Pillole per la schizofrenia

Ci sono pillole per la schizofrenia, dopo averle prese, puoi dimenticarti della malattia per sempre. Questa domanda preoccupa tutti coloro che hanno una persona cara che soffre di disturbi mentali. Esistono molti metodi di trattamento, farmaci, ma ognuno di essi dovrebbe essere prescritto individualmente, a seconda delle condizioni del paziente.

Pillole per la schizofrenia: i modi più efficaci per combattere la follia

La schizofrenia è una delle malattie più complesse e non del tutto comprese. È difficile per le persone con disturbi mentali determinare se certe stranezze stanno accadendo nella realtà o nella realtà. La malattia è accompagnata da disturbi del pensiero, incapacità di controllare le proprie emozioni, di comunicare adeguatamente e di rimanere nella società. La malattia è stata a lungo considerata incurabile. Accompagna l'umanità da tempo immemorabile. Gli antichi guaritori descrivevano le condizioni, creavano persino farmaci per la schizofrenia a base di erbe, ma non potevano ancora sbarazzarsi della malattia per sempre. Ma come sappiamo, gli scienziati non si fermano a ciò che è stato raggiunto e ogni generazione di psichiatri ha lavorato per creare potenti farmaci che possono, se non frenare la malattia, almeno causare una remissione duratura..

Cos'è la schizofrenia

Prima di iniziare il trattamento per un disturbo, alla ricerca di farmaci per la schizofrenia, è necessario sapere che tipo di malattia è, quali sono le cause della sua insorgenza. Secondo le esatte dichiarazioni degli esperti, la schizofrenia è una violazione, un “fallimento” nel lavoro del cervello umano, da cui provengono tutti i comandi che il corpo deve eseguire. Per questo motivo, il paziente vede il mondo in modo diverso, la sua connessione con lo stato reale delle cose è persa. Una persona con disturbi mentali può sentire suoni che non esistono nella realtà, soffrire di allucinazioni, mormorare cose incomprensibili, soffrire di mania di persecuzione, ecc. Tali condizioni diventano la causa di una qualità di vita anormale, non possono sentirsi sicuri nella società, perdono il contatto con gli altri, tendono a "nascondersi" nel loro mondo limitato.

Chi è più incline alla malattia

Gli scienziati hanno studiato la malattia per molti anni e hanno scoperto che le persone di età compresa tra 15 e 35 anni sono più suscettibili alla malattia. E questo è comprensibile. È in questi anni che avviene la formazione della personalità, nascono i primi conflitti, le prime esperienze sessuali, stress, depressione, sentimenti, adattamento con la società circostante. Anche i processi nel corpo umano sono di grande importanza in questo. Esiste una regolazione dei livelli ormonali, che influisce direttamente sulla capacità di pensiero di una persona. Ma ci sono spesso casi in cui un disturbo mentale accompagna un bambino fin dai primi giorni della sua vita. In questi casi, la malattia può essere provocata anche nell'utero:

  • eredità;
  • alcolismo, tossicodipendenza;
  • malattie infettive di una donna incinta;
  • ferite da parto, ecc..

Diagnosi della malattia

La malattia è difficile da considerare fin dai primi momenti della sua manifestazione. Fondamentalmente, la stranezza nel comportamento umano è spiegata dall'età di transizione, dallo stress, dalla depressione. Pertanto, è importante, soprattutto per i genitori di bambini che sviluppano comportamenti strani, consultare un medico in tempo. Una malattia come la schizofrenia non può essere lasciata inalterata, la terapia, presa in tempo, sarà la chiave per una remissione a lungo termine o l'eliminazione di tutti i fattori che porteranno necessariamente a una malattia grave.

Il termine "schizofrenia" comprende un gruppo di disturbi mentali di varie forme e fasi del decorso. Grazie alle scoperte e agli studi dettagliati della malattia, gli specialisti sono stati in grado di formarsi idee importanti sui criteri, le classificazioni della malattia mentale e la manifestazione del suo quadro clinico. Ora ogni psichiatra esperto può fare una diagnosi accurata e prendere un trattamento appropriato. Inoltre, i medici possono prestare attenzione in anticipo a determinati processi che portano allo sviluppo della schizofrenia, prevenendo così un disturbo pericoloso, prescrivendo una terapia adeguata per il trattamento della schizofrenia.

Sintomi della malattia

Secondo la testimonianza di coloro che hanno assistito ai primi sintomi, il paziente si è comportato in qualche modo in modo sbagliato, ma non hanno capito cosa gli stesse accadendo. Ci sono segni che possono identificare un disturbo mentale insorto improvvisamente o gradualmente. Pertanto, è necessario prestare particolare attenzione ai seguenti punti:

  • atteggiamento ostile verso tutti;
  • desiderio di isolarsi dalla società;
  • depressione frequente o prolungata;
  • incapacità di esprimere le proprie emozioni, incapacità di piangere, ridere nei momenti giusti;
  • problemi di igiene;
  • insonnia frequente o sonnolenza costante;
  • discorso incoerente;
  • l'uso di parole strane e incomprensibili nel vocabolario;
  • distrazione, dimenticanza;
  • reazione aggressiva a qualsiasi critica.

Le persone con problemi di salute mentale spesso appaiono eccentriche o completamente prive di qualsiasi emozione. Sembrano trasandati mentre smettono di prendersi cura di se stessi. Rinunciano alle loro attività preferite, il livello dei voti a scuola diminuisce e l'efficienza sul lavoro peggiora.

I principali sintomi della malattia sono:

  • allucinazioni;
  • delirio;
  • mancanza di assemblaggio;
  • distrazione, incoerenza;
  • discorso spontaneo, confuso, non raccolto.

I sintomi possono anche essere integrati da altre stranezze, tutto dipende dal paziente, dal suo carattere, dalla forma della malattia, ecc..

Farmaci per il trattamento della schizofrenia

Ci sono molti modi che influenzano lo stato mentale di una persona malata. Vengono utilizzati farmaci, chirurgia e metodi non convenzionali e innovativi. Iniziamo il nostro studio dell'elenco dei farmaci per il trattamento della schizofrenia con nomi popolari. Include un elenco di farmaci con proprietà neurolettiche, sedative, sedative e di altro tipo..

  1. Quetiapina, secondo nome Quetiapina. Viene utilizzato per influenzare la condizione nelle fasi iniziali, nelle ricadute e nella fase esacerbata della malattia. Provoca la remissione a lungo termine se assunto regolarmente, allevia i sentimenti di depressione, elimina la mania. Il corso del trattamento è prescritto su base individuale. A causa dell'effetto del farmaco, il paziente diventa calmo, la sensazione di ansia, la depressione scompare.
  2. Cyclodol. La malattia mentale, purtroppo, dovrà essere curata per tutta la vita. La maggior parte dei farmaci ha effetti collaterali. Il problema più comune sono le funzioni motorie compromesse, il parkinsonismo: rigidità muscolare, tremori, spasmi, irrequietezza, ecc. Cyclodol, difenidramina sono usati per eliminare i problemi..
  3. Fenazepam. Nel 40% dei casi, nelle prime fasi della malattia, con condizioni depressive, il farmaco riporta una persona alla vita normale. La tensione, l'ansia è alleviata, una persona sente di nuovo un'ondata di forza, si adatta alla società.
  4. Noopept per la schizofrenia, le cui revisioni sono costantemente lasciate da specialisti e pazienti, ha una potente proprietà per attivare i processi metabolici nel cervello umano. Le cellule vengono reintegrate con la quantità necessaria di ossigeno, i nootropi vengono utilizzati per lesioni cerebrali, lesioni cellulari in encefalite, meningite, ecc..
  5. Rispolept per la schizofrenia è prescritto per forme complesse, fasi acute della malattia. Il medicinale provoca l'inibizione dei sintomi produttivi, vengono eliminati allucinazioni, stati deliranti, eccessiva aggressività o completa apatia. Le dosi e il corso del trattamento sono prescritti solo da uno specialista.
  6. Nella forma maligna della malattia, in cui è presente un decorso continuo della fase acuta della malattia, vengono utilizzati potenti antipsicotici come la promazina, la clozapina, l'aloperidolo.
  7. Una forma semplice della malattia viene trattata con antipsicotici per stimolare gli effetti di farmaci più potenti. Nomi usati come biperidene, trihexinphenidil, nonché serie atipiche: olanzapina, risperidone.
  8. Per i disturbi mentali accompagnati da edema cerebrale - schizofrenia subfebrile, viene utilizzato il trattamento per infusione con terapia insulinica di potassio e glucosio. Hai anche bisogno di raffreddamento artificiale con scalda ghiaccio, assunzione di diuretici, compresse di diazepam, introduzione dell'anestesia esenecale.

La moderna psicofarmacoterapia include una lunga lista degli ultimi farmaci per il trattamento, grazie ai quali è possibile migliorare la qualità della vita non solo della persona che soffre di schizofrenia, ma anche di coloro che lo circondano. Non è un segreto che una persona malata possa essere potenzialmente pericolosa. Sono le persone con questo disturbo che sono incluse nell'elenco dei criminali più pericolosi, i maniaci. A causa dell'aggressività e dell'incontinenza delle persone che soffrono di disturbi mentali, sorgono molto spesso conflitti e problemi.

Trattamento della schizofrenia con fame e farmaci

I metodi moderni per influenzare la soppressione dei disturbi mentali includono approcci non tradizionali. Per un maggiore effetto, gli specialisti combinano l'assunzione di farmaci da un elenco ampio e vario, nonché metodi fisici. Un'innovazione unica in cui il paziente diventa molto meglio è molto popolare..

Importante: anche questo metodo ha i suoi avversari. Se applicarlo o meno, dovrebbe decidere solo uno specialista con esperienza in questa tattica di trattamento.

Trattamento della schizofrenia a digiuno

I medici, innovatori in psichiatria, hanno deciso di sottoporre i pazienti a una certa dieta. Apparentemente, il cibo pesante, grasso, speziato, fritto e affumicato causa scoria del corpo. I processi metabolici sono inibiti, le cellule cerebrali muoiono, la funzione mentale di una persona viene interrotta. Il trattamento non farmacologico colpisce la fase iniziale della malattia.

La terapia comprende diversi fattori importanti: l'inclusione di prodotti a base di latte fermentato nella dieta, combinando un regime quotidiano rigoroso e determinando lo stadio della malattia, la forma. Non è vano che si affermi che una nuova piaga guarisce più velocemente. Puoi anche includere frutta fresca, verdura, piatti al vapore nella dieta. Una parte importante di una dieta sana è il pesce bianco, che contiene acidi grassi omega-3, oligoelementi che aiutano a migliorare i processi metabolici in tutto il corpo..

Importante: è severamente vietato mangiare cibi contenenti glutine - pane, alcuni tipi di cereali, pasta, ecc..

Trattamenti innovativi per la schizofrenia

In psicoterapia iniziarono a essere utilizzati metodi come l'uso di cellule staminali e il coma insulinico. Il primo metodo dà risultati sorprendenti. Lo studio delle cellule acerbe è iniziato nel 20 ° secolo. Come si è scoperto, le particelle uniche sono in grado di trasformarsi completamente in cellule dell'organo accanto al quale si trovano. Inoltre, sono completamente sani. Può rinascere completamente nelle cellule cerebrali responsabili delle proprietà mentali e mentali di una persona.

Il coma insulinico è stato utilizzato per molti anni. Al paziente viene iniettata una certa quantità di farmaco, dopo di che entra in uno stato soporifero. La dose e il tempo trascorso in coma sono determinati dal medico curante. Un reparto separato e personale medico sono assegnati per il trattamento del paziente. Il paziente viene rimosso dalle condizioni del paziente bevendo tè dolce, iniezione di glucosio.

Come viene trattata la schizofrenia in Russia

Negli ultimi anni sono state aperte molte cliniche psichiatriche in Russia, dove vengono utilizzati vari metodi di trattamento che hanno il massimo effetto. Prima di tutto, gli esperti sottolineano che è necessario identificare la patologia in una fase precoce. Pertanto, grande enfasi è posta sulla diagnosi di alta qualità della malattia. Viene eseguita l'anamnesi, vengono raccolte informazioni sul comportamento del paziente, viene raccolta una consultazione di medici esperti che hanno completato la pratica nelle migliori cliniche del mondo.

Prevenzione della malattia mentale

La medicina moderna non ha misure preventive, che potrebbero essere garantite per prevenire la malattia. Ma c'è un'opportunità per influenzare la maturazione psicologica del bambino al fine di ridurre al minimo il rischio di sviluppare disturbi mentali dovuti a stress, depressione, pubertà, adattamento sociale, ecc..

  1. La completa armonia dovrebbe regnare in famiglia, i genitori non devono assolutamente entrare in conflitto, scandalizzarsi di fronte al loro amato figlio.
  2. È severamente vietato bere alcolici, assumere droghe durante la gravidanza e prima di concepire un bambino.
  3. Non è consigliabile organizzare feste rumorose a casa bevendo bevande alcoliche.
  4. Trascorri più tempo possibile con tuo figlio, organizza più spesso vacanze attive in mezzo alla natura, fai un'attività eccitante comune.
  5. Cerca di entrare in contatto con il bambino, spesso chiamalo per conversazioni franche, elimina la segretezza del bambino.
  6. Ai primi segni: silenzio, depressione frequente, distacco, isolamento, consultare uno specialista.

Importante: anche i suggerimenti sul suicidio del bambino non dovrebbero essere trascurati. Questo è uno dei principali sintomi della patologia mentale..

La schizofrenia è curabile?

Non c'è ancora una risposta definitiva a questa domanda. La maggior parte dei medici è ancora sicura che questa non sia una malattia, ma uno stato dell'anima di una persona, le sue caratteristiche, che possono essere influenzate dai farmaci o meno da un metodo farmacologico. Il problema può riguardare una malattia in fase acuta, una forma complessa, un tipo speciale di classificazione. Ma ci sono ancora delle innovazioni, grazie alle quali si può sperare in una cura completa sia per il paziente che per i suoi cari..

Esiste un metodo di elettroshock, coma insulinico, lobotomia chirurgica, un metodo di trattamento con cellule staminali e una serie di farmaci unici che creano un lungo periodo di remissione. In ogni caso, il lavoro viene svolto regolarmente e gli scienziati lavorano ogni giorno per creare un tipo di trattamento in cui si possa tirare un sospiro di sollievo e dimenticare i disturbi mentali..

Quello che ha ordinato il dottore! I principali gruppi di farmaci per il trattamento della schizofrenia

La schizofrenia è una grave malattia mentale caratterizzata da una tendenza alla recidiva e progressione continue. Esistono diverse forme di patologia, che differiscono nei sintomi e nel decorso prevalenti: pelliccia, catatonica, ecc. La terapia per la schizofrenia è complessa e si basa sull'uso di farmaci che possono fermare le manifestazioni della malattia e aumentare l'adattamento sociale di una persona. Gli psichiatri dividono il trattamento della malattia in più fasi, in ognuna delle quali si consiglia di utilizzare diverse pillole..

Principi di base della terapia

In psichiatria, la schizofrenia è intesa come un gruppo di disturbi mentali caratterizzati da una violazione della sfera emotiva e mentale. Il pieno recupero è impossibile, tuttavia, con l'aiuto di una corretta terapia, i sintomi della patologia vengono eliminati e la sua recidiva viene prevenuta in futuro. Ciò migliora l'adattamento sociale del paziente e la sua capacità di lavorare..

  1. Trattamento acuto per alleviare i sintomi della psicosi. I farmaci utilizzati sopprimono deliri, allucinazioni, catatonia e altri sintomi positivi.
  2. La terapia stabilizzante rafforza l'effetto della fase precedente, eliminando i sintomi rimanenti.
  3. Il trattamento di supporto ha lo scopo di mantenere uno stato stabile della sfera mentale del paziente e prevenire lo sviluppo di ricadute.

Il trattamento acuto deve essere somministrato alla prima comparsa dei sintomi. Ciò è dovuto al fatto che con la continuazione prolungata dell'attacco, il suo sollievo richiede grandi dosi di farmaci e l'uso di combinazioni di farmaci psicoattivi. Ciò può causare lo sviluppo di effetti collaterali..

La prima fase della terapia sullo sfondo della psicosi acuta viene eseguita quando il paziente viene ricoverato in ospedale. La successiva stabilizzazione e terapia di mantenimento può essere eseguita in regime ambulatoriale. È importante notare che, nonostante la scomparsa dei sintomi con il trattamento di supporto, il paziente deve essere sotto la supervisione di uno psichiatra per l'identificazione tempestiva dei precursori dell'esacerbazione.

Gruppi di farmaci

Vari gruppi farmacologici di farmaci sono usati per trattare la schizofrenia. La maggior parte di loro sono antipsicotici o antipsicotici che eliminano i sintomi produttivi. Tutti gli antipsicotici sono generalmente suddivisi nei seguenti sottogruppi:

  • atipico: Risperidone, Amisulpride, Clozapina, ecc.;
  • i più recenti antipsicotici atipici: Sertindole, Blonanserin, Aripiprazole;
  • antipsicotici con un pronunciato effetto sedativo: levomepromazina, propazina, clorpromazina;
  • antipsicotici che attivano il cervello: aloperidolo, clopixolo, tioproperazina, flufenazina;
  • farmaci con effetto disinibitore sul sistema nervoso centrale: Carbidina e Sulpiride.

Le pillole in questo elenco sono utilizzate in tutti i pazienti con schizofrenia. Ti permettono di fermare un attacco acuto e sono anche usati come trattamento anti-ricaduta..

Oltre agli antipsicotici, vengono utilizzati i seguenti gruppi di medicinali:

  • antidepressivi dal sottogruppo degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Fluoxetina) e agenti eterociclici (Amitriptilina, Pirlindol);
  • nootropi che migliorano i processi di pensiero e normalizzano la memoria: Pantogam, Piracetam, Phenotropil, ecc.;
  • con grave ansia, vengono prescritti tranquillanti: Diazepam o Phenazepam;
  • farmaci psicostimolanti: Mesocarb, ecc..

L'utilizzo di farmaci omeopatici per normalizzare il sonno notturno e ridurre l'ansia (Tenoten et al.) È controindicato, poiché tali rimedi non hanno provata efficacia e sicurezza d'uso..

Trattare i sintomi produttivi

Il gruppo principale di farmaci psicotropi per eliminare allucinazioni, deliri e altri sintomi produttivi nella schizofrenia sono gli antipsicotici (neurolettici). Questi medicinali sono stati utilizzati in psichiatria per 50 anni e mostrano buoni risultati. Tutti gli antipsicotici sono generalmente divisi in due grandi gruppi: tipici e atipici. Differiscono l'uno dall'altro nella gravità dell'effetto e nel rischio di sviluppare effetti collaterali. Gli antipsicotici tipici (aminazina, aloperidolo) possono portare allo sviluppo di disturbi extrapiramidali sotto forma di distonia e parkinsonismo, nonché altri sintomi neurologici e depressione. Gli antipsicotici atipici (Risperidone, Clozapina, Amisulpride, ecc.) Sono caratterizzati da un livello più elevato di sicurezza del paziente.

Antipsicotici tipici aloperidolo e aminazina

Le principali indicazioni per l'uso di antipsicotici sono sintomi produttivi sotto forma di deliri, allucinazioni, illusioni, disturbi della condotta e mania. I farmaci sopprimono questi sintomi e promuovono l'inizio della remissione clinica della schizofrenia. I seguenti medicinali sono più spesso utilizzati in terapia:

  • farmaci Risperidone e Amsulpride per pazienti con segni sia di sintomi produttivi che negativi sotto forma di autismo, depressione, ecc. (possono aumentare l'attività di alcune aree del cervello, eliminando queste manifestazioni);
  • un farmaco universale - Olanzapina, che allevia rapidamente la psicosi ed è approvato per l'uso nella maggior parte dei pazienti;
  • se accompagnato da psicosi con aumento dell'eccitabilità e forte agitazione psicomotoria, si consiglia di utilizzare la quetiapina;
  • le forme catatoniche ed ebefreniche di schizofrenia richiedono la nomina di Majeptil, che elimina i disturbi motori.

Nelle forme gravi della malattia, ad esempio, con manifestazioni catatoniche o psicosi prolungata, viene data preferenza agli antipsicotici classici, ad esempio aloperidolo. Allevia efficacemente i sintomi, tuttavia può portare a disturbi neurologici di natura extrapiramidale. Per prevenirli, Cyclodol viene utilizzato insieme ad Haloperidol. I farmaci per la schizofrenia di nuova generazione combinano i benefici degli antipsicotici tipici e atipici. Questi includono Piportil e Clozapine..

Gli antipsicotici vengono utilizzati in dosaggi standard per 1-2 mesi. Dopo il sollievo dalla psicosi acuta e la stabilizzazione delle condizioni del paziente, il paziente viene trasferito alla terapia stabilizzante con l'uso di dosi inferiori di farmaci o la loro sostituzione con "più morbide".

Gli antipsicotici, se usati in modo errato, possono portare ai seguenti effetti collaterali:

  1. Sonnolenza dovuta alla sedazione. Un effetto simile può verificarsi con l'uso di Clozapina, Olanzapina e Quetiapina.
  2. Disturbi extrapiramidali sotto forma di acatisia e altri tipi di disturbi. L'acatisia si manifesta con un desiderio soggettivo di cambiare postura e una sensazione di intensa ansia. I sintomi di distonia e parkinsonismo sono rari quando si usano antipsicotici atipici..
  3. L'assunzione di compresse di Amisulpride o Risperidone porta ad un aumento dei livelli di prolattina. Anche altri antipsicotici atipici causano iperprolattinemia temporanea, tuttavia la sua gravità è inferiore. Un alto livello di prolattina nel sangue influisce sulla produzione di ormoni sessuali nel corpo e può causare lo sviluppo di cambiamenti patologici nelle ghiandole mammarie e nell'endometrio.
  4. I pazienti che usano farmaci per lungo tempo hanno un rischio maggiore di sviluppare obesità e conseguenze negative associate.

Per prevenire lo sviluppo di effetti collaterali, il paziente deve essere esaminato per le controindicazioni esistenti prima di iniziare la terapia. Se durante il trattamento si verificano reazioni indesiderate, il farmaco utilizzato viene cambiato in un analogo, preferibilmente da un altro gruppo farmacologico.

Trattamento dei disturbi emotivi

Un gran numero di pazienti con sintomi produttivi ha una componente emotiva sotto forma di ansia, aggressività e altre manifestazioni. Per eliminarlo, vengono selezionati farmaci psicoattivi che fermano i disturbi emotivi:

  • con grave eccitazione maniacale, l'effetto terapeutico si osserva quando si utilizza la quetiapina a dosaggi standard;
  • Clopixol è usato in pazienti con agitazione psicomotoria, rabbia e aggressività, soprattutto spesso il farmaco è usato per trattare pazienti con schizofrenia con sintomi di astinenza associati al rifiuto di assumere bevande alcoliche o droghe (esiste una forma prolungata del farmaco - Clopixol-Akupaz, che rende possibile assumere farmaci meno spesso).
Farmaci psicoattivi Quetiapina e Clopixol

Con l'inefficacia degli antipsicotici atipici durante i primi giorni di terapia, lo psichiatra trasferisce il paziente a tipici antipsicotici con effetto sedativo. La loro ricezione dura 10-14 giorni, durante i quali scompare l'agitazione psicomotoria e le condizioni del paziente tornano alla normalità. I principali antipsicotici sedativi tipici sono i seguenti:

  • Aminazina - usata per la psicosi, accompagnata da rabbia e aggressività;
  • con una predominanza di ansia e ansia nei sintomi, si consiglia di prescrivere Tizercin;
  • ai pazienti anziani, così come ai pazienti con insufficienza renale o epatica, viene prescritto Melperon e Chlorprothixene (questi farmaci non influenzano il lavoro di questi organi e raramente portano allo sviluppo di effetti collaterali).

Oltre agli antipsicotici, vengono prescritti antidepressivi e normotimici per eliminare i disturbi emotivi. Gli antidepressivi normalizzano i livelli dell'umore e riducono l'ansia e l'ansia nelle persone con schizofrenia. Si raccomanda di utilizzare inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina: fluoxetina, escitalopram e zimelidina. I normalizzatori, come i sali di litio, riducono l'ansia. Questi gruppi di farmaci vengono utilizzati nel periodo acuto della schizofrenia e durante il trattamento anti-ricaduta..

Eliminazione della componente depressiva

Il gruppo principale di farmaci per eliminare la componente depressiva sono gli antidepressivi. Viene data preferenza alla fluoxetina e ai suoi analoghi: escitalopram e venlafaxina. Quest'ultimo farmaco è consigliato per l'uso in pazienti che, oltre alla depressione, hanno un aumento del livello di ansia e ansia. Nuovi studi farmacologici dimostrano che Ixel può curare la depressione con manifestazioni tristi che creano i presupposti per pensieri suicidi.

L'uso di antidepressivi eterociclici è limitato a causa della bassa efficacia e dell'alto rischio di effetti collaterali. Tra questi, l'amitriptilina, la melipramina o la clomipramina sono utilizzate come seconda linea di terapia..

Trattamento della componente maniacale

Con la mania grave, viene prescritta una combinazione di antipsicotici atipici con normotimici. Si raccomanda di continuare tale terapia durante il trattamento anti-ricaduta, poiché l'esacerbazione dei disturbi emotivi è caratteristica della schizofrenia. Le principali pillole sedative sono i normotimici Depakine e Valprocon. In caso di mania lieve, viene utilizzata la lamotrigina, che ha un effetto più debole, tuttavia, meno spesso portando ad effetti collaterali..

I sali di litio sono classificati come farmaci universali per eliminare la componente maniacale della schizofrenia. Il loro uso con i tipici antipsicotici è vietato, in quanto ciò può portare a reazioni ai farmaci indesiderate dovute all'interazione tra i due gruppi di farmaci.

Se la psicosi non viene interrotta con l'aiuto dell'elenco specificato di farmaci dal gruppo di antipsicotici atipici e tipici, sono possibili la terapia elettroconvulsivante, l'esposizione allo shock insulinico e altri approcci terapeutici..

Compresse stabilizzanti per il trattamento

La terapia di stabilizzazione ha lo scopo di eliminare completamente i sintomi produttivi della schizofrenia, nonché i disturbi emotivi. La durata del trattamento è di 3-10 mesi, a seconda del decorso della malattia in un particolare paziente. Per stabilizzare la condizione, vengono utilizzati antipsicotici atipici: amisulpride, quetiapina e risperidone. Sono usati in dosaggi inferiori rispetto all'eliminazione della psicosi acuta. I farmaci consentono di eliminare l'apatia, i disturbi del linguaggio e i cambiamenti nella sfera emotivo-volitiva.

Antipsicotici atipici Risperidone e Amisulpride

Gli psichiatri identificano forme prolungate di antipsicotici atipici, che sono più convenienti da usare le loro controparti classiche: Flyuanksol-Depo, Rispolent-Consta e Klopiksol-Depo. I farmaci non richiedono una somministrazione frequente, il che aumenta l'aderenza del paziente alla terapia e riduce il rischio di perdere le pillole. Flyuanskol-Depo è raccomandato per i pazienti con maggiore ansia e varie fobie. Rispolent-Consta viene utilizzato in pazienti con effetti produttivi residui sotto forma di allucinazioni o deliri.

Gli antipsicotici tipici sono usati raramente a causa del loro effetto pronunciato e del rischio di effetti collaterali. Se gli antipsicotici atipici non sono efficaci, vengono utilizzati aloperidolo, triftazina, Montiden-Depo o Piportil. Quest'ultimo è consigliato per i segni di catatonia o schizofrenia paranoide. Il farmaco a lungo termine Montiden-Depot elimina le allucinazioni e le delusioni residue.

Prevenzione delle ricadute

Le recidive di schizofrenia si verificano nella maggior parte dei pazienti senza trattamento di supporto. Di norma, la nomina di antipsicotici atipici (Risperidone, Clozapina) in un dosaggio minimo può ridurre il rischio di esacerbazioni, nonché disturbi nella sfera mentale ed emotivo-volitiva. La dose del farmaco per mantenere la remissione viene selezionata individualmente. Di norma, non viene ridotto solo il dosaggio del neurolettico, ma anche la frequenza della sua somministrazione.

Con un singolo attacco acuto di qualsiasi forma di schizofrenia, la terapia di mantenimento deve essere continuata per 2 anni. Se ci sono stati due attacchi, il trattamento con antipsicotici atipici richiede 5 anni. Con 3 o più esacerbazioni, la terapia anti-ricaduta continua per tutta la vita.

Nuove pillole

I farmaci psicoattivi sono stati utilizzati in psichiatria da oltre 50 anni. Durante questo periodo, sono state create diverse centinaia di sostanze diverse che vengono utilizzate per trattare la schizofrenia e altri disturbi mentali. Il gruppo principale di farmaci sono gli antipsicotici atipici o convenzionali (aloperidolo, aminazina, ecc.), Che portano a vari effetti collaterali delle compresse. Molto spesso, sullo sfondo dell'uso di questi fondi, i pazienti hanno disturbi extrapiramidali, interruzione del sistema endocrino, depressione e reazioni allergiche. I più recenti farmaci per il trattamento della schizofrenia, in particolare gli antipsicotici atipici, mantengono un alto livello di efficacia aumentando notevolmente il livello di sicurezza del paziente.

Il risperidone e altri farmaci atipici hanno un effetto complesso sul cervello, regolando il livello dei neurotrasmettitori e l'attività delle sue singole aree. Ciò consente non solo di garantire l'eliminazione dei sintomi produttivi, ma anche di migliorare le funzioni cognitive e ridurre la gravità dei disturbi emotivi e volitivi sotto forma di depressione, mania, apatia, ecc. Nuovi antipsicotici includono quetiapina, aripiprazolo, ziprasidone, sertindolo e olanzapina.

Farmaci nootropici

I nootropi sono farmaci che influenzano il metabolismo nel tessuto nervoso. A causa di ciò, sullo sfondo del loro utilizzo, c'è un miglioramento della memoria, della capacità di concentrazione e di prendere decisioni. Nei pazienti con schizofrenia, i farmaci nootropici vengono utilizzati per la prevenzione e il trattamento dei disturbi cognitivi che si verificano con un lungo decorso di patologia.

Farmaci nootropici Piracetam e Phenotropil

Tra i farmaci nootropici, i più comunemente consigliati sono Piracetam, Fenotropil e Pantogam. Questi farmaci funzionano bene con antipsicotici atipici e tipici, che sono il trattamento "gold standard" per la schizofrenia. I nootropi vengono applicati in un lungo corso, necessario per ottenere un effetto clinico significativo..

È importante notare che non esiste una cura per la schizofrenia senza effetti collaterali. Tutti i farmaci hanno le loro conseguenze indesiderabili che si verificano quando vengono prescritti e utilizzati in modo errato. Se un paziente, sullo sfondo della terapia farmacologica, presenta l'insorgenza di disturbi extrapiramidali o disturbi degli organi interni, lo psichiatra deve rivedere il regime di trattamento utilizzato e consultare gli specialisti correlati. Molti farmaci dello stesso gruppo farmacologico, ad esempio gli antipsicotici atipici, sono tollerati in modo diverso dai pazienti, nonostante meccanismi d'azione simili..

Solo uno psichiatra può rispondere alla domanda su come trattare la schizofrenia in un particolare paziente. Lo specialista esamina il paziente e individua le indicazioni e le controindicazioni a sua disposizione per i farmaci. A seconda di ciò, oltre allo stadio della patologia, vengono selezionati i farmaci. Il gruppo principale di farmaci per la fase acuta della schizofrenia sono gli antipsicotici atipici, che eliminano i sintomi produttivi della malattia e normalizzano le condizioni del paziente. Dopo aver interrotto la psicosi, una persona ha bisogno di un trattamento anti-ricaduta a lungo termine basato sull'uso di piccole dosi di farmaci psicoattivi. Tutti loro non sono dispensati senza prescrizione medica e, pertanto, l'autotrattamento della schizofrenia con mezzi efficaci è impossibile..

I migliori medicinali per la schizofrenia - Schizofrenia - 2020

I farmaci antipsicotici riducono i sintomi psicotici della schizofrenia e di altre malattie mentali, consentendo solitamente alla persona di funzionare in modo più efficiente e corretto. I farmaci antipsicotici sono attualmente il miglior trattamento per la schizofrenia, ma non curano la schizofrenia e non garantiscono che non ci saranno ulteriori episodi psicotici.

La selezione e il dosaggio dei farmaci possono essere effettuati solo da un medico qualificato e ben addestrato nel trattamento dei disturbi mentali. Il dosaggio del farmaco è individuale per ogni paziente, poiché le persone possono variare notevolmente nella quantità di farmaco necessaria per ridurre i sintomi senza causare spiacevoli effetti collaterali..

Antipsicotici più recenti: opzioni migliori?

Dal 1990 sono stati introdotti numerosi nuovi antipsicotici (chiamati "antipsicotici atipici"). In primo luogo, la clozapina (clozaril) ha dimostrato di essere più efficace di altri antipsicotici, sebbene il potenziale di effetti collaterali gravi - in particolare, la perdita di globuli bianchi che combattono le infezioni (agranulocitosi) - richiede che i pazienti siano controllati con esami del sangue ciascuno o due settimane. Dopo un anno di conteggio dei globuli bianchi stabile, il sangue può essere prelevato mensilmente.

Anche i nuovi antipsicotici come risperidone (Risperdal), aripiprazolo (Abilify), quetiapina (quetiapina) e olanzapina (Zyprexa) sono più sicuri per la discinesia tardiva (TD), un disturbo del movimento involontario, ma molti dei farmaci atipici possono avere maggiori probabilità di contribuire effetti collaterali metabolici come aumento di peso, aumento dei livelli di glucosio e lipidi.

Mirare ai sintomi della schizofrenia

I farmaci antipsicotici sono spesso molto efficaci nel trattamento di alcuni dei sintomi della schizofrenia, in particolare allucinazioni e deliri. I farmaci potrebbero non essere così utili per altri sintomi, come la diminuzione della motivazione e dell'espressione emotiva.

I farmaci antipsicotici più vecchi, come l'aloperidolo (Haldol) o la clorpromazina (Thorazina), possono persino causare effetti collaterali che assomigliano a sintomi più difficili da trattare. Ridurre la dose o passare a un farmaco diverso può ridurre questi effetti collaterali. I farmaci più recenti, tra cui olanzapina (Zyprexa), quetiapina (Seroquel), risperidone (Risperdal) e aripiprazolo (Abilify), sembrano avere meno probabilità di causare questo problema..

A volte, quando le persone con schizofrenia diventano depresse, altri sintomi possono peggiorare. I sintomi possono migliorare con l'aggiunta di un antidepressivo.

I pazienti e le loro famiglie a volte diventano ansiosi per i farmaci antipsicotici usati per trattare la schizofrenia. Oltre a preoccuparsi degli effetti collaterali, potrebbero preoccuparsi che tali farmaci possano portare alla dipendenza. Tuttavia, i farmaci antipsicotici non inducono comportamenti "violenti" o di dipendenza nelle persone che li assumono..

Un altro malinteso sui farmaci antipsicotici è che agiscano come una sorta di controllo mentale o "camicia di forza chimica". I farmaci antipsicotici a dosaggio appropriato non mettono fuori combattimento le persone né le privano del libero arbitrio.

In definitiva, i farmaci antipsicotici dovrebbero aiutare una persona con schizofrenia a far fronte in modo più efficiente al mondo.

Per quanto tempo le persone con schizofrenia dovrebbero assumere farmaci antipsicotici??

I farmaci antipsicotici riducono la frequenza e l'intensità dei futuri episodi psicotici nei pazienti che si sono ripresi dall'episodio. Anche con il trattamento continuo della dipendenza, alcune persone che sono guarite subiranno ricadute. Con l'interruzione del farmaco si osserva un tasso di ricaduta più elevato. Il trattamento dei sintomi psicotici gravi può richiedere dosaggi più elevati rispetto a quelli utilizzati per il trattamento di mantenimento. Se i sintomi compaiono a un dosaggio inferiore, un aumento temporaneo del dosaggio può prevenire una ricaduta conclamata..

È importante che le persone affette da schizofrenia collaborino con i loro medici e familiari per aderire al loro piano di trattamento. L'aderenza al trattamento si riferisce alla misura in cui i pazienti seguono i piani di trattamento raccomandati dai loro medici. Una buona aderenza include l'assunzione giornaliera del farmaco prescritto alla dose e con la frequenza corrette, l'aderenza a tutte le prescrizioni e il seguire attentamente gli altri trattamenti. L'aderenza al trattamento è spesso difficile per le persone con schizofrenia, ma può essere alleviata con diverse strategie e portare a una migliore qualità della vita.

Ci sono molte ragioni per cui le persone con schizofrenia potrebbero non aderire al trattamento. I pazienti possono non credere di essere malati e possono negare la necessità di farmaci, oppure possono avere pensieri così disorganizzati da non ricordare di aver preso le loro dosi giornaliere. I familiari o gli amici potrebbero non comprendere la schizofrenia e potrebbero consigliare in modo inappropriato a una persona con schizofrenia di interrompere il trattamento quando si sente meglio.

I medici che svolgono un ruolo importante nell'aiutare i loro pazienti ad aderire al trattamento potrebbero non chiedere ai pazienti quanto spesso assumono i loro farmaci, oppure potrebbero non essere disposti ad accettare la richiesta di un paziente per un cambio di dosaggio o provare un nuovo trattamento. Alcuni pazienti riferiscono che gli effetti collaterali del farmaco sembrano peggiori della malattia stessa. Inoltre, l'abuso di sostanze può influire sull'efficacia del trattamento, portando alla sospensione del farmaco..

Quando un piano di trattamento complesso viene aggiunto a uno qualsiasi di questi fattori, una buona aderenza può diventare ancora più impegnativa..

Ci sono molte strategie che pazienti, medici e famiglie possono utilizzare per migliorare l'aderenza e prevenire il peggioramento della malattia..

Alcuni farmaci antipsicotici sono disponibili in iniettabili a lunga durata d'azione che eliminano la necessità di prendere una pillola ogni giorno. L'obiettivo principale della ricerca attuale nel trattamento della schizofrenia è sviluppare una gamma più ampia di antipsicotici a lunga durata d'azione, in particolare nuovi farmaci con effetti collaterali più lievi che possono essere somministrati per iniezione.

I calendari dei farmaci o le scatole delle pillole etichettate con i giorni della settimana possono aiutare i pazienti e gli operatori sanitari a sapere quando i farmaci sono stati assunti o meno. L'utilizzo di timer elettronici che emettono un segnale acustico durante l'assunzione di farmaci o l'associazione di farmaci a eventi quotidiani di routine come i pasti possono aiutare i pazienti a ricordare e ad aderire al loro regime di dosaggio..

Anche il coinvolgimento dei familiari nel monitoraggio dei farmaci orali dei pazienti può aiutare a garantire l'aderenza. Inoltre, attraverso una varietà di altri metodi di monitoraggio dell'aderenza, i medici possono identificare quando l'assunzione di pillole è un problema per i loro pazienti e possono lavorare con loro per facilitare la compliance. È importante esprimere al medico qualsiasi preoccupazione sull'assunzione di farmaci.

Effetti collaterali

I farmaci antipsicotici, come praticamente tutti i farmaci, hanno effetti indesiderati insieme ai loro effetti benefici. I pazienti possono manifestare effetti collaterali come sonnolenza, ansia, crampi muscolari, tremori, secchezza delle fauci o visione offuscata all'inizio del trattamento. La maggior parte può essere corretta riducendo il dosaggio o controllando altri farmaci. Diversi pazienti hanno risposte di trattamento ed effetti collaterali diversi a diversi farmaci antipsicotici. Il paziente può fare meglio con un farmaco che con un altro.

Gli effetti collaterali a lungo termine dei farmaci antipsicotici possono essere molto più gravi. La discinesia tardiva (TD), come accennato, è un disturbo caratterizzato da movimenti involontari che più comunemente coinvolgono la bocca, le labbra e la lingua, e talvolta il tronco o altre parti del corpo come braccia e gambe. Ciò si verifica in circa il 15-20% dei pazienti che hanno ricevuto vecchi farmaci antipsicotici "tipici" per molti anni. Ma il TD può anche svilupparsi in pazienti che hanno ricevuto questi farmaci per periodi di tempo più brevi. Nella maggior parte dei casi, i sintomi TD sono lievi e il paziente potrebbe non essere consapevole del movimento.

Tutti i farmaci antipsicotici sviluppati negli ultimi anni hanno un rischio molto inferiore di sviluppare la tubercolosi rispetto alle loro controparti più vecchie, gli antipsicotici tradizionali. Tuttavia, il rischio non è zero e possono causare effetti collaterali come l'aumento di peso. Inoltre, se presi troppo in alto, i nuovi farmaci possono portare a problemi come sintomi di astinenza sociale e sintomi simili al Parkinson, un disturbo che colpisce il movimento. Tuttavia, i nuovi antipsicotici sono progressi significativi nel trattamento e il loro uso ottimale nelle persone con schizofrenia è oggetto di molte ricerche attuali..

Pillole per la schizofrenia: caratteristiche d'uso e revisione dei farmaci

La schizofrenia è una grave malattia mentale che si sviluppa indipendentemente da fattori esterni. La malattia è caratterizzata dallo sviluppo di delirio, paranoia, allucinazioni, ecc. In questo caso, l'intelletto del paziente non soffre e durante la remissione una persona può condurre una vita normale. Varie pillole per la schizofrenia aiutano a superare l'esacerbazione e prevenire le ricadute. Sono divisi in diversi gruppi, a seconda delle caratteristiche dell'impatto sulla psiche del paziente e vengono utilizzati in base al corso individuale del trattamento..

Cos'è la schizofrenia

Se una ragazza abusa di alcol durante il trasporto di un feto, il bambino potrebbe sviluppare anomalie mentali in futuro.

Stiamo parlando di un malfunzionamento del cervello umano, a seguito del quale una persona cessa di rispondere adeguatamente alla realtà circostante. Con un'esacerbazione della patologia, il paziente può perdere il contatto con il mondo esterno e ritirarsi completamente in se stesso. Può sviluppare ossessioni e paure dall'udire voci o allucinazioni.

Uno schizofrenico in una fase di esacerbazione è in grado di mormorare qualcosa di inarticolato, comportarsi in modo aggressivo o, al contrario, ritirarsi completamente in se stesso e non reagire agli eventi che si verificano intorno a lui. Circa il 10% dei pazienti con schizofrenia è incline al suicidio, quindi, senza assistenza tempestiva, queste persone possono semplicemente morire..

L'elevata efficienza del trattamento della schizofrenia si osserva nelle prime fasi dello sviluppo di questa malattia. Sfortunatamente, inizialmente, la malattia non ha praticamente manifestazioni. Molte persone con schizofrenia sono considerate semplicemente eccentriche dagli altri. Tuttavia, è molto importante non perdere il momento della transizione della malattia allo stadio acuto..

Molto spesso, la malattia si manifesta in giovane età - nelle persone di età compresa tra 15 e 35 anni. Tuttavia, la schizofrenia può svilupparsi durante l'infanzia, sotto l'influenza dei seguenti fattori:

  • alcolismo materno, fumo o abuso di droghe durante la gravidanza;
  • predisposizione ereditaria;
  • lesioni da parto;
  • malattie infettive subite da una donna durante la gravidanza.

Il meccanismo di sviluppo della schizofrenia negli adulti non è completamente compreso. Si ritiene che la causa principale di questo disturbo sia la predisposizione genetica. Quindi, se la madre o il padre di una persona era malata di questa malattia, la probabilità di sviluppare un tale disturbo in lui è superiore al 40%. Tuttavia, i bambini schizofrenici nascono da genitori completamente sani..

Nel mondo, il numero di pazienti con schizofrenia è di circa l'1%.

Come viene trattata la schizofrenia

Il sostegno ai membri della famiglia è un aspetto importante della malattia mentale.

Al momento, la schizofrenia è considerata una malattia cronica e quindi è impossibile riprendersi completamente. La terapia moderna mira a ottenere la remissione della malattia, che consentirà al paziente di ripristinare l'attività sociale, tornare alle attività quotidiane e prevenire lo sviluppo di psicosi in futuro..

Per raggiungere gli obiettivi di cui sopra, è necessaria una terapia complessa, che prevede le seguenti fasi:

  1. Sollievo dai sintomi della psicosi. Si tratta di allucinazioni, delusioni, catatonia.
  2. Consolidamento dei risultati ottenuti.
  3. Prevenzione dello sviluppo della malattia in futuro. Anche in presenza di remissione persistente, il paziente deve assumere farmaci appropriati e seguire le raccomandazioni del medico volte a mantenere uno stato mentale stabile.

Oggi, il trattamento della schizofrenia prevede le seguenti procedure:

  1. Assunzione di farmaci che includono antipsicotici e sedativi.
  2. Psicoterapia basata sulla comunicazione di uno specialista con un paziente, test, influenza ipnotica, ecc..
  3. Corsi di formazione di gruppo, durante i quali i pazienti possono comunicare con quelle persone che hanno anche incontrato la schizofrenia.
  4. Conversazioni con i parenti. È molto importante che le persone vicine non ignorino il paziente schizofrenico. Dovrebbero fornire tutta l'assistenza possibile nel trattamento e nel mantenimento delle remissioni stabili..
  5. Tecniche alternative. Questi includono la terapia con citochine, cellule staminali, ecc. Che vengono iniettate nel corpo del paziente..

Quali pillole sono prescritte

Al momento, ci sono molti farmaci disponibili per curare la schizofrenia. Il corso della terapia è determinato dal medico in base alle condizioni del paziente. Poiché la malattia è ciclica, il compito principale del trattamento è combattere le convulsioni e prolungare la remissione..

La schizofrenia non può essere curata con un solo gruppo di farmaci. Questo disturbo richiede un approccio integrato. Considera quali farmaci possono essere usati per trattare la schizofrenia.

Antipsicotici

Il medicinale viene assunto quotidianamente: una o due volte

Questo è il principale gruppo di farmaci usati per la schizofrenia. Sono usati per prevenire l'agitazione psicomotoria e per ridurre i disturbi emotivi che si verificano sullo sfondo di allucinazioni e deliri. Gli antipsicotici non influenzano la funzione cognitiva.

Oggi esistono due tipi di tali fondi:

  1. Tipico. Sono stati sviluppati circa 70 anni fa, ma tuttavia continuano ad essere utilizzati attivamente per trattare la schizofrenia oggi. I fondi di questo gruppo dovrebbero essere presi con estrema cautela, a causa del rischio di sviluppare molteplici effetti collaterali. Gli antipsicotici tipici sono di due tipi: forti (alleviare un attacco) e deboli (sedativi).
  2. Atipico. Questi medicinali sono stati creati 30 anni dopo il suddetto tipo di farmaci. Sono più efficaci e hanno meno effetti collaterali, e quindi sono spesso utilizzati nei casi in cui il trattamento con antipsicotici tipici non dà il risultato atteso..

Considera gli antipsicotici più popolari:

  1. Risperidone. È usato per alleviare le crisi di moderata gravità. Spesso prescritto per allucinazioni e delirio in coppia con Amisulpride.
  2. Asenapine. Tratta le forme acute della malattia, utilizzate per trattare episodi maniacali e misti con sviluppo di disturbi bipolari. Questo farmaco non deve essere utilizzato per la demenza e la depressione..
  3. Aloperidolo. È più spesso utilizzato nella fase di stabilizzazione della malattia. Il farmaco aiuta a rimuovere le manifestazioni psicotiche residue. L'aloperidolo, se assunto correttamente, è in grado di prolungare il periodo di remissione, prevenendo il verificarsi di esacerbazioni.
  4. Aripiprazolo. Si riferisce a farmaci di nuova generazione, che vengono utilizzati in aggiunta alla terapia farmacologica nel trattamento delle manifestazioni acute della schizofrenia.

Il corso standard di assunzione di antipsicotici è di 1-2 mesi. Dopo che i sintomi pronunciati della malattia sono stati interrotti, il dosaggio del farmaco viene ridotto o viene sostituito con un altro che ha un effetto più delicato.

Sedativi

Il medico prescrive la dose del farmaco solo individualmente.

Tali rimedi vengono prescritti se il paziente soffre di attacchi di ansia, insonnia o è aggressivo. Nelle manifestazioni acute di schizofrenia, l'uso di sedativi da solo non sarà sufficiente, quindi sono prescritti in combinazione con antipsicotici.

I sedativi più popolari sono:

  1. Aminazina. Molto spesso è prescritto per lo sviluppo di psicosi maniaco-depressive, attacchi di maggiore aggressività, agitazione e ansia. Questo rimedio ha un marcato effetto sedativo e, se usato correttamente, può prevenire un attacco della malattia..
  2. Melperon. Questo rimedio è più spesso prescritto a pazienti anziani che hanno malattie cardiovascolari, malattie renali ed epatiche. Il farmaco ha un effetto delicato sul corpo, ma allo stesso tempo è altamente efficace.
  3. Diazepam. Molto spesso usato per nevrosi, paura e ansia ingiustificate.

Farmaci nootropici

L'assunzione di nootropi aiuta a ripristinare l'approvvigionamento energetico dei neuroni. Di conseguenza, il tasso di utilizzo del glucosio aumenta e i processi di trasmissione sinaptica nel sistema nervoso centrale sono migliorati..

Gli stimolanti neurometabolici promuovono le prestazioni mentali, ripristinano le funzioni cognitive e migliorano il pensiero, la memoria.

Consideriamo i farmaci nootropici più comuni:

  1. Piracetam. L'utilizzo di questo strumento consente di migliorare la connessione tra gli emisferi cerebrali, di ottenere chiarezza di creazione, sobrietà di pensiero e buona memoria. Di norma, questo farmaco viene utilizzato nel corso di una terapia aggiuntiva quando il paziente sviluppa un'intolleranza individuale agli antipsicotici..
  2. Pantogam. È usato nel trattamento della schizofrenia con grave insufficienza cerebrale. Il farmaco aiuta ad aumentare la concentrazione dell'attenzione ed elimina le condizioni nevrotiche.
  3. Tanakan. Un farmaco a base vegetale che migliora il metabolismo e ha un marcato effetto antiipossico sui tessuti.

Raccomandazioni generali

Le sessioni di psicoterapia generale sono utili.

I moderni farmaci usati per trattare la schizofrenia possono combattere efficacemente le manifestazioni di questa malattia. Per sopprimere gli attacchi della malattia, vengono utilizzati i neurolettici, la cui efficacia si verifica 5-7 settimane dopo l'inizio del ricovero. Allo stesso tempo, tali fondi non sono in grado di provocare dipendenza..

Tuttavia, una singola dose di farmaco potrebbe non essere sufficiente per garantire il ritorno del paziente alla vita normale. Per migliorare l'efficacia della terapia farmacologica, lo specialista può raccomandare al paziente quanto segue:

  1. Riabilitazione del lavoro. Una volta raggiunta la remissione, il paziente non solo può, ma deve anche tornare al lavoro (se ciò non contraddice il suo stato mentale). Il lavoro e gli hobby permetteranno al paziente di sfuggire ai propri problemi psicologici e avranno un effetto benefico sul processo di trattamento.
  2. Correzione delle funzioni cognitive. Può essere eseguito sia da uno psichiatra che dalla famiglia del paziente, che dovrebbe prima parlare con uno specialista della realizzazione di tali eventi.
  3. Corsi di formazione di gruppo in cui il paziente può dialogare con chi ha riscontrato anche il suo problema.
  4. Adattamenti dello stile di vita, esercizio fisico, sonno sano, ecc. L'effetto combinato fornirà un'efficacia del trattamento davvero elevata.

Poiché la schizofrenia viene trattata con potenti antipsicotici, con l'uso prolungato possono svilupparsi effetti collaterali. Se compaiono cambiamenti negativi nelle condizioni del paziente, dovrebbe consultare urgentemente uno specialista. Il medico sarà in grado di regolare il corso dell'assunzione di farmaci o sostituirli completamente con farmaci simili.

Le pillole per la schizofrenia vengono prese in tutte le fasi del trattamento di questa malattia. Con un'esacerbazione della malattia, vengono utilizzati mezzi per aiutare a sopprimere la psicosi. Quando la malattia è in remissione, il trattamento viene selezionato in modo tale da prolungare il più possibile tale condizione, evitando lo sviluppo di ricadute..