Neuropatia del nervo peroneo

La neuropatia (neurite) del nervo peroneo destro o sinistro è una patologia con varie cause, i cui sintomi sono intorpidimento della pelle e debolezza dei muscoli della parte inferiore della gamba e del piede, e il trattamento è indicato sia operativo che conservativo, a seconda delle condizioni del paziente.

A causa di compressione, infiammazione, danni, fibre nervose e recettori smettono di ricevere segnali, trasmettono impulsi dagli arti inferiori al cervello.

Una persona avverte questo come una perdita di sensibilità della pelle in un'area separata della parte inferiore della gamba, paralisi muscolare. Dall'esterno, il problema viene rilevato dalla sindrome del dolore, dall'incapacità di muovere le dita dei piedi e da cambiare la posizione del piede. I medici chiamano questa condizione sindrome fibulare..

A seconda dei sintomi e delle cause che hanno portato allo sviluppo di danni al nervo peroneo (neurite), il trattamento viene effettuato sulla base di una combinazione di fisioterapici e farmaci. In casi difficili, è necessario un intervento chirurgico.

Caratteristiche anatomiche e funzionali

Il nervo peroneo è costituito da recettori e fibre motorie.

È responsabile della sensibilità della pelle del piede e della superficie esterna della parte inferiore della gamba. I rami muscolari forniscono il sollevamento del piede (estensione) e la flessione delle dita dei piedi.
Di conseguenza, la neuropatia del nervo peroneo o della sindrome fibulare porta a una violazione delle funzioni sopra descritte. Sia parzialmente che completamente.

Cause

La malattia della neuropatia porta molti problemi dovuti alla posizione del nervo tibiale, perché indipendentemente dal tipo: compressione ischemica, compressione post-traumatica - la neuropatia complica il movimento, rende una persona sedentaria.

I seguenti motivi possono portare a una condizione patologica:

  • Danno effettivo, lesioni. Rottura diretta del fascio nervoso o sua compressione da parte di cicatrici, tessuti cheloidi dopo operazioni sulla parte inferiore della gamba. Con possibile danno simultaneo alle fibre del nervo tibiale.
  • Processi di tumore con localizzazione sugli arti inferiori e nelle donne - di un profilo ginecologico. Man mano che il nodo cresce, compaiono metastasi, potrebbe esserci pressione sull'area in cui passa il nervo. Ciò interrompe la capacità di trasmettere segnali ai tessuti..
  • Lesioni tossiche che si sono sviluppate a causa di malattie. Insufficienza renale, diabete, alcolismo sono cause comuni.
  • Patologia vascolare. La mancanza di afflusso di sangue e, di conseguenza, la carenza di ossigeno porta a danni ischemici e morte delle terminazioni nervose e delle fibre, perdita della capacità di svolgere la loro funzione.

Neuropatia del nervo peroneo, sue cause e metodi di trattamento

Il dolore alla parte inferiore della gamba o del piede è spesso un sintomo di neuropatia peroneale. La patologia non è pericolosa per la vita umana se viene rilevata e trattata in modo tempestivo. Tuttavia, può causare molte sensazioni spiacevoli e limitare l'attività fisica. Soprattutto nei bambini. Pertanto, la ricerca di cure mediche non dovrebbe essere ritardata..

Parametri anatomici

Per una migliore comprensione della neuropatia del nervo peroneo, è necessario avere una comprensione generale delle sue caratteristiche anatomiche. In generale, questa unità strutturale del sistema nervoso periferico è solo una parte del nervo sciatico, che continua dopo aver lasciato il plesso sacrale. Al terzo inferiore della coscia, sarà diviso in 2 segmenti: il nervo peroneo e anche il nervo tibiale.

Dopo aver attraversato la fossa sotto il ginocchio, la fibra peroneale raggiunge la testa dell'unità ossea omonima. Quindi si biforca di nuovo - in rami superficiali e profondi. Pertanto, dalla localizzazione dei sintomi patologici, si può giudicare il livello in cui si trova la lesione patologica - per distinguere tra la neuropatia del nervo tibiale o il segmento peroneo.

Quindi, il nervo profondo peroneo, passando attraverso la zona anteriore della parte inferiore della gamba, raggiunge la parte posteriore del piede unilaterale, dove si biforca di nuovo. È responsabile del movimento dorsale del piede su un piano, oltre a sollevarne il bordo esterno. Mentre il ramo superficiale, innervando la parte anterolaterale dell'arto, è responsabile del sollevamento e contemporaneamente della flessione del piede. L'ultima divisione del nervo tibiale viene eseguita nella regione del terzo mediale della gamba - in due nervi dorsali cutanei.

Il neuropatologo, se esaminato dai cambiamenti caratteristici, differenzierà la neuropatia del nervo tibiale dalla neurite del nervo peroneo. Valutare la suscettibilità cutanea e muscolare, l'arbitrarietà dei movimenti e l'accuratezza dei riflessi - danno assonale e porterà a neurite del nervo tibiale, nonché del ramo peroneo.

Cause

Lo sviluppo di un focus patologico in una fibra nervosa può verificarsi per molte ragioni. Molto spesso, gli esperti diagnosticano quanto segue:

  • varie lesioni del nervo peroneo: lesione diretta dell'arto o compressione da parte di fili colloidali dopo interventi chirurgici, contemporaneamente al danno al nervo tibiale;
  • compressione del nervo a causa della sindrome del tunnel - tipica per le persone la cui professione implica essere in una posizione a lungo termine che è scomoda per gli arti inferiori, ad esempio, addetti ai pavimenti in parquet, sarte;
  • patologie vascolari e altri disturbi dell'afflusso di sangue che portano all'ipossia tissutale - una diminuzione del numero di molecole di ossigeno in esse contenute e, di conseguenza, un malfunzionamento dei processi metabolici;
  • lesioni del nervo peroneo di natura tossica - diabetico, renale, di regola, hanno un carattere simmetrico del tipo "golf";
  • infezioni - con il coinvolgimento di uno dei rami della fibra peroneale nel processo infiammatorio, o anche contemporaneamente con l'infiammazione del nervo tibiale;
  • la neuropatia ischemica da compressione si verifica con le neoplasie tumorali - mentre il tumore cresce e le sue metastasi.

Meno spesso, le polineuropatie traumatiche sono il risultato di malattie sistemiche. Ad esempio, gotta, artrosi o artrite reumatoide.

Sintomi

Poiché il nervo peroneo ha una lunghezza significativa, il quadro clinico dipenderà direttamente dal livello al quale si è manifestato il focus patologico. Quindi, quando la fibra viene compressa nell'area della fossa del ginocchio, la sensibilità della pelle sulla superficie anterolaterale della parte inferiore della gamba, così come il piede, sarà disturbata. Le persone smettono di percepire il tatto o le fluttuazioni di temperatura nell'aria. I sintomi spiacevoli peggiorano quando si cerca di sedersi. I disturbi motori sono caratterizzati da difficoltà nell'estensione del piede. È impossibile alzare il suo bordo esterno.

Allo stesso tempo, si perde la capacità di muoversi sui talloni. Un altro segno tipico è il piede di un cavallo. Pende direttamente verso il basso e quando si cammina richiede di alzare la gamba troppo in alto. Altrimenti, il pavimento si attaccherà alle tue dita. Visivamente, questo si presenta come una "andatura del cavallo". Con un decorso prolungato e incontrollato, la sindrome del tunnel sarà complicata dall'atrofia muscolare: l'arto ha un volume più piccolo.

Quando il ramo peroneo superficiale è danneggiato, la sintomatologia è leggermente diversa:

  • bruciore e fastidio nella zona inferiore della parte inferiore della gamba, così come i piedi e le dita fredde da I a IV;
  • fallimento della sensibilità nelle stesse strutture;
  • una persona ha difficoltà a sollevare e rapire il bordo esterno del piede.

Quando il ramo peroneale profondo del nervo è coinvolto nella neuropatia, i muscoli responsabili dell'estensione del piede, così come le dita dei piedi, soffrono - una leggera sporgenza. La sensibilità è ridotta tra le dita I e II sul dorso.

Diagnostica

La ricerca anticipata di assistenza medica per la neuropatia è la chiave del successo nella lotta contro la patologia. Durante l'esame, lo specialista determina il volume dei disturbi sensoriali e motori. Per confermare la diagnosi preliminare, devono essere eseguiti i seguenti studi:

  • elettromiografia: conduzione di un impulso lungo una fibra nervosa;
  • Ecografia: esame dei tessuti molli e dei plessi vascolari;
  • risonanza magnetica o tomografia computerizzata - lo studio di immagini in cui tutte le strutture degli arti inferiori sono raffigurate su piani diversi per chiarire la localizzazione del focus patologico e le sue dimensioni;
  • per lesioni - radiografia;
  • vari esami del sangue - parametri generali, biochimici, ormonali e marker tumorali.

Lo specialista eseguirà la diagnostica differenziale con lesioni e lesioni infettive, formazioni oncologiche ed effetti tossici sul corpo umano. Un'analisi approfondita delle informazioni diagnostiche e il chiarimento delle cause della patologia facilitano la selezione di un regime terapeutico.

Tattiche di trattamento

Gli sforzi degli specialisti nell'identificazione di questa malattia nelle persone saranno volti ad eliminare i fattori che la provocano: le cause della compressione e dell'infiammazione. La terapia conservativa è il primo passo per correggere una situazione patologica.

Il medico seleziona i farmaci dai seguenti sottogruppi:

  • FANS - Nimesulide o ibuprofene, Aertal;
  • farmaci per la correzione della conduzione nella fibra nervosa - Neuromidin o Neuromidin;
  • terapia vitaminica - Milgamma o Kombilipen;
  • mezzi per correggere la circolazione sanguigna - Trental, Curantil;
  • antiossidanti - Cerebralisin, Actovegin.

Per ripristinare la funzione del movimento e la sensibilità della pelle, gli specialisti selezioneranno le procedure di fisioterapia:

  • magnetoterapia ed elettroforesi;
  • ultrasuoni e stimolazione elettrica.

Il massaggio ha dimostrato di essere eccellente per le neuropatie del nervo peroneo. Viene eseguito in corsi, la cui durata dipende dalla gravità della lesione. L'aiuto degli esercizi di fisioterapia è inestimabile: il paziente inizia a eseguire esercizi sotto la guida di un dipendente della sala di terapia fisica e poi continua da solo a casa.

Con una natura traumatica o tumorale della compressione del nervo peroneo, è indicato uno dei tipi di trattamento chirurgico. Dopo di che è richiesto un corso di terapia riabilitativa.

Previsione e prevenzione

In generale, la prognosi per le neuropatie è favorevole: con il loro rilevamento tempestivo e il trattamento complesso, è possibile ripristinare completamente sia le funzioni motorie che sensoriali..

Le complicazioni compaiono solo quando una persona si rivolge a un neuropatologo in ritardo - nella fase di atrofia e sindrome da dolore grave. C'è una perdita di movimento nel piede, capacità di lavorare. La disabilità insorge.

Per prevenire gravi complicazioni, gli esperti raccomandano misure preventive:

  • comprare e indossare scarpe comode;
  • evitare di stare a lungo in una posizione scomoda per i piedi;
  • quando si pratica sport, osservare le regole di sicurezza in modo che non ci siano infortuni, anche piccoli;
  • ridurre il carico sull'articolazione della caviglia, se viene utilizzato durante l'intera giornata lavorativa - fare riscaldamento, esercizi;
  • coccolare i piedi con vassoi con estratti vegetali - prima di andare a letto;
  • mangiare bene - la dieta contiene più frutta e verdura con vitamine del sottogruppo B.

Il danno al nervo peroneo non è una frase. Puoi e dovresti combattere con loro. La salute di ogni persona è nelle sue mani.

Neuropatia del nervo peroneo: cause, sintomi e trattamento

La neuropatia del nervo peroneo è una condizione che si sviluppa a seguito di lesioni o compressione del nervo peroneo. Ci sono diversi motivi per questa condizione. I sintomi sono associati a una ridotta conduzione degli impulsi lungo il nervo ai muscoli innervati e alle aree cutanee, principalmente debolezza dei muscoli che estendono il piede e le sue dita, nonché una ridotta sensibilità lungo la superficie esterna della parte inferiore della gamba, il dorso del piede e le sue dita. Il trattamento di questa patologia può essere conservatore e operativo. Da questo articolo puoi conoscere le cause della neuropatia del nervo peroneo, come si manifesta e come viene trattata.

Per capire da dove proviene la malattia e quali sintomi la caratterizzano, è necessario familiarizzare con alcune informazioni sull'anatomia del nervo peroneo..

Piccolo programma didattico anatomico

Il nervo peroneo fa parte del plesso sacrale. Le fibre nervose fanno parte del nervo sciatico e sono separate da esso in un nervo peroneo comune separato in corrispondenza o leggermente al di sopra della fossa poplitea. Qui, il tronco comune del nervo peroneo è diretto verso il lato esterno della fossa poplitea, a spirale attorno alla testa del perone. In questo luogo, giace superficialmente, coperto solo di fascia e pelle, che crea i prerequisiti per la compressione del nervo dall'esterno. Quindi il nervo peroneo si divide in rami superficiali e profondi. Leggermente più in alto del punto di divisione del nervo, parte un altro ramo: il nervo cutaneo esterno della parte inferiore della gamba, che nella regione del terzo inferiore della parte inferiore della gamba è collegato al ramo del nervo tibiale, formando il nervo surale. Il nervo surale innerva la parte posterolaterale del terzo inferiore della gamba, tallone, bordo esterno del piede.

I rami superficiali e profondi del nervo peroneo portano questo nome a causa del loro corso rispetto allo spessore dei muscoli delle gambe. Il nervo peroneo superficiale fornisce innervazione ai muscoli che sollevano il bordo esterno del piede, per così dire, la rotazione del piede, e forma anche la sensibilità del dorso del piede. Il nervo peroneo profondo innerva i muscoli che estendono il piede, le dita, fornisce sensazioni di tatto e dolore nel primo spazio interdigitale. La compressione di un ramo o dell'altro, rispettivamente, è accompagnata da una violazione del rapimento del piede verso l'esterno, dall'incapacità di raddrizzare le dita e il piede e da una violazione della sensibilità in varie parti del piede. Secondo il decorso delle fibre nervose, i punti della sua divisione e lo scarico del nervo cutaneo esterno della parte inferiore della gamba, i sintomi di compressione o danno saranno leggermente diversi. A volte la conoscenza delle peculiarità dell'innervazione da parte del nervo peroneo di singoli muscoli e aree della pelle aiuta a stabilire il livello di compressione nervosa prima di utilizzare metodi di ricerca aggiuntivi.

Cause della neuropatia del nervo peroneo

L'insorgenza di neuropatia peroneale può essere associata a varie situazioni. Può essere:

  • trauma (soprattutto spesso, questo motivo è rilevante per le lesioni della parte superiore-esterna della gamba, dove il nervo si trova superficialmente e vicino al perone. Una frattura del perone in quest'area può provocare danni al nervo da parte di frammenti ossei. E anche un calco in gesso, imposto in questa occasione, può causare neuropatia del nervo peroneo. La frattura non è l'unica causa traumatica. Cadute, colpi applicati a quest'area possono anche causare neuropatia del nervo peroneo);
  • compressione del nervo peroneo in qualsiasi parte della sua successione. Queste sono le cosiddette sindromi da tunnel - superiori e inferiori. La sindrome superiore si sviluppa quando il nervo peroneo comune viene compresso come parte del fascio neurovascolare con un'intensa convergenza del muscolo bicipite femorale con la testa del perone. Di solito, questa situazione si sviluppa in persone di determinate professioni che sono costrette a mantenere a lungo una certa postura (ad esempio, detergenti di verdure, bacche, parquet e finitrici - la posa accovacciata) o per eseguire movimenti ripetuti che comprimono il fascio neurovascolare in quest'area (sarte, modelle). La compressione può essere causata dalla posa gamba-piede, che è popolare tra molti. La sindrome del tunnel inferiore si sviluppa quando il nervo peroneo profondo viene compresso sul dorso della caviglia sotto il legamento o sul dorso del piede nella regione della base dell'osso metatarsale I. La compressione in quest'area è possibile quando si indossano scarpe scomode (strette) e quando si applica un calco in gesso;
  • disturbi nel flusso sanguigno del nervo peroneo (ischemia del nervo, come un "ictus" del nervo);
  • posizione errata delle gambe (gambe) durante un intervento chirurgico prolungato o una condizione grave del paziente, accompagnata da immobilità. In questo caso, il nervo viene compresso al posto della sua posizione più superficiale;
  • entrare nelle fibre nervose durante l'iniezione intramuscolare nella regione glutea (dove il nervo peroneo è parte integrante del nervo sciatico);
  • infezioni gravi, accompagnate da danni a molti nervi, compreso il peroneo;
  • danno tossico ai nervi periferici (ad esempio, in caso di grave insufficienza renale, diabete mellito grave, uso di droghe e alcol);
  • malattie oncologiche con metastasi e compressione del nervo da parte dei nodi tumorali.

Naturalmente, i primi due gruppi di motivi sono i più comuni. Gli altri diventano la causa della neuropatia del nervo peroneo molto raramente, ma non possono essere ignorati..

Sintomi

I segni clinici di neuropatia del nervo peroneo dipendono dal sito della sua lesione (lungo il percorso) e dalla gravità dell'evento.

Quindi, con una lesione acuta (ad esempio, una frattura del perone con spostamento di frammenti e danni alle fibre nervose), tutti i sintomi si verificano contemporaneamente, sebbene i primi giorni potrebbero non venire alla ribalta a causa del dolore e dell'immobilità dell'arto. Con lesioni graduali al nervo peroneo (quando ci si accovaccia, si indossano scarpe scomode e così via in situazioni dettagliate), i sintomi appariranno gradualmente, nel tempo.

Tutti i sintomi della neuropatia del nervo peroneo possono essere suddivisi in motori e sensoriali. La loro combinazione dipende dal livello della lesione (per la quale sono state presentate le informazioni anatomiche sopra). Considera i segni della neuropatia del nervo peroneo, a seconda del livello di danno:

  • con alta compressione del nervo (come parte delle fibre del nervo sciatico, nella fossa poplitea, cioè prima della divisione del nervo in rami superficiali e profondi), ci sono:
  1. disturbi nella sensibilità della superficie antero-laterale della gamba, il dorso del piede. Questa può essere l'assenza di una sensazione al tatto, l'incapacità di distinguere tra irritazione dolorosa e solo tatto, caldo e freddo;
  2. dolore sulla superficie laterale della gamba e del piede, aggravato dallo squat;
  3. violazione dell'estensione del piede e delle sue dita, fino alla completa assenza di tali movimenti;
  4. debolezza o incapacità di rapire il bordo esterno del piede (sollevandolo);
  5. l'incapacità di stare sui talloni ed essere come loro;
  6. quando si cammina, il paziente è costretto ad alzare la gamba in alto per non aggrapparsi alle dita, quando si abbassa il piede, le dita scendono prima in superficie, quindi l'intera suola, la gamba quando si cammina è eccessivamente piegata alle articolazioni del ginocchio e dell'anca. Questa andatura è chiamata "gallo" ("cavallo", peroneale, steppage) per analogia con l'andatura dell'uccello e dell'animale con lo stesso nome;
  7. il piede assume le sembianze di un “cavallo”: pende ed è, per così dire, rivolto verso l'interno con la flessione delle dita;
  8. con una certa esperienza di neuropatia del nervo peroneo, la perdita di peso (atrofia) dei muscoli si sviluppa lungo la superficie antero-laterale della parte inferiore della gamba (valutata rispetto a un arto sano);
  • quando il nervo cutaneo esterno della gamba è compresso, si verificano cambiamenti eccezionalmente sensibili (ridotta sensibilità) lungo la superficie esterna della gamba. Questo può non essere molto evidente, perché il nervo cutaneo esterno della gamba è collegato al ramo del nervo tibiale (le fibre di quest'ultimo, per così dire, assumono il ruolo di innervazione);
  • il danno al nervo peroneo superficiale ha i seguenti sintomi:
  1. dolore con una sfumatura di bruciore nella parte inferiore della superficie laterale della parte inferiore della gamba, nella parte posteriore del piede e nelle prime quattro dita del piede;
  2. diminuzione della sensibilità nelle stesse aree;
  3. debolezza in abduzione e sollevamento del bordo esterno del piede;
  • la sconfitta del ramo profondo del nervo peroneo è accompagnata da:
  1. debolezza dell'estensione del piede e delle dita dei piedi;
  2. leggera caduta del piede;
  3. violazione della sensibilità sulla parte posteriore del piede tra il primo e il secondo dito;
  4. con l'esistenza a lungo termine del processo - atrofia dei piccoli muscoli del dorso del piede, che diventa evidente rispetto a un piede sano (le ossa appaiono più chiare, gli spazi interdigitali affondano).

Si scopre che il livello di danno al nervo peroneo determina chiaramente questi o quei sintomi. In alcuni casi, è possibile una violazione selettiva dell'estensione del piede e delle dita dei piedi, in altri - alzando il bordo esterno e talvolta solo disturbi sensoriali.

Trattamento

Il trattamento della neuropatia del nervo peroneo è in gran parte determinato dalla causa della sua comparsa. A volte, la sostituzione di un calco in gesso che stava comprimendo un nervo diventa il trattamento principale. Se la causa è di scarpe scomode, anche cambiarle contribuisce al recupero. Se il motivo è la patologia concomitante esistente (diabete mellito, cancro), allora in questo caso è necessario trattare, prima di tutto, la malattia sottostante e il resto delle misure per ripristinare il nervo peroneo sarà già indiretto (anche se obbligatorio).

I principali farmaci usati per trattare la neuropatia peroneale sono:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (Diclofenac, Ibuprofen, Ksefokam, Nimesulide e altri). Aiutano a ridurre il dolore, alleviare il gonfiore nella regione nervosa, rimuovere i segni di infiammazione;
  • Vitamine del gruppo B (Milgamma, Neurorubin, Kombilipen e altri);
  • mezzi per migliorare la conduzione nervosa (Neuromidin, Galantamine, Proserin e altri);
  • farmaci per migliorare l'afflusso di sangue al nervo peroneo (Trental, Cavinton, pentossifillina e altri);
  • antiossidanti (Berlition, Espa-Lipon, Tiogamma e altri).

I metodi di fisioterapia sono utilizzati attivamente e con successo in trattamenti complessi: magnetoterapia, amplipulse, ultrasuoni, elettroforesi con sostanze medicinali, elettrostimolazione. Il massaggio e l'agopuntura contribuiscono al recupero (tutte le procedure sono selezionate individualmente, tenendo conto delle controindicazioni disponibili per questo paziente). Si raccomandano complessi di esercizi di fisioterapia.

Per correggere l'andatura "a gallo" si utilizzano apposite ortesi, che fissano il piede nella posizione corretta, impedendogli di abbassarsi.

Se il trattamento conservativo non ha effetto, ricorrono all'intervento chirurgico. Molto spesso, questo deve essere fatto con danni traumatici alle fibre del nervo peroneo, specialmente con una rottura completa. Quando la rigenerazione nervosa non si verifica, i metodi conservativi sono impotenti. In questi casi, viene ripristinata l'integrità anatomica del nervo. Prima viene eseguita l'operazione, migliore è la prognosi per il recupero e il ripristino della funzione del nervo peroneo..

Il trattamento chirurgico diventa una salvezza per il paziente e nei casi di significativa compressione del nervo peroneo. In questo caso, le strutture che comprimono il nervo peroneo vengono sezionate o rimosse. Questo aiuta a ripristinare il passaggio degli impulsi nervosi. E poi, usando i metodi conservativi di cui sopra, "portano" il coraggio di completare il recupero.

Pertanto, la neuropatia del nervo peroneo è una malattia del sistema periferico che può verificarsi per vari motivi. I sintomi principali sono associati a una ridotta sensibilità della parte inferiore della gamba e del piede, nonché a una debole estensione del piede e delle dita dei piedi. La tattica terapeutica dipende in gran parte dalla causa della neuropatia del nervo peroneo, è determinata individualmente. Un paziente ha abbastanza metodi conservativi, un altro potrebbe aver bisogno di un intervento sia conservativo che chirurgico.

Film educativo “Neuropatie dei nervi periferici. Clinica, peculiarità di diagnosi e cura "(dalle 23:53):

Neuropatia del nervo peroneo

Nel 60% dei pazienti con lesioni degli arti inferiori, viene rilevata l'infiammazione del nervo peroneo (di seguito MBN). Nel 30% dei casi, la malattia si è verificata prima della lesione. Questa patologia altera in modo significativo la qualità della vita dei pazienti e interrompe il funzionamento del sistema muscolo-scheletrico..

  1. Descrizione della malattia
  2. Causa dell'evento
  3. Sintomi
  4. Diagnostica
  5. Trattamento
  6. Complicazioni e conseguenze
  7. Prognosi di recupero
  8. Cose da ricordare?

Descrizione della malattia

La neuropatia peroneale, o neuropatia peroniale, è una delle malattie neurologiche più comuni. Codice malattia ICD-10 G57 - mononeuropatia degli arti inferiori.

La neuropatia si verifica con la stessa frequenza sia sul nervo peroneo destro che su quello sinistro.

La guaina mielinica di un nervo denso ispessito è molto più spessa di quella degli altri. Parte dall'1 / 3 inferiore della sciatica, scendendo attraverso la fossa poplitea e passando sul lato anteriore della parte inferiore della gamba, si divide in rami interni ed esterni innervando la parte posteriore del piede. Il ramo anteriore è diviso in rami motori e cutanei che innervano la pelle della parte inferiore della gamba, del piede, degli spazi interdigitali e delle dita.

Grazie a loro, il piede viene esteso con le dita dei piedi e il suo bordo esterno viene sollevato. Spesso, il trauma del nervo si verifica nel punto in cui è entrato nel piede, nell'area della testa del perone.

Con l'ipossia o la compressione acuta o cronica, si verifica un danno al tessuto nervoso e alla demielinizzazione, a seguito della quale il passaggio dell'impulso lungo le fibre viene interrotto fino a quando non sono completamente assenti. A causa della loro assenza, il funzionamento del piede è interrotto: è impossibile piegarlo e raddrizzarlo - sindrome del cedimento del piede. Inoltre, la malattia è accompagnata da una violazione della sensibilità della parte posteriore del piede e della pelle della parte inferiore della gamba davanti..

Secondo le statistiche, le donne sono più suscettibili alla malattia. La patologia è più spesso rilevata nelle ragazze e nelle ragazze di età compresa tra 10 e 19 anni.

Causa dell'evento

Nella maggior parte dei casi, la fame acuta di ossigeno fino all'anossia porta a processi distruttivi della guaina mielinica, interrompendo il metabolismo dei tessuti. Ciò si verifica spesso per i seguenti motivi:

  • trauma;
  • compressione;
  • patologia vascolare;
  • infezioni;
  • tossine.

La neuropatia del nervo peroneo si verifica dopo un infortunio al ginocchio, alla caviglia, al perone o alla parte inferiore della gamba. Questi possono essere sia piccoli lividi che gravi lussazioni o fratture..

La compressione si verifica a causa della spremitura della fibra da parte delle strutture muscolo-scheletriche. Spesso la forma compressiva della patologia si riscontra nelle persone la cui attività lavorativa richiede un lungo periodo di “squat”. Ad esempio, pavimentazioni per pavimenti o parquet, raccoglitori di bacche e verdure e altri. In questa posizione del corpo si verificano compressione e violazione del trofismo. Un altro nome per la neuropatia da compressione è "sindrome del tunnel".

Nelle patologie vascolari, la carenza di ossigeno e nutrienti impoverisce i tessuti dell'arto inferiore.

Le infezioni e le tossine distruggono la guaina mielinica e i tessuti.

Riferimento. In alcuni casi, il danno si verifica durante un'operazione non correlata alla neurite. Questa complicanza è una delle più comuni quando si eseguono operazioni sull'articolazione del ginocchio, sulla parte inferiore della gamba e sulla caviglia..

Sintomi

Le manifestazioni cliniche della neuropatia del nervo peroneo dipendono dalla posizione della lesione e dalla forma della malattia. A causa di segni specifici, i medici sono in grado di determinare con precisione la localizzazione del processo patologico.

Segni di alta compressione

Un segno caratteristico della compressione del nervo prima della sua ramificazione (nella fossa poplitea) è la soppressione di tutte le sue funzioni contemporaneamente, poiché l'impulso non passa attraverso nessuno dei suoi rami. I reclami più comuni sono:

  • dolore sulla parte laterale della parte inferiore della gamba, aggravato durante lo squat;
  • incapacità di raddrizzare il piede e le dita dei piedi;
  • violazione del rapimento del bordo esterno del piede;
  • il piede pende e si piega verso l'interno - sindrome del piede del cavallo;
  • il paziente non può stare in piedi e camminare sui talloni, calpestando solo la punta;
  • perdita di sensibilità della superficie anteriore della parte inferiore della gamba;
  • la compressione cronica porta all'atrofia muscolare della gamba e del piede, che fa perdere peso alla gamba colpita.

La loro gravità e intensità dipendono dall'intensità della compressione. Quindi, con una forte compressione, l'impulso nervoso non passa attraverso i tessuti, interrompendo completamente lo svolgimento di quelle funzioni di cui il nervo è responsabile. L'andatura cambia completamente, appare la caratteristica zoppia. Per muovere la gamba, devi piegare fortemente il ginocchio in modo da non danneggiare il tallone.

Compressione del nervo cutaneo esterno

I sintomi sono lievi a causa dell'innervazione aggiuntiva di quest'area da parte del nervo tibiale. I pazienti lamentano l'inibizione della sensibilità della pelle della parte inferiore della gamba, potrebbero non percepire piccoli tocchi. C'è un leggero intorpidimento della pelle.

Danni al nervo peroneo superficiale

Il sintomo principale è la comparsa di dolore e bruciore sulla parte inferiore della gamba e sulla parte posteriore del piede e sulle prime quattro dita. A causa di una diminuzione della sensibilità, è difficile sollevare e ritrarre il tallone, la loro andatura assume un aspetto caratteristico: per non afferrare il tallone, il paziente piega notevolmente la gamba sull'articolazione del ginocchio, la trasferisce in avanti e si trova prima sulle dita dei piedi, quindi sul tallone.

Sconfitta del ramo profondo

È difficile per il paziente estendere il piede e le dita dei piedi a causa della grave debolezza muscolare, che è accompagnata dalla loro caduta. Si nota una significativa diminuzione della sensibilità sul dorso e sulla superficie delle dita. Il tocco leggero e il formicolio non si avvertono, la depressione della sensibilità è accompagnata da una sensazione di intorpidimento. L'atrofia muscolare e una diminuzione delle dimensioni delle gambe indicano un lungo periodo di malattia.

Diagnostica

Un neuropatologo può stabilire una diagnosi basata sull'anamnesi raccolta, sui reclami e sui sintomi e sui risultati degli esami strumentali e di laboratorio. Spesso vengono utilizzati i seguenti metodi di rilevamento:

  • elettromiografia;
  • elettroneurografia;
  • Ultrasuoni.

Inoltre, il medico conduce necessariamente una serie di test utilizzando un ago speciale per determinare la conservazione dei riflessi, il livello di riduzione della sensibilità, la velocità del polso e altri..

Il paziente con trauma viene inoltre sottoposto a raggi X di ossa e articolazioni.

Trattamento

La terapia ha lo scopo di eliminare la neuropatia, normalizzare il funzionamento del tessuto muscolare e alleviare i sintomi che si sono manifestati. Spesso, per questo è necessario eliminare la causa della patologia. A seconda della natura e del decorso della malattia, i medici determinano le tattiche di gestione del paziente. In alcuni casi, la terapia farmacologica sintomatica è sufficiente, ma è necessario un approccio integrato per ottenere il risultato desiderato..

Importante! Per migliorare la condizione e prevenire le esacerbazioni, si consiglia di indossare solo scarpe ortopediche comode che assicurino la posizione anatomicamente corretta della gamba.

Terapia farmacologica

Con l'aiuto di farmaci, è possibile alleviare l'infiammazione e il gonfiore dopo un infortunio, migliorare la circolazione sanguigna negli arti inferiori e garantire il normale trofismo e l'apporto di ossigeno al nervo. Molto spesso, al paziente vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei - alleviando l'infiammazione, eliminano gonfiore e dolore;
  • Vitamine del gruppo B: migliorano il trofismo del sistema nervoso;
  • farmaci che migliorano il passaggio di un impulso nervoso - aiutano a ripristinare la funzione degli arti;
  • agenti vascolari: migliorano le condizioni della parete vascolare, migliorando la circolazione sanguigna;
  • antiossidanti - essenziali durante il periodo di recupero durante la riabilitazione.

Solo il medico curante può prescrivere farmaci e lo schema per il loro utilizzo dopo un esame approfondito..

Fisioterapia

Con l'aiuto di varie procedure fisioterapiche, è possibile ottenere un miglioramento significativo dello stato del tessuto nervoso e del suo funzionamento. Le seguenti procedure fisioterapiche sono le più efficaci:

  • massaggio terapeutico - migliora la circolazione sanguigna e l'ossigenazione dei tessuti. Aiuta a ripristinare la sensibilità della pelle, rafforza e rigenera i muscoli atrofizzati;
  • magnetoterapia - attiva i processi microvascolari e metabolici, contribuendo al ripristino della conduzione nervosa. Riduce la sindrome del dolore, migliora la condizione muscolare;
  • elettroforesi - utilizzata per ottenere un maggiore effetto della terapia farmacologica. I medicinali vengono iniettati direttamente nell'area interessata utilizzando una corrente elettrica;
  • stimolazione elettrica: una corrente elettrica eccita le cellule del sistema neuromuscolare, contribuendo al miglioramento del loro lavoro.

Usano anche fango, bagni curativi e altri metodi..

Terapia fisica

Gli esercizi terapeutici sono necessari per i pazienti con neuropatia peroniale durante il periodo di riabilitazione. La contrazione muscolare attiva favorisce l'aumento della circolazione sanguigna e la saturazione dei tessuti interessati con ossigeno e sostanze nutritive. Grazie a ciò, l'infiammazione viene eliminata, il dolore viene ridotto e la sensibilità della pelle migliora. L'arricchimento di MBN con ossigeno migliora le sue condizioni e garantisce la normale conduzione degli impulsi.

L'esercizio fisico è essenziale per l'atrofia muscolare. Attivando il loro lavoro, aiuteranno a recuperare la massa muscolare.

A seconda della gravità della malattia, gli esercizi vengono eseguiti sdraiati o in piedi. Uno degli esercizi di menzogna più semplici è imitare il camminare..

Un medico della riabilitazione ti aiuterà a scegliere il set di esercizi più ottimale tenendo conto della tua forma fisica e della tua salute generale..

Con gravi lesioni della gamba e grave atrofia muscolare, ai pazienti viene prescritto di indossare fissatori ortopedici speciali: ortesi.

Guarda un video sugli esercizi terapeutici per la neuropatia del nervo peroneo.


Trattamento operativo

La correzione chirurgica della patologia viene eseguita solo nei casi gravi, con una completa cessazione dell'innervazione della gamba sotto il ginocchio. Inoltre, l'operazione è indicata in caso di inefficacia di altri metodi di trattamento e con neuropatie obsolete.

Per la neuropatia post-traumatica viene eseguita anche la chirurgia.

Lo scopo dell'operazione è ripristinare l'integrità della struttura nervosa in caso di sua rottura. Se c'è una tendenza alla compressione, è possibile cambiare la posizione dei tendini o del nervo.

Complicazioni e conseguenze

La neuropatia peroneale non è pericolosa per la vita e non influisce sulla sua durata. Ma le sue manifestazioni compromettono in modo significativo la qualità della vita..

Le complicazioni sorgono in assenza di un adeguato trattamento completo del problema. Se l'innervazione non viene ripristinata, rimane la debolezza muscolare, un sintomo di una gamba cadente. La progressiva deperimento muscolare può causare grave zoppia e dolore.

Importante! Prima inizi a ripristinare i muscoli atrofizzati, maggiore è la possibilità di riportarli al loro stato normale. È estremamente difficile ripristinare muscoli completamente atrofizzati..

L'interruzione dell'innervazione per lungo tempo può essere complicata da danni al sistema muscolo-scheletrico. Lo sviluppo dell'artrosi peggiora significativamente la prognosi del recupero, accompagnato da persistente grave deformità delle articolazioni e forte dolore.

Prognosi di recupero

Le tattiche di gestione della malattia correttamente selezionate e l'aderenza a tutte le raccomandazioni del medico ripristinano quasi sempre completamente la salute. È estremamente raro che la malattia sia difficile da trattare e si ripresenti dopo un trattamento efficace. Un tale corso può portare alla disabilità e alla necessità di indossare costantemente apparecchi ortopedici..

Neurite del nervo peroneo

Il nervo peroneale parte dallo sciatico a livello della fossa poplitea. Corre nella parte esterna della parte inferiore della gamba, il piede, trasporta sia le fibre sensoriali che quelle motorie, cioè ha una funzione mista. I suoi rami:

  • Nervo cutaneo esterno del polpaccio: fornisce sensibilità alla pelle della parte inferiore della gamba nella regione posteriore-esterna.
  • Peroneo superficiale: fornisce flessione e abduzione del piede, sensibilità della pelle sul dorso del piede.
  • Peroneo profondo: fornisce estensione del piede e delle dita dei piedi, sensibilità della pelle del piede.

Con la neurite, queste funzioni sono compromesse.

Perché si verifica la neurite del nervo peroneo??

Le ragioni principali per lo sviluppo della malattia:

  • Avvelenamento con varie sostanze.
  • Lesioni alla gamba inferiore.
  • Diabete mellito: una delle complicanze della malattia è il danno ai piccoli vasi, la circolazione sanguigna ridotta in vari nervi, incluso il peroneo.
  • Vasculite - un processo infiammatorio nella parete vascolare.
  • Disturbi della circolazione sanguigna a causa della compressione prolungata. Questo accade spesso nelle persone a cui piace sedersi a gambe incrociate.
  • Disproteinemia - una condizione in cui vi è una violazione del rapporto tra diversi tipi di proteine ​​nel sangue.
  • Sindrome del tunnel: la neurite si verifica a seguito della compressione del tronco nervoso tra l'osso e i legamenti. Il "tunnel" in cui il nervo peroneo è più spesso compresso è dove passa vicino alla testa del perone.

Noti intorpidimento, movimenti delle gambe alterati? Visita un neurologo: quanto presto vedi il tuo medico potrebbe influire sull'efficacia del trattamento.

Abbi cura di te, iscriviti oggi stesso per una consulenza

Trattamento della neurite del nervo peroneo

I principi per il trattamento della malattia sono gli stessi dei processi infiammatori in altri nervi:

  • Preparati di vitamine del gruppo B: aiutano a migliorare il funzionamento del sistema nervoso.
  • Farmaci che migliorano la circolazione sanguigna nei piccoli vasi.
  • Farmaci che migliorano i processi metabolici nel tessuto nervoso, la trasmissione degli impulsi nervosi.
  • Fisioterapia.
  • Massaggio.
  • Fisioterapia.

Se la neurite si verifica a causa della sindrome del tunnel, nel luogo in cui viene compressa vengono iniettate soluzioni di anestetici, preparati di ormoni della corteccia surrenale (glucocorticoidi), che sopprimono l'infiammazione. In un caso grave, il medico può raccomandare un intervento chirurgico per alleviare la compressione del tronco nervoso..

Se il processo infiammatorio si verifica dopo un infortunio e il trattamento per 1-2 mesi non produce alcun effetto, il neurologo prescrive un esame aggiuntivo e solleva la questione del trattamento chirurgico.

L'efficacia del trattamento della neurite dipende da quanto presto viene iniziato. Non ritardare la tua visita dal medico. Un neurologo esperto è pronto a riceverti presso il Centro medico 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Lascia il tuo numero di telefono

Il nervo peroneo ha una struttura mista (comprende fibre sensoriali e motorie), insieme al nervo tibiale, fornisce il movimento muscolare e la sensibilità della pelle dello stinco. Quando si verifica un processo infiammatorio - neurite - queste funzioni vengono interrotte. Si verificano i seguenti sintomi caratteristici:

Disturbi del movimento. È impossibile raddrizzare il piede e le dita dei piedi, girare il piede verso l'esterno. Il piede pende costantemente ed è leggermente rivolto verso l'interno. Questa immagine è designata da un termine latino speciale: pes equinovarus. C'è una "camminata del gallo" (steppage): facendo un passo, una persona alza la gamba in alto per non toccare il suolo con la punta del piede. È impossibile sollevare calze e stare in piedi, camminare sui tacchi.

Disturbi della sensibilità. Riduce la sensibilità della pelle al tatto e il dolore sulla superficie esterna della parte inferiore della gamba, la parte posteriore del piede.

Se sei preoccupato per sintomi simili, non esitare, consulta il tuo medico. Il trattamento è più efficace se iniziato in tempo.

In che modo un neurologo valuta i sintomi della neurite peroneale? Cosa succede durante un appuntamento presso lo studio del medico?

L'appuntamento iniziale inizierà con il medico che ti farà alcune domande:

  • Quali sintomi ti danno fastidio? Quanto tempo fa sono apparsi? Sono apparsi all'improvviso, inaspettatamente o aumentati gradualmente?
  • Dopo di che hai iniziato a lamentarti? È stato preceduto da un trauma, un'infezione?
  • Quali malattie hai sofferto di recente?
  • Soffri di diabete, altre malattie croniche?
  • La tua andatura è cambiata di recente??

Il medico eseguirà quindi un esame neurologico. Controllerà il tono e la forza muscolare, i riflessi sulla gamba interessata, la sensibilità della pelle usando una spazzola e un ago speciali e ti chiederà di camminare per l'ufficio per valutare la tua andatura.

I neurologi del Centro Medico "Medicina 24/7" aderiscono a standard uniformi sviluppati da esperti, questo assicura che durante l'esame il medico non si perda nulla, ti verranno prescritte tutte le procedure necessarie nel tuo caso.

Quali metodi diagnostici vengono utilizzati per la neurite del nervo peroneo?

Dopo aver esaminato e identificato i sintomi caratteristici, il medico può prescriverti l'elettroneuromiografia, uno studio durante il quale, utilizzando speciali elettrodi collegati all'apparato, puoi valutare la natura e la forza degli impulsi nervosi, controllare come rispondono i muscoli delle gambe. Questo aiuta a confermare la lesione del nervo peroneo e ad identificare a quale livello si è verificata la neurite..

Potrebbe anche essere prescritto un esame del sangue biochimico, altri esami di laboratorio se il medico sospetta che i sintomi della neurite del nervo peroneo siano causati da diabete mellito, infezioni.

In alcuni casi dubbi, ricorrono a raggi X, TC, risonanza magnetica e altri studi.

Materiale preparato dalla clinica "Medicine 24/7" Kamyshev Lev Gennadievich.

La clinica "Medicine 24/7" impiega medici professionisti e ha installato nuove moderne apparecchiature diagnostiche. Qui identificheranno accuratamente la causa dei tuoi sintomi, stabiliranno una diagnosi affidabile e prescriveranno il trattamento corretto. Contattaci in qualsiasi momento della giornata per telefono +7 (495) 230-00-01.

Neuropatia del nervo peroneo

La neuropatia del nervo peroneo è una delle mononeuropatie degli arti inferiori, accompagnata dalla sindrome del piede cadente - l'impossibilità di dorsiflessione del piede e l'estensione delle dita dei piedi, nonché disturbi sensoriali della pelle della regione anterolaterale della parte inferiore della gamba e del dorso del piede. La diagnosi viene effettuata sulla base di anamnesi, esame neurologico, elettromiografia o elettroneurografia. Inoltre, vengono eseguiti un'ecografia del nervo e uno studio dell'apparato osteoarticolare della parte inferiore della gamba e del piede. Il trattamento conservativo viene effettuato con una combinazione di farmaci, fisioterapia e metodi ortopedici. In caso di suo fallimento, viene indicata un'operazione (decompressione, sutura nervosa, trasposizione del tendine, ecc.).

  • Cause di neuropatia del nervo peroneo
  • Sintomi di neuropatia del nervo peroneo
  • Diagnostica neuropatia del nervo peroneo
  • Trattamento della neuropatia del nervo peroneo
  • Prezzi dei trattamenti

Informazione Generale

La neuropatia peroneale, o neuropatia peroneale, occupa una posizione speciale tra le mononeuropatie periferiche, che includono anche: neuropatia del nervo tibiale, neuropatia del nervo femorale, neuropatia del nervo sciatico, ecc. Poiché il nervo peroneo è costituito da fibre nervose spesse con uno strato più grande di mielina è più suscettibile ai danni nei disordini metabolici e nell'anossia. Probabilmente, questo momento è responsabile della prevalenza piuttosto diffusa della neuropatia peroneale. Secondo alcuni rapporti, la neuropatia del nervo peroneo è stata osservata nel 60% dei pazienti nei reparti di traumatologia che hanno subito un intervento chirurgico e sono in trattamento con stecche o calchi in gesso. Solo nel 30% dei casi, la neuropatia in questi pazienti è associata a danno ai nervi primari..

Va anche notato che spesso gli specialisti nel campo della neurologia hanno a che fare con pazienti con una certa esperienza di neuropatia peroneale, compreso il periodo postoperatorio o il tempo di immobilizzazione. Ciò complica il trattamento, ne aumenta la durata e peggiora il risultato, poiché prima si inizia la terapia, più è efficace..

Anatomia del nervo peroneo

Il nervo peroneo (n. Peroneo) parte dal nervo sciatico a livello dell'1 / 3 inferiore della coscia. È costituito principalmente da fibre LIV-LV e SI-SII dei nervi spinali. Dopo aver attraversato la fossa poplitea, il nervo peroneo esce fino alla testa dell'osso omonimo, dove il suo tronco comune è diviso in rami profondi e superficiali. Il nervo peroneo profondo passa nella parte anteriore della parte inferiore della gamba, scende, passa nella parte posteriore del piede ed è diviso in rami interni ed esterni. Innerva i muscoli responsabili dell'estensione (dorsiflessione) del piede e delle dita dei piedi, pronazione (sollevamento del bordo esterno) del piede.

Il nervo peroneo superficiale corre lungo la superficie anterolaterale della parte inferiore della gamba, dove conferisce il ramo motore ai muscoli peronieri, responsabili della pronazione del piede con la sua simultanea flessione plantare. Nella regione dell'1 / 3 mediale della tibia, il ramo superficiale n. il peroneo passa sotto la pelle ed è diviso in 2 nervi cutanei dorsali: intermedio e mediale. Il primo innerva la pelle del 1/3 inferiore della parte inferiore della gamba, il dorso del piede e gli spazi interdigitali III-IV, IV-V. Il secondo è responsabile della sensibilità del bordo mediale del piede, della parte posteriore del 1 ° dito e del II-III dello spazio interdigitale.

Le aree anatomicamente determinate della maggiore vulnerabilità del nervo peroneo sono: il punto del suo passaggio nella regione della testa del perone e il punto in cui il nervo esce al piede.

Cause di neuropatia del nervo peroneo

Esistono diversi gruppi di trigger che possono avviare lo sviluppo della neuropatia peroneale: lesione dei nervi; compressione del nervo da parte delle strutture muscolo-scheletriche circostanti; disturbi vascolari che portano all'ischemia nervosa; lesioni infettive e tossiche. La neuropatia del nervo peroneo di origine traumatica è possibile con contusioni del ginocchio e altre lesioni dell'articolazione del ginocchio, frattura della parte inferiore della gamba, frattura isolata del perone, lussazione, lesione del tendine o distorsioni dell'articolazione della caviglia, lesione del nervo iatrogeno durante il riposizionamento delle ossa dello stinco o intervento chirurgico al ginocchio.

Neuropatia da compressione (cosiddetta sindrome del tunnel) n. il peroneo si sviluppa più spesso a livello del suo passaggio alla testa del perone - sindrome del tunnel superiore. Può essere associato ad attività professionali, ad esempio, tra raccoglitori di bacche, addetti ai pavimenti in parquet e altre persone il cui lavoro comporta un lungo periodo di "squat". Tale neuropatia è possibile dopo una seduta prolungata con le gambe incrociate. Quando il nervo peroneo viene compresso, la sindrome del tunnel inferiore si sviluppa al posto della sua uscita sul piede. Può essere causato dall'indossare scarpe troppo strette. Spesso la causa della neuropatia peroneale da compressione è la compressione del nervo durante l'immobilizzazione. Inoltre, la compressione n. il peroneo può avere una natura vertebrogenica secondaria, cioè svilupparsi in connessione con cambiamenti nel sistema muscolo-scheletrico e disturbi muscoloscheletrici riflessi causati da malattie e curvatura della colonna vertebrale (osteocondrosi, scoliosi, spondiloartrosi). La neuropatia ischemica da compressione iatrogena del nervo peroneo è possibile dopo la compressione a causa della posizione impropria della gamba durante vari interventi chirurgici.

Cause più rare di neuropatia peroneale includono malattie sistemiche accompagnate da proliferazione del tessuto connettivo (osteoartrite deformante, sclerodermia, gotta, artrite reumatoide, polimiosite), disturbi metabolici (disproteinemia, diabete mellito), infezioni gravi, intossicazione (incluso alcolismo, tossicodipendenza). ), processi tumorali locali.

Sintomi di neuropatia del nervo peroneo

Le manifestazioni cliniche della neuropatia peroneale sono determinate dal tipo e dall'argomento della lesione. Il trauma acuto al nervo è accompagnato da un'apparizione acuta quasi istantanea dei sintomi della sua lesione. Traumi cronici, disturbi dismetabolici e ischemici da compressione sono caratterizzati da un graduale aumento della clinica.

La sconfitta del tronco comune del nervo peroneo si manifesta con un disturbo dell'estensione del piede e delle sue dita. Di conseguenza, il piede pende in posizione di flessione plantare ed è leggermente ruotato verso l'interno. Per questo motivo, quando si cammina, spostando la gamba in avanti, il paziente è costretto a piegarla con forza all'articolazione del ginocchio in modo da non prendere la punta del piede sul pavimento. Quando si abbassa la gamba sul pavimento, il paziente si trova prima sulle dita dei piedi, poi si appoggia sul bordo plantare laterale e quindi abbassa il tallone. Questa andatura ricorda un'andatura del gallo o del cavallo e prende il nome di conseguenza..

Difficile o impossibile: alzare il bordo laterale della suola, stare in piedi sui talloni e camminarci sopra. I disturbi del movimento sono combinati con disturbi sensoriali che si estendono alla superficie anterolaterale della parte inferiore della gamba e al dorso del piede. Potrebbe esserci dolore sulla superficie esterna della parte inferiore della gamba e del piede, che aumenta quando si accovaccia. Nel tempo, si verifica atrofia dei muscoli della regione anterolaterale della gamba, che è chiaramente visibile se confrontata con una gamba sana.

La neuropatia del nervo peroneo con danno al ramo profondo si manifesta con penzoloni meno pronunciati del piede, ridotta forza di estensione del piede e delle dita dei piedi, disturbi sensoriali nella parte posteriore del piede e nel 1 ° spazio interdigitale. Il decorso prolungato della neuropatia è accompagnato da atrofia di piccoli muscoli sul retro del piede, che si manifesta con la retrazione degli spazi interossei.

La neuropatia del nervo peroneo con lesioni del ramo superficiale è caratterizzata da una ridotta percezione sensoriale e dolore sulla superficie laterale della parte inferiore della gamba e sulla regione mediale del dorso del piede. All'esame si riscontra un indebolimento della pronazione del piede. Salvataggio dell'estensione delle dita dei piedi e dei piedi.

Diagnostica neuropatia del nervo peroneo

L'algoritmo per la diagnosi della neuropatia peroneale si basa sulla raccolta di dati anamnestici che possono indicare la genesi della malattia, e uno studio approfondito della funzione motoria e della sfera sensoriale dei nervi periferici dell'arto colpito. Vengono eseguiti speciali test funzionali per valutare la forza muscolare dei vari muscoli della parte inferiore della gamba e del piede. L'analisi della sensibilità della superficie viene eseguita utilizzando un ago speciale. Inoltre, vengono utilizzate l'elettromiografia e l'elettroneurografia, che consentono di stabilire il livello di danno ai nervi in ​​base alla velocità di conduzione dei potenziali d'azione. Recentemente, un'ecografia del nervo è stata utilizzata per studiare la struttura del tronco nervoso e delle strutture ad esso adiacenti..

In caso di neuropatia traumatica, è necessario un consulto con un traumatologo, se indicato: ecografia o radiografia dell'articolazione del ginocchio, radiografia degli stinco, ecografia o radiografia dell'articolazione della caviglia. In alcuni casi, possono essere utilizzati blocchi nervosi diagnostici della novocaina.

La neuropatia del nervo peroneo richiede una diagnosi differenziale con radicolopatia LV-SI, neuropatia ricorrente ereditaria, malattia di Charcot-Marie-Tooth, sindrome PMA (atrofia muscolare peroneale), SLA, polineuropatia, altre mononeuropatie degli arti inferiori, tumori cerebrali e tumori.

Trattamento della neuropatia del nervo peroneo

I pazienti con neuropatia peroneale sono supervisionati da un neurologo. Il problema del trattamento chirurgico viene risolto con la consultazione di un neurochirurgo. Una parte integrante del trattamento è l'eliminazione o la riduzione del fattore causale della neuropatia. Nella terapia conservativa viene utilizzato l'effetto decongestionante, antinfiammatorio e analgesico dei FANS (diclofenac, lornoxicam, nimesulide, ibuprofene, ecc.). I preparati di questo gruppo sono combinati con vitamine del gruppo B, antiossidanti (acido tiottico), agenti per migliorare la circolazione sanguigna del nervo (pentossifillina, acido nicotinico). La nomina di ipidacrina, neostigmina è finalizzata a migliorare la trasmissione neuromuscolare.

La terapia farmacologica si abbina con successo alla fisioterapia: elettroforesi, terapia con amplipulse, magnetoterapia, stimolazione elettrica, ultrafonoforesi, ecc. Per ripristinare la muscolatura innervata da n. peroneo, è necessaria una terapia fisica regolare. Per correggere un piede cadente, i pazienti indossano ortesi che fissano la gamba nella posizione corretta.

Le indicazioni per il trattamento chirurgico sono i casi di completo disturbo della conduzione nervosa, l'assenza dell'effetto della terapia conservativa o il verificarsi di una ricaduta dopo la sua attuazione. A seconda della situazione clinica, sono possibili neurolisi, decompressione nervosa, sutura o chirurgia plastica. Con le neuropatie croniche, quando i muscoli innervati dal nervo peroneo perdono la loro eccitabilità elettrica, viene eseguito un intervento chirurgico per muovere i tendini.