Il significato della parola "cleptomania"

KLEPTOMANIA, -e, bene. Irresistibile e dolorosa voglia di rubare associata a determinate malattie mentali.

[Dal greco. κλέπτω - Rubo e μανία - passione]

Fonte (versione stampata): Dizionario della lingua russa: In 4 volumi / RAS, Istituto di linguistica. ricerca; Ed. A.P. Evgenieva. - 4a ed., Cancellata. - M.: Rus. lang.; Polygraphs, 1999; (versione elettronica): Biblioteca elettronica fondamentale

  • La cleptomania (dal greco antico κλέπτειν - rubare e μανία - mania) è un'attrazione dolorosa per commettere furti. Nel sistema di classificazione delle malattie ICD-10, questa malattia ha il codice F63.2.

La cleptomania fu descritta per la prima volta in Francia nel 1816 come monomania. Quindi la scuola psichiatrica francese sviluppò attivamente la dottrina della cosiddetta monomania - quindi si presumeva che la malattia mentale potesse consistere in inclinazioni dolorose, ad esempio, all'omicidio, al suicidio, all'incendio doloso, ecc., Senza altri fenomeni di follia. Fino al 20 ° secolo, la cleptomania era associata a isteria, demenza, lesioni cerebrali organiche e irregolarità mestruali nelle donne. Attualmente, la cleptomania viene definita disturbi del controllo degli impulsi. Ci sono anche ipotesi che la cleptomania possa riferirsi a disturbi ossessivo-compulsivi, insieme ad accumulo patologico, oniomania, ecc. Ma ci sono anche scettici che sostengono che una tale malattia non esiste e che la cleptomania è solo una scusa per furto di fronte alla legge.

La cleptomania è spesso associata ad altri disturbi neuropsichiatrici, in particolare con disturbo d'ansia, disturbi alimentari, alcolismo, tossicodipendenza.

KLEPTOMANIA e molti altri. non bene. [dal greco. kleptō: rubare e mania - mania] (miele). Malattia mentale con tendenza a rubare.

Fonte: "Dizionario esplicativo della lingua russa" a cura di D. N. Ushakov (1935-1940); (versione elettronica): Biblioteca elettronica fondamentale

cleptomania

1.psychol. desiderio ossessivo (patologico, irresistibile) di rubare ◆ Ad esempio, possono esserci casi di cleptomania o inclinazione al furto, anch'essi normalmente inevitabili con i normali sforzi educativi e che sono facilmente eliminabili dalla suggestione. V. M. Bekhterev, "Il suggerimento e il suo ruolo nella vita pubblica", 1898-1925 (citazione dal RNC)

Migliorare insieme la Word Map

Ciao! Mi chiamo Lampobot, sono un programma per computer che aiuta a creare una mappa delle parole. Posso contare molto bene, ma finora non capisco bene come funziona il tuo mondo. Aiutami a capirlo!

Grazie! Sono diventato un po 'più bravo a capire il mondo delle emozioni.

Domanda: il ritratto è qualcosa di neutro, positivo o negativo?

Chi è un cleptomane? Sintomi e trattamento della cleptomania

Cleptomania. La maggior parte della popolazione del nostro Paese ha sentito questa parola almeno una volta. Ma non tutti possono rispondere con sicurezza a cosa significa. Quindi, iniziamo la nostra conversazione con la definizione di cleptomania, consideriamo le cause del suo verificarsi e i metodi di trattamento.

  • Cos'è la cleptomania?
  • Prerequisiti
  • Manifestazione di cleptomania
    • Caratteristiche della malattia
    • Prime manifestazioni
    • Casi notevoli
    • Produzione
  • Trattamento
  • Conclusione

Cos'è la cleptomania?

Questo concetto, tradotto dalla lingua greca (κλέπτειν e μανία), significa una morbosa passione per il furto. Questo termine è stato utilizzato dalla metà del XIX secolo..

La cleptomania è un disturbo dell'attrazione, le cui cause sono ancora poco conosciute. Disturbi come la piromania e la bulimia possono essere inseriti in questa serie di disturbi. Gli scienziati ritengono che un cleptomane possa essere paragonato a un alcolizzato o a un tossicodipendente. Come in questi casi, una persona sperimenta periodi di disagio acuto associati a una mancanza di soddisfazione. Dopo un periodo di resistenza interna e lotta, si verifica un guasto: viene eseguita l'azione proibita. Per un po ', un tale paziente si calma. Tuttavia, successivamente, la frequenza di tali manifestazioni aumenta. Tutto ciò può essere attribuito a persone che soffrono di cleptomania.

Prerequisiti

Questo disturbo psicologico può causare disturbi nel lavoro del sistema endocrino, permanenti o temporanei (nelle donne durante la gravidanza, prima delle mestruazioni, durante la menopausa).

Una persona che ha subito una sorta di shock può anche sviluppare cleptomania..

Post traumi e ferite alla testa, ictus, presenza di epilessia: tutti questi sono considerati da molti ricercatori come fattori che provocano l'insorgenza di malattie mentali, compresa un'irresistibile voglia di rubare.

Manifestazione di cleptomania

I casi di questo tipo di disturbo psicologico come cleptomania, in contrasto con il furto ordinario, sono piuttosto rari. Se un ladro commette un furto per desiderio di profitto, allora un cleptomane lo fa spontaneamente, senza alcun obiettivo. Lo stesso processo di furto è l'obiettivo: l'azione da cui una persona del genere ottiene piacere. È ben consapevole dell'illegalità delle sue azioni, si vergogna, ma il paziente non riesce a resistere al suo impulso.

Avendo preso tranquillamente qualche sciocchezza dal negozio, il cleptomane in futuro, molto probabilmente, se ne sbarazzerà, e forse cercherà persino di rimetterlo al suo posto, poiché il suo obiettivo era provare un senso di rischio e soddisfare un improvviso bisogno di rubare. Questa condizione è caratterizzata da un'eccitazione nervosa che scompare immediatamente dopo il furto. Un cleptomane non ruberà, essendo irritato o spinto da sentimenti di vendetta. E una persona del genere agirà solo in modo indipendente, senza complici.

Caratteristiche della malattia

Catturare un cleptomane o un cleptomane (dopotutto, più spesso, secondo le statistiche, le donne soffrono di un tale disturbo) è più facile nel negozio. Nei grandi supermercati, l'assortimento di prodotti è così ampio che ci saranno sicuramente articoli attraenti per il cleptomane. C'è spesso un elemento di feticismo qui. Può essere cosmetici, biancheria intima, generi alimentari o qualsiasi articolo del guardaroba..

Non si può sostenere che il cleptomane commetta spesso furti. È vero, questo può accadere con una certa frequenza. Per esempio:

  • Dopo aver rubato, un paziente con cleptomania vive una vita normale per molto tempo, sperimentando un'impennata emotiva.
  • Oppure, essendosi rotto, entra in un certo periodo di esacerbazione, durante il quale commette una serie di furti.

Un caso cronico di cleptomania è estremamente raro.

La percentuale di persone con questa malattia tra taccheggiatori e altri ladri è trascurabile. I cittadini per lo più comuni rubano; spesso adolescenti e bambini. È l'attenzione al risultato che dà la vera essenza della loro azione. Per evitare la punizione, i ladri spesso si riferiscono alla presenza di una malattia così "conveniente" come la cleptomania. Tuttavia, la componente egoistica delle loro azioni è fondamentalmente diversa dallo stato di una sorta di "gioco" che è caratteristico di un vero cleptomane.

È impossibile non menzionare la perniciosa "abitudine" del furto insita nel nostro popolo russo. Questa non può essere chiamata cleptomania, ma una tale "abitudine" - trascinare tutto ciò che sta male, purtroppo, fa parte della nostra mentalità.

In realtà, la cleptomania è un disturbo mentale difficile da dimostrare. Non ha nulla a che fare con la schizofrenia, ad es. un cleptomane nella vita ordinaria non si manifesta in alcun modo. Fondamentalmente, questi sono membri degni della società, persone oneste. Il fatto che loro stessi provino rimorso, commettendo furti e ammettendo di essere malati di cleptomania, non permette loro di sentirsi a proprio agio. Il cleptomane spesso soffre di solitudine, sperimenta costantemente sentimenti di colpa.

Prime manifestazioni

La cleptomania nei bambini è rara ma possibile. Sebbene, in generale, il furto nell'infanzia sia una conseguenza di alcune peculiarità della percezione della realtà circostante, del modo di influenzare gli adulti, della reazione a una determinata situazione di vita. Anche un bambino cleptomane ha bisogno di cure come un adulto. Ha bisogno soprattutto dell'attenzione e della cura dei suoi genitori..

È interessante notare che diversi rappresentanti delle nuove generazioni sono attratti da diversi motivi nell'atto del furto. Potrebbe essere

  • il desiderio di affermarsi in un ambiente adolescenziale;
  • attirare l'attenzione degli adulti;
  • divertiti in un modo così insolito.

Casi notevoli

La madre del famoso attore Alain Delon era cleptomane e, ammettendo la sua malattia, soffrì molto. Anche all'attrice americana Winona Ryder è stata diagnosticata la "cleptomania" (anche se molti ne mettono in dubbio la correttezza) e ha raccomandato di sottoporsi a un trattamento.

Produzione

Allora chi è un cleptomane? Un paziente con cleptomania spesso prende ciò di cui non ha assolutamente bisogno, cioè il rubato non rappresenta per lui un valore materiale. I membri della famiglia sono generalmente consapevoli di questo problema. Se i propri cari sono attenti alle condizioni di una persona del genere, aiutano a iniziare il trattamento e non iniziano a condannare o punire, allora questo diventerà un passo sulla strada per sbarazzarsi della malattia.

Trattamento

È possibile curare un cleptomane? Sfortunatamente, non esiste una risposta unica. Gli studi hanno dimostrato che queste persone hanno un equilibrio della serotonina squilibrato. Questo porta alla depressione, complicata da comportamenti impulsivi e desideri ossessivi..

I parenti molto spesso cercano aiuto. A volte una persona viene riconosciuta come cleptomane a causa delle circostanze del furto e viene inviata per il trattamento.

Per il trattamento vengono utilizzati sia farmaci che effetti psicologici. I pazienti con cleptomania raramente cercano aiuto da soli, poiché considerano il loro disturbo vergognoso e che richiede una punizione.

La terapia complessa è l'uso di agenti ormonali, antidepressivi, l'uso di metodi di programmazione neurolinguistica, sensibilizzazione. Un cleptomane non può spiegare la sua brama di furto, e quindi spetta al medico scoprire le cause della cleptomania. Un approccio individuale è importante qui; questo trattamento deve essere effettuato tenendo conto dell'età, dello stato psicologico del paziente, della gravità e della frequenza delle manifestazioni di cleptomania.

Un cleptomane può essere una donna, una ragazza o un vecchio pensionato benestante; tra i cleptomani c'è anche uno studente povero o un uomo vestito in modo decente - età, sesso, sicurezza finanziaria non contano.

Conclusione

Il concetto di cleptomania è attualmente utilizzato spesso in modo non del tutto corretto. Dovresti prestare particolare attenzione a una situazione del genere quando sono presenti tutti i componenti di un crimine (furto). La valutazione dello stato mentale dell'autore del reato dovrebbe essere affidata a specialisti. Tali situazioni controverse sorgono costantemente in Occidente, dove, con il pretesto del disturbo mentale, i veri criminali rimangono latitanti..

Cleptomania

La cleptomania è una passione, una mania di rubare cose di cui una persona non ha davvero bisogno. La cleptomania si riferisce a una dipendenza dolorosa, poiché i cleptomani sono costantemente attratti da un'irresistibile voglia di commettere un furto. La mania è molto persistente e difficile da trattare, dando ai pazienti grandi problemi, quindi per un pieno recupero, i cleptomani devono sottoporsi a un ciclo completo di terapia.

Cause di cleptomania

È ancora difficile per gli scienziati determinare con precisione le ragioni che influenzano l'insorgenza della cleptomania. Ora i medici suggeriscono solo che alcuni cambiamenti nel cervello possono provocare cleptomania e associarli a uno squilibrio della serotonina, che funge da neurotrasmettitore ed è responsabile della componente mentale della salute. Questo è uno stato d'animo, sentimenti, emozioni. La carenza di serotonina nel cervello provoca depressione.

Quindi, la cleptomania si manifesta come conseguenza di una diminuzione della produzione di serotonina, la comparsa di sintomi depressivi, che porta a comportamenti impulsivi e provoca furti. Al momento del furto, viene rilasciato un altro neurotrasmettitore: la dopamina, che è responsabile del piacere, oltre a sensazioni piacevoli, a cui il cleptomane cerca con una certa costanza.

I fattori provocatori che influenzano l'insorgenza della cleptomania includono: psicosi maniaco-depressiva; demenza; varie ferite alla testa; ossessioni; abuso di farmaci psicotropi; bulimia; gravidanza.

Durante la gravidanza, le donne possono comportarsi in modo strano: hanno desideri imprevedibili. In generale, ogni caso specifico necessita di ulteriori ricerche..

Sintomi di cleptomania

In un cleptomane, il desiderio di rubare qualcosa nasce spontaneo, mentre non può resistere alla tentazione di commettere un furto. Lo scopo del furto del paziente non è il suo vantaggio e spesso prima del furto si sente a disagio, tuttavia, al momento del furto, il paziente lascia questa sensazione spiacevole e ne ricava piacere. È il processo stesso che dà piacere al cleptomane. Dopo l'atto, il paziente si sente in colpa per il suo atto e un rimorso di coscienza non gli dà riposo. Ci sono casi in cui i cleptomani restituiscono cose rubate ai loro proprietari, ma più spesso i malati le buttano via. I cleptomani spesso rubano ad amici e conoscenti, nei negozi, nei centri commerciali e nei supermercati.

Segni di cleptomania si notano nell'eccitazione, nell'ansia, nelle palpitazioni cardiache, nell'esperienza dopo il furto. Si consiglia di contattare uno specialista se questi sintomi non scompaiono da soli. Spesso i cleptomani hanno paura di rivolgersi a specialisti per il trattamento, perché non vogliono essere puniti per quello che hanno fatto. Se il problema viene ritardato, accadrà davvero, quindi se qualcuno dei tuoi cari ha una tale malattia, parla in modo delicato, educato, affettuoso e comprensivo. Questo deve essere fatto con molta attenzione e in nessun caso criticare o incolpare il cleptomane per quello che ha fatto, poiché la cleptomania è una malattia, non un tratto caratteriale.

I cleptomani sono spinti dal desiderio di prendere le cose degli altri, mentre la malattia può essere intensa o debole. Molto spesso, i cleptomani rubano cose di questo tipo:

- cosmetici (rossetto, profumo, smalto per unghie, lime per unghie);

- articoli per l'igiene personale (sapone, rotoli di carta igienica, forcine per capelli, pettini);

- cancelleria (graffette, penne, matite, righelli);

- cibo (ad esempio, dolci);

Molto spesso persone provenienti da famiglie ricche, dignitose e ricche vengono scoperte per aver rubato cose che non hanno alcun valore. Questa azione è causata dal desiderio di appropriarsi di qualcun altro. Per lo più le donne soffrono di cleptomania ei primi segni della malattia possono comparire anche nell'adolescenza.

La cleptomania è una malattia abbastanza rara, e ciò è dovuto al fatto che i pazienti non consultano spesso medici che forniscono sempre assistenza medica qualificata. Secondo le statistiche, circa il cinque per cento dei furti è commesso da cleptomani. Spesso la malattia inizia nell'adolescenza, ma questo non significa che nella vecchiaia non sia incline alla cleptomania.

Cleptomania nei bambini

Accade così che i figli di genitori facoltosi che non si sentono bisognosi di nulla inizino dapprima, impercettibilmente, con un ritmo crescente, a trascinare denaro dai loro genitori. I genitori, avendo scoperto questo fatto, cadono in uno stato di panico. Secondo gli esperti: la cleptomania nei bambini è un fenomeno comune, anche se molti genitori nascondono questo fenomeno, equiparandolo a vizi e non esponendolo alla condanna generale.

La maggior parte dei genitori associa il proprio bambino all'innocenza angelica e se viene sorpreso a rubare, gli adulti sono chiaramente perplessi, perché non sanno cosa fare bene. Tutti sanno che il furto appartiene alla sfera criminale e per una persona normale adeguata è estraneo. E molti genitori non attribuiscono molta importanza a questo incidente. Non puoi incolpare i genitori in questa situazione, ma dovresti capire le ragioni di ciò che sta accadendo.

Un fatto interessante per i genitori: la formazione del comportamento volontario in un bambino, che deve corrispondere alle norme interne sociali, termina all'età di sei anni. Tuttavia, alcuni bambini hanno difficoltà con questo..

Questi bambini sono caratterizzati da una maggiore eccitabilità, mobilità, difficoltà a contenere i loro desideri, non possono stare fermi, rimanere in classe e ascoltare l'insegnante.

La causa dell'impulsività può essere un grave disturbo mentale, ad esempio un ritardo mentale. Inoltre, le proprietà della materia del temperamento, vale a dire la loro caratteristica: maggiore attività, eccitabilità. In questo caso, il disturbo impulsivo viene confuso con la cleptomania, che differisce dal furto comune per rarità..

Cleptomania nei bambini e sue cause: impulsività infantile che spinge al furto. È molto più difficile per i bambini resistere alla tentazione che sorge. Il motivo successivo sono i problemi derivanti dalla comunicazione con i genitori..

I bambini spesso credono che i loro genitori prestino loro poca attenzione e per questo motivo iniziano ad appropriarsi di beni personali e denaro. Questo comportamento agisce come una sorta di riunione con i genitori..

Il motivo successivo della cleptomania nei bambini è il desiderio di affermarsi, il desiderio di sentirsi pieno e anche di dimostrare alle altre persone la loro destrezza e ingegnosità.

La cleptomania negli adolescenti si manifesta se il bambino ha contattato cattive compagnie ed è guidato da un comportamento deviante.

Vale la pena considerare un motivo come l'effettiva mancanza di paghetta e, avendo preso soldi dagli adulti, il bambino non lo considera un furto, sebbene si accorga di aver sbagliato. Per se stesso, spiega questo atto come segue: "L'ho appena preso, ma nel tempo, lo stesso, i miei genitori spenderebbero parte dei soldi per me"..

Se in questo modo il bambino attira l'attenzione su di sé, allora gli scandali familiari ne sono la conferma e il bambino inizia a capire che la strategia è stata scelta correttamente, perché gli è stata prestata attenzione.

In questa situazione, gli psicologi consigliano di accettare con calma il fatto della cleptomania e di ignorarlo. Se i motivi di classe, l'invidia sono la causa del furto, allora in questo caso la colpa è dei genitori, poiché l'ostilità di classe è stata coltivata in famiglia.

La cleptomania nei bambini e il suo trattamento dipendono dai motivi che l'hanno provocata.

Il trattamento per la cleptomania infantile include la conoscenza della psicologia infantile. I genitori non dovrebbero balzare sul loro bambino dopo aver scoperto cosa è successo. Al contrario, dovresti dare al bambino la cosa che ha sognato. È possibile che un bambino risponda a tanta generosità rifiutandosi di rubare e la sua coscienza si risveglierà..

Come curare la cleptomania nei bambini? Elimina i fattori provocatori: non lasciare denaro in un luogo visibile e accessibile; il bambino deve avere effetti personali di cui è responsabile. Il trattamento per la cleptomania non include i farmaci. L'unica via d'uscita è la psicoterapia, che comprende da una a cinque sedute..

Trattamento

La maggior parte dei cleptomani ha paura di vedere un medico e non può risolvere questo problema da sola, quindi è semplicemente necessaria un'assistenza psicologica qualificata. Il corso del trattamento per la cleptomania consiste in psicoterapia e farmaci. Al momento, gli psichiatri non hanno trovato un unico metodo per curare la cleptomania, quindi in alcuni casi devi provare diversi metodi.

Nel trattamento della cleptomania, aiuta la programmazione neurolinguistica con l'uso della psicoterapia cognitivo-comportamentale. La psicoterapia comportamentale trasforma i pensieri negativi in ​​pensieri più positivi e luminosi. Viene utilizzato anche il concetto di sensibilizzazione. Lo psichiatra introduce il paziente in uno stato psicologico in cui si immagina esposto al momento del furto.

Come viene trattata la cleptomania? Per la cleptomania, possono essere utilizzati i seguenti antidepressivi: paroxetina (Paxil), fluoxetina (Prozac), fluvoxamina e altri; anticonvulsivanti: acido valproico, topiramato (Topamax); stabilizzatori dell'umore: Litio, Depakote, Lamotrigina, Carbamazepina.

Molto nel trattamento dipende anche dalle caratteristiche individuali della persona, ad esempio, in quale rapporto fa un cleptomane con i propri cari.

Ritratto psicologico di cleptomane

Confrontando ladri e cleptomani, possiamo giungere alla conclusione che i primi sono orgogliosi dei loro risultati. I cleptomani, a loro volta, al contrario, provano soddisfazione solo al momento del furto stesso, dopodiché si preoccupano del misfatto, ma non possono smettere di prendere le cose degli altri.

Per i pazienti con cleptomania, una bassa autostima e uno stato di solitudine sono caratteristici. I pazienti non sono in grado di controllarsi da soli. Va notato che i cleptomani cercano di essere cittadini rispettosi della legge e infrangono la legge solo durante il periodo di progressivo sviluppo della malattia..

Gli psichiatri difendono i diritti dei loro pazienti e chiedono la clemenza della giustizia. La cleptomania distrugge la psiche umana. Depressione, stress, ansia, disturbi del sonno, conflitti interni, disturbo di personalità multipla perseguitano i pazienti.

Autore: Psiconeurologo N.N. Hartman.

Dottore del Centro Medico e Psicologico PsychoMed

Cleptomania: cos'è e come liberarsene

Di tutte le malattie mentali, la cleptomania è un disturbo piuttosto misterioso. Se non altro perché ci sono scettici che negano l'esistenza stessa di una tale malattia. Secondo loro, la cleptomania non è una malattia, ma solo una scusa per un ladro davanti alla legge..

Cos'è la cleptomania

Ecco perché i cleptomani si distinguono per peculiarità apparentemente strane dei furti: ad esempio, in un negozio di scarpe può portare via solo una scarpa, il che significa che non ha affatto bisogno di scarpe, vuole solo rubare qualcosa.

La cleptomania viene diagnosticata raramente e la vera prevalenza della malattia è sconosciuta. In effetti, molti pazienti non vogliono dire tutta la verità, nemmeno a un medico, per non rovinare la loro reputazione (soprattutto se sono persone famose e rispettate); anche la cleptomania è spesso simulata da veri ladri per sottrarsi alla responsabilità criminale.

Ma è stato scoperto qualcosa. Esperti americani hanno scoperto che i cleptomani costituiscono il 5% dei taccheggiatori. E gli scienziati canadesi hanno scoperto che le donne di mezza età molto spesso soffrono di cleptomania.

Nell'infanzia, la cleptomania è rara. Succede che i bambini rubino le cose degli altri, ma questo si spiega con altri motivi: comportamento di protesta, infantilismo, immaturità delle pulsioni, mancanza di educazione.

La cleptomania fu descritta per la prima volta nel 1816. Allora è stata considerata "monomania" - così allora hanno chiamato un'ipotetica follia del paziente su qualche oggetto o azione. Da allora, lo studio delle vere cause della cleptomania è progredito in modo significativo, ma ancora oggi gli scienziati non ne sanno tutto..

Le ragioni per lo sviluppo del disturbo

La cleptomania è uno dei cosiddetti disturbi della guida. Le cause di tali malattie sono ancora sconosciute, ma è stato notato che sono di natura sistemica, cioè sono accompagnate da alcuni altri disturbi. La cleptomania è spesso associata a disturbo d'ansia, disturbi alimentari, tossicodipendenza, alcolismo e alcuni altri disturbi.

La causa della comparsa della cleptomania era associata a disturbi del sistema endocrino, gravidanza o mestruazioni. È stato notato che la cleptomania si intensifica o diventa più pronunciata dopo qualche tipo di situazione stressante.

È noto che alcuni pazienti percepivano l'atto di furto come qualcosa di simile a una compensazione morale per la sofferenza che avevano vissuto, una sorta di ricompensa. È anche nota la cleptolagnia, un tipo di cleptomania, in cui il furto diventa un mezzo per compensare l'insoddisfazione sessuale. Ad esempio, una persona ha bisogno di un'emozione aggiuntiva (paura, ansia), che aumenta l'eccitazione sessuale, e per questo commette un furto.

Nella forma comune di cleptomania, i pazienti usano la paura per stimolare artificialmente la produzione di adrenalina, che aumenta i livelli di dopamina. In futuro si stabilisce un riflesso condizionato, una sorta di dipendenza: il paziente può provare piacere solo eseguendo determinate azioni, in questo caso il furto.

La cleptomania può essere una delle manifestazioni della gravidanza. In questa situazione, le donne generalmente tendono a comportarsi in modo strano, commettono atti ridicoli, esprimono pensieri e desideri inappropriati..

È chiaro che durante l'esame, lo specialista deve applicare un approccio individuale a ciascun paziente..

I principali sintomi della manifestazione della cleptomania

Di tutti i sintomi della cleptomania, è consuetudine individuare la "triade" obbligatoria:

  • Necessità compulsiva di commettere un furto.
  • Trarre piacere da un atto compiuto.
  • Sentirsi in colpa qualche tempo dopo aver commesso un atto.

La cleptomania è ciclica. Prima viene la tensione; il paziente cessa di godere di tutte le altre azioni, la sensazione di ansia e ansia cresce. Nella fase successiva, il paziente commette un furto. La tensione è sostituita da un altrettanto tangibile rilassamento, un senso di soddisfazione. Nella fase successiva, il rilassamento e la soddisfazione scompaiono e vengono sostituiti da un senso di colpa. Poiché per la maggior parte i cleptomani sono persone rispettose della legge che vivono secondo le norme sociali della moralità, il crescente senso di colpa genera anche un senso di ansia e ansia; aumentano l'insonnia e una sensazione di tensione interna generale. Questo è l'inizio di un nuovo ciclo di cleptomania.

Un paziente affetto da cleptomania il più delle volte effettua i suoi furti nei grandi centri commerciali. Ma non sempre. A volte ruba ad amici, conoscenti, impiegati. Spesso una cosa può essere così inutile che un cleptomane la butta via immediatamente. Può anche provare a darlo a qualcuno o rimetterlo al suo posto..

Molto spesso, un paziente affetto da cleptomania ruba cosmetici, articoli per l'igiene personale (forcine, pettini, sapone, ecc.), Articoli di cancelleria, vestiti, cibo, soprattutto dolci. Molto spesso queste sono piccole cose..

La cleptomania è anche irta di complicazioni. Costanti sentimenti di ansia possono portare a depressione, disturbi d'ansia e isolamento sociale. Il paziente sviluppa pensieri suicidi, che in alcuni casi possono essere realizzati. Oltre a quelle mentali e psicologiche, ci sono anche conseguenze legali: punizione amministrativa, necessità di risarcire i danni, casellario giudiziario, cure obbligatorie.

Manifestazione di cleptomania nei bambini

L'impulsività infantile può causare cleptomania in tenera età. I bambini spesso rubano soldi ai loro genitori. Possono essere guidati dall'effettiva mancanza di paghetta e dal desiderio di attirare l'attenzione dei genitori (se il bambino pensa che gli sia prestata poca attenzione) e dal desiderio di dimostrare a chi lo circonda quanto è intelligente, intelligente e astuto. La cleptomania può anche svilupparsi a causa del fatto che il bambino è caduto in una cattiva compagnia.

Inoltre, la cleptomania infantile può essere una conseguenza di malattie mentali o mentali..

In ogni caso, la cleptomania è uno dei segni del pensiero infantile immaturo. L'impulsività dovrebbe normalmente passare all'età di sei anni; allora il bambino inizia anche a realizzare le norme morali, le regole della vita sociale. Se ciò non è accaduto prima dell'età specificata, possiamo parlare di un ritardo nello sviluppo mentale o mentale..

Stabilire la diagnosi

La diagnosi della cleptomania ha le sue caratteristiche. Lo specialista deve escludere la possibilità di altre malattie che spingono il paziente a compiere determinate azioni, compreso il furto.

Ecco i segni che possono aiutare a identificare la cleptomania:

  • Il paziente non riesce a superare l'attrazione a commettere il furto di un oggetto che non è necessario per lui e non ha valore per lui. Questa condizione deve verificarsi ogni volta.
  • Prima di commettere il furto, il paziente avverte una crescente pressione psicologica.
  • Il furto è seguito da una sensazione di rassicurazione e soddisfazione..
  • Il furto non viene fatto per vendetta o antipatia, non sotto l'influenza di allucinazioni o delusioni.
  • Il furto non è associato a disturbo comportamentale, disturbo antisociale di personalità o disturbo bipolare.

Contattare uno specialista: regime di trattamento

La cleptomania deve essere trattata con metodi complessi. Vengono utilizzati sia la psicoterapia che i farmaci. Allo stesso tempo, non è stato ancora sviluppato un unico rimedio per la cleptomania e l'approccio a ciascun paziente deve essere effettuato individualmente.

Tra i metodi psicologici spiccano i metodi cognitivo-comportamentali. Ti permettono di cambiare i pensieri negativi in ​​pensieri più leggeri e positivi. Si utilizza anche questo metodo: lo specialista introduce il paziente in uno stato psicologico in cui si immagina esposto al momento del furto.

Tra i farmaci utilizzati sono gli anticonvulsivanti, gli antidepressivi, gli stabilizzatori dell'umore.

Quando tratti la cleptomania nei bambini, non dovresti rimproverarli e accusarli di aver rubato. La lotta contro la malattia dovrebbe essere delicata, perché è ancora una malattia e non solo un cattivo tratto caratteriale. Se il bambino ha rubato un giocattolo, sarebbe più ragionevole dargli lo stesso. Durante il trattamento, tutti i fattori provocatori dovrebbero essere eliminati: non lasciare denaro e gioielli in un posto ben visibile; fornire al bambino gli effetti personali di cui è responsabile.

Quando si cura la cleptomania, molto dipende dai dettagli della vita del paziente; per esempio, in che rapporto ha con i propri cari.

Puoi usare alcune tecniche di rilassamento. È importante che il paziente escluda la possibilità di cadere in situazioni stressanti, per mantenere una sufficiente attività fisica.

La differenza tra un ladro e un cleptomane

Da tutto ciò che è stato detto sopra, si può capire che la cleptomania come malattia non ha nulla a che fare con il furto come attività socialmente pericolosa. Il ladro ha benefici materiali dalle sue attività, mentre il cleptomane no. Il ladro è orgoglioso dei suoi successi e il cleptomane prova piacere solo al momento del furto, e prima e dopo sperimenta tensione e rimorso. Il cleptomane si rammarica dell'azione che ha fatto, ma non può smettere di prendere le cose degli altri.

I cleptomani hanno una bassa autostima; tendono anche a essere soli, il che influisce anche dolorosamente sul loro benessere.

Devo dire che la cleptomania non dipende dal tenore di vita del paziente. Molto spesso si tratta di persone provenienti da famiglie benestanti, hanno tutto per non sentire affatto il bisogno di rubare.

La cleptomania è una circostanza attenuante durante i procedimenti legali. Tuttavia, il fatto di un disturbo mentale deve essere stabilito. L'investigatore deve essere avvisato del comportamento "non standard" del ladro (furto di cose di nessun valore, furto di set incompleti, mentre l'oggetto rubato non ha senso: ad esempio, una scarpa, un guanto invece di due, una ruota di una bicicletta, ecc.).

La cleptomania è una malattia abbastanza rara, ma questo non significa che non si manifesti nelle celebrità. Quindi, uno dei cleptomani più famosi è Britney Spears. Ruba principalmente accendini dalle stazioni di servizio e parrucche dai sexy shop. Spesso i venditori la sorpresero mentre faceva questo; tuttavia, non hanno osato consegnare la "criminale" alla polizia, poiché dopotutto è una celebrità e le cose rubate non hanno alcun valore significativo. Tuttavia, a volte l'artista riesce a rubare qualcosa di più prezioso; una volta, ad esempio, erano diverse pellicce, il cui costo totale superava i 28mila dollari.

Oggetti più lussuosi vengono rubati da Lindsay Lohan. Orecchini, collane, collane: tutto dalle migliori aziende di gioielli. Questa celebrità non poteva sfuggire alla responsabilità: nel 2011, per un altro furto, il tribunale l'ha condannata a una breve pena detentiva e lavori correttivi.

L'attore Robert Pattison è molto lunatico in termini di abiti. Durante le riprese di un film, ha rifiutato i costumi che gli venivano offerti, quindi gli è stato permesso di scegliere i vestiti a suo piacimento. Non volendo separarsi dall'abito, successivamente lo portò con sé dal camerino.

Kim Kardashian ha l'abitudine di parlare ai telefoni di altre persone; poi nasconde questi dispositivi per se stessa, e se arriva il bisogno di dare, lo fa con riluttanza. Allo stesso tempo, ha molti dei suoi telefoni..

Ci sono stati anche famosi cleptomani nella storia. Il re Enrico IV è noto per aver rubato costantemente alcune piccole cose dai suoi cortigiani. È vero, ha presto restituito la cosa al proprietario, ridendo di come l'ha portata abilmente.

Ci sono anche cleptomani tra le celebrità russe. È noto che Dima Bilan ama rubare gli accendini. E Nikolai Baskov una volta fu sorpreso a rubare mandarini da un hotel.

Come già accennato, i cleptomani il più delle volte rubano cose che non hanno valore per loro. In questo senso, ci sono "mostre" completamente insolite. Un allenatore di calcio ha rubato... una centrifuga medica per un esame del sangue. Lo ha fatto "per ogni evenienza" - improvvisamente l'apparato tornerà utile! In effetti, probabilmente gli piaceva solo il processo di appropriazione della proprietà di qualcun altro. A proposito, l'incidente è avvenuto in Russia.

Cleptomania: crimine intenzionale o dipendenza

La cleptomania è un tipo indipendente di dipendenza patologica, caratterizzata dal fatto che una persona sviluppa e rafforza un'attrazione ossessiva irresistibile per commettere atti criminali: furto di proprietà di altre persone. La dipendenza irrazionale da piccoli furti è descritta nell'ICD-10 con il codice F63.2.

La cleptomania nella maggior parte dei casi è registrata nelle persone benestanti, che nella società sono ritenute persone perbene. Molti cleptomani sono gentiluomini molto ricchi che non hanno bisogno di rubare piccole cose..

Più del 70% dei cleptomani sono donne di età compresa tra i 30 ei 50 anni, ma la dipendenza può iniziare anche in età avanzata, nella fase climaterica. Spesso, i primi episodi di cleptomania sono registrati durante l'infanzia - da 5 a 10 anni. Poiché la cleptomania infantile ha una sorta di cause standard di insorgenza, questa pubblicazione prenderà in considerazione solo la dipendenza dal furto negli adulti..

La cleptomania non è meno pericolosa dell'alcolismo o della dipendenza dal gioco. Per questo motivo, ogni persona con sintomi di dipendenza dovrebbe consultare un medico e sottoporsi a un trattamento..

Cleptomania: cause

Ad oggi, le ragioni della formazione della cleptomania non sono state studiate abbastanza. Esistono numerose versioni sull'origine di questa dipendenza patologica. Descriviamo i motivi più studiati.

Il rischio di subire il tormento della cleptomania minaccia quelle persone, nella cui storia familiare sono stati registrati casi di disturbi mentali. Molto spesso, la cleptomania si manifesta in persone i cui genitori soffrivano di disturbo bipolare e ossessivo-compulsivo, stati di ansia-fobia, alcolismo e tossicodipendenza, bulimia nervosa e anoressia.

La probabile causa della cleptomania è un malfunzionamento del metabolismo dei neurotrasmettitori, una situazione in cui c'è una carenza di serotonina e dopamina. Questi due neurotrasmettitori sono responsabili dell'umore di una persona e influenzano la capacità di provare piacere..

Spesso, la cleptomania si manifesta nelle persone che hanno problemi nel sistema endocrino. Questa ipotesi è confermata dai fatti accertati: il più delle volte, gli attacchi di dipendenza sono determinati nelle donne in gravidanza, nelle donne in menopausa, nell'intervallo prima delle mestruazioni..

La cleptomania fa spesso il suo debutto in persone che sono cresciute in una famiglia asociale. I bambini allevati da elementi criminali, a livello subconscio, "assorbono" l'atteggiamento errato: rubare è normale, il furto può dare qualche soddisfazione morale.

Una predilezione patologica per il furto può svilupparsi in una persona che ha vissuto un grave dramma personale. Spesso, un cleptomane compie i primi episodi di furto per i seguenti motivi: dopo il divorzio da un coniuge, dopo la morte di una persona cara, con la propria malattia protratta, soprattutto con previsioni sfavorevoli.

La cleptomania per alcune persone è un modo per sbarazzarsi della tensione nervosa cronica. Questa opzione è utilizzata da quelle persone che sono costrette a convivere con una persona che provoca antipatia o che deve condurre un qualche tipo di attività che contraddice i valori della vita.

La cleptomania può essere un compagno di danni cerebrali organici o diventare una conseguenza di gravi lesioni alla testa. La ragione per la dipendenza fatale da rubare spesso risiede nell'epilessia, nella demenza senile, nella paralisi progressiva o nella cleptomania che può svilupparsi dopo aver subito ictus.

Molto spesso, un cleptomane è una persona con una personalità isterica. Con una tale costituzione caratterologica, la capacità di una persona di controllare il suo comportamento e controllare le sue pulsioni diminuisce. L'isterico non è in grado di resistere in modo indipendente ai loro bisogni anormali, quindi qualsiasi dipendenza in tali individui si sviluppa molto rapidamente.

Cleptomania: segni e criteri diagnostici

Le menti accademiche hanno tentato ripetutamente di condurre studi su larga scala sulla cleptomania, ma finora tali aspirazioni non sono state coronate dal successo. La difficoltà principale è che le persone che soffrono di questa dipendenza non osano rivelare apertamente la loro dipendenza, temendo che il loro "pentimento" non sarà riservato e irto di responsabilità penale.

Come criteri diagnostici per la cleptomania, gli psichiatri sono guidati dai seguenti fattori, la cui presenza consente di presumere la presenza di un desiderio patologico di furto. Cleptomane:

  • comprende l'anormalità della sua attrazione;
  • di tanto in tanto fa tentativi infruttuosi di resistere alle sue voglie;
  • sente un impulso irresistibile a rubare cose che non hanno valore materiale per lui e non sono necessarie per uso personale;
  • non intraprende atti criminali per risentimento o per vendetta;
  • prima della manipolazione imminente, avverte una tensione nervosa, combinata con una sensazione di anticipazione del piacere;
  • prova un senso di soddisfazione dopo che il furto è stato effettuato;
  • agisce esclusivamente da solo;
  • non sviluppa un piano preliminare per la rapina;
  • non commette furti tutti i giorni, rimanendo in uno stato di "alto" per qualche tempo dopo il furto precedente;
  • non soffre di disturbi schizofrenici.

Secondo la legislazione russa, il fattore principale che indica che non è stato commesso alcun furto intenzionale e che il furto è stato il risultato di un disturbo mentale, è la mancanza di intenti e di benefici materiali ricevuti. Tuttavia, poiché qualsiasi prodotto ha un certo valore, è piuttosto difficile dimostrare agli esperti forensi che il furto è stato effettuato da una persona malata. È per questo motivo che molto raramente una persona che ha commesso un reato e afferma che il furto è stato il risultato di una mania ossessiva viene inviata per una visita psichiatrica forense. Di regola, l'esame avviene solo in quei casi in cui l'individuo dimostra alcuni motivi che suggeriscono la presenza di difetti nella sfera mentale che richiedono un trattamento..

Descriviamo le caratteristiche standard e il modello comportamentale di una persona che soffre di cleptomania. Commettere un crimine per un cleptomane non è associato ad arricchimento materiale o guadagno personale. Non utilizzerà mai, infatti, i prodotti rubati per esigenze personali: l'individuo semplicemente immagazzina le cose rubate e ispeziona periodicamente le sue "dispense", provando una sensazione di profonda soddisfazione.

Una persona con cleptomania commette sempre un furto meccanicamente, guidato da un impulso momentaneo dell'anima. Un cleptomane agisce sempre da solo e non fa parte di nessuna banda criminale. Non fa mai piani preliminari e non cerca di rapinare luoghi ben sorvegliati con grandi valori, ad esempio: banche o gioiellerie..

Piccole cose poco costose che si trovano in bella vista diventano il trofeo del tossicodipendente. Una volta in un supermercato, un cleptomane può automaticamente mettersi in tasca una lattina di cibo in scatola o prendere "accidentalmente" un po 'di frutta al mercato della drogheria. Una categoria speciale di cleptomani sono le persone che rubano solo forniture per ufficio. Rubano penne, matite, pennarelli dalle scrivanie dei colleghi. Alcune cleptomane si "specializzano" in prodotti cosmetici: non possono restare indifferenti alla trousse delle loro amiche e, in ogni occasione, diventano "proprietarie" di rossetti, eyeliner, ciprie altrui.

Prima del prossimo "viaggio per affari", una persona con cleptomania sperimenta doppi sentimenti. Da un lato, il cleptomane è nel più forte stress psico-emotivo. D'altra parte, attende con impazienza l'imminente piacere di rubare. Al momento del furto e subito dopo il delitto, l'individuo che soffre di cleptomania sperimenta una "liberazione" emotiva. I suoi sentimenti sono soddisfazione, beatitudine, pace interiore. Per un certo periodo dopo l'atto criminale, il cleptomane rimane in uno stato di calma stabile. Tuttavia, dopo un po ', l'effetto del "farmaco" cessa, ed è nuovamente assorbito dai pensieri sulla necessità di rubare.

Vale la pena notare che un tossicodipendente cleptomane comprende l'anormalità della sua passione per i furti e si rende conto che la sua attività è illegale. Spesso, il cleptomane soffre pesantemente della sua dipendenza e occasionalmente fa tentativi per superare la dipendenza. Tuttavia, sorge un paradosso: più tentativi fa, più ossessivo diventerà il desiderio di rubare..

Se, a causa di alcune circostanze, una persona con cleptomania non può ricevere la "dose" successiva, cioè il furto, sperimenta tormenti infernali, simili alla "rottura" di un tossicodipendente. È in uno stato depresso, il suo umore è cupo e deprimente, non è interessato alle gioie quotidiane. In una tale situazione, il cleptomane rifiuta il contatto anche con persone vicine, si chiude in se stesso e si addolora da solo. Se è necessario comunicare, un individuo con cleptomania mostra un comportamento molto aggressivo: inizia conflitti, è scortese, insulta i propri cari.

Durante un periodo di passione insoddisfatta, un cleptomane non è in grado di svolgere le sue solite attività. Non fa fronte ai doveri professionali a causa del fatto che non può concentrarsi sul lavoro che viene svolto, poiché tutti i suoi pensieri sono occupati da pensieri sui furti. Spesso, una persona con cleptomania durante le ore "inattive" si rifiuta di fare le faccende domestiche, smette di monitorare il suo aspetto.

Un altro segno di dipendenza insoddisfatta è un deterioramento dell'appetito o la sua completa perdita. Spesso il cleptomane soffre di insonnia o dorme con un sonno disturbante con incubi.

Una caratteristica di tutti i cleptomani: bruciano per la vergogna dalla loro dolorosa passione e con tutti i mezzi disponibili cercano di nascondere agli altri la loro dipendenza dal furto. Se il furto è stato scoperto e la persona è stata dichiarata colpevole di un crimine, è più facile per un cleptomane scontare una pena detentiva che parlare agli altri della sua dipendenza patologica e decidere il trattamento.

Cleptomania: trattamenti

Un fatto importante che deve essere preso in considerazione dalle persone con cleptomania è che al momento l'industria farmaceutica non dispone di un farmaco che possa aiutare una volta per tutte nel trattamento della cleptomania. Ad oggi, nella comunità medica, non è stato sviluppato un metodo unificato per il trattamento della dipendenza patologica. La scelta di un programma di trattamento per la cleptomania avviene su base individuale, a seconda della gravità del disturbo, delle comorbidità e delle caratteristiche di un particolare paziente. Nella maggior parte dei casi, gli agenti farmacologici dei seguenti gruppi vengono utilizzati per trattare l'attrazione anormale:

  • Antidepressivi SSRI come il Prozac
  • farmaci antiepilettici, ad esempio: Topamax (Topamax);
  • stabilizzatori dell'umore, come la lamotrigina;
  • farmaci ansiolitici, ad esempio: Adaptol (Adaptol);
  • complessi vitaminici e minerali contenenti vitamine del gruppo B..

Va notato che è possibile ottenere un effetto duraturo nel trattamento della cleptomania solo in combinazione di terapia farmacologica con un lungo corso di lavoro psicoterapeutico. Molto spesso, nel trattamento delle dipendenze patologiche, vengono eseguite sessioni di terapia cognitivo-comportamentale. Durante il dialogo tra il paziente e lo psicoterapeuta esperto, il modello di pensiero negativo del cleptomane cambia gradualmente in pensieri costruttivi e positivi. La persona dipendente impara le caratteristiche della sua dipendenza e apprende le abilità per resistere efficacemente e comodamente alle sue voglie. Con l'aiuto del trattamento psicoterapeutico, è possibile distruggere il programma di vita distruttivo e focalizzare l'attenzione del paziente sul lavoro indipendente al fine di acquisire nuove priorità e valori di vita. Il compito del medico è aiutare la persona non autosufficiente a trovare la giusta motivazione per un'ulteriore interazione armoniosa nella società.

Tuttavia, anche l'aiuto di uno psicoterapeuta esperto e qualificato non garantisce il raggiungimento della completa liberazione o della remissione a lungo termine dopo un trattamento complesso, se il tossicodipendente non ha una comprensione del proprio stato doloroso, non c'è il sincero desiderio di superare la passione patologica per la proprietà di altre persone. Pertanto, una condizione importante per ottenere la completa libertà dalla cleptomania è l'adozione da parte di una persona di una decisione ferma: trattare la dipendenza fino alla sua conclusione logica: la liberazione assoluta.

Il corso dell'ipnosi è di grande aiuto nel trattamento della cleptomania. Nel corso delle sedute ipnotiche, è possibile stabilire la vera causa della malsana voglia di furto. Grazie al suggerimento del cleptomane scompare il bisogno ossessivo di commettere atti criminali.

I medici sono unanimi: è necessario cercare aiuto medico quando si stabiliscono i primi segni dello sviluppo della cleptomania, poiché la dipendenza è aggravata a un ritmo rapido e con ogni successivo caso di furto, il malato si immergerà sempre di più nel pantano della sua passione. Se il trattamento della dipendenza non viene effettuato nelle fasi iniziali, allora, con ogni probabilità, il cleptomane finirà dietro le sbarre della prigione o verrà inviato per terapia obbligatoria in una clinica psichiatrica.

La combinazione di farmaci, misure psicoterapeutiche e sedute di ipnosi darà al tossicodipendente la possibilità di sfuggire alle tenaci grinfie del suo innaturale desiderio di furto.

ISCRIVITI AL gruppo VKontakte dedicato ai disturbi d'ansia: fobie, paure, pensieri ossessivi, VSD, nevrosi.

Cleptomania

La cleptomania è un doloroso bisogno di rubare. Si riferisce a disturbi delle pulsioni. Si manifesta con ripetuti episodi di furto compulsivo di oggetti di nessun valore per il paziente. Gli episodi non sono guidati da profitto, vendetta, delusione o allucinazioni. Sono accompagnati dalla crescente eccitazione prima del furto, da un senso di soddisfazione durante e subito dopo la sua commissione. Successivamente, la soddisfazione viene sostituita da sentimenti di colpa e vergogna. La malattia viene diagnosticata sulla base della storia, dei reclami dei pazienti e / o dei resoconti dei testimoni oculari e dei rappresentanti delle forze dell'ordine. Trattamento - psicoterapia, terapia farmacologica.

  • Cause di cleptomania
  • Patogenesi
  • Sintomi di cleptomania
  • Complicazioni
  • Diagnostica
  • Trattamento di cleptomania
  • Previsione e prevenzione
  • Prezzi dei trattamenti

Informazione Generale

La cleptomania è un noto disturbo della pulsione, descritto per la prima volta circa duecento anni fa in Francia. È impulsivo, lo scopo del furto non è il guadagno materiale, ma l'eliminazione dello stress e del piacere. La prevalenza esatta è sconosciuta, a causa della complessità dell'esame, della riluttanza dei pazienti a fornire al medico informazioni affidabili, paura di perdere la reputazione o, al contrario, tentativi da parte di ladri mentalmente sani di imitare la cleptomania per evitare la punizione. Viene diagnosticato molto raramente in Russia. Secondo gli esperti americani, i cleptomani rappresentano circa il 5% del numero totale di taccheggiatori. I ricercatori canadesi riferiscono che le donne di mezza età (30-40 anni) hanno maggiori probabilità di soffrire di questo disturbo. Nell'infanzia la patologia è rara, il furto gratuito nei bambini di solito è dovuto ad altri motivi: comportamento di protesta, infantilismo, immaturità delle pulsioni, difetti nell'educazione.

Cause di cleptomania

Questa patologia è inclusa nel gruppo dei disturbi degli impulsi. La causa esatta dello sviluppo di tali disturbi non è stata chiarita, tuttavia, è stato stabilito che di solito non sono isolati, ma di natura sistemica - si trovano in varie combinazioni, combinate con altre manifestazioni psicopatologiche. I classici della psichiatria russa e straniera (ad esempio, Gannushkin) hanno sottolineato la possibile influenza di fattori endocrini, collegando la comparsa dei sintomi della cleptomania con periodi di gravidanza, mestruazioni, cambiamenti ormonali nell'adolescenza.

Gli psichiatri moderni ritengono che il disturbo di solito insorga nel quadro di psicopatie o stati psicopatici di natura organica o schizofrenica. Nei pazienti affetti da cleptomania, malnutrizione, depressione, dipendenza (alcol, droghe, gioco d'azzardo), ansia e disturbi fobici vengono diagnosticati più spesso della media della popolazione. La patologia spesso esordisce o diventa più pronunciata dopo uno stress prolungato e varie situazioni, che, per circostanze oggettive o percezioni soggettive, vengono considerate dal paziente come catastrofi della vita.

In letteratura sono presenti riferimenti alla percezione da parte dei pazienti dell'atto di furto come mezzo di compensazione morale, una ricompensa per le prove subite. Un tipo di cleptomania è la cleptolagnia, un disturbo in cui il furto diventa un modo per compensare l'insoddisfazione sessuale. In questi casi, il problema iniziale è la mancanza di espressione degli impulsi sessuali e l'incapacità di raggiungere la soddisfazione senza ulteriore stimolazione emotiva. Durante il possesso illegale di un oggetto, il paziente avverte ansia e paura, che stimolano l'eccitazione e forniscono l'opportunità di ottenere il rilascio sessuale.

Patogenesi

I meccanismi patogenetici dello sviluppo della cleptomania non sono stati ancora stabiliti con precisione. I moderni esperti nel campo della psichiatria ritengono che uno squilibrio dei neurotrasmettitori nel cervello, in particolare una mancanza di serotonina, compensata da un aumento dei livelli di dopamina, possa essere considerato come la base fisiologica più probabile del disturbo. Poiché la produzione di dopamina è stimolata da un aumento dei livelli di adrenalina, i pazienti inducono artificialmente ansia, eccitazione ed eccitazione tramite furto, stimolando il rilascio di questo ormone. Successivamente, sorge una connessione riflessa condizionata, i pazienti riproducono determinate azioni per ottenere un piacere che non possono ricevere in altro modo..

Sintomi di cleptomania

Come sintomi obbligatori di questo disturbo, viene considerata una triade, che include un bisogno compulsivo di commettere furto, piacere durante l'atto di furto o immediatamente dopo il suo completamento, la comparsa di un senso di colpa qualche tempo dopo questo atto. La cleptomania è ciclica. Inizialmente, il paziente avverte tensione. La capacità di godere di altre attività è ridotta. C'è un aumento di ansia, ansia e sentimenti di insoddisfazione.

Poi arriva la fase successiva. Il paziente avverte un bisogno ossessivo di rubare qualcosa e impulsivamente commette un atto di furto. La tensione espressa è sostituita dallo stesso rilassamento pronunciato, c'è un'acuta sensazione di piacere e soddisfazione interiore. Poi la "spinta" adrenalinica finisce e il senso di colpa sostituisce la soddisfazione. Poiché i cleptomani sono di solito cittadini rispettosi della legge che condividono deliberatamente norme sociali accettate, il rimorso per la cattiva condotta porta a disturbi del sonno, auto-colpa e aumento dell'ansia. Tutto quanto sopra diventa la causa della crescente tensione interna, che "avvia" il successivo ciclo di cleptomania.

I furti vengono spesso effettuati nei grandi centri commerciali, tuttavia sono possibili altre opzioni. A volte i cleptomani rubano ad amici, conoscenti o colleghi. Vengono descritti casi in cui i pazienti si assumevano coscienziosamente la responsabilità di grandi quantità di denaro o valori materiali, ma allo stesso tempo rubavano dal lavoro oggetti di scarso valore o completamente inutili. Poiché gli oggetti rubati non hanno alcun valore, i pazienti possono gettarli via, darli via o cercare di rimetterli al loro posto..

Complicazioni

Sentimenti di colpa, preoccupazioni per l'incapacità di far fronte ai propri impulsi, possibile punizione o perdita di reputazione diventano causa di ansia costante e umore basso. In questo contesto, spesso si verificano disturbi d'ansia, insonnia, depressione e sub-depressione. L'isolamento sociale sta crescendo. La probabilità di sviluppare altri disturbi comportamentali e dipendenze chimiche aumenta. Si possono notare pensieri e intenzioni suicide e, nei casi più gravi, anche tentativi di suicidio. Insieme alle conseguenze psicologiche, sono possibili anche quelle finanziarie e legali: punizione amministrativa, necessità di risarcire i danni causati, precedenti penali, cure obbligatorie.

Diagnostica

La diagnosi viene stabilita sulla base delle denunce del paziente (con autoappello) o delle testimonianze di altre persone e dei dati di documenti ufficiali quando il fatto del furto è accertato dalle forze dell'ordine. In quest'ultimo caso, la diagnosi di cleptomania viene eseguita da una commissione speciale. Il disturbo è supportato da:

  • Natura impulsiva dei furti, mancanza di intenti.
  • La necessità di non impossessarsi di un certo oggetto, ma di ottenere determinate sensazioni dalla propria azione (furto).
  • Identificazione della tipica triade "eccitazione che finisce in furto compulsivo - soddisfazione dal furto - colpa".
  • Mancanza di motivi per ottenere guadagni materiali, vendetta su una persona o un gruppo di persone specifico (è consentito un sentimento astratto di compensazione).
  • L'assenza di disturbi deliranti e allucinatori, a seguito dei quali il paziente perde la capacità di percepire adeguatamente la realtà e commette furti a causa di un'interpretazione distorta di eventi reali, per ordine di "voci", ecc..
  • L'assenza di gravi lesioni organiche del cervello, accompagnata da disturbi della memoria, orientamento sul posto, tempo e sé, per cui il paziente si dimentica di pagare per l'oggetto preso, non si rende conto che sta prendendo cose che non gli appartengono, ecc..

Nel processo di diagnostica vengono prese in considerazione sia la possibile simulazione (il desiderio di un ladro comune di impersonare un cleptomane per evitare la punizione prescritta) sia la dissimulazione (la necessità del paziente di evitare di riconoscere la vera causa del furto a causa di una vergogna intollerabile o paura di una possibile diagnosi psichiatrica). Per valutare lo stato mentale del paziente e identificare possibili disturbi in comorbidità, viene eseguito un esame patopsicologico, vengono utilizzati vari test. Se si sospetta una patologia organica del cervello, vengono mostrati disturbi endocrini e altri disturbi somatici che sono la causa o il fattore provocante nello sviluppo della cleptomania, vengono mostrate le consultazioni di specialisti del profilo appropriato, strumentali (TC, MRI) e test di laboratorio.

La cleptomania è differenziata dal furto ordinario, dai disturbi mentali di genesi organica, accompagnati da un pronunciato declino intellettuale o da disturbi della memoria, furto con disturbi deliranti, allucinatori e depressivi. Quando si diagnostica la cleptomania in un bambino, è necessario escludere il furto causato dal desiderio di possedere un certo giocattolo, una cosa bella o lucente, provare dolci e rubare soldi per divertimento. Negli adolescenti, il motivo di un furto apparentemente irragionevole può essere una protesta o il desiderio di aumentare il proprio status agli occhi dei loro coetanei commettendo un atto rischioso.

Trattamento di cleptomania

A causa del senso di vergogna e di colpa, i pazienti con questo disturbo raramente si rivolgono a specialisti. I tentativi indipendenti di affrontare il problema con sforzi volontari di solito si rivelano inefficaci, aumentano la tensione del conflitto interno e possono persino provocare un aumento dei furti. Nella maggior parte dei casi, la terapia inizia dopo un esame degli episodi accertati di furto. Il regime di trattamento per la cleptomania include:

  • Terapia farmacologica. Il posto principale nel trattamento del disturbo è solitamente occupato dagli antidepressivi, il cui uso consente di aumentare il livello di serotonina, normalizzare la sfera emotiva ed eliminare il concomitante stato depressivo o subdepressivo. Secondo le indicazioni vengono prescritti tranquillanti, farmaci anti-ansia e altri farmaci. Con la cleptolagnia può essere utilizzata la terapia ormonale. In presenza di dipendenza chimica, viene effettuato il trattamento farmacologico dell'alcolismo o della tossicodipendenza.
  • Psicoterapia. Entrambi i metodi a lungo termine sono usati per identificare ed elaborare esperienze traumatiche che potrebbero provocare lo sviluppo della cleptomania, e metodi a breve termine sono usati per correggere gli stereotipi comportamentali e sviluppare comportamenti desiderabili. I più utilizzati sono vari tipi di terapia psicodinamica e terapia cognitivo-comportamentale. Alcuni esperti sottolineano l'efficacia delle sessioni di gruppo per i pazienti con dipendenze.

Si consiglia ai pazienti di evitare l'uso di sostanze psicoattive, per ridurre la probabilità di situazioni stressanti, se possibile, per mantenere una modalità di attività fisica sufficiente. Varie tecniche di rilassamento possono essere utilizzate per normalizzare lo stato psicologico..

Previsione e prevenzione

I disturbi dell'attrazione, inclusa la cleptomania, sono difficili da correggere. L'atteggiamento psicologico e il livello di motivazione del paziente giocano un ruolo significativo. Per ridurre la probabilità di ripetuti episodi di furto, è necessario seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico in merito all'assunzione di farmaci, visitare regolarmente uno psicologo o psicoterapeuta, imparare a monitorare in modo indipendente l'aumento dei livelli di stress che precede il successivo episodio di furto e cercare assistenza medica in modo tempestivo. La prevenzione della cleptomania include l'educazione dei figli in un ambiente familiare sano, l'insegnamento di metodi adeguati di regolazione emotiva, l'invio tempestivo a specialisti in presenza di un aumento del livello di ansia e disturbi comportamentali in un bambino.