella pronuncia del suono e nella voce, combinati con violazioni del linguaggio, in particolare articolatorie, capacità motorie e respirazione vocale. Con la disartria, a differenza della dislalia, la pronuncia sia delle consonanti che delle vocali può essere compromessa. Le violazioni delle vocali sono classificate per righe e aumenti, violazioni delle consonanti -dalle loro quattro caratteristiche principali: la presenza e l'assenza di vibrazioni delle corde vocali, il metodo e il luogo di articolazione, la presenza o l'assenza di un ulteriore sollevamento della parte posteriore della lingua al palato duro.

A seconda del tipo di violazione, tutti i difetti nella pronuncia del suono nella disartria sono suddivisi in: a) antropofonici (distorsione del suono) eb) fonologici (nessun suono, sostituzione, pronuncia indifferenziata, miscelazione). Si notano disturbi del linguaggio scritto.

Tutte le forme di disartria sono caratterizzate da violazioni delle capacità motorie articolatorie, che si manifestano con una serie di sintomi. Disturbi del tono muscolare, la cui natura dipende principalmente dalla localizzazione del danno cerebrale. Assegna le seguenti forme nei muscoli articolatori:

* spasticità dei muscoli articolatori - un costante aumento del tono nei muscoli della lingua, delle labbra, dei muscoli facciali e cervicali. L'aumento del tono muscolare può essere più locale e diffondersi solo ai singoli muscoli della lingua.

*Ipotensione. Con l'ipotensione, la lingua è sottile, diffusa nella cavità orale, le labbra sono flaccide, non c'è possibilità della loro completa chiusura. A causa di ciò, la bocca è solitamente semiaperta, si esprime l'ipersalivazione..

* Distonia (natura mutevole del tono muscolare): a riposo, c'è un tono muscolare basso nell'apparato articolatorio, quando si cerca di parlare, il tono aumenta bruscamente. Una caratteristica di queste violazioni è il loro dinamismo, incostanza di distorsioni, sostituzioni e omissioni di suoni. La violazione delle capacità motorie articolatorie nella disartria è il risultato della limitazione della mobilità dei muscoli articolatori, che è aggravata da disturbi del tono muscolare, presenza di movimenti involontari (ipercinesia - contrazioni delle labbra, lingua, smorfia facciale, espulsione involontaria della lingua dalla bocca, sorriso violento, tremore involontario e tremore della punta della lingua) disturbi.

La mobilità insufficiente dei muscoli articolatori si verifica a causa di tagli (perdita parziale della funzione muscolare) e paralisi (completa assenza). La presenza di synkinesis orale nei muscoli articolatori è un segno comune di disartria. Si tratta di movimenti involontari concomitanti che si verificano solo con movimenti volontari, ad esempio, quando la lingua si alza, i muscoli che sollevano la mascella inferiore spesso si contraggono e talvolta tutti i muscoli cervicali sono tesi e il bambino esegue questo movimento contemporaneamente piegando la testa. Un segno comune di disartria è la presenza di cinestesia del linguaggio. Questo è un tale stato, il bambino non sa sentire la posizione e il movimento degli organi di articolazione, non sa come passare da un movimento dell'articolo all'altro, non sente la differenza nelle pose dell'articolo. Questo fenomeno è chiamato aprassia vocale..

Con la disartria, la respirazione del linguaggio è compromessa a causa di una violazione dell'innervazione dei muscoli respiratori. Diventa arthmic, superficiale. Il ritmo del respiro non è regolato dal contenuto semantico del discorso.

Il prossimo tratto caratteristico della disartria è una violazione della voce e dei disturbi dell'intonazione melodica. I disturbi della voce sono associati alla paresi dei muscoli della lingua, delle labbra, del palato molle, delle corde vocali, dei muscoli della laringe, dei disturbi del tono muscolare e della limitazione della loro mobilità.

Con la disartria, i disturbi della voce sono estremamente diversi. Molto spesso, sono caratterizzati da una forza vocale insufficiente (la voce è debole, silenziosa, secca durante il discorso, violazioni del timbro della voce (sorda, nasalizzata, rauca, monotona, soffocata, opaca; può essere gutturale, forzata, tesa, intermittente, il bambino non può cambiare arbitrariamente il tono tono).

Pertanto, i principali sintomi della disartria - violazioni della pronuncia del suono e del lato prosodico del discorso - sono determinati dalla natura e dalla gravità delle manifestazioni dei disturbi articolatori, respiratori e vocali. Con la disartria, il livello fonologico inferiore della lingua è disturbato.

Sviluppo delle capacità motorie articolatorie nei bambini con TNR Sviluppo delle capacità motorie articolatorie "Cavallo" No. 3.1 Scopo: rafforzare i muscoli della lingua, sviluppare un sollevamento della lingua. La bocca è aperta. Labbra in un sorriso. Largo.

Analisi delle tecniche di logopedia per lo sviluppo delle capacità motorie articolatorie nei bambini con sottosviluppo del linguaggio È noto da tempo che le capacità motorie articolatorie completamente formate sono la chiave per una pronuncia corretta e chiara. purtroppo,.

Consultazione "Disartria come disturbo speciale del linguaggio" Disartria come disturbo speciale del linguaggio. La disartria è attualmente uno dei disturbi del linguaggio più comuni. La sua importanza per la pratica dei bambini.

Il piano di autoeducazione individuale del logopedista "Il ruolo della motricità fine nello sviluppo del linguaggio dei bambini con disturbi del linguaggio" BILANCIO COMUNALE ISTITUZIONE EDUCATIVA PRESCOLARE ASILO "SOLNISHKO" PIANO DI AUTOEDUCAZIONE INDIVIDUALE PER IL 2018-2019.

Consultazione "Disartria" Disartria La disartria è una violazione del lato pronuncia del discorso, causata da un'innervazione insufficiente dell'apparato vocale. Difetto principale.

Consultazione per i genitori "Disartria" La disartria è uno dei disturbi del linguaggio più comuni. Purtroppo, attualmente nelle cartelle cliniche dei nostri figli.

Consultazione per genitori con bambini con disabilità "Sviluppo delle capacità motorie articolatorie" SVILUPPO della motilità articolatoria Motilità articolatoria - un insieme di movimenti coordinati degli organi dell'apparato vocale e fornendo.

Consultazione "L'importanza della ginnastica articolatoria" Le persone pronunciano correttamente vari suoni a causa della buona mobilità e del lavoro differenziato degli organi dell'apparato articolatorio: il linguaggio,.

Sviluppo delle capacità motorie articolatorie nei bambini con disturbi del linguaggio SVILUPPO DEL MOTORE DI ARTIQUOLAZIONE nei bambini con disturbi del linguaggio Un linguaggio competente, chiaro, pulito e ritmico di un bambino non è un dono. È acquisito.

Fiabe con movimento per lo sviluppo delle capacità motorie articolatorie e pronuncia del suono Il racconto della lingua La mattina presto la lingua si svegliava dal canto degli uccelli. Con piacere, ha sorriso (Sorriso) e ha deciso di suonare la pipa (Proboscide).

Centro psicologico e pedagogico

Consulti psicologici, corsi di sviluppo, ricerca diagnostica

  • notizia
  • PMPK
    • Informazioni di base su PMPK
    • Problemi di attualità PMPK
    • Registrazione presso PMPK
  • Club per famiglie
    • Per i genitori
    • Adolescenti
  • Per specialisti
  • Importante su Internet!

    ATTENZIONE AI GENITORI!

    Secondo l'Ordine del Ministero dell'Istruzione e della Scienza della Russia del 20 settembre 2013 n. 1082 "Sull'approvazione del regolamento su PMPK" per l'esame di un bambino presso PMPK, i suoi genitori forniscono un pacchetto di documenti secondo l'elenco (vedere l'elenco dei documenti sul sito web di GBU "PPT" nella sezione PMPK). I documenti (certificati di medici, caratteristiche) rimangono nel PMPK e sono allegati al protocollo. I genitori (rappresentanti legali) sono pregati di fare in anticipo duplicati o fotocopie dei certificati, se necessario. Le fotocopie dei documenti nella GBU "PPTs" e PMPK non lo fanno.
    Capo di PMPK I.A.Sadykhova.

    Qui puoi fare qualsiasi domanda che ti interessa

    • Informazioni sull'organizzazione educativa
    • Informazioni di base
      • Sul centro
      • Centro storico
      • Struttura centrale
        • Dipartimento di assistenza psicologica e pedagogica
        • Dipartimento di correzione psicologica e pedagogica degli stati disadattivi
        • Reparto Esperto e Diagnostico. Commissione psicologico-medico-pedagogica.
        • Reparto assistenza tempestiva
        • Struttura dipartimentale del Centro
    • Struttura e organi direttivi di un'organizzazione educativa
    • Documenti
      • Documenti costitutivi
        • Charter GBU PPT
        • Ordine su approvazione della carta
      • Documenti federali e regionali
      • Rapporti pubblici
      • Atti locali
      • Regolamenti interni del lavoro
      • Accordo collettivo
      • La procedura per la fornitura di servizi a pagamento
      • Risultati delle ispezioni degli organi di controllo (supervisione) statale
      • Regole di ammissione all'istituto
      • Compito statale
      • Passaporto di accessibilità per disabili della struttura e dei servizi su di essa forniti nel campo dell'istruzione
      • Archivi di documenti
        • Carta 2011
        • Modifiche alla Carta
        • Rinominare l'ordine
        • Modifiche al regolamento sui pagamenti compensativi dei PPT GBU
        • Modifiche al regolamento sugli incentivi ai PPT GBU
        • Modifiche al regolamento sulla remunerazione dei PPT GBU
        • Regolamenti sull'organizzazione del lavoro sulla protezione del lavoro
        • Regolamento sul servizio di protezione del lavoro GBOU "PPT"
        • Regolamento sull'organizzazione della formazione sulla protezione del lavoro GBU "PPTs"
        • Regolamento sulla raccolta, trattamento e protezione dei dati personali dei dipendenti di GBU "PPT"
        • Regolamento sul lavoro del gruppo di esperti per la valutazione dell'efficacia delle attività professionali degli specialisti di GBU "PPT"
        • Archivio dei documenti sulle attività educative
    • Formazione scolastica
    • Standard educativi
    • Manuale
    • Personale pedagogico
    • Materiale e supporto tecnico e attrezzature del processo educativo
    • Borse di studio e altri tipi di sostegno materiale
    • Servizi educativi a pagamento
    • Attività finanziarie ed economiche
      • Piano finanziario e aziendale
      • Informazione
    • Informazioni sulla portata delle attività educative
    • Posti vacanti per ammissione, traduzione
    • Lavoro sindacale
    • Pratica degli studenti
    • Parti sociali
    • Anti corruzione
    • Salute e sicurezza sul posto di lavoro
      • La sicurezza e la salute sul lavoro
      • Sicurezza
      • Istruzioni, consigli, promemoria
    • Contatti

    14 ottobre

    Tecniche per correggere i disturbi della motilità articolatoria e mimica nei bambini con dislalia limitata

    I bambini con disturbi della pronuncia hanno spesso varie deformazioni nella struttura degli organi di articolazione (patologia del morso, struttura impropria del palato, ecc.). Nella maggior parte dei casi, questi bambini hanno una disfunzione dei muscoli della regione dento-facciale, che non solo influisce negativamente sul design fonetico del loro discorso, ma aggrava anche le anomalie del sistema dentoalveolare della cavità orale che già hanno.

    Nella logopedia, per correggere la pronuncia, viene utilizzata una serie speciale di esercizi: ginnastica articolatoria. Ma una serie così tradizionale di esercizi utilizzati per correggere ed eliminare i disturbi della pronuncia è inefficace per la formazione o il ripristino mirati delle funzioni dei singoli muscoli che soffrono di patologie da morso.

    La pratica mostra che è necessario includere nel lavoro esercizi aggiuntivi di una certa focalizzazione ristretta.

    Nel lavoro di logopedia sulla correzione della pronuncia del suono nei bambini con patologie della struttura degli organi di articolazione, proponiamo di utilizzare, in combinazione con la ginnastica articolatoria tradizionale, elementi di miogymnastics, sviluppati dagli ortodontisti al fine di formare e normalizzare le funzioni dei muscoli della regione maxillo-facciale nel processo di correzione delle deformità della dentatura del cavo orale.

    Un tale approccio integrato contribuirà a: in primo luogo, una formazione più rapida e stabile delle capacità di articolazione dei bambini con disturbi della pronuncia del suono, complicati da deformazioni della struttura degli organi di articolazione; in secondo luogo, una correzione mirata dello sviluppo patologico delle funzioni dei muscoli masticatori e facciali, che si osserva con anomalie della dentatura; in terzo luogo, con la tempestiva normalizzazione delle funzioni muscolari dell'area maxillo-facciale, l'avanzamento accelerato del trattamento ortodontico.

    Suggeriamo di utilizzare i seguenti esercizi:

    1. Per lo sviluppo del muscolo circolare della bocca.

    Il bambino chiude le labbra e gonfia le guance, dopo di che preme i pugni sulle guance e spreme lentamente l'aria attraverso le labbra compresse (2 opzioni di uscita - attraverso il centro delle labbra e attraverso gli angoli delle labbra);

    Con la sporgenza dei denti frontali superiori, il bambino gonfia l'aria sotto il labbro superiore, con occlusione mesiale - sotto il labbro inferiore;

    Mordere il labbro superiore con morso distale (prognazia) e il labbro inferiore con morso mesiale (progenie);

    Il bambino tira fuori il labbro inferiore e copre con esso il labbro superiore, quindi avvolge il labbro superiore attorno a quello inferiore;

    Si consiglia di fischiare, soffiare su un oggetto facilmente in movimento. Puoi usare il gioco "Hit the Gates": un bambino soffia su una palla leggera, cercando di guidarla in un piccolo cancello giocattolo;

    Esercizio per tenere una striscia di carta spessa o tela cerata tra le labbra: il bambino stringe la striscia per 3-5 minuti mentre fa i compiti o guarda la TV;

    Il bambino aspira l'acqua nella sua bocca e la trattiene senza ingoiare o aprire le labbra.

    Esercizio di resistenza. Il bambino posiziona i mignoli piegati agli angoli della bocca e li allunga leggermente, comprimendo le labbra e facendo attenzione che non si attorciglino.

    L'uso di rotoli di cotone. Piccoli rotoli di cotone sono posti nell'area della piega di transizione del vestibolo della bocca su entrambi i lati del frenulo del labbro superiore. Il bambino deve chiudere le labbra e pronunciare una serie di frasi contenenti i suoni [p], [b], [m], che richiedono la chiusura delle labbra.

    Uso dei pulsanti. Due pulsanti con un diametro di 25-30 mm sono collegati con un cavo e posti a una distanza di 15-18 cm l'uno dall'altro. Il bambino afferra un bottone con le labbra, prende l'altro con la mano destra e tira la corda.

    2. Per lo sviluppo dei muscoli che regolano la posizione della mascella inferiore.

    Con l'occlusione distale, il bambino spinge lentamente la mascella inferiore in avanti fino a quando il bordo tagliente degli incisivi inferiori si trova davanti a quelli superiori. In questa posizione, la mascella inferiore viene tenuta per 10 secondi, quindi ritorna lentamente nella posizione originale. Il bambino esegue quindi questo esercizio girando la testa prima a destra, poi a sinistra..

    Con un'occlusione mesiale, il bambino apre la bocca e la chiude lentamente, spostando indietro la mascella inferiore e posiziona i denti anteriori nella chiusura marginale. Questa posizione viene mantenuta per 4-8 secondi. Una versione semplificata dell'esercizio consiste nel muovere la mascella con la testa inclinata all'indietro.

    Esercizio per i muscoli che sollevano la mascella inferiore - mordendo il bastone. Un tubo di gomma viene posto su un bastoncino di legno, posto tra i denti laterali del bambino e tenuto in questa posizione. Il bambino stringe e apre i denti, spostando gradualmente il bastoncino lungo la dentatura.

    Tali esercizi devono anche essere combinati con il massaggio della logopedia, che accelererà i tempi di correzione della pronuncia del suono, migliorando qualitativamente il sistema di esposizione complessa e aumenterà l'efficacia del trattamento ortodontico e del lavoro di logopedia in generale..

    Tabella delle violazioni del profilo articolatorio in Disartria, Dislalia e Rinolalia

    Alexander Myasnikov risponderà alle domande degli utenti del progetto "Infourok"

    Analizzeremo tutto ciò che ti preoccupa.

    19 giugno 2020 19:00 (ora di Mosca)

    • tutti i materiali
    • Articoli
    • Lavori scientifici
    • Video lezioni
    • Presentazioni
    • Astratto
    • Test
    • Programmi di lavoro
    • Altro metodico. materiali
    • Moora Ksenia Alekseevna scrive 2427 il 04/01/2018

    Numero materiale: DB-1387933

    • Logopedia, defettologia
    • Altro metodico. materiali

    Aggiungi materiale protetto da copyright e ricevi premi dalla lezione informativa

    Montepremi settimanale 100.000 RUB

      04/01/2018 181
      04/01/2018 162
      04/01/2018 263
      04/01/2018 186
      04/01/2018 398
      04/01/2018 1932
      04/01/2018 1330
      04/01/2018 101

    Non hai trovato quello che stavi cercando?

    Ti interesseranno questi corsi:

    Lascia il tuo commento

    • Riguardo a noi
    • Utenti del sito
    • FAQ
    • Risposta
    • Dettagli dell'organizzazione
    • I nostri banner

    Tutti i materiali pubblicati sul sito sono creati dagli autori del sito o pubblicati dagli utenti del sito e sono presentati sul sito solo a scopo informativo. Il copyright dei materiali appartiene ai rispettivi autori. È vietata la copia parziale o completa dei materiali del sito senza l'autorizzazione scritta dell'amministrazione del sito! L'opinione editoriale può essere diversa da quella degli autori.

    La responsabilità per la risoluzione di eventuali controversie riguardanti i materiali stessi e il loro contenuto è assunta dagli utenti che hanno pubblicato il materiale sul sito. Tuttavia, gli editori del sito sono pronti a fornire tutti i tipi di supporto nella risoluzione di eventuali problemi relativi al lavoro e ai contenuti del sito. Se noti che i materiali vengono utilizzati illegalmente su questo sito, informane l'amministrazione del sito tramite il modulo di feedback.

    Argomento 6. Formazione delle capacità motorie articolatorie nelle lezioni individuali.

    1.Stato delle capacità motorie articolatorie nei bambini con dislalia, disartria e rinolalia.

    2. Influenza della logopedia sullo sviluppo delle capacità motorie articolatorie nella dislalia.

    3. Influenza logopedica sullo sviluppo delle capacità motorie articolatorie nella rinolalia, disartria.

    1. Stato delle capacità motorie articolatorie nei bambini con dislalia, disartria e rinolalia.

    La tecnica per superare i difetti di pronuncia del suono nella logopedia è la più sviluppata, molto è stato fatto in tal senso dal prof. F. Paga, prof. ME. Khvatsev e tutti i logopedisti sovietici. Tra gli autori stranieri, è necessario citare G. Gutzman, le cui opere mantengono il loro significato fino ai giorni nostri..

    Come dimostra la pratica, nei bambini con violazioni del lato fonetico del discorso, la struttura del difetto del linguaggio dipende direttamente da una serie di fattori:

    • dalla sicurezza o violazione dell'innervazione dell'apparato vocale periferico (un fattore che un logopedista può giudicare sulla base delle conclusioni di un neuropatologo infantile (o neuropsichiatra) e delle proprie osservazioni sulla presenza o assenza di sintomi neurologici nei muscoli articolatori, nonché sul grado della sua gravità);

    · Sul grado di formazione della prassi articolatoria (movimenti articolatori intenzionali volontari);

    • dal livello di sviluppo dei processi fonemici (soprattutto dalla formazione della percezione fonemica);

    • sul tipo e la gravità delle anomalie nella struttura e mobilità degli organi articolatori

    -Il logopedista dopo l'esame viene formulato dal logopedista solo tenendo conto delle diagnosi neurologiche e del linguaggio generali effettuate dal neuropatologo pediatrico.

    Nei bambini del contingente studiato, le carenze nella progettazione fonetica del linguaggio in assenza di sintomi neurologici e, di conseguenza, con l'innervazione intatta dell'apparato articolatorio della parola, indicano un disturbo del linguaggio come la dislalia. Con la disartria si notano violazioni della mobilità e del tono in vari gruppi muscolari.

    Nei muscoli mimici si notano asimmetrie, levigatezza di una o entrambe le pieghe naso-labiali, abbassamento di uno degli angoli della bocca (a riposo), inclinazione della bocca di lato quando si sorride, si piange, mentre si parla, durante l'esecuzione di compiti diagnostici speciali; ipomimia; violazioni del tono dei muscoli facciali sotto forma di distonia, ipotensione, spasticità.

    Nei muscoli labiali si manifesta una leggera o piuttosto pronunciata limitazione della mobilità delle labbra; chiusura con grande tensione, chiusura incompleta o assenza di chiusura delle labbra (che è spesso complicata dalle patologie dell'occlusione, in particolare, con pronunciata occlusione distale e mesiale); difficoltà a tenere la bocca chiusa (che può essere combinata con il tipo orale di respirazione fisiologica a causa di una violazione della pervietà della cavità nasale); cedimento del labbro inferiore; una forte restrizione della mobilità del labbro superiore (che può essere complicata da deformazioni della struttura e attaccamento del frenulo del labbro superiore); violazione del tono muscolare delle labbra.

    Nei muscoli masticatori c'è una limitazione della mobilità della mascella inferiore; spostamento leggero o piuttosto pronunciato della mascella inferiore di lato a riposo, durante la masticazione e durante l'articolazione; con patologia del tono dei muscoli masticatori, c'è una diminuzione dell'intensità e del volume dei movimenti di masticazione, discordanza dei movimenti della mascella inferiore durante l'articolazione; violazione del processo di mordere un pezzo (che può anche essere complicato da anomalie della dentatura); sincinesia nella motilità della mascella inferiore durante i movimenti della lingua (specialmente quando si solleva la lingua al labbro superiore o la si tira verso il mento).

    Nei muscoli linguali si osservano condizioni patologiche di tono muscolare, che in alcuni casi sono accompagnate da peculiarità della struttura della lingua (in caso di spasticità, la lingua è spesso massiccia, disegnata da un nodulo profondo nella cavità orale o estesa con una "puntura", questo può essere combinato con un accorciamento del frenulo, presentato sotto forma di un cordone denso; con ipotensione, la lingua nella maggior parte dei casi è sottile, flaccida, distesa sul fondo della cavità orale, che può essere complicata dall'accorciamento della piega ioide, che sembra sottile e traslucida); ci sono violazioni della posizione della lingua (a riposo e durante il movimento) sotto forma di deviazione laterale, sporgendo la lingua dalla bocca, ponendo la lingua tra i denti; si rivela una leggera o abbastanza pronunciata limitazione della mobilità dei muscoli linguali; ipercinesia, tremore, contrazioni fibrillari della lingua; riflesso faringeo aumentato o diminuito.

    Nei muscoli del palato molle è presente un cedimento della cortina palatina (con ipotensione); deviazione dell'ugola (ugola del palato molle) dalla linea mediana.

    Nel sistema nervoso autonomo, ci sono principalmente disturbi a mosaico sotto forma di spasmi facciali facilmente insorgenti (arrossamento o pallore), cianicità della lingua, ipersalivazione (salivazione intensa, che può essere costante o intensificarsi in determinate condizioni

    In un bambino con rinolalia, anche con una fessura unilaterale, completa o parziale, l'inalazione viene effettuata più attivamente attraverso la fessura, cioè attraverso la bocca e non attraverso il naso. La fessura congenita contribuisce all '"adattamento vizioso", cioè alla posizione scorretta della lingua, la sua radice, e rimane libera solo la punta della lingua, che viene tirata nella parte centrale del cavo orale (la radice della lingua è sollevata eccessivamente verso l'alto, coprendo la fessura, e allo stesso tempo lo spazio faringeo. si trova nella parte inferiore della bocca nella parte centrale, approssimativamente a livello del quinto dente della fila inferiore.).

    Anche l'ingresso di cibo attraverso la fessura nel naso sembra contribuire all'eccessivo sviluppo della radice della lingua, che chiude la fessura..

    Quindi, in un bambino con una fessura congenita, le funzioni più importanti e vitali stabilizzano la posizione della radice della lingua eccessivamente sollevata. Di conseguenza, il flusso d'aria quando lascia lo spazio sottoglottico è diretto quasi perpendicolarmente al palato. Ciò rende difficile espirare durante l'atto linguistico e crea un tono nasale..

    Inoltre, la posizione costante della radice rialzata della lingua inibisce il movimento dell'intera lingua. Di conseguenza, l'implementazione dei movimenti necessari della lingua per l'articolazione dei suoni del linguaggio nei rinolalici fallisce; inoltre, un debole flusso espiratorio, non entrando nella parte anteriore del cavo orale, non stimola la formazione di vari archi articolatori nella parte superiore dell'apparato vocale. Entrambe queste condizioni portano il bambino a una grave sordità della lingua. Per migliorare la pronuncia di un particolare suono, i rinoli dirigono tutta la tensione all'apparato articolatorio, aumentando così la tensione dei muscoli linguali, labiali, coinvolgendo i muscoli delle ali del naso e talvolta tutti i muscoli facciali.

    A volte nel discorso di un rinolalik ci sono suoni separati che sono vicini alla normalità, ma l'assenza di una buona espirazione orale quando li pronuncia crea una forte tinta nasale. Pertanto, tutti i suoni del linguaggio non sono corretti nei rinolalici. Dovrebbero imparare tutto di nuovo in modo da non affrontare lo stereotipo dinamico errato della pronuncia di un suono particolare che hanno..

    Nel processo di disontogenesi del linguaggio, si formano cambiamenti adattativi (compensatori) nella struttura degli organi di articolazione:

    - aumento elevato della radice della lingua e suo spostamento nella zona posteriore della cavità orale; punta della lingua rilassata e inattiva;

    - partecipazione insufficiente delle labbra durante la pronuncia di vocali labializzate, consonanti labiale-labiali e labiali;

    - Eccessiva tensione dei muscoli mimici; 84

    - il verificarsi di un'articolazione aggiuntiva (laringizzazione) dovuta alla partecipazione delle pareti faringee.

    I processi di formazione del suono, sia in forma aperta che chiusa di rinolalia, sono caratterizzati da segni antropofonici, manifestati nella distorsione del suono dei fonemi, e segni fonologici, consistenti nella sostituzione di un fonema con un altro.

    È possibile una variante della rinolalia mista, causata da una perdita d'aria attraverso il naso con un risonatore nasale patologicamente ridotto, a seguito della quale soffrono le caratteristiche acustiche e articolatorie di tutti i suoni del linguaggio. Le cause della rinolalia mista sono una combinazione di ostruzione nasale e insufficienza della chiusura palatofaringea di origine organica o funzionale..

    2. Influenza della logopedia sullo sviluppo delle capacità motorie articolatorie nella dislalia.

    Lo scopo della logopedia è correggere l'uso scorretto dei suoni in tutti i tipi di attività linguistica: nel linguaggio orale, scritto, memorizzato e indipendente, nel processo di gioco, studio, vita sociale e industriale.

    L'essenza dell'influenza della logopedia risiede nell'educazione alla correttezza e all'inibizione di abilità errate, che si ottiene con l'aiuto di uno speciale sistema di influenza pedagogica.

    I mezzi di logopedia sono una tecnica speciale per correggere la pronuncia, cioè, prima di tutto, un sistema di esercizi del linguaggio correttamente costruito e un sistema di ginnastica articolatoria. Inoltre, viene applicato il massaggio.

    A causa del fatto che la parola è associata ai movimenti dell'apparato vocale, la ginnastica articolatoria, che viene utilizzata più spesso quando si suona, a volte nella fase di automazione dei suoni, occupa un posto importante nel lavoro di logopedia con difetti nella pronuncia del suono. Il valore della ginnastica articolatoria è pienamente giustificato, poiché la pronuncia dei suoni nel discorso è un'abilità motoria complessa.

    L'obiettivo della ginnastica articolatoria è sviluppare movimenti corretti e completi degli organi articolatori necessari per la corretta pronuncia dei suoni e combinare movimenti semplici in movimenti complessi - schemi articolatori di vari suoni.

    A seconda della forma del difetto del suono, viene utilizzata l'una o l'altra serie di esercizi di articolazione. Gli esercizi di articolazione possono essere silenziosi - senza accendere la voce - e con la partecipazione della voce.

    Di solito iniziano con movimenti di imitazione e, se quest'ultimo è impossibile, con movimenti passivi, cioè movimenti eseguiti con assistenza meccanica (una mano o un dito di un logopedista lavati in modo pulito, quindi il bambino stesso, spatole mediche disinfettate o sonde speciali per logopedia).

    I movimenti passivi vengono gradualmente tradotti in passivo-attivo, quindi attivi (indipendenti), con il controllo visivo davanti a uno specchio, inizialmente notevolmente rallentato. Nel processo di automazione si sviluppa una sensazione cinestesica di ogni movimento e la necessità del controllo visivo scompare gradualmente, il movimento diventa facile, corretto, abituale, può essere eseguito a qualsiasi ritmo.

    Il consolidamento di una qualsiasi abilità richiede una ripetizione sistematica, pertanto è consigliabile eseguire la ginnastica articolatoria in modo sistematico, due volte al giorno (mattina e sera); questo è possibile quando lo includi nei compiti.

    L'esercizio non dovrebbe sovraccaricare l'organo. Il primo segno di affaticamento è una diminuzione della qualità del movimento, che è un indicatore di una cessazione temporanea di questo esercizio..

    Il dosaggio della quantità dello stesso esercizio dovrebbe essere strettamente individuale sia per ogni persona che per ogni dato periodo di lavoro con lui. Nelle prime sedute a volte ci si deve limitare a due sole ripetizioni degli esercizi a causa dell'aumentato esaurimento del muscolo in esercizio.

    In futuro, puoi portarli fino a 10-20 ripetizioni e, con brevi pause, persino aumentare il loro numero..

    Il complesso dei movimenti di base per lo sviluppo e l'esercizio dell'intero apparato articolatorio include i movimenti più semplici e caratteristici di tutti gli organi di articolazione durante la parola: labbra, mascelle, lingua.

    Complesso di movimenti di base.

    Labbra: sorridono, tirando in un tubo.

    Mascelle -: apertura e chiusura della bocca.

    Lingua: a) avanti - indietro, b) destra - sinistra, c) su - giù, d) diffusione - restringimento.

    Quando si correggono i singoli suoni, oltre al complesso generale dei movimenti articolatori, vengono eseguiti complessi speciali. Molto spesso, è necessario eseguire complessi di movimenti più complessi e diversi, ad esempio, quando si corregge la pronuncia laringea del suono p, suoni sibilanti, sibilanti, ecc. Il principio di selezione dei movimenti ogni volta sarà la natura della pronuncia difettosa e l'adeguatezza dei movimenti raccomandati per la corretta pronuncia di questo suono.

    Non è sufficiente selezionare i movimenti appropriati, devi insegnare al tuo studente a usare correttamente i movimenti appropriati, cioè a stabilire determinati requisiti per la qualità dei movimenti.

    È necessario sviluppare le seguenti qualità di tutti i movimenti: precisione, purezza, morbidezza, forza, ritmo, stabilità della transizione da un movimento all'altro.

    L'accuratezza del movimento determina il suo corretto risultato finale, che viene valutato dalla posizione finale e dalla forma dell'organo.

    La scorrevolezza e la facilità di movimento assumono il movimento senza sussulti, contrazioni, tremori dell'organo. (La tensione muscolare viola sempre la morbidezza e la facilità di movimento.) Il movimento deve essere eseguito senza movimenti ausiliari o di accompagnamento in altri organi.

    Tempo: all'inizio, il movimento viene eseguito un po 'lentamente, il logopedista regola il tempo battendo con una mano o contando ad alta voce.

    Quindi il ritmo del movimento dovrebbe essere arbitrario: veloce o lento.

    Stabilità del risultato finale: la posizione ottenuta dell'organo deve essere mantenuta invariata per un tempo arbitrariamente lungo.

    Anche la transizione (passaggio) a un altro movimento e posizione dovrebbe essere eseguita in modo fluido e abbastanza veloce.

    Il movimento di ciascun organo dovrebbe essere simmetrico rispetto ai lati destro e sinistro, ma in caso di indebolimento di uno dei lati dell'organo, viene esercitato principalmente un lato, quello più debole, e gli esercizi servono a rafforzarlo. In questo caso vengono praticati movimenti con un carico, cioè con il superamento della resistenza.

    Il tipo, la durata degli esercizi di articolazione e il loro singolo dosaggio dipendono dalla natura, dalla gravità del disturbo del linguaggio. Quindi, con la dislalia funzionale, la ginnastica articolatoria di solito termina con il passaggio all'automazione. Con la disartria, si consiglia di eseguirlo a lungo: più a lungo, più grave è la lesione.

    3. Influenza logopedica sullo sviluppo delle capacità motorie articolatorie nella rinolalia, disartria.

    La formazione di un linguaggio corretto in un bambino con rinolalia consiste nell'educazione

    espirazione orale in combinazione con la creazione simultanea di suoni vocali a tutti gli effetti. Il processo di logopedia è diviso in due periodi.

    L'obiettivo principale delle lezioni di questo periodo è la formazione di una corretta respirazione del linguaggio in parallelo con lo sviluppo dell'articolo. Il periodo può essere condizionatamente suddiviso in due fasi: A) Formazione della respirazione vocale durante la differenziazione di inspirazione ed espirazione attraverso il naso e la bocca.

    B) Formazione di espirazione orale prolungata quando l'articolo implementa suoni vocalici (senza includere la voce) e consonanti senza voce fricative.

    A. Formazione della respirazione vocale. La formazione della respirazione vocale viene eseguita durante l'intero lavoro con il bambino. Nel periodo preparatorio, questo lavoro è limitato alla formazione di una sola scadenza orale prolungata. (I fase di lavoro). Il sistema di lavoro proposto si basa sull'uso della respirazione fisiologica, sulla formazione di differenziazioni fisiologicamente naturali e non accentate dei movimenti del linguaggio. Il più produttivo per la formazione di un linguaggio corretto è la respirazione diaframmatica (costola inferiore).

    All'inizio dell'allenamento, è necessario determinare il tipo di respirazione fisiologica del bambino posizionando il palmo della mano sulla superficie laterale sopra la sua vita. Se la respirazione del bambino è a costole inferiori, il logopedista adatta il suo respiro al ritmo del suo respiro e inizia a lavorare. Se il bambino ha la respirazione clavicolare o toracica superiore, dovresti provare a indurre la respirazione delle costole inferiori per imitazione. Per fare questo, puoi mettere il palmo del bambino su un fianco e controllare la sua respirazione con il palmo. Il bambino, percependo il movimento delle costole del logopedista durante l'inalazione e l'imitazione, passa alla respirazione delle costole inferiori.

    Con l'apparenza di una corretta respirazione calma con la bocca chiusa, si può procedere alla differenziazione della respirazione orale e nasale. È necessario spiegare allo studente che esistono diversi tipi di inspirazione e loro combinazioni: a bocca chiusa, l'inalazione e l'espirazione avvengono attraverso il naso; a bocca aperta sono possibili varie combinazioni di inspirazione ed espirazione. Dopo questa spiegazione, il bambino è incoraggiato a fare esercizi di respirazione specifici. '

    Lo scopo di questi esercizi è rafforzare l'inspirazione diaframmatica e l'espirazione graduale e calma nel processo di apprendimento dei vari tipi di inspirazione ed espirazione. Inoltre, questi esercizi gettano le basi per il ritmo della respirazione vocale con una pausa dopo l'inalazione. La formazione di una pausa del discorso durante la respirazione avviene spontaneamente, poiché il bambino ritarda l'espirazione, prestando attenzione a come dovrebbe essere eseguita l'espirazione: attraverso il naso o la bocca durante il passaggio dall'inspirazione all'espirazione. Con un ulteriore addestramento nella pronuncia di vocali e consonanti, questa pausa aumenterà e si consoliderà gradualmente. E con il passaggio a combinazioni sillabiche, parole e frasi, si normalizzerà completamente, il che garantirà una corretta respirazione vocale.

    Durante tali esercizi, è necessario abituare il bambino alla sensazione di un flusso d'aria diretto che passa attraverso le mucose della cavità orale e faringea durante l'inspirazione e l'espirazione..

    La direzione del flusso d'aria espirato attraverso la bocca è controllata dal movimento di un batuffolo di cotone posto su una superficie liscia di carta o un palmo portato alla bocca durante l'espirazione in modo che il bambino possa vedere la direzione del suo movimento e correggere questa direzione secondo le istruzioni del logopedista. Tale espirazione, che non è affatto identificata con l'espirazione, forma la direzione di un'espirazione orale completa e calma..

    Non riteniamo necessario eseguire esercizi speciali per lo sviluppo della respirazione (soffiare un batuffolo di cotone, gonfiare giocattoli di gomma morbida, ecc.), Che vengono spesso utilizzati nella pratica della logopedia, poiché tutti i tipi di tale respirazione non hanno nulla a che fare con la parola. Inoltre, questi esercizi vengono spesso eseguiti da un bambino con tensione, che è dannoso per la parola, poiché può irradiarsi all'intero complesso muscolare dell'apparato vocale e quindi ostacolare l'articolazione.

    L'attenzione del bambino è costantemente fissata sulla direzione dell'espirazione del linguaggio e sulla posizione degli organi di articolazione durante l'espirazione.

    Per organizzare la corretta espirazione orale, è necessario cambiare la posizione della lingua nella cavità orale.

    Già nell'apprendimento dei tipi di inspirazione ed espirazione, l'attenzione del bambino viene immediatamente attirata sulla posizione degli organi di articolazione: durante l'espirazione orale, la punta della lingua deve essere tenuta contro gli incisivi inferiori, la bocca deve essere aperta come quando sbadiglia. In questo caso, la radice della lingua deve essere omessa. Se il movimento della punta della lingua verso gli incisivi inferiori non riduce sufficientemente la radice della lingua, è possibile consentire temporaneamente alla lingua di sporgere tra i denti o premere la radice della lingua con una spatola (quest'ultima è usata come ultima risorsa).

    La corretta espirazione orale con una radice della lingua abbassata rimuove completamente il tono nasale in un suono particolare e successivamente in tutto il discorso.

    B. Sviluppo della prassi orale. Parallelamente al lavoro sullo sviluppo della respirazione diaframmatica, la ginnastica dell'apparato articolatorio viene eseguita sugli articolazioni delle vocali e delle consonanti (II fase del lavoro).

    La chiarezza del discorso è largamente influenzata dalla natura della pronuncia delle vocali. La ginnastica specifica inizia con loro, nel cui processo viene accuratamente tracciata la struttura degli organi di pronuncia per ciascun suono vocale. Particolare attenzione viene prestata alla posizione della punta della lingua, che inizialmente deve essere tenuta agli incisivi inferiori quando si preparano tutti i suoni vocalici dall'articolo. Questa tecnica consente di aumentare il volume della cavità orale e quindi fornire opportunità per il passaggio del flusso d'aria attraverso la bocca. Cambiare la posizione delle labbra durante l'articolazione delle vocali, a causa dell'interconnessione muscolare, porterà naturalmente la lingua alla posizione corretta per ogni singolo suono. La ginnastica inizia con l'apprendimento dell'articolazione delle vocali.

    Nel periodo preparatorio, il compito principale è organizzare l'espirazione orale, pertanto tutti gli esercizi di articolazione vengono eseguiti senza accendere la voce. Il bambino non sa ancora che gli esercizi che esegue sono gli articoli dei suoni vocalici. In questo momento, il logopedista ha l'opportunità di chiarire e migliorare il modo di fare le cose con un articolo. Le articolazioni formate sono ricordate cinesteticamente dal rinolalico, vengono stabilite connessioni riflesse condizionate tra l'articolo e il suo modello, e inizia a riprodurre liberamente un suono in un sussurro, concentrandosi sul modello. Le spiegazioni del logopedista fanno conoscere al bambino la posizione esatta degli organi di pronuncia, con la direzione del flusso d'aria attraverso la bocca.

    Quando si forma l'articolo, prestare attenzione all'esercizio senza tensione e prevenire la comparsa di sincinesia dei muscoli facciali e facciali.

    Con lo sviluppo della prassi orale, è necessario prevedere alcune modalità specifiche di esposizione, che sono necessarie, soprattutto nei casi di rinolalia combinosa con altri disturbi del linguaggio.

    Il principio della ginnastica articolatoria selettiva consente l'uso di esercizi articolatori aggiuntivi (che non creano direttamente suoni del linguaggio). Ad esempio, con una combinazione di rinolalia e disartria in un bambino, la lingua va bruscamente a sinistra quando si alza. Ciò significa che il lato destro dei suoi muscoli è più debole di quello sinistro. Se i muscoli del lato destro della lingua sono deboli, è necessario eseguire esercizi appropriati solo per rafforzare e sviluppare la forza muscolare della metà destra della lingua. Per fare ciò, al bambino viene chiesto di toccare i denti con la lingua dal lato sinistro sopra e sotto, per appoggiare la guancia sinistra con la lingua, il che mette un carico sui muscoli del lato destro della lingua.

    Con la debolezza del lato sinistro della lingua, tutti questi esercizi vengono eseguiti tenendo conto del carico sul lato sinistro.

    Gli esercizi con il superamento della resistenza sono efficaci. Ad esempio, con la debolezza della lingua del lato destro, al bambino viene chiesto di tirare fuori la lingua e portarla sul lato sinistro. Il logopedista impedisce questo rapimento con una spatola per aumentare il carico sui muscoli del lato destro della lingua, ecc..

    Per migliorare i movimenti volontari della lingua, delle labbra e dei topi facciali durante l'articolazione, è necessario dire al bambino dove e come dovrebbe dare questa o quella tensione muscolare e insegnargli ad "ascoltare" questa tensione, sentire la posizione degli organi di pronuncia coinvolti in questa articolazione, ricordare visivamente questa posizione (usando uno specchio) e cinestetico. Per sensazioni più chiare, puoi aiutare il bambino meccanicamente. Ad esempio, prendi la lingua in un tovagliolo di garza sterile e crea lo stile desiderato della lingua.

    Quando si forma la prassi articolatoria, è necessario tenere conto della relazione muscolare degli organi di articolazione. Per fare ciò, è utile utilizzare le seguenti tecniche. Ad esempio, per formare una certa struttura articolatoria, è necessario spostare la lingua un po 'in profondità nella bocca. Per questo, gli angoli della bocca vengono spinti meccanicamente in avanti. Al contrario, quando si spostano gli angoli della bocca ai lati, la lingua si muove in avanti.

    Queste tecniche sono utilizzate con il coinvolgimento obbligatorio del controllo visivo (lavoro davanti a uno specchio).

    Il metodo descritto per ottenere articolazioni corrette consente di spiegare in dettaglio al bambino i lati visibili dell'articolazione e quindi influenzare quelli invisibili. Questo aiuta il bambino a sentire e realizzare il movimento e la tensione corrispondente dell'uno o dell'altro gruppo muscolare e differenziarli tra loro.

    Pertanto, nel sistema proposto di lavoro di logopedia, viene utilizzata la ginnastica specifica degli organi di articolazione (vengono allenati solo quei movimenti necessari per pronunciare i suoni del linguaggio); Allo stesso tempo, vengono forniti numerosi esercizi aggiuntivi per promuovere lo sviluppo della prassi articolatoria. Lo sviluppo della prassi articolatoria viene effettuato contemporaneamente allo sviluppo della respirazione vocale. Tutti gli esercizi per la creazione di articolazioni di suoni insegnano allo stesso tempo l'espirazione orale, cioè servono come metodo per allenare la respirazione vocale e la ginnastica per l'apparato vocale.

    (Il materiale sulla correzione della pronuncia del suono nei bambini con disartria è stato utilizzato dalle opere di E.N. Rossiyskaya, L.A. Garanina.)

    In base alla localizzazione del focus della lesione della parte centrale dell'analizzatore motorio del linguaggio, si distinguono forme di disartria corticale, extrapiramidale, bulbare, pseudobulbare e cerebellare. La forma più comune di disartria è lo pseudobulbare. Questa forma si manifesta nella paralisi centrale e nella paresi dei muscoli articolatori e fonatori. A causa del tono muscolare alterato e della pareticità, la mobilità dei muscoli articolatori è fortemente limitata, il che porta a una violazione della pronuncia di entrambe le consonanti e vocali. Tutti i suoni sono pronunciati nasalmente. Il flusso orale esalato è debole. MANGIARE. Mastyukova sottolinea che una caratteristica della disartria pseudobulbare è la presenza di sincinesi. Caratteristica è l'assenza di movimenti volontari, mentre quella riflessa è automatica.

    Con la disartria corticale si osserva la paresi centrale selettiva dei muscoli dell'apparato articolatorio (il più delle volte della lingua), che porta alla limitazione dei movimenti isolati più sottili della punta della lingua verso l'alto, a seguito della quale la pronuncia dei suoni linguali anteriori è compromessa.

    Con la disartria bulbare, si nota una paralisi periferica diffusa dei muscoli del linguaggio. Le caratteristiche della violazione della pronuncia del suono in questa forma sono una grave distorsione della pronuncia di tutti i suoni labiali; l'approssimazione delle consonanti occlusive a fessura e delle vocali a un suono neutro; consonanti sonore sbalorditive.

    Una caratteristica della disartria extrapiramidale è l'assenza di violazioni stabili e uniformi della pronuncia del suono, che dipendono da:

    - bruschi cambiamenti nel tono muscolare nei muscoli del linguaggio;

    - la presenza di movimenti violenti (ipercinesia);

    - violazioni dell'innervazione emotiva e motoria. La disartria cerebellare è caratterizzata da asincronia tra respirazione, fonazione e articolazione. Il discorso in questa forma è lento, a scatti, cantato, con modulazione disturbata e attenuazione della voce verso la fine della frase. Si nota la difficoltà di riprodurre e mantenere i modelli di articolazione. Dal punto di vista fonetico, soffre la pronuncia di quei suoni per i quali è richiesta sufficiente chiarezza e differenziazione dei movimenti articolatori (suoni front-linguali), nonché sufficiente forza muscolare (suoni esplosivi).

    Quando ti prepari per la lezione pratica, usa le opere di G.V. Chirkina, E.M. Mastyukova, M.V. Ippolitova, E.N. Vinarskoy, E.F, Sobotovich, K.A. Semenova, L.V. Lopatina, N.V. Serebryakova. Inizia la tua risposta formulando i compiti principali per correggere il lato pronuncia del discorso nei bambini con disartria:

    1) sviluppo delle capacità motorie dell'apparato articolatorio;

    2) la formazione di abilità di pronuncia corretta e distinzione dei suoni;

    3) superare le difficoltà associate alla pronuncia di parole con una struttura sillabica complessa.

    Il lavoro sulla pronuncia inizia tradizionalmente con una fase preparatoria, che comprende:

    - l'uso di movimenti involontari;

    - ginnastica articolatoria passiva, passivo-attiva, attiva, respirazione e esercizi vocali;

    - formazione di rappresentazioni fonemiche.

    Letteratura:

    ME. Khvatsev "Prevenzione ed eliminazione dei difetti del linguaggio", San Pietroburgo, 2004.

    A. G. Ippolitova "Principi di base della logopedia nella rinolalia aperta", A. G. Ippolitova "Lezioni di logopedia nella rinolalia nel periodo preoperatorio". Pravdina "Dislalia", dal libro "Reader on logopedia" v.1, -M., 1997.

    N.Yu. Grigorenko, S.A. Tsybulsky "Diagnosi e correzione dei disturbi della percezione del suono nei bambini con lievi anomalie degli organi di articolazione." - M.2003.

    V. I. Seliverstov "Giochi di discorso con bambini" - M., 1994.

    M.A. Povalyaeva "Manuale del logopedista". - Rostov-on-Don, 2001.

    PER. Repin, V. I. Buiko "Lezioni di logopedia" - Ekaterinburg, 2000.

    O.V. Epifanov "Logopedia" (numero 1) - Volgograd, 2004.

    TV. Rozhkova "Storie divertenti per ginnastica articolatoria" - w. Logopedista n. 1, 2005.

    N.N. Limanskaya "Utilizzo di immagini - immagini in una lezione di logopedia" - g. "Istruzione e formazione dei bambini con disturbi dello sviluppo", n. 2, 2005.

    Assegnazione autodidatta:

    Esegui esercizi di articolazione usando il controllo visivo. Determina quali organi di articolazione sono coinvolti nell'esecuzione di determinati esercizi

    Sviluppa un frammento di una lezione individuale di logopedia sullo sviluppo delle capacità motorie articolatorie

    Prepara un riassunto del lavoro di T.B. Filicheva, N.A. Cheveleva "La logopedia funziona in una scuola materna speciale" (dalle 21 alle 22).

    Data di inserimento: 04/04/2015; visualizzazioni: 145; Violazione del copyright

    Leggi anche:
    1. I.3.1. Formazione della lingua di Kievan Rus
    2. I.4. Formazione della lingua russa nazionale
    3. II Sviluppo delle capacità motorie articolatorie
    4. V. Seminario. Argomento 6. Formazione dell'ambiente dell'informazione della società
    5. Fase VII. Formazione di condizioni efficaci per attrarre prestiti
    6. A - formazione di gemelli, b - tipo di placentazione dicoriale, diamniotica
    7. A) la loro formazione per volontà dello Stato e l'esercizio delle loro funzioni per conto dello Stato;
    8. Integrazione agroindustriale e suo ruolo nella formazione del complesso agroindustriale
    9. Capacità giuridica amministrativa dei singoli soggetti
    10. Analisi dei singoli mercati. Concorrenza e sviluppo dell'attività imprenditoriale della popolazione