Tic nervosi nei bambini: sintomi e trattamento

Nella maggior parte dei casi, i bambini possono controllare parzialmente o riprodurre i propri tic nervosi. Con il normale sviluppo intellettuale del bambino, la malattia è spesso accompagnata da una diminuzione della memoria, delle prestazioni mentali, dell'ansia e dei disturbi del movimento..

Soddisfare

Dati statistici

Di norma, i tic nervosi si osservano nei bambini di età compresa tra 2 e 17 anni, l'età media è di 6-7 anni. L'incidenza della malattia nell'infanzia è del 6-10%. Nel 96% dei casi, un tic nervoso si manifesta prima degli 11 anni. La manifestazione più comune della malattia è lampeggiare. All'età di 8-10 anni possono verificarsi tic vocali, la cui manifestazione iniziale è tossire e annusare. La malattia progredisce in aumento, il picco cade su 10-12 anni, quindi c'è una diminuzione dei sintomi. Nel 90% dei casi, la previsione per le zecche locali è favorevole. Nel 50% dei pazienti, i sintomi dei tic nervosi comuni regrediscono completamente.

Sintomi di tic nervosi nei bambini

I tic sono movimenti o espressioni ripetitivi, inaspettati, brevi, stereotipati che sono superficialmente simili al volontario.

Tipi di tic nervosi in un bambino

Biologico

I tic organici si manifestano a seguito di traumi craniocerebrali, a seguito di malattie organiche del cervello passate o attuali. Tali tic nervosi sono stereotipati e persistenti, hanno un carattere elementare..

Psicogeno

Sorgono sullo sfondo di una situazione traumatica cronica o acuta. I tic nervosi psicogeni si dividono in nevrotici e ossessivi, che sono meno comuni..

Simile alla nevrosi

Si sviluppano senza evidenti effetti esogeni sullo sfondo della patologia somatica attuale e / o precoce. Spesso un bambino con un tic nervoso ha una storia di iperattività e nervosismo della prima infanzia. Le manifestazioni esterne di tali zecche sono molto variabili. Sono di natura ricorrente e possono essere complessi o semplici..

Riflesso

Tali tic sorgono sul principio dei riflessi condizionati, che sono biologicamente impraticabili, ma sono associati a un'irritazione dei tessuti locali prolungata, ad esempio spasmi dopo congiuntivite, annusare dopo rinite, ecc. Un tic nervoso riflesso è un movimento involontario stereotipato che inizialmente era una risposta a uno stimolo specifico.

Ipercinesia simile a una zecca

Sono osservati nelle malattie patologiche. Tali tic nervosi includono movimenti violenti delle mani e del viso durante la balbuzie nei bambini, ad esempio, movimenti peculiari aggiuntivi per facilitare la pronuncia delle parole e del discorso in generale.

Idiopatico

I tic idiopatici si sviluppano senza una causa specifica, fatta eccezione per la possibilità di una predisposizione ereditaria.


Quando si tratta un tic nervoso in un bambino, è necessario scegliere metodi di correzione pedagogica

Trattamento dei tic nervosi nei bambini

Il principio principale del trattamento dei tic nei bambini è un approccio differenziato e completo. Prima di prescrivere farmaci o altre terapie, è necessario determinare le possibili cause dell'insorgenza della malattia e scegliere metodi di correzione pedagogica. In caso di tic moderati, il trattamento viene solitamente somministrato su base ambulatoriale in modo che il bambino possa trovarsi in un ambiente familiare e frequentare la scuola materna. Nella maggior parte dei casi, i sedativi sono prescritti per la somministrazione orale, poiché la terapia iniettiva influisce negativamente sullo stato emotivo del bambino e può provocare un attacco di tic nervoso.

Impatto psicologico

Spesso, la gravità dei tic nervosi diminuisce quando i genitori riducono i requisiti per il bambino, smettono di concentrarsi sulle carenze e iniziano a percepire la sua personalità nel suo insieme, senza qualità "cattive" e "buone". Le attività sportive, l'aderenza alla routine quotidiana, le passeggiate all'aria aperta hanno un effetto positivo. In alcuni casi, il trattamento dovrebbe includere l'aiuto di uno psicoterapeuta, poiché alcuni tipi di tic nervosi vengono rimossi su suggerimento.

Trattamento farmacologico

Con il trattamento farmacologico, al bambino vengono prescritti farmaci nootropici e psicotropi. Quando si sceglie una tale terapia, vengono prese in considerazione le malattie concomitanti, l'eziologia, l'età del bambino e la natura del tic nervoso. Il corso del trattamento farmacologico viene eseguito con tic persistenti, gravi e gravi, che si combinano con disturbi comportamentali, fallimento scolastico, influenzano il benessere, complicano l'adattamento sociale dei bambini e limitano le possibilità di autorealizzazione. Questo tipo di trattamento non è prescritto se i tic non interrompono la normale attività del bambino, ma solo i genitori sono interessati.

Suggerimenti per i genitori con un tic nervoso in un bambino

Non concentrarti sulle zecche

I genitori dovrebbero cercare di non notare i tic nervosi del bambino, indipendentemente dalla loro gravità. Ricorda che i cambiamenti positivi nel comportamento di tuo figlio potrebbero non apparire rapidamente come vorresti..

Crea un ambiente emotivo positivo

Giochi e divertimento aiuteranno a "rianimare" il bambino, infondendogli ottimismo e allegria. È importante scegliere hobby e hobby emotivamente significativi per un bambino con un tic nervoso, tra i quali gli sport sono i più efficaci.

Controlla il benessere psicofisico del bambino

Il tuo bambino capisce che i tic sono movimenti dolorosi e più insoliti. Ne è imbarazzato in pubblico, cerca di trattenersi, da cui inizia a sperimentare il più forte stress interno che lo stanca. Cerca di assicurarti che il bambino che ha i tic senta il minor disagio possibile dall'attenzione di tutti e non si senta come tutti gli altri..

Esecuzione di esercizi rilassanti con il tuo bambino

Se un bambino che soffre di un tic nervoso è offeso o indignato da qualcosa ed è pronto a scoppiare in lacrime, offrigli di eseguire esercizi speciali, o meglio fallo con lui. Ad esempio, mettiti su una gamba come un airone, infilando l'altra sotto di te e poi salta alcune volte. Un modo sicuro e veloce per rilassarsi è contrarre rapidamente i muscoli e rilasciarli..

Determinare il grado di ansia in un bambino

Leggi attentamente le dichiarazioni e rispondi "Sì" a quelle che si applicano al tuo bambino. Quindi conta quante volte hai risposto "Sì". Per ogni "sì", metti 1 punto e determina l'importo totale.

CartelloDisponibilità
Non riesco a lavorare per molto tempo senza stancarmiSuda molto per l'eccitazione
Ha difficoltà a concentrarsi su qualcosaNon ha un buon appetito
Il completamento di qualsiasi attività è ansia inutileDifficoltà ad addormentarsi e sonno agitato
Molto limitato e teso sugli incarichiTimido, molte cose lo fanno sentire paura
Spesso confusoArrabbiarsi facilmente e di solito irrequieto
Parla spesso di situazioni stressantiDi solito non riesco a trattenere le lacrime
Di solito arrossisce in ambienti non familiariTollera male l'attesa
Racconta di brutti sogniNon gli piace iniziare una nuova attività
Di solito ha le mani bagnate e freddeNon fiducioso nelle mie capacità e in me stesso
Ha spesso stitichezza o disturbi alle feciPaura delle difficoltà

Calcolo dei risultati del test "Determinazione dell'ansia del bambino"

  • 1-6 punti: basso livello di ansia
  • 7-14 punti - livello medio di ansia
  • 15-20 punti: alto livello di ansia

I bambini con alti livelli di ansia hanno bisogno dell'aiuto dei genitori e di uno psicologo.

Tenoten Baby aiuta a ridurre l'ansia e ad accelerare la guarigione del tuo bambino!

Leggi lo stesso.

L'effetto del farmaco sedativo Tenoten Children

L'effetto del farmaco sedativo Tenoten Children

Il farmaco Tenoten per i bambini: informazioni sull'effetto sedativo e sull'effetto vegetotropico aggiuntivo dell'assunzione del farmaco per i bambini.

Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD): sulla diagnosi, i segni, come trattare

Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD): sulla diagnosi, i segni, come trattare

L'ADHD è la principale causa di disturbi comportamentali e difficoltà di apprendimento in età prescolare e scolare.

Attacchi di emicrania nei bambini

Attacchi di emicrania nei bambini

Circa il 10% delle persone soffre di emicrania

Il bambino non vuole camminare

Il bambino non vuole camminare

Aria fresca, passatempo attivo, indurimento, nuove conoscenze e comunicazione

-->
Studio agricolo ITSOFT

Tic nervosi come manifestazioni di ipercinesia nel bambino

I tic nervosi nei bambini sono uno dei tipi di ipercinesia, caratterizzato da contrazioni muscolari involontarie di vari gruppi, manifestate da contrazioni di braccia, gambe, spalle, viso o altra parte del corpo umano. Quando l'apparato vocale viene toccato, possono manifestarsi sotto forma di pronunciare vari tipi di suoni. Tali manifestazioni spesso infastidiscono i genitori e servono come scusa per chiedere aiuto a un medico..

Che cos'è un tic nervoso e come si manifesta esternamente nei bambini

L'ipercinesia è un movimento improvviso in vari gruppi muscolari, incontrollabile consapevolmente, che si verifica a causa di falsi impulsi inviati dal cervello. L'ipercinesia da tic è una manifestazione di malattie neuropsichiatriche. I tic nervosi si verificano in circa il cinque percento dei bambini. In media, questa patologia si sviluppa prima dei 15 anni, il suo picco cade all'età di sette anni. Spesso iniziano a manifestarsi quando i bambini vanno a scuola per la prima volta, quando si trovano di fronte a nuove condizioni che richiedono un adattamento a loro. I sintomi della patologia compaiono spesso con un forte stress emotivo e passano con periodi di esacerbazione e remissione. Un quadro clinico vivido si sviluppa all'età di dieci anni e gradualmente scompare all'età di quattordici anni. Gli episodi dolorosi sono più comuni nei ragazzi.

Le manifestazioni dei tic includono contrazioni involontarie dei muscoli facciali del viso, muscoli scheletrici, urla e sospiri inaspettati di un bambino, a volte una sensazione di freddo o pesantezza. La malattia colpisce spesso i muscoli localizzati sul viso (sbattere le palpebre, sollevare le sopracciglia), diffondendosi alle parti inferiori del corpo umano (contrazioni di braccia, gambe, spalle).

I tic nervosi sono spesso accompagnati da disturbi mentali (aumento dell'ansia, cattivo comportamento, scarso rendimento scolastico).

Cause di tic nervosi nei bambini

Tra i tic nervosi, primari e secondari.

Ipercinesia primaria, caratterizzata dall'assenza di patologia organica del sistema nervoso centrale e derivante dall'influenza di fattori mentali o fisiologici:

  • Forte stress emotivo (paura, paura),
  • Genitorialità rigorosa, conflitti familiari, mancanza di attenzione,
  • Abuso di tè, caffè o bevande energetiche,
  • Routine quotidiana sbagliata, insonnia,
  • Vari tipi di superlavoro, esaurimento del corpo umano,
  • Dieta malsana che porta a carenze nutrizionali e vitaminiche.

I tic nervosi primari hanno un decorso favorevole e spesso scompaiono da soli quando i fattori causali vengono eliminati.

I tic nervosi secondari implicano la presenza di una patologia organica e possono anche svilupparsi sullo sfondo dell'assunzione di determinati farmaci:

  • Malattie infiammatorie del cervello (meningite, encefalite),
  • Malattie vascolari del cervello (emorragia intracerebrale, emorragia subaracnoidea, ematoma sub- o epidurale, lesione cerebrale traumatica, infarto cerebrale).
  • Lesioni tumorali del cervello,
  • polineuropatie di varie eziologie,
  • Malattie della sfera mentale in un bambino,
  • Disfunzione neurocircolatoria (danno al sistema nervoso autonomo),
  • Effetti collaterali dei farmaci psicotropi e anticonvulsivanti.
  • Malattie che ti costringono a deglutire costantemente catarro (tic della gola),

Importante! L'ipercinesia secondaria non va via da sola e richiede un trattamento immediato.

Sintomi per diversi tipi di tic

I tic nervosi sono divisi in 4 gruppi:

    1.Mimic (i muscoli facciali sono coinvolti nel processo):
  • Spasmi oculari involontari,
  • Vari tipi di cipiglio sulla fronte, sollevamento delle sopracciglia,
  • Sorrisi incontrollati, apertura della bocca, contrazioni delle guance.

2.Motore (i muscoli scheletrici sono coinvolti nel processo):

  • Movimenti bruschi incontrollati di braccia, gambe,
  • Masturbando la testa,
  • Strappi di spalle, dita dei piedi e mani.

3.Voce o vocale (che colpisce i muscoli della laringe che regolano il lume delle corde vocali):

  • Suoni involontari (il bambino può sbuffare, sibilare, canticchiare),
  • Tosse a intervalli regolari.

4. Sensoriale (disturbi della sensibilità superficiale o profonda):

  • Sensazione anormale di freddo o calore,
  • Sensazione di pesantezza.

Distinguere anche tra forme locali e generalizzate (quando sono interessati singoli muscoli o gruppi muscolari).

Diagnostica medica

La diagnosi di un tic nervoso si basa sulla raccolta di una storia competente, per identificare il tipo di tic nervoso, la sua durata, stabilire il fattore causale e determinare come vengono interrotti i sintomi. C'è stata una recente lesione cerebrale traumatica, sono stati presi dei farmaci, la situazione psico-emotiva nella famiglia è buona.

Segue un esame neurologico, per il danneggiamento dei nervi cranici, verifica dei riflessi superficiali e profondi, determinazione del dolore, della temperatura e della sensibilità profonda. Controllo dei sintomi meningei, disturbi cerebellari. Esame per lesioni cerebrali traumatiche, contusioni cerebrali. Determinazione del volume e della forza dell'attività fisica del bambino.

Per escludere la patologia organica, è necessario condurre studi di laboratorio e strumentali (esami del sangue generali e biochimici, radiografia in proiezione frontale e laterale, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, se si sospetta meningite, puntura lombare). Per escludere l'epilessia, viene eseguita l'elettroencefalografia.

Consultazione con uno psichiatra per escludere la patologia mentale.

Quando vedere un dottore?

Un medico dovrebbe essere consultato al primo avviso di sintomi ricorrenti in un bambino. Di solito, i genitori non prestano attenzione ai tic nervosi singoli ea breve termine, sebbene possano già indicare la presenza di una patologia grave. Se viene rilevata una malattia, non dovresti farti prendere dal panico, poiché ci sono diversi tipi di questa malattia che possono andare via da soli, ma è necessario consultare un medico per escludere la patologia organica e prescrivere un trattamento.

Cosa attende il bambino all'appuntamento del medico?

Dopo aver consultato un medico, eseguirà le seguenti azioni:

  • Chiede ciò di cui ti lamenti e raccoglie i dati necessari per identificare la malattia,
  • Eseguire un esame obiettivo (esaminare il bambino, la sua pelle, i muscoli, le articolazioni, le ossa, determinare la frequenza cardiaca, ascoltare i suoni cardiaci, ascoltare i polmoni),
  • Condurre un esame neurologico (valutazione dell'attività motoria, sensibilità superficiale e profonda, determinazione dei riflessi profondi e superficiali, sintomi di danno cerebellare),
  • Ulteriori studi di laboratorio e strumentali per escludere patologie organiche (la scelta delle procedure viene effettuata individualmente per ogni paziente, a seconda del sintomo).

Pronto soccorso per un tic nervoso

I tic nervosi che causano disagio possono essere provati per essere fermati con il metodo di distrazione (per tenere il bambino impegnato con un gioco interessante, mostragli qualcosa di insolito).

Quando si usano le espressioni facciali sul viso, è possibile premere sui punti di uscita del nervo trigemino (nell'area della fronte, sotto l'arco zigomatico e ai lati del mento), se gli occhi sono coinvolti, è necessario premere nell'area degli angoli degli occhi. Dovrebbe essere fatto entro dieci secondi..

Trattamento di un tic nervoso

La scelta di un metodo di trattamento efficace dipende dall'individuo e dalle caratteristiche individuali della manifestazione della malattia, a volte è sufficiente una corretta alimentazione, migliorando il background emotivo ed eliminando il fattore causale. In alcuni casi è necessaria una terapia aggiuntiva. Può essere chirurgico (richiede un intervento chirurgico) e conservativo.

Trattamento non farmacologico dei tic nervosi

È necessario stabilire una situazione psico-emotiva con il bambino, parlargli. Elimina il forte stress fisico ed emotivo. Normalizza il suo ritmo della giornata, assicurati un sonno tranquillo e lungo. Evita sostanze irritanti forti (luce intensa, suoni forti e aspri), tienilo lontano da lunghe partite al computer e guardando la TV. Vietare l'uso di varie bevande gassate zuccherate, bevande energetiche. Separare il bambino da tè e caffè (a causa del contenuto di caffeina in essi contenuto, che ha un effetto tonificante, stimolando così la comparsa di tic nervosi). È necessario elaborare una dieta corretta ed equilibrata (dovrebbe essere frazionata, 4-5 volte al giorno, contenere una quantità sufficiente di micro e macroelementi, vitamine, proteine, grassi e carboidrati).

Farmaci per i tic nervosi

Il trattamento dei tic nervosi viene effettuato individualmente, tenendo conto del fattore causale nello sviluppo della malattia. Passa un'enorme quantità di tempo prima di una cura completa. Vengono utilizzati vari gruppi di farmaci:

  • Nootropics (Pantogam, Phenibut, Corexin),
  • Sostanze simili alle vitamine (elkar),
  • Sedativi (novopassit, tenoten, glycine),
  • Tranquillanti (diazepam).

Metodi tradizionali di trattamento dei tic nervosi

I sedativi sono adatti come trattamento alternativo:

  • Tè alla camomilla,
  • Infuso a base di frutti di biancospino,
  • Bevanda ai semi di anice,
  • Usare le tasse con valeriana o motherwort.

Se il bambino tollera bene le bevande sedative, puoi provare a sostituire le sue solite bevande con loro..

Tecniche non convenzionali

Metodi di trattamento non tradizionali ci sono venuti in gran parte dalla Cina e fino ad ora non hanno causato una fiducia definitiva in loro, tuttavia, possono essere abbastanza efficaci nel prevenire i tic nervosi..

  • Procedure di massaggio terapeutico (si consiglia di consultare uno specialista),
  • Agopuntura,
  • Bagni curativi (di conifere o minerali),
  • Aromaterapia (utilizzando piante oleose essenziali con un forte odore).

Raccomandazioni per i genitori

Per garantire il normale sviluppo del bambino, per preservare la sua salute, è necessario monitorare costantemente il bambino e correggere l'educazione. È necessario fornire al bambino una corretta alimentazione, organizzare la routine quotidiana e fornire un contatto emotivo positivo.

Attenzione! Se trovi qualche sintomo, consulta un medico piuttosto che aspettare l'auto-guarigione.

I tic nervosi sono divisi in diversi tipi e si manifestano in modi diversi. Sono primari e secondari. I primi hanno un decorso benigno e possono passare da soli, mentre i secondi necessitano di una diagnosi tempestiva e di un trattamento adeguato, senza i quali il bambino può sviluppare gravi complicazioni. Pertanto, i genitori non dovrebbero ignorare i propri figli, ma fornire loro la giusta attenzione..

Come sbarazzarsi di un tic nervoso nei bambini?

Come sbarazzarsi di un tic nervoso: questa domanda sta diventando molto popolare. Recentemente, un numero abbastanza elevato di bambini ha riscontrato questo fenomeno sempre più spesso. Cos'è un tic nervoso? Il tic nervoso è un disturbo neurologico. A proposito, i tic nervosi sono tra i principali disturbi neurologici. Molto spesso, con un tic nervoso, i bambini dai 6 ai 10 anni. Transistor o, come vengono anche chiamati, tic nervosi transitori si verificano in circa tre bambini su dieci. Le statistiche mostrano che i ragazzi hanno cinque volte più probabilità di sperimentare questo fenomeno rispetto alle ragazze.

Molti genitori si spaventano molto quando devono affrontare un tic nervoso. Per capire come affrontare i tic nervosi, devi sapere esattamente di cosa si tratta e cosa lo causa. I medici danno la seguente definizione a un fenomeno come un tic nervoso: è un movimento ripetitivo involontario o un suono che si verifica ripetutamente in un breve periodo di tempo. Ad esempio, contrazioni delle guance o delle sopracciglia, irrigidimento dei muscoli facciali, irrigidimento delle labbra. I tic vocali si manifestano con russare ritmico, urla, sospiri rumorosi o singhiozzi. Tutti i tic sono suddivisi in sottogruppi specifici:

1. Tic motori. I tic motori sono spesso chiamati anche tic motori.

si manifestano con movimenti spasmodici di vari gruppi muscolari.

2. Tic vocali. Come già accennato, si manifestano con acuti singhiozzi e urla che compaiono contro la volontà del bambino..

Inoltre, senza eccezioni, tutti i tic nervosi nei bambini sono suddivisi in semplici e complessi. Nelle forme semplici di tic, è coinvolto solo un gruppo muscolare, ad esempio viso o polpaccio. Inoltre, un tic nervoso può manifestarsi non solo con una semplice contrazione della guancia o del sopracciglio, ma anche saltando o accovacciandosi. Tutti i tic nervosi sono transitori, cioè temporanei e non durano più di un anno. Ma nel caso in cui i tic compaiano regolarmente per 12 mesi o più, i medici parlano di un tic nervoso cronico.

Un tic nervoso o...?

Molto spesso, i genitori confondono un tic nervoso con un fenomeno come i movimenti ossessivi. Ad esempio, puoi spesso sentire le lamentele dei genitori che un bambino, essendosi a malapena liberato dell'abitudine di sbattere le palpebre incessantemente, inizia a mangiarsi le unghie. Altri genitori si lamentano del fatto che il loro bambino ha iniziato ad avvolgere costantemente una ciocca di riccioli sul dito o controllare dieci volte di seguito se la luce è spenta o la porta è chiusa a chiave..

Quindi, tali azioni non hanno nulla a che fare con i tic nervosi, piuttosto si riferiscono ai cosiddetti movimenti ossessivi. Questo problema deve essere risolto con sforzi congiunti con psicologi infantili. Tuttavia, se hai dei dubbi, consultare un neurologo non danneggerà tuo figlio..

Segni distintivi di un tic nervoso nei bambini

I disturbi da tic hanno determinate caratteristiche che possono aiutare i genitori attenti a notare un problema. Come ricordi, un tic nervoso è il risultato di contrazioni involontarie di un certo gruppo muscolare. Tuttavia, se al bambino viene chiesto e si sforza molto, un leggero tic può essere fermato con uno sforzo di volontà e controllo sui muscoli. Di conseguenza, il bambino smette di sbattere le palpebre, sbuffare o alzare le spalle continuamente..

Inoltre, un tic nervoso ha la tendenza a migrare, cambiando la sua posizione. Quindi, ad esempio, un bambino può avere una contrazione degli occhi un giorno, una guancia un altro e i muscoli del cingolo scapolare il terzo giorno. Molti genitori scambiano ogni nuova sede di un tic nervoso per una malattia indipendente appena iniziata. Tuttavia, in realtà non è affatto così. La migrazione è solo ripetuti attacchi della stessa malattia.

La gravità della malattia e le cause di essa

La gravità di un tic nervoso dipende da molti fattori, ad esempio dal periodo dell'anno, dall'ora del giorno, dallo stato psicoemotivo del bambino al momento dell'inizio di un attacco della malattia e altri. Ad esempio, in un bambino che trascorre molto tempo giocando al computer o guardando la televisione, lo stato psico-emotivo è molto spesso instabile. Ed è del tutto naturale che il rischio di un tic nervoso sia molto più alto e il grado della sua gravità sarà più luminoso. Emozioni come rabbia, risentimento, imbarazzo e persino gioia aumentano anche la frequenza dei tic nervosi e li rendono più pesanti..

Ma in un momento in cui il bambino è impegnato in qualche attività eccitante che richiede la massima concentrazione di attenzione da parte sua, ad esempio, mentre gioca o legge un libro interessante, un tic nervoso può ridurre significativamente l'intensità della manifestazione dei tic nervosi, fino alla loro completa scomparsa... Tuttavia, non appena il bambino termina la sua eccitante attività, il tic torna immediatamente alla normalità..

Certamente, i genitori di bambini che soffrono di attacchi di tic nervoso prima di tutto chiedono ai medici - i neuropatologi la domanda su quale sia la causa del verificarsi di un tic nervoso. Tuttavia, anche la medicina moderna non è in grado di dare una risposta univoca a questa domanda. Tuttavia, i medici identificano ancora diversi fattori in presenza dei quali i bambini sono a rischio di sviluppare un tic nervoso. È su di loro che sarà discusso di seguito..

Quindi, un tic nervoso - i motivi:

Fattore genetico.

La predisposizione genetica nello sviluppo di tic nervosi in un bambino gioca un ruolo importante. Quindi, ad esempio, se la madre o il padre di un bambino durante l'infanzia soffriva anche di attacchi di tic nervoso, il loro bambino ha un'alta probabilità di cadere nella trappola di un tic nervoso..

Disturbi del sistema nervoso centrale.

Spesso, quei bambini che soffrono di disturbo da iperattività, disturbo da deficit di attenzione e disfunzioni cerebrali minime affrontano un tic nervoso. Medici: i neurologi conoscono una caratteristica simile di questo gruppo di bambini e sanno come aiutare un bambino del genere.

Lo stato di stress del bambino.

Nel caso in cui un bambino abbia subito uno shock nervoso, o sia in uno stato di stress cronico, il rischio di sviluppare un tic nervoso raggiunge circa l'80%. Un ambiente stressante può essere causato da varie circostanze: microclima sfavorevole in famiglia, malattia o morte di parenti, comparsa di nuovi membri della famiglia e molto altro..

La scuola inizia.

I neurologi pediatrici hanno un concetto come "tick del 1 settembre". Un simile tic nervoso è causato dagli stress che l'adattamento alle condizioni scolastiche inevitabilmente comporta, soprattutto tra gli alunni della prima elementare. A rigor di termini, questo tipo di tic nervosi è anche tic causato da uno stato di stress del bambino..

Congiuntivite.

Molto spesso, i neurologi dei bambini sentono dai genitori lamentele su un tipo di malattia come i tic oculari nervosi nei bambini. Molto spesso, tuttavia, sbattere le palpebre non è un tic nervoso. Nasce come conseguenza della presenza di congiuntivite in un bambino, o anche delle sue conseguenze. Il bambino avverte disagio negli occhi e sbatte costantemente le palpebre involontariamente, cercando di eliminarli.

Influenza di fattori esterni.

A volte fattori completamente inaspettati diventano la causa dei tic nervosi. Ad esempio, un dolcevita a collo stretto può essere il colpevole dei tic motori. Il bambino, cercando di liberarsi dalla sensazione di pressione sulla zona del collo, ruoterà costantemente la testa. E anche dopo aver rimosso il dolcevita, il teak inseguirà il bambino per un po 'di tempo.

Percezione di un tic nervoso nei bambini

È anche impossibile non menzionare la reazione dei bambini stessi a un tale disturbo come un tic nervoso. Di regola, la stragrande maggioranza dei bambini convive perfettamente con i loro tic nervosi, senza pensare al motivo per cui si presentano e non attribuendo alcuna importanza a questo fatto, a differenza dei genitori eccessivamente paurosi. Sì, ei bambini intorno al bambino con un tic nervoso, di regola, non prestano assolutamente alcuna attenzione a questa caratteristica del loro amico..

A proposito, molto spesso quei genitori i cui figli si trovano ad affrontare un tic nervoso si incolpano per questo. Molte mamme e papà si sono afflitti da tempo con dubbi e rimproveri: se non avessi rimproverato, se non avessi rifiutato, se avessi comprato, e chi più ne ha più ne metta. Naturalmente, le esperienze stressanti e gli shock nervosi contribuiscono al lancio del meccanismo di un tic nervoso e al suo ulteriore sviluppo, e molti altri problemi possono benissimo provocare - quindi, non si dovrebbe danneggiare ancora una volta il fragile sistema nervoso del bambino. Tuttavia, non dovresti incolpare te stesso per il fatto che il bambino ha sviluppato un tic nervoso - dopotutto, senza una predisposizione a questa malattia, un tic nervoso non apparirà ancora.

Come dovrebbero comportarsi i genitori?

Cosa dovrebbero avere in mente i genitori di quei bambini che devono affrontare un problema come un tic nervoso? Medici: neurologi e psicologi infantili danno ai genitori una serie di raccomandazioni specifiche:

Non concentrarti su un problema esistente.

Non dovresti ricordare costantemente a tuo figlio la sua malattia, anche casualmente, in una conversazione con gli adulti. I medici hanno dimostrato che più ripeti su un tic nervoso in presenza di un bambino, più spesso si verificheranno i suoi attacchi e più pronunciati saranno.

Non spingere il bambino.

Molti genitori commettono lo stesso errore, molto diffuso. Chiedono e persino ordinano al bambino: "non bere", "non contrarsi", "non battere ciglio". Tuttavia, una tale misura non solo non porterà alcun beneficio, ma aggraverà notevolmente la situazione, con l'effetto più opposto: aumento del sbuffo e sbattere le palpebre. Inoltre, il bambino non lo fa affatto per infastidire i suoi genitori, solo grida e spasmi costanti fanno sì che il bambino inconsciamente, involontariamente, si blocchi su un tic nervoso. Di conseguenza, anche un lieve tic nervoso può assumere un decorso piuttosto grave, che richiederà un trattamento farmacologico serio ea lungo termine..

Rivolgiti subito al medico.

È imperativo che ai primissimi sintomi della comparsa di un tic nervoso, i genitori debbano, senza indugio, cercare aiuto medico. Tuttavia, con nostro grande dispiacere, moltissimi genitori non lo fanno, poiché considerano un tic nervoso non una malattia indipendente, ma solo una cattiva abitudine, perché altrimenti il ​​bambino non saprebbe come fermare un tic nervoso.

Molto probabilmente, i genitori giungono a questa conclusione sulla base del fatto che il bambino, con uno sforzo di volontà, è in grado di trattenere per qualche tempo un attacco di tic nervoso. Di conseguenza, il bambino riceve le cure mediche di cui ha bisogno solo quando la malattia assume uno stadio già avanzato. Ma nel caso in cui un tic nervoso nei bambini, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile in modo da non iniziare la malattia.

Crea un ambiente psicologico confortevole per il bambino.

Naturalmente, seguire l'esempio del bambino in tutto e assecondare tutti i suoi capricci è tutt'altro che la migliore via d'uscita. Tuttavia, i genitori sono semplicemente obbligati a creare un microclima psicologicamente favorevole per il bambino: non dovresti discutere di problemi seri con il bambino, perché spesso il bambino capisce molto più di quanto sembri agli adulti. Non dovresti parlare negativamente dei suoi amici, e ancora di più per sistemare le cose con un bambino, anche se lo fai in un tono completamente calmo e con una calma gelida.

Limitare il tempo di guardare la TV e lavorare al computer.

Per ridurre lo stress psico-emotivo e allo stesso tempo preservare la vista del bambino, cerca di limitare il più possibile il tempo di guardare la TV e lavorare con un computer. È molto più saggio organizzare il regime giornaliero del bambino in modo tale che il bambino trascorra più tempo possibile all'aria aperta e non in una stanza soffocante.

Trattamento dei tic nervosi

Quindi arriviamo alla domanda finale: un tic nervoso: come trattare? In moltissimi casi, i tic nervosi transitori (temporanei) nei bambini scompaiono da soli, senza alcun intervento serio da parte del neurologo. Tuttavia, sebbene sia piuttosto raro, tuttavia, i medici devono affrontare casi in cui i tic temporanei fluiscono dolcemente in quelli cronici, interessando sempre più gruppi muscolari diversi. I medici chiamano questi tic generalizzati..

Molto spesso, i tic dei bambini non richiedono alcun trattamento speciale. I genitori dovrebbero seguire solo quelle semplici regole e raccomandazioni che sono già state fornite sopra. Di norma, la corretta organizzazione del regime giornaliero del bambino e il microclima che lo circonda aiutano molto rapidamente a dimenticare un problema come un tic nervoso.

Tuttavia, in casi particolarmente gravi, quando non è possibile eliminare un tic nervoso in un bambino per qualsiasi motivo con "poco sangue", i medici sono costretti a ricorrere al trattamento farmacologico. Tenendo conto dell'età, del peso del bambino, delle caratteristiche del decorso della malattia, il medico selezionerà la medicina appropriata per un tic nervoso. I genitori non dovrebbero rifiutarlo categoricamente, poiché se il bambino ha un tic nervoso complesso e trascurato, il trattamento dovrebbe essere serio. Le compresse di tic nervoso non arrecheranno alcun danno al corpo del bambino.

A volte da un tic nervoso molto rapidamente non rimane traccia, letteralmente due o tre settimane - e il bambino si dimentica completamente di un problema come un tic nervoso. Tuttavia, sfortunatamente, a volte i medici devono osservare un quadro completamente opposto: il trattamento procede piuttosto lentamente e richiede un'attenzione e un controllo costanti da parte della madre. E poi mi viene in mente il detto preferito di Carlson: "Calma, solo calma!" Altrimenti, la malattia del bambino non si precipiterà a scomparire ei genitori stessi rischiano di contrarre un tic nervoso!

Come trattare i tic nervosi nei bambini

I tic sono movimenti involontari e contrazioni muscolari. I tic nervosi nei bambini sono abbastanza comuni, nell'ICD-10 sono indicati dal codice F95.

Di solito, i tic colpiscono gli occhi, la bocca e i muscoli facciali, ma possono apparire ovunque.

Molto spesso, i tic sono innocui e scompaiono rapidamente. A volte si trasformano in un disturbo nervoso indipendente che rimane per sempre e compromette in modo significativo la qualità della vita. In questo caso, i tic vengono trattati con vari mezzi, inclusi farmaci e un regime specifico..

La classificazione dei tic comprende due tipi: motori e vocali..

I tic motori possono essere semplici o complessi. I tic motori semplici possono includere roteare gli occhi, chiudere gli occhi, contrarre la testa, il naso e scrollare le spalle..

I tic motori complessi consistono in una serie di movimenti sequenziali. Ad esempio, toccare qualcosa, imitare i movimenti di altre persone, gesti osceni.

I tic nei bambini non sono tanto movimenti involontari quanto involontari. Il bambino sente il bisogno di fare un movimento, ma in una certa misura riesce a trattenersi. C'è una sorta di sollievo dopo il movimento..

I tic vocali si manifestano con suoni, mormorii, colpi di tosse, grida e parole diversi.

Esistono le seguenti varianti di tic vocali:

  • Tic vocali semplici: suoni isolati, tosse;
  • Tic vocali complessi: parole, frasi;
  • Coprolalia: parole oscene, maledizioni;
  • Palilalia: ripetizione delle tue parole e frasi;
  • Ecolalia: ripetizione delle parole di altre persone;

Queste condizioni consentono di distinguere il tic dalle contrazioni muscolari riflesse. Tick ​​può sempre essere giocato.

  1. I tic sono più comuni durante l'infanzia.
  2. Si ritiene che circa il 25% dei bambini sia incline ai tic.
  3. I ragazzi hanno questi disturbi più spesso delle ragazze..
  4. Nessuno sa esattamente quale sia la causa delle zecche..
  5. Lo stress o la mancanza di sonno possono scatenare i tic.

I tic sono spesso associati alla sindrome di Tourette. La malattia prende il nome dal medico francese Georges Gilles de la Tourette, che ha esaminato diversi pazienti con tic motori e vocali nel 1885.

Tic transitori

Tali disturbi nervosi compaiono durante l'infanzia e possono durare settimane o mesi. Questi includono movimenti a livello della testa e del collo. Molto spesso questi sono solo tic motori. I tic transitori si verificano tra i 3 ei 10 anni. I ragazzi sono più inclini a questi tic rispetto alle ragazze. Di solito, i sintomi del disturbo compaiono per non più di un anno e spesso cambiano la loro posizione. Gli episodi brevi possono durare diversi anni. A volte passano inosservati agli altri..

Tic motori o vocali cronici

I tic cronici durano più di un anno e di solito compaiono negli stessi muscoli. Questi di solito includono lampeggiare e movimenti del collo..

sindrome di Tourette

La sindrome di Tourette è caratterizzata da una combinazione di tic motori e vocali che si verifica per almeno un anno.

I tic di solito iniziano dolcemente e gradualmente. Sono caratterizzati da periodi peculiari di flusso e riflusso. I pazienti con la sindrome di Tourette descrivono spesso una sensazione particolare di un precursore di tic che consente loro di notare il tic. Questo può essere, ad esempio, una sensazione di bruciore agli occhi prima di battere le palpebre o prurito della pelle prima di alzare le spalle..

Di solito, la gravità della malattia aumenta durante la pubertà.

La coprolalia, considerata tipica della sindrome di Tourette, si verifica in realtà solo nel 10-30% dei casi negli adulti e molto raramente nei bambini. La maggior parte delle persone può sopprimere i tic solo per un breve periodo..

I bambini con la sindrome di Tourette riferiscono che i sintomi vengono alleviati impegnandosi in attività divertenti come i giochi per computer. I tic peggiorano durante i periodi in cui il bambino si riposa dopo periodi difficili e stress, ad esempio dopo aver frequentato la scuola.

La sindrome di Tourette è tre volte più comune nei ragazzi.

Cause

Le cause dei tic nervosi nei bambini sono considerate una predisposizione ereditaria e uno squilibrio di alcuni mediatori del sistema nervoso centrale, ad esempio la dopamina.

È noto che i farmaci del gruppo degli antipsicotici riducono la gravità dei tic. Questi farmaci riducono l'attività della dopamina nel cervello. D'altra parte, gli stimolanti del sistema nervoso, che aumentano l'attività della dopamina, stimolano contemporaneamente lo sviluppo dei tic..

Sindrome di PANDAS

Un'altra causa di tic nei bambini può essere la sindrome PANDAS, causata dal cosiddetto streptococco emolitico di gruppo A. I segni di questo disturbo sono:

  1. La presenza di una condizione ossessiva o tic;
  2. L'età del bambino prima della pubertà;
  3. Insorgenza improvvisa e ripresa altrettanto rapida;
  4. Relazione temporale tra infezione e tic;
  5. Ulteriori sintomi neurologici sotto forma di iperreattività o altri movimenti involontari.

Si ritiene che dopo un'infezione da streptococco, si sviluppi una sorta di reazione autoimmune quando il corpo attacca alcune parti del proprio sistema nervoso.

I tic di solito iniziano nella prima infanzia e poi peggiorano gradualmente con l'età. Le manifestazioni massime si hanno negli adolescenti. La previsione è piuttosto favorevole. La maggior parte delle persone si sbarazza gradualmente dei tic e delle manifestazioni della sindrome di Tourette.

Per tutta la vita sono possibili ricadute della malattia, associate a stress ed eventi traumatici.

Manifestazioni di zecca

Per valutare la gravità dei tic nei bambini, vengono utilizzati questionari speciali e viene eseguito un esame clinico. Ciò consente di determinare se ci sono tic transitori, tic cronici o sindrome di Tourette..

Un punto importante è un'indicazione che il paziente è in grado di frenare gli impulsi per un po 'di tempo. Questo li distingue da altri disturbi del movimento come:

  • La distonia è una sorta di tensione muscolare ripetitiva, manifestata da vari movimenti e posture anormali;
  • Corea: movimenti involontari lenti nelle mani;
  • Atetosi: crampi lenti alle mani;
  • Tremore: piccoli movimenti ripetitivi o tremori
  • Mioclono: contrazioni muscolari improvvise isolate.

Altre cause di zecche

Oltre al disturbo ossessivo-compulsivo e al disturbo da iperattività, ci sono altre malattie neurologiche che si manifestano allo stesso modo dei tic:

  • Schizofrenia;
  • Autismo;
  • Infezioni - encefalite spongiforme, neurosifilide, infezioni da streptococco;
  • Avvelenamento da monossido di carbonio;
  • Assunzione di farmaci - antipsicotici, antidepressivi, preparati al litio, stimolanti, anticonvulsivanti;
  • Malattie ereditarie e cromosomiche - sindrome di Down, sindrome di Klinefelter, malattia di Wilson;
  • Ferita alla testa.

Trattamento

La maggior parte dei tic, inclusa la sindrome di Tourette, richiede solo un intervento minore. L'istruzione è solitamente necessaria per i bambini stessi e le loro famiglie.

Molto spesso, l'obiettivo del trattamento dei tic nervosi nei bambini non è sopprimere completamente i sintomi. Non ha senso combattere ogni manifestazione. È sufficiente affrontare il disagio e insegnare ai bambini a controllare i loro tic.

Se un bambino ha la sindrome di Tourette, i membri della famiglia dovranno comprendere le caratteristiche della malattia..

I tic possono cambiare la posizione, la frequenza e la gravità della loro manifestazione.

È importante che gli altri capiscano che i tic in un bambino non sono promiscuità, ma una condizione dolorosa. Nel tempo, movimenti e suoni ossessivi diminuiscono o aumentano.

La necessità di sbattere le palpebre è un buon esempio. Tutte le persone potrebbero non sbattere le palpebre per un po ', ma prima o poi dovranno sbattere le palpebre. Più o meno la stessa cosa accade con le zecche. Il paziente può essere trattenuto più o meno con successo, ma c'è sempre la possibilità che i tic si manifestino.

I parenti devono capire che il bambino non sarà in grado di contenere costantemente i segni della sindrome di Tourette. Prima o poi, la malattia si farà sentire.

Intervento psicologico

Il trattamento dei tic nei bambini può essere limitato alla psicocorrezione senza l'uso di pillole. È noto che lo stress provoca lo sviluppo di tic. L'essenza della consulenza psicologica sarà identificare i fattori provocatori. Potrebbe essere la scuola, lo shopping o essere a casa. Nel caso della sindrome di Tourette, non solo il fattore traumatico stesso, ma anche la sua successiva esperienza può esacerbare i tic..

Tecniche di rilassamento

Nella maggior parte dei casi, le tecniche di rilassamento possono aiutare la persona ad affrontare i tic. Ciò include diversi tipi di massaggio, fare il bagno, ascoltare musica. Rilassarsi concentrandosi su qualcosa di piacevole può aiutare a ridurre la gravità dei tic. Tali attività includono giocare a giochi per computer o guardare video..

Stress da esercizio

Alcuni bambini migliorano durante l'esercizio e lo sport, dove possono rilasciare energia. Questo può essere fatto durante le vacanze scolastiche o dopo la scuola da qualche parte nel parco..

Trova utile usare un sacco da boxe, che aiuta a rilasciare energia ed è utile per controllare l'aggressività.

Concentrandosi su scene immaginarie

Proprio come giocare ai videogiochi, concentrarsi su immagini immaginarie vivide può migliorare le condizioni dei bambini con tic. Al bambino viene chiesto di concentrarsi su una piacevole scena immaginaria senza enfatizzare l'aspetto del tic..

Procedure di sostituzione

Questa tecnica è molto comune ed efficace nella maggior parte dei casi. Al bambino viene offerto di riprodurre il movimento che è ossessivo per lui. Di solito in un ambiente confortevole, durante la ricreazione o in un angolo appartato, il bambino ripete ciò che interferisce con lui. Dopo numerose ripetizioni, inizia un periodo di recupero quando il tic non può apparire. Al bambino viene insegnato a distribuire il tempo in modo che il periodo di calma cada nei momenti più cruciali della giornata..

Cambiare le abitudini

Al bambino può essere insegnato a controllare il suo tic ed eseguire i movimenti in modo meno evidente. Ad esempio, se il tic si è manifestato con acuti cenni della testa, puoi provare a riprodurre il movimento ossessivo solo con la tensione dei muscoli del collo. Questo può essere fatto arbitrariamente. A volte devi usare muscoli antagonisti che non permetteranno alla parte selezionata del corpo di muoversi..

Medicinali

La prima cosa da capire è che non esiste una ricetta universale. Il trattamento medico può ridurre la gravità dei tic, ma molto probabilmente non li sopprimerà completamente..

I genitori dovrebbero scegliere un regime terapeutico in cui i farmaci non interferiscano eccessivamente con la capacità di apprendimento e l'adattamento sociale del bambino..

Non tutti i farmaci possono funzionare per un determinato paziente.

Per cominciare, utilizzare sempre la dose minima, che viene gradualmente aumentata fino a ottenere un effetto terapeutico o fino alla comparsa degli effetti collaterali..

In questa fase, i genitori dovrebbero essere nuovamente informati sui periodi di flusso e riflusso nello sviluppo dei sintomi di un tic nervoso in un bambino. La diminuzione dei movimenti ossessivi potrebbe non essere dovuta all'effetto dei farmaci, ma al decorso naturale della malattia.

I principali farmaci per i tic sono gli antipsicotici e la clonidina..

Non ci sono linee guida rigide per la scelta di un farmaco di prima linea. I farmaci vengono scelti in base all'esperienza personale del medico curante e tenendo conto degli effetti collaterali. Se un medicinale non aiuta, viene sostituito con un altro..

Antipsicotici

Questo gruppo di farmaci è molto spesso usato nelle persone con psicosi. Gli antipsicotici sono stati il ​​primo gruppo di farmaci ad essere efficaci nel trattamento della sindrome di Tourette. Sono chiamati antagonisti della dopamina. Gli effetti collaterali dei neurolettici includono distonia e acatisia (irrequietezza motoria). Questi sintomi possono comparire dopo la prima dose del farmaco. Ci sono molti altri effetti collaterali degli antipsicotici. La più formidabile è la cosiddetta sindrome neurolettica maligna. Si manifesta in convulsioni, un forte aumento della temperatura corporea, fluttuazioni della pressione sanguigna, alterazione della coscienza.

Clonidina

Un altro gruppo di farmaci è la clonidina. È usato per trattare la pressione alta o l'emicrania. La clonidina ha meno effetti collaterali degli antipsicotici per il trattamento dei tic.

Stati associati

Oltre ai tic stessi, i bambini con la sindrome di Tourette possono essere suscettibili alle condizioni di comorbidità. Questi includono disturbo ossessivo-compulsivo e disturbo da deficit di attenzione e iperattività..

Disturbo ossessivo-compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo è un disturbo nervoso in cui un bambino ha pensieri o movimenti ossessivi. Questa malattia si verifica in circa l'1% dei bambini. Si ritiene che il disturbo ossessivo-compulsivo nei bambini sia intrinsecamente diverso da quello negli adulti, ma il trattamento è lo stesso in entrambi i gruppi di età..

Molto spesso, i pensieri ossessivi sono associati all'illusione di infezione, inquinamento, danni. Di conseguenza, i movimenti ossessivi saranno mirati a lavarsi le mani, cercando di evitare infezioni immaginarie, nascondersi e contare compulsivamente.

Per il trattamento del disturbo ossessivo-compulsivo vengono utilizzate varie opzioni per la psicoterapia, nonché farmaci del gruppo antidepressivo.

sindrome da deficit di attenzione e iperattività

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è un disturbo nervoso che si manifesta come comportamento impulsivo e incapacità di concentrazione. Questa condizione di solito compare nei bambini di età inferiore ai sette anni. Si verifica in circa il 3-4% delle ragazze e nel 5-10% dei ragazzi. Questi bambini sono troppo attivi e rumorosi. Non possono stare fermi e creare problemi nei collettivi delle istituzioni educative. Questa condizione è spesso associata alla sindrome di Tourette..

Il trattamento principale per il disturbo da deficit di attenzione e iperattività è la psicoterapia e l'educazione..

Depressione

Molti bambini soffrono di depressione sotto l'influenza dello stress. Vari studi indicano un legame tra la depressione e la sindrome di Tourette. Non è sempre possibile scoprire quale malattia è primaria. È importante che alcuni dei farmaci usati per la sindrome di Tourette possano provocare depressione. Come trattamento vengono utilizzati psicoterapia, educazione e farmaci del gruppo di antidepressivi.

Ansia

Le condizioni associate ad ansia, attacchi di panico e fobie sono comuni nei bambini con sindrome di Tourette. I sintomi di solito includono l'essere eccessivamente ansiosi per qualcosa. Fisicamente, questo si manifesta con palpitazioni, respiro accelerato, secchezza delle fauci e dolore addominale. Alcuni effetti collaterali dei neurolettici usati per trattare la sindrome di Tourette possono causare fobie nei bambini.

I bambini con la sindrome di Tourette sono inclini a scoppi di rabbia. Tali manifestazioni sono sempre molto preoccupanti per i genitori. Educatori e familiari parlano di come i bambini perdono completamente il controllo, tutti si sfondano, urlano e litigano. C'è una teoria secondo cui l'energia viene rilasciata in questo modo, che viene trattenuta quando si cerca di controllare i tic. Spesso è necessario un intervento immediato per impedire a bambini e altri di ferirsi. È importante fornire al bambino malato spazio sufficiente. Le stanze anguste in questi bambini sono associate alla reclusione..

La rabbia è vista come una reazione difensiva a qualche problema. Oltre alla reazione naturale, potrebbe esserci rabbia, che è provocata da un ambiente aggressivo e dalle immagini corrispondenti.

Per la prevenzione, i bambini sono limitati ai giochi per computer e ai film contenenti scene di violenza.

È importante parlare a tuo figlio della rabbia e imparare a farcela. Esistono tecniche universali che possono aiutarti a liberare la tua rabbia più velocemente. Le raccomandazioni includono le seguenti attività:

  • Conta fino a cento;
  • Disegna un disegno;
  • Bere acqua o succo di frutta;
  • Annotare su carta ciò che preoccupa;
  • Fuggire da;
  • Ascoltare la musica;
  • Tieni un diario per registrare le espressioni di rabbia;
  • Usa l'umorismo.

Esistono modi adeguati per esprimere la rabbia. Va bene essere arrabbiati ad un certo punto della tua vita. È importante non danneggiare gli altri. Prima di una conversazione, che è accompagnata da una manifestazione di rabbia, i muscoli tesi dovrebbero essere rilassati. È utile parlare con te stesso in anticipo per sapere perché stai perdendo il controllo della situazione. Devi respirare con calma e in modo uniforme. Quando la tensione appare in una conversazione, dovresti stare zitto e mettere in pausa.

Se si verifica un incidente con la manifestazione di rabbia, è necessario discutere con il bambino malato esattamente come è successo e analizzare la situazione.

Comportamento opposto

Questa variante del comportamento deviante include discussioni costanti tra i bambini e i loro genitori e insegnanti, vendetta, provocazioni.

Disturbi del sonno

Molti bambini con tic lamentano difficoltà ad addormentarsi, attacchi di ansia la sera e sonnambulismo. Anche il disturbo concomitante da deficit di attenzione e iperattività esacerba i disturbi del sonno.

I problemi di sonno possono essere così gravi da rendere la vita difficile a tutta la famiglia.

Trattare con farmaci standard usati nella sindrome di Tourette.

Altri disturbi

Altri disturbi nei bambini con tic includono disturbi motori fini, problemi di scrittura, scarse capacità sociali e autolesionismo.

Problemi con i genitori

Il comportamento distruttivo dei bambini con la sindrome di Tourette spesso porta a un nervosismo più o meno pronunciato nei genitori e in altri membri della famiglia. Pertanto, i gruppi di sostegno per le famiglie sono molto diffusi. Oltre alla psicoterapia speciale per bambini malati, esistono regole e metodi che consentono ai membri della famiglia di riprendersi più efficacemente dallo stress. Come misure per aiutare a mantenere la forza, usano:

  • Tecniche di rilassamento - yoga, nuoto, passeggiate all'aria aperta, lettura di letteratura affascinante e visione di film positivi;
  • Conversazioni con altre persone;
  • Attenzione al coniuge;
  • Godimento della vita e compensazione per noi stessi.

Tiki a casa

I genitori dovrebbero permettere ai bambini di mostrare i loro tic a casa. Non sarà dannoso finché non c'è dolore muscolare. Se provi disagio a causa di movimenti ripetitivi, i genitori possono massaggiare i muscoli interessati.

Se il dolore persiste, il medico può prescriverle degli analgesici lievi.

Quando il bambino manifesta liberamente i suoi movimenti ossessivi, non dovrebbero esserci oggetti fragili e pericolosi nelle vicinanze.

È importante consentire ai bambini malati di condividere la stanza con fratelli e sorelle. Se ci sono vocalizzazioni che impediscono ai parenti di guardare la TV, allora sarebbe più corretto usare le cuffie, ma non isolare il bambino.

Il periodo più cruciale per gli scolari con la sindrome di Tourette è il tempo immediatamente successivo alla fine della scuola. È allora che i tic si manifestano con la massima forza. I familiari devono essere preparati all'arrivo di un bambino malato. È importante lasciarlo sfogare. A tale scopo, puoi coinvolgere il bambino in attività sportive, sezioni diverse o trascorrere del tempo all'aperto..

Comportamento fuori casa

Le zecche possono attirare un'attenzione indebita. Quando un bambino interrompe l'ordine nei luoghi pubblici, richiede un'attenzione aggiuntiva da parte dei genitori. Un comportamento disturbante e rumoroso può portare a giudizi da parte di estranei. I genitori dovrebbero capire che i bambini malati non sono più interessanti delle persone con vestiti strani o in sovrappeso. Puoi ignorare i commenti negativi degli altri. È consigliabile spiegare a un bambino malato che gli estranei gli prestano attenzione non perché è cattivo, ma perché è speciale.

Altri possono spiegare brevemente il motivo del comportamento del bambino. I bambini più grandi sono in grado di spiegare a chi è interessato le caratteristiche della loro malattia.

Formazione

Se un bambino ha l'asma bronchiale, i suoi genitori sanno esattamente come aiutare durante un attacco. Allo stesso modo, i genitori di un bambino con tic dovrebbero essere preparati a una manifestazione inaspettata della malattia. Ad esempio, i bambini con tic vocali possono essere a disagio in un teatro o al cinema. Ciò non significa che i genitori debbano limitarli. Basterebbe scegliere un momento in cui la sala sia meno affollata e posizionare il bambino più vicino all'uscita.

È impossibile prevedere le manifestazioni delle zecche. Se i genitori hanno in programma di partecipare a un evento, devono essere pronti a partire prima del tempo..

Se un bambino malato cammina con altri bambini, i genitori dovrebbero avvertire gli altri in anticipo che potrebbero sorgere alcuni problemi. È consigliabile spiegare esattamente quali precursori appariranno prima delle zecche e consigliare il modo migliore per procedere.

Mentre nelle sale d'attesa delle stazioni ferroviarie o degli ospedali, è importante trovare un'attività entusiasmante per un bambino con tic sotto forma di libri, kit da disegno o gadget vari..

I genitori dovrebbero discutere in anticipo il comportamento del bambino malato con quelle persone che saranno in contatto con lui ogni giorno. Molto spesso si tratta di insegnanti, personale scolastico, autisti dei trasporti.

Il processo di apprendimento può essere modificato. Si dovrebbero preferire classi con meno studenti. È possibile attirare tutor e altre opzioni per l'istruzione domestica.

È importante sviluppare gli interessi del bambino e incoraggiare le amicizie con altri bambini..

Esistono vari gruppi di sostegno per i bambini con tic e le loro famiglie. In tali comunità, i bambini imparano l'interazione sociale in un ambiente positivo ei genitori ricevono sostegno e comprensione..