Emicrania, qual è il suo pericolo?

La parola emicrania è nota a quasi il 95% della popolazione del paese. Inoltre, questa condizione perseguita le persone abbastanza spesso e le ragioni possono essere completamente diverse. Ma qui sorge una domanda logica: perché le emicranie sono pericolose? Ci sono molte conseguenze negative causate da questa condizione e ora parliamo di loro in modo più dettagliato..

Emicrania e alcuni fatti a riguardo

L'emicrania è uno spiacevole dolore lancinante alla testa frontotemporale. Naturalmente, non può esserci alcun pericolo speciale per la vita a causa della malattia. Ma lo stato di salute può essere influenzato in modo abbastanza negativo. In termini medici, l'emicrania è un disturbo funzionale del tono vascolare, che è reversibile. Successivamente, esamineremo gli effetti dell'emicrania..

Classificazione dei disturbi del tono vascolare (emicrania)

In base ai sintomi del decorso e alla frequenza degli attacchi, l'emicrania è classificata:

  1. Forma cronica
  2. Stato di emicrania
  3. Infarto emicranico
  4. Aura persistente senza infarto
  5. Attacco epilettico

Forma cronica

Se il mal di testa caratteristico dell'emicrania continua regolarmente per un mese, questo è un buon motivo per contattare un neurologo.

Emicranie croniche possono verificarsi durante l'uso prolungato e regolare di analgesici, così come in pazienti che soffrono di depressione. Il mal di testa può irradiarsi alle tempie, alle orecchie, agli occhi e alla parte posteriore della testa. Un medico che prescriverà un trattamento completo aiuterà a evitare una tale condizione..

Stato di emicrania

Se gli attacchi di mal di testa sono di natura ripetitiva e sono accompagnati da vomito e malessere generale del corpo, si può presumere lo sviluppo di uno stato di emicrania. In questo caso, l'attacco passato viene ripetuto dopo quattro ore o non si interrompe del tutto per diversi giorni. Lo stato di emicrania si verifica in una piccola percentuale di pazienti. Le caratteristiche di questa forma della malattia sono un mal di testa prolungato per 72 ore con un'intensità pronunciata.

Infarto emicranico

Un'altra condizione pericolosa per la salute umana. Questa condizione è caratterizzata da un attacco di emicrania, che è accompagnato da un'aura con danno cerebrale ischemico. Questo fatto è stato scientificamente confermato dalla ricerca.

Il principale indicatore di infarto emicranico è un attacco di emicrania che dura più di 60 minuti. Dopo la diagnostica, diventa chiaro che l'infarto cerebrale si è verificato nell'area di conformità con i segni clinici dell'aura.

Aura persistente senza infarto

In questo caso, i sintomi dell'aura contribuiscono al vasospasmo cerebrale. La durata di una malattia spiacevole indica ischemia cerebrale, che è causata da un insufficiente apporto di ossigeno..

Un'aura che dura più di sette giorni indica che il corpo sta vivendo un'aura persistente senza un infarto. È facile distinguere un tale stato da una comune emicrania: un'aura persistente dura continuamente per una settimana..

Attacco epilettico

Questa condizione si verifica molto meno frequentemente di quanto sopra. Sia l'emicrania che l'epilessia si riferiscono a una serie di disturbi neurologici. Il più delle volte, coloro che soffrono di crisi epilettiche sperimentano un mal di testa caratteristico di un'emicrania. La percentuale di tali pazienti è di circa il 60%, mentre gli epilettici ordinari esistono solo il 20%. Molto spesso, il dolore prolungato scorre dolcemente nell'epilessia.

Il corso congiunto di epilessia ed emicrania è chiamato migrelepsia. È piuttosto difficile curare una tale complicazione. La migrazione può essere riconosciuta dai seguenti segni: emicrania con aura, una crisi epilettica che si manifesta entro un'ora dall'aura.

Per escludere lo sviluppo di migrelepsy, dovresti monitorare attentamente le tue condizioni. Se, durante un attacco doloroso, i farmaci antidolorifici prescritti non danno un effetto sollievo, dovresti immediatamente chiedere aiuto a uno specialista.

Emicrania e sonno

Molte persone hanno una domanda: "Perché l'emicrania scompare dopo il sonno?" La risposta è molto semplice. Di notte, il nostro cervello riposa da un'attività vigorosa, compresi i vasi a riposo. In questo caso, si consiglia di andare a letto entro e non oltre le 22:00. Questa volta contribuisce favorevolmente alla formazione di energia, necessaria durante il giorno. Altrimenti, verrà generata meno energia..

E se vai a letto nel cuore della notte, allora in tutto puoi provocare un'emicrania per il giorno successivo. Il sonno è considerato il rimedio più efficace per sbarazzarsi della malattia. Ma questo vale solo per il riposo notturno, per addormentarsi durante il giorno, molte persone soffriranno di mal di testa durante il giorno..

Gli esperti consigliano di dormire in posizione supina, in questo caso è escluso il rischio di emicrania. Se una persona è abituata a dormire in una posizione scomoda o sullo stomaco, gli attacchi della malattia non saranno rari. Il fatto è che solo sdraiata sulla schiena la nostra vertebra è nella posizione corretta. In altri casi, una postura scorretta può causare la contrazione dei muscoli del collo, a seguito di pizzicamento dei vasi sanguigni e mal di testa.

Segnali di pericolo di emicrania

Ci sono una serie di indicatori che sono caratteristici di questa malattia:

  • Mal di testa costante nella stessa area della testa (frontotemporale);
  • L'emicrania è caratterizzata da dolore pulsante e crescente;
  • Il dolore nella zona della testa appare dopo lo sforzo fisico, le smagliature e durante l'attività sessuale;
  • Compaiono vomito, nausea, debolezza, a volte la temperatura corporea può aumentare.

Tabella: caratteristiche cliniche di emicrania e HDN

Effetti

L'emicrania è pericolosa per la vita? Dopo aver letto questo articolo, si può affermare che in alcuni casi questa malattia può causare tristi conseguenze sulla salute:

  • Stato di emicrania - emicrania prolungata, accompagnata da vomito, vertigini e debolezza generale del corpo;
  • Infarto emicranico: un ictus si sviluppa sullo sfondo di attacchi di emicrania prolungati che durano per una settimana;
  • Sviluppo dell'epilessia sullo sfondo dell'aura.

Tra i principali segni di emicrania, c'è un dolore pulsante nella zona frontale e temporale, che può irradiarsi all'orecchio, agli occhi e alla parte posteriore della testa.

Ricorda che anche un professionista qualificato non può determinare l'origine esatta di un mal di testa. Dovrebbero essere superati numerosi studi diagnostici e clinici per scoprire la causa della malattia tormentosa.

Ti auguriamo di rimanere di buon umore e di non ammalarti mai! essere sano!

Quando la disattenzione è pericolosa per la salute: le conseguenze delle emicranie e le misure per prevenirle

Se ci rivolgiamo alle statistiche, si saprà che circa il 10-13% della popolazione mondiale soffre di emicrania. Di solito si osserva nelle giovani donne (35-40 anni).

La malattia è piuttosto grave, poiché riduce significativamente la qualità della vita delle persone che ne soffrono. Durante un attacco, il paziente è costretto a rinunciare a tutto, perché il dolore con l'emicrania è insopportabile, è impossibile sopportarlo.

Quali sono le conseguenze dell'emicrania, come minaccia la malattia, muoiono a causa di essa - troverai le risposte a queste e ad altre domande nell'articolo.

Perché la malattia è pericolosa??

Gli attacchi di emicrania durano da pochi minuti a diverse ore o addirittura giorni. In questo momento, i pazienti hanno forti mal di testa, principalmente unilaterali, che possono cambiare la loro localizzazione. Cioè, fa male, poi la destra, poi la metà sinistra della testa.

Il dolore è accompagnato da fotofobia e intolleranza ai suoni forti, che costringe una persona a isolarsi da tutti in una stanza buia chiusa durante un attacco.

L'emicrania stessa non è pericolosa. Tuttavia, è necessario conoscere tutte le complicazioni che porta con sé. Per capirlo, è necessario comprendere la patogenesi della malattia, cioè cosa succede nel corpo durante un'emicrania. Questi mal di testa sono associati all'espansione e quindi al restringimento dei vasi cerebrali..

Mentre i vasi sono ristretti, le strutture del cervello non ricevono un sufficiente apporto di sangue. Cioè, si forma una zona ischemica, questa zona si muove lentamente lungo tutti i lobi del cervello, per questo motivo i dolori cambiano la loro localizzazione. La mancanza di circolazione dura circa 4-6 ore, il che è abbastanza pericoloso per il cervello.

È noto che insieme al sangue il cervello riceve sostanze nutritive e ossigeno; in assenza di essi, il cervello semplicemente non ha nulla di cui nutrirsi. Con un tale digiuno prolungato, possono verificarsi gravi complicazioni..

Complicazioni e conseguenze

Ma è possibile morire di emicrania, la malattia è pericolosa per la vita umana? L'emicrania in sé non è una minaccia per la vita umana, ma può causare complicazioni pericolose e diventare cronica. Di seguito verrà descritto il pericolo di cronicità di questo tipo di cefalea..

Forma cronica della malattia

L'emicrania può essere definita cronica se il dolore dura 15 o più giorni al mese, il che porta al fatto che il paziente non può condurre uno stile di vita attivo normale. Per non iniziare la tua malattia, devi essere attentamente esaminato da un neurologo passando metodi di esame aggiuntivi.

Questi includono TC e RM del cervello, ecografia dei vasi cerebrali, radiografia del cranio e della colonna vertebrale. Poiché l'emicrania diventa spesso una malattia concomitante con altre patologie che aumentano l'intensità del mal di testa.

Il dolore cronico può essere causato da un uso eccessivo di farmaci per il mal di testa. Ciò accade nei casi in cui le persone che soffrono di emicrania non si rivolgono a uno specialista, ma prescrivono un trattamento per se stesse. Spesso è sbagliato, quindi non porta sollievo durante gli attacchi, di conseguenza i pazienti usano sempre più farmaci.

Inoltre, per errore, i pazienti spesso assumono analgesici convenzionali, tra cui Analgin e suoi derivati. L'uso di analgesici può alleviare un comune mal di testa solo per un po '..

Poiché il dolore emicranico è associato a una mancanza di circolazione sanguigna in una varietà di aree, gli analgesici convenzionali non aiuteranno qui..

Stato di emicrania

Si verifica quando un attacco di mal di testa diventa insopportabile e dura a lungo, più di 3 giorni. Ciò accade quando, a seguito della somministrazione prolungata e incontrollata di farmaci, si verifica edema dei vasi cerebrali, che causa un mal di testa pressante prolungato.

Inoltre, il motivo potrebbe essere l'assunzione tardiva del farmaco prescritto dal medico. Pertanto, i neurologi avvertono che i farmaci anti-emicrania dovrebbero essere assunti in un momento in cui senti che la tua aura inizia. Oppure, se è un'emicrania senza aura, prenda le compresse nei primi 20-30 minuti dell'attacco. Altrimenti, rischi di trasferire lo stato di emicrania.

Anche la resistenza o la dipendenza dal gruppo di farmaci prescritto è una possibile causa dello stato di emicrania. Le ragioni di ciò non sono state ancora stabilite dagli scienziati..

Con lo stato di emicrania, il dolore non scompare dopo l'assunzione di analgesici o il riposo. L'emicrania è accompagnata in questo caso da nausea e vomito prolungati, che portano alla disidratazione. La condizione di tali pazienti è grave e spesso richiede il ricovero in ospedale..

  • le sue manifestazioni in uomini, donne incinte, bambini e adolescenti;
  • stile di vita e dieta in presenza di una malattia;
  • modi per prevenire gli attacchi.

Ictus emicranico

Questa è una violazione acuta della circolazione cerebrale causata da parossismi durante l'emicrania.

Una delle complicazioni più pericolose. Si verifica in caso di prolungata mancanza di circolazione sanguigna nel cervello. Ciò si verifica con frequenti attacchi di emicrania, stato di emicrania ed emicrania di lunga durata.

Una zona ischemica si forma nel cervello a causa di una prolungata mancanza di sangue in alcune aree, a causa della quale quest'area muore.

Il decorso di un ictus emicranico è esattamente lo stesso dell'aura prima di un attacco di emicrania. Solo di lunga durata (più di un'ora), per cui i pazienti possono erroneamente credere che questo sia un normale attacco di emicrania e non andare dal medico. Cosa ha ulteriori conseguenze negative.

Inoltre, nel tempo, si osservano sintomi neurologici caratteristici dei disturbi della circolazione cerebrale: disturbi del linguaggio (il linguaggio è intermittente e incomprensibile, o la sua assenza), ridotta sensibilità, ridotta funzionalità motoria (mono, emi o tetraparesi, plegia).

In quasi l'85% dei casi si osserveranno disabilità visive. Tra questi: diplopia - visione doppia, emianopsia - perdita di un sito di visione. In alcuni casi, potrebbe esserci perdita di coscienza.

Aura persistente

Questa è la comparsa di due o più aure durante un attacco. L'aura è caratterizzata dalla presenza di disturbi visivi e olfattivi, nausea. Possono verificarsi sintomi patologici come mosche davanti agli occhi, oscuramento, lampi luminosi. Inoltre, in alcuni casi, compaiono allucinazioni visive. Dopo un attacco di emicrania con un'aura, i pazienti spesso li descrivono e persino li disegnano per mostrarli al medico.

Perché si manifesti un'aura persistente non è ancora completamente compreso. Come, in linea di principio, e le vere cause dell'emicrania.

Il motivo potrebbe essere l'ereditarietà, quando i tuoi cari avevano una malattia e aure simili. Un'aura persistente è anche possibile come complicazione..

Crisi

Un'altra complicanza altrettanto pericolosa dell'emicrania. Può verificarsi con uno stato di emicrania, quando il paziente non smette di vomitare per molto tempo. Ciò porta alla perdita di elettroliti nel sangue con vomito, la cui mancanza è la causa della disidratazione. Di conseguenza, il paziente ha convulsioni..

È importante aiutare i pazienti che sviluppano una crisi, posizionarli su una superficie piana e rimuovere tutti gli oggetti che lo circondano. Non tenere gli arti in nessuna circostanza, poiché ciò può causare fratture e lesioni.

Come avvertirli?

Per evitare tutte le complicazioni di cui sopra, è necessario seguire alcune semplici regole. Al primo segno di qualsiasi intensità di mal di testa, consultare un neurologo.

Anche se le pillole ti aiutano, devi identificare la causa del dolore, perché non appaiono e gli antidolorifici non sono in grado di curare la causa, rimuovendo solo i sintomi per un po '.

Pertanto, è necessario essere completamente esaminati da un medico, sottoporsi a metodi di ricerca di laboratorio (emocromo completo, biochimica del sangue) e metodi diagnostici strumentali. Successivamente, il medico diagnosticherà e prescriverà il trattamento appropriato..

Va ricordato che se segui tutte le raccomandazioni e le prescrizioni del medico, non dovrai affrontare complicazioni. Se si verificano nuovi sintomi, contattare immediatamente il medico per modificare il trattamento e il dosaggio dei farmaci per l'emicrania.

Emicrania cronica - conseguenze del mal di testa

L'emicrania permanente (emicrania) influisce sulla qualità della vita umana, la mantiene sotto costante stress e può portare a gravi conseguenze. L'emicrania è un tipo di mal di testa che può essere con o senza aura. Una malattia con aura è accompagnata da disturbi visivi, fino alla perdita della vista inclusa. Ma non è tutto il pericolo dell'emicrania. Tra le complicazioni degli attacchi frequenti, la transizione di un normale mal di testa in un processo cronico, stato di emicrania, aura persistente senza infarto, infarto emicranico, attacco epilettico.

Devi stare attento quando la tua testa fa male diversi giorni alla settimana o ogni giorno, la durata di ogni attacco successivo aumenta e compaiono i sintomi di un accidente cerebrovascolare. Le conseguenze dell'emicrania possono essere prevenute solo con il suo trattamento costante, la prevenzione delle complicanze e il mantenimento della salute generale. Analizzeremo il pericolo di un'emicrania senza trattamento e come si manifesta ogni complicazione.

Stato di emicrania

Perché la testa fa male?

Quando la testa fa male per diversi giorni e nessun farmaco aiuta a far fronte a sintomi spiacevoli, ciò può indicare una complicazione come lo stato di emicrania. Questa è una condizione grave quando la durata dell'attacco aumenta e vengono ripetuti costantemente. Le conseguenze dell'emicrania si manifestano in vomito ripetuto durante un attacco, debolezza generale, la condizione non torna quasi mai alla normalità, gli intervalli di luce non durano più di quattro ore oi sintomi si attenuano per un giorno, ma poi la testa fa di nuovo male e con forza ancora maggiore. Gli attacchi di emicrania sono difficili da alleviare e, fortunatamente, questa complicanza è rara.

Esistono diverse categorie di stato di emicrania:

  1. Vera emicrania - si verifica quando c'è un pattern temporaneo dell'attacco e la malattia viene diagnosticata da un medico. Le conseguenze dell'emicrania senza aura sono meno pronunciate e differiscono solo per la durata;
  2. Emicrania, accompagnata da segni come la durata di tre giorni e un'intensità grave;
  3. Emicrania cronica - mal di testa costantemente senza segni speciali e cause sistemiche.

Aura persistente senza infarto

Le conseguenze dell'emicrania sotto forma di un'aura persistente si manifestano con sintomi tipici di un infarto. C'è uno spasmo dei vasi cerebrali, che parla di insufficienza circolatoria, quindi la diagnostica differenziale viene necessariamente eseguita per escludere danni cerebrali necrotici. Un'aura persistente è considerata una condizione quando si avverte un mal di testa per più di una settimana senza la conferma di un attacco di cuore..

Tali conseguenze dell'emicrania vengono diagnosticate in base ai seguenti segni:

  1. Le manifestazioni cliniche non differiscono da un tipico mal di testa unilaterale, solo una tale emicrania dura più di una settimana senza placarsi;
  2. L'emicrania cronica non ha altre cause sistemiche e si manifesta indipendentemente da altre patologie del corpo.

Infarto emicranico

Il danno cerebrale ischemico e una combinazione di diversi sintomi di emicrania sono comunemente chiamati infarto emicranico. Nel corpo ci sono complicazioni di un attacco che riguardano il lavoro del cervello.

La diagnosi viene effettuata quando sono presenti i seguenti sintomi:

  1. La durata dell'attacco è superiore a un'ora (forse entro una settimana), ci sono segni tipici dell'emicrania con aura;
  2. L'esame del cervello rivela aree di necrosi nell'area responsabile della vista;
  3. Non ci sono altri disturbi sistemici nel corpo che potrebbero causare una malattia cerebrale ischemica.

Attacco epilettico

Le conseguenze dell'emicrania sotto forma di crisi epilettica sono un complesso di disturbi neurologici associati a una serie di segni specifici. I sintomi compaiono direttamente durante un attacco, in assenza di mal di testa, il rischio di un attacco di epilessia diminuisce, ma al paziente vengono prescritti farmaci per l'epilessia per la prevenzione. Epilessia ed emicrania sono condizioni associate, il 25% dei pazienti con epilessia ha emicrania e il 60% di quelli con emicrania può essere diagnosticata con epilessia.

Un mal di testa persistente aumenta il rischio di epilessia di parecchie volte, perché le conseguenze dell'emicrania sotto forma di crisi epilettica sono le più comuni.

Come prevenire le complicazioni?

Per evitare le conseguenze tipiche dell'emicrania, è necessario conoscere i sintomi, che possono essere i primi sintomi di una complicanza..

Segni pericolosi con mal di testa persistente:

  • oscuramento negli occhi, punti ciechi, rughe davanti agli occhi;
  • sensazione che il paziente vede attraverso il vetro rotto;
  • luci, lampi davanti agli occhi;
  • visione difficile da mettere a fuoco.

Questi sono segni specifici di emicrania con aura, ma un attacco può verificarsi immediatamente. Un'emicrania senza aura è caratterizzata da sintomi quali forte pulsazione, dolore unilaterale della cintura, debolezza, mancanza di respiro, irritazione, disturbi della memoria, perdita di orientamento nello spazio, paura della luce e dei suoni.

Non appena è stato possibile identificare tali sintomi, è necessario consultare un medico. Solo il trattamento prescritto da uno specialista può portare alla remissione e prevenire complicazioni. L'automedicazione, invece, peggiora una prognosi favorevole..

Per confermare la diagnosi, vengono presi in considerazione i seguenti fattori:

  1. La presenza di disturbi visivi, inclusi lampi davanti agli occhi prima dell'inizio di un attacco, punto, onda, linea;
  2. Disturbi della parola e della comprensione che compaiono dopo l'aura;
  3. Formicolio della pelle, lieve parestesia dopo un attacco di mal di testa.

Durante l'aura devono essere presenti due o più segni:

  1. La durata di ogni sintomo è superiore a cinque minuti;
  2. Disturbi visivi e tattili;
  3. I sintomi compaiono gradualmente e si accumulano.

Sono le menomazioni visive che consentono di distinguere l'emicrania da altri tipi di mal di testa nella fase diagnostica. Il paziente presenta alterazioni patologiche di varia gravità, a partire da "mosche" davanti agli occhi, carne ad allucinazioni, distorsione visiva degli oggetti.

L'emicrania senza aura è la più difficile da determinare e quindi non è sempre possibile prevenirne le conseguenze per tempo. Il problema è che la persona non attribuisce molta importanza al mal di testa, nonostante il fatto che accada spesso. E un tale fenomeno può essere una conseguenza sia della fatica che della formazione maligna del cervello, quindi è necessario sostenere l'esame.

Prevenzione delle complicazioni

Per prevenire complicazioni, è necessario seguire questi consigli:

  1. Elimina caffeina, bevande alcoliche, fumo;
  2. Bere molti liquidi durante la giornata;
  3. Affronta l'insonnia e dormi per almeno 7 ore;
  4. Normalizza lo stato psicologico, sbarazzati dello stress costante.

Mancanza di cure, disidratazione, cattive abitudini, insonnia cronica, gravidanza e disturbi ormonali possono provocare complicazioni dell'emicrania. Le donne sono più inclini alla malattia, l'emicrania negli uomini è relativamente rara, ma gli sport intensi, l'assunzione di ormoni e lo stress cronico possono innescare un meccanismo patologico.

Nei bambini, l'emicrania viene diagnosticata raramente, ma la malattia può causare spasmi cerebrali e lo sviluppo di sindrome convulsiva, pertanto i sintomi di ansia in un bambino dovrebbero portare a un neurologo per l'esame.

Perché l'emicrania è pericolosa?

Quasi tutte le persone sul pianeta conoscono l'emicrania, inoltre, il 10% della popolazione ha la malattia, ma poche persone conoscono e comprendono il pericolo della patologia, le sue conseguenze.

Le ragioni dello sviluppo del problema sono molto diverse e per impegnarsi nel trattamento, per escludere complicazioni, devono essere stabilite.

  1. Descrizione dell'emicrania e del pericolo di ogni tipo
  2. Emicrania cronica
  3. Stato di emicrania
  4. Ictus emicranico
  5. Aura persistente
  6. Crisi epilettiche
  7. Sonno ed emicrania
  8. Segnali di pericolo
  9. Prevenzione
  10. Video utile

Descrizione dell'emicrania e del pericolo di ogni tipo

L'emicrania è caratterizzata da forti mal di testa che spesso colpiscono una parte della testa, localizzati nelle tempie o nel lobo frontale, e hanno un carattere pulsante.

Non tutte le persone sanno se le emicranie sono pericolose per la salute e la vita, ma ci sono effettivamente dei rischi. Spesso la patologia influisce negativamente sullo stato di salute generale.

Secondo i concetti medici, con l'emicrania nei pazienti, si verifica una violazione del tono del sistema vascolare, a causa della quale si verifica un effetto inverso.

È vietato sopportare il mal di testa, è necessario prendere misure per alleviarlo e in alcuni casi chiamare una squadra di ambulanze, poiché la condizione spesso minaccia la vita di una persona.

Secondo ICD-10, esistono diversi tipi di emicrania e ognuno di essi ha le sue caratteristiche e complicazioni..

Emicrania cronica

Spesso, la fase cronica della malattia compare dopo la solita emicrania. Le ragioni sono situazioni stressanti costanti, depressione prolungata e depressione generale di una persona.

Inoltre, senza trattamento e interrompendo i sintomi della patologia, inizia a manifestarsi più spesso. Questo tipo di malattia può essere determinato da alcuni sintomi caratteristici:

  1. Mal di testa e convulsioni tipiche in una persona compaiono almeno 10-15 volte al mese per l'ultimo trimestre.
  2. Il mal di testa non è associato a farmaci o malfunzionamenti patologici.

Le conseguenze dell'emicrania nella fase cronica sono il suo passaggio a una forma più grave, ovvero lo stato di ictus o emicrania.

Per escludere complicazioni, è necessario determinare con precisione i fattori provocatori, eliminarli con farmaci o altri metodi.

Stato di emicrania

Questa condizione è caratterizzata da diversi attacchi di emicrania, che sono accompagnati da forte dolore, vomito frequente.

I pazienti spesso perdono la coordinazione del movimento, inizia la perdita nello spazio, grave debolezza nel corpo, affaticamento. Inoltre, il paziente sperimenta un disturbo degli organi della vista, dell'udito, ci sono fallimenti neurologici.

I medici diagnosticano questo tipo di emicrania se la patologia è caratterizzata da due o più parametri:

  1. Non ci sono altre patologie che possono causare mal di testa.
  2. Quando compare un mal di testa, le sensazioni sono molto forti e sono integrate da altri sintomi di cui sopra..
  3. Durata dell'attacco di emicrania per 3 giorni.
  4. Durante l'attacco successivo, il mal di testa aumenta o diminuisce di intensità, che può arrivare da mezz'ora a 4 ore.
  5. Un attacco non scompare per diversi giorni e gli analgesici e altri farmaci non danno un risultato positivo.

Il principale pericolo di questo tipo di patologia è l'ictus emicranico, che può essere una minaccia per la vita umana se non viene effettuato un trattamento tempestivo.

Ictus emicranico

Durante il successivo attacco di emicrania, il sistema vascolare del cervello sperimenta gravi spasmi che possono essere eliminati dalla medicina tradizionale e alternativa.

Se la nave è affetta da aterosclerosi, il suo tono scompare e, dopo il successivo spasmo, non appare l'espansione tempestiva. Questo fenomeno porta a aree ischemiche di diverse dimensioni, che causano un ictus..

Questa condizione è molto grave per una persona e la diagnosi viene stabilita in base ad alcuni parametri principali:

  1. Non ci sono altri fattori che possono portare a un ictus, semplicemente non esistono.
  2. Tutti i segni neurologici sono caratteristici di un normale attacco di emicrania, la loro durata sarà superiore a un'ora.
  3. Ci sono 2 o più sintomi di emicrania con un'aura, che è completata da evidenti disturbi neurologici.
  4. I principali tipi di manifestazioni di emicrania per 7 giorni appariranno e scompariranno.

Le conseguenze di un'emicrania con un ictus di questo tipo portano a danni al cervello, a una o più parti contemporaneamente.

A causa di ciò, i disturbi neurologici possono rimanere a lungo e in alcuni casi anche fino alla fine della vita di una persona..

Aura persistente

Durante un'emicrania standard, spesso compaiono un'aura e disturbi neurologici dovuti a spasmi dei vasi cerebrali..

Durante lo sviluppo di lesioni della parete aterosclerotica, l'aura può rimanere a lungo, il che indica una mancanza di ossigeno per il cervello. Inoltre, la persona non avrà manifestazioni pronunciate di un ictus..

Questa conseguenza dell'emicrania può essere determinata da diversi fattori:

  1. I segni di patologia sono inerenti alla classica forma di emicrania.
  2. Diversi tipi di aura e uno dei suoi segni persiste per tutta la settimana.
  3. Disturbi neurologici non causati da altre malattie.

Il trattamento di tale complicanza consiste nel ripristinare il tono del sistema vascolare, la loro elasticità, oltre a garantire un livello sufficiente di ossigeno nei tessuti..

Crisi epilettiche

L'emicrania e l'epilessia sono 2 malattie correlate al tipo di sintomi. La maggior parte degli epilettici sviluppa forti mal di testa durante le crisi epilettiche e un quarto dei pazienti viene diagnosticato con emicrania.

Di regola, sono gli attacchi di emicrania che portano allo sviluppo dell'epilessia. Inizialmente, appare un'aura, che termina quando appare il dolore.

Le convulsioni si verificano in pazienti un'ora e mezza dopo la sindrome del dolore e altre manifestazioni di emicrania.

Una condizione in cui entrambe le malattie compaiono insieme è chiamata migrelepsia. I principali fattori per la diagnosi sono:

  1. Ci sono segni di aura che si sviluppano con un'emicrania standard.
  2. Le crisi epilettiche si verificano 1-1,5 ore dopo l'aura.
  3. Gli anticonvulsivanti si sono dimostrati molto efficaci nell'alleviare il mal di testa, normalizzare la pressione sanguigna e alleviare il vomito con nausea.

Se la malattia ha sintomi vividi ed è intensa, i farmaci standard per il sollievo dell'emicrania non danno risultati positivi.

In questo caso, i pazienti dovrebbero essere rapidamente indirizzati all'ospedale per vedere un neurologo per il trattamento ospedaliero. Questo elimina le conseguenze irreversibili nel cervello..

Sonno ed emicrania

Durante il prossimo attacco di emicrania, molti consigliano di ridurre i fattori provocatori negativi, sdraiarsi e sdraiarsi fino a quando i sintomi principali passano, ma è meglio provare a dormire.

Non tutti capiscono perché l'emicrania scompare dopo il risveglio. La risposta sta in superficie, perché durante il sonno il cervello si spegne e riposa dal lavoro attivo, oltre al cervello, riposa il sistema vascolare.

Per migliorare le condizioni generali con frequenti emicranie, si consiglia di andare a letto in tempo. L'opzione migliore sarà entro e non oltre 22 ore.

Se non puoi andare a letto a quest'ora, dovrai andare a letto fino alle 12 del mattino. Il tempo specificato ha un effetto positivo sul ripristino della forza e sull'accumulo di energia, che deve essere utilizzato durante il giorno. Se dormi più tardi, l'energia sarà inferiore..

Oltre al fatto che devi addormentarti in tempo, si consiglia di riposare dalle 8 alle 10 ore al giorno. Se il tempo di sonno viene superato o ridotto, la frequenza degli attacchi di emicrania aumenta..

Se dormi dopo le 00:00, ci sono alte probabilità di emicrania dopo il risveglio, che non andrà via per il giorno successivo. Il sonno è uno dei migliori rimedi per il trattamento dei sintomi della malattia..

I medici consigliano di dormire costantemente sulla schiena. È questa posizione del corpo quella ottimale per escludere lo sviluppo di un altro attacco..

Se le persone dormono sulla pancia o in altre posizioni scomode, gli attacchi sono molto più comuni. Il motivo principale è che dormire sulla schiena mette la colonna vertebrale nella posizione corretta..

In altre situazioni, esiste la possibilità di contrazione dei muscoli del rachide cervicale, dopo di che i vasi vengono pizzicati, provocando la sindrome del dolore.

Segnali di pericolo

Chiunque ha bisogno di capire quando inizia un attacco di emicrania e le solite emicranie dovute a forte affaticamento durante il giorno o debolezza dopo il sonno, a causa di altri cambiamenti nel corpo. In questo caso, il trattamento è significativamente diverso..

Ci sono una serie di caratteristiche caratteristiche che determinano l'emicrania:

  1. I mal di testa compaiono abbastanza spesso e la localizzazione della sensazione su un lato della testa, più spesso nello stesso punto, vale a dire nella fronte o nelle tempie.
  2. L'emicrania è caratterizzata da sensazioni pulsanti che si accumulano gradualmente.
  3. La sindrome del dolore inizia dopo uno sforzo mentale o fisico, così come con una vita sessuale attiva.
  4. Inizia il vomito, attacchi di nausea, in rari casi, la temperatura aumenta.

In altre malattie, i sintomi sono sempre diversi. Oltre alle complicazioni già presentate, ci sono altre possibili conseguenze:

  1. Debolezza del corpo nel suo insieme. Le persone affette dalla malattia saranno permanentemente deboli, il loro sistema immunitario non può fornire una protezione adeguata, quindi aumenta il rischio di infezioni secondarie.
  2. Disordini mentali. I pazienti con emicrania cronica spesso soffrono di depressione o disturbi d'ansia.
  3. Difficoltà materiali. Il mal di testa non ti consente di pensare normalmente o di lavorare con altri metodi, quindi le difficoltà finanziarie sorgono a causa della disabilità.

Per escludere la possibilità di gravi conseguenze e complicazioni dell'emicrania, qualsiasi paziente dovrà controllare la malattia, interrompere prontamente i prossimi attacchi.

Prevenzione

Conoscendo il pericolo di emicrania nelle donne e negli uomini, ci sono diverse raccomandazioni che aiuteranno ad escludere lo sviluppo della malattia e le sue conseguenze.

Va notato subito che è semplicemente impossibile curare completamente un'emicrania, poiché la patologia è considerata cronica, può essere ereditata.

Il trattamento principale è rafforzare il sistema nervoso e anche ridurre il numero di ricadute..

Un neurologo aiuterà a ridurre la frequenza di mal di testa, altri sintomi e complicazioni, personalmente per ogni persona.

Le principali regole preventive sono le seguenti:

  1. Normalizzazione dell'alimentazione e dei menu. È necessario rinunciare a prodotti semilavorati, conservazione, cibi piccanti, piccanti, grassi e affumicati.
  2. Esegui esercizi terapeutici, fai esercizio moderato.
  3. Trascorri del tempo all'aperto il più spesso possibile per respirare aria.
  4. Esci dalle dipendenze, compreso l'abuso di caffeina.
  5. Prendi i farmaci prescritti da un medico in tempo, non cercare di sopportare il mal di testa, è meglio assumere analgesici durante la fase iniziale di un attacco di emicrania.

L'autotrattamento per l'emicrania dovrebbe essere escluso, poiché le conseguenze di tale azione sono negative, irreversibili.

Anche prima di utilizzare semplici rimedi popolari, si consiglia di consultare il proprio medico..

Quanto e cosa è esattamente un'emicrania pericolosa?

L'emicrania è una malattia molto comune e inoltre è vecchia quanto il mondo. È affrontato da almeno ogni 5-6 persone nel mondo. L'emicrania può essere molto pericolosa, soprattutto con le sue complicazioni, che sono perfettamente in grado di portare alla morte di una persona. Pertanto, è consigliabile che le persone che soffrono di emicrania conoscano il più possibile questa malattia. L'articolo parlerà di cos'è esattamente l'emicrania e quali sono le sue conseguenze..

  1. Sulla malattia
  2. Complicazioni
  3. Stato di emicrania
  4. Emicrania cronica
  5. Ictus emicranico
  6. Crisi
  7. Aura persistente
  8. Segnali di pericolo di malattia
  9. Prevenzione

Sulla malattia

L'emicrania è un disturbo neurologico derivante da un disturbo del tono vascolare.

Si manifesta sotto forma di un mal di testa molto spiacevole, che è più sentito nella fronte e nelle tempie..

Il dolore pulsante può anche diffondersi ai bulbi oculari e alla sommità della testa e, in rari casi, a tutte le aree contemporaneamente..

Il dolore pulsante può essere accompagnato da vertigini e nausea / vomito. A volte c'è una doppia visione, così come una forte sensibilità alla luce e al suono.

L'emicrania può manifestarsi dal periodo della pubertà umana. Le cause di questa sindrome non sono completamente comprese dagli scienziati, ma è noto che ha un fattore ereditario..

Complicazioni

L'emicrania è una malattia molto spiacevole. Questo può influire in modo significativo sulla vita di una persona, peggiorandola. Oltre al dolore sgradevole, i pazienti possono provare depressione o ansia e alcuni hanno persino attacchi di panico con attacchi ricorrenti di dolore..

Una persona non può lavorare completamente, inoltre, il suo sonno è disturbato. Su questa base possono sorgere malattie gastrointestinali e altri problemi..

Ma in generale, le emicranie non sono pericolose per la vita. Non importa quanto possa sembrare che tu possa morire per un mal di testa, come per uno shock doloroso, questo non è vero. Ma le complicazioni che questa malattia può causare possono già essere fatali..

Nota! Anche un'emicrania minore non dovrebbe essere trascurata e consultare un medico, in modo da non lasciare la minima possibilità di un esito disastroso. Soprattutto considerando il fatto che l'emicrania ha meno complicazioni pericolose.

Stato di emicrania

Una delle complicazioni più "popolari" è l'emicrania da stato..

È un dolore continuo che dura fino a tre giorni consecutivi.

Un mal di testa palpitante e crescente è spesso accompagnato da vomito grave, che rende difficile l'assunzione di farmaci.

Sulla base del vomito, il corpo è molto disidratato. La vista di una persona è parzialmente compromessa, si verifica la distonia. Tutto questo può essere accompagnato da una coscienza confusa.

La persona cade in apatia, svenendo di tanto in tanto. Il movimento diventa difficile a causa del dolore, inoltre, possono essere accompagnati da convulsioni.

Emicrania cronica

Se il dolore alla testa è troppo frequente e non si ferma per più di trenta giorni, allora stiamo parlando di emicrania cronica. Non ci sono differenze particolari da una semplice emicrania: si tratta di frequenti attacchi di dolore, che, a quanto pare, non hanno fine.

Non molte persone sviluppano una malattia cronica - solo il 3-4% dei pazienti. Ma, sfortunatamente, è molto più difficile curarlo. È molto importante rivolgersi a un neurologo per chiedere aiuto in tempo. Solo un medico sarà in grado di determinare la vera causa della malattia e prescrivere il trattamento corretto. L'automedicazione può causare nuove complicazioni..

Ictus emicranico

L'ictus è di gran lunga la complicanza più grave dell'emicrania. La morte è quasi inevitabile senza un'assistenza tempestiva. Un ictus emicranico si manifesta come segue:

  1. Forte dolore che si estende alla maggior parte della testa;
  2. Sensazioni di intorpidimento o formicolio si aggiungono al dolore alla testa;
  3. La vista è compromessa. Le deviazioni possono essere diverse. Per alcuni, questo è limitato a una visione offuscata, mentre per qualcuno una parte della vista scompare completamente o c'è uno strabismo. Tutte queste violazioni sono impossibili da ignorare;
  4. Debolezza alle braccia e alle gambe;
  5. Una persona può smettere di riconoscere persone e distinguere oggetti;
  6. Vertigini, difficoltà di equilibrio.

Una persona con questi sintomi deve essere ricoverata immediatamente..

Crisi

L'emicrania e l'epilessia sono due disturbi neurologici simili.

Possono anche accompagnarsi a vicenda, ed è l'emicrania che causa il sequestro.

Solo farmaci speciali possono alleviare un attacco convulsivo..

Ci sono momenti in cui non funzionano neanche. In questi casi, la vittima deve essere immediatamente ricoverata..

Le persone con epilessia hanno quasi sempre emicranie prima delle crisi. Solo un quinto di tutti gli epilettici fa a meno del mal di testa. L'insorgenza articolare di emicrania e convulsioni convulsive è solitamente chiamata migrelepsia..

Questa complicanza viene trattata con grande difficoltà. Ma riconoscerlo è abbastanza semplice: il sequestro inizia un'ora dopo l'inizio del mal di testa..

Aura persistente

La fame di ossigeno si verifica a causa di spasmi dei vasi cerebrali. Le cellule cerebrali, come il resto del sistema nervoso, sono altamente sensibili alla mancanza di ossigeno. La privazione prolungata dell'ossigeno può portare alla morte cellulare, che sarà accompagnata da un aumento del mal di testa, disturbi della memoria e disturbi del sistema nervoso.

Nota! Questa complicazione ricorda una comune emicrania con un'aura. Tuttavia, i segni dell'aura (o almeno uno di essi) devono durare più di una settimana.

Segnali di pericolo di malattia

Le emicranie hanno i seguenti segnali di pericolo:

  1. Mal di testa incessante, localizzato principalmente nello stesso luogo;
  2. Il dolore cresce e pulsa;
  3. Il dolore è accompagnato da debolezza, nausea e vomito;
  4. L'emicrania si verifica dopo l'esercizio o lo stretching, così come dopo aver fatto sesso;
  5. Temperatura elevata.

Nota! Non confondere con una normale stanchezza emicranica che provoca mal di testa. Presta attenzione ai sintomi di accompagnamento.

Video utile sull'argomento:

Prevenzione

La prevenzione delle malattie non è così difficile. È sufficiente che una persona stabilisca uno stile di vita sano. Prima di tutto, si tratta di una dieta corretta ed equilibrata: è necessario escludere cibi piccanti e grassi, nonché carni affumicate dalla dieta.

Hai bisogno di praticare più sport, fare esercizi al mattino, camminare di più all'aria fresca e pulita. E in caso di attacchi di emicrania, è necessario assumere in tempo antidolorifici e altri farmaci prescritti dal medico.

Quali sono le conseguenze dell'emicrania?

Il sintomo principale di un'emicrania è un lancinante mal di testa su un lato della testa (raramente su entrambi). Per diverse ore, e talvolta giorni, il whisky pulsa, preme, cedendo alla fronte, al collo, alle orbite. Con attacchi frequenti, è necessario consultare un medico, poiché il mal di testa non può essere tollerato e non è sempre possibile alleviarlo con un analgesico convenzionale. Il medico spiega al paziente perché le emicranie sono pericolose, prescrive farmaci adeguati e monitora il processo di trattamento.

p, blockquote 2,0,0,0,0 ->

  • Cause
  • Segni
  • Complicazioni
  • Emicrania cronica
  • Stato di emicrania
  • Ictus emicranico
  • Aura persistente
  • Crisi
  • Trattamento e prevenzione

Cause

p, blockquote 3,0,0,0,0 ->

Le vere cause dell'emicrania sono ancora sconosciute alla scienza, sebbene ci siano diverse teorie sulla sua comparsa. La maggior parte degli scienziati è incline alla versione del tono vascolare alterato a causa del rilascio anormale di serotonina nel sangue e dell'eredità. È stato dimostrato che gli attacchi di emicrania nelle donne sono più comuni che negli uomini (solo il 6% della popolazione maschile della Terra).

p, blockquote 4,0,0,0,0 ->

Oltre alla predisposizione ereditaria e sessuale, i fattori provocatori degli attacchi di dolore sono:

p, blockquote 5,0,0,0,0 ->

  • Eccitazione, esplosioni emotive, stress.
  • Superlavoro fisico.
  • Stress mentale.
  • Dipendenza meteorologica.
  • Mangiare cibi contenenti tiramina.
  • Cattive abitudini.
  • Incidente cerebrovascolare.
  • Squilibrio ormonale.
  • Luce scintillante.
  • Rumore, odori forti.

Ci sono molti fattori che provocano la sindrome del dolore e sono individuali per ogni paziente. Se una persona incline all'emicrania può tranquillamente partecipare a un concerto rock, bere un po 'di alcol e sentirsi ancora bene, per un'altra si tradurrà in una notte insonne e agonizzante con un forte attacco di dolore alla testa.

p, blockquote 6,0,0,0,0 ->

Segni

p, blockquote 7,0,1,0,0 ->

Ogni paziente sperimenta un attacco in modo diverso, perché i sintomi del disturbo sono tanto individuali quanto le sue cause. Ci sono quattro fasi principali dell'emicrania:

p, blockquote 8,0,0,0,0 ->

  1. Harbingers. Questa fase può durare diverse ore prima dell'inizio del dolore. Caratterizzato da depressione, depressione o, al contrario, euforia.
  2. Aura. Si manifesta come sensazioni visive, uditive, olfattive, tattili, che scompaiono con l'insorgenza del dolore alla testa.
  3. Mal di testa. È caratterizzato dall'intensità e dalla capacità di coprire l'uno o l'altro lato della testa. È accompagnato da fobia e rumore, sonnolenza, nausea, letargia. Questa è la fase più lunga ed estenuante. Alcuni pazienti ne soffrono per 2-3 giorni.
  4. Fenomeni residui. Durante questa fase si osservano sintomi come perdita di appetito, affaticamento, depressione. È durante questo periodo che può svilupparsi un attacco di emicrania secondario..

Complicazioni

p, blockquote 9,0,0,0,0 ->

L'emicrania con aura, come una semplice (senza precursori), è una malattia piuttosto spiacevole che peggiora significativamente la vita di una persona. Tra gli attacchi, il paziente si sente male, poiché si aspetta l'altezza del prossimo attacco di dolore. Compaiono ansia, nervosismo, depressione, che influiscono negativamente sulla capacità di lavorare e sul carattere di una persona. Alcune persone sperimentano attacchi di panico, peggioramento del sonno e problemi digestivi..

p, blockquote 10,0,0,0,0 ->

Un attacco di emicrania è di per sé un disturbo funzionale del tono vascolare ed è reversibile, cioè non lascia cambiamenti strutturali nel cervello. Ma nel mondo moderno, quando il sistema nervoso è costantemente sovraccarico, la malattia può estendersi in una forma complicata. Allora le conseguenze saranno difficili da evitare. Esso:

p, blockquote 11,0,0,0,0 ->

  • Emicrania cronica (la forma più comune di complicanze).
  • Stato di emicrania (non ci sono statistiche sulla sua prevalenza).
  • Ictus emicranico (una rara forma di complicanza).
  • Aura persistente (si verifica nell'1-2% dei pazienti).
  • Crisi.

Emicrania cronica

p, blockquote 12,0,0,0,0 ->

Se una persona che è costantemente in uno stato depresso, sperimenta emicrania episodica con un'aura o attacchi di emicrania senza precursori, ma non intraprende alcuna azione per il trattamento, molto probabilmente la malattia si svilupperà in una forma cronica.

p, blockquote 13,0,0,0,0 ->

In questo caso, si notano i seguenti sintomi:

p, blockquote 14,0,0,0,0 ->

  • Gli attacchi vengono eseguiti più di 15 volte al mese.
  • Il mal di testa inizia la mattina presto e non si ferma nemmeno di notte.
  • Si verifica l'insonnia, la persona si sente sopraffatta, priva di forza.
  • Sintomi di astenia, ansia, aumento della depressione, sindrome del dolore aggravante.

La forma cronica dell'emicrania può acquisire manifestazioni gravi, pertanto è necessario l'aiuto di specialisti per studiare la causa principale del disturbo e trovare modi efficaci per alleviare il dolore.

p, blockquote 15,1,0,0,0 ->

Stato di emicrania

p, blockquote 16,0,0,0,0 ->

p, blockquote 17,0,0,0,0 ->

Questa è una serie ininterrotta di attacchi di dolore, con gravi sintomi neurologici per diversi giorni o un attacco che è durato 72 ore, nonostante la terapia attiva. Spesso inizia con un mal di testa doloroso, scoppiettante e crescente, aggravato da:

p, blockquote 18,0,0,0,0 ->

  • Vomito grave, che rende difficile l'assunzione di analgesici.
  • Disidratazione dovuta al bavaglio.
  • Compromissione visiva che di solito accompagna l'emicrania con aura.
  • Distonia, difficoltà di movimento.
  • Condizione apatica del paziente.
  • Convulsioni provocate da edema cerebrale.
  • Annebbiamento della coscienza, svenimento.

Questa condizione è considerata estremamente grave e richiede il ricovero urgente della vittima. Se al paziente non vengono fornite cure mediche competenti, l'attacco può sfociare in una complicanza piuttosto grave: l'ictus di emicrania. In ospedale, i medici faranno tutto il possibile per alleviare l'emicrania e non provocare un ictus..

p, blockquote 19,0,0,0,0 ->

Ictus emicranico

p, blockquote 20,0,0,0,0 ->

È considerata la complicanza più difficile dell'emicrania. Il suo pericolo sta nella sua somiglianza con una normale emicrania con un'aura e una combinazione di tali segni:

p, blockquote 21,0,0,0,0 ->

  • La presenza di dolore costante alla testa. Stanno scoppiando, pulsando in natura e si intensificano con l'attività fisica.
  • Visione alterata.
  • Intorpidimento o formicolio alla testa.
  • I sintomi che di solito accompagnano un attacco di emicrania episodica durano più di un'ora. Una risonanza magnetica o TC rivela cambiamenti strutturali nel cervello.

Richiede ricovero immediato e cure qualificate sotto la stretta supervisione dei medici..

p, blockquote 22,0,0,0,0 ->

Aura persistente

Sembra una comune emicrania con un'aura. Allo stesso tempo, non ci sono sintomi visivi di ischemia (lesioni vascolari del cervello). Diagnosi:

p, blockquote 23,0,0,1,0 ->

  • Emicrania standard, ma i segni dell'aura durano più di una settimana.
  • Nessun collegamento ad altre violazioni trovato.

Le conseguenze di un'emicrania con un'aura prolungata non passano senza lasciare traccia, poiché provocano cisti ischemiche emisferiche. Anche dopo la scomparsa dell'aura, questi cambiamenti rimangono e continuano a svilupparsi, minacciando un brainstorming..

p, blockquote 24,0,0,0,0 ->

Crisi

p, blockquote 25,0,0,0,0 ->

Il 60% delle persone con epilessia soffre di mal di testa periodicamente gravi e al 25% di loro viene diagnosticata un'emicrania. Gli esperti dicono che l'emicrania aumenta di quattro volte il rischio di sviluppare una crisi epilettica. In medicina, una condizione simile è stata specificamente identificata e chiamata "migrelepsy". La patologia ha i seguenti segni:

p, blockquote 26,0,0,0,0 ->

  • Carattere parossistico (tendenza al peggioramento e all'intensificazione degli attacchi).
  • C'è un'aura sotto forma di disturbi visivi e uditivi.
  • Condizione neurologica normale tra gli attacchi.
  • Gravi alterazioni vascolari visibili sull'elettroencefalogramma.
  • La scomparsa del mal di testa alla fine del sequestro.
  • Dinamica positiva del trattamento con anticonvulsivanti.

Questa condizione è estremamente rara. Ma se la patologia viene diagnosticata, la vittima deve ricevere un trattamento adeguato..

p, blockquote 27,0,0,0,0 ->

Trattamento e prevenzione

p, blockquote 28,0,0,0,0 ->

Non esiste una cura per l'emicrania, poiché il disturbo è cronico. La terapia principale si concentra sul rafforzamento del sistema nervoso e sulla prevenzione di attacchi futuri. Uno specialista esperto aiuterà a ridurre il dolore e prevenire lo sviluppo di complicazioni indesiderate.

p, blockquote 29,0,0,0,0 ->

L'elenco dei farmaci moderni che alleviano i sintomi dolorosi è piuttosto vario. Dopo aver esaminato e raccolto un'anamnesi del paziente, il medico prescrive la terapia farmacologica. Particolare attenzione è rivolta ai fattori che provocano dolore. Si consiglia ai pazienti di:

p, blockquote 30,0,0,0,0 ->

  • Bilancia la tua dieta, evita conservanti, cibi piccanti, grassi e affumicati.
  • Fare esercizio, nuotare, andare in bicicletta.
  • Sii più spesso all'aria aperta.
  • Sbarazzati delle dipendenze.
  • Prendi tempestivamente analgesici e farmaci prescritti da un medico.
p, blockquote 31,0,0,0,1 ->

I pazienti devono ricordare che se gli viene diagnosticata un'emicrania cronica, non possono auto-medicare, altrimenti le conseguenze possono essere piuttosto tristi. Prenditi sempre del tempo per visitare il tuo medico e consultarlo prima di prendere qualsiasi farmaco, anche se sembra completamente sicuro..

Data di pubblicazione: 01.11.2017

Neurologo, riflessologo, diagnostico funzionale

33 anni di esperienza, la categoria più alta

Competenze professionali: Diagnostica e cura del sistema nervoso periferico, malattie vascolari e degenerative del sistema nervoso centrale, trattamento del mal di testa, sollievo delle sindromi dolorose.