Trattamento dell'astenia, sindrome nevrotica astenica

Il trattamento dell'astenia non può essere considerato un processo semplice. Nonostante la sua apparente semplicità, questo disturbo del sistema nervoso dà spesso complicazioni molto gravi. Il più efficace nel trattamento dell'astenia è l'uso di programmi complessi individuali con l'uso di terapia neurometabolica, psicocorrezione e metodi di terapia riparativa del sistema nervoso da parte di uno psicoterapeuta e un neurologo. Forse, in alcuni casi, l'uso di tecniche ipnotiche lievi.

Gli specialisti di Brain Clinic hanno una vasta esperienza nel trattamento dell'astenia di varia origine, saranno in grado di ripristinare in sicurezza il funzionamento del cervello e del sistema nervoso senza alcun effetto collaterale o negativo sul corpo..

Chiama il +7495135-44-02 e fissa un appuntamento!
Il nostro trattamento per l'astenia aiuta anche nei casi più gravi quando altri trattamenti non hanno aiutato!

Consultazione iniziale ed esame 2 500Terapia riabilitativa da 5000

In pratica, ti imbatti spesso in varie interpretazioni della sindrome aseno-nevrotica. La sintomatologia combinata di astenia con nevrosi è più comune, quindi, in questi casi, dovrebbe essere notata la sindrome astenico-nevrotica; nelle prime fasi della formazione della sindrome astenica, le persone raramente vanno dal medico, quindi i medici raramente vedono l'astenia "nella sua forma pura".

Ho l'astenia?

  • Segni di astenia, questa è una malattia?
  • L'astenia può essere una variante normale?
  • Questa è una condizione temporanea e reversibile?
  • Se ci sono segni di astenia, hai bisogno dell'aiuto di un medico?
  • È possibile evitare la malattia?
  • Quali sintomi rientrano in questa categoria?

Le risposte a queste domande sono state preparate per te dai nostri medici. Cominciamo da come si manifesta questo stato.

Segni primari di astenia

  • Stanchezza, debolezza
  • Irritabilità, sentirsi insoddisfatti degli altri
  • Stato di salute abbassato
  • Vari disturbi sessuali, guasti, ecc..
  • Attenzione esaurita con specifiche eccessive
  • Piangere, aumento del sentimentalismo.
  • Disturbi del sonno (insonnia notturna, sonnolenza durante il giorno).
  • Scarsa tolleranza per suoni forti, luce intensa, odori forti.
  • Mal di testa.
  • Nervosismo.
  • Sensazione di tremore interiore.
  • Scarso appetito.
  • Preoccupazione eccessiva per motivi non essenziali.
  • Difficoltà a prendere decisioni.
  • Il pensiero si perde facilmente, è difficile concentrarsi.
  • Sintomi vegetativi: palpitazioni, sudorazione, sensazione di mancanza di respiro, tremore, sensazioni di tremore.
  • Sensazioni spiacevoli in diverse parti del corpo che possono cambiare e "migrare".

Astenia

Il decorso della sindrome aseno-nevrotica o astenia è spesso associato a possibili complicazioni che si accumulano e si formano a causa della durata di questo processo patologico. Pertanto, i medici raccomandano vivamente di non ritardare il trattamento dell'astenia o il trattamento della sindrome astenico-nevrotica..
Il sistema nervoso esaurito è facilmente suscettibile alla formazione di un'ampia varietà di patologie dello spettro mentale delle malattie.

Nonostante il fatto che la prognosi per il trattamento dell'astenia o il trattamento della sindrome astenico-nevrotica nella stragrande maggioranza dei casi abbia una prognosi favorevole, la durata della terapia può essere piuttosto lunga e dipende sia dalla profondità dei disturbi che dalla durata del suo decorso..

L'astenia può procedere sotto forma di attacchi, con pieno recupero durante i periodi di calma. Tuttavia, più spesso lo stato astenico è caratterizzato da una costante (spesso con un aumento la sera), "come sfondo" e un lungo corso.

Trattamento dell'astenia

Il trattamento della sindrome aseno-nevrotica dovrebbe avvenire sotto la supervisione obbligatoria di uno psicoterapeuta e di un medico di terapia riabilitativa in neurologia. Ciò è dovuto alla possibilità di sviluppare patologie complesse del sistema nervoso, che non solo devono essere previste, ma anche non autorizzate a formarsi nel tempo. Il trattamento monopolare, di regola, non è solo inefficace, ma anche molto instabile alle ricadute.

La quantità di assistenza per le condizioni asteniche dipende dalle vere cause della formazione, dai meccanismi di sviluppo, dai disturbi concomitanti del sistema nervoso e del corpo, dai fattori sociali. Quando si tratta la sindrome nevrotica astenica, tutti questi fattori dovrebbero essere presi in considerazione..

Va anche aggiunto che per accertare lo stato è necessario vedere che questi sintomi sono direttamente correlati ad un eventuale sovraccarico psicofisico e non passano o non si attenuano dopo un riposo di qualità..

Cioè, sulla base di questo elenco, si può presumere che si abbia uno stato astenico. Ma, per determinare esattamente se c'è o meno astenia, solo un medico a un appuntamento a tempo pieno può farlo.

Nel classico libro di riferimento sulla psichiatria russa sulla psichiatria, l'astenia è brevemente caratterizzata come uno stato di maggiore affaticamento con frequenti sbalzi d'umore, debolezza irritabile, esaurimento, iperestesia (aumentata suscettibilità agli stimoli comuni), pianto, disturbi del sistema nervoso autonomo e disturbi del sonno.

Terapie

  • Isolamento da stimoli esterni.
  • Psicoterapia.
  • Fisioterapia.
  • Terapia farmacologica.
  • Terapia della luce.
  • Terapia riabilitativa.
  • Terapia dietetica.
  • Fisioterapia (L.F.K.).
  • Terapia occupazionale.
  • Altri trattamenti.

A seconda della specializzazione del medico e delle sue preferenze personali per la pratica, è possibile trovare vari termini che denotano questa variante del disturbo dell'attività nervosa superiore. Nella vita, puoi incontrare un'ampia varietà di sinonimi per astenia..

Sinonimi di astenia

  • Sindrome astenica
  • Condizione astenica
  • Sindrome aseno-nevrotica
  • Nevrastenia
  • Cerebroastenia
  • Psicastenia
  • Sindrome del manager
  • Sindrome da inibizione trascendentale
  • Sindrome da debolezza irritabile

I principali sintomi dell'astenia

  • Stanchezza e debolezza
  • Corpo o arto pesante
  • Irritabilità aumentata
  • Perdita di desiderio sessuale o piacere
  • Depressione
  • Insonnia
  • Sensazione di tensione
  • Mal di testa
  • Nervosismo
  • Vertigini
  • Mancanza o diminuzione dell'appetito
  • Diminuzione della memoria
  • Sintomi vegetativi
  • Difficoltà a prendere decisioni

Ricorda che questa è solo una piccola parte delle sensazioni umane che possono essere osservate con questo disturbo del sistema nervoso. Spesso avvengono le manifestazioni più esotiche. Le persone sono spesso perse in congetture, panico o depressione, che aggrava notevolmente la condizione e complica seriamente il recupero.

Le condizioni asteniche nelle fasi iniziali sono trattate molto bene, quindi non ritardare la visita dal medico per assistenza medica.

Trattamento di isolamento per astenia

Un meccanismo universale per lo sviluppo di stati astenici e nevrotici combinati è una diminuzione della resistenza dei neuroni della corteccia cerebrale agli stimoli. Ed è stato a lungo notato che se proteggi una persona in uno stato astenico da qualsiasi stimolo, esterno e interno, positivo e negativo, allora, almeno, diventa notevolmente più facile (diminuzione dei fenomeni astenici) o l'astenia scompare completamente. Un irritante non è solo un evento spiacevole e traumatico, ma una comunicazione con persone piacevoli, che ricevono buone notizie. Anche una luce intensa, un suono forte, un odore forte, un gusto pronunciato nel cibo è un irritante che deve essere ridotto al minimo per aiutare a uscire da uno stato astenico. Tuttavia, con uno stato astenico, il medico non consiglia sempre il licenziamento dal lavoro o dallo studio, per non perdere l'attività sociale..

In precedenza si pensava che l'isolamento dagli stimoli esterni fosse un trattamento importante per l'astenia e la sindrome astenico-nevrotica. Questo è stato considerato fino a poco tempo fa, ma con l'introduzione di tecniche sostitutive ospedaliere, si consiglia di trattare le condizioni asteniche in regime ambulatoriale, senza interrompere l'ambiente sociale, il che dà un effetto più duraturo. E solo con disturbi più profondi del sistema nervoso, il medico può raccomandare un ospedale.

Trattamento psicoterapeutico dell'astenia

Psicoterapia della sindrome aseno-nevrotica. L'effetto psicoterapeutico nell'astenia di varia origine consiste nell'utilizzo di tecniche "rilassanti" (trance, training autogeno, esercizi di respirazione, terapia corporea, ipnosi), alcuni tipi di fisioterapia e terapia fisica sono molto efficaci. Se il trauma mentale ha avuto un ruolo nello sviluppo dello stato astenico, viene utilizzata la psicoterapia cognitivo-comportamentale. Le sessioni psicoterapeutiche sono condotte individualmente o in gruppo. La psicoterapia razionale inizia dai primissimi minuti di comunicazione tra il medico e il paziente, consiste nel fatto che il paziente sviluppa un'idea corretta della sua condizione, della sua origine e del suo esito.

La psicoterapia è una delle tecniche riparatrici obbligatorie per tutte le forme di condizioni asteniche..

Fisioterapia

La fisioterapia ha lo scopo di normalizzare il rapporto tra i processi di eccitazione e inibizione nel sistema nervoso centrale. "Electrosleep" è uno dei metodi fisioterapici più diffusi nel nostro paese, il principio della sua azione è che a causa del campo elettromagnetico di una certa caratteristica, i processi di inibizione nelle strutture centrali del cervello vengono potenziati. Dai tipi acquatici di fisioterapia per l'astenia, puoi portare una doccia fredda al mattino..

La fisioterapia non è un metodo obbligatorio per il trattamento della sindrome nevrotica astenica. Ci sono molte controindicazioni e limitazioni per la fisioterapia in queste condizioni. Pertanto, solo dopo aver consultato un medico è possibile includere questo metodo nel complesso di trattamento generale..

Farmaci per l'astenia

La massima importanza nel trattamento dell'astenia o della sindrome nevrotica astenica è la terapia farmacologica. L'esaurimento richiede il supporto aggiuntivo di terze parti, l'introduzione di nutrienti mancanti nel tessuto nervoso. L'elenco dei farmaci possibili per il trattamento dell'astenia è piuttosto ampio e richiede un'attenzione particolare quando vengono prescritti..

I metodi farmacologici universali includono la terapia neurometabolica (una combinazione di vitamine del gruppo B, agenti nootropici, vascolari, disidratazione e aminoacidi). Oltre a un effetto terapeutico pronunciato, la terapia neurometabolica è anche un mezzo efficace per prevenire la formazione di astenia. I corsi di terapia neurometabolica vengono utilizzati prima del sovraccarico, prima dell'imminente stress pianificato. Per le persone considerate dai medici a rischio per lo sviluppo di condizioni asteniche, i corsi di terapia neurometabolica si svolgono due volte all'anno (più spesso in primavera e in autunno). Spesso, a discrezione del medico, vengono utilizzati solo alcuni componenti del trattamento neurometabolico, ad esempio solo vitamine o farmaci nootropici.

Per il trattamento della sindrome nevrotica astenica possono essere utilizzati farmaci del gruppo di neurolettici, antidepressivi e normotimici. Sono utilizzati quando il medico vede cambiamenti biologici (disturbi nei sistemi neurotrasmettitori del cervello).

I farmaci per l'astenia, così come la fisioterapia, non sono un metodo obbligatorio per il trattamento dei disturbi astenici. Solo dopo un esame faccia a faccia, il medico prende una decisione sulla necessità di utilizzare la terapia farmacologica per le condizioni asteniche. Il farmaco è obbligatorio nel trattamento dell'astenia, ma dovrebbe essere moderatamente ragionevole.

Terapia della luce

La terapia della luce viene utilizzata nei casi in cui i sintomi dell'astenia e dei sintomi nevrotici sono causati da reazioni affettive stagionali o quando il disturbo astenico è complicato da condizioni depressive. Durante la terapia della luce, il paziente si trova in una stanza speciale illuminata da lampade appositamente selezionate. I corsi di terapia della luce possono richiedere decine di giorni.
La terapia della luce è un metodo opzionale per il trattamento della sindrome nevrotica astenica.

Trattamento dell'astenia con programmi di riabilitazione e recupero

Alcuni esperti, secondo la tradizione, attribuiscono la terapia riabilitativa e di recupero della sindrome nevrotica astenica a un tipo di psicoterapia, tuttavia, in questo metodo di trattamento della sindrome nevrotica astenica, oltre ai meccanismi psicoterapeutici, i recettori sensoriali (senso dell'olfatto, sensazioni tattili, percezione, ecc.) Iniziano a funzionare, funzionano fattori climatici, fisici, sociali e di altro tipo. Pertanto, la terapia del viaggio è spesso consigliata per la riabilitazione ed è persino scelta come metodo separato per il trattamento delle condizioni asteniche e nevrotiche..

Solo un medico ha il diritto di inviare una persona in stato astenico o astenico-nevrotico in viaggio, dopo aver valutato i benefici ei rischi di questo metodo in ogni caso specifico..

Terapia dietetica per la sindrome nevrotica astenica

Dieta per l'astenia. La terapia dietetica o terapia nutrizionale è un metodo di assistenza in cui la quantità e la qualità del cibo influisce sui meccanismi di sviluppo di uno stato di malattia. La dieta per i disturbi astenici dipende dalle condizioni generali e dalla presenza di malattie concomitanti. Le caratteristiche principali della terapia dietetica per l'astenia: aumento del contenuto di alimenti contenenti vitamine e proteine ​​nella dieta. A volte, nel complesso del trattamento, può essere utilizzato un tipo di terapia dietetica come il digiuno.

Con l'astenia, la terapia dietetica non può essere il metodo principale per trattare l'astenia, solo un ausiliario.

Esercizi di fisioterapia per la sindrome nevrotica astenica

L'esercizio nel trattamento dell'astenia spesso ha un peso molto significativo. Nonostante l'apparente indebolimento dei pazienti in stato astenico, si è notato che alcuni tipi di attività fisica hanno un elevato effetto terapeutico sulla gravità dei sintomi. I tipi più comuni di esercizi di fisioterapia per il trattamento dell'astenia sono l'atletica e gli sport acquatici..

Sebbene la terapia fisica sia indicata per tutti i tipi di astenia, sfortunatamente, nella pratica, i medici la prescrivono raramente..

Terapia occupazionale per disturbi astenici

Il ripristino del sistema nervoso attraverso il lavoro è un trattamento comune per molti disturbi mentali e comportamentali. In condizioni asteniche, il lavoro è consigliato con una predominanza di attività fisica moderata e regolare su quella intellettuale.

La terapia occupazionale è un metodo opzionale per il trattamento dell'astenia e in alcuni casi può avere controindicazioni.

Consigliato per l'articolo

Se avverti disturbi tipici della sindrome astenica, chiama il +7495135-44-02

Puoi saperne di più sul trattamento dell'astenia dagli specialisti delle Brain Clinics.

Astenia

L'astenia (sindrome astenica) è una sindrome psicopatologica che si forma gradualmente sullo sfondo di malattie gravi o altre condizioni, caratterizzata da debolezza generale, letargia o irritabilità, deterioramento delle prestazioni fisiche e mentali, disturbi del sonno, labilità emotiva, disturbi del sistema nervoso autonomo.

L'astenia è la sindrome medica più comune. Nella pratica quotidiana lo incontrano medici di quasi tutte le specialità: terapisti, specialisti in malattie infettive, cardiologi, gastroenterologi, pediatri, psichiatri, traumatologi, chirurghi.

L'astenia può essere un sintomo precursore di una malattia incipiente, manifestarsi in mezzo a essa o svilupparsi durante il periodo di convalescenza.

L'astenia deve essere distinta dalla normale stanchezza. Quest'ultimo deriva dal mancato rispetto del regime di alternanza di lavoro e riposo, cambiamento del clima o dei fusi orari, sovraccarico mentale o fisico. In caso di stanchezza abituale dopo un buon riposo, le condizioni della persona migliorano, la capacità lavorativa viene ripristinata. I sintomi dell'astenia sono associati a una malattia precedente e si sviluppano gradualmente. Anche un lungo riposo non porta alla loro scomparsa, quindi, incapaci di farcela da soli, i pazienti sono costretti a cercare aiuto medico.

Cause

L'astenia si sviluppa sullo sfondo di molte malattie e condizioni patologiche. Molto spesso, la formazione di questa sindrome si osserva nei seguenti casi:

  • malattie infettive (tubercolosi, epatite virale, malattie di origine alimentare, ARVI);
  • malattie somatiche (distonia neurocircolatoria, glomerulonefrite, ipertensione arteriosa, aritmia, polmonite, enterocolite, ulcera duodenale, gastrite acuta e cronica);
  • periodo postoperatorio, post-traumatico o postpartum;
  • condizioni psicopatologiche.

La maggior parte degli esperti ritiene che il meccanismo patologico per lo sviluppo dell'astenia si basi sull'esaurimento della maggiore attività nervosa associata a sovraccarico e la causa immediata sono i disturbi metabolici associati a un consumo eccessivo di energia da parte del corpo del paziente o un insufficiente apporto di nutrienti dall'esterno..

L'astenia è la sindrome medica più comune. Nella pratica quotidiana, i medici di quasi tutte le specialità lo incontrano..

Secondo il fattore eziologico, l'astenia è suddivisa in organica e funzionale. L'astenia funzionale si osserva in circa il 55% dei casi ed è una condizione temporanea reversibile che si sviluppa come reazione del corpo a una malattia acuta, affaticamento fisico e una situazione stressante. Pertanto, questo tipo di astenia è anche chiamato reattivo.

Lo sviluppo dell'astenia organica è associato a patologia organica progressiva o malattie croniche somatiche. Spesso questa sindrome psicopatologica si osserva in pazienti affetti da malattie del sistema nervoso centrale:

  • processi degenerativi (corea senile, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer);
  • disturbi vascolari (ictus ischemico ed emorragico, ischemia cerebrale cronica);
  • malattie demielinizzanti (sclerosi multipla, encefalomielite multipla);
  • grave lesione cerebrale traumatica;
  • malattie organiche infettive del cervello (tumore, ascesso, encefalite).

Inoltre, tenendo conto della causa dello sviluppo, si distinguono astenia post-infettiva, postpartum, post-traumatica e somatogenica..

Secondo le caratteristiche del quadro clinico, l'astenia si divide in due forme:

  1. Iperstenico. È caratterizzato da grave irritabilità, a causa della quale i pazienti non tollerano la luce intensa, il rumore, i suoni forti.
  2. Ipostenico. C'è una diminuzione della suscettibilità a qualsiasi stimolo esterno, a seguito del quale il paziente sviluppa sonnolenza, letargia, apatia..

La forma iperstenica è considerata una variante più facile del decorso dell'astenia. Quando le condizioni del paziente peggiorano, può essere sostituito da una forma ipostenica.

Secondo la durata del corso, l'astenia è divisa in acuta e cronica. L'astenia acuta di solito si verifica dopo malattie somatiche acute (gastrite, pielonefrite, polmonite, bronchite), malattie infettive (dissenteria, mononucleosi infettiva, rosolia, influenza, morbillo) o grave stress, cioè è essenzialmente funzionale.

L'astenia cronica è caratterizzata da un lungo decorso. Molto spesso è di origine biologica. Una variante dell'astenia cronica è la sindrome da stanchezza cronica (sindrome da burnout, sindrome del manager).

La neurastenia è considerata una forma separata di astenia, il cui sviluppo è dovuto a un significativo esaurimento dell'attività nervosa centrale..

Sintomi di astenia

I sintomi dell'astenia nelle ore mattutine sono assenti o molto lievi. Ma nel corso della giornata aumentano gradualmente e raggiungono il loro massimo la sera. Questo diventa il motivo per cui una persona non può finire il lavoro o le faccende domestiche..

Il sintomo più comune dell'astenia è una grave stanchezza. Quando si fanno le solite cose, i pazienti si stancano molto più velocemente di prima, inoltre, la loro capacità lavorativa non viene completamente ripristinata anche dopo un lungo riposo. L'affaticamento nell'astenia si manifesta con la riluttanza o l'incapacità di svolgere un lavoro fisico a causa di una grave debolezza. I pazienti impegnati nel lavoro mentale lamentano che è diventato difficile per loro concentrare i propri pensieri, concentrarsi sul problema da risolvere, nonché una diminuzione dell'intelligenza e dell'attenzione, difficoltà nella formazione e nell'espressione verbale dei propri pensieri. Quando svolgono il loro lavoro abituale, sono costretti a fare sistematicamente brevi pause, spezzare il problema da risolvere in piccole parti e risolverle ciascuna separatamente. Tuttavia, questo approccio non porta ad un aumento della capacità lavorativa, ma al contrario aumenta ulteriormente la sensazione di stanchezza. Di conseguenza, l'ansia sorge nel paziente, l'ansia aumenta e si forma l'insicurezza..

I disturbi psicoemotivi sono un altro sintomo dell'astenia. Una diminuzione della capacità lavorativa porta inevitabilmente alla comparsa di problemi nell'attività professionale e, a loro volta, influenzano negativamente lo stato psicoemotivo del paziente. Di conseguenza, diventa ancora più teso, irritabile, irascibile, schizzinoso, perdendo rapidamente la calma. L'umore cambia rapidamente (labilità psicoemotiva). Nel valutare ciò che sta accadendo, ci sono estremi (ottimismo irragionevole o pessimismo). La progressione dei disturbi psicoemotivi può provocare nevrosi ipocondriaca o depressiva, nevrastenia.

Un corso prolungato di astenia può essere complicato dallo sviluppo di nevrastenia, nevrosi ipocondriaca o depressiva, depressione.

L'astenia è sempre accompagnata da gravi sintomi vegetativi, le cui manifestazioni includono:

  • dolore lungo l'intestino;
  • stipsi;
  • diminuzione dell'appetito;
  • iperidrosi generalizzata o localizzata;
  • sensazione di calore o, al contrario, freddo;
  • calo della pressione sanguigna;
  • labilità del polso;
  • tachicardia.

Con l'astenia, si verificano spesso lamentele di una sensazione di pesantezza alla testa o mal di testa persistenti. Diminuzione della libido, gli uomini spesso hanno la disfunzione erettile.

Con la forma iperstenica dell'astenia, è difficile addormentarsi. Il sonno diventa irrequieto, accompagnato da vividi sogni inquietanti. Si notano frequenti risvegli notturni e risvegli precoci. Al risveglio la mattina, il paziente non si sente completamente riposato, rimane debole, assonnato e affaticato, aumentando durante il giorno.

Con la variante ipostenica dell'astenia, si osservano anche problemi di addormentamento, scarsa qualità del sonno notturno. Ma durante il giorno, i pazienti a volte hanno difficoltà a far fronte alla sonnolenza..

Astenia neurocircolatoria

L'astenia neurocircolatoria (distonia vascolare vegetativa) è un complesso di sintomi causati dalla disregolazione delle funzioni degli organi interni e dei sistemi da parte della parte vegetativa del sistema nervoso.

La diagnosi di astenia neurocircolatoria viene fatta nei casi in cui il paziente presenta segni di disfunzione del sistema nervoso autonomo, ma non sono presenti malattie organiche degli organi interni, nevrosi o malattie mentali, la cui presenza potrebbe spiegare i sintomi esistenti.

Lo sviluppo dell'astenia neurocircolatoria è spesso causato da lesioni della colonna vertebrale e del cervello, stress, depressione, cambiamenti nei livelli ormonali (gravidanza, menopausa), malattie metaboliche. Una predisposizione ereditaria gioca un certo ruolo nella formazione della patologia..

Il quadro clinico dell'astenia neurocircolatoria è molto variabile. Sono stati descritti più di 150 sintomi che possono verificarsi con questa patologia. Tutti loro sono combinati in diverse sindromi:

  1. Cardialgic (cardiaco). È osservato in oltre il 90% dei pazienti. È caratterizzato da disturbi del dolore nella regione del torace e nella metà sinistra del torace, che possono essere di natura diversa. La comparsa di questi dolori non è associata a sovraccarico emotivo, stress mentale o fisico, che li distingue dalla cardialgia, che si verifica sullo sfondo della malattia coronarica.
  2. Simpaticotonico. È caratterizzata da tachicardia (oltre 90 battiti al minuto), aumento periodico della pressione sanguigna, agitazione motoria, pallore della pelle, mal di testa, palpitazioni. Alcuni pazienti possono sperimentare un aumento della temperatura corporea ai valori subfebrilari.
  3. Vagotonico. Si manifesta come bradicardia (frequenza cardiaca inferiore a 60 battiti al minuto), spesso combinata con extrasistole o altri tipi di disturbi del ritmo cardiaco parossistici. La pressione sanguigna è generalmente ridotta a 90–80 / 60–50 mm Hg. Arte. I pazienti lamentano forti capogiri, mal di testa, nausea, aumento della sudorazione, aumento della peristalsi intestinale, feci instabili.
  4. Mentale. I reclami di paura, sbalzi d'umore immotivati, disturbi del sonno sono caratteristici. Alcuni pazienti credono di essere affetti da una malattia incurabile e fatale.
  5. Astenia. I suoi sintomi sono: dipendenza meteorologica, stanchezza rapida, debolezza generale.
  6. Respiratorio. Reclami su mancanza di respiro, mancanza d'aria, incapacità di stare in una stanza soffocante o di viaggiare con i mezzi pubblici durante la stagione calda per paura del soffocamento.

In pazienti con astenia neurocircolatoria, si possono osservare simultaneamente due o più delle sindromi sopra descritte. È anche interessante notare che la natura dei reclami in molti pazienti è in continua evoluzione..

Diagnostica

L'astenia, che si sviluppa come primo sintomo di una malattia o è una conseguenza di una malattia acuta, lesioni o stress, di solito ha manifestazioni pronunciate, quindi la sua diagnosi non è difficile.

L'astenia può essere un sintomo precursore di una malattia incipiente, manifestarsi in mezzo a essa o svilupparsi durante il periodo di convalescenza.

Se l'astenia si sviluppa durante l'altezza della malattia sottostante, sullo sfondo i suoi sintomi possono essere sottili. Possono essere identificati solo con un'analisi approfondita dei reclami del paziente. Durante una conversazione con un paziente, viene prestata particolare attenzione alle domande sulla qualità del sonno, l'umore, lo stato della capacità lavorativa. Alcuni pazienti con astenia tendono ad esagerare i loro disturbi, mentre altri, al contrario, non danno loro la dovuta importanza. Per ottenere un quadro oggettivo, si dovrebbe indagare la sfera mnestica del paziente, valutare lo stato psicoemotivo, nonché le caratteristiche della reazione ai vari stimoli esterni.

In alcuni casi, l'astenia deve essere differenziata da nevrosi depressiva, ipersonnia, nevrosi ipocondriaca.

Viene effettuato un esame per determinare la causa dello sviluppo di uno stato astenico. Per questo, il paziente viene indirizzato per la consultazione a specialisti ristretti (specialista in malattie infettive, endocrinologo, traumatologo, oncologo, phthisiatrician, nefrologo, pneumologo, ginecologo, cardiologo, gastroenterologo). Vengono eseguite le seguenti serie di test di laboratorio:

Se si sospetta una malattia infettiva, viene eseguita la diagnostica PCR o l'esame batteriologico di sangue, urina, feci per identificare un agente infettivo.

Viene eseguito un esame strumentale del paziente che, a seconda delle indicazioni, può comprendere:

  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • imaging a risonanza magnetica del cervello;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • Raggi X dei polmoni (o fluorografia);
  • Ultrasuoni del cuore;
  • elettrocardiografia;
  • intubazione duodenale;
  • fibroesofagogastroduodenoscopia (FEGDS).

Trattamento dell'astenia

Il trattamento non farmacologico per l'astenia include:

  • una dieta coerente con la malattia di base;
  • attività fisica ricreativa (camminata, nuoto, esercizi di fisioterapia);
  • smettere di fumare e bere alcolici;
  • rispetto del regime ottimale di alternanza di lavoro e riposo.

Si raccomanda, se possibile, a un paziente che soffre di manifestazioni di astenia di modificare l'ambiente e un buon riposo a lungo termine (viaggio turistico, cure termali, ferie).

Una corretta alimentazione non ha poca importanza. La dieta dovrebbe includere cibi ricchi di triptofano (pane integrale, formaggio, carne di tacchino, banane), vitamine del gruppo B (uova, fegato), nonché altre vitamine e oligoelementi (succhi freschi, insalate di frutta e verdura, mele, agrumi, fragole, kiwi, olivello spinoso, ribes nero, infuso di rosa canina).

Un ruolo importante nella terapia dell'astenia è svolto dal comfort psicologico in famiglia e da un'atmosfera tranquilla al lavoro..

Il trattamento medico dell'astenia consiste principalmente nell'assunzione di adattogeni: pantocrina, eleuterococco, vite di magnolia cinese, Rhodiola rosea, ginseng.

Attualmente, gli specialisti americani stanno trattando l'astenia con alte dosi di gruppo B. Ma in altri paesi questa tecnica non è diventata molto diffusa, poiché il suo uso è accompagnato da un alto rischio di sviluppare reazioni allergiche, comprese quelle gravi. Pertanto, la maggior parte degli esperti preferisce una terapia vitaminica complessa, che include non solo vitamine del gruppo B, ma anche PP e acido ascorbico. Oltre a loro, la composizione di preparati multivitaminici complessi deve necessariamente includere oligoelementi necessari per il normale metabolismo delle vitamine (calcio, magnesio, zinco).

L'efficacia del trattamento dell'astenia è in gran parte determinata dal successo del trattamento della malattia sottostante. Se viene curato, i sintomi dell'astenia si indeboliranno rapidamente o scompariranno completamente..

In presenza di indicazioni nella complessa terapia dell'astenia, vengono spesso utilizzati neuroprotettori e nootropi (acido hopantenico, picamilon, piracetam, cinnarizina, acido gamma-aminobutirrico, estratto di ginkgo biloba). Tuttavia, va tenuto presente che l'efficacia di questi farmaci per il trattamento dell'astenia non è confermata dai risultati di studi scientifici..

Spesso, con l'astenia, è necessaria una terapia con farmaci psicotropi (antidepressivi, neurolettici, tranquillanti), ma vengono utilizzati rigorosamente secondo la prescrizione di uno specialista - uno psichiatra o un neuropatologo.

Potenziali conseguenze e complicazioni

Un corso prolungato di astenia può essere complicato dallo sviluppo di nevrastenia, nevrosi ipocondriaca o depressiva, depressione.

Previsione

L'efficacia del trattamento dell'astenia è in gran parte determinata dal successo del trattamento della malattia sottostante. Se viene curato, i sintomi dell'astenia diminuiranno rapidamente o scompariranno completamente. Anche le manifestazioni di astenia cronica sono ridotte a gravità minima in caso di remissione a lungo termine della malattia cronica sottostante.

Prevenzione

La prevenzione dell'astenia si basa sulla prevenzione della comparsa delle sue cause. Comprende misure volte ad aumentare la resistenza del corpo agli effetti di fattori ambientali negativi:

  • alimentazione razionale e corretta;
  • rifiuto delle cattive abitudini;
  • soggiorno regolare all'aria aperta;
  • esercizio moderato;
  • rispetto del regime di lavoro e riposo.

Inoltre, è necessario identificare e trattare tempestivamente le malattie che possono portare allo sviluppo dell'astenia..

Astenia

Tutti i contenuti iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

  • Codice ICD-10
  • Epidemiologia
  • Cause
  • Patogenesi
  • Sintomi
  • Forme
  • Complicazioni e conseguenze
  • Diagnostica
  • Diagnosi differenziale
  • Trattamento
  • Chi contattare?
  • Prevenzione
  • Previsione

L'astenia, o una malattia psicopatologica progressiva, si verifica sullo sfondo di molti disturbi, causando una violazione di tutti i sistemi corporei. Considera le cause della patologia, i tipi, i metodi di diagnosi e trattamento.

La malattia si manifesta con aumento della fatica, diminuzione delle prestazioni (fisiche, mentali). I pazienti lamentano problemi di sonno, aumento dell'irritabilità, letargia e altri disturbi del sistema nervoso autonomo. È difficile diagnosticare la malattia, poiché i suoi sintomi sono simili a molti disturbi. Pertanto, per identificarlo, vengono utilizzati test speciali, in base ai risultati di cui il paziente viene selezionato un corso di terapia.

Codice ICD-10

Epidemiologia

La malattia è una delle sindromi mediche più comuni. Si manifesta con malattie infettive, disturbi somatici e psicopatologici. I periodi post-traumatico, post-natale e post-traumatico sono un ottimo sfondo per il suo sviluppo. Per questo motivo, specialisti in diversi campi lo incontrano. Dal momento che può agire come un segno di una malattia incipiente o accompagnarlo durante una riacutizzazione.

Cause di astenia

Le cause della malattia possono essere associate a un aumento dello stress mentale o fisico, varie malattie che impoveriscono il corpo. Anche l'organizzazione impropria del lavoro e del riposo, l'alimentazione malsana, le malattie mentali e nervose lo provocano. In alcuni casi, i segni compaiono nella fase iniziale con lesioni degli organi interni o dopo una malattia acuta. Inoltre, la sindrome astenica si riferisce alle manifestazioni cliniche della radiazione elettromagnetica dai campi elettromagnetici della gamma delle microonde..

Ma il più delle volte, la patologia è associata all'esaurimento dell'attività nervosa superiore e al sovraccarico prolungato. Le carenze nutritive, i disturbi metabolici, l'aumento del dispendio energetico e tutti gli altri fattori che causano l'esaurimento del corpo provocano malattie. Anche cambiare lavoro, cambiamenti nella vita personale, trasferirsi o litigare con i propri cari sono fattori di rischio e possono causare sintomi. Le persone che abusano di alcol, fumano, bevono molto tè e caffè sono a rischio.

Patogenesi

Lo sviluppo della sindrome astenica è direttamente correlato alla fisiopatologia. Il collegamento principale è la violazione del RAS - il sistema di attivazione reticolare. Questo sistema è una rete neurale responsabile della gestione di tutte le risorse energetiche del corpo. Controlla il coordinamento dei movimenti volontari, la regolazione endocrina e autonoma, la memorizzazione, la percezione sensoriale.

Poiché l'ASD è responsabile di un gran numero di connessioni neurofisiologiche, è importante nel modulare gli atteggiamenti psicologici, le funzioni intellettive e l'attività fisica. La disfunzione psicopatologica genera un segnale che porta a un sovraccarico dell'ASD dovuto a menomazioni nella gestione energetica. Ciò si riflette sul paziente come aumento dell'ansia, estinzione dell'attività fisica e mentale..

Un altro fattore importante che influenza lo sviluppo dell'astenia è il fallimento dei ritmi biologici. Il sistema regola la secrezione degli ormoni (somatoliberina, tiroliberina, cortico-liberina), controlla la pressione sanguigna, la temperatura, la veglia e influenza le prestazioni e l'appetito. Il funzionamento di questo sistema è fortemente interrotto negli anziani, durante i voli a lunga distanza e durante il lavoro a turni. Il normale funzionamento dell'orologio biologico impedisce lo sviluppo della malattia.

Meccanismi di sviluppo

Il meccanismo principale della sindrome astenica è associato a un ripristino della formazione reticolare attivante. Il meccanismo è responsabile della sincronizzazione di tutti gli aspetti del comportamento umano e gestisce le risorse energetiche.

Nella pratica clinica, si incontrano più spesso le seguenti varianti di malattia psicopatologica:

  • Astenia come segno di una certa malattia (somatica, infettiva, mentale, endocrina e altre).
  • Una condizione temporanea che si è verificata a causa dell'impatto di fattori provocatori. Può essere varie malattie, sovraccarico mentale e fisico, assunzione di farmaci o interventi chirurgici. Tipicamente, questo indica una forma reattiva o secondaria. Con l'eliminazione dei fattori provocatori, i sintomi avversi scompaiono.
  • La sindrome da stanchezza cronica non è solo uno dei principali sintomi della patologia, ma anche un fattore provocante. Debolezza, stanchezza e irritabilità costanti portano a disadattamento sociale e fisico.

I pazienti con questo malessere soffrono di regolari sbalzi d'umore, perdita di compostezza, pianto e insicurezza. Dal punto di vista fisico, si manifesta come: dolore al cuore, tachicardia, pressione instabile, problemi al tratto gastrointestinale. Inoltre, ci sono possibili: aumento della sudorazione, intolleranza alla luce intensa, sbalzi di temperatura e suoni forti.

Sintomi di astenia

I sintomi includono tre componenti essenziali:

  1. Proprie manifestazioni cliniche.
  2. Disturbi basati sullo stato patologico della malattia che ha causato il disturbo.
  3. Sintomi derivanti da una risposta psicologica al malessere.

Le manifestazioni della sindrome astenica aumentano durante il giorno, al mattino il complesso dei sintomi è debole o assente. Ma la sera, la patologia raggiunge la sua massima manifestazione. Considera i principali segni della malattia:

Questo sintomo si trova in tutte le forme della malattia. Un sonno e un riposo adeguati non alleviano la fatica. Con il lavoro fisico, sorgono debolezza generale e riluttanza a svolgere il lavoro. Con il lavoro intellettuale, appaiono difficoltà quando si cerca di concentrarsi, la memoria, l'intelligenza e l'attenzione si deteriorano. Il paziente ha difficoltà a esprimere verbalmente i propri pensieri. È difficile concentrarsi su un problema, scegliere le parole per esprimere idee o emozioni, c'è distrazione e letargia. Devi fare delle pause e suddividere i compiti in fasi. Tutto ciò porta al fatto che il lavoro non porta i risultati sperati, la stanchezza aumenta, provocando ansia, insicurezza e insicurezza.

  • Disturbi vegetativi

La malattia psicopatologica è sempre accompagnata da una disfunzione del sistema nervoso autonomo. I pazienti soffrono di tachicardia, fluttuazioni della pressione sanguigna, costipazione, labilità del polso, dolore intestinale, freddo, sensazione di calore e aumento della sudorazione. Inoltre, l'appetito diminuisce, compaiono mal di testa ed è possibile una diminuzione della libido..

  • Disturbi del sonno

Indipendentemente dalla forma dell'astenia, si verificano problemi di sonno di vario tipo. Questo può essere difficoltà ad addormentarsi, frequenti risvegli notturni, sogni intensi e irrequieti, sensazione di stanchezza e debolezza dopo il sonno. In casi particolarmente difficili, i pazienti si sentono come se fossero svegli di notte, ma in realtà non è così. La malattia è accompagnata da sonnolenza diurna, difficoltà ad addormentarsi e scarsa qualità del sonno.

  • Difetti psico-emotivi

Questo sintomo si verifica a causa di una diminuzione della produttività e di una maggiore attenzione del paziente a questo problema. I pazienti diventano irascibili, irritabili, tesi e perdono l'autocontrollo. C'è uno stato di depressione, sbalzi d'umore improvvisi, ottimismo infondato o pessimismo. Un aumento di tali sintomi porta a nevrastenia, nevrosi ipocondriaca o depressiva.

Temperatura dell'astenia

La temperatura subfebrile con ansia e disturbi psicologici indica instabilità autonomica del sistema nervoso. Ciò è dovuto al fatto che i fattori psicogeni interrompono la termoregolazione. Fluttuazioni giornaliere regolari della temperatura corporea indicano stati nevrotici e pseudoneurotici. Tali segni complicano il processo diagnostico, poiché possono essere un segno di infezione focale e altri danni al corpo. In questo caso, la terapia antibiotica aggrava solo la condizione astenica e i sintomi somatici..

Se la temperatura subfebrile è accompagnata da cattiva salute, che si manifesta sotto forma di debolezza, ipertermia ritmica, cambiamenti di umore, allora questo indica un disturbo dei ritmi circadiani interni. Oltre ai problemi con la termoregolazione, la sindrome astenica causa anche altre patologie, ad esempio mal di gola, tremori degli arti e altre..

Il trattamento dipende dalla vera causa della patologia. Se si sono verificati salti di temperatura a causa di una malattia psicopatologica su uno sfondo di malattie croniche, è necessario il trattamento della causa principale. Per questo, ai pazienti vengono prescritti antibiotici, antistaminici e antidepressivi, ma solo dopo un esame completo del corpo..

Astenia mal di testa

Il mal di testa con malattie nevrasteniche è uno dei sintomi più spiacevoli e persistenti. È questa manifestazione della malattia che li spinge a cercare aiuto medico. Nella pratica medica, vengono utilizzati criteri diagnostici speciali per determinare il grado di mal di testa e tensione:

  • In genere, i dolori episodici durano da 30 minuti a 7 giorni. Se il disagio è cronico, il dolore è persistente.
  • Il dolore è costrittivo, costrittivo e costrittivo. Localizzato su entrambi i lati della testa, ma uno dei lati potrebbe ferire di più.
  • L'attività fisica quotidiana non aumenta il disagio, ma le attività quotidiane e professionali peggiorano la situazione.
  • Con un aumento del disagio, compaiono segni come: fotofobia, fonofobia, nausea, dolore nel tratto gastrointestinale, anoressia, emicrania.

La patologia si basa sullo stress emotivo cronico, che si forma sotto l'influenza di molti fattori (malattie passate, sovraccarico fisico ed emotivo). Se il dolore è cronico, insieme alla sindrome astenica si sviluppano emicrania e nevrosi. Questo sintomo comporta vari disturbi: problemi di sonno, scarso appetito, irritabilità, nervosismo, attenuazione dell'attenzione. Sulla base di ciò, possiamo concludere che il mal di testa con astenia è incluso nel complesso psicovegetativo.

Astenia nei bambini

La sindrome astenica nell'infanzia è una condizione psicologica che causa una serie di deviazioni comportamentali. Il bambino diventa capriccioso, piagnucoloso, ci sono frequenti sbalzi d'umore, incapacità di concentrazione, aumento della labilità. La malattia è difficile da riconoscere, poiché il bambino è già emotivamente instabile a causa della sua età. Ma se tuo figlio è diventato improvvisamente letargico, il suo comportamento è cambiato in modo significativo in peggio, sono comparsi pianto, capricci frequenti e altri segni sfavorevoli, allora questo indica astenia.

I sintomi nei bambini sono meno distinti che negli adulti. Di regola, si tratta di esperienze, superlavoro, instabilità emotiva. L'astenia può comparire sullo sfondo di altre malattie, ma a volte i suoi sintomi sono confusi con i cambiamenti legati all'età. Se i segni di cui sopra vengono lasciati incustoditi, inizieranno a progredire e causeranno una serie di complicazioni..

Il trattamento della patologia durante l'infanzia inizia con la determinazione della vera causa della malattia. Poiché a volte i sintomi avversi indicano una malattia latente. Se la diagnostica non ha rivelato nulla, si consiglia di visitare uno psicologo. Inoltre, è necessario stabilire il regime giornaliero del bambino, organizzare una corretta alimentazione e trascorrere più tempo con il bambino..

Astenia negli adolescenti

Un disturbo psicopatologico nell'adolescenza è associato a cambiamenti ormonali nel corpo e al divenire nella società. A questa età, qualsiasi evento, anche minore, può causare traumi mentali. Carichi e obblighi aumentati contribuiscono allo sviluppo della patologia.

  • Aumento della fatica
  • Irritabilità
  • Incapacità di concentrarsi
  • Mal di testa senza prerequisiti fisiologici
  • Sensazioni dolorose al cuore, tratto gastrointestinale, vertigini
  • Mancanza di fiducia in te stesso e nei tuoi punti di forza.
  • Difficoltà nell'esecuzione di compiti semplici, problemi di apprendimento

Se lasci incustoditi i sintomi di cui sopra, progrediranno. Di conseguenza, l'adolescente si ritirerà in se stesso, inizierà a evitare coetanei e parenti. Il trattamento inizia con un esame completo del corpo. Poiché in alcuni casi, la malattia si verifica a causa di malattie latenti. Obbligatorio è l'aiuto di uno psicoterapeuta, la terapia farmacologica e l'uso di farmaci fortificanti. L'aiuto dei genitori del paziente è di grande importanza. Devono sostenere il bambino e sintonizzarsi su un risultato positivo del trattamento..

Astenia durante la gravidanza

Durante la gravidanza, una donna deve affrontare molti problemi, compresi quelli psicopatologici. Molto spesso, questo disturbo si incontra nel I e ​​III trimestre. L'astenia richiede un esame medico e ostetrico completo.

  • I trimestre - nausea, mal di testa, disturbi del sonno, problemi al tratto gastrointestinale e costipazione sono causati da sintomi caratteristici di un disturbo autonomo, che scompaiono dopo un buon riposo. È possibile una sensazione di stanchezza costante, che indica una natura intensa della malattia. In questo caso, c'è un deterioramento delle condizioni generali, perdita di peso e vari disturbi biologici. Questa condizione richiede il ricovero in ospedale e la supervisione medica..
  • II trimestre: in questo momento, l'aumento della stanchezza e della debolezza è dovuto ad un aumento del volume dell'ovulo e del peso corporeo della donna. I sintomi astenici si manifestano insieme a disturbi funzionali del tratto gastrointestinale, prurito della pelle, dolore alle ossa e ai muscoli e insonnia. Di norma, un riposo adeguato elimina i disturbi sopra descritti e le attività sportive regolari prevengono il loro verificarsi. Ma in alcuni casi si verificano forme gravi della sindrome. La donna ha mal di testa persistenti, ipertensione, debolezza e anemia da carenza di ferro. Segni simili si verificano con polidramnios, nefropatia e ittero colestatico ricorrente benigno..
  • III trimestre: la malattia ha un carattere pronunciato, accompagnato da ipertensione, ansia, insufficienza respiratoria, dolore all'addome e alla parte bassa della schiena, disabilità. Questi sintomi possono derivare da un'infezione virale, malformazioni fetali, diabete mellito o immunizzazione Rh.

Gravi disturbi del sistema nervoso autonomo si osservano in gravidanze multiple. Una condizione simile viene diagnosticata nel 15% delle donne in gravidanza. Molto spesso la causa del malessere è un basso livello di emoglobina, una dieta malsana, stress, mancanza di riposo e mancanza di sonno. Senza una corretta alimentazione, un trattamento sintomatico e il rispetto delle raccomandazioni sull'igiene, la patologia può portare a gravi complicazioni..

Astenia postpartum

La malattia astenica nel periodo postpartum è un evento comune, causato da molti fattori. Prima di tutto, è il recupero ormonale e fisiologico del corpo. Dopo il parto, il sistema endocrino viene ricostruito, poiché il corpo ha bisogno di produrre latte. Durante questo periodo sono possibili febbre, sudorazione e debolezza. Un altro fattore della malattia è l'anemia, cioè l'anemia. Si verifica dopo un taglio cesareo, sanguinamento postpartum o grave perdita di sangue durante il travaglio. Una significativa diminuzione dell'emoglobina porta a privazione di ossigeno, debolezza, vertigini e svenimenti.

I sintomi spiacevoli compaiono a causa di un riavvio del sistema cardiovascolare. Il fatto è che durante il periodo di gestazione, il volume del sangue aumenta di 1,5 volte, il che influisce sulla pressione sanguigna e sulla funzione cardiaca. Dopo il parto, questi sistemi tornano bruscamente alla normalità, il che causa disagio. L'astenia può essere causata dalla depressione postpartum. In questo caso, la donna si sente depressa, attacchi di blues, debolezza e irritabilità. Non dimenticare il periodo di adattamento, poiché l'aspetto di un bambino richiede un adattamento psicologico..

  • Debolezza
  • Irritabilità
  • Affaticabilità rapida
  • Sbalzi d'umore, pianto
  • Mal di testa e dolori muscolari
  • Intolleranza alla luce intensa, odori forti e suoni forti
  • Disturbi del sonno

Quando compaiono i sintomi di cui sopra, è necessario capire che se non sono causati da una malattia specifica, allora sono temporanei. La malattia può essere mascherata da gravi danni al corpo. Quindi, se si verificano debolezza e affaticamento senza causa insieme a dolori acuti nella parte inferiore dell'addome, gonfiore delle gambe, sangue nelle urine, dolore durante la minzione, brividi e febbre, è necessaria un'attenzione medica urgente. In tutti gli altri casi, si consiglia di trascorrere più tempo all'aria aperta, non rifiutare l'aiuto dei propri cari, mangiare bene, dormire a sufficienza ed evitare lo stress.

Scala dell'astenia

Sulla base del questionario MMPI (Minnesota multidimensional personality list), è stata sviluppata una scala di stato astenico. Questo sistema è necessario per determinare il grado della malattia. È stato sviluppato tenendo conto dei dati ottenuti nel trattamento di pazienti con varie forme di malattia..

La scala viene utilizzata per determinare rapidamente la gravità della malattia. Contiene elementi per valutare l'eccitabilità nervosa, le prestazioni e l'aggressività del paziente. Alcune domande forniscono informazioni sulla qualità del sonno e sullo stato del sistema riproduttivo..