Cos'è l'instabilità emotiva e come affrontarla

Buon giorno, cari lettori. Oggi parleremo di cos'è l'instabilità emotiva. Scoprirai per quali motivi può svilupparsi questa condizione. Scopri come si caratterizza. Parliamo di possibili trattamenti e precauzioni.

Definizione e classificazione

Il fatto che una persona abbia un'emotività stabile può essere indicato da segni come:

  • mancanza di sensazione di irritabilità senza causa;
  • la capacità di controllare le tue emozioni;
  • la capacità di prendere decisioni da soli, dopo averci riflettuto;
  • mancanza di impulsività;
  • ignorando piccoli problemi e guai.

Le persone che sono emotivamente stabili, interagiscono normalmente con gli altri, non hanno una predisposizione all'influenza, sono in grado di lavorare in modo produttivo, motivo per cui sono ottimi lavoratori. Quindi, poiché gli individui psico-emotivamente instabili sperimentano problemi, sia quando comunicano con il loro ambiente vicino che al lavoro, a causa del fatto che qualsiasi stimolo riduce le loro prestazioni.

L'instabilità emotiva volitiva è un tipo di disturbo della personalità mentale, il cui sintomo principale è la presenza di instabilità emotiva. Questo disturbo è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • la presenza di disturbi volitivi che portano a una mancanza di controllo delle proprie emozioni;
  • il processo decisionale è caratterizzato da fretta, squilibrio;
  • mancanza di riflessione sulle possibili conseguenze dopo una decisione sbagliata;
  • frequenti scoppi di aggressività e rabbia.

Distinguere tra tipi impulsivi e borderline di instabilità emotiva..

  1. Il primo è caratterizzato da una tendenza ad azioni impulsive, conclusioni affrettate, mancanza di riflessione sulle conseguenze, manifestazione di rigidità e aggressività.
  2. Lo stato limite è caratterizzato da una mancanza di stabilità degli interessi, dalla presenza di vivide emozioni concentrate, arroganza e impazienza. Nel tipo borderline, si notano le seguenti forme di questo stato:
  • fobico: c'è una varietà di ansie e paure;
  • isterico: il lavoro dei pazienti in pubblico è notato per drammatizzare le loro condizioni, l'uso di manipolazioni;
  • pseudo depressivo: una persona non si percepisce nel mondo reale, non è in grado di dare una valutazione corretta delle sue azioni;
  • ossessivo: l'individuo è fissato sul fatto che nessuno conosce i suoi problemi di salute mentale;
  • psicosomatico: ci sono lamentele su problemi con il funzionamento del sistema cardiovascolare o del tratto digestivo (le diagnosi non sono confermate durante l'esame);
  • psicotico: la forma più grave del tipo borderline. Una persona perde completamente il contatto con il mondo reale, può essere perseguitata da allucinazioni, può dirigere le sue azioni verso l'autodistruzione.

Possibili ragioni

Oggi è estremamente difficile identificare la vera causa che porta allo sviluppo di instabilità nel background emotivo. Allo stesso tempo, ci sono alcuni fattori che provocano lo sviluppo di questa deviazione. Tra loro si notano:

  • stress emotivo e mentale prolungato;
  • aumento dell'irritabilità nervosa;
  • esposizione a fattori di stress;
  • educazione impropria, caratterizzata da ipo o iper-cura dei genitori;
  • la presenza di traumi psicologici, inclusa la violenza di natura psicologica o fisica, soprattutto durante l'infanzia;
  • la conseguenza della malnutrizione o della mancanza di sonno;
  • la mancanza della corretta routine quotidiana può portare allo sviluppo di instabilità delle emozioni;
  • la presenza di psicastenia;
  • mancanza di vitamine o microelementi necessari per il corpo, anemia;
  • la presenza di cambiamenti ormonali o interruzioni patologiche nel livello degli ormoni nel corpo;
  • varie anomalie mentali, in particolare disturbi bipolari, depressione, disturbo maniacale, nevrosi;
  • un effetto collaterale dell'assunzione di determinati farmaci (in questo caso, l'inizio dell'instabilità emotiva coinciderà con l'inizio dell'assunzione di questi fondi);
  • la presenza di malformazioni congenite del sistema nervoso;
  • danno cerebrale organico.

Manifestazioni caratteristiche

L'instabilità emotiva può essere espressa:

  • affettività - l'impulsività di natura emotiva, quando un individuo reagisce bruscamente all'influenza di qualsiasi stimolo, non può controllarsi;
  • oscillazione emotiva - uno stato in cui un individuo cambia il suo atteggiamento e il suo umore nei confronti di determinate persone in un breve periodo di tempo, e questo accade ripetutamente. Un buon esempio, quando un manipolatore alterna il suo cattivo atteggiamento con uno buono: può ferire, offendere, poi venire con regali e complimenti.

I seguenti sintomi possono indicare la presenza di instabilità psico-emotiva.

  1. Mancanza di capacità di controllare le tue emozioni. Una persona del genere può iniziare a comportarsi in modo inappropriato in una situazione in cui un altro individuo reagirebbe in modo abbastanza calmo, non gli attribuirebbe nemmeno alcuna importanza.
  2. Avendo sbalzi d'umore regolari, ad esempio, in un certo momento, una persona può provare una gioia eccessiva, che sarà sostituita da un forte pianto.
  3. Grave difficoltà di concentrazione. Quando un individuo reagisce bruscamente a tutto ciò che accade intorno a lui, è estremamente difficile per lui scartare tutti i pensieri su vari stimoli e concentrarsi su un determinato argomento..
  4. La presenza di una decisione impulsiva che deve essere presa da un tale individuo, di regola, frettolosamente, senza un pensiero adeguato.
  5. Eccessiva aggressività, rabbia e irritabilità. Se una persona non trova comprensione quando comunica con l'interlocutore, può entrare in conflitto, crollare, parlare in modo sgarbato e persino passare alla violenza fisica.
  6. Aumento del pianto, spesso senza una ragione apparente. Quindi, in una persona emotivamente instabile, anche le uova strapazzate bruciate possono causare lacrime..

I sintomi caratteristici possono differire e variare a seconda di ciò che ha determinato esattamente lo sviluppo di tale condizione..

Diagnostica

  1. Inizialmente, quando si effettua una diagnosi, lo specialista deve osservare come si comporta il paziente. Ciò gli consentirà di identificare anomalie nei processi di pensiero, percezione emotiva, per rilevare alcuni segni del disturbo in questione..
  2. Verrà inoltre eseguita la diagnostica differenziale per escludere disturbi simili nella manifestazione..
  3. Alla reception, al paziente verrà chiesto di sottoporsi ad alcuni test per identificare una diagnosi accurata, per determinare il grado di resistenza:
  • un questionario chiamato "Scale of irascibility", sviluppato da Ilyin e Kovaleva;
  • Il metodo di Smirnov "Eccitabilità emotiva e stabilità";
  • Il test orientato all'autotest di Ilyin chiamato "Caratteristiche dell'emotività".

Questi questionari e test aiutano nella diagnosi non solo psicologi, psicoterapeuti, ma anche persone comuni che non hanno familiarità con la psicologia.

Trattamento

  1. Inizialmente, è necessario escludere situazioni di vita in cui l'individuo esprime le sue emozioni. Cioè, è necessario escludere eventi negativi che portano a un sovraccarico emotivo..
  2. I farmaci prescritti dal medico per normalizzare la condizione dipenderanno direttamente dai motivi che hanno influenzato lo sviluppo dell'instabilità emotiva. Questi possono essere i mezzi necessari per sbarazzarsi della stanchezza cronica, normalizzare i livelli ormonali o per fornire e reintegrare i microelementi e le vitamine mancanti nel corpo. Tra i farmaci possono essere prescritti antipsicotici (aiutano a resistere allo scoppio impulsivo), antidepressivi (efficaci nel combattere l'ansia), normotimici (migliorano la condizione, aiutano a stabilire relazioni con le persone intorno).
  3. Inoltre, possono essere prescritti corsi di massaggio, esercizi di fisioterapia. Si consigliano lezioni di ballo, yoga, nuoto, aromaterapia.
  4. Per le persone con instabilità emotiva, si raccomanda la correzione nutrizionale. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a frutta e verdura, latte fermentato e latticini, pesce con un alto contenuto di acidi grassi.
  5. Anche la normalizzazione del sonno è di grande importanza. Soprattutto se nel tuo caso si è verificato questo fattore.
  6. Anche la psicoterapia è di grande importanza. Quindi, se il paziente ha un tipo impulsivo di instabilità emotiva, verranno prescritti farmaci per eliminare le azioni impulsive improvvise. Se il tipo borderline, la psicoterapia mirerà a riportare l'individuo nel suo ambiente, normalizzando le relazioni con le persone intorno a lui, stabilizzando le manifestazioni delle emozioni.
  7. Può anche essere raccomandato un cambio di scenario per normalizzare il background emotivo. Può essere un viaggio in un sanatorio o un viaggio in un altro paese..

Misure precauzionali

Ci sono una serie di raccomandazioni che possono essere seguite per prevenire il verificarsi di instabilità emotiva..

  1. Pianifica la tua routine quotidiana, seguila chiaramente. Distinguere tra riposo e attività. Non lavorare troppo al lavoro.
  2. Cerca di proteggerti dagli effetti dei fattori di stress, non entrare in conflitto.
  3. Prestare molta attenzione alla corretta alimentazione, assicurarsi che nella dieta siano presenti sostanze, vitamine e minerali biologicamente attivi.
  4. Il sonno sano è importante.
  5. Evita di socializzare con persone sgradevoli che ti fanno sentire a disagio.
  6. Prenditi cura della tua salute, sottoponiti regolarmente a esami preventivi per poter identificare tempestivamente lo sviluppo di qualsiasi malattia.
  7. Trova un hobby che ti piace. Cerca di avere più azioni ed eventi nella tua vita che portano emozioni positive.
  8. Fornisciti almeno un'attività fisica minima ogni giorno.
  9. Cerca di stare all'aperto il più spesso possibile. Fai delle passeggiate nel parco, nella natura.
  10. Se hai sintomi dubbi che indicano problemi di salute psicologica, contatta uno psicologo o uno psicoterapeuta in modo tempestivo.

Ora sai cos'è la sindrome dell'instabilità emotiva. È importante capire che la presenza di un tale disturbo può portare a un deterioramento della vita sia dell'individuo stesso che del suo ambiente. Pertanto, se ti trovi di fronte a manifestazioni di tale condizione, cerca l'aiuto di uno specialista..

Instabilità emotiva

L'instabilità emotiva è una deviazione o un problema di natura psicologica, che si manifesta in sbalzi d'umore, scarso autocontrollo, impulsività, azioni impulsive, nonché altri segni di labilità emotiva. In altre parole, questo è uno stato che è l'opposto della stabilità psico-emotiva. Una personalità psicologicamente instabile reagisce in modo inadeguato agli stimoli quotidiani. Gli individui emotivamente labili hanno difficoltà a concentrarsi. Qualsiasi disturbo, anche minimo, di individui emotivamente instabili può interrompere il ritmo abituale della vita, compromettere le prestazioni.

Cos'è

La stabilità emotiva è considerata lo stato normale della psiche umana. È caratterizzato da un'adeguata risposta agli stimoli esterni. In altre parole, possiamo parlare di stabilità emotiva quando le reazioni psico-emotive degli individui corrispondono al livello di gravità della minaccia o del problema. Quindi, ad esempio, un soggetto emotivamente stabile non inizierà a piangere per le uova bruciate. In un individuo emotivamente stabile, forti emozioni danno origine a situazioni gravi, ad esempio la perdita di una persona cara.

La capacità di gestire la propria risposta emotiva è influenzata negativamente da stress, sovraccarico psico-emotivo, cambiamenti ormonali.

Gli individui emotivamente stabili hanno le seguenti caratteristiche:

- può controllare le proprie emozioni;

- sono in grado di prendere decisioni informate;

- ignora i problemi minori.

Grazie alle caratteristiche elencate, le persone con una psiche stabile, piacevole nella comunicazione, non incline agli affetti, sono ottimi lavoratori, poiché le difficoltà minori non influiscono sulla loro capacità di prendere decisioni competenti, concentrarsi e lavorare in modo produttivo.

L'instabilità emotiva è l'opposto della stabilità psicoemotiva..

Una persona psicoemotivamente instabile è caratterizzata da una risposta inadeguata agli stimoli quotidiani. Ha difficoltà a concentrarsi, qualsiasi problema insignificante può sconvolgere il suo solito modo di essere, ridurre la sua capacità di lavorare.

L'instabilità emotiva è caratterizzata da una maggiore irritabilità, scoppi spontanei di rabbia, frequenti sbalzi d'umore inconsci.

Cause di instabilità emotiva

L'instabilità delle emozioni non può essere attribuita alle malattie. È una deviazione della personalità che si manifesta in un violento scoppio emotivo. Una persona che soffre del tipo di disturbo descritto è caratterizzata da sbalzi d'umore, irritabilità, impazienza e, in alcune situazioni, aggressività. Percepiscono acutamente la minima critica dall'ambiente, è difficile per loro percepire l'opinione di qualcun altro.

Fino ad oggi, è abbastanza difficile determinare il vero fattore responsabile dell'inizio dell'instabilità emotiva. Tuttavia, oggi ci sono diversi motivi che provocano direttamente l'inizio della deviazione analizzata, vale a dire:

- ipo o iper-cura dei parenti;

- esposizione costante a fattori di stress;

- sovraccarico prolungato di natura emotiva;

- superlavoro cronico dovuto alla mancanza di sonno, malnutrizione, routine scorretta;

- carenza nel corpo di sostanze nutritive;

- interruzioni o cambiamenti ormonali;

- disturbi mentali: stati depressivi, nevrosi, disturbo bipolare, disturbo maniacale;

- effetti collaterali di alcuni farmaci;

- malformazioni congenite del sistema nervoso.

Inoltre, l'instabilità emotiva nelle donne può spesso verificarsi in una certa fase del ciclo mestruale o essere una conseguenza dell'approccio della menopausa. Tale condizione è transitoria e viene interrotta da farmaci farmacopea specializzati volti a normalizzare il rapporto tra gli ormoni.

Inoltre, l'instabilità emotiva può essere una conseguenza della presenza dei seguenti disturbi somatici, come: malattie vascolari, ipotensione, ipertensione, neoplasie cerebrali, diabete mellito, lesioni cerebrali. Qui, l'instabilità delle emozioni dovrebbe essere considerata come un sintomo del disturbo sottostante..

È anche possibile identificare fattori che aggravano la labilità psico-emotiva. L'instabilità emotiva è aggravata dalla mancanza di sonno, malnutrizione o cattiva alimentazione, stress, mancanza di riposo, deterioramento del benessere, sconvolgimento psico-emotivo, trovarsi in condizioni di disagio, ambiente inquieto, interazione forzata con individui che causano antipatia.

Sintomi di instabilità emotiva

L'instabilità emotiva si presenta in due varietà: impulsiva e borderline. Il tipo borderline è caratterizzato da un'immaginazione piuttosto sviluppata, un'eccessiva impressionabilità, mobilità della percezione, incapacità di percepire adeguatamente le difficoltà quotidiane e labilità affettiva. Qualsiasi ostacolo sul percorso di queste persone è percepito da loro come doloroso e malsano..

Questa condizione è anche chiamata psicopatia instabile. Confina con la schizofrenia. La labilità mentale del tipo in esame nasce durante la pubertà. Poiché è questo periodo che è caratterizzato dalla prevalenza dei propri desideri sulle norme comportamentali generalmente accettate.

L'instabilità emotiva degli adolescenti si trova qui in irrequietezza, sbalzi d'umore, frustrazione e disattenzione. Una persona con questo tipo di disturbo emotivamente labile spesso non può percepire adeguatamente le prove della vita. Pertanto, queste caratteristiche dell'attitudine all'essere spesso portano gli individui all'alcolismo o alla tossicodipendenza e possono anche spingerli a commettere un crimine. Gli individui con questo tipo di deviazione hanno un senso di attaccamento fortemente sviluppato, che dà luogo a una mancanza di indipendenza. Queste persone tendono a ricattare i propri cari con il proprio suicidio. Sono piuttosto conflitti e amano vomitare scandali a causa della gelosia..

Le persone con una deviazione emotivamente instabile del tipo impulsivo sono caratterizzate da un'eccitabilità eccessiva. L'instabilità emotiva in un bambino è qui caratterizzata da malumore infantile e risentimento. Questi ragazzi sono inclini all'isteria, all'aggressività. Gli adulti, oltre a questi sintomi, sono inerenti alla promiscuità e all'elevata attività sessuale.

Tali individui spesso commettono azioni emotive pubbliche, che sono spesso accompagnate da esplosioni di rabbia..

Le persone intorno a loro hanno paura di un simile comportamento, non hanno comprensione delle azioni degli individui che soffrono della labilità delle emozioni. Pertanto, si sforzano di ridurre al minimo l'interazione con tali persone. Gli individui che soffrono del tipo descritto di deviazione si distinguono per intransigente e crudeltà.

Le persone con labilità emotiva sono caratterizzate da una ridotta autostima, l'incapacità di costruire relazioni adeguate con la società. Si sentono soli, a causa dei quali fanno violenti tentativi per evitarlo. Sono caratterizzati da bruschi sbalzi d'umore. Queste persone sentono una paura schiacciante della necessità di apportare modifiche ai loro piani..

Diagnostica

La diagnosi del disturbo descritto dovrebbe essere fatta da uno psichiatra autorizzato. Per valutare lo stato di un individuo, prima di tutto, uno specialista osserva i modelli comportamentali dei pazienti. Ciò consente di rilevare deviazioni specifiche nella percezione emotiva, nei processi di pensiero e anche di identificare una serie di altri segni di un disturbo.

Viene effettuato un esame differenziale della patologia in questione al fine di distinguere la labilità emotiva da altri disturbi organici accompagnati da una clinica simile o identica.

Inoltre, la diagnosi di instabilità emotiva dipende dal suo tipo. L'esame diagnostico di un disturbo borderline emotivamente instabile inizia con un'anamnesi, poiché le persone con questo tipo di deviazione tendono a fraintendersi. Non hanno il senso del loro "io", il che porta all'impossibilità di rivelare i loro veri desideri. Queste persone sono inclini a relazioni disordinate, cambiano costantemente partner intimi. Queste persone cercano di dirigere tutti gli sforzi per evitare la solitudine. Sono inclini a comportamenti suicidi, poiché invariabilmente sentono il vuoto e un senso di inutilità..

Il tipo impulsivo è caratterizzato dalle seguenti manifestazioni. I pazienti con instabilità emotiva hanno la tendenza ad agire improvvisamente. Non tengono conto delle possibili conseguenze delle proprie azioni. Le relazioni con l'ambiente si costruiscono sulla base del confronto. C'è rabbia e tendenze violente. Tali pazienti richiedono un incoraggiamento immediato delle proprie azioni, altrimenti non portano a termine il caso. L'umore instabile è accompagnato da capricci costanti. È spiacevole e difficile essere intorno a queste facce..

Per diagnosticare la violazione descritta, sono necessarie le seguenti caratteristiche:

- pronunciata impulsività;

- ridotta capacità di pianificare e tenere conto delle conseguenze delle proprie azioni;

- scoppi di rabbia affettiva in risposta a divieti, condanne.

Trattamento

Prima di procedere con l'azione correttiva, è necessario determinare i fattori che hanno dato origine allo scostamento considerato. Se la labilità emotiva è stata provocata da una malattia somatica, la terapia delle manifestazioni della deviazione dovrebbe essere eseguita insieme alla correzione del disturbo sottostante. Inoltre, l'effetto terapeutico è dovuto al tipo di deviazione.

La correzione del tipo impulsivo comporta la conduzione di sessioni psicoterapeutiche e la prescrizione di farmaci volti a pacificare gli stati impulsivi.

La terapia di tipo borderline comprende anche la psicoterapia, che ha lo scopo di riportare l'individuo all'ambiente reale, sviluppando la capacità di resistere a fattori di stress, migliorando le relazioni con l'ambiente, stabilizzando le manifestazioni emotive.

Inoltre, l'attività fisica di moderata intensità aiuterà a correggere l'instabilità delle manifestazioni emotive, come: nuoto, yoga, pilates, danza in combinazione con la nomina di vari metodi volti al rilassamento, tra cui doccia di contrasto, aromaterapia, camminata, massaggio..

Si raccomanda inoltre di escludere situazioni che provocano l'attivazione di emozioni. In altre parole, dovresti cercare di evitare l'interazione con persone spiacevoli, situazioni di conflitto, pianificazione nervosa sul lavoro. Inoltre, viene praticata la prescrizione di vari farmaci biologicamente attivi. Aiutano a sbarazzarsi della stanchezza, ripristinare i normali livelli ormonali, fornire al corpo le sostanze necessarie.

Anche un cambiamento di ambiente non è superfluo, ad esempio una vacanza in un sanatorio, un viaggio in campagna o fuori città avrà un effetto benefico sulla stabilità del background emotivo.

Agli individui che soffrono di instabilità delle emozioni, indipendentemente dal fattore eziologico, viene mostrato un sonno notturno completo.

Si raccomanda inoltre di correggere l'alimentazione, che gioca un ruolo importante nella regolazione del background emotivo. Pertanto, dovresti includere le verdure nella tua dieta quotidiana, diversificare la tua dieta con frutta, latticini, arricchirla con cibi contenenti grandi quantità di acidi grassi omega-3.

Il trattamento dell'instabilità emotiva con farmaci farmacopea comprende la nomina di antipsicotici (eliminando gli scoppi impulsivi), antidepressivi (ansia da combattimento), normotimici (aiutando a migliorare la condizione, aiutando a stabilire relazioni con l'ambiente).

Autore: Psiconeurologo N.N. Hartman.

Dottore del Centro Medico e Psicologico PsychoMed

Le informazioni fornite in questo articolo sono destinate esclusivamente a scopo informativo e non possono sostituire la consulenza professionale e l'assistenza medica qualificata. Se hai il minimo sospetto di instabilità emotiva, assicurati di consultare il tuo medico!

Disturbo di personalità emotivamente instabile

Abbiamo una consulenza tramite Skype o WhatsApp.

Il disturbo di personalità emotivamente instabile (labile) è l'ipereccitabilità, l'impulsività, il basso autocontrollo e lo squilibrio emotivo. Come altri disturbi della personalità, è più una patologia del carattere ("carattere grave") piuttosto che una malattia. Uno psicoterapeuta esperto può aiutare con il disturbo.

"Carattere difficile", incapacità di far fronte alle tue emozioni - un motivo per cercare aiuto da uno psicoterapeuta.

È anche chiamato disturbo di personalità aggressivo, epilettico, eccitabile ed esplosivo. A volte i medici lo vedono come due disturbi separati: disturbo di personalità impulsivo e disturbo di personalità borderline..

Una proprietà comune delle persone con entrambi i tipi di disturbo di personalità emotivamente instabile è che è difficile per loro trattenersi, obbedire a norme e regole a causa dello scarso autocontrollo e dell'impulsività. I tratti del carattere rendono difficile stabilire e mantenere il contatto con gli altri. Il trattamento con uno psicoterapeuta per queste persone è un'opportunità per accettare le peculiarità della loro psiche e imparare a vivere in armonia con gli altri.

Sintomi del disturbo epilettico di personalità

Se parliamo della classificazione del disturbo di personalità emotivamente instabile, l'ICD-10 lo divide in due sottotipi:

  1. Impulsivo.
  2. Borderline.

Il disturbo di personalità impulsivo emotivamente instabile è caratterizzato da una pronunciata labilità emotiva (frequenti sbalzi d'umore irragionevoli), una tendenza ad agire in modo impulsivo e esplosioni aggressive con l'incapacità di trattenere. Le persone con questo disturbo hanno difficoltà a ricevere critiche e censure..

Gli epilettoidi sono caratterizzati da gelosia, sospetto, tendenze manipolative, irritabilità e scoppi di rabbia..

È meno probabile che il disturbo borderline di personalità emotivamente instabile si comporti in modo aggressivo nei confronti degli altri, ma tali persone sono inclini all'autolesionismo, anche al comportamento suicida. Maggiori informazioni sul disturbo borderline.

Secondo ICD-10, il disturbo è caratterizzato da caratteristiche comuni del disturbo di personalità e caratteristiche specifiche. I criteri generali sono i seguenti:

  • inizia a manifestarsi nell'infanzia e nell'adolescenza, persiste nella maturità;
  • è difficile distinguere fasi chiare di recupero / esacerbazione;
  • i tratti del carattere interferiscono con la comunicazione con parenti e estranei, non consentono di svolgersi professionalmente;
  • una persona è spesso egocentrica, incapace di empatia (simpatia per le altre persone), cerca costantemente il piacere.

I sintomi specifici di un tipo impulsivo (esplosivo) di disturbo di personalità emotivamente instabile includono:

  1. Impulsività nei pensieri e nelle azioni.
  2. Bassa capacità di autocontrollo.
  3. Scoppi di rabbia.
  4. Tendenza a comportamenti violenti e antisociali.
  5. Intolleranza alla censura e alle critiche.

Per diagnosticare il tipo impulsivo di disturbo di personalità emotivamente instabile, lo psicoterapeuta parla in dettaglio con il cliente.

La diagnosi differenziale viene eseguita con altri disturbi della personalità (borderline, isterico) e con l'epilessia. Per questo, viene utilizzata la ricerca patopsicologica (eseguita da uno psicologo clinico), EEG, Neurotest.

È necessario un approccio integrato alla diagnosi in modo che il medico possa prescrivere il trattamento più efficace per una determinata persona..

Disturbo di personalità emotivamente instabile - trattamento

Le persone con disturbo di personalità emotivamente instabile hanno particolarmente bisogno dell'aiuto di uno psicoterapeuta. Lo specialista può insegnare loro a controllare le proprie emozioni e prevenire l'impatto negativo degli scoppi emotivi sugli altri (con disturbo impulsivo) e sulla persona stessa (con disturbo borderline di personalità).

Il disturbo di personalità labile è stato descritto come una delle diagnosi più difficili da trattare. Stabilire un contatto con qualcuno che ha un disturbo di personalità emotivamente instabile non è un compito facile per il terapeuta. Professionisti inesperti evitano forti alleanze con tali pazienti per non perdere il proprio equilibrio mentale..

Tuttavia, è importante ricordare che un disturbo di personalità non è una malattia; il paziente non ha danni al sistema nervoso. Di conseguenza, con un trattamento adeguato, ottiene seri risultati positivi. Le persone con disturbi di personalità borderline e aggressivi dovrebbero essere trattate da un terapista esperto.

La psicoterapia è il principale trattamento non farmacologico per i disturbi mentali. A differenza dei farmaci che eliminano i sintomi, funziona con la causa: ti consente di ottenere un risultato lungo e duraturo.

Il trattamento principale per il disturbo di personalità emotiva è la psicoterapia. Il farmaco non viene utilizzato in tutti i casi. La prescrizione di un supporto farmacologico a volte è necessaria se un disturbo della personalità è associato ad altre condizioni mediche, come la depressione.

Le tecniche più efficaci per lavorare con persone che hanno un disturbo di personalità emotivamente labile sono la terapia cognitivo comportamentale e la terapia comportamentale dialettica. Aiutano i pazienti a prendere coscienza dei pensieri e dei sentimenti che influenzano le loro azioni e insegnano a se stessi a controllare.

Fatte salve tutte le raccomandazioni del medico e, soprattutto, il desiderio del paziente di interagire con uno psicoterapeuta, la terapia ha un effetto positivo duraturo. Allo stesso tempo, lo specialista non cerca di cambiare la personalità del paziente, ma aiuta ad accettarsi e ad imparare a vivere in armonia con se stesso e gli altri..

Aumento della labilità emotiva

Le sfaccettate trasformazioni strutturali che stanno avvenendo in vari ambiti della società russa causano stress spirituale, emotivo, intellettuale, fisico in una persona. Negli adulti e nei bambini si registrano aggressività, aumento dell'ansia, cambiamenti qualitativi nelle relazioni intergruppi, mancanza di responsabilità in relazione alle diverse circostanze di vita. Gli psicoterapeuti dell'ospedale Yusupov utilizzano tecniche moderne che migliorano la stabilità emotiva dei pazienti.

Le emozioni rivestono un'importanza eccezionale nello sviluppo della personalità. Colpiscono quasi tutte le aree dello sviluppo mentale:

  • Regolazione del comportamento;
  • Padroneggiare i mezzi e le modalità di interazione con altre persone;
  • Comportamento della squadra;
  • Padroneggiare l'esperienza sociale.

La stabilità emotiva è uno stato emotivo calmo ed equilibrato, la capacità di mantenere la stabilità dei processi psicomotori e mentali con forti emozioni. La stabilità emotiva è considerata come una delle componenti fondamentali della salute mentale e una caratteristica individuale della sfera emotiva. Si esprime nell'adeguatezza della risposta emotiva di una persona quando interagisce con la realtà circostante, nella forza ottimale dell'espressione delle emozioni che sta vivendo, nelle caratteristiche stabili della risposta emotiva.

La labilità emotiva in psicologia è considerata come una reazione eccessivamente emotiva a stimoli esterni. Dovrebbe allertare la persona ei suoi parenti, poiché questa sindrome spesso accompagna condizioni pericolose del corpo. I conflitti familiari e sociali che sorgono nelle persone con maggiore labilità emotiva, nel tempo possono portare allo sviluppo di nevrosi, disturbo d'ansia generalizzato e disturbi della salute mentale.

Cause di instabilità emotiva

La labilità emotiva si sviluppa sotto l'influenza dei seguenti fattori provocatori:

  • Trauma psicologico;
  • Stress frequente;
  • Squilibrio ormonale;
  • Mancanza o eccesso di attenzione;
  • Malattie somatiche.

L'instabilità volitiva emotiva può essere causata da neoplasie e aterosclerosi dei vasi cerebrali, dalle conseguenze di lesioni cerebrali traumatiche, tromboangioite cerebrale, ipertensione arteriosa o ipotensione, malattie del cervello.

Tipi di labilità emotiva

Si distingueranno due sottotipi di instabilità emotiva: impulsiva e borderline. Nel tipo di disturbo impulsivo, l'instabilità emotiva si manifesta sotto forma di esplosioni di rabbia, rabbia, aggressività che si verificano facilmente. I pazienti sono cupi, irritabili, ostili agli altri, insoddisfatti di tutto e di tutti. Queste persone sono molto vendicative, intransigenti, vendicative. Scoppi di aggressività verbale e non verbale si verificano spontaneamente o in risposta alla minima opposizione dall'esterno. L'impulsività delle azioni si manifesta con la disinibizione delle pulsioni, gli eccessi sessuali.

L'instabilità emotiva nel tipo di disturbo borderline è una conseguenza della vivida immaginazione, dell'impressionabilità, dell'elevata mobilità e della velocità dei processi cognitivi. Le persone di questo tipo si distinguono per il profondo coinvolgimento negli eventi, soprattutto quelli che riguardano la loro area di interesse. Sono molto suscettibili a qualsiasi ostacolo alla realizzazione dei loro obiettivi. Le reazioni emotive di queste persone sono estremamente acute e ipertrofiche. Spesso cambiano l'autostima e l'autoidentificazione, l'interpretazione della realtà circostante. Le persone di questo tipo tendono a formare dipendenza nelle relazioni..

L'impulsività delle azioni nelle persone con una forma borderline di labilità emotiva si manifesta con frequenti e repentini cambiamenti nella professione, negli interessi, nello stato sociale e nel luogo di residenza. Una persona con disturbo borderline di personalità inizialmente desidera appassionatamente qualcosa, fa molti sforzi per raggiungere l'obiettivo, mentre dimostra un brillante successo nel campo prescelto, ma presto sposta la sua attenzione su un nuovo oggetto. Persone di questo tipo, a causa dell'eccessiva eccitabilità e labilità delle sfere comportamentali ed emotive, hanno difficoltà a formare relazioni interpersonali sane e forti. È difficile per loro lavorare a lungo in un'area. Questo spesso diventa un ostacolo alla crescita professionale. Lo stress mentale elevato e costante porta all'astenizzazione del sistema nervoso e all'insorgenza di sintomi di ridotta funzione autonomica.

Farmaci per la labilità emotiva

Se ci sono segni di labilità emotiva, contatta gli psicoterapeuti dell'ospedale Yusupov. I medici iniziano la terapia per l'instabilità emotiva volitiva con il trattamento della malattia sottostante che ha causato la labilità emotiva. Ai pazienti vengono prescritti sedativi, antidepressivi, nootropi. I neurologi dell'ospedale Yusupov selezionano individualmente un farmaco per ciascun paziente, determinano lo schema e la durata del ricovero. La terapia farmacologica viene eseguita per 6-12 mesi.

Allo stesso tempo, ai pazienti viene somministrato un massaggio, rafforzando la terapia. Gli specialisti della clinica di riabilitazione creano una serie individuale di esercizi che rafforzano il sistema nervoso. Ai pazienti viene fornita un'alimentazione adeguata, che garantisce l'apporto al corpo di una quantità sufficiente di proteine, vitamine e minerali.

Si consiglia ai pazienti di fare passeggiate all'aria aperta, nuotare in piscina, andare in bicicletta, sciare. Aumenta la stabilità emotiva con il nordic walking. La meditazione è un trattamento efficace per l'instabilità emotiva volitiva. I pazienti sono costantemente sotto la supervisione dei medici.

Psicoterapia per instabilità emotiva

L'ospedale Yusupov impiega psicoterapeuti che hanno un'istruzione medica superiore, specializzati in importanti centri di psicoterapia nazionali e stranieri. Con instabilità emotiva, usano tecniche e tecniche moderne. Le tecniche più efficaci per lavorare con pazienti con disturbo di personalità emotivamente labile sono la terapia cognitivo comportamentale e la terapia comportamentale dialettica. Aiutano i pazienti a prendere coscienza dei sentimenti e dei pensieri che influenzano le loro azioni e insegnano a se stessi a controllarsi.

La terapia cognitivo comportamentale è una fusione di due aree fondamentali della psicoterapia. Agendo simultaneamente sul pensiero e sul comportamento del paziente, il metodo fornisce un approccio integrato alla correzione della labilità emotiva.

Nel corso della componente cognitiva, i modelli di pensiero disfunzionali vengono identificati e trasformati. È condotto come sessioni individuali. La componente comportamentale è progettata per aiutare il paziente a sostituire comportamenti indesiderati con comportamenti nuovi e più costruttivi. Si svolge in forma individuale, di gruppo o familiare. In quest'ultimo caso, il terapeuta lavora non solo con il paziente, ma anche con i suoi familiari per aiutarli a imparare come interagire correttamente con una persona che ha espresso labilità emotiva..

La terapia cognitivo-comportamentale ha le seguenti caratteristiche:

  • Utilizza solo quei metodi la cui efficacia è stata provata sperimentalmente in modo affidabile;
  • Il trattamento inizia con l'elaborazione dei compiti specifici più rilevanti per il paziente;
  • Implica la posizione direttrice dello psicoterapeuta e la posizione attiva del paziente, che segue chiaramente le indicazioni del medico;
  • Il lavoro viene svolto non solo durante le sedute, il paziente riceve "compiti a casa" sotto forma di tenere un "diario dei pensieri", esercizi specifici;
  • Con il consenso del paziente, l'aiuto dei membri della famiglia viene utilizzato attivamente nel processo di trattamento.

La psicoterapia cognitivo-comportamentale si è affermata come tecnica terapeutica di comprovata efficacia. I pazienti che soffrono di instabilità emotiva notano i primi risultati positivi dopo diverse sedute.

La terapia cognitivo comportamentale non si limita a correggere i modelli disfunzionali esistenti di comportamento e pensiero. Questo metodo insegna al paziente ad affrontare le nuove difficoltà della vita utilizzando le abilità e le tecniche che ha acquisito durante il trattamento. A causa di ciò, si ottiene un rapido ripristino della stabilità emotiva, una compensazione stabile a lungo termine dello stato con prevenzione simultanea dei "guasti".

La terapia comportamentale dialettica è un modello compassionevole e comprovato per aiutare i pazienti con labilità emotiva. Il metodo è adatto per disturbi comportamentali difficili da trattare che sono accompagnati da instabilità emotiva:

  • Anoressia (rifiuto di mangiare) e bulimia (incapacità di avere abbastanza quando si mangia un'enorme quantità di cibo);
  • Depressione negli anziani;
  • Dipendenza da sostanze psicoattive;
  • Comportamento suicida negli adolescenti;
  • Disturbo bipolare.

Esistono versioni della Terapia Comportamentale Dialettica che vengono utilizzate in varie forme di assistenza. Questo può essere un trattamento ambulatoriale e assistenza in una clinica di neurologia, terapia individuale e di gruppo. La Terapia Comportamentale Dialettica si basa su un modello combinato deficit-motivazione del disturbo borderline di personalità, che suggerisce che le persone con instabilità emotiva non possiedono importanti capacità di autoregolazione, inclusa la gestione delle emozioni, e che i fattori ambientali e individuali spesso rinforzano il comportamento disfunzionale..

L'equilibrio dialettico fondamentale nel DBT è l'equilibrio tra l'accettazione del paziente così com'è e l'aiutarlo a ottenere il cambiamento..

Le procedure di accettazione nella Terapia Comportamentale Dialettica includono tecniche di consapevolezza (assumere una posizione non giudicante) così come una serie di strategie di conferma e accettazione. Le strategie di cambiamento comprendono l'analisi comportamentale del comportamento disadattivo e le tecniche decisionali (formazione delle abilità interpersonali, autoregolamentazione emotiva, gestione dell'apprendimento, modificazione cognitiva), nonché strategie basate sull'esposizione..

Nell'ambito del trattamento completo dei disturbi emotivi, il lavoro dello psicoterapeuta, che utilizza il metodo della terapia comportamentale dialettica, è finalizzato al raggiungimento di cinque obiettivi principali:

  • Ampliare il repertorio comportamentale;
  • Maggiore motivazione al cambiamento;
  • Generalizzazione di nuovi modelli di comportamento al di fuori dello spazio terapeutico;
  • Strutturazione dell'ambiente terapeutico, necessario per l'implementazione delle risorse dello psicoterapeuta e del paziente;
  • Migliorare la capacità del terapista di aiutare efficacemente il paziente.

Se ci sono segni di instabilità emotiva, non aspettare che lo stato borderline si sviluppi in un disturbo di salute mentale. Fissa un appuntamento con uno psicoterapeuta dell'ospedale Yusupov online o chiamando il numero di telefono del contact center. Farmaci efficaci prescritti da un medico. Metodi di psicoterapia personalizzati possono aiutare a stabilizzare l'equilibrio emotivo.

Persone squilibrate. È possibile cambiare te stesso e gli altri?

Come si manifesta la malattia?

Nell'ICD 10, il disturbo di personalità emotivamente instabile è caratterizzato da squilibrio, incapacità di autocontrollo e aumento dell'impulsività..

La malattia è osservata nelle persone di età giovane e vecchia. Una persona ha un'autostima disturbata, non riesce a stabilire relazioni con altre persone e molto spesso è in uno stato di nulla, o, in altre parole, passione.

Con questa malattia, i pazienti:

  1. Prova la solitudine costante e fai tentativi violenti per evitarla.
  2. Sono caratterizzati da un brusco cambiamento di umore.
  3. Provano sentimenti di separazione, perdita, a seguito delle quali il loro comportamento, emozioni, pensiero e sentimenti cambiano inevitabilmente..
  4. Abbi una tremenda paura dei cambiamenti di piano.
  5. Diventa arrabbiato e sbilanciato anche durante i piccoli periodi di separazione.
  6. Credono che se vengono lasciati soli, farà loro un grave danno. Questi sentimenti causano impulsività nel comportamento, che può portare all'autolesionismo del paziente..

Una persona può percepire in modo così feroce sia una realtà efficace che inventare la propria visione del nostro mondo.

Cos'è

La stabilità emotiva è considerata lo stato normale della psiche umana. È caratterizzato da un'adeguata risposta agli stimoli esterni. In altre parole, possiamo parlare di stabilità emotiva quando le reazioni psico-emotive degli individui corrispondono al livello di gravità della minaccia o del problema. Quindi, ad esempio, un soggetto emotivamente stabile non inizierà a piangere per le uova bruciate. In un individuo emotivamente stabile, forti emozioni danno origine a situazioni gravi, ad esempio la perdita di una persona cara.

La capacità di gestire la propria risposta emotiva è influenzata negativamente da stress, sovraccarico psico-emotivo, cambiamenti ormonali.

Gli individui emotivamente stabili hanno le seguenti caratteristiche:

- non provare irritabilità irragionevole;

- può controllare le proprie emozioni;

- sono in grado di prendere decisioni informate;

- ignora i problemi minori.

Grazie alle caratteristiche elencate, le persone con una psiche stabile, piacevole nella comunicazione, non incline agli affetti, sono ottimi lavoratori, poiché le difficoltà minori non influiscono sulla loro capacità di prendere decisioni competenti, concentrarsi e lavorare in modo produttivo.

L'instabilità emotiva è l'opposto della stabilità psicoemotiva..

Una persona psicoemotivamente instabile è caratterizzata da una risposta inadeguata agli stimoli quotidiani. Ha difficoltà a concentrarsi, qualsiasi problema insignificante può sconvolgere il suo solito modo di essere, ridurre la sua capacità di lavorare.

L'instabilità emotiva è caratterizzata da una maggiore irritabilità, scoppi spontanei di rabbia, frequenti sbalzi d'umore inconsci.

Come si sviluppano le relazioni interpersonali?

Le relazioni con altre persone sono instabili. Sono accompagnati da situazioni di conflitto.

I pazienti idealizzano i loro tutori o amanti fin dai primi giorni di conoscenza. Vogliono stare costantemente con l'oggetto del desiderio e fin dai primi giorni richiedono l'ingresso in aspetti intimi.

Allo stesso tempo, anche l'ideale si svaluta rapidamente ai loro occhi. Cominciano facilmente a pensare che la persona che era così vicina a loro si è raffreddata e non presta abbastanza attenzione..

La loro empatia si basa solo sull'aspettativa che altre persone inizieranno a simpatizzare e soddisfare tutti i desideri e le esigenze del paziente. Se le loro opinioni differiscono, le persone emotivamente instabili cambiano drasticamente le loro opinioni sugli altri..

Epilogo

Quindi, per correggere il disturbo borderline, è necessario lavorare sull'analisi e l'analisi del problema, assimilare il mondo e i tratti della personalità stessi, accettare queste caratteristiche, aumentare l'autocontrollo sulle emozioni (soprattutto impulsività e scoppi di rabbia), ridurre la sensibilità alle critiche e alle opinioni degli altri, insegnare le abilità sociali.

Quando si lavora con individui borderline, è importante non uscire da soli dalla stabilità. È necessario sostenere sinceramente il paziente, ma non varcare il confine: non romanticizzare e non avvicinare la relazione, non ignorare il problema, non permettere indulgenze.

La patologia borderline va in remissione nel 50% dei casi nei primi due anni e nell'85% dei casi nei primi 10 anni. Le ricadute sono improbabili. Ma la socializzazione rimane ancora problematica, solo il 20% dei pazienti è in grado di stabilire relazioni strette e stabili e trovare un lavoro fisso (non prima di 10 anni).

Come si esprime l'identificazione?

Si esprime nell'instabilità della rappresentazione della propria personalità. La valutazione variabile del proprio "io" si esprime nel costante cambiamento degli obiettivi di vita e delle competenze professionali. Ad esempio, una persona di buon carattere che chiede aiuto per se stessa diventa improvvisamente arrabbiata e vendicativa. Tuttavia, combatte sempre per la verità..

Sebbene nella maggior parte dei casi questi individui si considerino malvagi e aggressivi, e talvolta pensano addirittura di non esistere su questo pianeta. Ciò si manifesta principalmente quando una persona non sente la sua importanza e il sostegno delle persone che lo circondano..

Gli individui affetti sono impulsivi in ​​situazioni di rischio. Loro possono:

  • partecipare al gioco d'azzardo;
  • non conoscere il conto in denaro e spenderlo in modo irresponsabile;
  • mangiare molto e non sentirsi sazi;
  • utilizzare sostanze psicotrope;
  • cambiare molti partner sessuali;
  • correre dei rischi mentre si guida un'auto.

Instabilità vegetativa

Pertanto, i parametri di pressione sanguigna, sudorazione, termoregolazione e molti altri processi interni dipendono dalla piena attività di questo sistema. La labilità funzionale consisterà proprio nella mancanza di coerenza tra le strutture centrali del cervello e le parti periferiche del sistema autonomo.

Le principali manifestazioni di instabilità:

  • tendenza a svenire;
  • vertigini persistenti;
  • aumento della fatica;
  • euforia frequente e irragionevole;
  • sudorazione eccessiva;
  • difficoltà con il movimento intestinale;
  • condizioni disuriche;
  • disfunzione erettile negli uomini, secchezza vaginale nelle donne;
  • disabilità visiva non associata a cause fisiche;
  • disturbi nella sensibilità della faringe, che possono anche essere osservati con una nevrosi della faringe;
  • scarsa tolleranza alle fluttuazioni di temperatura;
  • vari disturbi nella qualità del sonno;
  • forte tremore agli arti;
  • tachicardia.

Con l'età, la labilità vegetativa può sia diminuire che aumentare - ad esempio, gli scoppi d'ira nelle donne durante la menopausa si verificano molto più spesso, mentre dopo la stabilizzazione del background ormonale, la labilità della psiche diminuisce.

Tendenze suicide

Le persone con disturbo di personalità emotivamente instabile hanno una predisposizione a fare cose che possono togliergli la vita. Allo stesso tempo, i tentativi di suicidio vengono costantemente ripetuti..

Nonostante il fatto che ai pazienti piaccia tentare il suicidio in modo dimostrativo, solo l'8% raggiunge la morte completa. Le azioni degli altri mirano a garantire che le persone che sono accanto a loro prestino loro attenzione. Possono tagliarsi o creare deliberatamente ustioni sui loro corpi. Se l'attenzione non viene prestata e non viene fornito alcun aiuto, i tentativi di togliersi la vita continuano..

Possono essere causati dall'imminente separazione dall'oggetto dell'amore. Allo stesso tempo, i tentativi di suicidio danno sollievo per un po ', soprattutto se il paziente è stato ascoltato e compreso, e anche queste azioni hanno fatto capire all'altra persona che ha fatto la cosa sbagliata nei confronti del paziente.

Instabilità mentale

Uno stato psicologico estremamente instabile è il principale segno clinico di un disturbo come la labilità mentale. Una caratteristica simile è inerente alle persone con professioni creative: attori teatrali e cinematografici, artisti e cantanti, nonché registi e scrittori..

L'intero spettro di possibili sentimenti ed emozioni viene vissuto da loro con eccessiva profondità: dall'amore all'odio potrebbero volerci alcuni istanti. Tuttavia, la labilità emotiva in questo caso non differisce per una durata particolare: di regola, una persona riprende rapidamente il controllo sulle emozioni..

Se per una personalità collerica, gli scoppi affettivi possono anche essere definiti un vantaggio: li aiutano a esprimersi, ad adempiere ai loro doveri lavorativi, ad esempio, agli attori. In un decorso grave, la labilità emotiva mentale può essere un segno di un disturbo organico della personalità, alcune psicopatie e persino mania.

Sintomi limite di instabilità:

  • impressionabilità eccessiva;
  • la tendenza a spostare le difficoltà della vita su altre persone;
  • rapido cambiamento di emozioni e interessi;
  • forte esaurimento emotivo, oltre che fisico a seguito di uno sfogo affettivo;
  • ignorando i divieti degli altri.

A poco a poco, i tratti caratteriali negativi si aggravano, una persona perde completamente il controllo sulla sua attività mentale e può diventare pericolosa per la società. Il trattamento in questo caso dovrebbe essere fatto da uno psichiatra, non da uno psicoterapeuta..

Sintomi di un disturbo di personalità emotivamente instabile

Le persone appartenenti a questo tipo sono caratterizzate come segue:

  1. Costantemente teso.
  2. Il loro benessere è oscillatorio..
  3. La persona può apparire depressa e depressa per diversi giorni..
  4. L'irritazione e l'ansia possono durare da diverse ore a diversi giorni.
  5. I pazienti si sentono vuoti e quindi cercano costantemente di fare qualcosa..
  6. A volte, in un contesto molto ordinario, esprimono violentemente rabbia, sarcasmo ed esplosioni verbali. Allo stesso tempo, provano immediatamente un acuto senso di colpa per le loro azioni e sembrano quindi a loro stessi ancora più feroci..
  7. I pazienti sono spensierati, sfacciati e allo stesso tempo riservati.

Queste persone sono in grado di distruggere tutto quando l'obiettivo è quasi raggiunto. Ad esempio, lasciare la scuola prima di ottenere un diploma o interrompere una relazione in un momento in cui tutto è ben consolidato.

Gli attacchi di uno stato in cui una persona si sente come fuori dalla realtà, in un mondo stranamente cambiato, o sente che la sua mente si è separata dal suo corpo, si verificano proprio durante i periodi di abbandono e solitudine. Ma non appena si riprende la cura, questi sintomi scompaiono..

Squilibrio dei propri cari

A proposito di bambini

“Che ne so io delle crisi? Si a tutti! Ho tre figli: 15, 7 e 3 anni. Sono pronto a correre ai confini del mondo. Separatamente, riesco ancora a gestire, posso negoziare con loro. Ma sono insieme - è una tale spazzatura. “Mamma, è entrato nella mia stanza senza bussare! Mamma, prende i miei libri di testo! Mamma, mi colpisce con una macchina! Bene maaaaam! " Sono in mezzo a loro, come tra l'incudine e il martello. Avvocato, giudice e giuria si sono uniti. Qualcuno mi ha già salvato! "

A proposito dei genitori

“È stata dura anche con mia madre quando è andata in pensione. Tutto il giorno - boo-boo-boo, z-z-z-z. Tutto non è così per lei, tutto non è secondo lei, trova da ridire su tutto. Abbiamo ululato. E poi in qualche modo è scoppiata in lacrime e ha ammesso di essere molto triste. Papà è morto, è sola, non riesce a trovare un lavoro, i suoi amici erano in qualche modo confusi. Bene, ho dovuto insegnarle a usare Internet. Ho trovato delle ragazze del college, le stesse irrequiete, ora stanno organizzando la follia, hanno comprato una dacia per tre, fanno escursioni insieme, guardano film e poi ne discutono nel loro cinema club. Ride che hanno una "squadra di pensionati". In generale, la vita ha cominciato a ribollire. E boo-boo-boo se ne sono andati. I social network sono la felicità! "

A proposito di coniugi

“Ragazze, mio ​​marito è diventato di recente completamente pazzo e squilibrato, cosa dovrei fare? Non mi piace lamentarmi, ma a volte fa persino paura. Non mi sembra di bere, non trovo difetti e in generale sto zitto. Ma prende qualsiasi parola con ostilità. E rimani in silenzio - e questa è colpa tua. Mi ringhia, impreca, lancia cose. Non combatte: è semplice prepararsi e andarsene, ma anche vivere così non è molto piacevole. Ho provato a parlare, ma era arrabbiato, come penso fosse un debole. Cosa dovrei dirgli? Come assicurarti che non impazzisca in quel modo? "

“Ho un problema: mia moglie viene presa in giro. Dalla mattina alla sera cammina triste. Chiedo cosa sta succedendo: tace e piange. Non lo chiedo: si offende e piange. Sembra che lei abbia tutto, nessuno è morto. Forse quale dottore mostrare? Difficilmente posso fare qualcosa da solo con una moglie così squilibrata mentalmente. A chi devo rivolgermi, da uno psicologo o direttamente da uno psichiatra? Suona come depressione o qualcosa del genere? "

Disturbi della personalità più comuni

I disturbi di personalità emotivamente instabili più comuni e comuni includono:

  1. Manifestazione di bulimia (dopo un pasto, una persona se ne sbarazza inducendo artificialmente il vomito).
  2. Disturbi da stress post-infortunio.
  3. Bruschi sbalzi d'umore.
  4. Il controllo degli impulsi è assente in giovane età.
  5. Attacchi suicidi. Molto spesso compaiono in giovane età. Più una persona invecchia, meno è perseguitata dai tentativi di suicidio.
  6. Le relazioni tese con le persone e i disturbi impulsivi perseguitano una persona per tutta la vita.

Queste manifestazioni sono particolarmente pronunciate nelle persone che abusano di sostanze attive psicotrope.

Coloro che cercano aiuto da istituzioni mediche specializzate sono soggetti a cure. I miglioramenti arrivano già nel primo anno di terapia.

Squilibrio intellettuale

La labilità emotiva diffusa è la sua varietà intellettuale. In effetti, è la capacità di una persona di spostare rapidamente la sua attenzione dalla risoluzione di un compito della vita a un altro che richiede l'applicazione di sforzi intellettuali..

Un processo determinato biologicamente dipende direttamente dai parametri neurofisiologici della corteccia cerebrale inerenti all'uomo. Pertanto, la pratica e l'apprendimento non avranno alcun ruolo: ognuno di noi a questo riguardo è una persona unica..

L'alta labilità del sistema nervoso è la capacità di:

  • pensare in modo produttivo e fuori dagli schemi in ogni situazione specifica;
  • trovare la soluzione ottimale al problema nelle linee compresse;
  • rispondere adeguatamente ai cambiamenti della situazione;
  • acquisire rapidamente nuove abilità e abilità.

Tuttavia, non tutte le persone hanno le caratteristiche di intelligenza richieste. Pertanto, nel tentativo di adattarsi al ritmo moderno della vita e alle sue esigenze, le persone diventano irritabili, arrabbiate, acquisiscono molte malattie e disturbi nervosi..

Quali sono i tipi di disturbo della personalità?

Esistono due tipi di questa malattia:

  • tipo di bordo;
  • tipo impulsivo.

Nello stato borderline, oltre all'instabilità emotiva, sorgono difficoltà con la consapevolezza della propria immagine. Una persona non sente le sue intenzioni e preferenze, cercando così di farsi del male.

L'autostima di una persona è molto sopravvalutata, il che non viene percepito adeguatamente dagli altri. Il paziente è troppo arrogante e impaziente.

Nel secondo tipo, la personalità è incline a manifestazioni impulsive e agisce frettolosamente in qualsiasi situazione, senza pensare alle conseguenze. In risposta alla condanna delle persone circostanti, il paziente mostra tenacia e aggressività.

Cause

Le principali cause di instabilità emotiva sono:

Stress emotivo costante, che può derivare da traumi psicologici, continui fallimenti della vita, situazioni stressanti, per mancanza o sovrabbondanza di attenzione, tabù troppo rigidi o, al contrario, permissività.

Disturbi emotivi di natura somatica. Può verificarsi a causa della mancanza di vitamine essenziali e oligoelementi nel corpo (nei bambini, ciò influisce sull'apprendimento e sull'attenzione); a causa di uno squilibrio ormonale (un disturbo nervoso tipico delle donne); cambiamenti nell'equilibrio ormonale con l'età (menopausa).

Con instabilità emotiva per i motivi elencati nel primo gruppo, è necessario consultare uno psicologo o uno psicoterapeuta. Nel secondo caso, cambiare la dieta e assumere le vitamine necessarie aiuterà a sbarazzarsi dell'instabilità nervosa..

Diagnostica impulsiva

Questo tipo è caratterizzato dalle seguenti manifestazioni:

  1. La tendenza ad agire all'improvviso. Ignora le conseguenze delle tue azioni.
  2. Le relazioni con le persone intorno a te sono costruite su un conflitto costante..
  3. La rabbia e la violenza si manifestano.
  4. I pazienti chiedono una ricompensa immediata per le loro azioni, altrimenti non le seguono.
  5. Stato d'animo instabile, accompagnato da capricci costanti.

È difficile e spiacevole essere circondati da questo tipo..

Diagnostica borderline

Per lo stato borderline si distinguono le seguenti caratteristiche:

  1. La persona non capisce se stessa. Non sente il proprio "io" e quindi non può decidere cosa vuole veramente.
  2. Il paziente entra in relazioni promiscue, cambia costantemente partner.
  3. Dedica tutte le sue energie per evitare la solitudine.
  4. Il paziente è incline al comportamento suicida.
  5. Sente costantemente un senso di inutilità e vuoto..

Se in giovane età si cerca un trattamento in una clinica psichiatrica, all'età di 40 anni, vengono stabilite sia le relazioni con altre persone che le relazioni professionali..

Trattamento borderline

Può essere molto difficile determinare lo stato limite, a volte anche per diversi anni. Il medico conduce un gran numero di studi e prescrive un trattamento terapeutico solo dopo che il quadro clinico diventa chiaro.

Il processo di trattamento include necessariamente procedure di psicoterapia.

Le azioni dei medici sono volte a:

  1. Restituire una persona a un vero habitat.
  2. La capacità del paziente di resistere a situazioni stressanti emergenti.
  3. Migliorare il rapporto del paziente con gli altri.
  4. Affrontare gli squilibri emotivi.

Durante l'intero trattamento, il paziente deve essere circondato dalla cura e dall'amore delle persone a lui vicine.