A chi si rivolge il delirium tremens?

Vacanze lunghe come Capodanno, Shrovetide, St. La Pasqua e altri tipi di festività, per la gente comune, sono eventi luminosi che aspettavano da molto tempo. Lo stesso non si può dire dei narcologi. Per loro, tali periodi sono solo una dura vita quotidiana. Perché? Sì, perché la maggior parte dei cittadini coscienziosi in questo periodo "felice" si abbuffa con noncuranza, senza pensare alle conseguenze.
Esiste anche un certo tipo di statistiche per le visite programmate alle cliniche:

  • la prima ondata raccoglie gli "acutamente avvelenati". Questo è quando gli astemi, che sono incalliti per i loro doveri quotidiani, "hanno colto una sorpresa" e iniziano a infondere in se stessi tutto ciò che "brucia";
  • i brawlers accesi li raggiungono immediatamente;
  • sono seguiti da coloro che hanno interpretato male il significato di ubriachezza, immerso in un'intossicazione alcolica a breve termine,
  • e, infine, i fortunati chiudono questa catena, in equilibrio in prostrazione di euforia intossicata per dieci giorni. Improvvisamente attivano il regime di responsabilità e stanno andando urgentemente a lavorare. Nel processo, escono bruscamente dall'abbuffata, usando ricette "collaudate".

Ebbene, poiché gli organismi di ognuno di noi sono diversi, spesso si verificano errori di "software". Di conseguenza, nell'80% dei casi, alcuni individui vengono visitati da un ospite inaspettato: "scoiattolo" o semplicemente delirium tremens. Succede tradizionalmente, 3-4 giorni dopo la festa..

Delirium tremens - che cos'è

Sfortunatamente, molte persone sanno in prima persona cos'è il delirium tremens. Questo non è divertente, poiché questa diagnosi appartiene al campo dei disturbi psichiatrici. Tuttavia, l'alcolismo e il delirium tremens sono due diagnosi complementari che raramente vanno senza l'altra..

Nella terminologia scientifica, delirium tremens ha un nome sonoro: delirio alcolico. In latino è scritto come delirium tremens, ed è tradotto come "oscuramento tremante". La malattia può manifestarsi sia negli uomini che nelle donne. Tuttavia, molto spesso diventa un privilegio legale di una forte metà dell'umanità, abusando di alcol per 7-10 anni consecutivi.

Perché esattamente gli uomini...

Molte persone si chiedono perché il delirium tremens si manifesti più spesso negli uomini che nelle donne. Ma non c'è niente di sorprendente qui:

  1. In primo luogo, questa malattia riguarda l'area di uno stato instabile della psiche. E, come sai, può sorgere a causa di tutti i tipi di stress mentale, comprese le lesioni alla testa (possono essere ottenute non solo negli incontri di boxe, ma anche durante i combattimenti da ubriachi). Inoltre, le malattie virali che un alcolizzato ha sofferto possono anche provocare sintomi di delirium tremens..
  2. In secondo luogo, sono gli uomini che si lasciano (a volte in una disputa) "andare oltre", poi ubriacarsi, dimenticare, ripassare e infine dire a se stessi un eroico "stop".

Perché il delirio inizia solo nel processo di "risveglio" e di uscita dall'abbuffata? Perché è durante questo periodo che inizia qualcosa come il "ritiro" nel corpo. Questa è l'astinenza, il cui meccanismo d'azione si basa sulla carenza di ossigeno del cervello, alimentata da un cocktail tossico velenoso che entra nel corpo attraverso l'alcol ubriaco. A proposito, la manifestazione del delirium tremens dopo un'abbuffata colpisce molto spesso la psiche già "scossa", che incontra ripetutamente le conseguenze dell'esposizione all'alcol.

Cosa provano gli uomini durante il delirium tremens

Come si manifesta il delirium tremens negli uomini? Tutto dipende dal caso. Ma nella forma classica, lo scenario è costruito su:

  • allucinazioni colorate,
  • eccitazione motoria prolungata che disturba la coscienza,
  • in un inquietante senso di panico.
    Di regola, i primi segni di delirium tremens si fanno sentire quando il paziente inizia ad attaccare i precursori - voci, "glitch" con immagini realistiche di orrore e altri elementi di fantasie Presto i sintomi di delirium tremens si intensificano. Il paziente è sopraffatto da mostri selvaggi o rappresentanti della fauna, che schioccano terribilmente con zanne affilate e riempiono lo spazio da ogni parte.Inoltre, durante il processo, si instaura l'apogeo tattile e uditivo. Questa opzione è particolarmente degna di nota, poiché i pazienti, avendo sentito una vera minaccia da parte degli aggressori, iniziano a combatterli coraggiosamente, combattendo coraggiosamente per l'onore e la gloria del loro nome. In questo caso, una persona può "dialogare" con le sue paure, scappare, precipitarsi contro qualcuno, ecc. Inoltre, i sintomi del delirium tremens compaiono sotto forma di tremori. Questo è il secondo sintomo più comune della malattia. Può iniziare come tremore dei muscoli facciali (specialmente la punta della lingua e delle palpebre). Dita tremanti, che influenzano la grafia. Diventa saltellante e irregolare. Tuttavia, potrebbero esserci segni di discorso incoerente a causa di una voce tremante..

Delirium tremens da un punto di vista medico

Da un punto di vista medico, il quadro clinico del delirium tremens si presenta così:

  • Da parte dei pazienti si esprimono lamentele di mal di testa e dolore all'orecchio, insonnia e una deprimente sensazione di paura.
  • Al momento di addormentarsi, possono verificarsi allucinazioni "naturali".
  • Appetito - assente.
  • Non c'è voglia di alcol. Più spesso c'è persino disgusto.
  • L'atmosfera è instabile. Può apparire un momento di divertimento, subito sostituito da una cupa malinconia e viceversa.
  • Una persona può svegliarsi improvvisamente e iniziare a setacciare la stanza alla ricerca di qualcosa di spaventoso, dicendo qualcosa sottovoce.

Tutto ciò è accompagnato da brividi e sudorazione, possono comparire convulsioni. C'è un battito cardiaco accelerato, disidratazione, un aumento della pressione e della temperatura fino a 40 gradi o anche più in alto.
La durata totale dei sintomi varia da diversi giorni a tre settimane. Per tutto questo tempo il paziente è in condizioni estremamente gravi..

Quasi sull'orlo della vita o della morte. La guarigione avviene solo dopo un sonno profondo e prolungato. Tuttavia, è impossibile combattere la malattia da soli. Qui non puoi fare a meno dell'aiuto di rianimatori e intervento psichiatrico. Se i medici non si occupano del caso in tempo, il paziente morirà semplicemente..

Ricovero incondizionato

In generale, con il delirium tremens, i sintomi e le conseguenze hanno motivi piuttosto gravi per il ricovero immediato e incondizionato del paziente in una lama profilata. Ciò è confermato dal quadro legislativo sotto forma di art. 29 della Legge "Sull'assistenza psichiatrica e garanzie dei diritti dei cittadini nella sua prestazione".

Parla del ricovero forzato di una persona nelle seguenti circostanze:

  • il paziente crea un pericolo per se stesso e per gli altri;
  • è impotente e non può soddisfare le necessità fondamentali della vita;
  • c'è il rischio di causare gravi danni alla salute a causa di un deterioramento dello stato mentale.

Come puoi vedere, due punti "a" e "c" sono senza precedenti correlati alla diagnosi "delirium tremens", sebbene "b" non sia molto distante.

Qual è il principale pericolo di delirium tremens

Naturalmente, in qualsiasi senso della percezione di questo problema, il delirio è un serio stress per il corpo umano. Tutto ciò che appare e ossessiona l'alcolista sembra essere assolutamente reale e realmente esistente. Da qui le smorfie, stravolte da un orrore incredibile, e la voglia selvaggia di scappare, durante la quale il paziente può anche saltare dalla finestra. E lì, chissà... attaccherà chiunque in quel modo, scambiandolo per un nemico, o sarà schiacciato a morte se fosse troppo alto...

Sulla base del delirium tremens negli uomini, si manifesta spesso un altro tipo di psicosi: la gelosia sfrenata. Soprattutto in età adulta. Il cervello infiammato dipinge chissà che tipo di immagini e il caso può finire in un'aggressione incontrollata, fino a includere l'omicidio involontario. E questa non è più una storia divertente...

Classificazione e sintomi del delirium tremens in diverse fasi

Bere continuo per molti giorni ha un effetto dannoso sul corpo e sulla psiche. A volte, pochi giorni dopo un'abbuffata, una persona inizia a comportarsi in modo strano: il suo umore cambia drasticamente, guarda costantemente qualcosa, ascolta, diventa nervoso e ansioso - tutti questi sono segni di delirium tremens.

La psicosi alcolica acuta accompagnata da allucinazioni è una condizione pericolosa che può provocare molte complicazioni e causare la morte di una persona.

Che cos'è, cause di occorrenza e fattori di rischio

Il delirio alcolico o delirium tremens è un grave disturbo mentale comune tra coloro che soffrono di alcolismo cronico. La psicosi è accompagnata da forte eccitazione, allucinazioni visive e meno spesso uditive o tattili, perdita di orientamento nel tempo e nello spazio. Il disturbo ha ricevuto il nome di "delirium tremens" a causa del fatto che il viso del paziente diventa molto pallido e la temperatura corporea aumenta.

I sintomi del delirium tremens non si osservano mai in coloro che sono intossicati, un'uscita improvvisa da un'abbuffata o l'uso di alcol di bassa qualità è ciò che può provocare questa condizione. Quando la solita dose di alcol etilico cessa improvvisamente di entrare nel corpo, il metabolismo ei processi elettro-biochimici nella corteccia cerebrale vengono interrotti. Ciò causa malfunzionamenti nel sistema nervoso centrale, da cui si verificano disturbi mentali (il più delle volte si tratta di delirium tremens).

Interruzione del sistema nervoso centrale

La causa principale della malattia è l'alcolismo. Molto spesso, i sintomi del delirium tremens compaiono negli alcolisti con 8-10 anni di esperienza nel consumo di alcolici.

I seguenti fattori aumentano la probabilità di sviluppare delirio alcolico:

  • abbuffate prolungate;
  • alcol di bassa qualità (compresi vari surrogati, liquidi tecnici, medicinali con un'alta concentrazione di alcol);
  • la presenza di malattie infettive croniche;
  • lesione cerebrale traumatica, gravi malattie del sistema nervoso, una storia di patologia cerebrale;
  • pronunciati cambiamenti patologici negli organi interni;
  • grave stress mentale o fisico (p. es., trauma da ubriachezza e successivo ricovero in ospedale).

Classificazione del delirio alcolico

Il delirio alcolico è una psicosi meta-alcolica acuta, accompagnata da una varietà di disturbi autonomici e psicotici. A seconda dello schema di sviluppo e dei sintomi che compaiono, si distinguono diversi tipi di malattia:

  • classico: il delirium tremens appare gradualmente, passando in sequenza attraverso tutte le fasi dello sviluppo;
  • lucido - per questa specie, un tipico esordio acuto, i segni principali: aumento dell'ansia, paura, tremore e ridotta coordinazione, ma non ci sono allucinazioni e delusioni;
  • abortivo - caratterizzato da ansia pronunciata, allucinazioni e delusioni sono frammentarie, non formate, spesso si trasformano in un'altra forma della malattia;
  • professionale - l'inizio è tipico della forma classica, poiché si sviluppano deliri e allucinazioni, diminuiscono, vengono alla ribalta movimenti automatici ripetitivi, il più delle volte associati ad attività professionali (martellare chiodi, guida, ecc.);
  • esagerato (mormorio) - caratterizzato da un grave annebbiamento della coscienza, mormorii costanti, movimenti irregolari (il più delle volte levigante e afferrante), di solito si sviluppa da un professionista, ma a volte da altri tipi;
  • atipico - accompagnato da sintomi tipici della schizofrenia, si sviluppa più spesso in coloro che hanno avuto una o più psicosi alcoliche in passato.

Molto spesso, il delirio alcolico si sviluppa al culmine dei sintomi di astinenza, che si sono manifestati nei giorni 2-3 in cui si rifiutava l'alcol ed è più pronunciato la sera o la notte.

Sintomi di delirium in diverse fasi

Esistono diverse fasi del delirio alcolico, ognuna delle quali ha sintomi caratteristici. Poiché il regime di trattamento è determinato in base alle condizioni del paziente, è molto importante determinare correttamente lo stadio di sviluppo della malattia quando si effettua una diagnosi..

La fase iniziale è caratterizzata da instabilità emotiva: la depressione è sostituita dall'euforia, seguita da ansia e ansia. Allo stesso tempo, la parola e le espressioni facciali non sono disturbate. I primi segni di delirium tremens includono:

  • reazione eccessivamente acuta agli stimoli: luce, suoni, odori;
  • il paziente descrive immagini vivide che gli vengono in mente;
  • compaiono allucinazioni frammentarie (visive, uditive);
  • il sonno diventa debole, di notte aumenta l'ansia irragionevole di una persona.

Il secondo stadio del delirio alcolico è caratterizzato da una manifestazione più vivida dei sintomi, l'emergere di illusioni completamente formate. Caratteristiche principali:

  • mania di persecuzione, al paziente sembra che sia perseguitato, vogliono uccidere;
  • allucinazioni visive a tutti gli effetti (sotto forma di insetti, animali, strane creature, i cari defunti si vedono meno spesso);
  • si aggiungono allucinazioni uditive e tattili (molto spesso un alcolizzato sente voci minacciose o immagina che serpenti, insetti, topi strisciano su di lui);
  • aumento della pressione sanguigna, temperatura corporea, polso rapido.

Se il paziente ha precedentemente mostrato sintomi di delirium tremens dopo un'abbuffata, e anche se ha subito un grave infortunio o è depresso, allora il terzo stadio inizia molto rapidamente.

La fase finale è una vera minaccia per la vita umana. Per il suo trattamento è urgente ricoverare la paziente in ospedale. Sintomi tipici:

  • pressione sanguigna gravemente bassa;
  • pupille dilatate, mancanza di respiro, tremori in tutto il corpo, convulsioni;
  • non c'è una reazione adeguata a ciò che sta accadendo intorno;
  • discorso tranquillo e incoerente.

Nella maggior parte dei casi, in questa fase, sorgono complicazioni nel lavoro degli organi vitali. In una situazione particolarmente difficile, il paziente può cadere in coma, morire a causa di edema cerebrale.

I segni di delirium tremens si manifestano molto più spesso negli uomini, poiché è tra questi che ci sono più alcolisti ubriachi.

Quanto è comune il delirium tremens?

La prima volta che il delirio alcolico si verifica dopo l'interruzione di una lunga abbuffata. Quindi gli attacchi di delirium tremens possono essere ripetuti. Inoltre, più breve è il periodo tra le abbuffate, maggiore è il rischio di ricaduta.

Con ogni attacco successivo, le condizioni della persona peggiorano, i sintomi della malattia diventano più luminosi e il decorso peggiora. Inoltre, la probabilità di complicazioni aumenta ogni volta..

Quanti giorni dura?

Quanto dura il delirium tremens dopo un'abbuffata dipende da diversi fattori:

  • l'età e la salute del paziente;
  • stadio di alcolismo;
  • la durata dell'abbuffata;
  • la quantità e la qualità della bevanda;
  • stato mentale;
  • velocità delle cure mediche.

Molto spesso, il delirio alcolico si sviluppa gradualmente e dura da 2 a 8 giorni. Nei casi gravi di alcolismo ubriaco, lo stato delirante può durare 2-3 settimane.

Qual è il principale pericolo di delirium tremens?

Il delirium tremens è uno stress serio per una persona. Manifestazioni cliniche troppo intense di delirio alcolico portano a un grave esaurimento del corpo. Disfunzione del cervello, del fegato e del tratto gastrointestinale, malattie cardiovascolari, disturbi mentali: tutte queste sono possibili conseguenze del delirium tremens.

Effetto sul corpo

Ma il pericolo principale è che, trovandosi in questo stato, una persona rappresenti un serio pericolo sia per se stessa che per coloro che la circondano. Le allucinazioni che hanno sostituito la realtà possono provocare qualsiasi atto inappropriato, dal saltare dalla finestra all'omicidio. Ecco perché, il trattamento del delirio alcolico è meglio farlo in una clinica specializzata..

Non esiste un modo garantito per evitare il delirium tremens dopo un'abbuffata se non quello di evitare del tutto l'alcol. Una via d'uscita dolce dall'abbuffata secondo tutte le regole, l'aiuto di un narcologo ridurrà seriamente il rischio di delirium tremens, ma non può prevenirlo.

Cosa fare con delirium tremens?

Notando i sintomi del delirium tremens in una persona cara, devi chiamare immediatamente un medico. Prima dell'arrivo degli specialisti, non dovresti essere inattivo. Pronto soccorso per delirio alcolico:

  • fornire al paziente da bere in abbondanza;
  • abbassare la temperatura (ad esempio, utilizzando un impacco freddo);
  • si consiglia di mettere a letto il paziente.

È molto importante proteggere gli altri e il paziente stesso dalle lesioni che può infliggere. Per questo, se necessario, dovrebbe essere legato al letto..

Il trattamento del delirio alcolico in una clinica specializzata viene effettuato tenendo conto dello stato di salute generale, patologie concomitanti, possibili controindicazioni e comprende una serie di misure:

  • sollievo dall'eccitazione;
  • ripristino del metabolismo disturbato e dell'equilibrio idrico-elettrolitico;
  • stabilizzazione della pressione, frequenza cardiaca, respirazione;
  • eliminazione delle violazioni del lavoro degli organi interni;
  • ripristino del benessere mentale.

I tentativi indipendenti di curare il delirio alcolico possono peggiorare le condizioni del paziente, compreso il coma o la morte..

Conclusione

Avendo sospettato i primi sintomi di delirium tremens in una persona, è necessario consultare immediatamente un medico per diagnosticare immediatamente e iniziare il trattamento. Ciò contribuirà a ridurre significativamente il rischio di complicanze. L'unico modo per eliminare la probabilità di ricadute è rinunciare completamente all'alcol..

Delirium tremens (delirio alcolico) sintomi, conseguenze e trattamento di una terribile malattia nel mondo moderno

L'alcolismo nelle prime fasi non è un fatto così terribile, ma nel tempo la situazione peggiora. Il paziente nega l'opinione degli altri che sia malato e debba essere curato.

Non sarà mai d'accordo con il mondo intero, ma quando uno "scoiattolo" viene da lui, come dice la gente, si crede che sia già tardi ed è arrivata l'ultima fase, in cui il paziente diventa cronico.

Il delirium tremens è un disturbo della psiche umana durante il ritiro da un'abbuffata. Questo fenomeno si osserva nel bere persone della seconda e delle successive fasi dell'alcolismo. La causa principale di questa malattia, ed è tale, è un'abbuffata prolungata con disturbi del sonno, mal di testa, perdita di appetito.

Quali sono i sintomi con i quali è possibile determinare l'insorgenza del delirio alcolico (delirium tremens)? Quali sono le conseguenze e come affrontarle?

Sintomi di delirium tremens

Non è difficile identificare una persona che è caduta in uno stato di delirio alcolico. Di fronte a tutte le azioni negative e le paure che sono nel subconscio del paziente. In uno stato sobrio, una persona tiene sotto controllo il suo subconscio, quindi ciò non accade.

Il paziente vede in realtà tutti i tipi di personaggi, animali, insetti, creature inesistenti, principalmente da cui proviene il negativo e il pericolo. Il paziente non può combatterli, ma ci prova in tutti i modi possibili, esponendo così il suo corpo al pericolo.

Spesso le conseguenze peggiori sono suicide, per scappare una persona può saltare dalla finestra o peggio..

Quali sono i sintomi del delirium tremens?

  1. In apparenza, il delirium tremens assomiglia al ritiro di un tossicodipendente, a causa della mancanza di alcol nel corpo,
  2. Il segno principale che hai delirium tremens sono i disturbi del sonno. Il paziente non dorme affatto o lo fa a intermittenza, ma tuttavia questo gli dà irritazione, nausea, vertigini con vomito. C'è un tremore nel corpo, la temperatura corporea può aumentare bruscamente,
  3. Tutte le visioni si trasformano in allucinazioni. Ciò che l'alcolista vede o vede, lo vede nella realtà. Il paziente rifugge da qualsiasi azione intrapresa nella sua direzione. Lui stesso afferma che la sua vita è minacciata. Il suo udito e la sua conversazione sono disturbati, alcune immagini appaiono davanti ai suoi occhi, dove viene attaccato, vogliono uccidere,
  4. Inoltre, è ancora più difficile, il paziente pensa che gli insetti corrano intorno al suo corpo, diavoli e altri favolosi personaggi negativi vivono intorno. Una persona fa ogni tentativo per affrontarli o scappare da loro. Questo fenomeno può passare in un paio di giorni, ma in alcuni casi finisce in lacrime non solo per l'alcolista stesso, ma anche per le persone che lo circondano..

Secondo le opinioni dei narcologi, i principali segni di delirio alcolico sono:

  • irrequietezza,
  • preoccupazione,
  • ansia,
  • perdita di sonno,
  • sudorazione,
  • interruzioni della pressione sanguigna,
  • insufficienza cardiaca,
  • decolorazione della pelle, a volte bluastra,
  • la predominanza di urea e creatinina nel sangue,
  • disidratazione,
  • diminuzione del tono muscolare,
  • forte perdita di peso.

Avendo trovato accanto a te una persona con sintomi simili e comportamento inappropriato, devi cercare urgentemente aiuto da un istituto medico.

Manifestazione di delirium tremens

Forme di delirium tremens

La classificazione del delirio alcolico può essere rappresentata nelle seguenti forme:

  1. Tipico o classico. I sintomi sono minori e compaiono gradualmente nel tempo. L'umore del paziente cambia, il sonno è disturbato, la percezione della realtà cambia.
  2. Lucido. Il paziente non sperimenta fenomeni allucinatori. L'unica cosa è che sente un tremore in tutto il corpo, una violazione della coordinazione dei movimenti e dell'orientamento nello spazio e nel tempo. Confonde il giorno con la notte, non capisce quale giorno. L'alcolista ha sentimenti di ansia e paura. Di solito questo tipo di psicosi è caratteristico della fase iniziale della dipendenza da alcol..
  3. Abortivo. Le allucinazioni si verificano in frammenti e non sono permanenti. Si verificano problemi di udito e vista, tutto galleggia davanti agli occhi, una persona si perde nello spazio e la paura lo attacca. Gli sembra di essere costantemente inseguito, che inizi a nascondersi o scappare.
  4. Professionale. Tutte le azioni di cui sopra sono accompagnate da movimenti che vengono eseguiti sul suo lavoro. Ad esempio, il paziente spesso si spoglia e si veste di nuovo, ripetendo le parole caratteristiche della sua occupazione professionale. Pensa costantemente di essere al lavoro o di andarci..
  5. Musicale. Questa è una forma grave di psicosi professionale. Il paziente non immagina più chi è di fronte a lui, inizia a mostrare aggressività nella loro direzione, si precipita verso di loro, non cede a nessuna persuasione. Mostra lo stesso atteggiamento nei confronti degli oggetti circostanti, può trattarli come animati, spesso parla con loro, cioè si instaura un completo annebbiamento della mente..
  6. Atipico. Questo tipo si verifica, di regola, ripetutamente, cioè se ci sono già stati attacchi di delirium tremens, le successive ricadute sono atipiche. È considerata la forma più pericolosa di psicosi e si manifesta nella comparsa di segni di schizofrenia completa..
  7. Traumatico. È accompagnato da fenomeni suicidi. Spesso il paziente cerca di danneggiare la salute degli altri e di se stesso. Può rompersi la testa o, peggio di tutto, saltare dalla finestra, non prestando attenzione al numero di piani della casa. Alcuni si gettano sotto le ruote.
  8. Borbottando. Il paziente sussurra costantemente qualcosa, parla con qualcuno, mentre la sua coscienza può essere in uno stato di completo blackout. Inoltre, fa movimenti di presa con le mani, le agita, anche se non c'è niente e nessuno davanti a lui. Questo può accadere stando sdraiati..

Il mondo di un uomo in uno stato di delirium tremens

Quasi tutti i tipi di delirio sono accompagnati da allucinazioni e fobie con presenza di aggressività, irritabilità e paura e, in caso di protezione dal pericolo, compiono atti avventati.

Fasi del classico delirium tremens

I medici in uno stato di delirium tremens distinguono diversi stadi.

Periodo prodromico

Il prodroma è una condizione di una malattia che di solito ha una connotazione nascosta. Sembra che una persona usi bevande contenenti alcol e niente di terribile, ma chi lo circonda capisce le conseguenze di questa situazione.

Durante un banchetto o una vacanza, diventa necessario bere un paio di bicchieri di bevande forti, ma nessuno parla dell'alcolismo come di una malattia.

Ma se nell'intervallo tra le vacanze una persona ha un unico desiderio di alcol, allora devi suonare l'allarme, poiché questo non finirà bene. E se il paziente dice che questo è per il relax, non è necessario credergli. Seguiranno il secondo e il terzo stadio dell'alcolismo, e così via fino al delirium tremens.

Fase uno

Tutte le fasi differiscono nei sintomi e nella durata del corso. In questa fase, di solito il principale segno evidente con cui si può determinare l'inizio del delirio è un cambiamento di umore. Può variare dall'aggressività all'apatia, può comparire un'esplosione emotiva di gioia, poi tutto si trasforma in ansia e paura..

Nella prima fase, il paziente capisce cosa sta facendo, parla in modo articolato, comprende la presenza degli altri, cioè la realtà per lui esiste ancora.

Sfortunatamente, questo periodo è di breve durata. La persona inizia a dormire male, motivo per cui ha sogni e paure terribili, oltre a visioni. Questa fase può durare un paio di giorni e di solito va via da sola.

Fase due

Delirio minaccioso. I segni si intensificano, appare l'arte dell'immaginazione, accompagnata da allucinazioni tattili, uditive e visive. Di solito tutte le visioni sono pericolose..

Il paziente pensa che creature immaginarie lo stiano attaccando, cercando di proteggersi da loro. Il paziente ha aritmia cardiaca, mancanza di respiro, problemi di pressione arteriosa. Un brivido lo fa crollare, la sua temperatura corporea aumenta. Tali sintomi non finiranno da soli, quindi è necessario contattare la clinica.

Terza tappa

Questa fase è la più pericolosa per una persona, poiché può cadere in coma e morire. Il cervello si gonfia, il polso è filiforme.

Una persona mostra gli attacchi più pericolosi di schizofrenia, spesso finisce con il suicidio o danneggia la salute degli altri.

Questa fase dura circa 5 giorni e non va via da sola..

Trattamento

La prima azione che deve essere applicata al paziente è un tentativo di calmarlo prima che arrivi il medico..

Trattamento per delirium tremens

Il primo soccorso potrebbe assomigliare a questo:

  • Metti a letto l'alcolizzato, calmalo in modo da poter aspettare l'arrivo dell'ambulanza.
  • Applicare un panno umido e freddo sulla testa per alleviare il forte mal di testa.
  • Dagli acqua, sedativi o sonniferi. La cosa principale è convincerlo a farlo..

La rimozione della remissione è compito dei medici. I parenti devono firmare un consenso per il trattamento di una persona violenta in un dispensario narcologico in cui sarà portato.

Le fasi principali del trattamento del paziente:

  1. Eliminazione dei prodotti di decadimento dell'alcol etilico dal corpo con l'aiuto di vari farmaci sotto forma di contagocce e iniezioni di iniezione. Quindi, sarà portato fuori dallo stato di abbuffata.
  2. Inoltre, viene eseguita la terapia sedativa. Al malato vengono iniettati sonniferi, sedativi in ​​modo che cada in un sonno artificiale, durante il quale il suo sistema nervoso tornerà alla normalità. A poco a poco, i sedativi si riducono al pieno recupero della vitalità.
  3. Eseguono procedure per ripristinare i processi necessari della capacità lavorativa degli organi danneggiati: cuore, fegato, reni, vasi sanguigni.

Importante! L'obiettivo principale di rimuovere dallo stato di delirio alcolico è un buon sonno, che non può essere raggiunto a casa..

Aiutare qualcuno con delirium tremens

Durante il ritiro dall'abbuffata, si tiene una conversazione psicologica con il paziente sui pericoli dell'alcol sul corpo e sulla vita in generale. I membri della famiglia dovrebbero essere molto favorevoli al modo in cui il paziente viene dimesso a casa..

Per fare questo, puoi usare vari tè vitaminici e lenitivi, decotti, ma in nessun caso tinture. Cercate di coinvolgerlo nel servizio alla comunità, andate in vacanza insieme, fate una passeggiata nel parco, ecc..

Le conseguenze del delirio alcolico

Le conseguenze dello "scoiattolo" sono in ogni caso imprevedibili. Se riesci ancora a costringere una persona che beve a sottoporsi a un trattamento, allora questo è molto buono, potresti salvargli la vita, ma se ciò non accade, il 10% di tutti gli ubriachi muore.

Inoltre, dopo che la condizione di delirio è stata rimossa, la persona soffre fisicamente. Tutto il suo corpo fa male, gli organi respiratori, il sistema cardiaco fanno male, ma la cosa principale è che il fegato viene distrutto, il che, come sai, è molto difficile da ripristinare.

Se ha fatto ricorso al bere molto per molto tempo (mesi, anni), la cirrosi epatica e l'edema cerebrale non possono essere evitati per lui. Nella migliore delle ipotesi, il malato sarà sottoposto a un trattamento per la dipendenza da alcol (codifica).

Conclusione

Le nostre informazioni non sembrano spaventose quando non le provi davvero. Ma, sfortunatamente, queste persone stanno diventando sempre di più ogni giorno..

Soffrono loro stessi e fanno soffrire le persone che li circondano. Alcuni di loro si degradano completamente e si trovano al di fuori della società.

Tali marginali oggi non costituiscono nemmeno l'uno per cento, secondo le statistiche, ma la maggior parte della società può ancora essere tentata di curare l'alcolismo e salvarli dalla sofferenza del delirio alcolico.

Delirium tremens

Il delirium tremens (delirio alcolico) è una psicosi acuta che si sviluppa sullo sfondo dell'uso prolungato di bevande alcoliche e appartiene al gruppo delle psicosi metallo-alcoliche. Procede con alterazione della coscienza, allucinazioni tattili, uditive, visive o illusioni.

Il delirium tremens è la psicosi alcolica più comunemente osservata. Nella maggior parte dei casi, si verifica per la prima volta in pazienti affetti da alcolismo di stadio II o III, cioè non prima di 8-10 anni dall'inizio del consumo regolare di alcol..

In casi molto rari, il delirium tremens si sviluppa nelle persone non alcoliche dopo un significativo abuso di alcol.

Contrariamente all'opinione diffusa tra la gente comune, i segni di delirium tremens non si osservano mai nelle persone in stato di intossicazione alcolica acuta, ma si sviluppano solo pochi giorni dopo la fine improvvisa dell'abbuffata.

I sintomi del delirium tremens variano ampiamente. In alcuni casi, i pazienti diventano aggressivi e in altri, al contrario, benevoli e desiderosi di compiere azioni nobili a beneficio dei propri cari. Il passaggio da una condizione all'altra può avvenire rapidamente, quindi i pazienti con delirium tremens non dovrebbero mai essere considerati sicuri e lasciati senza cure mediche..

Il delirium tremens è una condizione pericolosa per la vita. Senza un trattamento appropriato, circa il 10% dei pazienti muore per lo sviluppo di complicanze degli organi interni, incidenti o suicidi.

Cause e fattori di rischio

L'unica ragione per lo sviluppo del delirium tremens è l'abuso di bevande alcoliche che dura per molti anni. I fattori che aumentano il rischio di delirio alcolico sono:

  • l'uso di alcol di bassa qualità (farmaci e liquidi tecnici contenenti alcol e suoi surrogati);
  • lunghe abbuffate;
  • espressione di alterazioni patologiche da parte degli organi interni, principalmente da parte del fegato;
  • storia di malattie cerebrali e lesioni cerebrali traumatiche.

Il meccanismo patologico dello sviluppo del delirium tremens non è ancora completamente compreso. Si presume che i disturbi metabolici e l'intossicazione cronica a lungo termine dei tessuti cerebrali svolgano il ruolo principale nell'insorgenza della psicosi acuta..

Forme della malattia

A seconda delle caratteristiche del decorso clinico, si distinguono diverse forme di delirium tremens:

  1. Tipico o classico. Progredendo, la malattia attraversa determinate fasi, il quadro clinico si sviluppa gradualmente.
  2. Lucido. La psicosi si manifesta in modo acuto. I pazienti hanno una sensazione di paura e ansia, ridotta coordinazione dei movimenti. Niente allucinazioni e delusioni.
  3. Abortivo. Le allucinazioni sono frammentate. Le idee deliranti non sono completamente formate, frammentarie. Ansia fortemente espressa.
  4. Professionale. I pazienti eseguono solo movimenti stereotipati e ripetitivi associati a vestirsi, svestirsi, svolgere mansioni professionali, il comportamento è automatizzato. Accompagnato da amnesia.
  5. Musicale. È il risultato della versione professionale del corso di delirium tremens. Il paziente presenta un grave annebbiamento della coscienza, disturbi del movimento e gravi disturbi somatovegetativi.
  6. Atipico. Il quadro clinico ha molto in comune con la schizofrenia. Si sviluppa in pazienti che hanno precedentemente sperimentato uno o più episodi di delirium tremens.

Le conseguenze del delirium tremens possono essere disturbi della memoria di vari gradi di gravità, nonché la formazione di una sindrome psicoorganica, gravi danni agli organi interni.

Fasi del delirium tremens

Durante il classico delirium tremens, ci sono tre fasi:

  1. Iniziale. Il paziente ha disturbi dell'umore. Lo stato psico-emotivo cambia rapidamente e in modo immotivato, l'umore euforico e allegro viene sostituito da ansia e ansia e dopo un po 'il paziente cade di nuovo in uno stato ansioso. Questi sbalzi d'umore, combinati con movimenti attivi, espressioni facciali e linguaggio, creano l'impressione di essere agitati, nervosi. Sonno superficiale, accompagnato da sogni spaventosi e frequenti risvegli. Possono verificarsi allucinazioni visive e uditive intermittenti. I pazienti raccontano agli altri i ricordi che vengono in mente, immagini vivide.
  2. Allucinazioni ipnagogiche. La comparsa di allucinazioni al momento di addormentarsi è caratteristica. Il sonno rimane superficiale, con incubi. Al risveglio, i pazienti non possono distinguere la realtà dal sogno. Durante il giorno sono perseguitati da allucinazioni visive..
  3. Insonnia Quando la malattia progredisce in questa fase, si sviluppano disturbi del sonno. Le allucinazioni diventano quasi costanti e molto luminose. I pazienti "vedono" mostri fantastici, animali grandi o piccoli. Si osservano spesso allucinazioni tattili (sensazione nella cavità orale di piccoli corpi estranei, insetti che strisciano sul corpo, ecc.). Allucinazioni uditive presenti con voci minacciose o giudicanti.

Sintomi di delirium tremens

La forma classica del delirium tremens inizia a svilupparsi gradualmente. Il decorso della malattia è spesso continuo, ma nel 10% dei pazienti è di natura parossistica: sono presenti diversi attacchi, separati da intervalli leggeri, che durano meno di 24 ore. Dopo un sonno prolungato, il delirium tremens cessa bruscamente. Molto meno spesso, i sintomi della psicosi regrediscono gradualmente. La durata della forma classica del delirium tremens è solitamente di 2-8 giorni. In circa il 5% dei casi, la malattia ha un decorso prolungato.

In casi molto rari, il delirium tremens si sviluppa nelle persone non alcoliche dopo un significativo abuso di alcol.

Nel periodo prodromico, che inizia dal momento della brusca fine dell'abbuffata e dura fino alla comparsa di un chiaro quadro clinico della malattia, i pazienti presentano disturbi del sonno (frequenti risvegli notturni e precoci, incubi, sogni pesanti). Svegliandosi al mattino, notano una perdita di forza e una grave debolezza. L'umore è abbassato. Nelle prime 48 ore dopo la fine dell'abbuffata, possono verificarsi crisi epilettiformi abortive. In alcuni casi, lo sviluppo del delirium tremens è preceduto da allucinazioni uditive a breve termine. A volte il periodo prodromico è così debole che procede inosservato per il paziente stesso e per coloro che lo circondano.

Al culmine dello sviluppo della psicosi, nell'immaginazione dei pazienti compaiono scene colorate con animali fantastici o reali, alieni e personaggi fiabeschi. I pazienti smettono di percepire adeguatamente lo spazio e il tempo intorno a loro, sembra loro che il flusso del tempo stia accelerando o rallentando e gli oggetti circostanti siano in costante movimento. I pazienti diventano irrequieti, tendono a nascondersi o scappare, scrollarsi di dosso gli "insetti" dai loro vestiti, dialogare e litigare con interlocutori invisibili.

I pazienti con delirium tremens sono caratterizzati da una maggiore suggestionabilità. Possono, ad esempio, essere convinti di ascoltare musica da una radio spenta o di vedere il testo su un foglio di carta completamente bianco..

La condizione dei pazienti peggiora di notte, con l'inizio dell'alba, la gravità delle allucinazioni diminuisce e si forma un intervallo di luce. Si nota anche una diminuzione delle allucinazioni quando il paziente è coinvolto in un dialogo attivo..

Dopo che il paziente riesce ad addormentarsi e dormire a lungo, i sintomi del delirium tremens cessano bruscamente. Meno spesso, l'uscita dallo stato di psicosi acuta avviene gradualmente..

Dopo aver interrotto l'attacco, i pazienti non ricordano o ricordano con difficoltà eventi reali della loro vita accaduti durante il periodo di malattia, ma allo stesso tempo ricordano chiaramente le loro allucinazioni. Hanno sbalzi d'umore significativi, si sviluppa l'astenia. Gli uomini spesso sviluppano una lieve ipomania, mentre le donne sviluppano condizioni depressive..

Altre forme di delirium tremens sono molto meno comuni del classico.

Con la forma professionale del delirium tremens, le condizioni dei pazienti stanno gradualmente peggiorando. Hanno un movimento monotono crescente e disturbi affettivi.

Nel quadro clinico dell'esagerazione del delirium tremens sono presenti i seguenti sintomi:

  • discorso incoerente;
  • movimenti semplici rudimentali (afferrare, afferrare);
  • sordità dei suoni cardiaci;
  • tachicardia;
  • respirazione rapida;
  • fluttuazioni significative della pressione sanguigna;
  • ipertermia;
  • sudorazione eccessiva;
  • tremore grave;
  • cambiamenti nel tono muscolare;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti.

Trattamento per delirium tremens

I pazienti con delirium tremens devono essere necessariamente ricoverati in una clinica psichiatrica o per tossicodipendenze. Viene somministrata una terapia disintossicante (plasmaferesi, diuresi forzata, somministrazione endovenosa di soluzioni saline e glucosio), nonché correzione delle funzioni vitali compromesse. Mostra la nomina di preparati di potassio, nootropi e vitamine.

Il delirium tremens è una condizione pericolosa per la vita. Senza un trattamento appropriato, circa il 10% dei pazienti muore per lo sviluppo di complicanze degli organi interni, incidenti o suicidi.

I farmaci psicotropi nel trattamento del delirium tremens sono inefficaci, quindi vengono utilizzati estremamente raramente e solo in presenza di indicazioni rigorose (agitazione psicomotoria, ansia grave, insonnia prolungata). I farmaci psicotropi sono controindicati nelle forme occupazionali ed esagerate della malattia..

Possibili complicazioni e conseguenze del delirium tremens

Le conseguenze del delirium tremens possono essere un deterioramento della memoria di un grado o dell'altro, nonché la formazione di una sindrome psicoorganica, gravi danni agli organi interni. Uno stato di coscienza alterato con attività motoria preservata, e talvolta aumentata, rende il paziente con delirium tremens pericoloso sia per gli altri che per se stesso.

Previsione

La prognosi del delirium tremens è determinata dalla tempestività dell'inizio della terapia, la forma della malattia. Nella maggior parte dei casi, la forma classica di delirium tremens termina con il recupero. Con la psicosi grave, aumenta il rischio di morte. I segni prognosticamente sfavorevoli sono:

  • frequenza respiratoria superiore a 48 respiri al minuto;
  • incontinenza di urina e feci;
  • contrazioni muscolari;
  • profondi disturbi della coscienza;
  • paresi dei muscoli oculari;
  • insufficienza cardiovascolare acuta;
  • paresi intestinale;
  • un aumento della temperatura corporea a valori febbrili (superiori a 38 ° C).

Dopo aver sofferto di delirium tremens, c'è un alto rischio di ri-sviluppo della psicosi sullo sfondo del continuo abuso di alcol.

Prevenzione

La prevenzione dello sviluppo del delirium tremens consiste nel trattamento attivo dell'alcolismo, nonché nello svolgimento di un ampio lavoro sanitario ed educativo volto a prevenire la formazione di dipendenza da alcol nella popolazione..

Delirium tremens

Cos'è il delirium tremens?

Il delirium tremens (noto anche come scoiattolo o delirio alcolico) è la psicosi alcolica. È più spesso osservato in pazienti con stadi 2 e 3 di alcolismo. Si verifica pochi giorni dopo la brusca interruzione di alcol. È accompagnato da disturbi della coscienza, illusioni visive, uditive e tattili e allucinazioni.

È caratteristico un inizio graduale, con precursori sotto forma di ansia, tremori degli arti, palpitazioni cardiache, fluttuazioni della pressione sanguigna, insonnia o incubi. I possibili esiti sono il completo recupero, il recupero con effetti residui (disturbi della memoria, sindrome psicoorganica) e la morte.

Il delirium tremens è la psicosi alcolica più comune. Di solito, le proteine ​​si sviluppano non prima di 7-10 anni di assunzione regolare di alcol. Viene rilevato in pazienti con alcolismo di 2 e 3 gradi. In alcuni casi, dopo violenti eccessi alcolici, può verificarsi in persone che non soffrono di dipendenza da alcol. Contrariamente alla credenza popolare, i sintomi del delirio alcolico compaiono sempre qualche tempo dopo la sospensione improvvisa dell'alcool e mai - in uno stato di intossicazione alcolica.

Il delirium tremens può essere accompagnato da aggressività, ma i pazienti non sono sempre aggressivi. A volte si osserva l'immagine opposta: benevolenza, entusiasmo, tentativi di compiere alcune azioni nobili a beneficio degli altri (ad esempio, per espellere i piccoli uomini verdi prima che si moltiplichino e inizino a disturbare altre persone). Tuttavia, il paziente non può essere considerato al sicuro, anche se si comporta in modo innocuo: le sue condizioni possono cambiare in qualsiasi momento..

Il delirio alcolico è una condizione pericolosa per la vita: senza trattamento, circa il 10% dei pazienti con uno scoiattolo muore a causa di suicidio, incidenti e complicazioni dagli organi interni. Se sospetti una malattia, dovresti immediatamente cercare aiuto da specialisti nel campo della narcologia e della psichiatria..

Cause di delirium tremens

La causa principale dello sviluppo del delirio alcolico è l'alcolismo. Il consumo eccessivo prolungato, l'uso di alcol di bassa qualità (surrogati, liquidi tecnici e preparati farmacologici con un alto contenuto di alcol) e cambiamenti patologici pronunciati negli organi interni si distinguono come fattori di rischio..

I traumi craniocerebrali e una storia di malattie cerebrali sono di una certa importanza. La patogenesi di questa malattia non è stata ancora chiarita, si presume che intossicazione cronica e disturbi metabolici nel cervello giochino un ruolo decisivo..

Spesso, il delirium tremens si sviluppa sullo sfondo di un grave stress mentale o fisico, ad esempio quando un paziente viene ferito mentre è intossicato e finisce in un reparto traumatologico. Interruzione improvvisa dell'assunzione di alcol, combinata con un cambiamento nell'ambiente, dolore fisico e disagio e preoccupazioni per il trauma si sovrappongono e aumentano la probabilità di sviluppare delirium tremens.

Una situazione simile si osserva quando i pazienti ubriachi vengono ricoverati in gastroenterologia, cardiologia e altri reparti. A casa, il delirio di solito si verifica quando i pazienti escono bruscamente dall'abbuffata a causa dell'esacerbazione della patologia somatica.

Classificazione

Esistono diversi tipi di delirio alcolico:

  • Classico (o tipico delirio). I sintomi della malattia compaiono gradualmente. Nel suo sviluppo, la malattia attraversa una serie di fasi successive..
  • Lucido delirio. L'esordio acuto è caratteristico. I deliri e le allucinazioni sono assenti, prevalgono disturbi della coordinazione, tremori, ansia e paura.
  • Delirio abortito. Ci sono allucinazioni frammentarie. Le idee deliranti sono frammentarie, non sufficientemente formate. C'è un'ansia marcata. Possibile guarigione o passaggio a un'altra forma di delirio.
  • Delirio professionale. Si sviluppa come un tipico delirium tremens. Successivamente si riducono allucinazioni e deliri, nel quadro clinico iniziano a prevalere i movimenti ripetitivi associati allo svolgimento delle mansioni professionali, vestirsi, svestirsi, ecc..
  • Delirio misterioso. Si sviluppa dal delirio professionale, meno spesso da altre forme della malattia. È accompagnato da un grave annebbiamento della coscienza, disturbi somatovegetativi pronunciati e disturbi del movimento caratteristici.
  • Delirio atipico. Di solito si verifica in pazienti che hanno avuto in precedenza una o più psicosi alcoliche. Il quadro clinico include sintomi caratteristici della schizofrenia.

Esistono anche diverse forme di delirium alcolico, in cui le manifestazioni cliniche tipiche del delirium tremens si uniscono ad altri disturbi (oneiroid, automatismi mentali, ecc.).

Sintomi di delirium tremens

Il classico delirio alcolico inizia gradualmente. Nel suo corso, il periodo prodromico e tre fasi sono chiaramente distinte. Questa forma della malattia è caratterizzata da un decorso continuo, tuttavia, in circa il 10% dei casi, si sviluppano 2 o 3 attacchi, separati da brevi intervalli di luce (fino a 1 giorno). Il delirium di solito termina bruscamente, dopo un sonno profondo prolungato. Meno spesso, c'è una graduale scomparsa dei sintomi. La durata del delirio classico varia da 2 a 8 giorni, nel 5% dei casi c'è un decorso prolungato.

Nel periodo prodromico si osservano disturbi del sonno (gravi incubi, spesso in combinazione con risvegli notturni o precoci). I pazienti si sentono deboli e affaticati. L'umore è abbassato. In 1-2 giorni dopo l'interruzione dell'assunzione di alcol, alcuni pazienti sviluppano convulsioni epilettiformi abortive. A volte le allucinazioni uditive a breve termine sono precursori del delirio. Alcuni pazienti non hanno periodo prodromico.

  1. Nella prima fase del delirium tremens prevalgono i disturbi dell'umore caratteristici. Gli stati emotivi cambiano rapidamente, l'ansia e l'ansia sono sostituite da euforia e buon umore, e dopo poco tempo saranno sostituite da depressione e sconforto. La parola, i movimenti e le espressioni facciali sono vivi. Tutti i sintomi elencati creano l'impressione di ansia interiore e una sorta di "nervosismo". I pazienti reagiscono bruscamente a qualsiasi stimolo: lampi di luce, suoni, odori, ecc. I pazienti possono parlare di alcune immagini vivide e ricordi che emergono nella loro mente. Sono possibili allucinazioni uditive intermittenti e illusioni visive. Sonno superficiale, risvegli frequenti, accompagnato da grave ansia.
  2. Nella seconda fase compaiono allucinazioni ipnagogiche (allucinazioni al momento dell'addormentarsi). Il sonno rimane superficiale, i pazienti soffrono di incubi. Al risveglio, i pazienti hanno difficoltà a distinguere i loro sogni dalla realtà. Durante il giorno si notano illusioni visive, la sensibilità agli stimoli esterni aumenta ancora di più.
  3. L'insonnia si verifica durante il passaggio alla terza fase. Le allucinazioni diventano luminose, numerose, quasi costanti.

Di solito i pazienti con uno scoiattolo "vedono" piccoli animali, meno spesso - mostri fantastici o animali grandi veri. Si osservano spesso allucinazioni tattili: si ha la sensazione di un piccolo corpo estraneo (ad esempio un capello) nella bocca. Alcuni pazienti hanno allucinazioni uditive - voci giudicanti o minacciose. Le condizioni dei pazienti vanno progressivamente peggiorando, sempre più "immersi" in una realtà alternativa. Al culmine del delirio, sono presenti tutti i tipi di allucinazioni:

  • visivo;
  • uditivo;
  • tattile;
  • olfattivo, ecc..

Ai pazienti sembra che la posizione del loro corpo cambi, gli oggetti estranei ruotino, cadano o oscillino. Nell'immaginazione dei pazienti sorgono scene con alieni, creature fantastiche o animali reali. La percezione del tempo sta cambiando, si allunga o si accorcia soggettivamente. Lo stato emotivo e il comportamento dei pazienti dipendono dal contenuto delle allucinazioni. I pazienti possono:

  • prova a scappare;
  • raccogliere qualcosa dai vestiti o dagli oggetti circostanti;
  • condurre un dialogo con un interlocutore inesistente, ecc..

Si osservano costruzioni deliranti, ma le delusioni non raggiungono mai il grado di ordine caratteristico dell'allucinosi alcolica. Un'altra differenza rispetto all'allucinosi è l'aumento della suggestionabilità. I pazienti possono essere convinti di vedere del testo scritto su un foglio di carta bianco, di sentire una voce su un telefono scollegato, ecc..

Durante un dialogo attivo con un vero interlocutore, le manifestazioni psicotiche spesso diventano meno pronunciate. Nelle ore mattutine e pomeridiane compaiono intervalli di luce, la sera e la notte le condizioni del paziente peggiorano.

Alla fine del terzo stadio, i pazienti escono dal delirio, di solito - bruscamente, meno spesso - con una graduale riduzione ondulatoria dei sintomi.

Si sviluppa una grave astenia, si osservano sbalzi d'umore dal sentimentalismo entusiasta alla depressione e alle lacrime. I pazienti ricordano bene le loro allucinazioni, ma difficilmente ricordano eventi reali durante il periodo di malattia. Le donne spesso sviluppano una depressione o una depressione, gli uomini hanno una lieve ipomania.

Altri tipi di delirium tremens sono diagnosticati meno spesso rispetto a quelli classici. I deliri professionali ed esagerati sono considerati particolarmente gravi. Con loro, più spesso che con altre forme di malattia, si osservano morti.

Il delirio professionale è caratterizzato da un graduale peggioramento del quadro clinico con una crescente monotonia dei disturbi affettivi e motori. Con la forma esagerata della malattia, prevalgono semplici movimenti rudimentali (afferrare, afferrare, ecc.), Discorso incoerente, disturbi autonomici e neurologici. Sordità dei suoni cardiaci, aumento della respirazione e della frequenza cardiaca, forti fluttuazioni della pressione sanguigna, aumento della sudorazione, grave ipertermia, tremore grave, disturbi della coordinazione grossolana e cambiamenti nel tono muscolare.

Complicazioni

La malattia può essere complicata dalle seguenti condizioni:

  • pancreatite acuta alcolica;
  • polmonite (tasso di sviluppo di circa il 30%);
  • miocardiopatia alcolica;
  • insufficienza epatica;
  • gonfiore del cervello;
  • insufficienza renale acuta;
  • violazione dell'equilibrio elettrolitico dell'acqua e dell'equilibrio acido-base;
  • rabdomiolisi.

Trattamento per delirium tremens

Quando la condizione è indicata, ricovero urgente in un reparto narcologico o psichiatrico. Eseguono terapia disintossicante e misure per normalizzare le funzioni vitali. Nelle fasi iniziali vengono utilizzati plasmaferesi e il metodo della diuresi forzata. Durante la terapia infusionale, i pazienti vengono trasfusi con soluzioni saline (inclusa una soluzione di cloruro di potassio per prevenire l'ipopotassiemia), glucosio, reopoliglucina, acesolo, sterofundina, ecc. Vengono prescritte vitamine e nootropi.

I farmaci psicotropi sono spesso inefficaci, quindi non vengono sempre utilizzati. L'indicazione per la nomina di farmaci psicotropi è l'insonnia, l'ansia grave e l'agitazione psicomotoria. Uso:

  • fenazepam;
  • diazepam;
  • esobarbitale, ecc..

I farmaci psicotropi sono controindicati in caso di delirio esagerato e professionale. Il trattamento di tutte le forme di delirio alcolico viene effettuato da un narcologo con monitoraggio costante delle funzioni degli organi vitali.

Previsione

La prognosi del delirium tremens dipende dalla forma della malattia e dalla tempestività del trattamento. Con il tipico delirium tremens, il recupero si verifica nella maggior parte dei casi. In alcuni pazienti si possono osservare effetti residui sotto forma di sindrome psicoorganica e disturbi della memoria di varia gravità. Allo stesso tempo (soprattutto in assenza di trattamento), non si può escludere la possibilità di sviluppare gravi complicazioni dagli organi interni. La probabilità di morte aumenta notevolmente nelle psicosi gravi.

Segni prognosticamente sfavorevoli sono ipertermia grave, paresi intestinale, insufficienza cardiovascolare acuta, paresi dei muscoli oculari, profonda compromissione della coscienza, contrazioni muscolari, ridotta minzione, incontinenza urinaria e fecale e aumento della respirazione oltre 48 respiri al minuto. Anche con un esito favorevole, va ricordato che tutti i pazienti che hanno avuto delirio alcolico, bevendo alcolici, aumentano notevolmente il rischio di sviluppare una seconda psicosi.