Autismo atipico

Essendo apparso relativamente di recente, il concetto di "autismo" suona sempre più come una diagnosi medica. Qualcuno associa la rapida diffusione di questa particolarissima malattia allo sviluppo delle tecnologie mediche in ambito riproduttivo, qualcuno con l'età dei genitori, qualcuno con l'inquinamento ambientale. In effetti, nessuno sa davvero esattamente perché un bambino ha l'autismo. E se l'autismo è atipico, allora ecco una foresta completamente oscura. Cos'è l '"autismo atipico"? In che modo differisce da "tipico"? E cosa dovrebbero fare i genitori di un bambino con una diagnosi del genere??

Autismo atipico - Segni e sintomi

La diagnosi dell'autismo infantile ha criteri sviluppati abbastanza chiari. L'autismo atipico significa che il bambino ha un disturbo dello spettro autistico, ma sono comparsi dopo i 3 anni di età o sono parzialmente presenti.

Il tipo classico di autismo nei bambini si manifesta già nel primo anno di vita. Un bambino del genere non cammina, non reagisce alla presenza di un adulto significativo, non c'è reazione ai giocattoli.

È più difficile diagnosticare l'autismo atipico rispetto all'autismo classico, poiché qui i segni sono più sfocati e anche le persone vicine, fino a un certo punto, possono attribuire molte delle sue manifestazioni a caratteristiche di temperamento o sviluppo.
Segni di autismo atipico nei bambini:

  • Interruzione dell'interazione, distacco emotivo. Il bambino non mostra iniziativa nella comunicazione, non guarda l'interlocutore, non risponde a un nome oa un indirizzo. In relazione alle persone vicine, è indifferente. Non mostra alcun interesse per gli estranei.
  • Discorso alterato. Parla per cliché, ripete le ultime parole ascoltate, dice qualcosa che non si applica alla situazione attuale.
  • Mancanza di immaginazione, giochi di ruolo, nessuna necessità di comunicazione.
  • Difficoltà a instillare abilità di auto-cura.
  • Azioni ripetitive. Il bambino ha un certo rituale a cui ricorre durante il disagio, invece di giocare, per un passatempo costante. Il regime del giorno è ben consolidato. Qualsiasi violazione provoca disagio, aggressività, isteria.

Dovrebbe essere chiaro che descrivere tutti i possibili sintomi dell'autismo atipico è altrettanto irrealistico quanto adattarsi a tutti i pazienti sotto un certo criterio. Le caratteristiche di cui sopra possono essere combinate in un'ampia varietà di combinazioni e potrebbero non essere completamente presenti. La loro gravità può essere diversa. A volte gli errori nella diagnosi vanno oltre le patologie psicologiche.

Per esempio. A una bambina di età inferiore a 4 anni è stata diagnosticata una paralisi cerebrale. La sua andatura era estremamente tremolante. L'impressione era che il bambino non controllasse il suo corpo. Durante la diagnosi, gli specialisti hanno scoperto che la ragazza soffre di ridotta percezione dello spazio, ridotta sensibilità sensoriale, mancanza di contatto emotivo con le persone. In poche parole, il suo cervello ha valutato male la distanza dagli oggetti, il pavimento. Camminava come un marinaio, ignorando ostacoli come mobili o persone. Allo stesso tempo, le capacità di cura di sé erano normali e il ritardo nello sviluppo cognitivo era insignificante. Diagnosi di autismo atipico.

Autismo atipico con ritardo mentale

Per le persone con disturbo dello spettro autistico, è difficile valutare il loro sviluppo mentale. Il ritardo mentale viene diagnosticato testando abilità, conoscenze, abilità superando i test. Un bambino con autismo atipico non è sempre in grado di mostrare le proprie conoscenze, perché ha difficoltà con la parola e la comunicazione.

Sonya Shatalova è un esempio di errore nella diagnosi del ritardo mentale nell'autismo. Una ragazza che era considerata una bambina con profondo ritardo mentale, che non parla ancora oggi, dall'età di 8 anni, scrive meravigliose poesie, analizza eventi, è autrice di profondi aforismi.

Il più delle volte, la diagnosi di ritardo mentale viene effettuata prima che venga rilevato il disturbo dello spettro autistico. Una teoria interessante è che il numero di autisti nel mondo moderno e nell'ultimo secolo è approssimativamente uguale. La differenza sta nei principi della diagnosi. In precedenza, prima che apparisse il concetto di "autismo", ai pazienti venivano diagnosticati schizofrenia, ritardo mentale, ritardo mentale e altre diagnosi associate a disturbi della psiche, sviluppo e danno cerebrale organico. La diagnosi di "autismo infantile" 30 anni fa suonava come "schizofrenia della prima infanzia".

Autismo atipico senza ritardo mentale

Le manifestazioni di autismo atipico senza ritardo mentale nella fase iniziale sono facilmente confuse con i tratti della personalità. Tali bambini:

  • Stanno seduti a lungo da soli, senza attività visibile, o ripetono una cosa. Possono oscillare, bussare, cantare qualcosa.
  • Non serve approvazione, non rispondere a punizioni, richieste, saluti per nome.
  • Dicono poco, spesso con parole separate. Parlano di se stessi in terza persona, chiamando per nome.
  • Si presentano come bambini birichini e ribelli.
  • Non contattare con coetanei, estranei adulti. Ai tentativi da parte di estranei di parlare con loro si risponde con la fuga, l'aggressività, l'isteria o si rimane indifferenti.
  • Non guardare in faccia l'interlocutore. Può essere maneggiato stando indietro.

In generale, il disturbo del comportamento si esprime in estrema freddezza emotiva, distacco dalle persone e dagli eventi. Apprezziamo moltissimo certe cose, l'ordine, la routine quotidiana consolidata.

La diagnosi del disturbo dello spettro autistico dipende dall'osservazione e dalla sensibilità dei genitori. Le previsioni della vita futura, il grado di adattamento sociale di un bambino speciale dipendono anche dai propri cari..

Trattamento

Trattamento psicologico e pedagogico. I farmaci per l'autismo sono indicati per grave ritardo mentale, comportamento asociale o comportamento autodistruttivo. La terapia con farmaci antipsicotici viene prescritta individualmente, dopo un esame completo.

Nella socializzazione e nell'apprendimento, buoni risultati sono dati da:

  • gruppo di insegnamento e metodi individuali sotto la guida di un insegnante-psicologo;
  • visitare centri di riabilitazione;
  • ippoterapia;
  • compiti sistematici.

Dovrebbe essere chiaro che senza il supporto psicologico e pedagogico delle famiglie con bambini speciali, la riabilitazione del bambino e dei genitori ha pochissime possibilità..


Previsioni. La comunicazione di famiglie che hanno problemi simili dà ai genitori, oltre alle conoscenze necessarie, la consapevolezza di non essere soli, che quello che è successo non è colpa loro, che non c'è bisogno di vergognarsi del bambino e nasconderlo agli altri.

Nell'autismo atipico con ritardo mentale, le previsioni sono difficili. Qui l'attenzione dovrebbe essere sull'insegnamento delle abilità di auto-cura del bambino e la massima socializzazione possibile..

La prognosi per l'autismo con intelligenza intatta è favorevole alla riabilitazione persistente. Senza un lavoro mirato, è probabile che anche le abilità esistenti regrediscano.

Ci sono centri di riabilitazione, organizzazioni pubbliche e associazioni di volontariato di genitori in tutte le regioni del paese. Scopri dove si trova il più vicino e vai lì..

Recensioni di genitori di bambini con autismo atipico

invamama.ru

Il forum sul sito discute le relazioni genitore-figlio con un bambino con autismo atipico. Brevemente:

Dovresti assolutamente prenderti cura della tua guarigione, della tua vita personale e interiore..
Un bambino con autismo atipico è fortemente allineato con l'età e dall'adolescenza è meno diverso dai coetanei rispetto all'infanzia.
Con un comportamento aggressivo, è necessaria la terapia farmacologica, non dovresti averne paura.

baby.ru

Il forum discute i bambini giovani (4-5 anni) con autismo atipico. I genitori condividono la loro esperienza di come un successivo bambino sano abbia un effetto positivo sulla socializzazione di una persona autistica atipica. Tuttavia, ci sono esempi dell'effetto opposto nel ritardo mentale, quando un bambino sano copia il comportamento del paziente. Conclusione: tutto è individuale ed è necessario osservare il comportamento e la comunicazione dei bambini.

logoped-forum.ru

Discussione della riflessologia microcorrente come trattamento per l'autismo atipico. Le recensioni sono positive. I genitori affermano che il corso del trattamento ha un effetto positivo sulla correzione del comportamento e sulla capacità di assorbire la conoscenza. Notano l'importanza di lavorare con il bambino, insegnargli.

Proiezioni di sviluppo dell'autismo atipico

I dati della maggior parte degli studi e delle osservazioni dei pazienti con autismo indicano che la prognosi psicologica di questa condizione è variabile, ma spesso estremamente sfavorevole..

a) Probabile aspettativa di vita. I tassi di mortalità nell'autismo sono leggermente superiori ai tassi normali (Gillberg, 1991b; Billstedt et al., 2005). Quasi l'8% dei pazienti autistici che sopravvivono ai primi due anni di vita muore prima dei 40 anni. Di coloro che vivono molto più a lungo, solo pochi hanno un lavoro adatto alle persone con disabilità.

Un altro 25% dei pazienti mostra notevoli progressi, ma per molti aspetti rimane dipendente da altre persone. Circa il 10% (questo gruppo è composto quasi esclusivamente da coloro che avevano un livello di QI superiore a 60 durante l'infanzia) vive in modo indipendente e ha un lavoro regolare, ma per coloro che li circondano, lo stile di interazione sociale sembra strano. Non più del 5% in vari studi sono stati considerati "guariti", o almeno sono scomparsi nel tempo i sintomi associati all'autismo.

Per quanto riguarda la sindrome di Asperger, nonostante la scarsità di dati dai risultati già pubblicati ad oggi, ne consegue chiaramente che l'esito in questa condizione in alcuni casi può essere molto favorevole. In uno studio su 100 pazienti con questo disturbo, osservato durante l'infanzia, l'adolescenza e la prima età adulta, più della metà ha avuto un esito soddisfacente o molto favorevole.

Tuttavia, poco meno del 50% dei pazienti ha avuto un esito insoddisfacente o, in alcuni casi, sfavorevole con significativa compromissione dell'adattamento psicologico nella prima età adulta (Gillberg e Cederlung, 2005).

a - Anton, 10 anni 5 mesi. Autismo della prima infanzia. Fenomeno digitale-auricolare. Il ragazzo chiude gli occhi, si copre le orecchie con le dita e si blocca in questa posizione - così può rimanere immobile a lungo; si può presumere che in questo modo cerchi di escludere stimoli esterni.
b - Jeanne, 5 anni e 7 mesi. Autismo della prima infanzia. Il bambino tiene in mano un libro con delle immagini, lo sguardo è fisso nel vuoto.

b) Degradazione. Circa il 10-20% dei bambini con autismo si deteriora durante l'adolescenza e circa il 60% rimane completamente dipendente nella vita quotidiana. A quanto pare, alcuni di loro non tornano mai ai livelli pre-prepuberali. Un altro 30% nella pubertà ha un peggioramento del quadro clinico. Il deterioramento può verificarsi in modo intermittente, ma di solito si ferma quasi all'età di 25-30 anni. I sintomi che peggiorano durante la pubertà sono spesso gli stessi di quelli osservati in un bambino in età prescolare, ad es. iperattività, comportamento aggressivo, comportamento autoaggressivo, disturbi del sonno, linguaggio incoerente, incontinenza urinaria e fecale.

Occasionalmente, è indicato risperidone - o, per gravi sbalzi d'umore, litio - e talvolta questa terapia può essere efficace. A volte l'epilessia è il primo sintomo seguito dalla degradazione, sebbene in alcuni casi la degradazione non si sviluppi a seguito di un peggioramento dei sintomi associati all'epilessia. La causa della degradazione è sconosciuta (sebbene a volte vengano suggeriti disturbi neurologici / neurometabolici) e di solito non esiste una cura. Gli antipsicotici sono spesso prescritti, ma l'effetto del loro uso è minimo. Spesso si osserva un effetto positivo con la nomina di esercizi fisici..

c) Autismo regressivo. C'è anche un sottoinsieme che peggiora durante i primi anni di vita (Rapin 1996). Sebbene questo fatto abbia acceso un acceso dibattito in passato, è ora stabilito che un gruppo relativamente piccolo di bambini (circa il 10-20%) con sintomi classici di autismo si degrada all'età di 16-24 mesi. Prima che inizi la degenerazione, alcuni si sviluppano normalmente, mentre altri mostrano lievi sintomi di autismo. È probabile che questo tipo - a volte chiamato "autismo regressivo" - sia un'entità o una condizione separata più vicina al disturbo disintegrativo dell'infanzia che alla variante di autismo di Kanner..

La degenerazione può essere associata ad attività epilettica intermittente sull'EEG (o convulsioni clinicamente manifestate), ma in molti casi tale connessione non viene rilevata.

a - Marat, 5 anni e 4 mesi. Autismo della prima infanzia. Il ragazzo compie le stesse azioni per ore: mette la testa in un secchio di carta e batte le dita sulle sue pareti, scegliendo esclusivamente secchi di carta.
b - Robert, 9 anni. Autismo della prima infanzia, visione senza patologia. Il ragazzo mostra un comportamento caratteristico dei bambini ciechi o ipovedenti: "roteare gli occhi" (fenomeno digitale-oculare), oppure preme le dita sugli occhi (Weber).

d) Stile sociale nell'autismo. Tra i pazienti adulti con autismo, si possono distinguere tre grandi gruppi (Wing, 1989): autistici per molti aspetti; passivo e amichevole; e attivo e strano. I pazienti del secondo gruppo (passivo) molto spesso non vengono diagnosticati con autismo, a meno che non sia stata fatta una diagnosi univoca di questa malattia nella prima infanzia. Inoltre, ai pazienti del terzo gruppo spesso non viene diagnosticato l'autismo, ma a causa dei loro disturbi evidenti (ad esempio, si spogliano o si masturbano in luoghi pubblici, toccano le persone in modo insolito), spesso ottengono un appuntamento con uno psichiatra che può capire l'origine le loro malattie.

Questi tre stili sociali possono essere riconosciuti anche nella prima infanzia. Il quarto gruppo - grave, freddo e innaturale - è solitamente definito tra i bambini più grandi con la sindrome di Asperger. È possibile che una tale divisione in gruppi sia applicabile non solo ai pazienti con autismo, ma chiunque di noi può rientrare in queste quattro categorie, ma solo con l'autismo questa divisione diventa più distinta.

e) Risultati dell'autismo: conclusione. Il decorso della malattia in ogni singolo caso dipende, tra le altre cose, dalla concomitante malattia somatica (ad esempio, sclerosi tuberosa, sindrome dell'X fragile). Infine, i sintomi dell'autismo cambiano nel tempo, anche nel sottogruppo "autistico". Molti medici sarebbero sorpresi di vedere un bambino di 10 anni diagnosticato con autismo all'età di quattro anni. Il bambino può non evitare più lo sguardo di un'altra persona (infatti è possibile che non abbia mai evitato chiaramente di incontrare gli occhi degli altri, ma avesse solo uno sguardo "strano") e non eviti la compagnia di altre persone, ma cerca addirittura di interagire con loro in vari modi.

In una situazione del genere, il medico spesso dichiara con sicurezza ai genitori: "Questo bambino non ha autismo", a volte aggiungendo: "e, credo, non lo ha mai avuto!". I sintomi dell'autismo non possono essere definiti "una volta per tutte".

Editore: Iskander Milevski. Data di pubblicazione: 19.1.2019

Autismo atipico

L'autismo atipico (AA) o disturbo pervasivo dello sviluppo non specifico nella pratica psichiatrica è solitamente chiamato patologia neuropsichiatrica associata a una violazione delle strutture cerebrali e appartenente al gruppo dei disturbi dello spettro autistico (ASD).

I primi sintomi di AA possono iniziare a comparire molto più tardi dei sintomi dell'autismo "classico" e / o essere meno gravi. Tuttavia, questo non significa che l'autismo atipico sia sempre più facile dell'autismo normale: non è raro nei casi in cui nell'AA alcune manifestazioni autistiche sono più gravi che nell'autismo ordinario. Un bambino autistico "atipico" può avere sia un alto livello di intelligenza e socializzazione, sia molto basso, fino a gravi menomazioni alla percezione della realtà, gravi disturbi del linguaggio e ritardo mentale.

Abbastanza spesso, l'autismo atipico nei bambini viene diagnosticato nell'adolescenza o addirittura nell'adolescenza, quando le caratteristiche patologiche iniziano a manifestarsi troppo chiaramente. Pertanto, il compito dei genitori è identificare tempestivamente deviazioni anche minime nel comportamento e nello sviluppo del bambino dalla norma al fine di fornire "ambulanza" e prevenire lo sviluppo di una forma grave della malattia, che è difficile da trattare.

Cause dell'autismo atipico

La medicina ufficiale non ha ancora raggiunto un consenso sulle cause dell'autismo, sia comuni che atipiche. Attualmente, l'autismo in generale e l'AA in particolare è associato a danni alle strutture del cervello, che possono essere causati da fattori come:

  • eredità. Abbastanza spesso, i bambini con diagnosi di autismo atipico hanno parenti con ASD o qualsiasi disabilità mentale che può causare lo sviluppo di patologie;
  • predisposizione genetica. Secondo i risultati della ricerca moderna, i geni SHANK3, PTEN, MeCP2, ecc. Hanno qualche relazione con l'autismo - tuttavia, è ancora impossibile prevedere lo sviluppo dell'ASD in base all'attività di questi geni;
  • alcune malattie. Spesso, l'autismo atipico o classico può svilupparsi come condizione concomitante con qualsiasi altra malattia, ad esempio epilessia, schizofrenia, sindrome di Down, sindrome di Rett, sindrome di Martin-Bell, ecc.
  • problemi di salute della madre durante la gravidanza (specialmente la prima metà) e / o il parto - sanguinamento uterino, infezioni intrauterine, prematurità, parto problematico, ecc.;
  • disfunzione cerebrale minima (MMD), alterazioni patologiche nel cervello (specialmente nel cervelletto e nelle zone sottocorticali), sottosviluppo dell'emisfero sinistro del cervello.

Esiste anche una teoria ancora non confermata che le vaccinazioni infantili con vaccini contenenti mercurio possano contribuire all'ASD, compreso l'AA..

Forme di autismo atipico in un bambino

Nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione (ICD-10), l'autismo infantile è contrassegnato con il codice F84.0. A sua volta, l'autismo atipico ICD-10 è diviso in due forme principali, a seconda della presenza o dell'assenza di Ritardo mentale (ID):

  • AA con Ritardo Mentale (codice F84.11) - in questo caso la diagnosi può includere un SM con caratteristiche autistiche;
  • AA senza ritardo mentale (codice F84.12): l'intelligenza del paziente rientra nei limiti normali e nella diagnosi possono essere incluse psicosi infantili atipiche.

Anche nell'ICD-10, l'autismo atipico è diviso in due sottospecie:

  1. con un debutto in un'età insolita (oltre i 3 anni, mentre l'autismo classico della prima infanzia inizia a manifestarsi nell'infanzia);
  2. con un debutto prima dei 3 anni di età, ma con sintomi atipici (non esiste un quadro clinico completo dell'autismo infantile). Questo tipo di patologia si estende principalmente ai bambini con evidente UO..

Indipendentemente dalla forma diagnosticata di AA, non può essere completamente eliminato, tuttavia, utilizzando un approccio individuale, è possibile alleviare in modo significativo i sintomi patologici con l'aiuto di una terapia speciale.

Sintomi dell'autismo atipico nei bambini

In termini di sintomi, l'autismo atipico infantile è simile all'autismo classico, ma con una gamma meno ampia di manifestazioni. I sintomi più comuni di AA sono:

  • difficoltà nella comunicazione sociale, che possono essere diametralmente opposte: se un bambino autistico atipico cerca in ogni modo di evitare il contatto con le persone, l'altro può sperimentare una mancanza di comunicazione, non capendo come comunicare “correttamente” con gli altri;
  • problemi con la parola - prima di tutto, questo riguarda la formulazione verbale dei propri pensieri a causa del vocabolario limitato. Inoltre, un bambino può avere difficoltà a comprendere il discorso di qualcun altro, assumere significati letteralmente figurativi, ripetere spesso le stesse parole o frasi, ecc.;
  • mancanza di manifestazioni emotive, empatia. I bambini con diagnosi di autismo atipico spesso non sanno come esprimere le emozioni, il che crea l'impressione di completa indifferenza per ciò che sta accadendo, anche se non è sempre così - è del tutto possibile che il bambino provi ancora emozioni, semplicemente non è in grado di mostrarle. Tali disturbi emotivi sono spesso associati a un malinteso di segnali non verbali: gesti, cenno del capo, espressioni facciali, posture, contatto visivo;
  • pensiero limitato, mancanza di flessibilità, ricerca di schemi, pedanteria, routine rigorosa, monotonia. Può essere difficile per un bambino con AA adattarsi a tutto ciò che è nuovo, può farsi prendere dal panico per qualsiasi, anche minimo cambiamento nel programma della giornata, la posizione degli oggetti circostanti, l'aspetto di nuove persone o cose - ad esempio, spaventato dalle candele su una torta di compleanno, palloncini natalizi, ecc..;
  • aggressività, irritabilità associata all'impatto dell'autismo atipico sul sistema nervoso, che diventa altamente sensibile a qualsiasi stimolo. Il bambino può mordere, spingere, combattere in risposta ai fattori più "innocenti" - per esempio, all'offerta di tornare a casa quando vuole ancora fare una passeggiata;
  • mancanza di giochi di ruolo, difficoltà a costruire relazioni amichevoli con i coetanei;
  • Interessi "ristretti": il bambino può essere affascinato solo dalle macchine o solo dai dinosauri, o solo da un cartone animato, ecc. Inoltre, un bambino con AA può mostrare un maggiore interesse per un oggetto o una sua parte, indipendentemente dal suo scopo funzionale - ad esempio, giocare con una tazza, non versaci dell'acqua o porta sempre con te una gamba di una bambola;
  • espressioni facciali inespressive, quasi totale assenza di gesti, movimenti "angolari".

In alcuni casi, nel comportamento del bambino possono essere presenti azioni stereotipate. Inoltre, l'autismo atipico della prima infanzia può manifestarsi sotto forma di vari disturbi sensoriali. Ciò è dovuto alle peculiarità di percezione ed elaborazione da parte del cervello di informazioni sensoriali (visive, uditive, tattili, olfattive, gustative) e possono essere espresse come:

  • intolleranza al contatto con la pelle (il bambino protesta contro l'abbraccio, il lavaggio, il vestirsi, ecc.);
  • intolleranza a toccare la testa, i capelli (non vuole tagliarsi i capelli, pettinarsi, lavarsi i capelli);
  • antipatia per la musica - tutto di seguito o qualsiasi specifico (ad esempio, con la partecipazione di un violino);
  • senso dell'olfatto potenziato, ipersensibilità a determinati odori (ad esempio, prodotti chimici domestici);
  • episodi di "pseudo-sordità" quando il bambino non mostra alcuna reazione a chiamate e suoni forti, anche se il resto del tempo sente e reagisce bene.

Inoltre, il bambino può rifiutarsi categoricamente di indossare qualsiasi vestito eccetto alcune cose "preferite", evitare certi colori o le loro combinazioni, aver paura di toccare qualsiasi superficie specifica (lana, pelliccia, metallo, ecc.). I genitori devono prestare attenzione a tali caratteristiche per mostrare il bambino a uno specialista nella prima fase delle manifestazioni di autismo atipico..

La forma atipica dell'autismo è piuttosto rara - solo in due casi su 10mila. Allo stesso tempo, i ragazzi soffrono di autismo atipico molto più spesso delle ragazze (secondo varie fonti, 2-5 volte). Nel 2013, gli esperti della Yale University hanno scoperto che le ragazze hanno una "protezione" genetica aggiuntiva contro l'autismo, inclusa la sua forma atipica..

Come l'autismo atipico differisce dal normale

Spesso, i bambini autistici “atipici” si sviluppano in modo assolutamente normale nei primi anni di vita, ei primi sintomi dell'autismo compaiono in loro molto più tardi di 3 anni, mentre l'autismo classico di solito compare in età precoce. Inoltre, AA si verifica spesso nei bambini con gravi disturbi specifici del linguaggio ricettivo e ritardo mentale..

Considerando la domanda "cos'è l'autismo atipico nei bambini", è necessario ricordare la descrizione dell'autismo classico, in cui ci sono problemi in tre aree:

  • comportamento;
  • capacità di comunicazione;
  • abilità sociali.

A sua volta, l'autismo atipico di solito include una tendenza verso comportamenti stereotipati / modellati e problemi in una delle due aree:

  • o abilità sociali (inclusa l'interazione con gli altri);
  • o capacità di comunicazione (compresa la comunicazione verbale e non verbale).

Quando si prescrive un corso di terapia e lezioni individuali aggiuntive, è imperativo tenere conto del modulo AA identificato nel bambino: questo è l'unico modo per ottenere risultati positivi.

Bambini, adolescenti e adulti con autismo atipico di solito hanno bisogno di aiuto in aree in cui il loro AA è particolarmente forte - in altre aree, possono dimostrare un successo significativo anche senza un aiuto esterno..

Un'altra notevole differenza tra l'autismo atipico e l'autismo ordinario è che gli autisti "ordinari" preferiscono molto più facilmente comunicare con i segni, mentre il linguaggio dei segni "atipico" non capisce.

Quali complicazioni possono essere causate dall'autismo atipico infantile?

L'autismo atipico può essere associato a determinate difficoltà in aree della vita come:

  • formazione;
  • interazione sociale;
  • rapporti sessuali, creazione di famiglia;
  • scelta della professione, processi di lavoro.

Senza una terapia appropriata, l'autismo atipico può portare i suoi portatori all'isolamento sociale, alla depressione e all'ideazione suicida. Se AA si manifesta in combinazione con problemi di sviluppo del linguaggio e ritardo mentale, ciò comporta molte altre difficoltà nella vita del paziente e dei suoi parenti..

Diagnosi di autismo atipico

I sintomi di AA sopra elencati possono essere sia pronunciati che molto deboli - a volte anche uno specialista trova difficile interpretare i sintomi e fare la diagnosi corretta, distinguendo adeguatamente l'autismo atipico dall'ordinario, così come dalla sindrome di Asperger, schizofrenia, ecc..

In alcuni casi (con forme lievi della malattia) i sintomi possono essere estremamente "sfocati" e velati, quindi, per fare una diagnosi, sarà necessario:

  • condurre un esame medico e psicologico completo utilizzando test speciali;
  • osservazione a lungo termine del comportamento del bambino con un'analisi delle sue capacità di comunicazione, abilità quotidiane, comportamento di gioco, ecc..

Spesso, se lo specialista ha motivo di credere che il bambino sia malato, ma i suoi sintomi differiscono dalla solita immagine di ASD a causa della corrispondenza incompleta di segni caratteristici, al bambino verrà diagnosticato un autismo atipico. Allo stesso tempo, negli Stati Uniti, l'autismo atipico (così come la sindrome di Asperger) non è più distinto da diagnosi separate: a questi pazienti viene ora data una diagnosi generale di ASD. Ultimo ma non meno importante, questa misura è associata alla soggettività degli specialisti nella diagnosi di autismo, quando lo stesso bambino può ricevere diagnosi diverse da medici diversi. La diagnosi generale consente l'utilizzo della terapia indipendentemente dalla "leggerezza" o "gravità" della forma del disturbo.

Previsioni del bambino

La prognosi più favorevole è per i bambini con AA senza ritardo mentale, i cui genitori si sono rivolti a specialisti in modo tempestivo, nelle prime fasi della manifestazione della malattia. Tuttavia, in altri casi, la situazione non può essere definita univoca, poiché gli scenari per lo sviluppo dell'autismo atipico possono essere molto diversi..

Alcuni adulti autistici atipici che non hanno ricevuto alcuna terapia hanno imparato in modo indipendente ad affrontare le proprie caratteristiche che rendono difficile una vita normale nella società. Allo stesso tempo, ci sono casi in cui nei bambini che hanno iniziato il trattamento prima dei 5 anni di età, i sintomi di AA persistevano nell'età adulta. Tuttavia, entrambe queste situazioni sono piuttosto rare e per la maggior parte i bambini con autismo atipico senza ritardo mentale dimostrano un eccellente successo proprio con l'aiuto della terapia persistente..

Grazie a una tecnica opportunamente selezionata, è possibile arrestare la progressione dell'AA e, talvolta, riportare le condizioni del bambino alla piena normalità (a condizione che non vi sia ritardo mentale). Certo, è possibile che un bambino con disturbo congenito dello spettro autistico atipico differisca leggermente dai suoi coetanei, ma allo stesso tempo sarà in grado di svilupparsi e studiare pienamente nelle istituzioni educative generali..

È possibile che in futuro un paziente con AA debba essere costantemente monitorato da un neuropatologo e / o psicologo, psichiatra. Gli esperti aiuteranno nell'identificazione tempestiva delle esacerbazioni e non consentiranno la regressione della condizione.

IMPORTANTE! Se noti che il comportamento del tuo bambino è "strano" o "sbagliato", prova a parlarne con uno specialista il prima possibile.

Trattamento per l'autismo atipico nei bambini e negli adolescenti

A.A. è curabile? Nella maggior parte dei casi, è impossibile eliminarlo completamente. Tuttavia, ci sono tecniche comprovate per migliorare significativamente la qualità della vita degli autistici atipici - e la terapia ABA, Applied Behavior Analysis, è al primo posto in termini di efficacia tra queste tecniche. Secondo i genitori di outyat atipici, per ottenere un effetto evidente, sono necessarie almeno 10 ore di sessioni di terapia a settimana. Anche giochi speciali per bambini con diagnosi di autismo hanno un effetto positivo..

Il metodo ABA corregge con successo il comportamento delle uscite atipiche e "classiche", sviluppa abilità linguistiche e adatta i bambini alla vita normale a casa ea scuola. Per i genitori che vogliono fornire quotidianamente al proprio figlio un'efficace assistenza qualificata, sono stati creati appositi corsi, che possono essere studiati senza uscire di casa. Anche se la tua città non ha ancora un asilo, una scuola o un centro di riabilitazione specializzati, dopo aver padroneggiato il programma del corso:

  • imparerai in base a quali leggi si forma il comportamento dei bambini autistici, compresi quelli con disturbo pervasivo dello sviluppo non specifico (autismo atipico);
  • imparare a gestire il comportamento del bambino e prevenire manifestazioni indesiderate;
  • acquisire esperienza pratica ABA iniziando ad applicare la metodologia direttamente nel processo di apprendimento;
  • potrai sviluppare il tuo bambino insegnandogli secondo il sistema ABA varie abilità utili necessarie per la piena integrazione nella società.

Puoi iscriverti ai corsi di terapia ABA di apprendimento a distanza per le prossime date in questo momento. Studiare nei nostri corsi sarà un utile aiuto per genitori outyat e bambini neurotipici che hanno difficoltà a concentrarsi e padroneggiare concetti astratti, così come bambini con disabilità sensoriali e / o motorie.

Autismo atipico | Differenze e somiglianze con altri tipi di autismo

L'autismo atipico è un tipo di autismo che viene sempre più diagnosticato nei bambini e negli adolescenti. C'è un dibattito in corso nella comunità degli psichiatri mondiali su questo tipo di autismo. Tuttavia, nella definizione di autismo atipico, la psichiatria mondiale è ancora arrivata a un consenso.

L'autismo atipico è un disturbo generale dello sviluppo derivante da uno sviluppo alterato del cervello e caratterizzato da deficit gravi e pervasivi nell'interazione sociale e nella comunicazione, nonché interessi limitati e attività ripetitive. Differisce dall'autismo classico (F84.0) sia per un'età di insorgenza tardiva (dopo 3 anni), sia per l'assenza di almeno uno dei principali criteri diagnostici (stereotipi, disturbi della comunicazione).

In termini semplici, la differenza tra l'autismo atipico e il classico, la sindrome di Kanner, sta nella successiva manifestazione di sintomi pronunciati, o in assenza di alcuni di questi sintomi.

Tipicamente, nell'autismo atipico, i sintomi iniziano a manifestarsi chiaramente dopo tre anni. Allo stesso tempo, il bambino può facilmente entrare in contatto con gli altri e persino essere eccessivamente socievole o invadente. Quelli. il bambino può imporre la sua comunicazione e amicizia a tutti quelli che incontra, mentre non capisce completamente come mantenere questa comunicazione o amicizia. Il contatto con gli occhi può essere parziale o per niente. Il gesto di puntamento è presente o assente o è usato raramente. Tutto ciò rende estremamente difficile diagnosticare e diagnosticare. Tuttavia, c'è una cosa che collega indubbiamente questi due tipi di autismo: la mancanza di parola. Quelli. a livello verbale, il bambino preferisce comunicare per vocalizzazione o ecolalia.

Nella sindrome di Asperger, la parola si sviluppa a un ritmo e a un ritmo normali. Spesso, un po 'di Aspi sviluppa il linguaggio molto prima delle norme sull'età. Più tardi parleremo della sindrome di Asperger..

Molto spesso, i bambini con autismo atipico vengono diagnosticati erroneamente e ricevono diagnosi completamente diverse, di regola, è ZPRD o, in età avanzata, un lieve grado di yo in combinazione con ADHD o schizofrenia infantile. Negli ultimi due casi, è molto problematico lavare via le diagnosi. Inoltre, una diagnosi errata porta a un trattamento errato, che può causare danni significativi al bambino..

Sfortunatamente, è molto difficile trovare uno psichiatra statale competente che possa far parlare i genitori, scoprire tutti i sintomi e diagnosticare correttamente, inviarli per un esame e poi all'ITU. Pertanto, è molto importante che i genitori diano voce a uno psichiatra infantile tutti i sintomi che hanno osservato nel loro bambino, indipendentemente dal fatto che il bambino guardi negli occhi, faccia contatto o meno..

Molti genitori tacciono su stordimento, vocalizzazioni, rituali, selettività alimentare, pseudo-sordità, perché credono che da quando un bambino guarda negli occhi e prende contatto, allora non ha certo autismo. Perché allora attribuire sintomi non necessari a uno psichiatra. E questo è un enorme errore! Avendo commesso un tale errore, i genitori condannano il loro bambino a una diagnosi sbagliata, il che significa che privano consapevolmente il loro bambino di una correzione corretta ed efficace..

Autismo atipico

L'autismo atipico è un disturbo neuropsichiatrico causato da disturbi strutturali del cervello e caratterizzato da disontogenesi. Si manifesta con le limitate interazioni sociali, ridotta attività cognitiva, linguaggio e stereotipi motori. I pazienti hanno una percezione alterata della realtà, un pensiero concreto, spesso c'è sottosviluppo intellettuale. L'esame clinico viene eseguito da uno psichiatra e un neurologo, inoltre vengono prescritti un EEG e un test psicologico. La cura del paziente comprende farmaci, educazione intensiva speciale e riabilitazione.

ICD-10

  • Cause
  • Patogenesi
  • Classificazione
  • Sintomi dell'autismo atipico
  • Complicazioni
  • Diagnostica
  • Trattamento per l'autismo atipico
  • Previsione e prevenzione
  • Prezzi dei trattamenti

Informazione Generale

L'autismo atipico è più comune tra i pazienti con oligofrenia profonda, così come tra i pazienti con gravi disturbi specifici dello sviluppo del linguaggio, fornendo una comprensione delle strutture grammaticali, delle intonazioni, dei gesti. Il disturbo ha preso il nome dalle peculiarità del quadro clinico, o l'età di insorgenza (oltre 3 anni) è atipica o un complesso di sintomi: la malattia può manifestarsi nei primi 3 anni di vita, ma dei tre criteri clinici obbligatori per EDD (stereotipi, disturbi della parola e della comunicazione) solo due o uno sono definiti. L'epidemiologia dell'autismo atipico è dello 0,02%. Tra i pazienti prevalgono i maschi.

Cause

La base fisiologica della malattia sono i cambiamenti strutturali in varie parti del cervello. Possono essere innescati da vari fattori: endogeni (interni) o esogeni (esterni), genetici. Le ragioni per lo sviluppo dell'autismo atipico sono divise in tre grandi gruppi:

  • Fardello ereditario. Più della metà dei pazienti ha parenti stretti con la stessa diagnosi. Alla fine del 20 ° secolo, i ricercatori hanno scoperto un gene responsabile dell'autismo. La sua presenza non garantisce lo sviluppo della malattia, ma aumenta il rischio se influenzata da altri fattori..
  • Complicazioni prenatali e natali. La probabilità di autismo aumenta con un complicato periodo di gravidanza e parto. La maggior parte dei bambini malati sono stati esposti a ipossia intrauterina, infezioni, tossiemia, sono nati prematuramente.
  • Malattia somatica e mentale. Gravi varianti psicotiche dell'autismo debuttano nel decorso maligno della schizofrenia infantile e in una serie di malattie genetiche. Sintomaticamente, si manifestano in fenilchetonuria, CMVI, epilessia.

Patogenesi

La base fisiopatologica della malattia è il danno cerebrale. Il meccanismo che provoca l'insorgenza dell'autismo è l'impatto di un fattore dannoso a una certa età, che coincide con il periodo critico di sviluppo dei sistemi corporei, in particolare il sistema nervoso centrale. L'ontogenesi del sistema nervoso è una sequenza di crisi che forniscono cambiamenti qualitativi nei processi mentali e fisiologici. Questi periodi sono caratterizzati da una maggiore sensibilità ai fattori avversi. L'insorgenza di forme gravi di autismo atipico si verifica all'età di 16-18 mesi e coincide con importanti processi ontogenetici strutturali nel cervello, il picco di morte naturale dei neuroni nella corteccia visiva.

Classificazione

Secondo ICD-10, si distinguono due tipi di patologia. Il primo è l'autismo atipico, combinato con l'oligofrenia. Include tutti i tipi di ritardo mentale con tratti autistici, la natura del corso è di basso grado. Questa forma si trova nella sindrome di Martin-Bell. Il secondo tipo è l'autismo atipico senza disabilità intellettiva. È anche chiamata psicosi infantile atipica, un disturbo psicotico atipico nei bambini. Questa variante della malattia viene rilevata nella sindrome di Rett, nella sindrome di Down e nella schizofrenia maligna infantile. Ci sono tre fasi generali della psicosi atipica:

  1. Autistico. La sua durata varia da 4 settimane a sei mesi. Manifestazioni chiave: distacco, estinzione delle reazioni emotive, aumento della passività. Lo sviluppo naturale si blocca, l'autismo si approfondisce.
  2. Regressivo. Si svolge nell'intervallo da sei mesi a un anno. È caratterizzato da un aumento dei sintomi dell'autismo, capacità di linguaggio e igiene ridotte. I pazienti iniziano a mangiare immangiabile, una parte significativa della loro attività fisica sono gli stereotipi.
  3. Catatonico. È il più lungo, dura da un anno e mezzo a due anni. La profondità dell'autismo diminuisce, compaiono disturbi catatonici: eccitazione motoria con stereotipi. I pazienti girano, saltano, oscillano i loro corpi, corrono in cerchio.

Dopo il completamento della fase catatonica, c'è un'uscita graduale dalla psicosi. In remissione, si osservano disturbi ipercinetici persistenti con impulsività, sintomi simili alla nevrosi sotto forma di azioni ossessive primitive. Le manifestazioni dell'autismo sono ridotte, appare una debole attività cognitiva, vengono ripristinate le reazioni agli altri, la comprensione del discorso indirizzato e le abilità di pulizia. Separati dalla realtà, la freddezza emotiva nelle relazioni, le forme di attività stereotipate rimangono stabili.

Sintomi dell'autismo atipico

Una delle manifestazioni chiave della patologia è una violazione della capacità di stabilire contatti sociali. Questo sintomo è grave o debole. In un periodo stabile, i pazienti non rifiutano di comunicare, ma non possono iniziare e mantenere una conversazione. Nelle forme gravi di autismo, c'è un forte desiderio di rimanere soli, di isolarsi dal mondo esterno. I pazienti non vogliono interagire con le persone attraverso parole, gesti o sguardi. I tentativi di forzare il contatto provocano reazioni emotive e motorie impulsive: urla, pianti, autolesionismo, aggressività. Il disturbo specifico del linguaggio include l'incapacità di formulare ed esprimere i propri pensieri; nei casi più gravi, è difficile comprendere le frasi e le parole indirizzate. La capacità di astrarre è persa: i pazienti non comprendono il significato figurativo di espressioni, sarcasmo, umorismo.

La freddezza affettiva è caratterizzata dalla difficoltà nell'esprimere emozioni, sentimenti ed esperienze. I pazienti sembrano essere indifferenti e indifferenti a ciò che sta accadendo, incapaci di essere felici, tristi. Non possono entrare in empatia, mostrare amore o odio. Nei bambini, la relazione emotiva con la madre si manifesta spesso come attaccamento patologico basato sulla paura di situazioni, oggetti e persone non familiari, piuttosto che sull'amore e sulla necessità di cure materne. L'irritabilità eccessiva dei pazienti è spiegata da una maggiore sensibilità a fattori esterni..

La rigidità della sfera psicomotoria è rappresentata da stereotipi e mancanza di flessibilità nel pensiero. L'attività locomotoria include varie opzioni per azioni ripetitive non mirate: i pazienti battono oggetti su superfici dure (giocattoli sul pavimento, un cucchiaio su un tavolo), oscillano in posizione seduta o in piedi, camminano in cerchio o attorno al perimetro della stanza. A causa di una pronunciata diminuzione delle capacità adattive, con qualsiasi cambiamento nell'ambiente o nella routine quotidiana, sorge una sensazione di paura e panico. I pazienti tendono a vivere circondati da cose familiari, di giorno in giorno per eseguire gli stessi rituali. Un altro sintomo sono i disturbi sensoriali. Per gli autisti, la percezione e l'elaborazione delle informazioni sensoriali dall'analizzatore visivo, uditivo, tattile, olfattivo e gustativo avviene in modo diverso. Ciò interrompe il processo di cognizione della realtà e talvolta si manifesta con abilità insolite, ad esempio memoria eidetica, sinestesia.

Nei pazienti con schizofrenia maligna infantile, si verificano convulsioni catatoniche regressive, la profondità della componente autistica progredisce in misura grave. Nei pazienti con sindrome di Rett, l'autismo cresce gradualmente, da lieve a grave, quindi inizia lo stadio di regressione, alla fine si formano negativismo, eccitazione motoria e impulsività, movimenti e azioni stereotipati. La sindrome del cromosoma X fragile è caratterizzata da attacchi catatonici con regressione a 12-14 mesi di vita. Durante la psicosi, la profondità dell'autismo è grave, in remissione è lieve e moderata. Alla fine dello stato psicotico si osservano catatonia e stati di stupore, ecolalia e mutismo selettivo. Con la trisomia sul cromosoma 21, il disturbo si manifesta a 24-36 mesi, ha il carattere di psicosi catatonica regressiva con un cambiamento sequenziale in tutte e tre le fasi. La psicosi termina 4-7 mesi dopo l'esordio, la gravità dell'autismo diminuisce.

Complicazioni

La qualità della vita dei pazienti rimane insoddisfacente. Quasi tutti i pazienti si trovano al di fuori delle relazioni sociali, non hanno un supporto sociale per creare il futuro, sono significativamente limitati nelle possibilità di autodeterminazione, istruzione e occupazione. La ragione principale per lo sviluppo di complicazioni è il deficit sociale. I bambini con forme atipiche di autismo hanno difficoltà di apprendimento e necessitano di un supporto psicologico e pedagogico intensivo personalizzato. Gli adulti non creano famiglie, non si realizzano nella professione. Se l'autismo è combinato con un grave disturbo recettivo del linguaggio o una grave oligofrenia, i pazienti hanno bisogno di cure costanti.

Diagnostica

La diagnosi di autismo atipico è confermata da uno psichiatra. All'esame del paziente partecipano oltre a lui un pediatra, un neurologo e uno psicologo clinico. Per la diagnosi vengono utilizzati numerosi criteri: sviluppo anomalo del tipo di disontogenesi, manifestazione senza riferimento alla prima età, sintomi di disturbi qualitativi nell'interazione sociale e / o stereotipia, mancanza di criteri necessari per l'autismo infantile. L'esame del paziente include i seguenti metodi:

  • Conversazione clinica. I dati clinici e anamnestici informativi sono forniti dai genitori e quando un paziente è in un istituto medico - dal personale. Una conversazione con un paziente è possibile in rari casi, dopo diversi incontri con un medico (dopo essersi abituati). Nel discorso vengono annotate ripetizioni di frasi, ecolalia, risposte monosillabiche, storie su se stesso in terza persona ("Misha è andato a letto", "non vuole mangiare").
  • Osservazione. L'analisi delle risposte emotive e comportamentali immediate è il metodo principale per ottenere informazioni diagnostiche. Al primo incontro, i pazienti spesso non entrano in contatto, cercano di evitare il contatto con un medico (piangere, mostrare aggressività). Successivamente, si riscontrano manifestazioni più diverse della malattia: stereotipi, freddezza delle emozioni, mancanza di interesse per l'interazione sociale.
  • Ricerca delle funzioni cognitive. Durante la diagnosi, è importante differenziare l'autismo psicotico dall'autismo con oligofrenia. Lo studio della sfera cognitiva è complicato da interazioni interpersonali compromesse e sviluppo del linguaggio. Lo psicologo utilizza tecniche non verbali: raccogliere una piramide, comporre immagini e trame individuali, cubi di Kos, il test della matrice progressiva di Raven.
  • EEG. Secondo i dati dell'elettroencefalografia, la probabilità della diagnosi è confermata. Nella psicosi stabile, viene determinato un aumento del ritmo theta, nella fase regressiva - una riduzione del ritmo alfa, nella psicosi catatonico-regressiva, il ritmo theta non viene rilevato, il ritmo beta è migliorato. Durante la remissione, il ritmo alfa viene ripristinato, l'attività theta diminuisce o scompare completamente.

Trattamento per l'autismo atipico

Per quanto riguarda i pazienti autistici, è più corretto parlare non di terapia isolata, ma di supporto medico, psicologico e pedagogico complesso volto a migliorare la qualità della vita, la libertà e l'indipendenza nelle faccende quotidiane, e ripristinare la soggettività nella società. Non è stato sviluppato un unico schema di cura perché non esiste un metodo o un sistema ugualmente efficace per tutti i pazienti. L'approccio è sempre individuale, implementato in tre direzioni:

  • Istruzione strutturata intensiva. I metodi di insegnamento e comportamentali sono focalizzati sulla padronanza delle capacità di auto-aiuto, comunicazione e lavoro utile. La loro formazione aumenta il livello di funzionamento, riduce la gravità dei sintomi e corregge forme di attività disadattive. Le tecniche di analisi del comportamento applicate, le lezioni con un logopedista, la terapia occupazionale sono ampiamente utilizzate..
  • Terapia farmacologica. Gravi sintomi autistici sono controllati con i farmaci. A molti pazienti vengono prescritti farmaci psicotropi o anticonvulsivanti. Antidepressivi, psicostimolanti, anticonvulsivanti sono relativamente sicuri. Con una pronunciata agitazione psicomotoria, vengono utilizzati antipsicotici, tuttavia, possono provocare una reazione atipica o effetti collaterali. Per questo motivo, il loro uso è giustificato solo nei casi di comportamento incontrollato con aggressività, autolesionismo.
  • Riabilitazione sociale. Quando si ripristina l'attività sociale dei pazienti, viene praticato un approccio inclusivo all'educazione e all'attuazione dei doveri professionali. Le attività di riabilitazione sono svolte in modo completo, da un gruppo di specialisti - psichiatri, psicologi medici ed educatori speciali, logopedisti, defettologi, istruttori di terapia fisica, insegnanti di musica e arte. Vengono creati gruppi integrativi nelle istituzioni educative e nelle grandi imprese.

Previsione e prevenzione

Un esito positivo del superamento dei disturbi cognitivi, del ripristino delle capacità di cura di sé e della comunicazione, del miglioramento delle capacità motorie e dell'adattamento in un ambiente familiare è possibile con la diagnosi precoce della malattia e il lavoro di correzione urgente, compresa la formazione speciale, la farmacoterapia e il coinvolgimento dei pazienti nelle istituzioni sociali. Con la terapia attiva, i sintomi non progrediscono, lo stato mentale si avvicina alla normalità (se non c'è una grave oligofrenia). Le misure preventive non sono attualmente sviluppate.

AUTISMO

L'autismo non è una malattia, è un disturbo dello sviluppo.

L'autismo non può essere curato. In altre parole, non esistono pillole per l'autismo..

Solo la diagnosi precoce e il supporto pedagogico qualificato a lungo termine possono aiutare un bambino con autismo..

Scopri i primi segni a 6, 9, - 24 mesi

L'autismo come disturbo indipendente fu descritto per la prima volta da L. Kanner nel 1942, nel 1943 disturbi simili nei bambini più grandi furono descritti da G. Asperger e nel 1947 da S. S. Mnukhin.

L'autismo è un grave disturbo dello sviluppo mentale, in cui, prima di tutto, soffre la capacità di comunicare, l'interazione sociale. Il comportamento dei bambini con autismo è anche caratterizzato da rigidi stereotipi (dalla ripetizione ripetuta di movimenti elementari, come stringere la mano o saltare, a rituali complessi) e spesso distruttività (aggressività, autolesionismo, urla, negativismo, ecc.).
Il livello di sviluppo intellettuale nell'autismo può essere molto diverso: dal profondo ritardo mentale al talento in certe aree della conoscenza e dell'arte; in alcuni casi, i bambini con autismo non parlano, ci sono deviazioni nello sviluppo delle capacità motorie, dell'attenzione, della percezione, delle emozioni e di altre sfere della psiche. Più dell'80% dei bambini con autismo è disabile.
L'eccezionale diversità dello spettro dei disturbi e la loro gravità ci consente di considerare ragionevolmente l'insegnamento e l'educazione dei bambini con autismo la sezione più difficile della pedagogia correttiva.

Già nel 2000, è stato stimato che la prevalenza dell'autismo fosse compresa tra 5 e 26 casi ogni 10.000 bambini. Nel 2005, per 250-300 neonati, in media, si è verificato un caso di autismo: si tratta più spesso di sordità isolata e cecità combinate, sindrome di Down, diabete mellito o tumori infantili. Secondo l'Organizzazione mondiale dell'autismo, nel 2008 c'è 1 caso di autismo su 150 bambini. Dallo stesso anno, le Nazioni Unite (ONU), rendendosi conto della profondità del problema e della gravità delle conseguenze per la società, hanno proclamato il 2 aprile "Giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo". Nel 2012, i Centers for Disease Control negli Stati Uniti hanno riportato una media di 1 caso di autismo ogni 88 bambini. In dieci anni, il numero di bambini con autismo è aumentato di dieci volte. Si ritiene che la tendenza al rialzo continuerà in futuro.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie http://www.autisminrussia.ru/doc/mkb-10.doc, i disturbi autistici stessi includono:

  • autismo infantile (F84.0) (disturbo autistico, autismo infantile, psicosi infantile, sindrome di Kanner);
  • autismo atipico (insorgenza dopo 3 anni) (F84.1);
  • Sindrome di Rett (F84.2);
  • Sindrome di Asperger - psicopatia autistica (F84.5);

Cos'è l'autismo?

Negli ultimi anni, i disturbi autistici sono stati raggruppati sotto l'acronimo ASD - Autism Spectrum Disorder. I disturbi autistici includono l'autismo grave (Kanner, Asperger, Rett, atipico) e il comportamento autistico. C'è motivo di credere che nell'ICD-11 la sindrome di Rett venga ritirata in un disturbo indipendente e il comportamento autistico non è l'autismo in quanto tale..

La sindrome di Kanner:

La sindrome di Kanner nel senso stretto della parola è caratterizzata da una combinazione dei seguenti sintomi principali:

1) l'incapacità di stabilire relazioni a tutti gli effetti con le persone dall'inizio della vita;
2) estremo isolamento dal mondo esterno, ignorando gli stimoli ambientali fino a farli diventare dolorosi;
3) mancanza di uso comunicativo della parola;
4) mancanza o mancanza di contatto visivo;
5) paura dei cambiamenti nell'ambiente ("il fenomeno dell'identità", secondo Kanner);
6) ecolalia diretta e ritardata "grammofono o discorso di pappagallo", secondo Kanner);
7) ritardo nello sviluppo di "I";
8) giochi stereotipati con oggetti non di gioco;
9) manifestazione clinica dei sintomi entro e non oltre 2-3 anni.

Quando si utilizzano questi criteri, è importante:
a) non espandere il loro contenuto (ad esempio, distinguere tra l'incapacità di stabilire un contatto con altre persone e l'evitamento attivo del contatto);
b) costruire diagnosi a livello sindromologico, e non sulla base della registrazione formale della presenza di determinati sintomi;
c) tenere conto della presenza o meno delle dinamiche procedurali dei sintomi individuati;
d) tenere conto che l'incapacità di stabilire un contatto con altre persone crea condizioni di deprivazione sociale, portando a sua volta alla comparsa nel quadro clinico di sintomi di ritardi evolutivi secondari e formazioni compensative.

Un bambino di solito cade nel campo visivo degli specialisti non prima di 2-3 anni, quando le violazioni diventano abbastanza evidenti. Ma anche allora, i genitori hanno spesso difficoltà a definire le violazioni, ricorrendo a giudizi di valore: "Strano, non come tutti gli altri". Spesso, il vero problema è mascherato da disturbi immaginari o reali che sono più comprensibili per i genitori, ad esempio, sviluppo ritardato del linguaggio o problemi di udito. In retrospettiva, è spesso possibile scoprire che già nel primo anno, il bambino ha reagito male alle persone, non ha preso una posizione di prontezza quando è stato preso in braccio e, quando è stato preso, era insolitamente passivo ("come un sacchetto di spezie", a volte dicono i genitori), aveva paura dei rumori domestici (aspirapolvere, macinacaffè e così via), non abituandoci nel tempo, mostrava una straordinaria selettività nel cibo, rifiutando cibi di un certo colore o tipo. Per alcuni genitori, questo tipo di menomazione diventa evidente solo col senno di poi se confrontato con il comportamento del secondo figlio..

Sindrome di Asperger:

Come nel caso della sindrome di Kanner, definiscono disturbi comunicativi, sottostima della realtà, una gamma di interessi limitata e peculiare, stereotipata che distingue questi bambini dai loro coetanei. Il comportamento è determinato da impulsività, affetti contrastanti, desideri, idee; spesso il comportamento manca di logica interna.
Alcuni bambini mostrano presto la capacità di una comprensione insolita e non standard di se stessi e degli altri. Il pensiero logico è preservato o anche ben sviluppato, ma la conoscenza è difficile da riprodurre ed estremamente irregolare. L'attenzione attiva e passiva è instabile, ma gli obiettivi autistici individuali vengono raggiunti con grande energia.

A differenza di altri casi di autismo, non vi è alcun ritardo significativo nel linguaggio e nello sviluppo cognitivo. Esternamente, un'espressione del viso distaccata attira su se stessa, il che la rende "bella", le espressioni del viso sono congelate, lo sguardo si trasforma in vuoto, la fissazione sui volti è fugace. Ci sono pochi movimenti facciali espressivi, i gesti sono poveri. A volte l'espressione del viso è egocentrica, lo sguardo è diretto "verso l'interno". Le capacità motorie sono spigolose, i movimenti sono irregolari, con tendenza agli stereotipi. Le funzioni comunicative della parola sono indebolite, e essa stessa è insolitamente modulata, peculiare per melodia, ritmo e tempo, la voce suona a volte morbida, a volte fa male all'orecchio e, in generale, la parola è spesso simile alla declamazione. C'è una tendenza alla creazione di parole, che a volte persiste anche dopo la pubertà, un'incapacità di automatizzare le abilità e la loro implementazione all'esterno e un'attrazione per i giochi autistici. L'attaccamento alla casa piuttosto che ai propri cari è caratteristico.

Sindrome di Rett:

La sindrome di Rett inizia a manifestarsi all'età di 8-30 mesi. gradualmente, senza ragioni esterne, sullo sfondo di uno sviluppo motorio normale (nell'80% dei casi) o leggermente ritardato.
Appare il distacco, le abilità già acquisite si perdono, lo sviluppo del linguaggio si interrompe, entro 3-6 mesi si verifica una completa disintegrazione del patrimonio linguistico e delle abilità precedentemente acquisite. Allo stesso tempo, nelle mani compaiono movimenti violenti del "tipo di lavaggio". Successivamente, la capacità di trattenere oggetti viene persa, compaiono atassia, distonia, atrofia muscolare, cifosi e scoliosi. La masticazione è sostituita dalla suzione, la respirazione è turbata. Le crisi epilettiformi si verificano in un terzo dei casi.
All'età di 5-6 anni, la tendenza alla progressione dei disturbi si attenua, la capacità di assimilare singole parole, ritorna il gioco primitivo, ma poi la progressione della malattia aumenta di nuovo. Vi è un grave decadimento progressivo delle capacità motorie, a volte anche del camminare, caratteristico degli stadi finali di gravi malattie organiche del sistema nervoso centrale. Nei bambini con sindrome di Rett, sullo sfondo del collasso totale di tutte le sfere di attività, l'adeguatezza emotiva e gli attaccamenti corrispondenti al livello del loro sviluppo mentale persistono per il tempo più lungo. Successivamente si sviluppano gravi disturbi del movimento, profondi disturbi statici, perdita di tono muscolare, demenza profonda.

Sfortunatamente, la medicina e la pedagogia moderne non sono in grado di aiutare i bambini con la sindrome di Rett. Siamo costretti ad affermare che questo è il disturbo più grave tra gli ASD, che non può essere corretto..

Autismo atipico:

Il disturbo è simile alla sindrome di Kanner, ma manca almeno uno dei criteri diagnostici obbligatori. L'autismo atipico è caratterizzato da:

1. violazioni ragionevolmente distinte dell'interazione sociale,
2.comportamento limitato, stereotipato e ripetitivo,
3. l'uno o l'altro segno di sviluppo anormale e / o alterato si manifesta dopo i 3 anni.

Più spesso si verifica nei bambini con grave disturbo specifico dello sviluppo del linguaggio ricettivo o ritardo mentale.

Comportamento autistico:

Il "comportamento autistico" è una diagnosi che è diventata molto comune, di solito a causa di un'immagine imprecisa delle condizioni del bambino nell'anamnesi. In poche parole, a causa della mancanza di informazioni diagnostiche, in presenza di sintomi comportamentali simili. Successivamente, la diagnosi viene chiarita fino a sindromica, ma più spesso il comportamento autistico è una conseguenza dell'aggravamento del decorso di qualsiasi processo patologico nel corpo del bambino, ad esempio neurologico. Un gran numero di rapporti di stampa su casi reali di eliminazione di presunti autismo, infatti, risultano essere casi di trattamento efficace della patologia che ha causato il comportamento autistico.

Il comportamento autistico può essere un sintomo che indica disturbi specifici alle funzioni cognitive, comunicative, percettive, propriocettive e altre funzioni del corpo del bambino o dell'adulto che sono caratteristiche dei disturbi autistici. Il comportamento autistico può essere una conseguenza di un vero disturbo autistico, o una conseguenza della progressione della patologia neurologica, mentale e genetica.
L'identificazione precoce e accurata della causa del comportamento autistico determina in gran parte la prognosi per l'ulteriore sviluppo del bambino, nonché i metodi di correzione applicati o l'influenza biomedica.

    Per correggere il comportamento autistico causato dalla patologia neurologica, è necessario, prima di tutto, escludere l'influenza della patologia neurologica sul corpo, utilizzando farmaci neurologici, fisioterapia specifica e altri trattamenti volti a localizzare una specifica malattia neurologica, come prescritto dal medico curante. Allo stesso tempo, è necessario applicare attivamente metodi di correzione psicologica e pedagogica del comportamento autistico..

Per correggere il comportamento autistico causato dalla patologia mentale, è necessario, prima di tutto, escludere l'influenza della patologia mentale sul corpo, utilizzando antipsicotici, psicotropi e altri farmaci e trattamenti specifici volti a localizzare una particolare malattia mentale, come prescritto dal medico curante. Allo stesso tempo, è necessario applicare attivamente metodi di correzione psicologica e pedagogica del comportamento autistico..

  • Per correggere il comportamento autistico causato da patologia genetica, è necessario, prima di tutto, escludere l'influenza della patologia genetica sull'organismo, utilizzando diete, farmaci e altri trattamenti specifici volti a localizzare una diagnosi specifica causata da patologia genetica, come prescritto dal medico curante. Allo stesso tempo, è necessario applicare attivamente metodi di correzione psicologica e pedagogica del comportamento autistico..
  • Quindi, il comportamento autistico non è ancora autismo in senso pieno..

    Da dove, chi è la colpa?

    La scienza moderna non può rispondere a questa domanda in modo inequivocabile. Ci sono suggerimenti che sia l'autismo che può essere causato da infezioni durante la gravidanza, parto difficile o effettuato in modo improprio, vaccinazioni, situazioni traumatiche nella prima infanzia, ecc..

    Abbiamo centinaia di migliaia di esempi in cui i bambini con autismo nascono in famiglie con bambini normali. Succede, e viceversa, il secondo figlio in famiglia risulta essere ordinario, mentre il primo ha un ASD. Se la famiglia ha il primo figlio con autismo, si consiglia ai genitori di sottoporsi a test genetici e determinare la presenza di un cromosoma X fragile (fragile). La sua presenza aumenta notevolmente la probabilità di avere figli con autismo in questa particolare famiglia..

    Sì, l'autismo è un disturbo dello sviluppo del bambino che persiste per tutta la vita. Ma grazie alla diagnosi tempestiva e all'assistenza correttiva precoce, si può ottenere molto: adattare il bambino alla vita nella società; insegnargli ad affrontare le proprie paure; controllare le emozioni.

    La cosa più importante è non camuffare la diagnosi come presumibilmente "più euforica" ​​e "socialmente accettabile". Non scappare dal problema e non focalizzare tutta l'attenzione sugli aspetti negativi della diagnosi, come: disabilità, incomprensione degli altri, conflitti familiari, ecc. Una visione ipertrofica di un bambino come un genio è dannosa tanto quanto uno stato di depressione derivante dal suo fallimento.

    È necessario senza esitazione abbandonare tormentose illusioni e progetti di vita costruiti in anticipo. Accetta il bambino così com'è. Agire in base agli interessi del bambino, creando un'atmosfera di amore e benevolenza intorno a lui, organizzando il suo mondo finché non impara a farlo da solo.

    Ricorda che un bambino con autismo non può sopravvivere senza il tuo sostegno..

    Quali sono le prospettive?

    In effetti, tutto dipende dai genitori. Dalla loro attenzione al bambino, dall'alfabetizzazione e dall'atteggiamento personale.

    Se la diagnosi è stata fatta prima di 1,5 anni di età e sono state adottate misure correttive complesse in modo tempestivo, all'età di 7 anni, molto probabilmente, nessuno penserà nemmeno che a un ragazzo oa una ragazza sia stata diagnosticata una volta l'autismo. Studiando nelle condizioni di una scuola normale, la classe non causerà molti problemi né alla famiglia né al bambino. L'istruzione professionale secondaria o superiore per queste persone non è un problema.

    Se la diagnosi è stata fatta dopo 5 anni, allora con un'alta probabilità si può sostenere che il bambino studierà individualmente secondo il programma scolastico. Poiché il lavoro correttivo durante questo periodo è già complicato dalla necessità di superare l'esperienza di vita esistente del bambino, hanno fissato modelli comportamentali e stereotipi inadeguati. E l'ulteriore studio e l'attività professionale dipenderanno completamente dall'ambiente - condizioni appositamente create in cui sarà l'adolescente..

    Nonostante il fatto che fino all'80% dei bambini con autismo siano disabili, la disabilità in quanto tale può essere rimossa. Ciò è dovuto a un sistema di assistenza correttiva adeguatamente organizzato. La necessità di registrare una disabilità è dettata, di regola, dalla posizione pragmatica dei genitori, che cercano di fornire al bambino un'assistenza qualificata costosa. In effetti, per organizzare un'azione correttiva efficace, un bambino con ASD richiede da 30 a 70 mila rubli al mese. D'accordo, non tutte le famiglie sono in grado di pagare tali bollette..

    Secondo le statistiche, fino all'80% delle famiglie che allevano bambini con autismo in Russia sono famiglie a basso reddito. Ciò è dovuto al fatto che molte famiglie sono incomplete e al fatto che uno dei genitori è costretto a lasciare il lavoro a favore del bambino. La spesa eccessiva per la riabilitazione di un bambino con autismo, combinata con l'esperienza di uno stato di frustrazione per l'apparente disperazione, è spesso motivo di divorzio. A questo proposito, l'assistenza completa ai bambini e agli adulti con autismo dovrebbe includere il supporto psicologico per tutti i membri della famiglia e il finanziamento per le misure correttive nella quantità richiesta dovrebbe essere fornito dallo Stato..

    La pratica mondiale mostra che solo il sistema di aiuti di Stato può ridurre significativamente la disabilità delle persone con autismo. Questo è vantaggioso per lo Stato perché una riduzione del numero di persone disabili fornite per la vita porta a una diminuzione dell'onere dei contribuenti. E le persone con autismo hanno l'opportunità di vivere come tutti gli altri, portando benefici alla società.

    Uno dei compiti principali dei genitori e degli specialisti è lo sviluppo dell'indipendenza nei bambini con ASD. E questo è possibile, perché tra gli autisti ci sono programmatori, designer, musicisti, in generale, persone di successo nella vita..