Segni e cause della depressione negli adolescenti, come puoi aiutare?

La depressione nell'adolescenza è una condizione difficile e pericolosa. Difficile perché raramente viene riconosciuto e ha molteplici cause, pericoloso perché può portare a diversi esiti, compreso il suicidio. Puoi prevenire conseguenze disastrose se noti in tempo i segni di depressione negli adolescenti.

Perché gli adolescenti sono vulnerabili?

I bambini sono molto vulnerabili durante l'adolescenza. In questo momento, iniziano a realizzarsi come persone, cercano di trovare il loro posto nel mondo, capiscono il loro ruolo, iniziano a parlare del perché vivono. Anche a questa età, i bambini iniziano a prendere le prime decisioni da soli..

Molti adolescenti sono creduloni, reagiscono molto bruscamente a tutto ciò che accade intorno a loro. Scarso rendimento scolastico, problemi familiari, crepacuore primo amore: queste sono le principali sfide della vita che lasciano un'impronta nella psiche. Qualcuno, crescendo, affronta senza dolore tutti i problemi, forma con successo un futuro modello di comportamento e per qualcuno tutte le delusioni diventano uno stress pesante.

Fattori che provocano la depressione

La depressione negli adolescenti di età compresa tra 13 e 18 anni può verificarsi per i seguenti motivi:

  1. Atmosfera familiare sfavorevole. Nei casi in cui i conflitti familiari sono frequenti, il bambino si sente infelice. Pensa di essere un peso per sua madre e suo padre. La depressione può anche essere causata da genitori iperprotettivi o mancanza di sostegno..
  2. Cambio frequente di residenza. Ad ogni mossa, i bambini devono adattarsi al nuovo ambiente, cercare amici. Il frequente cambio di residenza provoca uno stato emotivo instabile.
  3. Problemi con gli studi. L'onere per gli scolari di oggi è enorme. I giorni feriali includono lezioni, elettivi, ore di lezione, sezioni, lezioni con tutor. Non tutti gli adolescenti possono sopportare questo tipo di stress. Per questo motivo, iniziano a rimanere indietro rispetto al programma scolastico, si arrabbiano, si sentono insicuri..
  4. La presenza di un computer e di Internet. Da un lato, la tecnologia moderna ha reso la vita più facile ai bambini. Quasi tutte le informazioni e libri possono essere trovati su Internet. D'altra parte, il computer influisce negativamente sugli adolescenti. Cominciano a farsi coinvolgere nei giochi, nella comunicazione virtuale e quindi si allontanano dalla vita reale, affrontano il cattivo umore e uno stato depresso.

Tra le cause della depressione negli adolescenti, vale la pena evidenziare i processi che si verificano nel corpo a questa età. Durante questo periodo si verificano cambiamenti strutturali e ormonali. A causa di un cambiamento nell'aspetto, si verificano background ormonale, modelli di comportamento, cambiamenti di umore e scoppi di aggressività. Tra i bambini compaiono dei leader che iniziano a dettare le proprie regole e un particolare stile di vita. Gli adolescenti che non soddisfano i requisiti stabiliti sono spesso emarginati sociali. Questa situazione provoca anche depressione..

Tipi di depressione

Esistono diverse classificazioni dello stato depressivo. Uno di questi è associato alle caratteristiche comportamentali e ai sintomi manifestati. Un adolescente può essere:

  1. Una vittima. Al bambino sembra che sia imperfetto, inutile. A causa della presenza di tali sentimenti, può cadere sotto l'influenza di individui più forti e di maggior successo. Queste persone possono aumentare lo stato depressivo del bambino..
  2. Zombie. Questo tipo di depressione è associato a un'ossessione per attività inutili. Questo, ad esempio, può essere un hobby per un gioco per computer o passare del tempo sui social network. Il bambino diventa come uno "zombi".
  3. Un indovinello. Il bambino non ha malattie. Tuttavia, cambia molto. I cambiamenti influenzano la visione del mondo, il comportamento, ecc. La ragione di ciò che sta accadendo non è chiara e sconosciuta.
  4. Un ribelle. Un adolescente diventa così con una depressione prolungata. È molto infastidito dal mondo che lo circonda. Il bambino non presta attenzione alla sua vita, non la apprezza. Allo stesso tempo, non si osservano segni di comportamento suicidario..

Ci sono altri 2 stati in questa classificazione: questo è un problema e uno schermo. Nel primo stato, la depressione adolescenziale si sviluppa a causa della mancanza di armonia nell'anima. Da un lato il bambino cerca di andare bene a scuola, non frequenta cattive compagnie, non ha cattive abitudini, dall'altro è sempre depresso. Tutte le attività sembrano noiose e poco interessanti. Un adolescente non può avere un assaggio della vita.

In uno stato depressivo, chiamato schermo, il bambino nasconde i suoi sentimenti, nasconde sentimenti ed emozioni agli altri. Cerca di sembrare come al solito, fa le sue solite attività. Tuttavia, tutte le sue azioni non portano soddisfazione..

Sintomi di depressione negli adolescenti

Puoi sospettare il verificarsi di depressione in un adolescente dai seguenti sintomi:

  • stato apatico e triste;
  • lamentele di mancanza di energia, sensazione di stanchezza;
  • dimenticanza;
  • lamentele di dolore (ad esempio, mal di testa o dolore addominale);
  • ansia, ansia;
  • comportamento ribelle;
  • irritabilità;
  • frequenti scoppi di rabbia;
  • sonnolenza durante il giorno e insonnia di notte;
  • calo del rendimento scolastico;
  • perdita di interesse nelle attività quotidiane, attività, intrattenimento preferito;
  • disturbi alimentari (rifiuto di mangiare o eccesso di cibo);
  • ossessione per la morte.

I sintomi della depressione adolescenziale variano di volta in volta nella vita. All'età di 13-14 anni, i bambini cercano di nascondere le proprie emozioni ed esperienze agli altri. Tuttavia, la depressione si manifesta ancora attraverso reazioni inibite..

I principali segni di depressione negli adolescenti di età compresa tra 14 e 18 anni includono aggressività, irritabilità e sbalzi d'umore. Questi sintomi si presentano molto spesso a causa delle difficoltà incontrate nella scelta di un ulteriore percorso di vita. Per la prima volta, gli adolescenti pensano al significato della vita e spesso diventa un mistero difficile per loro..

Segni di comportamento suicidario negli adolescenti

Il suicidio è la conseguenza peggiore e più pericolosa della depressione. È molto importante notare i segni del comportamento suicidario nel tempo:

  • disprezzo per se stessi (un adolescente depresso e depresso rifiuta le solite procedure igieniche quotidiane, dice che nessuno ha bisogno di lui e nessuno gli presta attenzione);
  • mancanza di piani per il futuro;
  • preparativi per la morte (un adolescente dice addio ai propri cari, smette di fare ciò che ama, scrive lettere d'addio);
  • minacciando di ucciderti.

Depressione in ragazze e ragazzi: caratteristiche

La depressione negli adolescenti di sesso diverso si manifesta in modi diversi. La ragazza di solito si chiude in se stessa. Preferisce restare a casa, non comunica con gli amici o non riesce a stabilire contatti con altre persone. La solitudine e l'isolamento sono il risultato di una bassa autostima, sottovalutando se stessi come persona. Le radici di questo problema spesso risiedono nella famiglia. I genitori a volte non lodano i loro figli, ma, al contrario, cercano di trovare alcuni difetti nelle loro azioni.

I ragazzi con depressione spesso diventano partecipanti a cattive compagnie, sono eccessivamente dipendenti da bevande alcoliche e alcuni decidono persino di provare droghe. Gli adolescenti prendono la strada sbagliata nella vita perché vogliono dimenticare i loro problemi e sfuggire all'ingiustizia del mondo moderno.

Trattare i bambini con depressione

La depressione negli adolescenti è devastante. Per questo motivo, non dovresti aspettare che tutti i sintomi scompaiano. La questione di come aiutare un adolescente a uscire dalla depressione dovrebbe essere affrontata da uno specialista insieme ai genitori.

Per le forme lievi di depressione, il trattamento viene effettuato a casa. Durante il corso, l'adolescente conduce una vita normale: frequenta la scuola, fa i compiti, frequenta sezioni e circoli, aiuta i genitori, ecc..

Cerca uno specialista

L'efficacia del trattamento dipende in gran parte dallo specialista, quindi si consiglia ai genitori di prestare attenzione a trovarlo. È auspicabile che si tratti di un professionista altamente qualificato con una vasta esperienza nel lavoro con gli adolescenti.

Quando si sceglie uno specialista, è importante tenere conto dell'opinione del bambino. Se un adolescente non si sente a suo agio con uno psicologo, allora vale la pena contattarne un altro.

Condurre psicoterapia

Il trattamento della depressione adolescenziale (infantile) consiste molto spesso nella psicoterapia. I metodi utilizzati sono diversi. Uno di questi è la terapia delle fiabe. Questo metodo permette al bambino di conoscere se stesso e il mondo che lo circonda, di acquisire significati personali. Per ogni occasione sono necessarie determinate storie. Sono composti da uno psicologo o da un adolescente. Con l'aiuto delle fiabe:

  • viene effettuata la ricerca del senso della vita e delle soluzioni ai problemi esistenti;
  • la conoscenza del mondo e del sistema di relazioni in esso viene decifrata;
  • il mondo interiore del bambino migliora;
  • conoscenza che vive nell'anima di un adolescente ed è terapeutica per lui al momento.

La terapia cognitivo comportamentale può essere un trattamento adatto. Si concentra sullo sviluppo delle capacità cognitive, assegnando uno stimolo positivo alle esperienze esistenti e costruendo contatti sociali. Nella psicoterapia cognitivo comportamentale vengono svolti corsi di formazione e conversazioni individuali e di gruppo. Lo psicologo modifica gli atteggiamenti cognitivi del bambino, insieme a lui pianifica e struttura le modalità di attività e la giornata.

La terapia interpersonale è necessaria quando gli adolescenti hanno bisogno di migliorare la propria autostima e sviluppare la capacità di esprimere i propri sentimenti e di affrontare i problemi emergenti da soli. Gli specialisti utilizzano una varietà di tecniche, tenendo conto dell'età del cliente (psicoanalisi, terapia del gioco, tecniche proiettive che utilizzano immagini, ecc.).

La terapia familiare può essere utilizzata anche per la depressione adolescenziale (infantile). Ha lo scopo di cambiare i fattori che provocano la depressione e insorgono all'interno del sistema familiare. Metodi di trattamento: consulenza, partecipazione a un gruppo Balint, in cui viene migliorata la qualità della comunicazione tra i genitori e il loro bambino, l'analfabetismo viene eliminato nella risoluzione di complessi problemi intra-familiari.

Farmaco: antidepressivi per adolescenti

I farmaci per gli adolescenti sono prescritti raramente. Viene utilizzato per le forme gravi di depressione quando la psicoterapia non aiuta. Questo trattamento consiste nell'assunzione di antidepressivi. In base al metodo di applicazione e alla gravità degli effetti collaterali, sono suddivisi in farmaci di prima e seconda linea..

Gli antidepressivi di prima linea includono Zoloft, Paxil, Fevarin, Prozac, ecc. Caratteristiche di questi farmaci:

  • appuntamento ambulatoriale;
  • il numero minimo di effetti collaterali;
  • facilità d'uso dei farmaci (di solito 1 volta al giorno nella dose prescritta);
  • sicurezza per il paziente in caso di sovradosaggio.

Gli antidepressivi di seconda linea sono farmaci come amitriptilina, melipramina, Anafranil, Lyudiomil e altri. Hanno le seguenti caratteristiche:

  • con questi farmaci, la depressione viene curata negli adolescenti solo in istituzioni mediche specializzate;
  • i fondi hanno un effetto psicotropo pronunciato;
  • gli effetti collaterali sono elevati quando si assumono antidepressivi di seconda linea.

Cosa cercare durante il trattamento antidepressivo?

Se un medico ha prescritto antidepressivi a un adolescente per curare la depressione, il compito dei genitori è di prendere in considerazione le seguenti sfumature:

  1. Il bambino deve essere costantemente sorvegliato. All'inizio, a causa della medicina, il paziente può essere tormentato da pensieri suicidi. Puoi indovinare la loro presenza se un adolescente si allontana dai suoi parenti e amici, smette di comunicare con loro, inizia a distribuire le proprie cose, parlare della morte o disegnare immagini cupe.
  2. Il paziente deve assumere i farmaci rigorosamente secondo la prescrizione. È impossibile interrompere l'assunzione dei farmaci prescritti, poiché ciò influenzerà negativamente il risultato del trattamento e causerà conseguenze indesiderabili. La sospensione degli antidepressivi avviene gradualmente. Il medico prescrive ogni volta una dose ridotta di farmaco.
  3. Gli antidepressivi prescritti per i bambini non sono sempre adatti. Se durante il processo di assunzione si verificano sintomi sospetti, consultare un medico per un consiglio.

Aiuto per ragazze adolescenti

La domanda su come aiutare un'adolescente a far fronte alla depressione merita un'attenzione speciale. Gli studi hanno dimostrato che le situazioni di vita lasciano impronte più profonde nella psiche delle ragazze. I bambini spesso dubitano di se stessi e dei propri punti di forza. Le ragazze trovano molto più difficile affrontare i problemi rispetto ai ragazzi..

Le ragazze hanno bisogno dell'attenzione delle persone che le circondano. Prima di tutto, gli adolescenti hanno bisogno dell'approvazione e del sostegno dei loro genitori. Mamme e papà possono aiutare le loro figlie a realizzare la loro importanza in questo mondo e acquisire fiducia in se stesse.

Prevenzione della depressione

Il miglioramento del clima familiare svolge un ruolo importante nella prevenzione dell'insorgenza di segni di depressione negli adolescenti di età compresa tra 13 e 18 anni. Si consiglia ai genitori di:

  1. Nel processo di educazione, cerca di evitare l'umiliazione e la punizione. Le tue azioni negative possono solo far sentire un adolescente inutile o inferiore.
  2. Se il bambino deve affrontare problemi, non tormentarlo con il moralismo. Spesso, la depressione adolescenziale si sviluppa a causa della guida dei genitori. Nei momenti difficili della vita, è importante prima ascoltare il bambino. Solo allora si possono dare consigli appropriati.
  3. Non tenere il bambino sotto costante supervisione e cura. Un controllo genitoriale eccessivo trasforma un adolescente in una persona insicura e dipendente.
  4. Non costringerli ad agire come vuole la madre o il padre e non imporre la scelta di una particolare professione. Un adolescente è una persona che ha bisogno di un senso di libertà..

Trattare e prevenire la depressione negli adolescenti in difficoltà non è un compito facile. Può essere risolto solo con la collaborazione dei genitori con uno psicologo o uno psichiatra. Solo misure globali possono ottenere un risultato positivo.

IMPORTANTE! Articolo informativo! Prima di intraprendere qualsiasi azione, dovresti consultare il tuo medico.

Depressione nei bambini e negli adolescenti
articolo sull'argomento

Depressione nei bambini e negli adolescenti

Scarica:

L'allegatoLa dimensione
depressii_u_detey_i_podrostkov.docx37.28 KB

Anteprima:

1. Manifestazioni di depressione, suoi tipi, disadattamento scolastico in condizioni depressive ___________________________________________________________________ 3

2. Cause della depressione, prevenzione e trattamento _____________ 8

Elenco della letteratura utilizzata ______________________________________ 13

Ognuno di noi, e il bambino non fa eccezione, ha vissuto almeno occasionalmente periodi di malinconia (periodi di cattivo umore, tristezza o malinconia). La depressione, che è un disturbo mentale, differisce in apparenza dalla malinconia per durata, frequenza e profondità dei sintomi.

Attualmente, la prevalenza della depressione nei bambini (una delle malattie più pericolose dell'infanzia) tende ad aumentare. Inoltre, c'è una diminuzione dell'età media dei bambini che mostrano sintomi di depressione. Le ragioni di ciò sono spesso comprensibili e ben note: il ritmo accelerato della vita, il crescente isolamento di molte famiglie, la diminuzione del tempo a disposizione per la comunicazione con il bambino, ecc. In una tale situazione, è molto importante che i genitori, quando compaiono sintomi e sospetti di uno stato depressivo in un bambino, si rivolgano prontamente a specialisti pediatrici (bambino, adolescente, psicologi di famiglia, psichiatri pediatrici). Con una depressione profonda, il bambino non sarà in grado di uscire da questo stato da solo e la depressione influenzerà negativamente la sua salute e tutta la sua vita futura..

La depressione è un disturbo mentale che può manifestarsi in numerose forme e segni (umore depresso prolungato, mancanza di interesse per le attività, inibizione del pensiero, paure infondate, vari segni fisiologici come insonnia, perdita di appetito, ecc.).

Per molto tempo si è creduto che i bambini, a differenza degli adulti, non potessero sperimentare stati depressivi, almeno quelli a lungo termine. Ricerche recenti mostrano che la depressione a lungo termine è problematica per bambini e adolescenti quanto lo è per gli adulti.

È difficile identificare i segni di depressione nei bambini, in primo luogo a causa della loro vaghezza e, in secondo luogo, perché il bambino non è sempre in grado di dare un resoconto dettagliato delle sue esperienze emotive. La depressione in un bambino è sempre mascherata: è ansia, insuccesso scolastico e disturbi nei rapporti con i coetanei, preoccupazione per la propria salute e paura per i propri cari. È il travestimento, l'atipicità, la caratteristica più caratteristica della depressione infantile..

Condizioni depressive gravi ea lungo termine possono essere osservate nel 3-5% dei bambini e nel 10-20% degli adolescenti. La principale difficoltà risiede nella diagnosi di tali condizioni (variabilità, instabilità, varietà di manifestazioni dovute all'azione simultanea di molti fattori esterni sul bambino).

1. Manifestazioni di depressione, i suoi tipi, disadattamento scolastico in condizioni depressive

La depressione nei bambini, a differenza degli stati d'animo "tristi, malinconici, tristi", non è un disturbo auto-limitante ei genitori non dovrebbero sperare che scompaiano con l'età. La depressione può ripresentarsi e portare a un significativo deterioramento delle condizioni generali e della salute del bambino, il che rende la depressione una malattia molto pericolosa dell'infanzia.

Educatori e genitori dovrebbero essere consapevoli che gli stati depressivi si verificano quasi sempre con denunce di cattiva salute. Denunce di palpitazioni, vertigini, nausea, debolezza, disturbi del sonno, vari dolori combinati con letargia ("le mie gambe sono stanche, non vogliono camminare", "braccia, gambe sono pesanti", "è difficile camminare, ho portato a malapena la mia valigetta"), un cambiamento nell'aspetto del bambino creare un quadro di una grave malattia fisica, ei primi mesi (e anche anni) sono oggetto dell'attenzione di pediatri o chirurghi. L'assenza di conferme nelle analisi di eventuali malattie gravi non esclude la reale sofferenza che il bambino sta vivendo, ma indica un disturbo della sua sfera emotiva e dovrebbe servire come segnale adulto di disagio infantile.

Questi disturbi possono essere estremamente diversi, spesso sostituendosi a vicenda o, al contrario, monotoni, limitati a una lamentela costante. Le lamentele più comuni nei bambini in età prescolare sono il dolore addominale e nei bambini in età scolare - il mal di testa. Spesso i bambini hanno fiducia in una malattia incurabile (il cosiddetto disturbo ipocondriaco). Ciò si manifesta nel fatto che anche alla menzione della malattia o della morte di qualcuno, l'ansia del bambino aumenta e, completamente sconosciuta anche ai sintomi elementari della malattia, usano termini medici che sono stati ascoltati da qualche parte e contengono un'ovvia minaccia: cancro, AIDS, lebbra, collasso, meningite, ecc..

Molti bambini hanno una manifestazione pronunciata di ansia e paura, che aumenta, di regola, di sera e di notte. Un'ansia indefinita e inutile ha vita breve, ma si trasforma rapidamente in una paura specifica: di essere lasciato solo, di perdere la madre, il bambino ha paura che sua madre non venga all'asilo per lui, che durante il viaggio verrà investita da un'auto o sarà uccisa dai banditi. Insieme a questo, appare anche la paura per se stessi, per la propria salute, per la vita e per il futuro: “Crescerò e diventerò improvvisamente una persona cattiva, un bandito, andrò in prigione? E se ci fosse una guerra, tutti gli esseri viventi periranno, non ci fosse abbastanza aria, acqua, cibo? Come continuare a vivere quando i tuoi genitori muoiono? " Il più alto grado di ansia è una paura generale, diffusa e inutile, quando tutto intorno è irto di una minaccia e presenta un pericolo.

Sono possibili anche i cosiddetti disturbi di panico: attacchi di palpitazioni, dolore al cuore, vertigini, nausea, brividi e respiro accelerato. Questa condizione si verifica in modo acuto ed è spesso accompagnata da una pronunciata sensazione di paura della morte, paura di uno spazio ristretto..

I bambini e gli adolescenti spesso non sono in grado di riconoscere e descrivere le proprie emozioni e sentimenti. Non sempre sanno ancora come esprimersi con le parole. Si esprimono in modi accessibili a loro dal comportamento. Gli adulti spesso pensano che questo comportamento sia solo disobbedienza o manifestazione di uno spirito di contraddizione, ma in realtà può essere un segno di depressione..

Spesso questi stessi sintomi possono essere segni di un'altra malattia mentale o fisica. I bambini possono soffrire di depressione insieme ad altri disturbi, come disturbi d'ansia o disturbi dell'apprendimento. Pertanto, per una corretta diagnosi, è molto importante consultare uno specialista in tempo..

Tipi di disturbi depressivi.

1. Sintomi depressivi. Ad esempio, un bambino è noioso e infelice. Nella maggior parte dei casi, questi sintomi sono temporanei, si risolvono rapidamente, innescati da eventi specifici e non indicano un disturbo mentale grave. I sintomi depressivi dovrebbero essere distinti dai sintomi effettivi della malattia "disturbo depressivo".

2. Sindrome depressiva. La presenza simultanea di una serie di sintomi depressivi (ad esempio uno stato d'animo di tristezza, un indebolimento dell'interesse per l'attività, disturbi psicomotori, ecc.). La sindrome può coesistere con altri disturbi (p. Es., Disturbo da iperattività, disturbo da deficit di attenzione). La sindrome depressiva è una condizione più grave di un semplice sintomo depressivo, ma è considerata una malattia se va oltre la norma in durata e profondità.

3. Disturbo depressivo (in realtà "depressione"). Si manifesta quando una sindrome depressiva, a causa della profondità e della durata, porta ad un significativo deterioramento delle condizioni generali del corpo del bambino.

La depressione varia in età diverse..

Ad esempio, invece del cosiddetto "ritiro sociale", un bambino può sperimentare esplosioni di aggressività. Inoltre, segni come mancanza di concentrazione, difficoltà di apprendimento e difficoltà di apprendimento possono indicare sia depressione che disturbo da deficit di attenzione. Va tenuto presente che i sintomi della depressione sono diversi per ogni periodo di età (sebbene ci siano sintomi comuni).

Si sa molto poco sulla depressione nei bambini di età inferiore a 1,5-2 anni. I bambini piccoli con un ambiente familiare emotivamente freddo (mancanza di cure materne, incapacità di formare attaccamento) possono manifestare sintomi simili a quelli di un disturbo depressivo (apatia, alienazione, disturbi del sonno, perdita di peso, ecc.). I genitori prestano attenzione a una diminuzione dell'appetito, un arresto dell'aumento di peso, sbalzi d'umore e lentezza dei movimenti.

In genere, i sintomi della depressione nei bambini piccoli sono diversi da quelli nei bambini più grandi (sintomi legati all'età).

In età prescolare, i cambiamenti di salute di solito vengono alla ribalta e, allo stesso tempo, possono comparire tipici sintomi depressivi: una voce calma, un'espressione facciale triste, espressioni facciali avari, un'andatura anziana, aumento della paura, disturbi fisici, manifestazioni acute e improvvise di temperamento e problemi comportamentali (aggressività, periodi di "ribellione", ecc.).

Negli scolari più giovani, i seguenti sono più evidenti: isolamento, indifferenza, perdita di interesse per i giochi, attività scolastiche e uno stato d'animo malinconico. Ma di solito fino a 12-13 anni, un bambino può raramente sentire una lamentela di "tristezza" o "malinconia". Più spesso i bambini si lamentano di essere "annoiati", "niente è interessante", "insopportabile", "ho voglia di piangere", "una pietra nel cuore", "muro oscuro". A proposito, la denuncia di "noia", che significa una diminuzione dell'interesse per la vita circostante, è uno dei segni più comuni di depressione nei bambini. Allo stesso tempo, a differenza degli adulti depressi, i bambini hanno un aumento del pianto o una costante disponibilità a piangere, più è pronunciato il bambino è piccolo. I bambini depressi piangono per il minimo motivo: quando offeso, osservato o incoraggiato, un estraneo viene a casa.

Si notano anche ipersensibilità, compassione (i bambini possono piangere per un fiore spezzato, un albero abbattuto, ucciso da uno scarafaggio), dispiacersi per oggetti inanimati. Non lasciano andare la madre, chiedono di prenderli tra le braccia, scuoterli, nel loro discorso compaiono intonazioni infantili.

Nel frattempo, i bambini sembrano non tanto tristi quanto cupi e cupi. A differenza degli adulti, il "vettore della colpa" nella depressione infantile è diretto verso l'esterno. I bambini sono insoddisfatti dell'atteggiamento dei loro genitori nei loro confronti, li considerano colpevoli di cattiva salute, umore basso, esprimono molte affermazioni e rimproveri. Iniziando a dubitare dell'amore dei loro genitori, fanno la stessa domanda molte volte al giorno: "Mi ami?", Ma con una risposta positiva e affetto si calmano per un po ', catturano gli sguardi dei propri cari, cercano di mettere alla prova il loro amore in modi ingenui. Qualsiasi commento, il malcontento dei genitori provoca attacchi di irrequietezza motoria con urla, pianti, minacce e azioni ridicole, fino a tentativi di suicidio dimostrativi.

Uno dei primi segni di depressione infantile è il disadattamento scolastico. Di regola, cresce gradualmente, manifestandosi nelle difficoltà di comprendere e memorizzare materiale educativo. I bambini trascorrono sempre più tempo a fare i compiti e non capiscono cosa leggono. Dopo aver ripetuto il testo molte volte a casa, il giorno dopo non riescono a ricordarlo alla lavagna, non riescono a risolvere i problemi più semplici, confondono il racconto. Cominciano a piangere, lamentandosi che tutti i loro sforzi sono vani, che "ci sarà ancora un due". Diventano estremamente distratti, dimenticano quaderni e libri di testo a casa, si lamentano della perdita di memoria: "Sono diventato completamente stupido", "Non posso imparare", "Cerco di capire e non capisco". Credono che agli insegnanti non piacciano per la loro stupidità, che i coetanei li disprezzino, cercano di offendere, ridono del loro scarso rendimento scolastico, che sono poco interessanti, sgradevoli e persino i genitori danno la preferenza ad altri bambini della famiglia.

Appaiono anche lentezza, goffaggine, insolite per un bambino. I bambini si vestono a lungo, non possono correre, giocano con i coetanei nelle pause, hanno un aspetto letargico e goffo nelle lezioni di educazione fisica, smettono gradualmente di frequentare sezioni sportive che richiedono uno sforzo fisico.

Durante il periodo di miglioramento, il bambino dà la parola di andare a scuola domani, prepara le lezioni, raccoglie un portafoglio e al mattino rifiuta categoricamente di mantenere la sua promessa, oppure raggiunge il cancello della scuola e torna a casa. Non può spiegare la sua condizione in modo coerente, risponde a tutte le domande "Non posso", "Non voglio" o ogni volta che fa riferimento a nuove ragioni insignificanti. È allegro e calmo quando, a causa di una malattia o di una vacanza, i genitori smettono di discutere la questione della scuola. Questo stato di "fobia scolastica" può durare 3-4 anni.

La depressione negli adolescenti è il colore più vivido. Sentimenti di tristezza, desiderio, tristezza sono uniti da idee sulla propria inutilità, inferiorità, disinteresse per i coetanei, dolore: "Sto tormentando mia madre e mio padre è diventato grigio", "Sono il più malato, il peggiore, mi vergogno dei bambini", "Sono sporco e non posso studiare", si aggiungono una sensazione di sonnolenza e appetito ridotto, manifestazioni di auto-abbassamento e pensieri di suicidio.

Le manifestazioni possono essere molto diverse: un adolescente può diventare letargico e apatico, può diventare scortese e disobbediente, può parlare con ansia e pensare solo alla sua salute o al suo aspetto. La perdita di volontà e di energia si manifesta in un'ozio agonizzante, un doloroso “ammazzare il tempo” con l'aiuto della TV, nella rilettura di libri letti più volte, in giochi insoliti per età (soldati, macchine), ecc. Allo stesso tempo, lo studente non può sedersi per le lezioni, rimproverandosi per pigrizia e mancanza di forza di volontà. In assenza di successo dalle lezioni, un adolescente si sforza di evitare situazioni che controllano la qualità dell'istruzione: salta segretamente alcune lezioni, test e poi smette completamente di frequentare la scuola.

Genitori, insegnanti, compagni di classe non possono spiegare il cambiamento nel carattere di un adolescente e il calo del suo rendimento scolastico, considerando queste manifestazioni come pigrizia, promiscuità o trovarne le ragioni in una lite con gli amici, l'influenza di una cattiva compagnia. Di conseguenza, un tale adolescente viene avvicinato con misure disciplinari: richieste, punizioni, a volte molto crudeli.

Un adolescente ferito reagisce a tutti i commenti con maleducazione, durezza e talvolta aggressività fisica. Diventa conflittuale, combattivo, intollerante. In famiglia è riservato, ostile, soprattutto nei confronti del genitore che è molto duro e schietto..

Oltre ai sintomi specifici (legati all'età) della depressione, ci sono sintomi generali caratteristici di qualsiasi età, la cui durata (diverse settimane) e la manifestazione quasi quotidiana possono indicare la depressione in un bambino:

- un costante stato di tristezza (sconforto);

- un costante senso di colpa e mancanza di valore, mancanza di fiducia in se stessi;

- bassa resistenza alla frustrazione (uno stato psicologico in una situazione di delusione, mancato raggiungimento dell'obiettivo), espressa in pianto o rabbia;

- prolungata mancanza di interesse per il mondo che ci circonda, mancanza di periodi di gioia, mancanza di energia (letargia);

- "Ritiro sociale" (ad esempio, il desiderio di limitare il numero di contatti sociali);

- insonnia o, al contrario, aumento della sonnolenza;

- appetito diminuito o aumentato;

- sensazione di stanchezza costante;

- difficoltà con la soluzione costruttiva dei problemi, il desiderio di evitare la loro soluzione;
- abuso di droghe, pensieri suicidi;

- diminuzione della vigilanza e diminuzione della capacità decisionale.

Conclusione: la depressione è un disturbo mentale che può essere espresso in numerose forme e segni (umore depresso prolungato, mancanza di interesse per le attività, inibizione del pensiero, paure infondate, vari segni fisiologici come insonnia, perdita di appetito, ecc.).

Tipi di disturbi depressivi.

1. Sintomi depressivi. Nella maggior parte dei casi, questi sintomi sono temporanei, si risolvono rapidamente, sono innescati da eventi specifici e non indicano un grave problema di salute mentale..

2. Sindrome depressiva. La presenza simultanea di una serie di sintomi depressivi. La sindrome depressiva è una condizione più grave di un semplice sintomo depressivo, ma è considerata una malattia se va oltre la norma in durata e profondità.

3. Disturbo depressivo (in realtà "depressione"). Si manifesta quando una sindrome depressiva, a causa della profondità e della durata, porta ad un significativo deterioramento delle condizioni generali del corpo del bambino.

Uno dei primi segni di depressione infantile è il disadattamento scolastico. Appaiono lentezza, goffaggine, insolite per un bambino. I bambini si vestono a lungo, non possono correre, giocano con i loro coetanei durante le pause, appaiono letargici e goffi nelle lezioni di educazione fisica, smettono gradualmente di frequentare sezioni sportive che richiedono uno sforzo fisico.

2. Cause della depressione, sua prevenzione e cura

Lo sviluppo della depressione è influenzato da fattori sia esterni che interni. Il fattore più traumatico per i bambini in età prescolare più giovane (sotto i 4 anni) è la separazione dalla madre, dalla famiglia (collocamento in ospedale, sanatorio, asilo aperto 24 ore su 24, asilo nido, casa del bambino, ecc.) E per i bambini di età superiore a 5 anni - un lungo situazione familiare disfunzionale (scandali, crudeltà dei genitori, divorzio, morte dei genitori).

Dall'età di 7 anni, i fattori più significativi della depressione sono i problemi legati alla scuola (cambio di classe, insegnante, ritardo dei coetanei, atteggiamento violento dell'insegnante).

Fase breve, la transitorietà della depressione nell'infanzia è estremamente rara: la durata abituale della depressione va da 1-3 mesi, fino a un anno o più. Allo stesso tempo, l'intensità dei sintomi depressivi è variabile ed è associata alla situazione familiare e alla condizione fisica del bambino..

La depressione nei bambini si verifica, di regola, a causa di una combinazione di molti fattori. Formalmente, ci sono diversi motivi.

1.Malattie infettive. La depressione può essere una complicazione di una malattia infettiva (ARVI, tonsillite acuta, ecc.).

2. Predisposizione genetica. Secondo gli ultimi dati, se i genitori avevano disturbi depressivi, il rischio che si manifestassero in un bambino raggiunge il 15%. Oltre a questo, i fattori genetici aumentano significativamente il rischio di depressione a causa di fattori psicosociali..

3. Disturbi funzionali nel cervello. Molti studi dimostrano che la depressione in un bambino può essere causata da cambiamenti biochimici nel cervello - una diminuzione della concentrazione di equilibrio dei neurotrasmettitori (serotonina, norepinefrina, acido gamma-amminobutirrico, ecc.). Si ritiene che l'azione del cosiddetto. gli antidepressivi sono associati al ripristino delle concentrazioni di equilibrio iniziale dei neurotrasmettitori.

4. Fattori psicosociali. Questi fattori includono: crescere un bambino in un'atmosfera di paura (minacce di punizione, un costante senso di impotenza), perdita precoce di uno dei genitori, rottura della famiglia, conflitti con altri bambini e una serie di altri motivi che portano a situazioni stressanti costanti. Il risultato neurobiologico di situazioni stressanti è, in particolare, un aumento multiplo della concentrazione dell'ormone "stress" (cortisolo) nel sangue, che si osserva anche con lo sviluppo della depressione in un bambino.

Oltre a quanto sopra, ci sono molti altri fattori che da soli o (più spesso) nell'insieme portano allo sviluppo di sindrome depressiva o disturbo depressivo nei bambini. Ad esempio, con una speciale sensibilità del corpo del bambino ai cambiamenti delle condizioni climatiche, è possibile la comparsa di depressioni "invernali"..

Nuove conoscenze sulla depressione.

Le risorse mentali sono strettamente correlate alle risorse fisiche, poiché tutte le cellule muscolari sono controllate dal cervello. Nel 2004, gli scienziati hanno scoperto che sotto stress, l'attività delle cellule muscolari (tono) aumenta più volte, il che porta a un dispendio significativo non solo delle risorse fisiche, ma anche delle risorse delle cellule nervose. In altre parole, stress, ansia, preoccupazioni provocano il consumo di risorse psicofisiche non meno che estenuante attività fisica o ipotermia. Le risorse vengono consumate rapidamente e si ripristinano lentamente. Inoltre, maggiore è l'esaurimento delle risorse psicofisiche, più lentamente vengono ripristinate. Pertanto, un deficit acuto di risorse mentali spesso diventa cronico. Se ciò accade nei bambini e negli adolescenti, lo sviluppo sociale rallenta, l'adattamento nel team peggiora, si sviluppa l'isolamento, la paura della comunicazione, difficoltà di concentrazione.

Prevenzione e trattamento della depressione nei bambini e negli adolescenti

Se un bambino in stato di depressione è almeno parzialmente consapevole dell'insolito della sua condizione e vuole uscirne (cioè motivato), allora la migliore terapia è l'attività fisica (lunghe passeggiate, praticare sport, ecc.). I metodi psicoterapeutici - gioco, terapia di gruppo e familiare - danno un buon effetto. Quando si sceglie un metodo di psicoterapia, vengono presi in considerazione il livello di sviluppo mentale, il tipo di personalità e le sue caratteristiche, la presenza di abbandono pedagogico, la presenza di disadattamento, il livello di socializzazione della personalità, nonché le condizioni familiari, in particolare le famiglie in conflitto, la privazione, che sono una delle cause dei disturbi psicogeni. Una condizione importante per il buon esito della psicoterapia è l'atteggiamento psicologico del paziente, che è importante negli adolescenti ed è importante per la correzione dei disturbi caratterologici, l'atteggiamento nei confronti della situazione che ha causato il disturbo psicogeno, il superamento dell'atteggiamento sbagliato verso se stessi e gli altri.

Nell'adolescenza viene utilizzata la terapia comportamentale, volta a sviluppare nuove forme di risposta alle difficoltà, superando il disadattamento sociale.

Per quanto riguarda la terapia familiare, la sua attuazione incontra spesso difficoltà a causa della riluttanza dei genitori a contattare medici, psicologi, logopedisti, che è associata a un atteggiamento sprezzante e indifferente nei confronti del bambino, privazione precoce e abbandono socio-pedagogico. In questi casi lo sviluppo psicogeno e gli stati depressivi ripetuti sono più comuni, nell'adolescenza si ripetono con sintomi psicopatologici più pronunciati e sono più difficili da trattare e riabilitare..

Un certo numero di metodi fondamentalmente diversi sono usati per trattare il disturbo depressivo a lungo termine..

Metodi psicoterapeutici (terapia psicosociale). I metodi dipendono dall'età del bambino (le sessioni di trattamento sono condotte da psicologi infantili o adolescenti), dall'ambiente microsociale (terapia familiare). L'obiettivo principale è rafforzare l'autostima del bambino, sviluppare la sua capacità di esprimere sentimenti, risolvere problemi, influenzare attivamente varie situazioni, adattarsi alle relazioni sociali.

Metodi fitoterapici. Ampiamente usato per forme lievi di depressione (ad esempio, trattamento con estratti di foglie di ribes).

Terapia della luce. L'efficacia dei metodi di terapia della luce è associata ad un aumento della funzione regolatrice del cervello.

Metodi di cura (farmaci antidepressivi). Sono usati per forme gravi di disturbi depressivi e se altri metodi sono inefficaci. Per il trattamento dei bambini vengono utilizzati gli stessi farmaci psicoattivi degli adulti, ma in un dosaggio diverso (che è determinato da uno psichiatra infantile).

La possibilità di utilizzare antidepressivi per curare i bambini è ancora controversa, ma le statistiche mostrano che questo tipo di farmaco aiuta almeno il 50% dei casi di depressione grave negli adolescenti. Alcuni tipi di antidepressivi sono approvati per l'uso nei bambini a partire dai 6 anni di età. Ma la raccomandazione generale è di limitare la durata del trattamento con antidepressivi ed escludere gli antidepressivi se altri tipi di trattamento hanno effetti positivi..

Conclusione: le cause della depressione:

3. Disturbi funzionali nel cervello.

Prevenzione e cura: la migliore terapia è l'attività fisica (lunghe passeggiate, sport, ecc.). I metodi psicoterapeutici - gioco, terapia di gruppo e familiare - danno un buon effetto. Quando si sceglie un metodo di psicoterapia, vengono presi in considerazione il livello di sviluppo mentale, il tipo di personalità e le sue caratteristiche, la presenza di abbandono pedagogico, la presenza di disadattamento, il livello di socializzazione della personalità, nonché le condizioni familiari, in particolare le famiglie in conflitto, la privazione, che sono una delle cause dei disturbi psicogeni. Metodi di cura (farmaci antidepressivi). Sono usati per forme gravi di disturbi depressivi e se altri metodi sono inefficaci. Per il trattamento dei bambini vengono utilizzati gli stessi farmaci psicoattivi degli adulti, ma in un dosaggio diverso (che è determinato da uno psichiatra infantile).

La depressione è un disturbo mentale che può manifestarsi in numerose forme e segni (umore depresso prolungato, mancanza di interesse per le attività, inibizione del pensiero, paure infondate, vari segni fisiologici come insonnia, perdita di appetito, ecc.).

Tipi di disturbi depressivi.

1. Sintomi depressivi. Nella maggior parte dei casi, questi sintomi sono temporanei, si risolvono rapidamente, sono innescati da eventi specifici e non indicano un grave problema di salute mentale..

2. Sindrome depressiva. La presenza simultanea di una serie di sintomi depressivi. La sindrome depressiva è una condizione più grave di un semplice sintomo depressivo, ma è considerata una malattia se va oltre la norma in durata e profondità.

3. Disturbo depressivo (in realtà "depressione"). Si manifesta quando una sindrome depressiva, a causa della profondità e della durata, porta ad un significativo deterioramento delle condizioni generali del corpo del bambino.

Uno dei primi segni di depressione infantile è il disadattamento scolastico. Appaiono lentezza, goffaggine, insolite per un bambino. I bambini si vestono a lungo, non possono correre, giocano con i loro coetanei durante la ricreazione, hanno un aspetto pigro e goffo nelle lezioni di educazione fisica e smettono gradualmente di frequentare sezioni sportive che richiedono uno sforzo fisico. Cause di depressione:

3. Disturbi funzionali nel cervello.

Prevenzione e cura: la migliore terapia è l'attività fisica (lunghe passeggiate, sport, ecc.). I metodi psicoterapeutici - gioco, terapia di gruppo e familiare - danno un buon effetto. Quando si sceglie un metodo di psicoterapia, vengono presi in considerazione il livello di sviluppo mentale, il tipo di personalità e le sue caratteristiche, la presenza di abbandono pedagogico, la presenza di disadattamento, il livello di socializzazione dell'individuo, nonché le condizioni familiari, in particolare le famiglie in conflitto, la privazione, che sono una delle cause dei disturbi psicogeni.

Elenco della letteratura utilizzata

  1. Drobinskaya A.O. Difficoltà scolastiche dei bambini non standard, Mosca, 1999.

Come la scuola influenza l'umore di un bambino e lo sviluppo della depressione

Secondo le osservazioni cliniche negli ultimi anni, la depressione infantile e adolescenziale è diventata una parte importante della psicopatologia infantile. La depressione nei bambini influenza direttamente la loro sensibilità e le sue manifestazioni, è associata alla sfera psicosomatica e al mondo delle psicosi infantili.

Inoltre, accompagna molte malattie fisiche, nascondendosi sotto vari disturbi comportamentali, ed è accompagnato da problemi di apprendimento e fallimento scolastico..

La scuola nella vita di un bambino

L'eccessiva frequenza o la ripetizione di esperienze spiacevoli che si accumulano nella paura possono portare il bambino a comportamenti depressivi, esacerbazione della situazione di impotenza e insicurezza.

Nel contesto del funzionamento di un bambino o di un adolescente a scuola, queste esperienze sono un elemento importante dello sviluppo della persona in crescita. Fin dai primi minuti, può vedere la qualità del suo funzionamento, la capacità di motivare o meno, i rapporti con i colleghi, gli insegnanti, ecc..

Tieni presente che la scuola è il secondo luogo più importante per lo sviluppo di un bambino dopo un ambiente familiare. Lì trascorre una parte significativa del tempo durante la giornata, stabilisce contatti, acquisisce esperienza, studia, impara il mondo, ecc. La scuola è un elemento molto importante nella vita di un giovane, motivo per cui l'atmosfera in questo luogo e garantire ai bambini un senso di sicurezza sono così importanti..

Le difficoltà sorgono nella vita umana fin dalla prima infanzia. Superarli aiuta lo sviluppo. Già nella prima adolescenza si sviluppano i tratti della personalità caratteristici di ogni bambino. Alcuni bambini sono più estroversi e dipendenti dagli altri. Ciò consente loro di acclimatarsi rapidamente in un gruppo..

Altri sviluppano tratti caratteriali come timidezza, mancanza di comunicazione, segretezza ed evitamento dei conflitti. Tali qualità interferiscono con la creazione di nuovi contatti e l'adattamento a una nuova situazione..

In che modo la scuola influisce sul rischio di depressione

La scuola, come la famiglia, è un fattore "patogeno" significativo. Dopotutto, i bambini piccoli trascorrono la maggior parte della giornata alla scrivania. E entrare all'asilo, soprattutto per i bambini di età compresa tra 6-8 mesi, è un grande shock emotivo per molti di loro..

Successivamente, quando arrivano a scuola, sperimentano insicurezza, stress con conseguenze negative, che causa difficoltà nell'apprendimento e nei rapporti con alcuni colleghi, mancanza di motivazione e fiducia in se stessi. Un calo del rendimento scolastico dopo i primi tre o quattro anni è uno dei migliori indicatori della possibile insorgenza di disturbi depressivi..

In un certo senso, l'insuccesso scolastico è paragonabile alla disoccupazione degli adulti. È stato a lungo dimostrato che l'insuccesso scolastico può causare comportamenti depressivi durante l'infanzia. La scuola è un ambiente naturale in cui un bambino si fa valere attraverso la scienza, un luogo in cui si integra con persone come lui e la comunità, in cui cerca di ottenere l'approvazione di insegnanti e compagni di classe. E le lesioni scolastiche bloccano molte di queste funzioni e, inoltre, causano effetti negativi sulla sua salute..

Secondo gli esperti, l'ossessione della scuola per il miglioramento del rendimento scolastico aumenta in modo significativo la paura del fallimento, che è considerata la principale causa di impotenza, problemi di socializzazione e alcuni sintomi depressivi. Un gran numero di attività extrascolastiche toglie troppo tempo libero a bambini e giovani.

Cause di depressione in un bambino

Tra le molte cause di depressione associate al funzionamento di un bambino nell'ambiente scolastico ci sono le seguenti:

  • rapporto insegnante-studente (rifiuto, rifiuto da parte dell'insegnante del bambino, mancato rafforzamento dei risultati positivi con la contemporanea presenza di rinforzi negativi, ecc.);
  • insuccessi a scuola (mancanza di interesse per le lezioni a scuola, deterioramento dei risultati);
  • le esigenze dei genitori che superano le capacità del bambino, le aspettative del bambino per la realizzazione dei loro sogni non realizzati, l'imposizione della loro volontà;
  • Scarse relazioni con i coetanei (disapprovazione dei pari, sentimenti di solitudine, comportamento aggressivo)
  • bassa autostima del bambino (mancanza di fiducia nelle proprie capacità);
  • esperienza traumatica (sebbene influisca sul funzionamento generale del bambino, influenzerà sicuramente il suo funzionamento nell'ambiente scolastico);
  • essere sovraccarico di troppe lezioni a scuola.

Problemi associati all'inizio della scuola

Il periodo di formazione è un momento molto importante per un giovane. La scuola diventa un luogo dove un bambino impara, stabilisce nuovi contatti sociali, apprende le sue capacità e sviluppa i suoi interessi interiori.

Mentre frequentano la scuola, i bambini sono esposti a una serie di difficoltà. I problemi scolastici possono causare molti problemi interni, che a loro volta possono causare depressione nei bambini..

Le prime visite a scuola sono un serio stress nella vita dello studente. Anche se il bambino è andato ancora all'asilo, questo cambiamento di luogo e di politica ambientale diventa un compito difficile. Lo stress causato da questo evento può influenzare il deterioramento dell'umore del bambino e causare riluttanza ad andare a scuola. Il ruolo dei genitori è molto importante in questo momento. Forniscono al bambino sostegno e un senso di sicurezza..

Conversazioni con il bambino, comprensione delle sue difficoltà e aiuto per dare la possibilità di migliorare la situazione. Lasciare un bambino da solo con i propri problemi può far peggiorare i problemi. I bambini con problemi di salute mentale hanno problemi emotivi.

La posizione dei genitori in relazione a queste prime difficoltà è molto importante nella formazione della fiducia in se stessi del bambino e nella formazione delle sue opinioni. Un bambino che ha il sostegno dei genitori sarà più efficace nell'affrontare le difficoltà in età avanzata rispetto a un bambino che non riceve questo aiuto.

La depressione nei bambini è causata principalmente da fattori esterni e ha altre ragioni rispetto alla depressione negli adulti. I disturbi depressivi hanno la loro causa nei contatti del bambino con l'ambiente e nei problemi familiari. Spesso i genitori non prestano attenzione a tali cambiamenti nell'umore del bambino, collegandoli con l'età.

Problemi scolastici degli adolescenti e sviluppo della depressione

I problemi a scuola sono molto difficili per un giovane. Che siano causati da pressioni da parte degli insegnanti, problemi scientifici, mancanza di riconoscimento da parte dei compagni di classe o eccessive richieste dei genitori, tutto ciò porta alla comparsa di molte emozioni difficili..

I cambiamenti associati all'azione degli ormoni, la crescita del corpo ei cambiamenti approfondiscono i sentimenti negativi del giovane e elevano ogni difficoltà al rango di un problema insolubile..

Tuttavia, non bisogna sottovalutare i segnali dati dal bambino. Per gli adulti queste difficoltà possono sembrare banali, ma per un adolescente è davvero una situazione senza speranza. L'emergere di problemi a scuola può portare a un peggioramento dell'umore e alla comparsa di ulteriori difficoltà..

Il giovane potrebbe non vedere la soluzione a questa situazione e cercare di alleviare la tensione interna. Un modo comune per affrontare le difficoltà è autolesionismo. La sua terribile manifestazione è l'autolesionismo. Ha lo scopo di ridurre il dolore interiore attraverso la sofferenza fisica..

L'incomprensione da parte dei genitori e l'approfondimento dei problemi legati alla scuola possono portare a gravi disturbi mentali. La depressione negli adolescenti è spesso difficile. Il mancato riconoscimento dei cambiamenti nel comportamento del bambino lo rassicura della mancanza di sostegno familiare. Inoltre, ignorare i suoi segnali e ridicolizzare i problemi può portare alla formazione di gravi disturbi dell'umore. Un sintomo molto preoccupante della depressione nei giovani sono i pensieri suicidi. La psiche di un giovane non è ancora del tutto formata e non è in grado di far fronte a tutte le difficoltà.

Le crescenti difficoltà scolastiche e l'ignoranza dei genitori di questa condizione o l'incomprensione del problema possono causare depressione in un giovane. Il bambino deve avere diritto all'assistenza professionale per poter tornare in salute.

La scuola stessa non risolverà tutte le difficoltà e i problemi associati all'istruzione per i genitori. L'interesse dei genitori per gli affari e le esigenze del bambino consente di evitare situazioni difficili e, di conseguenza, disturbi mentali.

Sintomi di depressione nei bambini

Se noti cambiamenti nel funzionamento del bambino, vale la pena prestare attenzione ai sintomi che possono indicare l'inizio della depressione:

  • umore triste - manifestazioni di tristezza, solitudine e pessimismo, cattivo umore, il bambino si arrabbia facilmente, spesso piange, è difficile consolarlo;
  • idee autodepressive - sentimenti di inutilità, colpa, desiderio di morte;
  • comportamento aggressivo - difficoltà nelle relazioni interpersonali, litigi, ostilità, scarso rispetto per l'autorità;
  • disturbi del sonno - disturbi del sonno, momenti di insonnia, difficoltà a svegliarsi al mattino;
  • deterioramento dei risultati scolastici - reclami costanti da parte degli insegnanti, scarsa concentrazione, scarsa memoria, perdita di interessi abituali nelle classi;
  • la socializzazione diminuisce: isolamento, minore partecipazione alla vita di gruppo, ritiro dalla comunità;
  • malattie somatiche - mal di testa, dolori addominali, dolori muscolari, altre malattie e problemi di salute, appetito ridotto e / o cambiamenti nel peso esistente;
  • perdita di energia normale - perdita di interesse per lo sport e l'intrattenimento, diminuzione dell'energia fisica e / o mentale.

Questi segni non devono essere sottovalutati. Dovrebbero essere prese misure il prima possibile per aiutare a superare i sintomi emergenti o preesistenti della depressione e aiutare il bambino.