Astenia: cause e sintomi

L'astenia è un sintomo della malattia di base, ma esiste anche una sindrome. Esistono diversi tipi a seconda della causa, ma in quasi tutti i casi i sintomi possono essere alleviati se trattati adeguatamente.

Una persona che soffre di astenia può manifestare i seguenti sintomi:

  1. mancanza di energia;
  2. fatica;
  3. esaurimento fisico;
  4. esaurimento mentale;
  5. debolezza muscolare;
  6. violazione della concentrazione dell'attenzione;
  7. diminuzione della vitalità;
  8. disordini del sonno.

Le principali cause di astenia

Le cause principali dell'astenia possono essere un'eccessiva preoccupazione per i propri cari, un'eccessiva attenzione ai bambini e problemi legati al lavoro, compreso il lavoro. Secondo le statistiche, le persone che soffrono di astenia parlano di stanchezza fisica e mentale e le donne ne sono le più sensibili..

Cause di astenia

Se avverti questi sintomi, è molto probabile che soffra di astenia..

Ma cosa provoca questa sensazione di stanchezza nel tuo corpo? Ci sono molte possibili cause che possono essere classificate come funzionali o organiche..
Astenia di origine organica.

È una sensazione di stanchezza causata da altre condizioni mediche sottostanti. In generale compare a fine giornata e da tempo non presenta cambiamenti, c'è sempre la stanchezza..

Le possibili ragioni possono includere:

  1. infezioni;
  2. anemia (una diminuzione della concentrazione di emoglobina nel sangue);
  3. ipotiroidismo (cattivo funzionamento della ghiandola tiroidea);
  4. Medicinali (benzodiazepine, medicinali antiallergici; medicinali per abbassare la pressione sanguigna);
  5. gravidanza;
  6. malattie neurologiche come la sclerosi multipla;
  7. malattia cardiovascolare;
  8. cancro;
  9. sindrome da apnea;
  10. lupus;
  11. morbo di Addison.

Astenia di origine funzionale.

Ciò potrebbe essere dovuto a superlavoro, intensa attività intellettuale, riposo insufficiente, diverse ore di sonno, abitudini malsane (fumo, alcolismo, uso di stimolanti, ecc.), Preparazione agli esami, sport agonistici o qualsiasi situazione che causi intense e stress costante.
In questi casi, il trattamento consigliato in generale è quello di ridurre il lavoro e aumentare le ore di riposo, eliminare incentivi dannosi, situazioni di deframmentazione e mantenere uno stile di vita sano..

In generale, l'astenia di origine funzionale compare nelle prime ore della giornata e cambia nel tempo. Ciò significa che forse dopo qualche giorno ti sentirai bene, e poi negli altri giorni ti sentirai di nuovo esausto e così il ciclo si ripete..
D'altra parte, in alcuni casi, l'astenia funzionale compare prima dei climi stagionali. In questi casi, questo non è rilevante, poiché la fatica è moderata e dura poco tempo..

Altre cause di astenia.

L'astenia può anche verificarsi a causa di malattie mentali come la depressione. Se questo è il tuo caso, il trattamento con antidepressivi o altri farmaci psicotropi può aiutare ad alleviare l'astenia..

La terapia psicologica è anche una buona opzione per affrontare la fatica..

Come viene diagnosticata l'astenia?

Il medico ti farà sicuramente molte domande sui tuoi sintomi. Per escludere una causa organica, sarà necessario eseguire alcuni esami del sangue e delle urine.
Se non ci sono cause organiche, allora, ovviamente, questa è astenia funzionale. Il medico cercherà di scoprire, sulla base dei dati che gli darai, qual è il motivo della tua stanchezza, per guidare correttamente il trattamento.

Astenia primaverile.

Questo è un caso speciale di astenia che di solito compare verso la fine dell'inverno o all'inizio della primavera..
I sintomi sono generalmente lievi e di breve durata, ma va notato che questo non è un disturbo psichiatrico. È semplicemente una sensazione di stanchezza che può essere attribuita a cambiamenti negli ormoni e nei neurotrasmettitori..

Quando si verifica il cambio stagionale, le temperature e le ore di sole aumentano. Ciò provoca cambiamenti nel funzionamento dell'ipotalamo, il centro nervoso del cervello responsabile del controllo del sonno, della veglia, dell'appetito, della sete e della temperatura corporea. I cambiamenti nel funzionamento dell'ipotalamo saranno responsabili dell'astenia primaverile.

Perché non influisce su tutte le persone?

Beh, potrebbe essere solo a causa di un fattore unico per ogni persona, un fattore che non è stato ancora identificato. Alcune persone possono essere più sensibili o più inclini a notare questi cambiamenti climatici..

Questa potrebbe essere una situazione simile alle allergie: in primavera molte persone soffrono di asma o rinite dovute ai pollini presenti nell'aria, mentre altre non hanno alcun effetto su di loro..
Come evitare l'astenia primaverile.

Mantenere uno stile di vita sano e una dieta equilibrata sono fattori che possono aiutarti a sentirti meglio e mantenere il corpo e la mente pieni di energia..

Ecco alcuni suggerimenti di base per prevenire l'astenia primaverile:

  1. Assicurati di includere tre porzioni giornaliere di verdure fresche e due porzioni di frutta nella tua dieta..
  2. È anche importante mangiare quantità moderate di carboidrati (pasta, riso, legumi, patate) e carne.
    Bere almeno due litri di acqua al giorno.
    Riposare bene.
  3. La maggior parte delle persone ha bisogno di sette o otto ore di sonno ogni giorno per funzionare normalmente nelle proprie attività quotidiane..
  4. Abbandona le cattive abitudini. Non fumare, bere caffè, alcol o altre bevande stimolanti a fine giornata.
  5. Fai esercizio moderato. Camminare 20 o 30 minuti al giorno ti farà sentire più energico.
  6. Sdraiati e alzati allo stesso tempo e non saltare i pasti.
  7. In alcuni casi può essere necessario assumere vitamine e minerali per combattere l'astenia, ma questo dovrebbe sempre essere prescritto dal medico.Tuttavia, tieni presente che un eccesso di assunzione di vitamine può avere conseguenze molto negative..

Sindrome da astenia cronica.

L'astenia cronica può essere definita come una sensazione di affaticamento persistente, che si è evoluta in sei mesi e si traduce in una significativa diminuzione dell'efficienza fino al 50%. In questi casi, è necessario consultare un medico.

Sebbene in molti casi sia possibile trovare una causa organica o psicologica di astenia cronica, in un'ampia percentuale di pazienti è impossibile determinare una causa specifica..

I sintomi più comuni dell'astenia cronica sono:

  1. Sentirsi molto stanco.
  2. Mal di testa.
  3. Disturbi del sonno.
  4. Dolore muscolare.
  5. In alcuni casi, febbre. Sembrano sintomi influenzali, solo che durano a lungo e non sono esenti dal riposo a letto.

Quando è impossibile determinarne la causa, i medici ritengono che i sintomi possano essere causati da cambiamenti nel sistema immunitario o nella funzione delle cellule muscolari, ma in realtà si tratta di teorie che non sono state ancora dimostrate..

La maggior parte dei casi di astenia cronica si verifica in persone precedentemente sane di età compresa tra 20 e 50 anni e più spesso colpisce le donne rispetto agli uomini.

Cosa significa che l'astenia cronica ha un'evoluzione irregolare?

In circa la metà dei pazienti, i sintomi scompaiono dopo diversi mesi di trattamento, mentre altri ricadono. In questi casi, i sintomi vanno e vengono, peggiorando quando si verifica uno stress fisico o psicologico..

A volte la sensazione di stanchezza e debolezza è così forte da interferire con le attività quotidiane e questo può causare ansia e depressione.

Immagina che per diversi mesi ti senti terribilmente stanco, i muscoli e la testa fanno male, e dopo un lungo riposo i sintomi ricompaiono. Chiunque si sentirà depresso in questa situazione..

Diagnosi differenziale.

Alcune malattie possono causare astenia cronica e devono essere eliminate prima che venga fatta una diagnosi definitiva..

Malattie come ipotiroidismo, diabete, anemia e alcuni disturbi mentali sono alcuni esempi di malattie che devono essere studiate in un paziente quando ha l'astenia cronica.

Le persone con fibromialgia, ad esempio, come quelle con astenia cronica, possono provare dolore muscolare, estrema stanchezza e disturbi del sonno. D'altra parte, l'affaticamento e il dolore muscolare spesso compaiono precocemente in una varietà di disturbi muscolari ereditari, nonché in una varietà di condizioni metaboliche, autoimmuni ed endocrine..

Possibili trattamenti per l'astenia cronica.

Il trattamento per questa sindrome può essere molto spiacevole sia per il paziente che per il medico. È molto importante che includano buone relazioni, una forte comunicazione ed empatia..

Poiché ci possono essere diverse ragioni per questo tipo di astenia, e alcune di esse non sono nemmeno chiare, di solito è difficile fare un trattamento efficace..

Inoltre, non esiste un rimedio specifico per questa condizione. Ideale per alleviare i sintomi dell'astenia cronica, è l'esercizio e la terapia cognitiva.
La terapia cognitivo comportamentale ha dimostrato di essere moderatamente efficace nel controllare i sintomi dell'astenia cronica. In questo trattamento, al paziente viene insegnato a gestire meglio le proprie azioni, lo stress ei sintomi di cui parla, aiuta a funzionare meglio giorno dopo giorno, qualunque cosa accada..

Migliori risultati possono essere ottenuti quando questo trattamento è combinato con l'esercizio..
Se hai l'astenia cronica, è importante che tu sappia che la tua malattia è reale, non è un'invenzione della tua psiche e se vuoi migliorare la tua condizione, probabilmente dovrai seguire a lungo vari metodi di cura. Oltre all'esercizio fisico e alla terapia psicologica, alcuni pazienti hanno risposto favorevolmente ai farmaci antidepressivi.

Igor Fomichev, psicologo clinico,

esperto presso il "Center for Special Research and Expertise".

Astenia

L'astenia (sindrome astenica) è una sindrome psicopatologica che si forma gradualmente sullo sfondo di malattie gravi o altre condizioni, caratterizzata da debolezza generale, letargia o irritabilità, deterioramento delle prestazioni fisiche e mentali, disturbi del sonno, labilità emotiva, disturbi del sistema nervoso autonomo.

L'astenia è la sindrome medica più comune. Nella pratica quotidiana lo incontrano medici di quasi tutte le specialità: terapisti, specialisti in malattie infettive, cardiologi, gastroenterologi, pediatri, psichiatri, traumatologi, chirurghi.

L'astenia può essere un sintomo precursore di una malattia incipiente, manifestarsi in mezzo a essa o svilupparsi durante il periodo di convalescenza.

L'astenia deve essere distinta dalla normale stanchezza. Quest'ultimo deriva dal mancato rispetto del regime di alternanza di lavoro e riposo, cambiamento del clima o dei fusi orari, sovraccarico mentale o fisico. In caso di stanchezza abituale dopo un buon riposo, le condizioni della persona migliorano, la capacità lavorativa viene ripristinata. I sintomi dell'astenia sono associati a una malattia precedente e si sviluppano gradualmente. Anche un lungo riposo non porta alla loro scomparsa, quindi, incapaci di farcela da soli, i pazienti sono costretti a cercare aiuto medico.

Cause

L'astenia si sviluppa sullo sfondo di molte malattie e condizioni patologiche. Molto spesso, la formazione di questa sindrome si osserva nei seguenti casi:

  • malattie infettive (tubercolosi, epatite virale, malattie di origine alimentare, ARVI);
  • malattie somatiche (distonia neurocircolatoria, glomerulonefrite, ipertensione arteriosa, aritmia, polmonite, enterocolite, ulcera duodenale, gastrite acuta e cronica);
  • periodo postoperatorio, post-traumatico o postpartum;
  • condizioni psicopatologiche.

La maggior parte degli esperti ritiene che il meccanismo patologico per lo sviluppo dell'astenia si basi sull'esaurimento della maggiore attività nervosa associata a sovraccarico e la causa immediata sono i disturbi metabolici associati a un consumo eccessivo di energia da parte del corpo del paziente o un insufficiente apporto di nutrienti dall'esterno..

L'astenia è la sindrome medica più comune. Nella pratica quotidiana, i medici di quasi tutte le specialità lo incontrano..

Secondo il fattore eziologico, l'astenia è suddivisa in organica e funzionale. L'astenia funzionale si osserva in circa il 55% dei casi ed è una condizione temporanea reversibile che si sviluppa come reazione del corpo a una malattia acuta, affaticamento fisico e una situazione stressante. Pertanto, questo tipo di astenia è anche chiamato reattivo.

Lo sviluppo dell'astenia organica è associato a patologia organica progressiva o malattie croniche somatiche. Spesso questa sindrome psicopatologica si osserva in pazienti affetti da malattie del sistema nervoso centrale:

  • processi degenerativi (corea senile, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer);
  • disturbi vascolari (ictus ischemico ed emorragico, ischemia cerebrale cronica);
  • malattie demielinizzanti (sclerosi multipla, encefalomielite multipla);
  • grave lesione cerebrale traumatica;
  • malattie organiche infettive del cervello (tumore, ascesso, encefalite).

Inoltre, tenendo conto della causa dello sviluppo, si distinguono astenia post-infettiva, postpartum, post-traumatica e somatogenica..

Secondo le caratteristiche del quadro clinico, l'astenia si divide in due forme:

  1. Iperstenico. È caratterizzato da grave irritabilità, a causa della quale i pazienti non tollerano la luce intensa, il rumore, i suoni forti.
  2. Ipostenico. C'è una diminuzione della suscettibilità a qualsiasi stimolo esterno, a seguito del quale il paziente sviluppa sonnolenza, letargia, apatia..

La forma iperstenica è considerata una variante più facile del decorso dell'astenia. Quando le condizioni del paziente peggiorano, può essere sostituito da una forma ipostenica.

Secondo la durata del corso, l'astenia è divisa in acuta e cronica. L'astenia acuta di solito si verifica dopo malattie somatiche acute (gastrite, pielonefrite, polmonite, bronchite), malattie infettive (dissenteria, mononucleosi infettiva, rosolia, influenza, morbillo) o grave stress, cioè è essenzialmente funzionale.

L'astenia cronica è caratterizzata da un lungo decorso. Molto spesso è di origine biologica. Una variante dell'astenia cronica è la sindrome da stanchezza cronica (sindrome da burnout, sindrome del manager).

La neurastenia è considerata una forma separata di astenia, il cui sviluppo è dovuto a un significativo esaurimento dell'attività nervosa centrale..

Sintomi di astenia

I sintomi dell'astenia nelle ore mattutine sono assenti o molto lievi. Ma nel corso della giornata aumentano gradualmente e raggiungono il loro massimo la sera. Questo diventa il motivo per cui una persona non può finire il lavoro o le faccende domestiche..

Il sintomo più comune dell'astenia è una grave stanchezza. Quando si fanno le solite cose, i pazienti si stancano molto più velocemente di prima, inoltre, la loro capacità lavorativa non viene completamente ripristinata anche dopo un lungo riposo. L'affaticamento nell'astenia si manifesta con la riluttanza o l'incapacità di svolgere un lavoro fisico a causa di una grave debolezza. I pazienti impegnati nel lavoro mentale lamentano che è diventato difficile per loro concentrare i propri pensieri, concentrarsi sul problema da risolvere, nonché una diminuzione dell'intelligenza e dell'attenzione, difficoltà nella formazione e nell'espressione verbale dei propri pensieri. Quando svolgono il loro lavoro abituale, sono costretti a fare sistematicamente brevi pause, spezzare il problema da risolvere in piccole parti e risolverle ciascuna separatamente. Tuttavia, questo approccio non porta ad un aumento della capacità lavorativa, ma al contrario aumenta ulteriormente la sensazione di stanchezza. Di conseguenza, l'ansia sorge nel paziente, l'ansia aumenta e si forma l'insicurezza..

I disturbi psicoemotivi sono un altro sintomo dell'astenia. Una diminuzione della capacità lavorativa porta inevitabilmente alla comparsa di problemi nell'attività professionale e, a loro volta, influenzano negativamente lo stato psicoemotivo del paziente. Di conseguenza, diventa ancora più teso, irritabile, irascibile, schizzinoso, perdendo rapidamente la calma. L'umore cambia rapidamente (labilità psicoemotiva). Nel valutare ciò che sta accadendo, ci sono estremi (ottimismo irragionevole o pessimismo). La progressione dei disturbi psicoemotivi può provocare nevrosi ipocondriaca o depressiva, nevrastenia.

Un corso prolungato di astenia può essere complicato dallo sviluppo di nevrastenia, nevrosi ipocondriaca o depressiva, depressione.

L'astenia è sempre accompagnata da gravi sintomi vegetativi, le cui manifestazioni includono:

  • dolore lungo l'intestino;
  • stipsi;
  • diminuzione dell'appetito;
  • iperidrosi generalizzata o localizzata;
  • sensazione di calore o, al contrario, freddo;
  • calo della pressione sanguigna;
  • labilità del polso;
  • tachicardia.

Con l'astenia, si verificano spesso lamentele di una sensazione di pesantezza alla testa o mal di testa persistenti. Diminuzione della libido, gli uomini spesso hanno la disfunzione erettile.

Con la forma iperstenica dell'astenia, è difficile addormentarsi. Il sonno diventa irrequieto, accompagnato da vividi sogni inquietanti. Si notano frequenti risvegli notturni e risvegli precoci. Al risveglio la mattina, il paziente non si sente completamente riposato, rimane debole, assonnato e affaticato, aumentando durante il giorno.

Con la variante ipostenica dell'astenia, si osservano anche problemi di addormentamento, scarsa qualità del sonno notturno. Ma durante il giorno, i pazienti a volte hanno difficoltà a far fronte alla sonnolenza..

Astenia neurocircolatoria

L'astenia neurocircolatoria (distonia vascolare vegetativa) è un complesso di sintomi causati dalla disregolazione delle funzioni degli organi interni e dei sistemi da parte della parte vegetativa del sistema nervoso.

La diagnosi di astenia neurocircolatoria viene fatta nei casi in cui il paziente presenta segni di disfunzione del sistema nervoso autonomo, ma non sono presenti malattie organiche degli organi interni, nevrosi o malattie mentali, la cui presenza potrebbe spiegare i sintomi esistenti.

Lo sviluppo dell'astenia neurocircolatoria è spesso causato da lesioni della colonna vertebrale e del cervello, stress, depressione, cambiamenti nei livelli ormonali (gravidanza, menopausa), malattie metaboliche. Una predisposizione ereditaria gioca un certo ruolo nella formazione della patologia..

Il quadro clinico dell'astenia neurocircolatoria è molto variabile. Sono stati descritti più di 150 sintomi che possono verificarsi con questa patologia. Tutti loro sono combinati in diverse sindromi:

  1. Cardialgic (cardiaco). È osservato in oltre il 90% dei pazienti. È caratterizzato da disturbi del dolore nella regione del torace e nella metà sinistra del torace, che possono essere di natura diversa. La comparsa di questi dolori non è associata a sovraccarico emotivo, stress mentale o fisico, che li distingue dalla cardialgia, che si verifica sullo sfondo della malattia coronarica.
  2. Simpaticotonico. È caratterizzata da tachicardia (oltre 90 battiti al minuto), aumento periodico della pressione sanguigna, agitazione motoria, pallore della pelle, mal di testa, palpitazioni. Alcuni pazienti possono sperimentare un aumento della temperatura corporea ai valori subfebrilari.
  3. Vagotonico. Si manifesta come bradicardia (frequenza cardiaca inferiore a 60 battiti al minuto), spesso combinata con extrasistole o altri tipi di disturbi del ritmo cardiaco parossistici. La pressione sanguigna è generalmente ridotta a 90–80 / 60–50 mm Hg. Arte. I pazienti lamentano forti capogiri, mal di testa, nausea, aumento della sudorazione, aumento della peristalsi intestinale, feci instabili.
  4. Mentale. I reclami di paura, sbalzi d'umore immotivati, disturbi del sonno sono caratteristici. Alcuni pazienti credono di essere affetti da una malattia incurabile e fatale.
  5. Astenia. I suoi sintomi sono: dipendenza meteorologica, stanchezza rapida, debolezza generale.
  6. Respiratorio. Reclami su mancanza di respiro, mancanza d'aria, incapacità di stare in una stanza soffocante o di viaggiare con i mezzi pubblici durante la stagione calda per paura del soffocamento.

In pazienti con astenia neurocircolatoria, si possono osservare simultaneamente due o più delle sindromi sopra descritte. È anche interessante notare che la natura dei reclami in molti pazienti è in continua evoluzione..

Diagnostica

L'astenia, che si sviluppa come primo sintomo di una malattia o è una conseguenza di una malattia acuta, lesioni o stress, di solito ha manifestazioni pronunciate, quindi la sua diagnosi non è difficile.

L'astenia può essere un sintomo precursore di una malattia incipiente, manifestarsi in mezzo a essa o svilupparsi durante il periodo di convalescenza.

Se l'astenia si sviluppa durante l'altezza della malattia sottostante, sullo sfondo i suoi sintomi possono essere sottili. Possono essere identificati solo con un'analisi approfondita dei reclami del paziente. Durante una conversazione con un paziente, viene prestata particolare attenzione alle domande sulla qualità del sonno, l'umore, lo stato della capacità lavorativa. Alcuni pazienti con astenia tendono ad esagerare i loro disturbi, mentre altri, al contrario, non danno loro la dovuta importanza. Per ottenere un quadro oggettivo, si dovrebbe indagare la sfera mnestica del paziente, valutare lo stato psicoemotivo, nonché le caratteristiche della reazione ai vari stimoli esterni.

In alcuni casi, l'astenia deve essere differenziata da nevrosi depressiva, ipersonnia, nevrosi ipocondriaca.

Viene effettuato un esame per determinare la causa dello sviluppo di uno stato astenico. Per questo, il paziente viene indirizzato per la consultazione a specialisti ristretti (specialista in malattie infettive, endocrinologo, traumatologo, oncologo, phthisiatrician, nefrologo, pneumologo, ginecologo, cardiologo, gastroenterologo). Vengono eseguite le seguenti serie di test di laboratorio:

Se si sospetta una malattia infettiva, viene eseguita la diagnostica PCR o l'esame batteriologico di sangue, urina, feci per identificare un agente infettivo.

Viene eseguito un esame strumentale del paziente che, a seconda delle indicazioni, può comprendere:

  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • imaging a risonanza magnetica del cervello;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • Raggi X dei polmoni (o fluorografia);
  • Ultrasuoni del cuore;
  • elettrocardiografia;
  • intubazione duodenale;
  • fibroesofagogastroduodenoscopia (FEGDS).

Trattamento dell'astenia

Il trattamento non farmacologico per l'astenia include:

  • una dieta coerente con la malattia di base;
  • attività fisica ricreativa (camminata, nuoto, esercizi di fisioterapia);
  • smettere di fumare e bere alcolici;
  • rispetto del regime ottimale di alternanza di lavoro e riposo.

Si raccomanda, se possibile, a un paziente che soffre di manifestazioni di astenia di modificare l'ambiente e un buon riposo a lungo termine (viaggio turistico, cure termali, ferie).

Una corretta alimentazione non ha poca importanza. La dieta dovrebbe includere cibi ricchi di triptofano (pane integrale, formaggio, carne di tacchino, banane), vitamine del gruppo B (uova, fegato), nonché altre vitamine e oligoelementi (succhi freschi, insalate di frutta e verdura, mele, agrumi, fragole, kiwi, olivello spinoso, ribes nero, infuso di rosa canina).

Un ruolo importante nella terapia dell'astenia è svolto dal comfort psicologico in famiglia e da un'atmosfera tranquilla al lavoro..

Il trattamento medico dell'astenia consiste principalmente nell'assunzione di adattogeni: pantocrina, eleuterococco, vite di magnolia cinese, Rhodiola rosea, ginseng.

Attualmente, gli specialisti americani stanno trattando l'astenia con alte dosi di gruppo B. Ma in altri paesi questa tecnica non è diventata molto diffusa, poiché il suo uso è accompagnato da un alto rischio di sviluppare reazioni allergiche, comprese quelle gravi. Pertanto, la maggior parte degli esperti preferisce una terapia vitaminica complessa, che include non solo vitamine del gruppo B, ma anche PP e acido ascorbico. Oltre a loro, la composizione di preparati multivitaminici complessi deve necessariamente includere oligoelementi necessari per il normale metabolismo delle vitamine (calcio, magnesio, zinco).

L'efficacia del trattamento dell'astenia è in gran parte determinata dal successo del trattamento della malattia sottostante. Se viene curato, i sintomi dell'astenia si indeboliranno rapidamente o scompariranno completamente..

In presenza di indicazioni nella complessa terapia dell'astenia, vengono spesso utilizzati neuroprotettori e nootropi (acido hopantenico, picamilon, piracetam, cinnarizina, acido gamma-aminobutirrico, estratto di ginkgo biloba). Tuttavia, va tenuto presente che l'efficacia di questi farmaci per il trattamento dell'astenia non è confermata dai risultati di studi scientifici..

Spesso, con l'astenia, è necessaria una terapia con farmaci psicotropi (antidepressivi, neurolettici, tranquillanti), ma vengono utilizzati rigorosamente secondo la prescrizione di uno specialista - uno psichiatra o un neuropatologo.

Potenziali conseguenze e complicazioni

Un corso prolungato di astenia può essere complicato dallo sviluppo di nevrastenia, nevrosi ipocondriaca o depressiva, depressione.

Previsione

L'efficacia del trattamento dell'astenia è in gran parte determinata dal successo del trattamento della malattia sottostante. Se viene curato, i sintomi dell'astenia diminuiranno rapidamente o scompariranno completamente. Anche le manifestazioni di astenia cronica sono ridotte a gravità minima in caso di remissione a lungo termine della malattia cronica sottostante.

Prevenzione

La prevenzione dell'astenia si basa sulla prevenzione della comparsa delle sue cause. Comprende misure volte ad aumentare la resistenza del corpo agli effetti di fattori ambientali negativi:

  • alimentazione razionale e corretta;
  • rifiuto delle cattive abitudini;
  • soggiorno regolare all'aria aperta;
  • esercizio moderato;
  • rispetto del regime di lavoro e riposo.

Inoltre, è necessario identificare e trattare tempestivamente le malattie che possono portare allo sviluppo dell'astenia..

Trattamento dell'astenia, sindrome nevrotica astenica

Il trattamento dell'astenia non può essere considerato un processo semplice. Nonostante la sua apparente semplicità, questo disturbo del sistema nervoso dà spesso complicazioni molto gravi. Il più efficace nel trattamento dell'astenia è l'uso di programmi complessi individuali con l'uso di terapia neurometabolica, psicocorrezione e metodi di terapia riparativa del sistema nervoso da parte di uno psicoterapeuta e un neurologo. Forse, in alcuni casi, l'uso di tecniche ipnotiche lievi.

Gli specialisti di Brain Clinic hanno una vasta esperienza nel trattamento dell'astenia di varia origine, saranno in grado di ripristinare in sicurezza il funzionamento del cervello e del sistema nervoso senza alcun effetto collaterale o negativo sul corpo..

Chiama il +7495135-44-02 e fissa un appuntamento!
Il nostro trattamento per l'astenia aiuta anche nei casi più gravi quando altri trattamenti non hanno aiutato!

Consultazione iniziale ed esame 2 500Terapia riabilitativa da 5000

In pratica, ti imbatti spesso in varie interpretazioni della sindrome aseno-nevrotica. La sintomatologia combinata di astenia con nevrosi è più comune, quindi, in questi casi, dovrebbe essere notata la sindrome astenico-nevrotica; nelle prime fasi della formazione della sindrome astenica, le persone raramente vanno dal medico, quindi i medici raramente vedono l'astenia "nella sua forma pura".

Ho l'astenia?

  • Segni di astenia, questa è una malattia?
  • L'astenia può essere una variante normale?
  • Questa è una condizione temporanea e reversibile?
  • Se ci sono segni di astenia, hai bisogno dell'aiuto di un medico?
  • È possibile evitare la malattia?
  • Quali sintomi rientrano in questa categoria?

Le risposte a queste domande sono state preparate per te dai nostri medici. Cominciamo da come si manifesta questo stato.

Segni primari di astenia

  • Stanchezza, debolezza
  • Irritabilità, sentirsi insoddisfatti degli altri
  • Stato di salute abbassato
  • Vari disturbi sessuali, guasti, ecc..
  • Attenzione esaurita con specifiche eccessive
  • Piangere, aumento del sentimentalismo.
  • Disturbi del sonno (insonnia notturna, sonnolenza durante il giorno).
  • Scarsa tolleranza per suoni forti, luce intensa, odori forti.
  • Mal di testa.
  • Nervosismo.
  • Sensazione di tremore interiore.
  • Scarso appetito.
  • Preoccupazione eccessiva per motivi non essenziali.
  • Difficoltà a prendere decisioni.
  • Il pensiero si perde facilmente, è difficile concentrarsi.
  • Sintomi vegetativi: palpitazioni, sudorazione, sensazione di mancanza di respiro, tremore, sensazioni di tremore.
  • Sensazioni spiacevoli in diverse parti del corpo che possono cambiare e "migrare".

Astenia

Il decorso della sindrome aseno-nevrotica o astenia è spesso associato a possibili complicazioni che si accumulano e si formano a causa della durata di questo processo patologico. Pertanto, i medici raccomandano vivamente di non ritardare il trattamento dell'astenia o il trattamento della sindrome astenico-nevrotica..
Il sistema nervoso esaurito è facilmente suscettibile alla formazione di un'ampia varietà di patologie dello spettro mentale delle malattie.

Nonostante il fatto che la prognosi per il trattamento dell'astenia o il trattamento della sindrome astenico-nevrotica nella stragrande maggioranza dei casi abbia una prognosi favorevole, la durata della terapia può essere piuttosto lunga e dipende sia dalla profondità dei disturbi che dalla durata del suo decorso..

L'astenia può procedere sotto forma di attacchi, con pieno recupero durante i periodi di calma. Tuttavia, più spesso lo stato astenico è caratterizzato da una costante (spesso con un aumento la sera), "come sfondo" e un lungo corso.

Trattamento dell'astenia

Il trattamento della sindrome aseno-nevrotica dovrebbe avvenire sotto la supervisione obbligatoria di uno psicoterapeuta e di un medico di terapia riabilitativa in neurologia. Ciò è dovuto alla possibilità di sviluppare patologie complesse del sistema nervoso, che non solo devono essere previste, ma anche non autorizzate a formarsi nel tempo. Il trattamento monopolare, di regola, non è solo inefficace, ma anche molto instabile alle ricadute.

La quantità di assistenza per le condizioni asteniche dipende dalle vere cause della formazione, dai meccanismi di sviluppo, dai disturbi concomitanti del sistema nervoso e del corpo, dai fattori sociali. Quando si tratta la sindrome nevrotica astenica, tutti questi fattori dovrebbero essere presi in considerazione..

Va anche aggiunto che per accertare lo stato è necessario vedere che questi sintomi sono direttamente correlati ad un eventuale sovraccarico psicofisico e non passano o non si attenuano dopo un riposo di qualità..

Cioè, sulla base di questo elenco, si può presumere che si abbia uno stato astenico. Ma, per determinare esattamente se c'è o meno astenia, solo un medico a un appuntamento a tempo pieno può farlo.

Nel classico libro di riferimento sulla psichiatria russa sulla psichiatria, l'astenia è brevemente caratterizzata come uno stato di maggiore affaticamento con frequenti sbalzi d'umore, debolezza irritabile, esaurimento, iperestesia (aumentata suscettibilità agli stimoli comuni), pianto, disturbi del sistema nervoso autonomo e disturbi del sonno.

Terapie

  • Isolamento da stimoli esterni.
  • Psicoterapia.
  • Fisioterapia.
  • Terapia farmacologica.
  • Terapia della luce.
  • Terapia riabilitativa.
  • Terapia dietetica.
  • Fisioterapia (L.F.K.).
  • Terapia occupazionale.
  • Altri trattamenti.

A seconda della specializzazione del medico e delle sue preferenze personali per la pratica, è possibile trovare vari termini che denotano questa variante del disturbo dell'attività nervosa superiore. Nella vita, puoi incontrare un'ampia varietà di sinonimi per astenia..

Sinonimi di astenia

  • Sindrome astenica
  • Condizione astenica
  • Sindrome aseno-nevrotica
  • Nevrastenia
  • Cerebroastenia
  • Psicastenia
  • Sindrome del manager
  • Sindrome da inibizione trascendentale
  • Sindrome da debolezza irritabile

I principali sintomi dell'astenia

  • Stanchezza e debolezza
  • Corpo o arto pesante
  • Irritabilità aumentata
  • Perdita di desiderio sessuale o piacere
  • Depressione
  • Insonnia
  • Sensazione di tensione
  • Mal di testa
  • Nervosismo
  • Vertigini
  • Mancanza o diminuzione dell'appetito
  • Diminuzione della memoria
  • Sintomi vegetativi
  • Difficoltà a prendere decisioni

Ricorda che questa è solo una piccola parte delle sensazioni umane che possono essere osservate con questo disturbo del sistema nervoso. Spesso avvengono le manifestazioni più esotiche. Le persone sono spesso perse in congetture, panico o depressione, che aggrava notevolmente la condizione e complica seriamente il recupero.

Le condizioni asteniche nelle fasi iniziali sono trattate molto bene, quindi non ritardare la visita dal medico per assistenza medica.

Trattamento di isolamento per astenia

Un meccanismo universale per lo sviluppo di stati astenici e nevrotici combinati è una diminuzione della resistenza dei neuroni della corteccia cerebrale agli stimoli. Ed è stato a lungo notato che se proteggi una persona in uno stato astenico da qualsiasi stimolo, esterno e interno, positivo e negativo, allora, almeno, diventa notevolmente più facile (diminuzione dei fenomeni astenici) o l'astenia scompare completamente. Un irritante non è solo un evento spiacevole e traumatico, ma una comunicazione con persone piacevoli, che ricevono buone notizie. Anche una luce intensa, un suono forte, un odore forte, un gusto pronunciato nel cibo è un irritante che deve essere ridotto al minimo per aiutare a uscire da uno stato astenico. Tuttavia, con uno stato astenico, il medico non consiglia sempre il licenziamento dal lavoro o dallo studio, per non perdere l'attività sociale..

In precedenza si pensava che l'isolamento dagli stimoli esterni fosse un trattamento importante per l'astenia e la sindrome astenico-nevrotica. Questo è stato considerato fino a poco tempo fa, ma con l'introduzione di tecniche sostitutive ospedaliere, si consiglia di trattare le condizioni asteniche in regime ambulatoriale, senza interrompere l'ambiente sociale, il che dà un effetto più duraturo. E solo con disturbi più profondi del sistema nervoso, il medico può raccomandare un ospedale.

Trattamento psicoterapeutico dell'astenia

Psicoterapia della sindrome aseno-nevrotica. L'effetto psicoterapeutico nell'astenia di varia origine consiste nell'utilizzo di tecniche "rilassanti" (trance, training autogeno, esercizi di respirazione, terapia corporea, ipnosi), alcuni tipi di fisioterapia e terapia fisica sono molto efficaci. Se il trauma mentale ha avuto un ruolo nello sviluppo dello stato astenico, viene utilizzata la psicoterapia cognitivo-comportamentale. Le sessioni psicoterapeutiche sono condotte individualmente o in gruppo. La psicoterapia razionale inizia dai primissimi minuti di comunicazione tra il medico e il paziente, consiste nel fatto che il paziente sviluppa un'idea corretta della sua condizione, della sua origine e del suo esito.

La psicoterapia è una delle tecniche riparatrici obbligatorie per tutte le forme di condizioni asteniche..

Fisioterapia

La fisioterapia ha lo scopo di normalizzare il rapporto tra i processi di eccitazione e inibizione nel sistema nervoso centrale. "Electrosleep" è uno dei metodi fisioterapici più diffusi nel nostro paese, il principio della sua azione è che a causa del campo elettromagnetico di una certa caratteristica, i processi di inibizione nelle strutture centrali del cervello vengono potenziati. Dai tipi acquatici di fisioterapia per l'astenia, puoi portare una doccia fredda al mattino..

La fisioterapia non è un metodo obbligatorio per il trattamento della sindrome nevrotica astenica. Ci sono molte controindicazioni e limitazioni per la fisioterapia in queste condizioni. Pertanto, solo dopo aver consultato un medico è possibile includere questo metodo nel complesso di trattamento generale..

Farmaci per l'astenia

La massima importanza nel trattamento dell'astenia o della sindrome nevrotica astenica è la terapia farmacologica. L'esaurimento richiede il supporto aggiuntivo di terze parti, l'introduzione di nutrienti mancanti nel tessuto nervoso. L'elenco dei farmaci possibili per il trattamento dell'astenia è piuttosto ampio e richiede un'attenzione particolare quando vengono prescritti..

I metodi farmacologici universali includono la terapia neurometabolica (una combinazione di vitamine del gruppo B, agenti nootropici, vascolari, disidratazione e aminoacidi). Oltre a un effetto terapeutico pronunciato, la terapia neurometabolica è anche un mezzo efficace per prevenire la formazione di astenia. I corsi di terapia neurometabolica vengono utilizzati prima del sovraccarico, prima dell'imminente stress pianificato. Per le persone considerate dai medici a rischio per lo sviluppo di condizioni asteniche, i corsi di terapia neurometabolica si svolgono due volte all'anno (più spesso in primavera e in autunno). Spesso, a discrezione del medico, vengono utilizzati solo alcuni componenti del trattamento neurometabolico, ad esempio solo vitamine o farmaci nootropici.

Per il trattamento della sindrome nevrotica astenica possono essere utilizzati farmaci del gruppo di neurolettici, antidepressivi e normotimici. Sono utilizzati quando il medico vede cambiamenti biologici (disturbi nei sistemi neurotrasmettitori del cervello).

I farmaci per l'astenia, così come la fisioterapia, non sono un metodo obbligatorio per il trattamento dei disturbi astenici. Solo dopo un esame faccia a faccia, il medico prende una decisione sulla necessità di utilizzare la terapia farmacologica per le condizioni asteniche. Il farmaco è obbligatorio nel trattamento dell'astenia, ma dovrebbe essere moderatamente ragionevole.

Terapia della luce

La terapia della luce viene utilizzata nei casi in cui i sintomi dell'astenia e dei sintomi nevrotici sono causati da reazioni affettive stagionali o quando il disturbo astenico è complicato da condizioni depressive. Durante la terapia della luce, il paziente si trova in una stanza speciale illuminata da lampade appositamente selezionate. I corsi di terapia della luce possono richiedere decine di giorni.
La terapia della luce è un metodo opzionale per il trattamento della sindrome nevrotica astenica.

Trattamento dell'astenia con programmi di riabilitazione e recupero

Alcuni esperti, secondo la tradizione, attribuiscono la terapia riabilitativa e di recupero della sindrome nevrotica astenica a un tipo di psicoterapia, tuttavia, in questo metodo di trattamento della sindrome nevrotica astenica, oltre ai meccanismi psicoterapeutici, i recettori sensoriali (senso dell'olfatto, sensazioni tattili, percezione, ecc.) Iniziano a funzionare, funzionano fattori climatici, fisici, sociali e di altro tipo. Pertanto, la terapia del viaggio è spesso consigliata per la riabilitazione ed è persino scelta come metodo separato per il trattamento delle condizioni asteniche e nevrotiche..

Solo un medico ha il diritto di inviare una persona in stato astenico o astenico-nevrotico in viaggio, dopo aver valutato i benefici ei rischi di questo metodo in ogni caso specifico..

Terapia dietetica per la sindrome nevrotica astenica

Dieta per l'astenia. La terapia dietetica o terapia nutrizionale è un metodo di assistenza in cui la quantità e la qualità del cibo influisce sui meccanismi di sviluppo di uno stato di malattia. La dieta per i disturbi astenici dipende dalle condizioni generali e dalla presenza di malattie concomitanti. Le caratteristiche principali della terapia dietetica per l'astenia: aumento del contenuto di alimenti contenenti vitamine e proteine ​​nella dieta. A volte, nel complesso del trattamento, può essere utilizzato un tipo di terapia dietetica come il digiuno.

Con l'astenia, la terapia dietetica non può essere il metodo principale per trattare l'astenia, solo un ausiliario.

Esercizi di fisioterapia per la sindrome nevrotica astenica

L'esercizio nel trattamento dell'astenia spesso ha un peso molto significativo. Nonostante l'apparente indebolimento dei pazienti in stato astenico, si è notato che alcuni tipi di attività fisica hanno un elevato effetto terapeutico sulla gravità dei sintomi. I tipi più comuni di esercizi di fisioterapia per il trattamento dell'astenia sono l'atletica e gli sport acquatici..

Sebbene la terapia fisica sia indicata per tutti i tipi di astenia, sfortunatamente, nella pratica, i medici la prescrivono raramente..

Terapia occupazionale per disturbi astenici

Il ripristino del sistema nervoso attraverso il lavoro è un trattamento comune per molti disturbi mentali e comportamentali. In condizioni asteniche, il lavoro è consigliato con una predominanza di attività fisica moderata e regolare su quella intellettuale.

La terapia occupazionale è un metodo opzionale per il trattamento dell'astenia e in alcuni casi può avere controindicazioni.

Consigliato per l'articolo

Se avverti disturbi tipici della sindrome astenica, chiama il +7495135-44-02

Puoi saperne di più sul trattamento dell'astenia dagli specialisti delle Brain Clinics.

Cos'è l'astenia, le sue cause e il trattamento

Per capire l'astenia, che cos'è e perché si manifesta negli esseri umani, gli esperti hanno condotto molti studi. Dopotutto, questa condizione accompagna molte malattie, dalle infezioni respiratorie acute all'epatite e all'ipertensione. Tuttavia, deve essere distinto dalla semplice stanchezza insita nelle persone attive. Solo un medico può fare la diagnosi corretta e scegliere il trattamento appropriato.

Caratteristiche dell'astenia

In effetti, una tale malattia, l'astenia, non esiste. Questa è una certa sindrome che accompagna altre patologie nell'uomo. Molti diversi fattori provocatori portano alla sua comparsa - dall'influenza trasferita all'intervento chirurgico. Tuttavia, non è sempre una complicazione. In alcuni casi, è grazie al suo sviluppo che gli specialisti capiscono che si è verificato un malfunzionamento nel corpo del paziente.

Quindi, uno stato astenico è tipico delle donne che aderiscono a una dieta eccessivamente rigida: il loro apporto energetico interno è esaurito. In questo contesto, le cellule ricevono meno nutrienti e ossigeno. Il corpo lo segnala con debolezza, vertigini, sonnolenza..

È nell'aumento graduale dei sintomi spiacevoli e nella sua conservazione a lungo termine che i medici vedono le caratteristiche distintive del complesso della sindrome dell'astenia. Le sensazioni negative non lasciano una persona anche dopo un lungo riposo e una buona alimentazione. Richiede un intervento medico e alcuni farmaci per ricostituire vitalità ed energia.

Cause

Naturalmente, per la corretta correzione del disturbo dello scambio energetico interno, il medico deve stabilire le cause dell'astenia. La base della sindrome sarà l'esaurimento delle strutture responsabili del funzionamento dei meccanismi nervosi superiori, a causa dell'assunzione insufficiente di sostanze nutritive o del loro consumo eccessivo.

Ad esempio, il superlavoro fisico porta a un calo della forza umana. Tuttavia, dopo un riposo di qualità e l'assunzione di proteine, cibo fortificato, la sua salute migliora rapidamente. Mentre la vera astenia non si presta a un'eliminazione così facile.

Molto spesso, le seguenti malattie portano alla sua formazione:

  • insufficienza circolatoria cronica - malattia ischemica o aterosclerosi, ipertensione;
  • infezioni - influenza, infezioni respiratorie acute o epatite, tubercolosi;
  • lesioni dell'apparato digerente - varie dispepsia, difetti ulcerativi dello stomaco e dell'intestino, pancreatite;
  • cambiamenti nell'attività respiratoria - malattia polmonare ostruttiva o polmonite;
  • scompenso dei glomeruli renali - pielonefrite con glomerulonefrite;
  • processi endocrini - diabete o ipotiroidismo;
  • anemia - emorragica, emolitica, cibo;
  • processi neoplastici - neoplasie di varia localizzazione;
  • patologie del sistema nervoso centrale - portano allo sviluppo di astenia neurocircolatoria, ad esempio encefalite, sclerosi;
  • disturbi e lesioni craniocerebrali;
  • interventi chirurgici;
  • gravidanza e parto difficile;
  • stress psicoemotivo e disturbi mentali.

Meno spesso, l'astenia si forma a causa dell'abuso di medicinali, bevande alcoliche. Nei bambini, una situazione di tensione in famiglia porta alla sua comparsa..

Sintomi

I primi segni di astenia possono essere scambiati per manifestazioni di altre malattie: diminuzione della capacità di lavorare, aumento della debolezza, mal di testa, disturbi della memoria, mancanza di motivazione. Le persone non riescono a concentrarsi, soffrono di maggiore irritabilità, distrazione.

Quando la sindrome neuro-astenica peggiora, compaiono i sintomi dell'innervazione autonomica: sudorazione eccessiva insieme a una sensazione di mancanza d'aria, nonché picchi di polso e pressione sanguigna. Le persone notano impulsi spiacevoli in diverse aree del corpo: mal di testa o pesantezza nella metà sinistra del torace, nella schiena, nell'addome.

A volte la debolezza irritabile è accompagnata da una sensazione di ansia, eccessivo stress interno, la paura può trasformarsi in panico, disturbi mentali. Tutto ciò porta a problemi di sonno: difficoltà ad addormentarsi, incubi. Anche dopo molte ore di riposo, le persone si alzano al mattino distrutte e stanche..

In alcuni casi, i sintomi della sindrome astenica sono diminuzione della libido e disfunzione erettile negli uomini e nelle donne: la gravità dei disturbi premestruali, ad esempio, una maggiore sensibilità alla luce, al tatto. Allo stesso tempo, le reazioni asteniche persistono per diverse settimane e mesi..

Oltre alla fatica, una persona è preoccupata per un aumento della temperatura corporea, un aumento dei linfonodi, una diminuzione dell'appetito, perdita di peso e instabilità emotiva. È la varietà di reclami relativi all'astenia, ai sintomi e al trattamento che sono considerati dal medico nel loro insieme e facilitano la diagnosi differenziale.

Classificazione

Poiché l'astenia è una conseguenza di un disturbo patologico già esistente nel corpo umano, gli esperti classificano la sindrome in base al suo sviluppo e alle principali manifestazioni cliniche:

  • astenia funzionale - un disturbo temporaneo dovuto a stress psicoemotivo, condizioni post-traumatiche, affaticamento fisico;
  • astenia organica - un disturbo permanente come conseguenza della malattia fisica esistente di una persona.

Al momento dell'apparizione:

  • astenia acuta - dopo una recente grave malattia;
  • sindrome cronica: dura a lungo, per un certo numero di anni.

In base all'età del paziente:

  • bambini;
  • adolescente;
  • astenia in età lavorativa;
  • astenia senile.

Nella diagnosi, i medici indicano sempre il motivo principale che è servito da base per il deterioramento della salute: astenia post-infettiva o sindrome postpartum, post-traumatica. Spesso i suoi componenti organici e funzionali interagiscono strettamente, quindi è difficile distinguerli..

Diagnostica

Poiché le lamentele delle persone con sindrome astenica sono caratterizzate da diversità e variabilità, a volte anche uno specialista altamente qualificato trova difficile comprendere la situazione e fare la diagnosi corretta. A tal fine, raccoglierà attentamente l'anamnesi: personale, lavorativa, familiare, somatica.

Successivamente verranno assegnati studi di laboratorio e strumentali:

  • vari esami del sangue - generali, biochimici, per marcatori tumorali, ormoni tiroidei;
  • test delle urine;
  • coprogramma;
  • PCR - diagnosi di infezioni;
  • ECG ed ECHO KG;
  • Ultrasuoni di organi intra-addominali;
  • FGDS e sigmoidoscopia;
  • radiografia dei polmoni e delle ossa del cranio;
  • Scansione TC.

Su una necessità individuale - consultazioni di altri specialisti. Ad esempio, un oftalmologo, allergologo, gastroenterologo o specialista in malattie infettive, nefrologo, neuropatologo, cardiologo. Un'analisi approfondita delle informazioni ricevute dagli esami consentirà di avere un'idea chiara dello stato degli organi interni umani e della loro attività funzionale. L'astenia è una diagnosi di esclusione di altre malattie.

Tattiche di trattamento

Nella fase iniziale della comparsa della sindrome, il trattamento dell'astenia può consistere esclusivamente nella correzione dello stile di vita. È sufficiente riconsiderare attentamente il tuo atteggiamento verso il lavoro e il riposo, l'alimentazione, per evitare di assumere farmaci. Quindi, con un deterioramento della salute, dovresti abbandonare i turni notturni e il sovraccarico fisico e intellettuale e ridurre al minimo lo stress. La dieta dovrebbe essere dominata da piatti a base di frutta e verdura fresca, cereali e bevande a base di latte fermentato. Le persone trarranno beneficio dai corsi in un sanatorio o da visite all'estero.

Se è necessario un trattamento medico per la sindrome astenica, il medico è guidato dal principio: non fare del male. Le medicine sono raccomandate in dosi minime e in un breve corso - dal sottogruppo di adattogeni, nootropici, sedativi, meno spesso antidepressivi, neurolettici. Enormi vantaggi dei moderni complessi minerali e vitaminici e degli integratori alimentari.

Tuttavia, uno specialista dovrebbe decidere come trattare la sindrome astenica - con una valutazione delle situazioni su base individuale. L'automedicazione è inaccettabile. Tuttavia, le ricette della medicina tradizionale possono ben integrare i regimi terapeutici di base: infusi e decotti, tisane e tisane medicinali.

Inoltre, i metodi di fisioterapia sono ampiamente utilizzati: elettrosleep, idroterapia, agopuntura. A richiesta - psicoterapia. Le lezioni possono essere tenute in gruppo - vari corsi di formazione per sviluppare abilità nell'affrontare lo stress, la depressione.

Previsione

L'efficacia della lotta contro l'astenia dipende in gran parte dalla tempestività dell'appello di una persona per l'assistenza medica e dalla complessità delle misure adottate. Naturalmente, la sindrome non minaccia la vita del paziente, ma può ridurne significativamente la qualità. Se un disturbo astenico si verifica durante il periodo di convalescenza dopo un'infezione, il disagio viene rapidamente eliminato. È sufficiente seguire le raccomandazioni del medico, riposarsi di più, mangiare bene.

Se si osserva astenia con remissione prolungata della patologia cronica, allora dovresti stare attento: forse lo stadio della malattia è peggiorato o un'altra malattia si è unita. La prognosi in questo caso sarà peggiore: ci vorrà più tempo per combattere la fatica e l'affaticamento, la labilità emotiva.

Tuttavia, non dovresti arrenderti in ogni caso. L'astenia può essere sconfitta, l'importante è fare ogni sforzo per questo..

Prevenzione

Molte persone non hanno nemmeno sentito parlare della sindrome da astenia. Tutto grazie a questo. Che loro, senza saperlo, stanno prendendo misure per prevenirlo. Basta sforzarsi per uno stile di vita sano in modo che le riserve di energia nel corpo non si esauriscano mai:

  • organizzare un riposo notturno di qualità - in una stanza ben ventilata e tranquilla;
  • spostare un'area con una buona ecologia;
  • praticare sport attivi: tennis, nuoto, jogging nel parco;
  • regolare la dieta - dovrebbero prevalere i piatti con fibre vegetali, proteine, vitamine e microelementi;
  • rinunciare alle cattive abitudini - l'uso di tabacco, prodotti alcolici;
  • osservare il programma di lavoro - il maniaco del lavoro non ha ancora portato alcun beneficio per la salute a nessuno.

La prevenzione specifica dell'astenia sarà un trattamento tempestivo delle malattie croniche degli organi interni, che sono responsabili del rifornimento delle riserve energetiche: fegato, reni, ghiandole endocrine. Come dice il proverbio, in un corpo sano - una mente sana.