Perdita di sensibilità o ipestesia - cause e trattamento della malattia

A volte, a causa di vari motivi, può verificarsi intorpidimento di alcune parti del corpo..

Se ciò è accaduto una volta, ad esempio, a seguito di una postura scomoda in un sogno, non c'è niente di sbagliato in questo..

Ma se la perdita di sensibilità si verifica abbastanza spesso e dura a lungo, allora questo è un sintomo allarmante che richiede cure mediche immediate..

L'ipestesia è un offuscamento delle sensazioni, un indebolimento della sensibilità in alcune parti del corpo, a seguito del quale una persona perde la capacità di percepire adeguatamente l'azione degli stimoli esterni, oltre a rispondere ai cambiamenti nel suo corpo.

Ciò è dovuto a un'interruzione del lavoro delle terminazioni nervose umane. Spesso la malattia può manifestarsi durante la gravidanza e dopo il parto scompare da sola..

La malattia si manifesta come segue:

  • una persona non sente nulla quando tocca gli oggetti;
  • sente il dolore attenuarsi, anche se è abbastanza forte;
  • non è in grado di determinare la differenza di temperatura;
  • se il nervo vago è danneggiato, l'udito può diminuire.

Spesso, la malattia si fa sentire quando i processi metabolici sono disturbati, a seguito dei quali il fluido si accumula nelle dita e nelle mani.

Ciò che distingue un astrocitoma del cervello, la prognosi della vita in cui è estremamente sfavorevole, tra gli altri tumori cerebrali. C'è una possibilità per la salvezza?

Cause di ipestesia

L'ipestesia si verifica, solitamente a causa di alterazioni patologiche nel sistema nervoso centrale e periferico, provocate da tali fattori:

  • Trauma cerebrale.
  • Formazione maligna, che, limitando il volume del cranio, porta a intorpidimento della testa. Inoltre, con la crescita del tumore, la lesione si intensifica, la vista è compromessa e si verificano mal di testa.
  • Emicrania.
  • Disturbi circolatori.
  • Nervo schiacciato.
  • Sclerosi multipla, a seguito della quale le singole parti del tessuto nervoso vengono sostituite da cellule del tessuto connettivo. In questo caso, la coordinazione dei movimenti può essere compromessa..
  • Diabete mellito che contribuisce al danno ai nervi.
  • Attacchi ischemici transitori, accompagnati da danni alle braccia e alle gambe.
  • Abuso di alcool.
  • Carenza di vitamine e microelementi nel corpo, ad esempio, una mancanza di vitamina B. I sintomi concomitanti possono essere irritabilità eccessiva, vertigini, affaticamento e problemi al tratto gastrointestinale.
  • Artrite reumatoide, che colpisce un nervo e porta alla deformazione articolare. Di solito, al mattino, c'è dolore e rigidità nel sito della lesione..
  • Predisposizione genetica.

Classificazione

A seconda del gruppo di analizzatori interessato, si distinguono i seguenti tipi di ipestesia:

  1. Ipestesia facciale - si verifica a causa di patologie vascolari o neurologiche. Con una perdita di sensazioni in una metà del viso, possiamo parlare di nevralgia del trigemino e, in caso di arrossamento o eruzione cutanea sulla zona interessata, può essere coinvolto lo sviluppo di fuoco di Sant'Antonio.
  2. Ipestesia delle mani: con una perdita di sensibilità per due o più minuti, possiamo parlare della presenza di malattie del sistema nervoso o vascolare. Inoltre, questa condizione può essere scatenata dalla sclerosi multipla, da un tumore o da una violazione della circolazione cerebrale..
  3. Ipestesia degli arti inferiori - si verifica quando la circolazione sanguigna negli arti inferiori è disturbata e i nervi sono danneggiati. In presenza di forte dolore, è possibile diagnosticare anche una malattia vascolare: endoarterite obliterante, insufficienza venosa, aterosclerosi. Se c'è un dolore lancinante alla gamba o alla parte bassa della schiena, questo potrebbe indicare la sciatica..

Sintomi e segni della malattia

L'ipestesia può essere riconosciuta da:

  • alta frequenza di attacchi della malattia;
  • insensibilità ai cambiamenti di temperatura;
  • intorpidimento alla testa, al collo, alla schiena e alla paralisi;
  • debolezza e disturbi del linguaggio;
  • perdita dell'olfatto;
  • perdita di coscienza a breve termine, mancanza di respiro;
  • vertigini e disturbi dell'andatura;
  • sensazione di bruciore, prurito, formicolio ed eruzione cutanea;
  • intorpidimento degli arti mentre si cammina;
  • dolore lombare, spasmi muscolari;
  • con ipestesia facciale, la vista, l'udito può deteriorarsi, la temperatura aumenta;
  • Possono verificarsi movimenti intestinali involontari o svuotamento della vescica.

Tecniche diagnostiche

Con frequenti manifestazioni di ipestesia e la sua durata superiore a 2-3 minuti, è necessario contattare immediatamente un neurologo per un esame. Comprende le seguenti procedure:

  • esame iniziale, determinazione dei reclami, sintomi, chiarimento dello stile di vita del paziente e aderenza alle sue cattive abitudini;
  • un esame del sangue generale per rilevare la carenza di ferro o l'anemia perniciosa;
  • un esame del sangue per il colesterolo e le lipoproteine, che consente di identificare una tendenza alla formazione di placche aterosclerotiche;
  • tomografia computerizzata (TC) e raggi X: questi studi determineranno la presenza di fratture ossee che hanno causato danni alle fibre nervose e aiuteranno anche a diagnosticare osteocondrosi, artrite e altre patologie;
  • elettroneuromiografia, che consentirà di trovare il punto in cui il nervo è danneggiato;
  • Esame ecografico Doppler, che consente di rilevare patologie vascolari, come vene varicose, aterosclerosi, trombosi e altre.

Trattamento della malattia

Dopo aver determinato i sintomi dell'ipestesia e la sua localizzazione, è necessario iniziare urgentemente il trattamento, senza ritardare.

La selezione dei medicinali viene effettuata in base a cosa ha causato esattamente la malattia.

Ad esempio, se c'è un'ipoestesia della mano associata a disturbi metabolici, il medico può prescrivere un ciclo di assunzione di complessi vitaminici e minerali.

Inoltre, per trattare l'intorpidimento, a volte viene utilizzato un ciclo di corticosteroidi per alleviare l'esacerbazione della malattia.

In caso di violazione della sensibilità delle gambe, vengono solitamente utilizzate una doccia calda e passeggiate serali.

Ulteriori metodi di trattamento includono:

  • fonoforesi;
  • elettroforesi;
  • onde ultrasoniche;
  • darsonval;
  • impacchi di paraffina e ozocerite;
  • bagni e fanghi al radon;
  • massaggio;
  • lezioni di yoga;
  • agopuntura.

Ecco alcune ricette popolari per l'ipestesia:

  1. Se le tue dita sono colpite, puoi prendere mezzo bicchiere di zucchero e grasso vegetale e mescolare. Applicare con un movimento circolare sulla zona interessata. Successivamente, aggiungi 2 cucchiai di sale a un litro di acqua calda e abbassa le dita per 45 minuti.
  2. Gli impacchi al miele sono utili per i piedi intorpiditi. Allo stesso tempo, le gambe doloranti dovrebbero essere unte con miele e avvolte in un panno naturale. Il corso del trattamento è 3 - 4 procedure.
  3. Puoi anche prendere mezzo litro di vodka e 50 g di fiori di lillà, lasciare per un paio di settimane e poi fare impacchi sulle gambe intorpidite. Ripeti entro due settimane.

Prima che il trattamento abbia un effetto sul paziente, deve prestare la massima attenzione per non farsi del male inavvertitamente.

Quindi, se gli attacchi sono provocati da fattori esterni come la temperatura ambiente, l'ora del giorno o le condizioni fisiche, se possibile, dovresti evitarli..

Se si osserva spesso intorpidimento del viso, è necessario fare attenzione quando si mangia, perché si può accidentalmente mordersi la lingua o la guancia.

Con l'ipestesia, che si manifesta sotto forma di insensibilità alle temperature, devi stare estremamente attento vicino a fonti di calore, poiché durante un attacco puoi bruciarti involontariamente.

Previsione

Le conseguenze dello sviluppo della malattia dipendono in gran parte dalle ragioni che l'hanno causata..

Se non tratti patologie che portano alla perdita di sensibilità, questo può portare a disabilità e persino alla morte..

Pertanto, non dovresti trascurare la tua salute e mantenerla in buone condizioni in tempo..

Prevenzione delle malattie

Per prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia, è necessario iniziare a condurre uno stile di vita sano:

  • rifiuto delle cattive abitudini;
  • sano sonno completo;
  • una dieta equilibrata, compresi frutta e verdura;
  • esercizi leggeri per garantire la mobilità degli arti;
  • passeggiate all'aria aperta;
  • alternanza di lavoro e riposo;
  • trattamento tempestivo delle malattie croniche che possono causare ipestesia.

Quindi, abbiamo scoperto che l'ipestesia è un'interruzione piuttosto grave del lavoro del corpo, a cui non dovrebbe essere permesso di fare il suo corso, aspettandosi che se ne vada da sola.

Perché a volte questa malattia può portare alle conseguenze più tragiche..

Pertanto, spesso sentendo i segni di intorpidimento in qualsiasi parte del corpo, vale la pena consultare un medico esperto e, se possibile, sbarazzarsi delle cattive abitudini che contribuiscono allo sviluppo dell'ipestesia..

Video: disturbo percettivo

Proprietà fondamentali della percezione e problema dell'esperienza della realtà. Cambiamento nell'intensità della percezione: ipestesia, iperestesia e parestesia.

Ipestesia

L'ipestesia è un processo patologico caratterizzato da una ridotta sensibilità degli arti inferiori o superiori, del viso e di altre parti del corpo. Una sensazione simile può essere sintomatica: dopo una lunga permanenza in una posizione scomoda può comparire un'ipestesia al viso o alle estremità. Tuttavia, se questo sintomo si verifica frequentemente, in ogni caso è necessario consultare un medico..

Il quadro clinico è caratterizzato da perdita di sensibilità, intorpidimento e diminuzione della soglia del dolore. Possono essere presenti altri sintomi generali, quindi il quadro clinico dipende dal fattore sottostante.

Il trattamento, di regola, è conservativo: le misure terapeutiche sono combinate con procedure di fisioterapia, terapia fisica, terapia manuale.

Non ci sono previsioni inequivocabili qui, poiché l'esito di una tale malattia dipenderà in gran parte da ciò che ha causato esattamente lo sviluppo dell'ipestesia. Dovrebbe anche essere chiaro che in assenza di trattamento, la disabilità si verificherà inevitabilmente..

Eziologia

L'ipestesia può essere causata da qualsiasi malattia nell'eziologia di cui vi è una violazione della sensibilità tattile, disturbi dell'udito e dell'olfatto, una diminuzione della soglia di sensibilità alla temperatura.

In generale, l'ipestesia è dovuta ai seguenti fattori eziologici:

  • patologie di natura vascolare o nervosa;
  • nevralgia del trigemino;
  • violazione della circolazione sanguigna nel cervello;
  • sclerosi multipla;
  • tumore benigno o maligno;
  • aterosclerosi;
  • insufficienza venosa;
  • emicrania;
  • diabete;
  • artrite reumatoide;
  • attacchi ischemici transitori;
  • nervo schiacciato;
  • mancanza acuta di vitamine e minerali;
  • abuso di bevande alcoliche;
  • lesione alla colonna vertebrale;
  • trauma alla testa;
  • patologie di natura genetica;
  • sciatica.

L'ipestesia degli arti inferiori può essere una conseguenza di vasculite sistemica, vene varicose. Va notato che nella maggior parte dei casi il processo patologico è considerato come una sindrome e non una malattia indipendente..

Classificazione

L'ipestesia è classificata in base alla sua posizione.

Esistono le seguenti forme di malattia:

  • L'ipestesia della testa è un processo patologico che si sviluppa sullo sfondo di malattie vascolari o patologie del sistema nervoso centrale. In alcuni casi, se è presente un'eruzione cutanea, questo potrebbe essere un segno di fuoco di Sant'Antonio..
  • Ipestesia delle mani: perdita di sensibilità per più di 2 minuti. In questo caso, c'è un'alta probabilità che si sviluppi un incidente cerebrovascolare, la sclerosi multipla. Tuttavia, altri sintomi devono essere considerati..
  • Ipestesia delle estremità - nella maggior parte dei casi si verifica sullo sfondo di disturbi circolatori, come complicazione della flebectomia.

È impossibile stabilire la natura della violazione solo in base al tipo di quadro clinico: dovrebbe essere eseguita una diagnosi completa, quindi l'automedicazione è vietata.

Sintomi

Il quadro clinico dell'ipestesia sarà necessariamente integrato dai sintomi del fattore sottostante.

In generale, i sintomi di questo processo patologico sono caratterizzati come segue:

  • intorpidimento alla testa, al collo, a parti del viso, alle braccia o alle gambe;
  • abbassare la soglia di sensibilità alle condizioni di temperatura;
  • frequenti malattie infettive e infiammatorie;
  • perdita di coscienza a breve termine: poiché il processo patologico peggiora, tali attacchi si verificheranno più spesso;
  • mal di testa, vertigini;
  • deterioramento o completa perdita dell'olfatto;
  • disturbo del linguaggio;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • compromissione della memoria e delle capacità cognitive;
  • intorpidimento degli arti mentre si cammina;
  • spasmo muscolare;
  • dolore nella regione lombare;
  • prurito e bruciore;
  • eruzione emorragica;
  • aumento della temperatura corporea e l'assunzione di farmaci antipiretici non dà l'effetto terapeutico desiderato.

Nei casi più gravi, può verificarsi lo svuotamento involontario della vescica o dell'intestino.

Diagnostica

Prima di tutto, il medico esamina il paziente, durante il quale scopre quanto segue:

  • quanto tempo fa hanno cominciato a comparire i sintomi;
  • la natura del decorso del quadro clinico, la durata e la frequenza della manifestazione dei sintomi;
  • storia personale, storia del paziente;
  • storia famigliare.

Vengono inoltre eseguite le seguenti misure diagnostiche:

  • prelievo di sangue per analisi generali e biochimiche;
  • analisi generale delle urine;
  • analisi del sangue per lipoproteine ​​e colesterolo;
  • elettroneuromiografia;
  • TC, risonanza magnetica;
  • Esami a raggi X;
  • Esame ecografico Doppler.

Di norma, un tale programma diagnostico è sufficiente per determinare la forma e la gravità del processo patologico. Tuttavia, è possibile che sia necessaria una diagnosi differenziale se il quadro clinico e i risultati dell'esame sono ambigui..

Trattamento

La selezione della terapia farmacologica viene effettuata sulla base di ciò che ha causato esattamente la manifestazione di tale sindrome..

Il medico può prescrivere i seguenti gruppi di farmaci:

  • antinfiammatorio non steroideo;
  • corticosteroidi;
  • complesso vitaminico e minerale.

Sono anche prescritte procedure di fisioterapia:

  • fonoforesi;
  • bagni caldi;
  • elettroforesi;
  • onde ultrasoniche;
  • agopuntura;
  • massaggio;
  • terapia manuale;
  • bagni al radon;
  • fangoterapia;
  • impacchi di paraffina.

Si raccomanda ai pazienti di esercitare in aggiunta esercizi di fisioterapia, moderata attività fisica. I rimedi popolari non sono esclusi, ma è imperativo consultare prima il proprio medico. Devi anche capire che come tipo di terapia indipendente, tali metodi di trattamento non possono essere utilizzati, ma solo come aggiunta al corso di base del trattamento..

Le conseguenze dipenderanno dai motivi che hanno innescato l'ipestesia. Disabilità e morte non sono escluse.

Prevenzione

La prevenzione di un tale processo patologico è la seguente:

  • smettere di fumare e consumo eccessivo di alcol;
  • trattamento tempestivo di malattie di qualsiasi eziologia;
  • attività fisica moderata;
  • passeggiate quotidiane all'aria aperta;
  • dieta bilanciata.

È importante capire che non puoi auto-medicare e, se non ti senti bene, dovresti consultare immediatamente un medico.

Ipestesia: cause di sviluppo e trattamento

Qual è l'essenza della malattia?

Qualsiasi disturbo associato alla sensibilità è chiamato ipestesia. Di conseguenza, una persona smette di rispondere agli stimoli esterni che possono danneggiare il corpo. Le violazioni possono essere di natura molto diversa. Ad esempio, una persona può smettere di provare dolore o qualsiasi tocco, a volte l'udito, l'odore e la temperatura corporea sono compromessi.

Accade spesso che la malattia si manifesti durante la gravidanza. Questa è l'ipestesia degli arti inferiori, perché a causa dell'aumento di peso della donna, c'è un grande carico sulle gambe. In questo caso, il medico può solo offrirsi di alleviare la condizione, perché dopo il parto tutto passerà da solo. Alcune persone sperimentano il problema dell'intorpidimento delle mani dopo il sonno, che è associato all'accumulo di liquidi e questo, di regola, è una conseguenza dei disturbi metabolici nel corpo.

Esistono diversi tipi di ipestesia, quindi vale la pena soffermarsi su ciascuno di essi separatamente:

  • Il tipo polineuritico colpisce più spesso gli arti superiori e inferiori di una persona. Il problema sta nelle patologie dei nervi periferici.
  • L'ipestesia conduttiva si manifesta su un lato, che è opposto a quello che è stato colpito. Possiamo dire che questa è proprio la principale insidiosità della malattia..
  • Il tipo di radice è direttamente correlato alla perdita di sensibilità e questo non può essere trascurato. Tutte le radici associate al midollo spinale sono interessate. Quando la lesione tocca solo una radice, i sintomi non possono essere notati.

Tutti i tipi di ipestesia hanno i loro sintomi distintivi, che sono semplicemente impossibili da ignorare..

Se i sintomi iniziano a comparire molto spesso, dovresti assolutamente consultare un medico. In primo luogo, quando si perde la sensibilità, l'ipestesia può indicare escrescenze maligne che precedono lo sviluppo del cancro e di altre malattie gravi. Il medico potrà prescrivere una radiografia, una TAC al suo paziente. Anche oggi l'elettroneuromiografia viene utilizzata attivamente. Il medico potrà inoltre prescrivere i seguenti metodi diagnostici:

  • Analisi del sangue.
  • Ecografia Doppler. Utilizzando questo metodo diagnostico, è possibile identificare malattie vascolari come aterosclerosi, vene varicose e trombosi. L'ipestesia del piede può indicare queste patologie..

Tutta la diagnostica viene prescritta solo dopo aver visitato un neurologo e un terapista. Sulla base dei risultati ottenuti, gli specialisti potranno prescrivere un trattamento.

5. Psicoterapia

51.
Ipestesia (2):

indebolimento
sensibilità al dolore

indebolimento
sensibilità alla temperatura

sensazione di dolore quando
esposizione alla temperatura

sensazione di dolore quando
impatto tattile

assenza di tutto
tipi di sensibilità generale

perdita
sensibilità al dolore

perdita
sensibilità alla temperatura

sensazione di dolore quando
esposizione alla temperatura

sensazione di dolore quando
impatto tattile

perdita
tutti i tipi di sensibilità generale

53.
Iperestesia (2):

guadagno
sensibilità al dolore

guadagno
sensibilità alla temperatura

sensazione di dolore quando
esposizione alla temperatura

sensazione di dolore quando
impatto tattile

sensazione di gattonare
pelle d'oca "

54.
Iperpatia (2):

indebolimento della soglia
sensibilità

migliorata
sentirsi con un'emozione spiacevole
ombra

sensazione
dopo la cessazione dell'irritazione

parossismi
dolore nocicettivo

parossismi
dolore neuropatico

indebolimento della soglia
sensibilità

sensazione intensificata
con una spiacevole connotazione emotiva

sensazione
dolore se esposto alla temperatura

sensazione
dolore quando tattile

5.nocicettivo
dolore

perdita di dolore
sensibilità

perdita di temperatura
sensibilità

sensazione
dolore se esposto alla temperatura

spontaneo
o causato da irritazione non dolorosa
dolore intenso

Locale
disturbi autonomici

perdita di tutti i tipi
sensibilità

spontaneo
o causato da irritazione non dolorosa
breve termine (secondi) intenso
dolore

breve termine
dolore simile a una scossa elettrica
attuale

5.locale autonomo
disturbi

58.
Studi sulla sensibilità tattile
(2):

diapason con frequenza
128 Hz

diapason con frequenza
256 Hz

sintetico
fili (i "capelli" di Frey)

59.
Sensibilità spaziale bidimensionale
È (1):

60.
Studi sulla sensibilità alle vibrazioni
(1):

forchetta
con una frequenza di 128 Hz

forchetta
con una frequenza di 256 Hz

sintetico
fili (i "capelli" di Frey)

61.
Segno precoce di coinvolgimento del midollo posteriore
riduzione del midollo spinale (1):

62.
Con danni ai nervi periferici
di tipi profondi di sensibilità
il primo di solito diminuisce (1):

63.
Studio del senso articolare-muscolare
(2):

diapason con frequenza
128 Hz

valutazione
sensazioni di movimenti passivi alla fine
falangi delle dita delle mani e dei piedi

sintetico
fili (i "capelli" di Frey)

valutazione
sensazione di posizione degli arti

Cause di ipestesia

L'ipestesia è una malattia che non si verifica per caso. Pertanto, molto probabilmente tali deviazioni nel corpo indicano una malattia più grave. Considera quali malattie può precedere l'ipestesia:

  • Problemi circolatori.
  • Formazione di un tumore maligno in qualsiasi organo.
  • Diabete mellito che dura da diversi anni.
  • Mal di testa.
  • Mancanza di vitamine.
  • Trascuratezza di uno stile di vita sano e abuso di cattive abitudini.
  • Nervo schiacciato.
  • Patologie che insorgono a livello genetico.

Naturalmente, queste non sono tutte malattie, ma molto spesso portano a intorpidimento degli arti e cambiamenti nel corpo.

L'ipestesia compare spesso nelle persone che conducono uno stile di vita sedentario o svolgono un lavoro monotono e ripetitivo. Questa patologia accompagna anche il diabete mellito, che colpisce i processi metabolici dell'organismo..

Una causa comune della malattia è un'insufficiente concentrazione di vitamine del gruppo B. Tale ipestesia è accompagnata da una maggiore irritabilità del paziente, frequenti capogiri, svenimenti e malfunzionamento dell'apparato digerente..

La perdita di sensibilità del cuoio capelluto può verificarsi a causa di malfunzionamenti del sistema cardiovascolare e nervoso.

Un altro motivo per la comparsa di intorpidimento è la cosiddetta sindrome del tunnel, che è la compressione delle terminazioni nervose che passano nei punti stretti del corpo umano..

Inoltre, emicranie, lesioni alla testa, malattia coronarica, alcolismo, ereditarietà possono essere fattori che provocano la comparsa di intorpidimento..

Oltre ai motivi sopra elencati, l'ipestesia può essere causata dall'artrite reumatoide. Il nervo viene pizzicato dall'articolazione deformata, provocando il noto intorpidimento.

Questi sintomi richiedono una diagnosi immediata in una struttura medica e la nomina di una terapia farmacologica..

Sintomi

Il fatto che una persona abbia l'ipestesia può essere indovinato dai seguenti segni:

  • Una persona smette di sentire i tocchi e non sente l'oggetto nelle sue mani.
  • Non c'è alcuna sensazione di dolore.
  • Nessuna sensibilità alla temperatura.
  • Deterioramento dell'udito.

Certo, per ogni persona i sintomi possono essere individuali, ma quelli sopra elencati sono considerati i principali..

Le manifestazioni esterne di ipestesia, che indicano la presenza di questa patologia, includono:

  • perdita molto frequente di sensibilità della pelle del viso o intorpidimento degli arti, sia a riposo che durante il movimento, paralisi;
  • disturbi nel lavoro dei recettori esterni (perdita dell'olfatto, incapacità di sentire le fluttuazioni di temperatura);
  • disagio sulla pelle (bruciore, formicolio, eruzione cutanea);
  • deterioramento della vista, della parola;
  • movimenti intestinali incontrollati e / o svuotamento della vescica.

La forma mentale di iperestesia è accompagnata dal verificarsi di sintomi come una reazione ipertrofica a stimoli esterni minori. Con questo tipo di disturbo, c'è una mancanza di stabilità emotiva e mentale, maggiore irascibilità, incapacità di controllare le proprie emozioni.

Con le manifestazioni cutanee di una condizione patologica, potrebbe esserci una maggiore sensibilità al tatto..

L'iperestesia dentale si manifesta con sensazioni dolorose nell'area del collo dentale quando si prendono bevande calde o fredde, così come quando si tocca quest'area del cibo.

71. Il test sensoriale quantitativo valuta la funzione

magro
fibre nervose periferiche

fibre spesse
nervi periferici

guaina mielinica
nervi periferici

corde posteriori
midollo spinale

corde laterali
midollo spinale

72.
La scala DN4 misura la corrispondenza del dolore
(3):

doloroso
sentire freddo

doloroso
sensazione di calore

sensazione
flusso di corrente

doloroso
sensazione di tatto

73.
Sulla scala DN4 si accerta se accompagnato
dolore (2):

74.
Sulla scala DN4, scoprono se è possibile aumentare
dolore nell'area della sua localizzazione (1):

tenendo
in quest'area con un pennello

movimento attivo
arti

movimento passivo
arti

75. Quando
disturbo mononeuropatico
area di sensibilità dell'ipestesia
solitamente (1):
1.Zona di innervazione anatomica più ampia

Di meno
zona anatomica di innervazione

totalmente
corrisponde all'area anatomica
innervazione

non ha chiaro
confini anatomici

corrisponde
zona segmentale di innervazione

Prognosi di ipoestesia

La prognosi dipenderà anche completamente da cosa ha causato questa condizione. Senza trattamento, quasi tutte queste malattie portano alla disabilità. Pertanto, ai primi segni di un cambiamento di sensibilità, è necessario consultare immediatamente un medico e assicurarsi di identificare la malattia sottostante.

Va notato che molte malattie vengono trattate, è sufficiente rispondere ai sintomi in tempo e consultare uno specialista. Quando le patologie sono gravi, la riluttanza della persona a essere curata può portare alla disabilità e persino alla morte. L'ipoestesia a sinistra è considerata particolarmente pericolosa, poiché indica problemi cardiaci. In ogni caso, la prognosi può essere abbastanza favorevole, ma solo a condizione che la persona cerchi un medico in tempo e inizi il trattamento..

Prevenzione

Certo, una malattia come l'ipestesia è quasi impossibile da prevenire, ma puoi comunque provare a condurre uno stile di vita corretto che eviterà molti problemi di salute. Cosa dobbiamo fare?

  • Prima di tutto, dovresti occuparti di condurre uno stile di vita attivo. Ad esempio, una grande mobilità può aiutare una persona a mantenere un tono costante, il che avrà un effetto benefico sulle sue condizioni generali..
  • Affinché il corpo non subisca uno stress costante, è necessario sviluppare un certo regime per questo. Ad esempio, dovresti distribuire correttamente la tua giornata lavorativa, senza dimenticare di lasciare del tempo per un buon riposo..
  • Le cattive abitudini hanno un effetto dannoso sulla salute, quindi è consigliabile abbandonarle del tutto, soprattutto per quanto riguarda l'abuso di alcol.
  • Se ci sono malattie croniche, dovrebbero essere curate il prima possibile o mantenere il tuo corpo in buone condizioni in modo che queste malattie non peggiorino.
  • Naturalmente, senza una corretta alimentazione, non sarà possibile ottenere grandi risultati, quindi il cibo dovrebbe essere equilibrato e nutriente..

L'ipestesia è una malattia indipendente che indica gravi patologie che si verificano all'interno del corpo. Non puoi ignorarlo in alcun modo, perché le conseguenze possono essere tristi. In nessun caso il costante intorpidimento delle braccia e delle gambe deve essere attribuito alla posizione sbagliata del corpo nel sonno o ad altre sciocchezze, rifiutandosi ostinatamente di notare la tua grave malattia, che si svilupperà solo nel tempo e raggiungerà grandi scale.

La ricerca tempestiva di assistenza medica, l'adesione a uno stile di vita sano, la normalizzazione dell'attività fisica e del riposo, esami preventivi tempestivi con uno specialista aiuteranno a prevenire lo sviluppo della malattia.

Ipestesia degli arti superiori e inferiori

Trattamento nella nostra clinica:

  • Consulto medico gratuito
  • Rapida eliminazione della sindrome del dolore;
  • Il nostro obiettivo: completo recupero e miglioramento delle funzioni compromesse;
  • Miglioramenti visibili dopo 1-2 sessioni; Metodi non chirurgici sicuri.
    La ricezione è effettuata da medici
  • Metodi di trattamento
  • Sulla clinica
  • Servizi e prezzi
  • Recensioni

L'ipestesia degli arti è un sintomo clinico che indica che la conduzione degli impulsi lungo gli assoni sensoriali è compromessa. L'ipestesia può svilupparsi come una malattia concomitante con osteocondrosi della colonna vertebrale, deformando l'artrosi delle grandi articolazioni, lesioni dei plessi nervosi, sindromi del tunnel. Senza una causa patologica (malattia), l'ipestesia degli arti superiori e inferiori non si sviluppa. Questa non è una malattia indipendente, quindi, per il suo successo nel trattamento, è necessario identificare la patologia e affrontarne l'eliminazione.

Di cosa si tratta - l'ipestesia e quali sintomi dà, è descritto nell'articolo offerto alla tua attenzione. Qui vengono discussi i principali tipi di disturbi nervosi e metodi moderni di trattamento efficace e sicuro..

Con l'ipestesia, la sensibilità è ridotta. Può essere ridotto, distorto o completamente assente. Il paziente non sente freddo, calore, dolore da iniezioni, ecc. Diverse parti del corpo possono essere colpite: cuoio capelluto, viso, labbra, lingua, schiena, parete addominale anteriore. Ma più spesso le estremità superiori e inferiori sono influenzate dal tipo di guanti e calzini. Quelli. il paziente non si sente completamente nell'area coperta da guanti o calze.

Con intorpidimento fisiologico, si osserva una reazione a breve termine in risposta all'essere in una posizione scomoda, in cui l'afflusso di sangue a determinate parti del corpo è compromesso. Molto spesso, una gamba o un braccio "insensibile" su un lato. Dopo che una persona cambia la sua postura, ha una forte sensazione di formicolio, che indica che l'afflusso di sangue è completamente ripristinato. Quindi l'ipestesia scompare completamente e senza lasciare traccia.

Se la sensazione di intorpidimento e intorpidimento dura più di 60 minuti, dovresti consultare urgentemente un medico. A volte compaiono in questo modo i primi segni di accidente cerebrovascolare acuto. Ma molto spesso questa è una conseguenza dello sviluppo di gravi patologie dell'apparato muscolo-scheletrico. Quindi, con un'ernia intervertebrale, ipoestesia degli arti superiori e inferiori, si dice che una persona sviluppa una stenosi del canale spinale a causa del prolasso della protrusione del nucleo polposo. Quando il midollo spinale viene compresso, la sensibilità viene gradualmente persa nelle parti distali (mani e piedi).

Prima viene fornita l'assistenza medica, maggiori sono le possibilità di un completo ripristino dell'innervazione. Senza andare da un medico, una persona corre il rischio di essere disabile nel tempo..

A Mosca, puoi fissare gratuitamente un appuntamento con un neurologo presso la nostra clinica per la terapia manuale. Il medico effettuerà un esame completo e identificherà la causa del disturbo della sensibilità. Saranno consigliati esami aggiuntivi (se necessario). Dopo una diagnosi accurata, lo specialista ti prescriverà un corso di trattamento individuale.

Cosa causa l'ipestesia?

E ora scopriamo quali sono le cause più spesso causano l'ipestesia negli adulti. Questa condizione è un sintomo di molte malattie. Alcuni di loro possono influenzare il sistema nervoso centrale, le strutture cerebrali del cervello. Quindi, in alcuni casi, l'ipestesia è il segno iniziale di un tumore al cervello o dello sviluppo di un ictus ischemico. Se presti attenzione a questa condizione nel tempo, puoi evitare la disabilità e ripristinare completamente la tua salute..

Tra le potenziali cause della comparsa di ipestesia degli arti, condizioni come:

  • spasmo e pervietà incompleta dei vasi sanguigni del cervello (spesso si sviluppa come complicanza dell'osteocondrosi cervicale associata alla sindrome dell'arteria vertebrale posteriore);
  • danno ai nervi radicolari nell'osteocondrosi, protrusione ed ernia dei dischi intervertebrali;
  • tumori del midollo spinale, tessuti duri e molli della colonna vertebrale;
  • Malattia di Bechterew (spondilite anchilosante), lupus eritematoso sistemico, sclerodermia e altri processi reumatici;
  • instabilità della posizione dei corpi vertebrali e loro periodico spostamento l'uno rispetto all'altro con compressione dei nervi radicolari e dei loro rami;
  • angiopatia diabetica e neuropatia degli arti superiori e inferiori;
  • stenosi spinale;
  • lesione spinale (frattura da compressione, crepe, lussazione e sublussazione della vertebra, ematoma nel sacco durale);
  • infezioni gravi che colpiscono il midollo spinale e il cervello (encefalite da zecche, tubercolosi, meningite, poliomielite);
  • carenza di alcune vitamine (principalmente del gruppo B) e minerali conduttori degli impulsi nervosi nella dieta;
  • effetti tossici sul corpo umano (assunzione di determinati farmaci, fumo, consumo di bevande alcoliche, lavoro in un ambiente sfavorevole per l'ambiente, ecc.);
  • carenza di ferro con sviluppo di anemia e incapacità di trasportare ossigeno sufficiente alle estremità distali;
  • insufficienza vascolare cardiaca;
  • vasculite e altri tipi di gravi danni al flusso sanguigno (arterie e arteriole).

Identificare la vera causa dello sviluppo dell'ipestesia è la fase iniziale del trattamento. Se non si stabilisce una diagnosi accurata, sarà inutile trattare questa condizione come una malattia indipendente. La compromissione sensoriale si verificherà ancora e ancora fino a quando la causa della patologia non sarà eliminata.

Tipi e tipi di ipestesia

La divisione in tipi di ipestesia viene effettuata in base a diversi fattori:

  1. localizzazione (arti inferiori o superiori);
  2. simmetria della lesione (unilaterale o bilaterale);
  3. causa (compressione, trauma, ischemia, gonfiore, infezione, endocrinologia, ecc.);
  4. lesione del tipo di fibra nervosa;
  5. durata del corso (acuto o cronico).

Nella maggior parte dei casi, esistono tipi misti di ipestesia, che si sviluppano sullo sfondo degli effetti negativi di vari fattori. Ad esempio, con una lesione alla schiena, l'ipestesia acuta da compressione può svilupparsi simultaneamente con uno stato di transizione graduale in un disturbo sensoriale cronico. Successivamente, considereremo più in dettaglio il tipo più comune di patologia..

Ipestesia da conduzione radicolare delle estremità distali

La maggior parte dei pazienti sviluppa ipestesia radicolare, che è associata a una ridotta conduzione dell'impulso nervoso sullo sfondo della compressione a livello dell'apertura foraminale nel corpo vertebrale. Questa condizione accompagna casi avanzati di osteocondrosi. Con esso, si verifica la distruzione degenerativa distrofica dell'anello fibroso del disco intervertebrale. Prima si disidrata e perde elasticità, poi perde la sua altezza fisiologica. In questo stato, il disco intervertebrale perde la sua capacità di proteggere il nervo radicolare che emerge accanto ad esso..

L'ipestesia da conduzione può interessare più delle sole braccia o gambe. È spesso localizzato nella regione lombare, viso, inguine, perineo, parete addominale anteriore. A seconda del nervo radicolare interessato, l'ipestesia distale può essere accompagnata da una funzione motoria compromessa. In questo caso, oltre all'ipestesia delle parti distali delle estremità, c'è una debolezza muscolare associata a una violazione dell'innervazione e del trofismo dei muscoli principali..

Ipestesia delle gambe (fianchi, gambe, piedi)

Nella maggior parte dei casi, l'ipestesia delle gambe si verifica sullo sfondo dello sviluppo dell'osteocondrosi lombosacrale e delle sue complicanze. L'ipestesia femorale bilaterale è il primo segno clinico di compressione della cauda equina. Questo può essere un sintomo di una lesione del coccige o artrosi dell'articolazione sacro-coccigea. La lesione unilaterale è caratteristica della compressione del nervo radicolare nell'intervallo L5-S1. Con le sindromi da tunnel possono comparire ipestesia dei piedi, cedimento di questi archi e sviluppo di piedi piatti di tipo trasversale, longitudinale o misto.

Quando compare l'ipoestesia della parte inferiore della gamba, è importante escludere patologie vascolari, come:

  • vene varicose degli arti inferiori con edema pronunciato del terzo inferiore della gamba;
  • aterosclerosi (la formazione di placche di colesterolo si verifica principalmente nei grandi vasi sanguigni dell'arto inferiore);
  • endarterite obliterante (più spesso formata negli uomini di età compresa tra 30 e 45 anni, fumatori);
  • angiopatia diabetica.

Quando compaiono i primi segni di ipestesia degli arti inferiori, dovresti consultare un neurologo. Questo medico sarà in grado di stabilire la causa interna del disturbo della sensibilità già durante l'esame iniziale..

Ipestesia delle mani (dita e mani)

L'ipestesia della mano è un sintomo comune dello sviluppo delle sindromi del tunnel. Se la valvola carpale o il tunnel carpale sono interessati, si verifica ipoestesia delle dita e se il nervo ulnare è danneggiato, l'intera mano sul lato interessato può diventare insensibile.

Oltre alle sindromi da tunnel, l'ipestesia della mano accompagna la plessite brachiale o la plessopatia. Quando uno qualsiasi dei tre rami che si estendono dal plesso brachiale viene compresso, possono verificarsi disturbi sensoriali nella mano e nell'avambraccio. Quindi il danno sensoriale si diffonde alla spalla..

In caso di ipestesia della mano, è importante iniziare la diagnosi differenziale con un esame completo dello stato del rachide cervicale. Possono esserci due fattori patologici di influenza negativa sul processo di innervazione degli arti superiori:

  1. con l'osteocondrosi, complicata da protrusione ed ernia del disco, viene esercitata una pressione sul nervo radicolare, responsabile dell'innervazione della mano;
  2. nella sindrome dell'arteria vertebrale posteriore, l'afflusso di sangue alle strutture del cervello che sono responsabili della conduzione degli impulsi sensoriali dagli arti superiori è interrotto.

Pertanto, è necessario eseguire una diagnostica completa. A seconda della patologia identificata, viene prescritto un corso individuale di terapia.

Come trattare la sindrome da ipestesia cutanea?

L'ipestesia è una sindrome, non una malattia indipendente. Di conseguenza, il trattamento non è necessario. La terapia deve essere eseguita in relazione alla malattia sottostante, che è accompagnata da ipestesia cutanea, solo in questo caso è possibile ottenere un risultato positivo a lungo termine.

La diminuzione della sensibilità (ipestesia) nell'osteocondrosi è associata alla compressione del nervo radicolare o dei suoi rami. Pertanto, il trattamento dovrebbe iniziare con il ripristino dell'altezza fisiologica del disco intervertebrale danneggiato. Per questo, nella nostra clinica di terapia manuale, vengono eseguite diverse procedure di trazione trazione della colonna vertebrale. Questa manipolazione consente di interrompere completamente la sindrome del dolore e ripristinare l'innervazione disturbata. L'ipestesia si risolve immediatamente dopo la prima procedura.

Successivamente, è necessario un ciclo completo di restauro dei dischi intervertebrali danneggiati. Se ciò non viene fatto, la sindrome del dolore e l'ipestesia torneranno nel prossimo futuro..

Poiché l'ipestesia è una neurologia, è importante fornire nutrimento alla fibra danneggiata per ripristinare completamente il processo di innervazione. Per migliorare la microcircolazione del sangue e del fluido linfatico, puoi utilizzare le tecniche del massaggio e dell'osteopatia. Puoi iniziare il processo di rigenerazione con l'aiuto della riflessologia (agopuntura).

Rafforzare i muscoli con l'aiuto della chinesiterapia e degli esercizi terapeutici può migliorare la nutrizione diffusa del tessuto cartilagineo e prevenire il rischio di ri-sviluppo di osteocondrosi o artrosi.

Se sei preoccupato per l'ipestesia degli arti superiori o inferiori, fissa un appuntamento con un neurologo presso la nostra clinica per la terapia manuale gratuita. Il medico effettuerà un esame, formulerà una diagnosi accurata e fornirà raccomandazioni individuali per l'esecuzione della terapia riabilitativa.

Ricorda! L'automedicazione può essere pericolosa! Consultare un medico

Diagnostica delle cause dell'ipestesia e specificità del trattamento

Il termine ipestesia in medicina è inteso come una condizione in cui i segnali derivanti dai recettori esterni vengono percepiti e analizzati in modo inadeguato dal sistema nervoso. Questo è un offuscamento delle sensazioni, a causa del quale il corpo non può rispondere adeguatamente ai cambiamenti esterni. Se tale perdita di sensibilità della pelle del viso, nonché degli arti inferiori e superiori, si verifica spesso ed è di natura a lungo termine, è necessario consultare urgentemente un medico che stabilirà le cause del fenomeno e prescriverà un trattamento.

Descrizione della violazione

L'ipestesia è una patologia legata al campo della neurologia. In poche parole, questo è un banale intorpidimento di varie parti del corpo o perdita di sensibilità della pelle. Molto spesso, le cause della malattia risiedono nei cambiamenti congeniti, negli effetti traumatici e nelle formazioni tumorali che influenzano l'afflusso di sangue alle cellule cerebrali..

L'ipestesia compare spesso nelle donne che si preparano a diventare madri. In questo caso, il trattamento non è richiesto, poiché la condizione in questione scompare da sola dopo la nascita del bambino..

Un'altra forma di manifestazione della malattia è l'intorpidimento delle dita degli arti inferiori e superiori, specialmente durante il sonno. Ma in questo caso, la sintomatologia non è causata da una violazione dei processi fisiologici nelle terminazioni nervose, ma dal banale accumulo di liquidi e, di conseguenza, dal corso sbagliato dei processi metabolici.

Forme di manifestazione

A seconda del tipo di processo distruttivo in corso, anche le forme di manifestazione della malattia differiscono:

  • completa perdita di sensibilità tattile;
  • violazioni manifestate quando esposti a una certa natura o toccando un particolare materiale o oggetto;
  • significativa riduzione della soglia del dolore;
  • deterioramento dei recettori uditivi e olfattivi e così via.

L'ipestesia può manifestarsi in varie parti del corpo. La medicina distingue diverse varietà di questo disturbo: ipoestesia del viso, estremità inferiori e superiori.

Cause di occorrenza

L'ipestesia si verifica spesso nelle persone sedentarie o che svolgono un lavoro monotono e ripetitivo. Questa patologia accompagna il diabete mellito, influenzando i processi metabolici del corpo..

Una causa comune della malattia è un'insufficiente concentrazione di vitamine del gruppo B. Tale ipestesia è accompagnata da una maggiore irritabilità del paziente, frequenti capogiri, svenimenti e malfunzionamento dell'apparato digerente..

La perdita di sensibilità del cuoio capelluto può verificarsi a causa di malfunzionamenti del sistema cardiovascolare e nervoso.

Un altro motivo per la comparsa di intorpidimento è la cosiddetta sindrome del tunnel, che è la compressione delle terminazioni nervose che passano nei punti stretti del corpo umano..

Inoltre, emicranie, lesioni alla testa, malattia coronarica, alcolismo, ereditarietà possono essere fattori che provocano la comparsa di intorpidimento..

Oltre ai motivi sopra elencati, l'ipestesia può essere causata dall'artrite reumatoide. Il nervo viene pizzicato dall'articolazione deformata, provocando il noto intorpidimento.

Questi sintomi richiedono una diagnosi immediata in una struttura medica e la nomina di una terapia farmacologica..

Sintomi

Le manifestazioni esterne di ipestesia, che indicano la presenza di questa patologia, includono:

  • perdita molto frequente di sensibilità della pelle del viso o intorpidimento degli arti, sia a riposo che durante il movimento, paralisi;
  • disturbi nel lavoro dei recettori esterni (perdita dell'olfatto, incapacità di sentire le fluttuazioni di temperatura);
  • disagio sulla pelle (bruciore, formicolio, eruzione cutanea);
  • deterioramento della vista, della parola;
  • movimenti intestinali incontrollati e / o svuotamento della vescica.

Diagnostica

Il test volto a stabilire le cause dell'ipestesia inizia con un primo esame, chiarendo lo stile di vita del paziente, la sua possibile dipendenza da alcol o droghe.

Gli esami generali del sangue e delle urine di laboratorio sono molto importanti. Quindi è possibile identificare la presenza di colesterolo e lipoproteine, che causano la formazione di placche aterosclerotiche, nonché una carenza di ferro e vitamina B.Per questo si verifica carenza di ferro ed epestesia perniciosa.

I metodi strumentali per diagnosticare la malattia includono la tomografia computerizzata, l'elettroneuromiografia e l'ecografia. Aiutano a identificare patologie degli organi interni, portando a una percezione alterata..

Terapia

Quando si stabiliscono alcuni segni di patologia, il trattamento dovrebbe iniziare con lo stabilire la causa che ha causato la violazione. Questo può essere fatto solo da uno specialista altamente qualificato in un ospedale medico..

Il trattamento nella stragrande maggioranza dei casi viene effettuato con l'uso di farmaci. Medicinali tradizionali e metodi alternativi possono essere utilizzati solo se approvati dal medico curante. In ogni caso, devono essere considerati non i principali, ma un mezzo aggiuntivo per sbarazzarsi della malattia..

Per quanto riguarda gli agenti fisioterapici, l'elettroforesi e la fonoforesi, l'esposizione agli ultrasuoni ha dimostrato la loro elevata efficacia. Il trattamento di agopuntura, impacchi di fango e così via hanno un buon effetto..

Posticipare la visita dal medico in un secondo momento non è solo poco pratico, ma anche pericoloso. Soprattutto se l'intorpidimento del viso o degli arti è ricorrente e prolungato. Ci sono situazioni in cui un trattamento inopportuno porta a cambiamenti tragici e talvolta irreversibili dello stato di salute..

Aiuto di emergenza

Assicurati di cercare aiuto nei seguenti casi:

  • l'intorpidimento delle braccia o delle gambe è accompagnato da una generale debolezza del corpo e dalla comparsa di dolore intenso;
  • completa perdita di mobilità degli arti inferiori o superiori;
  • diminuzione della sensibilità delle mani e dei piedi a significative fluttuazioni di temperatura;
  • deterioramento della vista;
  • la comparsa di disturbi mentali.

L'ipestesia nella maggior parte dei casi non è un banale intorpidimento degli arti, che andrà via da solo. Se non si adottano misure per eliminare la patologia, questa condizione può portare alla disabilità e, in alcuni casi, alla morte del paziente. Nel caso in cui la perdita di sensibilità delle mani, del viso o delle gambe si manifesti spesso e non vada via per molto tempo, è imperativo sottoporsi a diagnosi e iniziare il trattamento.

Ipestesia

Cos'è l'ipestesia?

I disturbi sensoriali, che si manifestano prevalentemente negli arti inferiori o superiori, sono un processo patologico chiamato ipestesia in neurologia. L'ipestesia può essere sia una patologia indipendente che un sintomo di numerose malattie neurologiche..

Le ragioni per lo sviluppo della patologia

I neurologi distinguono malattie neurologiche, malattie del sistema cardiovascolare, patologie oncologiche, diabete mellito, artrite, disturbi metabolici, carenza di minerali nel corpo, alcolismo, traumi craniocerebrali, una serie di predisposizioni genetiche, emicranie, come cause e fattori che accompagnano lo sviluppo della patologia. vasculite sistemica e vene varicose. È necessario attirare la vostra attenzione sul fatto che l'ipestesia è prevalentemente un sintomo di alcune malattie e molto meno spesso una patologia indipendente..

Forme di ipestesia

A seconda delle aree di aspetto, l'ipestesia è divisa in tre tipi principali.

L'ipestesia della testa è un processo patologico, solitamente diagnosticato in presenza di malattie del sistema nervoso centrale e di una serie di patologie vascolari. Oltre alle patologie di cui sopra, l'ipestesia della testa accompagna lo sviluppo di una tale malattia dermatologica come l'herpes zoster..

L'ipestesia della mano spesso accompagna i disturbi circolatori nei vasi del cervello e la sclerosi multipla. La patologia viene diagnosticata quando l'intorpidimento dura più di due minuti.

L'ipestesia delle estremità indica disturbi nel sistema del flusso sanguigno ed è una complicanza della flebectomia.

Va notato che non è consigliabile trarre conclusioni affrettate sulla causa dell'ipestesia, è necessario condurre una diagnosi dettagliata. A causa del fatto che l'ipestesia stessa è un sintomo, possiamo parlare solo di manifestazioni concomitanti che dipendono direttamente dalla causa del suo verificarsi. La categoria di tali manifestazioni può includere una diminuzione della soglia del dolore e della sensibilità, ad esempio, a stimoli di temperatura, mal di testa di vari gradi di intensità, compromissione e persino completa perdita dell'olfatto, spasmi muscolari, prurito e bruciore, aumento della temperatura corporea.

Diagnostica e cura presso il Centro di Medicina e Riabilitazione

La diagnostica per l'ipestesia ha lo scopo di identificare malattie o cause che hanno provocato il processo patologico. Prima di tutto, il neurologo esamina il paziente e conosce la storia della sua malattia e, sulla base della diagnosi preliminare, prescrive metodi diagnostici aggiuntivi. Tra i metodi più informativi della diagnostica strumentale, è necessario evidenziare la ricerca elettroneuromiografica, la risonanza magnetica e la tomografia computerizzata, l'ecografia Doppler e gli studi a raggi X. Come test di laboratorio, vengono eseguiti esami del sangue generali e biochimici, nonché un esame del sangue per le lipoproteine.

Sulla base dei risultati della ricerca, il neurologo sceglie il metodo di trattamento, prima di tutto, guidato dalla causa dello sviluppo dell'ipestesia. La terapia farmacologica è piuttosto varia ed è spesso accompagnata da esercizi di fisioterapia, riflessologia, massaggi e fisioterapia. La base delle misure preventive per prevenire il verificarsi di ipestesia è il rifiuto di cattive abitudini, uno stile di vita sano e il trattamento tempestivo delle malattie che possono portare al processo patologico sopra descritto.