Come si manifesta l'autismo negli adulti e come vivono gli autisti adulti: sintomi, video, trattamento

L'autismo negli adulti ha sintomi e urgenza simili a quelli dei bambini. La mancanza di capacità di comunicazione influisce sulla capacità di una persona di funzionare socialmente, quindi, sulla sua adattabilità generale a situazioni di vita ordinarie.

Recentemente, la frequenza di questa diagnosi è aumentata in modo significativo. L'autismo è un problema serio che richiede misure mediche, educative e sociali speciali.

Ipotesi e teorie sull'origine dell'autismo

Oggi è considerata insostenibile la teoria, utilizzata fino agli anni '60 del secolo scorso, secondo cui l'autismo nasce dalla freddezza emotiva della madre, dalla mancanza di amore per il bambino. Al momento, altre teorie vengono prese in considerazione tra le possibili cause dell'autismo:

  1. Implicazioni genetiche. Questa teoria parla della possibile disfunzione di diversi geni coinvolti nello sviluppo del cervello. Si ritiene che anche i disturbi dello spettro autistico (ASD), che includono l'autismo, causino disturbi intestinali che possono essere trasmessi alla prole.
  2. Danno cerebrale. La maggior parte degli adulti autistici ha danni al tessuto cerebrale, principalmente difetti funzionali nell'emisfero sinistro, cambiamenti anormali nel tronco cerebrale. Ma i risultati della ricerca sono ambigui, è impossibile nominare con precisione questi disturbi come causa dell'autismo, le sue conseguenze, un fenomeno concomitante.
  3. Interconnessione insufficiente dei centri cerebrali. La risonanza magnetica mostra che le persone autistiche mancano di connessioni neurali tra i centri cerebrali. Pertanto, si ritiene che il disturbo sia associato a una violazione della loro coordinazione..
  4. Tipo di cervello maschile. L'esperto britannico Simon Baron-Cohen ritiene che l'autismo in età adulta sia caratteristico dei tipi di cervello esclusivamente maschili, che è causato da alti livelli di testosterone nel corpo della madre durante la gravidanza. Il tipo di cervello maschile è caratterizzato da un'inadeguata interconnessione degli emisferi, che porta a una minore sensibilità emotiva.
  5. Ipotesi monotropa. Secondo questa ipotesi, l'autismo negli adulti deriva da una maggiore concentrazione su uno stimolo. Allo stesso tempo, è tipica molta meno attenzione a più cose, necessaria per comprendere situazioni sociali in rapido mutamento. Questa teoria è stata pubblicata per la prima volta sulla rivista britannica "Autism" nel maggio 2005.

Nessuna delle teorie è stata scientificamente provata. Restano tutte ipotesi.

Come si manifesta l'autismo negli adulti

L'autismo e l'ASD si manifestano con una violazione di una serie di funzioni tipiche di un adulto sano: sociale, cognitivo, esecutivo, ecc..

Immagine sociale

Come si comportano e si comportano gli adulti autistici nella sfera sociale:

  • mancanza di relazioni riservate a lungo termine;
  • difficoltà di comprensione, rispetto delle regole sociali, comportamenti inappropriati;
  • percezione problematica della prospettiva di un'altra persona, eccessiva durezza, formalità;
  • studio ossessivo esaustivo delle relazioni sociali, molestie;
  • difficoltà ad accettare le critiche, un forte pregiudizio verso le opinioni di altre persone, al limite della paranoia;
  • immaturità sociale;
  • fiducia ingenua;
  • incapacità di adattare il comportamento alle mutevoli situazioni sociali, mancanza di intuizione sociale;
  • difficoltà nel valutare l'impatto delle proprie azioni su altre persone;
  • capacità limitata, rigida, meccanica di entrare in empatia nonostante la presenza di un sentimento di compassione.

Ambito cognitivo e comunicativo

Manifestazioni cognitive dell'autismo negli adulti:

  • sviluppo irregolare delle competenze, bassa produttività;
  • concentrazione sui dettagli, capacità limitata di giudicare l'importanza delle cose, degli eventi;
  • pensiero specifico, difficoltà con il pensiero astratto, necessità di visualizzare le informazioni;
  • comprensione dei passaggi parziali ma non degli obiettivi.
  • completa assenza o disfunzione della parola;
  • la possibilità di interruzione di tutte le sfere del linguaggio, con un disturbo altamente funzionale, il deficit semantico e pragmatico più evidente;
  • debolezza nelle abilità linguistiche rispetto ad altre abilità;
  • vocabolario, espressioni - sopra la media, troppo formale;
  • espressioni speciali, dure, a volte strane, neologismi;
  • difficoltà con la metacomunicazione;
  • problemi nella comprensione delle regole della comunicazione reciproca.

Le manifestazioni interne includono una sensazione di comprensione insufficiente di una particolare sovrastruttura di comunicazione. “Non leggono tra le righe” nonostante capiscano le parole.

Sfera sensibile

Segni sensibili in un adulto autistico:

  • ipersensibilità agli stimoli sensoriali;
  • iperacusia nel 18% delle persone autistiche contro l'8% nella popolazione generale;
  • misofonia: antipatia per certi tipi di suoni;
  • fonofobia: maggiore sensibilità ai suoni;
  • difficoltà nel separare la percezione essenziale da distrazioni minori e lievi da stimoli circostanti, "saturazione eccessiva" con stimoli seguita da panico;
  • fascino per determinate sensazioni sensoriali, auto-stimolazione dell'attività sensoriale;
  • prosopoagnosia: problemi con il riconoscimento facciale.
  • ipersensibilità o, al contrario, emotività attenuata indifferenziata, un segno di autismo nelle donne adulte è il pianto;
  • bassa tolleranza alla frustrazione, labilità emotiva, sbalzi d'umore, forti stati affettivi negativi, tendenza alla depressione, un segno frequente di autismo negli uomini adulti è l'impulsività;
  • capacità limitata di introspezione;
  • ansia, nervosismo.

Disordine di funzione e immaginazione

Violazione delle funzioni esecutive, immaginazione:

  • preferenza per la routine: difficoltà di viaggio, cambi di percorso, programma giornaliero, nuovi piani;
  • comportamento rigido con cambiamenti improvvisi;
  • difficoltà a interrompere le attività, concentrazione eccessiva su un particolare stimolo (iper focus);
  • disfunzioni dell'attenzione: attenzione monotropica, rapidi cambiamenti da uno stimolo all'altro;
  • tempo e programmazione: preoccupazione durante l'attesa, cambiamenti di programma, transizioni di attività
  • la necessità di prevedibilità (istruzioni visualizzate);
  • problemi con l'utilizzo del tempo non strutturato;
  • ridurre l'ansia, la confusione attraverso rituali, compulsioni;
  • stereotipi del movimento: aiutano a far fronte alla saturazione eccessiva di stimoli sensoriali, ipersensibilità, migliora il pensiero.
  • difficoltà in attività che richiedono abilità motorie fini, discordanza con movimenti complessi;
  • difficoltà nella pianificazione dei movimenti, la loro sequenza, accuratezza.

Adulti autistici: cosa sono?

Le persone con ASD hanno una serie di caratteristiche, gli adulti autistici hanno una serie di caratteristiche:

  • ecolalia: ripetizione di ciò che è stato ascoltato;
  • l'uso di monologhi stravaganti;
  • fare amici immaginari;
  • autolesionismo;
  • accessi di rabbia;
  • autocommiserazione;
  • stereotipo, ecc..

L'impossibilità di usare un sorriso è tipica; spesso le persone attirano l'attenzione gridando, influenzando.

Come vivono gli adulti autistici, cosa hanno dentro:

Spettro autistico: segni e differenza tra i sintomi

Secondo la decima revisione della Classificazione statistica internazionale delle malattie (1993), ASD (ICD-10 - F84) include:

  1. Autismo atipico (F1). Unità diagnostica eterogenea. I pazienti hanno alcune aree meno colpite (migliori abilità sociali, capacità di comunicazione).
  2. Sindrome di Asperger (F5) - "dislessia sociale". Una sindrome eterogenea con caratteristiche e problemi qualitativamente diversi da altri ASD. L'intelligenza nella sindrome di Asperger è nella norma. Il QI influenza il livello di istruzione, le capacità di cura di sé, ma non è un fattore predittivo garantito di vita adulta indipendente.
  3. Disturbo disintegrativo (F3). Regressione delle abilità acquisite dopo un periodo di sviluppo normale (per un motivo sconosciuto).
  4. Disturbi pervasivi dello sviluppo (F8). La qualità della comunicazione, dell'interazione sociale, del gioco si deteriora. Ma il deterioramento non corrisponde al grado di diagnosi di autismo. A volte l'area dell'immaginazione è disturbata.
  5. Sindrome di Rett (F2). Una sindrome geneticamente determinata accompagnata da un grave disturbo neurologico che colpisce le funzioni somatiche, motorie e psicologiche. I sintomi principali sono la perdita delle capacità cognitive, atassia (perdita di coordinazione dei movimenti), alterazione delle capacità target delle mani. L'incidenza si verifica solo nelle donne.

Classificazione di gravità

Sono classificati diversi gradi di gravità del disturbo:

  1. Leggero. Capacità di comunicare. Imbarazzo in un ambiente insolito. La forma lieve di autismo negli adulti è caratterizzata da movimenti lenti, linguaggio.
  2. Media. L'impressione di "disconnettere" una persona. In contrasto con l'autismo lieve, i segni moderati sono rappresentati dalla capacità di parlare molto (soprattutto di un'area ben studiata), ma rispondere male.
  3. Gravi attacchi di panico (fino a pensieri suicidi) quando si visitano nuovi luoghi. La sostituzione del nome è tipica.

Diagnostica

Per fare una diagnosi, vengono utilizzati 2 sistemi diagnostici:

  1. Il primo sistema. Manuale diagnostico e statistico fornito dall'American Psychiatric Association. La quarta versione di DSM-I è disponibile oggi. Linee guida dettagliate contengono i criteri ICD-10, soprattutto nella versione di ricerca, con cui lavora la maggior parte dei medici europei.
  2. Secondo sistema. La scala di osservazione CARS relativamente semplice è più comunemente usata oggi. (AUTO) L'autismo è valutato 15 punti. L'esame effettivo dura circa 20-30 minuti, il tempo totale (compresa la stima) è di 30-60 minuti. L'attenzione primaria è data alle manifestazioni cliniche maggiori e minori.

Problemi nella società, nella vita, nella socializzazione, nell'istruzione

Quando guardano le foto di adulti autistici, sembrano distaccati. È davvero così. Le persone con questo disturbo a volte appaiono sorde. Hanno problemi di comunicazione, creano l'impressione di indifferenza per l'ambiente, evitano il contatto visivo, reagiscono passivamente agli abbracci, all'affetto, raramente cercano conforto dagli altri. La maggior parte delle persone autistiche non è in grado di regolare il comportamento. Questo può assumere la forma di esplosioni verbali, attacchi di rabbia incontrollabili. Le persone autistiche rispondono male al cambiamento.

Le persone autistiche sono infelici in una squadra. Sono solitari che vivono nel loro mondo. Un tratto comune è fare amicizia immaginaria.

L'indecisione sociale predetermina come vivono gli adulti autistici, complica le relazioni nel lavoro, nel matrimonio e influisce sui rapporti familiari.

Le persone con autismo ricevono un'istruzione di base in scuole speciali o pratiche, altre sono integrate in istituzioni regolari. Al termine dell'istruzione primaria, possono frequentare vari tipi di istituzioni educative. Alcune persone con ASD vanno al college ma non completano gli studi a causa di problemi di comportamento sociale.

Il passaggio dalla scuola al lavoro è un grosso fardello. Senza un sostegno sufficiente da parte di famiglie o istituzioni che impiegano persone con disabilità, le persone autistiche spesso rimangono disoccupate, non hanno soldi e in alcuni casi finiscono per strada. A volte ottieni un lavoro nell'ambito di programmi di riabilitazione sociale.

Autismo negli adulti

Autismo negli adulti

L'autismo è considerato una malattia infantile. Ma si verifica anche negli adulti. Perché succede questo? Nella maggior parte dei casi, è piuttosto semplice: i bambini autistici crescono e il loro disturbo rimane con loro per tutta la vita. Ma anche se genitori e insegnanti educano e insegnano a bambini sani, agli adolescenti (e ancor di più agli adulti) è richiesto di avere capacità di vita nella società, la cosiddetta socializzazione. È proprio qui che sorge il problema per i bambini "speciali" adulti..

Cos'è l'autismo in parole semplici in un adulto? Se le prime manifestazioni della malattia, come disturbi del linguaggio, distacco, "ritiro" nell'infanzia sono suscettibili di terapia (specialmente con diagnosi precoce a 2-3 anni), l'autismo negli adulti si manifesta in difficoltà di comunicazione. È molto difficile per gli adulti autistici trovare un linguaggio comune con altre persone, hanno bisogno di imparare a capire il mondo, adattarsi ad esso, esprimersi o nascondere qualcosa.

L'autismo negli adulti si manifesta con il fatto che anche con un'intelligenza preservata, i pazienti non riescono a capire come fare ciò che è necessario (per eseguire azioni che sembrano semplici e naturali per le persone sane). E quando capiscono cosa è richiesto loro, gli adulti autistici fanno grandi sforzi per stabilire la comunicazione..

Se il disturbo dello spettro autistico infantile (ASD) è lieve, allora in un adolescente o quando viene diagnosticato l'autismo negli adulti, qualsiasi stress, depressione può aggravare i sintomi e la persona semplicemente "si ritirerà in se stessa". I pazienti adulti non capiscono perché questo sta accadendo, non sono pronti per alcun cambiamento. A causa dello stress sociale, una persona autistica può perdere il lavoro, la famiglia. In altre parole, le difficoltà non temperano queste persone, ma le "spezzano".

Cause di autismo

Alle domande dei parenti dei pazienti, ad esempio, il seguente carattere: l'autismo negli adulti, che cos'è e da dove viene? - i medici possono rispondere chiaramente solo in base ai sintomi. E nessuno al mondo può nominare la causa esatta dell'autismo oggi, poiché delle molte ipotesi per l'emergere dell'ASD, nessuna ha resistito alla prova del tempo e gli studi scientifici le hanno confutate con la stessa rapidità con cui sono apparse queste ipotesi..

L'autismo, come la maggior parte degli scienziati medici tende a credere, appare a causa di fallimenti genetici, nonché di un numero insufficiente di connessioni neurali nel cervello. Anche i disturbi cerebrali possono essere funzionali (specialmente nell'emisfero sinistro).

Il ricercatore britannico Cohen sostiene che l'autismo negli adulti è associato alla formazione del cervello "maschile". Cioè, non esiste una relazione a tutti gli effetti tra gli emisferi. Questo tipo di sviluppo è tipico dei bambini le cui madri avevano livelli elevati di testosterone nel sangue durante la gravidanza. L'autismo negli adulti in questo scenario di sviluppo, secondo lo scienziato, porta a una minore emotività e insensibilità alle esperienze di altre persone..

L'autismo in età adulta, secondo un'altra ipotesi ("monotropo"), appare come risultato di un alto grado di concentrazione su uno qualsiasi degli stimoli. E per esistere nella società e rispondere rapidamente, devi essere in grado di mantenere la tua attenzione su molte cose contemporaneamente. Questa teoria è stata pubblicata sulla rivista britannica "Autism" più di 10 anni fa, ma non ha ricevuto conferme sostanziali..

Oggi, l'autismo è considerato un disturbo esclusivamente congenito. L'autismo negli adulti può essere lieve durante l'infanzia e manifestarsi durante la pubertà o successivamente. I casi in cui l'autismo è dovuto a malattie come schizofrenia, depressione o altri disturbi mentali non hanno nulla a che fare con il vero ASD tranne che per alcuni sintomi simili.

Sintomi dell'autismo legato all'età

Con una malattia come l'autismo, i sintomi negli adulti possono essere suddivisi in diversi gruppi: manifestazioni fisiche, sociali, comportamentali, disturbi della sfera sensibile, ecc..

I sintomi sociali includono problemi di comunicazione. Una persona autistica può sconvolgere o spaventare alcuni gesti, espressioni facciali. L'autismo negli adulti (così come nei bambini) si manifesta con la riluttanza a guardare le altre persone negli occhi durante la comunicazione. I pazienti con grande difficoltà costruiscono amicizie, non sanno come e non vogliono mostrare interesse per gli hobby o l'intrattenimento degli altri. Sentimenti come l'affetto, l'amore e persino l'empatia non sono affatto vicini a loro, molto spesso sono semplicemente assenti. Inoltre, le persone autistiche non dimostrano le loro emozioni, quindi dall'esterno è quasi impossibile capire cosa sta vivendo una persona in questo momento..

Le difficoltà di comunicazione negli autisti sono piuttosto gravi e dipendono dallo stadio della malattia. Quando un medico diagnostica l'autismo negli adulti, i sintomi sono tra i principali segni di disturbi della comunicazione. Fin dall'infanzia, è molto più difficile per una persona con ASD imparare a parlare che per i suoi coetanei sani. Alcune persone nell'adolescenza e persino nell'età adulta non imparano mai questa capacità di comunicazione essenziale. I disturbi del linguaggio si trovano anche in altre patologie, quindi è impossibile diagnosticare l'autismo negli adulti solo su questa base..

Il discorso dei pazienti con ASD è solitamente povero, stereotipato, è incredibilmente difficile per loro mantenere una conversazione, iniziare prima una conversazione e trovare argomenti per la comunicazione. Nei casi più gravi, le persone autistiche possono ripetere solo singole parole e non sono in alcun modo correlate al contesto della conversazione. Trovano inoltre difficile percepire le parole degli interlocutori, soprattutto umorismo, scherno o sarcasmo..

Tutti conoscono tali manifestazioni della patologia dell'autismo in un adulto come l'ossessione per qualcosa. Ma questa non è sempre una brutta cosa! Nei casi in cui una persona è interessata all'arte, alla musica o alla matematica, i tratti autistici possono contribuire allo sviluppo di una persona nel campo prescelto. E poi l'autista si realizza completamente, mostrando al mondo opere geniali.

L'autismo negli adulti si manifesta in stati di panico che si verificano quando il normale corso degli eventi è disturbato. Le persone autistiche sono molto attaccate al regime e ogni cambiamento le porta, nella migliore delle ipotesi, sconcertate..

i sentimenti nei pazienti con ASD soffrono leggermente o nel modo più forte (a seconda della forma della malattia). In ogni caso, le persone autistiche reagiscono negativamente al tatto, anche le carezze leggere possono provocare un attacco di aggressività. Ci sono momenti in cui i pazienti non sentono affatto dolore. Per quanto riguarda la percezione della luce e del suono, qui si osservano anche delle anomalie. L'autismo negli adulti in questo caso può manifestarsi come paura di suoni aspri o di una luce intensa lampeggiante improvvisa..

Molti pazienti adulti hanno problemi di sonno gravi o minori. Anche altre manifestazioni della malattia dipendono direttamente dalla gravità del disturbo..

Hotline

+7 (499) 495-45-03

Psichiatra, psicoterapeuta risponderà a qualsiasi tua domanda, la prima consulenza è gratuita.

Classificazione dell'autismo adulto in base alla gravità

I medici distinguono 5 gruppi di pazienti, che differiscono per la gravità di questa malattia. I gradi di autismo negli adulti sono i seguenti.

Il primo gruppo - pazienti incurabili, la forma più grave di autismo. Tali pazienti non possono assolutamente fare a meno di un aiuto esterno, non possono essere lasciati soli, perché hanno costantemente bisogno di cure. Le loro capacità di auto-cura sono scarsamente sviluppate o assenti. Gli autisti di questo gruppo sono completamente nel loro mondo, sono chiusi e non interagiscono in alcun modo con gli altri. Molto spesso, hanno un intelletto debole, capacità linguistiche non sviluppate, non possono comunicare nemmeno con l'aiuto dei gesti. L'istinto di autoconservazione non si è sviluppato in loro: questo è un altro motivo per la necessità di un monitoraggio costante di tali pazienti..

L'autismo negli adulti del secondo gruppo si manifesta con l'isolamento. Sebbene abbiano disturbi del linguaggio significativi, possono comunque stabilire contatti verbali con altre persone. Ma il distacco per questi pazienti è ancora meglio di qualsiasi comunicazione e, se devi parlare, preferiscono determinati argomenti limitati. Le persone con questo ASD hanno bisogno di una routine, odiano qualsiasi innovazione e possono mostrare aggressività se qualcuno cerca di disturbare l'ordine delle cose..

Il terzo gruppo comprende persone autistiche che hanno capacità, ad esempio, di vestirsi e spogliarsi in modo indipendente, di mangiare. Possono entrare in dialoghi semplici, sono più indipendenti, sanno come mantenere i rapporti con gli altri e persino fare amicizia. Tuttavia, le norme di moralità e di etichetta accettate nella società a volte sono loro incomprensibili. Pertanto, l'autismo negli adulti del terzo gruppo spesso assume la forma di indifferenza, sembrano goffi o maleducati per le persone sane..

Il quarto gruppo è una forma lieve di autismo negli adulti, solo uno specialista può determinare i sintomi della patologia. Studiano bene, possono vivere separatamente dai genitori, sposarsi, lavorare in gruppo. Gli autisti di questo gruppo spesso danno alla luce bambini, sono in grado di riconoscere i sentimenti delle altre persone, sono in grado di esprimere le loro emozioni. La patologia viene determinata utilizzando un test sull'autismo degli adulti.

Il quinto gruppo comprende un piccolo numero di autisti. Queste sono persone con un'intelligenza piuttosto elevata, molte di loro hanno una laurea scientifica. Hanno talento in una o più aree ristrette e ottengono un successo significativo in esse. Le scienze esatte sono facili per loro: matematica, chimica, fisica, programmazione. Molti scrittori di successo rientrano anche in questo gruppo di autisti (e altri a volte non sono consapevoli della loro diagnosi).

Miti e realtà

Ci sono molti miti sull'autismo, come malattia misteriosa e non completamente compresa. Uno di questi è la crescente "epidemia" di autismo nel mondo. La realtà è che non è il numero di persone autistiche che è aumentato, ma il numero di persone con diagnosi di ASD. Oltre all'autismo, i disturbi dello spettro autistico includono molte altre malattie di varia gravità. È necessario menzionare un altro fattore: con lo sviluppo delle tecnologie dell'informazione (in particolare Internet), la consapevolezza delle persone sta crescendo. Un numero crescente di cittadini apprende informazioni sull'autismo e problemi simili, sente parlare delle diagnosi dei propri amici o parenti. È da qui che provengono voci di panico su un aumento della morbilità..

Un altro mito è la credenza di alcune persone nell'origine (eziologia) dell'ASD. In molti modi, questo è stato facilitato anche dai media: in diversi anni hanno scritto che l'autismo nasce da vaccinazioni, malnutrizione e mancanza di vitamine negli alimenti. Un "fattore scatenante" un tempo era considerato un cattivo rapporto con i genitori, lo stress, ecc. Tuttavia, nessuna di queste teorie è stata confermata e l'autismo è considerato una conseguenza dei "guasti" genetici..

Il terzo mito è l'autismo acquisito negli adulti. Questa patologia si riferisce a malattie ereditarie, quindi è impossibile "infettarsi" con essa. L'unica cosa che può spiegare la comparsa di tali affermazioni è che forme lievi di patologia potrebbero non essere notate nell'infanzia e nell'adolescenza, ma prima apparire in uno stato adulto.

Un altro mito è che tutte le persone autistiche sono simili tra loro. Non è assolutamente così. In primo luogo, a seconda della gravità della malattia, i tratti autistici compaiono con intensità variabile. In secondo luogo, anche le persone con una malattia della stessa gravità hanno differenze nei movimenti, nelle modalità di comunicazione e interazione con il mondo esterno. Molte persone autistiche sono molto diverse l'una dall'altra nella loro capacità di elaborare le informazioni sociali o sensoriali in arrivo..

Diagnostica

In molte istituzioni che si occupano di ASD, il gold standard per definire l'autismo a qualsiasi età sono i cosiddetti protocolli di osservazione ADOS. Ci sono 4 moduli basati sull'età e sull'autismo. Il 4 ° livello è solo per adulti.

sta nel fatto che a una persona viene dato un certo insieme di oggetti, cose e giocattoli con cui inizia a interagire. In questo momento, uno specialista osserva una persona e fornisce una valutazione secondo determinate scale. Si rivelano emotività, attività, presenza o assenza di contatto, ecc. Diagnosi di autismo lieve negli adulti o disturbi più gravi. Inoltre, questo test ti consente di determinare l'assenza di autismo..

Nelle cliniche per il trattamento dell'autismo vengono utilizzati altri metodi diagnostici, la malattia è così complessa e imprevedibile che solo specialisti qualificati possono fare la diagnosi corretta e prescrivere una terapia adeguata..

L'autismo si manifesta in modi diversi, anche in pazienti di sesso diverso. Ad esempio, i segni dell'autismo negli uomini adulti sono più pronunciati e tipici rispetto alle donne. Gli uomini autistici hanno spesso degli hobby in cui sono appassionatamente impegnati e possono parlarne molto, ma l'area dei sentimenti, in particolare l'amore, è per loro un territorio completamente chiuso e incomprensibile. Questi uomini sono spesso attaccati agli animali domestici, perché il loro amore disinteressato "corrompe" gli autistici. Inoltre, il cane non dirà mai parole offensive e non sarà in grado di "far cadere" l'autostima del paziente..

I sintomi autistici nelle donne adulte sono meno visibili nel senso che sono abili nell'utilizzare modelli di comportamento. La sfida per le donne autistiche è imparare e utilizzare questi modelli, che possono essere psicologicamente estenuanti per il paziente. Ma, grazie a questa abilità, una donna simile viene spesso scambiata per una persona sana..

Se una donna autistica è dipendente da qualcosa, potrebbe non essere così strettamente focalizzata come negli uomini, ma c'è una grande profondità di interesse. Ad esempio, l'amore per i programmi televisivi o la lettura (a cui le donne sane sono spesso dipendenti) raggiunge il livello di pieno coinvolgimento. Una ragazza autistica può dedicare molte ore alla visione di serie TV o sedersi per giorni a leggere libri a scapito di altre attività. Il mondo immaginario le sembra molto più interessante di quello reale..

Sebbene si creda che le persone autistiche non cerchino la compagnia, questa è una questione controversa per le donne. Molte donne con questa patologia amano comunicare, ma preferiscono parlare "faccia a faccia" o almeno in una piccola azienda. E dopo, c'è un periodo di recupero obbligatorio da solo, da solo con ciò che ami..

12 segni di autismo negli adulti

Autismo: si ritiene che questo disturbo si manifesti spesso in tenera età con caratteristiche esterne speciali, incapacità di comunicare o comportamenti inappropriati. Ma a volte capita che l'autismo negli adulti si manifesti difficilmente in alcun modo, quindi i pazienti vivono senza una diagnosi specifica per tutta la vita.

Autismo negli adulti

L'autismo si riferisce a disturbi geneticamente determinati che si verificano a causa di anomalie cromosomiche. Molte persone confrontano la patologia con il sottosviluppo mentale, il distacco del paziente e la sua inazione. In pratica, le cose sono diverse. Ci sono molte personalità di talento ed eccezionali tra gli autisti. Questa errata percezione delle persone con autismo è spesso motivo di scherno da parte degli altri. Di conseguenza, il paziente diventa ancora più chiuso, sopprimendo le proprie capacità geniali..

La sindrome autistica dell'adulto è diversa da quella del bambino.

A volte la malattia si forma su uno sfondo di disturbi depressivi disturbanti a lungo termine. A causa di questo isolamento dalla realtà e di una spiccata riluttanza al contatto con gli altri, negli adulti si verifica l'autismo acquisito. La sindrome è pericolosa, perché è irta di disturbi assoluti della psiche umana. Il paziente entra in conflitto, a causa del quale può perdere il lavoro o la famiglia, ecc..

I sintomi dell'autismo negli adulti sono molto pronunciati. Sebbene i pazienti siano dotati di intelligenza, abbiano determinati compiti nella vita e una ricca visione interiore del mondo, la loro relazione con gli altri è piuttosto complessa. La maggior parte è eccellente nel gestire le attività quotidiane, ma continua a vivere ed essere creativa in isolamento. Ma ci sono anche casi complessi di patologia in cui anche le più semplici capacità di cura di sé sono incomprensibili per il paziente..

Segni

Se si sospetta l'autismo, è necessario prestare particolare attenzione alla solitudine del paziente. Le persone autistiche di solito preferiscono un'esistenza isolata perché non c'è comprensione nella società. Nei bambini, la patologia è caratterizzata da disturbi psicoemotivi e la manifestazione dell'autismo negli adulti è associata a uno stile di vita chiuso e isolato.

I problemi di comunicazione sono considerati un'altra caratteristica del disturbo autistico negli adulti. Sono più pronunciati durante una conversazione su note acute o in rilievo. In una situazione simile, il paziente sperimenta manifestazioni di aggressività e forti dolori sono concentrati nell'addome..

I segni esteriori di autismo negli adulti possono manifestarsi nelle seguenti forme:

  1. L'autismo lieve negli adulti è combinato con movimenti irregolari e involontari: armeggiare con parti di vestiti o graffiare mentre si parla;
  2. Difficile padroneggiare nuove abilità, una quantità minima di interessi o hobby;
  3. Di solito, le conoscenze autistiche persistono per un breve periodo, perché il paziente non comprende le regole ei principi della comunicazione dell'avversario;
  4. Ci sono anomalie del linguaggio, che si manifestano con balbettii o incapacità di pronunciare alcuni suoni, letargia, il linguaggio del paziente è incoerente e il vocabolario è scarso;
  5. Spesso, gli adulti autistici parlano in modo monotono e monotono, senza mostrare alcuna emozione nella conversazione;
  6. Con suoni aspri o luce troppo intensa, una persona autistica ha spesso attacchi di panico;
  7. L'attività di un autistico è costantemente ciclica, ricorda un'azione rituale;
  8. L'autismo in età adulta è spesso caratterizzato da una mancanza di tatto, che è evidente nel parlare ad alta voce e nel modo in cui lo spazio della zona intima è disturbato;
  9. A volte la patologia è complicata da problemi di udito, stupidità, che aumenta solo l'isolamento del paziente;
  10. Questi pazienti di solito sono indifferenti a ciò che sta accadendo, non mostrano emozioni anche quando ai loro cari accade un qualche tipo di dolore o evento gioioso;
  11. Le persone autistiche spesso mostrano una spiccata riluttanza a essere toccate da qualcuno o dai suoi averi;
  12. Le persone autistiche spesso mostrano aggressività nei confronti degli altri, possono averne paura.

Le persone autistiche non hanno praticamente alcun senso di pericolo, sono in grado di ridere in modo inappropriato, hanno una ridotta sensibilità al dolore. A volte l'aggressività nasce semplicemente a causa di un nuovo oggetto nel guardaroba. In una tale situazione clinica, si raccomanda di fornire un ambiente familiare per gli autistici, dove gli altri membri della famiglia non dovrebbero toccare nulla..

L'autismo negli uomini adulti è caratterizzato da una persistenza che assomiglia a un'attività ciclica, come la paranoia. La sistematizzazione degli oggetti che circondano il paziente diventa un valore importante. Con tali manipolazioni, gli uomini prevengono gli attacchi di panico e gli attacchi aggressivi. Sebbene i segni dell'autismo negli uomini adulti siano associati a una gamma ristretta di interessi, ogni paziente ha i propri hobby per la ripetizione ciclica di azioni diverse..

Sebbene la patologia sia più tipica per la popolazione maschile, i sintomi dell'autismo sono comuni nelle donne adulte. Ma nella maggior parte dei casi, le donne convivono con patologie non diagnosticate per il resto della loro vita. La cosa brutta è che non ricevono un aiuto e un trattamento adeguati per facilitare la loro esistenza e condurre una vita normale..

I pazienti con autismo ad alto funzionamento o sindrome di Asperger tendono ad avere caratteristiche uniche che complicano seriamente la diagnosi della malattia. Di conseguenza, i punti di forza mascherano abilmente la mancanza di altre abilità..

I segni di autismo nelle donne adulte sono in parte manifestati da una certa sciatteria, mancanza di desiderio di auto-miglioramento, ecc. L'autismo può essere riconosciuto da un atteggiamento insolito nei confronti dei bambini. Le madri autistiche non percepiscono la responsabilità genitoriale, sono indifferenti alla vita del loro bambino, non importa se il bambino è affamato o pieno, come è vestito, ecc..

Forme della malattia

Ogni tipo ha sintomi identici, ma hanno anche alcune differenze..

Gli esperti identificano molte delle forme più comuni di autismo:

  • La sindrome di Kanner. Sono tipiche lesioni pronunciate della corteccia cerebrale, che portano a problemi di comunicazione. I pazienti soffrono di anomalie del linguaggio, è presente aggressività, l'intelligenza è scarsamente espressa. È quasi impossibile trovare un approccio a una persona così autistica. Questa è la forma autistica più complessa, per la quale è tipica la presenza di quasi tutte le manifestazioni di patologia;
  • Sindrome di Asperger. Differisce in sintomi simili, ma si manifesta in una forma difficile o lieve, più spesso procede in modo più lieve. I sintomi dell'autismo lieve negli adulti non impediscono all'autistico di diventare un membro a pieno titolo della società se riesce a superare la paura e la timidezza. Tali pazienti sono in grado di eseguire le azioni necessarie per il lavoro e una vita appagante. Ma a volte rimangono bloccati dal lavoro, non hanno hobby, cercano di trascorrere tutto il tempo in isolamento;
  • Sindrome di Rett. La forma più pericolosa è trasmessa dall'eredità femminile. La sintomatologia comportamentale può essere facilmente fermata dal trattamento farmacologico, tuttavia, la parola e le anomalie esterne non possono essere rimosse con i farmaci. La malattia si sviluppa a lungo, è rara. I sintomi dell'autismo nelle donne adulte sono solitamente associati a mancanza di comunicazione, asocialità e tendenza a simbolizzare. Tali pazienti di solito vivono solo circa 30 anni;
  • Forma atipica. Per questo autismo è tipica l'assenza di uno dei segni caratteristici, il che complica la diagnosi. Ci sono disturbi della parola e del movimento, disturbi del movimento.
  • Autismo altamente funzionale. Questa forma di patologia viene diagnosticata quando il paziente ha un'intelligenza relativamente alta (più di 70). Una forma autistica simile si manifesta con percezione sensoriale opaca o acuta, immunità indebolita. L'autismo altamente funzionale negli adulti è accompagnato da intestino irritabile, attacchi periodici di contrazioni muscolari convulsive e disturbi nell'attività del pancreas. I segni di autismo ad alto funzionamento negli adulti sono caratterizzati da stereotipi comportamentali, ristretto spettro di interessi, improvvise esplosioni di aggressività e difficoltà nella socializzazione.

Solo uno specialista può determinare una diagnosi accurata, poiché per identificare l'autismo di qualsiasi forma, sono necessari un consulto di persona con uno specialista e un'osservazione sufficientemente lunga del paziente.

Riabilitazione

Di solito, i disturbi autistici vengono diagnosticati durante l'infanzia, ma accade anche diversamente, quando il quadro clinico viene cancellato, il paziente può vivere fino all'età adulta e persino all'età adulta, non conoscendo le sue caratteristiche psicopatologiche. Secondo le statistiche, circa un terzo delle persone autistiche con malattia di Asperger non è mai stato diagnosticato in questo modo..

L'ignoranza della malattia contribuisce a gravi problemi in tutti gli ambiti della vita del paziente, dalla famiglia all'attività professionale. Sono spesso trattati come strani, malati di mente o addirittura discriminati. Pertanto, tali pazienti cercano di evitare la società, scegliendo una vita solitaria..

In istituti specializzati, le persone autistiche possono sottoporsi a riabilitazione, che aiuterà a ridurre le manifestazioni di ansia, aumentare l'attenzione e la concentrazione, normalizzare la forma psicofisica, ecc. Ciò può includere musicoterapia, idroterapia, lezioni con un logopedista o un gruppo teatrale..

Prima si avvia la correzione, maggiore sarà la socializzazione del paziente in età adulta. Nelle scuole speciali, gli adolescenti sono migliorati nel self-service e nell'indipendenza delle azioni, nella pianificazione delle loro attività, nelle abilità sociali. Sono impegnati in programmi speciali come ABA, FLOOR TIME, RDI, TEACH system, ecc..

In alcuni stati si pratica persino la creazione di appartamenti speciali in cui i tutori aiuteranno i pazienti, ma neanche i pazienti saranno privati ​​della loro indipendenza. Se il disturbo si è sviluppato in piena forza, allora un tale paziente avrà bisogno di cure costanti da parte dei parenti, poiché non sono in grado di una vita indipendente.

Consigli per familiari autistici

La qualità della vita con una tale patologia è del tutto possibile migliorare se i propri cari partecipano attivamente ai processi di adattamento dell'autistico alla società. Il ruolo principale in questi processi è assegnato ai genitori, che devono studiare bene le caratteristiche della malattia. Puoi visitare centri per l'autismo, ci sono scuole speciali per bambini.

Aiuterà anche la letteratura corrispondente, dalla quale la famiglia del paziente apprende tutte le sottigliezze della costruzione di relazioni e della convivenza con una persona del genere..

Ecco alcuni suggerimenti più utili:

  • Se una persona autistica ha la tendenza a scappare di casa, e non riesce a ritrovare da solo la via del ritorno, è consigliabile attaccare ai suoi vestiti un cartellino con un numero di telefono e un indirizzo;
  • Se c'è un lungo viaggio davanti, si consiglia di prendere qualcosa dalle cose preferite del paziente, che lo aiuta a calmarsi;
  • Evita le lunghe code, poiché le persone autistiche spesso vanno nel panico;
  • Non dovresti violare lo spazio personale del paziente, dovrebbe avere la sua stanza, dove sistemerà e disporrà cose e oggetti a sua discrezione, mentre la famiglia non può toccare, spostare, riorganizzare, spostare nulla.

La famiglia dovrebbe accettare che la persona amata è speciale, quindi è necessario imparare a convivere con questa circostanza..

È possibile avere una disabilità

Viene stabilita la disabilità per un adulto con autismo, secondo la normativa vigente. Per questo:

  1. È necessario contattare il policlinico del luogo di registrazione per confermare la diagnosi. Puoi contattare uno psichiatra o un neurologo.
  2. Dopo l'esame, il medico rilascerà un rinvio per una visita medica, fornirà raccomandazioni su esami aggiuntivi e specialisti che dovranno sottoporsi.
  3. Al termine dell'esame, tutti i risultati vengono trasmessi al medico (psicologo, psichiatra) che ha rilasciato l'apposito deferimento. È lui che sarà impegnato nella preparazione della documentazione per la commissione..
  4. Resta solo da venire all'ITU con i documenti finalizzati.

Articolo correlato: Come richiedere una disabilità autistica

Recensioni

Molti adulti autistici condividono le loro opinioni sulla loro condizione, cercando di trasmettere le loro difficoltà agli altri. per esempio,

Alexandra da San Pietroburgo scrive: “Le persone autistiche hanno bisogno di un atteggiamento speciale. Queste persone non sono arroganti, semplicemente non possono fare molto senza un'istruzione adeguata. Non dobbiamo dispiacerci per noi, dobbiamo aiutare ".

Oppure ecco un'altra rivelazione di un giovane di Mosca: “Non potevo entrare in nessuna università, anche se volevo davvero ottenere un'istruzione di programmatore, e anche musicale. È positivo che ora ci sia una rete mondiale in cui comunico con calma e nessuno viola il mio spazio. A proposito, è qui che ho trovato persone con una diagnosi simile. Ci sosteniamo a vicenda ".

Da queste revisioni diventa chiaro che la vita degli adulti con tali disturbi è difficile, non è facile per loro trovarsi nella società, perché la società ignora tutti i problemi di tali pazienti. È un peccato che nello stesso Israele questo problema sia affrontato a un livello superiore..

conclusioni

L'autismo si presta alla correzione con il giusto approccio. Non esiste una medicina speciale che possa alleviare il paziente dalle manifestazioni caratteristiche della patologia. Ma come vivere un adulto con autismo.

È ancora possibile aiutare i malati. I farmaci e la terapia comportamentale possono ridurre significativamente il rischio di malattie mentali, attacchi di panico o aggressivi..

Con una forma complessa della malattia, i propri cari devono prendersi cura di cure e cure, e per tutta la vita, per scegliere il programma più ottimale in base al quale il paziente vivrà e lavorerà. Se la patologia procede in una forma lieve, il paziente avrà bisogno di lezioni correttive, dove imparerà la socializzazione, ad esempio, smetterà di avere paura degli altri, imparerà a salutare in una riunione e sarà interessato ai sentimenti degli altri, e sarà anche in grado di esprimere normalmente le sue emozioni e sentimenti.

Tali autisti possono benissimo apprendere abilità di comunicazione in un collettivo di lavoro, che consentirà loro di lavorare normalmente..

"Come se resistessero." Come viene diagnosticato l'autismo negli adulti e può qualcuno con ASD trovare un lavoro e fare amicizia

Il 2 aprile è la Giornata internazionale di sensibilizzazione sull'autismo. Autismo, più precisamente disturbo dello spettro autistico (ASD) - questo è il nome di una serie di disturbi mentali associati principalmente a difficoltà nell'interazione sociale. Anche 20-30 anni fa, non si sapeva quasi nulla di questa diagnosi; invece, a bambini e adulti è stata diagnosticata la schizofrenia o altri disturbi mentali..

Ora parlano di più, ma soprattutto di autismo nei bambini, perché, di regola, il disturbo dello spettro autistico può essere notato già in una fase iniziale di sviluppo e aiuta il bambino a socializzare, crescere più comodamente. Ma l'autismo può essere diagnosticato da adulto??

Un corrispondente di oggi ha parlato con Ivan, 24 anni, a cui è stata diagnosticata la sindrome di Asperger un mese fa, il suo compagno di scuola e tre psichiatri per capire di cosa si tratta: autismo adulto.

Ivan. "Lo faccio per sembrare normale"

Ivan ha 24 anni, sta studiando per un master in biotecnologia. Un mese fa, è andato dal dottore, sospettando che avesse una sorta di disturbo mentale. La diagnosi preliminare dello psichiatra, secondo Ivan, è la sindrome di Asperger (ora diagnosticata come disturbo dello spettro autistico, senza il nome "sindrome", ed è caratterizzata da un'interazione sociale compromessa e da comportamenti stereotipati senza deterioramento cognitivo - in altre parole, senza "ritardo mentale").

- Ero molto turbato, sono caduto completamente. È come la fine della vita. Ciò significa che devi vivere tutta la tua vita da solo, morire da solo. Gli Asperger non sanno come comportarsi con le donne. Senza amici, per essere solo.

Ho iniziato a bere birra tutti i giorni. Mi sento male, disgustato. Cammino coppie. Non mi importava della vita. Non so cosa fare, come continuare a vivere. Vado ai musei invece di studiare. Oppure mento e guardo YouTube tutto il giorno.

Fondamentalmente ho un'incomprensione delle situazioni di interazione sociale. Non c'è comprensione. Le persone normali hanno nozioni automatiche su cosa dire, come fare, come comunicare. In tutte le fasi della vita, dall'asilo all'università, ho rovinato i rapporti con gli altri. Nessuno mi ha fatto torto. E io, senza capirmi, ho rotto i rapporti con le persone.

Mi sono anche lamentato con [lo psichiatra] del mio senso dell'umorismo. Non ce l'ho affatto. Questa è una cosa difficile, richiede la comprensione di situazioni sociali sottili. Questo è il massimo. Molto difficile. È chiaro dalle persone che non sono divertenti. Possono contorcersi leggermente il viso, sorridere per rispetto. A volte mi imbatto in buone battute puramente per caso e non capisco cosa significano. Alla gente piace, ma non so cosa ci sia di così divertente.

Mostro emozione, ma in misura molto limitata. Spesso mi limito a copiare le emozioni degli altri: adotto comportamenti ed espressioni facciali. Ce ne sono tre, quattro, non so, ci sono cinque [emozioni]: sorpresa, risate, gioia, lieve malcontento. Sono semplici. Scortese e inespressivo. Le persone pensano di non essere interessanti per me, che lo faccio per sembrare normale e non offendere. Voglio essere come tutto.

Da bambino ero molto malato, quindi sono andato all'asilo all'età di quattro anni. Ho avuto dei compagni. Andava tutto bene a scuola fino alla quarta elementare, ma non ero una figura chiave. Ero solo una persona normale. Dalla quinta alla nona elementare, in qualche modo sono uscito completamente. C'erano quelli con cui parlavo, ma erano pochi. Persone che sono più giovani di me. Non riuscivo a comunicare con i veri coetanei. Non ho potuto. Non avevo abbastanza mente per questo.

Anche all'istituto era diverso. Ho notato che in qualche modo una persona con cui volevo essere amico si stava allontanando da me. Mi sembra che questo atteggiamento sia come tollerare le persone disabili. Non ho capito cosa fosse successo. Comunichiamo, ridiamo, ma non si svilupperà in amicizia personale. Poi ho cominciato a rompere i rapporti con gli altri, mi sembrava tutto inutile. Ha iniziato a fare ogni sorta di sciocchezze. Una volta, ad esempio, iniziò a portare con sé una fiaschetta di metallo con dell'acqua. Così brillante, sai, che di solito viene versato il cognac. L'ha trascinata in mensa e ha bevuto lì. Stupidità. Mi guardavano come una specie di stupido.

Non ho mai insegnato niente per gli esami. Ho solo ascoltato lezioni, frequentato lezioni, preso appunti. E con pochissima preparazione, ho scritto tutto dalla mia testa. Avevo una memoria fotografica. Potevo solo ricordare il testo esternamente e ottenere qualcosa da lì. Mi sono ricordato cosa mi è successo un mese fa, un anno. Potrei tirarlo fuori quasi ogni giorno e ricordare. Non ho imparato questa chimica, ho solo letto e memorizzato.

La chimica non mi interessa più. È diventato difficile e spiacevole. Sono interessato alla costruzione della metropolitana e della ferrovia. Il biohacking e la programmazione sono un po 'interessanti.

Alla fine del quarto anno, sono stato reclutato in un'organizzazione di progettazione per lavorare lì. Ho scritto un diploma e ho lavorato lì parallelamente. Sono stato mandato in viaggio d'affari per iscrivermi a una magistratura. Ho lavorato per un anno e l'anno scorso ho potuto entrare in magistratura e lasciare il mio lavoro.

Al lavoro non comunicavo con nessuno. Sfuggito. Uno era come un animale selvatico tra questi capi. Sotto [in posizione] persone, ingegneri, mi guardavano con sospetto. Per lavorare in modo efficace, devi comunicare con i colleghi, condividere esperienze, essere in qualche modo più vicini a loro.

Avevo solo un alleato. Penso che anche lui sia un po 'strano. Ha talento. Ma era molto socievole, poteva comunicare con tutti, negoziare, scherzare. Il tizio in camicia, probabilmente.

Mi piaceva una ragazza all'università. La fissai. In questo modo, poteva esprimere i suoi sentimenti per lei. Ho anche prestato particolare attenzione ai suoi capelli. Volevo toccarli, ma va bene così. Mi sembra.

Non sapevo cosa dirle. Non ho capito le sue emozioni. Non capisco nemmeno adesso. Non capisco quando le persone si arrabbiano. Era arrabbiata, ma per me era solo divertente. Probabilmente, solo quando l'estremo grado di insoddisfazione, allora lo capisco. Non la vedo da tre anni, non comunichiamo, ma ho ancora un affetto per lei..

Il compagno di classe di Ivan. "Si è tenuto a parte"

- Si è trasferito al mio liceo in seconda media. Non sono entrato in conflitto con nessuno e non ho fatto amicizia con nessuno. Non è stato accolto calorosamente. C'erano tre o quattro compagni di classe, oltre a me, che si tenevano in contatto con lui, ma freddi. Ciò è probabilmente dovuto al suo aspetto: era il più alto e il più magro. Aveva una faccia sgradevole, lineamenti piuttosto ruvidi: in seconda media non sembrava un bambino. Era anche molto riservato. Seduto il più lontano, da solo.

Tutto quello che faceva era studiare e giocare con il computer. Non gli piaceva camminare ed era interessato a poco. O semplicemente non ha condiviso. Ho comunicato con lui in modo moderato come lui, solo io potevo fare domande: come vive, dove vive, come vive. Non gli dava fastidio, rispose.

Se nella vita non condivideva molto, allora VKontakte non gli dava fastidio di scrivere qualcosa di franco. Non comunicava con le ragazze o aveva molto freddo. Ma se gli chiedo su VKontakte chi gli piace, può rispondere e persino spiegare perché. Nella vita, non me l'ha detto..

È calmo, paziente, riservato, sincero, dignitoso e generalmente di buon carattere. Ma si è tenuto separato. A volte aggressivo, ma solo perché qualcuno lo ha molestato.

È successo quando hanno cercato di fare di lui un capro espiatorio, si è comportato in modo abbastanza aggressivo. Non si è lasciato vittima di bullismo. Ci furono tre o quattro situazioni di qualche tipo, ma tutto finì con la stessa rapidità con cui era iniziato. Nello spogliatoio, la maglietta è stata portata via, una scarpa da ginnastica è stata lanciata da qualche parte - qualcosa del genere. Ha reagito bruscamente negativamente a questo..

Leggici su Yandex.Dzene

Per quanto ne so, aveva una famiglia completa. Non ha detto quello che aveva lì. Sembrava vivere con i suoi genitori. Mi sembra che sia quello che è, perché aveva una famiglia che semplicemente non gli prestava abbastanza attenzione. Che questo isolamento non sia stato portato dal nulla, è stato portato da casa. Inoltre sembrava preoccupato. È sempre.

Di regola, non aveva senso dell'umorismo. Poteva ridere, ma non scherzava mai. Forse ha esitato.

Raramente si ammalava. In nessun caso ho perso la scuola, solo se per malattia. Ma non era che non volesse andare a qualche lezione.

Perché l'autismo è difficile da diagnosticare? Lo psichiatra Ivan Martynikhin risponde

- La psichiatria russa per molto tempo è stata significativamente isolata (e in parte continua ad essere isolata) dalle conquiste mondiali. Molti errori di diagnosi di autismo sono associati a programmi di formazione obsoleti per psichiatri. Sono un docente su questo argomento e molti medici con una vasta esperienza stanno ascoltando per la prima volta l'autismo negli adulti come un disturbo indipendente. Cominciano a dire: "Non abbiamo questi pazienti". Quindi ci vuole molto tempo per dissuadere. Semplicemente non li vedono.

I segni clinici che sono alla base della diagnosi dell'autismo possono essere presentati in modi molto diversi. Questo è davvero uno spettro o un intervallo: dal meno pronunciato (in precedenza si chiamava "sindrome di Asperger") all'autismo molto grave. Non ci sono fattori eziologici (causali) a noi noti che potremmo usare per la diagnosi, non ci sono confini chiari dello spettro, quindi, da un punto di vista formale, l'autismo difficilmente può essere definito una malattia, ma piuttosto una sindrome clinica. A volte dicono che questa è solo una proprietà speciale dell'attività mentale umana..

Alcune persone usano diversi questionari di screening, vengono a un appuntamento e dicono di avere così tanti punti su questa o quella scala. Ma non possiamo parlare di diagnostica basata su alcun questionario. A differenza di altre specialità mediche, gli psichiatri hanno convenzioni diagnostiche comuni, criteri (stabiliti nel capitolo sui disturbi mentali della classificazione internazionale delle malattie e nella classificazione americana dei disturbi mentali). Non c'è un solo criterio in queste linee guida diagnostiche che implicherebbe un questionario, una tecnica psicologica sperimentale o uno strumento standardizzato. Solo il giudizio clinico di uno psichiatra viene utilizzato per diagnosticare i disturbi mentali.

La proprietà principale dell'autismo è una violazione della comunicazione sociale. Se il bambino non è stato mandato all'asilo, ad esempio, nessuno vede le caratteristiche della sua comunicazione sociale al di fuori della sua famiglia, i requisiti per le sue capacità di comunicazione sono bassi. Ho un paziente adulto [con ASD] che credeva di avere un disturbo bipolare. Ma quando abbiamo iniziato a parlare con lui, si scopre che fin dall'infanzia non ha mai comunicato con nessuno nella squadra, che ha interessi stereotipati limitati. Era un emarginato tra i suoi coetanei, ma era intellettualmente sviluppato. Ma più cresceva, più le difficoltà di comunicazione sociale lo tormentavano: non poteva costruire rapporti con gli amici, le ragazze non lo capivano. Non sa cosa è opportuno dire e cosa no, non capisce gli scherzi. Ma c'è bisogno di comunicare, quindi qualsiasi fallimento è frustrante e ogni attenzione dall'esterno ispira - il che porta a quelle fluttuazioni emotive, con lamentele per le quali è venuto dal dottore.

Negli adulti, l'autismo non può verificarsi. Questa è una patologia delle prime fasi del neurosviluppo. In precedenza, si credeva che questo fosse innato, che un bambino fin dall'infanzia non sapesse come capire il contesto sociale. Ora, per quanto riguarda le fasi di sviluppo fino a tre anni, non dall'infanzia. Ma se la diagnosi viene fatta a un adulto, è molto probabile che non sia stato diagnosticato in tenera età..

L'autismo può essere curato? Risponde il neurologo Svyatoslav Dovbnya

- Non ci sono pillole magiche. Conosco almeno un articolo scientifico che descriverebbe casi affidabili di cura per l'autismo con farmaci? No, non ci sono prove scientifiche per questo..

Il problema con l'autismo è che non capiamo affatto dove "accade". Non capiamo come possiamo eseguire calcoli complessi o funzionare in altre aree normalmente o addirittura al di sopra del normale - e ancora non capiamo i pensieri e le intenzioni di un'altra persona. Non essere in grado di metterti nei panni di un'altra persona.

Nessuno ha scritto regole sociali per gli altri sulla carta, hanno costantemente bisogno di essere padroneggiate nel processo di interazione con le persone. Come puoi immaginare una pillola che ti aiuti a imparare il francese e a capire perché in Francia devi indossare una gonna di una certa lunghezza? Puoi immaginarla?

L'autismo è una diagnosi comportamentale e non può essere diagnosticata con test o esami.

Poiché la diagnosi è comportamentale, possiamo utilizzare solo strategie comportamentali per influenzarne i sintomi. Non possiamo curare l'autismo, ma se iniziamo presto una strategia di intervento comportamentale. Ad esempio, i moderni metodi di ricerca consentono di tracciare la direzione dello sguardo di una persona fin dall'infanzia. C'è una tale scienziata, Amy Wedge, che sta ricercando la diagnosi precoce dell'autismo. Ha un laboratorio in cui Wedge e colleghi tracciano quale parte del viso sta guardando il bambino..

E la sua ricerca mostra che il bambino in via di sviluppo tipico guarda la zona degli occhi più spesso da uno e mezzo a due anni, e il bambino con autismo guarda la bocca più spesso, perché sembra essere interessato a spostare oggetti fisici. Ma alla nascita guardano gli occhi allo stesso modo! Si perde nel tempo. Cioè, possiamo cambiare i sintomi comportamentali dell'autismo se iniziamo il prima possibile. Con l'inizio precoce del programma, fino al 10% dei bambini con autismo non riesce a soddisfare i criteri diagnostici. Non esiste una pillola magica, ma ora possiamo fare molto.

Perché un adulto dovrebbe sapere di avere l'autismo (se non gli è stato diagnosticato da bambino)? La psicologa clinica Tatiana Morozova risponde

- Certo che è necessario, e prima è meglio è. Per capire te stesso, rispettarti, parlare di te, devi capire cosa c'è che non va in te. Le persone che hanno appreso la diagnosi da adulti affermano che la comprensione ha reso la loro vita molto più facile..

Poiché questo è uno spettro, è comune dire che se conosci una persona con autismo, conosci solo una persona con autismo. Alcune persone trovano più difficile evidenziare segnali importanti nel linguaggio umano. Qualcuno percepisce in modo più acuto odori, sapori, tremolii, sensazioni vestibolari: ciò che noi, persone neurotipiche, sembriamo essere di intensità normale, sembrano essere qualcosa di trascendente a livello di dolore. Con tutto questo, le persone con autismo devono lavorare in un modo speciale: adattarsi a cambiamenti drastici, alcuni cambiamenti inaspettati. Pianifica di più, scrivi tutti i tipi di programmi. Qualcuno inizia a respirare o ricorda episodi calmanti, beve acqua, cammina avanti e indietro.

E quindi, è molto importante sapere di avere l'autismo, perché tutti questi metodi di autoregolazione devono essere elaborati.

Le persone con disturbi dello spettro autistico possono creare una famiglia, possono comunicare. Ma è molto importante che sappiano cosa c'è di sbagliato in loro e che i loro cari sappiano come aiutare..

Ci sono molte persone con autismo che si laureano all'università, ma ci sono anche molte persone che non lavorano come risultato. Il datore di lavoro, non comprendendone le caratteristiche, considera socialmente inaccettabile alcuni dei loro comportamenti. Quando parliamo con i colleghi, possiamo permetterci di discutere del nostro capo e persino di dire che è uno sciocco. Ma solo una persona con autismo penserebbe in seguito di avvicinarsi a lui e chiedere: "Sei davvero uno sciocco?"

È più difficile per una persona con autismo cercare aiuto. Ciò è associato a tristi statistiche mediche: l'aspettativa di vita è più breve, il numero di malattie croniche trascurate è più alto. Sappiamo anche che le persone con disturbi dello spettro autistico, in particolare i cosiddetti bambini ad alto funzionamento, hanno molte più probabilità di avere altre condizioni di salute mentale come la depressione, il disturbo ossessivo-compulsivo. Ma questi disturbi non fanno parte dell'autismo e possono essere curati. Non esiste una pillola per l'autismo, ma ci sono farmaci che aiutano in modo affidabile a far fronte alla depressione. Oltre a consulenza e terapia comportamentale. Una persona non muore presto di autismo. Potrebbe vivere meno perché sta peggio e in seguito cerca aiuto medico.